REGGIANA - VERONA in anteprima: BERRETTONI fuori per metà stagione LE NOCI al suo posto? Torna RUSSO in mediana? E SELVA? Intanto si propone LOCATELLI

Pubblicato da andrea smarso venerdì 24 settembre 2010 21:27, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento




HELLAS IN RITIRO
Dopo la terza sconfitta in cinque partite e la preoccupante classifica ecco che SICILIANO&Co. portano la squadra in ritiro: «Nessuna punizione» - s'è affrettato a spiegare il consigliere delegato brasiliano - «serve solo a rafforzare le dinamiche del gruppo, la concentrazione e rafforzare lo spirit di squadra!».
Sarà... Intanto, nonostante le dichiarazioni di facciata, la società scaligera potrebbe non sopportare un'altra prestazione mediocre della squadra e, se non sarà con la REGGIANA al 'Giglio', la resa dei conti per mister GIANNINI potrebbe scattare dopo VERONA-CREMONESE del 3 Ottobre: è fin troppo chiaro che non era questo l'inizio che tutti si attendevano dopo la delusione cocente della passata stagione e le mosse di mercato (a dir poco discutibili) che GIBELLINI a chiuso all'ultimo minuto utile.
Squadra rivoluzionata (il perchè ancora non è dato a sapersi), equilibri da creare, giocatori fuori condizione e le altre che volano mentre l'HELLAS è fermo al palo: situazioni già viste e non più sostenibili, mò le chiacchiere stanno a zero è ora di fatti concreti e una decisa sterzata! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Da Verona allo stadio 'Giglio' di Reggio Emilia (RE)
(118 km – 1 ora 17 min. circa - Tempo previsto: Nubi sparse 12/13°C)


Visualizzazione ingrandita della mappa

REGGIANA-VERONA 6^ GIORNATA DI CAMPIONATO
Mister MANGONE ha mantenuto in settimana un profilo basso, un po' per mettere pressione ai gialloblù ed un po' per evitare che i suoi si montino la testa vista la classifica che arride agli emiliani: «...Che nessuno pensi di essere diventato troppo bravo» - ha sostenuto il tecnico granata - «le favorite per la vittoria del campionato sono VERONA e CREMONESE non certo noi che al massimo, impegnandoci sempre e con un po' di buona sorte, potremo ambire ad un posticino nei playoff».
Umiltà esagerata se si pensa che con la coppia TEMELIN-GUIDETTI la REGGIANA ha un potenziale offensivo di tutto rispetto e a centrocampo SAVERINO e ALESSI garantiscono qualità. In mediana rientra VIAPIANA dalla squalifica ma nel frattempo ROMIZI, proveniente dalle giovanili della FIORENTINA, ha già dimostrato sostituendolo di potersi ritagliare una parte importante in questa stagione.

GIANNINI si gioca al 'Giglio' una buona parte della fiducia (rimanente) della società scaligera che, dopo l'esperienza dell'anno scorso con REMONDINA, non è disposta a tollerare troppo: il faccia a faccia con SICILIANO e GIBELLINI ma, di più, il ritiro della squadra a Farneta di Montefiorino da qui alla gara interna con la CREMONESE qualche frutto dovrà pur dare ad una compagine che non gioca male (errori individuali a parte) solo che dovrebbe capire che in C1 tecnica e possesso palla senza corsa e sopratutto carattere non si va da nessuna parte! Ecco perchè mi piacerebbe vedere più spesso in campo SELVA, l'unico che al momento sembra garantire grinta e anima su ogni palla... Fra l'altro l'infortunio a BERRETTONI potrebbe aprire nuovi scenari (uno di quali potrebbe prevedere LE NOCI trequartista con PICHLMANN e 'la Belva' punteros ad esempio) e lasciare più spazio al centravanti sanmarinese.
Contro la REGGIANA ancora 4-3-1-2 o ritorno al 5-3-2? Solo il Principe conosce al momento la risposta (anche se sembra avere una preferenza per il primo attualmente) ma rimettere in squadra RUSSO al posto del pretenzioso (e poco concreto) MANCINI dovrebbe essere ormai un obbligo: la situazione del centrocampista siciliano è perlomeno imbarazzante! Insieme a PUGLIESE ed ESPOSITO uno dei migliori della passata stagione e pure 'anima e core' del GALLIPOLI che ha conquistato la Serie B proprio con l'allenatore romano in panca si è trovato ai margini della sua considerazione e contro il GUBBIO è finito addirittura in tribuna; che cosa sarà successo fra i due? [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

L'album fotografico di Reggiana 0-0 Hellas Verona del 18 Ottobre 2009

GIOCO PRONOSTICI:
Gran giornata per Pose che con 9 punti eguaglia il record di Bruni stabilito nella giornata scorsa; è lui il campione odierno con ben 9 punti!!!
Seguono, pur con distacco deciso, la sorprendente Bridget e Sandro.
Passaggio a vuoto per Ark (controlla ma 'stò giro non avere speranze ehe eh) che, cosa stranissima per il quadricampione, non ne azzecca una e si prende uno 0 tondo! Che volete... Capita anche ai mgliori ;o)

In classifica generale scatto di Pose che agguanta la vetta sopravanzando di 3 punti Bridget; piazza d'onore per Bruni.

