#HellasNews Stagione scaligera 2016-17 al via ufficiale in Coppa Italia contro il FOGGIA al Binti con previsioni meteorologiche che non lasciano presagire nulla di buono! Intanto è stato varato il torneo cadetto che per i gialloblù inizierà in casa contro il LATINA: Per i bookmakers nessun dubbio, VERONA destinato alla vetta...


#HellasNews +   -   =

HELLAS-FOGGIA nella lista dei convocati gialloblù non figura SOUPRAYEN, precedenti incoraggianti col FOGGIA...

HELLAS 2016-17 ufficializzati i numeri maglia, a PAZZINI l'11, il 10 come da ampie anteprime al neoacquisto LUPPI mentre il 9 andarà a GANZ, l'8 a FOSSATI ed il 14 a ZUCULINI... Il nuovo numero 1 sarà di NICOLAS, assegnato il 'solito' 2 a RÔMULO: Rimarrà?

SCOMMESSE VINCITORI DEL TORNEO CADETTO, HELLAS senza rivali secondo i bookmaker: 888sport.it da la vittoria finale dei gialloblù a 3,75 con il CARPI molto distanziato a 8 e subito dopo il BARI a 9... Magari le classifiche si scrivessero con le previsioni degli scommettitori!

HELLAS 2016-17 ECCO IL CAMPIONATO DI B: Gialloblù in campo contro il LATINA all'esordio poi due trasferte in campi caldissimi mentre il 10 Dicembre sarà derby col VICENZA. Il 21 Gennaio comincerà il ritorno che si concluderà il 19 Maggio al 'Binti' contro il CESENA.
Il pallone ufficiale della Serie B sarà il PUMA evoPower 2.1 Match.

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]



DICONO +   -   =

Mister PECCHIA all'esordio ufficiale sulla panchina dell'HELLAS «Sono contento, intanto, di iniziare in casa. Dobbiamo essere concentrati e pensare esclusivamente a quella che sarà la partita di domani, perché è il nostro esordio. C'è, fortunatamente, tanta voglia di cominciare. E' quasi un mese che lavoriamo tutti insieme, ma alla fine quello che conta è la gara ufficiale. Sensazioni? Abbiamo lavorato bene, con il gruppo, che è stato praticamente al completo salvo rarissime eccezioni, e che ci ha permesso di mettere i carichi giusti, di creare la giusta mentalità. Viceversa arriviamo a una gara ufficiale con pochi test importanti nelle gambe. E' saltata l'amichevole con il Panetolikos, e con essa tutti i nostri programmi di organizzazione. E poi c'era in programma la presentazione, con il fatto di poterci allenare al Bentegodi. C'è qualche incognita, quindi, sulla tenuta nella gara» HellasVerona.it

VERONA-FOGGIA parla il tecnico dei 'Satanelli' DE ZERBI «Il Verona? Non ha cambiato tanto. C’è il blocco che ha fatto la Serie A più qualche innesto di livello. Insomma, stiamo parlando di una squadra molto attrezzata che punta a vincere la B. Probabilmente è la favorita» HellasVerona.it

Il presidente SETTI sul nuovo calendario della Serie B «Le prime giornate di campionato? Iniziare con il piede giusto non è mai facile. Dopo la sfida casalinga contro il Latina ci aspettano due trasferte impegnative contro Salernitana e Benevento. Giocheremo in campi non facili dove avremo bisogno dei nostri tifosi, che negli ultimi anni ci sono stati sempre più vicini e ci hanno seguito ovunque. Il mese di dicembre? Sicuramente saranno giorni impegnativi per noi, perché il 10 dicembre giocheremo il derby contro il Vicenza mentre il 24 e 30 dicembre incontreremo due squadre forti come Carpi e Cesena. Una caratteristica che ci servirà in questo campionato? In una stagione così lunga dovremo essere costanti» HellasVerona.it

TONI a SkySport «Ho iniziato la mia nuova avventura, passo molto tempo col Direttore Sportivo Fusco e con il Presidente Setti. Pazzini e Ganz in attacco? Sono molto importanti, ma abbiamo anche altri calciatori forti, come Luppi, Siligardi e Gomez. Penso che il Verona là davanti sulla carta sia messo bene, poi bisognerà vedere come andranno le partite che contano. Pazzini? Spero faccia tanti gol. Abbiamo fatto una scommessa, deve avvicinarsi ai 30 gol che feci in Serie B con il Palermo, sono convinto che se la squadra lo metta in condizione di segnare, di gol ne farà. L'importante è cercare di stare nelle prime posizioni, perché Verona, come tifosi e come Società, merita la Serie A. Stiamo lavorando tutti in questa direzione, ovvero creare un bel gruppo in campo e consolidare la società per essere una sola cosa con i tifosi, penso che sia fondamentale in un campionato lungo come le Serie B. Un commento alla rosa? Sono andato a vedere gli allenamenti e ci sono molti calciatori che corrono veloci, cercherò di stare vicino alla squadra e di risolvere insieme quei piccoli problemi che eventualmente si presenteranno. Ad ogni modo la Società è solida e ha lavorato bene, manca solo qualche piccolo ritocco, ma sulla carta abbiamo fatto una bella squadra, speriamo che sul campo dimostri tutta la sua forza» HellasVerona.it

Leandro GRECO «Che Serie B mi aspetto? Ci sono 5 o 6 squadre che si contenderanno i posti più alti della classifica, sarà un campionato difficile. Vedo bene il Bari, che sta facendo una buona squadra, il Trapani, che viene dai playoff, il Cesena e lo Spezia, in più ogni anno c’è sempre sorpresa. Ci sarà meno qualità, ma questa non basta in Serie B, in cui l’aspetto mentale conta di più, ci vogliono umiltà, entusiasmo e gruppo. Bisogna rimettersi in discussione, dobbiamo pensare di essere una squadra di Serie B. Abbiamo l’obbligo di provare a vincere, ovvero mettere in campo tutte quelle componenti utili a perseguire la vittoria, dovremmo metterci il massimo impegno e dedizione» HellasVerona.it

Mister SOMMA opinionista Rai «Verona, Carpi, Frosinone e Bari sono le più attrezzate. Occhio a Trapani, Spezia e Novara. E anche le neopromosse promettono bene. Squadra da battere? Dico il Carpi. Per me è la numero uno in assoluto» Hellas1903.it



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Mimmo MAIETTA 'Nessun contatto con il VERONA di Fusco'



RASSEGNA STAMPA +   -   =
Verona-Foggia: i precedenti e le probabili formazioni

Mancano poche ore all'esordio ufficiale dell'Hellas Verona 2016/17, e alla seconda gara ufficiale stagionale del Foggia Calcio. Il match che andrà di scena questa sera allo stadio "Marcantonio Bentegodi" alle ore 21, è un secondo round a distanza di quasi un anno dal primo, quando i gialloblu superarono un Foggia rimaneggiato il 15 agosto 2015 per 3-1, con reti di Loiacono per i rossoneri, e di Hallfredsson, Toni e Jankovic per gli scaligeri.

