HELLAS VERONA 1-0 ENTELLA: Non è di certo il miglior VERONA quello visto stasera al Binti ma basta a battere i Diavoli Neri e tornare in testa alla classifica ancora a +2 sul FROSINONE, i gialloblù conquistano la settima vittoria casalinga a distanza di tre settimane dai 3 punti conquistati col BARI

Pubblicato da andrea smarso martedì 20 dicembre 2016 00:03, vedi , , , , , , , , , , , | Nessun commento


#VeronaEntella +   -   =

RECAP & IMPRESSIONI
L'HELLAS parte nervoso e subisce le punzecchiature in contropiede degli avversari che inizialmente appaiono più pericolosi.
Col passare dei minuti la superiorità tecnica dei gialloblù ha spesso la meglio ma s'infrange varie volte contro la densità in mezzo al campo degli avversari che aggirano la squadra di PECCHIA.
Il mister predica calma e chiama i suoi a giocare larghi ma, anche a causa dei molti errori in fase d'appoggio dalla trequarti in su, il VERONA non riesce a mettere in pratica le veloci e ficcanti manovre a cui ci aveva abituato fino ad un mesetto fa e così, nonostante le occasioni-gol capitate nel primo tempo siano a netto favore degli scaligeri, si chiude sullo 0 a 0.
Ripresa che si apre sulla falsariga dei primi 45 minuti anche se stavolta è il VERONA a rischiare grosso all'8° quando MOSCATI, tutto libero in mezzo all'area e trequarti di porta a disposizione, fortunatamente perde l'attimo buono e aiuta NICOLAS in uscita kamikaze...
I fischi del pubblico scaligero, spazientito da questo HELLAS che fatica oltremodo contro un volenteroso ENTELLA, 'svegliano' i gialloblù che continuano a sbagliare grossolanamente sulle ultime palle ma almeno non rischiano più nulla dietro e alla mezzora ecco il vantaggio: RÔMULO batte un calcio d'angolo nel cuore dell'area dove PISANO torna il terzino-goleador della passata stagione, scavalca DIAW e buca IACOBUCCI.
È il gol vittoria che allontana brutti fantasmi e permette all'HELLAS di guardare alla prossima trasferta a Carpi con maggiore ottimismo.

Clicka qui per vedere l'album di Verona 1-0 Entella

Non è stato certo un bel VERONA quello visto stasera contro un modesto ENTELLA ma evidentemente l'importante era vincere dopo l'aggancio del FROSINONE ed i ragazzi di PECCHIA ci sono riusciti, premesso questo ancora non si capisce qual'è il male oscuro che ha colpito i gialloblù: Tanta volontà è vero ma anche un sacco di errori nell'ultimo passaggio ed il solito gravissimo errore in difesa che poteva costar carissimo.
Probabilmente i fischi della Curva (seguiti dal classico invito colorito a tirar fuori gli attributi) hanno sortito nei gialloblù gli effetti desiderati e alla fine anche oggi, come già successo il 27 Novembre col BARI in una gara similare, è riuscito a portarla a casa.
Stasera il VERONA non ha sofferto particolarmente in difesa (aldilà dell'occasione capitata a MOSCATI al 53°) ma è parso evidente che dagli esterni d'attacco vuoi per banali errori, vuoi per lentezza o vuoi per la difficoltà nel saltare i diretti avversari, non sono arrivati palloni invitanti e, tenuto conto che mister PECCHIA non sembra voler cambiare modulo, l'annebbiamento sulle fasce (che dura da un po') potrebbe risultare alla lunga determinante...


LA GARA
...Largo alla gioventù in mediana verrebbe da dire guardando al 4-3-3 pensato da PECCHIA per la gara contro i liguri: In mezzo a fare da regista c'è ancora FOSSATI ma a i suoi lati dovrebbero trovar posto ZACCAGNI e VALOTI con RÔMULO e BESSA 'promossi' sul fronte d'attacco per trovare il cambio di passo e magari servire qualche palla in più a Capitan PAZZINI.
Rientra sul fronte destro della difesa anche PISANO.
Mister BREDA alle prese con parecchie assenze pesanti vira su una sorta di 4-3-2-1 con TREMOLADA e PALERMO sulla trequarti ad innescare CAPUTO unica punta, 'deluso' quindi chi, data l'assenza per tonsillite di MASUCCI, aveva pensato di rivedere al Bentegodi quel sipaticheRRimo di CUTOLO.

Serata fredda ma non freddissima rispetto ai giorni scorsi, nessun segno di nebbia, si parte agli ordini del signor Federico La Penna della sezione Aia di Roma.

1° Ci prova subito ZACCAGNI dalla distanza ma la mira gli difetta...
TREMOLADA libera Ciccio CAPUTO a tu per tu con NICOLAS ma il centravanti, autore di 17 reti nello scorso campionato coi liguri, era partito in netto fuorigioco.
CAPUTO decentratissimo sulla destra fa rimbalzare il pallone e poi cerca il jolly di destro sul palo lontano: Palla sopra la traversa.
BESSA penetra in area da sinistra ma, a tu per tu con IACOBUCCI, invece di tirare cerca RÔMULO alla sua destra con un passaggio sul quale il connazionale non potrà mai arrivare e l'azione si perde!
9° Occasione HELLAS: PAZZINI lancia RÔMULO sulla destra, pronto il rasoterra al centro dove VALOTI s'inserisce coi tempi giusti ma impatta male tira sul portiere avversario che praticamente si ritrova con la palla fra le braccia...
12° PAZZINI approfitta appieno di una palla che scende a campanile e di tacco supera IACOBUCCI ma l'arbitro aveva già fermato il goco a causa della spinta del Pazzo in avvio di azione.
16° Ottimo affondo di BESSA che, superato palla al piede IACOPONI, a due metri da IACOBUCCI non riesce a far altro che tirargli addosso!
17° Girata di testa di PAZZINI che finisce a lato.
20° VALOTI spalle alla porta appoggia per l'accorrente PAZZINI che incoccia su un avversario e riesce solo a conquistare un calcio d'angolo.
29° Rimpallo favorevole per PISANO che arriva al tiro, deviato da un avversario, IACOBUCCI in apprensione...
35° PALERMO tira dalla distanza: Palla sul fondo.
36° BESSA per FOSSATI appostato sui 20 metri, tiro potente ma centrale che il bravo IACOBUCCI devia sul fondo.
43° VALOTI scatenato a sinistra danza sulla linea di fondo poi inventa una conclusione che sbatte sul palo ed esce senza che nessun gialloblù ne possa approfittare.
45° Senza recuperare nulla il signor La Penna termina la prima metà di gara.

#VeronaEntella highlights

6° Secondo tempo che si apre con un altro diagonale di CAPUTO che, decentrato a destra, tira ampiamente sopra la traversa cercando il secondo palo.
8° Occasionissima ENTELLA: CAPUTO in area la passa a qualche metro alla sua sinistra dove il liberissimo MOSCATI, invece di concludere di prima a porta praticamente vuota, fortunatamente tenta lo stop aiutando NICOLAS che in disperata uscita chiude lo specchio!
11° Calcio di punizione battuto da BESSA di poco fuori dall'area sul centrosinistra: Palla alta. Primo cambio HELLAS: Fuori VALOTI dentro LUPPI.
23° Rasoterra debole di ZACCAGNI dai 25 metri, raccoglie facile IACOBUCCI.
24° Cambia ancora PECCHIA: GANZ sostituisce ZACCAGNI...
25° Cambia anche BREDA: Fuori TREMOLADA dentro il classe '92 DIAW.
27° Calcio d'angolo battuto da destra da RÔMULO, palla in mezzo all'area per l'incornata di GANZ: Blocca IACOBUCCI.
29° Assalto all'arma bianca dell'HELLAS con le conclusioni ravvicinate di LUPPI prima e GANZ poi murate dalla difesa avversaria! Ci prova anche SOUPRAYEN ad affondare sulla sinistra ma al momento di entrare in area viene abbattuto da IACOPONI che prende anche il meritato cartellino giallo. Batte RÔMULO ma la difesa ligure si ripara in angolo...
30° Alla battuta da sinistra va ancora lo specialista RÔMULO, delizioso halley-hoop nel cuore dell'area dove il provvidenziale PISANO sovrasta in elevazione DIAW e fa secco IACOBUCCI a fil di palo! Nono centro in 93 presenze in Serie B per Eros...
31° Corre ai ripari inserendo un attaccante BREDA: Fuori PALERMO dentro SINI.
35° KEITA in ripartenza viene bloccato dal fallo tattico di FOSSATI: Ecco il 'consueto' cartellino giallo per Marco Ezio.
38° Ultimo cambio ENTELLA: BELLI fa spazio a BERETTA.
39° Esaltante ripartenza di RÔMULO che supera di slancio un paio di avversari e avanza per 60 metri senza trovare opposizioni: Arrivato al limite dell'area pecca però d'egoismo e sparacchia malamente a lato ignorando i compagni su entrambi i lati.
42° Fallo tattico anche per BESSA che atterra DIAW: Il signor La Penna estrae il giallo anche per Daniel.
43° C'è spazio anche per Juani GOMEZ che rileva BESSA negli ultimi minuti.
44° IACOPONI ci prova dalla distanza: Palla altissima.
45° Doppio fallo dei liguri prima su FOSSATI poi su LUPPI che supera SINI ma viene spinto a terra: Cartellino giallo per il neoentrato dei Diavoli Neri.
48° Il signor La penna termina la gara dopo 3 minuti di recupero, 8 a 1 i tiri in porta a favore degli scaligeri che sono superiori anche nei tiri fuori: 7 a 4.

Radiografia del Gol gialloblù 2016/2017
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
PAZZINI01414
BESSA044
VALOTI033
GANZ123
FOSSATI123
LUPPI123
RÔMULO022
PISANO022
GOMEZ011
SILIGARDI011
ZACCAGNI011
ZUCULINI101

I VOTI
  • NICOLAS Guadagna ampiamente la pagnotta nell'unico momento in cui è chiamato in causa in avvio di ripresa su MOSCATI, voto 7
  • PISANO Non è ancora il miglior Eros dopo l'infortunio che lo ha fermato recentemente, sbaglia pure qualche traversone di troppo ma in zona gol è sempre fondamentale e oggi sblocca una gara che pareva destinata a finire a reti bianche: Voto 7
  • BIANCHETTI Non soffre quasi mai, implacabile di testa e nella marcatura del diretto avversario... Merito anche dell'unica punta messa in campo da BREDA? Forse si, comunque sia Matteo oggi è più che sufficiente: Voto 6,5
  • CARACCIOLO Vera e propria muraglia nella retroguardia gialloblù con la sua sola presenza fornisce tanta sicurezza in più anche al compagno Matteo, dalle sue parti non si passa: Voto 6,5
  • SOUPRAYEN Quanti errori da parte del francese che non arriva quasi mai sul fondo e quando ci arriva, forse anche tradito da un terreno infame, sbaglia il cross... E poi che erroraccio al 49° anche se sulla sua palla persa qulcuno mette la pezza. Nessuna novità (purtroppo), voto 5,5
  • VALOTI Alterna sprazzi irresistibili (per due volte ha sui piedi occasioni molto favorevoli) ad assenze inspiegabili... Ogni tanto sembra assente assolutamente ingiustificato: Voto 6 (dal 57° gli subentra LUPPI che spreca un paio di buonissimi palloni ed un'altro paio li mette in area un po' alla cieca... Voto 5,5)
  • FOSSATI Meglio nel secondo tempo che nel primo dove anche PECCHIA lo richiama spesso, può fare sicuramente meglio (come ammette lui stesso nel dopogara): Voto 5,5
  • ZACCAGNI Sul centrosinistra non è ca suo agio e sbaglia passaggi anche banali, non ha paura di inserirsi e andare al tiro ma al 34° non capisce quando è il momento di concludere e perde l'attimo buono... Un giovane su cui puntare di sicuro ma mi è piaciuto di più in altre occasioni: Voto 5,5 (dal 70° gli subentra GANZ: Appare sfiduciato ma appena vede la porta ci prova sempre, probabilmente se ne andrà coperto inevitabilmente ma troppo a lungo dall'ombra di PAZZINI, ha bisogno di giocare e qui non ha spazio... Voto 6)
  • RÔMULO Un paio di accelerazioni da 50/60 metri che esaltano il pubblico ma anche gravi errori di misura nei traversoni. Ottimo l'assist per il gol-vittoria, voto 6
  • PAZZINI Cerca il gol in tutti i modi e da vero capitano continua a spronare i compagni, non vuole perdere nemmeno secondi preziosi per cui si fionda a recuperar i palloni che gli avversari gli nascondono dopo avergli fatto fallo... Generosissimo: Voto 6,5
  • BESSA È il più ispirato nel primo tempo anche se l'esterno offensivo non è proprio il suo ruolo e si vede soprattutto quando davanti al portiere non sa che fare prendendo due volte su due la decisione sbagliata... Cala vistosamente nella ripresa, voto 6 (dal 44° gli subentra GOMEZ: Quattro minuti per riprendere confidenza col campo in una stagione fin qui piena di problemi fisici per Juani, ingiudicabile)
  • PECCHIA Sulla carta l'11 che mette in campo oggi ha tutto per battere gli avversari tranne... La serenità! Lui fa di tutto per spronare i suoi, per guidarli alla vittoria ma deve fare i conti con il materiale che ha al momento e, soprattutto a livello mentale, non è il massimo. Non sarebbe arrivata l'ora di provare soluzioni alternative magari rinunciando agli esterni d'attacco e provare le due punte con un trequartista poco dietro? Voto 6
[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