P.S: La classifica dopo la 4^ giornata è stata riscritta causa problema tecnico nel programma di conteggio punti.
Per il futuro in caso di chiarimenti/contestazioni scrivete direttamente sul blog (iscrivendovi alla chat sulla sinistra e scrivendo lì) perchè non controllo così frequentemente la pagina pronostici di FaceBook se non quando devo impostare i nuovi pronostici eo calcolare le classifiche...

Giocate qui i pronostici per la 6^ giornata e come sempre: in bocca al lupo! ;o) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

CLASSIFICA DI GIORNATA
9 - Pose
6 - Bridget, Sandro
5 - Gex
4 - Bruni, Ciri
3 - Mister Loyal
2 - Gede
1 - Smarso
0 - Ark

CLASSIFICA GENERALE
26 - Pose
23 - Bridget
21 - Bruni
20 - Ark, Sandro
19 - Gede
17 - Mister Loyal
16 - Ciri
15 - Smarso
12 - Gex

CLASSIFICA PRECEDENTE
20 - Ark
17 - Bridget, Bruni, Gede, Pose
14 - Mister Loyal, Sandro, Smarso
12 - Ciri
07 - Gex

RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Bruni, Pose (9)
Max. numero di pronostici azzeccati: Ark, Mister Loyal (7)
Max. numero di risultati azzeccati: Pose (4)
Punteggio minimo in una giocata: Ark, Bruni (0)


ALBO D'ORO CAMPIONI
2009/2010 Martino
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Radiografia del Gol gialloblù 2010/2011
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
LE NOCI61310
PICHLMANN7-18
MANCINI1-12
MARTINA RINI--11
HALLFREDSSON--11
ESPOSITO--11
FERRARI111-12
SCAPINI5--5
SELVA5--5
CANGI4--4
BERRETTONI4--4
TORREGROSSA3--3
GARZON3--3
PAGHERA1--1
VRIZ1--1
ABBATE1--1
SCAGLIA1--1
RUSSO1--1

[DICONO
GIANNINI descrive i granata e vede carica nella sua squadra, il modulo? Resterà il 4-3-1-2 anche senza BERRETTONI: «Ci saranno sicuramente delle difficoltà vista la qualità dell'avversario, dovremo essere bravi a non subire ed evidenziare i punti deboli dei granata. Si tratta di una squadra tecnica, ben assortita soprattutto in mezzo al campo. Saverino è un giocatore esperto, i centrali difensivi sono abili sulle palle alte, conoscono la categoria. Dalla loro ci saranno esperienza e determinazione, serviranno le stesse armi». L'assetto tattico? «Credo che il modulo resti lo stesso, non prevedo cambiamenti. Ad oggi vogliamo mantenere questo tipo di idea, tutto dipende dalle condizioni fisiche ed atletiche degli interpreti. Mi auguro di essere l'unico sotto pressione visto che non devo giocare, in modo che la squadra sia più tranquilla. I miei sono determinati, sono ottimista sia per domenica che per il futuro in generale» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
SICILIANO e GIBELLINI confermano la fiducia (a tempo?) al 'Principe' e sentito sull'argomento il diesse dice: «Sono tutte chiacchiere giornalistiche messe in giro volutamente, da chi vorrebbe venire a Verona. La verità è che Giuseppe Giannini è saldissimo al suo posto, con la totale fiducia della società» (TuttoMercatoWeb.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
Thomas LOCATELLI, 34enne esterno d'attacco di UDINESE, SIENA e MANTOVA attulmente in regime di svincolo dopo il fallimento dei virgiliani si propone all'HELLAS: «...Attualmente mi sto allenando con intensità e se qualcuno si facesse avanti con un progetto serio e importante, sarei pronto ad accettarlo. Certamente, io sarei entusiasta di poter dare una mano ad alcune squadre di grande blasone che non stanno dove meriterebbero. Penso al Verona che è attualmente in fondo alla classifica in Prima Divisione, ma per blasone, tradizione e bacino di tifosi è una piazza da A. Se ci fossero le condizioni, mi piacerebbe poter dare una mano» (TuttoMercatoWeb.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
...E 'Nanu' GALDERISI? Stà alla finestra: «...a Verona sono molto legato, è una piazza dove andrei di corsa rinunciando anche a cose più importanti. C'è una tifoseria importante e la squadra occupa un posto nel calcio che non merita. Io sono tifoso del Verona e continuerò a fare il tifo per la squadra e per Giannini. Per quanto mi riguarda posso solo dire che i campionati di B sono lunghi e qualcosa, prima o poi, accade. Si vince e si perde, io sto alla finestra» (TuttoMercatoWeb.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[ALTRE NEWS IN ALLEGATO]
BRUTTO STOP PER BERRETTONI Dopo l'infortunio patito al 'Barbetti' di Gubio la scorsa Domenica il fantasista gialloblù rischia addirittura fino a 5/6 mesi di fermo... A lui i migliori auguri di pronta guarigione. IL CASMS BLOCCA I GRIGIOROSSI per il 4 Ottobre al 'Bentegodi' in occasione di VERONA-CREMONESE: biglietti in vendita solo ai residenti nel veronese...
16 GOL AI DILETTANTI DEL CASALGRANDE nell'amichevole diputata in settimana: 6 gol per PICHLMANN e FERARI, doppietta per LE NOCI e marcature anche per SELVA e RUSSO [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

