Ufficiale la cessione di PUGLIESE: l'HELLAS VERONA si priva del miglior gialloblù della stagione scorsa. Era proprio necessario? MOTTA e VARRICCHIO...

Pubblicato da andrea smarso mercoledì 11 agosto 2010 10:19, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento

ORE FRENETICHE PER IL 'GIBO'...
...E con un tecnico come GIANNINI 'pane al pane vino al vino' non poteva essere altrimenti: la prima vittoria ufficiale della stagione ha lasciato più dubbi che certezze se è vero (come è vero) che un'onesta squadra di Serie D è stata in grado di tenere in ambasce in più di qualche circostanza l'HELLAS.
E se la società ha deciso di potare i 'rami secchi' capitalizzando in moneta sonante le cessioni di ANSELMI, SELVA, DI GENNARO e PUGLIESE, 'il Principe' non si è fatto certo pregare: RUSSO (e non ANSELMI) 'sacrificato' come terzo difensore a fianco di CECCARELLI e ABBATE, FERRARI e LE NOCI in attacco con VRIZ e SCAPINI in panchina al posto di SELVA e DI GENNARO che si sono accomodati in tribuna! Insomma... Più chiari di così!
Anche ad ESPOSITO (giustamente) non è stato perdonato nulla: il giocatore non 'gira'? Benissimo - gli ha fatto capire il mister - si accomodi in panca anche se si è ancora nella prima metà di gara, PAGHERA ha una voglia matta di giocare...
Mi piace molto questo modo di pensare pragmatico ed impietoso da parte di GIANNINI che, come ha ricordato chiaramente, ha sposato l'HELLAS e non qualche giocatore in particolare... Ottimo però a questo punto, per un campionato di vertice, serve almeno un rinforzo di rilievo per ogni settore, il tempo che rimane non è molto ed i migliori hanno già trovato casa...
AUGURI GIBO!
[COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Hellas Verona 0-2 Olympiakos Volou amichevole estiva

MERCATO:
Arriva anche l'ufficialità per il trasferimento di Gepy PUGLIESE al VARESE di mister SANNINO; il terzino è stato ingaggiato in prestito con diritto di riscatto dopo aver firmato un triennale... Complimenti all'ex MONOPOLI che ottiene una B senz'altro meritata dopo una carriera esemplare dal punto di vista dell'impegno e dell'agonismo ma non posso non rammaricarmi per la perdita del giocatore: capisco che nel 3-5-2 di GIANNINI PUGLIESE centrasse come il cavolo a merenda ma privarsi del miglior 'mastino' della stagione scorsa è davvero il miglior modo di iniziare quella attuale? Boh... Massima fiducia nei dirigenti scaligeri e... 'Speremo bèn'!

...E mentre anche il CESENA si interessa a RAFAEL alcuni 'rumors' danno l'HELLAS interessato al giovane centrocampista del PESCARA neopromosso ZAPPACOSTA e agli esperti bomber VARRICCHIO e MOTTA rispettivamente al PADOVA e al NOVARA... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

RuoloNomeStato contrattoNote
ALL.GIANNINIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ALL.REMONDINAIn scadenza a Giugno 2010Esonerato a fine stagione
POR.CAROPPOIn comproprietà col BRESCIA-
POR.INGRASSIATornato al PALERMO per fine prestito-
POR.RAFAELDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
DIF.ABBATEDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012Nuovo acquisto dal GALLIPOLI
DIF.ANSELMIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.BERTOLUCCIComproprietà con la SANGIOVANNESEPrestato all'ESPERIA VIAREGGIO
DIF.CANGIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.CAMPAGNANon è ufficiale ma sembrerebbe essere stato rinnovato il prestito dalla JUVENTUS...-
DIF.CECCARELLIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.COMAZZISvincolatoIngaggiato dallo SPEZIA
DIF.DIANDARientrato dal prestito alla SANGIOVANNESE(30 presenze 3 gol)Ceduto alla JUVE STABIA
DIF.MALOMOPrestito (?) dalla ROMAAggregato al gruppo verso la fine del ritiro estivo
DIF.MASSONIComproprietà col SASSUOLOPrestato all'ESPERIA VIAREGGIO
DIF.PUGLIESE-Prestato con diritto di riscatto al VARESE
CEN.BURATOTornato al CHIEVO per fine prestitoGirato al SUDTIROL
CEN.CAMPISIDefinitivo dopo l'apertura delle busteofferte: HELLAS 0 € ATALANTA 0 €-
CEN.ESPOSITODefinitivo dopo l'apertura delle busteofferte: HELLAS 120mila € SIENA ? €-
CEN.GARZONDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
CEN.JORGINHO FRELLOBerettiPrestato alla SAMBONIFACESE
CEN.KHADREJNANEIn prova-
CEN.MANCINI--
CEN.MARTINA RINIIn prestito dal BRESCIA-
CEN.PAGHERAIn prestito dal BRESCIA-
CEN.PENSALFINI-Ceduto al TARANTO
CEN.RUSSODefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
CEN.SCAGLIA--
ATT.BERRETTONIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ATT.CIOTOLADefinitivo, in scadenza a Giugno 2012Prestato con diritto di riscatto al TARANTO
ATT.COLOMBORescissione consensuale ad un anno dalla scadenza naturale del contrattoIngaggiato dallo SPEZIA
ATT.DI GENNARODefinitivo dopo l'apertura delle busteofferte: HELLAS +300mila € GALLIPOLI ? €-
ATT.EMERSON MARCELINABerettiPrestato al MATERA
ATT.FARIASTornato al CHIEVO per fine prestito-
ATT.FERRARI--
ATT.FILIPPINIBerettiPrestato alla SAMBONIFACESE
ATT.GOMEZ TALEBRinnovo fino al 2012, tornato dal prestito al GUBBIORi-prestato al GUBBIO
ATT.LE NOCI--
ATT.RANTIER-Ceduto al TARANTO
ATT.SCAPINIDefinitivo, tornato dal prestito alla PRO BELVEDERE VERCELLI-
ATT.SELVADefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
ATT.TORREGROSSAIn comproprietà con l'UDINESE-
ATT.VIVIANIBerettiIn prova alla PRO PATRIA
ATT.VRIZBerettiRientrato dal prestito all'ITALA SAN MARCO
LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza oppure venduti o girati in prestito.



