TERNANA 0-3 HELLAS VERONA: Gialloblù tenuti in scacco dalle Fere per mezz'ora poi l'espulsione di capitan MECCARIELLO e la caduta di schianto! La tripletta scaligera in 12 minuti mette la gara in ghiaccio ed il secondo tempo è pura formalità...

Pubblicato da andrea smarso sabato 1 ottobre 2016 17:59, vedi , , , , , , , , , , | Nessun commento


#TernanaVerona +   -   =

CARBONE decide per il 4-3-1-2 VALJENT a sostituire l'acciaccato ZANON al centro della difesa, PALUMBO tra DEFENDI e COPPOLA a centrocampo e FALLETTI sulla trequarti ad ispirare la coppia AVENATTI-LA GUMINA.
Schema più o meno speculare dalla parte scaligera dove stupisce un po' la mossa di mister PECCHIA che toglie dall'11 iniziale RÔMULO e fa esordire dal primo minuto MARESCA play nella mediana completata da BESSA e FOSSATI; VALOTI giocherà probablmente sulla trequarti con PAZZINI e SILIGARDI ad offendere.
Circa 500 i supporters scaligeri presenti al Libero Liberati dove i padroni di casa non sono mai stati battuti, giornata piuttosto afosa, dirige il signor Francesco Paolo Saia della sezione Aia di Palermo.

Clicka qui per vedere l'album di Ternana 0-3 Verona

LA GARA
VALOTI supera due avversari e penetra in area dalla fascia sinistra ma la sua conclusione di destro è piuttosto debole e viene parata a terra da DI GENNARO.
8° Incursione centrale di FALLETTI che alza un po' troppo la gamba in faccia a CARACCIOLO, lo supera e solo all'ultimo è contrato dal ritorno dello stesso difensore scaligero che agevola l'intervento di NICOLAS.
16° Ci prova CONTINI dal vertice sinistro: Palla altissima.
24° PAZZINI dai 20 metri alza troppo sulla traversa.
27° SILIGARDI supera MECCARIELLO e punta la porta, CONTINI interviene in tackle all'ultimo e permette il recupero di DI GENNARO.
29° FOSSATI dalla fascia sinistra prova un tiro-cross direttamente fra le braccia del portiere avverso.
30° Rapido 1-2 SOUPRAYEN-FOSSATI col francese che in area supera VALJENT e anche MECCARIELLO che lo trattiene facendolo cadere ad un passo dalla porta, il signor Saia non ha dubbi è calcio di rigore per l'HELLAS e fallo da ultimo uomo (con conseguente espulsione) per il capitano delle Fere. Sul dischetto va lo specialista PAZZINI che batte DI GENNARO con un tiro centrale a mezza altezza!
35° Benny CARBONE cerca di raddrizzare la gara inserendo SERNICOLA in difesa al posto del centrocampista PALUMBO.
36° Palla in area per VALOTI che al momento del controllo è travolto da CONTINI, ci starebbe un altro rigore ma il signor Saia applica la regola del vantaggio a SILIGARDI che lì, ad un metro e mezzo dalla porta, tira a colpo sicuro bucando DI GENNARO con un preciso diagonale: TERNANA 0-2 VERONA...
41° SOUPRAYEN incontenibile conquista un calcio di punizione nei pressi del vertice sinistro dell'area avversaria, sulla palla va FOSSATI ma il suo tiro viene deviato in barriera con un braccio da LA GUMINA: Il signor Saia punisce con un altro penalty e ammonisce l'attaccante dei padroni di casa. A battere il calcio di rigore va ancora capitan PAZZINI che batte DI GENNARO con una rasoiata a fil di palo sulla destra del portiere avversario, è 3 a 0 HELLAS.
46° Ammonizione stupida quasi cercata da FOSSATI punito per le troppe proteste a causa di un corner assegnato dall'arbitro alle Fere.

Highlights e interviste

0° Il nervoso FOSSATI rimane negli spogliatoi sostituito da TROIANIELLO che esordisce in gialloblù, cambia anche CARBONE: Dentro PETRICCIONE al posto di LA GUMINA.
GERMONI duro su VALOTI, cartellino giallo al terzino classe '97.
8° Contrasto aereo tra MARESCA e AVENNATTI, i due giocatori rimangono a terra dopo una terribile zuccata ma il signor Saia sventola il cartellino rosso in faccia al regista di scuola JUVE reo (a suo dire) di aver alzato troppo il gomito sinistro...
11° Ferito tra labbra e naso il trequartista uruguayano non ce la fa ed è sostituito da PALOMBI attaccante classe '96 di scuola LAZIO.
19° SOUPRAYEN instoppabile davvero oggi, a farne le spese anche SERNICOLA punito col giallo dopo un fallo sul terzino francese.
22° SILIGARDI fa spazio a FARES.
29° SOUPRAYEN cerca FARES in area, tiro alto di Momo...
33° Ultimo cambio HELLAS: Capitan PAZZINI viene sostituito da GANZ.
39° Calcio di punizione di FALLETTI dai 25 metri: Palla alta.
40° TROIANIELLO slalomeggia da destra a rientrare, tiro dal limite e palla che non vola di tanto alta sull'incrocio dei pali lontani.
41° FALLETTI in percussione centrale supera tre gialloblù come birilli, BIANCHETTI lo ferma fallosamente: Cartellino giallo al difensore scaligero.
42° Calcio di punizione di PETRICCIONE: Palla alta...
43° BESSA penetra centralmente e prova la conclusione dalla distanza: Palla in curva
49° Dopo quattro minuti di recupero il signor Saia termina la gara.


RECAP E IMPRESSIONI
Primo tempo in cui la TERNANA rinviene dopo un'iniziale predominio del VERONA ma dalla mezz'ora in poi, dopo il primo rigore concesso all'HELLAS con conseguente espulsione del capitano ospite e realizzato da PAZZINI, i gialloblù dilagano con SILIGARDI ed il secondo penalty infilato dal 'Pazzo' ora capocannoniere indiscusso della cadetteria: Partita in ghiaccio.

Gran primo tempo di SOUPRAYEN che conquista il primo rigore e propizia pure il calcio di punizione che porta al secondo.
Seconda metà di gara in cui i gialloblù nascondono palla alle Fere con un possesso palla pressochè totale, unico neo l'espulsione abbastanza inspiegabile comminata a MARESCA a causa di un contrasto aereo parso si duro con AVENATTI ma non intenzionalmente violento...
Seconda gara senza subire gol da parte della difesa scaligera e quarto match dopo LATINA, AVELLINO e SPAL che finisce con 3 gol o più infilati nella porta avversaria da parte dell'HELLAS alla quarta vittoria di fila: Il CITTADELLA è sempre a +2 ma questa squadra esalta per la superiorità che mette in mostra ad ogni partita.

Radiografia del Gol gialloblù 2016/2017
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
PAZZINI066
BESSA022
VALOTI022
LUPPI112
GANZ112
GOMEZ011
PISANO011
RÔMULO011
SILIGARDI011
FOSSATI101
ZUCULINI101

