L'HELLAS continua con la politica dei giovani: dal BRESCIA PAGHERA, MARTINA RINI e CAROPPO! Intanto la TRIESTINA deve trovare 2,8 mln per la B...

Pubblicato da andrea smarso mercoledì 21 luglio 2010 23:08, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento



MERCATO
Altri 3 giovani in ingresso per l'HELLAS: dopo LYSYAK DOS SANTO, KHADREJNANE, TAURINO, PEDRO, COBREA e TORREGROSSA ecco i centrocampisti PAGHERA e MARTINA RINI ed il portiere CAROPPO, i primi due in prestito con diritto di riscatto il terzo in comproprietà. Con questi ingaggi le 'facce nuove' salgono a 14! Certo non tutti saranno confermati, in pochi giocheranno da titolari e, sopratutto i giovani, dovranno accontentarsi di qualche spezzone di partita in tutta la stagione ma se RIVOLUZIONE (l'ennesima) non si vuol chiamare allora cos'è? E non è nemmeno finita qui perchè 'Gibo' è ancora attivo sia in uscita (ora per forza di cose bisogna sfoltire) che in entrata! Largo (anche) ai giovani dunque ma perchè questa 'gestione allegra'? Non si doveva mantenere una gestione oculata tesa ad abbassare il monte ingaggi e ad evitare gli sprechi? Dubito che SICILIANO sia di colpo ammattito e del resto GIBELLINI sa il fatto suo (giovani si ma di qualità, almeno sulla carta) però... A che servono i prestiti se non a valorizzare giocatori che poi andranno a maturare lontano da Verona? Boh... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Sant'Anna d'Alfaedo 2-10 Hellas Verona amichevole estiva

CHI POTREBBE ARRIVARE:
PORTIERI
Aggregato in prova il messicano Josìè ROCCHI, preso in prestito CAROPPO ma con il possibile addio di RAFAEL (che più si va avanti e meno appare probabile) GIBELLINI è alla ricerca di un numero uno che garantisca affidabilità e qualità: i nomi nuovi sono ANANIA che dalla PRO PATRIA s'era proposto qualche giorno fa ed ACERBIS del GROSSETO che scambierebbe il giocatore con l'estremo difensore brasileiro-veronese. Rimangono in ballo le idee FRANZESE (NOCERINA), FIORILLO (SAMPDORIA) e PUGGIONI (PIACENZA) ma più passa il tempo e meno quei nomi tornano in ballo... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

DIFENSORI
Continua la ricerca di un centrale da affiancare a 'CeccaBomber' ed ABBATE (ANSELMI 'scaricato' quasi ufficialmente): chiesta alla ROMA la disponibilità del giovane MALOMO. Il LUMEZZANE vuole EMERSON RAMOS BORGES (centrale brasiliano 29enne a metà fra LUMEZZANE e TARANTO) e offre al giocatore un pluriennale ma lui vuole fermamente il VERONA, come finirà? ACCURSI non pare più cosi vicino mentre rimane viva la pista per l'ex BERGAMELLI che però all'ALBINOLEFFE è molto stimato ed i bergamaschi faranno il possibile per trattenerlo; a lui si è aggiunto nelle ultime ore un altro nome che a Verona conosciamo bene: CONTI... L'HELLAS sembra aver definitivamente perso interesse per COSENZA (ANCONA), IORIO (svincolatosi dal PIACENZA), GERVASONI e GALÁN RUEDA (svincolatosi dal PENAROL) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]




CENTROCAMPISTI
ESPOSITO dopo aver parlato con GIANNINI ha fatto dietro-front sulla richiesta di cessione ma GIBELLINI guarda comunque al reparto di centrocampo: l'arrivo del gioiellino 19enne PAGHERA e del 20enne MARTINA RINI dal BRESCIA, 'portati a casa' MANCINI e SCAGLIA è seguito anche VIOLA 21enne della REGGINA. Beppe GRECO, già in gialloblù dal 2006 al 2008 e possibile nuovo rinforzo della mediana, è stato ingaggiato dal GROSSETO; sfumato anche l'aquisto di MOUNARD che s'è accasato al SIENA rimangono in 'stand-by' PEDERZOLI del GALLIPOLI in crisi economica, SPINALE (32enne nativo di Verona che però sembra esigere troppo dal punto di vista economico) DE CECCO, CARRUS ed il giovane RONALDO (trequartista brasiliano) coinvolti nella debacle finanziaria del MANTOVA e poi VENITUCCI che ha giocato nell'AREZZO ma è di proprietà JUVENTUS. A centrcampo si guardava anche a CASCIONE, (REGGINA) e LANER (prodotto del vivaio veronese attualmente all'ALBINOLEFFE). Per il giovane VENEZIA, giovane uomo della mediana del GELA che ha giocato nell'Under 18 azzurra di ROCCA, sembra esserci stato poco più che un pettegolezzo (trattativa mai decollata e riconosciuta dai media veronesi) così come per il cubano REIDER RODRIGUEZ 21enne di proprietà JUVE che ha giocato in questa stagione nell'ALESSANDRIA [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

ATTACCANTI
Il VERONA stà evidentemente cercando un bomber di esperienza e dopo aver sondato il terreno per BUCCHI, esperto attaccante del CESENA, ora insieme alla CREMONESE sarebbe interessato a NASSI 33enne 'puntero' del MANTOVA. Da BENEVENTO una voce: HELLAS interessato all'attaccante GERMINALE. Le altre novità potrebbero riguardare i 'cavalli di ritorno' GIRARDI (che ha giocato a MODENA nella passata stagione ma è sempre rimasto di proprietà CHIEVO) e TIBONI già 'promesso' al campionato polacco; pur di tornare a giocare stabilmente al 'Binti' i due attaccanti sarebbero disposti a tagliarsi l'ingaggio. Ci sarebbe stato un interessamento anche per LONGONI (attaccante argentino di proprietà AREZZO 14 gol nella passata stagione al CATANZARO) che è marcato stretto anche dal GROSSETO. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

CHI POTREBBE PARTIRE:
Sirene modenesi per CAMPISI: la società della Ghirlandina avrebbe chiesto notizie su mediano appena riscattato interamente dall'HELLAS alle buste. 'Fulmine a ciel sereno': il VARESE neopromosso in B avrebbe sondato il terreno per PUGLIESE ma il terzino, in accordo con GIANNINI, è al momento incedibile... Dato per scontato l'addio di DALLA BONA. Rimane sempre vivo l'interesse attorno a quello che è stato il capocannoniere dell'HELLAS 2009-2010: Andy SELVA, è seguito dall'ATLETICO (ex CISCO) ROMA, dal GUBBIO, dallo SPEZIA, dal SAN MARINO e pure dalla CREMONESE e dal COSENZA che nel frattempo avrebbero chiesto notizie anche su ANSELMI. Richiestissimo in Seconda Divisione anche il giovane BORGHESI dalle giovanili e in scadenza... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
RuoloNomeStato contrattoNote
ALL.GIANNINIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ALL.REMONDINAIn scadenza a Giugno 2010Esonerato a fine stagione
POR.CECCHINI?Ha giocato in Serie D nel Villafranca (18 presenze)
POR.INGRASSIATornato al PALERMO per fine prestito-
POR.CAROPPOIn comproprietà col BRESCIA-
POR.RAFAELDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
POR.ROCCHIIn prova-
DIF.ABBATEDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012Nuovo acquisto dal GALLIPOLI
DIF.ANSELMIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.BERTOLUCCIComproprietà con la SANGIOVANNESEPrestato all'ESPERIA VIAREGGIO
DIF.CANGIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.CAMPAGNATornato alla JUVENTUS per fine prestito-
DIF.CECCARELLIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.COMAZZISvincolatoIngaggiato dallo SPEZIA
DIF.DIANDARientrato dal prestito alla SANGIOVANNESE
(30 presenze 3 gol)
-
DIF.MASSONIComproprietà col SASSUOLOPrestato all'ESPERIA VIAREGGIO
DIF.PEDROIn prova?-
DIF.PUGLIESEDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
CEN.BURATOTornato al CHIEVO per fine prestitoGirato al SUDTIROL
CEN.CAMPISIDefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS 0 € ATALANTA 0 €
-
CEN.ESPOSITODefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS 120mila € SIENA ? €
-
CEN.GARZONDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
CEN.KHADREJNANEIn prova-
CEN.LYSYAK DOS SANTOIn prova?-
CEN.MANCINI--
CEN.MARTINA RINIIn prestito dal BRESCIA-
CEN.PAGHERAIn prestito dal BRESCIA-
CEN.PENSALFINI-Ceduto al TARANTO
CEN.RUSSODefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
CEN.SCAGLIA--
CEN.TAURINOIn prova-
ATT.BERRETTONIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ATT.CIOTOLADefinitivo, in scadenza a Giugno 2012Prestato con diritto di riscatto al TARANTO
ATT.COLOMBODefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
ATT.DI GENNARODefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS +300mila € GALLIPOLI ? €
-
ATT.FARIASTornato al CHIEVO per fine prestito-
ATT.FERRARI--
ATT.FILIPPINIBerettiPrestato alla SAMBONIFACESE
ATT.LE NOCI--
ATT.RANTIER-Ceduto al TARANTO
ATT.SCAPINIDefinitivo, tornato dal prestito alla PRO BELVEDERE VERCELLI-
ATT.SELVADefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
ATT.TORREGROSSAIn comproprietà con l'UDINESE-
ATT.VRIZBeretti tornato dal prestito all'ITALA SAN MARCO-


LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
                  I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
                  I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza oppure venduti o girati in prestito.



[DICONO]
Matteo ABBATE, nuovo acquisto del reparto centrale, si presenta: «L’Hellas è un punto d’arrivo della mia carriera. Considero questa città e questa piazza importantissime a livello calcistico. Il posto me lo devo conquistare, ma tra me e Giannini c’è grande stima. Il mister è un vincente, uno che sa cosa vuole e che viene a Verona a giocarsi una grande occasione. Io credo che riuscirà a trasmettere anche a noi questa sua voglia di vincere e questo entusiasmo» (Leggo.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
DI GENNARO all'attacco della nuova stagione «Sono contento di essere rimasto qua. Dobbiamo cancellare la delusione e mettere in campo tanta rabbia Giannini è un tecnico determinato e pretende sempre il massimo» (LArena.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
GIBELLINI sulla prima amichevole dell'HELLAS formato GIANNINI: «Si è trattato di una sorta di primo allenamento, non c'è nulla da scoprire. I ragazzi hanno iniziato da poco gli allenamenti, di conseguenza la condizione è assolutamente carente. Però si nota già qualche piccolo tentativo di giocare la palla» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
'Il Principe' GIANNINI dopo l'amichevole col Sant'Anna d'Alfaedo: «Le indicazioni sono positive perchè nessuno si è fatto male nelle prime uscite le gambe non sono al cento percento e ci si preoccupa delle possibilità di perdere qualcuno per strada. Stiamo facendo un buon lavoro, per quanto riguarda il gioco espresso in campo ho visto cose positive ed altre negative, come normale. Non ci conosciamo ancora bene, difetti ed ingenuità vanno corrette, tutto sommato il livello è stato mediocre». Russo ha giocato sulla linea difensiva, mentre Berrettoni ha arretrato il raggio d'azione: «Stiamo cercando di inserire un ulteriore centrale, l'ex Gallipoli si è sacrificato, può imparare ad essere più riflessivo. La necessità di un difensore è sotto gli occhi di tutti, lo stiamo individuando. Qualcuno si è già accasato, ma gli interventi vanno effettuati in quel reparto». Anche in avanti qualche modifica sarà apportata: «Non è semplice sfoltire il reparto avanzato, pur con la volontà di togliere qualcuno ed aggiungere nuovi atleti, caratterizzati da forti stimoli. Persone come Esposito hanno poi scelto di rimanere, devono essere tranquilli e convinti del lavoro che stanno per affrontare. L'approccio mentale e la convinzione sono basilari, in questo caso la risposta è stata chiara» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[ALTRE NEWS]
Finisce 10 a 2 per l'HELLAS la prima amichevole del VERONA 2010-2011: disputatisi 3 tempi da 45 minuti con giocatori chiaramente molto appesantiti dai carichi di lavoro di inizio stagione, i gol nel secondo tempo ad opera di FERRARI-PUGLIESE-PEDRO (doppiette) e nel terzo di SELVA-SCAPINI-COLOMBO (doppiette).
IL CAMPIONATO DI LEGA PRO PARTIRÀ IL 22 AGOSTO: Ci sarà anche l'HELLAS? Nel frattempo FANTINEL, patròn della TRIESTINA, cerca disperatamente 'aiutanti' la fidejussione. Servono quasi 3 milioni entro dopodomani. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Gol umiliante di testa a porta vuotaMassive crash Seat Leon Eurocup 2010 Brands-Hatch (HD)Resumen Primera B Chile Petrobras - José Pedroso intenta estrangular al árbitro

[IN BREVE]
SERIE B: Dopo l'addio della coppia CORINI-MAGALINI il PORTOSUMMAGA, ancora senza stadio, riparte da VIVIANI in panchina; il neo mister lagunare nella passata stagione allenava la SAMBO.
CALCIO SUDAFRICA: Solo davanti alla porta segna di testa ma con la palla a terra! (da 'boci' l'emo fàto tùti)
MOTORI: Spettacolare incidente per CARVALHO nel 'Brands Hatch'... Per fortuna ne esce illeso.
CALCIO CILE: Tu mi espelli? E io ti strangolo!
CICLISMO: Al Tour De France il fairplay non è di casa... SCHLECK perde la catena, CONTADOR lo supera e vince, prendendosi la maglia gialla, con un distacco di 8 secondi!
VITA DA EX: BOGDANI passa dal CHIEVO al CESENA! Troverà in panchina un'altro ex: Massimo FICADENTI. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]



20/07/2010
Paghera, Caroppo e Martina Rini passano al Verona
IL MERCATO. Tre giovani in uscita
E se Baiocco va in Inghilterra è Morrone la prima alternativa

Il Verona ha tesserato tre giovani del Brescia: Fabrizio Paghera ('91), Marco Martina Rini e Andrea Caroppo, entrambi del ‘90. I primi due, centrocampisti, sono stati trasferiti in prestito, con diritto di riscatto; l'ultimo, portiere, in comproprietà. I gialloblu se la stanno vedendo con la Triestina per salire in B, e occupare il posto lasciato libero dall'Ancona, escluso dal Consiglio Federale a causa di gravi problemi finanziari. Paghera, 12 presenze nell'ultima stagione di B, è diventato titolare con Beppe Iachini, che lo ha lanciato nel ruolo di regista. Poi si è rotto il braccio con l'Under 19, ed è uscito di scena. Con il Brescia Martina Rini ha giocato solo due spezzoni (nel 2007-08). Caroppo, originario di Lecce, è stato prestato all'Olbia (Seconda Divisione) di Rusconi e, lo scorso gennaio, al Palermo Primavera, col quale ha raggiunto la finale di coppa Italia, persa con il Milan. È stato convocato da Rocca nell'Under 20.

Sul piede di partenza anche Davide Baiocco. Il centrocampista dovrebbe firmare un contratto biennale col Crystal Palace. Il Brescia sembrerebbe intenzionato a sostituirlo con Stefano Morrone, '78, del Parma, ex Cosenza, Empoli, Piacenza, Venezia, Palermo, Livorno. Si tratterrebbe dell'ennesima operazione sull'asse Ghirardi-Corioni. Il procuratore di Morrone, Moreno Roggi, ha però smentito. «Impossibile -ha commentato l'ex difensore della Fiorentina-. ma nel calcio può succedere di tutto». Sempre aperto il canale col Torino, che vorrebbe confermare Gigi Scaglia e cedere al Brescia David Di Michele. Dell'Inter fanno gola Jonathan Biabiany (22 anni), Viktor Obinna (23) e David Suazo (30), il cui ingaggio però è alto.

FONTE: BresciaOggi.it


CALCIOMERCATO
Verona, per Campisi c'è il Modena
21.07.2010 13:15 di Andrea Zalamena
L'esterno gialloblù Luisito Campisi, poco utilizzato la scorsa stagione da mister Remondina, potrebbe essere girato in serie cadetta: sul giocatore, classe '87, si è fatto sotto ultimamente il Modena.