CHI POTREBBE ARRIVARE:
PORTIERI
Con l'arrivo di CAROPPO in comproprietà dal BRESCIA ed il 'raffreddamento' delle voci che volevano RAFAEL lontano dal Bentegodi nel prossimo campionato, l'impressione è che sarà ancora l'estremo difensore sudamericano (inseguito, si dice, oltre che dal CESENA anche da ATALANTA e FIORENTINA ultimamente!) a difendere i pali scaligeri ma attenzione: rimane viva la pista ACERBIS del GROSSETO (scambio alla pari?) mentre paiono definitivamente tramontati i vari FRANZESE (NOCERINA), FIORILLO (SAMPDORIA) e PUGGIONI (PIACENZA). Del messicano Josìè ROCCHI che era in prova nessuna notizia: Probabilmente è stato rispedito al mittente (VICENZA) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

DIFENSORI
GIANNINI ha chiesto un difensore di qualità da affiancare alla coppia CECCARELLI-ABBATE e tutte le strade portano a BERGAMELLI ex gialloblù che a Verona tornerebbe volentieri ma c'è prima da convincere l'ALBINOLEFFE che non vuol mollare il promettente Dario... L'impressione generale è che l'affare potrebbe andare in porto ma non in tempi brevi ed inoltre c'è prima da sfoltire per bene la rosa (dai 35 attuali ai 22-24 giocatori al massimo chiesti dal mister). Il giovane MALOMO della ROMA si è intanto aggregato al gruppo e si continua a seguire con interesse ADAMO fresco campione d'Italia con la Primavera del PALERMO. Rimangono in ballo anche STENDARDO ex SALERNITANA ed EMERSON RAMOS BORGES centrale brasiliano 29enne a metà fra LUMEZZANE e TARANTO e anche CARDINALE ma i tre paiono ora nomi di riserva nel caso in cui non si arrivi a BERGAMELLI [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

CENTROCAMPISTI
I nomi nuovi sono ZAPPACOSTA del PESCARA e GALLOZZI fresco di rinnovo col FOLIGNO entrambi 22enni ma ESPOSITO, dopo aver parlato con GIANNINI, ha fatto dietro-front sulla richiesta di cessione e con l'arrivo del gioiellino 19enne PAGHERA e del 20enne MARTINA RINI dal BRESCIA, insieme ai 'veterani' MANCINI e SCAGLIA la mediana vede anche RUSSO, GARZON e CAMPISI... Per il momento non sembra esserci ulteriore spazio in entrata ecco perchè il diesse GIBELLINI si occuperà di altri reparti ed eventualmente di piazzare in maniera vantaggiosa per la società almeno CAMPISI... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

ATTACCANTI
Anche in avanti gli arrivi di FERRARI, LE NOCI e TORREGROSSA sembrano aver fermato il 'Gibo' che ora cerca di vendere sia SELVA che DI GENNARO dopo aver rescisso con COLOMBO. Alcune indiscrezioni indicano l'HELLAS sugli esperti VARRICCHIO del PADOVA e MOTTA del NOVARA entrambi 33enni, entrambi col gol nel sangue ma occhio però al 'cavallo di ritorno' GIRARDI (che ha giocato a MODENA nella passata stagione ma è sempre rimasto di proprietà CHIEVO) che pur di tornare a giocare stabilmente al 'Binti' sarebbe anche disposto a tagliarsi l'ingaggio. TIBONI che invece pareva destinato al WISLA CRACOVIA (con la squadra polacca stava provando nel ritiro estivo) è stato ufficialmente prestato ai bulgari del CSKA SOFIA [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