I VOTI
  • NICOLAS Gli avversari non mettono un tiro in porta degno di questo nome, giornata facile per il guardapali brasiliano oggi che non deve nemmeno dannarsi nelle uscite... Ingiudicabile
  • PISANO Solita autorevolezza dalla sua fascia, Eros aiuta i compagni con diagonali difensive preziose e ripartendo a testa bassa appena ne ha l'opportunità: Voto 6
  • BIANCHETTI Non deve lavorare troppo oggi ma nel poco che fa non sbaglia nulla, spesa bene l'ammonizione a causa del fallo su FALLETTI che ormai puntava NICOLAS... Voto 6
  • CARACCIOLO Un solo piccolo errore neutralizzato dalla diagonale perfetta di PISANO, voto 6
  • SOUPRAYEN Altra gara di spessore del terzino francese che in difesa si muove bene e in attacco è una furia: Su di lui il fallo che causa il primo penalty, su di lui il fallo che porta al secondo... Una vera e propria sina nel fianco nella difesa rossoverde, voto 7
  • FOSSATI Da regista o da 'umile' mediano il buon Marco svolge al meglio la sua funzione di equilibratore del centrocampo, oscuro ma fondamentale! Peccato per l'eccesso di nervosismo che gli fa beccare un'ammonizione assolutamente evitabile e il mister lo tiene negli spogliatoi alla fine del primo tempo, voto 6 (gli da il cambio al 46° TROIANIELLO all'esordio in maglia scaligera: Qualche minuto per entrare in partita poi quello slalom che per poco non regala il poker, buon impatto del napoletano: Voto 6)
  • MARESCA La velocità non fa parte delle sue armi ma non sbaglia una palla che sia una e mantiene la calma dei grandi in tutte le situazioni... Peccato per quel rosso che francamente capisce solo il signor Saia: Voto 6,5
  • BESSA Continua con le gare bigie dove non demerita ma nemmeno offre spunti che dalla sua classe si dovrebbero pretendere: Voto 6
  • VALOTI Veloce e tecnico come si conviene ai veri talenti, da tre partite Mattia è inamovibile... PECCHIA lo stà riportando agli antichi (!?!) fasti dandogli fiducia e lui, almeno per ora, ripaga al meglio: Voto 6,5
  • PAZZINI Oggi al capitano scaligero vengono consegnati altri due rigori che lui realizza senza batter ciglio e non è banale, primo posto solitario nella classifica marcatori assolutamente meritato! Voto 6,5 (gli da il cambio al 78° GANZ a giochi ormai fatti e accantonati... Riesce comunque ad avere un'opportunità tanto per non perdere l'abitudine: Ingiudicabile)
  • SILIGARDI Qualche buon dribbling e finalmente quel gol che forse lo sbloccherà definitvamente, Luca può dare di più e lui è il primo a saperlo... Voto 6,5 (gli da il cambio al 68° FARES che, forse tradito dalla foga di dimostrare, non è preciso e si distingue solamente per un buon recupero difensivo... Voto 5,5)
  • PECCHIA Personalmente farei giocare ROMULO anche con le stampelle (e infatti non alleno) ma il mister sa far ruotare una ricca rosa in maniera da tenere tutti sul chivalà e soprattutto mantenere una condizione tecnico-fisica ottimale in un campionato infinito come la B: Siamo probabilmente di fronte ad un allenatore che farà strada... Voto 7
[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


DICONO +   -   =

Mister CARBONE 'Gara condizionata dall'espulsione' «L'arbitro? Voglio dire solo due cose. Il rigore per il Verona c'era. Meccariello però non andava espulso, ma soltanto ammonito. Poi se guardiamo meglio, ad iniziare a far fallo su Souprayen è stato Valjant. Non è stata una gran prestazione da parte del direttore di gara, anche perchè quando è stato espulso Maresca, e quindi un rosso a nostro favore, io sinceramente un'espulsione per testa contro testa non l'ho mai vista. Preferisco però concentrarmi sulle cose negative commesse dalla mia squadra, piuttosto che evidenziare quelle del fischietto. Fino alla mezz'ora abbiamo tenuto testa all'Hellas, poi non ce l'hanno fatto più fare. In inferiorità numerica, è ovvio che fai fatica. L'Hellas è già forte di suo e concedergli pure un uomo è stato troppo. Il 2° gol è di sicuro colpa nostra. Prima, potevano passare in vantaggio con Falletti e non riuscendoci un po' ci ha condizionato. Soprattuttto dopo che siamo rimasti in 10. Loro sono fortissimi, abbiamo cercato di reagire e di riparare al danno, ma anche tatticamente non è stato facile metter mano. Nella ripresa per loro è stato tutto in discesa. Gran possesso palla e gara chiusa» TGGialloBlu.it

Mister PECCHIA «Abbiamo vinto una buona gara, ma finisce qui: la strada è lunga. Sapevo che la Ternana sarebbe stata una squadra difficile, siamo stati bravi a sbloccare il risultato grazie ad un episodio e una bella giocata di Souprayen. Romulo? Faccio le mie scelte in virtù della gara, Romulo viene da un tour de force tremendo in cui ha spinto sempre tantissimo, in settimana ha avuto alcune situazioni da gestiore e ho preferito preservarlo. Verona miglior attacco della Serie B? Arriviamo tante volte in zona gol e dobbiamo migliorare in fase realizzativa, mi fa piacere che anche oggi la squadra non abbia incassato gol, tutta la squadra ha saputo difendere bene, a parte in un episodio nel primo tempo con Falletti che poteva compromettere la gara, ma ho visto una buona attenzione da parte di tutti. Maresca? L'arbitro ha visto una gomitata, non voglio dire nulla. Brescia? Tutte le partite sono difficili, i biancoblu stanno facendo bene e questo è sotto gli occhi di tutti. Cittadella? Sta andando più veloce di tutti, a loro vanno i miei complimenti» HellasVerona.it

Manuel COPPOLA centrocampista della TERNANA «Abbiamo perso contro la squadra più forte della B, costruita per vincere il campionato. Non discuto degli episodi. Nonostante tre gol, due frutto di rigori, abbiamo anche costruito qualcosa e nel secondo tempo ci abbiamo provato con grande aggressività, provando a riprenderla. Peccato alcune nostre disattenzioni e la nostra mancanza di cinismo, ma fino alla mezz'ora abbiamo giocato assolutamente alla pari col Verona. Ora dobbiamo continuare a lavorare e rifarci subito. Sul secondo gol gran giocata e gol ditficilissimo di Siligardi, bravo lui: il Verona è una squadra importante e nata per vincere, ma oggi noi non abbiamo demeritato a livello di gioco, di occasioni e di tenuta fisica. Ripeto, dispiace per alcune disattenzioni pagate a caro prezzo. Nel secondo tempo abbiamo cercato di andarli a prendere alti, con cattiveria: dispiace per la sconfitta casalinga. Io? Sto bene, ho sofferto all'inizio il ritmo partita, ma mi sento bene fisicamente. Sono in crescita» TuttoMercatoWeb.com

SouprayenPecchiaPazzini

SOUPRAYEN migliora di gara in gara «Sono molto contento di questa vittoria, oggi la squadra ha giocato molto bene, abbiamo fatto 3 gol e saputo gestire il risultato. Mi sento molto bene fisicamente e questa credo sia la cosa più importante. Giocare con Caracciolo? Non mi crea alcun problema, anzi; sto molto bene con lui, ogni giorno impariamo a conoscerci meglio dentro e fuori dal campo. E' la nostra seconda partita senza prendere gol, questo è un altro dato importante. La Serie B è un campionato lungo e difficile ma sappiamo quello che vogliamo fare. Il 3 a 0 finale? Credo di aver dato una mano con quel rigore e l'espulsione diretta, ma tutta la squadra ha giocato al meglio. Ora testa al Brescia, un altro appuntamento difficile ma ci faremo trovare pronti» HellasVerona.it

Doppietta anche oggi per capitan PAZZINI «Sono contento, stiamo facendo bene e sono contento di dare una mano a questa squadra. Devo ringraziare i miei compagni perchè mi mettono sempre nelle condizioni di fare bene. Siamo solo all'inizio abbiamo tanta voglia di fare, di dimostrare. Siamo sulla buona strada Noi Juventus della serie B? Un paragone che ci dà molta pressione anche se è normale che tutti ci aspettano e tutti si impegnano di più. E' anche una motivazione e uno stimolo in più. C'è ancora tanto da migliorare. Nella gestione delle partite dobbiamo acquisire quel cinismo e quella voglia di chiudere le partite anche se nelle ultime due siamo stati bravi. La cosa più difficile sarà dare continuità. La serie B è lunghissima, ci sono tante partite e dobbiamo cercare di fare più punti possibili... Il mio obiettivo? Spero di tornare presto a fare gol su azione perchè i rigori sono sempre una mezza angoscia. A parte gli scherzi io spero di essere sempre più decisivo e dare una mano alla squadra. Cercherò di dare la mia voglia e la mia grinta per portare a casa l'obbiettivo» TuttoMercatoWeb.com

VALJENT difensore slovacco della TERNANA «Volevamo affrontare la partita nel modo migliore. Non siamo entrati male in campo, la prima mezz'ora abbiamo gestito la palla, ma poi l'episodio ha cambiato la partita: in 10 e sotto, contro un grande Verona, non era facile recuperare, nonostante un secondo tempo aggressivo. Il rigore? Sull'uno due in area Suprayen è caduto stretto fra me e Biagio, ma non ci doveva essere il rosso a Biagio, ma anzi giallo a me. Ormai è andata così, ma in 11 contro 11 non siamo stati inferiori al Verona. Certo è che loro, quando hanno l'occasione di segnare, non perdonano. La mia prova a terzino destro? Difficile rispondere, Carbone sceglie e ognuno si mette a disposizione della sua lettura. Io mi sono impegnato, ma evidentemente non basta. Ora imperativo fare bene a Vercelli, anche se io non ci sarò: in bocca al lupo a tutti i ragazzi» TuttoMercatoWeb.com

