Calciomercato HELLAS VERONA: RANTIER e CIOTOLA al TARANTO, il Beretti FILIPPINI alla SAMBO; in entrata LE NOCI e FERRARI praticamente ufficiali...

Pubblicato da andrea smarso martedì 13 luglio 2010 15:30, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento



MERCATO: Continua l'epurazione in seno all'organigramma societario scaligero, dopo BONATO, TERRACIANO, GELIO, ZARATTONI e FATTORI è il turno di Lorenzo ORLANDI responsabile del marketing sostituito da Federico BOSI. L'ennesima rivoluzione negata in partenza da GIBELLINI ma attuata fin'ora nei fatti, potrebbe contare più dei 4 nuovi acquisti dati ormai per scontati (LE NOCI e FERRARI salutati ufficialmente sul sito del PERGOCREMA, SCAGLIA, EMERSON e ABBATE praticamente ufficiali)...

Nel frattempo a COMAZZI, MASSONI, BERTOLUCCI, FARIAS, INGRASSIA e probabilmente a CAMPAGNA si sono aggiunti ufficialmente CIOTOLA e RANTIER ingaggiati dal TARANTO rispettivamente con la formula del prestito con diritto di riscatto per il primo ed un definitivo con contratto triennale per il secondo: affarone o fregatura? Lo dirà il campo... Di sicuro si perdono due giocatori che prima di giocare nell'HELLAS avevano dimostrato di poter fare la differenza in Prima Divisione ma eventualmente andranno ad ingrassare le schiere degli ex 'fenomeni lontano dal Binti' che ultimamente hanno avuto fulgidi esempi in COSSU e VANDERHOEGHT che hanno raggiunto addirittura le rispettive nazionali! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

RuoloNomeStato contrattoIntenzioni della società
ALL.GIANNINIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ALL.REMONDINAIn scadenza a Giugno 2010Esonerato a fine stagione
POR.CECCHINI?Ha giocato in Serie D nel Villafranca (18 presenze)
POR.INGRASSIAPrestito con diritto di riscatto della comproprietà e controriscatto del PALERMO-
POR.RAFAELDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
DIF.ANSELMIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.BERTOLUCCIComproprietà con la SANGIOVANNESEPrestato all'ESPERIA VIAREGGIO
DIF.CANGIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.CAMPAGNAPrestito dalla JUVENTUS con diritto di riscatto della comproprietà-
DIF.CECCARELLIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.COMAZZISvincolatoIngaggiato dallo SPEZIA
DIF.DIANDARientra dal prestito alla SANGIOVANNESE
(30 presenze 3 gol)
-
DIF.MASSONIComproprietà col SASSUOLOPrestato all'ESPERIA VIAREGGIO
DIF.PUGLIESEDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
CEN.BURATOPrestitoTornerà al CHIEVO
CEN.CAMPISIDefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS 0 € ATALANTA 0 €
-
CEN.ESPOSITODefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS 120mila € SIENA ? €
-
CEN.GARZONDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
CEN.PENSALFINIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
CEN.RUSSODefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ATT.BERRETTONIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ATT.CIOTOLADefinitivo, in scadenza a Giugno 2012Prestato con diritto di riscatto al TARANTO
ATT.COLOMBODefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
ATT.DI GENNARODefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS +300mila € GALLIPOLI ? €
-
ATT.FARIASPrestitoTornerà al CHIEVO
ATT.FERRARI-
ATT.FILIPPINIBerettiPrestato alla SAMBONIFACESE
ATT.LE NOCI-
ATT.RANTIER-Ceduto a titolo definitivo al TARANTO
ATT.SCAPINIDefinitivoAlla PRO BELVEDERE VERCELLI in prestito
ATT.SELVADefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
ATT.VRIZAll'ITALA SAN MARCO in prestito-


LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
                  I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
                  I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza oppure venduti o girati in prestito.



CHI POTREBBE ARRIVARE:
PORTIERI
Con il possibile addio di RAFAEL GIBELLINI è alla ricerca di un numero uno che garantisca affidabilità e qualità: i nomi nuovi sono ANANIA che dalla PRO PATRIA s'era proposto qualche giorno fa ed ACERBIS del GROSSETO che scambierebbe il giocatore con l'estremo difensore brasileiro-veronese. Rimangono in ballo le idee FRANZESE che, dopo una stagione nella NOCERINA, probabilmente tornerebbe 'solo' per fare ancora il secondo. Altri osservati speciali il ventenne FIORILLO 'astro nascente' di scuola SAMPDORIA e PUGGIONI del PIACENZA. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

DIFENSORI
Secondo alcuni 'rumors' mancherebbe solo l'ufficialità per vedere due nuovi difensori centrali al VERONA: si tratterebbe di EMERSON RAMOS BORGES 29enne a metà fra LUMEZZANE e TARANTO e Matteo ABBATE 26enne del GALLIPOLI che andrebbe ad accrescere la gia numerosa 'colonia gallipolina' in forza all'HELLAS. Le novità per il reparto arretrato sono ACCURSI che si è svincolato dal PERUGIA, BERGAMELLI (che non è proprio un nome nuovo visto che è proprio l'ex ATALANTA che ha giocato in gialloblù con CONTI e SIBILANO due stagioni or sono) ora all'ALBINOLEFFE e COSENZA 24enne dell'ANCONA. Raffreddatasi forse definitivamente la pista che portava a IORIO (almeno 30.000 separano il giocatore dal VERONA), centrale difensivo appena svincolatosi dal PIACENZA, l'altro nome sul taccuino del 'Gibo' è rimasto quello di GERVASONI e (forse) quello dell'esterno sinistro uruguaiano Sebastián GALÁN RUEDA, 26enne ex PENAROL svincolato e comunitario. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]




CENTROCAMPISTI
Caccia al 'sostituto' di ESPOSITO nel caso in cui il regista volesse accasarsi altrove: In dirittura d'arrivo l'ingaggio di Manuel MANCINI esterno destro (SIENA proprietario del cartellino, ultima stagione in prestito al GALLIPOLI) conosciuto molto bene da mister GIANNINI si tratta di un giocatore 'di carattere' e che sa inventare gioco: la Gazzetta dello Sport lo dava per scontato ma niente è ancora ufficiale; seguito anche VIOLA 21enne della REGGINA. Dovrebbe essere fatta anche per SCAGLIA centrale 33enne svincolatosi dal GALLIPOLI di cui era pure capitano. Con GRECO (già in gialloblù dal 2006 al 2008) sembra ci sia stato un contatto ufficiale; con la ROMA (proprietaria del cartellino del giocatore) al momento interessata a problemi ben più importanti, la 'pesante' sponsorizzazione di GIANNINI e l'ambiente sicuramente gradito al giovane centrocampista gli ingredienti per un ritorno ci sono tutti... 'Sfumato' l'aquisto di MOUNARD che s'è accasato al SIENA Rimangono in 'stand-by' PEDERZOLI del GALLIPOLI in crisi economica, SPINALE (32enne nativo di Verona) DE CECCO, CARRUS ed il giovane RONALDO (trequartista brasiliano) coinvolti nella debacle finanziaria del MANTOVA e poi VENITUCCI che ha giocato nell'AREZZO ma è di proprietà JUVENTUS. A centrcampo si guardava anche a CASCIONE, (REGGINA) e LANER (prodotto del vivaio veronese attualmente all'ALBINOLEFFE). Per il giovane VENEZIA, giovane uomo della mediana del GELA che ha giocato nell'Under 18 azzurra di ROCCA, sembra esserci stato poco più che un pettegolezzo (trattativa mai decollata e riconosciuta dai media veronesi) così come per il cubano REIDER RODRIGUEZ 21enne di proprietà JUVE che ha giocato in questa stagione nell'ALESSANDRIA [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]