CALCIOMERCATO
Hellas Verona, Paghera e Martina Rini nel mirino
19.07.2010 08:30 di Lorenzo Casalino
L'Hellas Verona è pronta ad intavolare una trattativa con il Brescia per arrivare a Paghera e Martina Rini. Il club gialloblù conta di raggiungere l'intesa in breve tempo per dirottare poi il mercato sui nuovi obiettivi.

FONTE: TuttoLegaPro.com


LEGA PRO
Cremonese, due rinforzi si avvicinano
20.07.2010 19.52 di Andrea Lolli
Rinforzare reparto centrale della difesa e l'attacco, questo è l'obiettivo della Cremonese nei prossimi giorni. A questo proposito il club lombardo avrebbe individuato in Fabrizio Anselmi (32) e Cristian Bertani (29) gli uomini giusti e starebbe lavorando per assicurarseli. Il primo è nella lista dei partenti del Verona e si era messo in luce con la maglia del Sassuolo, mentre il secondo ha contribuito in maniera importante alla promozione in serie B del Novara.

SERIE B
Atalanta, sirene polacche per Tiboni
18.07.2010 19.45 di Claudio Colla
Già seguito da AlbinoLeffe e Hellas Verona, l'attaccante dell'Atalanta Christian Tiboni (22), di ritorno dal prestito all'Ascoli, è "corteggiato" anche dal Wisla Cracovia, club polacco interessato a un eventuale acquisto a titolo definitivo.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Mercoledì 21 Luglio 2010
Il difensore si presenta. L’Hellas nella Coppa Italia di A e B
Abbate: «Verona, punto d’arrivo Giannini? Uno con le idee chiare»
di Gianluca Vighini
VERONA - «L’Hellas è un punto d’arrivo della mia carriera. Considero questa città e questa piazza importantissime a livello calcistico». Matteo Abbate, per anni colonna della difesa del Piacenza, nell’ultima stagione al Gallipoli, è uno dei volti nuovi del Verona di Giannini. Uno dei giocatori che il tecnico ha voluto in gialloblù per cercare di fare un gruppo solido e unito fin dall’inizio. «Il posto me lo devo conquistare - spiega subito Abbate -, ma tra me e Giannini c’è grande stima. Il mister è un vincente, uno che sa cosa vuole e che viene a Verona a giocarsi una grande occasione. Io credo che riuscirà a trasmettere anche a noi questa sua voglia di vincere e questo entusiasmo».
Pochi alibi. I tifosi hanno fatto sapere alla squadra che dopo quanto è successo l’anno scorso, quest’anno ci saranno pochi alibi. «E’ logico che sia così - ammette Abbate -, ma qui dobbiamo essere bravi noi a vincere e a portare i tifosi dalla nostra parte».
Speranze ripescaggio. Entro venerdì il Verona dovrà presentare la richiesta per il ripescaggio in serie B più le garanzie che ammontano a due milioni di euro. In questo momento è impossibile chi è in testa tra Hellas e Triestina che giocheranno questa gara fuori dal terreno di gioco. La Triestina è in vantaggio nel coefficiente relativo alla classifica che incide per il cinquanta per cento del punteggio. Il Verona è in vantaggio negli altri due (tradizione e spettatori), ma non si sa a che punto sia invece la Triestina. Da qui nascono interpretazioni e dubbi, visto che le classifiche ufficiali non sono trasparenti e restano segrete. Fantinel, presidente alabardato, intanto ha fatto sapere: «Per la B servono 2 milioni e ottocentomila euro. Mi serve un aiuto dalla città...».
Domani seconda amichevole. L’Hellas scenderà nuovamente in campo domani per la seconda uscita stagionale. Sempre sul campo di Fosse alle 18 sarà di scena il Lizzana, formazione che milita nel campionato di Prima categoria trentina.
Le date di Prima Divisione e Coppa Italia. Il campionato prenderà il via domenica 22 agosto. Il Verona è tra le 27 di Lega Pro che parteciperà alla Coppa Italia di A e B. (ass)

Martedì 20 Luglio 2010
Il tecnico gialloblù dopo la prima uscita
Giannini: «Verona, bisogna fare di più»
di Gianluca Vighini
VERONA - «Cresceremo in fretta. Per ora sono soprattutto contento che nessuno si è fatto male. Ho visto cose buone, altre meno. Una partita mediocre». C’è molto da lavorare in casa Hellas. Lo sa, perfettamente mister Giuseppe Giannini (nella foto Novelli), dopo la prima uscita a Fosse contro il Sant’Anna d’Alfaedo. «Però i primi giorni sono andati bene - commenta il tecnico - ma dovremo fare molto di più».
Russo in difesa. Ha sorpreso l’inserimento di Russo tra i tre della difesa. «E’ evidente - spiega Giannini - che stiamo cercando un giocatore in quel ruolo. Beppe comunque si è adattato: gli farà bene imparare i movimenti anche in quella posizione». Giannini ha confermato indirettamente che Anselmi non fa più parte della rosa e sarà ceduto.
Attacco da sfoltire. La prima linea è stracolma di giocatori, molti dei quali dovranno essere ceduti. «Qualcuno partirà - aggiunge Giannini - e sarà rimpiazzato. Di Gennaro? Mai avuto problemi con lui. A Gallipoli i problemi erano altri e Francesco aveva un po’ perso l’entusiasmo».
Esposito resta. Risolto il rebus di centrocampo dove Giannini punta forte su Gennaro Esposito, rimasto nonostante le sirene che arrivavano dalla B. «Ho parlato con lui - dice il Principe - e mi è sembrato convinto. Convinzione che ho visto anche in campo e questo mi fa molto piacere».
Baby d’oro. Continua la politica dei giovani. Ieri il Verona ne ha presi addirittura tre dal Brescia. Il giovane Under 19 Fabrizio Paghera, classe 1991, 12 presenze con la squadra di Beppe Iachini. Marco Martina Rini, anche lui centrocampista del ’90; e il portiere Andrea Caroppo, 20 anni, l’anno scorso prestato dalle rondinelle al Palermo. (ass)

Lunedì 19 Luglio 2010
Tanti sono i gol, il primo è di Pugliese, al Sant’Anna di Tommasi
Il Verona targato Giannini è già da 10
di Gianluca Vighini
VERONA - Dieci a due per l’Hellas. Buoni fraseggi, il tentativo di giocare palla a terra, molto ancora da fare e da lavorare. Il primo test contro il Sant’Anna di Damiano Tommasi, ha fatto già vedere, sebbene alla fase ancora embrionale, che cosa vuole il nuovo allenatore Giuseppe Giannini dai suoi ragazzi.
Modulo con il rifinitore. Si parte con un 3-4-1-2 che Giannini adatterà più volte durante la partita, diventando un 3-5-2 e un 3-4-3. Questo l’undici iniziale: Rafael; Russo, Ceccarelli, Abbate; Cangi, Esposito, Mancini, Scaglia; Berrettoni; Le Noci, Di Gennaro.
Arrivano le punte. Man mano che passano i minuti, complice anche il fisiologico calo del Sant’Anna, il Verona sale in cattedra. Il gioco è più fluido, anche gli esterni arrivano al tiro con facilità. E la doppietta di Pugliese (che segna il primo gol stagionale) non è un caso. Solo la linea difensiva sembra un po’ lenta. Ma qui servono test più probanti per un giudizio definitivo. L’impressione, comunque, è che serva un giocatore più agile e veloce nel reparto arretrato. I gol del Sant’Anna sono stati segnati da Benedetti e da Tommasi (fratello di Damiano, ex di Verona e Roma).
La doppietta è servita. Oltre alla doppietta di Pugliese hanno segnato due gol anche il nuovo arrivato Ferrari, Scapini (tornato alla base), e Selva. Il vecchio Andy ha fatto capire che, se resterà, si dovrà fare i conti anche con lui. A secco invece Di Gennaro e l’atteso Le Noci. Gol finale anche per Colombo e una rete per il brasiliano Joao. Qualche buona giocata è arrivata da Hakim Khadrejnane, il giovane talento francese che il Verona ha strappato alla concorrenza delle più titolate squadre europee. (ass)

