Le schede di B/=\S: Simone Andrea GANZ

Pubblicato da andrea smarso sabato 23 luglio 2016 12:39, vedi , , , , , , , , , , , , , | Nessun commento

Simone Andrea Ganz
Nato a/il:Genova (GE) il 21/09/1993
Nazionalità:Italiana
Contratto:Prestito con obbligo di riscatto fissato a 1,5 mln in caso di promozione (e controriscatto?) fino a Giugno 2017
Ruolo:Attaccante
Altezza:175 Cm
Peso:67 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2016 - 2017B21 (+3CI)3 (+1) 
Como2015 - 2016B3516 
Como2014 - 2015LP13511 
BarlettaGen. 2014 - 2014LP160 
Lumezzane2013 - Gen. 2014LP1120 
Giovanili Milan2012 - 2013Prm1514 
Giovanili Milan2011 - 2012Prm2116 
Giovanili Milan2010 - 2011Prm218 
Giovanili Milan2008 - 2010--- 
Giovanili Masseroni MarcheseFino al 2008--- 
LEGENDA: Prm=Campionato Primavera, LP1=Lega Pro Prima Divisione, POut=Play Out Lega Pro Prima Divisione

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 23 Luglio 2016
A lungo inseguito da FUSCO, alla fine GANZ (un cognome una garanzia) veste la maglia gialloblù.
Il diesse scaligero ha provato in tutti i modi a ottenere un prezzo di riscatto al termine del prestito annuale senza che vi fosse un controriscatto bianconero ma la JUVE, che crede fortemente in Simone Andrea figlio di Maurizio bomber di BRESCIA, ATALANTA INTER e MILAN (fra le altre) tra il finire degli anni '80 e il 2007, non ha voluto sentire ragioni: Il ragazzo viene a Verona ma solo dietro garanzie di eventuale recompra a prova di bomba!
E così è stato: Il riscatto pur importante da parte dell'HELLAS di 4 milioni potrà essere superato senza rilanci da parte delle Zebre, sacrificio necessario per un '93 con 16 gol all'attivo alla prima stagione in cadetteria.
Seconda punta 'leggera', il ragazzo non è particolarmente dotato fisicamente ma vede la porta come pochi e come partner di PAZZINI o schierato da esterno destro renderà l'attacco scaligero particolarmente pericoloso in una Serie B dove i 3 punti saranno fondamentali per le zone nobili della classifica.


GIOVANE GOLEADOR
Dopo essere entrato nella MASSERONI MARCHESE, società dilettantistica in orbita MILAN, Simone Andrea approda nelle giovanili rossonere appena 15enne ed un paio di anni dopo è gia uno dei maggiori talenti della Primavera rossonera: 8 goal alla prima stagione, il doppio nella seconda mentre si ferma a 14 nella terza...
A 20 anni ancora da compiere il ragazzo è più che pronto ad affrontare il calcio dei grandi.

STAGIONE 'PERSA' IN LEGA PRO
Per la stagione 2013-14 il MILAN decide di mandarlo in prestito nella vicina LUMEZZANE in Prima Divisione di Lega Pro ma il ragazzo gioca poco (solo 3 presenze da titolare e 9 da subentrato) così a Gennaio i rossoneri lo mandano in Puglia al BARLETTA ma anche qui GANZ non sfonda e torna alla base dopo sole 6 presenze e la porta avversaria come miraggio...

A COMO LA SVOLTA!
Il diesse GIBELLINI chiama l'attaccante al COMO, società ambiziosa in Prima Divisione ed il ragazzo ripaga appieno la fiducia: Con 11 gol trascina i lariani alla promozione e anche nella stagione successiva (la prima per lui in Serie B) si distingue con ben 16 centri nonostante la sua squadra ritorni in Lega Pro.
A quel punto entra in gioco la JUVE che intravede doti importanti nel ragazzo e lo ingaggia con un quadriennale, il prestito all'HELLAS e grandi promesse qual'ora GANZ confermasse, in una piazza prestigiosa come quella scaligera, la crescita impressionante da un paio di stagioni a questa parte.

Qui trovate la pagina Facebook ufficiale del calciatore mentre questo è il profilo Twitter (come minimo obsoleto).


[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =
  • La serie A porta un GANZ in più! ...Sì perché l'accordo iniziale tra VERONA e JUVE di prestito con diritto di riscatto e controriscatto stabilito nell'estate 2016 si è trasformato a Gennaio in obbligo di riscatto a 1,5 milioni in caso di promozione! Ecco perché Simone Andrea è ora un giocatore totalmente scaligero (che in caso di exploit nella massima serie rimarrà comunque in 'orbita' bianconera...)
  • 'Premio Borgonovo' a GANZ e BESSA nonostante la retrocessione i tifosi lariani hanno assegnato ai due giovani talenti il premio alla memoria del loro beniamino più compianto: Stefano BORGONOVO...
  • Terzo nella classifica marcatori della Serie B 2015-16 dietro all'irraggiungibile LAPADULA e all'eterno bomber CACIA, Simone Andrea GANZ ha realizzato 16 gol in totale di cui, da rapace d'area come fu il padre, 14 messi a segno da dentro l'area...
  • Specialità di famiglia è la sforbiciata a pelo d'erba che esegue tanto Simone quanto ai suoi tempi faceva suo padre Maurizio ma Simone gioca di più per la squadra mentre 'El segna semper lu' era più opportunista e partecipava meno alla manovra corale...
  • Sliding Doors ovvero la singolare (e pur breve) carriera di Simone Andrea cresciuto da talento straordinario nell'Accademia del MILAN di cui è tifosissimo salvo essere poi 'scaricato' troppo frettolosamente in Lega Pro al COMO dopo una stagione deludente tra LUMEZZANE e BARLETTA dove rimane ad osservare i colleghi in panchina. Ma il 'vecchio' Gibo, ex calciatore scaligero e diesse lariano a quei tempi ci aveva visto giusto: Il ragazzo trascina la squadra alla promozione in B e ripaga alla grande la fiducia dei dirigenti comaschi che solo a quel punto si rendono conto appieno del potenziale di Simone Andrea e forse tentano di allungare l'iniziale biennale del giocatore (o forse no almeno a sentire il diretto interessato) quando è ormai troppo tardi... GANZ Junior ha ormai attirato sguardi importanti dalla Serie A e alla fine a spuntarla è la JUVE che si asicura l'attaccante a parametro zero facendolo firmare per quattro anni.
  • Ettore, Maurizio e Simone (Andrea) Famiglia di sportivi non solo nel calcio ma anche nel tennis come dimostra la partecipazione 'di famiglia' ad un torneo solidale organizzato a Cividino nel bergamasco
  • Fondamentale l'apporto alla promozione in B del COMO dopo un fallimentare inizio in Lega Pro con LUMEZZANE e BARLETTA nella stagione precedente, a volte la fiducia fa miracoli come ebbe modo di sottolineare anche El segna semper lu Maurizio ed in seguito di confermare lo stesso Simone Andrea al termine dell'annata 2014-15 'Ho trovato serenità fuori dal campo e sul terreno di gioco i compagni mi hanno fatto sentire importante. È stato fondamentale...'
  • 38 gol in tre stagioni con la Primavera del MILAN, 27 in due stagioni tra Lega Pro e B da titolare nel COMO: Il ragazzo la porta la vede eccome!
  • A 18 anni il debutto da professionista col MILAN quando, l'1 Novembre 2011, diede il cambio a ROBINHO in occasione della gara UEFA contro il BATE BORISOV che terminò 1 a 1...
  • Figlio d'arte Simone Andrea è il primogenito di Maurizio GANZ che dopo PARMA, BRESCIA e ATALANTA approdò nel 'calcio che conta' con INTER, MILAN e poi FIORENTINA seppe mettere a segno gol importantissimi prima di lasciare il calcio nel 2007

Simone Andrea Ganz
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Simone Andrea Ganz (Genova, 21 settembre 1993) è un calciatore italiano, attaccante del Verona in prestito dalla Juventus.

Biografia
È figlio dell'ex calciatore professionista Maurizio Ganz.

Carriera
- Club
Inizi
Muove i primi passi nella Masseroni Marchese, una società satellite del Milan, al quale passa nell'estate del 2008. Con il Milan esordisce in Champions League il 1° novembre 2011 a Minsk contro il BATE Borisov (gara terminata 1-1), entrando all'83' al posto di Robinho.

Prestiti a Lumezzane e Barletta
Nella stagione 2013-2014 il Milan lo cede in prestito in Lega Pro prima al Lumezzane, poi al Barletta, ma l'attaccante gioca poco e non segna neanche un gol.

Como
All'inizio della stagione successiva il Milan lo cede a titolo definitivo al Como, di nuovo in Lega Pro. Con 4 reti nei play-off trascina la squadra lariana in Serie B, dove esordisce il 3 ottobre 2015 in un Como-Ascoli 0-4, sostituendo al 78' Ebagua. Capocannoniere della squadra con 16 gol segnati in Campionato, non riesce ad evitare la retrocessione.

Hellas Verona
Finito in scadenza, viene acquistato a parametro zero dalla Juventus, con la quale firma un contratto di quattro anni. Il 12 luglio 2016 il giocatore passa in prestito con diritto di riscatto e controriscatto al Verona. Esordisce con la maglia gialloblù il 5 agosto 2016 nell'incontro di Coppa Italia contro il Foggia, entrando al 62' al posto di Siligardi. Al 78' segna il gol decisivo che fissa il risultato sul 2-1 per il Verona. Debutta in campionato il 4 settembre 2016 contro la Salernitana, anche in questo caso andando a segno, al 6'.


Simone Andrea Ganz
From Wikipedia, the free encyclopedia

Simone Andrea Ganz (born 21 September 1993) is an Italian professional footballer who plays as a striker for Hellas Verona on loan from Juventus. He is the son of former footballer Maurizio Ganz.

Club Career
- Milan
Ganz started playing football as a child at the Masseroni Marchese football academy in Milan, before joining A.C. Milan's youth system at the start of the 2008–09 season. He made his professional debut with the first team on 1 November 2011, coming on as a substitute for Robinho in a UEFA Champions League group stage match against BATE Borisov, which ended in a 1–1 draw.

For the 2013–14 season, he was loaned out to Prima Divisione club Lumezzane. However, the deal was cut short during the January transfer window and he subsequently joined Barletta on another loan for the remainder of the season.

- Como
At the start of the 2014–15 season, Ganz joined Lega Pro club Como.

- Juventus
After scoring 16 goals in Serie B for Como, Juventus signed Ganz on a four-year deal. He was immediately sent out on a season-long loan to Hellas Verona.

International Career
Ganz won 5 caps and scored one goal with Italy under-19 in 2011.

FONTE: Wikipedia.org


STAGIONE 2017-18 +   -   =
Ganz junior può diventare un’occasione
Il figlio d'arte trova poco spazio nel Pescara di Zeman.


"Di Ganz sono contento. Non è vero che si allena male. Si impegna tantissimo". Lo ha recentemente detto Zdenek Zeman che però, fino a oggi, ha dato poco spazio al figlio d'arte nel reparto offensivo del suo Pescara.

Qualora le cose non dovessero cambiare è facile prevedere una separazione alla riapertura del mercato. Per ora prematuro pensare a una rottura, ma le prossime partite daranno indicazioni piuttosto precise, anche perché il calciatore non sembra poco compatibile con Pettinari, fino a oggi sugli scudi con gli abruzzesi e autore di 7 reti che fanno di lui il capocannoniere della serie cadetta.

Ganz junior, classe 1993, di scuola Milan, è esploso nel Como e nella passata stagione ha dato il suo contributo alla promozione in A dell’Hellas Verona. In B avrebbe l’imbarazzo della scelta.

FONTE: SPortal.it


Ganz lascia la Juventus: ufficiale la cessione al Pescara
Di Antonio Parrotto - 13 luglio 2017
© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante classe 1993 non rientra nei piani della Juventus. Simone Andrea Ganz lascia definitivamente la Juve per il Pescara

La Juventus ha ceduto ufficialmente Simone Andrea Ganz. Il club bianconero ha lasciato andare l’attaccante acquistato a parametro zero, un anno fa, dal Como. Il centravanti, reduce dal prestito all’Hellas Verona, in Serie B, è uno dei tanti giovani gestiti dal club bianconero. La Juve ha scelto di non puntare più sul centravanti figlio di Maurizio, ex attaccante di Inter e Milan, e ha chiuso la cessione, a titolo definitivo, al Pescara.

Questo il comunicato ufficiale del club abruzzese: «La Delfino Pescara 1936 comunica ufficialmente di aver acquisito a titolo definitivo dalla Juventus F.C., per le prossime quattro stagioni, le prestazioni sportive dell’attaccante classe 1993 Simone Andrea Ganz». L’attaccante ex Como riparte dalla Serie B e dal Pescara.

FONTE: JuveNews24.com


MERCATO JUVE
Ganz va da Zeman: la Juve incassa due milioni
L’attaccante, dopo l’anno difficile a Verona, va a titolo definitivo al Pescara

di redazionejuvenews, 06/07/2017, 19:29

TORINO – Riparte da Pescara l’attaccante di proprietà della Juventus Simone Andrea Ganz. Dopo l’annata difficile con la maglia dell’Hellas Verona, dove l’ex Como è stato la riserva di Giampaolo Pazzini, l’attaccante classe ’93 giocherà a Pescara agli ordini di Zdenek Zeman. A confermarlo è stato Gianluca Di Marzio, che tramite il suo sito ufficiale ha dato l’annuncio dell’accordo tra le due società. Trasferimento a titolo definitivo per Ganz, con la Juve che incassa circa due milioni di euro. Contratto quinquennale per l’ex Verona..

FONTE: JuveNews.eu


PALERMO
Simone Andrea Ganz: “Palermo o Pescara? Ecco come sceglierò”
Le parole dell’attaccante classe 1993 entrato nei radar del Palermo: parla Simone Andrea Ganz, centravanti di proprietà della Juventus.

03/07/2017, 23:24

E’ l’obiettivo numero uno per l’attacco del Palermo. I rosanero seguono attentamente le vicende di Simone Andrea Ganz, attaccante figlio d’arte che nelle ultime due stagioni ha vestito le maglie di Como ed Hellas Verona.
Il suo cartellino però appartiene alla Juventus, con cui i siciliani del ds Lupo avrebbero già un accordo.

A proposito dell’interessamento del club di viale del Fante, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, proprio Ganz jr. “Palermo o Pescara? A me interessa giocare, perché è la cosa più importante per me che voglio rilanciarmi. Voglio una squadra che punti su di me“. Sarà il Palermo? Domani in programma un incontro tra i rosanero e il suo entourage.

PALERMO
Maurizio Ganz: “Pescara o Palermo per Simone Andrea? Dovete chiedere al suo agente”
Le parole dell’ex attaccante rossonero sul futuro del proprio figlio, cercato dal Palermo negli ultimi giorni.

03/07/2017, 23:00

Il calciomercato del Palermo entra nel vivo e l’ultima idea per l’attacco rosanero è quella di Simone Andrea Ganz, che lo scorso anno ha giocato in B con la maglia dell’Hellas Verona.
Il papà del classe ’93, l’ex attaccante del Milan Maurizio Ganz, ospite di Calciomercato l’Originale in onda su Sky Sport ha parlato del futuro di suo figlio. “Dove andrà a giocare Simone Andrea l’anno prossimo, al Palermo o al Pescara? Beh, dovrete chiedere a Davide Lippi. E’ lui il suo procuratore… Vedremo”.

FONTE: MediaGol.it


EX GIALLOBLÙ
Ganz conteso da Pescara e Palermo
01.07.2017 09:00 di Stefano Bentivogli Twitter: @sbentivogli10
Resta un'incognita il futuro di Simone Ganz. L'attaccante della Juventus che ha giocato la scorsa stagione al Verona era ormai dato per certo al Pescara dove è fortemente voluto da Zdenek Zeman. Nelle ultime ore però le carte in tavola sono cambiate con l'inserimento del Palermo che rischia di far saltare l'affare tra Pescara e Juventus che da tempo hanno trovato l'accordo per il passaggio di Ganz in Abruzzo.

FONTE: TuttoHellasVerona.it


STAGIONE 2016-17 +   -   =
PALERMO
Calciomercato Palermo: Simone Ganz della Juve un’opzione per l’attacco, la situazione
I rosa del ds Fabio Lupo si inseriscono nella corsa a Simone Ganz, attaccante classe ’93 di proprietà della Juventus.

30/06/2017, 16:50

Proseguono i colloqui di Fabio Lupo, direttore sportivo del Palermo, a Milano: prende avvio il calciomercato dei rosanero, fin qui autori di tre operazioni in uscita (Bruno Henrique al Palmeiras, Giancarlo Gonzalez al Bologna e Giuseppe Pezzella all’Udinese).
Nove i milioni incassati fin qui dal club di viale del Fante che in queste ore svelerà il proprio futuro societario: sarà con Paul Baccaglini o resterà sotto la gestione Maurizio Zamparini?
FOTO Tifosi Palermo, striscione al Barbera: “Zero abbonati con Zamparini”


Intanto il dirigente ex Juve Stabia e Teramo lavora sul fronte entrate e sembra aver messo nel mirino Simone Ganz, attaccante classe ’93 di proprietà della Juventus. Figlio d’arte, Ganz nelle ultime due stagioni ha giocato in Serie B con le maglie di Como (nel 2015-16) ed Hellas Verona (nel 2016-17). Coi gialloblu, in cui figurava (anzi, figura) Giampaolo Pazzini (suo punto di riferimento), ha collezionato 24 presenze e cinque gol tra campionato e Coppa Italia.

Secondo Sky Sport, il centravanti originario di Genova continuerebbe ad essere un obiettivo primario per il Pescara di Zdenek Zeman, ma nelle ultime ore nella corsa a Ganz si sarebbe inserito anche il club rosanero. Gli abruzzesi non hanno ancora trovato l’accordo con i bianconeri dell’amministratore delegato Beppe Marotta. Proprio per questo motivo, il Palermo (ad oggi di proprietà di Maurizio Zamparini, mentre Paul Baccaglini resta per il momento solo presidente) proverà l’affondo decisivo nelle prossime ore: contatti già avviati con la Juve, presto parlerà con il giocatore. L’agente dell’attaccante classe ’93 è a colloquio con la dirigenza bianconera proprio per discutere dell’inserimento dei rosanero, che sembrano fortemente intenzionati a battere la concorrenza del Pescara.

FONTE: MediaGol.it


Calciomercato | Pescara, incontro con gli agenti di Simone Andrea Ganz: le foto

28/06/17 17:49 | Calciomercato | Autore: Redazione
E' Simone Andrea Ganz l'attaccante scelto dal Pescara per tentare di riconquistare subito la Serie A persa in questa stagione. La società biancazzurra, con il ds Luca Leone ed il presidente Sebastiani, ha infatti incontrato nel pomeriggio gli agenti del giocatore, Davide Lippi e Luca Pennacchi, per tentare di chiudere l'affare che potrebbe portare il calciatore di proprietà della Juventus, reduce da una stagione con l'Hellas Verona, a vestire la maglia del Pescara. Ecco le immagini dell'incontro avvenuto oggi a Milano.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


CALCIOMERCATO
Ex Verona, Ganz tutto del Pescara
Gli abruzzesi pagheranno 1.5 milioni alla Juventus per l’attaccante

di Matteo Fontana, @teofontana 26/06/2017, 08:22

Simoneandrea Ganz andrà al Pescara.
Una soluzione che era nell’aria da giorni, con il passaggio della punta, nell’ultimo campionato autore di 4 gol, al club abruzzese.
Come riporta “La Gazzetta dello Sport”, il Pescara rileverà per intero dalla Juventus il cartellino di Ganz. Nelle casse bianconere saranno versati 1.5 milioni, pagati in tre rate.