I PRECEDENTI - L’ultimo scontro in Serie A tra le due squadre in terra veneta è datato 1° dicembre 1991: finì 1-0 grazie al gol di Davide Pellegrini. Le sfide più recenti si sono disputate in Serie C: nel campionato 2007/08, la gara del 9 marzo 2008 finì 1-0 con gol di Minetti al '32, mentre quella del campionato 2009/10 finì 0-0. Il bilancio totale al Bentegodi non sorride affatto ai rossoneri: 21 incontri disputati, 12 vittorie veronesi, 9 pari e 0 vittorie foggiane. Un trend che i ragazzi di De Zerbi proveranno sicuramente ad invertire.

LE PROBABILI FORMAZIONI - In conferenza stampa, Pecchia ha fatto emergere ben poche indiscrezioni sulla probabile formazione che scenderà in campo questa sera. Scelte quasi obbligate per la difesa: praticamente certa l'assenza di Souprayen, almeno dall'undici titolare iniziale. Al suo posto verrà adattato l'esterno Fares, perché Albertazzi è ancora alle prese con l'allenamento differenziato. Stessa cosa per Helander: il centrale svedese è rientrato solo ieri in gruppo, e la sua probabile assenza comporterà lo spostamento di Pisano al centro, con Romulo impiegato come terzino destro. La squadra in mattinata svolgerà una breve rifinitura. Per quanto riguarda il Foggia, sembra essere più delineato il quadro dei titolari che De Zerbi manderà in campo. Potrebbe giocarsi un posto da titolare Empereur in caso di transfert arrivato in tempo, Viola dovrebbe scendere in campo dal primo minuto, originando a sua volta il ballottaggio a centrocampo tra Riverola, Gerbo e Agazzi per due posti. Sarno quasi sicuramente partirà dalla panchina per via delle non perfette condizioni fisiche, e soprattutto per l'ottimo stato di forma di Chiricò, apparso in palla contro il Pontedera.

Queste le nostre probabili: Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; Romulo, Pisano, Bianchetti, Fares; Fossati, Viviani, Greco; Luppi, Pazzini, Siligardi. Ballottaggi: Fares-Helander, Fossati-Zuculini, Siligardi-Ganz. Foggia (4-3-3): Guarna; Angelo, Martinelli, Coletti, Tito; Agnelli, Agazzi, Riverola; Chiricò, Viola, Letizia. Ballottaggi: Coletti-Empereur, Riverola-Gerbo-Agazzi (due posti). BIGLIETTI - Il dato sui biglietti venduti aggiornato a ieri sera parlava di circa 3200 tagliandi staccati. Non una gran risposta da parte del pubblico gialloblu per la prima gara ufficiale. Francesco Beccia

FONTE: Foggia.IAmCalcio.it


SPORT
DE ZERBI: “A VERONA CON PERSONALITÀ. VIOLA? SE STA BENE NON ARRIVERÀ NESSUNO”
Conferenza stampa di Roberto De Zerbi alla vigilia di Hellas Verona-Foggia valevole per il secondo turno di Tim Cup, in programma domani sera

Simone Clara / 4 agosto 2016

Conferenza stampa di Roberto De Zerbi alla vigilia di Hellas Verona-Foggia valevole per il secondo turno di Tim Cup, in programma domani sera alle ore 21. Ecco le parole del tecnico rossonero:

“Rispetto a domenica ci può essere qualche cambiamento, ma niente di diverso a livello tattico. Padovan è già disponibile, anche se ha fatto solo due allenamenti, potrebbe essere una soluzione importante. Viola nella testa mia era il sostituto di Iemmello, poi ha avuto una stagione difficile costellata da infortuni. Ma se sta bene io sono contento anche perchè lo abbiamo visto guarire passo dopo passo.

I nuovi si stanno integrando benissimo, stanno dando grande disponibilità ad imparare un nuovo tipo di gioco. Per completare questa rosa cosa manca? Siamo sempre alla ricerca di un attaccante, ma se Viola sta bene possiamo anche rimanere così, poi se arriverà un altro attaccante Viola andrà in prestito a giocare da qualche altra parte. E’ un patrimonio della società e se sta bene fisicamente rimarremo così. Anche Arcidiacono per me è importante, però purtroppo bisogna fare delle scelte, vedremo cosa succederà. Spendere tanto per spendere non ha molto senso, non ci interessano le “figurine”. Se si spende bene con equilibrio si può trovare il profilo giusto. Ribadisco che Viola se è in condizione non ha nulla da invidiare ai vari Cacia, Maniero e altri nomi che circolano.

Mazzeo? E’ un giocatore che mi piace molto, anche Perez dell’Ascoli è un profilo importante così come Pettinari che però è più una seconda punta.

Iemmello e Di Chiara? Li andrei a prendere a piedi entrambi, ma purtroppo quando c’è chiusura totale da parte dei procuratori puoi fare ben poco.

Un parere su Sanchez, ufficializzato stamattina? Tutti i nuovi mi hanno stupito, Sanchez è forte, molto forte. Ma in generale tutti mi hanno fatto una buona impressione, da Letizia ad Agazzi.

Verona? E’ una squadra che ha cambiato tantissimo dall’anno scorso, sono rimasti Pazzini, Viviani e qualche altro. Sicuramente è candidata a ritornare in Serie A. Cercheremo di giocare la nostra partita, con la personalità di sempre. L’anno scorso andammo a Verona con 7-8 infortunati, quest’anno siamo più consci e preparati anche se ovviamente sulla carta sono favoriti.

Siparietto simpatico della macchina (l’anno scorso al tecnico bresciano rubarono l’auto a Verona): “Questa volta andrò in treno!”

FONTE: FoggiaReporter.it


Sport
Foggia-Verona, parla De Zerbi: “Stupito da tutti i nuovi. Empereur? C’entra poco con la Lega Pro”
4 agosto 2016 ·

“Riabbraccerei Iemmello e Di Chiara ma non dipende da noi. Il procuratore di Di Chiara ha chiuso totalmente a un ritorno del giocatore a Foggia. Ho telefonato al ragazzo ma non mi risponde al telefono”. Un Roberto De Zerbi a 360 gradi su mercato, vecchi e nuovi giocatori e sul prossimo avversario, il Verona. Il mister rossonero, impegnato stamattina in conferenza stampa alla vigilia del match del Bentegodi, racconta le prime sensazioni di questo inizio di stagione. “In difesa mi sento coperto. Ci sono Martinelli ed Empereur ma non vanno dimenticati Coletti e Loiacono“. E sugli acquisti del club dice: “Sono rimasto stupito da tutti i nuovi. Non mi aspettavo Guarna così sicuro con i piedi. Martinelli, invece, è il prototipo del difensore che cercavamo. Mentre Empereur c’entra poco con la Lega Pro. Agazzi, Tito e Letizia sono autentiche garanzie”. E nelle ultime ore ha firmato anche Sanchez, portiere classe ’91. Per De Zerbi “davvero molto forte”.