TUPTA grande protagonista con la Primavera «Ho fatto due provini con il Liverpool e sono stati entrambi positivi, ma le condizioni che si erano create mi avevano fatto capire che lì non avrei potuto rendere al meglio. Mi piace il calcio inglese, ma anche quello italiano, che alla fine è stata la mia scelta. L’esordio in prima squadra in Coppa Italia? Mi tremavano le gambe, ho sentito la pressione e ho avuto i crampi per gran parte della partita. Il salto dalla Primavera alla prima squadra è immenso, ma giocare al fianco di Luca Toni è stato incredibile. Io gioco da attaccante o da ala e credo che i migliori in questo ruolo siano Cristiano Ronaldo e Neymar. Ma il mio idolo è Ibrahimovic» HellasLive.it

L'agente di TUPTA «Tupta ha bisogno di giocare con continuità, magari giocare nuovamente in prima squadra.. Credo che il Verona sia la piazza giusta per lui. Almeno per ora, per crescere, sicuramente il salto in una grande squadra prima o poi arriverà.» Hellas1903.it



LE ALTRE DI B +   -   =

Nell'anticipo di ieri BRESCIA e BARI si sono spartite la posta con un 1 a 1 che probabilmente accontenta entrambe.
Oggi l'ENTELLA ha invece asfaltato il VICENZA con un 4 a 1che lascia pochi dubbi su come sia andata la gara, l'AVELLINO fatica ma alla fine ha la meglio sulla PRO VERCELLI con un 3 a 2 che regala ai campani la prima vittoria in campionato.
3 a 2 anche in SPAL-SALERNITANA, BENEVENTO di misura sul NOVARA.
Colpi esterni per CITTADELLA e PERUGIA che vincono rispettivamente sui campi di SALERNITANA e FROSINONE.
Domani CESENA-LATINA e ASCOLI-SPEZIA, Lunedì CARPI-PISA.



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

PRIMAVERA INARRESTABILE! I ragazzi di PAVANEL alla quarta vittoria di fila, stavolta di rimonta contro la FIORENTINA...



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: MARRONE 'Faccio bene allo ZULTE e mi riprendo la JUVE', MUTU 'Grandi ricordi al VERONA', BOJINOV giocherà in Lega Pro? L'AKRAGAS ci prova...



RASSEGNA STAMPA +   -   =
Pazzini, il rumore del gol: la ‘scelta sbagliata’ che fa volare il Verona
Pazzini segna e il Verona torna a volare: per l’ex attaccante del Milan sei gol in stagione e ruolo centrale nel progetto di Pecchia

LaPresse/Settonce Roberto

Pazzini, ruggito Verona – Quando la scorsa stagione il Verona retrocesse, il suo contratto fu quasi messo alla gogna. “Un milione di euro netti a stagione per i prossimi cinque anni? Ma scherziamo!”. Il campo d’altronde non giocava mica dalla sua parte: solo sei gol, cose non da lui. “Sta invecchiando, che errore!”. Ma Giampaolo Pazzini è uno che ha le spalle larghe e un fiuto del gol da attaccante vero. Centravanti con la C maiuscola, merce sempre più rara. Per la Serie B, poi, decisamente un lusso. Passano pochi mesi e quella che soli pochi mesi fa era la ‘scelta sbagliata’ oggi è il sorriso dell’Hellas Verona che torna a volare.

Pazzini, ruggito Verona – Doppietta dal dischetto al Liberati contro la Ternana e sesto gol in stagione in sole quattro partite disputate. Perché il Verona tutta classe, gioventù e fantasia targato Pecchia ha come ‘sfogo’ naturale proprio il Pazzo. Il vecchio (nemmeno poi così tanto, classe 1984) bomber adesso è insostituibile, nonostante la concorrenza al Verona quest’anno non manchi di certo. Ma per chi in carriera ha realizzato 107 gol in Serie A con maglia ‘pesanti’ come quelle (tra le altre) di Fiorentina, Inter e Milan la concorrenza non sarà mai un problema. Pazzini segna ed esulta in silenzio: mano negli occhi, “guardatemi pure”. Il rumore del gol, d’altronde, non ha bisogno di commenti e parole.
17:06 | 01/10/16 | di Nino Caracciolo

FONTE: SportFair.it


01 OTT 2016
NULLA DI SCONTATO
L’errore più grande che si possa fare dopo la quarta vittoria di fila è pensare che il Verona sia già in serie A. Mi spiego meglio: il Verona è straripante, fortissimo, bello da vedere e ogni scelta che fa Pecchia è baciata in questo momento dal dio del pallone. Ma la forza di questa squadra non è un postulato. E’ il frutto di scelte precise che i lettori di Tggialloblu conoscono bene visto che le abbiamo messe in risalto fin da questa estate a Racines. Ed è il frutto di un lavoro profondo che Pecchia ha fatto su questa squadra.

La lezione di Benevento è servita e oggi il Verona è una squadra matura che per la seconda volta in questo campionato non ha preso gol, in cui non ci sono giocatori imprescindibili, ma solo un’orchestra che suona una musica deliziosa. Andare a Terni senza Romulo, con Valoti ancora in campo e con la novità Maresca, comandare il gioco, e poi essere strabordanti come siamo stati è uno spettacolo per gli occhi e una compensazione davanti alle miserie della scorsa stagione.

Detto questo, continuo a pensare che il nemico del Verona in questo campionato sia il Verona stesso. E’ pur vero che la concorrenza interna che Pecchia ha magistralmente costruito, dovrebbe metterci al riparo da ogni problema. Concorrenza significa alzare il livello degli allenamenti e quindi mettere in campo sempre l’11 migliore. Come d’incanto, dunque, è stato spazzato via il deprimente campionato della scorsa stagione, in cui dirigenti incapaci (e non la sfortuna o l’amaro destino) hanno umiliato il Verona.

Oggi è facile dirlo, ma è sempre semplicissimo affermarlo. Il pesce puzza dalla testa e viceversa. Se funziona la società, funziona tutto. E non è così scontato come appare.
Gianluca Vighini

FONTE: Blog.Telenuovo.it


DOPO TERNI
Adesso manca solo il primato
02/10/2016 13:09
Lo strapotere del Verona s’è visto anche in quel di Terni. La squadra scaligera, ha preso le redini dell’incontro sin dall’inizio, ha saputo controllare il ritorno degli orgogliosi avversari e al momento opportuno ha sferrato l’unghiata vincente.

Non solo. Stavolta ha fatto suo il match nel giro di 10 minuti o poco più. Il merito è di Souprayen (uno dei migliori in campo) che verso la mezz’ora, in una delle sue incursioni in velocità, è stato steso in area da un avversario, procurando il penalty firmato Pazzini e l’inferiorità numerica rossoverde. Da qui, tutto in discesa per la banda-Pecchia. Passa una manciata di minuti e lo 0-2 è servito con Siligardi. Manca davvero poco alla conclusione del primo tempo e a calare il tris è ancora “il Pazzo”, che nuovamente dal dischetto (concesso per mani in area) si conferma cecchino implacabile. E’ la fine della gara del Liberati. Nella ripresa infatti, i veneti controllano agevolmente e non permettono mai agli umbri di rialzare la testa.

Matura così la 4^ vittoria di fila che ad un certo punto stava facendo sognare persino il primato in classifica. Ma per quello bisognerà attendere ancora un po’. Per conquistarlo, l’Hellas dovrà dimostrarsi più veloce del neopromosso e sorprendente Cittadella, che continua a veleggiare sulle inseguitrici.

I presupposti ci sono tutti. Il Verona gioca bene, è organizzato, sa amministrare ed è consapevole che quando accelera, non ce n’è per nessuno. La rosa a disposizione poi, dà ampie garanzie per la categoria ed il campo sta dimostrando ciò che veniva detto in estate: l’Hellas è davvero la più forte. Il calcio offensivo di Pecchia sta trovando i giusti equilibri ed anche la difesa inizia a sorridere non prendendo gol da 2 gare consecutive. Gli scaligeri creano tante occasioni da rete e con un tantino di maggior cinismo, gli attuali 16 gol fatti (comunque miglior attacco della B), sarebbero potuti essere di più. Ma i miglioramenti sono alla portata del gruppo, il quale, ora deve mantenersi continuo nei risultati.