L'entrata assassina di UJFALUSI su MESSI in ATLETICO MADRID-BARÇAAshley Lowery - UK Football Recruit Hurdles Defender

[IN BREVE A PIÉ PAGINA]
AMERICAN FOOTBALL (IN UK): Il difensore ti si para davanti bloccandoti l'accesso in end zone? No problems, basta saltarlo! È incredibile ma è proprio ciò che ha fatto LOWERY dei WHITE COUNTY WARRIORS...
VITA DA EX: Marco IOVINE (12 presenze nel'HELLAS 2007-2008) aggregato in prova alla CAVESE mentre Gianluca FALSINI esterno sinistro 34enne svincolato e protagonista dell'ultima promozione in A dell'HELLAS ha chiesto e ottenuto di allenarsi con la SANGIOVANNESE.
FORMULA 1: A Singapore sono ancora la RED BULL le più veloci con WEBBER, male le FERRARI di MASSA e ALONSO [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[RASSEGNA STAMPA]
ALTRE NEWS
Casms, ecco i provvedimenti restrittivi in Lega Pro
23.09.2010 14:15 di Valeria Debbia
Il Comitato per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive (Casms) ha deciso misure restrittive per le gare che l'Osservatorio del Viminale ha giudicato "a rischio". Queste le decisioni del Casms, da cui sono esenti i possessori della "tessera del tifoso", per gli incontri di Lega Pro: vendita dei tagliandi solo per i tifosi di casa in occasione delle gare Pro Patria - Lecco del 26 settembre; Virtus Lanciano- Juve Stabia, Barletta- Cosenza e Nocerina- Andria del 3 ottobre; Verona- Cremonese del 4 ottobre.

FONTE: TuttoLegaPro.com


LEGA PRO
ESCLUSIVA TMW - Verona, Gibellini: "Giannini ha la nostra fiducia"
22.09.2010 15.19 di Matteo Bursi
Fonte: Raffaella Bon
La redazione di Tuttomercatoweb.com ha contattato in esclusiva il direttore sportivo dell'Hellas Verona Mauro Gibellini, in merito ad alcune voci che vorrebbero mister Giannini a rischio dopo il non eccellente avvio di stagione.

Ci conferma queste voci?
"No, assolutamente. Sono tutte chiacchiere giornalistiche messe in giro volutamente, da chi vorrebbe venire a Verona. La verità è che Giuseppe Giannini è saldissimo al suo posto, con la totale fiducia della società".

RASSEGNA STAMPA
Hellas Verona, Giannini a rischio
22.09.2010 08.27 di Marco Gori
Fonte: Gazzetta dello Sport
Con il suo Verona ultimo in classifica dopo 5 giornate nonostante una campagna acquisti sontuosa, Giuseppe Giannini è già sulla graticola. Il tecnico romano, come riporta La Gazzetta dello Sport, non sembra tuttavia al momento preoccupato: "Io in discussione? Lo sono sempre stato, fin dal primo giorno. Ma lo siamo tutti, è giusto così".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Giovedì 23 Settembre 2010
Hellas. Giannini perde il trequartista di riferimento
Berrettoni shock: fuori sei mesi
di Gianluca Vighini
VERONA - Emanuele Berrettoni (nella foto Novelli) rischia uno stop di 5-6 mesi. L’infortunio patito domenica scorsa dall’attaccante dell’Hellas a Gubbio (inseguimento di un avversario sulla fascia, allungamento della gamba, torsione del ginocchio destro) si è infatti più grave del previsto. Ieri il giocatore è stato infatti sottoposto a ulteriori accertamenti che hanno evidenziato la rottura totale del crociato anteriore.
Impossibile quindi pensare a un suo recupero senza ricorrere ai ferri del chirurgo, come in un primo momento si era ipotizzato. Berrettoni, quindi sarà sottoposto ad un intervento chirurgico nei prossimi giorni.
Cambia il modulo. L’infortunio a Berrettoni provocherà sicuramente un cambiamento di modulo nel Verona. Giannini, che puntava molto sul giocatore romano, impostato in questa prima fase della stagione come trequartista, molto probabilmente dovrà passare al 3-5-2, cioè il modulo che fin dall’inizio del ritiro aveva pensato per questa squadra. Probabilmente ci sarà anche il recupero di Russo (domenica scorsa inspiegabilmente in tribuna in Umbria) in mezzo al campo con Hallfredsson a supporto di Esposito e Pichlmann, con Le Noci in avanti.
Doppia seduta. Il Verona ha iniziato a lavorare duro nel ritiro di Farneta di Montefiorino. Allenamento sia mattutino che pomeridiano con tutta la rosa (a eccezione naturalmente di Berrettoni) a disposizione. (ass)

