#VeronaTrapani in anteprima: Al Bentegodi sfida totalmente inedita in gare ufficiali, nell'HELLAS tutti disponibili tranne GOMEZ mentre COSMI spera nel recupero di CORONADO centrocampista offensivo fondamentale per gli schemi del TRAPANI...

Pubblicato da andrea smarso venerdì 28 ottobre 2016 14:36, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento


#VeronaTrapani +   -   =

Testacoda in campionato alla 12esima giornata di questa frenetica Serie B: Il VERONA reduce dalla mezza delusione all'Arena Garibaldi (nel gioco espresso molto più che nel risultato) si appresta ad affrontare il fanalino di coda TRAPANI che ha appena conquistato i primi tre punti in campionato nell'ultimo turno infrasettimanale col BENEVENTO dopo quattro sconfitte nelle ultime sei partite.
Risultato che, sulla carta, è praticamente scrito ma, proprio come abbiamo visto a Pisa, l'imponderabile è una variabile primaria nello sport in generale e nella cadetteria italiana in particolare dove, appena molli qualcosa, vieni (quasi) subito punito.

L'unico precedente tra le due compagini non è nemmeno ufficiale e risale ad un'amichevole a Racines il 22 Luglio dello scorso anno quando i siciliani si imposero per 2 a 1 ribaltando con MONTALTO e CORONADO l'iniziale penalty trasformato da PAZZINI.
Quella di Domenica sarà dunque il primo match ufficiale in assoluto tra HELLAS e TRAPANI.
Dirigerà il signor Niccolò Baroni della sezione Aia di Firenze.


QUI VERONA
PISANO ha ricominciato a lavorare pienamente col gruppo e contro il TRAPANI dovrebbe tornare titolare sulla fascia destra 'liberando' BIANCHETTI dalle necessità richieste da un ruolo palesemente non suo ma anche l'estro di RÔMULO fondamentale per questo HELLAS dalla cintola in su.
Rientra anche BOLDOR, ancora out GOMEZ alle prese col recupero dal recente infortunio.

Convocati
Fuori ZUCULINI e GOMEZ, torna PISANO...

Portieri: 12. Coppola, 1. Nicolas, 22.Vencato
Difensori: 4. Bianchetti, 5. Boldor, 30. Caracciolo, 13. Cherubin, 3. Pisano, 18. Souprayen
Centrocampisti: 24. Bessa, 8. Fossati, 16. Maresca, 2. Romulo, 27. Valoti, 20. Zaccagni
Attaccanti: 25. Cappelluzzo, 23. Fares, 9. Ganz, 10. Luppi, 11. Pazzini, 26. Siligardi, 7. Troianiello

Probabile formazione
4-3-3 con Nicolas; Pisano-Bianchetti-Caracciolo-Souprayen; Romulo-Fossati-Bessa; Siligardi-Pazzini-Luppi


QUI TRAPANI
Il rientro a pieno ritmo di CORONADO, coinciso con la prima vittoria in questo campionato dei siciliani, ha rigenerato un po' tutto l'ambiente sprofondato inaspettatamente all'ultimo posto della cadetteria dopo l'ottima conquista dei playoff nell'annata scorsa.
Rientro in gruppo per i difensori Giuseppe FIGLIOMENI e Antonino DAÌ, proseguono con la riabilitazione i centrocampisti Davide RAFFAELLO e Igor CORONADO ancora alle prese col recupero dalla distrazione muscolare della regione miotendinea del bicipite femorale sinistro.

Convocati
RAFFAELLO e CORONADO non ce la fanno, fuori anche BALASA, DAÌ e RIZZATO al posto del quale giocherà probabilmente il veronese NIZZETTO...

‪‎Portieri: 1.Guerrieri, 12.Ferrara, 22.Farelli;
‪Difensori: 4.Pagliarulo, 6.Legittimo, 8.Figliomeni, 13.Fazio, 21.Carissoni, 23.Visconti, 32.Casasola, 34.Kresic;
‪Centrocampisti: 5.Scozzarella, 7.Nizzetto, 14.Ciaramitaro, 16.Machin, 17.Barillà, 25.Canotto, 26.Colombatto;
‪Attaccanti: 10.Petkovic, 18.Citro, 19.Ferretti, 36.De Cenco.

Probabile formazione
3-5-2 con Guerrieri; Casasola-Pagliarulo-Legittimo; Fazio-Barillà-Ciaramitaro-Scozzarella-Nizzetto; Petkovic-Citro

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]



DICONO +   -   =

Mister PECCHIA «Guardando il Trapani si vede che è una squadra con un'idea di gioco, con calciatori di qualità. Hanno voglia di giocarsela. Lo scorso anno sono arrivati terzi, hanno avuto dei problemi all'inizio ma io non guardo la classifica. E' una squadra diversa rispetto al Pisa, sono quinti in campionato per possesso palla e primi per passaggi utili. La condizioni generale è buona, ci sono solo i normali acciacchi dovuti alle partite ravvicinate. Domani abbiamo una giornata in più per valutare tutti, ma avremo quasi tutta la rosa a disposizione. Gigi Simoni? Ci è venuto a trovare a Pisa ed è rimasto piacevolmente sorpreso del clima che si respirava a Peschiera, ci ha fatto i complimenti. Per il gruppo, per la voglia di lavorare, questo ci permetterà di fare la differenza. L'equilibiro invece sarà una perpetua ricerca, a seconda delle partite e della crescita dei giocatori. Chi gioca? Non vedo l'utilità di stravolgere la formazione, però mi piace fare dei cambi di gara in gara. Per me gestire la rosa non vuol dire guardare solo i titolari, ma anche gli ingressi a gara in corso. Come a Pisa, dove Zuculini subentrando ci ha dato qualcosa in più e il modo di guadagnare campo. Siamo partiti con un modulo, su questo modulo cerchiamo di portare delle variazioni in base ai momenti della stagione e della singola gara. E' importante avere in rosa avere giocatori in grado di ricoprire diversi ruoli» HellasVerona.it

Mister COSMI tecnico del TRAPANI «La prima vittoria era diventata un'ossessione, una volta raggiunta credo che i giocatori abbiano capito che armi bisogna mettere in campo per ottenerne altre. Il successo col Benevento spero possa agire da propellente per inanellare una serie di prestazioni e, possibilmente, di risultati necessari per allontanarci dalle zone a rischio della classifica» TuttoMercatoWeb.com

Bommber DE VITIS «Credo che il Verona stia mantenendo quelle che erano le premesse di inizio stagione. Il potenziale dei giocatori è davvero notevole per la Serie B: dall’inizio ho sempre pensato che l’Hellas potesse fare tranquillamente un campionato di vertice. Pecchia, poi, è riuscito a dare subito un’identità e un gioco alla sua squadra: questo è senza dubbio un fattore molto importante. Quali possono essere le rivali più credibili per la promozione? Adesso è ancora presto per capirlo, ma io credo e spero che il Verona faccia un campionato a parte, come sta dimostrando fino a questo momento. Vedo una squadra, l’Hellas, molto superiore rispetto a tutte le altre. Poi ce ne sono alcune, come Spezia e Bari, con un potenziale ancora inespresso. Anche il Perugia potrebbe essere una compagine che può lottare per il vertice. Secondo me solo tra 7-8 partite si potrà capire meglio il valore delle inseguitrici, poi la Serie B è comunque un campionato che si decide nelle ultime 10 gare, sia per le posizioni di vertice che per la lotta retrocessione.» Hellas1903.it


