Le schede di B/=\S: Ryder MATOS Santos

Pubblicato da andrea smarso domenica 14 gennaio 2018 11:30, vedi , , , , , , , , , , , , , | Nessun commento

Nato a/il:Seabra (Brasile) il 27/02/1993
Nazionalità:Brasiliana
Contratto:Prestito fino a Giugno 2019
Ruolo:Attaccante
Altezza:183 Cm
Peso:79 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2018 - 2019B-- 
Hellas VeronaGen. 2018 - 2018A140 
Udinese2017 - Gen. 2018A4 (+1CI)0 (+0) 
Udinese2016 - 2017A20 (+1CI)0 (+0) 
UdineseGen. 2016 - 2016A110 
Carpi2015 - Gen. 2016A15 (+3CI)2 (+3) 
PalmeirasGen. 2015 - 2015CP11 (+2CBA +4CDB)1 (+0 +0) 
Córdoba2014 - Dic. 2015PDS3 (+1CR)0 (+0) 
Fiorentina2013 - 2014A23 (+5CI +8EL)0 (+0 +3) 
BahiaGen. 2013 - 2013CB (+CBA +CDB +CNE)4 (+5 +1 +4)0 (+1 +0 +0) 
Bahia2012 - Dic. 2012CB (+CBA)0 (+1)0 (+0) 
Fiorentina2011 - 2012A00 
Giovanili Fiorentina2007 - 2012--- 
Giovanili Vitória2005 - 2007--- 
LEGENDA: CB=Campeonato Baiano (Serie A dello stato di Bahia), CBA=Campeonato Brasileiro Série A (Serie A Brasiliana), CDB=Copa do Brasil (Coppa del Brasile), CNE=Copa do Nordeste (Coppa degli stati a Nord-Est del Brasile), CI=Coppa Italia, PDS=Primera División Spagnola (Serie A Spagnola), CR=Copa del Rey (Coppa Nazionale Spagnola), CL=Champions League
NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 14 Gennaio 2018
Il primo acquisto (in realtà è un prestito secco) di questo mercato invernale è l'ennesimo esterno d'attacco veloce di quelli che piacciono al disegno tecnico di mister PECCHIA o, per essere più realistici, dei pochi che l'HELLAS VERONA si può permettere.
Del resto la proprietà l'ha detto chiaramente (o meglio l'ha fatto dire a FUSCO) che soldi da investire non ce ne sono nonostante il paracadute, il mercato a risparmio e gli scarsissimi investimenti e che la società deve diventare in grado di mantenersi da sola: Ragionamento che non farebbe una grinza se però non fossimo passati dal promesso modello BORUSSIA DORTMUND, al modello CROTONE, e dopo tanti errori e scommesse perse all'attuale modello che annuncia all'orizzonte la seconda retrocessione in tre anni.
Impossibile fare le nozze con i fichi secchi e allora ecco Ryder MATOS Santos che l'ultimo gol in Serie A l'ha segnato il 3 Ottobre 2015 e dopo due stagioni e mezza di delusioni a Udine arriva a Verona in cerca di un disperato rilancio...

Piede destro che gioca preferibilmente come esterno d'attacco sinistro in un fronte offensivo a tre, Ryder è il tipico brevilineo brasiliano veloce che ama il dribbling (un po' come Daniele VERDE se vogliamo ma più alto e più slanciato) ed è in grado di giocare anche come seconda punta aprendo spazi per la prima.
Il rischio? (L'ennesima scommessa?) che rimanga eternamente 'acerbo': Bravo tecnicamente ma... Poco efficace in Serie A.


DAL BRASILE ALLA FIORENTINA E VICEVERSA
Cresciuto nelle fila del VITÓRIA in Brasile viene scovato da Pantaleo CORVINO diesse della FIORENTINA e portato in Italia quando ancora non ha compiuto 15 anni rivelandosi immediatamente come uno dei prospetti più interessanti del vivaio viola.
Un biennio da titolare nella Primavera gigliata e molte convocazioni nelle prima squadra senza mai esordire in campo così a Giugno 2012 il ragazzo viene rispedito in patria al BAHIA dove ad attenderlo come allenatore c'è nientemeno che il Divino Paulo Roberto FALCAO che per un annetto gli fa riassaporare il calcio che lo ha formato ma gioca quasi esclusivamente nel campionato statale.
Tornato a Firenze per l'annata 2013-14 riesce finalmente ad esordire anche in prima squadra in occasione di una gara di Europa League contro i portoghesi del PAÇOS DE FERREIRA: Ryder entra al 66° e in meno di 26 secondi riesce pure ad andare in gol battendo il record di velocità per un subentrato in maglia viola.
Tre giorni più tardi esordisce anche in Serie A e il 3 Ottobre è alla sua prima presenza da titolare con la FIORENTINA.
La prima stagione del 20enne brasiliano in prima squdra viola sarà anche l'ultima e terminerà con 23 presenze in Serie A e 5 in Coppa Italia ma gli unici 3 gol realizzati saranno messi a segno nelle 8 presenze in Europa League.

SPAGNA, BRASILE E RITORNO IN ITALIA
Per il 2014-15 MATOS viene mandato in prestito in Primera Division spagnola al neopromosso CÓRDOBA dove gioca poco con mister FERRER e nulla col nuovo tecnico VAN DEN BROM e a Gennaio viene rispedito a Firenze ma nella Viola di MONTELLA non c'è posto per Ryder che deve tornare in patria al PALMEIRAS dove gioca spesso nel Campeonato Paulista ma vede col binocolo Campeonato Brasileiro di Serie A.

SEI MESI AL CARPI, POI ALL'UDINESE, ORA VERONA
Al ritorno dall'ultimo prestito in Brasile MATOS trova mister Paulo SOSA alla guida della FIORENTINA ma ancora non trova posto e viene perciò mandato al neopromosso CARPI dove è più o meno titolare e mette a segno un paio di gol in 15 presenze in campionato prima di passare all'UDINESE in maniera definitiva per 3 milioni.
In Friuli da Gennaio 2016 Ryder riesce a mettere insieme 35 presenze in due anni senza peraltro mai più segnare nemmeno nelle due apparizioni coi bianconeri in Coppa Italia.
Adesso la 'disperata' missione Verona.

Qui trovate il profilo Twitter del calciatore, questa è invece la pagina Instagram ufficiale di Ryder.

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.it]


ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =


Ryder Matos
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ryder Matos Santos, meglio noto come Matos (Seabra, 27 febbraio 1993), è un calciatore brasiliano attaccante dell'Hellas Verona in prestito dall'Udinese.

Caratteristiche tecniche
È un giocatore veloce e abile nel dribbling, che può ricoprire sia il ruolo di esterno sinistro in un attacco a tre, sia di seconda punta o prima punta di movimento.

Carriera
- Club
Gli inizi in Brasile e Fiorentina
Scoperto da Pantaleo Corvino quando ancora non aveva 15 anni, viene inizialmente prelevato dalla Fiorentina in prova dal Vitória insieme ad altri due giovani calciatori. Durante un test settimanale della prima squadra contro la squadra dilettantistica toscana Us Antella '99, il giovane brasiliano impressiona gli addetti ai lavori per un goal segnato pochi minuti dopo il fischio d'inizio; Matos viene quindi acquistato dalla società gigliata per 30.000 euro per poi entrare a far parte della rosa degli Allievi Regionali, dove si ritrova a giocare con gente di un anno più grande. Successivamente con gli Allievi Professionisti segna il goal decisivo nella finalissima del campionato di categoria contro l'Inter.

Dal 2010 al 2012 ha giocato nella Primavera della Fiorentina, giocando da titolare la maggior parte delle partite di campionato; negli stessi anni ha anche ricevuto diverse convocazioni con la prima squadra, senza mai riuscire ad esordirvi in gare ufficiali.

Bahia
Il 29 giugno 2012 passa in prestito al Bahia, squadra della massima serie brasiliana; segna il suo primo gol in campionato in una partita vinta per 2-1 contro l'Internacional di Porto Alegre, nel 2013. Conclude l'esperienza in Brasile con 6 presenze ed una rete nel Brasileirão.

Ritorno alla Fiorentina
Ritornato alla Fiorentina, esordisce in prima squadra il 19 settembre 2013 nella gara di Europa League Fiorentina-Paços de Ferreira (3-0) subentrando al 66' al posto di Joaquín; 26 secondi dopo il suo ingresso in campo mette a segno anche il suo primo gol in maglia viola, portando momentaneamente la squadra sul 2-0 e stabilendo il gol più veloce nella storia della Fiorentina per un giocatore subentrato. Il 22 settembre seguente esordisce anche in Serie A nella partita Atalanta-Fiorentina (0-2), subentrando nel secondo tempo a Giuseppe Rossi. Il 3 ottobre gioca invece la sua prima gara da titolare, restando in campo per tutti i novanta minuti di gioco nella partita di Europa League vinta 2-1 contro il Dnipro. Il 24 ottobre segna il suo secondo gol in Europa League contro il Pandurii. L'esordio da titolare in campionato avviene il 2 novembre, in occasione della vittoria per 2-0 contro il Milan a San Siro. Un paio di giorni dopo parte titolare di nuovo in Europa League sempre contro il Pandurii, andando nuovamente in gol.


Prestiti a Córdoba e Palmeiras
Il 21 luglio 2014 passa in prestito al Cordoba. Il 17 gennaio 2015 la società spagnola annuncia di aver terminato il prestito con sei mesi di anticipo.
Il 19 gennaio 2015 passa, sempre in prestito, ai brasiliani del Palmeiras, con cui gioca nel Campionato Paulista 2015 segnando una rete in 11 gare mentre in A colleziona solo due presenze. A fine stagione fa ritorno dal prestito alla Fiorentina.

Prestito al Carpi
L'8 luglio 2015 viene risolto il contratto col Palmeiras e contemporaneamente viene girato in prestito al Carpi, squadra neopromossa in Serie A, con la formula del prestito con diritto di riscatto e controriscatto da parte della Fiorentina.
Il 16 agosto debutta con la sua nuova squadra nel terzo turno di Coppa Italia firmando una doppietta nei tempi supplementari contro il Livorno (2-0). Il successivo 23 agosto segna il suo primo goal in Serie A, nella partita persa per 5-2 sul campo della Sampdoria. Il successivo 26 settembre nella partita persa per 5-1 sul campo della Roma, dopo alcune ottime prestazioni nei match precedenti, fallisce un calcio di rigore. Nella gara successiva contro il Torino vinta per 2-1 realizza il suo secondo goal stagionale. Il 3 novembre 2015 segna la sua terza rete in Coppa Italia contro il Vicenza, aprendo la gara che finirà poi 2-1.

Udinese e Verona
Il 30 gennaio ne viene ufficializzato l'acquisto a titolo definitivo dell'Udinese, per 3 milioni di euro.
Il 10 gennaio 2018, dopo 37 presenze complessive con i friulani, viene ceduto in prestito fino al termine della stagione al Verona.

Nazionale
Il 23 ottobre 2014 viene convocato dal Brasile Under-22 per partecipare al Wuhan International Youth Soccer Tournament dedicato alle compagini Under 22.

Palmarès
- Club
Competizioni nazionali
   Campionato Baiano: 1 Bahia: 2012

Competizioni giovanili
   Campionato Allievi Nazionali: 1 Fiorentina: 2008-2009
   Coppa Italia Primavera: 1 Fiorentina: 2010-2011
   Supercoppa Primavera: 1 Fiorentina: 2011

FONTE: Wikipedia.org


STAGIONE 2018-19 +   -   =
CIRCA UN MESE DI STOP
Matos, l'infortunio è più grave del previsto
09/10/2018 17:17
Più grave del previsto l'infortunio a Ryder Matos, uscito nel primo tempo della sfida tra Verona e Lecce. Il comunicato dell'Hellas parla di "un trauma distrattivo con coinvolgimento degli adduttori e del retto addominale sinistro".