DICONO +   -   =

Mister PECCHIA «Abbiamo fatto un gran primo tempo, creando quattro o cinque nitide palle gol. Oggi il campo era pesante, difficile giocare sullo stesso terreno a 24 ore di distanza dal Chievo, quindi faccio i complimenti ai miei perché oggi era importante vincere. Nel secondo tempo abbiamo creato meno e rischiato di più, ma sono contento per Pisano che è sempre bravo sulle palle inattive e in questa stagione finora un po' ci è mancato. All'inizio del secondo tempo abbiamo perso un po' le distanze, ma c'è stata una grandissima reazione. Complimenti sia a Ganz che a Juanito, che sono entrati bene nella gara. Voglio un gruppo che sappia cambiare pelle senza perdere la voglia di giocare al calcio. Pazzini? E' l'anima della squadra, dà l'esempio, deve continuare su questa strada. Non capisco perché molti pensano che il Verona debba vincere il campionato a dicembre con 20 punti sulla seconda, sono tre le squadre retrocesse che si sono allestite per risalire, così come hanno fatto Spezia, Bari ed altre. Questo non ci aiuta, il Verona è una squadra di Serie B, è una trappola nella quale non dobbiamo cadere. Carpi? Abbiamo bisogno di recuperare energie e di continuare a lavorare. E' una gara importante, contro una squadra forte» HellasVerona.it

Mister BREDA tecnico dell'ENTELLA «Per un tempo abbiamo sofferto, ma ci sta giocare a Verona e soffrire. Nel secondo tempo abbiamo provato a giocare, abbiamo avuto un'occasione importante. Non abbiamo raccolto nulla, ma la prestazione è stata buona. Bisogna mantenere questo atteggiamento, ma serve essere più determinati e cattivi. Segnare nel primo tempo sarebbe stato importante, sono dispiaciuto di non aver raccolto punti. Bisogna lavorare su noi stessi, solo questo possiamo fare» TGGialloBlu.it

FossatiPecchiaPisano

Il match-winner PISANO «Quella di stasera è stata una partita difficile e combattuta, giocata con tanto spirito di sacrificio. Il mio gol è frutto del lavoro di tutta la squadra e non è stata per nulla una vittoria semplice. Non abbiamo mai mollato, siamo rimasti concentrati sulla partita e ci abbiamo sempre creduto, siamo stati bravi a rimanere compatti e a difenderci per portare a casa i tre punti. Siamo stati bravi a non mollare mai, oggi avevamo un obiettivo che era vincere e abbiamo combattuto tutti insieme. Ora la testa è al Carpi, dobbiamo lottare con umiltà» HellasVerona.it

FOSSATI «Con l'Entella la definirei una vittoria da grande squadra, abbiamo dimostrato di essere un gruppo forte. Oggi non era facile, era una sfida pesante anche dal punto di vista mentale, perché venivamo da alcune sconfitte. Quindi è una vittoria importante di un gruppo che ha lavorato bene e che ha raccolto finalmente i risultati, una prova di carattere e sacrificio da parte di tutti. La mia prestazione? Non sono soddisfatto dal punto di vista tecnico, oggi serviva altro, come cattiveria e lavoro di squadra. Col tempo torneranno bel gioco e prestazioni, oggi contava solo il risultato, ma sappiamo che possiamo fare meglio di così. Ad ogni modo, il campo era in pessime condizioni e non ci ha aiutato, ma non deve essere un alibi: dobbiamo prendere quello che di buono abbiamo fatto, che è la vittoria, e andare avanti. Mentalmente siamo sempre stati sereni, il lavoro testimoniava valore ed identità. Carpi? Prepareremo la partita e cercheremo di colpirli nei loro punti deboli. Bessa? Ha personalità, averlo vicino è un valore aggiunto» HellasVerona.it


FossatiPecchiaPisano

LE ALTRE DI B +   -   =

Nell'anticipo di Venerdì un FROSINONE spietato ha calato il poker a casa del TRAPANI.
La SPAL cede per 3 a 1 sul campo della PRO VERCELLI, mentre il CARPI vince a Salerno 2 a 1 ed il VICENZA soprende la TERNANA: Le Fere vengono sconfitte per 2 a 1.
3 a 1 del NOVARA sul CESENA, di misura il BARI sull'AVELLINO e lo SPEZIA sul PERUGIA nell'identico 2 a 1 finale.
Si riprende il CITTADELLA e batte per 1 a 0 il PISA, 1 a 1 tra LATINA e BRESCIA.
A reti bianche nel posticipo tra BENEVENTO e ASCOLI.



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

PARI COL CESENA, LA PRIMAVERA chiude un gran girone d'andata che la vede attualmente al primo posto. Così mister PAVANEL «Oggi nel primo tempo non siamo stati brillanti come una settimana fa contro la Lazio, ma nella ripresa siamo stati bravi a riacciuffare la partita. Quindi complessivamente il pareggio è il risultato più giusto. La lunga sosta gioca a nostro favore: potremo recuperare i tanti acciaccati del nostro gruppo. Per queste prime 12 giornate non posso che fare i complimenti a tutti» HellasVerona.it



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Marco MARTINA RINI, 20 presenze e 2 gol nella stagione 2010-11 con la maglia scaligera, è stato ingaggiato dal FORLÌ... Era segnalato come uno dei difensori più promettenti in Italia quando arrivo all'HELLAS in prestito dall'INTER, poi quegli esami e la triste realtà: Felice NATALINO decide di smettere a soli 20 anni!

VOLLEY: Coach GIANI esce di scena dopo il pesante 0 a 3 subito al Palasport subito dalla matricola SORA...


RASSEGNA STAMPA +   -   =
Calcio, una generosa Virtus Entella si arrende di misura al Verona
Al Bentegodi sconfitta per uno a zero per i biancocelesti per mano dell'Hellas, capolista della serie B

Il posticipo di lunedì sera del campionato di calcio di serie B ha visto l'Hellas Verona prevalere di misura sulla Virtus Entella

L'Hellas Verona torna capolista solitaria della classifica del campionato di calcio di serie B, grazie all'uno a zero casalingo inflitto nel posticipo di lunedì sera alla Virtus Entella.
Al Bentegodi i chiavaresi, nonostante l'assenza di diversi titolari, hanno comunque fatto faticare non poco i gialloblù, che hanno siglato il gol della vittoria ad un quarto d'ora dal termine, grazie ad un colpo di testa vincente di Pisano.
Redazione

FONTE: TuttoLevante.it


Ultim'ora / 19 dicembre, 2016
Hellas Verona-Entella, Roberto Breda :”La prestazione c’è stata ma..”

HELLAS VERONA-ENTELLA 1-0 Roberto Breda, tecnico dell’Entella, è intervenuto nel post partita a Sky:
“Ci sta capitando abbastanza frequentemente: prestazione qualitativa a cospetto del risultato che non è arrivato. Nel primo tempo abbiamo sofferto, ci sta: l’avversario era di grande livello. Nella ripresa c’è stata quella occasione non capitalizzata prima di subire il loro gol; dobbiamo mantenere questo atteggiamento ed essere più determinati e cattivi nelle prossime occasioni. Rimane la prestazione, purtroppo senza punti. Ora dobbiamo lavorare su noi stessi e migliorare. Il campionato di B è sempre equilibrato, a maggior ragione questo. Sabato ci aspetta un’altra battaglia, dobbiamo guardare partita dopo partita senza porci obiettivi a lunga scadenza. In queste ultime gare qualcosa ci è mancato, in alcuni frangenti ci ha girato anche storto, nei momenti di difficoltà si deve trovare la forza per uscirne da certi tipi di situazione”

FONTE: SerieBNews.com


Hellas Verona-Virtus Entella 1-0: agli scaligeri basta il goal di Pisano
Pagelle Hellas Verona-Virtus Entella | I ragazzi di Fabio Pecchia riagguantano la vetta grazie ad un bellissimo colpo di testa all’incrocio dei pali del difensore ex Palermo

Autore: Antonio Balbi - 19 dicembre 2016 - 22:50

Serata di festa al ‘Marcantonio Bentegodi’, dove i tifosi dell’Hellas Verona festeggiano vittoria e primato in classifica. La Virtus Entella combatte per tutta la partita, ma spuntarla sono gli scaligeri con il risultato di 1-0. Di seguito, la redazione di ‘StopandGoal.net’ vi propone il racconto del match.

LA CRONACA – Iniziano meglio gli ospiti, che si avvicinano alla porta di Nicolas con Caputo, ma l’attaccante vanifica con un tiro al volo rivedibile. Poco dopo la chance è per Valoti, ma il 27 del Verona calcia debolmente da ottima posizione. Bessa e poi Pazzini spaventano nuovamente Iacobucci, prima del palo centrato da un Valoti in grande condizione ma leggermente impreciso.
La Virtus cerca di pungere di rimessa e quasi ci riesce con Moscati, che incontra come ultimo ostacolo il portiere avversario. Il goal è nell’aria e lo segnano i padroni di casa: da calcio d’angolo, Pisano prende bene il tempo a Diaw e stacca di testa spedendo il pallone lì dove l’estremo difensore dell’Entella non può arrivare. 1-0 a poco più di dieci minuti dal termine dell’incontro. Risultato che non cambierà sino al triplice fischio dell’arbitro La Penna.

TABELLINO E PAGELLE HELLAS VERONA-VIRTUS ENTELLA:
HELLAS VERONA (4-3-3): Nicolas 6; Pisano 7, Bianchetti 6, Caracciolo 6, Souprayen 6,5; Valoti 5,5 (dal 57′ Luppi 6), Fossati 6, Zaccagni 6,5 (dal 70′ Ganz 6); Romulo 6,5, Pazzini 6, Bessa 6,5 (dall’89’ Juanito Gomez s.v.). Allenatore: Pecchia.

VIRTUS ENTELLA (4-3-2-1): Iacobucci 6; Iacoponi 5,5, Benedetti 5,5, Pellizzer 6, Keita 5,5; Belli 6 (dall’84’ Beretta s.v.), Gerli 5,5, Palermo 5,5 (dal 79′ Sini s.v.); Moscati 6, Tremolada 5,5 (dal 71′ Diaw); Caputo 5,5. Allenatore: Breda.

Arbitro: La Penna
Marcatori: Pisano (HV, 77′)
Ammoniti: Iacoponi (VE, 76′), Fossati (HV, 80′), Bessa (HV, 88′), Sini (VE, 90′)
Espulsi: nessuno

FONTE: StopAndGoal.net


Serie B, Verona-Entella 1-0: decisivo Pisano. Pecchia torna primo
Il difensore realizza il gol vittoria di testa nella ripresa: scavalcato il Frosinone

© LaPresse

LUNEDÌ 19 DICEMBRE 2016 22:10
VERONA - L'Hellas Verona rimette la freccia e torna al primo posto in classifica dopo il monady night di Serie B. Scavalcato il Frosinone: 37 contro 35 punti. Non senza faticare, la squadra di Pecchia mette sotto la Virtus Entella con il punteggio di 1-0 al Bentegodi. A fare la differenza la rete di Pisano a 14' dal novantesimo. Pazzini e soci fanno anche un favore a Bari e Perugia che non vengono sorpassati in classifica dall'Entella, adesso appena fuori dalla zona playoff.

