L'HELLAS VERONA perde per la seconda volta in campionato, come l'altra volta in casa e 9 gol in 6 partite accendono un campanello d'allarme... Occhio!

Pubblicato da andrea smarso lunedì 8 marzo 2010 21:08, vedi , , , , , , , , | Nessun commento



Seconda sconfitta in 26 partite per i gialloblù, anche questa volta come l'altra (col RIMINI), avvenuta tra le mura amiche e non può essere un caso (se 2 indizi non fanno una prova, almeno nel calcio, poco ci manca); come non può essere un caso che, dall'altra sconfitta a ieri, l'HELLAS abbia preso 9 gol in 6 partite al 'Bentegodi'... Ma dov'è finita la miglior difesa del campionato? Bastano le assenze di CECCARELLI, CANGI e/o ANSELMI a giustificare le 'amnesie difensive' a cui abbiamo assistito? Io credo proprio di no... Niente niente tra le mura amiche la squadra comincia ad essere presuntuosetta e deconcentrata facendosi 'bastonare' quasi regolarmente? Beh... Spero proprio di no ma la 'sintomatologia' c'è tutta e i 2 gol presi ieri, in questo senso, sono abbastanza esemplari: prima 'dormita generale' della difesa e RAFAEL che si fa uccellare da lontano (con COMAZZI ed ANSELMI a rimpallarsi la responsabilità del gol subito), poi su calcio di punizione a favore del VERONA in attacco, ESPOSITO crossa troppo lungo, la REGGIANA conquista palla, parte in contropiede e realizza la più facile delle occasioni con ANSELMI in grave ritardo dopo essere stato in cerca di gloria in avanti (ed essersi fermato a 'polemizzare' con ESPOSITO per quel cross sbagliato) e la difesa scaligera sbilanciatissima!

Non si può nemmeno infierire più che tanto sui gialloblù, anche perchè (altra coincidenza con VERONA 0-1 RIMINI) non si può dire che le occasioni per chiudere il primo tempo sul 3 o 4 a 1 non si siano avute ma, sopratutto per questo è amarissimo perdere così... Anche REMONDINA ci ha messo del suo intervenendo tardi e male a frittata ormai fatta (un 4-2-4 disperato e con poco senso dal 79° con l'ingresso di FARIAS a cercare il pareggio insieme a BERRETTONI, DI GENNARO e COLOMBO)! Insomma: è vero che tutto quello che poteva girare storto lo ha fatto ed è indubbio che i butèi in maglia gialloblù sono stati più sfortunati di altre volte, ma spero davvero con tutte le mie forze che tra le menti dei giocatori non si sia infilata quel pizzico di superbia e sufficienza di troppo perchè 5 punti in 8 partite sono un capitale (al momento) bruciabilissimo e scialaquare in maniera così stupida una promozione fin'ora strameritata e sudata sul campo per andare alla lotteria dei playoff sarebbe un errore madornale e assolutamente imperdonabile da tifosi come quelli della Scala, 'piagati' da anni di grigiume, umiliazioni, mediocrità ed 'improvvisazioni' varie... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Verona 1-2 Reggiana in aggiornamento...

[DICONO]
REMONDINA analizza la seconda sconfitta al 'Binti' ad opera della REGGIANA «Andare negli spogliatoi sul risultato di 1-1 dopo la prima frazione è stato incredibile. Bisogna essere onesti, nella ripresa non siamo stati così precisi. L'analisi va fatta nell'arco dei novanta minuti, dobbiamo migliorare nella famosa cattiveria da tirar fuori quando si presentano le occasioni. Importante capire con calma cosa è stato fatto di buono e di meno buono». Ancora una volta si paga a causa della scarsa concretezza «Il fatto è proprio questo, quando sviluppi gioco è legittimo riuscire a vincere. Abbiamo sempre avuto difficoltà quando le squadre sono venute qui a difendersi, con chi ha cercato di giocare le cose sono andate diversamente. L'imperativo è dedicare maggiore attenzione alle ripartenze avversarie»... Concretezza che invece la REGGIANA ha usato appieno: 2 tiri 2 gol «Lo sapevo, hanno le caratteristiche adatte per sfruttare queste situazioni. Sul 2-1 eravamo tre contro tre, forse c'era una posizione di offiside. Di sicuro il loro esterno ha realizzato un gran gol, incrociando dalla parte opposta»... E quel 4-2-4 finale? «L'obiettivo era tentare di scardinare la difesa emiliana. Una disposizione del genere non l'avevamo mai schierata, ma pur di recuperare bisognava provarle tutte» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
DOMINISSINI allenatore della REGGIANA ha visto due ottime squadre in campo: «Oggi abbiamo visto una partita che sul piano agonistico e dell'impegno ha visto in campo due squadre di alto livello. Nella partita d'andata abbiamo visto un match di serie B ma non c'erano stati goal, oggi invece abbiamo visto anche tre reti, una partita che il pubblico ha potuto godere a pieno. Il Verona ha dimostrato anche oggi di essere una grande squadra, in partite come questa serve però, oltre alle qualità in campo, anche un pizzico di fortuna. Noi siamo chiaramente più contenti del Verona ma in campo si sono viste due ottime squadre» (CalcioMercato.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
CAMPAGNA felice di aver giocato ma, ovviamente, deluso dal finale «Non una bella giornata, dispiace aver perso nuovamente di fronte al nostro pubblico. Siamo compatti, il gruppo è forte e solido, non ci sono problemi di collettivo. A volte gli episodi decidono le sorti di un match: oggi gli avversari hanno fatto due tiri andando a segno altrettante volte, magari in trasferta è diverso. Le partite vanno affrontate con tutta la rabbia che hai dentro» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


La sintesi di VERONA 1-2 REGGIANA

[ALTRE NEWS]
LEGA PRO PRIMA DIVISIONE GIRONE B: Tabellini, risultati e marcatori.
IMPLACABILE LA BERETTI: Tris ai pari età del PORTOSUMMAGA [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Radiografia del Gol gialloblù 2009/2010
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
CECCARELLI2-68
SELVA42511
RANTIER62412
BERRETTONI102315
COLOMBO62311
CIOTOLA18-220
DI GENNARO7-29
PENSALFINI2-24
RUSSO1-23
FARIAS82111
ANSELMI1-12
CANGI1-12
GOMEZ TALEB23-5
GARZON31-4
MASSONI-1-1
BURATO2--2
DIANDA1--1
SIBILANO1--1
SCAPINI1--1
VIVIANI1--1
GUCCIONE1--1