Intanto è tutto pronto per la sfida all’ex Fabio Pecchia in Coppa Italia. Appuntamento domani al Bentegodi con diretta su Rai Sport 1. “Il Verona? Non ha cambiato tanto – commenta il tecnico bresciano -. C’è il blocco che ha fatto la Serie A più qualche innesto di livello. Insomma, stiamo parlando di una squadra molto attrezzata che punta a vincere la B. Probabilmente è la favorita”.

Coppa Italia
Sarà il signor Gianluca Aureliano della sezione di Bologna ad arbitrare la gara Verona-Foggia, valevole per il secondo turno di Tim Cup. Aureliano ha già diretto il Foggia in 2 occasioni. La prima nella stagione 2010/2011, allo Zaccheria, il 13 febbraio del 2011, nella vittoriosa (4-1) gara contro la Juve Stabia firmata dalla doppietta di Insigne e dai gol di Sau e Romagnoli per il Foggia e Mezavilla per la Juve Stabia. La seconda all’Arena Garibaldi di Pisa, stagione 2011/2012, finita 1-1 con gol rossonero di Defrel e pareggio nerazzurro di Carparelli. Aureliano sarà coadiuvato dal signor Matteo Bottegoni della sezione di Terni e dal signor Andrea Chiocchi della sezione di Foligno. Il quarto uomo è il signor Andrea Zanonato della sezione di Vicenza.

Mercato
Sul proprio sito ufficiale, il Foggia Calcio ha comunicato di aver acquisito le prestazioni sportive di Alejandro Sánchez Benítez, portiere, nato a Barcellona il 2 marzo del 1991. Sanchez, la cui formalizzazione di contratto era stata bloccata da problemi di ordine burocratico, viene da una brillante stagione con il Valencia Mestalla, Segunda Division spagnola, e si è legato al Foggia con un contratto biennale. Ora è caccia alla punta: “Non c’è solo un obiettivo. Il mercato è dinamico. Donnarumma? Se la Salernitana dice che non esce c’è poco da fare. Ma non è detto che si vinca spendendo. Ma se spendi usando competenza e idee chiare è più facile raggiungere obiettivi”. Parole al miele per Viola: “A livello qualitativo non ha niente in meno dei nomi che circolano”. Restano vive anche le strade che portano a Mazzeo e Pettinari, entrambi molto graditi da De Zerbi.

FONTE: Immediato.net


03/08/2016 08:01:40
Verona – Foggia, biglietti per i tifosi rossoneri a 5 euro
Per il secondo turno di Coppa Italia


Saranno in vendita da oggi, mercoledì 3 agosto, esclusivamente nei punti Vivaticket, i biglietti per il settore ospiti per Verona - Foggia.

I BIGLIETTI. La gara valida per il secondo turno di Coppa Italia è in programma alle 21 al Bentegodi (diretta RaiSport). Biglietti al costo di 5 euro (più diritti di prevendita). I biglietti saranno disponibili fino alle ore 19 di giovedì 4 agosto per i soli possessori di tessera del tifoso. Per motivi di ordine pubblico l’Hellas Verona consiglia l’acquisto di questo settore a tutti i tifosi del Foggia e avvisa inoltre che tale settore non è attrezzato ad ospitare persone con disabilità motorie.

FONTE: FoggiaCittaAperta.it


PRIMO PIANO
Bookmakers - Griglia di partenza, Latina in ultima fila
02.08.2016 12:30 di Marco Ferri
Fonte: Il Giornale di Latina
Bookmakers - Griglia di partenza, Latina in ultima fila
I bookmakers fanno (già) le carte al campionato. In attesa della compilazione dei calendari, prevista per domani a Cesena alla presenza del presidente di Lega Andrea Abodi e dei principali dirigenti delle 22 società partecipanti, gli allibratori forniscono un’indicazione di massima su quello che potrebbe essere lo scenario che andrà a delinearsi a partire dal prossimo 26 agosto, giorno in cui prenderà ufficialmente il via il torneo cadetto.

LATINA IN CODA - Complice un biennio che l’ha vista sempre salvarsi all’ultima occasione utile e un profilo rigorosamente basso mantenuto durante l’estate, quando gli ingenti investimenti degli anni scorsi hanno lasciato spazio ad operazioni oculate e improntate alla linea verde, il Latina parte dal fondo dello schieramento. “Puntare” sulla compagine di Vivarini promossa in A vale, in caso di exploit, 75 volte l’importo scommesso. La quota, la più alta in assoluto, è condivisa con due neopromosse (Cittadella e Spal) e con Ascoli, Pro Vercelli e Ternana, non a caso formazioni che hanno salvato la pelle negli ultimi 90’ o che, come nel caso degli umbri, hanno iniziato ad allestire la rosa in netto ritardo e sono decisamente in ritardo sul mercato.

RIFLETTORI SULL’EX - Il ruolo di vedette spetta all’Hellas Verona, team che ha affidato la panchina a una vecchia conoscenza pontina: Fabio Pecchia. Il repentino ritorno nella massima serie degli scaligeri paga 3,50 volte l’investimento, con l’avvocato di Lenola che sembra davvero poter incidere poco (o, per meglio dire, sembra chiamato a far “meno danni” possibili) alla guida di una monoposto che – secondo i bookie -, potrebbe quasi viaggiare con il pilota automatico. A ruota dei veneti, ma con la posta pagata il doppio, si colloca un terzetto formato da altre due nobili decadute, quelle Carpi e Frosinone già rivelazioni due anni fa, e dal Bari, club che continua ad incontrare i favori nonostante i recenti flop. Se da questo poker dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) uscire il tandem delle promosse dirette, possono sperare in un inserimento il Cesena di Drago (8), tallonato dallo Spezia e dal Novara, entrambe reduci dal raggiungimento dei play-off e pagate 9. Ridimensionato il Trapani di Cosmi, finalista nel giugno scorso e rimbalzato fino a 20, in coabitazione con il Perugia. A precedere il Latina ci sono anche Avellino e Vicenza, squadre in cerca di riscatto ma già capaci di raggiungere la post season nel 2015 (quota 35), la Salernitana (40) e il quartetto con Brescia, Virtus Entella e le matricole Benevento e Pisa, con i toscani dati a 50 nonostante il terremoto provocato dalle dimissioni di Gattuso.

LE QUOTE PROMOZIONE
Hellas Verona 3,50
Bari 7
Carpi 7
Frosinone 7
Cesena 8
Novara 9
Spezia 9
Perugia 20
Trapani 20
Avellino 35
Vicenza 35
Salernitana 40
Benevento 50
Brescia 50
Pisa 50
Virtus Entella 50
Ascoli 75
Cittadella 75
Latina 75
Pro Vercelli 75
Spal 75
Ternana 75

FONTE: TuttoLatina.com


NEWS
Verso il Foggia, domattina sgambata Verona
Breve allenamento sul campo a Peschiera per i gialloblù

di Redazione Hellas1903, 04/08/2016, 16:53

Il Verona ultimerà domattina a Peschiera del Garda la preparazione della partita serale con il Foggia.
I gialloblù scenderanno in campo per un breve allenamento. Di seguito Fabio Pecchia comunicherà l’elenco dei giocatori convocati.
Poi torneranno in albergo, in attesa di raggiungere il Bentegodi: alle 21 è fissato il fischio d’inizio dell’incontro di Coppa Italia con la formazione pugliese.