TANTO HELLAS - L'Entella si fa vedere subito con un tiro-cross di Caputo, poi però l'Hellas Verona diventa padrone assoluto del campo. Al 9' Romulo sfonda sulla destra e la mette in mezzo per Valoti che sbaglia un rigore in movimento calciando male la palla. Tre minuti più tardi i padroni di casa si vedono annullare un gol: dagli sviluppi di un calcio di punizione, Pazzini segna di tacco ma prima spinge un avversario e l'arbitro fischia. L'Entella si difende lasciando Caputo lì davanti, il Verona spinge forte in massa. Al 17' Bessa salta Iacoponi con un doppio passo, si sistema la palla con la suola e spara un tiro dritto per dritto che Iacobucci respinge di piede in angolo. Prima del riposo Valoti fa tremare il palo colpendo il legno da posizione defilata.

PISANO LA SBLOCCA - La ripresa si apre con un'occasione gigantesca per gli ospiti: Caputo scambia con Tremolada, Moscati si ritrova solo nel cuore dell'area, ma Nicolas si getta a valanga ed evita un gol che sembrava fatto. Pecchia cambia e mette dentro sia Ganz che Luppi alzando il baricentro della sua squadra. Occasioni su occasioni. Al 30' Romulo ci prova direttamente dalla bandierina conquistando un altro corner, sulla seconda battuta la palla arriva sulla testa di Pisano che fa secco Iacobucci di testa, 1-0. E' il secondo gol stagionale per il difensore. Un gol che vale il primato solitario per un'altra settimana.

FONTE: CorriereDelloSport.it


Il Verona torna al comando
Gli scaligeri superano l’Entella per 1-0


Verona, 19 dic. - Il Verona supera 1-0 la Virtus Entella nel posticipo della 19a giornata di Serie B e torna al comando della classifica. Verona vicino al vantaggio al 10'. Romulo dalla destra serve al centro per Valoti che pero' calcia debolmente, permettendo a Iacobucci di bloccare la palla. Al 17' il portiere ligure si salvava di piede sul rito di Bessa. Tre minuti piu' tardi ci prova Pazzini la cui conclusione e' deviata in corner. Al 43', ancora padroni di casa vicini al gol del vantaggio. Ancora con Valoti che pero' trova il palo a dirgli di no.

Il primo tempo si chiude con le due squadre ancora sullo zero a zero. Nella ripresa, al 32', giunge la rete della vittoria gialloblu'. Sugli sviluppi di un corner, Pisano di testa manda la palla all'incrocio, battendo Iacobucci. Verona torna leader con 37 punti, due in piu' del Frosinone.
lunedì, 19 dicembre 2016, ore 22.47

FONTE: RaiSport.Rai.it


L’Hellas vince ma non convince
Di Stefano Pozza - 19 dicembre 2016

La 19^ giornata del campionato di serie B vede scendere in campo, nel posticipo del lunedì, l’Hellas Verona contro la Virtus Entella.
Dopo la debacle dell’ultima giornata nel derby di Vicenza, per i ragazzi di Pecchia é ora di alzare la testa e tornare in carreggiata, anche perché il Frosinone che ha giocato sabato ora é in testa alla classifica a +1.

Un primo tempo un po’ soporifero, in cui i Gialloblù creano delle buone e limpide occasioni con Bessa, Valoti e Pazzini, ma dimostrano ancora un gioco troppo lezioso con qualche errore di troppo. Spesso l’azione viene rallentata, manca fluidità e rapidità nel gioco. L’Entella dal canto suo dimostra di essere in partita nonostante le importanti assenze di Ceccarelli e Troiano, su tutti. Una squadra che fa bene il compito di chiudersi indietro, cercando talvolta di ripartire.

Il Verona ha creato qualcosa ma giocando con troppa sufficienza, le cose così non vanno bene, per fortuna si chiude il primo tempo.

La seconda frazione di gara riprende seguendo esattamente la stessa antifona dei primi 45 minuti. Lentezza e gioco macchinoso sono le costanti. L’Entella rischia addirittura di passare in vantaggio con Moscati.

11° fuori Valoti dentro Luppi. 23° entra in campo GANZ in sostituzione di Zaccagni. Mister Pecchia inserisce un’altra punta nel tentativo di vincere il match.

Al 30° arriva il gol del vantaggio: calcio d’angolo battuto da Romulo, svetta Pisano che insacca la rete dell’1 a 0.

Dopo la rete il Verona sembra aver preso coraggio, riesce a rialzarsi e comincia a giocare, trovando velocità e fluidità di gioco. Certo la Virtus Entella deve provare a pareggiare il match, e conseguentemente si sbilancia in avanti concedendo qualcosa di più ai nostri. 43° fuori Bessa dentro Juanito Gomez.

L’hellas riesce a vincere, ma che fatica. 3 punti importantissimi che riportano il Verona primo in classifica a +2 suo Frosinone.

Migliore in campo Caracciolo.

FONTE: VeronaNews.net


Pisano riporta in vetta il Verona: con l’Entella finisce 1-0
Eros Pisano decide il match del Bentegodi e riporta i gialloblù a +2 sul Frosinone (Foto: Francesco Grigolini - Fotoexpress)

L’Hellas, pur con qualche difficoltà, torna a vincere e ritrova la vetta della classifica: a decidere un colpo di testa di Pisano, che al 76′ sfrutta al meglio un corner calciato da Romulo.

PRIMO TEMPO – Prima frazione di marca completamente gialloblù: gli scaligeri infatti, dopo i primi minuti di equilibrio, piantano le tende nella metà campo avversaria, cingendo d’assedio la porta di Iacobucci. La prima grande occasione per l’Hellas arriva al 10′, quando Romulo parte a destra e serve in area l’accorrente Valoti, il cui debole tiro termina però tra le braccia del portiere avversario, nuovamente chiamato in causa 7 minuti dopo da Bessa, che dopo una serpentina sulla sinistra entra in area e scarica il rasoterra, costringendo l’estremo difensore dei liguri a respingere con il piede. A due minuti dal termine c’è anche tempo per il palo esterno preso da Valoti con un tiro-cross dal fondo, conclusione su cui comunque Iacobucci sembra essere vigile.

SECONDO TEMPO – Il perdurante 0-0 nonostante il dominio della prima frazione sembra togliere un po’ di certezze al Verona, che all’8′ della ripresa rischiano grossissimo: Caputo dalla destra taglia tutta l’area di rigore con un cross al bacio per Moscati, il quale però, al posto di concludere di prima nella porta sguarnita, preferisce stoppare il pallone, dando il tempo a Nicolas, messo completamente fuori causa del perfetto traversone del numero 9 bianco-celeste, di recuperare la posizione e di salvare il risultato con un intervento a dir poco prodigioso. Il Bentegodi a questo punto inizia a mormorare insoddisfatto, ma al 76′, ci pensa Pisano a restituire il sorriso ai tifosi gialloblù con un colpo di testa sul corner dalla sinistra di Romulo: palla a fil di palo, Iacobucci battuto e festa grande per gli scaligeri, che nei minuti successivi amministrano il vantaggio (rischiando anche di trovare il raddoppio in un paio di occasioni), portando a casa 3 punti fondamentali per morale e, soprattutto, classifica.

HELLAS VERONA-VIRTUS ENTELLA 1-0
Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; Pisano, Caracciolo, Bianchetti, Souprayen; Fossati, Valoti 6 (56′ Luppi), Zaccagni (69′ Ganz); Romulo 5.5, Pazzini 5.5, Bessa 6.5 (88′ Gomez). A disposizione: Coppola, Boldor, Maresca, Troianiello, Luppi, Ganz, Gomez, Cappelluzzo, Siligardi. Allenatore: Pecchia.

Virtus Entella (4-4-1-1): Iacobucci; Iacoponi, Benedetti, Pellizzer, Keita, Belli 5.5 (83′ Beretta), Moscati, Gerli, Palermo (76′ Sini), Tremolada (70′ Diaw), Caputo. A disposizione: Paroni, Ayoub, Sini, Baraye, Di Paola, Diaw, Puntoriere, Mota. Allenatore: Breda.

Arbitro: La Penna Assistenti: Gori, Tardino Quarto uomo: Piccinini
Reti: 76′ Pisano (V)
Note – Ammoniti: Jacoponi (E), Fossati (V), Bessa (V), Sini (E)

FONTE: SerieB24.com


LE PAGELLE
Le pagelle del Verona: Pisano riporta i gialloblù in vetta
Hellas Verona-Virtus Entella 1-0

19.12.2016 23:30 di Giorgia Segala
Nicolas 6 – Non corre molti rischi, gestisce quel che deve. Buon guizzo su Moscati.

Pisano 6.5 – Macina chilometri sulla sua fascia, ma il pallone non lo vede spesso. Non molla fino all’ultimo e si toglie la soddisfazione di siglare la pesante rete della vittoria.

Caracciolo 6 – Gara ordinata e precisa.

Bianchetti 6 – Come il compagno di reparto, buona gara senza sbavature.

Souprayen 5 – Tanta intenzione e poca precisione in entrambe le fasi.

Fossati 5.5 – Parte in sordina, meglio col passare del tempo. Cerca di dettare i tempi di gioco, senza riuscirci sempre.

Valoti 6 – Partenza diesel, si fa vedere solo col tempo con un palo clamoroso allo scadere dei 45’. (Luppi 6 – Entra in partita con un buon piglio, cerca di aiutare i compagni e di farsi trovare in posizioni interessanti. Commette però qualche errore di troppo.)

Zaccagni 5.5 – Si dà molto da fare, ma risulta troppo impreciso. (Ganz s.v.)

Romulo 5.5 – Rapido, mostra guizzi interessanti ma pecca di egoismo nelle conclusioni; deve ricordarsi dell'esistenza dei compagni di squadra. Fornisce l’assist per la rete di Pisano.

Pazzini 6 – Non segna ma dà come al solito il suo contributo a tutta la squadra, sbattendosi e aiutando ogni volta che può.

Bessa 5.5 – I primi 45’ fa vedere spunti interessanti, cala vistosamente col passare del tempo. (Gomez s.v.)

AVVERSARI
Breda: "Dobbiamo affrontare le prossime gare con grinta"
19.12.2016 23:30 di Ilaria Lauria
Le dichiarazioni di Roberto Breda al termine di Hellas Verona - Virtus Entella:
"Durante il primo tempo abbiamo sofferto, ma il Verona è il primo in classifica e dovevamo aspettarcelo. Nel secondo tempo abbiamo provato a reagire ma con scarsi risultati, nonostante l'occasione importante. Tutto sommato la prestazione è positiva, dobbiamo mantenere questo atteggiamento ma al tempo stesso dobbiamo dimostrare più cattiveria. Non dobbiamo guardarci avanti, ma anche indietro nella classifica. Non possiamo decidere adesso dove arriveremo a fine campionato, ma dobbiamo lavorare per migliorare le nostre prestazioni. Siamo in un momento di difficoltà, capitano a tutti momenti del genere, ma soprattutto in momenti così delicati dobbiamo ritrovare la grinta che ci caratterizza".

FONTE: TuttoHellasVerona.it


NEWS
Pagelle Verona: Ganz decisivo, Pisano goleador, Nicolas gran parata
Zaccagni e Souprayen, quanti errori. Romulo, assist d’oro. Pazzini troppo solo

di Matteo Fontana, @teofontana 19/12/2016, 23:08

NICOLAS 6,5
Decisiva la sua parata su Moscati: gli chiude con accortezza lo specchio e il giocatore dell’Entella gli calcia addosso. Ed è la circostanza che salva il Verona.

PISANO 6,5
Non spinge in avanti e in difesa non è impermeabile, ma segna il gol che consegna all’Hellas i tre punti con uno stacco potente e con un’incornata arguta: basta questo per rendergli merito.

BIANCHETTI 6
L’Entella se ne sta abbarbicata all’indietro e non crea molto. Contiene senza patemi, buona l’intesa con Caracciolo.

CARACCIOLO 6,5
Va in chiusura su Caputo e il suo intervento difensivo è determinante. Dirige bene la linea difensiva.

SOUPRAYEN 5
Impreciso, sbaglia molto, troppo, e compie errori senza essere messo sotto pressione dagli avversari.

ZACCAGNI 5
La buona volontà non basta. Corre in maniera caotica, pare fuori dagli schemi. Accumula sbagli anche su palloni facili.

FOSSATI 5,5
Fatica a dare una quadratura alla manovra. Qualche palla recuperata in ripiegamento, altre gestite con palese difficoltà. Non pare al meglio sul piano atletico.