In base a questo tipo di diagnosi lo stop è quantificabile in circa un mese. Una grave perdita per il Verona di Grosso.

FONTE: TGGialloBlu.it


COMUNICATO MEDICO: RYDER MATOS
08/OTTOBRE/2018 - 18:30
Verona - L’Hellas Verona FC comunica che il calciatore Ryder Matos è stato sottoposto ad esami diagnostici, svolti presso l’Istituto Don Calabria di Negrar, che hanno evidenziato un trauma distrattivo con coinvolgimento degli adduttori e del retto addominale sinistro, subìto in seguito allo scontro di gioco durante Hellas Verona-Lecce che l’ha costretto ad abbandonare il campo. I tempi di recupero saranno valutati in base all'evoluzione del quadro clinico.

FONTE: HellasVerona.it


VISTO DA NOI
01 ottobre 2018 - 16:22
È un Verona tutto Matos. Il brasiliano sempre tra i più pericolosi fra i gialloblù
L’analisi tattica di Michele Tossani sull’attaccante dell’Hellas

di Michele Tossani, @MicheleTossani

Esterno a destra, a sinistra, anche riferimento offensivo più avanzato. Ryder Matos ha certamente dato il suo contributo a questo buon inizio di stagione del Verona. Già da gennaio scorso nella squadra scaligera, il giocatore classe 1993, ripreso in prestito con diritto di riscatto dell’Udinese, prosegue in cadetteria la sua avventura con l’Hellas.

Dal punto di vista tattico è un giocatore che sembra adattissimo per il 4-3-3 del tecnico Grosso, grazie alle sue qualità nel dribbling e, soprattutto, nell’attacco alla profondità.

Finora Matos ha sempre giocato, realizzando una rete e producendo un assist, entrambi nella partita contro lo Spezia. Analizzando le sue prestazioni dal punto di vista statistico notiamo come il brasiliano sia andato finora in crescendo. Infatti, se nelle prime partite (con Padova e Carpi) il suo apporto offensivo si era limitato ad appena un tiro, per un dato di 0.15 in termini di expected goals (xG), nella trasferta di Crotone e nell’ultima partita contro lo Spezia il suo rendimento in fase di possesso è migliorato sensibilmente.

In Calabria, Matos ha registrato tre conclusioni per 0.23 xG, con una precisione totale nei passaggi del 94% che arriva al 100% (2/2) nei lanci lunghi. L’80% dei dribbling hanno prodotto un esito positivo e, a questi dati, si devono aggiungere anche i tre palloni intercettati in fase difensiva, uno dei quali di testa a liberare l’area su azione di calcio da fermo da parte dei crotonesi.

Nella vittoria con lo Spezia al Bentegodi Matos, oltre al gol e all’assist citati in apertura, un altro 94% di precisione nei passaggi effettuati con il secondo 100% (2/2) nei passaggi lunghi e il 57% dei duelli vinti (inferiore al 71% col Crotone ma sempre sopra il 50%). La sua pericolosità è stata confermata dal dato delle xG, ulteriormente accresciuto rispetto alle uscite precedenti (0.64).

Nella sconfitta contro la Salernitana il brasiliano ha lo stesso disputato una buona partita, producendo un 6/6 in termini di dribbling riusciti, anche se la sua percentuale di passaggi riusciti è diminuita (86%) ed è calata anche la sua pericolosità in zona gol con appena 0.12 xG.

In generale, l’esterno offensivo si è mostrato utile nell’offrire ampiezza agli sviluppi offensivi del Verona, andando a creare buone combinazioni con gli altri giocatori della catena laterale. Matos ha però stupito anche per il suo contributo in fase di non possesso. Non esattamente conosciuto per le sue doti difensive, il brasiliano ha comunque mostrato una certa abnegazione nei rientri nella propria metà campo, dando un contributo anche in termini di palloni recuperati.

Certamente è ancora presto per dire come si svilupperà la stagione del 25enne di Seabra. Tuttavia, l’inizio è stato incoraggiante e, anche se il campionato di Serie B non è paragonabile a quello di Serie A, Matos sembra un giocatore in grado di dare un contributo migliore di quello fornito nell’ultima stagione del Verona nella massima serie.

La heat map che indica le zona di campo più battute da Matos

NEWS
26 settembre 2018 - 22:32
Verona, il ritorno di Matos: a segno in campionato dopo quasi tre anni
L’ultima rete dell’attaccante brasiliano risaliva al 3 ottobre 2015, quando vestiva la maglia del Carpi

di Raffaele Campo

Una delle note più positive di questo Verona targato Fabio Grosso è Ryder Matos, approdato nel club di Maurizio Setti lo scorso gennaio e rimasto nonostante i numerosi addii al termine della travagliata scorsa stagione.
La seconda punta brasiliana, utilizzabile anche come ala, è artefice di un ottimo avvio stagionale, fatto di importanti prestazioni e di grandi cavalcate sulla fascia. Il tecnico gialloblu lo considera ormai una pedina fondamentale all’interno del suo scacchiere titolare.

Inoltre, ieri sera Matos ha realizzato la seconda rete ufficiale con la maglia dell’Hellas, dopo quella in Coppa Italia alla Juve Stabia. Per quanto riguarda il campionato, il giocatore ha rotto un digiuno che durava da quasi tre anni. Il suo ultimo gol risaliva infatti al 3 ottobre 2015, quando l’attaccante militava tra le fila del Carpi. Gli emiliani, alla loro prima e unica esperienza in Serie A, affrontavano il Torino nell’anticipo della 7^ giornata, e al 72′ il centravanti aveva firmato la marcatura del provvisorio 2-0 per la squadra di Castori (la partita era poi terminata 2-1).

Da dopo quel sabato pomeriggio, l’ex Fiorentina non era più riuscito a segnare. Sia nei mesi successivi al Carpi che nei due anni all’Udinese – che lo aveva ingaggiato a gennaio 2016 -, Matos ha collezionato molte panchine, e il suo minutaggio è stato piuttosto basso.

Ora però il tabù finalmente sfatato, con la speranza che quella di ieri sera sia soltanto la prima di tante reti con la casacca del Verona.

FONTE: Hellas1903.it


Matos, un giocatore che in Serie B può fare la differenza
settembre 26, 2018

Un assist ed un gol, il primo in campionato con la maglia dell’Hellas Verona. Anche ieri sera, Ryder Matos ha dimostrato di avere qualità importanti per la categoria. Col pallone tra i piedi riesce a fare quello che vuole, grazie anche ad una qualità atletica da fare invidia a più colleghi. Dopo la tribolata annata passata, Verona sta apprezzando un altro Matos e come dice l’allenatore Grosso, i margini di miglioramento sono ancora tanti per il classe 1993.

FONTE: HellasLive.it


MATOS: «TRE PUNTI, MERITO DEL GRUPPO CONTRO UNA SQUADRA TOSTA»
25/SETTEMBRE/2018 - 23:15
Verona - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Ryder Matos, rilasciate al termine di Hellas Verona-Spezia, 5a giornata di Serie BKT 2018/19.

«Il ritorno al gol? Mi mancava, sono contento che sia finalmente arrivato. In ogni caso la cosa importante di questa sera è stata la vittoria della squadra. La partita? Lo Spezia è stata la squadra più tosta che abbiamo affrontato finora. Hanno sfruttato i loro difensori esterni, che ci hanno messo in difficoltà in ripartenza. Noi però abbiamo risposto con il gioco, e quando lo facciamo bene abbiamo più occasioni per fare male alle avversarie. Questa è una vittoria importante perché la partita è stata difficile, abbiamo faticato per ottenerla. Il mio ruolo nel Verona? Ci sono tanti giocatori molto bravi. Il mister sceglierà quello più in forma in base alla partita che andremo ad affrontare. La dedica? Ho dedicato il gol a mia moglie Alessandra che me lo chiedeva da tanto».

FONTE: HellasVerona.it


Matos: “Tre punti importanti. Forza Verona”
settembre 17, 2018

“Forza ragazzi. Tre punti importanti. Forza Verona”. Questo il commento sui social dell’attaccante gialloblù dopo Hellas Verona-Carpi 4-1

Hellas Verona, di Matos il primo gol ufficiale della stagione 2018/19
agosto 6, 2018

Davanti a quasi 6mila spettatori, l’Hellas Verona si è imposto nettamente contro la Juve Stabia per 4-1, secondo turno della Coppa Italia. La prima rete ufficiale della stagione 2018/19 porta la firma di Ryder Matos all’8’ del primo tempo. Uno dei pochi superstiti dall’imbarazzante stagione scorsa, un giocatore che in Serie B potrà sicuramente dimostrare il suo valore

FONTE: HellasLive.it


MATOS: «RITIRO MOLTO POSITIVO, CI FAREMO TROVARE PRONTI»
22/LUGLIO/2018 - 17:50

Primiero (Trento) - Sedici giorni intensi tra allenamenti, amichevoli, eventi, manifestazioni e tanto altro: è terminato il ritiro di #Primiero2018 e per i gialloblù è tempo di tornare a Verona. Ryder Matos, al termine della seduta mattutina, ha voluto fare un breve bilancio del ritiro gialloblù: «In queste due settimane abbiamo lavorato bene sia fisicamente che tatticamente, le sensazioni sono buone. Abbiamo ancora tanto margine e tanto lavoro da fare, sia io che il resto della squadra, ci faremo trovare pronti per l'inizio della stagione. Con il nuovo staff stiamo imparanado a conoscerci ma mi sto già trovando molto bene».

FONTE: HellasVerona.it


STAGIONE 2017-18 +   -   =
SERIE B
Hellas, Matos: "Ho in testa solo il ritorno in Serie A"
21.06.2018 14:12 di Luca Bargellini Twitter: @BargelliniLuca
A pochi giorni dal suo riscatto da parte del Verona Ryder Matos torna a parlare. Lo ha fatto ai microfoni di Firenzeviola.it: "Adesso finalmente mi sento alla grande. Ho svolto di recente una piccola operazione di ernia e adesso sto bene. Sono molto contento di giocare ancora un anno con la maglia dell'Hellas: spero di fare bene e di riportare questa città dove merita, ovvero in Serie A. Sicuramente voglio fare tanti gol e aiutare la squadra a salire di nuovo in A. Non penso ad altro in questo momento".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


BENTORNATO RYDER MATOS
11/GIUGNO/2018 - 15:15
Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo con diritto di opzione, le prestazioni sportive del calciatore Ryder Matos, classe 1993, dalla società Udinese Calcio.

Per Matos, in gialloblù da gennaio, il campionato 2018/19 sarà il primo di Serie B in carriera, dopo 4 stagioni consecutive in Serie A tra Carpi, Udinese e Verona.


FONTE: HellasVerona.it


Verona, trattativa al traguardo per Matos dell'Udinese

09/06/18 11:26| Calciomercato | Autore: Matteo Moretto
Un colpo per essere competitivi in vista del prossimo campionato di serie B. Il Verona punta forte sulla riconferma di Ryder Matos, attaccante di 25 anni brasiliano che tanto bene ha fatto bene nella seconda parte di stagione, in A, col Verona. Arrivava in prestito dall'Udinese, con cui ha ancora un contratto fino al 2020. Il Verona, adesso, sta lavorando intensamente per trattenerlo, trattativa in stato avanzato vicina al traguardo finale. Formula ancora da definirsi. Operazione su cui c'è il lavoro dell'attuale ds del Verona Tony D'Amico, che ha preso in mano la situazione dopo l'addio di Filippo Fusco. Matos, quindi, il nome giusto su cui puntare per ripartire. Il primo tassello del nuovo Verona.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


CALCIOMERCATO
09 giugno 2018 - 06:04
Mercato, il Verona prova a trattenere Matos
L’Hellas tratta con l’Udinese per rinnovare il prestito del brasiliano

di Redazione Hellas1903

Il Verona tratta con l’Udinese il rinnovo del prestito di Ryder Matos. Secondo Sportitalia il club gialloblù vuole trattenere il brasiliano e si sta lavorando sulla parte economica del contratto con la società friulana.
Matos, arrivato a gennaio in prestito secco, ha collezionato con la maglia del Verona 14 presenze.