BIANCHETTI sulla prossima gara col TRAPANI «Trapani? Non merita assolutamente l'ultimo posto in classifica che attualmente occupa, è tra le migliori squadre di tutto il campionato per possesso palla e passaggi utili, quindi senza la giusta attenzione si rischia di ballare. Mister Pecchia, giustamente, insiste molto su questo aspetto, perché limitandosi a guardare la classifica si potrebbe pensare che sia facile, ma sarà una delle più ostiche, nasconde molte insidie. Io capitano? Bellissimo mettersi la fascia soprattutto al Bentegodi, che dà una carica incredibile, ormai mi sento veronese adottivo. Pecchia mi ha dato tanta fiducia, mi fa piacere e so che questo comporta delle responsabilità. Sono contentissimo di dove sono e so che a 23 anni ho ancora margini. La difesa? All'inizio sembrava fossimo il punto debole, ma sia segnare che non prendere gol è merito di tutta la squadra. Cherubin e Caracciolo soano arrivati a mercato inoltrato e stiamo lavorando duro, nelle ultime cinque gare abbiamo preso solo due gol. E ne prenderemo sempre meno impegnandoci a fondo e crescendo di partita in partita. Pecchia chiede tanto, ci ha detto che dobbiamo essere mentalmente aperti, disorienta l'avversario non avere punti di riferimento. Serie B? Ci sono tante squadre compatte che conoscono la categoria come Carpi, Frosinone ed Entella. Anche il Perugia ha un bellissimo gioco, e ci sono anche Bari e Cesena da tenere d'occhio perché hanno individualità. In B ogni partita è complicata. Noi dobbiamo metterci la stessa grinta degli altri, così possiamo far vedere chi è più forte e chi fa girare meglio la palla» HellasVerona.it

Mister Gigi SIMONI tecnico 'specialista in promozioni' al Corriere di Verona «Il campionato resta lunghissimo. Adesso il Verona è in ottima forma, ma verranno, com’è naturale, dei periodi più difficili. A essere decisiva è la continuità dei risultati. E per questo stesso motivo il pareggio colto con il Pisa è prezioso: campo tosto, avversario scorbutico, l’agonismo che prevale sulla tecnica. L’Hellas ha superato una prova di maturità. Il pregio della squadra di Pecchia? La ricerca dell’equilibrio e una solidità che, a parer mio, nel Verona sta crescendo. L’attacco prolifico? questo è un altro merito di Fabio, ragazzo di cultura, uno studioso che non smette mai di aver voglia di imparare. Gli anni da vice di Rafa Benitez gli sono stati utili per approfondire una mentalità offensiva, che nel suo Verona sta trovando la giusta applicazione. Bravissimo Pazzini, che ha già segnato moltissimi gol, però non c’è soltanto lui» Hellas1903.it



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

QUADRIENNALE PER ZACCAGNI, il centrocampista proveniente dalla Primavera e protagonista anche in prima squadra ha firmato un rinnovo fino al 2020

NAZIONALI GIALLOBLÙ: Casale e Kumbulla centrali della Primavera scaligera protagonisti nell'Under 19 azzurra!



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Brutto infortunio per MAIETTA contro il CEO, GOLLINI 'Derby di Birmingham emozionante come quello di Verona, l’attesa che avverto è la stessa'. ITALIANO 'Hellas, sarei rimasto per sempre. Ecco perché andai al Chievo'. Dopo la vittoria col TORINO DE BOER ha guadagnato almeno un'altra settimana sulla panchina dell'INTER, nel frattempo mister MANDORLINI (ancora a libro paga dell'HELLAS sino a Giugno e associato alla panchina nerazzurra da qualche tempo) sarebbe entrato fortemente anche nei radar del CESENA. Il diggì GARDINI alle prese con la crisi dell'INTER, zio BERGOMI vedrebbe MANDORLINI per un dopo DE BOER... Matteo RUBIN gol da paura al volo da 30 metri in Lega Pro!

SERIE A: Rottura del crociato anteriore per FLORENZI! Stop di 6 almeno mesi...



RASSEGNA STAMPA +   -   =
Valoti: quotazioni in ascesa
28 ottobre 2016

Mattia Valoti si candida prepotentemente per una maglia da titolare. Nello scacchiere di Pecchia il suo apporto appare indispensabile, soprattutto quando si fa spazio tra le difese avversarie in posizione da trequartista. Contro il Trapani per continuare a sognare: Mattia alla ricerca della definitiva consacrazione.

FONTE: HellasLive.it


Pubblicato il:27 ottobre 2016
NICOLA ARCUDI - Esperto di Calcio
Verona-Trapani, si gioca domenica 30/10: formazioni e pronostico
Allo stadio Bentegodi di Verona i padroni di casa, capolista della B, ospitano il Trapani

Match di sicuro interesse quello che vedrà opposti l'#Hellas Verona ed il Trapani nel primo posticipo della dodicesima giornata della serie cadetta. I padroni di casa sono reduci dal pareggio a reti inviolate sul campo del Pisa, mentre il Trapani ha battuto il Benevento per 1-0 con il gol di Citro al '28 minuto di gioco. Gli uomini di Pecchia sono solitari in vetta alla classifica a quota 24, il Trapani è ultimo a quota 9 a pari punti con la Ternana.

Analisi del match
Se diamo un occhiata alla classifica si potrebbe pensare ad una gara a senso unico ma siamo convinti che il Verona non avrà vita facile con il Trapani, rigenerato dal ritorno in campo di Coronado (uno dei migliori giocatori della Serie B). Non a caso il suo ritorno dopo l'infortunio è coinciso con il primo successo in campionato. Sono tre punti conquistati con merito col Benevento che danno ai siciliani fiducia e morale per il proseguo del campionato.

Il Verona è in striscia positiva da sette turni ed hanno giustamente dalla loro parte i favori dei bookmaker che li quotano vincenti in lavagna con una quota che si aggira sull'1.45. Ma sappiamo benissimo che quote così basse, visto e considerato il rischio che si corre a seguirle, non le consigliamo mai ai nostri lettori. Nella serie B può succedere di tutto ed è preferibile stare lontani dai segni tradizionali.

Gli uomini di Pecchia non subiscono gol da due partite, ed il Trapani ha tutte le carte in regola per gonfiare la rete al Bentegodi, aldilà di quello che sarà poi l'esito finale della gara che probabilmente vedrà il Verona uscire vincente. Il Trapani con il sorpacitato Coronado, Citro e Petkovic può fare male alla difesa scaligera.

Probabili formazioni e pronostico
VERONA (4-3-3): Nicolas; Bianchetti, Caracciolo, Cherubin, Souprayen; Romulo, Fossati, Bessa; Siligardi, Pazzini, Ganz.

Trapani (3-4-1-2): Guerrieri; Casasola, Legittimo, Pagliarulo; Fazio, Scozzarella, Ciaramitaro, Barillà; Coronado; Citro, Petkovic.

Il nostro pronostico per questa partita è: ENTRAMBE LE SQUADRE SEGNANO quota 1.98 (bet365)

Pubblicato il:26 ottobre 2016
ELLIS BURBEURO - Esperto di Calcio
Serie B: Bari-Pro Vercelli e Verona-Trapani come finiranno?
I consigli per le scommesse su questi due incontri della dodicesima giornata.

Continua il tour de force per la #serie B, che scende nuovamente in campo per disputare la sua dodicesima giornata di campionato. Un turno che ci dirà qualcosa in più su una classifica corta e sempre in evoluzione. Tra le partite dai pronostici più difficili in questo turno ci sono senz'altro Bari-Pro Vercelli e Verona-Trapani. Il fattore campo potrebbe essere molto importante per l'esito finale di questi incontri, ma occhio alle ambizioni di chi gioca in trasferta. Fari ovviamente puntati sul Verona capolista, che potrebbe allungare in vetta. Ecco i consigli per le scommesse.

Pronostici 12ª giornata serie B
[...]