FONTE: Leggo.it


FANTINEL CHIEDE UN CONTRIBUTO «TRIESTE, ADESSO DEVI AIUTARMI»
Il ripescaggio in B>> Entro dopodomani gli servono 2,8 milioni, ma alla fine li troverà. Appello sul “P i ccolo”
Il presidente conta di sbloccare il credito che vanta col Comune

Niente illusioni
Andrea Spiazzi Verona
Per la serie B dovrò sborsare 2,8 milioni di euro, la città deve aiutarmi». Sembra un grido d’allarme quello lanciato sul “Piccolo” dal presidente della Triestina Stefano Fantinel, in vista di dopodomani, quando dovrà essere pronto a garantire la cifra per il ripescaggio in serie cadetta. Invece, purtroppo per l’Hellas, pare che non lo sia. I biancorossi, che ieri hanno presentato il nuovo allenatore Iaconi, sono tranquilli: per loro la B è una certezza solare, offuscata solo da una leggera nube, quella del ricorso al Coni che presenterà l’Ancona dopo il no del Consiglio federale alla richiesta di iscrizione al campionato. Difficile, tuttavia, che i marchigiani possano pensare di vincere il ricorso, data la situazione economica pesantissima del club.

La Triestina, quindi, sta già pensando la squadra in chiave serie B. Non sembra scalfire la persuasione degli alabardati nemmeno la graduatoria che verrà stilata, essendo convinti di essere primi rispetto al Verona. Se poi la situazione dovesse essere diversa, vale la pena ricordare chi sia Fantinel. Il patron biancorosso è proprietario di un’azienda vinicola di Spilimbergo che porta il suo nome e già vincitrice di premi negli USA e in Inghilterra. Inoltre è presidente dei prosciuttifici Testa e Molinaro di San Daniele del Friuli. Nel 2009 ha lanciato il progetto di una vodka "made in Italy", insieme a Lapo Elkann. Gli aiuti non mancherebbero, dunque, anche a livello di palazzo. Inoltre la stampa triestina lascia intendere che Fantinel, avendo un credito col Comune per essersi sobbarcato i costi dei tornelli e degli adeguamenti dello stadio, stia in realtà “battendo cassa”, versando lacrime sul fatto di dover sborsare i denari per la B. Per l’Hellas, dunque, la possibilità di un ripescaggio sembra essersi affievolita.

Lega Pro: via il 22 agosto La Lega Italiana Calcio Professionistico ha diramato le date di inizio e fine della stagione 2010-2011. Si comincia con la Coppa Italia, la cui fase eliminatoria prevede cinque turni: il 15, 18 e 25 agosto, poi l’1 e l’8 settembre. Prima e Seconda Divisione inizieranno il campionato il 22 agosto con soste il 26 dicembre e il 2 gennaio. Si giocherà anche sabato 23 aprile (vigilia pasquale) e si finirà il 15 maggio. Playoff e Playout scatteranno il 29 maggio e chiuderanno il 19 giugno. Il campionato Berretti inizierà sabato 18 settembre. L’He l l a s parteciperà anche, come lo scorso anno, alla Tim Cup, essendosi classificata nelle prime sette.

RIPESCAGGIO, L’HELLAS CI CREDE
Una poltrona per due>> Triestina favorita ma la Figc ha grande discrezionalità. Venerdì prima scadenza
La Triestina deve “p re n ot a r s i ” versando due milioni di euro: se non lo farà, perderà il diritto

Decisione il 30 luglio
Andrea Spiazzi Verona Verona e Triestina sul filo di lana per un posto in Serie B, con un presunto vantaggio degli alabardati di pochi punti nella graduatoria che esce dai “Criteri e procedure di ripescaggio nei campionati professionistici 2010-2011” stilati dalla Figc. Il 30 luglio ci sarà il verdetto, con l’annuncio della composizione dei campionati. A Trieste c’è aria di ottimismo e già il 23 si saprà se la proprietà avrà il denaro necessario per “p r e n ot a r e ” il ripescaggio (un milione di euro a fondo perduto) e per l’iscrizione (un altro milione). In casa Hellas, su questo fronte, Siciliano è stato chiaro: «Ci faremo trovare pronti».

Per essere riacciuffati in B la graduatoria tiene conto al 50% della posizione in classifica cui è assegnato un punteggio (gli alabardati sono in vantaggio sull’Hellas di 5 punti), e al 25% della tradizione sportiva (numero campionati nelle varie categorie e palmares) e del numero degli spettatori. In queste due ultime voci il Verona supera i biancorossi e rende il divario finale molto esile. Il regolamento non è chiaro in alcuni punti e quindi non si può fare un calcolo macchinetta alla mano. Questa nebulosità presta il fianco ad interpretazioni e al fatto che potrà essere il peso politico in Federazione ad avere la meglio.

Si stanno infatti gettando a pesce sul problema anche gli amministratori di varie città d’Italia, che ben conoscono il valore del pallone per il popolo. È nato tra loro un sodalizio, un gruppo di pressione che chiede alla Figc di abbassare il costo delle fidejussioni necessarie alle iscrizioni e ai ripescaggi. Anche a Verona Tosi si dice pronto a parlare col presidente della Lega Pro Macalli. Insomma, ancora una volta si verseranno fiumi di parole, ognuno vorrà avere ragione e forse ci saranno dei ricorsi che faranno slittare in avanti anche la data di avvio dei campionati. Ci sono quindi tutti gli ingredienti per un bel pastrocchio all’italiana, e, come sempre, i tifosi non possono far altro che attendere la sorte.

MERCATO
Interessa Acerbis portiere del Grosseto Dal Brescia arrivano tre giovanissimi
>> In gialloblù tre giovani dal Brescia: sono Andrea Caroppo, Marco Martina Rini e Fabrizio Paghera. Il primo, estremo difensore classe 1990, arriva in compartecipazione, gli altri, centrocampisti del '90 e del '91, in prestito con diritto di riscatto. Carroppo è stato nell’Olbia, dove nel finale del 2009 ha giocato titolare in Seconda Divisione. Ingaggiato dal Palermo agennaio, in aprile è statoconvocato nell’Under 20. Paghera vanta 12 presenze in cadetteria, Martina Rini due.

In uscita: Pensalfini al Taranto è una telenovela che si doveva chiudere nei giorni scorsi ma che pare doversi protrarre ancora. In avanti si vuole resettare: dopo la partenza di Rantier (Taranto) si attendono quelle di Selva, Di Gennaro e Colombo. Anche Espositonon dovrebbe avere vita lunga in gialloblù.

Portiere: l’Hellas ha sondato il Grosseto per Acerbis. Potrebbe inoltre rientrare Tiboni, mentre Domenico Girardi si ridurrebbe l’ingaggio pur di tornare a giocare a Verona. A.S.

A FOSSE
L’Hellas di Giannini diverte e si diverte subito dieci gol contro il Sant’Anna
Lorenzo Montiroli Verona
Dieci gol per il Verona nella prima uscita stagionale, contro il Sant’Anna di Damiano Tommasi che milita in Seconda Divisione. Accompagnata, come al solito, da tanti tifosi ansiosi di seguirne i primi passi, la squadra di Giuseppe Giannini ha messo in mostra qualche buona trama di gioco, ma anche una difesa un po’ st a t i c a , che ha incassato un paio di reti (una delle quali segnata proprio da Tommasi).

Nell’Hellas la parte del leone l’hanno fatta il nuovo arrivato Ferrari, Pugliese, Scapini e Selva, autori di una doppietta a testa, mentre gli altri due gol sono stati realizzati da Pedro e Colombo. Mentre la squadra proseguirà la preparazione precampionato, in questa settimana si dovrebbe sapere qualcosa in più circa il possibile ripescaggio in Serie B. Le chances, vadetto, non sono moltissime: la Triestina sta regolarizzando la propria posizione e la Figc sembra orientata a preferirla sfruttando la propria discrezionalità in materia.