FONTE: Hellas1903.it


PRIMO PIANO
E adesso ci manca solo un gol da Matos
11.05.2018 16:24 di Paolo Minotti
Ne abbiamo viste veramente di tutti i colori quest'anno, tre allenatori che si sono avvicendati sulla panchina bianconera, undici sconfitte consecutive, ventidue complessivamente fino adesso, sessantatre gol subiti, una partita persa in casa quella con la Juventus per 2 a 6 con un uomo in più, un pareggio per 3 a 3 con l'ultima in classifica, il Benevento, ancora una volta con un uomo in più, una serie incredibile di gol presi da calcio d'angolo, un record negativo di soli 7 punti nel 2018 che ci “eleva” a peggior squadra dei maggiori 5 campionati europei.

Eppure potrebbe andare ancora peggio. Potrebbe piovere? Come disse Igor nel film Frankenstein Junior? No, domenica al Bentegodi contro il Verona potrebbe segnarci anche Matos.

Pensate che bella scena, Samir che marca Matos su calcio d'angolo e gli scappa lasciandolo colpire verso la porta, oppure Samir che cade di fronte alle finte ubriacanti del suo ex compagno di squadra aprendogli la strada verso Bizzarri.

Di tante viste, una in più non sarebbe così incredibile.

Matos lo danno possibile titolare, Samir invece, sembra che finalmente qualcuno si sia accorto di come il ragazzo non stia girando per il verso giusto, già da un bel pezzo in verità, e che quindi potrebbe lasciare il posto a qualcun'altro.

A chi ? A Nuytinck, uno che era partito anche abbastanza bene ad inizio campionato con Delneri, poi ha sofferto un po' il continuo turn-over, fornendo alcune prestazioni sottotono. Una cosa però è sicura, l'olandese non eccelle di certo in velocità e di fronte a giocatori con un passo differente, l'ultimo è stato Insigne del Napoli nella gara di ritorno al San Paolo, va tremendamente in difficoltà.

Matos non certo all'altezza dell'attaccante napoletano, anzi, potrebbe anche incartarsi da solo come faceva quando giocava con la maglia bianconera, ma visto come sta andando l'annata, sarebbe capace di imbroccare la giornata magica proprio contro l'Udinese.

Insomma, adesso ci manca solo un gol da Matos.

Sperando ciò non accada, auguriamoci invece i bianconeri chiudano già domenica contro il Verona il discorso salvezza.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


NEWS
11 aprile 2018 - 11:36
Matos pronto per il Bologna? Si può fare
L’ala deve recuperare la condizione dopo lo stop per un’infezione: è da valutare

di Redazione Hellas1903
Getty Images
Ryder Matos potrebbe essere disponibile già per la partita con il Bologna. Forse non dall’inizio, ma perlomeno a gara in corsa.
La sua situazione è da verificare in questi giorni. Matos, fermato prima dell’incontro di Milano con l’Inter da un’infezione virale agli occhi, ha superato la malattia, ma ovviamente ne è uscito debilitato.
Ora ha ripreso a correre. Per adesso svolge allenamenti differenziati. Non è da escludere, tuttavia, che sia pronto, se non altro per uno spezzone di partita, già per la sfida di domenica.

NEWS
03 aprile 2018 - 16:15
Matos fuori: ha un’infezione virale
Il brasiliano ha contratto una malattia oculare, tempi di recupero da definire

di Redazione Hellas1903

Sono stati effettuati gli accertamenti per valutare la sindrome influenzale che ha colto Ryder Matos.
Il brasiliano ha contratto lo zoster oftalmico, malattia virale che provoca febbre ed infiammazioni oculari.
Matos, già fuori con l’Inter, salterà ovviamente la partita di Benevento. I tempi di recupero restano da stabilire.

FONTE: Hellas1903.it


BUON COMPLEANNO RYDER
27/FEBBRAIO/2018 - 00:01

Tanti auguri Ryder!


La Società, lo staff tecnico e tutta la squadra
augurano buon compleanno a Ryder Matos.
L'attaccante gialloblù compie oggi 25 anni.

FONTE: HellasVerona.it


Bravi ragazzi grande vittoria.forza Verona 🙏😁

Un post condiviso da Ryder Matos (@rydermatos) in data:



Matos & co: primi bilanci dopo il mercato di gennaio
Uno sguardo al rendimento dei giocatori ceduti nel mercato invernale

23 febbraio 2018
[...]

Diverso il discorso per Ryder Matos. Dopo i due deludenti anni in bianconero, all’Hellas Verona il brasiliano sta trovando molto più spazio, avendo già giocato 428 minuti in 4 partite a fronte dei 169 dell’intero girone d’andata. Con i gialloblu ha già fornito un assist e fatto vedere qualche buona giocata ma la squadra continua a restare ancorata al penultimo posto.

[...]

FONTE: UdineseBlog.it


SERIE A
Verona, ag.Matos: "Ha bisogno di giocare. Hellas occasione migliore"
26.01.2018 00:15 di Daniel Uccellieri
Emiliano Salvarezza, agente di Ryder Matos, ha parlato del momento del brasiliano a Verona in vista della gara della Fiorentina ai microfoni di Radio Bruno Toscana: "Per lui Firenze e la Fiorentina resteranno nel suo cuore. Aveva l’esigenza di giocare con continuità, c’erano diverse possibilità in Italia e all’estero, Verona è l’occasione migliore. Dell’esperienza in viola non può avere brutti ricordi, è arrivato qui da bambino. Ritorno a Firenze? Sicuramente se ci fosse l'opportunità sono convinto che proverebbe a coglierla al volo, che sia tra uno, due o cinque anni".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


La scelta della maglia n.30 da parte di Matos? Ce lo spiega l’ex Campanharo
gennaio 16, 2018

Simpatico siparietto sulla pagina Instagram di Hellas Live tra l’ex gialloblù Gustavo Campanharo ed il nuovo attaccante dell’Hellas Verona, Ryder Matos. Ecco perché l’ex Udinese ha scelto la maglia n.30 ??

FONTE: HellasNews.it


MATOS: «SONO MOTIVATO E PRONTO, CERCHIAMO SUBITO I PUNTI SALVEZZA»
16/GENNAIO/2018 - 15:20
Verona - Le principali dichiarazioni del nuovo attaccante gialloblù Ryder Matos, rilasciate durante la conferenza stampa di presentazione.

L’ARRIVO A VERONA
«Già in estate c’era stato qualche contatto con l’Hellas, ma non se ne fece niente. Poi in questa sessione di mercato si è presentata ancora questa opportunità e ora sono felice di essere qui. Il Verona è conosciuto anche in Brasile, è una squadra storica con una bella tifoseria. Mi hanno parlato molto bene della città, i compagni mi hanno accolto alla grande così come la dirigenza e lo staff tecnico».

DRIBBLING E CORSA PER LA SQUADRA
«Le mie caratteristiche principali sono il dribbling e la velocità, ma sono qua per fare gol e assist. Voglio mettermi a disposizione per aiutare il Verona, darò il massimo ogni volta che sarò chiamato in causa».

GLI OBIETTIVI, IL RUOLO E IL CROTONE
«Ho molto da dimostrare, sono qua per fare bene e per aiutare l’Hellas nella corsa alla salvezza. La strada è ancora lunga, sarà difficile ma non impossibile, l’obiettivo è alla nostra portata e qua ci crediamo tutti, dobbiamo pensare a fare più punti possibile. Sono molto motivato e pronto per scendere in campo. Ruolo? Preferisco giocare da esterno o da seconda punta. La gara col Crotone? Sarà una partita molto importante per noi, giocheremo per fare risultato».

FONTE: HellasVerona.it




11.01.2018
Arriva Matos, ironia dei tifosi: «Un cecchino...»
Ryder Matos

L'Hellas Verona ha preso in prestito l'attaccante Ryder Santos Pinto Matos dall' Udinese Calcio. È un classe '93 e in Serie A ha giocato oltre 70 gare (con Fiorentinta, Carpi e Udinese) senza mai segnare (ha fatto gol però in Europa League).
Il calciatore sarà a disposizione di mister Fabio Pecchia da sabato Contestualmente il club gialloblù ha comunicato di aver risolto il trasferimento temporaneo delle prestazioni sportive di Carlos Buxton dalla società Paganese Calcio.
Dopo la cessione di Caceres alla Lazio, intanto, Bessa sembra vicino a Samp e Torino, mentre Fusco, dopo Boldor, punta a Petkovic.

CRITICHE SOCIAL
Sulla pagina Facebook dell'Hellas però i commenti dei tifosi alla notizia dell'arrivo di Matos sono perlopiù negativi.
Scrive Piergiorgio: «Fra un mese circa questo ragazzo compie 25 anni. L’ho seguito da quando esordì con la fiorentina nel 2013, e da quel momento ad oggi è maggiore il numero di squadre che ha cambiato rispetto ai goal che ha fatto. Purtroppo non credo esploderà proprio ora nel freddo di Verona. A sto punto era meglio un vecchio volpone d’area a fine carriera mi sa..».
Matteo sottolinea: «Udinese 35 presenze...gol da capogiro ZERO. Un cecchino d'area»
Gianluca fa il paragone con la stagione 2015/2016: « Quattro/cinque acquisti in prestito come due anni fa, nessuno mai schierato fino alla fine del campionato. Tanto come seconda punta il mister preferirà Fares... E intanto i migliori (leggi Pazzini e Bessa) vogliono andarsene perché l'allenatore non li fa giocare o non dove dovrebbero...» .
E infine c'è chi, come Gianni, prova a buttarla sul ridere: «Veronesi tutti Matos...».

FONTE: LArena.it


NEWS
Ryder Matos, velocità e fantasia a servizio del Verona
Buona tecnica e assist-man, il brasiliano è pronto ad aiutare la squadra di Pecchia

di Raffaele Campo, 10/01/2018, 20:42

È arrivata l’ufficialità: Ryder Matos è un nuovo giocatore del Verona.

Per l’esterno offensivo brasiliano classe ’93 si tratta della quarta squadra italiana. A scoprirlo era stato infatti Pantaleo Corvino, che nel 2012 lo aveva portato alla Fiorentina. La sua prima stagione con la prima squadra della “viola” è la 2013/14, al termine della quale raccoglie 36 presenze e 3 gol, tutti realizzati in Europa League.

Due annate più tardi, dopo le esperienze con Cordoba e Palmeiras, Matos approda al Carpi, appena promosso in Serie A. Inizialmente è considerato un titolare inamovibile, e nel rendimento non delude: le azioni offensive degli emiliani partono quasi sempre da lui, e in più è il rigorista della squadra. Ma dopo un buon inizio, con tanto di reti realizzate a Sampdoria e Torino, il giocatore finisce in panchina, specie con il ritorno di Castori alla guida dei biancorossi.

E così a gennaio si trasferisce all’Udinese. In Friuli trova molto poco spazio, in quanto chiuso prima da Thereau e poi da De Paul.

Ora ecco l’occasione gialloblù. Se Matos riuscirà a esprimere al meglio le sue qualità, il Verona avrà trovato un giocatore importante.

FONTE: Hellas1903.it





Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2018, le prestazioni sportive del calciatore Ryder Santos Pinto Matos dalla società Udinese Calcio. Il calciatore sarà a disposizione di mister Fabio Pecchia dalla giornata di sabato 13 gennaio.

Contestualmente il Club gialloblù comunica di aver risolto il trasferimento temporaneo delle prestazioni sportive di Carlos Buxton dalla società Paganese Calcio. L'attaccante è già a disposizione della Primavera allenata da mister Antonio Porta.