Mercoledì 22 Settembre 2010
Tecnico e direttore sportivo dall’amministratore Siciliano, poi tutti in ritiro sull’Appennino modenese
Hellas, Giannini e Gibellini a rapporto: «Usciremo dal tunnel»
di Gianluca Vighini
VERONA - Tre ore di vertice. Perché l’Hellas non può andare avanti così, perché bisogna cambiare marcia, perché il presidente Martinelli è deluso, l’amministratore Siciliano è arrabbiato. La crisi del Verona, scoppiata dopo la terza sconfitta stagionale contro il modestissimo Gubbio, ha vissuto ieri l’ennesima lunghissima giornata.
Il vertice. Come se un copione fosse stato già scritto. Vertice a tre. Gibellini, Siciliano e Giannini si sono trovati nella sede gialloblù in via Torricelli per cercare di trovare i motivi di questo clamoroso flop. E Giannini ha ribadito alla società di credere in questa squadra. «Che ha grandi potenzialità e che uscirà da questo tunnel». Parole che (per il momento) sono piaciute alla società che ha precisato per bocca di Siciliano che «nemmeno per un attimo abbiamo pensato di cambiare Giannini. Quello che dobbiamo cambiare è il nostro cammino. E per uscire da questa crisi c’è un solo modo. Dobbiamo lavorare tantissimo. Per questo abbiamo organizzato il ritiro, per questo ci aspettiamo un cambio di rotta a breve».
Visita alla squadra. Poi è toccato al ds Gibellini che ha costruito il Verona, guardare in faccia i giocatori. Trasferimento a Sandrà, dove si è svolta la seduta d’allenamento e ancora parole franche. «La società non vi ha fatto mancare nulla fino a oggi. Ma si è stufata di questo trend negativo. Bisogna in tutti i modi riuscire a venirne fuori. Crediamo nelle vostre potenzialità, ma adesso tocca a voi», ha detto Gibellini alla squadra. Da Sandrà è partito il pullman che ha portato i gialloblù nel ritiro di Farneta di Montefiorino in provincia di Modena. Da dove deve partire la riscossa dell’Hellas. Intanto si è riunito al gruppo Abbate che potrebbe tornare in difesa domenica.
Berrettoni: stop almeno un mese. Trauma distrattivo del collaterale esterno destro e lesione parziale del legamento crociato. Tradotto in soldoni: almeno un mese di stop per Berrettoni, con la speranza che non ci sia bisogno di un’operazione, altrimenti i tempi si allungherebbero. E di parecchio. (ass)

Martedì 21 Settembre 2010
Giannini si gioca l’Hellas
Ultimatum al Principe :«Siamo tutti in discussione»
di Gianluca Vighini
VERONA - «Sono in discussione. Lo sono sempre stato. Fin dall’inizio della mia avventura all’Hellas. Lo siamo tutti in discussione...». Il Verona è ultimo in classifica e in mezzo alla bufera c’è lui, il timoniere di questa squadra, l’uomo che aveva promesso bel gioco e risultati, due chimere in casa scaligera, dopo cinque giornate. Beppe Giannini è un allenatore sulla graticola. Di più: è un allenatore a tempo. Due gare, al massimo per uscire dalla crisi e dimostrare a Verona e alla società che il progetto può andare avanti con lui. Non aspetterà oltre, questa volta il presidente a Giovanni Martinelli, ancora scottato dalla vicenda Remondina, che a di spetto dei santi (e di un penoso finale di campionato...), nella scorsa stagione era rimasto al suo posto sino alla debacle finale contro il Portogruaro.
Parola di Siciliano. Ufficialmente in casa gialloblù tutti sono con Giannini. «E’ bravo - ripete il ds Mauro Gibellini -, dobbiamo dargli solo un po’ di tempo». «Ha la nostra fiducia», aggiunge l’amministratore Siciliano, annunciando contemporaneamente che «la squadra andrà in ritiro per due settimane per anticipare i tempi dell’integrazione». In realtà una punizione contro lo scarso impegno dimostrato fino a oggi dai gialloblù. La squadra starà in ritiro sino alla gara contro la Cremonese, il posticipo di lunedì 4 ottobre. Forse il capolinea di Giannini. O forse, come auspicano tutti in casa Verona, la sua grande rivincita.
Numeri impietosi. Otto gol subìti, quattro punti in cinque giornate: cinque in meno rispetto alla passata stagione. Solo il disastroso Verona di Franco Colomba, nel 2007, aveva fatto peggio di questo in C1. Allora l’Hellas, retrocesso dalla B, racimolò due punti in cinque partite. Anche allora, come oggi giaceva languidamente in fondo alla classifica. Alla fine solo Davide Pellegrini riuscì a salvare quella squadra dalla C2. Con il gol di Zeytulaev a Busto Arsizio al 90’, nella gara di ritorno dei play out... (ass)

Martedì 21 Settembre 2010
Verona, due settimane di ritiro. Per Berrettoni lungo stop?
VERONA - In ritiro. «Per trovare concentrazione e anticipare i tempi della nostra integrazione». L’Hellas oggi si allenerà a Sandrà e partirà domani per il ritiro (in Emilia, nelle vicinanze di Sassuolo?) e vi resterà per due settimane sino alla gara con la Cremonese. Questa è stata la decisione della società dopo la batosta di Gubbio. Una decisione che il Verona non considera come una punizione. «Ci sono tanti giocatori nuovi - dice l’ad Siciliano - è giusto che stiamo insieme per ritrovarci».
Intanto brutte notizie per Berrettoni, uscito per infortunio l’altro ieri a Gubbio: si parla di un forte trauma distorsivo al ginocchio: si ipotizza un lungo stop. Niente di grave, invece per Anderson. (G.Vig./ass)

