MORANTE, COMAZZI e MORABITO rischiano di bloccare la presentazione deinuovi acquisti; di più: LELE e GIRARDI hanno lo stesso procuratore

MORANTE, COMAZZI e MORABITO rischiano di bloccare la presentazione deinuovi acquisti; di più: LELE e GIRARDI hanno lo stesso procuratore. ARRIVA BRUNI: Questione di giorni l'ufficializzazione di Luciano BRUNI, fondamentale giocatore jolly dell'HELLAS TRICOLORE formato BAGNOLI. Chiamato da REMONDINA a fare da secondo non ha avuto dubbi, nemmeno una volta visto l'esiguo ingaggio percepito 'Non importa' - dice - 'quello che conta è essere tornato a VERONA ad intraprendere un progetto serio guidato da un allenatore preparato come REMONDINA'. MORANTE, COMAZZI e MORABITO: Non faranno più parte dell'HELLAS VERONA e questo è chiaro da tempo, quello che invece salta fuori in questi giorni è che 'liberarsi' di loro non sarà affatto facile dato il contratto 'blindato' che ora vantano con la società di CORTE PANCALDO. Il piano è quello di sbolognare i tre giocatori magari prima del 4 Luglio (quando dovrà essere presentata in Lega la fidejussione di garanzia che senza questi tre ingaggi sarebbe notevolmente ridotta) ma se si fa dura per i due difensori, per l'attaccante che 'segna sempre lù' rischia di essere impresa al limite del disperato dato che MORANTE non ha mercato, ha un ingaggio che poche società di Serie B potrebbero permettersi e della durata triennale (quindi potrebbe rimanerci fermo sul groppone un altro paio d'anni) di più: FEDELE, il suo procuratore, ha anche la procura di Mimmo GIRARDI, il giocatore più inseguito da PREVIDI, al momento, per l'attacco gialloblù e questo rischia di ingarbugliare ancora di più una matassa che è già incasinatissima!
ARRIVA BRUNI: Questione di giorni l'ufficializzazione di Luciano BRUNI, fondamentale giocatore jolly dell'HELLAS TRICOLORE formato BAGNOLI. Chiamato da REMONDINA a fare da secondo non ha avuto dubbi, nemmeno una volta visto l'esiguo ingaggio che avrebbe percepito "Non importa" - dice - "quello che conta è essere tornato a VERONA ad intraprendere un progetto serio guidato da un allenatore preparato come REMONDINA".

MORANTE, COMAZZI e MORABITO: Non faranno più parte dell'HELLAS VERONA e questo è chiaro da tempo, quello che invece salta fuori in questi giorni è che 'liberarsi' di loro non sarà affatto facile dato il contratto 'blindato' che ora vantano con la società di CORTE PANCALDO. Il piano è quello di sbolognare i tre giocatori magari prima del 4 Luglio (quando dovrà essere presentata in Lega la fidejussione di garanzia che senza questi tre ingaggi sarebbe notevolmente ridotta) ma se si fa dura per i due difensori, per l'attaccante che 'segna sempre lù' rischia di essere impresa al limite del disperato dato che MORANTE non ha mercato, ha un ingaggio che poche società di Serie B potrebbero permettersi e della durata triennale (quindi potrebbe rimanerci fermo sul groppone un altro paio d'anni) di più: FEDELE, il suo procuratore, ha anche la procura di Mimmo GIRARDI, il giocatore più inseguito da PREVIDI, al momento, per l'attacco gialloblù e questo rischia di ingarbugliare ancora di più una matassa che è già incasinatissima!