ATTACCANTI
Per LE NOCI ed il compagno di squadra e reparto FERRARI è fatta, i due attaccanti vengono già salutati ufficialmente sul sito del PERGOCREMA; le altre novità potrebbero riguardare i 'cavalli di ritorno' GIRARDI (che ha giocato a MODENA nella passata stagione ma è sempre rimasto di proprietà CHIEVO) e TIBONI che, pur di tornare a giocare stabilmente al 'Binti' sarebbe disposto a tagliarsi l'ingaggio. Ci sarebbe stato un interessamento anche per LONGONI (attaccante argentino di proprietà AREZZO 14 gol nella passata stagione al CATANZARO) e BUCCHI, esperto attaccante del CESENA [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

CHI POTREBBE PARTIRE:
Dati per scontati gli addii di DALLA BONA, BURATO e FARIAS, al duo CIOTOLA-RANTIER al TARANTO potrebbe presto aggregarsi PENSALFINI che è però inseguito anche dal COSENZA: la società calabrese punta ad accordarsi col centrocampista sfruttando una maggiore durata del contratto? Rimane sempre molto vivo l'interesse attorno a quello che è stato il capocannoniere dell'HELLAS 2009-2010: Andy SELVA, è seguito dall'ATLETICO (ex CISCO) ROMA, dal GUBBIO, dallo SPEZIA, dal SAN MARINO e pure dalla CREMONESE e dal COSENZA che nel frattempo avrebbero chiesto notizie anche su ANSELMI. Richiestissimo in Seconda Divisione anche il giovane BORGHESI dalle giovanili e in scadenza... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]




CHI È IN UNA SITUAZIONE INCERTA:
Il portiere RAFAEL DE ANDRADE sembra destinato a partire: l'HELLAS ha bisogno di garantire un numero uno di esperienza, che dia rendimento costante e sicurezza a tutto il reparto arretrato ma il brasiliano in questo senso non è cresciuto granchè da quando è in riva all'Adige ecco perchè si lascerà andare il sudamericano e si punterà su un portiere italiano... Destinazioni? In Italia 'Rafa' è seguito dal WICENZA e dalla REGGINA ma ci sarebbero interessamenti anche da Francia, Germania, Romania (Cluj) e Brasile però se ne stà parlando già da troppo (il problema sembra essere il costo del cartellino che al momento nessuna delle società interessate sembra essere disposta a pagare) ed il guardiapali sudamericano rappresenta comunque un patrimonio della società scaligera vuoi vedere che... In risalita le azioni di CAMPAGNA: il terzino destro piace molto in via Torricelli e nel modulo del 'Principe' potrebbe ricoprire più di un ruolo, il suo ritorno alla JUVE non è più così scontato (ma la Gazzetta dello Sport lo mette a fare compagnia a MASSONI e BERTOLUCCI al VIAREGGIO). INGRASSIA come secondo non dispiacerebbe ai dirigenti di via Torricelli ma il PALERMO vuole giustamente valiare altre (e più convenienti) soluzioni. Su ESPOSITO si è detto (e scritto) quasi tutto: il 'cervello' del centrocampo scaligero, ora interamente di proprietà gialloblù, vorrebbe fare il salto di categoria e se non si farà convincere da GIANNINI, dovrebbe essere automaticamente posto sul mercato per realizzare ed investire in giocatori orgogliosi di vestire la maglia dell'HELLAS. Un altro centrocampista sul piede di partenza è CAMPISI: sul giovane ex ATALANTA appena riscattato pienamente alle buste ha 'sondato' il PERGOCREMA che potrebbe accordarsi con l'HELLAS mettendo 'sul piatto' proprio LE NOCI capocannoniere del Girone A di Prima Divisione con 18 reti. Su DI GENNARO avrebbe messo gli occhi il SASSUOLO tramite l'ex diesse BONATO che a Gennaio l'aveva strappato al 'barcollante' GALLIPOLI però l'intesa tra l'ex mister dei pugliesi ora all'HELLAS e l'attaccante campano è di quelle difficili da spezzare... Probabilmente il reparto avanzato ripartirà da Francesco ma sul centravanti napoletano hanno messo gli occhi anche CREMONESE, RAVENNA e BENEVENTO: si vedrà... Nel frattempo la TERNANA ed il LUMEZZANE avrebbero chiesto ai dirigenti scaligeri la disponibilità di capitan GARZON [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

RIPESCAGGIO IN SERIE B ANCONA FUORI: Ora la 'gara al ripescaggio' è tra HELLAS e TRIESTINA con i friulani in vantaggio nella graduatoria ma anche nei guai a causa della bocciatura COVISOC e la 'grana emolumenti' per alcuni giocatori... MARTINELLI con SICILIANO si sono detti pronti a versare la fidejussione e a presentare un bilancio cristallino agli ispettori insomma... Sperare si può! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[DICONO]
CECCARELLI a TGGialloBlu.it «E' passato del tempo ma il rammarico è ancora tanto: siamo stati davanti per tutto l'anno e sul più bello ci siamo fatti beffare. Adesso però dobbiamo voltare pagina». I tifosi non hanno mai abbandonato la squadra ma al termine della stagione si sono sentiti traditi: «Non sarà facile parlare con loro dopo tutta la dedizione e la passione con cui ci hanno sempre sostenuto. Dobbiamo riconquistare la loro fiducia: da quest'anno basta scuse, meno parole e più risultati». Sono cambiate inoltre molte cose, alla guida tecnica ci sarà Giannini: «Lo conosco poco ma nè ho sentito parlare molto bene. Ha esperienza della categoria perchè con il Gallipoli ha vinto un campionato pertanto potrebbe essere la persona giusta per noi» [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


GP FORMULA 1 F1 SILVERSTONE 2010 FINAL LAP MARK WEBBER ARRIVES HAMILTON ROSBERG

[IN BREVE]MONDIALI: Alla cerimonia di chiusura appare a sorpresa MANDELA. La spunta la SPAGNA a 5 minuti dalla fine del secondo supplementare ma onore all'OLANDA che ha tenuto benissimo il campo (usando anche più di qualche colpo proibito) contro i fortissimi iberici. Finale abbastanza noiosa risolta da INIESTA e prima di cominciare, un emulo di BOLDI-VILLAGGIO-BANFI, tenta di fregarsi la Coppa del Mondo! FORMULA 1: RED BULL invincibile anche a Silverstone! FERRARI agli ultimi posti in mezzo alle polemiche... SUPERBIKE: A Brno BIAGGI arriva secondo i Gara 1 e vince gara 2. VITA DA EX: Antimo IUNCO ingaggiato in Serie B dal TORINO. PULZETTI si accasa a BARI. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]




Cessione Giuseppe Le Noci e Nicola Ferrari
Il Pergocrema comunica che questa mattina è stato raggiunto l'accordo tra la società di viale De Gasperi e l'Hellas Verona per il trasferimento a titolo definitivo dei giocatori Giuseppe Le Noci e Nicola Ferrari. L'accordo, promosso da Stefano Bergamelli presidente uscente della U.S. Pergocrema e dal presidente dell'Hellas Verona Giovanni Martinelli, verrà ratificato martedì prossimo 13 luglio con la firma dei trasferimenti da parte del nuovo presidente dell' U.S. Pergocrema 1932 Manolo Bucci. Ai due giocatori rivolgiamo un grosso in bocca al lupo per la prossima stagione sicuri che sapranno esserne assoluti protagonisti.