FONTE: Leggo.it


21 Settembre 2010
Calcio Iª Div. A - 5ª giornata: il punto
di Marco Magli
Con il posticipo tra Como e Reggiana, meritatamente vinto dagli emiliani grazie alle reti di Guidetti e Maritato, si è chiusa la quinta giornata di campionato. La squadra allenata da Mangone, al primo successo lontano dal’ Giglio’, sale a quota otto punti mentre restano a cinque i lariani. Nella quinta giornata nessuna partita si è chiusa in parità, sette vittorie interne e due colpi esterni.

La capolista Spal ha perso l’imbattibilità nel match clou (seguito da circa 400 spettatori, fonte aclumezzane.it) contro il Lumezzane. La compagine valgobbina senza la penalizzazione di tre punti, 0-3 a tavolino a favore dell’Alessandria, dovuta al ‘caso Ferrari’ (per aver schierato nelle prime tre gare di campionato l'attaccante Fausto Ferrari squalificato dopo la poule scudetto di serie D quando giocava nel Montichiari la scorsa stagione), sarebbe al comando della classifica, imbattuta e con la migliore difesa, una sola rete incassata alla prima giornata contro il Pavia. Dell’attaccante tascabile (166 cm) partenopeo Lauria la rete della vittoria rossoblu; tre punti molto pesanti conquistati contro una Spal che ha dominato ma che è parsa troppo leziosa in attacco.

La Paganese tiene il passo e la seconda posizione in solitaria. Confermata la legge del ‘Marcello Torre’, tra le mura amiche bottino pieno, tre su tre, a cadere questa volta è toccato all’Alessandria di Sarri.

Il Sorrento si riscatta e cancella la sconfitta di Bassano. La squadra di Simonelli sfrutta il fattore campo e ha la meglio sul Ravenna, che ancora non conosceva sconfitta. Costieri per due volte sotto ma grazie ad un secondo tempo ben giocato ha saputo prima recuperare e poi superare i bizantini. Sugli scudi Paulinho, autore di una doppietta e a pari merito con lo spallino Cipriani nella classifica dei marcatori a quota quattro, Togni e gli esterni Corsetti e l’ex Sassuolo Erpen. Positiva comunque la prestazione dei romagnoli anche se il tecnico Esposito recrima sul campo da gioco: “E’ un alibi che rifiuto ma oggettivamente sembrava di giocare a calcetto, con una velocità che la mia squadra soffre. I nostri giocatori difensivi, non essendo rapidi né esplosivi, vanno in difficoltà sui cambi di direzioni, una situazione di gioco che questo tipo di campo propone spesso. Lo sapevamo e abbiamo cercato di ovviare ma non sempre è stato possibile”.

Primi successi per Pergocrema, unica imbattuta, Monza e Sud Tirol rispettivamente contro Salernitana, Bassano e Spezia. Fatale per D’Adderio la sconfitta in Alto Adige, esonerato, al suo posto chiamato l’ex tecnico di Ascoli e Reggiana Alessandro Pane. Da sottolineare la gentilezza, l’onestà e la professionalità del tecnico Fulvio D’Adderio che con una lettera molto sentita si congeda da La Spezia. La squadra ligure e la Salernitana, costruite per ambire a posizioni importanti, faticano a trovare continuità, qualità fondamentale per fare strada. Importante vittoria dei tirolesi che lasciano l’ultimo posto in classifica, ora occupato dal Bassano e dalla negativa sorpresa Verona. La squadra scaligera non riesce ad imporsi, solo quindici minuti è durato il vantaggio firmato da Esposito al 9’pt, l’ex Gomez, tra i migliori insieme al trio di centrocampo formato da Sandreani- Boisfer- Raggio Garibaldi, ha segnato la rete del momentaneo pareggio e al termine della prima frazione di gioco Sandreani, con una bellissima rete, ha firmato la vittoria più importante del club eugubino nei suoi cento anni di storia. Inizia a vacillare la panchina di Giannini.

Colpo esterno della Cremonese che ritrova il sorriso dopo la gara d’esordio contro il Gubbio (5-1 per i grigiorossi) nel derby lombardo contro il Pavia; è Pradolin al 25’pt a regalare la vittoria dopo quaranta anni sul campo dei ticinesi. Seconda sconfitta di fila per i piemontesi che probabilmente hanno pagato un po’ d’inesperienza nonostante una ripresa ben disputata.