VALOTI 5,5
Spreca subito una buona occasione e di lì in avanti sparisce. La buona tecnica non gli basta.

ROMULO 6
Partita senza continuità, spaesato nel duo con Bessa in appoggio a Pazzini. Ma la traiettoria che, da corner, traccia per mettere sulla testa di Pisano il pallone del gol è dorata.

BESSA 6
Se il Verona, a lungo abulico, riesce a imbastire delle azioni insidiose nel primo tempo, è per la sua qualità. Dietro a Pazzini o largo in fascia, non è una serata magica ma qualcosa inventa sempre.

PAZZINI 5,5
Non gli arrivano rifornimenti e va in inevitabile sofferenza. Combatte su tutti i palloni, ma è solo in attacco.

LUPPI 5,5
Corre tanto, ma in maniera confusa.

GANZ 6,5
Quando entra lui il Verona cambia marcia. Due occasioni gliene annulla Iacobucci. Non segna, ma permette all’Hellas di gettare le basi per farlo.

GOMEZ ng

PECCHIA 6
È un Hellas con poco smalto, quello di questi tempi. Per questo vincere è ancora più fondamentale e prezioso. Del bel gioco non ci sono tracce, resta l’essenziale risultato.

FONTE: Hellas1903.it


20 DIC 2016
GLI ESTETI
Non capisco tutto questo storcere il naso… Non mi pare che il Verona prima di questo sia stato il massimo dal punto di vista estetico, eppure non sentivo tutti questi mugugni sul bel gioco.

Si è sempre detto che la serie B è una categoria bastarda, difficile, rognosa, in cui bisogna strappare ogni vittoria con i denti, in cui anche un 1-0 striminzito fa brodo e classifica. Ecco… L’1-0 è arrivato però dal Verona di Pecchia si pretende sempre bel gioco, lucidità, gol a grappoli e divertimento.

Io credo invece che questi tre punti, come quelli acciuffati con il Bari, alla fine faranno la differenza e saranno quelli fondamentali per arrivare in serie A. Torneranno pure i tempi delle goleade, della forma brillante, del gioco che scorre liscio e felice. Così saranno appagati anche gli esteti che popolano il Bentegodi come se fossero a vedere Rogue one al cinema. Applausi per un bel film. Ma questa signori è la B… Forse ce l’eravamo dimenticata. Ma è quella dell’altra volta, tale e quale. E allora, se ricordate bene, si diceva che era importante la concretezza e non il bel gioco. Ora cos’è cambiato?
Gianluca Vighini

FONTE: Blog.Telenuovo.it


Serie B: il Verona piega l’Entella e torna in testa
Al Bentegodi finisce 1-0: decide un colpo di testa di Pisano nel finale.


Un preciso colpo di testa di Eros Pisano, uno che ai gol pesanti ha abituato da tempo i tifosi del Verona, restituisce all’Hellas la vetta solitaria della classifica di Serie B. Il gol partita del posticipo della terz'ultima di andata che fa esplodere il "Bentegodi" si è materializzato al 32’ della ripresa, sancendo una vittoria meritata per i gialloblù, che tornano a +2 sul Frosinone.

Prosegue invece il momento-no della squadra di Breda, ora fuori dalla zona playoff, ma che in casa della padrona del campionato ha dovuto fare i conti con tante assenze. Dignitosa nel complesso la resistenza dei liguri, che pure hanno creato una sola vera occasione da rete, con Belli in avvio di secondo tempo, sventata da Nicolas, oltre a un tiro in avvio di Caputo.

Per il resto, solo Verona, e pazienza se Pazzini è rimasto ancora a secco. Tante le opportunità sprecate dai gialloblù, in particolare un paio clamorose con Valoti, che in avvio non sfrutta un assist di Romulo e che ha colpito un palo al 43', con Bessa e con lo stesso Pisano nel primo tempo. L’assedio è ripartito nell’ultimo quarto di partita, caratterizzato dall’ingresso in campo di Simoneandrea Ganz al posto di Zaccagni. Il 4-2-4 d’assalto ha premiato Pecchia, pur solo da azione d’angolo.

Questa la nuova classifica: Verona 37, Frosinone 35, Benevento 33, Spal 32, Cittadella e Carpi 31, Perugia 29, Bari 27, Entella e Spezia 26, Novara 25, Brescia, Ascoli 23, Salernitana, Latina Pro Vercelli e Vicenza 21, Pisa e Ternana 20, Cesena 19, Avellino 17, Trapani 12

FONTE: SPortal.it


PRIMO PIANO
Serie B, Verona-Entella 1-0: Pisano decide la sfida del "Bentegodi"
19.12.2016 22.20 di Angelo Zarra Twitter: @@angezarra49
Termina con una vittoria del Verona il secondo posticipo che chiude la 19^ giornata del campionato cadetto. La formazione di mister Pecchia torna alla vittoria superando davanti ai propri tifosi al "Bentegodi" l'Entella. Dopo un primo tempo avaro di emozioni (da menzionare solo un palo di Valoti nel finale), la partita si scalda nella ripresa con Moscati che davanti a Nicolas tira sullo stesso portiere veneto. Al 70' il Verona si fa vedere dalle parti di Iacobucci prima con Zaccagni e poi con il neoentrato Ganz e al 79' passa con un'incornata precisa di Pisano su calcio d'angolo. Con questo successo gli scaligeri tornano in testa alla classifica, i liguri scivolano al nono posto, appena fuori la zona play-off.

TABELLINO
Marcatori: 79' Pisano (VER).

Verona (4-3-3): Nicolas; Pisano, Bianchetti, Caracciolo, Suprayen; Valoti (57' Luppi), Fossati, Zaccagni (70' Ganz); Romulo, Pazzini, Bessa (89' Gomez). A disp.: Coppola, Boldor, Siligardi, Maresca, Cappelluzzo, Troianiello. All.: Pecchia.

Virtus Entella (4-3-2-1): Iacobucci; Iacoponi, Pellizzer, Benedetti; Keita; Belli (84' Beretta), Gerli, Palermo (77' Sini); Moscani, Tremolada (71' Diaw); Caputo. A disp.: Paroni, Baraye, Di Paola, Ayoub, Puntoriere, Mota. All.: Breda.

Arbitro: Federico La Penna.
Ammoniti: Iacoponi (VEN), Fossati (VER), Bessa (VER), Sini (VEN).

FONTE: TuttoB.com


LA CONFERENZA
Breda: E' normale soffrire a Verona
19/12/2016 23:35
“Per un tempo abbiamo sofferto, ma ci sta giocare a Verona e soffrire. Nel secondo tempo abbiamo provato a giocare, abbiamo avuto un'occasione importante. Non abbiamo raccolto nulla, ma la prestazione è stata buona. Bisogna mantenere questo atteggiamento, ma serve essere più determinati e cattivi. Segnare nel primo tempo sarebbe stato importante, sono dispiaciuto di non aver raccolto punti. Bisogna lavorare su noi stessi, solo questo possiamo fare". Roberto Breda, tecnico della Virtus Entella, interviene così in conferenza stampa dopo la sconfitta con il Verona.
L.VAL.

MIXED-ZONE
Fossati: Siamo umili e coi piedi per terra

19/12/2016 23:30
"Non sono contento della mia prestazione: ho sbagliato molto passaggi a livello tecnico. Ma a livello di squadra abbiamo dimostrato tutti grande carattere. I fischi fanno sempre male, non possiamo vincere tutte le partite, siamo consapevoli che siamo una buona squadra, ci vuole unione sia dentro che fuori dallo spogliatoio per raggiungere il nostro obiettivo". Così Marco Fossati dopo la vittoria con la Virtus Entella.

L'ex giocatore del Cagliari ha proseguito: "Ci alleniamo sempre a grandi ritmi, ho girato molte squadre e posso assicurare che ci alleniamo molto bene. Calo fisico? I dati che abbiamo ci dicono che siamo al top tra kilometri percorsi e altri fattori. Poi questo non vuol dire che facciamo degli errori, se Nicolas non parava su Moscati eravamo qui a parlare di un'altra partita. Noi siamo umili e coi piedi per terra: non è vero che ci specchiamo. Carpi? E' una squadra costruita per vincere sarà un ottimo test per noi. Pecchia? Spero di ripagare la sua fiducia, è un grande allenatore".
L.VAL.

LA CONFERENZA
Pecchia: Vittoria di carattere

19/12/2016 23:25
"Abbiamo vinto ed è quello che contava. Dopo il derby è stata una settimana abbastanza lunga: la squadra deve essere più libera mentalmente. E' stata una vittoria di carattere, mi è piaciuta l'immagine della squadra che si è abbracciata con forza dopo il gol di Pisano. Io vedo la mia squadra allenarsi tutti giorni, stiamo lavorando per migliorare, siamo primi: non è scritto da nessuna parte che il Verona debba avere 15 punti sopra le altre". Fabio Pecchia interviene in conferenza stampa dopo la vittoria con la Virtus Entella.

Il tecnico del Verona ha continuato: "Adesso abbiamo bisogno di recuperare. Il Carpi? E' una squadra forte, sarà una partita difficile. Nel corso della partita abbiamo cambiato anche modulo per vincerla. Il campo dopo la partita di ieri del Chievo? Non voglio cercare giustificazioni, ma il campo non era in grandi condizioni".
L.VAL.

POST-PARTITA
Pisano: Anche se brutti l'importante è vincere

19/12/2016 23:20
"Sapevamo dell'importanza di questa partita, siamo contenti di questa vittoria. Abbiamo vinto una partita difficile, l'importante era portare a casa i tre punti, abbiamo dimostrato di aver carattere. La vittoria oggi era fondamentale dopo il sorpasso del Frosinone. Derby? Abbiamo deluso i tifosi e dedico il gol a loro. Noi dobbiamo pensare partita per partita". Eros Pisano parla alla fine della partita con la Virtus Entella.

L'ex terzino del Palermo ha continuato: "Non abbiamo mai mollato, siamo rimasti concentrarti sulla partita, abbiamo sbloccato la partita su palla inattiva e poi siamo stati bravi a difenderci. Dopo il derby siamo stati bravi a scuoterci: l'obiettivo era vincere, siamo stati bravi a portare a casa i tre punti. Oggi forse dovevamo essere più cinici e sfruttare le occasioni da gol nel primo tempo. Calo fisico? Se hai un calo poi può condizionare anche la mente, dobbiamo continuare a lavorare. Col Carpi sarà difficile, l'importante è vincere: anche se siamo brutti, l'importante è sempre portare a casa i tre punti".
L.VAL.

FONTE: TGGialloBlu.it


Hellas Verona, le pagelle di CM: Caracciolo il migliore, Pisano decisivo

del 19 dicembre 2016 alle 22:31
di Nicola Corona
Hellas Verona-Virtus Entella 1-0

Nicolas 6,5
Pisano 6,5
Bianchetti 6,5
Caracciolo 7
Souprayen 5,5
Zaccagni 5,5 (69' Ganz 6,5)
Fossati 6
Valoti 6 (57' Luppi 5,5)
Romulo 5,5
Pazzini 6
Bessa 6,5 (Gomez sv)

All. Pecchia 6

Serie B: il Verona vince 1-0 e torna primo

del 19 dicembre 2016 alle 22:21
All'Hellas Verona basta un gol di Eros Pisano al 76' (su azione da calcio d'angolo) per aggiudicarsi il posticipo contro la Virtus Entella col risultato di 1-0, e balzare di nuovo in testa alla classifica di Serie B, superando il Frosinone. Successo meritato per i gialloblù, che hanno prodotto molto ma concretizzato poco nell'arco dei 90 minuti. Si conclude così il 19° turno del campionato cadetto: appuntamento a sabato prossimo, vigilia di Natale...