Lista dei calciatori svincolati al: 18/01/2008

RuoloNomeStato contrattoIntenzioni della società
ALL.REMONDINADef. 1 anno-
POR.CECCHINIPrimavera-
POR.FRANZESE??
POR.LOSCHIPrestito (LUGANO)Rientra a VERONA?
POR.RAFAELComproprietà (SANTOS)Trattativa
DIF.CASTELLANPrimavera-
DIF.COMAZZIPluriennaleNon si vuole tenere
DIF.DIANDAPrestito (VIBONESE)Rientra a VERONA
DIF.DI BARIPrestito (TARANTO)Rientra alla base
DIF.GERVASONIComproprietà (ALBINOLEFFE)Ceduto (ALBINOLEFFE)
DIF.GONNELLAPrestito (GROSSETO)Rientra alla base
DIF.HURMEPrestito (UDINESE)?
DIF.MORABITO?Non si vuole tenere
DIF.ORFEIIn scadenzaSi vuole tenere
DIF.POLITTIComproprietà (UDINESE)Rinnovo
DIF.SIBILANO?Si vuole tenere
DIF.TURATIComproprietà (CESENA)Ceduto (CESENA)
DIF.SMANIAPrestito (CANAVESE)Rientra a VERONA?
CEN.BELLAVISTA?Si vuole tenere
CEN.COLUCCI G.Comproprietà (CATANIA)Ceduto (CATANIA)
CEN.CORRENT?Rimane ma a stipendio ridotto
CEN.GARZONPrestito (CHIEVO)Trattativa per rinnovo
CEN.GIRALDIPrimavera-
CEN.GRECOComproprietà (ROMA)Ceduto (ROMA)
CEN.HERZANComproprietà (LA SPEZIA)Ceduto (LA SPEZIA)
CEN.MANCINELLI?Rimane ma a stipendio ridotto
CEN.MINETTIIn scadenza?Non si vuole tenere
CEN.PIOCELLERescissione cons.-
CEN.VIGNAPrestito (AREZZO)Rientra alla base
ATT.ANACLERIOPrestito (PERUGIA)Rientra alla base
ATT.ALTINIERPrestito (MANTOVA)Rientra alla base
ATT.CISSÈPrestito (ATALANTA)Trattativa per rinnovo
ATT.DA SILVARescissione cons.-
ATT.FODERAROComproprietà (VITERBESE)Ceduto (VITERBESE)
ATT.IAKOVLEVSKIRescissione cons.-
ATT.IUNCOCeduto (CHIEVO)-
ATT.MORANTEPluriennaleNon si vuole tenere
ATT.PASTRELLOIn scadenza?
ATT.STAMILLAPrestito (PIACENZA)Rientra alla base
ATT.VRIZPrimavera-
ATT.ZEYTULAEVPluriennaleNon si vuole tenere

LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
                  I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
                  I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza.



- Verona, intreccio di mercato Morante-Girardi
I due attaccanti hanno lo stesso procuratore: Gaetano Fedele. E questo potrebbe da una parte "agevolare" la trattativa, ma dall'altra rallentarla. Con il primo, infatti, il Verona ha chiuso. Con l'altro vuole aprire una nuova pagina di storia. In mezzo ci sono due contratti e molti soldi
Si chiama Gaetano Fedele e al sud è una potenza. E' un procuratore, dicono sia molto amico di Peppe Cannella, con il quale intrattiene spesso rapporti d'affari. Fedele cura gli interessi, tra gli altri, di Daniele Morante e di Domenico Girardi. Ironia della sorte: il primo non interessa più al Verona. Il secondo è l'uomo sul quale si punta per cambiare pagina e disputare finalmente un campionato dignitoso.



Fedele era riuscito (grazie a Cannella?) a far guadagnare a Morante una cifra esagerata. Oltre 400 mila euro lordi a stagione. Fuori portata anche per una società di serie B. Un contratto a lunga scadenza della durata di tre anni. Un solo gol all'attivo (nello spareggio d'andata con la Prop Patria), un campionato anonimo, problemi nello spogliatoio, hanno portato Morante lontano anni luce dal Verona. "Qui non giocherà più" ha tuonato senza usare l'arma della diplomazia Previdi. Giusto per far capire al giocatore (e al procuratore...) il suo pensiero.

Ma proprio con Fedele, adesso il Verona si deve sedere al tavolo per parlare di Girardi. E sicuramente l'argomento Morante sarà strettamente legato a quello del bomber di proprietà del Chievo. Al quale il Verona dovrà ritoccare l'ingaggio (ora Girardi prende 50 mila euro, ne chiede 100, il Verona ne offre 70), pensando però anche alla rescissione dell'altro contratto.