Nel frattempo, infine, Giovan Battista Lancini, l’uomo che aveva tentato di acquistare il Verona con una montagna di euro falsi ai tempi della presidenza Arvedi, dovrà restare in carcere sino al 2017: la Cassazione, infatti, ha confermato la condanna per ricettazione, falso, truffa e bancarotta fraudolenta.

FONTE: DNews.it


21/07/2010
Di Gennaro non perde tempo «Abbiamo già voltato pagina»
VOGLIA DI RISCATTO. L'attaccante è uno dei punti di forza del nuovo Verona. «Sono contento di essere rimasto qua»
«Dobbiamo cancellare la delusione e mettere in campo tanta rabbia Giannini è un tecnico determinato e pretende sempre il massimo»

Ha le idee chiare e non si volta indietro. Anche se la delusione non si può cancellare con un colpo di spugna. «La rabbia è tanta, adesso dobbiamo metterla in campo, non ci sono alternative», taglia corto Francesco Di Gennaro. Arrivato in gennaio per trascinare il Verona in B a suon di gol, l'attaccante napoletano ha deluso le aspettative dopo aver realizzato due gol nelle prime partite con la maglia gialloblù.

Poi il declino della squadra e l'incapacità dei singoli di dare una scossa al gruppo. Un periodo negativo che ha portato prima alla sconfitta con il Portogruaro in campionato e poi al ko di Pescara nel ritorno dei play off. Impossibile dimenticare quei sette punti di vantaggio sulla seconda gettati al vento in pochi mesi. «Una grande amarezza - sottolinea Di Gennaro - può servire da lezione ma non deve diventare un problema in più. Non ci possono essere altre giustificazioni. La società ha deciso di ripartire, ha voltato pagina e anche noi dobbiamo essere pronti a recepire questo messaggio. Stiamo lavorando per la nuova stagione, dobbiamo farci trovare pronti per centrare il nostro obiettivo».

L'arrivo di Giuseppe Giannini sulla panchina del Verona ha portato cambiamenti importanti anche negli schemi del Verona. Addio al tridente offensivo, ecco due punte con cinque centrocampisti. Grande inserimenti sulle fasce con la possibilità di giocare tra le due linee anche delle due mezzali. Si è visto nel primo tempo contro il Sant'Anna d'Alfaedo, Mancini e Berrettoni si sono proposti con continuità, in questo schieramento i due attaccanti devono dare profondità alla manovra per creare spazi. Fondamentale il ruolo di Di Gennaro. «Cerco di fare quello che mi chiede il mister e di rendermi utile alla squadra - continua l'attaccante del Verona - adesso dobbiamo lavorare per trovare l'equilibrio. Sicuramente cambia molto rispetto alla scorsa stagione ma i giocatori adesso sono più preparati, si adattano a più ruoli. Tra l'altro ho già giocato a Gallipoli con Giannini, so che cosa vuole il mister». Di Gennaro poteva lasciare il Verona ma è diventato uno dei punti fermi dello schieramento scaligero, voluto da Giannini e da Gibellini. Non manca però la concorrenza. Probabilmente qualche giocatore partirà nelle prossime settimane ma in questo momento sono almeno sette gli attaccanti a disposizione del tecnico che ha solo l'imbarazzo della scelta. Ma la concorrenza potrebbe alimentare qualche rottura all'interno dello spogliatoio. «La concorrenza professionale non è un problema - assicura Di Gennaro - non possiamo alimentare già queste voci prima dell'inizio del campionato. Una squadra che deve raggiungere obiettivi importanti non può lasciare nulla al caso, più giocatori ci sono e meglio è. Così anche in allenamento tutti devono dare qualcosa in più per conquistare un posto da titolare e questo può fare bene al gruppo».

Qualche problema di troppo nella prima uscita dell'anno, soprattutto nel primo tempo che si è concluso senza reti, «Ci stiamo allenando da pochi giorni e siamo carichi di lavoro - spiega Di Gennaro - serve ancora un po' di tempo».
Si è riformata in riva all'Adige una «colonia Gallipoli». Francesco Cangi, Gennaro Esposito, Giuseppe Russo e Francesco Di Gennaro sono in gialloblù da tempo, adesso sono arrivati anche Scaglia, Abbate e Mancini più il giovane Taurino. Tutti giocatori che Giannini conosce bene perchè li ha già allenati in terra pugliese. Anche i giocatori conoscono bene il tecnico. «Un allenatore molto preparato - conclude Di Gennaro - e molto determinato. Sempre molto schietto, parla in modo diretto. con tutti. Ho un buon rapporto con lui anche se in più di un'occasione a Gallipoli mi ha lasciato in panchina. Ci sta perchè so che alla base delle sue scelte c'è sempre il bene della squadra».
Luca Mantovani

21/07/2010
Banca di Verona e Protec, inizia l'avventura con l'Hellas
L'APPUNTAMENTO. Oggi la presentazione a Sant'Anna d'Alfaedo
Si alza il sipario sui nuovi sponsor dell'Hellas. Questa mattina alle 11 al teatro comunale di Sant'Anna d'Alfaedo si terrà la conferenza stampa di presentazione dei main sponsor della squadra Banca di Verona e Protec. All'appuntamento, riservato agli organi d'informazione, prenderanno parte per il club di Via Torricelli il consigliere delegato Benito Siciliano, il responsabile marketing Federico Bosi ed il portavoce istituzionale Alessandro Pigozzi. Il logo dell'istituto bancario - main sponsor del Verona - comparirà sulle divise della formazione in occasione delle sfide casalinghe, così come quello dell'azienda impegnata nella progettazione, costruzione e commercializzazione di complessi immobiliari.

AL LAVORO. Procedono gli allenamenti della formazione scaligera, impegnata nella preparazione estiva nel ritiro di Fosse. Ieri mattina i gialloblù hanno lavorato in piscina presso il centro sportivo Cementirossi di Fumane, nel pomeriggio riscaldamento, calciotennis, partitelle su spazio ristretto, azioni undici contro zero, partitelle a tema, addominali e scarico al campo di Sant'Anna d'Alfaedo. Si sono aggregati al gruppo anche Andrea Caroppo, Marco Martina Rini e Fabrizio Paghera i tre baby calciatori che il Verona ha prelevato l'altro ieri dalla Primavera del Brescia.

AMICHEVOLE ALLE 17. La seconda sfida estiva della formazione di Giannini, in programma domani giovedì 22 luglio al centro sportivo di Fosse, è stata anticipata alle 17. Garzon e compagni affronteranno il Lizzana, squadra che milita nella Prima Categoria trentina.

20/07/2010
Rosa troppo ricca «Hellas, adesso è ora di vendere»
L'ANNUNCIO. Il ds Gibellini ordina l'alt. Inizia il mercato in uscita
Il primo a salutare sarà Pensalfini: oggi si potrebbe chiudere la trattativa con il Taranto. Pugliese piace al Varese. Esposito resta: «Ma se arriva l'offertona...»

«Gruppo numeroso. Siamo obbligati a vendere per poter tornare sul mercato». L'annuncio affisso fuori casa Hellas è firmato dallo stesso ds Mauro Gibellini. Così Pensalfini va a Taranto; piacciono i giovani Paghera, Martina Rini e Adamo. E forse c'è Nassi. «Ma adesso ci fermiamo. Dobbiamo sfoltire la rosa. Ci sarà tempo per tornare a comprare. E poi non sappiamo ancora a quale categoria siamo destinati». Dopo la prima uscita stagionale contro il Sant'Anna d'Alfaedo è dunque tempo di fare il punto della situazione. Gibo ha tarato così la strategia di rilancio del Verona. Sono arrivati molti volti nuovi. Molti resteranno, altri sono di passaggio. La mini rivoluzione, però, non è ancora finita. C'è tanto Gallipoli nel Verona di Beppe Giannini. E ci sono tante idee svolazzanti che andranno riprese al volo. Solo il lavoro, però, permetterà al Principe di inquadrare al meglio il suo disegno di gioco.