L’ultimo appunto è per il mister. A Pecchia vanno i complimenti della ricostruzione. Il tecnico ha cambiato metodo d’allenamento ed è riuscito a ricompattare lo spogliatoio. Ha dato un gioco e si sta dimostrando abile anche nella gestione degli elementi. Tutti sono sulla corda e tutti sono indispensabili, ma in campo va solo chi sta bene. Non a caso Romulo, che ultimamente stava brillando, a Terni è stato lasciato a riposo. Confermata invece la presenza di Valoti. Il ragazzo, pur proposto esterno alto, anche ieri non ha fatto mancare la sua “verve”.
ANDREA FAEDDA

L'AUTORE DELLA DOPPIETTA
Pazzini: Siamo forti, ma piano con le pressioni
01/10/2016 19:23
«La vittoria? Siamo contenti e personalmente sono molto felice di poter dare una mano alla squadra con le mie prestazioni e il mio entusiasmo. Il merito è dei compagni che mi mettono nelle condizioni di poterlo fare. I due rigori li ho calciati bene, ma ora voglio tornare a segnare anche su azione». Queste le parole dell'attaccante del Verona, Giampaolo Pazzini, autore di una doppietta, al termine della bella vittoria contro la Ternana per 0-3. Prosegue il nr 11 gialloblù: «Noi Juve della B? Fa piacere, motiva parecchio, ma bisogna stare attenti. E' un titolo che potrebbe anche mettere pressione».

Il Verona segna poco rispetto a tutte le azioni che crea: «E' vero. Creiamo tanto e se fossimo stati più cinici avremmo avuto molti più gol. Ma possiamo migliorare. Già nelle ultime gare abbiamo fatto vedere che la mira è parecchio aggiustata. La cosa importante è avere continuità. La B è lunghissima, meglio non fermarsi».

Intanto il Cittadella è sempre primo in classifica: «E' doveroso fargli i complimenti. Il loro inizio di torneo è veramente pregevole. Ciò mette in evidenza ancora una volta di come la Serie B sia imprevedibile e presenti sempre una sorpresa».
ANDREA FAEDDA

IL MISTER GIALLOBLU'
Pecchia: Bravi a colpire e a chiudere in fretta
01/10/2016 19:05
«La gara non era affatto facile, ma lo sapevamo. Siamo stati bravi a sbloccarla grazie ad un inserimento di Souprayen che ci ha fatto guadagnare il penalty del vantaggio e ha fatto rimanere in 10 la Ternana. Siamo stati bravi nell'approccio, nell'affondare il colpo al momento opportuno e a chiudere il match in poco tempo. Nella ripresa ottima gestione». Queste le parole del mister del Verona, Fabio Pecchia, al termine della bella vittoria contro la Ternana per 0-3. Prosegue il mister gialloblù: «Miglior attacco della B? Bene così e son contento che la squadra continui a creare tanto. Possiamo essere ancora più cinici. In ciò si può ulteriormente migliorare. 4^ vittoria consecutiva? Preferisco non soffermarmi su questi dati. Certo, fa piacere ma pensiamo subito al Brescia, senza deconcentrarci».

Questo pomeriggio il mister non ha schierato Romulo: «Ultimamente ha speso tanto ed era meglio lasciarlo a riposo».

Sull'espulsione di Maresca: «Non commento più di tanto. L'arbitro era lì a due passi e ha optato in quel senso».

Sul primato del Cittadella: «Niente da dire. Gli faccio i complimenti. In questo momento corrono più di tutti».
ANDREA FAEDDA

IL DIFENSORE IN MIXED-ZONE
Souprayen: Felicissimo di aiutare la squadra
01/10/2016 18:46
«Son felice non solo per la vittoria ma anche perchè la squadra non ha subito gol per la 2^ volta di fila. Ho procurato il rigore del vantaggio e di questo ne vado fiero. Ho aiutato la squadra a vincere, ho giocato bene, ma il merito va diviso con tutti i miei compagni». Queste le parole del difensore del Verona, Samuel Souprayen, al termine della bella vittoria contro la Ternana per 0-3. Prosegue il terzino gialloblù: «Fisicamente sto davvero bene e nel gruppo mi sono integrato alla perfezione. L'anno scorso non è stato affatto facile. Ora è tutto diverso. Il nostro obiettivo? E' quello di vincere il torneo. Sappiamo che è difficile, ma noi non dobbiamo fare altro che focalizzarci su un avversario per volta. Domenica toccherà al Brescia. Son convinto che possiamo fare bene anche con loro».

Sul Cittadella primo in classifica: «Si vede che stanno bene. Hanno vinto pure a Trapani, cancellando il ko interno col Brescia. Sarà difficile superarli. Pensiamo però solo a casa nostra. Lo scopo è vincerle tutte, poi vediamo se anche loro saranno così bravi».
ANDREA FAEDDA

IL MISTER ROSSOVERDE
Carbone: Loro fortissimi ma gara condizionata
01/10/2016 17:29
«L'arbitro? Voglio dire solo due cose. Il rigore per il Verona c'era. Meccariello però non andava espulso, ma soltanto ammonito. Poi se guardiamo meglio, ad iniziare a far fallo su Souprayen è stato Valjant. Non è stata una gran prestazione da parte del direttore di gara, anche perchè quando è stato espulso Maresca, e quindi un rosso a nostro favore, io sinceramente un'espulsione per testa contro testa non l'ho mai vista. Preferisco però concentrarmi sulle cose negative commesse dalla mia squadra, piuttosto che evidenziare quelle del fischietto». Così le parole a caldo dell'allenatore della Ternana, Benito Carbone, subito dopo il match perso contro il Verona per 0-3. Continua il tecnico rossoverde: «Fino alla mezz'ora abbiamo tenuto testa all'Hellas, poi non ce l'hanno fatto più fare. In inferiorità numerica, è ovvio che fai fatica. L'Hellas è già forte di suo e concedergli pure un uomo è stato troppo. Il 2° gol è di sicuro colpa nostra. Prima, potevano passare in vantaggio con Falletti e non riuscendoci un po' ci ha condizionato. Soprattuttto dopo che siamo rimasti in 10. Loro sono fortissimi, abbiamo cercato di reagire e di riparare al danno, ma anche tatticamente non è stato facile metter mano. Nella ripresa per loro è stato tutto in discesa. Gran possesso palla e gara chiusa».
ANDREA FAEDDA

FONTE: TGGialloBlu.it


Romulo: “Ringrazio Dio per questo rinnovo e soprattutto per la guarigione”
settembre 29, 2016

“Voglio ringraziare Dio per questo rinnovo e soprattutto per la guarigione, grazie anche a tutte le persone che mi hanno sostenuto nei momenti più difficili (specialmente Pamela mia moglie)!!! Grazie Presidente, direttore, staff ed Alex (fratellone)!!! Insieme raggiungeremo i nostri obbiettivi!!!”.

Questo il commento di Romulo sui social dopo il prolungamento del contratto con l’Hellas Verona fino al 2019.

Lo scatto di Romulo dopo il prolungamento del contratto con l’Hellas Verona
settembre 29, 2016

Il jolly gialloblù Romulo ha voluto immortalare e postare sui social la foto dopo il prolungamento del contratto con l’Hellas Verona fino al 2019.

Da sinistra, il direttore sportivo Filippo Fusco, il presidente Maurizio Setti, Romulo e l’agente, Alex Firmino.

Tupta: “Ho preferito l’Hellas Verona al Liverpool. È stato incredibile giocare al fianco di Toni. Il mio idolo? Ibrahimovic”
settembre 29, 2016

“Ho fatto due provini con il Liverpool e sono stati entrambi positivi, ma le condizioni che si erano create mi avevano fatto capire che lì non avrei potuto rendere al meglio. Mi piace il calcio inglese, ma anche quello italiano, che alla fine è stata la mia scelta – ha dichiarato l’attaccante slovacco della Primavera dell’Hellas Verona, Lubomir Tupta, a csm-agency.sk – L’esordio in prima squadra in Coppa Italia? Mi tremavano le gambe, ho sentito la pressione e ho avuto i crampi per gran parte della partita. Il salto dalla Primavera alla prima squadra è immenso, ma giocare al fianco di Luca Toni è stato incredibile. Io gioco da attaccante o da ala e credo che i migliori in questo ruolo siano Cristiano Ronaldo e Neymar. Ma il mio idolo è Ibrahimovic”.

FONTE: HellasLive.it


NEWS
Pagelle Verona, stra-Pazzo, Souprayen come Beep-Beep
Valoti è classe pura. Maresca in cattedra, Bessa che libidine

di Matteo Fontana, @teofontana 01/10/2016, 18:56

NICOLAS 6
Il suo compito? Seguire i palloni che la Ternana, spazzata via dall’uragano Verona, cerca di fargli arrivare contro. Con la partita ancora in parità mantiene alta l’attenzione. Preciso in uscita.

PISANO 6
Non spinge come in altre circostanze, si concentra sulla fase di copertura, che esegue con ordine, nulla concedendo ai tentativi avversari.

BIANCHETTI 6,5
Non manca di effettuare delle chiusure di grande eleganza. Cresce quanto a confidenza, si prende delle responsabilità quando c’è da costruire. Rigenerato? Di certo, a Verona, così non si era mai visto.

