Subscribe Us

HELLAS VERONA 2-1 NOVARA: A Massimo MINETTI risponde GHELLER su punizione ma i piemontesi capitolano sulla magica inzuccata di Lorenzo SIBILANO.

Davide PELLEGRINI: L'importante era vincere, Giovanni ORFEI: Adesso niente calcoli. La cronaca di HELLAS VERONA-NOVARA così come è stata vista in casa scaligera. VERONA-NOVARA il tabellino e Serie C1: dopo la penultima giornata della regular season, risultati, marcatori classifica e prossimo turno.
Davide PELLEGRINI: L'importante era vincere, Giovanni ORFEI: Adesso niente calcoli. La cronaca di HELLAS VERONA-NOVARA così come è stata vista in casa scaligera:
- Pellegrini: "L'importante era vincere"
"E' un risultato che ci teniamo ben stretto, ricordiamo dov'eravamo qualche mese fa"
VERONA - Al termine della partita col Novara, terminata col punteggio di 2-1 a favore dei gialloblù, il tecnico Davide Pellegrini ha rilasciato alcune dichiarazioni agli organi d’informazione. La penultima sfida di campionato ha confermato il quart'ultimo posto scaligero, a +3 dal Manfredonia: "Tutti noi eravamo a conoscenza di quanto fosse importante questa gara. La squadra ha iniziato subito con il giusto approccio, poi il baricentro si è abbassato e gli avversari hanno trovato il pareggio. E' stato fondamentale aver rialzato la testa per trovare la rete decisiva."

Alla luce degli altri risultati, i play-out non sono ancora certi: "Teniamoci stretto questo risultato, ricordandoci dov'eravamo qualche mese fa. Andiamo in Puglia senza fare calcoli, non possiamo permetterci di avere in testa cose che non riguardano l'ultima di campionato. Cercheremo di fare la nostra partita, in trasferta ci esprimiamo forse anche meglio." Nel secondo tempo Cissè ha dovuto abbandonare il campo per un infortunio: "L'attaccante africano ha subìto una forte botta al naso, ma non sembra niente di preoccupante. Lo staff medico valuterà comunque la sua situazione. I ragazzi hanno lottato, dando sostanzialmente una buona prova di carattere."

- L'ordine di Orfei: "Ora niente calcoli"
"Il Novara ha fatto la sua partita, la tensione dopo il vantaggio ci ha giocato brutti scherzi"
VERONA - La trentatreesima sfida di campionato ha visto l'Hellas sconfiggere il Novara davanti ai propri tifosi, ottenendo il quarto risultato utile consecutivo. A pochi minuti dal termine del match, Giovanni Orfei ha incontrato gli organi d’informazione per esprimere le proprie valutazioni: "Sapevamo che era difficile, il Novara è una buona formazione ed ha fatto la sua partita. La tensione dopo il gol iniziale ci ha giocato brutti scherzi, abbiamo sofferto riuscendo comunque a vincere. L'importante alla fine era ottenere i tre punti."

La rincorsa verso i play-out non conosce sosta, i giochi saranno definiti solo dopo l'ultima gara di Serie C: "Io ed i miei compagni sapevamo che anche le altre formazioni avrebbero dato tutto per ottenere un successo. Domenica prossima sarà il Manfredonia a dover tenere le redini del gioco, devono vincere a tutti i costi per abbandonare l'ultima posizione. Noi la prepareremo bene in settimana per fare del nostro meglio." I gialloblù avranno a disposizione due risultati su tre: "Non dobbiamo concentrarci sui vari calcoli, cerchiamo di fare risultato sapendo che il calendario offre incroci interessanti. Purtroppo siamo in sei diffidati, non sono pochi ma dovremo stare concentrati. Andiamo avanti per la nostra strada, consapevoli delle potenzialità di cui disponiamo."

- Hellas Verona-Novara 2-1
Botta e risposta Minetti-Gheller nel primo tempo, Sibilano di testa trova il raddoppio al 73'

FONTE: HellasVerona.it


VERONA-NOVARA il tabellino e Serie C1: dopo la penultima giornata della regular season, risultati, marcatori classifica e prossimo turno.
- IL VERONA BATTE IL NOVARA MA ADESSO DEVE VINCERE, PAREGGIARE (O PERDERE 1-0) A MANFREDONIA PER AGGANCIARE I PLAY-OUT
Brutta partita al Bentegodi che il Verona vince per 2-1 soffrendo oltremisura contro il Novara. La squadra di Davide Pellegrini è andata in vantaggio dopo appena 3 minuti con Minetti. Ma al 13' Gheller ha trovato il pareggio che ha complicato la gara dei gialloblù. Dopo aver rischiato più volte di finire sotto, il Verona nel secondo tempo ha vinto con un gol di Sibilano sugli sviluppi di un calcio di punizione. Ora i gialloblù si giocano tutto nella sfida di Manfredonia. Per arrivare ai play-out devono vincere, pareggiare o perdere per 1-0 (miglior differenza reti).

- SERIE C1: RISULTATI, MARCATORI, CLASSIFICA, PROSSIMO TURNO

- VERONA-NOVARA 2-1, IL TABELLINO

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]
FORMULA 1: A MONTMELO' dominio rosso: RAIKKONEN vince seguito da MASSA, KOVALAINEN all'ospedale ma fortunatamente niente di grave. CICLISMO: VALVERDE vince a LIEGI, beffato REBELLIN. Serie C1 primi verdetti: promosse in serie B SALERNITANA e SASSUOLO, MARTINA in C2, lotta aperta nei playoff per il FOGGIA di NANU GALDERISI
Serie C1 primi verdetti: promosse in serie B SALERNITANA e SASSUOLO, MARTINA in C2, lotta aperta nei playoff per il FOGGIA di NANU GALDERISI:
- Salernitana e Sassuolo in B
Le vittorie contro Pescara e Manfredonia regalano la promozione con una giornata d'anticipo alle due capoliste

FONTE: CorriereDelloSport.it


FORMULA 1: A MONTMELO' dominio rosso: RAIKKONEN vince seguito da MASSA, terzo HAMILTON su MC LAREN, KOVALAINEN all'ospedale ma fortunatamente niente di grave. CICLISMO: VALVERDE vince a LIEGI, beffato REBELLIN
- Spagna, dominio Ferrari. Paura per Kovalainen
A Montmelò doppietta delle rosse con Raikkonen, sempre più leader iridato, davanti a Massa. Terzo Hamilton (McLaren). Spaventoso incidente al finlandese, che per un guasto finisce nelle barriere: in ospedale per controlli, ma niente di grave. Alonso ritirato

- Valverde sfreccia a Liegi. Che beffa per Rebellin
Lo spagnolo, già vincitore della Doyenne nel 2006, ha preceduto allo sprint il 37enne capitano della Gerolsteiner e il lussemburghese Frank Schleck. Nono Bettini, decimo Nibali. Cunego, colpito da crampi, cede nel finale

FONTE: Gazzetta.it