NEWS
Foggia, De Zerbi: “A Verona con entusiasmo”
Il tecnico rossonero: “Stiamo bene, puntiamo a fare bella figura”

di Redazione Hellas1903, 04/08/2016, 14:46

Roberto De Zerbi, allenatore del Foggia, parla della gara di Coppa Italia in programma col Verona, domani alle 21 al Bentegodi.
Dice il tecnico dei rossoneri: “Stiamo bene dal punto di vista fisico e mentale. Abbiamo entusiasmo. Ci aspetta questa partita e l’obiettivo è fare bella figura. Sul piano tattico non ci saranno cambiamenti rispetto a quanto fatto nella partita con il Pontedera di domenica. Quanto agli uomini, farò qualche variazione per far aumentare la condizione generale di tutti”.

NEWS
Somma: “Verona forte, ma è il Carpi la squadra da battere”
L’allenatore: “Tra le favorite anche Frosinone e Bari. E occhio a Trapani e Spezia”

di Redazione Hellas1903, 01/08/2016, 17:09

Mario Somma, allenatore che con l’Empoli, nel 2004-2005, colse la promozione in Serie A, poi anche opinionista per la Rai, valuta la nuova B intervistato dal quotidiano “La città di Salerno”.
Dice Somma: “Verona, Carpi, Frosinone e Bari sono le più attrezzate. Occhio a Trapani, Spezia e Novara. E anche le neopromosse promettono bene”.
E annota: “Squadra da battere? Dico il Carpi. Per me è la numero uno in assoluto”

FONTE: Hellas1903.it


#VERONAFOGGIA PROBABILE FORMAZIONE
Ipotesi Romulo a destra con Pisano a sinistra
05/08/2016 12:43
Senza Souprayen si apre una falla nella difesa gialloblù. Pecchia non ha terzini sinistri di ruolo e dovrà quindi adattare qualche giocatore. Le alternative non mancano comunque e sono di qualità. La prima possibilità è lo spostamento di Romulo a destra con Pisano dirottato a sinistra. È la soluzione più probabile. La seconda è l'arretramento di Fares. La terza è l'impiego del giovane Badan.

Questa la probabile formazione: (4-3-3) Nicolas, Romulo, Bianchetti, Helander, Pisano; Fossati, Viviani, Greco; Luppi, Pazzini, Siligardi. All. Pecchia

VERONA-FOGGIA I PRECEDENTI AL BENTEGODI
Col Foggia in 21 gare, 12 successi gialloblù
05/08/2016 08:39
Nella serata del 5 agosto (ore 21), Verona e Foggia saranno di fronte per la 22^ volta (fra Serie A, B, C1/Lega Pro e Coppa Italia), al Bentegodi. Il bilancio vede i gialloblù nettamente in vantaggio con 12 vittorie, 9 pareggi e nessuna sconfitta. Nella massima serie, sono 5 i match disputati (4 successi e una ics), mentre in Serie B si è giocato molto di più: 13 volte (6 vittorie e 7 pari). Tra Serie C e Lega Pro le partite sono 2 (un successo e un pareggio), invece, nel caso della Coppa Italia, si registra soltanto la vittoria “mastina” della scorsa stagione (15 agosto) per 3-1. Loiacono portò in vantaggio gli ospiti al 18’, i quali poi subirono la rimonta veneta per effetto dei gol di Hallfredsson al 22’, Toni al 61’ e 79’ Jankovic. Anche per quanto riguarda i gol fatti, Verona oltremodo superiore: sono 28 quelli realizzati e 11 quelli subiti.
ANDREA FAEDDA

IL PRESIDENTE GIALLOBLU'
Setti: 2^ a Salerno?
Magari ci riconciliamo!

03/08/2016 22:36
«Con Salerno l'ultima volta non ci siamo lasciati benissimo. Spero sia una giornata di riconciliazione». Queste le dichiarazioni del presidente del Verona, Maurizio Setti, interpellato dai microfoni di Sky, dopo il varo delle prime giornate del nuovo campionato di Serie B. Il Verona dopo la 1^ gara in casa col Latina, disputerà due trasferte in Campania di fila: prima a Salerno e poi a Benevento. Nuovo intervento a fine presentazione quando il calendario pone alla vigilia di Natale la gara a Carpi, la città dove è nato: «Che dire? Sarà bello tornare a casa anche per questo motivo. Speriamo di fare una partita come si deve. Se tiferò Carpi? Neanche per idea. Tifo Hellas, ma auguro al Carpi di fare un bel campionato».

Il patron, riprende anche a conclusione del sorteggio: «Dovremo iniziare col piede giusto, ma non sarà facile. Dopo il Latina andremo in due campi molto caldi come Salerno e Benevento. Son sicuro che i nostri tifosi ci daranno una mano come sempre. Per il resto, vedo un dicembre molto impegnativo. Il 10 andremo a Vicenza a disputare il derby, mentre il 24 e il 30 sfideremo Carpi e Cesena che senz’altro ci daranno parecchio filo da torcere. Quale caratteristica servirà al Verona? In un torneo così lungo spero che saremo più che altro costanti»
ANDREA FAEDDA

VENERDI ALLE 21 CONTRO IL FOGGIA
Verona, sale la febbre per il debutto in Coppa
03/08/2016 17:09
Come tutti i debutti, non sarà una partita normale. Verona-Foggia, venerdì alle 21, stadio Bentegodi. Come nella scorsa stagione sarà ancora il Foggia di De Zerbi a tastare il polso al Verona.

Solo che quest’anno l’attesa è molto più alta. C’è voglia di verificare quale sia la condizione della squadra scaligera, a che punto sono i gialloblù, quanto e come si sono appresi i dettami tattici del nuovo allenatore.

Insomma, come tutte le prime volte e come tutti i debutti, ci sarà un pizzico di emozione e anche, forse, di apprensione.

Il Verona non può sbagliare questo è ovvio, iniziare con una grande partita spianerebbe la strada e fornirebbe quella dose di autostima che poi fa la differenza nel lavoro.

Tra l’altro il Foggia è proprio il miglior test che si potesse incontrare. Dopo aver sfiorato la serie B in un duello appassionante contro il Pisa, la squadra pugliese è una delle corazzate del campionato di Lega Pro, sicuramente una delle pretendi per la promozione. De Zerbi ha rifiutato a sorpresa la chiamata del Crotone in serie A e ha sposato fino in fondo la causa rossonera: vuol dire che il progetto è serio e le ambizioni elevate. Insomma non sarà una gara normale per il Verona. La febbre per il debutto è già alta...