CARACCIOLO 6
Va per le spicce: quando c’è da buttar su palla per evitare equivoci non ha bisogno di riflettere. Molto mestiere.

SOUPRAYEN 7,5
Imprendibile. Non lo fermano neppure con i botti. Quelli li fa lui, una sorta di Beep-Beep che fa uscire di testa Roadrunner. Un rullo.

FOSSATI 6
Mezzo punto detratto perché il cartellino giallo che prende a fine primo tempo per proteste, col Verona avanti per 3-0, è gratuito. Quanto alla prestazione in sé, è il solito architetto di gioco. Con Maresca al fianco le sue qualità paiono moltiplicarsi.

MARESCA 6,5
Professorale nel dettare i tempi della manovra. La sua caratura la racconta una carriera in cui non di rado ha frequentato i salotti buoni del calcio internazionale. Espulso senza colpa apparente.

BESSA 7
Una libidine vederlo giocare. La Ternana non riesce a capire come fermarne l’estro. Abbina alla finezza tecnica l’intelligenza tattica. Brasiliano per i piedi, europeo per la dedizione al collettivo.

SILIGARDI 6,5
Infila la stoccata che piega le ginocchia alla Ternana: da una mazzata così non si riprende nemmeno un toro. Al posto giusto al momento giusto.

PAZZINI 7,5
Micidiale dal dischetto, la sua presenza è un babau per le difese altrui. Provano a mettergli il morso, ma il Pazzo non è tipo da adeguarsi: ne fa altri due, e sono sei in campionato in quattro partite. Media imponente.

VALOTI 7
Splendido talento, questo ragazzo che Pecchia e Fusco hanno deciso di non cedere. Hanno avuto più che ragione, data la natura delle prestazioni che garantisce. Uomo in più.

TROIANIELLO 6
Sprazzi gradevoli.

FARES 6
Tanta voglia di fare.

GANZ ng

PECCHIA 8
Quattro vittorie di fila per far prendere il volo al Verona. Ci riesce con il gioco e con la forza delle idee. Sempre propositivo, il suo Hellas, e da due turni ermetico in difesa. Sul piano dell’assetto è un Hellas che non si cristallizza nell’impostazione, ma che cambia secondo le esigenze. Questo è calcio, signori.

NEWS
Tupta, l’agente: “Verona piazza giusta per lui”
Continua Venglos: “Deve ancora crescere e trovare continuità”

di Redazione Hellas1903, 29/09/2016, 10:46

Dopo l’interesse dell’Inter per Lubomir Tupta, talento della Primavera del Verona, l’agente torna a parlare del futuro del suo assistito.
Mondoprimavera.com, infatti, riporta queste parole di Juraj Venglos: “Tupta ha bisogno di giocare con continuità, magari giocare nuovamente in prima squadra.”
Continua l’agente: “Credo che il Verona sia la piazza giusta per lui. Almeno per ora, per crescere, sicuramente il salto in una grande squadra prima o poi arriverà.”

L’attaccante slovacco è blindato da un contratto fino al 2019 e difficilmente il Verona lo lascerà partire.

FONTE: Hellas1903.it


SERIE B
Ternana, Corriere dell'Umbria: "Fere black out, Verona show"
02.10.2016 11.57 di Daniel Uccellieri
"Fere black out, Verona show al Liberati", titola questa mattina il Corriere dell'Umbria. Tutto nel giro di pochi minuti del primo tempo. Doppio rigore, gol di Siligardi e Meccariello fuori. Doppietta dal dischetto per Pazzini, la gara finisce nei primi 45 minuti.

SERIE B
Hellas Verona, Setti: "Giocatori più motivati rispetto all'anno scorso"
01.10.2016 12.38 di Daniel Uccellieri
Il presidente del Verona Maurizio Setti ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky: "La serie B è un campionato particolare, se giochiamo compatti ed uniti portiamo a casa i tre punti. Se diamo continuità ai risultati questa squadra ha l'ambizione di poter ottenere la promozione. Quest'anno vedo i miei giocatori molto più motivati e vogliosi rispetto all'anno scorso. Pecchia? Mi piace tantissimo".

SERIE B
Ternana, Valjent: "Era giallo per me, non rosso per Meccariello"
02.10.2016 00.56 di Alessandra Stefanelli
Anche Martin Valjent ha commentato Ternana-Verona nel postpartita in mixed zone. Queste le parole raccolte da TernanaNews: "Volevamo affrontare la partita nel modo migliore. Non siamo entrati male in campo, la prima mezz'ora abbiamo gestito la palla, ma poi l'episodio ha cambiato la partita: in 10 e sotto, contro un grande Verona, non era facile recuperare, nonostante un secondo tempo aggressivo. Il rigore? Sull'uno due in area Suprayen è caduto stretto fra me e Biagio, ma non ci doveva essere il rosso a Biagio, ma anzi giallo a me. Ormai è andata così, ma in 11 contro 11 non siamo stati inferiori al Verona. Certo è che loro, quando hanno l'occasione di segnare, non perdonano. La mia prova a terzino destro? Difficile rispondere, Carbone sceglie e ognuno si mette a disposizione della sua lettura. Io mi sono impegnato, ma evidentemente non basta. Ora imperativo fare bene a Vercelli, anche se io non ci sarò: in bocca al lupo a tutti i ragazzi".

SERIE B
Verona, Souprayen: "Serie B lunga e difficile, ma obiettivo chiaro"
01.10.2016 21.27 di Alessandra Stefanelli
Ecco le principali dichiarazioni del difensore Samuel Souprayen, rilasciate al termine di Ternana-Hellas Verona (0-3), 7a giornata della Serie B ConTe.it: "Sono molto contento di questa vittoria, oggi la squadra ha giocato molto bene, abbiamo fatto 3 gol e saputo gestire il risultato. Mi sento molto bene fisicamente e questa credo sia la cosa più importante. Giocare con Caracciolo? Non mi crea alcun problema, anzi; sto molto bene con lui, ogni giorno impariamo a conoscerci meglio dentro e fuori dal campo. E' la nostra seconda partita senza prendere gol, questo è un altro dato importante. La Serie B è un campionato lungo e difficile ma sappiamo quello che vogliamo fare. Il 3 a 0 finale? Credo di aver dato una mano con quel rigore e l'espulsione diretta, ma tutta la squadra ha giocato al meglio. Ora testa al Brescia, un altro appuntamento difficile ma ci faremo trovare pronti".

SERIE B
Ternana, Coppola: "Noi alla pari col Verona, pagate le disattenzioni"
01.10.2016 21.04 di Alessandra Stefanelli
Queste le parole di Manuel Coppola in mixed zone dopo Ternana-Verona, raccolte da Ternananews: "Abbiamo perso contro la squadra più forte della B, costruita per vincere il campionato. Non discuto degli episodi. Nonostante tre gol, due frutto di rigori, abbiamo anche costruito qualcosa e nel secondo tempo ci abbiamo provato con grande aggressività, provando a riprenderla. Peccato alcune nostre disattenzioni e la nostra mancanza di cinismo, ma fino alla mezz'ora abbiamo giocato assolutamente alla pari col Verona. Ora dobbiamo continuare a lavorare e rifarci subito. Sul secondo gol gran giocata e gol ditficilissimo di Siligardi, bravo lui: il Verona è una squadra importante e nata per vincere, ma oggi noi non abbiamo demeritato a livello di gioco, di occasioni e di tenuta fisica. Ripeto, dispiace per alcune disattenzioni pagate a caro prezzo. Nel secondo tempo abbiamo cercato di andarli a prendere alti, con cattiveria: dispiace per la sconfitta casalinga. Io? Sto bene, ho sofferto all'inizio il ritmo partita, ma mi sento bene fisicamente. Sono in crescita".

SERIE B
Hellas Verona, Pecchia: "Penso alla prossima partita, non ai numeri"
Risultato finale: Ternana-Hellas Verona 0-3

01.10.2016 19.19 di Giuseppe Andriani
L'Hellas Verona vince e convince allo stadio Liberati di Terni, battendo la Ternana per 3-0, con una doppietta di Pazzini (entrambi su calcio di rigore) e la rete di Siligardi. Tutti i gol sono stati siglati nel primo tempo. A fine partita ha parlato a SkySport il tecnico degli scaligeri, che ha commentato così la gara: "Non era una partita facile, l'abbiamo sbloccata con l'azione di Souprayen e con il rigore conseguente, che ha lasciato anche la Ternana in 10. L'esclusione di Romulo? Veniamo da un tour de force e ho preferito farlo riposare. Quattro vittorie consecutive? Pensiamo al Brescia, non possiamo pensare ai numeri. Attualmente stiamo facendo un'ottima partita in attacco ma dobbiamo essere più cinici".

