FUSCO E L'HELLAS 2017-2018

Pubblicato da andrea smarso lunedì 17 luglio 2017 19:45, vedi , , , , , , , , , , , , , | Nessun commento


PRONTI-VIA E ARRIVA LA PRIMA CASSANATA! Poco prima delle 14.00 la Gazzetta dello Sport spara sul proprio portale web una notizia scioccante per i tifosi scaligeri (e non solo) 'A otto giorni dalla firma del contratto col Verona Antonio Cassano decide di chiudere col Calcio! Il motivo? Sembra che alla base della decisione ci sia la nostalgia verso la famiglia'. Passano poco più di due ore e alla conferenza stampa lo stesso giocatore ritira tutto 'È stato un momento di debolezza, ho fatto una cazzata, ringrazio la società per avermi fatto incontrare mia moglie ed i miei figli, ora ho le idee più chiare e voglio vincere questa sfida! Chiedo scusa ai tifosi se si sono sentiti offesi...'
Il diesse accompagna il giocatore durante la conferenza stampa e cerca di abbozzare anche quando, fuori onda, si sentono chiaramente le grida di qualche tifoso che, più di altri, si è sentito tradito dalla piazzata di 'FantAntonio'; ecco le parole di FUSCO in merito alla vicenda 'Siamo contenti che Antonio abbia cambiato idea. E' stato accolto benissimo da tutti, sono convinto che possa vincere la sua scommessa. Il calcio italiano recupera un grande giocatore. Un giocatore da solo senza squadra non serve a nulla, insieme possiamo fare molto bene. I test fisici di Antonio sono ottimi, adesso deve ritrovare il sorriso e avere il piacere di tornare a giocare calcio. Cassano può tornare ad essere uno dei principali interpreti del nostro calcio, che è sempre volto ad un gioco propositivo'.

IN RITIRO CON L'80% DI SQUADRA FATTA, una promessa pressochè mantenuta dal buon Filippo che anche quest'anno mette a segno due grossi colpi (sulla carta) come CASSANO e CERCI, ma non è da sottovalutare anche l'arrivo di HEURTAUX roccioso difensore centrale dell'UDINESE che va sicuramente a rinforzare un reparto quasi cronicamente debole, per non parlare dei giovani VERDE (interessantissimo prospetto di scuola ROMA) e FELICIOLI terzino sinistro 20enne di sicuro valore, ottima poi la conferma definitiva di Bruno ZUCULINI dal MANCHESTER CITY e l'ottenimento di Alex FERRARI dal BOLOGNA in prestito con obbligo di riscatto... Grandi mosse che il diesse spiega ai microfoni di HellasChannel.

NEWS E CURIOSITÀ DALLA PASSATA STAGIONE +   -   =

  • 2016-2017 Dopo la retrocessione patita nell'ultima stagione e l'addio della 'meteora' BIGON, patròn SETTI si affida ad un avvocato conosciuto ai tempi della dirigenza a Bologna per ripartire dalla cadetteria puntando all'immediato ritorno in Serie A, il suo nome (sconosciuto ai più) è Filippo FUSCO un uomo di poche parole che coi fatti fa vedere di che pasta è fatto: Di concerto col nuovo allenatore mister PECCHIA trattiene PAZZINI e RÔMULO, mette a segno il colpo BESSA (talentuoso fantasista di scuola INTER in cerca di rivincite) e assembla una squadra ottima per la categoria...

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


RASSEGNA STAMPA +   -   =
NEWS
Fusco: “Verona, in A con la tua filosofia di calcio”
Il ds alla Gazzetta: “Servirà tenere la barra dritta nei momenti difficili”

di Redazione Hellas1903, 19/08/2017, 08:46

“Spero che il Verona rimanga fedele anche in A alla sua filosofia di calcio, mantenendo la barra dritta nei momenti difficili e provando a colmare con l’organizzazione ed i valori morali la differenza tecnica che c’è con alcune squadre”.

Queste alcune delle dichiarazioni di Filippo Fusco, direttore sportivo del Verona, rilasciate a “La Gazzetta dello Sport” oggi in edicola, prima del debutto in campionato dell’Hellas con il Napoli.

VISTO DA NOI
E’ un Fusco da Vita Spericolata, ha preso Cassano due volte
Il ds del Verona decisivo nel far tornare sui suoi passi il fantasista che voleva lasciare il calcio

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi 18/07/2017, 21:27

“Voglio una vita di quelle che non dormi mai!”. Certo la scommessa di Filippo Fusco di puntare su Antonio Cassano è stata da Vita Spericolata. Oggi si è celebrato il primo (e si spera l’ultimo, almeno in questi termini) atto del Cassano show in gialloblù, che ha tolto qualche annetto di vita al ds, a Pecchia, a Setti e all’enturage dell’Hellas. Ma forse non il sonno di stanotte, dato che ci giungono notizie di un Cassano rasserenato dopo la conferenza stampa.
“Se mi sono ricreduto sulla scelta di lasciare il calcio oggi, lo devo a questo signore qui” sono state le prime parole di Fantantonio indicando Fusco che, come un angelo custode, gli è stato appresso minuto per minuto in questa folle giornata, che ha visto il crollo del campione di Bari sotto i colpi del duro lavoro a cui non era più abituato e della nostalgia di casa. Dopo l’ingaggio lampo di 9 giorni fa, il direttore sportivo ha, di fatto, acquistato Cassano per la seconda volta.
Il colpo di genio è stato far arrivare Carolina, la moglie di Cassano, in barba ai rigidi regolamenti del ritiro. Fusco ha saputo toccare i tasti giusti, quelli del cuore. Era l’unica via per non veder compiuta la tragicommedia che si stava consumando a Primiero, con grande delusione, amarezza e forse rabbia del popolo gialloblù, che invece, in larga parte, ha poi capito Cassano ed è felice del lieto fine.