IL NR 10 GIALLOBLU'
Luppi: Noi favoriti?
Dimostriamolo coi fatti

31/07/2016 12:36
«Qui a Storo ci siamo trovati benissimo. Dall’ospitalità in albergo, fino all’accoglienza della cittadinanza. In questi giorni abbiamo lavorato molto ed i carichi si sono fatti sentire. Siamo un po’ sulle gambe, ma per i prossimi impegni ci faremo trovare pronti». Così il neo acquisto del Verona, Davide Luppi, in Piazza del Municipio a Storo, al momento della presentazione ai tifosi della località trentina. L’attaccante, parla ai microfoni di Hellas Verona Channel e afferma di non veder l’ora di far sul serio: «A breve finalmente ci sarà la Coppa Italia. Aspettiamo con pazienza l’incontro perché i test di preparazione sono belli ma manca la giusta adrenalina che ti può dare un match ufficiale. Speriamo di poter giocare in casa (Bentegodi forse inagibile a causa del maltempo verificatosi lo scorso mercoledì 27 luglio, ndr), altrimenti pazienza, andremo in trasferta».

Sul rinvio della presentazione allo stadio per via delle intemperie: «Mi auguro che le condizioni meteo non abbiano causato molti danni ai cittadini di Verona. Ci stringiamo alla città e speriamo che lo stadio venga presto riparato per far sì che la presentazione ci sia. Sarà una bella festa e ci teniamo molto».

Sugli allenamenti: «Qualcosa da migliorare in rosa? Non spetta a noi giocatori fare queste valutazioni. Il gruppo che finora è stato in ritiro ha lavorato bene e ha cercato di mettere in pratica quel che ha chiesto il mister: atteggiamento propositivo in campo ed essere attenti sulla tattica. Indipendentemente da chi verrà o da chi andrà via, dobbiamo lavorare per raggiungere quella mentalità vincente da applicare in tutta la stagione. Vedremo poi dove arriveremo».

Sulla sua posizione in campo: «L’esterno è un ruolo un po’ particolare. Devi avere gamba sia per attaccare che per poter dare una mano anche in fase difensiva. Giochiamo con almeno 3 o 4 giocatori in area avversaria, per cui spero di riuscire a dare il mio contributo sia in attacco che in ripiegamento. Il mio nr? (Luppi ha scelto il 10, ndr), E’ sempre stato quello anche quando ero piccolo. Ci sono affezionato e l’ho sempre desiderato. Nelle piazze in cui son stato, molte volte l’ho ottenuto e anche al Verona me l’hanno concesso».

Sul ruolo del Verona in cadetteria: «Noi squadra da battere? La B è indecifrabile e lo dimostrano gli ultimi campionati. Vedi Crotone, Carpi e Frosinone. Formazioni destinate a fare una stagione per la salvezza, ma che poi in realtà sono salite. Non faccio pronostici. Fa piacere essere i favoriti ma allo stesso tempo questo dà tanta responsabilità. Noi vogliamo che sia così e siamo pronti a dimostrarlo».
ANDREA FAEDDA

FONTE: TgGialloblu.it


Serie B: per i bookies Verona senza rivali

del 04 agosto 2016 alle 23:03
Ha cambiato allenatore e convinto il bomber di punta a restare, nonostante la retrocessione. Il Verona riparte dalla Serie B con Fabio Pecchia in panchina e Giampaolo Pazzini in attacco. Il binomio ha esaltato i tifosi gialloblu, che hanno già sbancato i botteghini in campagna abbonamenti, ma anche i bookmaker secondo i quali l'Hellas è la grande favorita per il primo posto - che vorrebbe dire promozione diretta - nel prossimo torneo. I gialloblu in vetta a fine campionato sono dati a 3,75 sul tabellone 888sport.it e nessun'altra squadra riesce ad avvicinarli nelle valutazioni dei quotisti. La più vicina è il Carpi - che pure tenterà il ritorno in A, di nuovo con Castori in panchina- ma già piazzato a 8 volte la scommessa. A 9,00 il Bari, che dopo aver risolto i dubbi sull'iscrizione punta su Roberto Stellone per un campionato di vertice, mentre proprio il Frosinone (ex squadra di Stellone) viaggia più giù a 11 volte la posta, come il Cesena. Si punta invece a 13,00 sul Trapani di Serse Cosmi, l'anno scorso in lacrime dopo aver perso la finale play off contro il Pescara.

FONTE: CalcioMercato.com


SERIE B
La Gazzetta dello Sport: "Verona-Foggia, è revival"
05.08.2016 11.57 di Ivan Cardia Twitter: @ivanfcardia
"Verona-Foggia è revival. Pecchia e De Zerbi a voi". La Gazzetta dello Sport, nell'apertura della propria sezione dedicata alla Serie B, concentra l'attenzione sulla sfida di Coppa Italia che stasera vedrà scaligeri contro rossoneri. Si ripete la sfida dell'anno scorso, con due allenatori diversi: un ex reale molto prudente e uno mancato che prepara la sopresa. Se Fabio Pecchia viene infatti dal ruolo di vice Benitez al Real Madrid, Roberto De Zerbi pareva molto vicino alla panchina dei gialloblù, prima di decidere di rimanere in Puglia.

SERIE B
Corriere del Veneto - Verona, subito il fronte del Sud
04.08.2016 11.12 di Ivan Cardia Twitter: @ivanfcardia
"Hellas, subito il fronte del Sud. Latina e Salernitana per iniziare". Il Corriere del Veneto presenta così il calendario del Verona per il prossimo campionato di Serie B. Suggestivo il primo confronto, all'Arechi di Salerno: "Sul campo in cui nel 2011 i gialloblù conquistarono la B, dopo quattro anni all'inferno, e lo fecero in un ambiente rovente in cui ne accaddero di ogni sorta. Una sfida sempre colma di tensioni ed emozioni, quella con la Salernitana. All'Arechi è già scontato che sarà un incrocio caldissimo: il 4 settembre è la data di una partita che fin d'ora va segnalata con il circoletto rosso".

SERIE B
La Gazzetta dello Sport sulla B: "Il torneo dei derby"
04.08.2016 10.39 di Ivan Cardia Twitter: @ivanfcardia
"Il torneo dei derby". La Gazzetta dello Sport presenta così il calendario della Serie B 2016/2017, presentato ieri in quel di Cesena. Sono ben sette le sfide tra squadre conterranee: Avellino-Salernitana è alla 20^ giornata, Frosinone-Latina alla 3^, Novara-Pro Vercelli alla 9^, Perugia-Ternana alla 4^, Pisa-Spezia alla 20^ e Verona-Vicenza alla 18^.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


#VeronaFoggia: 24 convocati
05/AGOSTO/2016 - 12:20
Verona – Sono 24 i convocati da mister Pecchia per la sfida Hellas Verona-Foggia, II° turno della TIM Cup 2016/17, in programma questa sera allo stadio 'Bentegodi (ore 21). L'elenco è stato diramato al termine della rifinitura, dove la squadra ha svolto riscaldamento, torelli, esercitazioni tattiche e su palla inattiva.

