Header ADS

Le schede di B/=\S: Marco D'ALESSANDRO


Data di nascita:17/02/1991
Luogo di nascita:Roma (Rm)
Nazionalità:Italiana
Ruolo:Centrocampista/Attaccante
Altezza:173 Cm
Peso:71 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2011-2012B271 
LivornoDa Gen. 2011B130 
Bari2010 - 2011A110 (+1) 
Grosseto2009 - 2010B291 
Roma2008 - 2009A30 
Giovanili LazioFino al 2008--- 


NEWS E CURIOSITÀ +   -   =
Cresciuto nelle giovanili della LAZIO il ventenne talento romano, arrivato all'HELLAS con la formula del riscatto da parte degli scaligeri e controriscatto della ROMA, ha esordito giovanissimo in Serie A con i giallorossi il 21 marzo 2009 (e per un soffio non segna a BUFFON nei minuti finali) giocando poi da titolare fisso col GROSSETO nella stagione successiva in cadetteria (29 presenze 1 gol).

Nella stagione appena trascorsa si è diviso fra BARI e LIVORNO totalizzando altri 24 gettoni fra A e B; Marco si definisce un centrocampista offensivo al quale piace la zona esterna di sinistraMi trovo meglio a sinistra, piuttosto che a destra, perché da quella posizione posso convergere e andare anche al tiro, essendo io un destro») e, date le sue caratteristiche fisiche, fa di agilità e velocità le sue migliori armi con le quali saltare l'avversario e creare superiorità numerica...

'Abbonato' alle rappresentative azzurre, arriva all'Under 21 il 17 novembre 2010 in occasione dell'amichevole ITALIA-TURCHIA e FERRARA lo richiama in seguito per il Torneo di Tolone primo impegno ufficiale nel quale il ragazzo realizza il rigore decisivo nella finale tra l'ITALIA ed il MESSICO per il 3°-4° posto

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

Marco D'Alessandro
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marco D'Alessandro (Roma, 17 febbraio 1991) è un calciatore italiano, ala della Roma e della Nazionale Italiana Under-21.

Carriera
- Club
Cresciuto nel vivaio della Lazio, passa successivamente alla Roma.
Esordisce in Serie A il 21 marzo 2009, a 18 anni, sostituendo Jérémy Menez all'82' minuto del secondo tempo della partita Roma-Juventus (1-4)[3], sfiorando anche la rete con un tiro parato da Gianluigi Buffon. Nel finale di stagione viene regolarmente convocato dal tecnico Spalletti e ottiene altre due presenze in campionato contro Fiorentina[4] e Torino.[5]
Il 28 luglio 2009 passa in prestito al Grosseto in Serie B, con diritto di riscatto e controriscatto.[6] Sigla la sua prima rete da professionista il 24 ottobre 2009 contro il Cesena, nella gara terminata 2-2.[7] Contribuisce all'ottima stagione del Grosseto, che si classifica settimo, con 29 presenze in campionato.
Il 15 luglio 2010 passa al Bari con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino, esordendo nella partita giocata contro il Cagliari il 19 settembre 2010.[8] Realizza il suo primo gol con il Bari il 1º dicembre, nella partita di Coppa Italia vinta 4-1 contro il Livorno al San Nicola con un' eccellente prestazione fornendo anche un assist.
Il 31 gennaio 2011 passa al Livorno in serie B,con la formula del prestito con diritto di riscatto per la metà.[9] Il 12 febbraio 2011 esordisce con la maglia amaranto nella partita di campionato contro il Portogruaro (0-2) subentrando ad Ahmed Barusso al 45'.[10] Il 1 marzo 2011 colleziona la cinquantesima presenza da professionista in Cittadella-Livorno (2-0), la quarta con la maglia amaranto.
- Nazionale
Ha giocato in tutte le nazionali giovanili.
Il 17 novembre 2010 esordisce con l'Under-21 nella partita amichevole contro la Turchia (2-1) disputata a Fermo.
Il 23 maggio 2011 viene convocato dal Ct Ciro Ferrara per il Torneo di Tolone, competizione riservata all'Under-21. Il 3 giugno 2011 esordisce al Torneo di Tolone nella partita Italia-Portogallo 1-1. Si tratta della sua prima presenza in competizioni ufficiali con la maglia dell'Under-21 dopo le 6 collezionate nel corso delle amichevoli internazionali. Il 20 giugno 2011 realizza il rigore decisivo in Italia-Messico; Finale 3° e 4° posto del Torneo di Tolone. La partita è terminata sul risultato di 6-5 dopo l'1-1 dei tempi regolamentari.

FONTE: Wikipedia.org


Posta un commento

0 Commenti