FONTE: USPergocrema.it


NOTIZIE UFFICIALI
UFFICIALE: Filippini dal Verona alla Sambonifacese
13.07.2010 14:50 di Valeria Debbia
La AC Sambonifacese comunica attraverso una nota apparsa sul suo sito ufficiale di aver raggiunto in data odierna l'accordo con l’Hellas Verona per il trasferimento in prestito dell'attaccante Pietro Filippini (19).

Si tratta di una delle più brillanti promesse espresse dal vivaio scaligero, premiato più volte come miglior attaccante in svariati tornei. La Sambonifacese prosegue così la sua politica imperniata sui giovani.

LEGA PRO
Verona, domani Le Noci e Ferrari diventano gialloblù
12.07.2010 21.28 di Stefano Sica
E' ufficiale l'ingaggio da parte del Verona dell'attaccante Giuseppe Le Noci (28) e Nicola Ferrari (27). I due attaccanti arrivano dal Pergocrema, club che ha diffuso un comunicato in merito: il primo ha totalizzato nel corso dell'ultima stagione 18 reti in 32 presenze, il secondo due gol in 13 apparizioni da gennaio (in precedenza militava con l'AlbinoLeffe). La firma è prevista per domani

CALCIOMERCATO
Verona, piace Accursi per la difesa
09.07.2010 15:36 di Nicolò Schira
L' Hellas Verona dopo Le Noci e Scaglia è pronto a effettuare un altro colpo per puntellare l'organico scaligero in vista del prossimo campionato: per completare il pacchetto arretrato è in arrivo sulla sponda gialloblù hellas dell'Adige Salvatore Accursi svincolato dal Perugia.

FONTE: TuttoLegaPro.com


LEGA PRO
Verona, quasi fatta per Emerson e Abate
12.07.2010 14.42 di Claudio Colla
Sembra mancare ormai soltanto l'ufficialità per suggellare l'approdo all'Hellas Verona dei difensori centrali Emerson Ramos Borges (29), la metà del cui cartellino è stata recentemente riscattata dal Lumezzane (il Taranto ne detiene l'altra metà) e Matteo Abbate (26), retrocesso con il Gallipoli nel corso dell'ultima stagione.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Martedì 13 Luglio 2010
Mercato/L’attaccante francese e Ciotola al Taranto. Scaglia e Mancini sono a un passo
Hellas: in arrivo Emerson e Abbate, addio Rantier
di Gianluca Vighini
VERONA - Julien Rantier ha firmato un contratto triennale (da 180mila euro a stagione) con il Taranto. E con lui partirà anche Nicola Ciotola che andrà alla società pugliese con la formula del prestito con diritto di riscatto. Sono le prime due importanti operazioni in uscita del nuovo Hellas. Due ingaggi pesanti che vengono scaricati dalla società scaligera che quindi potrà ufficializzare l’acquisto di Le Noci e Ferrari, i due attaccanti che Gibellini ha già prelevato dal Pergocrema e con loro Emerson e Abbate.

Anche Pensalfini potrebbe raggiungere a breve i due compagni di squadra a Taranto. Con lui devono essere sistemati solo alcuni dettagli economici (durata del contratto), anche se il Verona continua a vagliare le offerte che arrivano da Cosenza. Sono stati così superati i problemi legati alla buonuscita dei due giocatori, una liquidazione che il club di Martinelli riteneva troppo onerosa. In vista del raduno di giovedì, il ds Gibellini dovrà ora provvedere a sistemare anche la difesa che in questo momento conta ancora su Anselmi, pure lui però con la valigia in mano (Cremonese?). Due i giocatori vicinissimi all’Hellas: Ramon Borges Emerson del Lumezzane e Abbate, che Giannini ha avuto nella scorsa stagione a Gallipoli.

Ma attenzione, perché qualche importante novità potrebbe arrivare nei prossimi giorni dal reparto avanzato. Il Verona cercherà di cedere Selva (che piace all’Atletico Roma e alla Cremonese): se partisse la Belva e il risparmio dell’ingaggio fosse importante, Gibellini potrebbe concentrarsi a cercare una punta di categoria superiore. Anche Garzon partirà, quasi sicuramente con destinazione Lumezzane. In arrivo Scaglia e Mancini (che piace anche al Padova), altri due giocatori che Giannini ha avuto in Puglia, dove hanno fatto un ottimo campionato a livello personale.(ass)

Martedì 13 Luglio 2010
Verona, raduno e presentazione giovedì a Sandrà
VERONA - Ora c’è l’ufficialità. Dopodomani alle 9 l’Hellas comincia la nuova avventura targata Giuseppe Giannini. L’appuntamento è all’hotel Mod05 di patròn Martinelli a Sandrà. Alle 10 la presentazione del tecnico romano e della squadra.

Sul fronte del ripescaggio, il Verona è sempre con le orecchie tese. Il Consiglio federale di venerdì ratificherà l’esclusione dell’Ancona dalla serie B. Benito Siciliano, ad gialloblù, dice. «Faremo di tutto per essere ripescati». Entro venerdì 23 bisogna versare la fidejussione per il campionato cadetto. Sette giorni più tardi il Consiglio federale ufficializzerà i ripescaggi. Oltre al Verona in corsa c’è la Triestina se l’Ancona dovesse saltare. (G.Vig./ass)

Lunedì 12 Luglio 2010
Il Cosenza su Pensalfini, Rantier e Ciotola. Selva all’Atletico Roma?
Sta nascendo l’Hellas dei «saranno famosi»
di Gianluca Vighini
VERONA - Inutile portare giocatori che costano tanto e rendono poco. Meglio gente di categoria. Per questo l’Hellas ha affidato il mercato a Mauro Gibellini, uno che in quanto a idee calcistiche non è secondo a nessuno. E così la sua rivoluzione è servita. A Verona stanno per arrivare giocatori (per ora) sconosciuti ma dal curriculum solido. Esempi: Giuseppe Le Noci, uno che è abituato alla doppia cifra. O Nicola Ferrari, compagno di squadra di Le Noci l’anno scorso a Pergocrema.

Ma non solo: Gibellini si è cautelato dando a Giannini esperienza e solidità con Scaglia e Mancini, due centrocampisti dal rendimento alto e dall’ingaggio abbordabile, ben conosciuti dall’allenatore romano per aver giocato a Gallipoli nella scorsa stagione. Sempre dalla Puglia arriverà anche Abbate, difensore centrale e con lui ci sarà anche il brasiliano Ramos Bogers Emerson, difensore mancino del Lumezzane che ha anche il vizietto del gol (5 reti nell’ultimo campionato). Non è concluso, invece, l’affare che deve portare Pensalfini, Rantier e Ciotola a Taranto: il Verona non pagherà nessuna buonuscita ai giocatori. E intanto anche il Cosenza si è inserito nella trattativa, superando in questo momento i pugliesi.