FONTE: RealSports.it


23/09/2010
Questo è un film già visto Meglio correre ai ripari...
Giuseppe Giannini è finito nel mirino dei tifosi gialloblù
Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un tifoso del Verona amareggiato per il momento difficile che sta vivendo l'Hellas.
Sono un veterano tifoso, ormai canuto e stanco, e vorrei dire la mia sull'attuale situazione dell'Hellas.
Mi sembra di assistere a un film già visto... come Fantozzi che per l'ennesima volta gli propinano «La corazzata Potiemkin»...
Dando atto alla società (signor Martinelli) di aver allestito una signora squadra, hanno chiamato a condurla... un Principe. Abbiamo una Ferrari da Formula 1 guidata come se fosse una... Duna (per chi si ricorda, una aborto mal riuscito della Fiat).
Orbene... (anzi ormale!!). Se per il duo Siciliano & Gibellini l'obiettivo è di precipitare in C2 senza neanche passare per i play out, allora ok... il Principe è l'uomo giusto!
Però, allora, dico io: perché andar a scomodare il signor Giannini!! Tanto valeva ingaggiare che ne so... il mister Mirko Dalle Ave della Belfiorese, sicuramente meno saccente del «de cuius», risparmiando una vagonata di euro e guadagnando un tifoso in più (suo padre juventino doc).
Detto questo... Remondina docet. Finché siamo in tempo corriamo ai ripari. Rimaniamo almeno in C1, o meglio in Lega Pro Prima Divisione. Sarebbe il male minore.
Pertanto dò un consiglio non richiesto all'amico «Gibo». Provi a contattare «Nanu» Galderisi che ha sempre proclamato che per l'Hellas verrebbe a Verona a piedi.
Otterremmo da subito ben quattro risultati.
a) Conosce molto bene la categoria.
b) Sarebbe molto ben accetto dalla tifoseria.
c) Sarebbe sicuramente più simpatico nelle interviste.
d) Si accontenterebbe di un ingaggio, almeno per il momento, proporzionato alla sua statura.
Tanto mi sentivo di esternare
Tiziano Creasi
PRESIDENTE ONORARIO C.C. SOAVE


23/09/2010
Temelin teme la reazione del Verona
QUI REGGIANA. La società vicina alla cessione ma l'attaccante pensa solo alla partita
«Non dobbiamo pensare alla posizione in classifica Ci troveremo di fronte una squadra molto carica»

Il presente si chiama Verona. Il futuro.... chissà. In casa della Reggiana, prossimo avversario dei ragazzi di Beppe Giannini, non si pensa solo al campionato. Da tempo ormai la società è in vendita. La lega delle cooperative emiliane, detentrice del pacchetto di maggioranza del club granata sta aspettando da tempo nuovi acquirenti. Il commercialista Alessandro Barilli ha ricevuto l'incarico di presentare una squadra di imprenditori pronti a subentrare. Pare che un «team» già esista. Ma a Reggio il giorno delle presentazioni non è ancora arrivato.

E allora spazio al calcio giocato. La squadra allenata da Amedeo Mangone è reduce dalla convincente vittoria ottenuta al Sinigaglia di Como, che è valso anche il terzo posto in classifica. La sfida di domenica contro il Verona rappresenta una sorta di prova di maturità per gli emiliani, che non vogliono certo abbandonare le piazze nobili della classifica.

L'esperto attaccante Gianluca Temelin ha anticipato i temi dell'incontro con i gialloblù. «C'è massimo rispetto per il Verona. Quando ci troveremo di fronte in campo non penseremo di certo alla loro posizione di classifica. Sarebbe un errore imperdonabile supporre di avere di fronte una squadra in disarmo. Non sarà così e noi dovremo essere concentrati al massimo».

Temelin sta vivendo un periodo felice. Per lui due reti. Per Guidetti compagno di ventura un tris, per il giovane Maritato altri due gol. Il reparto d'attacco di Mangone funziona che è una meraviglia. «Non vogliamo fermarci - ammette ancora Temelin -. Anzi, partite come questa possono permetterci di trovare conferme sul campo. La Reggiana è partita molto bene, ma in questo campionato è necessario riconfermarsi di volta in volta». Viapiana rientra dalla squalifica, scontata a Como, e concorrerà per una maglia da titolare in mezzo al campo. Al suo posto aveva recitato molto bene la parte il giovane Romizi, molto di più di un'alternativa per il campionato d'avanguardia degli emiliani.S.A.

23/09/2010
Fuori Berrettoni Giannini «ritocca» il modulo Hellas
IL PUNTO. Ceccarelli e compagni in ritiro a Farneta Montefiorino
Lesione al legamento crociato del ginocchio destro per il fantasista romano che dovrà operarsi Si allungano i tempi di recupero, cinque o sei mesi

Peggio di quello che si poteva prevedere. Ieri pomeriggio, dopo l'infortunio di Gubbio, Emanuele Berrettoni si è sottososto a un'altra visita alla Casa di Cura Pederzoli di Peschiera del Garda. Gli accertamenti effettuati hanno evidenziato una lesione del legamento crociato anteriore: nei prossimi giorni l'attaccante si sottoporrà quindi ad un intervento. Difficile fare una previsione precisa in questo momento sui tempi di recupero ma si parla di cinque o sei mesi prima di poter rivedere in campo il fantasista romano.

