#VeronaPerugia in anteprima: Gialloblù attesi da un impegnao da non sottovalutare al Binti, è in arrivo la squadra del Grifone che ha messo in forte difficoltà il GENOA e, a detta di molti, gioca il miglior calcio della cadetteria...

Pubblicato da andrea smarso sabato 3 dicembre 2016 18:02, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento


#VeronaPerugia +   -   =

Gialloblù chiamati ad un difficile impegno contro la squadra che, a detta di molti fra i più esperti addetti al lavoro, gioca il miglior calcio della Serie B.
Dopo la sconfitta casalinga subita dal CARPI lo scorso 25 Ottobre, la squadra di mister BUCCHI arriva al Bentegodi forte di cinque risultati utili consecutivi con le vittorie a Vicenza e a Pisa seguite dai pareggi con TRAPANI, ASCOLI e NOVARA mentre in Coppa Italia ha messo paura al GENOA al Marassi quando, sotto per 2 a 0, il Grifone ha saputo recuperare e cedere ai ben più quotati avversari solo nei supplementari.

Dirige il match il signor Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo.

Precedenti
L'ultima gara fra Mastini e Grifoni fu un match di Coppa Italia nel 2014 al Bentegodi e finì con la vittoria scaligera grazie a uno degli unici due gol segnati da Javier SAVIOLA in gialloblù.
In campionato invece si deve saltare indietro sino al 2005 quando il PERUGIA sbancò il campo veronese (mentre all'andata era stato l'HELLAS ad andare a vincere in Umbria).
In totale sono 17 le gare che hanno visto gialloblù e biancorossi opporsi, nelle 9 in cadetteria il VERONA è sotto per 3 a 2 nelle vittorie.


QUI VERONA
PISANO risuta fra i convocati mentre danno forfait CHERUBIN (ancora in recupero dal recente infortunio), GOMEZ (lombalgia) e ZUCULINI che non riesce a trovare quella continuità fisica che forse gli permetterebbe di scendere in campo qualche volta in più.

Convocati
Portieri: 12. Coppola, 1. Nicolas
Difensori: 4. Bianchetti, 5. Boldor, 30. Caracciolo, 3. Pisano, 28. Riccardi, 18. Souprayen
Centrocampisti: 24. Bessa, 8. Fossati, 16. Maresca, 2. Romulo, 27. Valoti, 20. Zaccagni
Attaccanti: 25. Cappelluzzo, 23. Fares, 9. Ganz, 10. Luppi, 11. Pazzini, 26. Siligardi, 7. Troianiello

Probabile formazione
4-3-3 con Nicolas; Pisano-Bianchetti-Caracciolo-Souprayen; Romulo-Fossati-Bessa; Valoti-Pazzini-Siligardi.


QUI PERUGIA

Probabile formazione
4-3-3 con Rosati; Volta-Mancini-Belmonte-Di Chiara; Dezi-Zebli-Brighi; Nicastro-Di Carmine-Guberti.

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


DICONO +   -   =

Mister PECCHIA «Sarà una partita da giocare con voglia e personalità, loro sono una squadra forte e hanno una chiara idea di gioco, in gruppo hanno elementi esperti. Ci aspetta una partite difficile contro una squadra importante. Il Perugia, a differenza del Bari che si sta riformando, è una squadra che lavora con gli stessi elementi da diverso tempo, sono un meccanismo sviluppato e rodato. Rispetto a domenica scorsa cambieranno i dettagli, ma saremo comunque chiamati a giocare contro una squadra con valori importanti. La classifica? Conta fino ad un certo punto, in questo momento chi è partito forte ha qualche difficoltà, mentre chi all’inizio faticava si sta esprimendo bene. Le squadre si stanno ancora formando, bisogna crescere facendo risultati. Il girone di ritorno sarà un campionato a parte» HellasVerona.it



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

PRIMAVERA IRRESISTIBILE! 4 a 0 al PERUGIA e ragazzi di PAVANEL sempre più in testa al campionato...



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Anche Pedro SAVIOLA tra i big che si sono offerti per giocare gratis con la CHAPECOENSE decimata dalla tragedia aerea a Medellin in Colombia...