FONTE: HellasVerona.it

Il giovane Ryder alla FIORENTINA

PRIMA DI VERONA +   -   =
Udinese, è fatta per Matos al Verona
del 08 gennaio 2018 alle 14:27

Definito il passaggio di Ryder Matos dall'Udinese al Verona: il brasiliano andrà a rinforzare la rosa di Pecchia con la formula del prestito. Gli scaligeri sono riusciti quindi a battere la concorrenza del Benevento che aveva mostrato nei giorni scorsi interesse per l’attaccante brasiliano.

FONTE: CalcioMercato.com


APPROFONDIMENTI
Matos, un baiano in Italia
Redazione CalcioHellas di Redazione gennaio 7, 2018 - 15:33
Ryder Matos Santos, conosciuto come Matos, sta per approdare al Verona in prestito dall’Udinese, ennesima tappa del suo lungo percorso italiano.

L’attaccante brasiliano classe 1993 è nato a Seabra, nello stato di Bahia, nel centro del Paese. Le giovanili Matos le ha fatte con il Vitoria, uno dei club della città, prima di passare ancora giovanissimo alla Fiorentina per volere di Pantaleo Corvino che ne rimase colpito durante un provino del ragazzo in Italia.

Con i viola Matos terminerà il suo percorso giovanile ed approderà in prima squadra. Tra il 2012 e il 2013 tornò per un periodo in Brasile per giocare con l’altra grande squadra della città, il Bahia appunto, dove collezionò 15 presenze ed una rete.

Tornato in Italia, giocò per un periodo con la Fiorentina collezionando anche diverse presenze, prima di essere mandato in prestito prima al Cordoba e poi al Palmeiras. Nel 2015 tornò in Italia dove giocò per 6 mesi con il Carpi neopromosso in Serie A. Con gli emiliani giocò 18 gare con 5 reti all’attivo.

Dal 2016 il baiano è un giocatore dell’Udinese. L’avventura con i friulani però non è stata delle più fortunate per lui. In due stagioni Matos ha collezionato 36 presenze senza riuscire a segnare alcun gol.

Ora l’approdo a Verona, sperando che quella gialloblù sia la piazza giusta per rilanciarsi dopo le ultime opache stagioni italiane.

FONTE: CalcioHellas.it


Chi è Ryder Matos, prossimo acquisto gialloblù
By Redazione - 5 gennaio 2018

Matos è brasiliano, ma è arrivato in Italia 11 anni fa, è cresciuto nel calcio italiano e ha giocato molto di più nel nostro campionato che in Brasile. Nonostante ciò, non si può non dire che non sia il classico attaccante sudamericano, con la ginga classica dei brasiliani, cioè con quella proprietà di palleggio e di controllo del pallone che assomiglia più ad una danza che al calcio vero e proprio.

D’altronde la scuola è quella verdeoro e un ragazzino, anche se arriva in Italia a 15 anni, non può perdere questa caratteristica per strada. Matos è nato in una cittadina nell’interior (entroterra) dello stato di Bahia, Seabra, 40mila persone, quasi 500 km dalla famosa capitale Salvador, circa 7 ore di rodoviaria, quei pullman grandi che passano all’interno dei vari stati brasiliani, spesso scortati perché rischiano di essere assaliti dai banditi. Viene notato da piccolo dalla squadra del Vitória, una delle due principali compagini bahiane (l’altra è il Bahia) che lo carica su uno di questi pullman e lo porta nel proprio settore giovanile. All’età di 15 anni non sfugge ad uno dei principali talent-scout del calcio italiano, quel Pantaleo Corvino che ha portato in Italia moltissimi stranieri promettenti. Matos viene acquistato per 30mila euro, fa la trafila delle giovanili della Fiorentina fino ad arrivare alla Primavera dove inanella quasi 70 presenze mettendo a segno 12 reti. Arrivato a 19 anni, la Fiorentina pensa ad un primo prestito e, per “matar a saudade”, cioè per non fargli venire troppa nostalgia di casa, lo rispedisce in terra bahiana, per giocare nella squadra rivale del suo Vitória, il Bahia appunto. Qui gioca perlopiù nella squadra giovanile e viene chiamato poche volte in causa nella prima squadra. A fine stagione ritorna alla Fiorentina dove giocherà 23 partite in Serie A senza segnare nemmeno un gol, sarà invece più incisivo in Europa League. Arriveranno poi i prestiti negativi al Cordoba in Spagna e al Palmeiras, sempre in Brasile, nella città di San Paolo. Al suo ritorno in Italia, la Fiorentina non crede più in lui e lo manda in prestito a Carpi, dove fa abbastanza bene, e poi lo cede a titolo definitivo per 3 milioni di euro all’Udinese, che la vede sempre molto lunga sui talenti sudamericani.

A Udine invece non è mai entrato in sintonia con la società e con i tifosi.

L’esterno d’attacco ora ripartirà da Verona e se troverà un ambiente stimolante e che gli permetta di giocare con continuità, potrebbe ritornare ad essere quel talento brasiliano di cui Corvino si era innamorato e i tifosi gialloblù potrebbero andare in visibilio con le sue giocate e la mitica ginga verdeoro.
D.Con.

FONTE: HellasNews.it


SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Verona, accordo trovato per il trasferimento di Matos
05.01.2018 12:36 di Lorenzo Di Benedetto Twitter: @Lore_Dibe88
Trattativa conclusa tra l'Hellas Verona e l'Udinese per Ryder Matos. Come vi avevamo già anticipato due giorni fa le parti hanno trovato l'accordo e in mattinata è arrivata la fumata bianca definitiva. Il giocatore passerà dunque alla corte di Fabio Pecchia.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


NOTIZIE
Matos non convocato per la trasferta di Verona. Addio sempre più vicino
04.01.2018 17:00 di Jessy Specogna
Sta per finire il rapporto tra Ryder Matos e l'Udinese, a dire la verità un rapporto realmente mai sbocciato. Ieri vi avevamo parlato di un forte gradimento da parte del Hellas Verona nei confronti dell'attaccante brasiliano, un affare che stando a quanto riportato da Sportitalia sarebbe in dirittura d'arrivo. Matos poi non rientra nella lista dei convocati da Massimo Oddo per la gara di domani contro il Chievo, sintomo di un addio sempre più vicino tra le due parti. Nelle prossime ore seguiranno sicuramente ulteriori aggiornamenti sulla situazione.

FONTE: TuttoUdinese.it


CALCIOMERCATO
Matos nel mirino
Contatto con l'Udinese

04/01/2018 11:28
Matos è nel mirino del Verona. Vecchio pallino di Sogliano, Matos doveva arrivare a Verona tre anni fa.

Sogliano lo portò a Carpi, poi l'attaccante è finito all'Udinese.

Matos è un giocatore molto talentuoso. Va recuperato ma può essere un ottimo investimento. Fusco ha iniziato una trattativa con i friulani. L'affare è vicino ad andare in porto.

FONTE: TGGialloBlu.it


Corsa all’esterno. Matos il favorito
By Redazione - 4 gennaio 2018

Fusco vuole un esterno d’attacco e una punta centrale.

Sulla corsia esterna il nome principale è quello di Ryder Matos, in uscita da Udine, ma rimangono in lizza anche Orsolini dell’Atalanta, via Juve, e D’Alessandro, ex gialloblù attualmente a Benevento.

Si è raffreddata la pista Boyé. L’esterno argentino è stato blindato dal Torino dopo tutti gli infortuni che hanno falcidiato il reparto offensivo granata: da Belotti a Edera, da Ljajic a Niang, uscito malconcio dal derby di Coppa. Inoltre c’è da fare i conti con il cambio allenatore dei granata.

Il Verona non ha tempo per aspettare Boyé, quindi la corsa per il ruolo di esterno d’attacco è tra Matos (favorito) e D’Alessandro, con Orsolini più staccato.
D.Con.

FONTE: HellasNews.it


CALCIOMERCATO
Matos-Verona, l’Hellas accelera
Anche il Benevento interessato al brasiliano, Verona in vantaggio

di Redazione Hellas1903, 04/01/2018, 08:09

Il Verona accelera per Ryder Matos.
I gialloblù stanno cercando di chiudere per il giocatore brasiliano, ora all’Udinese. C’è la concorrenza del Benevento, ma l’Hellas è in vantaggio.
L’operazione potrebbe chiudersi entro pochi giorni.

FONTE: Hellas1903.it


Fusco prova a chiudere per Matos
By Redazione - 3 gennaio 2018

Dopo gli affari Hallfredsson, Samir ed Heurtaux, un altro giocatore è pronto ad imboccare la strada che collega Udine a Verona. È Ryder Matos, esterno d’attacco brasiliano, mai completamente amato in Friuli e messo sul mercato dopo l’arrivo di Oddo.

Il classe 1993 è cresciuto nelle giovanili della Fiorentina e dopo vari prestiti, anche in patria, era stato ceduto all’Udinese nella sessione invernale del 2016 per una cifra vicina ai 3 milioni di euro, quando la punta militava in prestito tra le fila del Carpi.

Nonostante abbia solo 24 anni, ha una notevole esperienza nel calcio italiano, con quasi un centinaio di presenze in Serie A, condite da 8 gol, e 68 presenze nella Primavera Viola.

Si tratta del tipo di giocatore giovane, ma che conosce bene il calcio italiano di cui parlava Fusco in conferenza stampa.

L’affare è in dirittura d’arrivo.
D.Con.

FONTE: HellasNews.it


Matos vicino all’Hellas Verona
gennaio 3, 2018

L’Hellas Verona è pronto a chiudere la trattativa con l’Udinese per l’attaccante brasiliano classe 1993, Ryder Matos. L’ex Fiorentina può ricoprire il ruolo di ala sinistra e seconda punta. Fonte: Sportitalia

FONTE: HellasLive.it


Matos vicino all’Hellas Verona
gennaio 3, 2018
L’Hellas Verona è pronto a chiudere la trattativa con l’Udinese per l’attaccante brasiliano classe 1993, Ryder Matos. L’ex Fiorentina può ricoprire il ruolo di ala sinistra e seconda punta. Fonte: Sportitalia

FONTE: CalcioNews24.com


CALCIOMERCATO
SPAL, se salta Zigoni c’è Ryder Matos
La neopromossa SPAL è alla ricerca di un attaccante per rafforzare la propria rosa. Si cerca il rossonero Zigoni, con in alternativa Ryder Matos dell’Udinese

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon 27/06/2017, 04:37
Per la neopromossa SPAL, l’obiettivo numero uno per l’attacco è il ritorno in Emilia Romagna dell’attaccante del Milan, Gianmarco Zigoni.

Nel caso in cui tale ipotesi non si potesse realizzare, sarebbe già pronta l’alternativa: secondo quanto rivelato da La Nuova Ferrara, per il reparto avanzato c’è anche l’ipotesi Ryder Matos. Il brasiliano, classe 1993, è stato allenato da Leonardo Semplici ai tempi della Fiorentina Primavera, piace molto alla SPAL e sono già in corso contatti con l’Udinese.

FONTE: PianetaMilan.it


MERCATO
Mercato in attacco, sondaggio per Matos?
Il Bologna pensa all’attaccante dell’Udinese.

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb 12/08/2016, 15:00 0
MODENA, ITALY - NOVEMBER 01: Ryder Matos Santos of Carpi FC in action during the Serie A match between Carpi FC and Hellas Verona FC at Alberto Braglia Stadium on November 1, 2015 in Modena, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il Bologna per l’attacco pensa a Matos Ryder. Secondo Tuttomercatoweb il club rossoblu avrebbe chiesto informazioni all’Udinese per l’attaccante brasiliano classe 93′. Su di lui ci sono anche Empoli e Sassuolo. L’anno scorso ha giocato con la maglia del Carpi segnando 2 gol in 15 presenze mentre quest’anno sta svolgendo regolarmente la preparazione coi friulani ma sembra fuori dai progetti di mister Iachini.