FONTE: Hellas1903.it


Calciomercato Pescara, Ganz e Pigliacelli a un passo
Calciomercato Pescara, Ganz e Pigliacelli a un passo
Gli abruzzesi hanno definito da giorni l'affare con l'Atalanta per i prestiti degli esterni Capone e Lath


SABATO 24 GIUGNO 2017 14:04
PESCARA - Simone Ganz è a un passo dal trasferimento ufficiale al Pescara. Manca solo l’annuncio da parte del club abruzzese che ha individuato nel giocatore del Verona l'uomo giusto per l'attacco. A Zeman piacciono anche Pierluigi Cappelluzzo (classe '96 del Verona) [...]

FONTE: CorriereDelloSport.it


Dall'Hellas al Pescara: Ganz torna grande?
del 24 giugno 2017 alle 13:31

Simone Ganz. L'anno trascorso all'Hellas Verona ne ha offuscato il talento, emerso invece in quel di Como nella stagione precedente. Ora Ganz deve ripartire, ricominciare a macinare per riprendersi la Serie A. Il Pescara sembra aver battuto la concorrenza - anche quella dei gialloblu -, un'operazione che oscilla attorno ai 2 milioni di euro.

FONTE: IlBianconero.com


SERIE B
Pescara, Ganz vicinissimo nonostante la grande concorrenza
21.06.2017 14:18 di Tommaso Maschio
Nonostante una stagione in chiaroscuro con la maglia dell'Hellas Verona l'attaccante Simone Andrea Ganz resta uno dei giocatori più appetiti in questo inizio di mercato. Oltre al Genoa in Serie A il classe '93 piace molto anche ad Ascoli, Bari e Foggia in serie cadetta, ma nel suo destino sembra esserci il Pescara. Il club abruzzese infatti è molto vicino al suo acquisto dalla Juventus, che ne detiene il cartellino, è già nei prossimi giorni potrebbe esserci un'accelerazione della trattativa con Zeman che avrebbe il proprio centravanti per il suo tridente.

ALTRE NOTIZIE
Ganz Sr.: "Non so dove giocherà Simone ma ha bisogno di spazio"
19.06.2017 23:10 di Luca Bargellini Twitter: @barge82
Maurizio Ganz, ex attaccante di Milan e Inter, ha parlato ai microfoni di SkySport del futuro di suo figlio Simone Andrea, attaccante di proprietà della Juventus di rientro dal prestito all'Hellas. "L'importante per Simone è giocare. Quest'anno a Verona ha giocato poco, mi auguro che possa trovare più spazio il prossimo anno".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Pescara calcio Ganz, c’è fiducia
Pescara calcio Ganz. Cosa farà il Verona ? Il Genoa preme, ma c’è già l’intesa tra l’agente e il Delfino. Sebastiani “Pronti ad acquistare Ganz”. Piace il terzino Beghetto.

giu 19, 2017 Massimo Profeta

Il Presidente del Pescara dispensa ottimismo forte dell’accordo raggiunto da tempo con Davide Lippi agente di Simone Ganz. Da oggi a mercoledì potranno essere esercitati i riscatti. Il Verona ha un’opzione sull’attaccante. E’ pari a circa 1.7 milioni di euro. Non la farà valere. E il Genoa? Sebastiani “Vediamo cosa farà il Verona- ha dichiarato al nostro sito il Presidente- Non è previsto contro riscatto da parte della Juve. Una volta superato questo ostacolo, sono molto fiducioso. Siamo pronti ad acquisire le prestazioni di Ganz a titolo definitivo”.

[...]

FONTE: Rete8.it


CALCIOMERCATO
Ganz, ecco il Genoa
L’ormai ex giocatore del Verona piace alla società rossoblù

di Redazione Hellas1903, 12/06/2017, 10:39

Simoneandrea Ganz ha contribuito con 4 gol alla promozione del Verona.
Ora la sua esperienza gialloblù si è chiusa: tornerà, controriscattato, alla Juventus, titolare del suo cartellino.
Ma è possibile che Ganz giochi comunque in Serie A nella prossima stagione. Nelle ultime ore a farsi avanti, scrive “La Gazzetta dello Sport” oggi, è stato il Genoa, che si è interessato con la Juve del cartellino di Ganz.

L’attaccante passerebbe in rossoblù in prestito.

FONTE: Hellas1903.it


CALCIOMERCATO
Sportitalia - Foggia, il ds Di Bari: "Ganz? Difficile"
06.06.2017 01:00 di Redazione TuttoJuve Twitter: @Tuttojuve_com
Sportitalia - Foggia, il ds Di Bari: "Ganz? Difficile"
Contattato da Sportitalia Mercato, Giuseppe Di Bari, direttore sportivo del Foggia, ha commentato le voci che vorrebbero il club pugliese sulle tracce di Simone Andrea Ganz, attaccante di proprietà della Juventus, reduce dall'avventura all'Hellas Verona: "Foggia su Ganz? E' un giocatore che piace, ma è difficile da raggiungere. Cacia? L'avevamo cercato l'anno scorso, ma è sfumata l'idea".

CALCIOMERCATO
Di Marzio: "Su Ganz anche Pescara e Perugia"
05.06.2017 15:25 di Camillo Demichelis Twitter: @demichelis90
Gianluca Di Marzio, tramite il suo sito internet ufficiale, ha rivelato che su Ganz c'è l'interesse di Pescara e Perugia. "Gli occhi di mezza serie B su Simone Ganz. Sono tante le squadre che seguono l'attaccante di proprietà dell'Hellas Verona, autore di quattro gol nella stagione trionfale dei gialloblu.Oltre all'interesse dell'Ascoli e del Foggia, sul giocatore classe '93 punta forte anche il Pescara di Zeman, con il boemo che ha messo proprio Ganz in cima alla lista degli obiettivi per l'attacco. Infine, sull'ex Juventus c'è da registrare anche la presenza del Perugia, interessato alle prestazioni dell'attaccante italiano in vista della prossima stagione.", ha scritto il giornalista di Sky Sport.

FONTE: TuttoJuve.com


CALCIOMERCATO
Ganz, ci pensa il Foggia
I rossoneri in contatto con la Juventus per il centravanti quest’anno al Verona

di Redazione Hellas1903, 02/06/2017, 13:48

Simoneandrea Ganz lascerà il Verona dopo una stagione in prestito ai gialloblù con 4 gol segnati.
La Juventus controriscatterà il suo cartellino, poi lo girerà altrove, con Pescara e Ascoli che si sono già fatti avanti.
Ma, riporta il sito www.gianlucadimarzio.com, il nuovo pretendente per Ganz è il Foggia, neopromosso in Serie B, guidato da Giovanni Stroppa, allenatore che ha chiesto espressamente l’attaccante alla dirigenza rossonera.

FONTE: Hellas1903.it


Che puntata a Goal Deejay con Ganz e Valoti!
01/GIUGNO/2017 - 15:30
Verona - Ganz e Valoti ospiti del programma Goal Deejay One to One. Direttamente dagli studi di Sky i due gialloblù sono stati i protagonisti della puntata andata in onda giovedì 1 giugno su Sky Sport Mix, in compagnia della conduttrice Diletta Leotta. Dalla gioia della promozione definita "ancora più bella perché sofferta e arrivata all'ultima giornata" al racconto della stagione 2016/17, vissuta insieme dai due calciatori legati anche da una forte amicizia che dura da quasi 24 anni. Questa e altre tante curiosità, prima di concludere la puntata con la consegna delle maglie alla conduttrice.

FONTE: HellasVerona.it


CALCIOMERCATO
Futuro all'Ascoli per Ganz
31.05.2017 20:50 di Stefano Bentivogli Twitter: @sbentivogli10
Futuro tinto di bianconero per Simone Ganz. L'attaccante in forza all'Hellas nella stagione che si è appena conclusa piace molto all'Ascoli che si sta muovendo per rimpiazzare il partente ex gialloblu Daniele Cacia che piace molto a Bari e Venezia. Il club marchigiano avrebbe individuato Ganz come suo sostituto. Il ds bianconero Cristiano Giaretta ha incontrato l'agente del giocatore intavolando la trattativa per portare l'attaccante ad Ascoli.

FONTE: TuttoHellasVerona.it


CALCIOMERCATO
Ganz-Verona
Ecco la situazione

21/05/2017 18:45
Il Verona si prende una pausa di riflessione prima di esercitare il diritto di riscatto per Simone Andrea Ganz.
Riscatto fissato a cifre elevate con la Juventus che potrebbe poi esercitare un controriscatto. Il Verona valuta se tale investimento sia utile. Intanto per Ganz si è fatto avanti il Pescara di Zeman che vuole recitare un ruolo da protagonista nella prossima serie B.
(g.vig.)

FONTE: TGGialloBlu.it


CALCIOMERCATO
Ganz, c’è il Pescara
L’attaccante verso il ritorno alla Juve, poi lo vuole Zeman

di Redazione Hellas1903, 21/05/2017, 11:18

Simoneandrea Ganz rientrerà alla Juventus dopo il prestito all’Hellas.
L’attaccante, autore di 4 gol in campionato e uno in Coppa Italia, sarà riscattato e controriscattato. Il Verona otterrà un premio di valorizzazione.
La Juve sta già parlando con il Pescara, che punta su Ganz come rinforzo per cercare di tornare in A. A richiedere il centravanti è Zdenek Zeman, allenatore degli abruzzesi.

FONTE: Hellas1903.it


CALCIOMERCATO
ESCLUSIVA TB - Pescara, idea Ganz per l'attacco
20.05.2017 16.30 di Attilio Malena Twitter: @AttilioMalena
Con la promozione in A, Simone Andrea Ganz e' diventato a tutti gli effetti un calciatore dell'Hellas Verona ma il suo futuro potrebbe non essere in massima serie. Secondo quanto ci risulta, il figlio d'arte sarebbe un obiettivo del Pescara di Zdenek Zeman per l'attacco. Il Pescara su Ganz, dopo Provedel e Boakye nel mirino, ecco una nuova idea...

FONTE: TuttoB.com


Juve, la promozione del Verona frutta 1,5 milioni di euro grazie a Ganz
Di Agenti Anonimi
19 Maggio 2017 alle 09:56

Di recente siamo abituati a vedere contratti con clausole di rescissioni, riscatti legati a presenze e bonus stravaganti. Lo stesso si può dire del trasferimento di Simone Andrea Ganz dalla Juve al Verona. L’ex vivaio del Milan, infatti, era passato in Veneto con la formula del prestito con diritto di riscatto. L’abile Marotta, in accordo col presidente Setti e mister Pecchia, aveva inserito nel contratto del giovane centravanti una clausola di obbligo di riscatto a 1,5 milioni di euro.

Questo accordo si sarebbe concretizzato solo in caso l’Hellas Verona avesse centrato la promozione in Serie A. Ieri, con il pareggio 0-0 a Cesena, la squadra di Pecchia ha abbandonato la cadetteria staccando il pass per il ritorno in Serie A. Tutti contenti, Juve compresa: Simone Andrea Ganz resterà in gialloblù. Alla società di Agnelli, quindi, andrà un milione e mezzo.

Tecnicamente parlando, il Verona potrebbe aver fatto un buon affare. Certo, Ganz non ha mai avuto la chance di dimostrare il suo valore nel massimo campionato italiano (anche quest’anno in B non era titolare fisso) ma rappresenta una valida alternativa al Pazzo Pazzini, vero leader e trascinatore. Chissà se, con l’aiuto del più esperto compagno, riuscirà ad affermarsi a buoni livelli.

FONTE: It.EuroSport.com


Ganz: «Bello segnare in un Bentegodi così. Ancora un punto? Non sarà facile»
13/MAGGIO/2017 - 18:30Verona - Le dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Simone Andrea Ganz, rilasciate al termine di Hellas Verona-Carpi (1-1), 41a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«L'emozione del gol? Ho tirato fuori tutto, ma prima di ogni altra cosa viene il risultato della squadra e sono contento di aver dato il mio contributo, l'abbraccio dei compagni è la cosa più bella che ci possa essere. Peccato per il gol negato a Pazzini, mi hanno detto che non era fuorigioco, questione ci centimetri che a volte fanno al differenza. Non è ancora finita e manca ancora una partita e col Cesena non sarà affatto facile, oltre ad essere la più importante. Poco importa se loro sono già salvi, quest'anno abbiamo visto che contro di noi giocano tutti per vincere e noi non dovremo fare calcoli. La mia stagione? Quando sono stato chiamato in causa ho fatto di tutto per dare una mano alla squadra, intanto mi godo il momento e il risultato. Il 'Bentegodi? La spinta dei nostri tifosi è qualcosa di straordinario».

Boldor, Cappelluzzo e Ganz ospiti dei Calcio Clubs gialloblù
12/APRILE/2017 - 09:30
Mezzane di Sotto (Verona) - Alla cena del Coordinamento Calcio Club Hellas Verona al Parco di Venere del ristorante Enoteca Bacco D'Oro di Mezzane di Sotto c'erano i calcio clubs 'Castello Gialloblù' di Montorio, 'Borderland' di Arcole, 'Benny Bar' di San Martino Buon Albergo ed 'Estremo Verona' di San Giovanni Ilarione. Ma soprattutto c'erano loro: Deian Boldor, Pierluigi Cappelluzzo e Simone Andrea Ganz. I tre gialloblù hanno accolto l'invito degli oltre 100 tifosi e, accompagnati dal team manager Sandro Mazzola e dallo SLO Matteo Tosi, hanno passato una serata tra la gente, respirando la passione di Verona per i colori dell'Hellas. Al termine dell'incontro, i calciatori hanno regalato agli organizzatori maglie e gagliardetti, per onorare l'ospitalità ricevuta.

FONTE: HellasVerona.it


NEWS
Maurizio Ganz: “Mio figlio decisivo per il Verona quando serve”
L’ex centravanti su Simoneandrea: “Ha la stima di Pecchia, uno che se intende di attaccanti”

di Redazione Hellas1903, 24/03/2017, 09:35

Maurizio Ganz, ex grande attaccante di Atalanta, Inter e Milan, tra le altre, parla di suo figlio Simoneandrea, centravanti del Verona, intervistato da “La Gazzetta dello Sport”.
Dice Ganz senior: “Pecchia lo sta gestendo in modo corretto. Pazzini è il leader del Verona, un centravanti formidabile. Non si mettano in discussione le sue scelte. Mio figlio ha il compito di essere decisivo quando viene chiamato. E all’Hellas sta imparando molto”.
Aggiunge Maurizio: “Pecchia ha detto che Simone ha più fiuto del gol di tutti nell’Hellas? Ho letto le parole di Fabio: è un onore sapere della sua stima per mio figlio. Uno come lui di attaccanti se ne intende. Al Napoli ha giocato con Fonseca, alla Juve con Inzaghi, a Bologna con Signori, e faccio i primi nomi che mi vengono in mente”.

foto profilo Instagram Simoneandrea Ganz.

FONTE: Hellas1903.it


PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TJ - Luciano Venturini: "Ganz deve giocare di più per dimostrare di valere la Juve"
23.03.2017 18:28 di Raffaella Bon Twitter: @raffaellabon
Contattato dalla redazione di Tuttojuve.com, Luciano Venturini, ex difensore di Verona e Fiorentina, ha giudicato l'avventura all'Hellas di Simone Andrea Ganz, attaccante di proprietà della Juventus.

In questa stagione ha potuto seguire da vicino le prestazioni di Ganz. Quale bilancio può stilare?
"Per quanto visto finora, il rendimento di Ganz poteva essere migliore. Non che non sia andato, anzi, intendo che ha avuto pochissime possibilità di giocare. Le poche volte che ha avuto la possibilità di giocare è andato anche bene, è entrato nel cuore dei tifosi. Un po' perchè è chiuso da Pazzini, un po' perchè magari ci sono altre esigenze nel club, non è stato messo nelle condizioni di esprimersi al meglio. E' un giocatore a cui bisogna dare fiducia, continuità, affinchè possa dare il meglio".

Come giudica il giocatore?
"Ganz è un giocatore molto abile in area di rigore, riesce a smarcarsi molto bene, è molto rapido, è un'opportunista, gioca d'anticipo sui difensori, quindi è molto bravo. Una cosa che deve migliorare, secondo il mio punto di vista, è il gioco aereo. Poi ha tutte le qualità per essere un vero bomber d'area di rigore".

Cosa gli manca per poter aspirare a diventare un giocatore da Juve?
"Per essere un giocatore da Juve deve dimostrare qualcosa di più. Ai bianconeri servono giocatori già collaudati, non giocatori su cui scommettere. Le caratteristiche e sicuramente le metterà anche in mostra, ma come detto deve giocare di più per poter dimostrare di valere la Juve. La squadra di Allegri ha una caratura internazionale, una delle prime 8 squadre d'Europa, ha bisogno di giocatori già pronti".

FONTE: TuttoJuve.com


Ganz: «Felice per il gol in questa giornata difficile»
18/MARZO/2017 - 18:45
Vercelli - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Simone Andrea Ganz, rilasciate al termine di Pro Vercelli-Hellas Verona (1-1), 31a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Ci dispiace, volevamo i tre punti, ma siamo contenti di essere riusciti a pareggiarla con la nostra reazione. Di difficoltà ne abbiamo avute tutti oggi, ma siamo riusciti a schiacciarli in area e a buttare dentro quel pallone. Il gol? Sono felice di essere tornato a segnare, mi mancava da tempo, avevo voglia di dimostrare il mio valore. Ora dobbiamo cercare di dimostrare le nostre qualità fino alla fine col lavoro quotidiano. Le parole di mister Pecchia? Fanno piacere, dimostrano la sua stima, sia lui che il DS Fusco mi hanno sempre fatto sentire importante».

FONTE: HellasVerona.it


SERIE B
Ganz, sveglia!
Sorpasso Cappelluzzo

3/03/2017 12:47
Dov'è finito Simone Ganz? Partito quasi come co-titolare di Pazzini, l'attaccante che il Verona ha preso in prestito dalla Juventus è scalato man mano nelle gerarchie di Pecchia. Prima vice Pazzini e ora addirittura dietro Cappelluzzo che appare in vantaggio nelle scelte del mister.

Ganz, che a gennaio poteva andare via, è rimasto con l'intento di rendersi utile al Verona. La sua è stata una stagione difficile, chiuso da un mostro sacro come il "Pazzo". Ma proprio sul tema "caratteriale" di Ganz, la Juventus sta facendo delle valutazioni. Per questo lo ha lasciato in un ambiente come quello veronese pieno di concorrenza. Tocca ora al giocatore dimostrare con abnegazione e duri allenamenti di potersela giocare. E la Juventus è alla finestra per vedere come Ganz si comporta...

FONTE: TGGialloBlu.it


ESCLUSIVE
ESCLUSIVA TU - Ganz: "Mio figlio ha le qualità per giocare in A. Udinese? Perché no"
15.02.2017 18:00 di Stefano Pontoni Twitter: @PontoniStefano
Maurizio Ganz, ex attaccante friulano di Milan e Inter, ha parlato ai nostri microfoni del figlio Simone Andrea per il quale, prima del passaggio alla Juve e poi in prestito all'Hellas, si era parlato di una possibilità di arrivo all'Udinese.