[IN BREVE]
TIFOSI: Va ben che certa gente una ne pensa e 100 ne fa ma nascondere petardi negli slip, sopratutto se sei donna, potrebbe rivelarsi oltremodo... Pericoloso! Ah ah. VITA DA EX: ADAILTON e COLOMBA nel 'Luna Park' BOLOGNA... COSSU, dopo l'esordio (buono) in Nazionale continua il magic-moment del 'Tamburino Sardo'. VENTURA 'risorge' col suo BARI battendo il CHIEVO al 'San Nicola'. VOLLEY FEMMINILE: VERONA batte ROMA e avvicina la salvezza... BASKET: La TEZENIS vince a Riva conquistando il 4° posto! SERIE D: Dirigente muore in tribuna, la squadra rifiuta di continuare la partita e viene multata! Ma... Il senso dell'onore e la sportività dov'è finita? CALCIO SUDAN: Salta per colpire di testa, prende una gomitata dal difensore, arresto cardiaco e morte sul campo! TENNIS: Italia avanti in Coppa Davis grazie al 5 a 0 alla Bielorussia. SCI ALPINO: In SuperG vince la Svizzera GISIN ma la Coppa è ad un passo per la statunitense VONN. VOLLEY MASCHILE: MARMI LANZA ko a MONZA ma i playoff sembrano ormai al sicuro [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


GIOCO PRONOSTICI:
Dopo la partita con la REGGIANA conclusasi in maniera infausta pochi minuti fa non ho tantissima voglia di scrivere perciò chieo venia se non sarò... Gioioso o ricco di particolari ma mi limiterò alla 'fredda cronaca':

Con 5 punti sono Campioni oggi oltre a me BLACK, BRUNI e (ancora) BRIDGET. Sfigadon ALE90HVR (prima volta), ammonito ROBROY per mancata partecipazione. Passo e chiudo! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

CLASSIFICA DI GIORNATA
5 - Black, Bridget, Bruni, Smarso
4 - Gabri
3 - Martino, Mister Loyal, Pose
2 - Gede, Lucky
1 - Ale90hvr

CLASSIFICA GENERALE
126 - Martino
110 - Mister Loyal
109 - Ale90hvr, Pose
107 - Bridget
105 - Bruni
104 - Smarso
099 - Gabri
093 - Black, Lucky, Robroy
091 - Gede

CLASSIFICA PRECEDENTE
123 - Martino
108 - Ale90hvr
107 - Mister Loyal
106 - Pose
102 - Bridget
100 - Bruni
099 - Smarso
095 - Gabri
093 - Robroy
091 - Lucky
089 - Gede
088 - Black

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)




18:22 del 07 marzo
Verona-Reggiana Le voci dallo spogliatoio
Parte bene il Verona davanti ai 13.303 spettatori presenti al Bentegodi: già al 7' Di Gennaro spreca clamorosamente un'ottima occasione regalata dalla difesa della Reggiana tirando alto. Si susseguono altre occasioni per i gialloblù, tra le più pericolose la traversa di Rantier al 20'. Ma è la Reggiana al 24' a passare in vantaggio al primo tiro in porta con Viapiana, che servito durante un'ottima azione in contropiede, batte Rafael in uscita. Il Verona non ci sta e continuando a costruire trova il goal con Rantier al 41', bravo a sfruttare una gaffe dei difensori reggiani. Il secondo tempo vede gli ospiti ancora attendisti, ed un Verona che cerca di portare a casa i tre punti, ma che è molto meno preciso della prima frazione di gara. Al 70' la squadra amaranto riparte in contropiede, cogliendo impreparato il Verona, e trafiggendo nuovamente Rafael in uscita con Nardini. Il Verona fallisce nuovamente la fuga, la Reggiana raccoglie tre punti importantissimi, confermando una delle leggi del calcio: non conta chi costruisce ma conta segnare goal.

VERONA
L'allenatore del Verona, Gian Marco Remondina: 'Un risultato che dà fastidio, perchè credo che nell'arco dei novantacinque minuti avremmo meritato di più, per l'impegno che abbiamo messo in campo. C'è da dire però che siamo stati disattenti in alcune occasioni. Sapevamo che le ripartenze della Reggiana sarebbero state micidiali, perchè hanno giocatori veloci come Nardini, Rossi e Ferrari, credo però che il risultato di 1-1 a fine primo tempo sia stato bugiardo, nel secondo tempo invece siamo stati poco ordinati e potevamo fare qualcosa di più'.

REGGIANA
L'allenatore della Reggiana, Loris Dominissini: 'Oggi abbiamo visto una partita che sul piano agonistico e dell'impegno ha visto in campo due squadre di alto livello. Nella partita d'andata abbiamo visto un match di serie B ma non c'erano stati goal, oggi invece abbiamo visto anche tre reti, una partita che il pubblico ha potuto godere a pieno. Il Verona ha dimostrato anche oggi di essere una grande squadra, in partite come questa serve però, oltre alle qualità in campo, anche un pizzico di fortuna. Noi siamo chiaramente più contenti del Verona ma in campo si sono viste due ottime squadre'.
Matteo Ambrosi

FONTE: CalcioMercato.com


Lunedì 08 Marzo 2010
Remondina: «Bisogna essere più furbi»
Remondina non è preoccupato. «Una gara a due facce. Non posso rimproverare niente ai miei ragazzi. Il primo tempo l’abbiamo dominato. Purtroppo dobbiamo essere più furbi in casa». Rantier guarda avanti. «I punti restano 5, nulla è compromesso. Ma fa male perdere una partita così». E Campagna assicura. «Siamo uniti anche nelle difficoltà. Se siamo primi vuol dire che qualcosa di buono finora l’abbiamo fatto». (G.Vig./ass)

Lunedì 08 Marzo 2010
Si salvano Rantier e Berrettoni
RAFAEL 5,5
Un po’ fuori posizione sul lo 0-1.
CAMPAGNA 5,5
(nella foto Novelli) Inizia timido, poi molta confusione.
ANSELMI 6
Deve tenere la barra a dritta. Poco impegnato.
COMAZZI 6
Anche lui ha poco da fare
PUGLIESE 5,5
Non è una delle sue migliori giornate. Spinge poco.
RUSSO 5
Un secondo tempo da dimenticare.
ESPOSITO 5,5
Fa un po’ di ordine e quando esce si vede. Ma i gol emiliani partono da due suoi errori (dal 79’ FARIAS ng).
PENSALFINI 5,5
Inizia bene, poi cala anche fisicamente e non ne indovina più una.
BERRETTONI 6
E’ l’ultimo ad arrendersi (dall’87’ CIOTOLA ng).
DI GENNARO 5
Clamoroso errore a tu per tu con Manfredini. Tante sponde, poco arrosto.
RANTIER 6
Due colpi eccezionali, un gol. Doveva restare in campo. (dal 63’ COLOMBO 5: gioca con la caviglia in disordine. Fa quello che può). (G.Vig./ass)