IL NUOVO CHE AVANZA. Abbate, Scaglia, Le Noci, Ferrari, Mancini sono il nuovo che avanza. I giovani Torregrossa, Rocchi, Cobrea, Taurino, Hakim e Joao Pedro rappresentano, invece, scommesse da vincere. A sommare il numero dei volti nuovi a oggi si arriva a quota undici. Giusto una squadra. E poi ci sono rientri e giovani Hellas. Insomma il gruppo si è gonfiato a dismisura. Le certezze non mancano. Ma è naturale che da qui al 31 agosto, termine ultimo per rifarsi il trucco sul mercato, molte cose potrebbero cambiare.

C'E CHI VA E CHI VIENE. Pippo Pensalfini sta per lasciare l'Hellas. Lo vuole il Taranto che si è già preso Rantier e Ciotola. E la trattativa dovrebbe chiudersi proprio oggi. La lista degli ex gialloblu quindi si allunga. E siamo appena all'inizio, perché Gibellini continua a ribadire che «nessuno è incedibili, anche se nelle valutazioni di mercato cercheremo sempre di salvaguardare il mantenimento di un apprezzabile livello tecnico». Gepy Pugliese piace al Varese, ma la società non intende privarsene. «Perché nessuno ha fretta», ribadisce il diesse del Verona. «Ma anche perché il mercato è fatto di tanta attesa. Noi abbiamo le idee chiare: sfoltire la rosa e poi guardarci intorno». Nel processo di riduzione degli ingaggi potrebbero rientrare un po' tutti. «Ma la verità del momento», ribadisce Gibellini, «è che non abbiamo ricevuto offerte concrete. E allora parlare di possibili cessioni di Colombo, Anselmi, Di Gennaro, Selva e chicchessia, in questo momento risulta fuori luogo». Di sicuro resterà Esposito. Il Verona lo ha riscattato, e per lasciarlo partire dovrà ricevere un'offertissima (si parla di minimo 700mila euro). «È con noi», ha tagliato corto Gibov, «è dovrà trascinare la squadra anche la prossima stagione». Parole chiare, il Gibo non scherza.

TRE NOVITÀ DA BRESCIA. Ieri, intanto, è arrivata nel pomeriggio l'ufficalità del trasferimento di tre giovani promesse dal Brescia. Si tratta dei centrocampisti Fabrizio Paghera, classe '91, l'anno scorso 12 presenze in B con Beppe Iachini, e Marco Martina Rini, 20 anni, anche lui forgiatosi nelle Rondinelle. E poi c'è anche il portiere Andrea Caroppo, 20 anni. Piace inoltre Andrea Adamo, difensore classe '91 del Palermo.Si parla, poi, da tempo di un interessamento dell'Hellas per l'ex attaccante del Mantova Maurizio Nassi. E poi c'è Mimmo Girardi, possibile cavallo di ritorno da Chievo, dopo la stagione a Modena. Ma per il momento: il Verona vende, poi si vedrà. S.A.

FONTE: LArena.it


21/07/2010 - 18:53
Fosse: mercoledì due sedute di allenamento
Procede a gran ritmo la preparazione estiva della formazione scaligera, che domani affronterà il Lizzana
FOSSE - Anche nel giorno precedente alla seconda uscita stagionale, in programma domani alle 17 contro il Lizzana, i gialloblù hanno affrontato due sedute di allenamento.

Al mattino addominali, stretching, andature, lavoro in palestra, tecnica sui tappetti elastici, possesso palla, ripetute, partitelle a tema e scarico. Nel pomeriggio riscaldamento, stretching, partitelle su spazio ristretto, tattica difensiva e scarico.
Ufficio Stampa

21/07/2010 - 14:25
Presentati i main sponsor Banca di Verona e Protec spa
Presso il teatro comunale di Sant'Anna d'Alfaedo conferenza stampa presenziata anche da Siciliano, Bosi e Pigozzi
SANT'ANNA D'ALFAEDO - Sono stati presentati questa mattina, presso il teatro comunale di Sant'Anna d'Alfaedo, i main sponsor dell'Hellas Verona: Banca di Verona e Protec spa. Davanti ad una folta platea, ha aperto le danze il portavoce istituzionale Alessandro Pigozzi, che ha ringraziato tutti i presenti ed introdotto le nuove collaborazioni del club di Via Torricelli: "Oggi viene sancito di fronte agli addetti ai lavori l'accordo con due veri e propri partner, che affiancheranno la società nel progetto. Sponsor provenienti dalla realtà cittadina, che contribuiscono alla costruzione di un sistema solido in prospettiva futura. Con le istituzioni condividiamo gli scopi, che comprendono il ruolo dell'Hellas nel tessuto cittadino. Grazie all'amministrazione locale, che ha permesso alla squadra di svolgere qui la preparazione pre-campionato, e a tutti coloro i quali credono in noi. Per definizione un'istituzione è una configurazione di struttura sociale, che governa o contribuisce a determinare il governo di due o più individui. L'Hellas Verona, come credo sportivo più amato di città e provincia, racchiude al suo interno molte di queste caratteristiche, e deve tendere a rafforzarsi. L'Hellas è anche un brand, specchio della veronesità da riconoscere ed esportare. Teniamo a sottolineare il senso di appartenenza nei confronti della città, in attesa di una collocazione al vertice del calcio italiano."

Prime dichiazioni ufficiali dopo il suo arrivo per il nuovo responsabile marketing Federico Bosi: "Ringrazio il club per l'opportunità che mi è stata concessa, in particolar modo il presidente Martinelli, che spero si rimetta in sesto quanto prima. Ho avuto la fortuna di lavorare a fianco dell'ambiente gialloblù negli ultimi otto anni, in quanto già da tempo responsabile dello sviluppo del sito ufficiale, da un anno editore del magazine e consulente marketing dal gennaio del 2010. La strategia commerciale è quella di una realtà dinamica, pronta ad operare con molteplici forze e a vari livelli. Credo moltissimo nel customer care, l'evidente sconforto generale dopo la mancata promozione poteva creare un pericoloso effetto domino, ma abbiamo studiato nuovi prodotti da collocare sul mercato per dare un contributo importante al marchio. Un marchio che non ha mai goduto di così tanta forza negli ultimi sei-sette anni, in virtù di una società sana, stabile, guidata da persone che sono prima di tutto tifose".

A completare il quadro Benito Siciliano, consigliere delegato gialloblù: "E' un piacere per me essere qui per suggellare questo matrimonio commerciale. Ringrazio i miei collaboratori per il prezioso lavoro svolto, ne approfitto per dirvi che molto presto il presidente tornerà in sella a pieno regime. Un istituto bancario garantisce credibilità e sodilità al nostro marchio, sono contento del feeling instaurato con Bertagnoli e Trainotti. Protec allo stesso modo ci ha conquistato, con la professionalità e la passione per i colori gialloblù. Ho trovato nei soci un vero covo di tifosi, la volontà di definire progetti di crescita reciproca. Sono sicuro faremo un cammino di grande valore, per far capire passo passo quanto importante sia affiancare una realtà come la nostra. Aspetto molti altri per raggiungere gli obiettivi specifici della squadra, conditi dalle emozioni di ventimila spettatori presenti la domenica allo stadio".

Ad illustrare l'entusiasmo di tutti i membri di Banca di Verona il Presidente Giovanni Bertagnoli ed il Direttore Generale Valentino Trainotti: "Siamo onorati di questa sponsorizzazione, che rappresenta un matrimonio culturale e sociale storico per la popolazione veronese. Una banca che investe sul territorio non poteva quindi non dare supporto all'Hellas sponsorizzandolo per il prossimo campionato. Questa squadra ha i numeri per far bene e va sostenuta con la stessa passione mostrata dai tifosi. Lo sport è un valore per la comunità, che contribuisce alla crescita morale oltre che fisica della persona e perchè insegna sia l'importanza del lavorare insieme, sia del co-operare per raggiungere un risultato. Tra Hellas e popolazione c'è lo stesso senso d'identità, lo stesso legame esistente tra Banca di Verona ed il suo territorio. Fare banca per noi vuol dire accompagnare persone, famiglie ed imprese nel loro percorso di vita, sostenendole nei momenti di successo come in quelli difficili".