ALTRE NOTIZIE
Verona, Pazzini: "Devo ringraziare i miei compagni. Siamo sulla buona strada"
01.10.2016 17.35 di Andrea Diamante
Determinante anche oggi Giampaolo Pazzini che ha siglato una doppietta nella vittoria del Verona contro la Ternana. Queste le parole dell'attaccante gialloblu ai microfoni di Sky Sport: "Sono contento, stiamo facendo bene e sono contento di dare una mano a questa squadra. Devo ringraziare i miei compagni perchè mi mettono sempre nelle condizioni di fare bene. Siamo solo all'inizio abbiamo tanta voglia di fare, di dimostrare. Siamo sulla buona strada".

Siete considerati la Juventus della serie B. "Un paragone che ci dà molta pressione anche se è normale che tutti ci aspettano e tutti si impegnano di più. E' anche una motivazione e uno stimolo in più".

Dove può crescere il Verona? "C'è ancora tanto da migliorare. Nella gestione delle partite dobbiamo acquisire quel cinismo e quella voglia di chiudere le partite anche se nelle ultime due siamo stati bravi. La cosa più difficile sarà dare continuità. La serie B è lunghissima, ci sono tante partite e dobbiamo cercare di fare più punti possibili".

Davanti c'è il Cittadella, cosa ne pensi? "C'è da fare i complimenti, hanno fatto un inizio molto bello, magari in pochi se lo aspettavano. Penso che il bello della B è anche questo. Sono tante partite dove pupi vincere o perdere".

Gli obbiettivi di Pazzini invece quali sono? "Spero di tornare presto a fare gol su azione perchè i rigori sono sempre una mezza angoscia. A parte gli scherzi io spero di essere sempre più decisivo e dare una mano alla squadra. Cercherò di dare la mia voglia e la mia grinta per portare a casa l'obbiettivo".

SERIE B
Ternana, Carbone: "Gara in discesa per il Verona in 11 contro 10"
01.10.2016 17.26 di Alessandra Stefanelli
Ai microfoni di Sky Sport sono arrivate le dichiarazioni del tecnico della Ternana Benito Carbone dopo il ko subito contro il Verona: "Ho già parlato con i miei ragazzi, dovevamo ripartire 11 contro 11. Il fallo credo che sia di Valjent e non di Meccariello. Saremmo ripartiti sull'1-0 per loro, ma in 11 contro 11. Non voglio giudicare, un'espulsione testa con testa non l'ho mai vista e sto parlando del rosso a Maresca, quindi a mio favore. Siamo riusciti a giocare alla pari con il Verona finché l'abbiamo potuta fare, ma quando ti trovi sotto con una squadra più forte poi diventa difficile. Sul secondo gol abbiamo colpa noi. Quando ti trovi con l'uomo in meno contro una squadra così forte è chiaro che ti condiziona la partita. Abbiamo cercato di reagire, ma il secondo tempo la partita per loro è stata in discesa".

SERIE B
Le pagelle dell'Hellas Verona - Pazzini freddo, Souprayen superlativo
Risultato finale: Ternana-Hellas Verona 0-3

01.10.2016 17.05 di Giuseppe Andriani
Nicolas s.v. - Mai impegnato seriamente. Dà sicurezza al reparto con personalità e guidando la difesa, ma senza mai intervenire davvero. .

Pisano 6.5- Sicuro nelle chiusure, bene anche quando spinge. A volte esagera, ma la prova è discreta.

Bianchetti 6.5 - L'attacco avversario fa ben poco, partita di controllo. .

Caracciolo 6.5- Respinge gli attacchi avversari vincendo tutti i duelli aerei nel primo tempo. Sicuro

Souprayen 7.5- Straordinario quando spinge, bravo anche in copertura. Il primo calcio di rigore è frutto di un suo spunto in area avversaria. .

Fossati 6.5 - Prova di corsa e recupero palla. Se il Verona può esprimersi così dalla cintola in su lo deve anche al suo lavoro sporco. (Dal 46' Troianiello 6 - Entra quando l'Hellas abbassa i ritmi e non si inserisce bene nelle trame offensive dei gialloblù)

Maresca 5.5- L'espulsione è una macchia sul match, un neo su una buona prova corale.

Bessa 6.5 - Bravo quando fa girare la palla, soprattutto nel secondo tempo. È un po' sacrificato da compiti difensivi. .

Valoti 7- Inventa, crea, fa tutto benissimo sulla trequarti. Ha il cambio passo giusto per mettere in difficoltà le avversarie .

Pazzini 7 - Autore di una doppietta. Freddo dal dischetto, entrambe le volte: decisivo. (Dall'81' Ganz s.v.).

Siligardi 7- Nel primo tempo è imprendibile, realizza il gol che chiude il match e mette il risultato al sicuro con una bella conclusione da fuori. Cala nella ripresa e viene sostituito. (Dal 67' Fares 6.5 - Prova l'accelerazione in un paio di occasioni, si propone spesso).

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


HV24 - 3 ottobre 2016
03/OTTOBRE/2016 - 20:30

Verona - Torna l'appuntamento con HV24. La finestra sul mondo gialloblù si apre con la vittoria sulla Ternana: prima gli highlights, poi voce a Pazzini, Souprayen e Pecchia, protagonisti del match. Quattro vittorie consecutive anche per la Primavera allenata da Massimo Pavanel: su HV24 le emozioni dell'ultima sfida contro la Fiorentina, attraverso i gol di Tupta e Buxton insieme alle parole del mister e di Pavan.

I numeri gialloblù di #TernanaVerona
03/OTTOBRE/2016 - 19:00
Verona - Un indice di pericolosità pari al 57,9%. Costruito da 602 palle giocate, 12 tiri totali e il 76,3% di passaggi riusciti. Nasce così la vittoria contro la Ternana, da rivivere attraverso i numeri Opta e Panini della 7a giornata.

6 i gol totali di Pazzini in campionato. L'attaccante gialloblù, oltre ad essere capocannoniere della Serie B, ha anche la miglior media gol della cadetteria grazie a una rete segnata ogni 44,7 minuti.

Miglior attacco della Serie B per il Verona, con 16 gol fatti. Ben 13 sono arrivati nei primi 45' e i gialloblù sono primi anche in questa speciale classifica.

Samuel Souprayen si conferma, anche per questa giornata, il leader del Verona per quanto riguarda i passaggi riusciti: ben 74 contro la Ternana.

Pazzini: «I miei gol al servizio di questo gruppo»
01/OTTOBRE/2016 - 18:50
Terni - Ecco le principali dichiarazioni dell'attaccante Giampaolo Pazzini, rilasciate al termine di Ternana-Hellas Verona (0-3), 7a giornata della Serie B ConTe.it.

«Stiamo facendo bene, sono contento di dare una mano a questa squadra. Ringrazio i miei compagni che mi stanno mettendo in condizione di fare bene. Abbiamo ancora tanta strada da fare, la strada è ancora lunga. C'è ancora tanto da migliorare, soprattutto nella gestione di alcune situazioni, ci manca quel pizzico di cinismo in più, ma stiamo facendo molto bene, soprattutto nelle ultime due partite. Il difficile sarà dare continuità, perché la Serie B è un campionato lunghissimo e dobbiamo continuare a lavorare senza sosta. Il Cittadella? Bisogna fare loro i complimenti, hanno iniziato alla grande, ma questo è il bello della cadetteria, un campionato con tante sorprese. Io in vetta nella classifica marcatori? Non è un mio obiettivo primario, voglio fare bene per aiutare la squadra, mettendo il mio entusiasmo al servizio del gruppo».

Pecchia: «Bene approccio e gestione. Avanti così»
01/OTTOBRE/2016 - 18:45
Terni - Ecco le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Fabio Pecchia, rilasciate al termine di Ternana-Hellas Verona (0-3), 7a giornata della Serie B ConTe.it.

«Abbiamo vinto una buona gara, ma finisce qui: la strada è lunga. Sapevo che la Ternana sarebbe stata una squadra difficile, siamo stati bravi a sbloccare il risultato grazie ad un episodio e una bella giocata di Souprayen. Romulo? Faccio le mie scelte in virtù della gara, Romulo viene da un tour de force tremendo in cui ha spinto sempre tantissimo, in settimana ha avuto alcune situazioni da gestiore e ho preferito preservarlo. Verona miglior attacco della Serie B? Arriviamo tante volte in zona gol e dobbiamo migliorare in fase realizzativa, mi fa piacere che anche oggi la squadra non abbia incassato gol, tutta la squadra ha saputo difendere bene, a parte in un episodio nel primo tempo con Falletti che poteva compromettere la gara, ma ho visto una buona attenzione da parte di tutti. Maresca? L'arbitro ha visto una gomitata, non voglio dire nulla. Brescia? Tutte le partite sono difficili, i biancoblu stanno facendo bene e questo è sotto gli occhi di tutti. Cittadella? Sta andando più veloce di tutti, a loro vanno i miei complimenti».