Lunedì 08 Marzo 2010
Hellas, mal di casa: la Reggiana fa festa
di Gianluca Vighini
VERONA - Quando Di Gennaro dopo sei minuti ha calciato alto a tu per tu con Manfredini, giovane portiere della Reggiana al debutto ieri, si è capito che non era giornata. Dopo questa gigantesca occasione l’Hellas ha continuato con la sagra del gol mangiato. Nell’ordine: ancora tiro di Di Gennaro (al 10’), traversa di Rantier (20’), conclusione a due passi dalla linea di porta di Berrettoni con Manfredini che salva disperatamente (23’).
Dopo questo carosello, come da puntuale legge del contrappasso, il Verona finisce incredibilmente sotto. Esposito non riesce a chiudere in mezzo al campo, Viapiana veloce come una lepre s’incunea a centrocampo e dai venti metri lascia partire una bordata che l’incerto Rafael alla 100’ presenza con la maglia gialloblù non riesce a fermare. Con rabbia, ma con la lucidità anche di tenere la calma l’Hellas cerca di riemergere dal brutto colpo. E trova il pareggio con un guizzo di Rantier (nella foto Novelli) al 41’. Il francese frega il cuoio agli incerti centrali difensivi reggiani e infila Manfredini.

Nel secondo tempo i gialloblù entrano in campo per fare accademia e lasciano il pallino del gioco alla Reggiana, felice da parte sua di poter dirigere il ritmo del match. Ed è ancora una volta su una clamorosa ripartenza che il Verona finisce sotto. La cosa incredibile è che l’azione si sviluppa dopo una punizione battuta da Esposito nell’area degli emiliani. La palla, troppo lunga per i compagni viene raccolta dalla difesa che lancia immediatamente Nardini. La galoppata è irresistibile, il tiro imparabile per Rafael. E’ il 69’ e l’Hellas accende già la spia della riserva. Remondina toglie Rantier per Colombo. E poi anche Esposito (ammonito, salterà la prossima gara). La mossa priva dell’unico giocatore in grado di dare un po’ di raziocinio. L’assalto finale è convulso e inutile. I punti di distacco dalle seconde scendono a cinque: non sono pochi, ma i gialloblù devono cambiare marcia per non compromettere la serie B. (ass)

FONTE: Leggo.it


L’analisi del tecnico
Remondina: «Ci è mancata la cattiveria e nella ripresa siamo stati poco precisi». Dubbi sul gol di Nardini: «Bello, ma forse c’era offside»
La sconfitta ha il sapore della beffa, ma a fine partita Remondina non sottovaluta gli errori dei suoi. «Andare negli spogliatoi sul risultato di 1-1 dopo la prima frazione è stato incredibile - dice il tecnico di Rovato -, ma bisogna essere onesti, nella ripresa non siamo stati così precisi. L'analisi va fatta nell'arco dei 90’, dobbiamo migliorare nella famosa cattiveria da tirar fuori quando si presentano le occasioni. Importante capire con calma cosa è stato fatto di buono e di meno buono». La Reggiana ha sfruttato al massimo il contropiede, andando a segno con Viapiana e Nardini: «Lo sapevo, hanno le caratteristiche adatte per sfruttare queste situazioni. Sul 2-1 eravamo tre contro tre, forse c’e ra una posizione di offiside. Di sicuro, però, il loro esterno ha realizzato un gran gol».

AL BENTEGODI
LA REGGIANA È SPIETATA E SEGNA I GOL. QUALCHE TAFFERUGLIO A FINE PARTITA
Scivolone Hellas, ma resta a +5. Puniti dagli episodi Viapiana trova l’1-0 da fuori area, Nardini fa il 2-1 in contropiede
Hellas Verona 1 Reggiana 2

Hellas Verona (4 - 3 -1 -2 ) Rafael; Campagna, Anselmi, Comazzi, Pugliese; Russo, Esposito (79’ Farias), Pensalfini; Berrettoni (87’ Ciotola); Di Gennaro, Rantier (63’ Co l o m - bo). All. Remondina

Reggiana (4- 4-2) Manfredini; Girelli, Stefani, Zini (83’ D'Alessandro), Mei; Nardini, Romizi (75’ Castiglia), Maschio, Viapiana; Ferrari; Rossi (46’ Temelin). All. Dominissini

MARCATORI 24' Viapiana, 41' Rantier; 69' Nardini

Mattia Avesani Verona
Giornata no per l’Hellas. I gialloblù dominano nel primo tempo la Reggiana che alla prima occasione colpisce, Rantier fa pari ma il bel gioco non paga e nella ripresa vengono castigati da un altro gol in contropiede. Seconda sconfitta in campionato, sempre al Bentegodi, altra occasione per scappar via fallita.Ma non è tutto da buttare, il Verona ha giocato bene, per ampi tratti da prima della classe, pagando però a caro prezzo la legge del gol. Cosìda unpossibile piùotto la classifica si accorcia, ora sono cinque i punti di vantaggio su Portogruaro e Reggiana, sette su Ternana e Cosenza. Remondina ritrova Anselmi dopo la squalifica al centro della difesa, Comazzi e Campagna sostituiscono gli infortunati Ceccarelli e Cangi.

All’ultimo ce la fa Colombo, che parte dalla panchina. In avanti ci sono Di Gennaro e Rantier, che risulterà il migliore dei gialloblù. Dietro a loro Berrettoni, a centrocampo Pensalfini la vince su Garzon. Dominissini deve fare a meno di Tomasig, Alessi ed Anderson e schiera Ferrari alle spalle dell’un ic a punta Rossi. Parte bene l’He l l a s che dopo sei minuti va vicino alla rete ma Di Gennaro sbaglia la mira dopo un bel passaggio di Pensalfini. Insistono i gialloblù. Al 20’ Rantier si vede ribattuta dalla traversa una conclusione dal limite su assist di Di Gennaro. Il portiere Manfredini salva sulla linea un tiro di Berrettoni su traversone di Campagna. Il calcio è spietato e alla prima occasione la Reggiana passa. Viapiana si invola e dalla distanza silura Rafael.

IlVerona accusa il colpo ma si rialza subito. Manfredini salva in cornerunabotta di Pensalfini da fuori area al 37’ ma nulla può sul furbo Rantier abileasfruttare unerratoretropassaggio della difesa granata e a trafiggerlo. Nella ripresa l’Hel las prova a vincere. Berrettoni al 55’ impegna Manfredini con un tiro dal limite, lo stesso faEsposito poco dopo. I minuti passano e un po’ di stanchezza si fa sentire, il Verona non riesce a tenere alti i ritmi di gioco. Al 69’ gli ospiti partono in contropiede dopo un calcio di punizione di Esposito: è Nardini a infilzare Rafael.