"Abbiamo due modi diversi di interpretare il calcio. Io ero un attaccante d'area, lui di movimento. Ciò che ci accomuna è il senso del gol. Anche lui, come me ha istinto e vede la porta, ma oltra ad attaccare sa anche difendere.

La scorsa estate si era parlato dell'Udinese, e anche dell'Atalanta, ma senza nulla di concreto. Lo ha preso l'Hellas Verona che ha dimostrato di credere il lui. Finora ha trovato poco spazio avendo davanti un attaccante del calibro di Pazzini. Credo comunque che abbia le qualità per arrivare in Serie A. L'Udinese? Perché no".

FONTE: TuttoUdinese.com


Progetto Scuola, la lezione di Ganz: «Gol vuol dire gioco di squadra»
10/FEBBRAIO/2017 - 17:25
Bussolengo - Oltre 80 alunni di quinta elementare, tanta curiosità e le bandiere gialloblù che sventolano nell'aula magna ad accogliere Simone Andrea Ganz, ospite della scuola 'Beni Montresor' di Bussolengo. Il gialloblù nel primo pomeriggio è salito in cattedra per rispondere a domande e curiosità degli studenti, raccontando esperienze e dispensando consigli su come affrontare le piccole sfide di tutti i giorni. «Le difficoltà, nel calcio come a scuola, sono fatte per essere affrontate e superate!», questo il messaggio che Ganz ha voluto sottolineare con un sorriso. Il gialloblù ha posto l'accento anche sull'importanza del gioco di squadra: «Sono molto contento quando faccio gol, l'esultanza viene da dentro, ogni volta diversa. Però ci tengo sempre ad abbracciare i miei compagni, perché quando riesco a segnare, il merito è di chi mi ha aiutato. Il Verona è proprio così, una squadra in cui tutti si aiutano, che si vinca e che si perda siamo tutti uniti». Una lezione, quella di Simone Andrea, che i giovani hanno dimostrato di apprezzare parecchio. Al termine dell'incontro, foto e autografi di rito: Ganz ha avuto così modo di toccare con mano la passione dei tifosi gialloblù, un amore che non conosce età.

L’incontro rientra nell'ambito del Progetto Scuola 2016-17, promosso dal Settore Giovanile e dalla Scuola Calcio dell'Hellas Verona FC.

Ganz e Valoti ospiti del calcio club 'Old Ranch'
02/FEBBRAIO/2017 - 09:30
Verona - Alla scoperta della montagna veronese, per toccare con mano la proverbiale ospitalità della Lessinia e conoscere in prima persona i tifosi. Una serata speciale per Simone Andrea Ganz e Mattia Valoti che, ospiti del calcio club 'Old Ranch' di Rosaro di Grezzana insieme al team manager Sandro Mazzola e allo Slo Matteo Tosi, hanno potuto constatare in prima persona la passione del tifo gialloblù anche in zone del territorio veronese lontano dal centro città, per cui anche una partita al 'Bentegodi' rappresenta una piccola trasferta. I due calciatori hanno incontrato i tifosi in quello che per loro è il punto di ritrovo gialloblù, dove si condividono valori e passione per i colori del Verona, concedendo foto e autografi agli oltre 50 tifosi presenti, regalando loro una serata diversa dal solito.

FONTE: HellasVerona.it


Mercato Hellas Verona, Pecchia dice no al trasferimento di Ganz al Pisa
Da Francesco Gala il 30 gennaio 2017 alle 14:09

GANZ PISA – Era in orbita Pisa ed il presidente Corrado era seriamente interessato all’acquisizione del giocatore di proprietà della Juventus ed in prestito in questa stagione all’Hellas Verona. Stiamo parlando dell’attaccante Simone Andrea Ganz che sembrava essere vicino ad un approdo alla corte di Gattuso, invece finirà questo campionato con la maglia degli scaligeri. A porre il veto alla cessione del giocatore è stato proprio Fabio Pecchia, tecnico dell’Hellas Verona.

FONTE: PianetaSerieB.it


SERIE B
Hellas Verona, anche l'Avellino pensa a Ganz
10.01.2017 16.25 di Ivan Cardia Twitter: @ivanfcardia
Nuova pretendente per Simoneandrea Ganz: secondo quanto riferito da tuttob.com, anche l'Avellino si sarebbe iscritto alla rosa delle squadre interessate all'attaccante dell'Hellas Verona, già nel mirino di Empoli, Vicenza ed Entella.

SERIE B
Virtus Entella, idea Ganz se il Verona lo libera
10.01.2017 12.27 di Luca Bargellini Twitter: @barge82
Nuova pretendente per Simone Andrea Ganz. Secondo quanto riportato da Tuttosport l'attaccante di proprietà della Juventus qualora venisse liberato dal Verona verrebbe messo nel mirino dalla Virtus Entella che vorrebbero completare il fronte offensivo col talento ex Como.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


CALCIOMERCATO
Ganz: il Vicenza ci prova, ma per l’Hellas è incedibile
L’attaccante del Verona piace ai biancorossi

di Redazione Hellas1903, 03/01/2017, 16:06
Foto legab.it

Il Vicenza è alla ricerca di un attaccante di spessore per rinforzare il proprio reparto avanzato e provare a sanare l’attuale carenza di gol.
Secondo quanto riportato da tuttomercatoweb.com, i biancorossi avrebbero messo gli su Floccari, Ebagua e Ganz.
Quest’ultimo, al Verona ma di proprietà della Juventus, è ritenuto incedibile dall’Hellas, come ha ripetuto più volte anche il tecnico Pecchia in conferenza. Al momento, quindi, non sembrano esistere i margini per questa operazione.

FONTE: Hellas1903.it


CALCIOMERCATO
Ecco perchè Ganz non se ne andrà
01/01/2017 15:41
Ganz non se ne andrà da Verona. Lo ha detto categoricamente il presidente dell'Hellas Maurizio Setti. Anche se gennaio sarà un mese molto lungo in cui non si escludono colpi di scena, Ganz resterà in gialloblù. Su di lui è pronto a scommettere ancora Pecchia che stima il ragazzo al di là dell'impiego. Ganz è chiuso da un super Pazzini e questo, è evidente, ha creato un po' di malumore. Ma il Verona non vuole assolutamente privarsi di un giocatore che nella seconda parte del campionato può diventare molto utile. Ganz potrebbe andarsene solo se arrivasse una contropartita di uguale spessore, ma in questo momento è praticamente impossibile individuare sul mercato un profilo di questo tipo.

FONTE: TGGialloBlu.it


NEWS
Maurizio Ganz: “Simone gioca poco e la Juve non è contenta”
L’ex attaccante: “Mio figlio farebbe bene anche in serie A, al Verona è chiuso da Pazzini”

di Redazione Hellas1903, 20/12/2016, 11:57

In una lunga intervista rilasciata a juvenews.eu Maurizio Ganz parla del figlio Simone e del suo impiego al Verona. “Innanzitutto – dice Ganz senior – a Simone serve maturare esperienze in Serie A, visto che ha fatto benissimo in Lega Pro e benissimo in Serie B. Ora a Verona, purtroppo, sta giocando poco perché il mister fa un sistema di gioco che contempla o Pazzini o lui. Simone Andrea ha grandi doti e secondo me in Serie A sarebbe ancora più facile per lui perché tecnicamente è valido e sotto porta è spietato”.
Cosa succederà a gennaio per Simone Andrea? “Mio figlio ha scelto di andare a Verona – risponde Maurizio – si è assunto le sue responsabilità ma il fatto di giocare pochissimo lo sta penalizzando. Potrebbe fare anche la terza, quarta punta in una squadra di Serie A in squadre come Genoa o Sampdoria. Ora vedremo cosa succederà a gennaio: so per certo che la Juventus non è affatto contenta di questa situazione e del comportamento del Verona”.

FONTE: Hellas1903.it


PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TB - Hellas Verona, Ganz e il futuro: la situazione
29.11.2016 14:25 di Attilio Malena per tuttob.com
Simone Andrea Ganz e l'Hellas Verona, possibile l'addio a gennaio tra le parti: protagonista di una stagione superlativa con il Como, il figlio d'arte sta trovando poco spazio tra le fila degli scaligeri, chiuso dal bomber Giampaolo Pazzini. Sul calciatore si starebbero muovendo diverse formazioni, Vicenza ma secondo quanto ci risulta, anche il Novara sarebbe sulle sue tracce, alla ricerca di innesti per rinforzare l'attacco di Boscaglia. Futuro in bilico per Ganz, sempre con il gol nel dna ma da gennaio probabilmente lontano da Verona...

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Ganz: «Pazzini un esempio, gruppo unito»
22/OTTOBRE/2016 - 18:30
Verona - Ecco le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Simone Andrea Ganz, rilasciate al termine di Hellas Verona-Pro Vercelli (3-0), 10a giornata della Serie B ConTe.it 2016/2017.

«Verona in fuga? Il campionato è ancora lungo, ogni partita è battaglia, siamo comunque contenti dei nostri risultati. La nostra forza deriva dal gruppo, forte e coeso, in cui ognuno riesce a dire la sua, chi entra dalla panchina deve farsi trovare pronto. Da uno come Pazzini ho solo da imparare, tra di noi un bel rapporto dentro e fuori dal campo. ll gol? E' stata una gioia incredibile, ancora di più per aver segnato in casa davanti ai tifosi. Il fiuto del gol per un attaccante è importante. Da uno come Pazzini ho solo da imparare, tra di noi un bel rapporto dentro e fuori dal campo. Il mercato? Penso solo al Verona, qui sto benissimo. Ora testa al Pisa, dovremo essere bravi in un campo difficile, la nostra forza va dimostrata su ogni campo, e anche giorno dopo giorno in allenamento».

FONTE: HellasVerona.it


MIXED-ZONE
Ganz:Vado via a gennaio? E' presto per parlarne..
22/10/2016 17:56
"Sono contento: oggi abbiamo vinto ed ho anche segnato. Ho scelto Verona perchè credo sia la scelta giusta. Io via a gennaio? Siamo ad ottobre è presto per parlarne. Io mi trovo bene a Verona, sono contento. Dobbiamo essere umili: dobbiamo conquistare altre vittorie". Queste le parole di Ganz al termine di Hellas Verona-Pro Vercelli (3-0) dopo la rotonda vittoria per 3-0 sulla Pro Vercelli.

L'attaccante di proprietà della Juventus ha continuato: "Pazzini è un esempio: c'è un po' di competizione come normale che ci sia ma siamo molto uniti. Tutti vogliono giocare sempre ma l'importante è che il gruppo sia unito. Sono contento della prestazione di oggi".
L.VAL.

FONTE: TGGialloBlu.it


Il caso Ganz e i possibili sviluppi
18 ottobre 2016

In estate il suo arrivo veniva esaltato da critica ed addetti ai lavori. Simone Andrea Ganz arrivava al Verona dopo i 16 gol nel Como e prometteva grandi cose anche in riva all’Adige.
Il buon inizio di campionato sembrava essere il la’ per una stagione da protagonista, con o senza Pazzini.
Mister Pecchia non ha mai nascosto che il figlio d’arte potesse indifferentemente giocare da prima punta o da esterno nel tridente.
Invece gradualmente il ragazzo è stato sopravanzato sia nel ruolo di attaccante centrale che in posizione più defilata.
Le scelte dell’allenatore sono ricadute su altri compagni e Ganz si è dovuto accomodare troppo spesso in panchina.
Alcune malelingue sostengono che il Verona preferisca valorizzare i tesserati di proprietà rispetto a chi, proprio come lui, ha una situazione contrattuale (controriscatto della Juve) che a giugno premierà il club di provenienza.
Il rischio è però che l’Hellas possa perdere il ragazzo a gennaio, con la “Vecchia Signora” che presumibilmente proverà a rilanciarlo dove possa avere la possibilità di giocare con continuità.

FONTE: HellasNews.it


ALTRE NOTIZIE
Venturini: "Ganz? È forte, ma è prematuro dire che sia già da Juve"
09.10.2016 20.28 di Alessandra Stefanelli
Intervistato da Tuttojuve.com, Luciano Venturini, ex difensore di Verona e Fiorentina, ha espresso un giudizio sull'avvio di stagione dell'attaccante di proprietà della Juventus, Simone Andrea Ganz, con la maglia del club scaligero: "È un giocatore molto importante, si sta trovando molto bene a Verona, anche se in questo momento ha trovato poco spazio davanti perchè ha due grandi giocatori davanti, Juanito Gomez e Pazzini, quindi sta trovando un po' di difficoltà nel trovare uno spazio adeguato. Ha giocato comunque delle partite, realizzando gol importanti. La società ci crede molto, i tifosi lo vedono bene perchè capiscono che è veramente un giocatore importante. Attulmente è un po' prematuro da dire. Il giocatore, però, c'è, tatticamente, tecnicamente, è bravo. Gli manca ancora qualcosa per essere un giocatore da Juve, deve migliorare sotto tutti i punti di vista e dimostrare già a Verona che eventualmente può ambire ad una grande società come la Juve".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


NEWS
Ganz senior: “Mio figlio e Pazzini assieme, io ci spero”
“Simoneandrea è molto felice a Verona. Tra lui e Giampaolo un ottimo rapporto”

di Redazione Hellas1903, 04/10/2016, 15:05

Intervistato da www.sportal.it al termine del Memorial Anquilletti, tenutosi ieri sera a Cologno Monzese (Milano), Maurizio Ganz ha parlato del momento positivo del Milan e anche di suo figlio Simoneandrea: “Mio figlio si trova molto bene a Verona, la squadra è molto forte ed è stata costruita per vincere. Ultimamente sta trovando meno spazio, ma ha davanti Pazzini e il modulo del Verona è il 4-3-3. Mi auguro che Simoneandrea possa trovare più spazio anche perché è reduce da due annate fantastiche ed è un vero bomber”.
Prosegue Ganz senior: “Il rapporto tra mio figlio il Pazzo? È ottimo. Hanno già lavorato assieme e già si conoscevano. Da Pazzini può solo imparare, ma un giorno mi piacerebbe vederli giocare assieme”.

FONTE: Hellas1903.it


ATTACCO
Ma Ganz sarà utile?
L'Hellas dice sì

04/10/2016 08:07
Che fine ha fatto Simone Andrea Ganz? La più bella rivelazione dell'estate è ora un giocatore in attesa. Aspetta il suo momento, i gol, la voglia di sfondare. Con la consueta cattiveria e una buona dose di maturità, Ganz sa che per ora Pazzini non si tocca. Ma prepara la riscossa.

UTILE. Sarà utile, dunque, Ganz in questo Verona? Chi lo conosce bene sa che sarà così. Dopo il precampionato e la Coppa Italia in cui aveva fatto vedere fuochi artificiali e gol, Ganz è finito in panchina. Durante l'assenza di Pazzini non ha incantato, forse ha pagato un Verona non ancora al top. O forse caratteristiche diverse. Spiega Gigi Purgato, tecnico e opinionista di 91' minuto: "Ganz non è Pazzini, questo mi sembra pacifico. Non è neanche una prima punta secondo me. Io lo vedrei bene in un altro modulo, magari in un 4-3-1-2 e proprio al fianco di Pazzini".

GINOCCHIO. Di certo c'è che Ganz ha anche patito un piccolo problema al ginocchio che ne ha condizionato la forma. Un problema che sta per essere superato ma che ne ha minato un pochino il rendimento. E poi ci sono le sue caratteristiche. Con lui in campo il Verona non può giocare sulle "seconde palle", quelle ributtate in avanti dalle difese avversarie, ma deve sviluppare il gioco palla a terra per servirlo sempre in area di rigore.

LUSSO. Non c'è dubbio, comunque, che in un campionato così lungo e logorante, Ganz potrà assolutamente venire utile a Pecchia. E non necessariamente come alternativa al "Pazzo". Ora che Valoti è diventato una pedina fondamentale nello scacchiere gialloblù, è anche più facile un suo inserimento, magari al fianco di un altro attaccante. Basta avere un po' di pazienza. (g.vig.)

FONTE: TgGialloblu.it


SERIE B
Verona, Ganz: "Piazza importante, dobbiamo fare sempre meglio"
03.10.2016 18.19 di Marco Frattino Twitter: @MFrattino
Simone Andrea Ganz, attaccante del Verona, ha parlato a Sky Sport. "Si vive bene in questa città. Siamo contenti di quello che stiamo facendo, questa piazza - ha detto - è importante. Ci prepariamo al meglio per la sfida al Brescia e speriamo di continuare la striscia positiva".

Le squadre venete stanno andando bene nei rispettivi campionati. "La fame è fondamentale, noi siamo secondi alle spalle del Cittadella. C'è voglia di calcio, anche in città si sente la rivalità tra Chievo e Verona. Questo è uno stimolo per fare sempre meglio".

Ti senti pronto per dare tutto per il Verona? "Io cerco di dare il mio contributo, vogliamo vincere più gare possibili. Tutti i sabati le squadre rivali ci aspettano, dobbiamo dare sempre più degli altri".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


NEWS
Ganz-Valoti, che coppia! La foto da piccoli
Amici di famiglia, si sono ritrovati come compagni di squadra all’Hellas

di Redazione Hellas1903, 28/09/2016, 09:11

Simoneandrea Ganz guida la macchina (che ha il volante gialloblù), dietro c’è Mattia Valoti. Entrambi sono muniti di un supporto necessario: il pannolino.
La foto l’ha pubblicata una settimana fa, per il compleanno di Simoneandrea, Mattia, via Instagram: è un’immagine che risale alla metà degli anni ’90.
I due, bambini, giocano a casa Valoti, a Verona. Papà Aladino al tempo era un perno gialloblù, in precedenza aveva vestito anche la maglia del Brescia e lì era stato compagno di squadra di Maurizio Ganz.

Legame solido tra le famiglie, momenti comuni e, quando sono arrivati i figli, ritrovi festosi. Come quello ritratto nella foto mostrata da Mattia, con un commento spiritoso: “Eri un pericolo fin da piccolo”.

Valoti junior e “Ganzino” si sono ritrovati all’Hellas. E la loro sintonia (Mattia decisivo in queste ultime partite, Simoneandrea attende l’occasione giusta per ribadire il proprio valore, già esibito quando ne ha avuto l’opportunità in gialloblù) è una promessa per il Verona.


NEWS
Ganz, verrà anche il suo momento
Il bomber attende, ma Pazzini è “insuperabile”

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi 26/09/2016, 11:00

Mai una gara da 90 minuti, Simone Ganz è stato decisivo nelle partite col Foggia di Tim Cup (rete della vittoria) e a Salerno in campionato, siglando il gol del momentaneo vantaggio.
L’attaccante figlio d’arte è arrivato a Verona come uno dei migliori prospetti della B, e tale resta nelle convinzioni di Pecchia e Fusco.
In questo momento Ganz è chiuso da un Giampaolo Pazzini in stato di grazia. Un ginocchio, inoltre, qualche fastidio glielo ha creato nelle scorse settimane.

Un dato è certo, almeno per ora. Pecchia non lo vede in campo assieme al Pazzo: il suo Verona si muove su altri equilibri tattici che stanno danto molto alla squadra in termini di risultati e di gioco.

L’ex bomber del Como, dunque, dovrà pazientare per avere il suo momento, che arriverà. Vuoi perchè Pazzo avrà bisogno di qualche pausa di riposo, vuoi perchè determinate gare avranno maggior bisogno delle sue caratteristiche tecniche.