#VERONAFOGGIA
CONVOCATI

Portieri
12. Coppola
1. Nicolas
22. Vencato

Difensori
15. Badan
4. Bianchetti
5. Helander
3. Pisano
28. Riccardi

Centrocampisti
16. Checchin
8. Fossati
19. Greco
2. Romulo
27. Valoti
7. Viviani
20. Zaccagni
14. Zuculini

Attaccanti
25. Cappelluzzo
23. Fares
9. Ganz
21. Gomez Taleb
10. Luppi
11. Pazzini
26. Siligardi
17. Torregrossa

Pecchia: «Con il Foggia, il giusto atteggiamento»
04/AGOSTO/2016 - 16:00

Verona - Segui su Hellas Verona Channel la conferenza stampa di mister Pecchia alla vigilia di Hellas Verona-Foggia.

LE SENSAZIONI PER IL FOGGIA
«Sono contento, intanto, di iniziare in casa. Dobbiamo essere concentrati e pensare esclusivamente a quella che sarà la partita di domani, perché è il nostro esordio. C'è, fortunatamente, tanta voglia di cominciare. E' quasi un mese che lavoriamo tutti insieme, ma alla fine quello che conta è la gara ufficiale. Sensazioni? Abbiamo lavorato bene, con il gruppo, che è stato praticamente al completo salvo rarissime eccezioni, e che ci ha permesso di mettere i carichi giusti, di creare la giusta mentalità. Viceversa arriviamo a una gara ufficiale con pochi test importanti nelle gambe. E' saltata l'amichevole con il Panetolikos, e con essa tutti i nostri programmi di organizzazione. E poi c'era in programma la presentazione, con il fatto di poterci allenare al Bentegodi. C'è qualche incognita, quindi, sulla tenuta nella gara».

LO STATO DI SALUTE DELLA ROSA
«Sono contento che siamo al completo, oggi si è allenato anche Souprayen. Domani c'è un'altra seduta per fare delle valutazioni sulle sue condizioni. In generale, ho potuto lavorare quasi sempre col gruppo al completo e questa è una grandissima cosa per un allenatore. Ci sono tante opzioni e soluzioni in rosa, che ci permetteranno di adattarci alla gara e all'avversario. Come terzino sinistro ci sono Romulo e Fares, oltre allo stesso Souprayen: questo mi lascia tranquillo. Fisicamente è difficile dare una percentuale, visto il periodo, ma diciamo 60%. Ma sull'atteggiamento, sulla mentalità dovremo essere al massimo. Il primo passo dobbiamo farlo noi, riconquistare il Bentegodi, riconquistare il nostro pubblico. Essendo saltata la presentazione ufficiale, la nostra presentazione sarà domani. Sono contento di chi è arrivato dal mercato perché hanno lavorato alla grandissima, tutti. Quello che succederà da qui alla fine del mercato lo vedremo, gli obiettivi sono chiari e c'è fiducia assoluta. Tutte le mie valutazioni sulla gara di domani non terranno conto del mercato, saranno riferite solo al Foggia».

GLI OBIETTIVI PER DOMANI
«L'obiettivo è quello di vedere un'identità da cui poi partire. Vogliamo abbracciare i tifosi, avere il giusto atteggiamento nei confronti dell'ambiente. Poi le squadre si costruiscono nel tempo, e lo vedremo di partita in partita. Vogliamo avere equilibrio e giocare per vincere. Non sono fissato sul modulo, la squadra deve avere un'identità sempre e contro chiunque. Nessuna soluzione, anche in attacco, sarà un problema. Nessun pregiudizio. La formazione è giusto che i calciatori la sappiano da me. Ogni allenamento può influenzare lo schieramento, qualsiasi sia la durata. Quindi anche domattina valuterò tutte le varie condizioni della squadra. Quando si gioca in casa mi piace, avendo la struttura a disposizione, fare allenamento anche al mattino. La giornata è lunga, stare troppo tempo in albergo non fa bene. Sarà più che altro un risveglio, quello di domani. Sono sicuro che il nostro pubblico sarà numeroso e noi dovremo abbracciarlo nel migliore dei modi».

IL FOGGIA DI DE ZERBI
«A Foggia sono stato per due anni e mezzo, da giocatore e allenatore, ho raggiunto due volte i playoff. La città è molto passionale, lì è nata anche la mia terza figlia. Le mie emozioni personali, che ci saranno, svaniranno però al fischio d'inizio. Conosco bene la mentalità, il tifo, la squadra in questi ultimi anni ha fatto molto bene, vanno fatti i complimenti a De Zerbi. Nemmeno mi sembra di parlare di una squadra di Lega Pro, anche lo scorso hanno ha sfiorato la Serie B. Alle spalle poi c'è una società che mi dà la sensazione di aver voglia di risalire. Il Foggia ha entusiasmo, come lo scorso anno, non rinunceranno in partenza e verranno qui per giocarsela. Il nostro deve essere un atteggiamento giusto, di chi vuole presentarsi nel modo giusto nel proprio stadio e ai propri tifosi».

Peschiera: seduta mattino
04/AGOSTO/2016 - 13:00
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù sul campo dello Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini dell'allenatore Fabio Pecchia, ha svolto riscaldamento, esercitazioni tattiche e partita. Domani in programma una seduta mattutina a porte chiuse, prima del match di TIM Cup in programma alle ore 21 al 'Bentegodi'.

Souprayen continua il programma di recupero persoanlizzato. E' rientrato dall'impegno con la Nazionale B Italia Luca Checchin: per lui 45' minuti in campo nella sfida contro la Rappresentativa AIC, persa 5-2.

TIM Cup / Hellas Verona-Foggia: l'arbitro sarà Aureliano
04/AGOSTO/2016 - 10:50
Verona - La Commissione Arbitri Nazionale Serie A ha indicato gli ufficiali di gara assegnati per Hellas Verona-Foggia, gara valida per il II° Turno Eliminatorio di TIM Cup. Ad arbitrare la partita, in calendario venerdì 5 agosto (ore 21) allo stadio ‘Bentegodi’, sarà il signor Gianluca Aureliano della sezione AIA di Bologna. Sarà assistito nell’occasione dai signori Matteo Bottegoni (sez. AIA Terni) e Marco Chiocchi (sez. AIA Foligno). Quarto ufficiale sarà il signor Andrea Giuseppe Zanonato della sezione AIA di Vicenza.

Assegnati i numeri di maglia per la stagione 2016/17
04/AGOSTO/2016 - 10:45
Verona - Di seguito l'elenco la lista con la numerazione ufficiale delle maglie dei gialloblù dell'Hellas Verona per la stagione 2016/17.