I dirigenti calabresi si sono informati anche su Selva e Anselmi, ma il primo dovrebbe finire all’Atletico Roma, mentre il secondo piace anche alla Cremonese.
Giovedì, intanto, è fissato il raduno. Gibellini spera di chiudere le operazioni, ma è quasi certo che il vero Verona lo si vedrà solo dopo Ferragosto, quando si dovrebbe anche sapere in che categoria giocheranno i gialloblù. L’ipotesi di un ripescaggio in B, infatti, è sempre concreta. (ass)

FONTE: Leggo.it


HELLAS, CEDUTI AL TARANTO SIA RANTIER CHE CIOTOLA
Accordo fatto>> Il francese ha firmato un triennale, il campano va in prestito. Ripescaggio lontano. Resta ancora in bilico l’iscrizione dell’A n co n a verdetto solo venerdì
Giovedì il raduno
Andrea Spiazzi Verona
Alla fine la fatidica data è arrivata: giovedì, di buon mattino, la nuova squadra dell’He l l a s si radunerà a Sandrà. Alle 9, presso gli impianti sportivi, si osserveranno i vecchi e i nuovi volti della squadra, e, soprattutto, quello di Giuseppe Giannini. Alle 10, poi, la comitiva sarà a disposizione della stampa nel lì vicino Hotel 05. Al pomeriggio la partenza per Fosse. Tutto ciò nella settimana clou, quella che potrebbe addirittura regalare il sogno della serie B. Venerdì si saprà con certezza che fine farà l’Ancona, ormai data per spacciata dalla stampa nazionale. Il patron Alfredo Villa tuttavia non si rassegna all’idea di dover vedere l’Ancona rinunciare alla cadetteria.

Col presidente biancorosso Flavio Mais ha studiato la strategia da seguire per ottenere la liquidità che serve per presentare in tempi strettissimi alla Covisoc l’avvenuto pagamento dei 2,3 milioni di contributi previdenziali arretrati oltre alla fidejussione di 800 mila euro che serve per l’iscrizione al campionato. Ciò, allo stato dei fatti, pare una chimera, ma la storia insegna che nel calcio tutto è possibile, per questo i tifosi dell’Hellas non dovranno cullare troppi sogni di gloria. Inoltre, una volta venisse esclusa l’Ancona, c’è la Triestina da “b a tt e r e ” in questa partita di conti societari. Gli alabardati navigano in acque pericolose, con la scure della Covisoc sulla testa ed una situazione precaria che potrebbe portare all’iscrizione in Lega Pro ma alla rinuncia al ripescaggio in B, favorendo così il Verona.

I gialloblù, intanto, cercano di farsi trovare pronti. Ieri Gibellini ha definito il passaggio al Taranto di Ciotola (prestito con diritto di riscatto) e di Rantier che saluta l’He l l a s firmando un triennale coi pugliesi. Pensalfini per ora resta anche se sui cerca di portare avanti una trattativa col Cosenza. Dopo Comazzi (allo Spezia), Bertolucci e Giovedì il raduno Massoni (a Viareggio), ecco dunque gli altri partenti, cui si potrebbero aggiungere anche Stefano Garzon, vicino al Lumezzane, e Andy Selva cercato dalla Cremonese e dal Cosenza. Capitolo acquisti: dati per certi gli arrivi degli attaccanti Le Noci e Ferrari, si lavora per chiudere anche i trasferimenti in gialloblù di Scaglia e Mancini. Sembrano inoltre vicinissimi i difensori centrali Emerson Ramos Borges (brasiliano di 29 anni), la cui metà del cartellino è stata recentemente riscattata dal Lumezzane (il Taranto ne detiene l'altra mezza) e Matteo Abbate (26), retrocesso con il Gallipoli nel corso dell'ultima stagione.

SERIE BOGGI IL VERDETTO SULL’A N CO N A
Anche la Triestina in difficoltà l’Hellas spera nel ripescaggio
Andrea Spiazzi Verona
In B entro la settimana? L’Hellas Verona, che grazie al lavoro di Mauro Gibellini sta cercando di presentare il 15 luglio una squadra per i tre quinti rinnovata, sta ora dando priorità anche alla vicenda ripescaggi. Se solo un mese fa la possibilità di finire in B grazie allo sconquasso societario di club di B e Lega Pro sembrava una possibilità remota, ora essa si fa più concreta, pur rimanendo in una percentuale ancora bassa per iniziare a mettere in fresco le bottiglie. Il bandolo della matassa è rappresentato dalle situazioni di Ancona e Triestina.

I marchigiani attendono oggi il verdetto del ricorso presentato in seguito a l l’esclusione al campionato di B decretata dalla Covisoc. Oltre al tracollo dell’Anco - na il Verona deve sperare anche in quello della Triestina, che verrebbe ripescata in B giusto prima dell’Hellas, ma che si trova in difficoltà anche per iscriversi in Lega Pro, da cui si può dedurre che a maggior ragione possa faticare a racimolare il milione di euro di fideiussione necessario per iscriversi tra i cadetti, denari che gli scaligeri giurano di essere pronti a versare. Il 16 luglio il verdetto, e chissà che non si possa festeggiare nel fresco della Lessinia.

FONTE: DNews.it


12/07/2010 - 18:26
Terminato il rapporto professionale con Lorenzo Orlandi
Un ulteriore cambiamento caratterizza l'organigramma del club di Via Torricelli. Federico Bosi è il nuovo responsabile marketing

12/07/2010 - 18:00
Giovedì 15 luglio al via la nuova stagione dell'Hellas
Alle ore 10 presso l'Hotel Mod 05 di Sandrà la conferenza stampa di presentazione, riservata agli organi d'informazione

12/07/2010 - 18:10
Calciomercato, Ciotola e Rantier al Taranto
L'operazione prevede la cessione a titolo temporaneo con diritto di riscatto dell'attaccante campano, ed a titolo definitivo per il francese

FONTE: HellasVerona.it


13/07/2010 12:22
Ripescaggio: la graduatoria di Verona e Triestina non ancora stilata
Sono praticamente pari a zero le possibilità che l'Ancona possa essere iscritta al prossimo campionato di serie B. La società marchigiana non ha depositato sabato scorso nè la fidejussione da 800 mila euro, nè le ricevute dei pagamenti irpef che ammontano a circa due milioni e trecentomila. A questo punto, dunque, la partita si sposta alle squadre che chiederanno di essere ripescate. E cioè a Verona e Triestina, le due società più titolate secondo una graduatoria che la Figc stilerà nei prossimi giorni. Ma chi è in vantaggio? In realtà nessuno lo sa. I dati in possesso dalla Federazione sono infatti top secret e dire che la Triestina oggi è in vantaggio è un dato puramente empirico e forse anche sbagliato. Fonti ufficiose, vicino alla federazione, contattate da Tggialloblu.it, infatti ammettono che in vantaggio ci sarebbe proprio il Verona.

In virtù anche del fatto che la Triestina ha avuto grossi problemi ad iscriversi al campionato di Lega Pro, con la rinuncia agli emolumenti di alcuni giocatori. La domanda che si fanno in federazione è proprio questa: può una squadra che è stata bocciata in prima istanza dalla Covisoc essere ammessa ad un ripescaggio? Non solo: per chiedere l'ammissione al campionato di serie B, è necessario avere una notevole disponibilità finanziaria. Depositare una fidejussione integrativa (oltre a quella da 400 mila euro richiesta per la Lega Pro) e una cifra a fondo perduto che andrà a sovvenzionare i vivai. Martinelli e Siciliano hanno già detto che non ci sono problemi a provvedere a queste operazioni. Fantinel, presidente della Triestina in crisi, farà altrettanto? (g.vig.)

12/07/2010 18:36
Hellas, il 15 luglio scatta la nuova stagione
E' fissato per giovedì 15 luglio il raduno dell'Hellas per la stagione 2010/2011. La conferenza stampa di presentazione si terrà alle ore 10 a Sandrà all'Hotel Mod 5, nei pressi del campo di allenamento della squadra di Giannini.

12/07/2010 17:24
Ciotola e Rantier al Taranto: è fatta
E' praticamente ufficiale: Ciotola e Rantier giocheranno nel Taranto nella prossima stagione. Il primo andrà in prestito con diritto di riscatto, mentre il francese ha firmato un contratto triennale. Si è risolto così il problema legato alla buonuscita che il Verona non voleva pagare. Le due società si sono trovate a metà strada.