Fabio Pecchia legge le partite a seconda del momento e dell’avversario, non è monolitico nelle scelte, e ciò favorisce una maggior crescita da parte di tutti i “secondi”, che possono essere chiamati in campo quando meno se lo aspettano. Modalità che necessita di una grande maturità da parte dello spogliatoio, ma anche in questo il Verona sembra essere sulla strada giusta.

FONTE: Hellas1903.it


BUON COMPLEANNO GANZ
21/SETTEMBRE/2016 - 09:00
Tanti auguri Simone Andrea!
La Società, lo staff tecnico e tutta la squadra augurano buon compleanno a Simone Andrea Ganz.
L'attaccante gialloblù compie oggi 23 anni.

FONTE: HellasVerona.it


SERIE A
Juventus, l'Hellas potrà riscattare Ganz: ma c'è il controriscatto
06.09.2016 18.34 di Lorenzo Di Benedetto Twitter: @Lore_Dibe88
Simone Andrea Ganz ha iniziato nel migliore dei modi la sua stagione al Verona, segnando due gol in altrettante gare di Serie B e subito si inizia a parlare di mercato. Secondo quanto riportato da GazzaMercato.it l'Hellas potrà riscattarlo a fine stagione dalla Juventus, che in estate gli ha fatto firmare un contratto quadriennale, a 1,5 milioni di euro, ma i bianconeri successivamente avranno a loro favore un controriscatto fissato a 2 milioni..

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


HELLAS VERONA
El segna semper lu: Simone Ganz a Verona sulle orme del padre. Con la Juve nel futuro
di Nicolo Schira, @NicoSchira 05/09/2016, 18:06

Nel nome del padre. Simone Andrea Ganz punta a replicare le gesta di papà Maurizio. Con due reti nelle prime due giornate il centravanti classe ’93 si è candidato a trascinare il Verona in Serie A. Una partenza sprint che ha già offuscato Pazzini nel cuore della tifoseria gialloblù. Sugli spalti già è comparso il due aste “El segna semper lu” dedicato dai tifosi dell’Inter a suo padre. In comune il senso del gol, anche se Simone appare pià strutturato fisicamente. Dopo la prima annata di apprendistato fra Lumezzane e Barletta, a Como ha trovato la sua dimensione. Tredici reti fra campionato e Playoff per trascinare i lombardi alla promozione in B. L’anno successivo, alla prima annata in cadetteria, 17 gol sempre con il Como che gli sono valsi la chiamata della Juventus che gli ha fatto firmare un contratto quadriennale. Ora Ganz non vuole più fermarsi: punta a meritarsi un posto nella prossima Serie A proprio con l’Hellas. Il Verona, infatti, può riscattarlo dai bianconeri per 1,5 milioni di euro, ma il club di Corso Galileo Ferraris ha a suo favore un controriscatto da 500mila euro. Oltre al senso del gol potrebbe aver ereditato dal padre (13 maglie diverse indossate in carriera) anche la propensione a essere protagonista del calciomercato...

FONTE: GazzaMercato.it


Ganz: «Tifosi straordinari, ci abbiamo provato fino alla fine»
04/SETTEMBRE/2016 - 23:55
Salerno - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Simone Andrea Ganz, rilasciate al termine di Salernitana-Hellas Verona, 2a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«La partita? Tantissime emozioni, questo è il bello del calcio. Volevamo portarla a casa ma purtroppo non ci siamo riusciti. In certi momenti abbiamo fatto il nostro gioco e in altri no. Gol alla prima occasione? Succede solo se in settimana si è dato in tutto e si è lavorato bene. La sensazione del gol è stata bellissima, lo dedico al mio migliore amico. Giocare tutta la partita o no non mi cambia, il mio obiettivo rimane lo stesso. La coppia Pazzini-Ganz? Ogni tanto in allenamento succede, possiamo giocare insieme, il campionato è lungo. La Serie B? Ogni partita è a sè, la più forte può perdere con la più debole, nel complesso questo è un buon punto per noi. Dobbiamo continuare su questa strada, perché noi vogliamo imporre il nostro gioco e vincere su tutti i campi. I tifosi? Un viaggio lungo, sono stati bravissimi. In casa e in trasferta, sempre daremo tutto per questa maglia e per i tifosi».

FONTE: HellasVerona.it


L'AUTORE DEL GOL IN MIXED-ZONE
Ganz: Ci abbiam provato, peccato non aver vinto
04/09/2016 23:43

«Abbiamo cercato di fare il nostro gioco contro una squadra forte come la Salernitana. In alcuni frangenti siamo stati veramente bravi, mentre in altri un po’ meno. Volevamo i 3 punti ma purtroppo non ci siamo riusciti ad ottenerli». Queste in sintesi, le parole dell’attaccante del Verona, Simone Andrea Ganz, in mixed-zone, al termine di Salernitana-Hellas 1-1. Continua l’autore del momentaneo vantaggio scaligero: «Oggi dopo 6’ ho segnato io, mentre la volta scorsa è stato Gomez che appena entrato ha fatto gol. Questo succede quando in settimana si è professionisti in tutto. Per un attaccante la cosa più importante è fare gol. Io e Pazzini? Il mister ogni tanto in allenamento ci mette insieme perché come ha affermato lui stesso, la nostra coppia può essere formata. Il campionato è lungo e credo che ognuno avrà le proprie chance per fare bene. Io un domani in Nazionale? Tieniamo i piedi per terra. Voglio fare bene qua perché c’è molto da lavorare. A fine anno si vedrà quanto di buono avremo fatto e per il futuro c’è tempo».
ANDREA FAEDDA

FONTE: TGGialloBlu.it


SERIE B
Verona, Ganz: "Fra dieci giorni si inizia a fare sul serio"
18.08.2016 18.39 di Andrea Piras
L'attaccante del Verona Simone Andrea Ganz ha pubblicato sul proprio profilo Instagram: "Modalità on. Si ricomincia e 10 giorni si inizia a fare sul serio!".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


NEWS
Ganz: “Verona, grande carattere col Crotone”
L’attaccante via Instagram: “E ora testa al campionato”

di Redazione Hellas1903, 15/08/2016, 11:46

“Grandissima prova di carattere ieri. Adesso qualche giorno per ricaricare le batterie e testa al campionato!”.
Questo il messaggio pubblicato da Simoneandrea Ganz sul proprio account Instagram dopo la vittoria dell’Hellas con il Crotone in Coppa Italia.
Ganz, subentrato nella parte finale della gara, non ha segnato come con il Foggia nel turno precedente, ma il suo contributo è stato ancora efficacissimo e il suo ingresso è coinciso con il gol decisivo di Franco Zuculini, rete che ha portato il Verona al successo per 2-1.

FONTE: Hellas1903.it


Ganz: «Stiamo bene in campo e fuori, grande gruppo»
11/AGOSTO/2016 - 18:50

Verona - Segui su Hellas Verona Channel le dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Simone Andrea Ganz, rilasciate in previsione di Hellas Verona-Crotone, III° turno della TIM Cup 2016/17.

LA GARA CONTRO IL CROTONE
«Domenica abbiamo una partita molto importante, ma sono contento perché si vede che siamo un gruppo affiatato e solido. La cosa più importante è il campionato, ma il Crotone gioca in Serie A e questo ci dirà a che punto siamo dopo aver battuto il Foggia. Ci stiamo preparando e domenica tireremo le somme. Sul campionato invece è impossibile fare previsioni adesso, a dispetto del valore di mercato in campo si è tutti uguali. Vinceremo solo lavorando e impegnadoci più degli altri. La Serie B è lunghissima e non va sottovalutata nessuna partita».

IL NOSTRO GRUPPO
«Non c'è differenza tra chi gioca mezz'ora e chi invece fa tutta la partita, e anche io ragiono così, dando sempre tutto. Sono contentissimo perché iniziare bene è positivo per tutti, e fin dal mio arrivo sono stato accolto alla grande. Questo stare bene insieme poi lo portiamo anche in campo. Pazzini? Il rapporto è veramente buonissimo, lo conoscevo già, mentre in campo c'è una sana competizione che ci deve essere in ogni squadra per migliorarsi. Penso che possa aiutare i giovani come me a dare tutto quello che abbiamo».

IL PRIMO MESE A VERONA
«Non è un problema giocare esterno o punta centrale, io mi adatto a quello che chiede mister Pecchia. Lui è molto bravo a vedere in ogni giocatore il meglio, quindi se mi chiede di giocare come contro il Foggia pensa che questa sia la cosa migliore. Siamo una squadra forte, una realtà molto importante con blasone e storia alle spalle, per cui cercherò di dare tutto quello che ho. Fare bene qui sarebbe tanta roba. Partire dalla panchina? Se lo accettassi di buon grado non farei il calciatore. Mio padre? Era allo stadio, mi ha fatto i complimenti, era molto contento per me. Ripetere i gol che ha fatto sarebbe un sogno per me, ma il paragone non mi pesa. Alla Juventus non ci penso, per arrivare in una squadra così importante dovrei comunque lavorare tanto. Sono in prestito, ma con diritto di riscatto e contro riscatto, e la mia testa adesso è solo qui a Verona».

IL CALCIOMERCATO
«Caracciolo? Ho fatto gol al Brescia lo scorso anno ma lui non c'era, sicuramente ci darà una mano come tutti quelli che arriveranno. Bessa? So che stanno parlando, se dovesse arrivare sarebbe un grande acquisto, ci ho giocato insieme al Como e ha grande tecnica».

FONTE: HellasVerona.it


NEWS
Papà Ganz: “Mio figlio è più forte di me”
Maurizio e Simoneandrea, nuovo acquisto dell’Hellas: “Siamo dei combattenti. Al Verona può consacrarsi”

di Redazione Hellas1903, 23/07/2016, 08:24

Intervistato dal “Corriere di Verona” oggi in edicola, Maurizio Ganz parla di suoi figlio, Simoneandrea, appena ingaggiato dall’Hellas.
Dice, tra l’altro, papà Ganz: “Meglio io o mio figlio? Più completo lui. Non è soltanto una punta d’area. Nelle giovanili del Milan faceva anche l’esterno, e pure bene. L’ho seguito nelle prime amichevoli al Verona: spostato all’occorrenza in fascia, ha dimostrato di essere dentro quei meccanismi. Inoltre, rispetto a me, è più abile nel confronto fisico con i difensori”.
Prosegue Maurizio: “Per lui è una nuova sfida. Siamo gente che non ha mai trovato la pappa pronta. Dei combattenti. Arrivare all’Hellas è cosa bellissima per Simoneandrea: è l’occasione che aspettava per consacrarsi”.

FONTE: Hellas1903.it


20 luglio 2016 - Di padre in figlio con...i Ganz
20/LUGLIO/2016 - 22:00

Racines (Bolzano) - Segui su Hellas Verona Channel la decima puntata di 'HV24 - Speciale Racines'. Di padre in figlio con Simone Andrea Ganz ospite in studio ed il padre, Maurizio Ganz, in collegamento telefonico. I consigli di papà, il Verona che sta nascendo ed il punto sul ritiro...questo e molto altro ti aspetta!

Ganz: «Giocare col 9? E' un grande stimolo»
16/LUGLIO/2016 - 15:00

Racines (Bolzano) - Segui su Hellas Verona Channel la diretta in tempo reale della conferenza stampa di presentazione di Simone Andrea Ganz. Ecco le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù: «Vedo un gruppo molto affiatato, i miei compagni mi hanno aiutato nell'inserimento ed ho trascorso una bella prima settimana di ritiro. La scelta del numero 9? So che è un numero molto pesante qui a Verona, Luca ha fatto tanti gol. Penso sia una bella sfida per me, spero di fare tante reti per aiutare il Verona. Il mio arrivo in gialloblù? Appena sono venuto a conoscenza di questa opportunità ho deciso subito di venire qui, ho sentito la fiducia della Società. Voglio fare sempre meglio, ogni anno bisogna riconfermarsi e spero di fare bene in una piazza così importante come Verona. Pazzini? Potrò imparare tanto da lui, è un calciatore molto importante e per me sarà un esempio. Per vincere bisogna lavorare giorno dopo giorno, con intensità. Le somme si tirano a fine campionato».

Ufficiale: Ganz è gialloblù
12/LUGLIO/2016 - 20:55

Verona - Anche l'ultimo dettaglio è stato sistemato. Simone Andrea Ganz, che si sta allenando con i gialloblù dall'inizio del ritiro, è ufficialmente un calciatore dell'Hellas Verona. L'attaccante, classe '93, arriva a titolo temporaneo con diritto di riscatto e contro riscatto dalla società Juventus FC e ha scelto di indossare la maglia numero 9.

FONTE: HellasVerona.it

Simone Andrea GANZ || FUTURE CHAMPIONSimone Ganz || Skills, goals and assists

PRIMA DI VERONA +   -   =
Verona, è fatta per Ganz
del 07 luglio 2016 alle 23:30
E' fatta per Simone Ganz al Verona: il giocatore ha firmato. Per l'attaccante classe '93, la scorsa stagione 16 gol con il Como, ed ora una nuova avventura alle porte con l'Hellas Verona in Serie B.

FONTE: CalcioMercato.com


Hellas Verona, si attende oggi la firma di Ganz
Calciomercato Serie B Ganz al Verona – I gialloblu dovrebbero aver vinto la concorrenza con il Lugano ed oggi è attesa la firma dell’attaccante

Autore: Mirko Matteoni - 7 luglio 2016 - 9:54
L’Hellas Verona dopo la deludente stagione culminata con la retrocessione in Serie B è a lavoro per allestire una squadra in grado di lottare sin da subito per la Serie A.

Uno degli obiettivi principali dei veneti è Simone Ganz, giovane attaccante di proprietà della Juventus. Sul calciatore è forte l’interesse del Novara e, soprattutto, del Lugano che nei giorni scorsi ha provato ad inserirsi di prepotenza nella trattativa.

Lo stesso calciatore aveva dichiarato nei giorni scorsi di non sapere ancora quale tra i gialloblu e gli svizzeri sarebbe stata la sua prossima destinazione. Secondo quanto riferito da Sky, però, oggi potrebbe essere la giornata decisiva per la firma del contratto di Ganz con il Verona. Si attendono a questo punto sviluppi in giornata e l’eventuale ufficialità dell’affare.

FONTE: StopAndGoal.net


Juve, Ganz ad un passo dal Verona

del 05 luglio 2016 alle 23:38
Come riporta oggi il Corriere di Verona, Simone Ganz è ad un passo dall'Hellas Verona. L'attaccante di proprietà della Juventus raggungerà la società scaligera per 500mila euro. Prima, però, il Verona vuole fissare un diritto di riscatto inferiore ai 5 milioni richiesti dai bianconeri.

FONTE: CalcioMercato.com


CALCIOMERCATO
Juventus, Simone Ganz: "Futuro? Non so ancora"
05.07.2016 01:30 di Redazione TuttoJuve Twitter: @Tuttojuve_com
L'attaccante della Juventus Simone Andrea Ganz, ha parlato a Euro Calciomercato, su Sky Sport: "Da piccolo ho studiato molto mio padre. So a memoria i suoi 208 gol. E' lui che mi ha trasmesso il concetto di professionista, dentro e fuori dal campo. Lugano o Verona? Non lo so ancora, vedremo"

FONTE: TuttoJuve.com


SERIE A
Juventus, il Lugano sfida l'Hellas Verona per Simone Ganz
05.07.2016 00.34 di Giacomo Iacobellis Twitter: @giaco_iaco
Il Lugano ci prova per Simone Ganz. Secondo quanto riporta Sky Sport, il club svizzero sarebbe pronto a sfidare Novara ed Hellas Verona per assicurarsi il prestito del giovane e talentuoso attaccante della Juventus.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


CALCIOMERCATO
Ganz, C'è L'accordo ma la Juventus...
02/07/2016 13:53
Accordo trovato: Ganz, l'Hellas e il suo procuratore. Virtualmente il bomber della B è un giocatore del Verona. Ma le trattative sono sempre in bilico soprattutto quando si devono accordare tante componenti. Intanto sgombriamo il campo da equivoci: Ganz gradisce molto il Verona e Fusco ha già l'accordo con l'attaccante. Il problema è relativo alla formula con cui la Juventus vuole dare il giocatore al Verona. Prestito secco o con riscatto fissato a cinque milioni. Cifra ritenuta altissima dall'Hellas. Si continua quindi a trattare cercando di avere anche delle alternative per non farsi trovare scoperti. Ma Ganz resta l'obiettivo numero uno. (g.vig.)

FONTE: TGGialloBlu.it


SERIE B
Il Corriere di Verona sull'Hellas: "Manca solo Ganz per completare l'attacco"
05.07.2016 12.09 di Pietro Lazzerini Twitter: @PietroLazze
"Luppi all'Hellas, manca solo Ganz per completare la batteria dell'attacco". E' questo il lungo titolo del Corriere di Verona a proposito del mercato della squadra scaligera. L'attaccante del Modena arriverà per 500mila euro, per il figlio d'arte di proprietà della Juve c'è da convincere i bianconeri a fissare un diritto di riscatto inferiore ai cinque milioni richiesti fino a ora.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com.com


Juventus, Ganz diviso tra Novara e Verona: le ultime
del 01 luglio 2016 alle 16:32
di Red. J.
Futuro da scrivere per Simone Ganz. Arrivato alla Juventus a parametro zero dal Como, il centravanti verrà ceduto in prestito in Serie B: secondo Tuttosport, il Novara sta provando a battere in volata il Verona. Attesi aggiornamenti nelle prossime ore.

FONTE: CalcioMercato.com


Controsorpasso Verona: vicino Ganz dalla Juventus!

del 30 giugno 2016 alle 23:45
Che bagarre per Simone Ganz. L'attaccante, arrivato alla Juventus a parametro zero dal Como, sembrava ad un passo dal Novara ma ecco il controsorpasso del Verona in serata: secondo Sportitalia i gialloblu stanno definendo l'arrivo del centravanti vivaio Milan.

FONTE: CalcioMercato.com


Novara, sorpasso sul Verona per Simone Ganz
Simone Andrea Ganz - Como

Gianluca Di Marzio 30-06-2016 13:45
I 16 gol segnati da Simone Ganz con la maglia del Como nell’ultimo campionato di Serie B fanno gola a molti club della serie cadetta. In queste ore si registra il sorpasso del Novara sull’Hellas Verona, che già da tempo aveva messo gli occhi sull’attaccante. Si preannuncia quindi una sfida sull’asse Verona-Novara per il figlio d’arte. Il Novara è in vantaggio su Simone Ganz.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


SERIE B
Vicenza, sfida al Verona per Simone Ganz della Juventus
24.06.2016 11.33 di Luca Bargellini Twitter: @barge82
Secondo quanto riportato dal Corriere Veneto oltre al Verona ci sarebbe anche il Vicenza sulle tracce di Simone Andrea Ganz, attaccante della Juventus acquistato dal Como nelle scorse settimane.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Ganz al Verona via Juventus, trattativa in dirittura d’arrivo
giugno 17, 2016

L’Hellas Verona è pronto a ripartire da Simone Andrea Ganz. L’attaccante di proprietà della Juventus è pronto a trasferirsi con la formula del prestito all’Hellas Verona. Secondo Sky Sport la trattativa è in dirittura d’arrivo. Simone Andrea Ganz l’anno scorso a Como ha realizzato 16 reti.