CHI POTREBBE PARTIRE:
La REGGINA si è mossa per RUSSO: siamo alle fasi iniziali della trattativa ma, a seconda di soldi e/o situazioni, il motorino di centrocampo ex GALLIPOLI potrebbe non essere più incedibile. Altro attaccante che ha mercato è DI GENNARO: partirà quasi certamente sacrificato sull'altare della 'gestione economica'; per lui è in pressing il LANCIANO. L'eventuale arrivo di STENDARDO come centrale difensivo libererebbe CECCARELLI e permetterebbe la sua cessione facendo cassa su un giocatore con (molto) mercato? Così sostiene la Gazzetta dello Sport. Sirene modenesi per CAMPISI: la società della Ghirlandina avrebbe chiesto notizie su mediano appena riscattato interamente dall'HELLAS alle buste. Il VARESE è ad un passo da PUGLIESE... Rimane sempre vivo l'interesse attorno a quello che è stato il capocannoniere dell'HELLAS 2009-2010: Andy SELVA, è seguito dall'ATLETICO (ex CISCO) ROMA, dal GUBBIO, dallo SPEZIA, dal SAN MARINO e pure dalla CREMONESE e dal COSENZA. La CREMONESE ha occupato il 'buco' al centro della difesa con GERVASONI (a suo tempo seguito anche dall'HELLAS) e ha perso interesse per ANSELMI che comunque è inseguito dal PISA e non resterà come ben difficilmente rimarranno i rientri da prestito VRIZ e SCAPINI (che potrebbero finire nella SAMBO insieme a JORGINHO) ma il centravanti di Bovolone ha richieste anche da FERALPISALÒ, SANGIOVANNESE e MEZZOCORONA in Seconda Divisione... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[DICONO]
...Intervista/Confessione in biancorosso di PUGLIESE che nega contrasti con GIANNINI «No, nessun contrasto, è solo un discorso di categoria. Lui è arrivato e stava sì facendo altre scelte, però non c'è nessun tipo di contrasto, per quel poco che siamo stati assieme ho avuto un bel rapporto. Solo un discorso di categoria, avendo fatto tanta gavetta ho voluto prendere al volo una proposta dalla Serie B, volevo provare questa nuova esperienza».
Oltre al Varese, avevi altre proposte? «Sì, avevo altre richieste in Lega Pro, dove avrei preso anche di più di quanto prenderò qui a Varese, però prima di lasciare una piazza come Verona c'ho pensato, realizzando che l'avrei abbandonata solo per una crescita professionale, al denaro non c'ho neanche pensato. Per lasciare Verona ce ne vuole, e anche prendendo meno soldi di quanti ne avrei guadagnati da altre parti ho scelto di salire di categoria, un campionato migliore è il premio che voglio dare a me stesso».
Vestirai il biancorosso del Varese, anche se sei tifoso di un altro biancorosso. «Sì, sono tifosissimo del Bari dalla nascita, ma non ho rancore nei loro riguardi per non essersi mai interessati a me, ognuno fa le proprie scelte, io sono già contento di aver giocato in una piazza importante come Verona. Anzi, ci tengo a sottolineare che lì ho passato l'anno e mezzo più bello da quando faccio questo lavoro. Verona è una piazza da Serie A, ci sono tutte le componenti che una società di massima categoria deve avere: pubblico spettacolare, città bellissima, e in più avevo un rapporto magnifico col presidente Martinelli. Lui è una persona splendida che merita di salire di categoria più di ogni altro, ci mette tanto entusiasmo e tanta passione, e quindi faccio il tifo sia per il Verona che per lui».
Cosa non vi ha permesso di essere promossi nello scorso campionato? «Sono tante le componenti che si accavallano, in primis il calo fisico avuto da marzo, molti in squadra sono calati fisicamente. Magari Portogruaro e Pescara questo calo l'hanno avuto antecedentemente, noi invece nel periodo dello sprint finale, in più c'è da mettere tanta sfortuna. Le ultime tre partite di campionato le abbiamo perse al novantesimo, oltre a decisioni arbitrali scandalose, tipo nella sfida col Portogruaro c'era un rigore clamoroso su Ciotola con annessa espulsione. Però, quando ti gira storto, finisci per fare la brutta figura che abbiamo fatto noi, a prescindere dalle componenti esterne. Questo è il rammarico più grosso della mia carriera, ci tenevo un sacco ad andare in B con l'Hellas, e penso che questo rammarico me lo porterò per il resto della vita. In B con l'Hellas sarebbe stata un'altra musica e chissà se sarei partito, vuol dire che il destino ha deciso così».
Una dedica per questo momento della tua carriera così denso di soddisfazioni? «Dedica no, spero invece che i tifosi del Verona ai quali voglio un gran bene e dai quali sono ricambiato non fraintendano questa mia scelta. Devono capire che non è un discorso economico ma di categoria, è la cosa che più mi preme, non voglio che questi mesi splendidi vengano rovinati dalla mia scelta, ci rimarrei troppo male. Sono sicuro che resteranno attaccati a me, dico loro di non prendersela nemmeno con la società, che all'inizio mi ha dichiarato incedibile salvo poi mettermi sul mercato, non deve esserci rancore in questa decisione da parte di nessuno» (TuttoMercatoWeb.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
...Più 'freddo' COLOMBO «Sono veramente felice di essere tornato al Picco. Quando ho saputo che a Verona non rientravo nei piani societari per questioni economiche, non ho voluto nemmeno considerare altre proposte e la mia unica volontà era quella di tornare a giocare per la Ferrovia, curva che mi ha dato tantissime emozioni. Fortunatamente con il Direttore Sportivo Varini siamo riusciti a sbloccare la situazione, ed ora eccomi nuovamente in maglia bianca. Non vedo l'ora di ricominciare questa nuova avventura» (TuttoMercatoWeb.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