Morante non ha mercato: qualcuno timidamente ha avanzato una richiesta, ma non si può proprio parlare di trattativa. Solo Fedele, può riuscire nel miracolo di trovare una sistemazione per il suo assistito, salvaguardando, almeno in parte, il ricco ingaggio strappato al Verona. L'intreccio di mercato, dunque, continua. E l'annuncio dell'arrivo di Girardi, rischia di slittare, sino a quando Morante non se ne andrà. Una bella matassa da sbrogliare per Prisciantelli e Previdi.

FONTE: TGGialloblu.it


- L’EX SCUDETTATO TORNA COME SECONDO DI REMONDINA
Bruni: «I ragazzi che allenerò dovranno avere la mia grinta». Oggi in Toscana i due tecnici si vedranno per pianificare la nuova stagione. «Niente proclami, partiremo in
punta di piedi e puntiamo tutto sul lavoro».

Si apra il sipario e si svelino gli attori. È arrivata la settimana delle presentazioni, delle firme dei primi contratti, dei saluti ufficiali. Casa Hellas, cantiere aperto, per ora ha mostrato solo la polvere dei calcinacci e delle vecchie travi smantellate. La rivoluzione di Nardino Previdi è iniziata abbattendo il muro portante, Davide Pellegrini, tra lo sconcerto della piazza. Via anche Zeytulaev, accusato di aver recitato bene solo nelle partite finali e dentro Gian Marco Remondina, allenatore esperto della categoria. Remondina ha chiesto che fosse Luciano Bruni il suo secondo avendo il via libera di Don Nardino.



«Dopo vent’anni torno a Verona - ci racconta Bruni - sono felice. Domani (oggi, ndr) (ieri n.d.S.) mi incontrerò con Remondina in Toscana: inizieremo a parlare di lavoro». Bruni a Verona vinse lo scudetto e rimase con Bagnoli per sei campionati. Promessa del calcio, falciato da gravi infortuni, giocò poco ma lasciò la traccia. Tecnica e fantasia indiscutibili, carattere umile ma battagliero. «Quello che serve ai ragazzi che vestiranno la maglia dell’Hellas la prossima stagione. Partiremo in punta di piedi, senza proclami, ma cercheremo di fare il meglio possibile, attraverso il lavoro e la conoscenza della categoria». Bruni arriva con poco più di un rimborso spese, «ma non m’importa - commenta - quello che conta è essere a Verona e lavorare al fianco di un allenatore serio e preparato come Remondina».

Intanto, dopo la palla al piede Da Silva, Previdi forse riuscirà a liberarsi anche di Morante, il Taranto lo vuole e pare che anche lui abbia voglia di cercare riscatto altrove. Silenzio in sala, si parte.

FONTE: DNews.eu


- LE NUOVE STRATEGIE.
PREVIDI E PRISCIANTELLI HANNO MESSO MANO AL GIOCATTOLO HELLAS, LA VOLONTÀ È CHIUDERE IN FRETTA CON IL PASSATO PIÙ RECENTE
Verona, la rivoluzione è iniziata. Nuovo allenatore, almeno quindici partenze tagli importanti anche agli ingaggi Ed è in arrivo la «tribù» delle facce nuove
Rivoluzione doveva essere. E rivoluzione è stata. Il «presidente» Previdi e il diesse Prisciantelli hanno lavorato in velocità chiamando un nuovo allenatore, salutando gran parte della vecchia guardia, individuando una base minima, ma solida dalla quale ripartire, e inserendo nel tessuto del nuovo Verona un gruppo di ragazzi che il popolo dell’Hellas avrà modo di conoscere in fretta. Il progetto è questo: cambiare faccia al Verona, darà un’anima nuova, abbassare il tetto ingaggi, alleggerire la società da situazioni contrattuali troppo pesanti, investire su giovani che nel medio periodo dovrebbero dare un senso al programma di rilancio del Verona. Naturalmente sarà il campo ad avvalorare le scelte strategiche della dirigenza veronese. E il metodo che probabilmente la piazza userà per valutare l’operato di Previdi e Prisciantelli sarà quello di buttare un occhio sul campo e l’altro sul legame che verrà creato tra società e nuove promesse. Non servono giocatori di passaggio, ma elementi che sappiano legarsi all’Hellas il periodo necessario per farlo ripartire e rifiorire. Veniamo ai fatti.