12/07/2010 12:31
Ancona, Seconda Divisione quasi certa. Triestina e Verona sperano
L'Ancona non ha presentato la fidejussione e le ricevute dei pagamenti dei 2,3 milioni di contributi. E quindi resterà fuori dalla serie B. Al massino, come scrive la Gazzetta dello Sport di questa mattina, potrà sperare di essere iscritta alla Seconda Divisione.

A questo punto, dunque, Triestina e Verona sperano di essere ripescate in serie B. La società alabardata risulta in testa nella graduatoria, ma sulla sua testa pesa come un macigno la boccaitura della Covisoc e l'escamotage di aver rinunciato a tre, quattro mesi di emolumenti per alcuni giocatori.

Il Verona aspetta con fiducia: la società vanta una posizione cristallina dei bilanci e il presidente Martinelli ha dato il via libera alla presentazione della fidejuissione necessaria al ripescaggio.

12/07/2010 12:18
Ecco come potrebbe essere l'Hellas di Giannini
Il modulo è già stato scelto: sarà un 3-5-2 che diventerà a seconda delle circostanze un 3-4-1-2 oppure un 3-4-3. I giocatori, invece, sono solo individuati. Per molti c'è una trattativa molto avviata, qualcuno è praticamente preso, altri sono nel mirino. Il nuovo Verona 2010-2011 sarà molto simile allo schema che pubblichiamo in questa pagina.

Rafael tra i pali, una difesa a tre con il brasiliano Emerson sul centro sinistra, Ceccarelli in mezzo e l'ex Piacenza e Gallipoli Abbate a destra. A centrocampo dovrebbero giocare Cangi a destra, Russo e Scaglia ai fianchi di Esposito, Pugliese a sinistra. E in attacco, Di Gennaro sarà la prima punta, con Le Noci partner. Attenzione però, perchè potrebbero ancora esserci delle sorprese. Soprattutto nel reparto avanzato e per le seconde linee.

12/07/2010 11:44
Verona, c'è Emerson, difensore col vizio del gol
Gibellini ha praticamente chiuso l'ingaggio di Ramos Borges Emerson, 30 anni, difensore brasiliano del Lumezzane che nell'ultima stagione ha segnato cinque reti.

Affare praticamente concluso. Ramos Borges Emerson, classe 1980, difensore brasiliano del Lumezzane, è l'ultima idea di mercato di Mauro Gibellini. Mancino naturale, Emerson dovrebbe comporre il trio di difesa dello schema di Giannini. Nell'ultima stagione Emerson ha giocato 32 gare, segnando ben cinque gol, dimostrando un'ottima attitudine anche a spingersi in avanti.

11/07/2010 01:31
Verona, tris di nomi per la difesa: Bergamelli prima scelta, spunta Abbate
La prima scelta è Dario Bergamelli, ma è anche la più difficile. Non tanto per la volontà del giocatore, che tornerebbe volentieri a Verona dove ha già giocato due stagioni fa, ma perchè l'Albinoleffe considera Bergamelli tra gli incedibili. L'impressione è che alla fine la trattativa possa andare in porto, ma non subito.

Per il dopo-Comazzi sono altre due le piste seguite dal d.s. Mauro Gibellini: la prima porta a Salvatore Accursi, 33 anni il prossimo mese di febbraio, che si è proposto al Verona dopo essersi svincolato dal Perugia dove ha giocato gli ultimi 5 campionati, la seconda a Matteo Abbate, 27 anni il prossimo 21 agosto, consigliato a Gibellini dal tecnico Giannini che lo ha avuto nella stagione da poco conclusa a Gallipoli (30 presenze, 1 rete).

11/07/2010 01:20
L'Atletico Roma non molla per Selva
Il Cisco Roma (tornato a chiamarsi Atletico) non molla: è Andy Selva l'obiettivo numero uno per l'attacco. La terza squadra della capitale, neopromossa in Prima Divisione, punta ad un campionato importante e dopo l'acquisto di alcuni giovani promettenti ora cerca l'esperienza di Selva, 7 gol nella stagione appena conclusa con il Verona. Unico ostacolo l'ingaggio piuttosto alto del giocatore, che ha ancora un anno di contratto con l'Hellas. A Selva si sono interessate anche Ravenna e San Marino.

11/07/2010 01:05
Maxi-scambio ancora bloccato, Pensalfini verso il Cosenza
Nulla si muove sull'asse Taranto-Verona. Del maxi scambio che porterebbe in Puglia gli attaccanti Rantier e Ciotola e il centrocampista Pensalfini ancora nulla di concreto se non la volontà del Verona di non pagare ai propri giocatori la differenza tra i contratti in essere e l'offerta della società pugliese (50% dell'attuale ingaggio). Per questo l'Hellas potrebbe anche decidere di cambiare strategia, e puntare ancora su Rantier e Ciotola (che hanno comunque altre offerte dalla Lega Pro) mettendo in testa alla lista partenti altri attaccanti: Selva innanzitutto e poi Di Gennaro e Colombo.

Discorso diverso per Pippo Pensalfini che dei tre è quello che pare avere più mercato. Nelle ultime ore si è fatto vivo il Cosenza che punta ad allestire una formazione di vertice.

10/07/2010 14:58
Il Verona rifà l'attacco: Ferrari e Le Noci a un passo
Il Verona ufficializzerà la prossima settimana i primi due acquisti della stagione: si tratta degli attaccanti Giuseppe Le Noci, 28 anni e Nicola Ferrari, 27, l'anno scorso 18 e 2 gol nel Pergocrema. Entrambi arrivereranno a titolo definitivo con contratto triennale per Le Noci e biennale per Ferrari.

Ferrari è una punta che segna poco ma è molto abile nel creare spazio per i compagni d'attacco. Nell'Albinoleffe, dove ha giocato per 3 campionati in B prima di litigare con Mondonico e andarsene nello scorso gennaio, ha contribuito all'esplosione di Cellini. Le Noci si presenta invece con i 18 gol della passata stagione nelle file del Pergocrema. Un'operazione praticamente definita che attende solo l'ufficialità delle firme, che al Verona costerà tra cartellini e ingaggi intorno ai 300 mila euro.

09/07/2010 16:55
Ceccarelli: "Basta scuse, quest'anno meno parole e più risultati"
Mancano pochi giorni ormai al raduno per la nuova stagione dell'Hellas, e Luca Ceccarelli, difensore gialloblù che nell'ultimo campionato è andato a segno ben sei volte fa il punto della situazione: "Sono rientrato da poco dalle vacanze che mi sono servite per staccare un pò la spina dopo le delusioni dell'ultimo campionato. E' passato del tempo ma il rammarico è ancora tanto: siamo stati davanti per tutto l'anno e sul più bello ci siamo fatti beffare. Adesso però dobbiamo voltare pagina". I tifosi non hanno mai abbandonato la squadra ma al termine della stagione si sono sentiti traditi: "Non sarà facile parlare con loro dopo tutta la dedizione e la passione con cui ci hanno sempre sostenuto. Dobbiamo riconquistare la loro fiducia: da quest'anno basta scuse, meno parole e più risultati". Sono cambiate inoltre molte cose, alla guida tecnica ci sarà Giannini: "Lo conosco poco ma nè ho sentito parlare molto bene. Ha esperienza della categoria perchè con il Gallipoli ha vinto un campionato pertanto potrebbe essere la persona giusta per noi". Siamo in pieno calciomercato ma Ceccarelli non parla dei movimenti della società: "Sono cose che riguardano solo la dirigenza, noi dobbiamo pensare al campo e a lavorare. Speriamo che la stagione passata ci sia servita da lezione; abbiamo l'obbligo di riprovarci". (A.B.)