Souprayen: «Sto sempre meglio, ora testa al Brescia»
01/OTTOBRE/2016 - 18:00
Terni - Ecco le principali dichiarazioni del difensore Samuel Souprayen, rilasciate al termine di Ternana-Hellas Verona (0-3), 7a giornata della Serie B ConTe.it.

«Sono molto contento di questa vittoria, oggi la squadra ha giocato molto bene, abbiamo fatto 3 gol e saputo gestire il risultato. Mi sento molto bene fisicamente e questa credo sia la cosa più importante. Giocare con Caracciolo? Non mi crea alcun problema, anzi; sto molto bene con lui, ogni giorno impariamo a conoscerci meglio dentro e fuori dal campo. E' la nostra seconda partita senza prendere gol, questo è un altro dato importante. La Serie B è un campionato lungo e difficile ma sappiamo quello che vogliamo fare. Il 3 a 0 finale? Credo di aver dato una mano con quel rigore e l'espulsione diretta, ma tutta la squadra ha giocato al meglio. Ora testa al Brescia, un altro appuntamento difficile ma ci faremo trovare pronti».

Primavera: rimonta super, battuta anche la Fiorentina
01/OTTOBRE/2016 - 17:00
Vigasio - La Primavera non si ferma più. Dopo aver battuto Brescia, Trapani e, una settimana fa, il Milan, i ragazzi di Massimo Pavanel superano anche la Fiorentina per 2-1, al termine di una partita che sembrava compromessa fino a pochissimi minuti dalla fine. La squadra viola, una delle più forti di questo campionato, era andata in vantaggio dopo una decina di minuti, per effetto del rigore concesso dall'arbitro per fallo di Badan e calciato da Hagi, con Tosi che intuisce ma non riesce a bloccare. Nel resto del primo tempo il Verona si rende spesso pericoloso, ma la Fiorentina dimostra qualità in tutti i reparti e respinge ogni iniziativa. Il secondo tempo mostra subito la gran voglia dei gialloblù di andare a riacciuffare la gara, e i cambi tattici attuati da Pavanel danno maggior peso offensivo al Verona e maggiore iniziativa a Lubomir Tupta. E' propria la punta slovacca, dopo tante occasioni sfumate, a infilarsi tra le maglie della difesa toscana e a metterla alle spalle di Satalino, tutto questo al 37' del secondo tempo. Il pareggio sarebbe già un'ottimo risultato, ma questa squadra non sa accontentarsi: a un minuto dal novantesimo, discesa imperiosa di Pavan, servito il neo entrato Buxton che batte nuovamente Satalino e fa scattare in piedi tutta la panchina gialloblù. Il Verona si trova così primo da solo in classifica, a punteggio pieno dopo quattro giornate. Dopo la sosta l'avversario sarà una sorprendente SPAL, seconda a dieci punti.

Il commento dell'allenatore gialloblù Massimo Pavanel, rilascato al termine della sfida: «Grandissima vittoria contro la squadra più forte affrontata finora, una delle più forti del campionato. Siamo stati bravi a non mollare mai, a tenerla sempre sul filo di lana. Abbiamo trovato grandi energie dalla panchina, la classifica non la guardiamo ma oggi sono contento per i miei ragazzi».

HELLAS VERONA-FIORENTINA 2-1
Marcatori: 10' pt Hagi (rig.), 37' st Tupta, 44' st Buxton.

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Tosi; Pavan, Casale, Kumbulla, Badan (dal 41' st Kyriakopoulos); Danzi, Pellacani (dal 1' st Cherubin), Hoxha (dal 20' st Buxton); Stefanec; Jurj, Tupta.
A disposizione: Carletti, Dall'Agnola, Perazzolo, Marrulli, Forgia, Dentale, Gecchele, Aloisi, Bianchi.
All.: Pavanel.

FIORENTINA (4-3-3): Satalino; Mosti, Baroni, Chrzanowski, Ranieri; Toledo (dal 16' st Faye), Diakhate, Valencic; Perez, Mlakar, Hagi (dal 41' st Caso).
A disposizione: Cerofolini, Degl'Innocenti, Ferigrab, Benedetti, Militari, Sundquist, Naganjic, Trovato, Buonavita, Nascarenhas.
All.: Guidi.

Arbitro: Curti di Milano.
Assistenti: Bologna di Mantova e Ceccon di di Lovere.

NOTE.
Ammoniti: Badan, Danzi, Cherubin, Perez, Mlakar.

Serie B ConTe.it: Ternana-Hellas Verona 0-3
01/OTTOBRE/2016 - 14:15
Terni - Segui la radiocronaca in esclusiva su Radio Verona, la diretta su hellasverona.it e l'Hellas Verona Official App, gli aggiornamenti sulla pagina Facebook e sul profilo Twitter dell'Hellas Verona.
Partita che si è decisa nella prima frazione di gara con l'espulsione di Meccariello che ha aperto al gol si rigore di Pazzini che ha successivamente raddoppiato sempre su rigore. Siligardi ha completato il tabellino ma ottima la prova di Valoti e Souprayen.

FISCHIO FINALE DI TERNANA-VERONA 0-3: doppietta su rigore di Pazzini giunto al quarto rigore segnato in stagione su quattro tirati, in mezzo il gol di Siligardi a chiudere la gara.
90Min.
Finisce adesso il tempo regolamentare ci saranno 4 minuti di recupero.
86Min.
GIALLO VERONA: ammonito Bianchetti che ferma Falletti al limite dell'area.
82Min.
Gara che si avvia verso la fine, il Verona sta avendo vita facile in questa seconda frazione di gara.
78Min.
CAMBIO VERONA: esce Pazzini autore oggi di una doppietta entra Ganz.
75Min.
Valoti stende Palombi che termina in terra, punizione per la Ternana.
72Min.
Gara che non ha molto altro da dire, poche le azioni pericolose in questa seconda frazione di gara.
69Min.
Fares appena entrato, penetra in area di rigore e finisce in terra per il direttore di gara non c'è nulla.
67Min.
CAMBIO VERONA: esce Siligardi entra Fares.
66Min.
Verona che prova a ripartire da dietro con il palleggio di Bianchetti e Souprayen in attesa che si liberino spazi in profondità.
64Min.
GIALLO TERNANA: Sernicola stende uno scatenato Souprayen.
63Min.
Gara che sembra ormai non avere molto altro da dire.
59Min.
Ancora uno spunto di Pazzini che entra in area ma viene arginato in calcio d'angolo.
56Min.
CAMBIO TERNANA: infortunato Avenatti dopo lo scontro con Maresca entra Palombi.
53Min.
ESPULSIONE VERONA: Maresca viene allontanato dal direttore di gara per uno scontro di testa, riportata la parità in campo dopo l'epulsione nel primo tempo di Meccariello
47Min.
GIALLO TERNANA: subito un cartellino per Germoni.
46Min.
CAMBIO TERNANA: esce La Gumina entra Petriccione.
46Min.
CAMBIO VERONA: esce Fossati entra Troianiello.
46Min.
RIPARTE TERNANA-HELLAS VERONA: palla stavolta giocata dal Ternana.
0Min.
Gara che si è incanalata sui binari che portano ai 3 punti per il Verona sull'espulsione di Meccariello in occasione del primo rigore messo a segno da Pazzini, da lì è stato tutto i discesa per gli uomini di Pecchia che hanno portato il bottino a 3 reti prima dell'intervallo.
45+1Min.