HELLAS VERONA FC - NUMERAZIONE UFFICIALE
1. ANDRADE DAVID NICOLAS (GK)
2. ROMULO SOUZA ORESTES CALDEIRA
3. PISANO EROS
4. BIANCHETTI MATTEO
5. HELANDER FILIP VIKTOR
6. ALBERTAZZI MICHELANGELO
7. VIVIANI FEDERICO
8. FOSSATI MARCO
9. GANZ SIMONE ANDREA
10. LUPPI DAVIDE
11. PAZZINI GIAMPAOLO
12. COPPOLA FERDINANDO (GK)
13. WSZOLEK PAWEL
14. ZUCULINI FRANCO
15. BADAN ANDREA
16. CHECCHIN LUCA
17. TORREGROSSA ERNESTO
18. SOUPRAYEN SAMUEL
19. GRECO LEANDRO
20. ZACCAGNI MATTIA
21. GOMEZ TALEB JUAN IGNACIO
22. VENCATO ENRICO (GK)
23. FARES MOHAMED SALIM
24. SALVETTI ALESSANDRO (GK)
25. CAPPELLUZZO PIERLUIGI
26. SILIGARDI LUCA
27. VALOTI MATTIA
28. RICCARDI DAVIDE
29. TUPTA LUBOMIR

Setti: «Sarà un inizio impegnativo»
03/AGOSTO/2016 - 22:20
Cesena - Ecco il commento del Presidente gialloblù, Maurizio Setti, rilasciato al termine del sorteggio del calendario della SerieB ConTe.it: «Le prime giornate di campionato? Iniziare con il piede giusto non è mai facile. Dopo la sfida casalinga contro il Latina ci aspettano due trasferte impegnative contro Salernitana e Benevento. Giocheremo in campi non facili dove avremo bisogno dei nostri tifosi, che negli ultimi anni ci sono stati sempre più vicini e ci hanno seguito ovunque. Il mese di dicembre? Sicuramente saranno giorni impegnativi per noi, perché il 10 dicembre giocheremo il derby contro il Vicenza mentre il 24 e 30 dicembre incontreremo due squadre forti come Carpi e Cesena. Una caratteristica che ci servirà in questo campionato? In una stagione così lunga dovremo essere costanti».

Toni: «Siamo forti, dimostriamolo in campo»
03/AGOSTO/2016 - 22:05
Cesena - Ecco il commento di Luca Toni, rilasciate a SkySport al termine del sorteggio del calendario della SerieB ConTe.it: «Ho iniziato la mia nuova avventura, passo molto tempo col Direttore Sportivo Fusco e con il Presidente Setti. Pazzini e Ganz in attacco? Sono molto importanti, ma abbiamo anche altri calciatori forti, come Luppi, Siligardi e Gomez. Penso che il Verona là davanti sulla carta sia messo bene, poi bisognerà vedere come andranno le partite che contano. Pazzini? Spero faccia tanti gol. Abbiamo fatto una scommessa, deve avvicinarsi ai 30 gol che feci in Serie B con il Palermo, sono convinto che se la squadra lo metta in condizione di segnare, di gol ne farà. L'importante è cercare di stare nelle prime posizioni, perché Verona, come tifosi e come Società, merita la Serie A. Stiamo lavorando tutti in questa direzione, ovvero creare un bel gruppo in campo e consolidare la società per essere una sola cosa con i tifosi, penso che sia fondamentale in un campionato lungo come le Serie B. Un commento alla rosa? Sono andato a vedere gli allenamenti e ci sono molti calciatori che corrono veloci, cercherò di stare vicino alla squadra e di risolvere insieme quei piccoli problemi che eventualmente si presenteranno. Ad ogni modo la Società è solida e ha lavorato bene, manca solo qualche piccolo ritocco, ma sulla carta abbiamo fatto una bella squadra, speriamo che sul campo dimostri tutta la sua forza».

Ecco la Serie B ConTe.it 2016/17
03/AGOSTO/2016 - 18:45
Verona - Svelato il calendario di Serie B ConTe.it. La stagione inizierà sabato 27 agosto e si concluderà venerdì 19 maggio. La prima giornata sarà aperta, come da tradizione, dalla gara inaugurale del campionato che si giocherà in anticipo venerdì 26 agosto, alle ore 20.30. I gialloblù esordiranno al 'Bentegodi' contro il Latina, mentre il derby col Vicenza si giocherà il 10 dicembre. Vigilia di Natale in trasferta col Carpi, mentre il 30 dicembre si chiuderà il 2016 in casa contro il Cesena. Si tornerà dopo la sosta il 21 gennaio, con l'inizio del girone di ritorno. Hellas Verona-Cittadella si giocherà il giorno di Pasquetta, il 17 aprile, mentre l'ultima di campionato sarà il 19 maggio. Tutte le gare del campionato si giocheranno con il pallone ufficiale della Serie B, il PUMA evoPower 2.1 Match (Fifa Approved).

Campionato Serie B ConTe.it – Stagione Sportiva 2016/2017

Inizio Campionato

Sabato 27 agosto 2016 (gara inaugurale venerdì 26 agosto)

Turni infrasettimanali

Martedì 20 settembre 2016

Martedì 25 ottobre 2016

Martedì 28 febbraio 2017

Martedì 4 aprile 2017

Lunedì 17 aprile 2017

Martedì 25 aprile 2017

Fine Campionato

Venerdì 19 maggio 2017

CALENDARIO SERIE B - CLICCA QUI

Peschiera: seduta mattino
03/AGOSTO/2016 - 13:07
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù sul campo dello Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini di Fabio Pecchia, ha svolto riscaldamento, esercizi di rapidità, possesso palla, esercitazioni tattiche e partita. Souprayen continua il programma di recupero personalizzato. Assente Checchin, impegnato a Coverciano con la B Italia.

Domani in programma una seduta mattutina a porte chiuse.

Peschiera: seduta pomeriggio
02/AGOSTO/2016 - 19:30

Peschiera - Allenamento pomeridiano per i gialloblù sul campo dello Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini di Fabio Pecchia, ha svolto riscaldamento, circuiti di rapidità, esercitazioni tattiche e partitella. Ad assistere all'allenamento il presidente Setti, il Direttore Sportivo Filippo Fusco e Luca Toni. Sono tornarti ad allenarsi con il gruppo Albertazzi e Gomez. Souprayen prosegue il programma di lavoro personalizzato.

Domani in programma una seduta mattutina a porte chiuse.

Greco: «Serie B? Sevono umiltà, entusiasmo e gruppo»
02/AGOSTO/2016 - 11:10

Verona - Segui su Hellas Verona Channel la conferenza stampa di Leandro Greco.

IL RITIRO E IL MISTER
«Un commento sul ritiro? Molto positivo, sono contento sia a livello personale sia dal punto di vista del lavoro, su quanto abbiamo messo in campo come gruppo, abbiamo gettato le basi per costruire qualcosa di importante. Vedo un gruppo felice di lavorare insieme, non vediamo l’ora di cominciare la stagione. Un commento su Pecchia? Fin da subito ci sono state massima disponibilità e chiarezza, siamo partiti col piede giusto. Ha una mentalità spagnola, mi ricorda Luis Enrique, che per me è stato un allenatore importante. Ritengo che un gruppo pesi un mister sulla credibilità nella gestione e lui è persona chiara, diretto con tutti, c’è stata subito sintonia. Le sedute sono molto intense con poche pause, questo metodo mi piace molto. Ci sono tutte le basi per partire bene, non vediamo l’ora di scendere in campo».