MILLE ADDII. Le partenze? Tante. Ma anche qui Previdi era stato molto chiaro. «C’è un progetto da sottoporre solo a chi rientra nel mostro modo di vedere il nuovo Verona». Inevitabile l’addio di massa. Morante, Morabito e Comazzi non fanno più parte del progetto tecnico. Da Silva e Piocelle hanno rescisso. Stamilla e Zeytulaev sono stati tra i primi a salutare. Lasciano Verona anche Di Bari, Gonnella, Vigna, Altinier, Iakovlevski, Minetti. La telenovela Greco è già stata archiviata dal gioco delle parti. E Leo è tornato alla Roma. Resta in sospeso Orfei. Il capitano e la società sono distantissimi. Salvo sorprese, non ci sarà accordo. E vanno chiarite le situazioni di Hurme e Politti. Il finlandese dovrebbe essere in partenza. Politti, invece, potrebbe rientrare in qualche operazione di mercato o restare per dare alternativa al settore difensivo.



POCHI, MA BUONI. E poi ci sono i «senatori». Quelli scelti dalla società per fare da chioccia al gruppo dei giovani. Garzon, Bellavista, Mancinelli, Sibilano, Franzese e Corrent. La società potrebbe essere orientata a riconfermare anche Rafael. Ma in assenza di una dichiarazione d’amore del portiere brasiliano, è meglio lasciare la posizione di «Rafa» in sospeso. Tra i «vecchi» si può inserire anche Karamoko Cissè. Verona e Atalanta stanno trattando la conferma dell’attacante guineano in gialloblù.

LA GIOVINE VERONA. La lista è già molto lunga. In attesa che si arrivi ad ufficializzare uno per uno i nuovi ragazzi Hellas. Per la difesa sono stati bloccati Campagna della Primavera Juve, Loseto del Bari, Bergamelli del Manfredonia, Conti del Perugia e Moracci della Primavera del Chievo. Il centrocampo verrà rinforzato con l’inserimento di Parolo del Foligno, Puccio della Primavera dell’Inter, Campisi della Massese. Previdi e Prisciantelli pensano di rinnovare molto anche l’attacco. I nomi? Tanti. Dal Foligno arriverà Girardi. Dalla Triestina Da Dalt, dal Bellaria Juan Inacio Gomez Taleb. Rientra all’Hellas, dopo la parentesi al Perugia, Anaclerio. Ed è presumibile anche un ritorno di Dianda. In quanto ai giovani: forse la società potrebbe dare una nuova chance a Vriz. Un giovane di belle speranze per la Giovine Verona.

- C’è la Spal nel futuro di Comazzi?
La Spal sulle tracce di Alberto Comazzi. La voce, insistente, arriva da Ferrara. Il difensore non rientra più nel progetto tecnico di Previdi, e quindi sarà costretto a cambiare squadra. Questo già si sapeva. L’interessamento del club biancoazzurro, però, è di queste ultime ore. Si tratterebbe, almeno per il momento, di un sussurro, o di una sorta di approccio. Siamo agli sguardi. E il diesse Prisciantelli non ha ricevuto ancora nessuna chiamata. Almeno così dicono da Ferrara. Perchè alla Spal stanno pensando come muoversi.

Anche Daniele Morante è finito dentro ad un paio di trattative «virtuali» di mercato. Lo segue la Ternana, che già lo scorso gennaio aveva chiesto notizie a Corte Pancaldo del giocatore. Ma sotto alla punta gialloblù ci sarebbe anche il neopromosso Sassuolo. Magari sono solo sussurri, voci balneari. Magari...