Ci sono le opportunità di pareggiare con Pensalfini e Di Gennaro ma manca la mira. «Siamo ancora a cinque punti dalla seconda e questo ci dà fiducia per il futuro - commenta Rantier a fine partita -, anche se questa sconfitta pesa perché avevamo preparato bene la gara ». Al termine della partita qualche tafferuglio nel parcheggio dello stadio: lancio di fumogeni e bottiglie tra le opposte tifoserie. Sul posto è stato formato un fitto cordone di agenti di polizia per impedire che i due gruppi entrassero in contatto e per bloccare il lancio di oggetti.

IL GIRONE B
Le rivali rallentano soltanto pareggi per Portogruaro Pescara e Ternana
Ormai è una costante, in questo campionato: quando il Verona perde punti, le sue rivali dirette non ne approfittano mai. È successo anche ieri, con Portogruaro e Pescara che si sono fatte fermare rispettivamente da Andria e Ravenna, rosicchiando dunque un solo punto ai gialloblù sconfitti. Stessa sorte per la Ternana, che si è fatta bloccare in casa dalla Cavese

Questo il quadro completo della 26ª giornata: Cosenza-Potenza 0-2, Portogruaro-Andria 0- 0, Ravenna-Pescara 1-1, Real Marcianise-Rimini 1- 1, Spal-Giulianova 2-0, Taranto- Foggia 0-0, Ternana- Cavese 1-1, Virtus Lanciano- Pescina 1-1.

La nuova classifica
Hellas Verona 46 punti; Reggiana e Portogruaro 41; Ternana e Pescara 39; Cosenza 38; Taranto 37; Ravenna 36; Rimini e Virtus Lanciano 35; Spal 34; Cavese 33; Andria 30; Giulianova 27; Pescina e Real Marcianise 26; Potenza e Foggia 25 (Foggia e Real Marcianise penalizzate di 1 punto).

Il prossimo turno
Queste le partite della 27ª giornata, in programma domenica 14 marzo: Andria- Virtus Lanciano Cavese- Portogruaro Foggia- Reggiana Giulianova-Ravenna Pescara-Spal Pescina- Hellas Verona Potenza- Taranto Real Marcianise- Cosenza Rimini-Ternana.

FONTE: DNews.it


Calcio, Verona – Reggiana 1 – 2
Reggiana corsara a Verona. Con un gol per tempo i granata battono la capolista e con 41 punti si issano al secondo posto in classifica, a cinque lunghezze dalla stessa formazione scaligera.

In vantaggio con Viapiana al 26′ min del primo tempo, i granata vengono poi raggiunti, in chiusura di tempo, dai padroni di casa grazie a Rantier. Ma la Reggiana non demorde e torna avanti al 24′ min della ripresa con Nardini, che capitalizza un ottimo contropiede. Finisce così 1 – 2 la gara valida per la ventiseiesima giornata del campionato di 1° Divisione Girone B 2009/2010.

Domenica prossima i granata saranno di nuovo impegnati in trasferta a Foggia.

FONTE: Sassuolo2000.it


07-03-2010 20:37
Lega Pro 1/B: i tabellini della 26.a giornata
Prima sconfitta del Verona nel nuovo anno
La ventiseiesima di Lega Pro 1/B è contrassegnata dalla prima battuta d’arresto del 2010 della capolista, stesa a domicilio dalla Reggiana.


VERONA-REGGIANA 1-2

MARCATORI: pt 24' Viapiana, 40'Rantier; st 24' Nardini
VERONA (4-3-1-2): Rafael 5.5; Campagna 6, Anselmi 6, Comazzi 5.5, Pugliese 5.5; Russo 5.5, Esposito 6 (34' st Farias ng), Pensalfini 6.5; Berrettoni 6.5 (42' st Ciotola ng); Di Gennaro 6, Rantier 6.5 (18' st Colombo 6). A disp. Ingrassia, Massoni, Bertolucci, Garzon. All. Remondina 6.5 REGGIANA (4-4-1-1): Manfredini 8; Girelli 6, Stefani 6, Zini 6.5 (38' st D'Alessandro ng), Mei 6; Nardini 7, Romizi 6 (30' st Castiglia ng), Maschio 7, Viapiana 6.5; Ferrari 6; Rossi 5 (1' st Temelin 5.5). A disp. Nutricato, Mallus, Alessandrini, Morelli. All. Dominissini 6.5
ARBITRO: Ostinelli di Como 6.5
NOTE: Spettatori: 13.303, incasso non comunicato. Ammoniti: Rossi, Ferrari, Esposito, Zini, Stefani. Angoli: 5-4. Rec.: pt 3', st 4'.


COSENZA-POTENZA 0-2

MARCATORI: pt 35' Evangelisti; st 18' Evangelisti
COSENZA (3-4-1-2): Gabrieli 6; Fanucci 5, Porchia 5.5, Di Bari 5 (1' st Scotto 5); Bernardi 5, De Rose 5.5, Marsili 5 (19' st Virga ng), Maggiolini 5; Fiore 5.5; Biancolino 5, Danti 5.5. A disp. Ameltonis, Scognamiglio, Chianello, Roselli, La Canna. All. Toscano 5,5
POTENZA (3-5-1-1): Della Corte 6; Iraci 6.5, Barbato 6, Chiavaro 6; Frezza 6, De Simone 6 (40' st Mazzetto ng), Profeta 6 (24' st Giannusa ng), Langella 6, Evangelisti 6.5; Catania 6.5; Prisco 6 (5' st Murati 6). A disp. Di Matteo, Saurino, Nappello, Magliocco. All. Catalano 6.5 (Capuano squalificato)
ARBITRO: Palazzino di Ciampino 6
NOTE: Spettatori circa 4500 spettatori con 50 tifosi lucani, incasso non comunicato. Ammoniti: Langella, Profeta. Angoli: 5-1. Rec.: pt 1', st 2'.


PORTOGRUARO SUMMAGA-ANDRIA BAT 0-0

PORTOGRUARO (3-4-1-2): Rossi 6; Siniscalchi 6, Madaschi 6, Gardella 6 (23' pt Scapuzzi 6); Cardin 6.5, Vicente 7, Puccio 6.5, Gotti 6; Cunico 5.5; Bocalon 5.5 (10' st Altinier 6), Marchi 6 (35' st Mattielig ng). A disp. Marcato, Pondaco, Fusciello, Romano. All. Calori 6
ANDRIA (4-4-2): Spadavecchia 6; Pierotti 6 (39' st Di Simone ng), Pomante 6.5, Sibilano 6, Ceppitelli 6.5; Chiaretti 6, Paolucci 6.5, Mezavilla 6 (27' st Iennaco 6), Doumbia 5.5; Anaclerio 5 (21' st Lacarra 6), Sy 5. A disp. Locatelli, Rizzi, Polverini, Dionigi. All. Papagni 6
ARBITRO: Magno di Catania, 6
NOTE: Circa 1.000 spettatori, incasso non comunicato. Ammoniti: Puccio Pomante, Iennaco. Angoli: 8-5. Rec.: pt 1', st 4'.