RASSEGNA STAMPA +   -   =
Hellas Verona - Perugia Le probabili formazioni | Pecchia: "Voglia e personalità"
Mastini contro grifoni domani pomeriggio alle 15 al Bentegodi. L'allenatore gialloblu teme l'esperienza degli umbri: "Il loro è un meccanismo ben rodato"

La Redazione
03 dicembre 2016 16:18

Tutte e due le squadre hanno preso 4 gol nell'ultima partita giocata. Turno di Coppa Italia contro due squadre di Serie A. L'Hellas ha perso 4-0 contro il Bologna, il Perugia ha perso 4-3 contro il Genoa. Due partite diverse nel risultato ma che hanno lasciato delle buone sensazioni ai due tecnici che domani, 4 dicembre, si sfideranno alle 15 al Bentegodi. Hellas Verona - Perugia, mastini contro grifoni, arbitra Gianluca Manganiello di Pinerolo.

Verona contro Perugia è Fabio Pecchia contro Cristian Bucchi, due allenatori che nelle due sconfitte di Coppa Italia hanno visto degli aspetti positivi. "Stiamo costruendo un gruppo e la crescita della mentalità passa anche attraverso queste sconfitte - ha detto l'allenatore gialloblù Pecchia - Al di là di tutto va sottolineato l’approccio che la squadra ha avuto, poi ovviamente possiamo maturare ancora e crescere". Bucchi si è invece divertito affrontando una squadra della massima serie, anche se continua a puntare alla salvezza: "Arrivare in Serie A è ancora un obiettivo lontano, dobbiamo raggiungere la salvezza il prima possibile e poi valutare la nostra situazione".

Una situazione, quella attuale del Perugia, che è buona in ottica promozione, figuriamoci in ottica salvazza. Gli umbri occupano il sesto posto in classifica, con un cammino equilibrato tra punti raccolti in casa e fuoricasa. Più efficace invece l'Hellas tra le mura amiche, rispetto alle partite giocate lontano da Verona e quindi il fattore Bentegodi potrebbe essere importante per dare seguito al successo contro il Bari dopo le due sconfitte di Novara e Cittadella. Costante invece il ritmo del Perugia, che non perde da cinque giornate.

"Sarà una partita da giocare con voglia e personalità - ha dichiarato Fabio Pecchia - Loro sono una squadra forte e hanno una chiara idea di gioco, in gruppo hanno elementi esperti. Ci aspetta una partite difficile contro una squadra importante. Il Perugia è una squadra che lavora con gli stessi elementi da diverso tempo, sono un meccanismo sviluppato e rodato".

Tra i convocati da Pecchia per domani non figura Gomez fermato dal mal di schiena. Il Perugia potrebbe recuperare Zebli. Queste le probabili formazioni:

FONTE: VeronaSera.it


Verona – Perugia i precedenti
Scritto da Redazione il 02/12/2016

Dopo la partita di Coppa Italia di Genova con la sconfitta del Grifo contro i grifoni genoani per 4-3 solo dopo i tempi supplementari, la squadra di Mister Bucchi si rigetta nel campionato cadetto.
Il Perugia sarà di scena a Verona, contro i primi della classe.
Con la compagine scaligera ci sono ben 18 precedenti.

Ecco in ordine cronologico, i risultati tra le due compagini:
” I P R E C E D E N T I ”
1933-34 SERIE B Verona – Perugia 5-0
30′,38′ Landi, 65′,68′ Bianchi II, 85′ Pisani I
1934-45 SERIE B Verona – Perugia 2-1
53′ Bianchi I, 63′ Pazzaglia (Pg), 70′ Melchior
1967-68 SERIE B Verona – Perugia 1-1
7′ Cartasegna (Pg), 53′ Sega
1974-75 SERIE B Verona – Perugia 0-2
6′,66′ Curi
1975-76 SERIE A Verona – Perugia 3-1
2′ Ciccotelli (Pg), 14′ Maddè, 54′,79′ Mascetti
1976-77 SERIE A Verona – Perugia 2-0
50′ Zigoni, 70′ Guidolin
1977-78 SERIE A Verona – Perugia 0-0
1978-79 SERIE A Verona – Perugia 1-1
47′ (AUT. Gentile pro Perugia), 81′ Guidolin
1981-82 SERIE B Verona – Perugia 0-0
Coppa Italia
1986-87 girone H Verona – Perugia 1-0
60′ Fontolan
GIRONE COMPOSTO oltre al Verona e il Perugia ANCHE DA:
ROMA, PIACENZA, BARI e CAMPOBASSO