FONTE: TuttoBolognaWeb.com


Matos fissa l’obiettivo: gol e assist per l’Udinese
Il giovane attaccante brasiliano si è già ritagliato uno spazio importante nelle prime due gare in bianconero contro Empoli e Milan: “Qui ho trovato la fiducia di società e squadra, credo in questo progetto”. Velocità e precisione sono le armi in più dell’ex viola: “Mi ispiro a Ronaldo e Neymar”
di Barbara Castellini, @barchettazzurra 11 febbraio 2016, 12:47

Non ha nemmeno 23 anni – li compirà il 27 febbraio -, ma nel suo curriculum ci sono già una settantina di gare nei massimi campionati, di cui oltre quaranta in serie A collezionate con le casacche di Fiorentina e Carpi. Si presenta così Ryder Matos, giovane attaccante dello stato di Bahia, acquistato dall’Udinese a titolo definitivo dal club viola e “blindato” fino a giugno 2020. “E’ un giocatore che rispecchia il nostro profilo – ha sottolineato in sede di presentazione il direttore sportivo Cristiano Giaretta – crediamo che abbia le caratteristiche giuste per poter fare bene nell’Udinese”.

Matos, perchè ha scelto di lasciare la Fiorentina?
Il mio procuratore mi aveva detto che c’era l’interesse dell’Udinese. Ho sentito la fiducia della dirigenza e della squadra. Non era una questione di giocare tanto o poco a Firenze, qui mi hanno offerto un progetto e ho deciso di accettare.

Appena arrivato è stato subito impiegato da mister Colantuono. Se l’aspettava?
Per la prima gara il mister mi aveva detto che avrei potuto giocare dall’inizio e così è stato anche prima della sfida di San Siro. Dopo un piccolo infortunio, che mi ha tenuto un mese e quindici giorni fermo, sono stato contento di aver potuto giocare due partite.

Come giudica l’intesa con i compagni?
Qui ci sono molti giocatori di qualità, alcuni conosciuti in tutto il mondo come Di Natale. Con il tempo sicuramente migliorerà l’intesa con i compagni.


E cosa pensa di Udine?
E’ una grande piazza, con una squadra conosciuta in tutto il mondo, spero di dar il meglio per aiutare i compagni.

Una curiosità: quale origine ha il suo nome?
Mia mamma ha conosciuto una sua amica che aveva un figlio che si chiamava Ryder e si è innamorata di questo nome, che è americano, diverso da tutti.

A quale giocatore si ispira? A differenza di molti brasiliani è dotato di grande velocità…
Mi ha ispirato sempre Ronaldo, il brasiliano, ma anche Neymar mi piace tanto. In termini di velocità, sono sempre stato così.

E’ capitato in una squadra che finora ha segnato molto poco. Si è dato un obiettivo in termini di gol?
Vorrei siglarne 4-5 da qui alla fine, ma è altrettanto importante fornire assist per aiutare la squadra.

E a livello di obiettivi di squadra?
Dobbiamo fare meglio. Soprattutto nelle prossime quattro, cinque gare fondamentali per “sistemare” definitivamente la classifica.

Qual è stato l’impatto con Colantuono?
E’ un mister che vuole a tutti i costi vincere. Consigli? Contro l’Empoli, che schiera una difesa alta, mi ha chiesto di sfruttare la profondità e così ho fatto, riuscendo a realizzare un assist per Zapata.

A proposito, come cambia il suo ruolo in base al compagno di reparto, Zapata o Thereau?
Per me è indifferente, mi sono trovato molto bene con entrambi.

A Udine ha trovato diversi brasiliani, come Felipe e Danilo. Cosa le hanno detto dell’Udinese?
Mi hanno detto cose ottime del gruppo e dell’ambiente. Sono veramente contento di essere qui.

Infine, perchè ha scelto la maglia numero 88?
Volevo il 7 o l’11, ma erano già occupate. Allora la mia scelta è ricaduta sulla data di nascita di mia mamma Andrea, che compie gli anni l’8 agosto.

FONTE: MondoUdinese.it


Ryder Matos come Morandi: che gaffe su Instagram!
L'attaccante brasiliano, appena passato all'Udinese, pubblica un messaggio di ringraziamento ma si dimentica di togliere le indicazioni del suo social media manager


GIOVEDÌ 4 FEBBRAIO 2016 17:30
UDINE - Ormai è una nuova categoria di notizie: gaffe da social network. L'ultimo a essere caduto in errore è Ryder Matos. L'attaccante brasiliano, neo acquisto dell'Udinese, ha scritto un messaggio di ringraziamento su Instagram a Carpi, Fiorentina e alla sua nuova squadra. Tutto bene, se non fosse per le parole iniziali: «Scrivi così». Ecco lo zampino del social media manager che il giocatore si è scordato di togliere. Matos corregge ma ormai è troppo tardi.



DA MORANDI A BALOTELLI - Ancora una volta la gaffe viene subito notata e fa il giro del web. Un po' come è successo a Gianni Morandi, con la scritta «Mettilo verso le 13 o 14» che suscitò ironie e polemiche per giorni. O ancora al social media manager che gestisce i profili di Dybala e Iturbe. L'attaccante bianconero pubblicò la foto di Iturbe con la foto dell'ex giallorosso e la scritta «Forza Roma». Opera di un hacker? Piuttosto di un social media manager un po' distratto. Altra gaffe recente è quella di Balotelli ma questa volta potrebbe esserci proprio lo stesso Super Mario dietro all'errore: prima della partita del Milan con il Palermo, ha dedicato un post alla sua città natale, Palermo appunto, ma la foto era di Cefalù.

FONTE: CorriereDelloSport.it


FOCUS
Conosciamo Ryder Matos, dal Brasile il rinforzo invernale per l’attacco bianconero
02.02.2016 17:30 di Maurizio Pilloni
Ryder Matos Santos, brasiliano classe ’93, è il terzo rinforzo di gennaio per l’Udinese dopo gli arrivi di qualche giorno fa dei centrocampisti Kuzmanovic e Halfredsson. Matos, che ha firmato un contratto fino al 30.06.2020, giunge a Udine a titolo definitivo dalla Fiorentina a cui andranno tre milioni di Euro.

La Carriera. Matos viene scoperto nel 2007 da Pantaleo Corvino, direttore sportivo della Fiorentina, che lo acquista per la ragguardevole cifra di 30000 euro. Dopo i primi anni passati nelle fila degli Allievi, dal 2010 al 2012 è titolare inamovibile della Primavera viola dove colleziona 59 presenze condite da 10 reti. Nell’estate del 2012 viene spedito in prestito al Bahia, dove mette insieme nel corso della stagione solo 15 presenze con un solo goal all’attivo. L’anno seguente fa ritorno alla Fiorentina dove, seppur chiuso in campionato dagli inamovibili Cuadrado, Gomez e Rossi, riesce in Europa League a ritagliarsi degli spazi importanti totalizzando ben otto presenze impreziosite da tre goal, di cui il primo (contro il Pacos de Ferreira) dopo appena 26 secondi dal suo ingresso in campo al posto di Joaquin. Concluderà la stagione con un totale di 35 presenze, di cui la maggior parte partendo dalla panchina, senza trovare la via del goal in campionato. La stagione successiva è costellata da ben due prestiti, prima al Cordoba e poi al Palmeiras, dove non lascia quasi mai il segno andando a segno peraltro solo in un occasione. Il ritorno alla Fiorentina l’anno seguente è solo temporaneo perché viene spedito subito in prestito al Carpi, dove in sei mesi ritrova una certa continuità (18 presenze) e anche un ritrovato feeling con il goal, con cinque centri tra campionato e Coppa Italia.

Caratteristiche tecniche. Esterno offensivo dotato di grande rapidità, Matos è in grado di esaltare maggiormente le proprie caratteristiche giocando a sinistra in un attacco a tre, dove è in grado di sfruttare al meglio oltre alla propria agilità anche il suo dribbling con il quale è in grado di creare spesso quella superiorità numerica tanto cara al calcio moderno e di cui è gravemente carente l’attacco attualmente a disposizione di Colantuono. Dotato tecnicamente, è in grado di agire anche come seconda punta alle spalle di una prima punta di peso.

Ruolo nell’Udinese. Se il calciatore saprà ambientarsi rapidamente, potrà essere molto utile a Colantuono in quanto nel reparto avanzato non sono presenti giocatori con le sue caratteristiche. Colantuono a Udine non usa il tridente, ma Matos potrà essere utilissimo in un attacco a due magari come supporto a Duvan Zapata, con il colombiano che scalpita per tornare protagonista dopo il brutto infortunio di Bologna. Colantuono dovrà lavorare tanto sulla capacità realizzativa del brasiliano, da sempre suo tallone d’Achille.

FONTE: TuttoUdinese.it


30.01.2016 | 22:27
Ufficiale: Udinese, ecco Matos. Contratto fino al 2020
“Udinese Calcio comunica di aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni sportive dell’attaccante classe 1993 Ryder Matos dal club ACF Fiorentina. Il calciatore ha firmato un contratto fino al 30 Giugno 2020. Matos ha mosso i suoi primi passi da calciatore in patria, al Vitoria, prima di essere scoperto dalla Fiorentina, con cui si è tolto diverse soddisfazioni nel panorama del settore giovanile. La squadra toscana lo ha fatto successivamente maturare con una serie di prestiti: in patria al Bahia e al Palmeiras, oltre all’avventura spagnola con il Cordoba, fino all’ultima parentesi con il Carpi. Nella sua carriera ha collezionato 38 presenze e due reti nel campionato italiano di Serie A, 3 gol nella Coppa Italia 2015/2016, oltre all’esperienza maturata nell’edizione dell’Europa League 2013/2014 con la casacca viola, 8 presenze e 3 reti. Matos vanta anche la convocazione nella selezione olimpica verdeoro: tre presenze e un gol con la maglia del Brasile Under 23 nel torneo internazionale disputato a Wuhan nel 2014”. Con questo comunicato, diffuso sul proprio sito ufficiale, l’Udinese ha annunciato l’acquisto a titolo definitivo di Ryder Matos dalla Fiorentina. Il giocatore ha trascorso i primi sei mesi dalla stagione in prestito al Carpi.

Foto: goal.com

FONTE: AlfredoPedulla.com


PRIMA SQUADRA
MATOS ALL'UDINESE A TITOLO DEFINITIVO
30/01/2016 22:01
ACF Fiorentina comunica di aver ceduto, a titolo definitivo, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Ryder Matos Santos ‎(classe '93) all'Udinese Calcio 1896.

FONTE: ViolaChannel.tv


SERIE A
Carpi: Ryder Matos chiave del mercato
Il brasiliano verso il ritorno alla Fiorentina che garantirebbe l’arrivo di Rebic, attaccante che piace al diesse Romairone

di Enrico Ballotti
03 gennaio 2016

CARPI. Doveva essere Marco Borriello l’elemento centrale del mercato biancorosso ed invece Ryder Matos sembra in grado di rubare la scena al bomber napoletano. La partenza del brasiliano, che a questo punto sembra assai probabile, darebbe il via alle operazioni del Carpi. Diverse delle quali potrebbero già concretizzarsi nelle ore successive l’apertura delle trattative, almeno così ha dichiarato il neo-diesse Giancarlo Romairone. E Matos, come dicevamo, potrebbe essere l’elemento ad innescare il primo domino utile per i colori biancorossi. L’esterno arrivato in estate dal Palmeiras e di proprietà della Fiorentina potrebbe tornare appunto in viola. La società dei Della Valle potrebbe così girare al Carpi Ante Rebic (‘93), croato e pallino dello stesso Romairone. Il duttile attaccante, cercato in estate anche da Sogliano, non sta trovando troppo spazio alla corte di Paulo Sousa e così pare intenzionato a chiudere gli ultimi mesi di campionato con un’altra maglia. Ma il ruolo di Matos, comunque, non si esaurisce qui. Il giocatore, che attualmente è biancorosso a tutti gli effetti, una volta rientrato a Firenze sarà girato nuovamente in prestito, magari all’Atalanta che sta risistemando il reparto avanzato.
[...]

