Calciomercato HELLAS VERONA: COMAZZI si accasa allo SPEZIA, BERTOLUCCI e MASSONI al VIAREGGIO a ore gli ingaggi di LE NOCI e SCAGLIA mentre l'ANCONA..

Pubblicato da andrea smarso venerdì 9 luglio 2010 12:49, vedi , , , , , , , , , | 1 commento



MERCATO: Come ampiamente previsto i giovani BERTOLUCCI e MASSONI, in comproprietà rinnovata rispettivamente con SANGIOVANNESE e SASSUOLO, sono stati prestati all'ESPERIA VIAREGGIO per giocare più stabilmente e magari tornare utile alla causa scaligera al termine della loro missione... Nel frattempo il difensore centrale COMAZZI, svincolatosi dall'HELLAS, ha firmato con lo SPEZIA per la prossima stagione.

Dopo TERRACIANO (Supervisore), l'HELLAS interrompe i rapporti di lavoro anche con GELIO (Coordinatore Tecnico e Responsabile attività di base) e ZARATTONI (Allenatore della Beretti) mentre per FATTORI si sono aperte le porte del SASSUOLO in Serie B: BONATO l'ha voluto con sè nel ruolo di Team Manager degli emiliani. Azzerati i vertici dirigenziali scaligeri, SICILIANO (di concerto con il patròn MARTINELLI) vuole ripartire dalla base sia nella prima squadra che nella Primavera: si vuole creare una struttura che segua il vivaio in maniera molto più manageriale ed indipendente dalla prima squadra (la Berettti però aveva raggiunto buoni traguardi con ZARATTONI in panca...) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

RuoloNomeStato contrattoIntenzioni della società
ALL.GIANNINIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ALL.REMONDINAIn scadenza a Giugno 2010Esonerato a fine stagione
POR.CECCHINI?Ha giocato in Serie D nel Villafranca (18 presenze)
POR.INGRASSIAPrestito con diritto di riscatto della comproprietà e controriscatto del PALERMO-
POR.RAFAELDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
DIF.ANSELMIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.BERTOLUCCIComproprietà con la SANGIOVANNESEPrestato all'ESPERIA VIAREGGIO
DIF.CANGIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.CAMPAGNAPrestito dalla JUVENTUS con diritto di riscatto della comproprietà-
DIF.CECCARELLIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
DIF.COMAZZISvincolatoIngaggiato dallo SPEZIA
DIF.DIANDARientra dal prestito alla SANGIOVANNESE
(30 presenze 3 gol)
-
DIF.MASSONIComproprietà col SASSUOLOPrestato all'ESPERIA VIAREGGIO
DIF.PUGLIESEDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
CEN.BURATOPrestitoTornerà al CHIEVO
CEN.CAMPISIDefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS 0 € ATALANTA 0 €
-
CEN.ESPOSITODefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS 120mila € SIENA ? €
-
CEN.GARZONDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
CEN.PENSALFINIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
CEN.RUSSODefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ATT.BERRETTONIDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ATT.CIOTOLADefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ATT.COLOMBODefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
ATT.DI GENNARODefinitivo dopo l'apertura delle buste
offerte: HELLAS +300mila € GALLIPOLI ? €
-
ATT.FARIASPrestitoTornerà al CHIEVO
ATT.RANTIERDefinitivo, in scadenza a Giugno 2012-
ATT.SCAPINIDefinitivoAlla PRO BELVEDERE VERCELLI in prestito
ATT.SELVADefinitivo, in scadenza a Giugno 2011-
ATT.VRIZAll'ITALA SAN MARCO in prestito-


LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
                  I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
                  I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza oppure venduti o girati in prestito.



CHI POTREBBE ARRIVARE:
PORTIERI
Con il probabile addio di RAFAEL GIBELLINI è alla ricerca di un numero uno che garantisca affidabilità e qualità: il nome nuovo è ACERBIS del GROSSETO che scambierebbe il giocatore con l'estremo difensore brasileiro-veronese. Rimangono in ballo le idee FRANZESE che, dopo una stagione nella NOCERINA, probabilmente tornerebbe 'solo' per fare ancora il secondo. Altri osservati speciali il ventenne FIORILLO 'astro nascente' di scuola SAMPDORIA e PUGGIONI del PIACENZA. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

DIFENSORI
Le novità per il reparto arretrato sono ACCURSI che si è svincolato dal PERUGIA, BERGAMELLI (che non è proprio un nome nuovo visto che è proprio l'ex ATALANTA che ha giocato in gialloblù con CONTI e SIBILANO due stagioni or sono) ora all'ALBINOLEFFE e COSENZA 24enne dell'ANCONA. Raffreddatasi forse definitivamente la pista che portava a IORIO (almeno 30.000 separano il giocatore dal VERONA), centrale difensivo appena svincolatosi dal PIACENZA, l'altro nome sul taccuino del 'Gibo' è rimasto quello di GERVASONI e (forse) quello dell'esterno sinistro uruguaiano Sebastián GALÁN RUEDA, 26enne ex PENAROL svincolato e comunitario ma siamo sicuri che COMAZZI sia proprio irrecuperabile? Non è che al previsto taglio degli ingaggi SICILIANO, uomo avveduto ed equilibrato, potrebbe fare una (peraltro vantaggiosa) eccezione? [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]




CENTROCAMPISTI
Caccia al 'sostituto' di ESPOSITO nel caso in cui il regista volesse accasarsi altrove: In dirittura d'arrivo l'ingaggio di Manuel MANCINI esterno destro (SIENA proprietario del cartellino, ultima stagione in prestito al GALLIPOLI) conosciuto molto bene da mister GIANNINI si tratta di un giocatore 'di carattere' e che sa inventare gioco: la Gazzetta dello Sport lo dava per scontato ma niente è ancora ufficiale; seguito anche VIOLA 21enne della REGGINA. Dovrebbe essere fatta anche per SCAGLIA centrale 33enne svincolatosi dal GALLIPOLI di cui era pure capitano. Con GRECO (già in gialloblù dal 2006 al 2008) sembra ci sia stato un contatto ufficiale; con la ROMA (proprietaria del cartellino del giocatore) al momento interessata a problemi ben più importanti, la 'pesante' sponsorizzazione di GIANNINI e l'ambiente sicuramente gradito al giovane centrocampista gli ingredienti per un ritorno ci sono tutti... 'Sfumato' l'aquisto di MOUNARD che s'è accasato al SIENA Rimangono in 'stand-by' PEDERZOLI del GALLIPOLI in crisi economica, SPINALE (32enne nativo di Verona) DE CECCO, CARRUS ed il giovane RONALDO (trequartista brasiliano) coinvolti nella debacle finanziaria del MANTOVA e poi VENITUCCI che ha giocato nell'AREZZO ma è di proprietà JUVENTUS. A centrcampo si guardava anche a CASCIONE, (REGGINA) e LANER (prodotto del vivaio veronese attualmente all'ALBINOLEFFE). Per il giovane VENEZIA, giovane uomo della mediana del GELA che ha giocato nell'Under 18 azzurra di ROCCA, sembra esserci stato poco più che un pettegolezzo (trattativa mai decollata e riconosciuta dai media veronesi) così come per il cubano REIDER RODRIGUEZ 21enne di proprietà JUVE che ha giocato in questa stagione nell'ALESSANDRIA [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]




ATTACCANTI
Con LE NOCI vicinissimo (si parla di un affare che coinvolge anche CAMPISI seguito dal PERGO) le altre novità potrebbero riguardare i 'cavalli di ritorno' GIRARDI (che ha giocato a MODENA nella passata stagione ma è sempre rimasto di proprietà CHIEVO) e TIBONI che, pur di tornare a giocare stabilmente al 'Binti' sarebbe disposto a tagliarsi l'ingaggio. Ci sarebbe stato un interessamento anche per LONGONI (attaccante argentino di proprietà AREZZO 14 gol nella passata stagione al CATANZARO) e BUCCHI, esperto attaccante del CESENA [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

CHI POTREBBE PARTIRE:
Dati per scontati gli addii di DALLA BONA, BURATO e FARIAS, con PENSALFINI in dirittura d'arrivo al TARANTO dove potrebbe essere raggiunto anche da CIOTOLA (segfuito nelle ultime ore anche dal COSENZA) e RANTIER, rimane sempre molto vivo l'interesse attorno a quello che è stato il capocannoniere dell'HELLAS 2009-2010: Andy SELVA, è seguito dall'ATLETICO (ex CISCO) ROMA, dal GUBBIO, dallo SPEZIA, dal SAN MARINO e pure dalla CREMONESE e dal COSENZA che nel frattempo avrebbero chiesto notizie anche su ANSELMI. Richiestissimo in Seconda Divisione anche il giovane BORGHESI dalle giovanili e in scadenza... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]