FONTE: HellasLive.it


CALCIOMERCATO
Ganz, ecco le mosse del Verona
16/06/2016 15:17
Il Verona punta forte su Ganz. Il bomber del Como, finito nel mirino della Juve, sedici gol nell'ultimo torneo in serie B, rappresenta uno dei giovani attaccanti più interessanti sul mercato italiano.
Tanto che Paratici, uomo dello scouting juventino non se l'è lasciato scappare.
Si tratta di un giocatore completo e che ha ancora margini di crescita data la giovanissima età.

Figlio di Maurizio Ganz, il bomber che aveva incantato San Siro, tanto da aver creato il famoso slogan "el segna sempre lù", Andrea Ganz è nato a Genova nel 1993. Con i suoi gol ha trascinato il Como dalla Lega Pro alla serie B, confermandosi poi alla grande tra i cadetti in una stagione sfortunata per i lariani nonostante le reti segnate dall'attaccante.

Ora il Verona ha messo gli occhi su di lui per assicurarsi un prospetto che possa dare benefici sia nell'immediato, sia in futuro.

Ma è proprio la "formula" con cui Ganz arriverà il nodo che Fusco sta affrontando in questi giorni. La Juve ha fissato un riscatto a cinque milioni che potrebbe essere una cifra adeguata al valore del giocatore, ma anche fuori portata del Verona. Il rischio è di lavorare su un giocatore senza poi ottenere nulla. Per questo il Verona sta lavorando con la Juventus per riuscire ad avere la miglior formula possibile nel trasferimento di Ganz. E questa trattativa, comunque, resta completamente indipendente da un possibile interessamento dei bianconeri per Ionita. (g.vig.)

FONTE: TgGialloblu.it


Verona, vicino l’arrivo di Ganz
Simone Andrea Ganz - Como

Gianluca Di Marzio 15-06-2016 19:56
Non solo Lapadula. In Serie B un altro attaccante ha conquistato la vetrina, con un nome pesante che rende leggero: Simone Ganz, figlio di Maurizio. 16 gol con il Como, nonostante la retrocessione, e tante ottime giocate. Il suo futuro è alla Juventus, brava a bruciare la concorrenza ma a Torino il giocatore potrebbe avere poco spazio. Ecco perché il classe '93 potrebbe salutare, almeno per un anno. Lo vuole il Verona in B, a caccia di gol per risalire immediatamente. Il suo futuro sembra quindi diretto verso il Bentegodi, dove cercherà di conquistare la A. Ganz-Verona, matrimonio vicino.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


CALCIOMERCATO
Attacco Hellas, Ganz-Pazzini coppia possibile
Il Verona insiste con la Juve per il prestito della punta ex Como

di Redazione Hellas1903, 14/06/2016, 08:15

Giampaolo Pazzini ha fatto sapere che è disponibile a restare al Verona e a misurarsi con il campionato di Serie B. Una risposta positiva, quella data dall’attaccante al ds gialloblù Filippo Fusco, che assicura all’Hellas un tassello di rilievo per la cadetteria.

Il Verona, tuttavia, segue altre piste per completare il reparto offensivo. Piace sempre molto Simone Andrea Ganz, emerso a suon di gol nel pur retrocesso Como, cartellino ora di proprietà della Juventus.
Con i bianconeri l’Hellas si sta confrontando per ottenere il prestito di Ganz. Un’ipotesi che è al vaglio, ma che ha buone possibilità di realizzarsi.

Con Pazzini e Ganz il Verona andrebbe a formare una coppia di centravanti di alto livello per la B. E questo è l’obiettivo del club di via Belgio.

FONTE: Hellas1903.it


Ganz e Zuculini: profili adatti per il Verona?
11 giugno 2016
Damiano Conati
Potrebbero essere i due primi acquisti della gestione Fusco. Uno centrocampista, l’altro attaccante. Entrambi con tanta fame e voglia di spaccare al mondo. Entrambi valori aggiunti in Serie B. Forse servono davvero due così, o forse no?

[...]

Ganz al primo anno di B con una piccola squadra come il Como ha fatto montagne di gol. E infatti l’ha preso la Juve e lo manderebbe a Verona in prestito, ma non in cambio di Ionita, per il quale c’è un’opzione del Napoli. Però Pecchia gioca con una punta soltanto e tre trequartisti. E per il ruolo di punta predilige uno con un certo fisico, bravo di testa e che partecipi alla manovra. Ganz ha il fisichetto che aveva suo padre Maurizio ed è un rapinatore da area di rigore. Potrebbe davvero arrivare a Verona, ma sarà adatto al gioco del nuovo tecnico?

FONTE: HellasNews.it


15:40 | venerdì 10 giugno 2016
Juventus: mani su Ionita, Ganz la chiave
Trattativa in corso, ma sorpasso ai danni di Fiorentina e Napoli

di Silvana Palazzo - twitter: @silvpalazzo

CALCIOMERCATO JUVENTUS VERONA IONITA - La Juventus non si ferma sul mercato, anzi si districa tra diversi tavoli: uno dei prossimi colpi bianconeri potrebbe essere Artur Ionita, per il quale l’amministratore delegato Beppe Marotta ha sorpassato Fiorentina e Napoli. L’operazione, come riporta L’Arena, è in fase embrionale ed è subordinata alla cessione di Roberto Pereyra, che è in bilico tra Inghilterra e Russia, ma si tratta di un obiettivo concreto. Le doti tecniche e fisiche di Ionita, oltre che la sua versatilità, hanno colpito la Juventus, che potrebbe presto accelerare e mettere sul piatto come contropartita Simone Andrea Ganz, da girare però in prestito.

[...]

FONTE: CalcioNews24.com


Calciomercato Vicenza, Simone Ganz della Juventus molto vicino: chi è
Sembrerebbe solo una questione di dettagli il prestito di Simone Andrea Ganz dalla Juventus, che l'ha appena acquistato, al Vicenza. La scorsa stagione l'attaccante 22enne ha giocato con la maglia del Como, segnando 16 reti
Redazione 10 giugno 2016 10:19

Potrebbe essere Simone Andrea Ganz il sostituto di Raicevic ed Ebagua nel ruolo di punta centrale. 22 anni, genovese di nascita, è cresciuto nelle giovanili del Milan, che lo ha venduto al Como la scorsa stagione. Il figlio d'arte si è ben comportato segnando 16 reti, che però non hanno salavto i lariani da un'anticipata retrocessione. L'attaccante ha firmato un quadriennale con la Juventus ad aprile e sembra che ai bianconeri piaccia l'idea di girarlo al Vicenza.

FONTE: VicenzaToday.it


CALCIOMERCATO
Attacco Verona: Pazzini ma non solo...
09/06/2016 11:41
[...]

Ma la società è pronta anche a fare un altro sacrificio per non farsi trovare scoperta in attacco (reparto che Setti ha indicato come il responsabile della retrocessione in B). Al fianco di Pazzini arriverà anche un giovane rampante. Due i candidati: Iemmello (che piace al Crotone, dove potrebbe seguire De Zerbi) e Ganz (sedici gol a Como). Con quest'ultimo il Verona ha già intavolato una trattativa, parlando anche con la Juventus che ne ha acquistato le prestazioni. Resterà sicuramente anche Cappelluzzo, mentre Torregrossa verrà ceduto. (g.vig.)

FONTE: TGGialloBlu.it


7 giugno 2016
Gli Amici del tennis: Maurizio & Simone Andrea Ganz, il gol nel sangue
Ma quanti sono, i Ganz? Tantissimi, e tutti col sorriso nel Dna. Si dice che quella dell’Accademia sia una grande famiglia, Maurizio Ganz lo conferma e risponde alla sfida nel vero senso della parola. «Sono qui a Cividino con la famiglia al completo, da mio papà ai miei figli. D’altronde qui ci sente a casa, questa è proprio una grande famiglia», esordisce l’indimenticato bomber del calcio italiano, gol ed emozioni distillate lungo l’intero Stivale. «E poi torno da vincitore», aggiunge sornione, conscio del talento per la racchetta e degli ottimi risultati raccolti in coppia con papà Ettore. Perché nel 2007 il trofeo di doppio è andato proprio ai Ganz, e la voglia di aggiornare la bacheca è parecchia.

Ettore, Maurizio e pure Simone Andrea. L’erede sul campo, la giovane punta pronta a spiccare il volo, il talento in erba. Glielo nomini, e a Maurizio s’illuminano gli occhi: «Mio figlio ha grandi qualità. Ha delle caratteristiche tecniche e tattiche completamente diverse dalle mie, lui è un giocatore moderno, ma ci assomigliamo nel fiuto per il gol. E questo, per un attaccante, è ciò che conta». Già, i gol: nella stagione appena conclusa, vissuta con addosso la casacca del Como in Serie B, Simone Andrea (classe ’93, cresciuto nel Milan) ne ha incasellati 16, bilancio più che positivo che lo hanno consacrato nel calcio che conta. Un quadriennale con la Juventus appena firmato, un altro anno di gavetta alle porte, poi un futuro tutto da scrivere.

E se le strade del pallone lo portassero a Bergamo? Lui si rifugia dietro un diplomatico «chissà», papà Maurizio (che proprio in questi giorni è diventato allenatore della Bustese Roncalli, club milanese di Serie D) invece lancia un sassolino dolcissimo per una piazza a cui è sempre legato: «Un attaccante, per essere grande, deve passare dall’Atalanta. I nerazzurri però hanno appena comprato Petagna, è un giocatore con grandi mezzi, qui farà bene. Mi ricorda Borriello, la Serie A la conosce già perché ha già assaggiato questo palcoscenico alla Sampdoria. Poi c’è Pinilla, uno che fa sempre i suoi gol, e li fa sempre in modo spettacolare».

Bergamo e Ganz, Ganz e Bergamo, una storia vissuta a più riprese (tre stagioni tra 1992 e 1995, poi il ritorno nel campionato 2000/01; in mezzo, soddisfazioni ovunque, con tanto di esperienze con Inter e Milan), un filo nerazzurro che s’intreccia sempre: «L’Atalanta può far bene e spero che la stagione che tra poco si aprirà le dia delle soddisfazioni: sono sempre legato a questa città, a questa maglia, a questi colori». E se buon sangue non mente…

FONTE: SportESolidarieta.it


Mercoledì, 3 Giugno 2015 - 14:40
Lega Pro, Ganz: "Voglio la B con il Como"
Il giovane attaccante poi rivela: "Sogno un gol a San Siro con la maglia del Milan"
Simone Ganz, attaccante del Como - Foto www.imagephotoagency.it

Manca sempre meno alla finale di andata dei playoff di Lega Pro: domenica 7 alle 16 il Como ospiterà al Sinigaglia il Bassano e proverà a chiudere subito la pratica, in modo tale da non correre rischi nel ritorno di domenica 14 al Mercante. I veneti, dal canto loro, sanno di avere tra le mani un’occasione irripetibile: per il club giallorosso si tratterebbe della prima promozione in B della sua storia e, considerando i valori in campo, è impossibile stabilire una favorita. I lariani, tuttavia, schierano in attacco un arma temibile come Simone Ganz: la giovane punta, classe 1993, ha il gol nel sangue (suo padre è proprio quel Maurizio protagonista in A con le maglie di Inter e Milan) e quest’anno ha già messo a segno 11 reti in campionato e 3 nei playoff. A Matera, nella semifinale di ritorno, è stato lui a risolvere la lotteria dei rigori con il penalty decisivo.

"Arrivati a questo punto non ci vogliamo fermare, perdere ora sarebbe un peccato – le sue parole – il Como ha giocatori di categoria superiore. Come festeggeremo in caso di B? Non ne abbiamo mai parlato, ma quando mio padre vinse lo scudetto nel ’99 con il Milan si fece i capelli biondi, ho promesso che se conquisteremo la promozione lo farò anch’io". Maurizio Ganz era soprannominato “El segna semper lu”: "Per me è ancora presto per queste frasi, anche se pure io amo far gol più qualsiasi altra cosa. Di sicuro lui mi ha dato dei consigli: in futuro sogno anch’io di fare gol a San Siro con la maglia del Milan, sono un grande tifoso rossonero ma ora penso al Como, voglio la B e il prossimo anno vorrei restare".
Claudio Maglieri

FONTE: DataSport.it


Hellas Verona, idea Ganz dalla Juventus
Simone Andrea Ganz - Como

Gianluca Di Marzio 30-05-2016 20:27
Non solo Lapadula. In Serie B un altro attaccante ha conquistato la vetrina, con un nome pesante che rende leggero: Simone Ganz, figlio di Maurizio. 16 gol con il Como e tante ottime giocate. Il suo futuro è alla Juventus, brava a bruciare la concorrenza ma il suo presente a Torino potrebbe avere poco spazio. Ecco perché il classe '93 potrebbe salutare, almeno per un anno. Lo vuole il Verona in B, a caccia di gol per risalire immediatamente. Ganz-Juventus, decisivi i prossimi giorni.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


Simone Ganz: “Sono molto contento, la Juve è la squadra più importante”
Da Staff - 25 maggio 2016
Foto LaPresse - Giuseppe Cottini

Simone Andrea Ganz, attaccante di proprietà della Juventus e figlio dell’ex bomber di Inter e Milan Maurizio, intervistato dal sito TuttoJuve.com, ha espresso al sua gioia per aver firmato con la Vecchia Signora.

Come ti senti ad essere un giocatore della Juventus?
“Sono molto contento, la Juve è la squadra più importante del momento e punta sui giovani. Sono felice per aver attirato l’interesse di una società così importante”.

Interesse che è nato quando?
“Fino a gennaio ho fatto bene, realizzando sei-sette gol, così è nato questo interesse. Chiunque avrebbe firmato per la Juve”.

A gennaio ci sei rimasto male per la mancata chiusura della trattativa?
“No, l’importante adesso è che abbia firmato per la squadra più importante”.

Andrai a giocare in prestito in un altro club di Serie A?
“Non penso a chi mi vorrà e a cosa succederà, adesso penso solo a riposarmi e ad andare in vacanza

FONTE: JuventusMania1897.com


Calciomercato Verona, occhi puntati in casa Juve: chiesto in prestito Ganz!
Il Verona messa alle spalle la retrocessione e già al lavoro per provare una rapida risalita: per l’attacco si prova ad ottenere il prestito di Ganz

24 maggio 2016 12:07 - Federico Gottero
LaPresse - Giuseppe Cottini

Quella del Verona è stata una stagione disastrosa che ha portato ad una tragica retrocessione. Gli scaligeri però non hanno intenzione di piangersi addosso e messa alle spalle la delusione, l’obiettivo è quello di provare una rapida risalita così com’è successo al Cagliari quest’anno.
Per questo motivo, stando a quanto riportato ‘Tuttomercatoweb’, i gialloblù stanno cercando di sondare vari profili tra cui quello di Simone Andrea Ganz, autore di un’ottima stagione con il Como che gli è valso un quadriennale con la Juventus. Ora il Verona vorrebbe bussare alla porta dei bianconeri per chiedere il giocatore in prestito.

FONTE: CalcioWeb.eu


Tuesday May 24 2016
Ganz: 'Juve, but I wanted Milan'
By Football Italia staff

Como striker Simone Andrea Ganz confirmed he has signed a four-year contract with Juventus. “I expected more from Milan.”
The 22-year-old is the son of former Inter and Rossoneri hitman Maurizio Ganz and became a starlet in his own right with 16 Serie B goals this season.
“It has been a wonderful experience and scoring 16 goals in my first Serie B campaign is important,” he told TMW.
“It’s a shame about the relegation, as I wanted to save Como after fighting to the end. On a personal level, I am obviously happy at my performance.”

Despite growing up in the Milan youth academy, Ganz was sold to Como in July 2014.
“Milan was the place where I grew up and a club I have to thank. I would’ve expected things to go differently, but this is football.
“I have signed a four-year contract with Juventus, the most important club in Italy, so I’m happy.”

FONTE: CalcioWeb.eu


CALCIO – Festa dei tifosi a Cantù: il premio Borgonovo a Daniel Bessa
lunedì, 23 maggio 2016
CANTÙ – Il gruppo di tifosi del Como “Pesi Massimi” ha scelto Cantù per la sua festa di fine stagione. Sostenitori che hanno seguito con passione la squadra in tutte le trasferte, pure quelle più lontane, anche quando la stagione degli azzurri era già compromessa. Un campionato che, come è noto, si è concluso con la retrocessione della formazione lariana dalla serie B alla Lega Pro.
Ma l’affetto verso la squadra non è mai mancato, e lo ha testimoniato anche la festa di questa sera a Cantù, a cui hanno partecipato tanti appassionati e i due giocatori in ballottaggio per l’assegnazione del premio Stefano Borgonovo. il bomber Simone Andrea Ganz e Daniel Bessa.

Un riconoscimento che è stato assegnato con i voti dei tifosi, che dopo ogni partita hanno espresso il loro parere. E alle fine ha vinto Daniel Bessa.

Il brasiliano classe 1993, cresciuto nell’Inter, è destinato a lasciare la squadra azzurra, ma se ne andrà con il riconoscimento dedicato a Stefano Borgonovo, un riferimento per tutti i tifosi lariani, lo sfortunato ex azzurro scomparso a causa della Sla e a cui è stato dedicato, poche settimane fa, il piazzale davanti allo stadio Sinigaglia.
Per Bessa e Ganz è stata una serata di applausi, foto e autografi: anche se il Como alla fine è retrocesso, i tifosi non hanno dimenticato quello che il bomber (destinato alla Juventus) e il centrocampista di San Paolo hanno combinato e l’impegno che hanno messo in una stagione sfortunata.

I due giocatori azzurri non erano gli unici sportivi ospiti della serata canturina: c’erano anche alcuni giocatori della Briantea84 di basket paralimpico, la squadra che sabato prossimo gioca a Roma la gara decisiva per l’assegnazione dello scudetto 2016. Festa anche per alcune ragazze del Como 2000 di calcio femminile che proprio lo scorso fine settimana ha conquistato la promozione in serie A.

FONTE: Canturino.com


Il quesito per gli utenti di udineseblog.it
Simone Ganz all'Udinese: può essere una idea?
23/05/2016

Mentre Maurizio Ganz (nella foto) sarà alle prese con la seconda edizione dei suoi 'Fiorentina Camp' a Tarvisio dal 3 al 16 luglio, suo figlio Simone Andrea sarà pronto per iniziare una nuova avventura professionale dopo la firma del quadriennale che lo ha messo sotto contratto con la Juventus. L'attaccante 'figlio d'arte' che quest'anno si è messo in evidenza al Como segnando 16 gol in 35 partite non rimarrà da subito alla corte di Allegri, ma sarà dirottato in un club che lo farà giocare con continuità. Diverse le società di B e di A che si sono interessate a lui. Chissà se anche l'Udinese ci ha fatto un pensierino...

Francesca Spangaro girerà la domanda direttamente a papà Maurizio, ospite speciale questa sera a 'Bianconero'.

Noi di udineseblog.it vorremmo anche il parere dei nostri utenti.

22 anni, nato a Genova ma di famiglia friulana, attaccante in rampa di lancio sfuggito al Milan (che lo ha cresciuto nel proprio settore giovanile e con cui ha esordito in Champions a 18 anni in Bate Borisov Milan) ma prontamente catturato dalla Juventus: Simone Ganz potrebbe essere un giocatore 'da Udinese'?