1994-95 SERIE B Verona – Perugia 0-0
1995-96 SERIE B Verona – Perugia 0-0
1996-97 SERIE A Verona – Perugia 2-0
68′ Maniero, 81′ De Vitis
1997-98 SERIE B Verona – Perugia 0-1
74′ Rapajic
1999-00 SERIE A Verona – Perugia 2-0
25′ Cammarata, 62′ (AUT. Calori)
2000-01 SERIE A Verona – Perugia 2-1
23′ Seric, 51′ Tedesco (Pg), 71′ Salvetti
2001-02 SERIE A Verona – Perugia 1-1
41′ Liverani rig.(Pg), 80′ Mutu
2004-05 SERIE B Verona – Perugia 1-2
37′ Milanese rig. (Pg), 40′ Baiocco (Pg), 92′ Bogdani
Coppa Italia
2014-15 IV turno Verona – Perugia 1-0
17′ Saviola rig.

PARTITE GIOCATE SERIE A
8 partite
5 vittorie Verona
3 pareggi
0 vittorie Perugia
13 reti Verona
4 reti Perugia

PARTITE GIOCATE SERIE B
9 partite
2 vittorie Verona
4 pareggi
3 vittorie Perugia
9 reti Verona
7 reti Perugia

PARTITE GIOCATE COPPA ITALIA
2 partite
entrambe vinte dal Verona per 1-0

PER UN TOTALE DI 19 PARTITE DISPUTATE
9 vittorie Verona
7 pareggi
3 vittorie Perugia
24 reti Verona
11 reti Perugia

[...]

FONTE: Inx.TifoGrifo.com


NEWS
Verona-Perugia, rifinitura Hellas. Cherubin verso il forfait
Stamattina allenamento gialloblù a Peschiera: il difensore sempre out

di Redazione Hellas1903, 03/12/2016, 08:21

In mattinata il Verona sosterrà l’allenamento di rifinitura in vista della partita con il Perugia di domani alle 15 al Bentegodi.
Seduta a porte chiuse per i gialloblù.

Si va verso un nuovo forfait per Nicolò Cherubin: il difensore è sempre alle prese con il trauma alla caviglia destra che l’ha fermato nelle ultime settimane, il suo recupero non è ancora completato.

Da verificare la condizione di Eros Pisano.

Alle 13 conferenza stampa di Fabio Pecchia.

NEWS
La coperta è corta
A gennaio serve investire se si vuole centrare la promozione

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi 02/12/2016, 09:09

Sarà anche il freddo di questi giorni ma il vecchio detto della coperta corta si adatta perfettamente a questo Verona. Come affermato pochi giorni fa da Filippo Fusco, la squadra è stata costruita spendendo pochi denari, i quali per lo più sono andati a coprire gli alti ingaggi di Pazzini e Romulo. Soldi certamente ben investiti.
La partita di Bologna, che dà fastidio più per il punteggio che per il risultato in sé (la Tim Cup, come lo scorso anno di questi tempi a Napoli, è stata solo un intralcio per un Verona convalescente) ha messo, una volta di più in chiaro, ce ne fosse stato bisogno, che le seconde linee dell’Hellas non sono all’altezza di un gruppo che vuole centrare la serie A. E in B, con 42 partite, le seconde linee servono.