FINE PRIMO TEMPO DI TERNANA-HELLAS VERONA 0-3: alla rete di Pazzini su rigore concesso in occasione dell'espulsione di Meccariello ha fatto il paio il gol di Siligardi e ancora una rete di Pazzini a chiudere i conti e sempre su rigore.
45+1Min.
GIALLO VERONA: ammonito Fossati.
45Min.
Finisce il tempo regolamentare, ci sarà un minuto di recupero.
42Min.
Rigore perfetto di Pazzini che fa doppietta dal dischetto.
42Min.
TERNANA-HELLAS VERONA 0-3, gol del Verona. Rete di Pazzini.
41Min.
AMMONITO La Gumina per un tocco di braccio in area.
41Min.
RIGORE PER IL VERONA.
40Min.
Calcio di punizione per il Verona per un fallo di Defendi su Souprayen scatenato in questo primo tempo.
36Min.
Valoti entra in area e cade per un intervento di un avversario, ma la sfera termina sul destro di Siligardi che insacca il raddoppio, Ternana alle corde.
36Min.
TERNANA-HELLAS VERONA 0-2, gol del Verona. Rete di Siligardi.
35Min.
PRIMO CAMBIO TERNANA: esce Palumbo entra Sernicola.
31Min.
Portiere che si tutta alla sua destra, Pazzini scarica un destro potente e centrale che porta in vantaggio i suoi.
31Min.
TERNANA-HELLAS VERONA 0-1, gol del Verona. Rete di Pazzini.
30Min.
ESPULSO Meccariello per aver atterrato in area di rigore Souprayen lanciato a rete.
30Min.
RIGORE PER IL VERONA!
28Min.
Siligardi scatenato entra in area di rigore e viene murato sul più bello.
27Min.
VERONA VICINO AL GOL: Meccariello sottovaluta la direzione della palla e lascia spazio a Siligardi che mette in mezzo, Contini interviene e toglie le castagne dal fuoco.
26Min.
Intervento duro di Bessa che rischia un giallo, il direttore di gara si avvicina minaccioso ma non prende altri provvedimenti se non fischiare la punizione.
25Min.
Angolo per la Ternana nulla da fare per gli uomini di Carbone che però rimangono in possesso palla.
24Min.
VERONA PERICOLOSO: conclusione di Pazzini che cerca l'incrocio dei pali, sfera che si spegne di poco sul fondo.
22Min.
Lancio lungo per La Gumina che controlla la sfera ma non riesce a girarsi e viene arginato dalla difesa ospite.
19Min.
Rinvia la Ternana che ha rischiato su uno spunto degli avanti del Verona, Pazzini sempre pericoloso in area ma soprattutto gran contributo di Valoti finora.
17Min.
Botta da fuori area di Contini che non riesce ad inquadrare la porta.
14Min.
Azione sulla destra con Fossati che mette in mezzo, Pazzini a centro area però aveva atterrato Meccariello, punizione per la Ternana.
12Min.
Ancora Bessa che stavolta sulla destra penetra e prova il cross, nulla di fatto e Ternana che può ripartire.
11Min.
Ottima iniziativa da parte di Bessa, Palumbo in ripiegamento difensivo devia in scivolata in fallo di fondo.
8Min.
Falletti pericoloso per i suoi, è quello che finora ha creato più gioco nella metà campo avversaria.
6Min.
Ci prova la Ternana a fare la partita, Falletti di forza riesce a guadagnare una rimessa laterale, sugli sviluppi lo stesso Falletti scivola e regala la sfera agli avversari.
4Min.
Passaggio di ritorno di Pazzini per Siligardi che scivola sul più bello, sull'azione successiva Germoni stende Valoti, punizione.
2Min.
Parte forte il Verona che si proietta in avanti con Pazzini subito a pressare Di Gennaro impegnato nel rinvio.
1Min.
FISCHIO D'INIZIO: prima palla giocata dal Verona.

Carbone schiera un 4-3-2-1 che può diventare a 3 davanti con Falletti-Avenatti a supporto di La Gumina, mentre Pecchia orfano di Juanito Gomez opta per il 4-3-3 con Siligardi-Pazzini-Valoti

Ternana che riceve in casa la seconda in classifica per un match che si annuncia intenso e da gustare fino all'ultimo pallone giocato.


TERNANA-HELLAS VERONA 0-3
Marcatori: 31' pt Pazzini (rig.), 37' Siligardi, 42' pt Pazzini (rig.).

TERNANA (4-3-1-2): Di Gennaro; Valjent, Meccariello, Contini, Germoni; Defendi, Pamulbo (dal 35' pt Sernicola), Coppola; Falletti; La Gumina (dal 1' st Petriccione), Avenatti (dal 12' st Palombi).
A disposizione: Aresti, Surraco, Masi, Bacinovic, Battista, Flavioni.
All.: Carbone.

HELLAS VERONA (4-3-3): Nicolas; Pisano, Bianchetti, Caracciolo, Souprayen; Bessa, Maresca, Fossati (dal 1' st Troianiello); Valoti, Pazzini (dal 33' st Ganz), Siligardi (dal 23' st Fares).
A disposizione: Coppola, Romulo, Luppi, Cherubin, Zaccagni, Cappelluzzo.
All.: Pecchia.

Arbitro: sig. Saia di Palermo
Assistenti: sigg. Citro di Battipaglia e Margani di Latina

NOTE. Espulsi: Meccariello al 30' pt per fallo da ultimo uomo, Maresca dal 9' st per duro fallo di gioco. Ammoniti: La Gumina, Fossati, Germoni, Sernicola.

Ufficiale: Romulo è gialloblù fino al 2019
29/SETTEMBRE/2016 - 20:30

Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver prolungato il contratto di Romulo fino al 2019. Soddisfazione da entrambe le parti, con il Presidente gialloblù Maurizio Setti che così ha commentato l'operazione: «Siamo molto felici di poter annunciare questo rinnovo. Si tratta di un calciatore che sta dimostrando sul campo le sue indubbie qualità e di un uomo che ha voluto fortemente continuare la sua avventura con i nostri colori. Ora guardiamo avanti, per raggiungere insieme i nostri obiettivi comuni». «Sono molto contento, per me essere qui è un onore. A Verona mi sono affermato come calciatore e sono cresciuto come persona», ha dichiarato Romulo. «Sono felice di indossare questi colori».

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: MARRONE 'Faccio bene allo ZULTE e mi riprendo la JUVE', MUTU 'Grandi ricordi al VERONA', BOJINOV giocherà in Lega Pro? L'AKRAGAS ci prova...


FONTE: Leggo.it


NEWS
Mutu: “Io al Verona, grandi ricordi”
L’ex attaccante gialloblù: “All’Hellas sono divenuto una stella”
di Raffaele Campo, 29/09/2016, 23:50

Nel corso di una lunga intervista rilasciata al portale romeno Dolce Sport, Adrian Mutu ha ripercorso la tappe principali della sua carriera da calciatore, che lo ha visto indossare numerose maglie.
Impossibile quindi dimenticare le due stagioni (2000/2002) trascorse all’Hellas.
Queste le parole dell’ex attaccante: “Ho davvero un grande ricordo del Verona, dove sono divenuto una stella. Dopo il primo anno volevo andare via, ma poi sono tornato e ho dato tutto per la maglia gialloblù”.


NEWS
Ex Verona, Marrone: “Faccio bene allo Zulte e mi riprendo la Juve”
Il mediano: “La Jupiler League è un campionato competitivo”

di Raffaele Campo, 29/09/2016, 21:31

Luca Marrone, all’Hellas da gennaio a giugno dell’ultima stagione (12 presenze in gialloblù), sta vivendo un grande momento nella Jupiler League belga, con la maglia dello Zulte Waregem, primo in classifica con quattro lunghezze in più dell’Anderlecht dopo otto giornate di campionato.
Intervistato dal sito “voetbalkrant.com”, il calciatore ha svelato il motivo per cui ha scelto di ripartire dal Belgio: “In estate ho parlato con altri club italiani, in particolare con Bologna, Cagliari e Genoa. Tuttavia, volevo provare un’esperienza all’estero e giocare per una squadra da prime posizioni. Qui c’è un gruppo molto affamato e vogliamo fare bene: ogni sabato giochiamo per vincere. Inoltre, prima di venire qui avevo parlato col mio ex compagno di squadra Mame Thiam (allo Zulte la scorsa stagione, ndr), il quale mi ha assicurato che il campionato belga è molto competitivo”.
Infine, Marrone non nasconde il suo obiettivo personale: “Voglio fare molto bene qui per tornare e prendermi un posto nella Juventus. Con i bianconeri ho un contratto fino al 2019 e loro non hanno comunque mai voluto vendermi”.
Traduzione a cura di Anastasia Cilli

NEWS
Ex Verona, Bojinov verso la Lega Pro
L’attaccante bulgaro piace all’Akragas, contatti in corso

di Redazione Hellas1903, 29/09/2016, 10:35

Valeri Bojinov potrebbe tornare a giocare in Italia, ripartendo dalla Lega Pro.
Il bulgaro attualmente gioca nel Partizan Belgrado, squadra in cui sembra aver trovato la sua dimensione. I suoi numeri, 22 gol in 38 presenze, hanno attirato l’attenzione di club di Lega Pro e soprattutto dell’Akragas.
Il club siciliano avrebbe già contattato il calciatore e la trattativa, seppur difficile, potrebbe concretizzarsi nel mercato di gennaio.

Bojinov ha giocato con il Verona nella stagione 2012/13, segnando 1 gol in 14 partite.

FONTE: Hellas1903.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli RÔMULO

#VeronaNapoli highlights

Wallpapers gallery