MERCATO HELLAS: Gibo a caccia del bomber! Anche se sembra fatta per ZIGONI JR rimangono attive diverse altre piste e in difesa per STENDARDO ci sono ancora possibilità...

Pubblicato da andrea smarso giovedì 19 agosto 2010 20:29, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento


MERCATO:
Dopo gli arrivi ufficiali dei difensori MAIETTA e MALOMO è ancora caccia al bomber per GIBELLINI.
Sembra fatta per un nome 'pesantissimo' a Verona: ZIGONI Jr si trasferirebbe in riva all'Adige a titolo temporaneo dal GENOA per la gioia di papà (e di tutti i veronesi che in effetti non vedono l'ora...); ricordi e garanzie paterne a parte l'attaccante che si è fatto conoscere nel TREVISO e ha anche giocato nella primavera del MILAN, avrebbe mezzi tecnici non indifferenti ma pare ancora 'acerbo' con i suoi 19 anni, ecco perchè il 'Gibo' è sempre scatenato sul fronte bomber: agli esperti bomber VARRICCHIO del PADOVA (poi smentito ufficialmente dai vertici gialloblù) e a MOTTA del NOVARA, ecco aggiungersi un altro 32enne: SONCIN del PADOVA. Con il complicarsi (probabilmente definitivo) dell'affaire PICHLMANN del GROSSETO, ecco spuntare con forza anche il nome di SFORZINI: ma sull'ex scaligero, di proprietà UDINESE, c'è lo stesso GROSSETO che pare essere favorito (se non altro perchè gioca in B).

Nel frattempo spunta anche il nome di NASSI del MANTOVA che secondo alcune indiscrezioni sarebbe conteso da VERONA e TARANTO ma non solo, ci sarebbe anche GASPARETTO del CHIEVO, PAPONI del BOLOGNA, PELLICORI ex MANTOVA di proprietà QUEENS PARK RANGERS e poi SANTORUVO del FROSINONE (che in verità doveva arrivare un paio di stagioni fa insieme a BELLAVISTA) e MATTEINI ex RIMINI svincolatosi... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

RuoloNomeStato contrattoNote
ALL.GIANNINIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ALL.REMONDINAIn scadenza a Giugno 2010Esonerato a fine stagione
POR.CAROPPOIn comproprietà col BRESCIA-
POR.INGRASSIATornato al PALERMO per fine prestito-
POR.RAFAELDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
DIF.ABBATEDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012Nuovo acquisto dal GALLIPOLI
DIF.ANSELMIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.BERTOLUCCIComproprietà con la SANGIOVANNESEPrestato all'ESPERIA VIAREGGIO
DIF.CANGIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.CAMPAGNANon è ufficiale ma sembrerebbe essere stato rinnovato il prestito dalla JUVENTUS...-
DIF.CECCARELLIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.COMAZZISvincolatoIngaggiato dallo SPEZIA
DIF.DIANDARientrato dal prestito alla SANGIOVANNESE
(30 presenze 3 gol)
Ceduto alla JUVE STABIA
DIF.MAIETTADefinitivo, in scadenza a Giugno 2013Di scuola JUVE, tante presenze in B nessuna rete segnata
DIF.MALOMOPrestito dalla ROMA con diritto d'opzione e contro-opzioneAggregato al gruppo verso la fine del ritiro estivo
DIF.MASSONIComproprietà col SASSUOLOPrestato all'ESPERIA VIAREGGIO
DIF.PUGLIESE-Prestato con diritto di riscatto al VARESE
CEN.BURATOTornato al CHIEVO per fine prestitoGirato al SUDTIROL
CEN.CAMPISIDefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS 0 € ATALANTA 0 €
-
CEN.ESPOSITODefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS 120mila € SIENA ? €
-
CEN.GARZONDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
CEN.JORGINHO FRELLOBerettiPrestato alla SAMBONIFACESE
CEN.KHADREJNANEIn prova-
CEN.MANCINI--
CEN.MARTINA RINIIn prestito dal BRESCIA-
CEN.PAGHERAIn prestito dal BRESCIA-
CEN.PENSALFINI-Ceduto al TARANTO
CEN.RUSSODefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
CEN.SCAGLIA--
ATT.BERRETTONIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ATT.CIOTOLADefinitivo, in scadenza a Giugno 2012Prestato con diritto di riscatto al TARANTO
ATT.COLOMBORescissione consensuale ad un anno dalla scadenza naturale del contrattoIngaggiato dallo SPEZIA
ATT.DI GENNARODefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS +300mila € GALLIPOLI ? €
-
ATT.EMERSON MARCELINABerettiPrestato al MATERA
ATT.FARIASTornato al CHIEVO per fine prestito-
ATT.FERRARI--
ATT.FILIPPINIBerettiPrestato alla SAMBONIFACESE
ATT.GOMEZ TALEBRinnovo fino al 2012, tornato dal prestito al GUBBIORi-prestato al GUBBIO
ATT.LE NOCI--
ATT.RANTIER-Ceduto al TARANTO
ATT.SCAPINIDefinitivo, tornato dal prestito alla PRO BELVEDERE VERCELLI-
ATT.SELVADefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
ATT.TORREGROSSAIn comproprietà con l'UDINESE-
ATT.VIVIANIBerettiIn prova alla PRO PATRIA
ATT.VRIZBerettiRientrato dal prestito all'ITALA SAN MARCO


LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
                  I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
                  I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza oppure venduti o girati in prestito.