FONTE: Hellas1903.it


AVVERSARIO HELLAS
Il nuovo Perugia senza Gaucci e Gheddafi
02/12/2016 10:40
Non c'è tempo per guardare indietro: dopo la sconfitta in Coppa Italia col Bologna, il Verona è atteso domenica pomeriggio al Bentegodi per affrontare il Perugia di Bucchi (da giocatore uno dei bomber più prolifici della cadetteria). Dopo un inizio di campionato difficoltoso, gli umbri si sono ripresi e attualmente occupano la sesta posizione a quota 25 punti. Il Perugia è una squadra tosta che gioca un buon calcio e ha alcune individualità importanti: dal difensore centrale Volta, a bomber Di Carmine fino a Guberti sulla fascia e all'esperto Brighi in mezzo al campo. I biancorossi sono tornati in Serie B nel 2014 dopo anni di Lega Pro frutto del fallimento societario del 2005.

GAUCCI E L'INTERTOTO. Gli anni migliori sono stati a cavallo tra i due millenni: sotto la presidenza del controverso Luciano Gaucci vennero lanciati giocatori come Materazzi, Liverani e Nakata e si vinse la Coppa Intertoto nel 2003, battendo il Wolfsburg. Pochi mesi dopo da quel piccolo-grande successo internazionale, arrivò il fallimento: la gestione ballerina dell'imprenditore (anche di abbigliamento sportivo) romano portò ad avere un debito col fisco italiano di 38 milioni di euro di Irpef non pagata. Gaucci non riuscì nel progetto storico di far giocare una donna (la tedesca Birgit Prinz) in Serie A insieme agli uomini, e successivamente scappò da latitante a Santo Domingo per evitare il carcere, che toccò ai suoi figli.

GHEDDAFI JUNIOR. Prima del fallimento però non mancarono altre "perle memorabili" come l'acquisto (o forse parlando di soldi, sarebbe meglio dire il contrario...) di Saadi Gheddafi, terzo figlio dell'ex dittatore libico, che riuscì nell'impresa di essere squalificato per la positività al nandrolone nonostante avesse giocato una sola partita con la maglia umbra (contro la Juventus, di cui era socio all'epoca tramite l'azienda petrolifera di famiglia, la Tamoil). Dopo quegli anni pittoresco-macchiettistici, Perugia ci ha messo molto a tornare nel calcio che conta e l'obiettivo (molto velato) è quello di tornare in Serie A. Il Verona deve stare attento: Bucchi è uno dei migliori giovani allenatori del panorama nazionale italiano e la sua squadra è un cliente scomodo. Servono altri tre punti per continuare la scalata verso la A.
LUCA VALENTINOTTI

FONTE: TGGialloBlu.it


RASSEGNA STAMPA
Corriere di Verona: "Hellas, occasione per riprendere la fuga"
04.12.2016 09.58 di Antonio Gaito Twitter: @antonio_gaito
Hellas, l'occasione per riprendere la fuga. Il Corriere di Verona presenta la ghiotta chance di allungare in vetta quest'oggi nel match casalingo contro il Perugia. Ieri infatti il Frosinone ha pareggiato con lo Spezia e la sfida odierna assume un valore specifico che va al di là della vittoria.

PROBABILI FORMAZIONI
Le probabili formazioni di Hellas-Perugia - Pazzini guida i gialloblu
Fischio d'inizio oggi alle 15.00. Diretta testuale, pagelle e voci dei protagonisti su TMW!

04.12.2016 06.55 di Gennaro Di Finizio
Sfida nelle parti alte della classifica. Il Verona di Pecchia comanda il campionato cadetto e rimane solitario in testa dopo il mancato aggancio del Frosinone, con i ciociari che non sono andati oltre lo 0-0 contro lo Spezia e rimangono quindi secondi. Per Pecchia ed i suoi l'impegni contro il Perugia sarà sicuramente ostico, anche se la squadra gialloblu viene dalla convincente vittoria conquistata la scorsa settimana contro il Bari. Per il Verona è la seconda gara casalinga consecutiva, e l'occasione appare assai ghiotta. Di contro, il Perugia non perde da ben cinque partite, ma i tre pareggi consecutivi rimediati nelle ultime tre uscite, costringono Bucchi ed i suoi a fare punti per tenere il passo delle altre contendenti ad un posto nei playoff.