CHI È IN UNA SITUAZIONE INCERTA:
Il portiere RAFAEL DE ANDRADE sembra destinato a partire: l'HELLAS ha bisogno di garantire un numero uno di esperienza, che dia rendimento costante e sicurezza a tutto il reparto arretrato ma il brasiliano in questo senso non è cresciuto granchè da quando è in riva all'Adige ecco perchè si lascerà andare il sudamericano e si punterà su un portiere italiano... Destinazioni? In Italia 'Rafa' è seguito dal WICENZA e dalla REGGINA ma ci sarebbero interessamenti anche da Francia, Germania, Romania (Cluj) e Brasile però se ne stà parlando già da troppo (il problema sembra essere il costo del cartellino che al momento nessuna delle società interessate sembra essere disposta a pagare) ed il guardiapali sudamericano rappresenta comunque un patrimonio della società scaligera vuoi vedere che... In risalita le azioni di CAMPAGNA: il terzino destro piace molto in via Torricelli e nel modulo del 'Principe' potrebbe ricoprire più di un ruolo, il suo ritorno alla JUVE non è più così scontato (ma la Gazzetta dello Sport lo mette a fare compagnia a MASSONI e BERTOLUCCI al VIAREGGIO). INGRASSIA come secondo non dispiacerebbe ai dirigenti di via Torricelli ma il PALERMO vuole giustamente valiare altre (e più convenienti) soluzioni. Su ESPOSITO si è detto (e scritto) quasi tutto: il 'cervello' del centrocampo scaligero, ora interamente di proprietà gialloblù, vorrebbe fare il salto di categoria e se non si farà convincere da GIANNINI, dovrebbe essere automaticamente posto sul mercato per realizzare ed investire in giocatori orgogliosi di vestire la maglia dell'HELLAS. Un altro centrocampista sul piede di partenza è CAMPISI: sul giovane ex ATALANTA appena riscattato pienamente alle buste ha 'sondato' il PERGOCREMA che potrebbe accordarsi con l'HELLAS mettendo 'sul piatto' proprio LE NOCI capocannoniere del Girone A di Prima Divisione con 18 reti. Su DI GENNARO avrebbe messo gli occhi il SASSUOLO tramite l'ex diesse BONATO che a Gennaio l'aveva strappato al 'barcollante' GALLIPOLI però l'intesa tra l'ex mister dei pugliesi ora all'HELLAS e l'attaccante campano è di quelle difficili da spezzare... Probabilmente il reparto avanzato ripartirà da Francesco ma sul centravanti napoletano hanno messo gli occhi anche CREMONESE, RAVENNA e BENEVENTO: si vedrà... Nel frattempo la TERNANA ed il LUMEZZANE avrebbero chiesto ai dirigenti scaligeri la disponibilità di capitan GARZON [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

RIPESCAGGIO IN SERIE B ANCONA IN GROSSI GUAI: E' drammatica la situazione dell'Ancona. Entro domani la società deve trovare la fideiussione da 800 mila euro e depositare le ricevute dei pagamenti degli oneri fiscali e previdenziali relativi ai trimestri aprile-giugno e ottobre-dicembre 2009. Se la documentazione non dovesse arrivare entro domani, sabato, l'Ancona sarà escluso dal campionato di serie B (TGGialloblu.it)

[DICONO]
L'appello di SICILIANO «E’ un momento durissimo del calcio italiano. Ci sono tante squadre che non si iscriveranno al campionato. Altre che non lo finiranno. Noi vogliamo dare ai veronesi un futuro stabile. Stiamo lavorando per fare una squadra competitiva, ma non possiamo non guardare al bilancio. Per fare un grande Hellas è necessario che tutti ci stiano vicini» (Leggo.it)

Waterford United v Mervue United. Own GoalLebron's Decision

[ALTRE NEWS]
DEFINITE LE PRIME AMICHEVOLI: Il 18 Luglio alle ore 17.00 contro il Sant'Anna d'alfaedo che milita in Seconda Categoria ed il 22 Luglio alle ore 18.00 contro il Lizzano (Prima Categoria trentina). Entrambi i match si disputeranno presso gli impianti sportivi della località della Lessinia che ospita i gialloblù. COn orari ancora da definire sigiocheranno inoltre altre due gare con la TOP 22 di CALCIO DILETTANTE mercoledì 28 e con il ROVIGO sabato 31 luglio (HellasVerona.it)

[IN BREVE]
CALCIO SPAGNA: RAUL, bandiera delle merengues di Madrid, si trasferirà allo SCHALKE 04 in Germania...
CICLISMO: Il Tour de France parla già italiano con PETACCHI vincitore della prima e tappa e BASSO coinvolto in uno spettacolare incidente causato da un cane...
TENNIS: Rafa NADAL trionfa a Wimbledon! E' la seconda volta...
MOTOGP: LORENZO unstoppable (almeno finchè non torna ROSSI)! La YAMAHA vince anche in Catalogna.
ARBITRI: COLLINA promosso a designatore FIFA...
IL MIGLIORE DI TUTTI SARÀ UNICO! Il 'Pallone d'oro' di France Futbol ed il FIFA World Player diventeranno un premio unico...
MONDIALI: L'OLANDA batte un orgoglioso URUGUAY, la SPAGNA ha la meglio sulla GERMANIA e la finale sarà tutta europea! E' la prima volta che capita quando la kermesse iridata è stata giocata lontano dal continente azzurro...
LEGA PRO: ANANIA, forte portiere della PRO PATRIA, ammette che giocare al 'Binti' (sponda HELLAS) ti fa sentire un grande giocatore...
NBA: Lebron JAMES scioglie le riserve, giocherà con gli HEAT di Miami... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]



08.07.2010 10:00
Mercato: raggiunto l'accordo con il difensore Alberto Comazzi
Il difensore, classe '79, si lega al club bianco per un anno; prodotto del vivaio del Milan: per lui esordio in A a 18 anni, poi 194 presenze in Serie B, 107 in Prima Divisione
La società Spezia Calcio comunica che è stato trovato l'accordo per l'ingaggio del difensore classe '79, Alberto Comazzi; il giocatore si legherà al club bianco per 1 anno. Comazzi, 178 cm per 72 kg, è un prodotto del vivaio del Milan (esordio in Serie A a 18 anni), poi Como, Monza e Lazio prima di approdare all'Hellas Verona dove gioca 6 stagioni (135 presenze in Serie B e 25 in Prima Divisione); nella stagione 2008/09 il passaggio in prestito all'Ancona, militante in Serie B, dove totalizza 30 presenze. Nello scorso campionato, Comazzi è tornato a vestire la maglia dell'Hellas Verona: 23 presenze per un totale di 1916 minuti.

Carriera di Alberto Comazzi
2008/2009 Ancona, Serie B (30 p.)
2007/2008 Hellas Verona, C1 (25p./1g)
2006/2007 Hellas Verona, Serie B (26p./1g)
2005/2006 Hellas Verona, Serie B (16p./1g)
2004/2005 Hellas Verona, Serie B (31p.)
2003/2004 Hellas Verona, Serie B (41p.)
2002/2003 Hellas Verona, Serie B (31p.)
2001/2002 Lazio, Serie A (0p.)
2000/2001 Monza, Serie B (29p.)
1999/2000 Como, C1 (29p.)
1998/1999 Como, C1 (30p.)
1997/1998 Milan, Serie A (1p.)
1996/1997 Milan, Serie A (1p.)

FONTE: ACSpezia.com


LEGA PRO
Verona, in arrivo i primi colpi per Giannini
08.07.2010 15.12 di Matteo Bursi
Il nuovo Verona di Giuseppe Giannini e del direttore sportivo Mauro Gibellini inizia a prendere forma. In dirittura d'arrivo l'affare Scaglia, che in poche ore potrebbe diventare un giocatore del Verona, si avvicinano a grandi passi le ufficializzazioni di altri acquisti dell'Hellas 2010/2011.

Mancano solo i dettagli per arrivare al centrocampista Manuel Mancini (25). Il giocatore, che nell'ultima stagione è stato allenato dal Principe (che lo avrebbe espressamente richiesto) al Gallipoli, è rientrato al Siena dopo il prestito alla società salentina. La dirigenza del Verona ha già l'accordo con il giocatore ed il via libera del Siena sembra questione di ore.

Con l'esterno in arrivo da Siena, potrebbe concretizzarsi anche un importante acquisto per il reparto offensivo. Giuseppe Le Noci viene seguito con interesse dal club scaligero da qualche tempo. Il cannoniere del Pergocrema - per lui venti reti nell'ultima stagione in Prima Divisione - è ad un passo dal vestire la casacca gialloblu. Prima dell'ufficializzazione si attende qualche schiarita dal capitolo cessioni, con Rantier, Pensalfini e Ciotola sempre sulla via di Taranto e Selva richiesto da Cremonese e Cosenza. Garzon è sempre più vicino al Lumezzane.

LEGA PRO
Hellas Verona, Garzon verso il Lumezzane
07.07.2010 20.36 di Gianluca Losco
Il centrocampista dell'Hellas Verona, Stefano Garzon (28), potrebbe lasciare la squadra della propria città natale per accasarsi al Lumezzane.

LEGA PRO
UFFICIALE: Viareggio, arrivano Bertolucci e Massoni
05.07.2010 20.40 di Raimondo De Magistris
L'Hellas Verona ha reso nota la cessione a titolo temporaneo dei difensori – entrambi classe '87 - Davide Bertolucci e Leonardo Massoni. I due giocatori vestiranno la prossima stagione la casacca dell'Esperia Viareggio.