FONTE: GazzettaDiModena.Gelocal.it


RYDER MATOS VERSO IL GENOA
13 Gennaio 2016
Ryder Matos, attaccante di proprietà della Fiorentina in prestito al Carpi, potrebbe volare al Genoa. Emiliano Salvarezza, agente del brasiliano, ha commentato queste indiscrezioni di mercato ai microfoni di Tuttomercatoweb: "Penso che le società ne abbiano parlato, ma questa è una mia idea. Andrebbe chiesto ai club. Al Genoa adesso c'è Sogliano, che l'ha voluto al Carpi in estate. Tra Sean e il ragazzo c'è un grande rapporto, splendido. Dunque penso che ci sia qualcosa di vero in queste notizie. Personalmente credo che c'è da vedere inizialmente la situazione tra Fiorentina e Carpi, innanzitutto. Per poi valutare l'eventuale ipotesi Genoa. È una situazione da risolvere prima tra i club".

FONTE: SportMediaset.Mediaset.it


Carpi si gode Matos ed è tutta ‘colpa’ di Falcao
Il brasiliano è la grande rivelazione e il capocannoniere in casa biancorossa. Un litigio con l’ex re di Roma ha generato la sua esplosione

06 ottobre 2015
Ryder Matos

CARPI: Otto reti tra pre-campionato, Coppa e stagione regolare. Questo è lo score di Ryder Matos, il brasiliano che con il gol al Torino ha di fatto firmato la prima vittoria dei biancorossi in serie A. Arrivato in sordina dalla Fiorentina, la giovane seconda punta si sta dimostrando l’arma in più della squadra che prima è stata di Castori e che ora, invece, è affidata a Sannino. Ma dove nasce il fenomeno Matos? Dalla “cantera” della Fiorantina verrebbe da dire. Esatto, ma non solo.

La svolta "grazie" a Falcao
La svolta nella seppur giovane carriera dell’attaccante biancorosso arriva grazie ad un grande ex del calcio brasiliano e mondiale: Paulo Roberto Falcao. “L’ottavo re di Roma”, o “Divino” a seconda dei gusti, è infatti stato l’allenatore di Matos alcune stagioni fa. Campionato Brasileirao 2012-2013, la squadra è il Bahia dove il giovane attaccante carioca arriva in prestito dalla Viola. E’ la prima esperienza tra i grandi: vicino alla propria città natale (Seabra), ma lontano dalla patria calcistica (Firenze). Per l’attuale calciatore biancorosso un’esperienza formativa importantissima nonostante le sole sei presenze. Poche apparizioni che, comunque, gli permettono di trovare la via del gol (contro l’Internacional di Porto Alegre) e soprattutto di misurarsi con Falcao che, in Brasile ma non solo, rappresenta molto di più di un semplice tecnico. A confermare l’importanza dell’incontro con l’ex fenomeno della Roma, ora quasi 62enne, è il procuratore dello stesso Matos che racconta di un intenso faccia a faccia tra il proprio assistito e lo stesso Falcao. «Un confronto indispensabile per la crescita del ragazzo».

Legato al Carpi fino al 2018
Ed infatti, dopo quell’esperienza alla corte di uno dei più amati simboli giallorossi, l’attaccante ora al Carpi rientra alla Fiorentina, segna a raffica in Europa League e inizia una seconda parte di carriera calcistica. Quella che lo ha portata, nell’estate scorsa, al Carpi. In biancorosso, come dicevamo, Matos si rivela elemento indispensabile per la manovra offensiva. Non tanto per i gol fatti, quanto per la velocità e la capacità di saltare l’uomo. Numeri e qualità che non sono passate inosservate
in casa Fiorentina. I viola hanno sottoscritto con il carioca un contratto fino al 2018 anche se, e qui a parlare è nuovamente il procuratore del giocatore, non è da escludere una permanenza in biancorosso anche per il prossimo campionato: «In caso di salvezza se ne potrà parlare».

FONTE: GazzettaDiModena.Gelocal.it


THE FG-FILES: Ryder Matos Santos, Carpi
COME CAMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI NUOVO ACQUISTO, LA SUA STORIA, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA
Redazione Fantagazzetta | 08/07/2015 2' di Pietro Turchi
CHI E’. Ryder Matos Santos, o semplicemente Matos, nasce nel 1993 a Seabra, città brasiliana dello Stato di Bahia. Il ragazzo muove i primi passi in patria, nel Vitoria Salvador. Nel 2007, Pantaleo Corvino lo nta e gli concede un provino con la Fiorentina. Nella partitella dimostrativa contro l’US Antella ’99, il brasiliano mostra da subito la sua caratura tecnica, trovando il gol dopo pochi minuti di gioco. Gli osservatori ne consigliano l’acquisto e la Fiorentina sborsa 300.000 euro per il ragazzo non ancora 15enne.
Viene aggregato dapprima nelle selezione degli Allievi Regionali, poi passa in quelli Professionisti, finendo poi per due anni nella Primavera, dove parte quasi sempre titolare. Da ormai 5 anni lontano da casa, nel 2012 torna in patria in prestito al Bahia dove rimane per una stagione, trovando anche il suo primo gol contro l’Internacional. Nel 2013 rientra in viola.. Montella lo impiega spesso a partita in corso, spazio guadagnato attraverso la vetrina dell'Europa League. Il 19 settembre contro il Pacos de Ferreira trova il suo primo gol, segnando dopo appena 26 secondi dall’ingresso in campo. E’ il gol più veloce della storia della Fiorentina di un giocatore subentrato. Sigla altre due reti nell’andata e nel ritorno contro il Pandurii.
Consigliato da Rossi, nel 2014 prova l’esperienza della Liga al Cordoba. Dopo l’esordio con il Real Madrid e le gare con Celta Vigo e Valencia, Matos sparisce dai radar e non mette più piede in campo. A gennaio torna alla Fiorentina che lo gira al Palmeiras. Risolto il prestito, si accasa al Carpi con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto.


Un Matos giovanissimo ai tempi del Vitoria Salvador

RUOLO. Matos è un attaccante esterno che può giocare sia a destra che a sinistra. Con la maglia della Fiorentina è stato adoperato più spesso a sinistra dove ha fatto vedere le migliori cose. Può essere schierato anche come seconda punta, ruolo dove lo sta provando insistentemente Castori. Attualmente sarà in ballottaggio con Di Gaudio e Pasciuti per il ruolo di esterno e con Lasagna per quello di seconda punta.

CARATTERISTICHE TECNICHE. Il seabrense è un attaccante brevilineo che ama molto il dribbling e le giocate individuali. Destro di piede, è dotato di un’ottima velocità che riesce a mantenere anche palla al piede. Sicuramente un giocatore ancora acerbo che dovrà trovare continuità e dimostrare il suo valore. Da rivedere le skills relative a gol e assist, troppo pochi in carriera per un esterno offensivo.


Matos con la maglia del Cordoba

FANTACONSIGLI. Sarebbe impensabile riempire uno dei vostri 6 box d’attacco per Matos. Al momento non dovrebbe partire titolare, viene da una stagione dove praticamente non ha mai giocato e soprattutto non segna tanto. Probabilmente tornerà più utile alla causa di Castori che alla vostra. Per i temerari che vorranno acquistarlo è consigliabile prenderlo in coppia con Di Gaudio.

STATISTICHE. La giovane età e le poche chance di mettersi in mostra fanno piangere il bottino di realizzazioni. In carriera ha infatti segnato solamente 4 reti: una con la maglia del Bahia e tre in Europa League con la Fiorentina. In totale ha racimolato 24 presenze, molte delle quali da subentrato. La miglior annata è stata indubbiamente quella del 2013/2014 in maglia viola dove è sceso in campo 23 volte (5 da titolare) in Serie A, 5 in Coppa Italia e 8 in Europa League. La peggior stagione è di certo la scorsa con la maglia del Cordoba: solamente tre presenze in sei mesi di prestito.

Agli inizi, con la maglia del Bahia, 6 presenze e un gol.


CONSIGLI FANTACALCIO
Saranno +3: Ryder Matos, la giovane ala del Carpi
Cosa potrà darvi al fantacalcio quest’anno e in ottica riconferme?

di Andrea Riefolo, @Andrea_Rie2 09/07/2015, 11:19 0 Commenta per primo!

Ryder Matos Santos, ala brasiliana del 1993, è il nuovo acquisto del Carpi targato Sogliano. Arriva in Emilia-Romagna con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto a favore della Fiorentina.

La carriera di Matos
Parlare di carriera per Matos è un po’ prematuro vista la sua giovane età. È stato acquistato dalla Fiorentina a soli 14 anni ed ha fatto tutta la trafila delle giovanili fino ad arrivare alla Primavera, dove in 59 presenze ha fatto ben 10 gol. Dopo due anni di Primavera, la Fiorentina decide di mandarlo a farsi le ossa in Brasile al Bahia dove colleziona 6 presenze riuscendo a segnare 1 gol. Di ritorno dal prestito, Montella decide di tenerlo in prima squadra, si renderà utile soprattutto in Europa League, dove segnerà ben 3 gol in 8 presenze. In campionato invece è chiuso da Cuadrado & co., collezionerà infatti 23 presenze, ma quasi tutte da subentrante. L’anno scorso ha giocato prima in Spagna nel Cordoba, da Gennaio in poi nel Palmeiras in Brasile, senza però lasciare il segno in nessuna delle due squadre.

Il suo ruolo in campo e nel Carpi
Matos è un’ala che può giocare sia a destra che a sinistra, anche se, le sue partite migliori, le ha fatte partendo da sinistra. La sua caratteristica principale, oltre all’agilità, è il dribbling, che spesso gli permette di creare quella superiorità numerica che tanto viene ricercata nel calcio moderno. Grazie alla sua tecnica, spesso è stato schierato anche come seconda punta. Insomma sembra essere perfetto per il 433 di Castori, inizialmente partirà dietro Di Gaudio e Pasciuti, ma se dimostrerà quello che ha fatto vedere nella Primavera della Fiorentina, non è detto che possa ritagliarsi un posto da protagonista nella società emiliana. Vista la sua bravura nel partire da sinistra, si pensa possa essere inizialmente la riserva di Di Gaudio, ma con la sua duttilità, potrebbe benissimo sostituire chiunque del tridente titolare.

Cosa può dare al fantacalcio Ryder Matos in ottica riconferme?
Innanzittutto sarà da valutare come si inserirà nel Carpi di Castori, quindi è prematuro poter dare un giudizio vero e proprio ora. In ogni caso, se listato attaccante, come dovrebbe essere, potrà essere considerato massimo come sesta punta in leghe a partire da 8 giocatori in poi, vista la sua scarsa propensione al gol. Il ragazzo però è giovane e pronto a mettere in mostra tutte le sue qualità, Carpi è la piazza giusta per esplodere, chissà non si riveli una piacevole sorpresa e che non riesca a mettersi in mostra, in modo da avere per le prossime stagioni un campioncino preso adesso quando il suo valore è ancora al minimo.

FONTE: FantaGazzetta.com


PRIMA SQUADRA
MATOS IN PRESTITO AL CARPI
08/07/2015 14:04
ACF Fiorentina comunica di aver risolto il contratto di prestito per il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Ryder Matos Santos (classe ’93) con la Sociedade Esportiva Palmeiras e di aver ceduto, a titolo temporaneo, il diritto alle prestazioni sportive del suddetto calciatore al Carpi FC 1909.