[ALTRE NEWS]
2° TURNO DI COPPA ITALIA CONTRO IL CITTADELLA anticipato a Sabato 14 alle ore 20:30 [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Bayern per beneficenza in 11 contro 30!AEK Athens coach gets hit by his own supporters

[IN BREVE]
CALCIO INGLESE: Il 'Community Shield', primo trofeo d'oltremanica della stagione, va al MANCHESTER UNITED che batte il CHELSEA per 3 a 1...
CALCIO GRECO: Botte al tecnico dell'AEK ATENE (ex degli 'odiati' rivali dell'OLYMPIAKOS) da parte di tifosi 'amici'...
CALCIO TEDESCO: Il BAYERN gioca per beneficenza contro una squadra composta da 30 giocatori...
EUROPEI NUOTO: Aspra delusione per la FILIPPI che, nonostante guai alla spalla la limitassero fortemente, ha voluto esserci... Tania CAGNOTTO è subito oro nel trampolino da 1 metro!
VITA DA EX: Christian CONTI ingaggiato dal COMO mentre PRISCIANTELLI sarà il nuovo diesse della TRIESTINA che ha appensa 'soffiato' la B ai gialloblù...
NAZIONALE: Esordio amaro per la nuova squadra azzurra guidata da mister PRANDELLI sconfitta a Londra dalla Costa D'Avorio... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[RASSEGNA STAMPA]
Esclusiva, due nomi per la porta del Cesena
Il Cesena sta pensando di rinforzare il proprio organico con un nuovo portiere. Secondo accreditate indiscrezioni raccolte dalla redazione di Calcio News 24, sono due attualmente gli estremi difensori che i dirigenti bianconeri stanno monitorando per questo motivo. Il primo non è un nome nuovo: il brasiliano di proprietà del Palermo Fernando Rubinho. Il secondo invece sì. Si tratterebbe infatti di Rafael, connazionale di Rubinho attualmente in forza all’Hellas Verona, club che però pare destinato a lasciare in questa sessione estiva di calciomercato.

FONTE: CalcioNews24.com


SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Pugliese: "Varese arrivo, e grazie Hellas"
Giuseppe Pugliese, "Gepy" per i tifosi, terzino sinistro di Turi (BA) classe '83, è il nuovo acquisto del Varese. Nel suo curriculum ricordiamo le esperienze con Noicattaro, Monopoli ed Hellas Verona.

11.08.2010 00.00 di Claudio Sottile

Giuseppe "Gepy" Pugliese (26), ai microfoni di TMW, è tanto incredulo quanto orgoglioso. "Dopo Molinaro, uno da Nazionale, sentite me?". In ESCLUSIVA ecco la gioia di uno che a Varese si sente nel calcio che conta, nel quale hai il nome stampato sulle spalle. Dopo un salto spiccato in quel di Turi, cittadina nella provincia di Bari famosa in Italia per la raffinata produzione delle ciliegie, e per aver dato i natali a Oronzo Pugliese, il "Mago" della panchina a metà dei Sessanta: no, nessuna parentela, e nessuna "magia", la ribalta per il furetto mancino è reale e concreta. E come per le ciliegie, delle quali si dice "una tira l'altra", dopo la scalata dall'Eccellenza alla Serie B manca solamente il frutto più saporito.

Giuseppe, dopo qualche settimana di serrato corteggiamento, è arrivata la tua firma per il Varese.
"Sì, sono finalmente un giocatore del Varese, tre anni di contratto, sono in prestito con diritto di riscatto".

Negli ambienti della stampa veronese si vocifera di tuoi contrasti con mister Giuseppe Giannini.
"No, nessun contrasto, è solo un discorso di categoria. Lui è arrivato e stava sì facendo altre scelte, però non c'è nessun tipo di contrasto, per quel poco che siamo stati assieme ho avuto un bel rapporto. Solo un discorso di categoria, avendo fatto tanta gavetta ho voluto prendere al volo una proposta dalla Serie B, volevo provare questa nuova esperienza".

Oltre al Varese, avevi altre proposte?
"Sì, avevo altre richieste in Lega Pro, dove avrei preso anche di più di quanto prenderò qui a Varese, però prima di lasciare una piazza come Verona c'ho pensato, realizzando che l'avrei abbandonata solo per una crescita professionale, al denaro non c'ho neanche pensato. Per lasciare Verona ce ne vuole, e anche prendendo meno soldi di quanti ne avrei guadagnati da altre parti ho scelto di salire di categoria., un campionato migliore è il premio che voglio dare a me stesso".

Conoscevi già qualche tuo nuovo compagno varesino?
"No, li sto conoscendo adesso".

Quale numero di maglia hai scelto?
"Sono arrivato in ritardo, i compagni avevano già scelto i numeri, sto scegliendo o il 33 o il 19, mentre il mio numero preferito è il 3".

Il Varese, dopo la vittoria per 2-0 contro il Milan in amichevole, è accreditata come una delle papabili sorprese della prossima cadetteria.
"Io me lo auguro, però un conto sono le amichevoli e un conto il campionato. Il calcio d'agosto lascia il tempo che trova, non è il primo caso. Il campionato di serie B è durissimo e lunghissimo, fatto di quarantadue partite. Il Varese essendo una matricola troverà tante difficoltà, rimaniamo umili, coi piedi per terra e cerchiamo di pensare a far bene questo campionato".