LA SERIE B
«Che Serie B mi aspetto? Ci sono 5 o 6 squadre che si contenderanno i posti più alti della classifica, sarà un campionato difficile. Vedo bene il Bari, che sta facendo una buona squadra, il Trapani, che viene dai playoff, il Cesena e lo Spezia, in più ogni anno c’è sempre sorpresa. Ci sarà meno qualità, ma questa non basta in Serie B, in cui l’aspetto mentale conta di più, ci vogliono umiltà, entusiasmo e gruppo. Bisogna rimettersi in discussione, dobbiamo pensare di essere una squadra di Serie B. Abbiamo l’obbligo di provare a vincere, ovvero mettere in campo tutte quelle componenti utili a perseguire la vittoria, dovremmo metterci il massimo impegno e dedizione».

UNO SGUARDO AL GRUPPO
«Pazzini e Ganz insieme? Sono decisioni che riguardano esclusivamente il mister. Il gruppo e il singolo devono pensare che al di sopra di tutto c’è il Verona, chi giocherà dovrà farsi trovare pronto, questo è fondamentale. Quali sono i punti di forza di questo Verona? Massima disponibilità al lavoro, l’essere a disposizione di mister e squadra per dare credibilità al lavoro quotidiano. Queste le basi, alle quali bisogna aggiungere gli aspetti tecnico-tattici. Si riparte da un gruppo con aspetti morali importanti. Il gruppo dovrà imparare a reggere la pressione per affrontare le situazioni difficili. L’anno scorso, soprattutto nelle prime partite, sono venute a mancare alcune certezze, eravamo alla fine di un ciclo, ora siamo ripartiti da zero con giovani e tanto entusiasmo, si respira un’aria diversa. E’ stato bravo il mister, perché non è facile portare entusiasmo dopo una stagione così difficile. Viviani? L’ho visto tranquillo, è sempre il solito brontolone (ride, ndr). E’ un ragazzo sano che ha ampi margini miglioramento, potrebbe diventare uno dei registi più forti, sono contento che sia rimasto. Io fuori dal mercato? Sinceramente non è retorica, ma non penso a questo, non mi piace sprecare energie su cose che non posso controllare. Sono concentrato sugli allenamenti, poi arriverà l’esordio in TIM Cup, poi ancora allenamenti e partite. Questo è il mio modo di pensare per tirare fuori il meglio da me stesso. I giovani? Sono importanti e portano tanto entusiasmo, ci daranno una grande mano. La differenza la farà la voglia e la capacità di stare sul pezzo e di curare i dettagli. Certo, faranno anche degli errori, andranno aiutati a capirli per migliorare».

SUL FUTURO…
«La situazione è molto semplice: ho ancora un anno di contratto e sono contento di essere qui, per me sarebbe un orgoglio continuare con questa maglia. Per adesso sto pensando solamente ad allenarmi per farmi trovare pronto, per il mister e per la squadra. Io un calciatore duttile? Questo fa parte delle mie caratteristiche, ho sempre dato massima disponibilità ad ogni allenatore, mi piace anche giocare come mezzala e farmi trovare in area di rigore. Il mio ruolo nel gruppo? Mi piace pensare che la squadra sia composta da leader: chi più chi meno, tutti hanno caratteristiche importanti e responsabilità. Mi piace pensare di poter essere un esempio per i giovani».

UN MESSAGGIO PER I TIFOSI
«Ci è dispiaciuto non aver disputato l’ultima amichevole a Storo, come che sia saltata la presentazione al ‘Bentegodi’. Loro hanno dimostrato un grande amore nei nostri confronti, saranno una parte importantissima per noi quest’anno, credo sia fondamentale iniziare subito bene per trascinare il loro entusiasmo».

Tanti auguri 'Pazzo'!
02/AGOSTO/2016 - 09:10
Tanti auguri Giampaolo!

La Società, lo staff tecnico e tutti i compagni di squadra
augurano buon compleanno a Giampaolo Pazzini.
L'attaccante gialloblù compie oggi 32 anni.

Peschiera: seduta pomeriggio
01/AGOSTO/2016 - 19:50
Peschiera - Allenamento pomeridiano per i gialloblù sul campo dello Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini di Fabio Pecchia, ha svolto riscaldamento, possesso palla e partitella. Ad assistere all'allenamento, oltre al Direttore Sportivo Filippo Fusco, anche Luca Toni. Sono tornarti ad allenarsi con il gruppo Cappelluzzo, Helander e Wszolek. Differenziato sul campo per Albertazzi. Gomez ha svolto la prima parte di seduta con il gruppo, concludendo poi l'allenamento in palestra. Souprayen ha iniziato il programma di lavoro personalizzato.

Domani in programma una seduta pomeridiana alle ore 17.30, a porte aperte.

Peschiera: seduta mattino, in campo alle 18 porte aperte
01/AGOSTO/2016 - 12:55
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù allo Sporting Center di Peschiera del Garda. La squadra, agli ordini di Fabio Pecchia, ha svolto circuiti di forza in palestra, trasformazione sul campo ed esercitazioni tattiche per reparti.

Oggi pomeriggio in programma una seduta a porte aperte (ore 18).

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: Mimmo MAIETTA 'Nessun contatto con il VERONA di Fusco'
SERIE A
Bologna, Maietta: "Per ora nessuna offerta, il mio futuro dopo l'estate"
03.08.2016 17.45 di Tommaso Bonan
Giornata di conferenza stampa a Kitzbuhel per il difensore del Bologna, Domenico Maietta. Ecco le parole raccolte da bolognanews.net: "Ho praticamente sempre festeggiato in ritiro ma sono i compleanni più belli e vorrei che anche il prossimo fosse qui con il Bologna. A 18 anni ero con la Juventus e feci il mio esordio da titolare. Ho fatto tanta gavetta e sacrifici ma il calcio mi ha permesso anche di conoscere posti che non avrei mai immaginato di poter scoprire".

Sulla sua esperienza a Bologna e sul mercato: "Quando sono arrivato c'era una situazione particolare, Fusco mi propose una sfida ed io la accettai. Siamo stati bravi a centrare subito la promozione ma allora poi è cambiato tanto e quindi posso anche ritenermi fortunato. In estate non ho avuto contatti neanche con il Verona di Fusco, mi fido di questa società e penso che dopo il mercato ci siederemo attorno ad un tavolo per parlare del futuro".

Maietta ha poi parlato del Bologna di oggi: "In difesa ormai lavoriamo insieme da anni quindi ci conosciamo bene ma in generale vedo un gruppo sano che sta cercando un'identità di gioco precisa. Anche i nuovi arrivati mi piacciono perché sono ragazzi spigliati oltre che ottimi calciatori dai quali sento di poter ancora imparare qualcosa. Crediamo di poter far meglio dello scorso anno a partire dalla gara contro il Crotone che ci permetterà di mettere subito in chiaro le cose. L'attacco? In realtà mi sembra un falso problema perché quando torneranno Destro e Floccari sarà tutto sistemato. Intanto chi c'è lavora duro per fare del proprio meglio".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli RÔMULO

#VeronaNapoli highlights

Wallpapers gallery