Siciliano: "Ripescaggio? Il Verona si farà trovare pronto"
"Il Verona si farà trovare pronto per un eventuale ripescaggio". A precisa domanda di Tggialloblu.it l'amministratore delegato dell'Hellas Benito Siciliano risponde senza tentennamenti. Questo vuol dire che l'Hellas depositerà la fidejussione da un milione di euro, base necessaria per chiedere il ripescaggio. Uno step che molte società non saranno in grado di affrontare. Siciliano ne ha parlato con il presidente Martinelli ricevendo il semaforo verde.

09/07/2010 16:24
Ripescaggio, anche Tosi scende in campo: Pronto a parlare con Macalli
"Stavolta nessuna squadra che non abbia i requisiti deve passare davanti al Verona". Il sindaco Flavio Tosi è pronto a dare battaglia per permettere all'Hellas di essere ripescata in B.

09/07/2010 15:56
Fontana (Lega Nord): Ripescaggi? Stavolta Figc deve far rispettare le regole
L'eurodeputato veronese Lorenzo Fontana interviene a Tggialloblu.it sulla questione ripescaggi. "Ce ne stiamo occupando da più di un mese. Stavolta, al contrario di quanto è avvenuto in passato, bisogna che tutti rispettino le regole.

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]

MONDIALI: Alla cerimonia di chiusura appare a sorpresa MANDELA. La spunta la SPAGNA a 5 minuti dalla fine del secondo supplementare ma onore all'OLANDA che ha tenuto benissimo il campo (usando anche più di qualche colpo proibito) contro i fortissimi iberici. Finale abbastanza noiosa risolta da INIESTA e prima di cominciare, un emulo di BOLDI-VILLAGGIO-BANFI, tenta di fregarsi la Coppa del Mondo! FORMULA 1: RED BULL invincibile anche a Silverstone! FERRARI agli ultimi posti in mezzo alle polemiche... SUPERBIKE: A Brno BIAGGI arriva secondo i Gara 1 e vince gara 2. VITA DA EX: Antimo IUNCO ingaggiato in Serie B dal TORINO. PULZETTI si accasa a BARI.
SUPERBIKE, A BRNO REA VINCE GARA 1, BIAGGI FA SUA GARA 2
Un secondo ed un primo posto sono l'ottimo bottino di Max Biaggi a Brno. Nella prima delle due manche del gp della Repubblica ceca, il pilota romano dell'Aprilia (già leader del mondiale Superbike) è stato preceduto dal britannico Jonathan Rea (Ten Kate Honda), che ha guidato la corsa per tutti i 20 giri con un margine sempre in crescendo, fino a conquistare la terza vittoria stagionale. Cal Crutchlow (Yamaha) ha provato a raggiungerlo, ma alla fine è stato superato anche da Biaggi. Max ha gestito la corsa, valutando che il secondo posto sarebbe stato più che soddisfacente. Buon quarto posto di Sylvain Guintoli (Suzuki) che ha preceduto Ruben Xaus (BMW) e Noriyuki Haga (Ducati). Costretto al ritiro Michel Fabrizio.

In gara 2 Biaggi si è rifatto, tagliando il traguardo primo (davanti a Rea e Fabrizio) dopo una gara condotta con un passo molto veloce, scendendo ad un certo punto anche sotto i due minuti. Leon Haslam (Suzuki, secondo in campionato, ha concluso, lontano, al decimo posto. Nella classifica mondiale, Biaggi consolida il suo primato con 352 punti, davanti a Leon Haslam (Suzuki-284), Jonathan Rea (Honda-203), Carlos Checa (Ducati-189), Noriyuki Haga (Ducati-172) e James Toseland (Yamaha-160), Troy Corser (BMW-149) e Michel Fabrizio (Ducati-147). Prossimo appuntamento con la Superbike a Silverstone, per la gara di domenica primo agosto.

FONTE: Leggo.it


IN PRIMO PIANO
Pulzetti: "Contento di essere a Bari. I tifosi? Qualcosa di straordinario"
12.07.2010 16.09 di Andrea Dipalo
Fonte: tuttobari.com
Primi allenamenti, prime fatiche e prime parole da vero biancorosso per Nico Pulzetti, centrocampista emiliano prelevato dal Livorno soltanto due settimane or sono. L'operazione d mercato, la trattaiva che ha portato l'ex amaranto alla corte di mister Ventura, non ha vissuto mai difficoltà, concludendosi in tempi quasi record grazie anche e soprattutto alla volontà del ragazzo di approdare in Puglia: “Sono contentissimo di essere arrivato al Bari. Quando ho saputo che la squadra pugliese mi stava seguendo non ho avuto dubbi, ho parlato con Spinelli e gli ho chiesto di farmi vivere questa esperienza. Alla fine è stato così. Le altre richieste avute non le ho nemmeno prese in considerazione. Ho visto il gioco che questa squadra ha dimostrato, conosco bene Ventura che ho avuto a Verona e credo che questa sia una piazza molto competitiva. Ventura è uno di quegli allenatori che sa spiegarti i moduli di gioco e portarti a giocare in sintonia con gli altri.”

Ieri, poi, il centrocampista classe '84, ha avuto modo di testare anche l'affetto che i tifosi del galletto già nutrono nei suoi confronti. Cosa, questa, che ha lasciato piacevolmente meravigliato il giocatore, che si è detto stupito ed inorgogoglito dell'accoglienza ricevuta già dal primo giorno: “Non mi aspettavo un'accoglienza del genere sono stato davvero contento. Non mi era mai capitato di ricevere tanto entusiasmo. Spero di ripagarli con il lavoro in campo. Io sono qui per fare bene perchè penso che Bari sia la piazza giusta per ritornare in luce dopo un po' di alti e bassi. Darò il massimo e cercherò di migliorarmi giorno dopo giorno. A Livorno ho lasciato dei bellissimi ricordi, qualcuno meno come l'amara retrocessione dell'ultima stagione. Voglio ripartire da quella rabbia e da quella amarezza per fare bene con questa maglia. Mi metterò a disposizione del mister e cercherò di ritagliarmi un posto importante. A centrocampo ci sono ottimi giocatori, che lo scorso anno hanno fatto bene. Di loro ho rispetto ma non temo la concorrenza".

Inevitabile, poi, parlare già di calcio giocato e di quelli che saranno gli obiettivi del Bari nel prossimo futuro: “Senza dubbio noi dobbiamo raggiungere la salvezza, poi tutto quello che di altro arriverà...”

SERIE B
UFFICIALE: Torino, preso Iunco
13.07.2010 07.00 di Redazione TMW.
Fonte: torinogranata.it
Come promesso ed era ormai nell'aria, ora è ufficiale che Antimo Iunco è un nuovo giocatore del Torino. Il club granata infatti annuncia sul suo sito ufficiale di aver acquisito dal Cittadella il diritto alle prestazioni sportive del calciatore, ora in compartecipazione tra Chievo Verona e Torino. Il nuovo acquisto granata sarà al lavoro, agli ordini di Franco Lerda, già a partire dalla giornata di domani, giorno della partenza per il ritiro di Norcia. Intanto si attende anche l'acquisizione del difensore Gaetano Carrieri, classe '88, svincolato dal Manfredonia, il club pugliese che non è stato iscritto in Lega Pro. Il giocatore si è già allenato lunedì mattina in Sisport con i futuri compagni, in attesa di trovare l'accordo con Petrachi, atteso a breve.