CHI POTREBBE ARRIVARE:
PORTIERI
Con l'arrivo di CAROPPO in comproprietà dal BRESCIA ed il 'raffreddamento' delle voci che volevano RAFAEL lontano dal Bentegodi nel prossimo campionato, l'impressione è che sarà ancora l'estremo difensore sudamericano (inseguito, si dice, anche da ATALANTA e FIORENTINA ultimamente!) a difendere i pali scaligeri ma attenzione: rimane viva la pista ACERBIS del GROSSETO (scambio alla pari?) mentre paiono definitivamente tramontati i vari FRANZESE (NOCERINA), FIORILLO (SAMPDORIA) e PUGGIONI (PIACENZA). Del messicano Josìè ROCCHI che era in prova nessuna notizia: Probabilmente è stato rispedito al mittente (VICENZA)

DIFENSORI
GIANNINI ha chiesto un difensore di qualità da affiancare alla coppia CECCARELLI-ABBATE e tutte le strade portano a BERGAMELLI ex gialloblù che a Verona tornerebbe volentieri ma c'è prima da convincere l'ALBINOLEFFE che non vuol mollare il promettente Dario... L'impressione generale è che l'affare potrebbe andare in porto ma non in tempi brevi ed inoltre c'è prima da sfoltire per bene la rosa (dai 35 attuali ai 22-24 giocatori al massimo chiesti dal mister). Il giovane MALOMO della ROMA si è intanto aggregato al gruppo e, nonostante gli arrivi di MAIETTA e MALOMO, sembra fatta anche per ADAMO fresco campione d'Italia con la Primavera del PALERMO. Rimane in ballo anche STENDARDO ex SALERNITANA ed EMERSON RAMOS BORGES centrale brasiliano 29enne a metà fra LUMEZZANE e TARANTO e anche CARDINALE ma gli ultimi due paiono ora nomi di riserva nel caso in cui non si arrivi a BERGAMELLI

CENTROCAMPISTI
I nomi nuovi sono ZAPPACOSTA del PESCARA e GALLOZZI fresco di rinnovo col FOLIGNO entrambi 22enni ma ESPOSITO, dopo aver parlato con GIANNINI, ha fatto dietro-front sulla richiesta di cessione e con l'arrivo del gioiellino 19enne PAGHERA e del 20enne MARTINA RINI dal BRESCIA, insieme ai 'veterani' MANCINI e SCAGLIA la mediana vede anche RUSSO, GARZON e CAMPISI... Per il momento non sembra esserci ulteriore spazio in entrata ecco perchè il diesse GIBELLINI si occuperà di altri reparti ed eventualmente di piazzare in maniera vantaggiosa per la società almeno CAMPISI...

ATTACCANTI
Anche in avanti gli arrivi di FERRARI, LE NOCI e TORREGROSSA sembrano aver fermato il 'Gibo' che ora cerca di vendere sia SELVA che DI GENNARO dopo aver rescisso con COLOMBO. Sfumato forse definitivamente Thomas PICHLMANN con gli scambi ANSELMI e SELVA (il PISA avrà la forza economica per agire da solo?). Alcune indiscrezioni indicano l'HELLAS sugli esperti VARRICCHIO del PADOVA (smentito ufficialmente dalla dirigenza scaligera) e MOTTA del NOVARA entrambi 33enni, entrambi col gol nel sangue ma occhio però al 'cavallo di ritorno' GIRARDI (che ha giocato a MODENA nella passata stagione ma è sempre rimasto di proprietà CHIEVO) che pur di tornare a giocare stabilmente al 'Binti' sarebbe anche disposto a tagliarsi l'ingaggio. Altri nomi in ballo sono quelli di GASPARETTO (ancora del CEO), PELLICORI del MANTOVA, PAPONI del BOLOGNA e, udite udite, ZIGONI dal GENOA!

CHI POTREBBE PARTIRE:
Torna in ballo il nome di capitan GARZON, lo vorrebbe la TERNANA. La REGGINA si è mossa per RUSSO: siamo alle fasi iniziali della trattativa ma, a seconda di soldi e/o situazioni, il motorino di centrocampo ex GALLIPOLI potrebbe non essere più incedibile. Altro attaccante che ha mercato è DI GENNARO: partirà quasi certamente sacrificato sull'altare della 'gestione economica'; per lui è in pressing il LANCIANO dopo che PESCARA e SALERNITANA hanno mollato la presa (quasi subito a dire il vero). L'eventuale arrivo di STENDARDO come centrale difensivo libererebbe CECCARELLI e permetterebbe la sua cessione facendo cassa su un giocatore con (molto) mercato? Così sostiene la Gazzetta dello Sport. Sirene modenesi per CAMPISI: la società della Ghirlandina avrebbe chiesto notizie su mediano appena riscattato interamente dall'HELLAS alle buste. Rimane sempre vivo l'interesse attorno a quello che è stato il capocannoniere dell'HELLAS 2009-2010: Andy SELVA, era seguito dall'ATLETICO (ex CISCO) ROMA, dal GUBBIO, dallo SPEZIA, dal SAN MARINO e pure dalla CREMONESE e dal COSENZA ma tutto negli ultimi giorni sembra portare il sanmarinese a PISA insieme ad ANSELMI (il GROSSETO li avrà entrambi in cambio di PICHLMANN e poi li girerà in Toscana). Ben difficilmente rimarranno i rientri da prestito VRIZ e SCAPINI (che potrebbero finire nella SAMBO insieme a JORGINHO) ma il centravanti di Bovolone ha richieste anche da FERALPISALÒ, SANGIOVANNESE e MEZZOCORONA in Seconda Divisione...

Radiografia del Gol gialloblù 2010/2011
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
FERRARI51-6
LE NOCI41-5
SCAPINI5--5
SELVA4--4
CANGI4--4
BERRETTONI3--3
TORREGROSSA3--3
GARZON2--2
PAGHERA1--1
VRIZ1--1
MANCINI1--1
DI GENNARO1--1
ABBATE1--1
SCAGLIA1--1

[DICONO]
SCAGLIA fiducioso, questo gruppo è in lizza per la B: «... Magari sarà dura, magari sarà difficile. Ma io qui so di poter conquistare la serie B. Ho accettato la proposta della società sapendo di avere tra le mani una grande opportunità. E le sensazioni a pochi giorni dall'inizio della stagione sono rimaste immutate. Le mie sensazioni si fanno accompagnare dalle certezze. La società ha lavorato bene, il gruppo mi pare affiatato e competitivo. Verona, la città, è pronta. E i tifosi prontissimi. Non mi sembra manchi altro» (LArena.it)
Il nuovo acquisto MAIETTA si presenta «La decisione di venire a Verona nasce dall'importanza della piazza e dal prestigio della società. Ho accettato mettendo alle spalle diverse offerte provenienti dalla Serie B: si tratta di una mia sfida personale, il progetto è stato sposato da subito. Il club è importante, caratterizzato dalla presenza di bravi ragazzi che l'anno scorso hanno pagato un pò di sfortuna». Le favorite per la promozione? «Se dovessi stilare una graduatoria citerei immediatamente le formazioni più blasonate: Salernitana, Spezia, Reggiana. Tuttavia ritengo debbano essere gli altri ad avere paura, noi siamo il Verona» (HellasVerona.it)
«»

[ALTRE NEWS]
BENTEGODI OCCUPATO DOMENICA 29 l'HELLAS gioca in posticipo Lunedì 30 alle 20:30 col COMO...