Presenti inoltre al tavolo dei relatori l'Ing. Maurizio Piva, Presidente di Protec spa e cotitolare della "Progetto e Sviluppo Srl", ed il Direttore Commerciale Paolo Padovani: "Certamente nata con spirito comunicativo e di marketing, la sponsorizzazione dell'Hellas Verona nasce anche da elementi emozionali e sentimentali. Tuttavia, essendo la nostra azienda sempre attenta alle proprie scelte, non va nascosta qualche componente decisiva: la determinazione espressa dal management scaligero nel voler raggiungere una sana gestione, con obiettivi ambiziosi che non si limitano esclusivamente al contesto sportivo. Questo tipo di operazioni possono essere interpretate sotto molteplici punti di vista, come un nuovo concetto di porsi verso il mercato immobiliare, l'espressione di un approccio cosciente e consapevole verso l'architettura, l'edilizia, lo sport. Ma crediamo che, in questo momento, rappresenti per Verona ed il proprio tessuto economico un segnale importante. Sul territorio veronese c'è un'imprenditoria attiva e reattiva, che lavora e crea lavoro spostando il suo baricentro verso il cliente ed i suoi più svariati interessi".

20/07/2010 - 19:36
Martedì mattina lavoro in piscina per i gialloblù
Nel pomeriggio riscaldamento, calcio-tennis, partitelle su spazio ristretto, azioni undici contro zero, partitelle a tema, addominali e scarico

19/07/2010 - 19:43
Fosse: dopo il Sant'Anna, gialloblù subito al lavoro
Lunedì doppia seduta per gli uomini di Giannini, reduci dal successo centrato contro Tommasi e compagni
FOSSE - Doppia seduta di lavoro per i gialloblù anche nel giorno successivo alla prima sfida estiva. Lunedì mattina gli uomini di Giannini hanno affrontato un allenamento caratterizzato da torello di riscaldamento, esercitazione tecnica, lavoro aerobico con ripetute su varie distane, addominali e scarico.

Nel pomeriggio riscaldamento, lavoro su tecnica individuale con tappeti elastici, tattica difensiva ed offensiva, corsa con variazione di velocità (8 minuti), esercizi tattici undici contro zero, partitella e scarico.
Ufficio Stampa

20/07/2010 - 19:16
Hellas Verona-Lizzana, anticipato il fischio d'inizio
L'avvio della seconda uscita degli uomini di Giannini, in programma giovedì 22, è previsto per le ore 17

19/07/2010 - 17:30
Calciomercato, in gialloblù tre giovani dal Brescia
In compartecipazione il portiere Andrea Caroppo ('90), in prestito con diritto di riscatto i centrocampisti Marco Martina Rini ('90) e Fabrizio Paghera ('91)

19/07/2010 - 17:21
Mercoledì a Sant'Anna presentazione dei main sponsor
All'appuntamento prenderanno parte per il club di Via Torricelli il consigliere delegato Siciliano, il responsabile marketing Bosi ed il portavoce istituzionale Pigozzi

18/07/2010 - 17:57
Giannini: "Indicazioni positive, il lavoro è buono"
"Non ci conosciamo ancora bene, difetti ed ingenuità vanno corrette. Nessuno si è fatto male, aspetto fondamentale nei primi giorni"
FOSSE - Prima partitella estiva per l'Hellas Verona, che domenica pomeriggio ha affrontato presso gli impianti sportivi di Fosse il Sant'Anna d'Alfaedo. Esperimenti e certezze si sono alternate per il tecnico Giuseppe Giannini, all'esordio sulla panchina scaligera dopo quattro giorni di ritiro.

"Le indicazioni sono positive perchè nessuno si è fatto male - ha commentato l'allenatore gialloblù-, nelle prime uscite le gambe non sono al cento percento e ci si preoccupa delle possibilità di perdere qualcuno per strada. Stiamo facendo un buon lavoro, per quanto riguarda il gioco espresso in campo ho visto cose positive ed altre negative, come normale. Non ci conosciamo ancora bene, difetti ed ingenuità vanno corrette, tutto sommato il livello è stato mediocre".

Russo ha giocato sulla linea difensiva, mentre Berrettoni ha arretrato il raggio d'azione: "Stiamo cercando di inserire un ulteriore centrale, l'ex Gallipoli si è sacrificato, può imparare ad essere più riflessivo. La necessità di un difensore è sotto gli occhi di tutti, lo stiamo individuando. Qualcuno si è già accasato, ma gli interventi vanno effettuati in quel reparto".

Anche in avanti qualche modifica sarà apportata: "Non è semplice sfoltire il reparto avanzato, pur con la volontà di togliere qualcuno ed aggiungere nuovi atleti, caratterizzati da forti stimoli. Persone come Esposito hanno poi scelto di rimanere, devono essere tranquilli e convinti del lavoro che stanno per affrontare. L'approccio mentale e la convinzione sono basilari, in questo caso la risposta è stata chiara".

Al termine della prima frazione Giannini ha riunito i suoi uomini per analizzare i minuti disputati fino a quel momento: "Dispenso consigli a caldo, è una mia abitudine che si ripete anche durante gli allenamenti. Mi ricordo meglio le cose".
Ufficio Stampa

18/07/2010 - 23:29
Gibellini: "Dal test nulla da scoprire"
"La condizione è assolutamente carente, però si nota già qualche piccolo tentativo di giocare la palla. Gli esperimenti permettono di valutare le qualità"
FOSSE - Ad analizzare la prima uscita di Garzon e compagni, oltre al tecnico Giannini, anche il direttore Mauro Gibellini, che di fronte a microfoni, taccuini e telecamere ha sottolineato il peso specifico del test affrontato contro il Sant'Anna d'Alfaedo.

"Si è trattato di una sorta di primo allenamento, non c'è nulla da scoprire. I ragazzi hanno iniziato da poco gli allenamenti, di conseguenza la condizione è assolutamente carente. Però si nota già qualche piccolo tentativo di giocare la palla".

L'allenatore gialloblù ha provato qualche esperimento: "Berrettoni a centrocampo ha rivestito un nuovo ruolo, Giannini lo fa anche per rendersi conto delle caratteristiche degli atleti a disposizione. Il fatto di utilizzare nella zona nevralgica elementi di qualità è indicativo dell'impronta del tecnico, che vuole gente abile a saltare l'uomo. Quando l'ex Bassano e Mancini saranno lucidi il cambio di marcia sarà evidente. Mantenendo l'equilibrio del resto del gruppo, sapranno dare parecchio in fase offensiva".

Esposito e Di Gennaro, riscattati alle buste, fanno parte del progetto del club di Via Torricelli: "Sono nostri giocatori, in questo periodo le chiacchiere si sono sprecate. E' giusto per un giovane cercare di migliorare, ma abbiamo pedine fondamentali per lo scacchiere e non intendiamo privarcene".
Ufficio Stampa

18/07/2010 - 19:19
Fosse, 10-2 nel test contro il Sant'Anna d'Alfaedo
Per la formazione scaligera doppiette di Ferrari, Pugliese, Selva e Scapini e gol di Pedro e Colombo
FOSSE - Il quarto giorno di lavoro a Fosse per l'Hellas Verona ha visto i gialloblù disputare il primo test estivo in vista della prossima stagione. Presso gli impianti sportivi locali gli uomini di Giannini hanno affrontato il Sant'Anna d'Alfaedo, formazione di Seconda Categoria in cui milita Damiano Tommasi.

Tre i tempi disputati, ognuno della durata di circa 40 minuti: il primo è terminato a reti inviolate, nel secondo Garzon e compagni sono andati a segno cinque volte (doppiette per Ferrari e Pugliese, Pedro), l'ultimo ha visto fissare il punteggio sul definitivo 10-2 (doppiette di Selva e Scapini, Colombo).

Queste i giocatori scesi in campo:
1° tempo: Rafael; Russo, Ceccarelli, Abbate; Cangi, Mancini, Esposito, Scaglia; Berrettoni; Le Noci, Di Gennaro.
2° tempo: Rocchi; Pedro, Anselmi, Taurino; Garzon, Jorginho, Russo, Campisi, Pugliese; Torregrossa, Ferrari.
3° tempo: Cobrea: Pedro, Ceccarelli, Taurino; Khadrejnane, Emerson, Viviani, Pugliese; Colombo; Selva, Scapini.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


21/07/2010 18:14
Campisi parte? Lo vuole il Modena
Il Verona vuole sfoltire la rosa e così anche Luisito Campisi potrebbe partire. Il giocatore è stato richiesto dal Modena e Gibellini sta trattando in queste ore con la società emiliana.