Iunco è nato a Brindisi il 6 giugno 1984 ed è un veloce e tecnico attaccante esterno o seconda punta. Il giocatore è cresciuto nel Brindisi, dove ha esordito in prima squadra ad appena 16 anni, dopo passa all'Hellas Verona nel 2004 e vi rimane fino al 2007. Quindi arriva il passaggio al Chievo Verona, con il quale conquista la promozione in Serie A. Nel gennaio 2009 cambia nuovamente squadra e va alla Salernitana, in seguito dal Chievo viene ceduto in prestito con diritto di riscatto per la compartecipazione al Cittadella, dove durante la stagione appena trascorsa si mette in luce con 12 reti in 32 presenze. Vanta anche una presenza in Nazionale Under 20.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Cerimonia di chiusura
C’ERA ANCHE MANDELA PER LUI UN’OVA Z I O N E DI TUTTO LO STADIO
Alla fine Nelson Mandela ce l’ha fatta a presenziare alla cerimonia di chiusura. L’anziano leader sudafricano, che compirà 92 anni tra una settimana è arrivato a bordo di una piccola automobile scoperta sul campo del Soccer City Stadium di Johannesburg per salutare il pubblico: per lui un’ova z i o n e .

FONTE: DNews.it


12/07/2010
Webber è il re d'Inghilterra Ferrari bye bye
ANCORA RED BULL. Il pilota australiano supera in classifica Vettel
Disastro per le rosse: Alonso parte male, sorpassa peggio, viene sanzionato, subisce la safety car e fora
Una gomma bucata anche per la F10 di Massa

SILVERSTONE
Mark Webber si è aggiudicato un Gran Premio di Gran Bretagna ricco di colpi di scena e di decisioni controverse da parte dei giudici. L'australiano della Red Bull, partito dalla seconda piazza, ha immediatamente attaccato la prima posizione del compagno di squadra Sebastian Vettel, poi costretto a una immediata sosta ai box per via della gomma posteriore destra forata in una toccata con la McLaren di Lewis Hamilton, alla fine secondo in classifica.

Una brutta partenza di Fernando Alonso, superato dalla Renault di Kubica e dalla Mercedes di Rosberg e dall'altra F10 di Felipe Massa, con un duello tra i due ferraristi che ha visto avere la peggio il paulista, costretto anche lui a una immediata sosta ai box per sostituire la gomma posteriore bucata. Ma la corsa di Silverstone non si è chiusa qui. Perché mentre davanti Webber se ne è andato controllando Hamilton con una Mclaren risorta dopo il venerdì nero dove era stato montato il nuovo pacchetto con scarichi bassi e f-duct modificato, tornano alla versione precedente, alle loro spalle c'è stata battaglia tra la Mercedes di Nico Rosberg, la Renault di Robert Kubica e la F10 di Alonso che ha sicuramente un ritmo migliore del polacco e che al 17° giro rompe gli indugi e lo passa, tagliando un po' sul cordolo. L'asturiano viene sanzionato dagli steward che gli chiedono di ridare la posizione al pilota di Cracovia che, però, al 21° giro è costretto al ritiro. Sembra che tutto sia finito lì, ma al 28° giro arriva la doccia fredda: Alonso penalizzato con un «drive-through».

Ma c'è un colpo di scena nel colpo di scena: il pilota della Ferrari per effettuare il passaggio a velocità limitata nella pit lane dovrà attendere che rientri la safety car che nel frattempo è stata mandata in pista per togliere i detriti rimasti sull'asfalto dopo la collisione tra Sutil e De la Rosa alla Copse. Il risultato è che Alonso dalla quarta piazza scivola in 16esima.

Una gara da dimenticare per la Ferrari visto che nel finale c'è anche la foratura dello spagnolo per un contatto con la Force India di Liuzzi. Il suo calvario si conclude con la 14esima piazza davanti al compagno Massa che ha dovuto anche lui passare dai box per sostituire le gomme troppo usurate. Davanti, invece, alle spalle dei primi due, al terzo posto Nico Rosberg che resiste agli attacchi di un Jenson Button partito quattordicesimo e classificatosi ai piedi del podio. Quinto Rubens Barrichello con la Williams, davanti a Kamui Kobayashi .
Sebastian Vettel, grazie anche all'ingresso della vettura di sicurezza, sfrutta tutta la superiorità della sua Red Bull per agganciare il settimo posto,

Nella classifica piloti, Hamilton è sempre primo con 145 punti, 12 in più di Button. Webber al terzo successo stagionale è terzo con 128 contro i 121 di Vettel. Alonso è quinto, fermo a 98.

12/07/2010
Alonso: «Stagione finita? Lo vedremo alla fine»
Qui Maranello. Nessuna recriminazione e tanta voglia di guardare avanti. Fernando Alonso resta ancora una volta a bocca asciutta, penalizzato da un drive through per un sorpasso a Kubica a detta della Fia non regolare. «Le sanzioni sono sempre giuste, i commissari di gara sono i nostri arbitri e dobbiamo accettare quello che decidono - dice - Cercheremo di fare meglio la prossima volta, qui sono partito male e se sei quinto dopo la prima curva la gara diventa difficile».

Sulla brutta partenza l'asturiano non cerca alibi anche se «qualche problema l'avevamo avuto per tutto il weekend ma non siamo riusciti a trovare l'assetto giusto». A questo punto, però, il Mondiale sembra definitivamente compromesso ma Alonso non ci sta. «Penso che fino all'ultima gara avremo delle possibilità - aggiunge - Usciamo da Silverstone a testa alta».

Felipe Massa, invece, pare meno ottimista. «Negli ultimi Gran premi è successo di tutto. Dovrò cambiare qualcosa per avere più fortuna nelle prossime gare».

McLaren. «Abbiamo raccolto dei punti importanti per la squadra. È un ottimo risultato», dice, Lewis Hamilton. «La macchina non era veloce come la Red Bulla ma abbiamo fatto il meglio e il mio secondo posto è il frutto del duro lavoro della squadra. Mark (Webber, ndr) e la Red Bull sono semplicemente veloci, bisogna fare loro i complimenti».
«Purtroppo non abbiamo vinto ma il secondo e il quarto posto vanno comunque bene» commenta l'altro pilota della mac Laren Jenson Button, autore di una grande rimonta . «È come se avessi vinto».

Red Bull. «Forse c'è qualcuno dall'alto che mi ha aiutato», dice Mark Webber. «Ho fatto del mio meglio e ha funzionato. ho lottato con Hamilton, era importante fare un ottimo lavoro sui pit-stop, il team ha fatto bene e quando ho montato le gomme dure ho cercato di far sì che durassero il più a lungo. E parlando del duello con Vettel dice: «Devo dire che sono partito bene, volevo prendere io la curva e ci sono riuscito».

12/07/2010
Invasore catalano riesce quasi a «catturare» la coppa del mondo
FUORI PROGRAMMA. È stato bloccato a pochi centimetri dal trofeo
JOHANNESBURG
Invasione di campo da parte di una persona vestita di scuro e con un vistoso cappello rosso in testa subito prima dell'entrata in campo di Olanda e Spagna per la finale dei Mondiali. L'uomo si è diretto verso la coppa appena riconsegnata da Fabio Cannavaro e ha cercato di prenderla dal piedistallo per alzarla, ma è stato placcato da alcuni addetti alla sicurezza. Successivamente è stato portato via dal tunnel dove si trovavano i giocatori, che per far passare l'invasore e le otto persone che lo tenevano fermo si sono dovuti scansare. L'intruso è lo spagnolo - anche se lui preferisce definirsi catalano - «Jimmy Jump». un personaggio non nuovo ad irruzioni del genere in occasione di eventi sportivi e non, visto che è riuscito a farlo anche nell'ultimo festival dell'Eurovisione, al momento dell'esibizione del rappresentante della Spagna. Ieri l'uomo indossava il classico berretto rosso alla catalana, ed una maglietta scura con la scritta «Jimmy Jump Against Racism».