Verona-Trapani gol: nell'ultima giornata i siciliani sono riusciti finalmente a centrare la loro prima vittoria, piegando il Benevento. Certo, la classifica è ancora una salita ripida da scalare, visto che il Trapani è ultimo, ma per i ragazzi di Serse Cosmi adesso inizia un nuovo campionato. Il calendario di questa dodicesima giornata di serie B non gli dà però certo una mano, visto che dovrà andare a giocare sul campo della capolista Verona. Gli scaligeri, che sono primi in classifica e già con un ottimo margine sulle rivali, sono una vera e propria corazzata e i pronostici per la vittoria sono dalla loro parte. Il Trapani però non si arrenderà facilmente, per cui è lecito attendersi una partita con almeno una rete per parte.

FONTE: It.BlastingNews.com


FORMAZIONE TRAPANI
Cosmi punta tutto su Citro e Petkovic
29/10/2016 17:36
Per la trasferta di Verona, Cosmi dovrebbe confermare la formazione che ha battuto il Benevento nella prima vittoria stagionale dei siciliani. Il Trapani si schiererà con il 3-5-2: Guerrieri in porta sarà difeso da Casasola, Pagiarulo e Legittimo. Sulle fasce ci saranno a destra Fazio e a sinistra il veronese Nizzetto (Rizzato ko) mentre in mezzo al campo spazio a Barillà, Ciaramitaro e Scozzarella. Davanti confermatissima la coppia Petkovic-Citro.

Trapani (3-5-2): Guerrieri; Casasola, Pagliarulo, Legittimo; Fazio, Barillà, Ciaramitaro, Scozzarella, Nizzetto; Petkovic, Citro. All: Cosmi.
L.VAL.

VERONA-TRAPANI, I PRECEDENTI
Verona, col Trapani solo in amichevole
28/10/2016 12:37
Sfida inedita (almeno in gare ufficiali) per il Verona che domenica 30 ottobre (ore 15), ospiterà il Trapani per la 12^ giornata di Serie B. L’Hellas è al comando della classifica con 24 punti, mentre i siciliani sono ultimi con la Ternana a quota 9 (una vittoria, 6 pareggi e 4 sconfitte).

Se il match non è mai stato disputato in nessuna categoria o torneo, è giusto ricordare almeno il recentissimo precedente in amichevole, risalente alla stagione scorsa.

Il 22 luglio 2015 a Racines, i gialloblù di Mandorlini vennero battuti durante la preparazione pre-campionato dagli uomini allenati da Serse Cosmi per 1-2 che si dimostrarono un avversario tosto. A portarsi per primo in vantaggio fu il Verona con un rigore trasformato da Pazzini al 3’, ma al 27’ Montalto siglò il pareggio. Nella ripresa, i carichi di lavoro si fecero sentire maggiormenti per gli scaligeri che andarono definitivamente sotto al 72’ per il gol di Coronado.
ANDREA FAEDDA

VERONA-TRAPANI
Il rischio del testacoda
27/10/2016 10:26
Nella storia del calcio "i testacoda" hanno riservato molte volte delle sorprese. Non è poi così raro che la prima in classifica sia caduta per mano del fanalino di coda. Domenica c'è Verona-Trapani e Pecchia non ammette cali di concentrazione dopo il pareggio di Pisa. I gialloblù sono primi con 24 punti, mentre i siciliani sono ultimi in classifica a quota 9 (insieme alla Ternana) e arrivano da 4 sconfitte nelle ultime 6 partite. La prima vittoria in campionato è arrivata solo martedì nella sfida contro il Benevento di Baroni: 1-0 al Provinciale grazie al gol di Citro.

AUTO IN FIAMME. Dopo la serie A sfumata per un soffio nella passata stagione, nessuno si aspettava di vedere il Trapani in fondo alla classifica. Anche perché la gran parte dei giocatori dell'anno scorso era stata confermata: da Pagliarulo a Scozzarella, fino a Petkovic e Citro. Anche Cosmi, dopo il miracolo interrotto nella finale play-off, è stato messo in discussione. Ad inizio ottobre si è verificato anche un episodio spiacevole per il tecnico perugino: la sua macchina è stata trovata bruciata anche se probabilmente si è trattato di un cortocircuito e non di un incendio doloso. Domenica al Bentegodi il Trapani vorrà far uscire di strada il Verona con un testacoda: l'Hellas non deve abbassare la guardia per continuare la sua corsa alla promozione.
L.VAL.

FONTE: TgGialloblu.it


Hellas Verona: Bessa Fondamentale Per Pecchia
24 Ott 2016 Serie B

Il Verona getta le basi per il ritorno tra le grandi. Il primo "tassello" sarà l'acquisto a titolo definitivo di Daniel Bessa. Il talentuoso centrocampista offensivo classe 1993, verrà riscattato dall'Inter per 1,2 milioni di euro, allo scoccare della 18esima presenza in campionato.

daniel-bessa
Dopo un lungo peregrinare, passando da Vicenza, a Rotterdam, da Bologna a Como, dove ha formato una discreta coppia con Ganz, riproposta quest'anno al Verona. Essendo in possesso della cittadinanza italiana, è stato convocato nel 2012 per la Nazionale Under-18 italiana, tuttavia però senza mai scendere in campo. L'inter non ha mai puntato sul ragazzo, il Verona lo ha subito lanciato raccogliendo i frutti. Pecchia lo ha già schierato 10 volte, e l'italo-brasiliano lo ha ripagato con ottime prestazioni condite da 4 gol e 1 assist, che a dire il vero non rendono a pieno l'importanza che ha negli schemi di Pecchia.

Visto l'esborso importante che sta per effettuare la società del presidente Maurizio Setti, c'è da scommettere che sarà confermato anche l'anno venturo, verosimilmente in Serie A, presumendo che il Verona, mantenga lo straordinario ruolino di marcia che lo ha portato dopo 10 giornate, ad ottenere il primato con 5 punti di vantaggio sul sorprendente Cittadella di questa stagione.

FONTE: StadioSport.it


NEWS
Verona-Trapani, maggiori controlli dei biglietti agli ingressi
Saranno bloccati i tentativi di cambio di settore

di Redazione Hellas1903, 28/10/2016, 20:07

Il Verona comunica che in occasione della gara Hellas Verona-Trapani di domenica 30 ottobre alle 15, i cancelli del Bentegodi apriranno alle ore 13.15.
Inoltre il club di via Belgio “informa che in seguito ad alcuni recenti episodi verificatisi in occasione dell’accesso del pubblico allo stadio nelle precedenti gare interne, verranno effettuati accurati controlli agli ingressi per verificare che i titoli mostrati siano originali e corrispondano esattamente al settore per il quale lo si è acquistato. Ogni accesso o tentativo di accesso a settore diverso rispetto a quello di reale validità del titolo, eventuali illecite contraffazioni dello stesso ecc. verranno immediatamente segnalate, per motivi di ordine pubblico e di tutela degli spettatori, alle Forze dell’Ordine ed al Delegato alla Sicurezza per l’immediata identificazione dei trasgressori che comporterà l’impossibilità di assistere alla gara, circostanze che comporteranno inevitabili conseguenze per gli stessi in sede civile, penale ed amministrativa nonchè il ritiro definitivo dell’abbonamento per l’intera stagione in corso”.

“Al fine di ulteriormente sensibilizzare la prevenzione di tali comportamenti – si legge ancora nel comunicato – verranno altresì affissi nelle zone di accesso di alcuni specifici settori dello stadio Bentegodi, avvisi informativi finalizzati al rispetto delle norme vigenti evidenziando le conseguenze per i trasgressori. Si invita quindi gli spettatori a utilizzare titoli di ingresso (biglietti o abbonamenti) idonei ed accedere esclusivamente al settore di propria competenza”.