REAL MARCIANISE-RIMINI 1-1

MARCATORI: st 11'Tedesco rig., 44' Regonesi
REAL MARCIANISE (4-3-3): Fumagalli 5; Ciano 6.5, Porpora 6 (42' st D'Apice ng), Murolo 6, Piscitelli 6; Romano 6 ( 32' st Tomi ng), D'Ambrosio 6.5, Della Ventura 6; Poziello 6.5 (27' st Alfano ng), Tedesco 6.5, Manco 6. A disp. Mezzacapo, Di Napoli, Alvino, Galizia. All. Boccolini 6.5
RIMINI (4-4-2): Pugliesi 6; Vitiello 6, Rinaldi 6, Ischia 5.5 (29' st Morante 6.5), Regonesi 6.5; Catacchini 6, Marchi 6, Frara 6, Tulli 6; Nolé 6 ( 14' st Kirilov 6), Matteini 5.5 (14' st Longobardi 6). A disp. Tornaghi, Giacomini, Malaccari, Temperino. All.: Melotti 6
ARBITRO: Di Ciommo di Venosa 6
NOTE: Spettatori circa 400, incasso non comunicato. Ammoniti: Nolè, Porpora, Poziello, Manco, Della Ventura. Angoli 3-3. Rec.: pt 0'; st 4'.


RAVENNA-PESCARA 1-1

MARCATORI: pt 4' Inglese; st 37' Piovaccari
RAVENNA (4-4-2): Anania 6; Rizzo 6, Fasano 5.5, Anzalone 5.5, Biserni 6; Felci 5.5 (8'st Cavagna 6), Sciaccaluga 6, Giordano 5.5 (30'st Correa 6.5), Toledo 6.5; Scappini 5 (1'st Gerbino Polo 6), Piovaccari 6.5. A disp. Rossi, Ciuffetelli, Fonjock, Rossetti. All. Esposito 6
PESCARA (4-4-2): Pinna 6.5; Zanon 6, Sembroni 6, Mengoni 6, Petterini 6; Soddimo 6 (23'st Vitale 5.5), Coletti 6.5, Tognozzi 6, Dettori 6.5; Sansovini 6.5 (32'st Zizzari ng), Inglese 6.5 (17'st Ganci 6). A disp. Bartoletti, Romito, Zappacosta, Carboni. All. Di Francesco 6
ARBITRO: Paparazzo di Catanzaro 6
NOTE: Spettatori 2500 circa (1655 abbonati) per un incasso totale di 16028 euro. Ammoniti: Anzalone, Toledo, Sembroni, Tognozzi, Ganci. Angoli: 6-1. Rec.: pt 0', st 4'.


SPAL-GIULIANOVA 2-0

MARCATORI: st 2' Cabeccia, 6' Cipriani
SPAL (4-4-2): Capecchi 6; Cabeccia 7 (25' st Pedruzzi 6), Smit 6, Zamboni 6.5, Bortel 6.5; Bedin 7 (43' st Licata ng), Schiavon 6.5, Quintavalla 6.5, Valtulina 6.5; Bazzani 6.5 (33' st Marongiu 6), Cipriani 7. A disp. Righetti, Lorenzi, Pallara, Rossi. All. Notaristefano 7
GIULIANOVA (3-4-3): Gasparri 6; Donato 5 (23' st Schneider 5.5), Garaffoni 5.5, Vinetot 5.5; Lieti 5, Migliore 6, Censori 5, Croce 5 (32' st Pucello 5); Melchiorri 5, Maritato 4.5 (12' st Carbonaro 5), Campagnacci 5.5. A disp. Buono, Faragalli, Del Grande, Carratta. All. Bitetto 6
ARBITRO: Albertini di Ascoli Piceno, 6
NOTE: Spettatori 2.477, per un incasso complessivo di 21.167 euro. Ammoniti: Donato, Garaffoni, Bortel. Angoli: 4-3. Rec.: pt 2';st 3'.


TARANTO-FOGGIA 0-0

TARANTO (4-4-2): Bremec 6; Calori 6, Migliaccio 6, Prosperi 6, Bolzan 6; Cuneaz 7 (15' st Russo 6), Quadri 6, Coppola 6.5 Scarpa 7 (27' st Innocenti ng); Corona 6.5, Ferraro 6.5 (39' st Giorgino ng). A disp. Barasso, Panarelli, Taulo, Rajcic. All. Dellisanti 5
FOGGIA (4-2-3-1): Milan 9; Carbone 6, Di Dio 6, Torta 6, Micco 6; Velardi 5.5 (16' st Colomba 5,5), Agnelli 5,5; Millesi 5, Trezzi 5, Mancino 5.5 (40' st Desideri ng); Ceccarelli 5.5 (23' st Caraccio 5.5). A disp. Bindi, Sgambato, D'Agostino, Quadrini. All. Ugolotti 5
ARBITRO: Massa di Imperia 5.5
NOTE: Spettatori 5000 circa, incasso non comunicato. Ammoniti: Calori. Angoli: 12-2. Rec.: pt 0', st 5'.


TERNANA-CAVESE 1-1

MARCATORI: st 24' Spinelli, 37' Di Deo rig.
TERNANA (4-2-3-1): Visi 6; Quondamatteo 5.5, Borghetti 5.5, Tedeschi 5.5, Imburgia 6; Danucci 6.5, Di Deo 6; Piccioni 6.5, Noviello 5 (25' st Ferrari ng), Negrini 5 (19' st Lacheheb 6); Tozzi Borsoi 5.5 (31' st Balistreri ng). A disp. Cunzi, Perney, Bertoli, Confalone. All. Domenicali 6 CAVESE (3-4-3): Russo 6; D'Orsi 6, Cipriani 6, Nocerino 6; Bacchiocchi 5 (26' st Santarelli ng), Spinelli 6.5, Favasuli 6.5, Radi 5.5; Schetter 6.5, Bernardo 5 (1' st Turienzo 6.5) Insigne 5.5 (1' st Cruz 6). A disp. Pane, Rapino, Scartozzi, Maiorano. All. Stringara 6
ARBITRO: Coccia di San Bendetto del Tronto 6
NOTE: spettatori 4000 circa, incasso non comunicato. Ammoniti: Schetter, Russo, Bacchiocchi. Angoli: 5-4. Rec.: pt 2', st 4'.