FONTE: CalcioMercato.com


Hellas Verona - Virtus Entella 1-0 | Pisano firma il riscatto gialloblu al Bentegodi
Un'incornata del difensore decide il posticipo della diciannovesima giornata di Serie B, con gli scaligeri che ritrovano la vittoria dopo due partite e la vetta della classifica, ricacciando il Frosinone a due punti di distanza

Luca Stoppele
19 dicembre 2016 19:45

L'Hellas Verona ritorna alla vittora nel posticipo della diciannovesima giornata del campionato di Serie B, superando al Bentegodi la Virtus Entella con il risultato di 1-0.
Il paziente non è ancora guarito, ma la strada stavolta potrebbe essere quella giusta. Questa, in termini "medici", la sintesi della gara andata in scena sul terreno di gioco scaligero, che ha visto la formazione di Pecchia comandare per lunghi tratti, ma anche faticare a trovare la via del gol e rischiare di andare sotto in un paio di occasioni. L'inizio partita è di marca gialloblu, con i padroni di casa che prendono in mano il pallino del gioco e cercano di annullare un avversario che alza le barricate, senza però rinunciare a provare ad impesierire il portiere avversario con improvvise verticalizzazioni. Rispetto alle precedenti gare, l'Hellas è apparso più pimpante, sia dal punto di vista fisico che mentale, peccato che negli ultimi 30 metri sia spesso mancato quel pizzico di lucidità che fa la differenza. Così Pazzini e Bessa vedono respinte le rispettive conclusioni, con Iacobucci che deve fare affidamento ai suoi riflessi per sventare una conclusione di Pisano deviata. Intanto le ripartenze ospiti vengono annullate dalla retroguardia scaligera e Nicolas resta in operoso per buona parte della prima frazione.
Ad inizio ripresa però la Virtus ha sorpreso i padroni di casa, mettendo in campo un'intensità che prima ha costretto Caracciolo ad un tackle decisivo su Capoto e poi ha portato Nicolas a compiere un autentico miracolo su Moscati, lasciato completamente libero di stoppare e calciare in prossimità dell'area piccola. Dopo lo shock dei primi 10 minuti, l'Hellas ha piano piano riguadagnato campo, senza però riuscire ad andare via in velocità come nel primo tempo, mentre gli avversari sembravano aver trovato le giuste contromisure. Con l'entrata in campo di Ganz, Pecchia si è affidato ad una formazione a trazione anteriore, che ha costretto i liguri ad arretrare il proprio baricentro. La difesa dell'area dei ragazzi di Breda però è riuscita a vanificare gli assalti scaligeri, fino a quando Pisano non ha trovato il tempo giusto per l'incornata su corner di Romulo. Non avendo più il risultato da difendere, l'Entella si è spinta in avanti senza riuscire a procurare particolari grattacapi a Nicolas, mentre Pazzini e soci cercavano vanamente di approfittare degli spazi concessi.

Una vittoria quindi che lascia ben sperare i tifosi, soprattutto per la voglia vista in campo e per i primi 45 minuti, dove c'è stata una qualità superiore nei passaggi e nella manovra. Manca ancora un po' di fiducia nei propri mezzi, e la tranquillità che ne deriva, ma ora Pecchia può guardare con un po' più di ottimismo alla sfida con il Carpi del 24 dicembre, mentre la classifica vede ancora la sua squadra in vetta.

PRIMO TEMPO - L'Hellas parte con aggressività e Zaccagni ci prova già al 1', ma il suo tiro non trova la porta. L'Entella però non vuol restare a guardare e al 4' la difesa scaligera respinge un'insidiosa conclusione di Moscati. Al 7' Bessa penetra di forza in area, ma sul più bello lascia partire una via di mezzo tra un tiro e un assist per Romulo che si spegne sul fondo. Due minuti dopo, in ripartenza, Pazzini allarga per Romulo che pesca in area l'accorrente Valoti ma il suo destro viene bloccato da Iacobucci e sfuma così la seconda, ghiotta occasione per i gialloblu. È un ottimo Verona quello dei primi dieci minuti. Al 15' Nicolas respinge con i pugni una punizione di Tremolada messa al centro. Subito dopo Bessa entra in area dalla sinistra, si beve Iacoponi e calcia, ma Iacobucci respinge con il piede. Debole e fuori misura il colpo di testa di Pazzini al 17'. In tre si immolano al 20' nel tentativo di respingere la conclusione del Pazzo, arrivata dopo una bella azione che si è sviluppata sulla sinistra. Il portiere ligure al 29' allontana un pallone pericoloso, nato da un tiro deviato di Pisano, sul quale si stava avventando Pazzini. Al 31' un'altra azione veloce mette in moto Bessa, che se ne va a sinistra, ma il suo assist viene messo in corner. Al 37' la potente conclusione di Fossati va solo vicino alla porta avversaria. L'assedio gialloblu va avanti anche nel finale della prima frazione, con Valoti che al 43' colpisce il palo da posizione defilata.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia sui buoni ritmi della prima frazione. L'Entella prova a prendere in mano la situazione a centrocampo e a mettere in moto le proprie punte: Caracciolo al 51' stoppa Caputo lanciato verso la porta. Nicolas compie un miracolo al 53', salvando la porta sul tiro di Moscati, lasciato solo in area di rigore. Dopo un inizio difficile, il Verona sembra poter piano piano riguadagnare campo. Iacobucci si deve distendere al 68' per bloccare il tiro di Zaccagni, ma i gialloblu sembrano faticare a trovare i varchi nel fortino ospite. Ganz incorna la sfera arrivata dal corner al 72', ma il tiro è centrale. Al 74' Pisano la mette in mezzo e trova Luppi, ma la difesa ligure respinge prima la sua conclusione e poi quella di Ganz. Al 75' Romulo dall'angolo pesca in area Pisano, che di testa firma il vantaggio. L'Entella ora prova a spingersi un po' in avanti e gialloblu cercano di sfruttare gli spazi lasciati. Romulo all'84' si fa tutto il campo palla al piede, poi lascia partire un destro che termina sul fondo.

HELLAS VERONA - VIRTUS ENTELLA 1-0
MARCATORI: Pisano (HV) al 75'

HELLAS VERONA (4-3-3): Nicolas; Pisano, Caracciolo, Bianchetti, Souprayen; Fossati, Valoti (dal 57' Luppi), Zaccagni (dal 69' Ganz); Romulo, Pazzini, Bessa (dal 88' Gomez).
A disposizione: Coppola, Boldor, Troianiello, Maresca, Cappelluzzo, Siligardi. Allenatore: Fabio Pecchia.

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Iacobucci; Iacoponi, Pellizzer, Benedetti, Keita; Belli (dal 83' Beretta), Gerli, Moscati; Tremolada (dal 71' Diaw); Palermo (dal 76' Sini), Caputo.
A disposizione: Paroni, Ayoub, Puntoriere, Di Paola, Mota, Baraye. Allenatore: Roberto Breda.

ARBITRO: Federico La Penna di Roma.
AMMONITI: Iacoponi, Fossati, Bessa, Sini

FONTE: VeronaSera.it


SERIE B
Entella, Breda: “Prestazione importante, peccato non aver raccolto punti”
19.12.2016 23.02 di Marco Frattino Twitter: @MFrattino
Roberto Breda, tecnico dell'Entella, ha parlato a Sky Sport dopo il ko contro il Verona. “Non è sufficiente cosa stiamo facendo, la prestazione è stata qualitativa. Per un tempo abbiamo sofferto, ma ci sta giocare a Verona e soffrire. Nel secondo tempo abbiamo provato a giocare, abbiamo avuto un'occasione importante. Non abbiamo raccolto nulla, ma la prestazione è stata buona. Bisogna mantenere questo atteggiamento, ma serve essere più determinati e cattivi”, le parole dell'allenatore che ha poi proseguito: “Segnare nel primo tempo sarebbe stato importante, sono dispiaciuto di non aver raccolto punti. Bisogna lavorare su noi stessi, solo questo possiamo fare. Qual è la dimensione dell'Entella? Il campionato di B è estremamente equilibrato, dobbiamo guardarci avanti ma anche dietro. Già sabato, contro il Novara, sarà una battaglia. Conosciamo i nostri valori, ma dove arriveremo non lo decidiamo adesso. Dobbiamo lavorare e vedere dove possiamo arrivare. In queste gare qualcosa è mancato, dobbiamo fare una analisi oggettiva. Bisogna valutare cosa è cambiato in queste settimane, momenti di difficoltà capitano a tutti. Ma proprio in questi momenti - ha concluso Breda - bisogna trovare le forze per ripartire”.

SERIE B
Pecchia: “Contava vincere, dà fastidio sentire del Verona già campione”
19.12.2016 22.47 di Marco Frattino Twitter: @MFrattino
Fabio Pecchia, tecnico del Verona, ha parlato a Sky Sport dopo la vittoria sull'Entella. “Abbiamo offerto un grande primo tempo, creando cinque palle gol di cui quattro clamorose nell'area piccola. Giocare su un campo così, impraticabile, per noi che vogliamo giocare è stato difficile. Grande prestazione dei miei, era importante vincere. È stata una prestazione importante anche sotto l'aspetto caratteriale”.

La rete di Pisano? “Nel secondo tempo abbiamo creato di meno, rischiando di più. Ma Eros sulle palle inattive ha fatto grandi cose nella passata stagione, sono contento per lui. Fare gol in quel frangente della gara era difficile, ma sono contento e soddisfatto”.

La pressione ha inciso nella testa dei ragazzi in precedenza? “Non capisco perché il Verona debba vincere il torneo con venti punti di vantaggio al termine del girone di andata. Questa cosa mi dà fastidio, io continuo a ripetere che ci sono altre squadre forti. La mia rosa è matura per capire cosa c'è intorno, il Verona è una squadra di Serie B e vedremo fino alla fine cosa accade. Parlare del Verona che deve essere in vantaggio di dieci punti di vantaggio sulla seconda al termine del girone di andata, è assurdo”.

Ha allenato Mertens a Napoli con Benitez, è sorpreso del rendimento del belga? “Non ha soltanto le capacità di attaccante, ma vede la porta come nessuno. Trova il guizzo vincente, è importante. Lo è stato anche per noi. Nell'emergenza sta dando il meglio di sé. È affascinante vederlo così, in avanti è tanta roba”.

ALTRE NOTIZIE
Le pagelle dell'Entella - Tremolada molto attivo, centrali di difesa attenti
Risultato finale: Verona-Entella 1-0

19.12.2016 22.36 di Andrea Piras
Iacobucci 6.5 - Provvidenziale quando di piede respinge la conclusione ravvicinata di Bessa, preciso nelle uscite alte. Nulla può sul gol di Pisano.

Iacoponi 6 - Non inizia benissimo quando Bessa lo punta, ma cresce col passare dei minuti dimostrando sicurezza.

Benedetti 6.5 - Pazzini non è certamente un cliente comodissimo, ma con le buone o con le cattive riesce a limitare il capitano del Verona.

Pellizzer 6.5 - Sempre presente sui palloni alti, usa il corpo con intelligenza per arginare le offensive scaligere.

Keita 6 - Fa vedere buone scorribande sulla corsia di sinistra, solido nel contenere gli attacchi di casa.

Belli 6 - Aggredisce alto i giocatori avversari, prestazione di sostanza per lui in un ruolo non suo. Dall'84' Beretta s.v.

Gerli 6 - Si abbassa molto per aiutare i difensori nel recuperare il pallone. Qualche piccola sbavatura sui lanci che però non va assolutamente ad inficiare sulla prestazione.

Palermo 6 - Sempre presente quando si deve lottare, partita di sacrificio la sua. Dal 79' Sini s.v.

Moscati 5.5 - Pedina aggiunta nell'abbottonata mediana di Roberto Breda, prova comunque anche gli inserimenti in area. Sul voto però influisce il gol divorato ad inizio ripresa.

Tremolada 6.5 - Elemento di raccordo fra i reparti, recupera e fa ripartire l'azione con ottime giocate. Dal 71' Diaw 5.5 - Sul gol del Verona si fa prendere il tempo da Pisano.

Caputo 6 - I palloni giocabili non sono molti, ma si batte per far salire la squadra. Sfortunato nel primo tempo quando calcia al volo da posizione decentrata spedendo alto.

SERIE B
Serie B, Hellas di misura: Entella ko, Pecchia si conferma in vetta
19.12.2016 22.34 di Marco Frattino Twitter: @MFrattino
L'Hellas Verona si aggiudica il posticipo di Serie B contro l'Entella. 1-0 il risultato finale al Bentegodi, col successo arrivato grazie alla rete di Pisano al minuto 77. Con questa vittoria, la formazione di Pecchia conferma la vetta della classifica di Serie B con 37 punti conquistati in 19 turni. Segue il Frosinone con due punti di ritardo.

ALTRE NOTIZIE
Le pagelle del Verona - Pisano ci crede fino all'ultimo, Pazzini combatte
Risultato finale: Verona-Entella 1-0

19.12.2016 22.32 di Andrea Piras
Nicolas 6.5 - Corre pochi rischi, svolgendo l'ordinaria amministrazione con decisione nel primo tempo. Salva su Moscati ad inizio ripresa con una super parata.