Alla firma del contratto quali obiettivi hai raccolto da parte della dirigenza?
"Siamo una neopromossa, dobbiamo far bene, il Varese mancava da diversi anni dalla B e vogliamo fare una bella figura, ci stiamo impegnando al massimo. Ci sono tanti giocatori emergenti, oltre all'allenatore, che non hanno mai fatto la categoria, ma vogliamo tenere botta".

Sei partito dall'Eccellenza pugliese, ti ritrovi in Serie B, a quando la massima categoria?
"Piano piano, per me che sono partito dall'Eccellenza, avendo fatto tutte le categorie, la Serie B è un sogno. Mi accingo a fare questo campionato con tanta umiltà, in punta di piedi, cercando di ritagliarmi il mio spazio, cercando di non fare brutte figure, voglio essere all'altezza, poi per altri discorsi è presto per parlarne. Per me già il campionato di B, visto dove sono partito, è già un sogno".

Hai addirittura due gruppi di fans su Facebook, che sommati contano quasi cinquemila iscritti, dov'è il segreto di tanto affetto da parte della gente?
"Non lo so, ma è la cosa che mi rende più orgoglioso. Sono stato ben visto in tutte le piazze dove sono stato. Credo apprezzino la mia umiltà, il mio sacrificio, queste caratteristiche fanno parte di me. Quando un giocatore dà tutto per la maglia e la propria squadra credo che venga apprezzato, sempre".

Giuseppe Pugliese, calcisticamente parlando, come si descriverebbe?
"Un giocatore normalissimo, che fa della corsa il suo punto di forza, e che cerca di non mollare, dando sempre se stesso in allenamento e in partita. Faccio il terzino, e cerco di fare quello che va fatto in quel ruolo".

Il tuo idolo?
"Il giocatore che ho sempre apprezzato, anche perché giocava nel Bari, è Zambrotta, nelle giornate di grazia era una spina nel fianco per chiunque".

Vestirai il biancorosso del Varese, anche se sei tifoso di un altro biancorosso.
"Sì, sono tifosissimo del Bari dalla nascita, ma non ho rancore nei loro riguardi per non essersi mai interessati a me, ognuno fa le proprie scelte, io sono già contento di aver giocato in una piazza importante come Verona. Anzi, ci tengo a sottolineare che lì ho passato l'anno e mezzo più bello da quando faccio questo lavoro. Verona è una piazza da Serie A, ci sono tutte le componenti che una società di massima categoria deve avere: pubblico spettacolare, città bellissima, e in più avevo un rapporto magnifico col presidente Martinelli. Lui è una persona splendida che merita di salire di categoria più di ogni altro, ci mette tanto entusiasmo e tanta passione, e quindi faccio il tifo sia per il Verona che per lui".

Cosa non vi ha permesso di essere promossi nello scorso campionato?
"Sono tante le componenti che si accavallano, in primis il calo fisico avuto da marzo, molti in squadra sono calati fisicamente. Magari Portogruaro e Pescara questo calo l'hanno avuto antecedentemente, noi invece nel periodo dello sprint finale, in più c'è da mettere tanta sfortuna. Le ultime tre partite di campionato le abbiamo perse al novantesimo, oltre a decisioni arbitrali scandalose, tipo nella sfida col Portogruaro c'era un rigore clamoroso su Ciotola con annessa espulsione. Però, quando ti gira storto, finisci per fare la brutta figura che abbiamo fatto noi, a prescindere dalle componenti esterne. Questo è il rammarico più grosso della mia carriera, ci tenevo un sacco ad andare in B con l'Hellas, e penso che questo rammarico me lo porterò per il resto della vita. In B con l'Hellas sarebbe stata un'altra musica e chissà se sarei partito, vuol dire che il destino ha deciso così".

Tornando ad un altro pezzo del tuo cuore ecco gli anni col bianco verde del Monopoli.
"Ho bellissimi ricordi, sono stato anche capitano, anche lì sembra banale ma sono stato in maniera fantastica, ho passato anni indimenticabili. Abbiamo vinto un campionato di Serie D andando in C2, sono stato per la prima volta professionista a ventuno anni, questo lo devo alla società e alla città di Monopoli, li porterò sempre nel mio cuore".

Il calcio a Monopoli ripartirà dalle serie dilettantistiche, dopo il disimpegno della famiglia Ladisa, che proprio quest'anno ha deciso di lasciare la gestione del club, cosa ne pensi?
"I tifosi monopolitani non meritavano questo, è una cosa molto brutta, perché credo che una piazza che ti porta in Eccellenza dodicimila persone sugli spalti non merita la fine che ha fatto dopo tanti sacrifici, purtroppo è andata così. Ripartono dall'Eccellenza, e spero che con il nuovo corso si torni a calcare il palcoscenico che meritano".

Va bene la Serie B dopo tanto sgobbare, ma il sogno nel cassetto qual è?
"Il mio sogno si è davvero già avverato giocando in B, io a differenza di altri che hanno avuto la fortuna a diciassette – diciotto anni di esordire in campionati prestigiosi non ho avuto questa ribalta, e sono partito dall'Eccellenza. Quando uno parte di lì apprezza tutto, io ho apprezzato un sacco anche la C2, quindi la B è un sogno, mi piace vivere le cose momento per momento, me le gusto di più".