VIRTUS LANCIANO-PESCINA VALLE DEL GIOVENCO 1-1

MARCATORI: pt 25' Sinigaglia rig.; st 43' Cipolla
VIRTUS LANCIANO (4-4-2): Chiodini 6; Vastola 6, Moi 6, Oshadogan 6, Mammarella 5.5; Turchi 5.5 (10'st Aquilanti 6), Di Cecco 6, Amenta 5.5, Sansone 5.5; Sinigaglia 6 (10'st Colussi 5.5), Masini 6 (39'st Improta ng). A disp. Aridità, Coppini, Colombaretti, Perfetti. All. Pagliari 6 PESCINA VALLE DEL GIOVENCO (4-3-3): Bifulco 6; N'ze 6.5, Molinari 6, Petitto 6, Birindelli 5.5; Locatelli 6.5, Giordano 6, De Angelis 6; Bettini 6 (30'st Cipolla 6.5), Negro 6 (24' st Bettega 6), Capparella 6. A disp. Merletti, Pomponi, Ferraresi, Caccavallo, Rebecchi. All. Cappellacci ARBITRO: Viti di Campobasso 6
NOTE: Spettatori 1500, incasso non comunicato. Espulsi: Birindelli negli spogliatoi, nell'intervallo, per proteste, De Angelis (al 21' st) per proteste, gli allenatori Cappellacci (25' pt) e Pagliari (22' st) entrambi per proteste. Ammoniti: Masini, Negro, Bifulco, N'ze. Angoli: 3-2. Rec.: pt 2, st 4.

Redazione Datasport (AGM Datasport)

FONTE: DataSport.it


07/03/2010
Verona - Reggiana 1 - 2
Reggiana corsara a Verona. Con un gol per tempo i granata battono la capolista e con 41 punti si issano al secondo posto in classifica, a cinque lunghezze dalla stessa formazione scaligera. In vantaggio con Viapiana al 26' min del primo tempo, i granata vengono poi raggiunti, in chiusura di tempo, dai padroni di casa grazie a Rantier.

Ma la Reggiana non demorde e torna avanti al 24' min della ripresa con Nardini, che capitalizza un ottimo contropiede. Finisce così 1 - 2 la gara valida per la ventiseiesima giornata del campionato di 1^ DIVISIONE GIRONE B 2009/2010, giocata oggi, Domenica 07-03-2010 alle ore 14.30. Domenica prossima i granata saranno di nuovo impegnati in trasferta a Foggia.

06/03/2010
Verona - Reggiana: venduti 379 biglietti ai tifosi reggiani
Si comunica che i tifosi gratana che hanno acquistato il biglietto in prevendita e che seguiranno la Reggiana nell'importante trasferta di Verona sono 379

FONTE: ReggianaCalcio.it


07/03/2010
Campagna: "Gara decisa dagli episodi"

07/03/2010
Remondina: "Serve più cattiveria"
"Importante capire con calma cosa è stato fatto di buono e di meno buono. Dobbiamo dedicare maggiore attenzione alle ripartenze avversarie"
VERONA - Un primo tempo di alto livello non è bastato all'Hellas Verona per portare a casa i tre punti nella sfida casalinga. Nonostante il ko interno, che ha ridotto a cinque lunghezze il divario nei confronti delle dirette concorrenti, la concentrazione degli uomini di mister Gian Marco Remondina deve restare alta: "Andare negli spogliatoi sul risultato di 1-1 dopo la prima frazione è stato incredibile. Bisogna essere onesti, nella ripresa non siamo stati così precisi. L'analisi va fatta nell'arco dei novanta minuti, dobbiamo migliorare nella famosa cattiveria da tirar fuori quando si presentano le occasioni. Importante capire con calma cosa è stato fatto di buono e di meno buono".

Garzon e compagni hanno pagato l'incapacità di chiudere la pratica quanto prima: "Il fatto è proprio questo, quando sviluppi gioco è legittimo riuscire a vincere. Abbiamo sempre avuto difficoltà quando le squadre sono venute qui a difendersi, con chi ha cercato di giocare le cose sono andate diversamente. L'imperativo è dedicare maggiore attenzione alle ripartenze avversarie".

La Reggiana ha fatto tesoro del contropiede, andando a segno con Viapiana e Nardini: "Lo sapevo, hanno le caratteristiche adatte per sfruttare queste situazioni. Sul 2-1 eravamo tre contro tre, forse c'era una posizione di offiside. Di sicuro il loro esterno ha realizzato un gran gol, incrociando dalla parte opposta".

Esposito, che salterà la trasferta di Avezzano per squalifica, ha lasciato il posto a Farias: "L'obiettivo era tentare di scardinare la difesa emiliana. Una disposizione del genere non l'avevamo mai schierata, ma pur di recuperare bisognava provarle tutte".
Ufficio Stampa

07/03/2010 - 18:40
Campagna: "Gara decisa dagli episodi"
"Non una bella giornata, dispiace aver perso nuovamente di fronte al nostro pubblico. Il gruppo è comunque compatto"
VERONA - Altra buona prova da titolare per Dario Campagna dopo l'infortunio che ha fermato ai box il compagno di reparto Francesco Cangi. Nonostante la prestazione di buon livello evidenziata dall'esterno torinese, l'Hellas ha dovuto soccombere alla Reggiana: "Il mister fa le sue scelte come giusto che sia, io mi alleno sempre con la volontà di fargli capire che ci sono, in modo da rispondere alle opportunità che mi vengono concesse. In queste gare credo di aver fatto bene, premesso che si può sempre dare di più".

Grande rammarico per gli uomini di Gian Marco Remondina, al secondo ko stagionale: "Non una bella giornata, dispiace aver perso nuovamente di fronte al nostro pubblico. Siamo compatti, il gruppo è forte e solido, non ci sono problemi di collettivo. A volte gli episodi decidono le sorti di un match: oggi gli avversari hanno fatto due tiri andando a segno altrettante volte, magari in trasferta è diverso. Le partite vanno affrontate con tutta la rabbia che hai dentro".
Ufficio Stampa

07/03/2010
100 presenze in gialloblù per il portiere Rafael De Andrade
Prima del calcio d’inizio del match con la Reggiana il patron Giovanni Martinelli ha consegnato al brasiliano una maglia personalizzata

07/03/2010 - 16:52
Giovanili: i risultati del weekend
Otto gare ufficiali disputate dalle formazioni del vivaio. Tris della Berretti a Portogruaro, pareggio degli Esordienti '98 col Chievo

08/03/2010 - 13:55
Martedì pomeriggio a Sandrà (VR) consueto spazio interviste
A disposizione degli organi d'informazione locali ci saranno il difensore Fabrizio Anselmi e l'attaccante Francesco Di Gennaro

15/02/2010 - 16:46
Hellas Verona-Potenza, info biglietti
I tagliandi per la 24a gara di campionato sono disponibili presso i punti vendita dei circuiti Best Union e Ticket One

07/03/2010 - 18:50
On-line la fotogallery di Hellas Verona-Reggiana
Disponibili le immagini scattate da Francesco Grigolini - Fotoexpress in occasione della 26a giornata di campionato

FONTE: HellasVerona.it


07/03/2010 19:38
Il miglior Rantier non basta: male centrocampo, Pugliese, Di Gennaro e i cambi di Remondina
Poco da salvare nel Verona che perde la seconda partita stagionale (sempre al Bentegodi): la difesa sbaglia sul gol di Viapiana, Pugliese subisce Nardini, Campagna si propone poco. Ma funzionano male anche il centrocampo e l'attacco, dove il miglior Rantier dal dopo infortunio non fa il pari con gli errori di Di Gennaro. Remondina, che aveva preparato in settimana il match sulle ripartenze della Reggiana, becca due gol in contropiede e crea confusione con i cambi.