Benfica 1-2 Académica, Golo LaionelA Incredible Own Goal - Ben Kantarovski

[IN BREVE]
EUROPEI NUOTO: Oro nei 3 metri sincro per la CAGNOTTO in coppia con la DALLAPÉ...
MOTOGP: Il sogno proibito di molti appassionati di motociclismo è ora realtà! Vale ROSSI guiderà la DUCATI nella prossima stagione: Un'italiano alla guida di una moto italiana, non vedo l'ora!
CALCIO INGHILTERRA: Dopo il PAREGGIO ottenuto dal MANCHESTER CITY a casa del TOTTENHAM il CHELSEA da il via alla stagione con un rotondo 6 a 0 ai danni del malcapitato WEST BROMWICH del tecnico DI MATTEO. Pari fra LIVERPOOL ed ARSENAL. Nel posticipo il MANCHESTER UNITED 'asfalta' il NEWCASTLE.
CALCIO SPAGNA: Andata di SuperCoppa spagnola, il BARÇA cade in casa ad opera del SIVIGLIA.
VITA DA EX: Damiano TOMMASI è di nuovo papà! È la quinta volta! Congratulazione all'Anima Candida...
CALCIO PORTOGALLO: GOl da 43 metri del semisconosciuto LAIONEL ed il BENFICA perde contro l'ACADEMICA.
CALCIO AUSTRALIA: Gran pallonetto e gol fantastico... Peccato che la porta non sia quella giusta.
CALCIO FRANCIA: Dopo l'ammutinamento mondiale dure sanzioni per i ribelli...
PRELIMINARI CHAMPIONS LEAGUE: 3 schiaffi in 18 minuti dal WERDER BREMA e la SAMP rimane in vita solo grazie a PAZZINI al 90°... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[RASSEGNA STAMPA]
LEGA PRO
Verona, tentativo per Sforzini
17.08.2010 20.48 di Andrea Lolli
Difficilmente, molto difficilmente potrà arrivare un esito positivo, ma il Verona tenta comunque l'assalto a Ferdinando Sforzini (25). L'attaccante di proprietà dell'Udinese, che già ha vestito in passato la maglia del club veneto, è stato richiesto a gran voce, ma con ogni probabilità finirà in serie B al Grosseto.

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Mantova, su Nassi c'è il Taranto e l'H.Verona
17.08.2010 11.35 di Giulia Borletto
Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, per l'attaccante del Mantova, Maurizio Nassi, ci sarebbe la possibilità di giocare il prossimo anno al Taranto o all'Hellas Verona.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


CALCIOMERCATO
Hellas Verona, la Ternana insiste per Garzon
15.08.2010 13:15 di Claudio Gallaro
Non è ancora stato scritto il futuro del centrocampista dell'Hellas Verona Stefano Garzon. Con l'arrivo di Giuseppe Giannini sulla panchina gialloblu il giocatore potrebbe non trovare continuità, quindi una sua cessione non è un'ipotesi da escludere. Sul ventottenne scaligero c'è il pressing della Ternana, che la prossima settimana potrebbe sferrare l'affondo decisivo.

FONTE: TuttoLegaPro.com


Frenata su Pichlmann, l'Hellas sulle tracce di Santoruvo e Pellicori
19/08/2010
La trattativa si è ingarbugliato. E l'operazione destinata a portare Thomas Pichlmann a Verona ha subito una brusca frenata. Salvo sorprese, non si farà. Il problema? Troppa distanza tra le due società sul piano economico. E poi, anche l'attaccante austriaco avrebbe avanzato richieste ritenute troppo onerose da parte della società di via Torricelli. Dunque, il direttore sportivo Mauro Gibellini sarà costretto a virare verso altre direzioni. E a questo punto anche il destino di Andy Selva e Fabrizio Anselmi, apparentemente legati all'affare Pichlmann, torna ad essere incerto. I due giocatori, infatti, sarebbero dovuti transitare brevemente da Grosseto per finire poi al Pisa. Ma se salta la trattativa, salta tutto.

A tre giorni dal debutto in campionato risulta difficile pensare all'acquisto di un giocatore nei tempi necessari per poterlo vedere in campo a Pagani. Gibellini, comunque, lavora a testa bassa. E non mancano le piste da battere. A questo punto è tornato di moda Alessandro Pellicori. L'ex attaccante del Mantova, ma di proprietà del Queen's Park Rangers, piace da tempo, ma non era considerato priorità. Fallito l'assalto a Pichlmann, pare che Gibo sia essere tornato sulle sue tracce. Piace anche Vincenzo Santoruvo. L'attaccante barese milita attualmente nel Frosinone. Altro nome da spendere è quello di Maurizio Nassi, ex Mantova, ma svincolato. Il Verona lo tiene in lista, ma non si è ancora mosso. Ieri, poi, è spuntato un nome nuovo, che attende, però, di essere verificato molto attentamente: Andrea Soncin.

La punta 32enne del Padova potrebbe essere sul piede di partenza. La passata stagione con la società biancorossa l'attaccante ha messo a segno sette reti in trentanove partite. In queste ore pare essersi mossa sulle sue tracce la Nocerina. Il Verona potrebbe tentare un sondaggio.
Non ha trovato, invece, conferme la voce di un possibile passaggio dell'attaccante del Chievo Mirko Gasparetto alla società del presidente Martinelli. Tra gli svincolati è stato segnalato all'Hellas l'ex attaccante del Rimini Davide Matteini. Ieri, intanto, è stato ufficializzato il passaggio in gialloblù del difensore della Roma Alessandro Malomo. S.A.

«Entusiasmo, tifo e passione» Scaglia si sente come a Firenze
UN'AVVENTURA GIÀ VISSUTA. Il difensore deciso a raggiungere la serie B con la maglia dell'Hellas «anche se sarà dura»
Con la maglia viola ha conquistato la serie A. «A Verona ho trovato la stessa voglia di stupire, di vivere un'annata straordinaria»

19/08/2010
Verona come Firenze. Massimilano Scaglia crea paralleli temporali. E il viola e il gialloblù si mescolano a formare una tinta unica. La tela del ricordo viene schizzata di mille colori. Ad ognuno corrisponde un pensiero. Max oggi veste Hellas. Ieri difendeva la causa gigliata. Ma la storia sembra essere la stessa.