Una dedica per questo momento della tua carriera così denso di soddisfazioni?
"Dedica no, spero invece che i tifosi del Verona ai quali voglio un gran bene e dai quali sono ricambiato non fraintendano questa mia scelta. Devono capire che non è un discorso economico ma di categoria, è la cosa che più mi preme, non voglio che questi mesi splendidi vengano rovinati dalla mia scelta, ci rimarrei troppo male. Sono sicuro che resteranno attaccati a me, dico loro di non prendersela nemmeno con la società, che all'inizio mi ha dichiarato incedibile salvo poi mettermi sul mercato, non deve esserci rancore in questa decisione da parte di nessuno".

LEGA PRO
Pisa scatenato, vuole Amoroso e punta altri colpi
10.08.2010 18.40 di Matteo Bursi
Fonte: Tuttolegapro.com
Il Pisa pensa in grande per la Prima Divisione. Pressing sul centrocampista d'esperienza Christian Amoroso. Sul taccuino della dirigenza nerazzurra anche Fabrizio Anselmi (difensore del Verona), Filippo Cristante (ex difensore di Mantova e Ancona) e l'esterno Luciano Zavagno.

LEGA PRO
Spezia, Colombo entusiasta del ritorno
10.08.2010 20.04 di Matteo Bursi
L'attaccante Corrado Colombo è entusiasta del ritorno allo Spezia: "Sono veramente felice di essere tornato al Picco - ha dichiarato al sito ufficiale della società ligure. Quando ho saputo che a Verona non rientravo nei piani societari per questioni economiche, non ho voluto nemmeno considerare altre proposte e la mia unica volontà era quella di tornare a giocare per la Ferrovia, curva che mi ha dato tantissime emozioni. Fortunatamente con il Direttore Sportivo Varini siamo riusciti a sbloccare la situazione, ed ora eccomi nuovamente in maglia bianca. Non vedo l'ora di ricominciare questa nuova avventura".

SERIE B
UFFICIALE: Varese, ecco la firma di Pugliese
10.08.2010 10.00 di Claudio Sottile
Un corteggiamento partito all'inizio del calciomercato, e dopo tanti ammiccamenti è arrivato il sì da ambo le parti: Giuseppe "Gepy" Pugliese(26) è ufficialmente un giocatore del Varese. Il terzino sinistro di origine barese era aggregato agli ordini di mister Sannino fin da venerdì 6 agosto, dopo il nullaosta della società di provenienza, l'Hellas Verona, e stamattina è giunto anche il deposito dei contratti.

L'idolo indiscusso della tifoseria scaligera è approdato in biancorosso in prestito con diritto di riscatto, dopo aver siglato un contratto triennale. Stasera la prima da varesino "ufficiale", ore 20:30, allo stadio Pedroli di Verbania contro la formazione locale, militante in Eccellenza. Da mezzanotte, sulle nostre pagine, potrete leggere un'intervista ESCLUSIVA al neo acquisto lombardo.

LEGA PRO
Hellas Verona: piacciono Zappacosta e Varricchio
10.08.2010 09.42 di Ivan Cardia
Secondo indiscrezioni provenienti da itasportpress.it, l'Hellas Verona avrebbe individuato due possibili obiettivi per la stagione ormai prossima: si tratterebbe del centrocampista Giacomo Zappacosta (22) e dell'attaccante del Padova Massimiliano Varricchio (33).

FONTE: TuttoMercatoWeb.it


10/08/2010 - 21:43
Verso il Cittadella, prima seduta a Sandrà
Iniziata martedì pomeriggio la preparazione dei gialloblù in vista del 2° turno di TIM Cup

10/08/2010 - 16:05
Prima squadra: il programma settimanale
Martedì la ripresa, mercoledì doppia seduta, giovedì e venerdì lavoro pomeridiano sempre a Sandrà

Cittadella-Hellas Verona si gioca sabato 14
09/08/2010 - 15:38
Il fischio d'inizio del match del "Tombolato", valido per il 2° turno di TIM Cup, è previsto per le ore 20:30
VERONA - Hellas Verona informa che la gara contro il Cittadella, valida per il 2° turno di TIM Cup, si giocherà allo stadio "Tombolato" sabato 14 agosto, anzichè domenica 15.

Il fischio d'inizio del match è previsto per le ore 20:30.
Ufficio Stampa

09/08/2010 - 11:28
Tessera del tifoso, iniziate le sottoscrizioni
Avviata la procedura per l'acquisizione della card, necessaria per acquistare l'abbonamento e seguire l'Hellas Verona in trasferta nel settore ospiti

09/08/2010 - 10:31
Iniziata la stagione degli Allievi Nazionali
Raduno al "Bentegodi" e scatti fotografici sotto gli occhi dei genitori collocati in parterre per i ragazzi di Roberto Bonazzi

09/08/2010 - 10:18
Sandrà, domani la ripresa degli allenamenti
Mister Giannini ha concesso un giorno di riposo ai gialloblù dopo il successo con la Virtus Casarano nel 1° turno di TIM Cup