RAFAEL 5,5. L'errore della difesa sull'1-0 di Viapiana è collettivo: lui si fa trovare impreparato su un pallone piazzato bene ma che non forte e che arriva da 25 metri.

CAMPAGNA 5,5. Stavolta troppa frenesia e meno qualità nelle giocate. Mette anche un paio di palloni interessanti dal fondo, ma son più le scelte sbagliate.

COMAZZI 5,5. Non esce su Viapiana in occasione del gol del vantaggio della Reggiana.

ANSELMI 5,5. Rincorre Viapiana nella ripartenza del 2-1 ma non lo prende perchè si attarda a protestare con Esposito per la punizione troppo lunga sul secondo palo.

PUGLIESE 5. Mai così in difficoltà da quando è a Verona: a Nardini prende solo la targa e sul gol del 2-1 è inguardabile. Avrebbe bisogno di tirare il fiato.

RUSSO 5,5. Il cross dalla destra che taglia l'area piccola e porta alla paratissima di Manfredini su Berrettoni al 23' ma manca nel suo, il lavoro di quantità. Appannato.

ESPOSITO 5,5. Il modulo con il trequartista lo limita a un mero lavoro di copertura davanti alla difesa, ma quanto sia importante anche in questa fase lo si capisce quando Remondina lo toglie per Farias e il Verona perde idee e tempi di gioco. Ammonito, salterà Pescina perchè in diffida.

dal 34' s.t. Farias s.v. Si mette largo a sinistra ma non gli danno un pallone. Fa il vice-Esposito su angoli e punizioni ma non ne mette una giusta.

PENSALFINI 5,5. Nel primo tempo è troppo largo a sinistra, togliendo spazio a Pugliese. Si propone ma da qualche tempo è più fumo che arrosto. Calcia malissimo (35' s.t., palla fuori di Di Gennaro per la conclusione) una delle rare occasioni del Verona nella ripresa.

BERRETTONI 6. Manfredini gli nega un gol clamoroso al 23'. Meglio quando cerca spazio sull'esterno ma il dover fare spesso il regista lo limita in avanti.

dal 41' s.t. Ciotola s.v. E' uno dei più in forma in un Verona che fisicamente pare un po' cotto e gioca solo quattro minuti più recupero. Inspiegabile.

RANTIER 6,5. Meriterebbe il gol già al 19' ma sull'assist di testa di Di Gennaro colpisce troppo bene dal limite e piglia una traversa di destro che è sfortuna allo stato puro. Crea dal nulla il pari al 40' infilandosi tra Mei e Zini e seccando Manfredini con un rasoterra precisissimo. Poi, sul più bello, lo tolgono.

dal 18' s.t. Colombo 5,5. Stavolta nel cambio con Rantier il Verona ci perde. Nel 4-2-4, per forza di cose, si pesta i piedi con Di Gennaro.

DI GENNARO 5. Tantissimo e apprezzabilissimo lavoro sporco e di sponda per Rantier e Berrettoni. Ma è attaccante, e sa che quando uno che fa il suo mestiere sbaglia il gol che ha sbagliato lui oggi al 7' solo davanti al portiere dopo gentile regalo di Stefani il voto non può che essere negativo.

REMONDINA 5. Prepara la partita sulle ripartenze della Reggiana e becca due gol in contropiede. E stavolta non imbrocca i cambi: Colombo non incide e si perde il miglior Rantier del dopo infortunio, Farias per Esposito (prima sostituazione in 26 partite) fa perdere alla squadra tempi di gioco e idee, il più in forma, Ciotola, in campo a partita finita. Scegliere di non farsi del male in trasferta come ad Andria può andar bene, se poi si vince in casa. Cinque punti sulle seconde restano un gran vantaggio, ma così continua a tenere in vita un campionato che per la forza della squadra (e per obiettivi e costi affrontati dalla società) andrebbe chiuso per Pasqua...

ARBITRO OSTINELLI 5,5. Più che lui sarebbe da fermare il guardalinee Cucchiarini, che sulla fascia di competenza ne combina più di Bertoldo. Ma anche non sanziare il colpo da kung fu in area di Stefani su Di Gennaro (33') non è cosa da poco. La fase è trita e ritrita ma purtroppo sempre attuale: in linea con la mediocrità della Lega Pro. (s.rasu)

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]

TIFOSI: Va ben che certa gente una ne pensa e 100 ne fa ma nascondere petardi negli slip, sopratutto se sei donna, potrebbe rivelarsi oltremodo... Pericoloso! Ah ah. VITA DA EX: ADAILTON e COLOMBA nel 'Luna Park' BOLOGNA... COSSU, dopo l'esordio (buono) in Nazionale continua il magic-moment del 'Tamburino Sardo'. VENTURA 'risorge' col suo BARI battendo il CHIEVO al 'San Nicola'. VOLLEY FEMMINILE: VERONA batte ROMA e avvicina la salvezza... BASKET: La TEZENIS vince a Riva conquistando il 4° posto! SERIE D: Dirigente muore in tribuna, la squadra rifiuta di continuare la partita e viene multata! Ma... Il senso dell'onore e la sportività dov'è finita? CALCIO SUDAN: Salta per colpire di testa, prende una gomitata dal difensore, arresto cardiaco e morte sul campo! TENNIS: Italia avanti in Coppa Davis grazie al 5 a 0 alla Bielorussia. SCI ALPINO: In SuperG vince la Svizzera GISIN ma la Coppa è ad un passo per la statunitense VONN. VOLLEY MASCHILE: MARMI LANZA ko a MONZA ma i playoff sembrano ormai al sicuro.
SERIE D, DIRIGENTE MUORE IN TRIBUNA. SQUADRA MULTATA
Partita persa a tavolino per 3-0, un punto di penalizzazione e mille euro di multa. Così il giudice sportivo di serie D ha sanzionato il Borgo a Buggiano (giorne D) che ieri, durante la partita valida contro il Bikkembergs Fossombrone, si è rifiutato di riprendere la partita dopo che questa era stata interrotta dall'arbitro durante i tentativi di rianimazione di un dirigente del Borgo stroncato da un infarto. Nella motivazione il giudice rileva che «la società Borgo a Buggiano ha fatto rinunciare la propria squadra a proseguire la disputa della gara a causa del decesso di un proprio dirigente presente in tribuna verificatosi nel corso del secondo tempo». Il giudice ha ritenuto che questa circostanza «non integra gli estremi di una causa di forza maggiore» e da qui la sconfitta, la penalizzazione e la multa.