COME ARRIVA L'HELLAS - Dopo il successo di misura contro il Bari, Pecchia ha la grande opportunità di portarsi a +5 sulla seconda Frosinone. Una motivazione non da poco, che potrebbe dare lo sprint agli scaligeri verso la Serie A. Spazio quindi al 4-3-3 con Nicolas tra i pali. I terzini difensivi saranno Pisano e Souprayen, con Bianchetti e Caracciolo al centro. Trio di centrocampo formato da Romulo, Fossati e Bessa. Capitolo attacco: Pazzini dovrebbe partire dall'inizio e posizionarsi al centro del tridente, ad accompagnarlo ci saranno Luppi e Siligardi.

COME ARRIVA IL PERUGIA - Anche se Bucchi continua a non fare proclami particolarmente forti, è chiaro che la squadra umbra guarda in alto. Con una vittoria al Bentegodi si aprirebbero degni scenari particolari in ottica Serie A, e quindi le motivazioni saranno al massimo. Il Perugia scenderà in campo con il 4-4-3 che vedrà Rosati posizionarsi in porta. Volta e Di Chiara saranno i terzini, con al centro la coppia Belmonte-Mancini. A centrocampo ci sarà Zebli a dare i tempi di gioco, con Brighi e Dezi a completare il pacchetto della mediana. Il tridente si comporrà con Di Carmine al centro, mentre ai suoi lati agiranno Guberti e Nicastro.

Le probabili formazioni
HELLAS (4-3-3): Nicolas; Souprayen, Caracciolo, Bianchetti, Pisano; Bessa, Fossati, Romulo; Siligardi, Pazzini, Luppi. Allenatore: Fabio Pecchia

PERUGIA (4-3-3): Rosati; Di Chiara, Belmonte, Mancini, Volta; Brighi, Zebli, Dezi; Guberti, Di Carmine, Nicastro. Allenatore: Christian Bucchi

SERIE B
Verona, Pecchia: "Sconfitta di coppa per crescere. Ganz? Sulla strada giusta"
03.12.2016 15.11 di Luca Bargellini Twitter: @barge82
Match domenicale per il Verona contro il Perugia. Fabio Pecchia, tecnico degli scaligeri, ne ha parlato in conferenza stampa dopo anche l'eliminazione dalla Coppa Italia per mano del Bologna: "Analizzata la sconfitta di Bologna - si legge su HellasNews.it -, l'unico dato stonato sono i quattro gol subiti perché in realtà abbiamo disputato una buona gara. Anche la sconfitta di Coppa fa parte di un percorso di crescita. Dobbiamo ancora maturare, questo è indubbio. Forse ci manca un po' di cattiveria negli ultimi sedici metri ma questo fa parte della completa maturazione che stiamo cercando di raggiungere. Ora incontriamo un Perugia con carattere e identità ma noi abbiamo voglia di riprendere il cammino con il piede giusto. Gli umbri sono una buona compagine e possono dare fastidio a tanti. Mercato di gennaio? Il mercato ora non mi interessa. Guardo ai ragazzi che ho a disposizione con molto entusiasmo perché anche le cosiddette seconde linee mi hanno dato le opportune garanzie. Ganz? Simone mercoledì si è mosso bene e gli è mancato solo il gol. E' comunque sulla strada giusta e io sono contento di quello che ha fatto".

SERIE B
Hellas Verona, lombalgia acuta per Juanito Gomez
03.12.2016 12.27 di Luca Bargellini Twitter: @barge82
Problemi in casa Hellas Verona per Juanito Gomez. L'attaccante, reduce dal match di Coppa Italia contro il Bologna, è alle prese con una acuta lombalgia. Per lui sono già iniziate le terapie del caso. Il giocatore, dunque, potrebbe non essere a disposizione di Fabio Pecchia per la gara di domani contro il Perugia.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


#VeronaPerugia: vivila con noi e scopri numeri e curiosità
03/DICEMBRE/2016 - 16:10

NUMERI & CURIOSITA'
Scopri i numeri, le statistiche e le curiosità fornite da Opta Sports e Panini Digital di Hellas Verona-Perugia, 17a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17, in programma domenica 4 dicembre (ore 15) allo stadio 'Bentegodi'

Il Verona è la squadra che in questa stagione di B è stata più minuti in vantaggio (671'), mentre il Perugia quella che è stata meno in svantaggio (119’).
Nelle ultime 15 partite in Serie B il Verona ha collezionato 10 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta.
Pazzini ha contribuito, con 13 gol e due assist, a 15 reti del Verona, nessuno ha fatto meglio per la propria squadra nel torneo in corso.