Una brutta tegola per l'Hellas, un problema in più per Giuseppe Giannini che dovrà rivedere ancora una volta il modulo di gioco. Partito con il 3-5-2 che aveva adottato nella fortunata stagione di Gallipoli quando aveva centrato la promozione in serie B, il tecnico del Verona aveva invertito la rotta strada facendo, passando alla difesa a quattro, con tre centrocampisti, due attaccanti e una mezzapunta, proprio Berrettoni, giocatore in grado di giostare tra i due reparti, di agire sulla fascia oppure di fare la seconda punta vicino a un bomber di fisico come Thomas Pilchmann, per esempio.

Non potrà più essere così, in attesa di ritrovare la fantasia e i dribbling di Berrettoni Giannini dovrà correre ai ripari. O manda in campo il giovane Martina Rini alle spalle delle due punte, l'ex Primavera Brescia è l'unico giocatore in grado di sostituire Berrettoni in quel ruolo anche se non ha le stesse caratteristiche oppure ritocca tutto lo schieramento, approfittando anche del recupero di Matteo Abate che non gioca da tre partite, per infortunio e squalifiche. Difesa a tre, dunque, davanti a Rafael con Maietta, Ceccarelli e Abbate, Cangi e Scaglia sulle fasce, Esposito in regia, due mezzale a sostegno che potrebbero essere Russo e Hallfredsson con Mancini pronto ad accomodarsi in panchina, Le Noci e Pilchmann in avanti. In questi giorni di ritiro sull'Appennino emiliano l'allenatore gialloblù avrà tutto il tempo per provare e riprovare il nuovo modulo e ritornare allo schieramento che aveva messo a punto in ritiro e nelle prime settimane di campionato. Con il Verona ultimo in classifica, con solo una vittoria all'attivo, tre sconfitte e un pari in casa, Giannini prova a ridare equilibrio a una squadra che in questo momento ha bisogno di ritrovare prima di tutto solidità difensiva, consapevole dei propri mezzi. Anche perchè, dopo la trasferta di Reggio, Ceccarelli e compagni dovranno vedersela al Bentegodi con la Cremonese, l'altra corazzata del girone A. Dieci giorni di tempo per ritrovare il Verona, per caricare le batterie, per ridare gli stimoli giusti a giocatori che hanno iniziato il torneo con il freno a mano tirato. Ma nessuno vuol sentir parlare di ultima spiaggia, o meglio di ultime spiagge. «Sono due partite importanti - ha detto Siciliano - per ritrovare compattezza».

Può restare tranquillo anche Giannini, la società ha rinnovato ancora una volta la fiducia al tecnico romano. Ora tocca a lui trasmettere lo spirito giusto ai gialloblù. «Giannini non è mai stato in discussione - ha precisato il consigliere delegato del Verona dopo la sconfitta di Gubbio - è il nostro allenatore e noi vogliamo andare avanti con lui».

FONTE: LArena.it


24/09/2010 - 19:27
Giannini: "I ragazzi sono carichi e motivati"
"La Reggiana è una formazione tecnica e ben assortita. Dalla loro ci saranno esperienza e determinazione, serviranno le stesse armi"
VERONA - Rompe il silenzio che ha caratterizzato questa settimana il tecnico gialloblù Giuseppe Giannini. Intervenuto telefonicamente durante alcune trasmissioni locali, l'allenatore ha introdotto la sfida in programma domenica allo stadio "Giglio": "Ci saranno sicuramente delle difficoltà vista la qualità dell'avversario, dovremo essere bravi a non subire ed evidenziare i punti deboli dei granata. Si tratta di una squadra tecnica, ben assortita soprattutto in mezzo al campo. Saverino è un giocatore esperto, i centrali difensivi sono abili sulle palle alte, conoscono la categoria. Dalla loro ci saranno esperienza e determinazione, serviranno le stesse armi".

Ultimamente Garzon e compagni si sono allenati a Farneta di Montefiorino, lontano da Sandrà: "I giorni di ritiro servivano per trovare maggior intesa tra noi, soprattutto con i nuovi arrivati. I ragazzi sono motivati e carichi, tutto ciò mi fa ben sperare. Abbiamo cercato di lavorare su alcuni aspetti in cui siamo mancati, per esempio la fase difensiva, cercando di aggiustare qualcosa".

L'infortunio di Berrettoni non dovrebbe modificare radicalmente l'assetto tattico: "Credo che il modulo resti lo stesso, non prevedo cambiamenti. Ad oggi vogliamo mantenere questo tipo di idea, tutto dipende dalle condizioni fisiche ed atletiche degli interpreti."

L'ambiente mette già sotto esame gli scaligeri: "Mi auguro di essere l'unico sotto pressione visto che non devo giocare, in modo che la squadra sia più tranquilla. I miei sono determinati, sono ottimista sia per domenica che per il futuro in generale".
Ufficio Stampa

23/09/2010 - 16:46
16 reti nel test col Casalgrande (Prima Categoria)
Nella sfida disputata giovedì pomeriggio sei reti a testa per Pichlmann e Ferrari, doppietta di Le Noci e gol di Selva e Russo
FARNETA DI MONTEFIORINO - Test infrasettimanale per la formazione gialloblù in vista della gara di domenica contro la Reggiana, valida per la 6a giornata del campionato di Prima Divisione (Girone A).