INVITATO SPECIALE
De Vitis: “È un Pazzini da 30 gol, e un Verona sopra a tutte”
L’ex gialloblù: “Fondamentale aver dato subito un’identità e un gioco alla squadra”

di Alessandro Lerin, @alessandrolerin 27/10/2016, 19:53

Totò De Vitis, attaccante del Verona tra il 1995 e il 1999, commenta con noi l’ottimo inizio di stagione degli uomini di Pecchia. Esperto in promozioni dalla B alla A (ben quattro in totale, due delle quali con la maglia gialloblù), queste le sue parole a hellas1903.it.

Verona al comando della Serie B con cinque punti di vantaggio sulla seconda: che Hellas ha visto finora?
Credo che il Verona stia mantenendo quelle che erano le premesse di inizio stagione. Il potenziale dei giocatori è davvero notevole per la Serie B: dall’inizio ho sempre pensato che l’Hellas potesse fare tranquillamente un campionato di vertice. Pecchia, poi, è riuscito a dare subito un’identità e un gioco alla sua squadra: questo è senza dubbio un fattore molto importante.

Alle spalle dei gialloblù, per il momento, c’è grande equilibrio: alla lunga, chi possono essere le rivali più credibili per la promozione?
Adesso è ancora presto per capirlo, ma io credo e spero che il Verona faccia un campionato a parte, come sta dimostrando fino a questo momento. Vedo una squadra, l’Hellas, molto superiore rispetto a tutte le altre. Poi ce ne sono alcune, come Spezia e Bari, con un potenziale ancora inespresso. Anche il Perugia potrebbe essere una compagine che può lottare per il vertice. Secondo me solo tra 7-8 partite si potrà capire meglio il valore delle inseguitrici, poi la Serie B è comunque un campionato che si decide nelle ultime 10 gare, sia per le posizioni di vertice che per la lotta retrocessione.

Lei, in gialloblù, ha centrato due promozioni in Serie A: una con Perotti nel 1995/1996 e una con Prandelli nel 1998/1999. È più difficile vincere nella B di oggi o in quella di allora?
È difficile oggi, così come negli anni in cui ho giocato io. Credo non sia cambiata tanto la difficoltà, quanto il modo di essere giocatore: oggi, rispetto a 15 anni fa, il calciatore è molto più atleta. Sono cambiati ritmi e velocità, ma nel complesso la difficoltà nel vincere le partite penso sia rimasta la stessa.

Da bomber a bomber, Pazzini sta trascinando il Verona a suon di gol: Pecchia può contare su un attaccante di lusso per la categoria.
Pazzini è l’arma in più dell’Hellas, ovviamente insieme ad altri giocatori. Avere in squadra un attaccante come lui, potenzialmente da 30 gol a campionato, è importantissimo. E non ho dubbi sul fatto che possa continuare a segnare. Sia chiaro, il Verona non è solo Pazzini: ha anche molti altri ottimi giocatori. Però, con un terminale offensivo di questa portata, l’Hellas avrà pochi problemi.

Domenica il Verona affronterà, in casa, il Trapani di Cosmi, ultimo in classifica. Gara insidiosa?
Sì, partita assolutamente insidiosa. L’unico errore che il Verona non deve commettere è quello di prendere sottogamba l’impegno. Il Trapani ha dato segnali di ripresa, vincendo l’ultima gara contro il Benevento, ma se i gialloblù affronteranno il match nel modo giusto, dal punto di vista mentale, io penso che tra le due squadre ci sia una differenza di almeno due gol.
Alessandro Lerin

INVITATO SPECIALE
Simoni: “Equilibrio e mentalità offensiva: bravo Verona”
Il tecnico recordman di promozioni: “Fabio Pecchia, ottimo lavoro. Per la A serve essere continui”

di Redazione Hellas1903, 27/10/2016, 08:17
Martedì è andato a trovare gli amici Fabio Pecchia e Filippo Fusco a San Giuliano Terme, sede della rifinitura dell’Hellas prima della gara con il Pisa.
Gigi Simoni, tecnico dei record quanto a promozioni colte (ben 7 in carriera come allenatore), intervistato dal Corriere di Verona oggi in edicola, dice: “Il campionato resta lunghissimo. Adesso il Verona è in ottima forma, ma verranno, com’è naturale, dei periodi più difficili. A essere decisiva è la continuità dei risultati. E per questo stesso motivo il pareggio colto con il Pisa è prezioso: campo tosto, avversario scorbutico, l’agonismo che prevale sulla tecnica. L’Hellas ha superato una prova di maturità”.
Prosegue Simoni: “Il pregio della squadra di Pecchia? La ricerca dell’equilibrio e una solidità che, a parer mio, nel Verona sta crescendo. L’attacco prolifico? questo è un altro merito di Fabio, ragazzo di cultura, uno studioso che non smette mai di aver voglia di imparare. Gli anni da vice di Rafa Benitez gli sono stati utili per approfondire una mentalità offensiva, che nel suo Verona sta trovando la giusta applicazione. Bravissimo Pazzini, che ha già segnato moltissimi gol, però non c’è soltanto lui”.

NEWS
Difesa Verona, Pisano prepara il rientro col Trapani
Per il terzino buone possibilità di tornare titolare domenica prossima

di Redazione Hellas1903, 26/10/2016, 10:53
La sua assenza si è sentita. Chi lo ha sostituito ha dato il meglio, e il Verona non ha sbandato. Ma è fuori discussione che Eros Pisano sia una certezza per l’equilibrio difensivo dell’Hellas di Pecchia, che a destra ha dovuto adattare prima Romulo e poi Bianchetti.
Per Pisano la via della guarigione è, finalmente, alla conclusione. Domenica contro il Trapani il terzino dell’Hellas sarà nuovamente a disposizione dell’allenatore gialloblù.

NEWS
Serie B, dietro il Verona è bagarre con undici squadre in cinque punti
Il torneo accende i motori, Carpi e Frosinone accelerano, l’Entella vola

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi 26/10/2016, 11:24
È stata, quella di ieri, una giornata che ha confermato il ritorno tra le protagoniste del torneo di Carpi e Frosinone. Le due retrocesse, date per favorite assieme al Verona per la promozione, dopo un avvio balbettante stanno ora viaggiando a grande ritmo.
Gli emiliani hanno piazzato una vittoria di personalità per 2-0 (terzo successo nelle ultime quettro gare) su un campo scorbutico come quello di Perugia. Ugual dicasi per i ciociari, che hanno superato la lanciatissima Spal e conquistato dieci dei dodici punti a disposizione negli ultimi quattro turni.
Vola l’Entella, imbattuta da oltre un mese, che stende il Cesena in Romagna. Il Cittadella sta frenando nei risultati ma le prestazioni restano buone. Lo Spezia conferma di poter dire la sua nei piani alti della classifica, e il Brescia riesce a vincere, cosa che gli è sinora riuscita poco nonostante il buon gioco espresso.

La graduatoria dice dunque che il Verona ora comanda, ma che per la seconda posizione ci sono ben undici squadre in cinque punti, a conferma di un torneo equilibrato e tosto nel quale le sorprese non mancano e la concorrenza per un posto al sole è foltissima.

NEWS
Toni: “Verona a Pisa, pari in uno stadio-bolgia”
Il dirigente gialloblù: “Complimenti al nostro avversario”

di Redazione Hellas1903, 26/10/2016, 08:29
Luca Toni, dirigente del Verona, nel dopo-gara ha scambiato alcune parole con Rino Gattuso, tecnico del Pisa e suo compagno di squadra nell’Italia campione del mondo 2006.
Su “La Gazzetta dello Sport” sono riportate le frasi rivolte a Gattuso da Toni: “Complimenti, vi ho visti giocare un anno fa e sembravate già una squadra di Serie B. Ma contro di noi via ha aiutato anche la bolgia del vostro bello stadio, senza pista, dove il tifo si sente tanto, una vera e propria bolgia”.