LEGA PRO
Hellas Verona, può arrivare Le Noci
04.07.2010 14.58 di Daniele Felicetti
Secondo le indiscrezioni raccolte il Verona nelle ultime ore avrebbe fatto passi importanti per assicurarsi Giuseppe Le Noci (28), autore di 20 reti (18 in campionato, 2 nei play-out) con il Pergocrema in Prima Divisione. Il direttore sportivo Mauro Gibellini ha ormai convinto l'atleta a venire in Veneto, a meno di colpi di scena l'accordo sembra vicino. Alla società scaligera, inoltre, continua a piacere Christian Tiboni (22), si tratterebbe di un ritorno.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


CALCIOMERCATO
ESCLUSIVA TLP- Verona, è fatta per Scaglia
08.07.2010 11:55 di Nicolò Schira
Colpo dell' Hellas Verona che ha raggiunto l'accordo con Massimiliano Scaglia. L' ex capitano del Gallipoli era in regime di svincolo dopo il fallimento del club salentino e pertanto si è accordato con il club scaligero dove il ritroverà molti ex compagni e mister Giannini. Il Verona ha contrattualizzato Scaglia con un contratto biennale, attesa nelle prossime ore l'ufficialità.

CALCIOMERCATO
Verona, bomber Le Noci a un passo
08.07.2010 09:59 di Andrea Zalamena
Il Verona può perdere pezzi in attacco, con l'ormai sicura partenza di Rantier e Ciotola verso Taranto, ma il club scaligero non resta a guardare e potrebbe a breve chiudere la trattativa per l'attaccante del Pergocrema Giuseppe Le Noci, autore di 18 reti nel'ultima stagione. Sul bomber cresciuto nel Como non manca però anche il pressing di Cremonese, Spezia, Alessandria e Modena.

CALCIOMERCATO
Hellas Verona, capitan Garzon verso Lumezzane?
08.07.2010 09:02 di Renato Chieppa
Stefano Garzon, veronese di nascita e capitano dell'Hellas Verona, protagonista di 70 presenze in tre stagioni con la maglia gialloblù, potrebbe lasciare la sua città natale. Sembra infatti che il Lumezzane, altro club di Prima Divisione, sia sulle sue tracce. Ipotesi poco credibile visto il suo forte attaccamento ai colori scaligeri, ma nel calcio moderno la frase "mai dire mai" è all'ordine del giorno.

FONTE: TuttoLegaPro.com


Giovedì 08 Luglio 2010
Accordi raggiunti con l’ex Gallipoli e il bomber del Pergocrema
Hellas, è fatta per Mancini e Le Noci Greco resta nel mirino, piace Viola
di Gianluca Vighini
VERONA - La trattativa con il Taranto per cedere Rantier, Pensalfini e Ciotola è in stand-by. L’Hellas non vuole in nessun modo incentivare il trasferimento (pagare cioè una buonuscita ai tre giocatori) e l’affare rischia di saltare. Si parla di una spesa di circa trecentomila euro. Impensabile che la società, sebbene sia necessario abbassare il costo degli ingaggi, possa spendere una cifra simile. Gibellini ha passato gran parte della giornata di ieri a colloquio con i procuratori dei tre giocatori. Non è facile costruire una trattativa così complessa, che il Taranto vuole chiudere solo se arriveranno tutti e tre giocatori.
Altra trattativa. Nel frattempo si avvia un’altra trattativa: il Cosenza vuole lo stesso Ciotola, ha chiesto notizie di Anselmi e punta anche Selva (o Colombo). Lo stesso Selva piace alla Cremonese, dove potrebbe finire anche Di Gennaro. Il bomber, ex Gallipoli, arrivato a gennaio, ha anche richieste da Benevento e Ravenna.
Affare fatto. Ed è praticamente fatta anche per l’esterno Manuel Mancini, romano che ha giocato nell’ultima stagione al Gallipoli con Giannini in panchina. Un ragazzo molto stimato dal nuovo mister del Verona.
La società scaligera ha parlato con il giocatore e con il Siena e la fumata bianca è vicinissima. Mancini sarà una valida alternativa a destra.
Le Noci a un passo. Intanto il ds Gibellini ha allacciato anche contatti con Giuseppe Le Noci. Il bomber del girone A di Prima Divisione ha trovato l’accordo con la società scaligera, ma prima di ufficializzare l’acquisto è necessario che vada a buon fine qualche movimento in uscita. Le Noci ha segnato 38 gol negli ultimi tre campionati, 20 (compresi i due dei play out vincenti) nell’ultima stagione a Pergocrema.
Spunta Viola. Per il centrocampo Gibellini tiene sempre nel mirino Leandro Greco, ma cerca pure altre alternative: piace Viola, un talentuoso ragazzo della Reggina, classe 1989. Nessuna richiesta invece per Esposito, che finirà per rimanere in gialloblù anche la prossima stagione. (ass)

Mercoledì 07 Luglio 2010
Tiboni manda un messaggio a Gibellini. E Giannini punta su Rafael
«Voglio l’Hellas, altrimenti vado al Cracovia»
di Gianluca Vighini
VERONA - Cristian Tiboni aspetta una chiamata dall’Hellas. «Se Gibellini vuole vengo di corsa. Altrimenti vado in Polonia al Wisla di Cracovia». L’attaccante ha mandato un messaggio ben preciso al Verona. «Mi sono stufato dell’Atalanta dove per sei mesi non ho mai giocato e mi sono stufato dell’Italia. Per questo ha fatto una scelta ben precisa. Che cosa può farmi cambiare idea? Una chiamata da Verona. Lì verrei di corsa». Tiboni è il bomber degli ultimi due campionati dell’Hellas con otto gol. «Qualcosina ho dimostrato a Verona - spiega -, ma molto altro posso dare». Ora tocca alla società scaligera farsi sentire. Entro domani, o dopodomani Tiboni deve dare una risposta ai polacchi che disputeranno l’Europa League. «Devono depositare le liste. Ho detto sì, ma aspetto fiducioso che qualcosa si muova all’Hellas».

Rafael piace a Giannini. Se ne va, anzi no. Il Verona sta pensando di puntare ancora su Rafael. Il dietrofront sarebbe venuto direttamente da Giannini. A cui il portiere brasiliano piace molto. Rafael ha offerte importanti (Cluj e Reggina), ma alla fine potrebbe essere ancora lui il numero uno dell’Hellas.
Bergamelli & Cosenza. Due difensori nel mirino di Gibellini: il primo, ora all’Albinileffe, ha già giocato nel Verona l’altra stagione, il secondo, 24 anni, si è messo in luce con l’Ancona.
Con il Taranto avanti piano. Ha subìto una battuta d’arresto la trattativa con il Taranto per cedere Pensalfini, Ciotola e Rantier. Un’operazione che addirittura costerebbe qualche centinaia di migliaia di euro al Verona per pagare le buonuscite. Improponibile anche se l’ad pugliese Valerio D’Addario replica. «Il Taranto non sta ponendo alcun ostacolo alla trattativa. Stiamo solo aspettando che i calciatori si liberino dal Verona».
Amichevoli. Definite le date delle prime due uscite dei gialloblù. Il Verona giocherà alle 17 a Fosse contro il Sant’Anna d’Alfaedo domenica 18, mentre sarà in campo contro il Lizzeno alle ore 18 giovedì 22 luglio. (ass)

Martedì 06 Luglio 2010
Il bomber del girone A di Prima Divisione e il fantasista della Roma alla corte di Giannini?
Hellas, Le Noci e Greco sono nel mirino di Gibellini
di Gianluca Vighini
VERONA - Hellas rinnovato, ma non stravolto. Gibellini prosegue sulla strada della rivoluzione dolce, per dare a Giannini, una squadra competitiva ma con i costi abbassati. Per questo serve gente di categoria, con la giusta fame, che sappia risollevare il Verona dopo la batosta dei play off persi.