Scaglia, c'è un'analogia che le regala certezze?
«È una sensazione: sto rivivendo a Verona gli stessi momenti della mia avventura a Firenze. Ricordo che eravamo in C1 (sette anni fa, ndr), in pullman verso la prima gara della stagione in Coppa Italia. Ci dissero: la squadra è stata ripescata in B. Eravamo pronti per vincere il campionato di C. Ci ritrovammo in una categoria superiore e riuscimmo addirittura ad andare in A attraverso lo spareggio. Le analogie? La voglia di salire, di stupire, di vivere un'annata straordinaria. E ancora: alle spalle c'è una grande tifoseria, una grande città, una società che ha le idee molto chiare».
Quindi ha scelto Verona per rivivere le emozioni più belle della sua carriera?
«Sì, e non ho paura a confermarlo. Magari sarà dura, magari sarà difficile. Ma io qui so di poter conquistare la serie B. Ho accettato la proposta della società sapendo di avere tra le mani una grande opportunità. E le sensazioni a pochi giorni dall'inizio della stagione sono rimaste immutate».
Il Verona vuole la A. Passando anche da Pagani.
«Ci aspetta una battaglia, e lo sappiamo. Una delle tante. Alla nostra squadra nessuno concederà mai niente. Ma l'approccio mentale dev'essere uno solo: 34 partite uguale 34 vittorie. Poi, si sa, sarà più dura di quello che si pensa».
La B subito o...
«La B quest'anno».
Perché è così convinto che quello che sta per iniziare può essere l'anno giusto?
«L'ho detto, le mie sensazioni si fanno accompagnare dalle certezze. La società ha lavorato bene, il gruppo mi pare affiatato e competitivo. Verona, la città, è pronta. E i tifosi prontissimi. Non mi sembra manchi altro».
Anche l'anno scorso però sembrava dovesse andare tutto bene
«L'anno scorso non esiste più. Perché sarebbe un grosso errore andare in campo con un peso sulla coscienza così importante. Ricordo l'anno scorso di essere rimasto senza parole quando il Verona ha perso in casa contro il Portogruaro, e ancora di più quando è uscito sconfitto dai play off. Oggi, però, quella storia non deve più esistere, e soprattutto non può rappresentare un condizionamento per chi sarà chiamato ad andare in campo. Abbiamo voltato pagina tutti. Non fosse così il pericolo sarebbe quello di innervosirsi al primo errore, perdere certezze e sicurezza. E una squadra chiamata a vincere il campionato non può permettersi tentennamenti».
Come si fa allora a non sbagliare ancora?
«La società ha fatto scelte mirate a costruire un progetto importante. Noi giocatori dovremo ricordarci giorno dopo giorno che questa stagione rappresenta potenzialmente un trampolino di lancio per tutti. Se vinci finisci sotto i riflettori. E ognuno di noi può trarre giovamento da questa situazione. Dunque: tutti insieme per il Verona».
Verona, la città?
«La devo scoprire io? Un posto bello dove vivere».
I tifosi?
«All'altezza del blasone della squadra».
Il presidente Martinelli?
«Uno di noi. Si mescola al gruppo. Potresti scambiarlo per l'accompagnatore della squadra. Mi ha colpito la sua semplicità, la sua voglia di starci vicino e vivere la quotidianità. Credo sia un esempio da citare per l'attaccamento che mostra nei confronti del Verona».
Simone Antolini

Pichlmann, che intrigo E una voce porta a Zigoni
18/08/2010
Thomas Pichlmann all'Hellas insieme al portiere Paolo Acerbis. Mentre al Grosseto andrebbero Fabrizio Anselmi, Andy Selva e Rafael. Ieri Mauro Gibellini ha speso buona parte della sua giornata a sciogliere i nodi di una trattativa non certo semplice, visto che in ballo ci sono i destini due cinque giocatori e gli interessi di due società. L'operazione, avviata da tempo, ha visto entrare in ballo come ultimi arrivati i due portieri Rafael ed Acerbis.

Di uno scambio tra i due, a dire il vero, si era parlato già due mesi fa. Poi, però, l'idea era stata congelata. Fino alle novità delle ultime ore.
Anche stavolta il Verona si è infilato dentro ad una operazione di mercato importante, sia sotto il profilo strategico che economico.
Ma del resto la società del presidente Giovanni Martinelli non vuole lasciare nulla di intentato. E completare il reparto d'attacco prima dell'inizio della stagione potrebbe essere una delle priorità di Gibellini. Dunque, oggi dovrebbe esserci una svolta per Pichlmann e compagnia. Il giocatore ha dato già il suo benestare per un trasferimento a Verona.
Selva e Anselmi, invece, transiteranno velocemente da Grosseto, per finire poi al Pisa. Sulla «Belva» va aggiunta una nota: pare che anche l'Albinoleffe possa essersi interessata a lui. Ma di concreto non c'è stato poi nulla. Attenzione poi all'inserimento di club di B che potrebbero far saltare tutto.

Altra ipotesi suggestiva: Gianmarco Zigoni. Il figlio di Zigogol era stato proposto dal Genoa alla società di via Torricelli, alla caccia in questo momento di giocatori dal diverso pedigree. Zigoni padre si è quasi commosso. «Mio figlio al Verona? Sarebbe un sogno che si avvera. Ma in questo momento decide lui. So che non mancano le offerte dalla B. A Verona troverebbe di certo un ambiente in grado di aiutarlo. E sono convinto che prima o poi succederà». Ma non adesso.

E poi ci sono altre due voci da registrare sul fronte attaccanti. Chievo ed Hellas starebbero valutando l'ipotesi di un trasferimento alla corte di Giannini di Mirko Gasparetto. Si può fare. Ma la trattativa non è ancora partita. Infine, Nando Sforzini. Non resterà a Udine. Per lui si è parlato anche di Verona. Ma oggi lo marcano stretto Grosseto (arriverebbe al posto di Pichlmann) e Torino. Ultima ora: anche il giovane attaccante del Bologna Daniele Paponi è stato Offerto all'Hellas. S.A.