NEWS
Gazzetta: “Il Verona resta la certezza della B”
La Rosea: “L’Hellas ha potuto rallentare dopo aver accelerato”

di Redazione Hellas1903, 26/10/2016, 08:21
Su “La Gazzetta dello Sport” di stamattina, il responsabile delle pagine della B e della Lega Pro, Nicola Binda, commenta l’ultima giornata cadetta.
Scrive Binda sulla Rosea: “Qui c’è una certezza accompagnata da tante incognite. Il Verona ha infilato casco e occhiali e ha iniziato la sua Mille Miglia, continuando a guardare lo specchietto retrovisore cercando inseguitori credibili, permettendosi anche di rallentare il passo dopo una accelerata curioso di capire chi sbuca dall’ultima curva”.

FONTE: Hellas1903.it


Bessa, piccolo Sneijder trascina-Verona
del 25 ottobre 2016 alle 12:00
di Daniele Longo
Da San Paolo a Verona, quanta strada ha fatto Daniel Bessa. I primi calci tirati con le maglie di Coritiba e Atletico Parananense prima che lo scout interista Pierluigi Casiraghi decide di portarlo a Milano nel 2008, dopo averlo visto in un torneo in Brasile. Dopo tutta la trafila nel settore giovanile nerazzurro, il centrocampista classe 1993 è sbocciato definitivamente con la maglia dell'Hellas Verona.

CHE AVVIO - La scorsa estate il ds del club scaligero ha bruciato una nutrita concorrenza e ha regalato Bessa al tecnico Pecchia. Operazione in prestito con riscatto automatico al raggiungimento della presenza numero 18 in campionato per 1,2 milioni. Una intuizione perfetta che sta ripagando le attese: il paulista sta trascinando la sua squadra con ben 4 gol nelle prime 10 giornate di campionato. Un metro e settanta di tecnica(da piccolo giocava a futsal) e fantasia, mescolata con una ottima visione di gioco e capacità di inserimento. Nato trequartista, adesso agisce da mezzala nel 4-3-3, un ruolo che sembra essere cucito su misura su quelle che sono le sue caratteristiche. Ha già battuto il suo record di gol segnati (3 nella passata stagione con il Como) e non intende fermarsi.

L'IDOLO WES E UN FUTURO IN A - Sul suo talento all'Inter erano pronti a giurarci in molti. Il man of the match della semifinale della Next Generation Series del 2012 tra Inter e Olympique Marsiglia aveva incantato i tifosi nerazzurri e non solo. Tanti titoli sui giornali e l'accostamento con Wesley Sneijder, uno di quei giocatori che lo hanno stimolato fin da bambino. Bessa adesso è un giocatore maturo, le esperienze non esaltanti tra Vicenza, Sparta Rotterdam e Olhaense ne hanno forgiato il carattere. Dopo aver centrato la promozione in A con il Bologna, Bessa ci riprova con il Verona per misurarsi, finalmente, in una categoria che ha più volte sfiorato in carriera.

RIMPIANTO INTER? - Il Verona adesso vuole accelerare e blindare un giocatore ritenuto fondamentale. 1,2 milioni per il riscatto, una somma tutto sommato bassa in relazione a quanto dimostrato fino adesso in campionato dal ragazzo, pronto a trasferirsi in una società che punta concretamente su di lui. Con buona pace dell'Inter, che potrebbe avere più di un rimpianto per un giocatore che sta trovando la sua dimensione ideale, a 23 anni.

FONTE: CalcioMercato.com


SERIE B
Trapani, Cosmi: "Il successo col Benevento sia il nostro propellente"
29.10.2016 13.52 di Simone Lorini Twitter: @Simone_Lorini
Serve Cosmi, tecnico del Trapani, parla così della prossima sfida all'Hellas Verona in conferenza stampa: "La prima vittoria era diventata un'ossessione, una volta raggiunta credo che i giocatori abbiano capito che armi bisogna mettere in campo per ottenerne altre. Il successo col Benevento spero possa agire da propellente per inanellare una serie di prestazioni e, possibilmente, di risultati necessari per allontanarci dalle zone a rischio della classifica".

SERIE B
Trapani, i convocati di Cosmi: out in cinque
29.10.2016 12.49 di Simone Lorini Twitter: @Simone_Lorini
Ventidue i calciatori granata convocati da mister Serse Cosmi per la gara Hellas Verona-Trapani, valevole come dodicesima giornata del campionato di Serie B 2016/17, che si disputerà domani (domenica 30 ottobre) alle ore 15 presso lo stadio "Bentegodi" di Verona. Out ancora una volta Balasa, Daì, Coronado, Raffaello e Rizzato, tutti indisponibili per ragioni fisiche:

‪‎Portieri: 1.Guerrieri, 12.Ferrara, 22.Farelli;
‪Difensori: 4.Pagliarulo, 6.Legittimo, 8.Figliomeni, 13.Fazio, 21.Carissoni, 23.Visconti, 32.Casasola, 34.Kresic;
‪Centrocampisti: 5.Scozzarella, 7.Nizzetto, 14.Ciaramitaro, 16.Machin, 17.Barillà, 25.Canotto, 26.Colombatto;
‪Attaccanti: 10.Petkovic, 18.Citro, 19.Ferretti, 36.De Cenco.

LE STATISTICHE
Verona schiacciasassi, Pazzini da record, Trapani ancora 'vergine'
29.10.2016 10.49 di Redazione Footstats Twitter: @FootStatsCalcio
Verona e Trapani si affrontano per la prima volta in assoluto. Non ci sono precedenti in campionato in nessuna categoria. Siamo davanti al più classico dei testa-coda, con la prima in classifica, il Verona, che affronta l'ultima della graduatoria, il Trapani.
Gli scaligeri sono uno schiacciasassi in casa: cinque partite giocate, quattro vittorie e un pareggio (solo il Brescia ha fatto un punto al 'Bentegodi').
Dal canto suo, il Trapani è ancora 'vergine', non ha mai vinto fin qui in trasferta. Lontano dalle mura amiche i siciliani hanno raccolto la miseria di due punti (due pareggi) e perso tre volte.
Attenzione a Pazzini ovviamente che continua il suo straordinario campionato: undici reti realizzate (5 su rigore) in sole sette partite giocate. Una media assolutamente record.

SERIE B
Trapani, rientrano Figliomeni e Daì. Riabilitazione per Coronado e Raffaello
28.10.2016 00.56 di Ivan Cardia Twitter: @ivanfcardia
Fonte: www.trapanicalcio.it
Dopo il successo casalingo contro il Benevento ed un giorno di riposo il Trapani Calcio è tornato in campo per preparare la prossima gara esterna di campionato contro l'Hellas Verona, gara valevole per la dodicesima giornata di Serie B ed in programma domenica 30 ottobre alle 15 presso lo stadio "Marcantonio Bentegodi" di Verona.

Seduta di allenamento pomeridiana per i granata di mister Cosmi che hanno svolto un allenamento di forza con dei possessi e delle partite. Situazione infortunati: Rientrati in gruppo i difensori Giuseppe Figliomeni e Antonino Daì, recuperati entrambi dai rispettivi acciacchi. Prosegue il programma riabilitativo il centrocampista Davide Raffaello, mentre Igor Coronado continua il percorso riabilitativo stabilito con i medici per recuperare dalla distrazione muscolare della regione miotendinea del bicipite femorale sinistro.