FONTE: LArena.it



- Prisciantelli: "Soddisfatto delle nostre giovanili"
"Faccio l'in bocca al lupo a Zarattoni, che in parte mi sostituirà alla guida del vivaio"
A pochi giorni dalla nomina ufficiale di Direttore Sportivo, Riccardo Prisciantelli ha fatto per hellasverona.it una valutazione sul lavoro del settore giovanile nella stagione appena trascorsa. Dopo il suo arrivo in gialloblù, datato marzo 2007, Prisciantelli ha posto delle basi che hanno permesso di raggiungere risultati rilevanti: “Non si è trattato per me di un anno veramente completo alla guida delle giovanili perchè mi sono occupato per parecchi mesi della Prima Squadra, sono comunque soddisfatto per come sono andate le cose. Qualche ragazzo del vivaio è sceso in campo in Serie C e Coppa Italia, credo sia un aspetto molto positivo. La decisione di maggiore importanza affrontata durante la stagione è stata quella di portare giocatori più giovani nelle categorie di livello nazionale, permettendoci di valutare l’effettiva crescita e maturazione.

Scendendo maggiormente nel dettaglio, ogni formazione ha dato segnali confortanti: “La Berretti ha fatto un ottimo lavoro, iniziato da Davide Pellegrini e continuato poi da Stefano Zarattoni. Nonostante avessimo schierato diversi ’91 siamo giunti secondi nella regular-season, venendo poi eliminati nel Girone di Qualificazione alle Fasi Finali solo dalla Pro Sesto Campione d’Italia. Gli Allievi Nazionali si sono piazzati al quinto posto, occupando per lunghi tratti delle posizioni di vertice. I Regionali hanno disputato una stagione eccezionale, dominata fino all’ultima gara, in cui la formazione di Dall’Oglio è stata sconfitta di misura dal Padova. Un pò di fatica l’hanno fatta i Giovanissimi Nazionali, un gruppo che spero dimostri qualcosa di più col passare del tempo. I Giovanissimi Regionali si sono resi protagonisti conquistando un titolo che alla nostra società mancava da parecchi anni, mentre i Provinciali, che non facevano classifica, hanno chiuso in testa permettendo di recuperare parecchi giocatori. Per la categoria Esordienti hanno partecipato tre compagini, ’95,’96 e ’97, che quest’anno rinforzeremo con l’innesto di qualche ’98 e ’99.

Un ringraziamento va fatto a tutti coloro che hanno contribuito alla crescita delle giovani promesse scaligere: “Dico grazie ai collaboratori, a partire dal Capo Osservatori Renzo Ronca e dal Segretario Elio Perezzani. Faccio inoltre il mio in “bocca al lupo” a Stefano Zarattoni, che in parte mi sostituirà pur restando alla guida della Berretti. Ringrazio tutti gli allenatori, i preparatori atletici ed i fisioterapisti, ed in particolare Franco Bergamaschi, che è servito tanto al nostro club. Ero un suo tifoso, e posso dire che ha dato grandi insegnamenti nella tecnica di base degli Esordienti. Bergamaschi ha dimostrato di possedere le caratteristiche che un grande ex deve avere per tornare utile alla nostra causa.

- Comunicata la ripartizione dei contributi federali
La rilevazione dei minuti giocati dai "giovani" verrà effettuata alla 12a, 24a e 31a giornata
Attraverso il Comunicato Ufficiale N.190 del 28 Giugno, la Lega ha reso note le disposizioni per la ripartizione dei contributi federali. Beneficeranno della ripartizione dei contributi federali le società sportive che schiereranno calciatori nati dal 1° Gennaio 1987 in poi, e che abbiano, comunque, compiuto anagraficamente il 15° anno di età, di cittadinanza italiana, tesserati presso la FIGC quali professionisti, o giovani di serie, purchè l’utilizzo in gara sia avvenuto per almeno trenta minuti; quest’ultima circostanza costituisce condizione essenziale per l’acquisizione del beneficio di ripartizione secondo i criteri in appresso specificati.