17/08/2010
Giannini corregge la rotta del nuovo Verona
L'ANALISI. Il Principe dopo la sconfitta con il Cittadella e l'eliminazione in Coppa Italia e in vista del debutto di domenica prossima in campionato contro la Paganese «Bene scorrimento palla, cambi gioco e personalità. Serve più cinismo in fase conclusiva. E dobbiamo migliorare in difesa»
Luci ed ombre. Ma non è ancora vero Verona. A Cittadella, contro un avversario di caratura superiore, l'Hellas ha provato a fare la partita, non è andato mai in sofferenza. È mancato nel colpo del ko. Rischiando il minimo, ma subendo forse un passivo ingeneroso. Episodi contro. Rigore e una ripartenza centrale che ha colto impreparati i difensori veronesi. Tutto da buttare? Assolutamente no. Anche perché all'appello mancavano Cangi e Ferrari. Inoltre il mercato regalerà a Giannini nuove pedine per il suo progetto di gioco. A Pagani sarà subito battaglia al debutto in campionato. Ma il Verona potrebbe arrivarci nella condizione giusta.

I PRINCIPI DEL PRINCIPE. Domanda: ma è già il Verona di Giannini? Risposta secca del tecnico gialloblu: «Qualcosa si vede. Ci vorrà un po' di tempo. Ma anche a Cittadella sono emerse indicazioni positive. Buon scorrimento palla, possesso prolungato, qualità individuale innegabile, cambi gioco apprezzabili. Dobbiamo lavorare su questo. E una settimana in più di analisi di gruppo potrà permetterci di arrivare al debutto in campionato in buone condizioni». Il Verona si cerca. Dovrà trovarsi il prima possibile, anche perché il destino di questa squadra è quello di provare a recitare il ruolo della protagonista nel campionato di Prima Divisione. La delusione derivata dalla mancata promozione della passata stagione può essere cancellata solo con un grande risultato sportivo.

NEI DA CANCELLARE. Giannini ha trovato la sua chiave di lettura. E per eliminare i problemi d'inizio stagione pigia il tasto su due aspetti: motivazionale e caratteriale. «Premetto: credo che il Verona sia squadra che ha già espresso la sua personalità. Non andiamo certo in campo per vedere cosa ha in mente di fare il nostro avversario. Anche contro il Cittadella è stato così. Ce la siamo giocata fino in fondo. Poi è successo che in fase conclusiva siamo mancati nella cattiveria. Quando costruisce devi essere bravo anche a finalizzare. Il Verona dev'essere bello e cinico. E poi dietro è mancato qualcosa. Ma è attraverso il lavoro che le cose possono cambiare».

MERCATO E ULTIMI ARRIVATI. A impreziosire il progetto di gioco del Principe è già arrivato per la difesa Maietta, giocatore di esperienza. Una possibile colonna per il reparto arretrato. Il mercato in entrata avrà poi l'effetto di completare anche l'attacco. A Cittadella, quindi, il Verona è sceso in campo senza tre potenziali pedine di livello. E di questi tempi concedere vantaggi anche minimi agli avversari può rivelarsi micidiale. Osservazione: il possesso palla c'è, così come l'aggressione alla palla. La squadra poi non è mai apparsa sulle gambe. Probabilmente, ma su questo Giannini ha promesso verifiche, il reparto arretrato ha bisogno di ulteriori tarature. Mentre è in avanti che la squadra fatica a concretizzare. La società ha garantito in più occasioni di voler potenziare il settore d'offesa. Chiuso il mercato, con quindici giorni di lavoro in più alle spalle, si potrà fare un punto della situazione più veritiero sul reale valore della squadra.

TUTTI A PAGANI. Inutile dire che il pensiero del Principe vola già a Pagani. Iniziare il campionato con una prova decisamente convincente potrebbe avere effetti corroboranti per l'ambiente. «Il campo è difficile - dice Giannini - . Ma noi abbiamo il dovere di fare la partita. I ragazzi sanno quello che voglio. Tutto e subito. Il Verona lo pretende. E poi bisogna riuscire a proporre un calcio che sappia divertire e far divertire. Perché è anche attraverso il divertimento che arrivano i risultati».

Riflettori su Pichlmann La Ternana vuole Garzon
15/08/2010
Thomas Pichlmann? Mauro Gibellini vuole consegnarlo quanto prima a Beppe Giannini. Perché il giocatore vale, e per certi versi può essere considerato un lusso per la Prima Divisione. Il direttore sportivo dell'Hellas ha lavorato sodo in questi giorni. Contatti, telefonate, incontri. La situazione è in via di definizione: Verona e Grosseto avrebbero trovato una linea guida da seguire che permetta all'operazione di decollare nei prossimi giorni. Oggi sarà giornata di riflessioni per tutti. Compreso il giocatore, che spera di essere coinvolto in un progetto allettante, che sappia gratificarlo appieno.
Dunque, Pichlmann all'Hellas è molto di più di una voce. La società di via Torricelli vuole mettere a segno un colpo di qualità, che possa entusiasmare la piazza. Nella trattativa entrano in gioco anche Fabrizio Anselmi ed Andy Selva, anche se quest'ultimo appare, per il momento, più defilato. Il difensore, invece, dovrebbe finire al Grosseto, per essere girato successivamente al Pisa. E qui pare che tutti siano d'accordo.

Ieri, però, Gibellini ha speso buona parte del suo tempo per definire la trattativa destinata a far vestire a Francesco Di Gennaro la maglia del Lanciano. Ormai se ne parlava da tempo. Il giocatore, chiuso in gialloblù dalle scelte abbastanza chiare di Giannini, ha trovato una società pronta a puntare ad occhi chiusi su di lui. Per la punta campana si erano mossi Pescara e Salernitana. In maniera poco decisa però. E allora è arrivato il Lanciano, che ha offerto al giocatore un'opportunità sicuramente stimolante. Di Gennaro non è stato convocato per la trasferta di Cittadella, e nei prossimi giorni verrà presentato ufficialmente a Lanciano. Lo aspetta una maglia rossonera, un ruolo probabilmente da titolare e una piazza che lo attende a braccia aperte. Un po' com'era successo a Verona qualche mese fa, quando l'attaccante era arrivato dal Gallipoli.