Primo obiettivo. Nel mirino c’è innanzitutto un bomber: Giuseppe Le Noci, seconda punta del Pergocrema, 38 gol nelle ultime tre stagioni (20 in quella appena conclusa). Gibellini ha iniziato il corteggiamento, l’affare si può fare. Piacciono anche Girardi (al Modena nell’ultimo campionato, già a Verona nel 2008-09) e Tiboni (che sogna di tornare a vesitire il gialloblù).
Esposito più vicino. Per il momento nessuno si è fatto vivo per lui (c’era un interessamento del Frosinone): allora il centrocampista può resta a Verona. Giannini ne vuole fare un perno del centrocampo, inutile cercare altrove un sostituto.
Il nodo Campagna. C’è un accordo con la Juventus per rinnovare il prestito di Campagna a cui Giannini vuole dare più chance. Ora bisogna convincere il giocatore, che vorrebbe avere più spazio.
Contatto con Leandro Greco. Il fantasista mancino della Roma, è tornato ieri dalle vacanze. Piace all’Hellas ma anche al Pescara. Lista dei partenti nutrita: manca poco perché si chiuda il triplice affare con il Taranto per portare Ciotola, Rantier e Pensalfini in Puglia.
Duo Sassuolo. La Cremonese è interessata al duo-Sassuolo Anselmi e Selva che non fanno più parte dei progetti del Verona. Selva interessa anche all’Atletico Roma e allo Spezia. (ass)

Lunedì 05 Luglio 2010
L’ad Siciliano è in stretto contatto con patròn Martinelli: «Questa piazza merita almeno la B»
Hellas ripescato? «Ci faremo trovare pronti»
di Gianluca Vighini
VERONA - «E’ un momento durissimo del calcio italiano. Ci sono tante squadre che non si iscriveranno al campionato. Altre che non lo finiranno. Noi vogliamo dare ai veronesi un futuro stabile. Stiamo lavorando per fare una squadra competitiva, ma non possiamo non guardare al bilancio. Per fare un grande Hellas è necessario che tutti ci stiano vicini».
Giorni di duro lavoro. Sono giorni durissimi per l’amministratore gialloblù Benito Siciliano. Brasiliano di Rio de Janeiro, laureato in Economia e commercio, analista dei mercati finanziari, ha frequentato Master in Finanza e ingegneria economica unita all’Amministrazione industriale, Siciliano è stato definito dal presidente Martinelli «il mio cane da guardia». Un occhio al bilancio, l’altro al mercato. Il terzo al domani del Verona. Dopo aver chiuso con due importanti sponsor che compariranno sulle maglie dell’Hellas, Siciliano pensa adesso a sistemare il settore giovanile. Si pensa ai giovani. Antonio Terracciano non sarà più il reponsabile delle squadre giovanili, Siciliano ha una sua idea. «Serve un manager che si comporti con il settore giovanile come se fosse una società a sé stante. Con i suoi bilanci, con i suoi sponsor, con i suoi tecnici. Gran parte del futuro del Verona passa da questa scelta. Il settore giovanile sarà il nostro domani».
Ipotesi ripescaggio. Siciliano è in stretto contatto con patròn Martinelli. «Abbiamo parlato anche dell’ipotesi ripescaggio - spiega -, aspettiamo di conoscere i dettagli finanziari dalla Federazione. Ma siamo pronti a versare la fidejussione necessaria (un milione di euro circa, ndr). Faremo di tutto per inseguire questo sogno».
Campagna abbonamenti. «Abbiamo bisogno dei nostri tifosi - spiega Siciliano - loro ci devono dire se la società deve continuare a costruire una squadra di alto livello. Abbiamo prezzi bassi ma per continuare a lottare al vertice e non rischiare di sparire dovremo ritoccare leggermente il costo degli abbonamenti. Ma sono sicuro che i nostri tifosi non si tireranno indietro». (ass)

FONTE: Leggo.it


HELLAS
GIANNINI CONTINUA A GUARDARE AL “SUO” GALLIPOLI
Scaglia e Mancini sono pronti a tornare alla corte del Principe. Sfumata l’ipotesi della punta Mounard, i due
centrocampisti sembrano invece molto vicini all’a c c o r d o.

Andrea Spiazzi Verona
Giuseppe Giannini vuole con sé i suoi uomini, quelli dell’impresa di due stagioni orsono che consegnò alla città di mare di Gallipoli la storica impresa della scalata in serie B. Oltre ai già arruolati la scorsa stagione Di Gennaro, Esposito, Cangi e Russo, sono in arrivo in gialloblù, di quella truppa vincente e di quella che poi lottò con vigore per permanere in cadetteria fino al dissesto societario, altri due calciatori. Vicinissimo all’accordo è il centrocampista Massimiliano Scaglia, arrivato alla corte del “Principe” lo scorso anno. Scaglia, classe ’77, vanta otto campionati di B tra Treviso, Bari, Fiorentina ed Ancona. Stesso discorso per Manuel Mancini, altro centrale di cui abbiamo già detto nei giorni scorsi.

Per lui garantiscono Giannini e pure Gibellini, che lo lanciò nel Sud Tirol. Sfuma invece l’ipotesi David Mounard. La seconda punta francese ex gallipolina è stato infatti ieri acquistato dal Siena. In verità le posizioni dei già tesserati Esposito e Di Gennaro sono ancora da chiarire. Se l’Hellas deciderà di non cambiare punta centrale sarà confermato l’a tt a c ca n t e napoletano, a cui sono interessati alcuni club di C. Per Esposito ancora buio fitto ma l’Hellas vorrebbe tenerlo e lui potrebbe farsi convincere da Giannini che tuttavia vuole gente entusiasta di essere al Verona in squadra e non ha certo intenzione di supplicare il centrocampista perché resti. Capitolo cessioni: ancora ferma la trattativa che potrebbe portare Pensalfini, Rantier e Ciotola al Taranto.

HELLAS LA SEDE SOCIALE SI SPOSTA SUL LAGO
Il trasloco è più vicino Per Le Noci e Mancini si aspettano cessioni
Andrea Spiazzi Verona
Tra il calciomercato e la presentazione di Giuseppe Giannini che continua a slittare in avanti (sarà sabato il giorno buono?) in casa Hellas si riflette sullo spostamento della sede societaria a Sandrà. Gli attuali uffici di via Torricelli sono insufficienti e il club scaligero sta seriamente prendendo in considerazione l’ipotesi di traslocare al lago, in un edificio di proprietà del presidente. Il trasferimento avverrebbe nelle prossime settimane. Inutile il tentativo del Comune di ‘offrire’gli spazi sotto al Bentegodi, idea poco praticabile e che soprattutto comporterebbe un esborso di 150 mila euro da parte del Verona per la ristrutturazione delle aree sotterranee, oltre che un’attesa troppo lunga.

C’è voglia di fare in fretta, di mettere più tasselli al loro posto il prima possibile risparmiando laddove si può, e in tal senso è infaticabile il lavoro di questi giorni di Martinelli e Siciliano. Mercato: si lavora per trasferire Pensalfini, Ciotola e Rantier a Taranto, operazione che consentirebbe di procedere poi agli acquisti dell’attaccante del Pergocrema Giuseppe Le Noci e di Manuel Mancini, centrocampista classe ‘83 lo scorso anno a Gallipoli, entrambi vecchi pallini del ds Gibellini che li ebbe nel Sud Tirol-Alto Adige tra il 2003 e il 2006. Amichevoli a Fosse: il 18 luglio (ore 17) Hellas-Sant'Anna d'Alfaedo e il 22 (ore 18) Hellas-Lizzano (Prima Categoria trentina).

HELLAS
Nel mirino Le Noci bomber classe ‘82 Giannini: mercoledì la presentazione
Andrea Spiazzi Verona
Potrebbe essere Giuseppe Le Noci il nuovobomber dell’Hel - las. 18 reti lo scorso anno a Pergocrema, l’attaccante classe ‘82 fa gola a molti club di Lega Pro. Gibellini lo segue con grande attenzione e pare deciso a voler sottrarlo alla concorrenza e portarlo in riva all’Adige al posto di Colombo o Di Gennaro. Come anticipato dal nostro giornale venerdì scorso il Veronasara in ritiro aFosse dal 15 al 24 luglio mentre dovrebbe essere mercoledì prossimo il giorno della presentazione di mister Giuseppe Giannini. Le altre novità sono quelle che riguardano l’ex gialloblu Sandro Mazzola chesara ilnuovo team manager, mentre Banca di Verona il main sponsor. Protec immobiliare comparirà sulle magliette nelle gare interne così come altri partner sono in arrivo per le casacche da trasferta. Una formula di sponsorizzazione che dovrebbe garantire maggiori introiti nelle casse della società scaligera.

FONTE: DNews.it


Verona chiama bomber Le Noci ora è a un passo
GIOCHI D'ATTACCO. Entra nel vivo la trattativa per il fromboliere della società lombarda
Contatto tra Gibellini e il Pergo, cui potrebbe finire Luisito Campisi Si parla anche con il Gallipoli per il rifinitore: è Manuel Mancini

Ieri sera ha buttato la valigia sul letto di casa, poi ha cercato il primo specchio e ha messo alla prova l'abbronzatura. Il sorriso di Giuseppe Le Noci è stato deciso. Lo vuole il Verona. E in casi come questi bisogna farsi trovare pronti e in formissima. L'attaccante originario di Como è reduce da una lunga vacanza oltreoceano.
Sole, mare, e l'incessante danzare delle onde come colonna sonora di giornate senza fine. Il telefono in camera. Accesso e con lo spinotto infilato nella presa della corrente. Dall'Italia, infatti, Giuseppe aspettava segnali. Importanti.

L'Hellas si è messo sulle sue tracce. E vuoi mai che qualcuno chiami quando sei finito con i piedi in ammollo? Beh, c'è già qualcosa di interessante che bolle in pentola. Verona e Pergocrema si sono incontrate per parlare dell'attaccante e del suo futuro. Si è trattato di un aggiornamento, e ne seguiranno altri. Non c'è fretta, ma è altrettanto vero che il direttore sportivo Mauro Gibellini proprio in questi giorni ha in programma un ulteriore rendez vous con la società cremasca. Si parlerà del bomber e del possibile trasferimento al Pergo di Lusito Campisi. Il centrocampista piace molto alla società lombarda. E Le Noci piace molto all'Hellas. Gibo lo conosce molto bene, e ne ha seguito in questi anni la parabola ascendente.