Il totale dei contributi federali accreditati alla Lega Professionisti Serie C verrà attribuito nella misura del 50% alle squadre che parteciperanno al Campionato di Serie C/1 e nella misura del residuo 50% alle squadre che parteciperanno al Campionato di Serie C/2; per la determinazione del contributo spettante a ciascuna squadra si procederà secondo i seguenti criteri:

a) la rilevazione dei minuti complessivamente giocati dai “giovani” verrà effettuata:
- alla 12^ giornata
- alla 24^ giornata
- alla 31^ giornata

b) I criteri di calcolo dei minuti giocati avranno la seguente ponderazione:
calciatori nati nel 1987 80%
calciatori nati nel 1988 100%
calciatori nati nel 1989 120%
calciatori nati nel 1990 e seguenti 140%

c) il totale dei minuti giocati dai “giovani” alla 31^ giornata subirà un’ulteriore modifica in relazione alla posizione finale di classifica nei rispettivi gironi delle società di appartenenza con il seguente criterio:
190/388
- per la prima classificata maggiorazione del 20%
- per la 2^ e 3^ classificata maggiorazione del 10%
- per l’ultima classificata riduzione del 20% se il distacco dalla penultima è pari o inferiore a 6 punti; riduzione del 30% se il distacco dalla penultima è superiore a 6 punti
- per la 16^ e 17^ classificata riduzione del 10%

d) Alla 12^, alla 24^ ed alla 31^ giornata verrà suddiviso l’importo di contributo federale inerente il periodo preso in considerazione per il totale dei minuti giocati e ponderati secondo quanto stabilito al precedente punto b), in C1 e C2, ottenendo così la quota minuto rispettivamente per le due categorie. Questa verrà quindi moltiplicata per la somma dei minuti risultanti per ciascuna squadra e si determinerà così la cifra da liquidare alle varie società.

e) Al termine della stagione 2008/09, a classifiche ufficiali dopo i Play off-Play out, si procederà quindi alla liquidazione della quota di contributo federale finale maggiorando o riducendo i minuti totali delle società in applicazione dei criteri di cui al paragrafo c).

f) Inoltre i minuti giocati dai “giovani” provenienti dal settore giovanile della società verranno maggiorati del 20%.

g) Le società che partecipano al Campionato Nazionale “Allievi” beneficeranno di una maggiorazione del 10% sul totale dei minuti giocati di cui al precedente punto b). Lo stesso beneficio del 10% sarà riconosciuto alle società che disputeranno il Campionato Nazionale Giovanissimi.

h) Le ultime 3 partite di campionato non saranno considerate al fine della destinazione dei contributi federali, che verranno pertanto ripartiti solamente sulle prime 31 gare di campionato.

Non beneficeranno dei contributi federali le società, per quei calciatori tesserati a titolo di “Cessione Temporanea” o “Trasferimento Prestito”, provenienti da società di Serie A e B che non prevedano sul contratto un premio di valorizzazione a favore della società cessionaria almeno pari alla retribuzione annuale lorda del calciatore oggetto del prestito per i calciatori Professionisti, oppure per un importo di almeno € 10.000,00 per i calciatori Giovani di Serie. Le predette cifre dovranno essere effettivamente maturate dalle società interessate. Saranno escluse dal beneficio nella ripartizione della contribuzione le società che rinunciano a partecipare ad una o più gare dei campionati di Serie C/1 e C/2 o del Campionato Nazionale Dante Berretti.



- Iscrizione, consegnata la documentazione alla Co.Vi.Soc
Effettuato un altro passaggio fondamentale per completare l’iscrizione al prossimo campionato
Hellas Verona Football Club ha consegnato tutta la documentazione richiesta alla Co.Vi.Soc, la commissione di vigilanza, effettuando quindi un altro passaggio fondamentale per completare l’iscrizione al campionato 2008/2009. Dopo le prime due scadenze del 27 e 30 giugno, ecco l’agenda dei prossimi appuntamenti:

5 luglio
Entro tale termine le società dovranno provvedere al ripianamento delle eventuali carenze ai fini del raggiungimento della misura minima del parametro PA.