In ballo sembra esserci anche il futuro di Stefano Garzon. Premessa: non è da escludere che il centrocampista veronese possa restare in gialloblù. Ma la prossima settimana potrebbe farsi viva la Ternana. E allora Stefano e società decideranno cosa sia meglio fare per il bene di tutti. S.A.

FONTE: LArena.it


18/08/2010 - 18:29
Sandrà, mercoledì doppia seduta per gli uomini di Giannini
Al mattino lavoro in palestra e tattica difensiva, nel pomeriggio riscaldamento, possesso palla, partitelle a tema, tattica offensiva e partitella finale

18/08/2010 - 17:16
Paganese-Hellas Verona: info per il settore ospiti
I tagliandi per la 1a giornata di campionato sono disponibili presso il Verona Box Office al costo di 11€

18/08/2010 - 16:33
Calciomercato, ufficiale l'arrivo di Alessandro Malomo
Il centrale classe 1991 arriva al club di Via Torricelli a titolo temporaneo con opzione e contro-opzione

18/08/2010 - 14:15
Giovanili, raduno e foto di rito per altre due formazioni
Questa mattina il ritrovo dei Giovanissimi Professionisti di Andrea Marconi e degli Esordienti '99 di Luca Monese

Maietta: "Verona è una mia sfida personale"
17/08/2010 - 16:25
"Ho trascorso diversi anni in cadetteria, facendo un passo alla volta vorrei arrivare più in alto possibile"
SANDRA' - Prime sedute di lavoro e prime parole da gialloblù per Domenico Maietta, presentato alla stampa nel pomeriggio di martedì. Il centrale calabrese ha raccontato di fronte a microfoni, taccuini e telecamere le motivazioni che l'hanno portato a scegliere il sodalizio di Via Torricelli: "La decisione di venire a Verona nasce dall'importanza della piazza e dal prestigio della società. Ho accettato mettendo alle spalle diverse offerte provenienti dalla Serie B: si tratta di una mia sfida personale, il progetto è stato sposato da subito. Il club è importante, caratterizzato dalla presenza di bravi ragazzi che l'anno scorso hanno pagato un pò di sfortuna".

Gli ostacoli da superare per raggiungere il traguardo finale sono noti al giocatore scuola Juve: "E' ovvio, a parole, che si debba partire per vincere. Il campionato di Prima Divisione è difficilissimo, ma ce la metteremo tutta per centrare l'obiettivo. L'augurio è quello di arrivare primi. Ho trascorso diversi anni in cadetteria, facendo un passo alla volta vorrei arrivare più in alto possibile".

Buone le impressioni fornite dal collettivo durante gli allenamenti affrontati finora: "L'impatto iniziale è stato eccezionale, qualche compagno lo conoscevo già. Vedo umiltà ed impegno, Giannini è noto per le sue qualità sia da giocatore che da allenatore. Sotto il profilo umano mi sembra la persona adatta per l'Hellas".

Dal punto di vista tecnico, Maietta spiega le sue qualità: "Punto soprattutto sull'esplosività, sull'aggressività e la compattezza della retroguardia. Spero di trovarmi bene nel modulo scelto dal mister".

Ai cronisti presenti anche un racconto su momenti positivi e negativi attraversati nel corso della carriera: "Una volta passato dal Crotone al Frosinone mi sono rotto la spalla, ed al rientro ho subìto uno strappo. Di contro ricordo con piacere la serie di trentaquattro partite disputate, condite dal raggiungimento della salvezza".

Le contendenti per la promozione in Serie B non mancano: "Se dovessi stilare una graduatoria citerei immediatamente le formazioni più blasonate: Salernitana, Spezia, Reggiana. Tuttavia ritengo debbano essere gli altri ad avere paura, noi siamo il Verona".
Ufficio Stampa

17/08/2010 - 18:30
Sandrà: Campisi, Ceccarelli e Ferrari col gruppo
Martedì riscaldamento, torelli, possesso palla, tattica difensiva, circuito di rapidità e forza e partitella

17/08/2010 - 17:55
Iniziata l'avventura di Allievi e Giovanissimi Regionali
Altre due rappresentative del settore giovanile si sono radunate presso lo stadio "Bentegodi", sotto la guida dei mister Guidotti e Beverari

16/08/2010 - 16:27
Martedì alle 15:15 la presentazione di Maietta
L’incontro con gli organi di informazione avrà luogo presso gli impianti sportivi di Sandrà

16/08/2010 - 16:06
Ripescaggi, tramessa la graduatoria
In riferimento all'integrazione dell'organico del prossimo campionato di Serie B, Triestina in vantaggio sull'Hellas di 1,75 punti

16/08/2010 - 10:48
Coppa Italia Lega Pro, la Paganese inizia con un pari
1-1 nel match d'esordio nel Girone M del torneo per la prossima avversaria dei gialloblù. A segno dagli undici metri Tedesco e Grieco

15/08/2010 - 1:09
Ferragosto di riposo per la formazione scaligera
Ripresa degli allenamenti fissata per lunedì alle 16: al via la preparazione della prima gara di campionato, in programma con la Paganese

FONTE: HellasVerona.it


Verona, difesa da completare: Stendardo in pole
19/08/2010 12:00
Dopo l'arrivo di Maietta del giovane Primavera della Roma Malomo, il Verona potrebbe tornare ancora sul mercato per completare il reparto difensivo. Le indicazioni emerse dal precampionato e dalle prime gare ufficiali di Coppa Italia sono proprio quelle di un settore da registrare, ecco perchè il d.s. Gibellini tiene calda la pista che porta a Mariano Stendardo

Attacco Verona: si punta su Pellicori, no di Santoruvo
19/08/2010 15:37
In attesa della chiusura dell'operazione-Zigoni con il Genoa, il Verona continua a lavorare con insistenza sulla punta che completerà il parco attaccanti a disposizione di Giannini.

Maietta in ospedale per una gomitata ma a Pagani ci sarà
19/08/2010 16:55
Un profondo taglio sopra l'occhio. Lo ha rimediato il difensore del Verona Domenico Maietta in uno scontro di gioco durante l'allenamento di ieri con l'attaccante della Berretti Ravelli. Maietta è stato portato in ospedale dove la ferita gli è stata suturata con alcuni punti.