Primavera super, il Perugia si arrende
03/DICEMBRE/2016 - 14:00

Vigasio - Prosegue nel suo straordinario percorso la Primavera gialloblù che, dopo aver sconfitto una settimana fa il Vicenza, ne fa quattro anche al Perugia confermandosi capolista del Girone A. Succede tutto nel primo tempo, con un ottimo Aloisi a sbloccare il risultato dopo appena 12 minuti: palla filtrante per vie centrali e attaccante perfetto nella conclusione. Al 24' Buxton viene atterrato in area e si procura un calcio di rigore, trasformato perfettamente da Stefanec. Pochi minuti più tardi è lo stesso Buxton a mettere la firma sulla gara con un gol sottoporta da attaccante vero. Quando mancano pochi minuti dalla fine del primo tempo Pavan entra in area, crossa e trova sulla traiettoria il braccio di un avversario: è nuovamente calcio di rigore, anche questa volta realizzato da Stefanec. Nel secondo tempo i gialloblù gestiscono il risultato senza rinunciare a qualche proiezione offensiva, mentre il Perugia cambia assetto senza mai impensierire seriamente Vencato. L'Hellas porta così a casa l'ottava vittoria in dieci giornate, confermandosi unica squadra imbattuta su tutte le 42 del campionato Primavera. Tra una settimana Casale e compagni viaggeranno fino a Roma per sfidare la Lazio.

HELLAS VERONA-PERUGIA 4-0
Marcatori: 12' pt Aloisi, 24' e 42' pt Stefanec (rig.), 33' pt Buxton.

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Vencato; Pavan, Casale, Kumbulla, Badan; Hoxha, Cherubin, Danzi (dal 20' st Forgia); Stefanec (dal 38' st Kyriakopoulos); Aloisi (dal 32' st Tupta), Buxton.
A disposizione: Carletti, Nigretti, Dall'Agnola, Dentale, Marrulli, Gecchele, Bianchi.
All.: Pavanel

PERUGIA (4-3-1-2): Santopadre; Polidori, Viola, Zavan (dal 36' pt Patrignani), Calzola; De Iuliis (dal 10' st Garofalo), Ceccuzzi, Amadio (dal 35' st Pellegrini); Panaioli; Vicaroni, Salvucci.
A disposizione: Bocci, Gualtieri, Boyou, Pelliccia, D'Agostino, Traore.
All.: Ciampelli

Arbitro: Lorenzini di Castelfranco Veneto.
Assistenti: Elkhayr di Conegliano Vento, Zanetti di Portogruaro.

NOTE. Ammoniti: De Iuliis, Kumbulla.

Pecchia: «Perugia squadra forte, noi in campo con voglia di vincere»
03/DICEMBRE/2016 - 13:00
Peschiera - Le dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Fabio Pecchia alla vigilia di Hellas Verona-Perugia.

VERSO LA SFIDA COL PERUGIA
«Sarà una partita da giocare con voglia e personalità, loro sono una squadra forte e hanno una chiara idea di gioco, in gruppo hanno elementi esperti. Ci aspetta una partite difficile contro una squadra importante. Il Perugia, a differenza del Bari che si sta riformando, è una squadra che lavora con gli stessi elementi da diverso tempo, sono un meccanismo sviluppato e rodato. Rispetto a domenica scorsa cambieranno i dettagli, ma saremo comunque chiamati a giocare contro una squadra con valori importanti. La classifica? Conta fino ad un certo punto, in questo momento chi è partito forte ha qualche difficoltà, mentre chi all’inizio faticava si sta esprimendo bene. Le squadre si stanno ancora formando, bisogna crescere facendo risultati. Il girone di ritorno sarà un campionato a parte».