Pisano 6.5 - Scende spesso sulla fascia destra, ma quando effettua i cross non sempre è preciso. Ha però il compito di crederci fino in fondo sbloccando il risultato con un preciso colpo di testa.

Caracciolo 6 - Buoni i suoi anticipi in difesa, non commette nessuna sbavatura.

Bianchetti 6 - Elegante quando frena le azioni dell'Entella, stacca sempre di testa con precisione.

Souprayen 5.5 - La volontà non manca, ma quando scende sulla fascia non sempre è preciso. Rischia molto perdendo due palloni sanguinosi.

Valoti 6 - Non inizia benissimo divorandosi un gol fatto. Cresce col passare dei minuti, coglie un palo clamoroso a fine primo tempo. Dal 57' Luppi 6 - Non entra bene in partita, ma migliora col passare dei minuti.

Fossati 6 - Fa girare poco la manovra in mezzo al campo, sbagliando qualche appoggio di troppo. Meglio nel secondo tempo.

Zaccagni 5.5 - Va a fiammate, alterna buone chiusure ad errori in fase di disimpegno. Dal 70' Ganz 6 - Prezioso in attacco, si guadagna molti falli.

Romulo 6 - Si fa vedere poco sulla corsia, viene controllato molto bene da Keita dalla sua parte. Fa valere la sua rapidità nel secondo tempo.

Pazzini 6 - Fa a sportellate con la difesa biancoceleste, generoso quando arretra per prendere il pallone sulla trequarti ma in avanti è troppo solo.

Bessa 6 - L'uomo più pericoloso nella prima frazione di gara, crea diverse azioni pericolose. Meno propositivo nella ripresa. Dall'89' Juanito Gomez s.v.

SERIE B
Verona, Pisano: "Dovevamo per forza vincere, non importava come"
19.12.2016 22.21 di Andrea Piras
Il difensore del Verona Eros Pisano ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il successo sull'Entella: "Era fondamentale vincere oggi e ci siamo riusciti da gruppo. Ci abbiamo creduto fino alla fine e abbiamo portato a casa i tre punti".

Quanto vi mancava questa vittoria?
"Quando bisogna vincere per forza è difficile. Oggi sapevamo che dovevamo per forza portare a casa i tre punti, non importava come. Ci siamo riusciti, ci godiamo questa vittoria pensando alle prossime due partite".

Avete dato un segnale importante al campionato.
"Abbiamo dato un segnale importante ma non abbiamo fatto niente. Abbiamo ora una partita importantissima contro il Carpi. Ci arriviamo con un aspetto mentale diverso, speriamo poi di ritrovare il gioco".

I tanti attaccanti.
"Era questo il modo per vincere".

SERIE B
Serie B, Verona-Entella 1-0. Pisano restituisce il primato agli scaligeri
19.12.2016 22.20 di Gaetano Mocciaro Twitter: @gaemocc
Ritorna al successo il Verona che nel posticipo del 19° turno ha superato l'Entella. Al Bentegodi gli scaligeri vincono di misura (1-0) grazie a una rete di Eros Pisano al 76'. Con questo successo la squadra di Fabio Pecchia si riprende il primo posto, con un vantaggio di due punti sul Frosinone. Entella attualmente 9° e fuori dalla zona playoff.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


19.12.2016
Pecchia esulta: «Miglior Verona del campionato»
La gioia di Fabio Pecchia (Fotoexpress)

«Oggi forse è stata la più bella prestazione di tutto l'anno. È stata una vittoria di testa e di carattere, basta guardare le immagini del gruppo che si abbraccia dopo il gol. E il nostro pubblico ci ha dato una grande mano».
Fabio Pecchia si tiene stretto i tre punti conquistati contro la Virtus Entella: «Mi è piaciuto tutto il Verona, anche nella sofferenza. Nel primo tempo abbiamo creato tante occasioni nonostante un campo impraticabile».

Con il successo il suo Hellas è tornato primo da solo: «Il fischio finale è stata una liberazione, la squadra ha gestito bene il finale. Complimenti ai ragazzi, grande prestazione la loro».
Spiega così la scelta di Zaccagni e Valoti: «Sceglierò ogni volta chi ha più esercizie fisiche e mentali. Anche Ganz è entrato con lo spirito giusto».

Infine il riferimento allo stato d'animo del gruppo: «Bisognava vincere, l'abbiamo fatto con una prestazione di un certo livello. Nel secondo tempo ha pesato la brutta sconfitta nel derby».

19.12.2016
Vittoria e primato
Decide Pisano
Ma è stata dura


Il Verona supera 1-0 la Virtus Entella nel posticipo della 19a giornata di Serie B e torna al comando della classifica superando il Frosinone.
Hellas vicino al vantaggio al 10’. Romulo dalla destra serve al centro per Valoti che però calcia debolmente, permettendo a Iacobucci di bloccare la palla.
Al 17’ il portiere ligure si salvava di piede sul rito di Bessa. Tre minuti più tardi ci prova Pazzini la cui conclusione è deviata in corner. Al 43’, ancora padroni di casa vicini al gol del vantaggio. Ancora con Valoti che però trova il palo a dirgli di no.
Il primo tempo si chiude con le due squadre ancora sullo zero a zero.

Nella ripresa i gialloblù rischiano di andare sotto: Moscati esita con la porta vuota e Nicolas riesce a fare il miracolo.
Al 32’, giunge la rete della vittoria gialloblù. Sugli sviluppi di un corner, Pisano di testa manda la palla all’incrocio, battendo Iacobucci. Verona torna leader con 37 punti, due in più del Frosinone.

Prossimo match contro il Carpi.

Il tabellino

Verona (4-3-3): Nicolas 6.5, Pisano 7, Caracciolo 6.5, Bianchetti 6, Souprayen 6, Fossati 5.5, Valoti 6 (11’st Luppi 6), Zaccagni 5.5 (24’st Ganz 6), Romulo 7, Pazzini 6, Bessa 6.5 (43’st Gomez sv). In panchina: Coppola, Baldor, Troianiello, Maresca, Cappelluzzo, Siligardi. Allenatore: Pecchia 6

VIRTUS ENTELLA (4-4-1-1): Iacobucci 6, Iacoponi 6, Benedetti 6, Pellizzer 6, Keita 6.5, Belli 5.5 (38’st Beretta sv), Moscati 5.5, Gerli 6, Palermo 6 (31’st Sini sv), Tremolada 6 (25’st Diaw 6), Caputo 5.5. In panchina: Paroni, Ayoub, Puntoriere, Di Paola, Mota, Baraye. Allenatore: Breda 6.

ARBITRO: La Penna di Roma 6
RETI: 30’st Pisano
NOTE: serata non fredda, terreno in buone condizioni. Spettatori: 12.342. Ammoniti: Jacoponi, Fossati, Bessa, Sini. Angoli: 7-0 per il Verona. Recuperi: 0’, 3’.

FONTE: LArena.it


I numeri gialloblù di #VeronaEntella
20/DICEMBRE/2016 - 18:45
Verona - Solidità, sofferenza e la vittoria di un grande gruppo. Riviviamo Hellas Verona-Virtus Entella, attraverso i numeri e le statistiche Opta.

VITTORIA E PORTA INVIOLATA
Settima gara chiusa con la porta inviolata e undicesima vittoria stagionale in campionato per il Verona (primato nella Serie B 2016/17). Salgono a 763 i minuti in cui i gialloblù sono rimasti in vantaggio in questo campionato, almeno 191 minuti più di ogni altro club.

ATTACCO E PALLE INATTIVE, CHE RISORSE
Sono ora 10 in totale i gol segnati dal Verona su palle inattive: solo 2 squadre (Cittadella e proprio Entella) hanno fatto meglio. I gialloblù hanno segnato 31 reti dall’interno dell’area di rigore, almeno 6 più di ogni altra formazione di questo campionato. Finora, i gialloblù hanno segnato 36 gol in campionato.

EROS E' UNO CHE USA LA TESTA
In 62 presenze tra Serie A e B, Eros Pisano ha segnato 7 gol con la maglia del Verona, 6 di queste reti sono state realizzate di testa.

Pecchia: «Vincere non è mai scontato, complimenti ai ragazzi»
19/DICEMBRE/2016 - 23:30
Verona - Segui su Hellas Verona Channel le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Fabio Pecchia, rilasciate al termine di Hellas Verona-Virtus Entella (1-0), 19a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Abbiamo fatto un gran primo tempo, creando quattro o cinque nitide palle gol. Oggi il campo era pesante, difficile giocare sullo stesso terreno a 24 ore di distanza dal Chievo, quindi faccio i complimenti ai miei perché oggi era importante vincere. Nel secondo tempo abbiamo creato meno e rischiato di più, ma sono contento per Pisano che è sempre bravo sulle palle inattive e in questa stagione finora un po' ci è mancato. All'inizio del secondo tempo abbiamo perso un po' le distanze, ma c'è stata una grandissima reazione. Complimenti sia a Ganz che a Juanito, che sono entrati bene nella gara. Voglio un gruppo che sappia cambiare pelle senza perdere la voglia di giocare al calcio. Pazzini? E' l'anima della squadra, dà l'esempio, deve continuare su questa strada. Non capisco perché molti pensano che il Verona debba vincere il campionato a dicembre con 20 punti sulla seconda, sono tre le squadre retrocesse che si sono allestite per risalire, così come hanno fatto Spezia, Bari ed altre. Questo non ci aiuta, il Verona è una squadra di Serie B, è una trappola nella quale non dobbiamo cadere. Carpi? Abbiamo bisogno di recuperare energie e di continuare a lavorare. E' una gara importante, contro una squadra forte».

Pisano: «Vittoria del gruppo, ora a Carpi con umiltà»
19/DICEMBRE/2016 - 23:15
Verona - Segui su Hellas Verona Channel le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Eros Pisano, rilasciate al termine di Hellas Verona-Virtus Entella (1-0), 19a giornata della Serie B ConTe.it

«Quella di stasera è stata una partita difficile e combattuta, giocata con tanto spirito di sacrificio. Il mio gol è frutto del lavoro di tutta la squadra e non è stata per nulla una vittoria semplice. Non abbiamo mai mollato, siamo rimasti concentrati sulla partita e ci abbiamo sempre creduto, siamo stati bravi a rimanere compatti e a difenderci per portare a casa i tre punti. Siamo stati bravi a non mollare mai, oggi avevamo un obiettivo che era vincere e abbiamo combattuto tutti insieme. Ora la testa è al Carpi, dobbiamo lottare con umiltà»

Fossati: «Risultato importantissimo che ci dà fiducia»
19/DICEMBRE/2016 - 23:10
Verona - Segui su Hellas Verona Channel le principali dichiarazioni del centrocampista gialloblù Marco Ezio Fossati, rilasciate al termine di Hellas Verona-Virtus Entella (1-0), 19a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Con l'Entella la definirei una vittoria da grande squadra, abbiamo dimostrato di essere un gruppo forte. Oggi non era facile, era una sfida pesante anche dal punto di vista mentale, perché venivamo da alcune sconfitte. Quindi è una vittoria importante di un gruppo che ha lavorato bene e che ha raccolto finalmente i risultati, una prova di carattere e sacrificio da parte di tutti. La mia prestazione? Non sono soddisfatto dal punto di vista tecnico, oggi serviva altro, come cattiveria e lavoro di squadra. Col tempo torneranno bel gioco e prestazioni, oggi contava solo il risultato, ma sappiamo che possiamo fare meglio di così. Ad ogni modo, il campo era in pessime condizioni e non ci ha aiutato, ma non deve essere un alibi: dobbiamo prendere quello che di buono abbiamo fatto, che è la vittoria, e andare avanti. Mentalmente siamo sempre stati sereni, il lavoro testimoniava valore ed identità. Carpi? Prepareremo la partita e cercheremo di colpirli nei loro punti deboli. Bessa? Ha personalità, averlo vicino è un valore aggiunto».

Serie B ConTe.it: Hellas Verona-Virtus Entella 1-0
19/DICEMBRE/2016 - 19:30
Verona -Tre punti per il Verona, conquistati nel posticipo del lunedì al 'Bentegodi' contro la Virtus Entella, che valgono il primato in classifica. Una partita in cui i gialloblù hanno dimostrato di saper soffrire e colpire al momento giusto, dopo un primo tempo in cui il Verona avrebbe meritato il vantaggio viste le tante palle gol costruite. Decide la sfida un colpo di testa di Pisano su corner di Romulo (76'), esplode il Bentegodi per un 1-0 meritatissimo. Al triplice fischio è il Verona a festeggiare, 37 punti e primo posto in classifica in attesa della sfida contro il Carpi.