FONTE: ViolaChannel.tv


Matos: “A Firenze avevo sostegno di Rossi. Non so perché mi hanno mandato in prestito”
Di redsport - 21/01/2015 21:59
Appena arrivato al Palmeiras in prestito dalla Fiorentina, Ryder Matos ha rilasciato un’intervista al sito brasiliano Mercado do Futebol, parlando anche dell’esperienza in viola. Ecco le sue parole: “La Fiorentina è stato l’inizio del calcio che conta per me. A Firenze sono maturato, ho scoperto la mia vera posizione in campo, mi sono state date molte opportunità anche di vincere molti titoli. Purtroppo in prima squadra non sono riuscito a confermarmi in pianta stabile. In Europa a 14 anni? Il lato positivo è stata la mia maturazione, le strutture che ci sono e quanto hanno investito su di me. Il lato negativo è che ovviamente sono stato lontano dalla mia famiglia. Ritorno in viola dopo il prestito al Bahia? La Fiorentina aveva chiesto un riscatto molto elevato, e il Bahia non accettò la proposta. Perché non sono rimasto a Firenze la scorsa estate? Non so perché, faccio fatica a trovare un motivo: ho cercato di dare il massimo, avevo il sostegno degli altri giocatori, in particolare di Rossi. Ho avuto alcune opportunità, ho fatto alcune buone partite, ma non mi potevano tenere e mi hanno ceduto in prestito”.

FONTE: Fiorentina.it


FUTEBOL
'Italiano' Ryder Matos assina e é oficialmente jogador do Palmeiras
Felipe Krüger
Departamento de Comunicação
19/01/2015 - 20h26

O Palmeiras acertou no início da tarde desta segunda-feira (19) a contratação do meia Ryder Matos, da Fiorentina. O jogador realizou exames médicos, participou do treino comandado pelo técnico Oswaldo de Oliveira e, após assinar contrato de empréstimo por um ano, seguiu com a delegação para a cidade de Itu, no interior de São Paulo.
“Estou muito feliz por estar em um clube grande como o Palmeiras. Quando soube dessa sondagem, fiquei muito contente e agora vou procurar conquistar o meu espaço nos treinamentos para, quando tiver oportunidade, fazer grandes coisas aqui no Palmeiras”, afirmou o atleta.

Cesar Greco/Ag.Palmeiras/Divulgação
Destaque na Itália, o meia Ryder irá defender o Verdão durante um ano

Na Itália desde os 14 anos de idade – hoje ele tem 21 –, Ryder buscará se adaptar rapidamente ao futebol brasileiro. Para isso, o novo reforço palestrino conta com a ajuda de outro jogador recém-chegado: o atacante Kelvin, que também saiu cedo do país, mas para jogar no futebol português.
“Fui muito novo para fora do país, fiquei muito tempo na Fiorentina e depois tive um período de seis meses no Córdoba, da Espanha, e acho que adquiri bastante experiência tanto taticamente como tecnicamente. Acho que isso vai me ajudar a fazer um bom campeonato”, disse. “Já conhecia o Kelvin, joguei com ele na base da Seleção e já estou me ambientando. Ele também saiu muito novo, então somos dois que vamos nos acostumar ao futebol daqui”, completou.
Como deixou o futebol brasileiro muito cedo, Ryder aproveitou para falar sobre suas principais características dentro de campo. “Sou um jogador muito rápido, gosto de partir pra cima e sou bem no drible. Sempre que possível, chego à área para fazer gols”, finalizou.

Assista o vídeo do novo meia Ryder, pela TV Palmeiras:

FONTE: Palmeiras.com.br


NEWS
17.01.2015 | 19:26
Ryder Matos rescinde col Cordoba, torna alla Viola

Ryder Matos ha terminato il suo impegno stamattina con il Cordoba, farà ritorno alla Fiorentina. Lo ha annunciato il club spagnolo attraverso un comunicato sul proprio sito: “Durante la mattina di sabato 17 gennaio Ryder Matos ha smesso di essere un giocatore della squadra biancoverde. Il calciatore brasiliano farà ritorno alla Fiorentina. Il Cordoba C.F. ringrazia Matos per la sua professionalità e impegno, augurandogli buona fortuna nel suo futuro professionale”.

FONTE: AlfredoPedulla.com


Las últimas novedades del mercado de fichajes
Brasileño Ryder Matos se desvincula del Córdoba para regresara al Fiorentina
EFE Actualizado a 17-01-2015 18:36
Córdoba, 17 ene (EFE).- El centrocampista brasileño Ryder Matos ha llegado a un acuerdo con el Córdoba para dar por concluida la cesión por la que el pasado verano llegó procedente del Fiorentina italiano, al que regresa tras jugar solo cuatro partidos, de los que en dos ocasiones fue titular, ha informado hoy el club andaluz.

Matos se ha despedido hoy de los que hasta ahora fueron sus compañeros, después de asistir anoche desde las gradas del estadio Nuevo El Arcángel al encuentro que los cordobesistas empataron a un tanto ante el Eibar.

El Córdoba ha agradecido en un comunicado la "profesionalidad y esfuerzo" del brasileño y le desea "suerte en su futuro profesional".

Durante su estancia en el Córdoba Matos llegó a debutar con la selección olímpica de Brasil, con la incluso marcó un gol en un amistoso ante Corea del Sur, mientras que de blanquiverde su principal bagaje fue la titularidad en el estadio Santiago Bernabéu en la jornada inaugural de la Liga BBVA, pero luego sólo intervino en dos partidos más de este torneo, en el que sumó 146 minutos, y otro en la Copa del Rey.

Con la salida de Matos, el Córdoba ya se ha desprendido de dos jugadores en el mercado invernal, ya que con anterioridad se marchó el delantero japonés Mike Havenaar.

Esas dos bajas ya han sido cubiertas con dos refuerzos, que son los casos del defensa brasileño Edimmar Fraga y el portugués Tiago Manuel Dias Correia 'Bebé'.

FONTE: MundoDeportivo.com


Brazil defeats China in Int'l Youth Football Tournament in Wuhan
Source:Xinhua Published: 2014-11-19 10:45:53

U-22 players of Brazil celebrate with trophy after the International Youth Football Tournament match against China U-22 Team in Wuhan, central China's Hubei Province, Nov. 18, 2014. Brazil defeated China with 2-1 and claimed the title after 2 wins and 1 draw. (Xinhua/Xiao Yijiu)

FONTE: GlobalTimes.cn


Anche Ryder Matos convocato in nazionale. Per lui chiamata dall’Under 21 brasiliana
Di redsport - 23/10/2014 19:29
matosNon solo Neto, anche Matos è stato convocato dalla nazionale brasiliana Under 21. Il giovane viola in prestito al Cordoba trova così una chance importante per continuare a crescere. Questi i convocati della selecao: Ederson (Rio Ave) Jacsson (Internacional) Wallace (Monaco) Dória (Olympique) Eli Rodrigo (Avelino) Dudu (Kashiwa Reysol) Fabinho (Monaco) Maicon (Livorno) Wendell (Bayer Leverkusen) Vinícius (Perugia) Danilo (Braga) Alef (Olympique) Filipe Augusto (Valencia) Lucas Evangelista (Udinese) Rafael Alcantara (Barcelona) Anderson Talisca (Benfica) Kelvin (Porto) Felipe Anderson (Lazio) Wellington Silva (Almeria) Rayder Matos (Córdoba) Felipe Gedoz (Bruges) Vinícius Araújo (Standart de Liège)

FONTE: Fiorentina.it


PRIMA SQUADRA
MATOS IN PRESTITO AL CORDOBA
22/07/2014 11:35
​ACF Fiorentina comunica di aver ceduto, a titolo temporaneo, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Ryder Matos Santos (classe '93) al Cordoba CF.

FONTE: ViolaChannel.tv


Fiorentina: ecco chi è Ryder Matos
Scritto da: Giancarlo Sali 8 novembre 2013
Matos

Ryder Matos rappresenta senz’altro ad oggi una delle rivelazioni della Fiorentina di questa stagione.
Il giocatore brasiliano è nato il 27 Febbraio del 1993. Dal 2010 al 2012 gioca con profitto nella Primavera della Fiorentina. Il suo ruolo è da sempre quello di esterno offensivo: si ricorda nel 4/2/3/1 di Buso ad esempio, lui largo dalla parte opposta di Acosty, con Carraro dietro a Babacar e poi a Iemmello l’anno successivo.
Nell’estate del 2012 torna in prestito in Brasile, al Bahia, compagine che milita nella Serie A verdeoro. All’inizio risulta quasi sempre in seconda squadra, ma via via si ritaglia il suo spazio in prima, segnando anche un goal e fornendo delle buone prestazioni.
A fine stagione però Bahia e Fiorentina non trovano l’accordo per far rimanere il giocatore in Brasile ed allora torna in Italia, nonostante qualche altra richiesta dall’estero per il giocatore. La stagione inizia, e non si può negare che molti tifosi della Fiorentina ignorino perfino la sua presenza in rosa.

Il serio infortunio a Mario Gomez, l’acerbità calcistica del neo acquisto Rebic, che tra l’altro non può essere impiegato nelle partite di Europa League, perchè non presente in lista, e l’infortunio capitato allo stesso giocatore slavo nella gara col Parma, aprono gli spazi giusti a Matos, che esordisce in Europa League col Pacos Ferreira, e segna subito appena entrato. All’attivo altre 3 presenze, tutte da titolare in Europa, e 2 altri goal. In Campionato invece sabato scorso gioca la sua prima da titolare a San Siro contro il Milan, e disputa una grande gara. Sempre in Serie A, 5 altri piccoli spezzoni di gara per lui quest’anno.
Come caratteristiche appunto, tra l’ignoranza dei giornalisti che lo intervistano, ricorda essere un centrocampista esterno offensivo, veloce e bravo a saltare l’uomo ed a creare superiorità numerica, al massimo schierabile da seconda punta, ma afferma di trovarsi comunque bene anche nel ruolo che per volontà/necessità gli ha affidato Montella quest’anno: quello di prima punta. Il tecnico viola lo pungola spesso nonostante le buone prestazioni, per non far perdere concentrazione e fame al ragazzo.

Le premesse ci sono tutte….se son rose, fioriranno!

FONTE: FiorentinaCalcio.net


NOTIZIE DI FV
ROBA DA MATOS
03.10.2013 00:00 di Iacopo Barlotti Twitter: @IacBarlottiarticolo letto 7161 volte
Le certezze, in vista della gara di stasera, sono soprattutto quelle relative agli assenti. Da Gomez a Rossi, da Aquilani a Pasqual. Ecco allora che nel 4-3-2-1 di Montella là davanti potrebbe davvero toccare a Matos Ryder, l'unico giocatore che fra quelli a disposizione somiglia di più a un attaccante.

Ovviamente neanche il giovane brasiliano, classe 1993, è una prima punta, così come è probabilmente più fantasista che seconda punta. Nella gara col Paços di quindici giorni fa ha però dimostrato che il fiuto del gol non gli manca affatto: il tempo di entrare in campo, toccare il primo pallone e depositare in rete lo splendido assist di Borja Valero per il 2-0 contro i portoghesi. Un esordio in maglia viola da ricordare. Matos è però un vero jolly offensivo: può giocare esterno, partire da sinistra ed accentrarsi come faceva Ljajic, oppure fare la seconda punta. Ma stasera farà di più: se davvero Ilicic - come ha spiegato Montella - non dovesse essere in condizione, sarebbe proprio Matos il punto di riferimento dell'attacco viola. Un "falsissimo nueve", come si dice al giorno d'oggi. Ma in grado con dribbling e velocità di creare superiorità numerica e permettere gli inserimenti dei compagni. Oppure di cercare ancora il gol.