MISTER DICIOTTO CENTRI. L'ultimo anno di Beppegol è stato a dir poco straordinario: diciotto reti e prestazioni spesso e volentieri sontuose.
Si potrebbe parlare a lungo delle sue caratteristiche tecniche. Ma la cosa che importa di più in questo momento al Verona è quella di trovare un giocatore che sappia fare gol.
Non importa come. Anche di naso, considerato che la scorsa stagione all'Hellas del duo Remondina-Vavassori è mancato maledettamente il finalizzatore. Le Noci ha dimostrato di saperci fare sottoporta.
In due stagioni ha messo a segno 27 reti complessive al Pergo. In precedenza, con la maglia del Carpenedolo, in due stagioni ne aveva realizzate quindici. E pare che a 28 anni abbia raggiunto la sua piena maturazione. Oggi tornerà a disposizione del Pergo e potrà essere chiamato in causa anche dall'Hellas. Forse si fa davvero. E per Gibo sarebbe il primo colpo di una campagna acquisti mirata a rilanciare subito le quotazioni della società di via Torricelli.
MIRINO SULLA MEZZALA. Attenzione, poi, ad un'altra operazione importante che potrebbe essere in dirittura d'arrivo. Il Verona sta seguendo con interesse il centrocampista-rifinitore Manuel Mancini, la passata stagione al Gallipoli. Giannini ha avuto modo di vederlo all'opera da vicino.
E Mancini si è ritagliato spesso e volentieri lo spazio da titolare. Per lui 38 presenze e 4 reti, frutto di una spiccata capacità di entrare al momento giusto nel vivo dell'azione.
Mancini potrebbe essere l'uomo dell'alternanza. Da utilizzare quando il modulo di gioco, per scelta o esigenze, passa dal 3-5-2 al 3-4-1-2. E poi il Verona di Giannini non può certo fare a meno di gente che sappia mescolare la fantasia alla praticità. Il cartellino di Mancini è di proprietà del Siena, società con la quale la società gialloblù avrebbe speso qualcosa di una semplice parola.
Prima di vestire la maglia del Gallipoli Mancini si era messo in luce al Taranto per stile e qualità delle sue prestazioni. Se son rose...
Simone Antolini

FONTE: LArena.it


08/07/2010 - 17:34
Fosse, definiti altri due incontri per i gialloblù
Dopo il Sant'Anna d'Alfaedo ed il Lizzana l'Hellas Verona affronterà la Top 22 di Calcio Dilettante ed il Rovigo (Serie D)

08/07/2010 - 17:04
Stampa e fotografi, accrediti per la stagione 2010/11
Le richieste dovranno essere inoltrate tramite fax o mail entro e non oltre le 19 di venerdì 6 agosto

08/07/2010 - 11:44
Tim Cup 2010/11: i criteri di ammissione
Per la Prima Divisione ci saranno 12 società (6 per ogni girone), classificate dal terzo all'ottavo posto più le 4 retrocesse dalla Serie B

07/07/2010 - 17:21
Disponibile nei prossimi giorni Hellas Verona Magazine
L'ultimo numero della stagione sportiva 2009/10 verrà distribuito in 15.000 copie. Molti contenuti all'interno del mensile gialloblù

07/07/2010 - 17:21
Disponibile nei prossimi giorni Hellas Verona Magazine
L'ultimo numero della stagione sportiva 2009/10 verrà distribuito in 15.000 copie. Molti contenuti all'interno del mensile gialloblù

07/07/2010 - 16:34
Scatti gialloblù: primi giorni in sede per Sandro Mazzola
L'ex centrocampista non nasconde l'entusiasmo per il suo ritorno, tre anni dopo il termine dell'esperienza da giocatore dell'Hellas

07/07/2010 - 14:49
Allestita una nuova sezione relativa al ritiro estivo
All'interno della pagina è possibile trovare la descrizione dettagliata di Fosse di Sant'Anna d'Alfaedo, oltre al programma degli allenamenti

06/07/2010 - 15:55
Fosse, definite le prime due uscite dei gialloblù
Prima sfida domenica 18 luglio alle 17 contro il Sant'Anna d'Alfaedo, seconda giovedì 22 alle 18 col Lizzano
VERONA - Comincia a prendere corpo il programma relativo al ritiro estivo dell'Hellas Verona, che per il secondo anno consecutivo si terrà a Fosse di Sant'Anna d'Alfaedo (VR).

Sono state definite le prime due uscite stagionali della formazione allenata da Giannini, che affronterà domenica 18 luglio (ore 17) il Sant'Anna d'Alfaedo (Seconda Categoria), e giovedì 22 (ore 18) il Lizzano (Prima Categoria trentina). Entrambi i match si disputeranno presso gli impianti sportivi della località della Lessinia che ospita i gialloblù.
Ufficio Stampa

05/07/2010 - 18:17
Calciomercato, Bertolucci e Massoni all'Esperia Viareggio
I due difensori classe '87 si trasferiscono al club toscano, che ha conquistato ai play-out la salvezza, con la formula del prestito
VERONA - Due movimenti in uscita per il club di Via Torricelli dopo l'apertura della sessione estiva del calciomercato: i difensori classe '87 Davide Bertolucci e Leonardo Massoni sono stati infatti ceduti all'Esperia Viareggio, formazione che nella scorsa stagione ha conquistato ai play-out la permanenza in Prima Divisione.

I due giocatori si trasferiscono alla società toscana con la formula del prestito.
Ufficio Stampa

5/07/2010 - 17:52
Settore giovanile, alcune novità nell'organigramma
Terminato il rapporto professionale col Supervisore Terracciano, il Coordinatore Tecnico e Responsabile attività di base Gelio e l’allenatore della Berretti Zarattoni

05/07/2010 - 15:34
Calendari, compilazione dopo la definizione degli organici
Le società sono tenute a segnalare indicazioni relative all'indisponibilità degli impianti sportivi entro e non oltre lunedì 19 luglio

FONTE: HellasVerona.it


09/07/2010 11:12
Ancona, mancano la fideiussione e le ricevute degli oneri fiscali e previdenziali
E' drammatica la situazione dell'Ancona. Entro domani la società deve trovare la fideiussione da 800 mila euro e depositare le ricevute dei pagamenti degli oneri fiscali e previdenziali relativi ai trimestri aprile-giugno e ottobre-dicembre 2009. Se la documentazione non dovesse arrivare entro domani, sabato, l'Ancona sarà escluso dal campionato di serie B.

08/07/2010 15:15
Ascoli e Ancona fuori dalla B: ma hanno tempo sino a sabato per mettersi in regola
Le due società non hanno presentato in tempo i requisti richiesti. La Covisoc pertanto le ha bocciate entrambe. Ancona e Ascoli rischiano adesso seriamente di non partecipare al prossimo campionato. Il Verona vigila attentamente sulla situazione, anche perchè la società scaligera ha i titoli per il ripescaggio. Gravissima la situazione secondo la Gazzetta dello Sport.

in Prima Divisione le società al momento non ammesse sarebbero Cavese, Figline, Marcianise e Salernitana (situazione grave), Arezzo, Foggia, Spal, Triestina e Viareggio (situazione risolvibile). In Seconda Divisione situazione grave per Alghero, Cassino, Legnano, Manfredonia, Villacidrese, Olbia, Potenza e Sangiustese, risolvibile per Chieti, Fondi, Gavorrano, Paganese, Prato, Pro Vasto, Pro Vercelli e Sangiovannese. Nella giornata di mercoledì 7 luglio erano arrivati i deferimenti per Scafatese, Perugia, Pro Vercelli e Igea Virtus.

In serie B, appunto, per ora sono fuori Ancona e Ascoli. Mentre però i bianconeri dovrebbero cavarsela con una penalizzazione (i soldi per sanare le inadempienze sarebbero stati trovati), lo scenario della società dorica si è fatto molto più problematico. Nei giorni scorsi, per bocca dei vertici societari, si pensava che mancasse solo la fideiussione di 800 mila euro, ma in realtà sarebbe da pagare anche più di 1 milione di euro di contributi previdenziali.

Le società momentaneamente escluse avranno tempo fino alle ore 13 di sabato 10 luglio per depositare il ricorso, allegando tutta la documentazione richiesta. Poi il 15 luglio la Covisoc invierà il proprio parere vincolante al Consiglio Federale, che il 16 luglio ufficializzerà le squadre iscritte ai campionati. Solo successivamente si procederà ai ripescaggi (questo sarà l’ultimo anno: dal prossimo verranno ridotti gli organici dei campionati).