HELLAS VERONA-VIRTUS ENTELLA 1-0

Marcatore: 31' st Pisano.

HELLAS VERONA (4-3-3): Nicolas; Pisano, Caracciolo, Bianchetti, Souprayen; Fossati, Valoti (dal 12' st Luppi), Zaccagni (dal 25' st Ganz); Romulo, Pazzini, Bessa (dal 44' st Gomez).
A disposizione: Coppola, Boldor, Troianiello, Maresca, Cappelluzzo, Siligardi.
All.: Pecchia.

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Iacobucci; Iacoponi, Pellizzer, Benedetti, Keita; Belli (dal 39' st Beretta), Gerli, Moscati; Tremolada (dal 26' st Diaw), Palermo (dal 36' st Sini); Caputo.
A disposizione: Paroni, Ayoub, Puntoriere, Di Paola, Mota, Baraye.
All.: Breda.

Arbitro: sig. La Penna di Roma.
Assistenti: sigg. Gori di Arezzo e Tardino di Milano.

NOTE. Ammonito: Fossati, Iacopini, Bessa, Sini. Spettatori: 12.342 (paganti: 2.146; abbonati: 10.196).

Il Verona torna primo in classifica imponendosi non con poche difficoltà contro l'Entella, squadra che si è dimostrata molto compatta e ordinata. A decidere un colpo di testa su corner di Pisano, nel primo tempo palo di Valoti.

FINISCE HELLAS VERONA - VIRTUS ENTELLA! 1-0 per i locali, decide il gol di Pisano.
90+3Min.
Ultima occasione per l'Entella, che ha il pallone per attaccare nell'ultimo minuto.
90+1Min.
Ci prova subito Juanito Gomez, respinto il suo tiro: Ganz controlla al limite dell'area, ma per La Penna è gioco pericoloso.
90Min.
AMMONITO SINI. Fallo del neo entrato su Luppi, lanciato in velocità.
90Min.
Tre i minuti di recupero.
89Min.
Iacoponi ci prova dal limite, il suo sinistro è potente ma termina alto sopra la traversa.
89Min.
Cambio nell'HELLAS VERONA: esce Bessa, entra Gomez.
88Min.
Romulo recupera si invola verso la porta di Iacobucci, l'italobrasiliano si allunga però troppo il pallone e viene anticipato da Gelo.
87Min.
AMMONITO BESSA. Il centrocampista sgambetta Diaw fermando così l'attaccante dell'Entella in modo falloso.
85Min.
ROMULO! L'italobrasiliano si fa tutto il campo e arriva al tiro, la palla termina di poco a lato con Iacobucci che controlla la sfera.
84Min.
Punizione di Moscati nell'area piccola, Nicolas con i pugni allontana e fa partire il contropiede del Verona.
84Min.
Cambio nella VIRTUS ENTELLA: esce Belli, entra Beretta.
83Min.
Colpo stile rugby di Fossati che calcia lontano mandando la palla vicino alla bandierina e facendo alzare così il pressing del Verona.
81Min.
Contropiede del Verona, Romulo serve Luppi che tocca di prima per Pazzini, Benedetti anticipa la punta dell'Hellas pronto per il tap in vincente.
80Min.
AMMONITO FOSSATI. Keita parte in velocità, il centrocampista lo stende per fermare il contropiede degli ospiti.
79Min.
Verona che continua a spingere, i veronesi cercano il secondo gol per mettere in ghiaccio la partita.
78Min.
Cambio nella VIRTUS ENTELLA: esce Palermo, entra Sini.
77Min.
VERONA IN VANTAGGIO! Corner di Romulo che trova Pisano in area, colpo di testa del difensore goleador che manda il pallone dove Iacobucci non può arrivare!
76Min.
Hellas Verona - Virtus Entella 1-0, Gol del Verona. Rete di Pisano.
75Min.
ROMULO! L'italobrasiliano calcia direttamente in porta, deviazione provvidenziale di Iacoponi che manda in angolo.
75Min.
Souprayen subisce fallo al limite dell'area, corner corto per il Verona che fa salire le sue torri.
74Min.
ANCORA GANZ! Conclusione di Luppi respinta, la palla arriva alla punta che calcia a botta sicura, ma ancora una respinta di Pellizzer.
72Min.
GANZ! Corner di Romulo, colpo di testa dell'ex Como che salta bene ma manda la sfera centrale, con Iacobucci che blocca senza problemi.
71Min.
Cambio nella VIRTUS ENTELLA: esce Tremolada, entra Diaw.
70Min.
Cambio nell'HELLAS VERONA: esce Zaccagni, entra Ganz.
69Min.
ZACCAGNI! Conclusione potente del centrocampista, Iacobucci in tuffo blocca la sfera. Altra occasione sfruttata male dal Verona.
68Min.
Caputo gioca male un pallone servitogli da Palermo, con l'Entella che si era trovata quattro contro quattro in contropiede.
67Min.
Contropiede del Verona con Luppi che arriva sul fondo: la punta sbaglia completamente il cross, beccandosi i fischi del Bentegodi.
66Min.
Molti errori da parte di entrambe le squadre in questo momento della partita, ne risente ritmo e qualità del gioco.
65Min.
Bel pallone di Bessa per Souprayen che però sbaglia completamente il cross: allontana ancora la difesa dell'Entella.
63Min.
A terra Belli e Souprayen dopo un contrasto: La Penna fischia per bloccare l'azione e valutare la condizione dei due.
62Min.
Due palle perse dell'Entella fanno infuriare Breda, con i giocatori ospiti in alcuni momenti troppo leziosi in questi ultimi minuti.
61Min.
Intervento molto duro di Palermo su Pisano, il centrocampista dell'Entella prende però il pallone con La Penna che indica solo rimessa laterale per l'Hellas.
60Min.
Anche in questo secondo tempo Verona in avanti a spingere, ma come nella prima frazione, l'Hellas non riesce a rendersi troppo pericolosa.
59Min.
Bell'azione del Verona che libera Zaccagni al cross: calibra male il traversone il canterano, la palla termina direttamente in out.
58Min.
Luppi si posiziona sull'esterno destro dell'attacco del Verona, sarà Romulo a retrocedere a centrocampo.
57Min.
Cambio nell'HELLAS VERONA: esce Valoti, entra Luppi.
56Min.
BESSA! Conclusione potente del centrocampista che supera la barriera ma non trova la porta difesa da Iacobucci.
56Min.
Punizione dal limite per il Verona dopo un fallo di Moscati su Zaccagni. Bessa si sistema il pallone per la battuta.
55Min.
Entella vicinissimo al vantaggio, mugugni dalla curva dell'Hellas che chiede ai suoi giocatori più cattiveria e grinta.
54Min.
MOSCATI! Combinazione al limite dell'area e cross di Caputo per il suo centrocampista: l'ex Livorno stoppa male solissimo nell'area piccola e si vede murare da Nicolas la conclusione.
53Min.
Caputo in velocità prova ad inserirsi in area, intervento con perfetto tempismo di Caracciolo che, in spaccata, allontana.
52Min.
CAPUTO! Altro diagonale potente dell'attaccante barese che prova a sorprendere Nicolas, pallone che termina alta sopra la traversa.
51Min.
Punizione profonda di Iacoponi per Benedetti sul palo lontano: fallo del difensore che si scontra con Nicolas che era uscito in presa alta.
50Min.
Rischia Souprayen che quasi perde palla al limite della propria area, alla fine il terzino riesce a servire Nicolas che spazza lontano.
49Min.
Bella combinazione Omulo - Pisano, il lancio del terzino per Pazzini è però troppo potente e Iacoponi può di testa servire il suo portiere.
48Min.
Verona che fatica nel far girare il pallone a centrocampo a causa di un pressing sempre ben sincronizzato degli avversari.
47Min.
Lancio di Gerli per Caputo, blocca Nicolas: l'Entella sta facendo superiorità numerica in mezzo al campo, per poi cercare il pallone per la punta.
46Min.
INIZIA IL SECONDO TEMPO DI HELLAS VERONA - VIRTUS ENTELLA! Si riparte dallo 0-0 della prima frazione.

Primo tempo che ha visto un Verona aggressivo e alla ricerca del vantaggio, Entella che controlla e prova il contropiede. La più grossa occasione per i locali un palo di Valoti al 43'.
Int.
FINISCE IL PRIMO TEMPO DI HELLAS VERONA - VIRTUS ENTELLA! 0-0 il risultato parziale.
45Min.
Non ci sarà recupero in questo primo tempo.
44Min.
Azione in velocità del Verona con Pisano che prova il cross dalla trequarti, il pallone termina sulla parte alta della rete della porta di Iacobucci.
43Min.
PALO DI VALOTI! Il centrocampista stoppa in area e dal fondo crossa al centro: il traversone si trasforma in un tiro che colpisce il palo esterno.
42Min.
Verona che ci sta provando in tutti i modi ma non sta trovando il giusto varco nella difesa organizzata dell'Entella.
40Min.
Gran numero di Gerli che si libera di due avversari e prova il cucchiaio per Caputo, pallone leggermente lungo che termina tra le braccia di Nicolas.
39Min.
Buona finta di corpo di Zaccagni che salta Palermo, Moscati in ripiegamento difensivo è costretto al fallo.
38Min.
Praticamente un assedio quello del Verona: cross di Souprayen, Pazzini è troppo lontano, ci prova Veloti ma Pellizzer di testa allontana.
36Min.
FOSSATI! Botta secca del regista dell'Hellas che cerca l'incrocio dei pali, palla che termina di poco a lato con Iacobucci che ne controlla l'uscita.
35Min.
Palermo, dopo l'appoggio di Moscati, prova la botta a sorpresa dai 25 metri: pallone che si perde ampiamente a lato.
34Min.
Percussione in area di Zaccagni che finta il tiro e si allunga il pallone, Pellizzer di esperienza con la spalla sbilancia il centrocampista e recupera la sfera.
33Min.
Moscati mette in mezzo per Caputo, la palla è troppo alta con Nicolas che, in tuffo, anticipa l'accorrente Belli.
31Min.
Si sgancia Caracciolo, palla in profondità per Bessa che crossa al centro per Pazzini, Pellizzer ci mette una pezza mandando la sfera in angolo.
30Min.
Sul proseguo dell'azione, palla per Valoti in sospetta posizione di fuoigioco, il cross del centrocampista viene respinto da Benedetti.
29Min.
OCCASIONE VERONA! Percussione di Pisano, conclusione deviata da Pellizzer che quasi beffa Iacobucci, ma il portiere di pugni allontana.
28Min.
Entella che sta difendendo molto bene la propria metà campo, lasciando pochissimo spazio all'attacco del Verona.
27Min.
Ancora un pallone perso di Zaccagni, Moscati si lancia in profondità ma viene fermato da Pisano in rimessa laterale.
25Min.
Ancora un fuorigioco di Caputo, che cerca sempre di anticipare il movimento della difesa del Verona.
24Min.
Molto mobile il centrocampo del Verona con Bessa, Romulo e Valoti che si scambiano spesso la posizione.
23Min.
Buon lavoro di Tremolada che stoppa il pallone, lo protegge e subisce fallo, facendo rifiatare la sua squadra.
21Min.
Pallone perso da Zaccagni che fa partire il contropiede dell'Entella: il cross di Tremolada non trova compagni e viene allontanato da Pisano.
20Min.
PAZZINI! Conclusione della punta da dentro l'area, provvidenziale per l'Entella la deviazione in corner di Pellizzer.
19Min.
Entella che sta faticando conto il pressing del Verona, la squadra di Breda si affida spesso al lancio lungo per Caputo.
18Min.
PAZZINI! Sale in cielo l'ex Milan per colpire di testa un pallone dalla destra, la sua conclusione termina però a lato.
17Min.
BESSA! Ingresso in area dell'ex Bologna che calcia a giro, Iacobucci con il piede mette la palla in angolo!
16Min.
Tremolada pesca il taglio di Moscati, pallone troppo arretrato per Caputo che aveva tagliato sul primo palo.
15Min.
Punizione dalla trequarti per l'Entella: Tremolada mette al centro, Nicolas con i pugni allontana la sfera.
14Min.
Gran chiusura in spaccata di Bianchetti che anticipa Caputo, sempre pericoloso quando può attaccare la profondità.
12Min.
GOL ANNULLATO AL VERONA! Punizione di Romulo, palla in area e Pazzini, dopo una deviazione, segna con un pregevole tacco. Azione ferma però per fallo in attacco del "Pazzo" su Benedetti.
11Min.
Lancio di Valoti per Pazzini, il centrocampista sbaglia però la misura con Iacobucci che, in uscita alta, blocca la sfera.
10Min.
Si intravede il Verona dominante dei primi mesi di campionato: lancio per Pazzini, conclusione potente della punta che centra in pieno però Pellizzer.
9Min.
VALOTI! Apertura di Pazzini per Romulo, passaggio in mezzo per il centrocampista che calcia a botta sicura, ma la sfera termina tra le mani di Iacobucci.
8Min.
Buon inizio dell'Entella che è venuta a giocarsela a viso aperto al Bentegodi: più preoccupato il Verona che sta sbagliando qualche passaggio di troppo.
7Min.
BESSA! Lancio per Pazzini che di petto mette in moto il compagno: percussione fino all'area, l'ex Inter prova un passaggio che non trova però nessun compagno.
6Min.
CAPUTO! Lancio per la punta che da posizione molto defilata calcia al volo ad incrociare: pallone che termina di poco alto sopra la traversa.
5Min.
E' Bessa a giocare nel tridente con Romulo e Pazzini, Valoti e Zaccagni saranno gli interni con il compito di inserirsi centralmente.
4Min.
Lancio di Iacoponi per Caputo, altro ottimo stop ma ancora fuorigioco per il bomber dell'Entella.
3Min.
Ancora Entella: tacco di Caputo per Moscati che calcia di prima intenzione, Bianchetti è attento e respinge il tiro del centrocampista.
2Min.
Gran palla di Tremolada per Caputo che stoppa in area a tu per tu con Nicolas, azione ferma però per il fuorigioco della punta.
2Min.
Subito una conclusione dal limite di Zaccagni, la palla non trova però la porta difesa da Iacobucci.
1Min.
Primo pallone toccato dall'Entella, in divisa bianca azzurra, Verona con la classica divisa gialloblu.
1Min.
INIZIA HELLAS VERONA - VIRTUS ENTELLA! Dirige il match l'arbitro Federico La Penna.