SERIE B
Trapani, due giorni di riposo dopo la vittoria contro il Benevento
27.10.2016 00.10 di Luca Bargellini Twitter: @barge82
Riprenderanno giovedì pomeriggio gli allenamenti del Trapani in vista della prossima gara, Hellas Verona-Trapani, che si giocherà domenica 30 ottobre alle 15 presso lo Stadio Bentegodi di Verona. Dopo la vittoria contro il Benevento nel turno infrasettimanale di ieri sera, infatti, mister Cosmi ha concesso un giorno di riposo a staff e squadra che torneranno in ritiro al termine della seduta d'allenamento di giovedì. La buona prestazione di ieri sera ha convinto, dunque, l'allenatore perugino ad interrompere il ritiro "all'infinito" annunciato al termine della partita persa a Bari sabato scorso. La partenza del Trapani per Verona è fissata per sabato pomeriggio.

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Venturini: "Hellas andrà in A, Frosinone e Carpi lotteranno"
26.10.2016 22.57 di Marco Frattino Twitter: @MFrattino
Luciano Venturini, ex attaccante della Fiorentina ma anche di Hellas e Chievo, ha parlato a Tuttomercatoweb.com del campionato di Serie B. "Verona, Frosinone e Carpi in Serie A? L'Hellas per me non avrà problemi, la vedo una squadra con grande potenziale. Piano piano avrà un buon margine sulle altre squadre, mentre il Frosinone è inferiore al Verona ma insieme al Carpi si giocherà la promozione in A".

Come vede Cesena e Bari? "Il campionato è lungo, entrambe non vivono un bel momento ma bisogna attendere per valutare la situazione. Quello di Serie B è un torneo molto lungo".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


#VeronaTrapani: vivila con noi e scopri numeri e curiosità
29/OTTOBRE/2016 - 16:00

NUMERI & CURIOSITA'
Scopri i numeri, le statistiche e le curiosità fornite da Opta Sports di Hellas Verona-Trapani, 12a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17, in programma domenica 20 ottobre (ore 15) allo stadio 'Bentegodi'

Quattro le partite in questa Serie B in cui il Verona ha tenuto la propria porta inviolata, contro Frosinone, Ternana, Pro Vercelli e Pisa.
Il Verona vanta ad oggi il miglior attacco casalingo di questa Serie B (14 gol), mentre il Trapani è il secondo peggiore in trasferta, con 2 reti soltanto.
'Pazzo' per il Bentegodi: Giampaolo Pazzini ha messo la firma in tutte le quattro partite interne giocate in questo campionato, incluse due doppiette.

#VeronaTrapani: 22 convocati
29/OTTOBRE/2016 - 14:25
Peschiera - Dopo la rifinitura mattutina in cui la squadra ha svolto riscaldamento, esercitazioni tattiche e partitella, è stata diramata la lista dei 22 convocati per la sfida contro il Trapani, 12a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17, in programma domenica 30 ottobre allo stadio 'Bentegodi' (ore 15). Non convocato Zuculini a causa di una contusione subita durante la rifinitura.

#VERONATRAPANI
CONVOCATI

Portieri

12. Coppola
1. Nicolas
22.Vencato

Difensori

4. Bianchetti
5. Boldor
30. Caracciolo
13. Cherubin
3. Pisano
18. Souprayen

Centrocampisti

24. Bessa
8. Fossati
16. Maresca
2. Romulo
27. Valoti
20. Zaccagni

Attaccanti

25. Cappelluzzo
23. Fares
9. Ganz
10. Luppi
11. Pazzini
26. Siligardi
7. Troianiello

Pecchia: «Occhio al Trapani, gruppo ed equilibrio saranno fondamentali»
28/OTTOBRE/2016 - 12:30
Peschiera - Segui su Hellas Verona Channel la diretta streaming della conferenza stampa dell'allenatore gialloblù, Fabio Pecchia, in vista di Hellas Verona-Trapani, 12a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

IL TRAPANI
«Guardando il Trapani si vede che è una squadra con un'idea di gioco, con calciatori di qualità. Hanno voglia di giocarsela. Lo scorso anno sono arrivati terzi, hanno avuto dei problemi all'inizio ma io non guardo la classifica. E' una squadra diversa rispetto al Pisa, sono quinti in campionato per possesso palla e primi per passaggi utili».

LA SQUADRA
«La condizioni generale è buona, ci sono solo i normali acciacchi dovuti alle partite ravvicinate. Domani abbiamo una giornata in più per valutare tutti, ma avremo quasi tutta la rosa a disposizione. Gigi Simoni? Ci è venuto a trovare a Pisa ed è rimasto piacevolmente sorpreso del clima che si respirava a Peschiera, ci ha fatto i complimenti. Per il gruppo, per la voglia di lavorare, questo ci permetterà di fare la differenza. L'equilibiro invece sarà una perpetua ricerca, a seconda delle partite e della crescita dei giocatori. Chi gioca? Non vedo l'utilità di stravolgere la formazione, però mi piace fare dei cambi di gara in gara. Per me gestire la rosa non vuol dire guardare solo i titolari, ma anche gli ingressi a gara in corso. Come a Pisa, dove Zuculini subentrando ci ha dato qualcosa in più e il modo di guadagnare campo. Siamo partiti con un modulo, su questo modulo cerchiamo di portare delle variazioni in base ai momenti della stagione e della singola gara. E' importante avere in rosa avere giocatori in grado di ricoprire diversi ruoli».

I SINGOLI
«Pisano? Per noi è un giocatore importante, valuteremo fino all'ultimo le sue condizioni, non voglio rischiare. Fares? Coi giovani bisogna avere la pazienza di stargli vicino, la loro è una crescita graduale. Siamo molto contenti di lui, ha carattersitche fisiche uniche. Ci crediamo molto, anche per il prosieguo del campionato. Ha iniziato bene, poi è stato un po' fuori e adesso sta rientrando alla grande. Idem Zaccagni, questi giovani devono avere le migliori condizioni per crescere e dare il meglio. Bessa? Il suolo ruolo dipende molto dallo sviluppo della gara e dagli avversari, per farlo rendere al meglio senza però perdere il nostro equilibrio. L'unico indisponibile è Gomez, oltre ad Albertazzi. Bianchetti? Ricopre il ruolo di terzino in modo diverso da Pisano. Quindi dà uno sviluppo diverso, è naturale».

Peschiera: seduta mattino
28/OTTOBRE/2016 - 12:01
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù allo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini dell'allenatore Fabio Pecchia, ha svolto riscaldamento, esercitazioni tattiche e partitelle a tema.

Gomez continua il lavoro differenziato.

La squadra tornerà in campo domani, con una seduta mattutina (ore 10.30) a porte chiuse.

PESCHIERA - PROGRAMMA ALLENAMENTI*
Sabato 29 ottobre: allenamento mattutino (ore 10.30) a porte chiuse
Domenica 30 ottobre: Hellas Verona-Trapani (ore 15)

*Gli orari degli allenamenti potrebbero subire variazioni a seconda delle esigenze dello staff tecnico. Per eventuali cambiamenti si prega di consultare il report giornaliero su hellasverona.it