08/07/2010 17:54
Scaglia vicinissimo al Verona, manca solo l'ufficialità
Massimiliano Scaglia è a un passo dal Verona. Per l'annuncio del giocatore manca solo l'ufficialità da parte della società gialloblù. Centrocampista, classe '77, ha iniziato la carriera nell'Alessandria nel '95: 155 presenze e 8 reti in sette stagioni. Nel 2002 passa all'Ancona, una parentesi poco fortunata caratterizzata da tre sole partite. L'anno dopo è alla Fiorentina: con la squadra viola conquista la promozione in serie A ma la stagione successiva si trasferisce a Bari. Con i pugliesi gioca tre anni caratterizzati da 77 partite e 5 reti. Dal 2007 al 2009 veste la maglia del Treviso con cui realizza 4 reti in 56 presenze. Nell'ultimo campionato ha giocato nel Gallipoli: 36 presenze e 5 gol che non bastano ad evitare la retrocessione ai giallorossi. (A.B.)

07/07/2010 23:21
Garzon verso l'addio: Lumezzane e Ternana lo vogliono
Stefano Garzon potrebbe lasciare il Verona durante questa sessione del calciomercato. Il centrocampista scaligero piace alla Ternana, ma nelle ultime ore è stato richiesto anche dal Lumezzane.

07/07/2010 23:16
Mancini-Le Noci: primi colpi di Gibellini
Manuel Mancini e Giuseppe Le Noci. Sono i primi due colpi di mercato del ds del Verona Gibellini. Manca ormai poco all'annuncio ufficiale dell'ingaggio del centrocampista che ha giocato nell'ultima stagione a Gallipoli e della punta del Pergocrema. Gibellini vuole prima sistemare alcune operazioni in uscita e poi potrà dare concretezza alle due trattative che ormai sono in dirittura d'arrivo.

07/07/2010 10:31
Di Gennaro nel mirino di Benevento e Ravenna
Due società di Lega Pro interessate a Francesco Di Gennaro. L'attaccante, riscattato alle buste dal Verona, sarebbe nel mirino di Benevento e Ravenna
06/07/2010 15:52
Esclusivo: Tiboni verso la Polonia: Ma fino all'ultimo aspetto il Verona
Cristian Tiboni è a un passo dal lasciare l'Italia: l'ex attaccante del Verona, cartellino di proprietà dell'Atalanta, è pronto a dire sì ai polacchi del Wisla Cracovia. Anche se la speranza è sempre quella di ricevere una telefonata, non ancora arrivata, dal Verona. Tiboni "polacco", una novità assoluta...

06/07/2010 15:37
Verona-Taranto, replica D'Addario: l'affare si può fare
Dopo le "rivelazioni di stamattina" di Tggialloblu.it (non è scontato l'addio di Pensalfini-Rantier e Ciotola), l'ad del Taranto replica a Blunote.it: "Il Taranto non sta ponendo alcun ostacolo alla trattativa. Stiamo solo aspettando che i calciatori si liberino dal Verona per poter vestire la maglia del Taranto e posso dire che ci siamo quasi. Questo vale per tutti e tre, Ciotola, Rantier e Pensalfini. Con il Verona non abbiamo mai parlato dei contratti dei calciatori. Siamo in costante contatto con il direttore sportivo Gibellini e con i procuratori dei singoli calciatori. Non vedo in che modo potremmo ostacolare una trattativa che vorremmo concludere"

06/07/2010 12:54
Verona, la Ternana interessata a Garzon
Interessamento della Ternana (Lega Pro, Prima Divisione) per il capitano dell'Hellas Stefano Garzon. La società umbra ha chiesto informazioni al d.s. Gibellini che per il momento ha preso tempo. Garzon, a scadenza nella prossima stagione, ha giocato 20 partite nell'ultimo campionato

06/07/2010 12:44
Rafael, c'è la pista rumena: ma Giannini chiede la riconferma
Tutti lo vogliono (compreso Giannini) ma nessuno finora se l'è preso. Mercato "caldo" per Rafael De Andrade, 28 anni, da 3 stagioni al Verona. Al portiere gialloblù si sono interessate finora diverse squadre di B e Lega Pro tutte disponibili però a rilevare solo il contratto di Rafael e non disposte a pagarne il cartellino

06/07/2010 12:12
Stefano Fattori nuovo team manager del Sassuolo
Stefano Fattori, ex difensore del Verona e l'anno scorso team manager della squadra scaligera ha raggiunto Nereo Bonato a Sassuolo. E' uffciale, infatti la notizia che Bonato ha chiamato Fattori alla squadra emiliana per svolgere il ruolo di team-manager. Al posto di Fattori, invece, il Verona ha preso l'ex capitano gialloblù Sandro Mazzola....

06/07/2010 11:24
Fumata nera: salta l'ingaggio di Iorio
Fumata nera. La trattativa per portare a Verona Angelo Iorio, il centrale difensivo del Piacenza è saltata ieri. Forse definitivamente. Troppo alta la richiesta del giocatore, troppo distanti le parti.

06/07/2010 11:19
Ufficiale: Massoni e Bertolucci al Viareggio
Massoni e Bertolucci giocheranno nel Viareggio nella prossima stagione. I due difensori (il primo in comproprietà tra Verona e Sassuolo, il secondo in prestito con diritto di riscatto) hanno trovato ieri sera l'accordo con la società toscana...

05/07/2010 11:35
Selva e Anselmi nel mirino della Cremonese
Selva e Anselmi non fanno più parte dei piani del Verona della prossima stagione ed entrambi potrebbero lasciare l'Hellas. I due ex Sassuolo piacciono alla Cremonese, squadra che potrebbe essere una diretta concorrente per la promozione.

05/07/2010 11:32
Hellas-Greco: primo contatto
Primo contatto tra Leandro Greco e il Verona. Il centrocampista che piace all'Hellas, torna oggi dalle vacanze e dovrebbe avere un primo colloquio con i dirigenti veronesi.Greco, l'anno scorso a Piacenza, ha già vestito la maglia del Verona...

05/07/2010 11:26
Verona-Juve: c'è l'accordo per Campagna
Il Verona vuole tenere Dario Campagna. La società scaligera avrebbe già strappato il sì della Juventus, che acconsentirebbe a rinnovare il prestito del giocatore. Proprio Campagna, però, "scottato" dalle ultime due stagioni in cui ha giocato pochissimo, vorrebbe cambiare squadra. Ma con Giannini, l'esterno destro avrebbe molte più chance da giocarsi e questo potrebbe convincerlo a restare.

05/07/2010 11:21
Le Noci vicinissimo al Verona, piacciono Tiboni e Girardi
Giuseppe Le Noci potrebbe essere il primo acquisto del Verona di Gibellini. 18 reti segnate nell'ultima stagione a Pergocrema (più altre due realizzate ai play-out), Le Noci è un giocatore che Gibellini conosce bene avendolo portato all'Alto adige.

Ma gli acquisti non si fermano qui. Il Verona è interessato a Girardi (Modena) di proprietà del Chievo. Ma piace anche Christian Tiboni (Atalanta) che sogna sempre il ritorno all'Hellas. Si segue anche una forte punta di categoria superiore. Il nome resta top-secret.

05/07/2010 11:14
Hellas, si cambia: Pensalfini, Rantier, Ciotola a Taranto
Inizia il lavoro duro per Mauro Gibellini. E il Verona cambia faccia. E' in dirittura d'arrivo l'affare che porterà Pensalfini, Ciotola e Rantier al Taranto.

La trattativa, intavolata da Gibellini per Pensalfini, è proseguita sotto traccia nelle ultime ore, fino al quasi annuncio di oggi.

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]

CALCIO SPAGNA: RAUL, bandiera delle merengues di Madrid, si trasferirà allo SCHALKE 04 in Germania... CICLISMO: Il Tour de France parla già italiano con PETACCHI vincitore della prima e tappa e BASSO coinvolto in uno spettacolare incidente causato da un cane...TENNIS: Rafa NADAL trionfa a Wimbledon! E' la seconda volta... MOTOGP: LORENZO unstoppable (almeno finchè non torna ROSSI)! La YAMAHA vince anche in Catalogna. ARBITRI: COLLINA promosso a designatore FIFA... IL MIGLIORE DI TUTTI SARÀ UNICO! Il 'Pallone d'oro' di France Futbol ed il FIFA World Player diventeranno un premio unico... MONDIALI: L'OLANDA batte un orgoglioso URUGUAY, la SPAGNA ha la meglio sulla GERMANIA e la finale sarà tutta europea! E' la prima volta che capita quando la kermesse iridata è stata giocata lontano dal continente azzurro... LEGA PRO: ANANIA, forte portiere della PRO PATRIA, ammette che giocare al 'Binti' (sponda HELLAS) ti fa sentire un grande giocatore... NBA: Lebron JAMES scioglie le riserve, giocherà con gli HEAT di Miami...
LEBRON JAMES HA DECISO: "GIOCHERÒ A MIAMI" -VIDEO
Saranno i Miami Heat, che hanno già firmato Dwyane Wade e Chris Bosh, la nuova squadra che accoglierà LeBron James dalla stagione 2010/2011. L'attesa decisione è arrivata in diretta al network Espn, in prima serata. "Quest'inverno porterò il mio talento a South Beach, giocherò a Miami - ha detto il Prescelto - mi dispiace per i Cavs, sette anni sono importanti. Cleveland resterà sempre nel mio cuore. Non avrei mai voluto andare via, ma questa è la sfida più grande per me". James spera, con la sua decisione, di conquistare il suo primo titolo, aiutato da due star di primissimo piano come Wade e Bosh, proprio come i Celtics del 2008, che vinsero l'anello grazie ai 'Big Three' Garnett, Allen e Pierce.