11 luglio
Entro tale data la Co.Vi.So.C., esaminata la documentazione prodotta dalle società e quanto trasmesso dalle Leghe professionistiche competenti, comunica alle società l’esito della propria istruttoria, inviando copia della comunicazione per conoscenza alla F.I.G.C. ed alla Lega competente. In caso di esito positivo della istruttoria della Co.Vi.So.C, la domanda di ammissione al campionato della società si intende accolta.

15 luglio
Le società che non sono risultate in possesso dei requisiti per l’ammissione al campionato di competenza possono presentare ricorso, avverso la decisione, della Co.Vi.So.C.. Il ricorso deve essere depositato presso la Co.Vi.So.C., entro il termine perentorio delle ore 19:00. Il ricorso deve essere corredato, a pena di inammissibilità, da una tassa di € 2.000,00 per le società di Serie C. Detti importi saranno restituiti solo in caso di accoglimento dei ricorsi.

17 luglio
La Co.Vi.So.C. esprime, entro il 17 luglio, parere motivato al Consiglio Federale sui ricorsi proposti avverso la decisione della medesima Co.Vi.So.C..

18 luglio
La decisione sull’ammissione ai campionati verrà assunta dal Consiglio Federale nella riunione del 18 luglio 2008. Avverso la decisione del Consiglio Federale, che neghi l’ammissione al campionato di competenza, è consentito ricorso alla Camera di Conciliazione ed Arbitrato per lo Sport istituita presso il CONI, da proporsi nei termini e con le modalità previsti dall’apposito regolamento.

FONTE: HellasVerona.it



- Molinari nuovo dg
L’Hellas libera Comazzi, Morante e Morabito
Comazzi, Morabito, Morante: Previdi ha già parlato con loro. Non fanno più parte dell’Hellas. Le strade sono destinate a dividersi. In fretta: magari prima del 4 luglio, quando il club di Corte Pancaldo dovrà depositare la fidejussione di garanzia che senza questi tre ingaggi sarebbe notevolmente ridotta. I tre verranno lasciati liberi di trovarsi una nuova squadra, con il vantaggio di poter discutere con la nuova società a parametro zero.

Il caso più spinoso è quello di Morante. Il Verona lo ritiene ancora un “capitale” da salvaguardare. Qualche richiesta per l’attaccante è arrivata (vedi Sassuolo, Perugia e Ternana). Il problema però è l’imponente ingaggio: Morante deve ridurselo in fretta se vuole ancora calcare i campi da gioco. «Altrimenti - sbotta Previdi - passerà il resto della sua vita in tribuna». Morante ha lo stesso procuratore di Girardi, il nuovo attaccante che l’Hellas vuole tesserare (via Chievo). E l’aspetto non è secondario: Gaetano Fedele potrebbe creare “problemi” se, per esempio, Morante non trovasse un’onorevole via d’uscita.

Nel frattempo l’organigramma gialloblù è destinato ad aumentare. Dopo la promozione ad amministratore unico di Nardino Previdi e quella successiva di Riccardo Prisciantelli, nominato diesse, tocca ora a Claudio Molinari, che sarà il nuovo direttore generale. La nomina verrà ufficializzata in giornata. Molinari è un uomo di fiducia di Previdi. A Trento Molinari aveva “lanciato” come dirigente Rino Foschi che poi lo stesso Previdi aveva portato a Verona al tempo della gestione Mazzi.