Bianchetti: «La carica del Bentegodi anche contro il Trapani»
27/OTTOBRE/2016 - 18:48
Verona - Le principali dichiarazioni del difensore gialloblù, Matteo Bianchetti, rilasciate alla official radio, Radio Verona, durante la trasmissione sportiva 'Fuorigioco'.
«Trapani? Non merita assolutamente l'ultimo posto in classifica che attualmente occupa, è tra le migliori squadre di tutto il campionato per possesso palla e passaggi utili, quindi senza la giusta attenzione si rischia di ballare. Mister Pecchia, giustamente, insiste molto su questo aspetto, perché limitandosi a guardare la classifica si potrebbe pensare che sia facile, ma sarà una delle più ostiche, nasconde molte insidie. Io capitano? Bellissimo mettersi la fascia soprattutto al Bentegodi, che dà una carica incredibile, ormai mi sento veronese adottivo. Pecchia mi ha dato tanta fiducia, mi fa piacere e so che questo comporta delle responsabilità. Sono contentissimo di dove sono e so che a 23 anni ho ancora margini. La difesa? All'inizio sembrava fossimo il punto debole, ma sia segnare che non prendere gol è merito di tutta la squadra. Cherubin e Caracciolo soano arrivati a mercato inoltrato e stiamo lavorando duro, nelle ultime cinque gare abbiamo preso solo due gol. E ne prenderemo sempre meno impegnandoci a fondo e crescendo di partita in partita. Pecchia chiede tanto, ci ha detto che dobbiamo essere mentalmente aperti, disorienta l'avversario non avere punti di riferimento. Serie B? Ci sono tante squadre compatte che conoscono la categoria come Carpi, Frosinone ed Entella. Anche il Perugia ha un bellissimo gioco, e ci sono anche Bari e Cesena da tenere d'occhio perché hanno individualità. In B ogni partita è complicata. Noi dobbiamo metterci la stessa grinta degli altri, così possiamo far vedere chi è più forte e chi fa girare meglio la palla».

Ufficiale: Zaccagni gialloblù fino al 2020
27/OTTOBRE/2016 - 18:45

Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver prolungato, fino al 30 giugno 2020, il contratto del centrocampista classe '95 Mattia Zaccagni.

Queste le dichiarazioni del centrocampista dopo il prolungamento: «Sono molto contento di aver prolungato il mio contratto. Con questa Società, in cui sono arrivato nel 2013, e con questo gruppo mi sento come a casa, e adesso guardiamo al futuro per raggiungere insieme i nostri obiettivi».

Casale e Kumbulla: i centrali della Primavera protagonisti in Nazionale
27/OTTOBRE/2016 - 17:50
Verona - Due dei difensori centrali della Primavera gialloblù, Nicolò Casale e Marash Kumbulla, protagonisti anche lontano da Verona. Il primo, italiano e veronese, chiamato per la prima volta dalla Nazionale Italiana Under 19 per un raduno che è culminato, oggi, con l'amichevole a Coverciano contro la Berretti del Prato, vinta 7-0 e nella quale Casale ha giocato tutto il secondo tempo, senza sbavature. Ottima prestazione, ieri, anche per Marash 'Max' Kumbulla, nato a Verona da genitori albanesi e selezionato proprio dalla Nazionale balcanica Under 17 per una gara valida per le qualificazioni agli Europei di categoria, giocata ieri contro l'Italia. 90 minuti e sconfitta finale per 1-0.

Peschiera: seduta mattino
27/OTTOBRE/2016 - 12:40
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù allo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini dell'allenatore Fabio Pecchia, ha svolto riscaldamento, lavoro atletico, esercitazioni tattiche per reparti e partita.

Boldor ha svolto la seduta con il gruppo, mentre Gomez continua il lavoro differenziato.

La squadra tornerà in campo domani, con una seduta mattutina (ore 10.30) a porte chiuse.

PESCHIERA - PROGRAMMA ALLENAMENTI*
Venerdì 28 ottobre: allenamento mattutino (ore 10.30) a porte chiuse
Sabato 29 ottobre: allenamento mattutino (ore 10.30) a porte chiuse
Domenica 30 ottobre: Hellas Verona-Trapani (ore 15)

*Gli orari degli allenamenti potrebbero subire variazioni a seconda delle esigenze dello staff tecnico. Per eventuali cambiamenti si prega di consultare il report giornaliero su hellasverona.it

Peschiera: seduta mattino
26/OTTOBRE/2016 - 14:00
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù allo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini dell'allenatore Fabio Pecchia, si è divisa in due gruppi. Chi è sceso in campo contro il Pisa ha svolto lavoro di scarico sul campo e in palestra; riscaldamento in palestra, possesso palla, circuiti di forza e partitella a campo ridotto per gli altri.

Pisano ha svolto l'intera seduta con il gruppo, differenziato per Boldor e Gomez.

La squadra tornerà in campo domani, con una seduta mattutina (ore 10.30) a porte chiuse.

PESCHIERA - PROGRAMMA ALLENAMENTI*
Giovedì 27 ottobre: allenamento mattutino (ore 10.30) a porte chiuse
Venerdì 28 ottobre: allenamento mattutino (ore 10.30) a porte chiuse
Sabato 29 ottobre: allenamento mattutino (ore 10.30) a porte chiuse
Domenica 30 ottobre: Hellas Verona-Trapani (ore 15)

*Gli orari degli allenamenti potrebbero subire variazioni a seconda delle esigenze dello staff tecnico. Per eventuali cambiamenti si prega di consultare il report giornaliero su hellasverona.it

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: Brutto infortunio per MAIETTA contro il CEO, GOLLINI 'Derby di Birmingham emozionante come quello di Verona, l’attesa che avverto è la stessa'. ITALIANO 'Hellas, sarei rimasto per sempre. Ecco perché andai al Chievo'. Dopo la vittoria col TORINO DE BOER ha guadagnato almeno un'altra settimana sulla panchina dell'INTER, nel frattempo mister MANDORLINI (ancora a libro paga dell'HELLAS sino a Giugno e associato alla panchina nerazzurra da qualche tempo) sarebbe entrato fortemente anche nei radar del CESENA. Il diggì GARDINI alle prese con la crisi dell'INTER, zio BERGOMI vedrebbe MANDORLINI per un dopo DE BOER... Matteo RUBIN gol da paura al volo da 30 metri in Lega Pro!

SERIE A: Rottura del crociato anteriore per FLORENZI! Stop di 6 almeno mesi...

Roma, dramma Florenzi. Rottura del crociato anteriore, sei mesi di stop

Brutte notizie per Alessandro Florenzi, uscito in lacrime dal campo del Sassuolo. Ecco il bollettino medico della Roma: “Dopo l’infortunio che lo ha costretto a lasciare il campo durante Sassuolo-Roma, Florenzi nella notte è stato sottoposto ad indagini strumentali che hanno messo in evidenza la rottura del Legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro”.

Per il giocatore si prevede uno stop da 4 a 6 mesi. Florenzi, che sarà operato dal prof. Mariani, è arrivato in clinica con le stampelle ed è stato accompagnato dal ds Massara e da Daniele De Rossi. Slitta a domani l'operazione al
legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro a cui sarà sottoposto il giocatore della Roma Alessandro Florenzi in seguito all'infortunio di ieri sera nel match contro il Sassuolo. La decisione è stata presa dopo il consulto avvenuto questa mattina alla clinica Villa Stuart con il professor Mariani.

"Grazie a tutti". «Grazie a tutti per il sostegno siete tutti speciali e con l'aiuto di mia moglie, mia figlia, la mia famiglia e gli amici questi giorni passeranno veloci come una discesa sulla fascia». Così l'esterno della Roma, Alessandro Florenzi, attraverso il suo profilo Twitter ufficiale ringrazia per i tanti messaggi di incoraggiamento ricevuti dopo il grave infortunio al ginocchio accusato nella gara col Sassuolo.

FONTE: Leggo.it


VITA DA EX: BRUTTO INFORTUNIO PER MAIETTA
26 ottobre 2016

Durante il match Chievo – Bologna, l’ex difensore del Bologna ha dovuto abbandonare il terreno di gioco per infortunio. Attorno al 72° minuto, proprio nell’azione in cui il Chievo ha trovato il gol dell’ 1 a 1, Mimmo andando in scivolata ha messo male il ginocchio. Nelle prossime ore lo staff medico rossoblu valuterà l’entità dell’infortunio. Dalle immagini si sospetta una distorsione al ginocchio. Da parte di tutta la nostra redazione va il grande in bocca al lupo all’ex mastino gialloblù.
Stefano Pozza

FONTE: HellasNews.it


CALCIOMERCATO
Cesena, candidatura forte di Mandorlini
27/10/2016 12:43
Mentre De Boer ha salvato per il momento la panchina all'Inter grazie alla vittoria contro il Torino, a Cesena quella di Drago è praticamente saltata.