20/07/2010 17:15
Lega Pro: il campionato parte il 22 agosto
La Lega Italiana Calcio Professionistico ha diramato il calendario agonistico 2010-2011. Si comincia con la Coppa Italia di categoria, la cui fase eliminatoria con formula all'italiana prevede cinque giornate di gioco (15, 18 e 25 agosto, 1° e 8 settembre).

18/07/2010 17:29
Verona-Sant'Anna 10-2. Doppiette di Pugliese Ferrari, Selva e Scapini
E' finita 10-2 la prima uscita stagionale per la squadra di Giannini sui campo di Fosse contro il Sant'Anna di Damiano Tommasi che milita in Seconda Divisione. Grande attesa e grande curiosità tra i tifosi del Verona che anche quest'anno hanno deciso di seguire in massa la squadra scaligera.

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]

SERIE B: Dopo l'addio della coppia CORINI-MAGALINI il PORTOSUMMAGA, ancora senza stadio, riparte da VIVIANI in panchina; il neo mister lagunare nella passata stagione allenava la SAMBO. CALCIO SUDAFRICA: Solo davanti alla porta segna di testa ma con la palla a terra! (da 'boci' l'emo fàto tùti) MOTORI: Spettacolare incidente per CARVALHO nel 'Brands Hatch'... Per fortuna ne esce illeso. CALCIO CILE: Tu mi espelli? E io ti strangolo! CICLISMO: Al Tour De France il fairplay non è di casa... SCHLECK perde la catena, CONTADOR lo supera e vince, prendendosi la maglia gialla, con un distacco di 8 secondi! VITA DA EX: BOGDANI passa dal CHIEVO al CESENA! Troverà in panchina un'altro ex: Massimo FICADENTI.
CONTADOR SCUSE A SCHLECK "HO SBAGLIATO" -VIDEO
Il corridore spagnolo Alberto Contador ritiene di essersi «probabilmente sbagliato» per non aver aspettato il lussemburghese Andy Schelck, costretto ad uno stop a causa di un guasto meccanico nel corso della 15/a tappa del Tour de France, tra Pamiers e Bagneres-de-Luchon. Lo scatto di Contador, proprio nel momento di difficoltà del rivale, ha permesso allo spagnolo di guadagnare secondi preziosi e di ottenere la maglia gialla. «Forse mi sono sbagliato e mi dispiace. È una cosa che non mi piace. Per me il fair-play è molto importante», ha detto il corridore dell'Astana, già due volte vincitore del Tour (nel 2007 e nel 2009), in un messaggio video inviato su Youtube la notte scorsa, attraverso il suo sito web ufficiale. Nel messaggio lo spagnolo ha aggiunto che sperava che questa polemica non avrebbe rovinato i suoi «buoni rapporti» con il lussemburghese. Quest'ultimo, molto risentito a fine corsa ieri, ha criticato il rivale ed il suo team, l'Astana, per mancanza di fair- play: «Io non avrei mai approfittato della situazione. È chiaro - ha detto Schelck - che queste persone oggi non vincono il premio del fair play. Quando mi hanno visto in difficoltà forse avrebbero potuto aspettarmi».

IL FATTACCIO - "Io non avrei mai voluto prendere la maglia gialla così. Ma questa è la corsa, ognuno per sé": Andy Schleck ha attaccato così il suo rivale Alberto Contador, nuovo leader del Tour de France, e tutto il team Astana, dopo l'arrivo della 15/a tappa, a Bagneres-de-Luchon. Il lussemburghese è stato obbligato ad uno stop sulla salita finale del Port de Bales, a 25 km dal traguardo, in seguito a un guasto meccanico. Uno scatto proprio a questo punto della corsa ha permesso a Contador di prendere la testa della classifica con 8» di vantaggio proprio su Schleck. «Io non avrei mai approfittato di questa situazione. È sicuro che queste persone oggi non vincono il premio del fair play. Quando mi hanno visto in difficoltà forse avrebbero potuto aspettarmi. Sono molto arrabbiato - ha aggiunto Schelck ai microfoni della televisione francese - e prenderò la mia rivincita nei prossimi giorni». A fine tappa un po' di polemica sulla Grande Boucle. Salito sul podio di Bagneres-de-Luchon, il corridore dell'Astana è stato anche fischiato una parte del pubblico. Poi ha spiegato: «Quando ho lanciato l'attacco non ero stato messo al corrente del guasto, me lo hanno detto dopo. Ma quando l'ho saputo - ha aggiunto - era troppo tardi, ero già lanciato ed avevo guadagnato un certo anticipo». Mentre alcuni rimproverano a Contador di non aver avuto fair play, altri osservatori fanno notare che lo spagnolo aveva fatto parte del gruppetto capeggiato dallo svizzero Fabian Cancellara quando, alla fine della 2/a tappa, sull'arrivo di Spa (Belgio), la volata era stata annullata per permettere proprio ai fratelli Schleck, Andy e Frank, di rientrare nel gruppo dopo essere rimasti vittime di una caduta nella discesa dello Stockeau.

CILE, ARBITRO LO ESPELLE: LUI LO STRANGOLA -VIDEO
Va bene protestare per essere stati espulsi, a vostro parere ingiustamente, ma quando si esagera poi si passa dalla parte del torto. Siamo in Cile ed un giocatore del Deportes Concepcion, appena espulso per doppia ammonizione, al 77’ prende per il collo l’arbitro e cerca di strangolarlo. Come andarsele a cercare, verrebbe da dire. Un paio di minuti prima il direttore di gara aveva fatto ripetere un penalty a favore degli avversari per ben tre volte e in due occasioni il tiro era stato parato dal portiere. Da qui all'esasperazione. Non giustificata, ovviamente...

BRANDS HATCH, INCIDENTE CHOC A CARVALHO -VIDEO
Paura in pista per Francisco Carvalho in gara 2 di Brand Hatch del Wtcc: la sua Seat Leon è decollata contro il guard-rail, inziando a ribaltarsi più volte e sfiorando i commissari di percorso. Tutto, per fortuna, è finito bene, con pilota e personale di pista illesi: la gara è stata interrotta. Il week-end inglese ha registrato comunque il successo delle Chevrolet Cruze in Gara 1, con Yvan Muller primo al traguardo davanti al compagno di squadra Huff e al britannico Turkington; quarto posto per Tarquini con la Seat Leon. Gara 2, dopo l'interruzione, ha visto il successo delle BMW con Andy Priaulx primo al traguardo davanti a Turkington; podio completato da Tarquini che ha preceduto in entrambe le manche Coronel (Seat).

SUDAFRICA, COME UMILIARE GLI AVVERSARI - VIDEO
A questo giocatore del SuperSport, squadra del campionato sudafricano, non bastava vincere la partita: ha voluto addirittura umiliare gli avversari. Nel tentativo disperato di recuperare il risultato, i giocatori dell’Arrows si sono buttati tutti in avanti, inevitabile il contropiede. Il centravanti del SuperSport con la porta spalancata ha pensato bene di fermare la palla sulla linea di porta e spingerla dentro di testa. Un gesto non proprio sportivo...

Lunedì 19 Luglio 2010
Dopo l’addio di Corini
Porto, è Viviani il nuovo mister: «Sono felice»

FONTE: Leggo.it

21/07/2010 18:18
Ufficiale, Bogdani riabbraccia Ficcadenti
Erjon Bogdani riabbraccia Massimo Ficcadenti. L'attaccante albanese svincolato dal Chievo dopo l'ultima deludente stagione si è trasferito ufficialmente al Cesena. Nel 4-3-3 del guerriero marchigiano la prestanza fisica di Bogdani è stata l'arma tattica fondamentale dell'Hellas nella stagione 2004/2005 quando l'ariete albanese riuscì ad andare in rete ben 17 volte.

FONTE: TGGialloBlu.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






Daniele VERDE commenta la doppietta contro l'AVELLINO

HELLAS VERONA 3-1 AVELLINO

Wallpapers gallery