FONTE: Leggo.it




[OFFTOPIC]
L'attaccante marocchino che ha trascinato la SAMBO ai pri mi posti in serie D è diventato un obiettivo di mercato di alcune squadre professionistiche (si vociferava anche di ALBINOLEFFE ed HELLAS VERONA) e al momento sembra vicino all'accordo con la REGGIANA neopromossa in C1... TENNIS WIMBLEDON: FEDERER e NADAL schiacciasassi mentre le big fanno fatica. CALCIOMERCATO: JUVENTUS più MILITO che CRESPO. VIERI dopo solo un anno di FIORENTINA torna ufficialmente a BERGAMO dove i tifosi atalantini non lo volevano (sono volate anche parole grosse e atti intimidatori verso la villa che si supponeva fosse stata scelta dal centravanti come prossima casa). Per KNEZEVIC è scontro tra bianconeri e granata...
MACALLI conferma: nuove denominazioni vecchie divisioni...
- Macalli: divisione verticale dei gironi di Lega Pro
Anticipazione sulla composizione dei gironi di Prima divisione. Il presidente di Lega annuncia che le sette squadre campane, per esigenze di ordine pubblico verranno divise. E così anche quest'anno si assisterà all'assurda divisione longitudinale dell'Italia

FONTE: TGGialloblu.it


L'attaccante marocchino che ha trascinato la SAMBO ai pri mi posti in serie D è diventato un obiettivo di mercato di alcune squadre professionistiche (si vociferava anche di ALBINOLEFFE ed HELLAS VERONA) e al momento sembra vicino all'accordo con la REGGIANA neopromossa in C1...
- L’attaccante di mister Ottoni è nel mirino della Reggiana
Sambo, il bomber Arma in partenza?
Sono giorni d’attesa per la Sambonifacese, che, vinti i play off di serie D, spera vivamente nel ripescaggio (è la prima assoluta in tutta Italia) in Seconda Divisione Lega Pro, ovvero la vecchia C2. Nel frattempo, Claudio Ottoni rischia di perdere il suo bomber principe: Rachid Arma, che con i suoi gol ha trascinato la Sambo per tutta la stagione, è nel mirino della Reggiana, neopromossa in Prima Divisione: gli emiliani, tra l’altro, se la vedranno con l’Hellas.

FONTE: Leggo.it


TENNIS WIMBLEDON: FEDERER e NADAL schiacciasassi mentre le big fanno fatica. CALCIOMERCATO: JUVENTUS più MILITO che CRESPO. VIERI dopo solo un anno di FIORENTINA torna ufficialmente a BERGAMO dove i tifosi atalantini non lo volevano (sono volate anche parole grosse e atti intimidatori verso la villa che si supponeva fosse stata scelta dal centravanti come prossima casa). Per KNEZEVIC è scontro tra bianconeri e granata...
- Federer e Nadal senza freni. Donne: ecatombe di big
Negli ottavi di finale a Wimbledon, Roger e Rafael battono facilmente Hewitt e Youzhny. Cadono Jankovic, Kuznetsova e Chakvetadze, si salvano solo le sorelle Williams e la Dementieva

- "Juve, c'è l'idea Milito. E Crespo resta all'Inter"
Il procuratore Fernando Hidalgo annuncia: "Hernan rimarrà in nerazzurro per riscattarsi dopo una stagione non eccezionale". Sul bomber del Saragozza: "Può partire anche in prestito: i bianconeri sono una possibilità"

- Vieri-Atalanta: è ufficiale. De Rossi-Roma fino al 2012
Bobo torna a Bergamo dopo un anno alla Fiorentina. Il centrocampista rinnovacon i giallorossi. Il Napoli ha ufficializzato l'acquisto di German Denis. 26enne attaccante argentino dell'Independiente

- Knezevic: "Solo Juve". Ma il Toro non ci sta
Il difensore croato è stato presentato dai bianconeri ma Cairo ha depositato in Lega il contratto. "Questione di buona fede, non si può vendere due volte lo stesso giocatore". Spinelli: "Cairo lo voleva, ma sui contratti vale di più la firma del giocatore che si è accordato con la Juventus"

FONTE: Gazzetta.it
Condividi questo articolo:
Vota su WikioFav This With TechnoratiSalva su SegnaloVota su Fai InformazioneVota su DiggitaFurl this pageSegnala su ziczac
Add To Del.icio.usCondividi su MeemiMixx This

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaBenevento Romulo

#VeronaBenevento Caracciolo


Wallpapers gallery