L’ANALISI DI BOLOGNA
«Ho visto molti aspetti positivi, la nota stonata sono i 4 gol ma nella prestazione ho visto tante belle cose. Troppi gol subìti? Fa parte della crescita, stiamo costruendo un gruppo e la crescita della mentalità passa anche attraverso queste sconfitte. Al di là di tutto va sottolineato l’approccio che la squadra ha avuto, poi ovviamente possiamo maturare ancora e crescere. Sono concentrato sul campionato, devo guardare alla sfida con il Perugia per tirare fuori il meglio dalla mia rosa. Sono soddisfatto da tutti, in TIM Cup i ragazzi mi hanno dato delle belle indicazioni, soprattutto chi giocava meno e chi era fuori ruolo. Il gruppo ha lavorato alla grande, senza snaturarsi. Troppa poca cattiveria sotto porta? Giocavamo contro una squadra di Serie A e non avevano in campo seconde linee. Detto questo, nei 16 metri serve rabbia e quella forza di fare gol a tutti i costi. Il volume di gioco va concretizzato, bisogna essere più cattivi per gonfiare la rete. Se c’è un problema in difesa? Credo sia controproducente chiedere di difendere dopo un 2-0. Abbiamo saputo difendere bene contro il Bari, ma anche con Frosinone e Pisa. Fa parte del gioco, la crescita passa dalle vittoria quanto dalle sconfitte, anche se pesanti. Dobbiamo dimostrarci in grado di gestiore i momenti di flessione, sia a livello psicologico che tattico».

#VeronaPerugia: 21 convocati
03/DICEMBRE/2016 - 12:50
Peschiera - Dopo la rifinitura mattutina in cui la squadra ha svolto riscaldamento, esercitazioni tattiche ed esercitazioni sui calci piazzati, è stata diramata la lista dei 21 convocati per la sfida contro il Perugia, 17a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17, in programma domenica 4 dicembre allo stadio 'Bentegodi' (ore 15).

#VERONAPERUGIA
CONVOCATI

Portieri

12. Coppola
1. Nicolas

Difensori

4. Bianchetti
5. Boldor
30. Caracciolo
3. Pisano
28. Riccardi
18. Souprayen

Centrocampisti

24. Bessa
8. Fossati
16. Maresca
2. Romulo
27. Valoti
20. Zaccagni

Attaccanti

25. Cappelluzzo
23. Fares
9. Ganz
10. Luppi
11. Pazzini
26. Siligardi
7. Troianiello

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: Anche Pedro SAVIOLA tra i big che si sono offerti per giocare gratis con la CHAPECOENSE decimata dalla tragedia aerea a Medellin in Colombia...
EX VERONA
Ex Verona, Saviola pronto a giocare gratis con la Chapecoense
Il fantasista argentino offre il proprio sostegno ai brasiliani. Con lui Ronaldinho e Riquelme

di Redazione Hellas1903, 02/12/2016, 08:17

Non solo Ronaldinho, Riquelme e Zé Roberto. Anche Javier Saviola è pronto ad aiutare la Chapecoense, dopo la tragedia aerea che ha colpito la squadra brasiliana martedì.
Come riferisce il canale radiofonico argentino “Radio Continental”, Saviola, al Verona nella stagione 2014-2015, dopo aver vestito le maglie, tra le altre, di River Plate, Barcellona e Real Madrid vuole tornare in campo con la Chapecoense, giocando gratis per i biancoverdi. Nella sciagura del velivolo che si è schiantato in Colombia, si sono salvati tre calciatori, fra i cinque superstiti degli 81 passeggeri.
Nella rosa della Chapecoense c’è un ex gialloblù come Saviola, Claudio Winck, che si è salvato in quanto non convocato per la trasferta colombiana, in occasione della finale di andata di Copa Sudamericana con l’Atletico Nacional de Medellin.

Attualmente, Saviola è l’assistente tecnico dell’Ordino, squadra del campionato di Andorra. Con il Verona, in totale, ha collezionato 16 presenze, segnando 2 gol.

FONTE: Hellas1903.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaBenevento Romulo

#VeronaBenevento highlights


Wallpapers gallery