Formazione ENTELLA: 4 3 2 1 per Breda che schiera in avanti Caputo supportato sulla trequarti da Tremolada e Moscati. A centrocampo Belli, Gerli e Palermo, davanti a Iacobucci il quartetto difensivo composto da Iacoponi, Benedetti, Pellizzer e Keita.

Formazione HELLAS VERONA: 4 3 3 per Pecchia che schiera insieme a Pazzini due centrocampisti come Valoti e Romulo. A centrocampo Zaccagni, Fossati e Bessa (che potrà alternarsi con Valoti in avanti), in difesa Pisano, Caracciolo, Bianchetti e Souprayen. In porta Nicolas.

Tre punti frutto di tre pareggi nelle ultime cinque dell'Entella che vorrebbe ritrovare la vittoria proprio contro la favoritissima di questa Serie B, il Verona, che ora si trova al secondo posto dopo la vittoria del Frosinone di sabato.

Si chiude la 19a giornata di Serie B con l'Hellas Verona che ospita l'Entella: la formazione di Pecchia arriva dalla dura sconfitta nel derby con il Vicenza, inoltre i gialloblu hanno trovato un solo successo nelle ultime cinque.

Primavera: il 2016 si chiude con l'1-1 col Cesena
17/DICEMBRE/2016 - 14:25
Verona - Si conclude con un pareggio per 1-1 il grande 2016 della Primavera gialloblù, che si avvia alla pausa invernale forte del primo posto in classifica. Come da pronostico, il Cesena si è dimostrato tosto e ben messo in campo, e nel primo tempo sono stati proprio i romagnoli a giocare meglio, a colpire un palo e a passare in vantaggio, con il rigore trasformato da Akammadu. Nel secondo tempo il Verona scende in campo con maggiore convinzione, confezionando tante occasioni e il pareggio, realizzato con un gran colpo di testa da parte di Pavan, ben imbeccato da Tupta. L'ultima mezz'ora scorre veloce nella nebbia che avvolge l'impianto di Vigasio. La prossima sfida sarà il 14 gennaio, in trasferta contro il Napoli.

Il commento dell'allenatore della Primavera gialloblù, Massimo Pavanel: «Oggi nel primo tempo non siamo stati brillanti come una settimana fa contro la Lazio, ma nella ripresa siamo stati bravi a riacciuffare la partita. Quindi complessivamente il pareggio è il risultato più giusto. La lunga sosta gioca a nostro favore: potremo recuperare i tanti acciaccati del nostro gruppo. Per queste prime 12 giornate non posso che fare i complimenti a tutti».

HELLAS VERONA-CESENA 1-1
Marcatori: 45' pt Akammadu, 12' st Pavan

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Vencato; Pavan, Casale, Kumbulla, Dall'Agnola (dal 17' st Nigretti); Forgia (dal 25'st Marrulli), Cherubin, Hoxha; Stefanec (dal 40'st Pellacani); Tupta, Buxton.
A disposizione: Carletti, Nigretti, Gambato, Peretti, Pellacani, Kyriakopoulos, Marrulli, Gecchele, Aloisi, Fiumicetti, Bianchi.
All.: Pavanel.

CESENA (4-3-2-1): Fantini; Garattoni, Gaspari, Farabegoli, Severini; Wolski, Conti (dal 25' st Soumain), Dhamo; Maleh, Kondic (dal 30'st Pregnolato); Akammadu (dal 30'st Maretti).
A disposizione: Bianchini, Ballini, Ceccacci, Maretti, Pregnolato, Soumain, Carnicelli.
All.: Angelini.

Arbitro: sig. Zufferli di Udine
Assistenti: sigg. Zancanaro di Treviso e Marcolin di Schio.

NOTE. Ammonito: Kumbulla.

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: Marco MARTINA RINI, 20 presenze e 2 gol nella stagione 2010-11 con la maglia scaligera, è stato ingaggiato dal FORLÌ... Era segnalato come uno dei difensori più promettenti in Italia quando arrivo all'HELLAS in prestito dall'INTER, poi quegli esami e la triste realtà: Felice NATALINO decide di smettere a soli 20 anni!

VOLLEY: Coach GIANI esce di scena dopo il pesante 0 a 3 subito al Palasport subito dalla matricola SORA...

Un cuore a metà: Felice Natalino
Fu il cuore a spezzare il volo di una promessa che sembrava in rampa di lancio: la terribile storia di Felice Natalino, giovane speranza dell’Inter.

Di: Pierluigi Cuccitto 15 dicembre 2016 Alle 12:00
Fu il cuore a spezzare il volo di una promessa che sembrava dover spiccare presto il volo. Un cuore ballerino, e addio sogni di gloria con quella maglia nerazzurra con la quale era cresciuto. La delusione è stata enorme, ma la vita, in fondo, è preziosa, e meglio sopravvivere che cadere senza vita in campo.

Eppure, l’Inter non ha dimenticato la sua giovane promessa, e oggi Felice Natalino è un dirigente dell’Inter. Anche se lui avrebbe voluto arrivarci per tempo. Ma chi è Felice Natalino?

Nato a Lamezia Terme nel 1992 e cresciuto nelle giovanili del Crotone, venne appunto acquistato dall’Inter in compartecipazione con il Genoa per la cifra record – per l’epoca – di ben 1,2 milioni di euro.

L’esordio in Serie A il 28 novembre 2010, a soli 18 anni, in Inter-Parma (5-2), quando Rafa Benítez lo scelse per sostituire l’altro gioiellino nerazzurro Santon. Poi, la rapida ascesa: il 3 dicembre successivo, era titolare da terzino destro in Lazio-Inter (3-1); il 7 dicembre faceva il suo esordio nelle coppe europee, nel tragico 0-3 di Champions contro il Werder, subentrando addirittura a capitan Zanetti. Poi il prestito all’Hellas Verona, in Serie B, il ritorno al Crotone e quindi di nuovo all’Inter, che lo riscattò definitivamente a giugno 2012 dal Genoa. Poche settimane dopo, il riscontro tragico: l’aritmia cardiaca, per cui è costretto ad operarsi. L’Inter, giocoforza, lo esclude dall’attività agonistica. Alfine, il parere negativo (in verità, già atteso) da parte dei medici.

Natalino, alla Gazzetta dello Sport, ha anche ricordato i momenti in cui la nefasta decisione è stata presa, e comunicatagli.
“Mi è stato detto che all’estero sarebbe possibile tornare a giocare, ma sono io che non voglio sforzare il mio cuore. Non si tratta di avere un nulla osta agonistico, senza il consenso del mio il medico, Simone Sala del San Raffaele, non avrei mai fatto nulla di più che quello che faccio ora. In questo momento sto aiutando mio padre nella scuola calcio di famiglia, la Virtus Sambiase, ci sono tanti ragazzi e provo a dare qualche piccolo consiglio. E nei ritagli di tempo libero lavoro alla palestra Atlas, avviata da mio zio Fortunato Bernardi, scomparso in un incidente ciclistico“.

Poi una riflessione sulla sua squadra, l’Inter.
“La vita va avanti. Poteva andare meglio, ma poteva anche finire peggio. Grazie a tutti lo stesso e soprattutto alla mia Inter che continua a starmi vicina”.

Ed è stato così.

FONTE: FootballScouting.it


Il mito Giani si dimette da Verona, aveva vinto la Challenge cup: domani arriva Grbic, ct della Serbia

di Vanni Zagnoli
Il mito esce di scena così, trattenendo le emozioni. Andrea Giani si è dimesso ieri sera da Verona, colpa dello 0-3 con la matricola Sora (23-25, 20-25, 18-25), in coppa Italia. Ai quarti, con Modena, vanno i ciociari di Bruno Bagnoli, fratello di Daniele, subentrato a Latina.

Alla Calzedonia è atteso un altro mito del volley, Nikola Grbic, domani arriverà l’annuncio della società gialloblù, intanto il presidente Stefano Magrini conferma l’avvicendamento: “Avete visto come giochiamo. E’ una sconfitta pesante, davanti al nostro pubblico. Non siamo mai stati in partita e da questa serata arriveranno sicuramente cambiamenti".

Piovono anche i primi fischi verso i giocatori di Verona, in difficoltà soprattutto a muro.

Alla fine Giani abbraccia lo staff e saluta i tifosi rimasti: “Grazie a tutti - dice - è stato un bel percorso”.

Iniziato nel 2013-14, con l’8° posto e i quarti in tutte e tre le manifestazioni: nei playoff scudetto, in coppa Italia e in Challenge cup. La stagione successiva la 5^ posizione e i quarti in entrambi i trofei nazionali. Nella scorsa annata i risultati migliori, il 4° posto in regular season, il quarto di finale nei playoff scudetto e in coppa Italia. Soprattutto, il successo in Challenge cup, il primo trofeo assoluto per la Blu volley, alla 12^ stagione in A1. In campionato la classifica non è poi così negativa, 5° posto con 25 punti, ma il distacco dalla quarta (Perugia) è già elevato, di 6 lunghezze, per una società molto ambiziosa. Verona ha perso 6 gare su 14, compreso con Vibo Valentia.

Giani resta ct della Slovenia, con cui un anno fa conquistò uno storico argento agli Europei.

Grbic ha 43 anni, lasciò nel 2014, in Russia, allo Zenit Kazan. Cominciò subito ad allenare, a Perugia, dal febbraio 2015 guida la Serbia, manterrà certamente il doppio incarico, un classico del volley.

FONTE: Sport.IlMessaggero.it


Marco Martina Rini è un giocatore del Forlì
Da Staff 4live - 15 dicembre 2016

Il Forlì Calcio ha tesserato il giocatore Marco Martina Rini, classe 1990 nato a Brescia. Centrocampista di ruolo, cresciuto nelle giovanili del Brescia, squadra con la quale ha militato in Serie B (una rete realizzata contro la Triestina), conta presenze nei professionisti anche con Hellas Verona (20) e Cremonese (8) e nelle nazionali giovanili. Il giocatore si è messo subito a disposizione del mister Massimo Gadda e dello staff tecnico alla vigilia della trasferta ad Ancona.

FONTE: 4Live.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli RÔMULO

#VeronaNapoli highlights

Wallpapers gallery