FONTE: HellasVerona.it


Attacco: il Gibo punta su Motta, bomber che non tradisce
10/08/2010 16:47
E' Simone Motta, uno degli obiettivi di mercato di Mauro Gibellini. Attaccante in forza al Novare, classe 1977, Motta è un bomber che Gibellini stesso scoprì nel 2000, dopo una stagione eccezionale in serie D, al Pordenone (36 presenze, 17 gol). Da quel momento in poi, con una parentesi non eccezionale in B al Bari, all'Ascoli e al Rimini (14 gol in quattro campionati)

Ferrari confessa: Sogno di diventare un bomber vero
10/08/2010 16:28
Nicola Ferrari, attaccante dell'Hellas è andato in gol all'esordio contro la Virtus Casarano. Nonostante la rete è risultata evidente l'intesa con il compagno di reparto Le Noci: "Ci completiamo a vicenda. Non siamo due punte statiche, entrambi possiamo spaziare per tutto il reparto offensivo. Il fatto di aver giocato insieme l'anno scorso ci è senza dubbio di grande aiuto"

Giannini: "Dobbiamo avere più personalità"
09/08/2010 16:48
Dopo la vittoria contro la Virtus Casarano nel primo turno di Coppa Italia il tecnico dell'Hellas Giannini si dice soddisfatto a metà: "Contava vincere e superare questo primo ostacolo ma siamo ancora lontani dal Verona che vorrei vedere. Serve decisamente più personalità in campo, non possiamo permetterci determinati errori.

Onore a Verona tricolore: l'omaggio dei tifosi del Casarano
09/08/2010 11:56
Inaspettato omaggio a Verona e all'Hellas da parte dei tifosi del Casarano ieri sera allo stadio Bentegodi. I circa duecento appassionatissimi tifosi pugliesi che hanno seguito (e incitato a più non posso) la loro squadra al Bentegodi, per la gara di Coppa Italia contro il Verona, hanno esposto ad un certo punto del match uno striscione eloquente: Italia sempre nel cuore, onore a Verona tricolore

Verona, per chi va e chi resta una Coppa di "messaggi"
09/08/2010 01:04
Messaggi chiari, senza repliche: per chi c'è e resterà e per chi c'è ma dovrà partire.
Il Verona di Coppa non gira? Il centrocampo è un gruviera? Fuori Esposito (il giocatore più pagato del nuovo corso gialloblù) e dentro la baby promessa Paghera, senza nemmeno aspettare la fine del primo tempo. Giusto per far capire, ha detto a fine gara il tecnico Giannini, che nel suo Hellas (alleluja...) non ci sono nè figli nè figliastri e che lui, come il Verona, crede in Esposito, ma in quello vero. E non nella brutta copia svogliata e fuori dagli schemi vista ieri sera contro il Casarano.

Ma i segnali sono arrivati anche per chi non rientra più nei piani. In questo momento in attesa di un rinforzo dal mercato c'è più fiducia verso un Russo centrale fuori posizione piuttosto che in un Anselmi centrale di ruolo ma fuori dalle strategie societarie. E ancora, meglio portarsi in panchina Scapini e Vriz piuttosto che Selva e Di Gennaro. Pisa (Selva e Anselmi) e Lanciano (Di Gennaro) aspettano, il Verona, dopo la rescissione di Colombo, ha fatto capire che la porta è aperta.

Verona, per la difesa obiettivo Stendardo
09/08/2010 24:57
Il Verona punta Mariano Stendardo per rinforzare una difesa apparsa il tallone d'achille del nuovo Hellas di Giannini sia nelle amichevoli che nella prima uscita ufficiale contro il Casarano nel primo turno di Tim Cup. Ventisette anni compiuti lo scorso maggio, Stendardo è al momento senza contratto ed è reduce da tre campionati consecutivi in serie B giocati con le maglie di Messina, Grosseto e Salernitana.

Il Verona lo sta trattando su richiesta di Giannini, ma la concorrenza è molta e sul giocatore ci sarebbero anche società di categoria superiore. Per questo il d.s. Gibellini starebbe sondando anche altre piste per arrivare al centrale necessario per "registrare" la difesa gialloblù.

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]

CALCIO INGLESE: Il 'Community Shield', primo trofeo d'oltremanica della stagione, va al MANCHESTER UNITED che batte il CHELSEA per 3 a 1... CALCIO GRECO: Botte al tecnico dell'AEK ATENE (ex degli 'odiati' rivali dell'OLYMPIAKOS) da parte di tifosi 'amici'... CALCIO TEDESCO: Il BAYERN gioca per beneficenza contro una squadra composta da 30 giocatori... EUROPEI NUOTO: Aspra delusione per la FILIPPI che, nonostante guai alla spalla la limitassero fortemente, ha voluto esserci... Tania CAGNOTTO è subito oro nel trampolino da 1 metro! VITA DA EX: Christian CONTI ingaggiato dal COMO mentre PRISCIANTELLI sarà il nuovo diesse della TRIESTINA che ha appensa 'soffiato' la B ai gialloblù... NAZIONALE: Esordio amaro per la nuova squadra azzurra guidata da mister PRANDELLI sconfitta a Londra dalla Costa D'Avorio...
PRANDELLI SUBITO KO -FOTO ITALIA-COSTA D'AVORIO 0-1
Comincia con una sconfitta l'avventura di Prandelli sulla panchina dell'Italia. All'Upton Park di Londra, stadio che ospita il West Ham, la Nazionale azzurra è stata battuta in amichevole dalla Costa d'Avorio per 1-0 grazie ad un gol di Kolo Tourè al 54'. Comunque una buona Italia: ci si attendeva le giocate del tris d'assi Balotelli-Cassano ed Amauri ma l'intesa tra i tre non è stata perfetta con l'attaccante dell'Inter che merita una menzione in più rispetto ai compagni per alcune giocate degne di nota. Italia tutto sommato che merita in generale la sufficienza, punita da una delle pochissime distrazioni difensive.