WADE E BOSH A MIAMI Dwyane Wade e Chris Bosh giocheranno con i Miami Heat. I due giocatori, pezzi pregiati del mercato Nba, hanno scelto. Wade continuerà a indossare la maglia con cui ha già vinto un titolo. «Questa decisione riguarda le vittorie e riguarda la conquista di una serie di titoli», dice Wade al network Espn. Gli Heat potranno contare anche su Bosh. L'ala, che lascerà i Toronto Raptors, ha confermato all'emittente che firmerà con la franchigia della Florida. Non è chiaro se Bosh approderà a Miami siglando un contratto quinquennale da 96 milioni di dollari o se lo farà nell'ambito di una trattativa che coinvolga anche i Raptors. Bosh potrebbe trovare l'accordo con Toronto e, subito dopo, verrebbe ceduto. Con questa soluzione, potrebbe arrivare a guadagnare 125 milioni di dollari per 6 stagioni. Con la soluzione di altri 2 casi, rimane da risolvere il rebus principale. Domani, in diretta televisiva, LeBron James svelerà il proprio futuro. La star di Cleveland potrebbe continuare l'avventura con i Cavaliers o aprire un nuovo capitolo. New Jersey Nets, New York Knicks, Los Angeles Clippers e Chicago Bulls e i soliti Heat attendono notizie.
Waterford United v Mervue United. Own GoalLebron's Decision

DURANT RESTA AI THUNDER FINO AL 2016 Kevin Durant ha prolungato il contratto con gli Oklahoma City Thunder fino al 2016. L'agente del giocatore, Aaron Goodwin, ha annunciato al network Espn la firma di un accordo da circa 86 milioni di dollari. La nuova intesa integra il contratto che sarebbe scaduto al termine della stagione 2011-2012. Durant, a quanto pare, non avrà a disposizione nessuna clausola per liberarsi in anticipo. I Thunder non hanno confermato la notizia, mentre il giocatore ha pubblicato un messaggio sulla sua pagina di Twitter: «Dio è grande, la mia famiglia ed io abbiamo fatto una lunga strada».

IRLANDA, L'AUTOGOL - VIDEO PIÙ BIZZARRO DELLA STORIA
Di autogol bizzarri e divertenti ne abbiamo visti molti, ma questo li batte tutti: è successo nel match di serie B irlandese tra Waterford United e Mervue United. L'autorete del 3-0 finale tra le due contendenti, entretà presto nella storia come il più incredibile degli autogol...

NASCE IL TROFEO DEI TROFEI ECCO IL PALLONE D'ORO FIFA
Nasce il Pallone d'Oro Fifa. Il Pallone d'Oro e il Fifa World Player diventano una cosa sola per premiare il miglior giocatore del pianeta. La massima organizzazione del calcio e la rivista France Football hanno trovato un accordo per i prossimi 5 anni per unificare i due riconoscimenti in unico trofeo.

La giuria sarà formata da 208 tra selezionatori e capitani delle varie nazionali, e da 208 giornalisti, uno per ciascuna federazione Fifa. La cerimonia per la premiazione del primo Pallone d'Oro si terrà a Zurigo il prossimo 10 gennaio.

La decisione di unificare i due riconoscimenti sembra una strada obbligata perché l'uno si dimostra il doppione dell'altro: una conferma arriva dalle ultime edizioni, nelle quali entrambe le giurie hanno premiato gli stessi giocatori. Nel 2005 Ronaldinho, nel 2006 Fabio Cannavaro, nel 2007 Ricardo Kakà, nel 2008 Cristiano Ronaldo e nel 2009 Lionel Messi.

ARBITRI, AIA: "COLLINA SARÀ DESIGNATORE DELL'UEFA"
Ha tentennato a lungo, ma alla fine non ha saputo dire di no all'offerta ricevuta direttamente dal Presidente, Michel Platini, che lo ha voluto a tutti i costi per guidare la commissione arbitrale dell'Uefa. La notizia era nell'aria e l'ufficialit… Š arrivata oggi: Pierluigi Collina rinuncia, dopo tre anni, al suo ruolo di designatore unico. L'ex fischietto viareggino lascia una pesante eredit… sulle spalle del presidente dell'Aia, Marcello Nicchi, che nella prossima stagione sar… chiamato ad un super lavoro, ma lo fa per un incarico, designatore capo per l'Uefa, che porta prestigio a tutto il movimento calcistico italiano. Il numero 1 dell'Associazione italiana arbitri sar… quindi il designatore ad interim, visto che assumer… l'incarico di 'Commissario-Coordinatorè delle due commissioni della Can di A e di B, ciascuna composta da tre elementi, i cui nomi verranno svelati il prossimo 8 luglio al termine del Comitato nazionale. Ad annunciare l'addio sofferto di Collina al campionato italiano Š stato proprio il presidente dell'Aia, nel corso della conferenza stampa di presentazione degli organici arbitrali per la stagione 2010-2011. «L'ex designatore ha ricevuto un importante incarico internazionale, responsabile della Commissione arbitrale dell'Uefa, - ha detto Nicchi - non posso che ringraziarlo per quello che ha fatto in questi anni. È una persona di grande spessore che ci invidia tutto il mondo». Collina, che ha ammesso di averci pensato a lungo, ha spiegato quale sar… il suo ruolo in Europa che lo costringe a lasciare quello di designatore arbitrale. «Ringrazio chi ha avuto l'idea all'epoca di farmi rientrare nel mondo arbitrale.

Il ruolo che mi hanno offerto all'Uefa lo ha proposto Platini in persona: Š un incarico molto importante perch‚ coordiner• gli arbitri in Europa, designandoli per le competizioni europee (non solo Champions League ma anche i campionati Europei ndr)». Collina sar… infatti il 'Chief refereeing officer'. Si tratta di un impegno notevole, visto il numero delle competizioni, dalla Champions League all'Europa League, fino alle competizioni europee per nazionali. L'ex arbitro italiano, insieme al francese Batta e allo scozzese Dallas, far… parte di una mini commissione all'interno di quella tecnica dell'Uefa, composta da 11 membri, e avr… l'incarico di responsabile capo. Intanto oggi sono stati presentati gli elenchi di arbitri e assistenti che faranno parte delle due Can di A e B, ormai separate dopo la scissione della Lega calcio. Non faranno pi— parte della squadra Saccani e Trefoloni: i due sono stati dismessi, su loro richiesta, dall'associazione italiana arbitri, mentre a Morganti Š stata concessa una deroga. «È giusto che le due leghe abbiano i propri arbitri - ha detto Nicchi, ribadendo che i fischietti, pur rendendosi disponibili a interviste con la stampa, non parleranno nel post partita - ora vediamo chi li protegger… e chi dar… loro mezzi economici per farli crescere ancora».

In totale i fischietti per la Can di A saranno 21 contro i 24 della Can di B. Ma mentre i direttori di gara della Can di A non potranno arbitrare in serie B, i migliori della Can di B (4-5) potranno salire in A. Impossibile non toccare l'argomento degli errori arbitrali al Mondiale. «La tecnologia sul gol-non gol? Ben venga, noi non aspettiamo altro», ha commentato Nicchi. POi i suoi tre punti indifesa della categoria: «Non siamo pi— disposti a subire minacce perch‚ l'autonomia dell'Aia Š insindacabile, e siamo stufi che qualcuno utilizzi gli arbitri per giustificare le sconfitte sul campo; abbiamo bisogno di maggiore autonomia anche dal punto di vista economico, perchè i mezzi non sono pi— sufficienti; basta con le violenze fisiche agli arbitri». S?, perchè l'Aia ha presentato anche le cifre sulla stagione scorsa che parlano di un aumento del 49% (da 343 a 682) degli episodi di violenza.

BASSO CADE AL TOUR: COLPA DI UN CANE -VIDEO
Un cane entra in strada ed è caduta in testa al plotone oggi al 167/o chilometro della prima tappa su strada del Tour de France (Rotterdam-Bruxelles). A terra restano la maglia verde David Millar (Garmin-Transition) e l'italiano Ivan Basso (Liquigas). Basso, che ha avuto un problema alle ruote, ha dovuto sostituire la bicicletta ed è stato atteso da quattro dei suoi compagni di squadra che sono riusciti rapidamente a riportarlo nel gruppo. Un plotone di 195 corridori è partito stamane (poco dopo le 12.10) dal porto di Rotterdam in direzione di Bruxelles, passando tra l'altro per le dighe sul mare del Nord, su un totale di 223,5 chilometri. Due ciclisti non hanno preso il via oggi. Si tratta dello svizzero Mathias Frank (BMC) e del portoghese Manuel Cardoso (Footon), caduti ieri durante il prologo (vinto da Fabian Cancellara. Secondo quanto riferito dalle rispettive squadre, il primo si è rotto un dito nella caduta e soffre di contusioni muscolari, mentre il secondo, più grave, ha subito una frattura alla mascella e alla clavicola destra.