Foschi, ds dei romagnoli, ex del Verona, sta cercando un sostituto. E da qualche settimana il nome di Andrea Mandorlini, ancora sotto contratto con il Verona, è tra i più gettonati.

Oltre a Mandorlini a Cesena stanno vagliando anche il nome di Colantuono.

FONTE: TgGialloblu.it


Succede in Lega Pro: gol pazzesco di Rubin, al volo da 30 metri
by Redazione FCM, 24 ottobre 2016
Il Foggia vince nel derby pugliesi contro il Monopoli nella decima giornata del Girone C di Lega Pro e torna in testa sfruttando il passo falso del Lecce, sconfitto a Catania (2-0). I satanelli hanno vinto battendo 4-1 i biancoverdi: tra i quattro gol dei rossoneri spicca quello di Matteo Rubin. Il difensore ex Bologna ha realizzato una rete meravigliosa raccogliendo una palla proveniente da calcio d’angolo e trovando una fantastica conclusione al volo che si è infilata dritta all’angolino.

Matteo Rubin ha giocato in Serie A con le maglie di Torino, Bologna, Siena, Hellas Verona e Chievo Verona. Per lui anche due presenze con la nazionale Under 21 ai tempi del Toro, con cui ha disputat anche una stagione in Serie B. In questa stagione è sceso di categoria, legandosi al progetto del Foggia, che punta a risalire in Serie B dopo aver perso la finale play-off l’anno scorso contro il Pisa. Quello di ieri è stato il primo gol con la maglia rossonera per Matteo Rubin.
Fonte: www.sportevai.it

FONTE: FoggiaCalcioMania.com


NEWS
Italiano: “Hellas, sarei rimasto per sempre. Ecco perché andai al Chievo”
L’ex regista, trapanese d’origine: “Il Verona di Pecchia è forte. Bessa, che giocatore. E Zaccagni è un talento”

di Redazione Hellas1903, 28/10/2016, 08:06

Nel Verona ha giocato dal 1996 al 2006, esclusi alcuni mesi al Genoa.
Vincenzo Italiano, originario di Trapani, con i siciliani debuttò da professionista, prima di passare, diciottenne, all’Hellas. Intervistato dal Corriere di Verona oggi in edicola, dice: “In casa l’Hellas è incontenibile. Il Trapani si è risollevato battendo il Benevento. Sono certo che uscirà dalla sfavorevole posizione in classifica in cui è, però domenica sarà durissima per loro prendere punti a Verona”.
Quando, a gennaio 2007, Italiano, dopo 260 presenze e 25 gol in gialloblù, passò al Chievo, divamparono le polemiche. L’ex regista, ora allenatore della Vigontina in Serie D, a distanza di anni chiarisce: “C’erano delle incomprensioni con la società, il momento era complicato. Io, all’Hellas, sarei rimasto per sempre. Ma non fu possibile. Qualcuno interpretò la mia scelta come un tradimento, e ne soffrii”.

Italiano, sul centrocampo del Verona di Fabio Pecchia, commenta: “Bessa è un talento cristallino, Maresca un veterano di gran classe, Fossati ha un tocco raffinato. Ma sono bravi anche altri: Valoti, una mezz’ala che fa gol e ne fa fare. E Zaccagni, che ho conosciuto quando ero vice-allenatore al Venezia e lui arrivò in prestito dal Verona: farà strada”.

EX VERONA
Gollini: “Derby di Birmingham emozionante come quello di Verona”
L’ex portiere gialloblù: “L’attesa che avverto è la stessa”

di Raffaele Campo, 27/10/2016, 13:47

Questa domenica, alle ore 13,30, andrà in scena, allo stadio “St. Andrew’s”, il match stracittadino tra Birmingham City e Aston Villa, meglio conosciuto come “Second City derby”.
A presentare l’atmosfera della settimana che precede la partita ci ha pensato Pierluigi Gollini, uno che conosce bene una sfida tra due squadre della stessa città: lo scorso 20 febbraio, era proprio lui che difendeva la porta dell’Hellas nel derby vinto per 3-1 contro il Chievo.
Ora Gollini è pronto a vivere anche la stracittadina di Birmingham. Queste le sue dichiarazioni, rilasciate al sito ufficiale dell’Aston Villa: “Ci stiamo allenando bene dopo le partite contro Reading e Fulham. Ora ci aspetta il derby di Birmingham e sappiamo benissimo cosa significa per noi e per i nostri tifosi”.

Continua l’ex Verona: “I preparativi e le aspettative che avvertivo sono le stesse Verona. La cosa più importante a fine gara sarà fare punti”.

EX VERONA
Ex Verona, Gardini “manovratore” nella crisi Inter
Il dirigente figura decisiva nelle scelte del club nerazzurro sull’allenatore, con de Boer in bilico

di Redazione Hellas1903, 24/10/2016, 16:05

Sono ore decisive all’Inter per l’eventuale cambio di allenatore, con Frank de Boer in bilico dopo l’ennesima sconfitta, subita ieri a Bergamo con l’Atalanta.
Un ruolo determinante nelle scelte del club nerazzurro ce l’ha Giovanni Gardini, ex direttore generale dell’Hellas, da marzo scorso passato al ruolo di Chief Administrator dell’Inter.
Gardini, assieme al ds Piero Ausilio, è il primo interlocutore della proprietà cinese. La sua presenza nella stanza dei bottoni dell’Inter ha alimentato le quotazioni di Andrea Mandorlini come possibile sostituto di de Boer. Gli altri nomi in corsa sono quelli di Stefano Pioli, Francesco Guidolin, Leonardo, Laurent Blanco e Marco Silva.

Fu Mandorlini, nel 2012, a indicare in Gardini una figura che poteva servire al Verona. Il rapporto tra i due è sempre stato, ed è rimasto, eccellente.

Gardini, nelle settimane scorse, ha sempre manifestato il proprio sostegno a de Boer, sposando la linea della continuità.

FONTE: Hellas1903.it


Bergomi suggerisce Mandorlini all’Inter
By Andrea Decorato - 25 ottobre 2016
Beppe Bergomi prova a suggerire l’allenatore ideale per ripartire all’Inter: si tratta di Andrea Mandorlini, ex tecnico dell’Hellas Verona ed eroe dell’Inter dei record di Trapattoni annata 1988-89.

Il commentatore ed opinionista storico di Sky Sport ha sponsorizzato il suo ex compagno di squadra, ritenuto dallo Zio il profilo più adattato per rimpiazzare Frank De Boer alla guida dell’Inter. Queste le sue dichiarazioni a Top Calcio 24: “So come ragionano all’Inter, non possono più sbagliare allenatore. Cercheranno un tecnico esperto, con più esperienza rispetto alla mia. De Boer credo che abbia avuto il tempo sufficiente per esprimere le sue doti e, se dovessi fare un nome al suo posto, farei quello di Mandorlini: lo metterei davanti a Pioli e Guidolin. Mandorlini è stato un mio compagno, so come allena e qual è il suo carattere. All’Inter serve più serietà, organizzazione e secondo me lui sarebbe l’allenatore adatto.

Io in società come dirigente? In questo campo sono meno in imbarazzo, mi sentirei pronto. Però in società c’è già una grande bandiera come Javier Zanetti”.

FONTE: InterDipendenza.net

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaBenevento Romulo

#VeronaBenevento Caracciolo


Wallpapers gallery