A voi l'ardua sentenza..
AUTORE: Monica Tosolini

FONTE: UdineseBlog


SERIE B: Classifica marcatori 2015/2016
CALCIATORESQUADRAGOL TOTALIRIGORIDXSXTESTAIN AREAFUORI AREADECISIVI
1Lapadula G.Pescara300617430013
2Cacia D.Ascoli17410611615
3Coda M.Salernitana17411331436
4Caputo F.Entella17512321618
5Budimir A.Crotone16311141608
6Ganz S.Como16310241425

FONTE: SportLive.it


Simone Ganz: “Non rimpiango il Milan, la Juventus è una grande squadra”
Simone Andrea Ganz - Como

Redazione 20-05-2016 14:10
Nel futuro di Simone Ganz c’è già la Juventus, che accoglierà il giovane figlio d’arte dal prossimo giugno: “Sono molto contento perché ho attirato l’attenzione di una grande squadra come la Juventus – dichiara l’attaccante del Como a RepubblicaTv - sono felicissimo di questo, poi vedremo cosa mi riserverà il futuro”. Il passaggio ai bianconeri è avvenuto dopo che il Milan, con cui ha fato tutta la trafila delle giovanili, lo ha scaricato del tutto: “Non ho rimpianti per il Milan, speravo solo andasse diversamente – commenta un po’ amareggiato Ganz - la Juve sta lavorando molto bene negli ultimi anni soprattutto con i giovani quindi sono contentissimo di questo, adesso spero di fare la scelta giusta e parlerò con loro per crescere ancora”. In attesa di sapere quale sarà il futuro di Simone Ganz, è certo che le parole dell’attaccante non faranno piacere al Milan, che dovrà aspettare ancora un po’ per capire se la sua scelta è stata azzeccata

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


19 maggio 2016 - Alfonso Maria Avagliano
Sfida Coda-Ganz: in palio 2^ posto in classifica marcatori. Simone, non imitare papà!
Colombo e Ganz nella sfida d’andata

All’andata punì la Salernitana a tempo scaduto su rigore, domani giocherà per la prima volta all’Arechi. Simone Ganz è figlio d’arte, uno che come il padre ha il gol nel sangue. Quel Maurizio che alla squadra granata ha più volte fatto del male, con ben tre maglie diverse: una volta col Brescia (ma in quel caso i campani espugnarono il Rigamonti con la doppietta di Pasa, era il settembre del 1990), due con l’Ancona (doppietta nel 3-1 per i dorici nel marzo 2003) e una – la più dolorosa – quando indossava la casacca dell’Atalanta, quell’11 giugno del 1995: gli orobici batterono la Salernitana all’ultima giornata di campionato in Lombardia col punteggio di 2-1, conquistando il quarto posto e la promozione in Serie A proprio a scapito del cavalluccio, che era a -2. Proprio Ganz padre portò i nerazzurri avanti, pareggio di Strada e gol bergamasco decisivo del difensore Valentini.

Ultima giornata allora, ultima giornata adesso. E di mezzo c’è sempre una compagine lombarda. Stavolta, però, il destino è già scritto e soprattutto la forza del fattore campo – anche se 21 anni fa Bergamo fu invasa dai granata – sta dalla parte della Salernitana. Como già retrocesso, sarà l’ultima partita con la maglia dei lariani per Simone Andrea Ganz, che entrerà nell’orbita Juventus. “Un po’ ci sono rimasto male per il mancato prolungamento del contratto, anche se non sono io a perderci. Mi sarei aspettato di poterne parlare meglio con il presidente, non ho mai fatto richieste folli, anzi ho sempre cercato di andare incontro alla società. Peccato. Però questo non toglie niente al mio legame con il Como. E sarebbe stato il massimo riuscire a salvarsi. Non ci siamo riusciti perchè siamo partiti in dieci per il ritiro. Questo è stato il problema principale. Siamo partiti in ritardo su tutto, purtroppo – ha dichiarato il giovane attaccante in un’intervista al quotidiano La Provincia di Como – In un attimo mi sono reso conto di quanto questa squadra e questi tifosi hanno dato a me e di quanto io ho dato a loro. La cosa più bella è stato poter salutare tutti con due gol. Continuerò ad amare per sempre questi colori, l’ho dimostrato domenica sul campo”.

Il riferimento è alla doppietta rifilata allo Spezia domenica. La speranza è che, a saluti già avvenuti dinanzi al proprio pubblico, la vena realizzativa si sia esaurita per questa stagione: Ganz figlio ha infatti raggiunto quota 16 gol, superando di una lunghezza Massimo Coda nella classifica marcatori. Il bomber cavese, che timbrò il cartellino con un pregevole colpo di tacco all’andata, è a digiuno da circa un mese (ultimo gol in casa col Livorno, ndr) non vuole certo stare a guardare e mira al contro-sorpasso: 90′ di tempo, la sfida è già iniziata. In palio può esserci addirittura il secondo gradino del podio nella graduatoria dei cannonieri, attualmente occupato in tandem da Cacia e Caputo con 17 realizzazioni. Per Coda, oltre a Ganz, c’è da superare anche Budimir (Crotone, pure lui a 16) e staccare Vantaggiato (Livorno, 15). Basta una doppietta. Irraggiungibile Lapadula a quota 26.

FONTE: SoloSalerno.it


Il bomber del Como Simone Ganz al Sant’Anna con i bambini della Pediatria
sabato, 14 maggio 2016
SIMONE GANZ E SAMUELE ROBBIONI

San Fermo delle Battaglia – Due iniziative all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia: il bomber del CalcioComo, Simone Andrea Ganz, che è stato chiamato a giocare nella Juventus, ha incontrato i bambini e ragazzi ricoverati per un saluto speciale prima di lasciare la squadra comasca. Inoltre, ha consegnato una maglia autografata donata da un tifoso a un diciassettenne degente nel reparto alla presenza anche del mental trainer del CalcioComo Samuele Robbioni (Nella foto Simone Andrea Ganz con Samuele Robbioni). La squadra comasca ha avviato con il reparto del Sant’Anna una collaborazione che prevede la presenza, a turno, di alcuni giocatori una volta alla settimana.

[...]

FONTE: ComoLarius.it


Ganz, un po' di Milan alla Juventus
Cresciuto in rossonero fino al debutto in Champions League nel 2011, da due anni segna nel Como: in scadenza a giugno, i bianconeri hanno anticipato tutti. Andrà in prestito al Pescara

venerdì 8 aprile 2016
© www.imagephotoagency.it

TORINO - Il tempismo era una delle doti migliori del Maurizio Ganz bomber, forse quella che più delle altre faceva dire alle curve che lo adoravano “El segna semper lu”. La scelta di tempo del suo annuncio di mercoledì sera a Sportitalia, «Mio figlio Maurizio ha firmato per quattro anni con la Juve», probabilmente ha però suscitato stati d’animo opposti a quelli del passato nei suoi vecchi tifosi: un sorriso soddisfatto e magari un po’ sarcastico tra gli juventini, spesso puniti da giocatore (6 gol in 12 sfide, per quanto quasi tutte finite con vittorie bianconere); qualche mugugno dubbioso tra i milanisti, ai quali aveva contribuito a regalare lo scudetto del 1999. Già, perché Simone Andrea Ganz è un prodotto del settore giovaninile rossonero e, se il suo passaggio alla Juventus era cosa nota già da un po’, la conferma è arrivata alla vigilia della sfida di San Siro e giusto una settimana dopo che Berlusconi ha annunciato per il futuro «un Milan tutto italiano, con tutti gli atleti che vengono fuori dal vivaio rossonero». Detto fatto, uno dei giocatori usciti da quel vivaio che si sono messi maggiormente in luce negli ultimi anni va a scadenza di contratto e firma con la Juventus.

CRESCIUTO A MILANELLO - Nato il 21 settembre 1993, Simone aveva quattro anni quando Maurizio, nella sessione invernale di mercato del 1997-98, passò dall’Inter al Milan. A Milanello lo si vide spesso nelle due stagioni e mezzo rossonere del padre, magari a palleggiare con i giornalisti a bordo campo per un’amichevole del giovedì. «La festa a San Siro, pochi giorni dopo lo scudetto 1999 - ha raccontato pochi giorni fa a Tuttosport -, è il mio primo ricordo su un campo di calcio». Dopo aver tirato i primi calci ufficiali con la Masseroni Marchese, tornò nel centro sportivo di Carnago a 15 anni, nel 2008, scalando le giovanili rossonere a suon di gol, fino al debutto in Champions League del 1° novembre 2011, nell’1-1 col Bate Borisov. Quella è rimasta però la sua sola presenza in prima squadra: in prestito dall’estate 2013, ha impiegato un po’ a trovare la propria dimensione, tra Lumezzane e Barletta, e quando lo ha fatto, a Como, il suo legame col Milan era ormai in scadenza e la Juve è stata pronta ad approfittarne.

SOTTO ESAME - Sarebbe un’esagerazione dire che la società bianconera ha soffiato al Milan un gioiello: Ganz ha 23 anni, è alla prima stagione in Serie B e ha ancora molto da dimostrare. Tanto, però, lo ha già dimostrato: 11 gol in 35 partite della stagione regolare di Lega Pro la scorsa stagione, 4 nelle cinque sfide di playoff che hanno portato il Como in Serie B, dove finora ha realizzato 14 reti in 28 presenze. Quanto basta perché in casa rossonera inizi a serpeggiare qualche dubbio, mentre in Corso Galileo Ferraris ci si appresta a seguire la crescita dell’ennesimo giocatore emergente attirato nell’orbita bianconera, dopo Gabbiadini e Zaza, Berardi e Lapadula. Proprio con quello dell’attaccante del Pescara, capocannoniere di B, è destinato a incrociarsi il destino di Ganz. Il centravanti del Como ha firmato con la Juve un quadriennale (con ingaggio a salire che dovrebbe andare da 150 mila a 300 mila euro a stagione), ma il suo immediato futuro non sarà bianconero: la sua destinazione più probabile appare proprio la squadra abruzzese, dove sostituirà Lapadula che potrebbe invece aggregarsi alla squadra di Allegri almeno per l’estate. In questo Ganz modo potrà salire un altro gradino, confrontandosi con una squadra di Serie B di fascia alta o magari anche con la Serie A: qualora gli abruzzesi riuscissero a centrare la promozione o nel caso in cui sia un’altra la formazione a cui la Juventus deciderà di girarlo. Starà a lui, poi, salire l’ultimo scalino, il più alto, seguendo l’esempio di Zaza: tanti gol in Lega Pro (11 in metà campionato e playout nel Viareggio nel 2012), poi in B in una squadra che lottava per non retrocedere (18 nell’Ascoli nel 2012-13), poi in una neopromossa in A (20 nel Sassuolo tra il 2013 e il 2015), infine un ruolo importante alla Juve.

FONTE: TuttoSport.com


Maurizio Ganz: «Mio figlio Simone Andrea ha firmato per 4 anni con la Juventus. Sente la porta come me, ma è più bravo di testa e più completo»
Iniziata da *Michel le Roi*, 07 Apr 2016 01:00

FONTE: VecchiaSignora.com


Simone Ganz alla Juventus, la conferma arriva dal padre
Simone Ganz, bomber del Como, è un nuovo acquisto della Juventus

aprile 7, 2016

Artefice della promozione in Serie B con 4 gol decisivi nei play-off e fondamentale anche quest’anno nella ricorsa alla salvezza del Como, Simone Ganz è una delle rivelazioni più interessanti del campionato cadetto. L’attaccante, figlio d’arte, ha attirato le attenzioni di tantissimi club di serie A ma a quanto pare, ancora una volta, la Juventus ha giocato d’anticipo e così dopo Rolando Mandragora è riuscita ad ingaggiare anche il bomber dei lariani.

La conferma dell’avvenuto passaggio ai bianconeri arriva direttamente da Andrea Ganz, ex di Milan ed Inter, che a ‘Sportitalia’ ha confermato tutto: “Simone è figlio d’arte ed ha tutto da perdere. Se segna è normale, se invece non segna viene tirato in ballo il padre e le cose su di me. Lui però ormai sta migliorando anno dopo anno ed ora si può giocare le sue carte in serie A. Ha fatto tutta la gavetta, dalle giovanili alla Lega pro fino a quest’anno che ha sorpreso tutti in serie B, ma non troppo. Sono curioso di capire cosa farà il prossimo anno in serie A, speriamo bene. Lui a differenza mia è destro, meglio del papà ha sicuramente il colpo di testa e fisicamente è più massiccio di me. Comunque mio figlio ha firmato un contratto di quattro anni con la Juventus, da giugno sarà a Torino.”

Quest’anno Ganz junior ha raccolto 28 presenze mettendo a segno 14 gol con la maglia del Como, ultimo in classifica in serie B. Proprio qualche settimana fa Simone Ganz aveva dichiarato in merito al suo esordio al Milan nel 2011: “E’ stata un’emozione fantastica esordire in una competizione così importante a 18 anni con la maglia del Milan. Devo ringraziare mister Allegri per questo”. E ad accoglierlo alla Juventus ci sarà proprio l’allenatore che per primo ha creduto in lui e gli ha permesso di debuttare in Champions League.
CLAUDIO CAFARELLI

FONTE: MaiDireCalcio.com


Ganz (con il Como) sfida il suo possibile futuro
Via Juve, nel 2016-17 potrebbe vestirsi di biancazzurro. Ora è la punta di diamante lariana

Di Francesco Paolo Salviani - 1 aprile 2016
Foto Cafaro Gerardo/LaPresse

Domani all’Adriatico scenderà in campo il Como di Simone Ganz, figlio d’arte che nella prossima stagione potrebbe vestirsi di biancazzurro. Come papà Maurizio, soprannominato “El segna semper lu” (segna sempre lui), Simone Ganz sta tenendo ancora viva la disperata salvezza per i Lariani con i suoi 14 gol stagionali. Il record di papà Maurizio, capocannoniere della Serie B con i 19 gol realizzati con la maglia del Brescia nella stagione ’91 – ‘92, è molto vicino e sicuramente la difesa ballerina del Pescara offrirà una chance importante a Ganz per avvicinarlo e, contemporaneamente, non far arrendere il suo Como nella disperata lotta salvezza.

Su Tuttosport Ganz commenta così la sua prima stagione di Serie B con il Como e la sfida con il Pescara: “Avrei firmato per chiudere il mese di marzo a 14 . Al contrario, mi sarei augurato un cammino differente per il Como: abbiamo lasciato troppi punti per strada, ma non siamo rassegnati, credo si sia visto con il successo a Modena e il pari con l’Entella. E’ mancato il tempo per amalgamarci dopo un’estate in cui l’organico è cambiato. E quando ad una neopromossa vengono a mancare i risultati si crea un circolo vizioso, aumenta la pressione e ogni gara diventa più difficile. Cuoghi? Il cambio di modulo, passando al 3-5-2, e ha portato idee ed entusiasmo. Lui crede nell’impresa, dobbiamo farlo anche noi perché il tempo stringe. Anzi, il tempo è finito e non abbiamo più margine d’errore a partire da sabato a Pescara”.

Attaccante classe ’93, Simone Andrea Ganz si è subito tolto l’etichetta di raccomandato disputando una stagione eccezionale e regalando ancora un filo di speranza al suo Como. Cresciuto nelle giovanili del Milan, incanta sin da subito disputando nel 2013 un meraviglioso torneo di Viareggio trascinando i rossoneri sino alla finale persa con l’Anderlcht. Nei due anni successivi viene ceduto in prestito al Lumezzane ed al Barletta ma la vera svolta arriva con il suo approdo nella citta lombarda nella scorsa stagione. In Lega Pro nelle 35 partite giocate da titolare con i suoi 11 gol e 4 assist porta i Lariani ai playoff dove, come ciliegina sulla torta, con le sue quattro reti ai danni di Benevento, Matera e Bassano fa tornare tra i cadetti il Como dopo dodici anni di attesa. Quest’anno, nel primo campionato di B, dopo i timori reverenziali e le tribune e le panchine d’inizio stagione si è ritagliato prepotentemente la maglia di titolare intoccabile diventando bomber dei suoi e, contemporaneamente, uomo assist con due passaggi vincenti. Su di lui sono piombate le big del calcio italiano tra cui la Juve per accaparrarsi colui che sembra destinato ad essere il nuovo “El segna semper lu”.

Per quanto riguarda il resto della squadra, mister Cuoghi è in emergenza difesa. Data la squalifica di cassetti e quattro giocatori in diffida, possibile stravolgimento nell’undici titolare. Nel 3-5-2 comense davanti a Scuffet (rientrato dal tour con U21) Casasola, Giosa e ballottaggio Ambrosini – Cech. La vera rivoluzione sarà sulla linea mediana con un cambio sugli esterni del centrocampo: Madonna a destra e Marconi a sinistra con la linea centrale formata da Basha, Barella e Bessa. In avanti Ganz sarà accompagnato dall’ex Pettinari.

Il Como in arrivo all’Adriatico, a differenza dei punti in classifica, è tutt’altro che morto. I lombardi durante tutta la stagione hanno più volte mostrato di poter dire la loro ma di essere precari nella gestione del match. Domani, all’Adriatico, si sfideranno il capocannoniere della B Lapadula contro il terzo miglior marcatore Ganz, la terza peggior difesa contro la seconda. Domani, all’Adriatico, il finale di stagione di una delle due squadre cambierà drasticamente.

FONTE: PescaraSport24.it


BY GIOVANNI FIORENTINO · 13 FEBBRAIO 2016
Ganz, storia di un rossonero dal futuro in bianconero.
Simone Andrea Ganz, dalle giovanili del Milan ad un futuro alla Juventus. La storia di un predestinato.
Ganz calciomercato futuro giocatore della Juventus


Simone Andrea Ganz, figlio dell’ex attaccante (tra le altre) di Inter e Milan, Maurizio Ganz, è un attaccante classe 1993 attualmente in forza al Como.

La storia di questo ragazzo però parte da molto lontano. Esordisce nelle giovanili del Milan all’età di 16 anni e viene promosso in prima squadra due anni più tardi dove esordisce in una partita di Champions League dei rossoneri subentrando a Robinho. Non trovando più spazio in squadra nelle successive partite, la società decide di mandarlo in prestito alla Lumezzane in Lega Pro dove rimane per sei mesi senza lasciare il segno.

A Gennaio del 2014 passa dalla Lumezzane al Barletta, sempre in Lega Pro. Neanche qui Simone brilla raccogliendo infatti solamente sei presenze ed un goal.

Nell’estate dello stesso anno, su di lui si fa avanti il Como, squadra sempre militante in Lega Pro che lo preleva dal Milan per una somma pari a 400mila euro. Nella stagione 2014/2015 finalmente Ganz esplode definitivamente segnando 18 goal in 36 partite conquistando con il Como la promozione Serie B.

Anche in cadetteria il figlio d’arte, sembra non volersi fermare più. Dopo un inizio di stagione altalenante dovuto a qualche problema fisico, l’attaccante nato a Tolmezzo inizia a segnare come non mai, caricandosi la squadra sulle spalle per provare a raggiungere quella salvezza tanto desiderata a inizio stagione.

Sono ben 20 le presenze in questa stagione condite da 10 goal (solo uno su rigore) ed 1 assist, con una media di circa una realizzazione ogni 158 minuti. Medie pazzesche, tra le più alte in Italia in rapporto a goal segnati/minuti giocati, sopratutto per un ventiduenne in un campionato difficile come quello della Serie B.