PRANDELLI - "Sapevamo che sarebbe stata difficile organizzare una buona squadra in due giorni ma i ragazzi hanno dato tutto. Dobbiamo lavorare con serenità con voglie ed entusiasmo, le gente è con noi e dobbiamo pensare che abbiamo margini di miglioramento", queste le prima impressioni del Ct azzurro Cesare Prandelli dopo la sconfitta contro la Costa d'Avorio. Il tecnico sa che bisogna fare molto, soprattutto per far coesistere il tridente sceso in campo a Londra. "Cassano è andato molto bene, Balotelli era alla prima partita ma ha fatto cosa interessanti, chiaro che con tre attaccanti dobbiamo lavorare sull'equilibrio della squadra".
Bayern per beneficenza in 11 contro 30!AEK Athens coach gets hit by his own supporters

EUROPEI TUFFI, CAGNOTTO ORO IN TRAMPOLINO DA 1 M
Tania Cagnotto ha conquistato la medaglia d’oro nel trampolino da un metro agli Europei di tuffi in corso di svolgimento a Budapest, in Ungheria. Nella piscina che quattro anni fa le lasciò l'amaro in bocca per averla fatta tornare a casa senza medaglie, la Cagnotto si è confermata campionessa europea, dopo l'oro conquistato a Torino nel 2009. Per l'azzurra - bronzo mondiale sempre nel 2009 a Roma - si tratta del sesto titolo continentale. Perfetta la finale della bolzanina (seconda dopo le eliminatorie), sempre al comando dal primo tuffo. Al quarto posto l'altra italiana in gara, Maria Marconi.

INCREDIBILE BAYERN, 11-1 CONTRO 30 AVVERSARI- VIDEO
Amichevole alquanto bizzarra quella organizzata per beneficenza dal Bayern Monaco. La formazione tedesca ha sfidato una squadra composta da 30 giocatori vincitori olimpici ed ex campioni come Matthaus. Il risultato finale è stato imbarazzante: 11-1 per il Bayern Monaco

ANCELOTTI KO. UNITED: PRIMO TITOLO INGLESE
Il Manchester United ha battuto 3-1 il Chelsea di Carlo Ancelotti nel match giocato oggi a Wembley per assegnare la "Community Shield" (la supercoppa inglese). Le reti della squadra di Sir Alex Ferguson sono state segnate da Valencia (41' pt), "Chicarito" Hernandez (31' st) e Berbatov (45' st). Inutile il gol del momentaneo 2-1 di Kalou al 38' st.

GRECIA, L'AEK ATENE PERDE PICCHIATO IL TECNICO -VIDEO
Episodio indegno quello accaduto in grecia sabato scorso durante il match amichevole tra l’Aek Atene e il Kallithea. Il tecnico serbo dell’Aek Dusan Bajevic è stato aggredito da alcuni facinorosi della propria squadra non contenti della sconfitta per 2-1. Spintoni e pugni per il povero allenatore la cui sola colpa è di aver mandato in campo dei giocatori non all’latezza della situazione.

FONTE: Leggo.it


L'avventura della Filippi è già finita
NUOTO/CAMPIONATI EUROPEI. Dura poco più di 2 minuti la trasferta ungherese della romana
Fuori nei 200 dorso, unica gara alla quale era iscritta Solo quarta la staffetta 4x100 stile libero uomini

FONTE: LArena.it


LEGA PRO
Como, Conti: "Voglio ripagare la fiducia del club"
10.08.2010 18.19 di Matteo Bursi articolo letto 1696 volte
Fonte: TuttoHellasVerona.it
Christian Conti, difensore centrale classe 1987, in forza al Como è stato intervistato dalla redazione di tuttohellasverona.it. Conti fa il punto sulla sua situazione e lancia messaggi d'amore alla sua ex squadra, l'Hellas Verona: "Sono un giocatore del Como e intendo ripagare la società della fiducia che sta riponendo in me. Hanno trattato molto con il Bari e hanno dovuto fare sacrifici economici importanti per avermi qui un altro anno. Intendo ripagarli di questa fiducia. Non escludo però nel futuro un ritorno a Verona, ho lasciato un pezzetto di cuore anche lì e l'emozione che ti riesce a trasmettere quello stadio è difficile trovarla altrove e non si può descrivere a parole [..] Il mio cartellino è di proprietà del Bari con il quale ho rinnovato per un altro anno, fino al 2012".

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Triestina, il nuovo ds è Prisciantelli
10.08.2010 18.12 di Matteo Bursi
Fonte: Raffaella Bon
Il nuovo direttore sportivo della Triestina è Riccardo Prisciantelli, già ds dell'Hellas Verona. Prisciantelli è attualmente a Trieste dove sta per firmare l'accordo con la società alabardata.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli RÔMULO

#VeronaNapoli highlights

Wallpapers gallery