Filippo Fusco, assieme a Pecchia, mostra dunque di essere un fine psicologo, oltre che amico sincero. Il campione barese di questo ha soprattutto bisogno nel momento in cui mostra al mondo tutta la sua fragilità. “L’è mato”, dicono con affetto molti tifosi, che ora sperano di vederlo in campo con l’entusiasmo e la determinazione che ha promesso di avere. Se Verona lo accetterà così com’è, se si sentirà a casa sua come per molti calciatori è stato, ne vedremo delle belle in campo. Certo spetta a lui far ricredere gli scettici, che forse da oggi saranno qualcuno in più.

Ben venga, infine, qualche cassanata. Lungi da noi fare processi o esigere delle scuse. Noi aspettiamo il rettangolo verde. E poi, visto il lieto fine, oggi è stato tutto molto: molto divertente, molto imbarazzante, molto umano, e, per i più romantici, anche un po’ commovente.

Punto e a capo, Antonio ora spetta a te.

FONTE: Hellas1903.it


CASSANO: «MOMENTO DI DEBOLEZZA, RESTO E VOGLIO VINCERE QUESTA SFIDA»
18/LUGLIO/2017 - 16:00

Mezzano di Primiero (Trento) - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Antonio Cassano, intervenuto oggi in conferenza stampa.
«Quello di stamattina è stato un momento di debolezza, poi mi sono confrontato con tutti: famiglia, società, staff e squadra. E ho capito che mi stavo sbagliando, ho deciso che voglio vincere questa sfida. In questi giorni i tifosi mi hanno trasmesso una carica pazzesca, e proprio a loro rivolgo le mie scuse. Loro, che sono il nostro dodicesimo e tredicesimo uomo in campo. Ora voglio solo fare una grande stagione con il Verona, posso dare ancora tanto e farò dimenticare questo episodio».

Le dichiarazioni del direttore sportivo gialloblù Filippo Fusco, intervenuto durante la conferenza.
«Penso sia umano vivere un momento di debolezza, ora sono contento che Antonio ci abbia ripensato. Il suo percorso sarà lungo, ma con le giuste motivazioni possiamo arrivare lontano. Antonio in questi giorni ci ha dimostrato di essere un trascinatore, un atleta, e un ragazzo speciale. Oggi ci ha messo la faccia, ed è pronto per questa nuova sfida, sono convinto che possa essere un valore aggiunto per questa squadra, con il supporto della sua famiglia, degli amici e di tutto l'Hellas Verona».

HV24 'SPECIALE RITIRO' - 16 LUGLIO 2017
16/LUGLIO/2017 - 20:30

Mezzano di Primiero (Trento) - Rivivi la puntata di 'HV24 - Speciale ritiro'. Ospite speciale il direttore sportivo, Filippo Fusco.

FONTE: HellasVerona.it


LE PAROLE DEL DS
Fusco: Cerci può puntare a Mondiale
16/07/2017 20:07
"Obiettivo era avere 80% squadra fatta per inizio ritiro: Pecchia è contento. Non deve mancare l'umiltà e la cultura del lavoro. La parola chiave è equilibrio". Filippo Fusco parla dal ritiro del Verona a Primiero.

Il Ds dell'Hellas ha continuato intervistato da Hellas Verona Channel: "Felicioli è con noi e aspettiamo l'ufficialità. Heurtaux è un ottimo profilo, ha molta esperienza. Cerci può puntare al mondiale, con Ventura può riprendersi la nazionale. Bruno Zuculini e Alex Ferrari possono essere il futuro del Verona. Bianchetti? È un pilastro dell'Hellas. Dispiace per l'infortunio, andrò a trovarlo: è come se fosse sempre con noi".

Fusco ha concluso: "Serie A? Bellissimo esserci. Bisogna vincere più partite possibili. Pecchia è il nostro punto di riferimento".
L.VAL.

LE PAROLE DEL DS
Fusco a Tggialloblu: "Bessa nostro pilastro"
16/07/2017 20:17
"Non c'è nessun caso Bessa. Daniel è un nostro pilastro: non si tocca". Filippo Fusco interviene così alla domanda di tggialloblu.it, dopo le parole di Bessa finita la partita con la Triestina. Daniel Bessa non è sul mercato e rimarrà a Verona.

FONTE: TGGialloBlu.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli RÔMULO

#VeronaNapoli highlights

Wallpapers gallery