SUDAN: SCONTRO DI GIOCO, MUORE GIOCATORE - VIDEO
E' una giornata tragica per il calcio sudanese, con la morte di un giocatore della Premier League avvenuta durante una partita. La gara fra El-Merriekh e Al-Amal era iniziata da poco più di dieci minuti, coi padroni di casa ad usufruire di un calcio di punizione sulla trequarti. Sul susseguente cross in area, l'attaccante 23enne dell'El-Merriekh, di origine nigeriana, Endurance Idahor, si è proiettato (video) verso la traiettoria della palla per colpire di testa ma è stato fermato da un difensore avversario con una gomitata al petto. Un fallo non visto dall'arbitro ma come ne accadono tanti nelle aree di rigore. Questa volta, però, è stato un fallo fatale, perchè Idahor è crollato a terra non riuscendo più a respirare. Subito sono arrivati i soccorsi, ma il giocatore è spirato dentro l'ambulanza lungo il tragitto verso l'ospedale .La gara è stata ovviamente sospesa, mentre giocatori, staff tecnico e i oltre 30 mila spettatori presenti erano ancora increduli per quanto accaduto. Verrà ora effettuata un'autopsia per capire le ragioni della morte del giovane atleta, anche se i medici affermano che la causa più probabile sia stata un attacco cardiaco.

FONTE: Leggo.it


Coppa Davis
BIELORUSSIA KO 5-0 L’ITALIA VA AVANTI CON RUSSIA E SPAGNA
Con le vittorie di ieri di Volandri e Bolelli l’Italia ha battuto la Bielorussia 5-0 nel primo turno del gruppo Izona Europa-Africa di Coppa Davis. Prossimo avversario degli azzurri sarà l’Olanda. Passano il turno anche Russia e Spagna.

SCI ALPINO
La svizzera Gisin batte la Vonn in SuperG ma per l’americ ana la Coppa è a un passo

Marmi Lanza>>
«COSÌ NON SI VA LONTANO»
Lasko fa autocritica dopo il ko con Monza, ma i playoff sembrano al sicuro. Otto punti da gestire. Lo sprint è con Perugia. La squadra di Bagnoli andrà a Forlì, poi riceverà Macerata; gli umbri ne giocheranno tre

FONTE: DNews.it


08/03/2010 17:05
Verona Volley Femminile: dopo la vittoria contro Roma la salvezza è più vicina
Una vittoria "da sei punti" quella conquistata ieri pomeriggio dalle ragazze del Verona Volley; Roma schiantata e zona retrocessione a -9. Ora la salvezza è davvero più vicina. Ma non c'è tempo per cullarsi sugli allori: mercoledì sarà di nuovo campionato in quel di Busnago. Alla caccia di altri punti pesanti

07/03/2010 20:25
Super Bellina, la Tezenis vince a Riva e torna al quarto posto
Largo successo dei giganti di Pippo Faina che passano 87-71 sul parquet dei benacensi, penultimi in classifica. Verona sempre al comando, trascinata da Federico Bellina che con una prestazione-monstre ha bissato (senza supplementare) i 28 punti realizzati contro Trieste segnando 8/9 nelle triple. Molto precisi anche Campiello e Dri. Così i giganti gialloblù agganciano Brescia e Trento in quarta posizione

07/03/2010 21:02
Ventura: Noi la vera sorpresa, Murgita: Meritavamo di più. Sorrentino polemico per il rigore
Ventura raggiante per l'ottava vittoria in campionato del Bari al San Nicola: "Al Chievo abbiamo concesso solo un tiro di Pellissier, abbiamo gli stessi punti della Fiorentina, siamo noi la vera sorpresa"...

FONTE: TGGialloBlu.it


7 Marzo 2010
Calcio Bologna - Colomba: "Alleno una squadra di veri uomini"
Quasi scollinata la quota salvezza (e con la zona B 11 punti sotto), per Colomba è invece difficile tenere i piedi per terra: "E' un momento importante della mia carriera, forse il più speciale. Io abito a 500 metri da qui". Per lui, dopo un girone intero da 28 punti sulla panchina rossoblù, è arrivato subito dopo il fischio di inizio anche il coro dei tifosi: "Fa un piacere immenso, io una volta in curva c'ero e so che l'incitamento è il coronamento del tuo lavoro".

Il Bologna ora "é una squadra vera, di uomini che lottano e combattono", ricorda ripensando al suo esordio a Marassi, sotto 4-0 in mezz'ora contro la Samp. E proprio in vista della sfida con i blucerchiati l'imperativo è non sedersi: "La salvezza è un percorso obbligato, prima lo raggiungiamo meglio è".

Lo stesso mantra ripetuto da Adailton: "A Verona in otto partite avevamo bisogno di due punti, ne facemmo uno". Ma che neanche lui creda alle sue parole, lo conferma il sorriso che non riesce a nascondere, dopo l'ottavo gol in campionato: "La nazionale? Non ci penso e Dunga non chiama nemmeno Pato e Ronaldinho...".

FONTE: RealSports.it


Unione Sarda - Cossu e la prima volta sotto la Nord
Altro che stanco, altro che panchina per rifiatare dopo il battesimo azzurro. Gioca trentacinque minuti, accende la luce in mezzo al campo e segna il gol del pari rossoblù sotto la Nord: «Un gol davanti ai miei tifosi, il sogno di tutta la vita». Andrea Cossu s'inventa un altro pomeriggio magico nella stagione che potrebbe spedirlo ai mondiali del Sudafrica. Il fantasista cagliaritano entra al dodicesimo della ripresa e prende per mano la sua squadra, in chiara difficoltà davanti alle scorribande di un Catania in forma smagliante. E la prova esaltante sul campo stride con la strana partenza in panchina.

«Non ero stanco», sussurra Cossu appena esce dagli spogliatoi, ma poi chiarisce: «L'inizio fuori dal campo ci può stare. Avevo giocato in Nazionale e pochi giorni prima c'era stato il doppio impegno a Udine e Verona. Peraltro mi sono allenato con la squadra solo venerdì»...

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


La tifosa coi petardi negli slip
I cori vergognosi e quel padre...
La tifosa coi petardi negli slip I cori vergognosi e quel padre...
C'è ancora qualcuno che non ha capito che i tempi sono cambiati, devono cambiare. Come quella ragazza di 31 anni, di Genova e tifosa della Juve, che a Firenze ha nascosto nella biancheria intima materiale esplodente (quattro petardi e un fumogeno). E' stata arrestata dalla polizia, e avrà tre anni di Daspo...
di Fulvio Bianchi

FONTE: Repubblica.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#MilanVerona Fossati


Wallpapers gallery