Su di lui non potevano mancare, ovviamente, gli occhi della Juventus che, essendo sempre molto vigile sui giovani, sta tenendo d’occhio le prestazioni del giovane attaccante del Como. La possibilità che i bianconeri acquistino il cartellino nella prossima sessione estiva di mercato quando il giocatore andrà in scadenza non sembra poi cosi tanto remota.

Se Ganz dovesse continuare così il suo futuro non può che essere roseo, magari anche a tinte bianconere. Solo il tempo ci potrà dire se Galliani ci aveva visto bene a non confermarlo in rossonero. L’unica cosa certa è che questo ragazzo sembra ripercorrere le orme del padre ed un futuro prossimo in Serie A sembra essere scontato. La Juventus rimane alla finestra per provare a piazzare l’ennesimo colpo a zero.

FONTE: FantArdore.it


Mercato Juve, brusca frenata per Ganz: le ultime sulla trattativa
Si blocca la trattativa della Juve per Simone Ganz: problemi sui dettagli dell’ingaggio del giocatore del Como

LaPresse - Giuseppe Cottini

Sembrava ad un passo dalla conclusione la trattativa della Juve per Simone Ganz. I bianconeri erano vicinissimi al giovane calciatore ma, come riportato da Sky, mancano gli accordi sui dettagli dell’ingaggio del giocatore del Como. L’affare, quindi, rimane bloccato e la Juve rischia di non chiudere la trattativa per Ganz: c’è stata una brusca frenata, il futuro dell’attaccante è incerto e ci potrebbero essere novità nelle prossime ore.
di Luigi Trapani Lombardo 20:05 01.02.16

FONTE: CalcioWeb.eu


Calciomercato Juventus, Ganz jr gratis a giugno
Il Milan lo ha mollato, ora fa gol per il Como ma si svincolerà

© LaPresse

di Fabio Massimo Splendore
SABATO 30 GENNAIO 2016 09:56
TORINO - Linea verde in casa Juve. Sembra diventata una ripetitiva cantilena. E’, invece, un pezzo importante di strategia di mercato della Juventus. E di giorno in giorno, un nuovo pezzo si può aggiungere. Forse due. Forse tre. Sensi, Mandragora, Rogerio. Avanti un altro. Il prossimo è Simone Andrea Ganz, professione attaccante. E’ figlio d’arte, Maurizio Ganz, ha giocato in serie A tra la metà degli Anni Ottanta e i Duemila, vestendo le maglie di Samp, Atalanta, Inter, Milan, Venezia, Ancona e Fiorentina. Faceva gol anche lui. E il Milan, con cui ha vinto uno scudetto nel 1999, è il club in cui è cresciuto il figlio. Le sensazioni, da quando poi il ragazzo ha fatto il salto tra i professionisti, sono state un po’ altalenanti: Ganz junior è passato dall’entusiasmo di sentirsi in un progetto che stava lanciando giovani in prima squadra, come De Sciglio, al dispiacere di un addio che ad un certo punto aveva visto anche l’Inter interessata alla evoluzione delle cose. Simone non si sarebbe scandalizzato. Papà Maurizio il passaggio lo fece al contrario, dall’Inter al Milan: nel gennaio del 1998: 68 presenze e 26 gol in nerazurro, 40 partite di campionato e 9 gol in rossonero.

FIUTO DEL GOL. Ha avuto un impatto forte sei anni fa, Simone, sulle giovanili rossonere: in un triennio 57 partite e 38 gol. Ma dove si è fatto ammirare è al Como nella scorsa stagione, quella della promozione in serie B: 11 reti, 4 decisive nei play off. Finora in B con la squadra di Gianluca Festa, l’ex difensore del Cagliari, di reti ne ha fatte altre 7. Il suo contratto con il Como scade a giugno, il Milan lo aveva liberato. Finora non c’è stata accordo per ragionare sul rinnovo. La Juventus ha seguito questa situazione e il manager dell’attaccante del club lombardo, Davide Lippi, ne ha parlato con la dirigenza della Juventus, piuttosto incline - come dimostra la politica attuata finora, con l’accelerata che si è registrata nel mese di gennaio - ad investimenti mirati sui giovani. E’ chiaro che la Juventus potrebbe prendere Ganz e poi girarlo realizzando una plusvalenza. E’ questa la direzione che l’affare sta prendendo: bisogna capire se ora o a giugno, la Juve comunque su Ganz junior sta riflettendo. Ora, vanno fatte le (stra)debite proporzioni per non rendere l’accostamento a Pirlo fuori posto: ma certo, che nonostante il passaggio potrà essere via Como, la radice rossonera del giovane attaccante con natali genovesi, un accostamento può comunque ispirarlo. Cosa accadrebbe se Ganz confermasse le sue doti di bomber costruendosi un bel futuro in A? Non sarà mai come decidere di lasciare Pirlo a parametro sero e poi vederlo inanellare scudetti a Torino, ma la bocciatura del Milan diventerebbe pesante almeno come perdita dell’opportunità di fare un bel segno “più” in cassa. Che non guasta per nessuno.

FONTE: CorriereDelloSport.it


Ganz junior vede nerazzurro
L'attaccante del Como pronto a imitare il papà: potrebbe passare all'Atalanta.

08 gennaio 2016
Il contratto è in scadenza a giugno e per ora di rinnovo non se ne parla. A gennaio Simone Ganz potrebbe lasciare il Como fanalino di coda in serie B e approdare in A.
Il figlio d’arte interessa all’Atalanta, che non è riuscita a convincere il Chievo Verona a lasciare partire Alberto Paloschi e che potrebbe presentare un’offerta alla società lariana prima della ripresa del torneo cadetto, prevista per il week-end della prossima settimana.
Papà Maurizio ha vestito i colori della ‘Dea’ dal 1992 al 1995 (il figlio è nato nel 1993) e nella stagione 2001. Ganzino è un prodotto del vivaio del Milan.

FONTE: Sportal.it


12:27 | sabato 09 gennaio 2016
Como, gli occhi della serie A su Simone Ganz
L'attaccante classe '93 è in scadenza di contratto con i lariani

di Antonio Parrotto - twitter:@AntonioParr8

CALCIOMERCATO COMO SIMONE GANZ ULTIMISSIME - Futuro in serie A per Simone Andrea Ganz? L'attaccante di proprietà del Como, figlio d'arte (suo padre, Maurizio, ha vestito, tra le altre, le maglie di Inter e Milan) ha iniziato la carriera nelle giovanili del Milan prima di lasciare i rossoneri, due anni fa, e legarsi per 2 anni al Como. Simone Ganz ha ricambiato la fiducia dei lariani con 15 gol (11 in campionato, 4 ai playoff) che hanno spinto i lombardi al ritorno in serie B e in questa stagione l'attaccante ha realizzato 6 gol in 15 partite, un buon bottino considerando che si tratta della prima stagione nella serie cadetta.

LE ULTIME - Stando a quanto raccolto in esclusiva dalla redazione di Calcionews24.com, le buone prestazioni di Ganz hanno attirato le mire dei club di serie A, nello specifico Atalanta, Sassuolo, Chievo Verona, Torino e Genoa, allettati dalla possibilità di prendere l'attaccante a parametro zero (il Como e il procuratore del ragazzo hanno iniziato da tempo le trattative per il rinnovo ma al momento non c'è l'intesa). Al momento nessuna offerta ma qualche timido interesse che presto potrebbe concretizzarsi in qualcosa di serio.

FONTE: CalcioNews24.com


EX ROSSONERI – Simone Andrea Ganz rilancia il Como verso la salvezza
Simone Andrea Ganz, figlio di Maurizio ex giocatore del Milan, a segno sabato per due volte a Chiavari contro l’Entella. “I gol per la mia autostima”
di Daniele Triolo, @danieletriolo 09/11/2015, 16:19 21
Simone Andrea GanzSimone Andrea Ganz, ex centravanti del Milan (credits: GETTY Images)

Simone Andrea Ganz, attaccante classe 1993, figlio del più celebre Maurizio (al Milan dal 1997 al 1999), ha realizzato, sabato, due reti nel pareggio per 2-2 del Como a Chiavari, contro la Virtus Entella. Un punto importante, per la formazione lariana, invischiata nella lotta per la salvezza nel torneo di Serie B. Quest’oggi, Simone Andrea Ganz, cresciuto nella Primavera rossonera, ha rilasciato delle dichiarazioni a ‘La Provincia di Como’: “Questi gol servono soprattutto a me, per la mia autostima. Da quando sono rientrato sto bene, e spero che si veda anche. E spero di aver fatto ricrdere quelli che pensavano che io non fossi pronto per la B. Obiettivi personali? Nessuno, come non l’avevo lo scorso anno del resto – ha dichiarato Simone Andrea Ganz, autore di 17 reti la stagione passata in Lega Pro -. Ovvio, qualsiasi attaccante sogna di segnare almeno dieci reti. Ci proverò, ma l’importante è che il Como si salvi, non ho altre priorità in questo momento”.

FONTE: PianetaMilan.it


La dinastia Ganz: ‘Il Friuli nel cuore’
di Lorenzo Petiziol, @LorenzoPetiziol 21 settembre 2015, 18:24

Maurizio e Simone Andre Ganz, il Friuli in gol: nel passato e nel presente. Ospiti entrambi di Lorenzo Petiziol a Radio Spazio. “Non ho mai giocato a Udine – afferma Maurizio – ma un provino con i bianconeri l’ho fatto: per me andai bene, per loro ero gracile. Fortunatamente il fisico è una cosa, ma nel calcio c’è anche il pallone...Ed è andata bene, ma sono orgoglioso della mia friulanità, che mi sono sempre portato dietro in Italia e in Europa”.
Genovese di nascita, friulano anche lui dentro è Simone, attaccante del Como: “Sto recuperano da un infortunio, spero di dare una mano presto. L’anno scorso è stata una bella cavalcata, ora speriamo di fare qualcosa di importante”.

Simone raccontato da Maurizio è “un giocatore moderno, diverso da quello che ero io. Segna, ma fa anche segnare. Oggi è giusto che sia così, comunque il fiuto del gol c’è. Gli piace partire da lontano, gli piacciono gi assist, ma l’anno scorso ha segnato anche 19 gol in Lega Pro. Ora spero che il Como sia un trampolino, spero che faccia il salto in A. Può arrivarci, sta facendo un percorso importante cominciato negli allievi del Milan. L’anno scorso in Pro col Como, ora vediamo in Serie B. deve fare un passo alla volta, così può arrivare in alto. Spero di vederlo in campo presto, per me può fare bene sia in B sia in A”

Maurizio raccontato da Simone è “stato un padre che non ha mai rotto, ma mi ha insegnato la cultura del lavoro. Somiglianze con mio papà? Di sicuro ho preso da lui il fiuto del gol, mi basta e mi avanza”.

Ganz Jr ha esordito addirittura in Champions…”Vero, non ho giocato in A, ma ho giocato in Europa contro il Bate al posto di Robinho. 1-1, è stata una soddisfazione quando sono entrato e ho giocato accanto a Ibrahimovic”.

Ganz Sr parla amaramente della figura del calciatore e mette sul chi va la il figlio, dal quale pretende impegno assoluto per arrivare: “Oggi è più difficile fare il calciatore, è una star, sono cambiate le situazioni e la condizione della società. Una volta dovevi giocare per essere pagato, oggi è il contrario. Un calciatore oggi pensa a tutto tranne che alla prestazione per portare a casa i risultati”.

Capitolo Udinese: “Sconfitte difficili da digerire – dichiara Maurizio -. Forse con la Juve ci si è immaginati di fare un ottimo campionato, ora ci si è scontrati con la realtà. Col Milan sarà difficile, l’Udinese deve trovare l’equilibrio in mezzo, dove manca uno che dia equilibrio e detti i tempi”.
Una squadra, quella bianconera, piena di stranieri che non piace a Maurizio: “Il calcio è cambiato dalla sentenza Bosman. Nell’Udinese mancano anche i friulani, non credo che nelle giovanili non ci sia qualcuno che possa andare avanti. L’esterofilia ha preso piede, ma quanto stranieri fanno la differenza su tutti quelli che giocano? Mio figlio a Udine? Magari chissà che non capiti, visto che a me non è successo “. E Simone Andrea sorride…

FONTE: MondoUdinese.it


SIMONE ANDREA GANZ: FONDAMENTALE SENTIRSI IMPORTANTI
15 luglio 2015 News
Interessante intervista su SkySport a Simone Andrea Ganz, attaccante 21enne di scuola Milan ed attualmente nelle fila del Como.
Piccola ma chiara dimostrazione di quanto gli aspetti psicologici e sociali di un collettivo siano in grado di incidere in modo significativo sulla qualità della prestazione e quindi sull’atteggiamento che un calciatore può maturare in campo (e la fiducia che ne consegue).

“HO TROVATO SERENITÀ FUORI DAL CAMPO E SUL TERRENO DI GIOCO I COMPAGNI MI HANNO FATTO SENTIRE IMPORTANTE. E’ STATO FONDAMENTALE. LA B? SO CHE È DIFFICILE, CI SONO TANTE SQUADRE DI QUALITÀ. L’AVELLINO HA FATTO UNA GRANDE STAGIONE, SPERO CHE IL COMO FACCIA UNA BELLA ANNATA”.

FONTE: CalcioScouting.com


La Provincia del Gol: Simone Andrea Ganz, il bomber del destino del Como tornato in B dopo 11 anni
Classe 1993 attaccante proprio come papà Maurizio: Simone Ganz è stato il trascinatore del Como in B con 4 reti decisive nei playoff promozione. Alla sua prima stagione da protagonista in prima squadra ha realizzato 15 gol ed è con Berardi l'unico attaccante Under 21 italiano ad aver segnato tanti gol fra A, B e Lega Pro. Fra speranze e sogni: Simone in ESCLUSIVA parla della cavalcata del Como
Ultimo aggiornamento Il 17/06/2015 alle 16:37 - Pubblicato on 17/06/2015 at 13:42
Articolo di Stefano Dolci

"El segna semper lu”. In principio era solamente lo slogan di un due aste portafortuna che veniva esposto in curva Nord a San Siro ogni domenica e mercoledì quando l’Inter scendeva in campo a metà anni ’90. Quando fu ceduto al Milan e, successivamente in tutte le sue reincarnazioni, per Maurizio Ganz quella frase è diventata il soprannome per la vita, il marchio di fabbrica che riassumeva la straordinaria abilità dell’attaccante di Tolmezzo di segnare in ogni modo e in qualunque situazione. Oggi che Ganz di anni ne ha quasi 47 e ha mollato il calcio giocato per assumere l’incarico di allenatore dell’Ascona (club di Seconda Divisione regionale svizzera, ndr) lo striscione è tornato ad essere gettonatissimo dalle parti dello stadio “Sinigaglia” di Como dove i tifosi lariani lo hanno rispolverato per festeggiare Simone Andrea Ganz, il figlio di Maurizio che come il papà ha scelto di fare l’attaccante e nell’ultimo mese ha trascinato con le sue 4 reti. tutte decisive, il Como alla promozione in Serie B che mancava da 11 lunghi anni.

Buon sangue non mente Dopo aver realizzato 11 sigilli in regular season, Ganz junior è salito in cattedra nelle ultime cinque gare di spareggi promozione realizzando due pesantissimi gol contro il Benevento, un sigillo contro il Matera (più il penalty decisivo trasformato nella lotteria dei rigori) e la rete della sicurezza di rapina nella finalissima d’andata contro il Bassano (vinta 2-0 dal Como).Una serie di perle, una più determinante dell’altra, che ha letteralmente spedito in paradiso la formazione lariana che dopo aver acciuffato in extremis i playoff li ha stravinti riportando i lombardi in quella cadetteria tanto bramata ed attesa: “Io e i miei compagni abbiamo fatto qualcosa di straordinario – racconta Simone Andrea Ganz, in esclusiva ai nostri microfoni – e sono contento di aver regalato una grande gioia al nostro meraviglioso pubblico, alla società che ci è sempre stata vicina e ci ha messo nelle condizioni di lavorare al meglio, e alla città che merita di potersi confrontare in un campionato importante come quello cadetto, che il prossimo anno sarà ricco di piazze storiche e si preannuncia duro ma assai affascinante. Credo ci siamo meritati di tagliare questo traguardo perché siamo stati sin dal primo giorno un collettivo unito e compatto. Nonostante le difficoltà che abbiamo dovuto affrontare (il cambio in panchina Colella-Sabatini a gennaio e le due sconfitte consecutive ad aprile contro Cremonese e Bassano che avevano ridotto al lumicino le chance di raggiungere i playoff, ndr) non abbiamo mai perso la fiducia. Personalmente ho sempre creduto che avevamo un organico veramente forte e in grado di fare grandi cose. Siamo arrivati ai playoff in modo rocambolesco ma in una forma ottimale e con una enorme consapevolezza nei nostri mezzi. Questi fattori, uniti all’entusiasmo della piazza, ci hanno permesso di tagliare il traguardo che ci eravamo prefissati”.

2014-2015 Lega Pro Como Simone Andrea Ganz (LaPresse) - LaPresse

La gavetta serve Prodotto del vivaio del Milan, con il quale ha realizzato oltre 80 gol nelle varie categorie con un picco di 25 reti in 26 presenze con la Primavera nel 2012-2013, Ganz dopo un’annata poco felice trascorsa in prestito prima a Lumezzane poi a Barletta (18 presenze e 0 gol) la scorsa estate ha scelto di spontanea volontà di lasciare il Milan e ripartire dal Como, club con il quale ha sottoscritto un biennale e nel quale è riuscito a mostrare tutto il proprio valore: “Per un giovane sentire la fiducia dei compagni e dello staff tecnico è fondamentale. Io a Como ho subito capito che avrei trovato tutto questo e che c’erano tutte le carte in regola per lavorare serenamente e migliorare sotto molteplici aspetti. In Lega Pro ti trovi spesso ad incontrare calciatori esperti, scafati che ti rendono la vita complicata e questo campionato vissuto da protagonista mi ha permesso di crescere soprattutto a livello caratteriale. Il fatto che non avessi segnato neanche un gol nel 2013-2014 non mi ha condizionato. Ho sempre avuto un buon feeling con la rete nella mia carriera ed ero conscio che, con l’aiuto dei compagni, sarei stato in grado di realizzare un buon numero di reti. Probabilmente non immaginavo di segnarne 15 anche se ciò che mi rende orgoglioso è che specie le ultime marcature siano state molto pesanti e ci abbiano avvicinato alla Serie B”. Nessun Under 21 italiano più prolifico in Lega Pro Beniamino assoluto dei tifosi del Como, che lo hanno anche eletto miglior calciatore della stagione appena conclusa: Ganz ha tutta l’intenzione di giocarsi la B con la maglia degli azzurri: “Io a Como mi trovo divinamente e mi piacerebbe rimanere. A breve parlerò con la società e valuteremo il da farsi ma la disponibilità a continuare a vestire questa maglia c’è”. Non è però detto che nelle prossime settimane qualche club anche di Serie A si faccia sotto, visto che Ganz è pur sempre l’unico Under21 italiano ad aver segnato 15 reti in un campionato professionistico con Domenico Berardi del Sassuolo, stella della Nazionale Under 21 che domani inizierà il suo cammino all’Europeo: “Essere accostato a un talento come Berardi mi fa piacere ma mi sembra un parallelo azzardato in questo momento visti i differenti contesti nei quali giochiamo. Una delle lezioni più importanti che ho imparato da mio padre è l’importanza di essere umili e di mantenere sempre i piedi ben piantati a terra e per questo piuttosto che fantasticare preferisco badare al sodo. Ciò non significa che non abbia dei sogni. Confesso che mi piacerebbe ricevere in futuro una chiamata dalla Nazionale Under 21 e perché no, magari un giorno, tornare a vestire la maglia del Milan, la squadra del mio cuore e per cui non serbo rancore”.