12/07/2010
SPAGNA CASILLAS 7. Decisivo in due occasioni su Robben: l'onore di alzare al cielo la prima
PAGNA
CASILLAS 7. Decisivo in due occasioni su Robben: l'onore di alzare al cielo la prima coppa del mondo della Spagna se lo è guadagnato con una grande carriera, un mondiale da protagonista e una finale da urlo.
SERGIO RAMOS 7. Non si tira mai indietro e spinge come un matto. Pericolosissimo di testa un paio di volte in zona gol.
PIQUE 6. Si fa sorprendere dal lancio di Sneijder che potrebbe mandare Robben in porta.
PUYOL 6,5. Impetuoso e massiccio, cancella Van Persie e quando salta nell'altra area fa sempre paura.
CAPDEVILA 6. Robben lo manda al manicomio e ne limita il contributo offensivo. Fa quel che può.
BUSQUETS 6,5. Nello scacchiere di Del Bosque è il più oscuro, ma il suo è un lavoro prezioso perchè spezza i ritmi e allenta la pressione degli avversari.
XABI ALONSO 5. Intrappolato fra i picchiatori e gli artisti olandesi, troppo spesso gira a vuoto. (42' st Fabregas 7 porta idee e pericolosità, sbaglia un gol ma regala l'intuizione e l'assist dell'uno a zero).
INIESTA 8,5. Sembra sia ovunque: alti e bassi nei primi 90', ma quando cambia marcia è un pericolo. E a 4' dalla fine sbuca dal niente e regala alla Spagna il sogno mondiale, coronando un grande torneo.
XAVI 7,5. Padrone a metà campo, gran maestro di cerimonie, è bello da vedere e rende la vita semplice ai compagni.
PEDRO 5. Inconcludente e presuntuoso, non si inserisce nella manovra, non fa la spalla a Villa e non incide (15' st Jesus Navas 7 si impossessa della fascia destra e porta soluzioni nuove alla Spagna).
VILLA 6,5. Tira, ci prova e ci crede sempre, tenendo sulla corda una difesa intera. Gli manca il gol che avrebbe coronato il mondiale. (1' sts Torres 6 mette il piede nell'azione del gol. Poi si fa pure male).
DEL BOSQUE 8,5. A colpi di unoazero ha vinto il mondiale. La sua squadra non sbaglia niente in difesa e quando si mette a palleggiare prima o poi il gol lo trova. Entra, con umiltà, nella storia del calcio spagnolo.

OLANDA
STEKELEMBURG 6. Ci mette un paio di pezze ma niente può sul gol-partita.
VAN DER WEIL 6,5. Spinge ed è attento in copertura, sarà un protagonista del futuro.
HEITINGA 5. Soffre Villa, è impreciso e rischia anche l'errore decisivo. Il suo secondo giallo lascia l'Olanda in dieci.
MATHIJSEN 6. Più attento e ordinato del compagno di reparto: un paio di errori li fa sotto porta, ma non è il suo mestiere.
VAN BRONCKHORST 6,5. Capitano coraggioso guida l'assalto finchè Navas non lo costringe agli straordinari in difesa. Dove però porta solidità e sicurezza (15' pts Braafheid sv).
VAN BOMMEL 5. In un Olanda di giocolieri è quello brutto e cattivo. Picchia come un fabbro, Webb lo grazia più volte.
DE JONG 6. Qualche colpo proibito lo dà anche lui, ma porta un po' più di equilibrio (9' pts Van der Vaart 5 entra ma non lascia tracce e sul gol della Spagna si perde Iniesta)
ROBBEN 6,5. È in vena, sue molte delle occasioni più brillanti, anche se si fa ipnotizzare un paio di volte da Casillas.
SNEIJDER 6. Non è ispiratissimo ma le occasioni più pericolose le pensa sempre lui.
KUYT 6. Infaticabile, si sacrifica quando Ramos spinge. Ma manca di lucidità (26' st Elia 5 tante finte e poco costrutto).
VAN PERSIE 5. È nervoso e sconclusionato, non fa quasi mai dà punto di riferimento.
VAN MARWIJK 6. Ha portato l'Olanda vicino al paradiso, arrendendosi a 4' dalla fine alla squadra che, per sua ammissione, gioca il miglior calcio.
ARBITRO WEBB 6,5. Controlla, anche se a fatica, una partita molto fisica, senza orientarla.

12/07/2010
Fair play olandese
IL GESTO. Gli sconfitti fanno ala alla squadra vittoriosa con la coppa
Gioia e delusione si mischiano nelle dichiarazioni Intanto Forlan è il miglior giocatore del torneo

JOHANNESBURG
Scendendo dalla tribuna d'onore con la Coppa del mondo, i giocatori della Spagna hanno trovato schierati sul campo su due file gli avversari dell'Olanda, che hanno fatto ala al passaggio dei campioni per una passerella di strette di mano e rapidi abbracci. Un «terzo tempo» all'insegna del pieno fair play, nonostante le polemiche degli olandesi nei confronti della terna arbitrale nel finale di partita e il gioco falloso visto più volte durante il match. Gli spagnoli hanno quindi compiuto il giro di campo con il trofeo e la bandiera nazionale giallo e rossa, ma anche con quella della Catalogna - terra d'origine e di adozione calcistica per molti giocatori - che ha gli stessi colori. In cielo, intanto, esplodevano i fuochi d'artificio. Mentre sul campo, dalla parte olandese, solo tanta delusione. «Sono molto deluso», spiega il ct Bert van Marwijk, «perchè siamo arrivati a soli tre minuti dalla fine dei supplementari. Abbiamo sbagliato nei momenti più decisivi. Siamo arrivati veramente vicinissimi al risultato ma non ce l'abbiamo fatta: forse per molto nervosismo, per le occasioni mancate che non abbiamo saputo sfruttare fino in fondo».

Di tutt'altro tenore le dichiarazioni del ct vincente. «È stata una partita molto difficile ma noi abbiamo dei giocatori fantastici che hanno saputo imporsi», ha spiegato un Vicente Del Bosque raggiante. «Già nel primo tempo eravamo padroni del campo e nel secondo meritavamo di vincere perché abbiamo avuto almeno due-tre occasioni per andare in gol. Sono felice per i miei giocatori, tutti, sia quelli in campo che quelli in panchina. Abbiamo sempre pensato a vincere. Abbiamo dei valori molti importanti: rappresentiamo la Spagna». «È incredibile, non ho parole»: così invece Andres Iniesta, l'uomo che ha segnato il gol decisivo. «A chi ho pensato? A Dani Jarque (il capitano dell'Espanyol morto improvvisamente un anno fa, ndr), alla mia famiglia, a tutti. Questo è il frutto del lavoro di molto tempo, ci sono stati momenti difficili però ora dobbiamo gioire. Ho voglia di tornare in Spagna».
E mentre in campo si mischiavano gioia e delusione Diego Forlan, attaccante dell'Uruguay, è stato eletto miglior giocatore del Mondiale. È infatti risultato il più votato, con il 23,4 per cento dei consensi, tra i giornalisti accreditati in Sudafrica. Forlan, che ottiene l'Adidas Golden Ball, precede di poco (21,8 per cento) l'olandese Wesley Sneijder. Terzo lo spagnolo David Villa con il 16,9 per cento dei consensi.

FONTE: LArena.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli RÔMULO

#VeronaNapoli highlights

Wallpapers gallery