Hellas, salta Pichlmann. Sondaggio per Pellicori
18/08/2010 16:00
Fumata nera per Tomas Pichlmann, 26 presenze e 10 reti nell'ultimo campionato di B. Il vertice di ieri tra i dirigenti del Grosseto e del Verona (presenti Gibellini e Siciliano) ha portato ad un brusco stop della trattativa. Troppo alta sia la richiesta del Grosseto per il cartellino del 29enne attaccante austriaco

Cessato allarme: Ferrari recupera per Pagani
18/08/2010 15:26
L'infortunio muscolare che lo aveva tenuto fermo nella seconda di Coppa Italia a Cittadella sembrava più grave. E invece Nicola Ferrari, 27 anni, è fortunatamente già tornato a disposizione di mister Giannini per la trasferta di domenica a Pagani.

Hellas, è già emergenza punte: a Pagani Berrettoni con Le Noci
17/08/2010 13:22
Aspettando la fumata bianca per Pilchmann nel nuovo Verona di Giannini è già emergenza punte. Domenica prossima, a Pagani, nella partita di debutto in campionato contro la Paganese, mancheranno sia Ferrari (problemi fisici) che il giovane Torregrossa (squalificato).

Verona: Contatto con Sforzini, cessione Scapini in stand-by
17/08/2010 13:08
Pilchmann, al momento, sembra essere l'obiettivo principale. Ma il Verona sonda anche altre possibilità per l'attaccante da affiancare a Le Noci e Ferrari. Un contatto c'è stato con Ferdinando Sforzini, 26 anni, 5 gol in 35 partite nel Verona di Massimo Ficcadenti della stagione 2005/06.

Verona, accelerazione per Pichlmann
17/08/2010 08:52
L'operazione si preannuncia molto onerosa. Il Grosseto chiede 400 mila euro per cedere Pichlmann e il giocatore vuole un triennale. L'Hellas adesso vuole vedere se veramente l'attaccante austriaco vuole venire in gialloblù.

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]

EUROPEI NUOTO: Oro nei 3 metri sincro per la CAGNOTTO in coppia con la DALLAPÉ...MOTOGP: Il sogno proibito di molti appassionati di motociclismo è ora realtà! Vale ROSSI guiderà la DUCATI nella prossima stagione: Un'italiano alla guida di una moto italiana, non vedo l'ora! CALCIO INGHILTERRA: Dopo il PAREGGIO ottenuto dal MANCHESTER CITY a casa del TOTTENHAM il CHELSEA da il via alla stagione con un rotondo 6 a 0 ai danni del malcapitato WEST BROMWICH del tecnico DI MATTEO. Pari fra LIVERPOOL ed ARSENAL. Nel posticipo il MANCHESTER UNITED 'asfalta' il NEWCASTLE. CALCIO SPAGNA: Andata di SuperCoppa spagnola, il BARÇA cade in casa ad opera del SIVIGLIA. VITA DA EX: Damiano TOMMASI è di nuovo papà! È la quinta volta! Congratulazione all'Anima Candida... CALCIO PORTOGALLO: GOl da 43 metri del semisconosciuto LAIONEL ed il BENFICA perde contro l'ACADEMICA. CALCIO AUSTRALIA: Gran pallonetto e gol fantastico... Peccato che la porta non sia quella giusta. CALCIO FRANCIA: Dopo l'ammutinamento mondiale dure sanzioni per i ribelli... PRELIMINARI CHAMPIONS LEAGUE: 3 schiaffi in 18 minuti dal WERDER BREMA e la SAMP rimane in vita solo grazie a PAZZINI al 90°...
GRANDE ESORDIO UNITED 3-0 AL NEWCASTLE - FOTO
Esordio senza problemi per il nuovo Manchester United. I Red Devils di Sir Alex Ferguson hanno battuto all'Old Trafford la neo promossa Newcastle per 3-0. Le reti portano la firma di Berbatov al 34', Fletcher al 42' e Giggs all'86' ma il man of the match è stato per distacco il vetrano Paul Scholes, autore di una partita eccezionale condita dall'assist per 3-0 per Giggs.

PALLONETTO FANTASTICO, LA PORTA E' SBAGLIATA - VIDEO
Un pallonetto degno dei più grandi campioni. Peccato che l'autore del gesto si sia messo le mani nei capelli per il più clamoroso degli autogol. Lo sciagurato difensore è Ben Kantarovski dei Newcastle Jets in Australia che, nel disperato tentativo di chiudere il contropiede dei Melbourne Heart infatti, colpisce la palla così bene da beffare l'incredulo portiere...

GOL DA LEGGENDA DI LAIONEL BENFICA BEFFATO AL 93'-VIDEO
Un gol capolavoro quello segnato non da un campione ma da un giocatore semi sconosciuto dell'Academica, squadra di Prima Divisione portoghese. A farne le spese è stata na squadra blasonata come il Benfica che, in casa nel tentativo di portare a casa la partita, si è vista beffare al 93' da questo tiro da oltre 43 metri di Laionel.

SUPERCOPPA, 3-1 DEL SIVIGLIA AL BARCELLONA - VIDEO
Il Siviglia ha battuto 3-1 in casa il Barcellona nella partita di andata della Supercoppa spagnola. I catalani - in formazione largamente rimaneggiata senza i campioni del mondo - sono andati in vantaggio per primi con Ibrahimovic al 20' del primo tempo, ma nella ripresa il Siviglia ha ribaltato il risultato grazie alle reti di Fabiano (al 18' su assist di Cigarini) e alla doppietta di Kanoutè (28' e 38') hanno ribaltato il risultato. C'è da dire che la squadra di Pep Guardiola era senza otto campioni del Mondo ma forse il tecnico blaugrana pensava che i suoi facessero vedere una prova ben diversa...

PAPERA DI REINA. LIVERPOOL-ARSENAL FINISCE 1-1 - FOTO
Finisce 1-1 il big match della prima giornata di Premier League tra Liverpool e Arsenal. Ad Anfield Road, nonostante l'inferiorità numerica dalla fine del primo tempo per un'entrata da codice penale su Koscielny in gamba alta e tesa di Cole, i padroni di casa passano in vantaggio al secondo minuto della ripresa con Ngog che esplode un destro da fuori area che lascia di stucco Almunia. Il Liverpool domina nonnostante in 10 contro 11 ma subisce la beffa al 90' per una papera di Reina che, ingannato dal sole, infila la propria porta dopo un intervento alquanto goffo.