FONTE: It.EuroSport.com


Como a tutto Ganz: è serie B
Dopo 12 anni il Como torna in serie B superando i playoff nel segno di Simone Ganz, autentico trascinatore dei lariani con quattro gol nella post season. In finale, sconfitto il Bassano Virtus nel doppio confronto
Giu 15, 2015
– di Massimo Righi –
Dopo Salernitana, Novara e Teramo, anche il Como ha raggiunto la promozione in serie B. Le prime tre squadre sono state promosse direttamente per via della vittoria del proprio girone di Lega Pro, mentre i lariani hanno avuto il merito di vincere i playoff unificati dei tre gironi, ai quali hanno partecipato le seconde e terze classificate oltre alle due migliori quarte, eliminando Benevento, Matera e Bassano Virtus. Dopo 12 anni dunque, il Como torna in serie B dopo la retrocessione del 2004 ed il relativo fallimento che ha costretto i lombardi a ripartire dalla serie D.

La stagione regolare del Como era terminata con il quarto posto nel girone A vinto dal Novara, che ha rimontato sul Bassano Virtus strappandogli il primato e la promozione diretta. Per i lariani dunque, entrati nei playoff fra le migliori quarte, iniziava una rincorsa alla B che aveva dell’incredibile, soprattutto se si considera che il Como aveva disputato una buona stagione, ma non eccelsa caratterizzata anche dall’esonero di mister Colella, a cui era subentrato Carlo Sabatini dopo le due sconfitte consecutive rimediate con Mantova e Sudtirol.

La corsa promozione è iniziata nel turno preliminare dei playoff, con i lariani corsari in rimonta a Benevento grazie alla doppietta del figlio d’arte Simone Ganz che al 90’ con un tiro beffardo, ha regalato il successo per 2-1 al Como. Dopodiché il doppio 1-1 con il Matera in semifinale ma anche in questo caso, il Como ha rimontato lo svantaggio sia in casa, sia in Basilicata vincendo ai rigori con il penalty decisivo segnato ancora da Ganz. Giunti in finale, i lariani hanno incontrato nuovamente il Bassano Virtus che in campionato li aveva sconfitti due volte su due. Ancora una volta dunque, i favori del pronostico erano ostili al Como il quale però, oltre ad essere cresciuto e maturato tanto, poteva contare su un cannoniere come Ganz che nei playoff ha fatto la differenza nei momenti topici (in campionato aveva segnato 11 gol). L’andata della finale al Senigallia è un successo, con il Como che finalmente ha la meglio contro i veneti imponendosi per 2-0 con i gol di Le Noci e proprio di Ganz; al ritorno a Bassano del Grappa, la sfida finiva senza reti promuovendo così il Como in serie B. L’impresa è compiuta e i tempi bui sono ormai alle spalle.

FONTE: IlPalloneGonfiato.com


SIMONE ANDREA GANZ, IL GOAL NEL DNA
Andrea Bonso Giu 15, 2015 BORN TO BE TOP - SARANNO FAMOSI

Il Como torna in Serie B e uno dei suoi giocatori copertina è sicuramente Simone Andrea Ganz, che ha trascinato la squadra, segnando 11 reti in regular season e addirittura 4 reti nelle cinque sfide di playoff giocate.
Una stagione da sogno per l’attaccante classe ’93, di cui tutti ora parlano.
E’ figlio di quel Maurizio, che tra gli anni ’90 e i 2000 segnava in Serie A con Milan, Inter e Atalanta tra le altre.
Ora, l’eredità del papà è stata presa dal figlio, che, a quanto si vede, promette molto bene.
Simone Andrea è cresciuto nelle giovanili del Milan, è stato capitano della Primavera, ma poi ha scelto di andare via a titolo definitivo, perché, evidentemente, i rossoneri non potevano assicurargli un futuro in prima squadra.
Così ha scelto di scendere di categoria: è stato in prestito al Lumezzane e al Barletta, prima di trovare casa sul quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno…
Simone Andrea si è promesso sposo alla causa Como, puntando a diventare protagonista con quella maglia. E, a suon di goal e prestazioni determinati, ce l’ha fatta.
Ora si prospetta un anno importante, che potrebbe essere quello della consacrazione, ma in Serie B, si sa, è davvero dura. Ma non è nemmeno sicuro che rimanga a Como, perché le vie del mercato sono infinte… Che sia a Como o da qualche altra parte, Simone Andrea continuerà a fare quello che sa fare meglio: fare goal!

FONTE: SportInCondotta.it


GLI EX
Simone Andrea Ganz a Sky: “Sogno di tornare al Milan, squadra del mio cuore”
15.06.2015 19:01 di Daniele Triolo
E' andata in onda su Sky Sport, all'interno della trasmissione 'Matti da Lega Pro', una simpatica chiacchierata tra Manuel Monzani e Simone Andrea Ganz, 22 anni a settembre, attaccante del Como neopromosso in Serie B e prodotto del vivaio rossonero.

Ganz, che quest'anno ha realizzato 15 reti con la maglia dei lariani dopo una precedente stagione in chiaroscuro divisa tra Lumezzane e Barletta, si è dichiarato entusiasta per la promozione della sua squadra, ed affascinato dalla prospettiva di poter debuttare finalmente nella serie cadetta. “Como è una piazza importante, che ha fatto anche la Serie A – ha spiegato Simone Andrea, figlio dell'ex attaccante di Inter e Milan, Maurizio -; abbiamo lavorato giorno dopo giorno per fare qualcosa di importante e siamo riusciti a riportare il Como Calcio in B dopo 11 anni. Io qui sto bene, ho un contratto di un altro anno: non ho ancora parlato con il Presidente ma sto molto bene a Como e mi piacerebbe continuare a giocare qui”.

Simone Andrea ha anche sottolineato di avere un bellissimo rapporto con il padre: “Mi ha sempre aiutato nei momenti di difficoltà, ed anche nel momento di gioia per la promozione, è sceso dal settore ospiti dove era seduto tra i tifosi del Como per venirmi ad abbracciare: è stata una grande emozione”. Motivo per cui il giovane Simone Andrea non ha mai sofferto il paragone con il genitore, vincitore dello Scudetto 1998-1999 con il Milan di Alberto Zaccheroni: “Ho usato questo paragone sempre come stimolo per fare qualcosa di importante sperando un giorno di fare quello che ha fatto lui. In comune? Abbiamo il fiuto del gol, ma a me piace di più giocare per la squadra, mentre lui aspettava il momento giusto per far gol”.

Chiusura dedicata al Milan. Alla domanda “ti sei sentito valorizzato il giusto dal Milan?”, Simone Andrea Ganz ha spiegato come, per un giovane, sia difficilissimo giocare nella prima squadra del Milan. Ma di non voler rinnegare per nulla il suo passato, tutt'altro. “Ho passato momenti bellissimi, ho esordito in Champions League, mi sono allenato in un periodo dove c'erano anche Ibrahimović e Thiago Silva, ho imparato molto. Il mio sogno è quello di tornare nella squadra del mio cuore”.

FONTE: MilanNews.it


9 DICEMBRE 2014
In nome del padre: la sforbiciata di Ganz è un marchio di fabbrica

Simone Andrea Ganz ha 21 anni e gioca nel Como in serie Legapro. Ruolo? Naturalmente centravanti come il padre, Maurizio, bomber idolatrato dalle due tifoserie di Milano che per lui avevano coniato lo slogan "El segna semper lu". In campo sono due gocce d'acqua: la specialità di Simone è la stessa di Maurizio, la sforbiciata a pelo d'erba
(Format di Francesco Gilioli e Antonio Nasso)

9 DICEMBRE 2014
Il mister: ''Ganz jr come Maurizio: segna semper lu''

Dopo l'esperienza nelle giovanili del Milan e una brutta stagione al Lumezzane e a Barletta, Simone Andrea Ganz è approdato al Como. Ora sta vivendo un ottimo periodo, parola dell'allenatore Giovanni Colella: "E' il nostro finalizzatore migliore, quello che spesso ci apre le partite", insomma, come si diceva del grande Maurizio "el segna semper lu" e se al papà deve invidiare le famose mezze rovesciate, secondo il tecnico del Calcio Como: "Con la palla sui piedi è il padre che ha da invidiare qualcosa a Simone"
(di Silvia Valenti e Antonio Nasso)

FONTE: Repubblica.it


24/07/2014
Il Como rinforza l'attacco: preso Ganz

Ufficializzato l'arrivo a titolo definitivo dal Milan dell'attaccante, figlio d'arte, Simone Andrea Ganz classe 1993. Un contratto biennale per lui. La società Calcio Como, già sulle tracce di Ganz un anno fa, con questa mossa decide di investire sul giocatore considerato una delle promesse del calcio italiano.

Simone raggiungerà quindi presto i compagni in ritiro.

FONTE: CalcioComo1907.it


Calciomercato-Barletta: ufficiale l’arrivo di Simone Andrea Ganz
Il figlio d’arte approda in biancorosso a titolo temporaneo


Enrico Gorgoglione
Venerdì 31 Gennaio 2014 ore 19.21
Si intensifica il fronte Milano-Barletta. Dopo l'approdo in biancorosso di Alessio Innocenti, arriva a Barletta un altro talento del Milan. Da pochi minuti sul sito del sodalizio di via Vittorio Veneto è apparsa la notizia dell'ufficialità dell'accordo con il club di via Turati per Simone Andrea Ganz. L'attaccante, classe 1993, proviene dal Lumezzane (Prima Divisione, Girone A), dove ha totalizzato 12 presenze. Figlio del celebre attaccante ex Milan e Inter, Ganz ha seguito tutta la trafila nelle giovanili dei rossoneri, totalizzando 57 presenze e 38 reti. Da ricordare per lui la stagione 2011/2012, quando esordì in Champions League. Il suo approdo potrebbe essere legato all'operazione che dovrebbe portare il biancorosso Daniele Guglielmi ad indossare la maglia del Milan. La dirigenza del club rossonero avrebbe infatti superato gli altri concorrenti nella corsa al baby difensore prodotto del settore giovanile di Bari e Barletta.

FONTE: BarlettaViva.it


30 Luglio 2013, 09.00
Lumezzane
Calcio - Lega Pro 1
Colpo del Lumezzane: arriva il 20enne Simone Ganz
di Andrea Alesci
Il figlio dell'ex attaccante di Brescia, Inter e Milan Maurizio Ganz è arrivato ieri alla corte di mister Marcolini in prestito per un anno dalla Primavera rossonera e con un biglietto da visita che dice di 43 gol in 59 presenze e l'esordio del 2011 in Champions League
Il padre Maurizio era quello che "el segna sèmper lü", ma anche Simone Andrea Ganz si presenta con credenziali di tutto rispetto.
Un giovane che il prossimo 21 settembre compirà 20 anni e da ieri giocatore del Lumezzane, arrivato in prestito per un anno dalla Primavera del Milan.

Proprio nele file rossonere l'attaccante classe 93 ha siglato 43 gol in 59 presenze, riuscendo anche ne 2011 a esordire con la prima squadra in Champions League, subentrato a Robinho nella gara contro il Bate Borisov.
Un grande colpo di mercato per la squadra del presidente Renzo Cavagna, che è riuscita a vincere la concorrenza di molti club di serie B nell'accaparrarsi il gioiellino Simone Andrea Ganz.

Il giovane neorossoblù ha firmato ieri il contratto che lo lega alla società valgobbina fino al 30 giugno 2014, poi si è subito mosso alla volta di Borno per unirsi al resto della squadra agli ordini di mister Marcolini.
Un attaccante con le idee molto chiare e il desiderio di mettere la palla in rete come seppe fare papà Maurizio con le maglie (tra le altre) di Brescia, Inter e Milan: "Sono contento di essere qui a Lumezzane - ha detto il 20enne Simone Ganz -, perchè è la squadra che più di tutte mi ha voluto. Sono a completa disposizione e pronto a perseguire due obiettivi: segnare il più possibile e veder vincere il Lumezzane".

Un'atra giovane freccia all'arco di mister Marcolini, che venerdì 4 agosto sarà impegnato con la squadra nella prima gara ufficiale della nuova stagione: alle ore 17 al "Comunale" arriva la Massese per il primo turno di Coppa Italia.

FONTE: ValTrompiaNews.it


Milan, UFFICIALE: Ganz al Lumezzane

del 29 luglio 2013 alle 20:45
Come si legge sul sito ufficiale del Lumezzane: "Un fiore rossonero all'occhiello dei rossoblù del Lumezzane: dal Milan è arrivato con la formula del prestito l'attaccante classe 1993 Simone Andrea Ganz. Leader della Primavera rossonera (per la giovane punta 43 gol in 59 presenze) nel 2011 il figlio d'arte dell'ex bomber di Milan, Inter e Brescia Maurizio, ha anche esordito in Champions League andando a sostituire Robinho in una gara contro il Bate Borisov. Per il Lumezzane si tratta di un vero e proprio colpo di mercato visto che la società del presidente Renzo Cavagna è riuscito a superare per Ganz la concorrenza di parecchi club di serie B. Ganz ha già raggiunto i nuovi compagni e mister Marcolini nel ritiro di Borno".

FONTE: CalcioMercato.com


COPERTINA
Nuovo incontro Iacovacci-Braida per cercare l'intesa su Simone Ganz
29.06.2012 18:10 di Gabriele Fruncillo
Simone Andrea Ganz, attaccante classe '93 di proprietà del Milan, anche secondo Irpiniaoggi sembrerebbe vicino a vestire la casacca biancoverde, nonostante l’interessamento di anche alcuni club di serie B, tra cui Pro Vercelli e Bari. Il giovane attaccante milanista, figlio d'arte, nel campionato Primavera, appena concluso, ha messo a referto 15 gol. L’Ad biancoverde, Alberto Iacovacci, proverà a raggiungere l’intesa con il club di via Turati, sfruttando gli ottimi rapporti instaurati con Ariedo Braida. Già qualche giorno fa, il nostro sito vi aveva preannunciato un nuovo incontro tra dirigenti biancoverdi e rossoneri, dopo quello avvenuto a Milano, che si era chiuso con un arrivederci e la promessa di un aggiornamento tra le parti per il prestito di Simone Ganz.

FONTE: TuttoAvellino.com


Simone Andrea Ganz: 1993 – Italia
05 nov 2010 Pubblicato da Massimo Tanzillo
Buon sangue non mente. Di padre in figlio, “el segna semper lu” è l’etichetta che contraddistingue la famiglia Ganz. Perché se di Maurizio, ex attaccante di Milan, Inter, Atalanta e Brescia, una carriera da habituè del tabellino marcatori, si conosce già tutto, non tutti sanno che il bomber di Tolmezzo sembra aver trasmesso al figlio Simone Andrea il suo indescrivibile senso del goal.

PROFESSIONE BOMBER – Classe 1993, Ganz jr è il cannoniere della Primavera del Milan, colui che ha raccolto l’eredità del ‘Cobra’ Zigoni. Son già cinque le reti messe a segno in questo inizio di campionato, grazie alla doppietta al Portogruaro e alla tripletta alla Triestina. Per Simone Andrea l’hat-trick non è certo una novità: nella scorsa stagione, disputata con gli Allievi, ne realizzò due davvero davvero prestigiose contro il Napoli nel Torneo di Arco (manifestazione conclusa con il titolo di capocannoniere) e contro l’Anderlecht nell’Aegon Future Cup. Quest’anno, complice anche l’infortunio a Beretta, altra grande speranza del vivaio rossonero, Stroppa gli ha affidato la maglia numero 9 del suo Milan, dopo che con gli Allievi Simone Andrea aveva dimostrato, a suon di goal (32 in stagione, 19 in campionato più altri 13 nei tornei disputati) di essere già pronto a giocare tra i più grandi. Il dato che colpisce infatti è che il centravanti genovese, pur essendo un ’93 e quindi appena 17enne, sembra già svezzato per il campionato Primavera.

CUORE ROSSONERO – Del talento di Ganz jr si erano accorti anche gli osservatori dell’Inter, quando il ragazzino giocava ancora nella scuola calcio Masseroni Marchese, allenata proprio da papà Maurizio. Sembrava tutto fatto per il suo passaggio in nerazzurro ma quando Simone Andrea venne a conoscenza dell’interessamento del Milan bloccò il suo trasferimento all’Inter per vestire la maglia della sua squadra del cuore.

COME PAPA’… O FORSE MEGLIO – “Fisicamente e tecnicamente è meglio di come ero io: vede la porta, ma rispetto a me partecipa di più al gioco della squadra. Assomiglia a Borriello”. E’ la descrizione che Papà Maurizio, in una recente intervista, dà del figlio, che con il padre sembra avere in comune il senso del goal e il fiuto della posizione. Soprattutto Simone Andrea è un destro, a differenza di Ganz senior che prediligeva il piede mancino. Il numero 9 di Stroppa è un centravanti già dotato fisicamente (180 cm), ma ancora in pieno sviluppo: è molto probabile che da qui a pochi anni possa raggiungere i 185cm di altezza. Abile tecnicamente, rapido nell’eludere la marcatura dei difensori avversari con movimenti da bomber navigato, Ganz sembra davvero avere le carte in regola per ripetere le orme del padre. Chissà che a distanza di tanti anni i tifosi rossoneri non possano ritornare ad inneggiare al “segna semper lu”…
Simone Gambino

FONTE: GenerazioneDiTalenti.it


Simone Andrea Ganz
11/04/2010

Nome: Simone Andrea Ganz
Nato il: 21-09-1993 Genova
Ruolo: Attaccante

El segna sempar lu…. Ecco la frase che circola ancora dopo tanti anni nell'ambiente Milan.
SimoneAndrea Ganz, figlio di Maurizio, grande attaccante che con il Milan ha vinto lo scudetto 98/99.

Inizia a giocare a pallone nella scuola calcio Masseroni Marchese, dopo un provino convincente effettuato per l'Inter, il ragazzo era ad un passo per firmare con la societa' neroazzurra, ma venuto a conoscenza di un interessamento da parte del Milan ha subito cambiato idea, e dall'estate 2008 indossa la maglia rossonera.
E' proprio vero che il cuore non si comanda.

E' un attaccante completo alto circa 180 cm, buona tecnica, rapido nei movimenti, grande senso del gol e oltre a questo riesce ad essere anche un rifinitore dimostrando una grande maturità mettendosi al servizio della squadra.
Parlano i numeri per lui; quest’ano in campionato sono già’ 15 i gol segnati in 25 presenze, un buon bottino che permette agli allievi nazionali allenati da Fulvio Fiorin di continuare la rincorsa all'Inter che è in testa alla classifica.
Al trofeo di Arco “Beppe Viola” ha vinto la classifica capocannonieri segnando 4 gol in 3 partite, tra cui una tripletta contro il Napoli.
Infine si è reso protagonista nel torneo Aegon Future Cup appena concluso, segnando una tripletta all'Andedrlecht che ha permesso al Milan di raggiungere la semifinale.(Sconfitta per 2 a 0 contro l'Ajax)
Alessandro Bensi per www.generazioneditalenti.com

FONTE: GenerazioneDiTalenti.forumfree.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaBenevento Romulo

#VeronaBenevento highlights


Wallpapers gallery