Quando Mazuch giocava nella Primavera viola, Matos faceva già parlare di sé negli Allievi, vincendo lo scudetto contro l'Inter. Era il 2008-09: oggi i due si ritrovano avversari alla Dnipro Arena. Sono entrambi cresciuti, dopo percorsi diversi, l'uno nell'Est Europa, l'altro fra Firenze e il Sudamerica. Ma Matos con quella faccia da bambino vuole ancora stupire tutti. E stasera (in quello che sarebbe il suo esordio da titolare) avrà un'altra chance nella fredda Ucraina di inizio autunno.

FONTE: FirenzeViola.it


20.09.2013 | 11:24
MATOS, IL VIOLA TI DONA
Quella sfrenata corsa di gioia verso la curva Fiesole, dopo il suo primo gol all’esordio in competizioni ufficiali con la maglia della Fiorentina. In quella corsa c’è tutta la felicità del 20enne Ryder Matos, autore di una rete ‘storica’: primo pallone toccato e subito centro, dopo soli 26 secondi e 35 centesimi dal suo ingresso in campo, record per un calciatore della società toscana.

Nato a Seabra, stato di Bahia, il 27 febbraio 1993, è stato scoperto nel 2009 dall’allora direttore sportivo viola Pantaleo Corvino, Matos giovanissimo si trasferisce a Firenze, dove fa la trafila nelle giovanili, sino ad arrivare alla Primavera.
Nella stagione 2012/2013 la Fiorentina, invece di mandarlo in prestito in una squadra delle serie minori italiane, decide di farlo ‘svezzare’ proprio nel suo habitat naturale, da dove era partito anni prima: prestito al Bahia, con cui perde a maggio la finale del Campeonato Baiano. Una sconfitta (contro i rivali storici del Vitoria, pesantissimo il ko dell’andata, 7-3) che ha travalicato i confini sudamericani a causa della messa fuori rosa da parte della società di ben 14 calciatori.

Tra gli ‘epurati’ anche Matos. Tuttavia la giovane punta si è fatta perdonare in breve tempo, tanto da risultare decisivo un mese dopo nel campionato brasiliano, con un gol di pregevolissima fattura nel match vinto contro l‘Internacional, una staffilata sotto l’incrocio da 25 metri. Dimenticato il recente passato, Matos qualche giorno dopo affermerà: “Vorrei restare al Bahia ancora, mi trovo bene. E poi la Fiorentina vuole vendermi”. Era il 28 giugno 2013. Le ultime parole famose…

FONTE: AlfredoPedulla.com


STATISTICHE
26 secondi e 35 centesimi: gol lampo di Matos
Trattasi di record assoluto per giocatori subentrati nella storia gigliata

di Redazione VN, 19/09/2013, 14:40
Al 66° minuto di gioco di Fiorentina-Paços de Ferreira Matos Ryder ha sostituito Joaquin. Dal momento in cui il gioco è ripreso (punizione di Fernandez) al momento del tiro dello stesso Matos su assist di Borja Valero sono passati solo 26 secondi e 35 centesimi.

Trattasi di record nella storia gigliata per quello che riguarda i giocatori subentrati.
ROBERTO VINCIGUERRA

FONTE: ViolaNews.com


Fiorentina - Pacos Ferreira 3-0 | Highlights Europa League | Video gol (Rodriguez, Matos, Rossi)
I gol di Fiorentina - Pacos Ferreira 3-0: apre Rodriguez, poi Matos e Giuseppe Rossi.

Di Cesare Rinaldi giovedì 19 settembre 2013

19 settembre 2013 - La Fiorentina vince agevolmente contro il Pacos Ferreira, ecco il video con i gol della partita. I viola tornano in Europa dopo un'astinenza durata oltre tre anni, allora si giocarono i quarti di finale di Champions League con il Bayern Monaco e l'eliminazione fu cocente anche a causa di alcune decisioni arbitrali non proprio azzeccate. Da allora sono cambiate tante cose, la società dei Della Valle ha attraversato una profonda fase di rinnovamento e ha trovato finalmente il suo condottiero in Vincenzo Montella. Stasera i toscani dovevano fare a meno di Mario Gomez, il tedesco starà lontano dal campo per un po', così il tecnico sceglie Joaquim come partner d'attacco di Giuseppe Rossi.

Il Pacos Ferreira non è certo un avversario temibilissimo, i portoghesi non stanno brillando nemmeno in campionato, questo però non significa che la partita deve essere necessariamente una passaggiata. La Fiorentina ci mette mezz'ora per sbloccare il risultato, ci pensa Gonzalo Rodriguez, difensore con il vizietto del gol, è bravo ad anticipare tutti di testa sul primo palo, andando a deviare in rete un cross teso di Rossi da calcio d'angolo. Joaquim si sbatte e prova a migliorare l'intesa con il suo compagno di reparto, ma lo spagnolo non sempre si dimostra efficace, tuttavia nella ripresa si vedrà annullare il gol del 2-0.

Sono in serata invece Mati Fernandez e Borja Valero e proprio da quest'ultimo nasce il gol del raddoppio. Lo stop dell'ex Villarreal è sontuoso, poi alza la testa e mette in mezzo rasoterra, sul pallone si fionda il giovanissimo Ryder Matos, classe '93, che festeggia nel migliore dei modi il suo esordio, era entrato in campo da una manciata di minuti. Il terzo gol a poco più di dieci minuti dalla fine con Mati Fernandez che imposta e serve Aquilani, l'ex Liverpool alleggerisce sulla destra per Pepito Rossi che scaglia un sinistro preciso dal limite dell'area e termina la sua corsa sul secondo palo. Buona la prima per la Fiorentina che comincia nel migliore dei modi la sua nuova avventura europea, ottime indicazioni anche per Montella che stasera ha avuto modo di apprezzare alcune soluzioni utili a tamponare l'assenza forzata di Gomez.

Domenica c'è l'Atalanta e i viola vogliono ricominciare a correre dopo il mezzo passo falso della scorsa settimana, da stasera l'allenatore sa di poter contare anche su un uomo in più, quel Ryder Matos di cui si è sempre detto tanto bene ai tempi della Primavera. Il giovane, pescato in Brasile quando era ancora sedicenne da Pantaleo Corvino, ad inizio estate sembrava destinato al prestito in Serie B, ora invece è una carta in più nel mazzo da cui può pescare Montella in caso di necessità.

FONTE: CalcioBlog.it


03 giugno 2013
Ryder Matos, talento Viola, illumina il Brasileirão
di Carlo Pizzigoni
Nulla ferma il Brasileirão, né il nuovo Maracanã, né Brasile-Inghilterra. Il Botafogo di Seedorf comanda la classifica insieme a San Paolo e Vitoria.

Qui concentriamoci su una delle sorprese della giornata, la vittoria del Bahia, a Caxias do Sul, contro l’Internacional di Dunga. E a proposito di Fiorentina, dove il tecnico ha giocato, ecco imporsi Ryder Matos. Classe 1993, pescato anni fa da Pantaleo Corvino in un viaggio in Brasile, la mezzapunta ha raggiunto Firenze e con la Viola ha disputato gli ultimi anni del Settore Giovanile, mostrando giocate di grande interesse. Troppa poca continuità, ma un talento del genere deve potre crescere in tranquillità: meglio allontanarlo dalle serie minori italiane, per ritrovarlo pronto più in là. Ecco quindi la scelta di ritornare in Brasile, con la Fiorentina che controlla la sua crescita.

Nella gara contro l’Internacional, Ryder gioca alle spalle della punta di peso Fernandão, alternandosi con Marquinhos Gabriel. E’ vincente il piano di gara elaborato dal tecnico Cristovão, allenatore che sta tirando fuori il meglio in una situazione delicata per il Bahia, esattamente come aveva già fatto al Vasco, dopo la malattia di Ricardo Gomes. Difesa attenta e ripartenza forzata, con Ryder protagonista. A inizio gara, proprio una giocata di transizione, dopo una palla recuperata “alta”, esalta il suo talento: ricezione, qualche passo e poi esplode un missile dal limite, Muriel ci può fare poco:


La straordinaria rete indirizza la gara, l’Internacional è precipitoso nella giocata, esageratamente frenetico. Il Bahia ha maggiori certezze, e arriva alla conclusione con maggiore frequenza. Nel secondo tempo, Fernandão segna il gol del 2-0, Forlan riduce le distanze ma non è sufficiente. A Bahia vanno i tre punti, e l’attenzione di tanti osservatori, Pradè in testa.…

FONTE: TropicoDelCalcio.Gazzetta.it


NOTIZIE DI FV
MATOS, Da licenziato a titolare nel Bahia
24.05.2013 19:00 di Iacopo Barlotti Twitter: @IacBarlotti
Uno dei giocatori viola in prestito a giro per il mondo è il talentuso Matos Ryder, classe 1993, che gioca nell'Esporte Club Bahia, formazione brasiliana. In attesa del via del campionato pauilista, nelle ultime settimane l'Esporte Club Bahia ha disputato il campeonato Baiano (campionato dello stato di Bahia) in cui ha perso il titolo in finale contro gli storici rivali del Vitoria. Nella gara di andata, il 12 maggio, Bahia-Vitoria è finita con un clamoroso 3-7, mentre al ritorno Vitoria-Bahia 1-1. Dopo l'umiliante goleada incassata nella gara di andata, l'Esport Club Bahia aveva diramato un comunicato in cui risolveva il contratto con 14 giocatori della rosa, incluso Matos Ryder (il cui prestito con la Fiorentina terminerà comunque a breve).
Ma i casi della vita sono sempre dietro l'angolo. Domenica comincia il Brasilereao, il campionato nazionale brasiliano, quello che si gioca da maggio a dicembre. Il Bahia giocherà domenica sul campo del Criciúma e il nuovo allenatore, Cristóvão Borges, senza due titolari (Zé Roberto e Adriano Michael Jackson) punterà proprio su Matos, 'perdonato' e reintegrato dopo aver destato buone impressioni in campo e in allenamento. Il giovane in prestito dalla Fiorentina sarà addirittura titolare nel tridente offensivo con Marquinhos Gabriel e Ítalo Melo.

FONTE: FirenzeViola.it


Fiorentina, Matos: “Vorrei restare un’altro anno al Bahia”
Di Redazione CalcioNews24 - 14 febbraio 2013
CALCIOMERCATO FIORENTINA MATOS BAHIA – Matos Ryder, attaccante di proprietà della Fiorentina, si sta esprimendo ad alti livelli in patria con la maglia del Bahia, tanto che il giocatore potrebbe essere lasciato dalla dirigenza viola in Sudamerica per un’altra stagione: “Sono stato contattato dal mio manager e mi ha rivelato che sta risolvendo la vicenda con il Bahia riguardo il prolungamento del prestito per un’altra annata. Quindi per ora non tornerò in Toscana. Se restassi qui ne sarei molto felice. Spero di non adarmene“.

FONTE: CalcioNews24.com


MERCATO GIOVANILE VIOLA
Fiorentina, Ryder Matos in prestito secco oneroso all' E.C.Bahia
Il brasiliano giocherà in Serie A brasiliana "alla corte" di Paulo Roberto Falcao

Ven, 29/06/2012 - 22:06 — La redazione
La Fiorentina effettua un grande colpo di mercato internazionale al giovanile. Ryder Matos 19 anni ( 1993) passa in " prestito " secco" oneroso all' Esporte Clube Bahia. squadra della Serie A brasiliana allenata da Paulo Roberto Falcao con contratto di un anno fino al 30 Luglio 2013. Matos seguito già da tempo " evidentemente sotto buona e evidentemente discreta traccia " giocherà da subito in prima squadra e le prossime 4 gare per il suo inizio di avventura brasiliana si chiamano International Porto Alegre, Botafogo, Flamengo e Fluminense . Dunque un grosso affare in prospettiva per il giovane brasiliano di cui si era anche parlato per un suo inserimento nella rosa di prima squadra della " nuova" Fiorentina.

FONTE: IlSitoDiFirenze

0 commenti:

Posta un commento

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AntistadioDay - L'allenamento dei gialloblù

#AntistadioDay - SETTI


Archivio