IL CHELSEA DILAGA 6-0 COL WEST BROMWICH FOTO-VIDEO
Inizio travolgente per il Chelsea di Carlo Ancelotti, che rifila un tennistico 6-0 al neo promosso West Bromwich con una tripletta di Didier Drogba e una doppietta di Malouda. I primo due gol per i Blues sono arrivati sugli sviluppi di calci piazzati: a spezzare l'incantesimo per i Blues è stato Malouda (che oltre a colpire un palo poi nel primo tempo si è divorato il raddoppio solo davanti al portiere), che ha ribattuto una punizione di Drogba, l'ivoriano ha poi fatto il bis profittando di un clamoroso 'buco' della barriera. Nella ripresa non c'è stata più partita con altri due gol di Drogba e uno di Lampard. Straripante anche l'esordio del Blackpool che ha umiliato 4-0 il Wigan mentre l'Aston Villa ha piegato 3-0 il West Ham: il terzo gol è stato segnato da Milnar, in procinto di trasferirsi al City. Negli altri incontri della prima giornata il Blackburn batte 1-0 l'Everton, il Wolverhampton supera invece 2-1 lo Stoke City, pari infine per il Bolton (0-0 con il Fulham) e il Sunderland (2-2 con il Birmingham City). Domani Liverpool e Arsenal si affrontano nello scontro diretto domani, mentre lunedì il Manchester United ospiterà il Newcastle.

TUFFI, ORO NEL 3 M SINCRO PER CAGNOTTO E DALLAPÉ
Passata la nottata, dimenticato l'incubo serale, il trampolino torna d'oro. Nell'ultimo giorno di gare agli Europei di Budapest, Tania Cagnotto e Francesca Dallape' si riprendono nella prova sincro quello che avevano buttato al vento nella sfida individuale. La coppia azzurra dei tuffi, gia' vicecampione del mondo a Roma 2009, reduce dal pessimo piazzamento nel trampolino da 3 metri, si e' riscattata orchestrando al meglio la prova in tandem. Cagnotto e Dallape' hanno chiuso la serie dei cinque tuffi di finale con 327,90 punti davanti alle ucraine Olena Fedorova-Anna Pysmenska (argento con 312,00) e alle russe Anastasia Pozdnyakova-Svetlana Filippova (bronzo con 307,50). Davanti a un tifo da stadio (sugli spalti della tribuna ungherese era tutto un tricolore, con gli amici delle due azzurre, il fidanzato di Tania e il fan club), le due azzurre si sono abbracciate a lungo quando, completato l'ultimo tuffo, hanno avuto la certezza dell'oro. Poi sul podio l'Inno di Mameli cantato insieme, e con loro tutta la tribuna. ''Ci assomigliamo parecchio - sorride Tania Cagnotto - sono molto contenta, ma abbiamo dimostrato come sono i tuffi. Un giorno hai fiducia nei tuoi mezzi e poi passano un po' di ore e sei di nuovo sotto terra''. Le due tuffatrici si conoscono da 16 anni, fanno le vacanze insieme, si vestono quasi uguali e quando sono sul trampolino diventano una cosa sola. ''Andiamo d'accordo su tutto, ci divertiamo ad allenarci insieme, spettegoliamo: noi siamo amiche vere'', dice la Dallape'. E' soddisfatto anche il ct e papa' di Tania, Giorgio Cagnotto: ''Stavolta nulla da recriminare, una gara cosi' ce la possiamo portare dietro''. Le due ragazze, dopo la delusione nella prova individuale, raccontano di avere avuto difficolta' a prendere sonno: ma poi oggi si sono ritrovate, e dopo un pranzo in relax hanno sentito di nuovo la grinta per finire davanti a tutte e regalare all'Italia, nel giorno in cui cala il sipario, un oro preziosissimo.

VALENTINO ROSSI - DUCATI: MATRIMONIO È UFFICIALE
Il matrimonio dell'anno è finalmente ufficiale: Valentino Rossi e Ducati saranno insieme nel biennio 2011-12 per la conquista del titolo della MotoGp. L'annuncio è stato dato dalla Casa di Borgo Panigale, dopo quello della Yamaha che riferiva della partenza del nove volte campione del mondo.

FONTE: Leggo.it

18/08/2010
Dure punizioni ai giocatori dopo l'ammutinamento
FRANCIA. Anelka sospeso per 18 partite, Evra per 5, Ribery per 3

17/08/2010
Rossi veste rosso Valentino è salito sulla DesmoSedici
MOTO. Ufficializzato a Ferragosto il passaggio all'italiana Ducati
Il contratto di due anni sancisce un corteggiamento che andava avanti da sette anni. Preziosi: «Resterà avversario fino a Valencia. Poi lavoreremo insieme»

17/08/2010
Tommasi papà per la quinta volta
Grande festa in casa Tommasi. Damiano, sabato 14 agosto è diventato padre per la quinta volta. Mamma Chiara ha dato infatti alla luce Emanuele che va così ad aggiungersi a Beatrice, Camilla, Susanna e Samuele. Per l'ex centrocampista di Verona, Roma e Nazionale si tratta davvero di un momento magico. Gioie familiari, ma non solo, visto che Damiano è stato chiamato a far parte dell'Hellas. A breve, infatti, l'Anima Candida verrà inserita nei quadri del settore giovanile del Verona di Martinelli. Un'apertura importante da parte della società di via Torricelli che ha richiamato a sé anche Pierino Fanna (avrà il ruolo di insegnante di tecnica) e Pippo Filippini (dovrebbe essere nominato coordinatore degli osservatori). E la famiglia Tommasi? Cresce. In campo con i Falchi quest'anno si ritroveranno Damiano, Alfonso e Samuele, in attesa che anche Zaccaria si unisca, forse a campionato in corso, ai Falchi. Emanuele, ultimo nato, oltre ai fratellini trova uno schiera di cuginetti ad accoglierlo: Matilde, figlia di Alfonso; Caterina e Matteo, figli di Zaccaria; e infine Nicola e Mattia i due bambini di Anita, sorella dei quattro falchi di Vaggimal. S.A.

FONTE: LArena.it
Condividi questo articolo:
Vota su WikioSegnala su SourceForgeSegnala su BookmarkTrackerCondividi su MeemiSegnala su MYLinkVault

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#MilanVerona Fossati


Wallpapers gallery