Contro la squadra dilettantistica del Casalgrande (Prima Categoria) vittoria 16-0 per gli uomini di Giannini: sei reti a testa per Pichlmann e Ferrari, doppietta di Le Noci e gol di Selva e Russo.
Ufficio Stampa

23/09/2010 - 18:46
Chiuso il penultimo giorno di campagna abbonamenti
7.827 il totale delle tessere acquistate finora. Lunedì 27 settembre il termine ultimo per effettuare le sottoscrizioni

23/09/2010 - 10:56
Settore Giovanile: nel weekend doppia sfida con la Sambo
La Berretti, reduce dal successo di misura con la Cremonese, farà visita al Feralpisalò, per gli Allievi Regionali sfida col Montebelluna

23/09/2010 - 10:49
Reggiana-Hellas Verona, info biglietti
I tagliandi riservati alla tifoseria scaligera in occasione della sfida con la Reggiana sono disponibili presso il circuito Ticket One al costo di 11,50€+diritti di prevendita

22/09/2010 - 17:08
Farneta di Montefiorino, per i gialloblù doppia seduta
Secondo giorno di lavoro in vista della gara in programma domenica contro la Reggiana (ore 15)

22/09/2010 - 16:42
Infortunio Berrettoni: operazione nei prossimi giorni
Gli accertamenti effettuati questo pomeriggio hanno evidenziato una lesione del legamento crociato anteriore

22/09/2010 Reggiana-Hellas Verona, l'ordinanza del Prefetto
21/09/2010 Risonanza magnetica per Emanuele Berrettoni
21/09/2010 Sandrà, al via la preparazione del match con la Reggiana
21/09/2010 Campagna abbonamenti, siamo in 7.780
21/09/2010 Fiocco azzurro in casa Hellas
21/09/2010 Settore Giovanile: weekend di vittorie
21/09/2010 Sandrà, oggi la ripresa degli allenamenti

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC]

AMERICAN FOOTBALL (IN UK): Il difensore ti si para davanti bloccandoti l'accesso in end zone? No problems, basta saltarlo! È incredibile ma è proprio ciò che ha fatto LOWERY dei WHITE COUNTY WARRIORS... VITA DA EX: Marco IOVINE (12 presenze nel'HELLAS 2007-2008) aggregato in prova alla CAVESE mentre Gianluca FALSINI esterno sinistro 34enne svincolato e protagonista dell'ultima promozione in A dell'HELLAS ha chiesto e ottenuto di allenarsi con la SANGIOVANNESE. FORMULA 1: A Singapore sono ancora la RED BULL le più veloci con WEBBER, male le FERRARI di MASSA e ALONSO.
TOUCHDOWN SPETTACOLARE: "SALTA" IL DIFENSORE -VIDEO
Lui si chiama Ashely Lowery ed è un giocatore di football americano nella squadra giovanile dei White County Warriors: ora è diventato la nuova star del web, dopo aver effettuato un touchdown alquanto particolare. Trovatosi di fronte al difensore, infatti, Lowery, anziché aggirarlo, lo salta con un balzo spettacolare.

F1, GP SINGAPORE: WEBBER IL PIÙ VELOCE NELLE LIBERE
Mark Webber è stato il più veloce nella prima sessione delle prove libere del Gp di Singapore. Lontane le Ferrari con Alonso che ha fatto registrare l'11/o tempo e Felipe Massa il 19/o. Il pilota della Red Bull (1'54«589) ha preceduto il sette volte campione del mondo Michael Schumacher che con la sua Mercedes ha girato in 1'54»708 e Adrian Sutil su Force India (1'54«827). Quarto tempo per l'altra Red Bull di tedesco Sebastian Vettel (1'55»137). Undicesimo tempo per Fernando Alonso (1'56«090), 19/o Felipe Massa con il tempo di 1'57»760. A partire dalle 15.30 (ora italiana) è in programma la seconda sessione di prove libere.

FONTE: Leggo.it


CALCIOMERCATO
Sangiovannese, aggregato Falsini
23.09.2010 12:15 di Claudio Gallaro
In attesa di trovare una sistemazione Gianluca Falsini ha chiesto e ottenuto di potersi allenare con la Sangiovannese. Il trentaquattrenne terzino sinistro vive a Ponticino, ad una ventina di chilometri da San Giovanni Valdarno, e il suo arrivo al "Fedini" - riporta Il Giornale dello Sport - ha destato molta curiosità tra i tifosi biancazzurri. Chissà che vedere all'opera l'ex Padova, Siena, Reggina e Verona non stuzzichi anche la fantasia del direttore sportivo Fabrizio Alunni, anche se per il momento la squadra aretina si è offerta solo come ostello del calcio.

CALCIOMERCATO
Cavese, con la squadra si allena Marco Iovine
23.09.2010 13:45 di Luca Esposito
Il centrocampista centrale Marco Iovine (25), ex Genoa, Verona, La Spezia, Sambenedettese e Nocerina, si è aggregato alla Cavese di mister Rossi. II ragazzo, dotato di buona tecnica, originario proprio di Cava Dei Tirreni, dopo tante traversie legati a problemi fisici, oggi brillantemente risolti, potrebbe essere un nuovo acquisto della Cavese.

FONTE: TuttoLegaPro.com
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaBenevento Romulo

#VeronaBenevento highlights


Wallpapers gallery