TOUR, PETACCHI VINCE PRIMA TAPPA. CANCELLARA IN GIALLO
Lo svizzero Fabian Cancellara, vincitore ieri del cronoprologo, nonostante una caduta nel finale ha conservato la maglia gialla al termine della prima tappa in linea del Tour de France, 223 km con partenza da Rotterdam e arrivo a Bruxelles, vinta da Alessandro Petacchi. Per l'italiano si tratta della quinta vittoria nella corsa francese. Petacchi ha preceduto l'australiano Mark Renshaw e il norvegese Thor Hushovd. Le tre cadute avvenute nel finale hanno coinvolto numerosi corridori, tra cui alcuni dei favoriti per lo sprint come il britannico Mark Cavendish e la stessa maglia gialla, lo svizzero Fabian Cancellara. La seconda caduta, in particolare, avvenuta all'inizio del rettilineo d'arrivo, ha letteralmente bloccato gran parte del plotone in un enorme groviglio di biciclette e corridori.

WIMBLEDON, BERDYCH KO 2° SUCCESSO PER RAFA NADAL
Rafa Nadal trionfa a Wimbledon. Lo spagnolo, numero 1 del mondo e seconda testa di serie, ha conquistato il titolo superando in finale il ceco Tomas Berdych, numero 12 del tabellone 6-3, 7-5, 6-4 in 2h13'. Per Nadal è l'ottavo titolo dello Slam in carriera e il 41° in assoluto. Il mancino di Manacor realizza così la doppietta Roland Garros-Wimbledon per la seconda volta in carriera dopo il 2008, quando ebbe la meglio su Roger Federer in finale in entrambi i tornei. È il primo spagnolo nella storia del tennis riuscito a vincere due volte il torneo di Wimbledon. Quest'anno, il 24enne ha dominato la stagione sulla terra rossa con i successi a Montecarlo, Roma e Madrid oltre che a Parigi. L'unica sconfitta dal trionfo di Montecarlo è arrivata due settimane fa al Queen's, nella sfida dei quarti contro Feliciano Lopez.

"VINCERE QUI E' UN SOGNO" «Per me è più che un sogno ma in ogni caso giocare questa finale è sempre un sogno». Sono queste le prime parole pronunciate in Tv dallo spagnolo Rafael Nadal subito dopo il suo secondo successo al torneo di Wimbledon. «Avere questo trofeo ancora tra le mie mani è stupefacente - ha aggiunto - anche lui (rivolto a Berdych) sta vivendo una stagione stupefacente, mi dispiace per oggi ma ti auguro buona fortuna per il resto della stagione». «Per me queste due settimane sono state fantastiche - ha detto dal canto il tennista ceco - (Nadal) è stato fortissimo ma è da due mesi che sta dimostrando di esserlo e oggi la vittoria se l'è meritata tutta».

MOTOGP, IN CATALOGNA VINCE LORENZO SU PEDROSA
Il pilota della Yamaha e leader del Motomondiale classe MotoGp ha vinto il Gran Premio della Catalogna. Sul circuito di Montmelò vicino a Barcellona, lo spagnolo ha preceduto la Honda guidata dal connazionale Dani Pedrosa e la Ducati dell'australiano Casey Stoner.

CADUTA IN MOTO 2 Lo spagnolo Carmelo Morales, protagonista della paurosa caduta sul rettilineo di arrivo nella gara della Moto2 sta meglio. In un primo momento si era temuto il peggio per la dinamica dell'incidente, ma a quanto pare il pilota ha subito solo qualche contusione e in questo momento si trova ancora al centro medico del circuito in osservazione. Preoccupazione invece per l'ex collaudatore dell'Aprilia 250, Alex Debon, che è stato trasportato d'urgenza in ospedale a Barcellona per una sospetta lesione interna. Debon, insieme a Di meglio è stato protagonista della caduta di massa alla prima curva nella Moto2 nella quale sono finiti in terra 7 piloti. Lo spagnolo ha ruzzolato a terra e a quanto pare una parte della sua moto gli sarebbe venuta addosso causando una probabile emorragia. Debon, che era stato operato alla spalla per la riduzione di una frattura patita nel warm up di Assen, ha annunciato di volersi ritirare dalle corse a Valencia, concludendo una lunga carriera.

VINCE TAKAHASHI IN MOTO 2 Il giapponese Yuki Takahashi (Tech3) ha vinto il Gp della Catalogna davanti a Thomas Luthi (Moriwaki) e Julian Simon (Suter). Sesto il nostro Simone Corsi (Motobi), mentre il san marinese De Angelis (Scot) ha chiuso in decima posizione. Iannone dopo la penalità del ride trough ha chiuso un 13/a posizione. Fuori per caduta, Rolfo, Baldolini e Canepa, la cui moto è andata a fuoco nella via di fuga. Dopo il Gp della Catalogna, lo spagnolo Toni Elias è al comando della classifica con 111 punti, seguito dallo svizzero Luthi. Iannone è quinto con 70 punti davanti a Corsi a 65.

VINCE MARQUEZ IN 125 Il catalano Marc Marquez vince il Gp di casa al Montmelò dominandolo dall'inizio alla fine. Con questa vittoria il pilota della Derbi balza in testa alla classifica mondiale con un solo punto (132) di vantaggio sul collega Pol Espargarò (131). Sul podio con Marquez salgono Bradley Smith (Aprilia) e Pol Espargarò (Derbi). La quarta vittoria consecutiva di Marquez segna un nuovo record, che prima era di Rossi: quello del pilota più giovane a vincere per 4 volte di seguito un Gp. Caduto alla penultima curva Nico Terol, in lotta con Smith ed Espargarò per il podio.

FONTE: Leggo.it


INTERVISTE ESCLUSIVE
Pro Patria, Anania a TLP: "Il sogno? Giocare a Verona"
07.07.2010 08:30 di Marco Amedeo Mazzoleni
Luca Anania, portiere classe '80, cresciuto nell'Inter, dopo diverse stagioni tra serie B e C nel 2004 ha debuttato in Serie A con il Lecce. In quel campionato da "vice" di Sicignano collezionò tre presenze in campionato e quattro in Coppa Italia. L'anno dopo è passato al Catanzaro in Serie B e successivamente ha contribuito al salto di categoria del Grosseto fra i "cadetti". Dopo un breve passaggio nel Pavia si è trasferito alla Pro Patria in cui è stato shierato ripetutamente per due stagioni e ha sfiorato con la maglia dei "tigrotti" la Serie B. In quest'ultimo campionato ha giocato in prestito con il Ravenna dove ha collezionato ben 30 presenze e ha sfoderato ottime prestazioni. Noi di TuttoLegaPro.com abbiamo contattato telefonicamente l'estremo difensore che ci ha concesso un'intervista in esclusiva.

Allora Luca, qual'è la tua situazione contrattuale al momento?
"Ho ancora un anno di contratto con la Pro Patria ma non penso che resterò per la prossima stagione a Busto".
Quindi sai già dove giocherai il prossimo anno?
"Ho due-tre richieste da squadre di categoria superiore, Serie B".
Qualche nome?
"Sa tutto il mio procuratore, sinceramente non ne sono ancora a conoscenza".
Dove ti piacerebbe giocare?
"Verona sponda Hellas".
E per quale motivo?
"Ogni volta che sono entrato, da avversario, in quello stadio e con quella cornice di pubblico intorno mi sono sentito un grande giocatore".

FONTE: TuttoLegaPro.com


ESTASI SPAGNA
PUYOL REGALA LA PRIMA FINALE IN UN MONDIALE
Duncan>> Germania battuta di misura ma gli iberici hanno sempre fatto la gara
Il fuori programma All’inizio della partita l’invasione solitaria di un tifoso di Cassano

Addio al Real Madrid
RAUL ALLO SCHALKE ACCORDO BIENNALE PER 4 MILIONI LORDI
È finito l’amore tra Raul e il Real Madrid. Lo storico capitano dei blancos giocherà nello Schalke O4. Per l’attaccante 33enne contratto biennale e ingaggio di 4 milioni lordi a stagione. Le merengues lo lasceranno partire
gratuitamente.

FONTE: DNews.it


07/07/2010
Trionfo Europa in trasferta È la prima volta in assoluto
Chiunque vincerà questo mondiale è già un record. Con l'eliminazione dell'Uruguay, infatti, ad alzare la coppa del mondo saerà una nazionale europea. E sarà la prima volta in assoluto, visto che un'europea non ha mai vinto lontano dal Vecchio continente. Domenica, invece, l'Olanda affronterà in finale la vincente tra Germania e Spagna. Sarà l'ottava finale europea: nell'ordine Italia-Cecoslovacchia (1934), Italia-Ungheria (1938), Germania Ovest-Ungheria (1954), Inghilterra-Germania Ovest (1966). Germania Ovest-Olanda (1974), Italia-Germania Ovest (1982) ed Italia-Francia (2006). Una curiosità: finora 4 volte su 7 è stata protagonista la Germania. Una candidatura per oggi?

07/07/2010
Terza finale per i tulipani
UN PO' DI NUMERI. I precedenti a Germania 1974 e ad Argentina '78
L'Olanda torna in finale di un Mondiale dopo 32 anni. L'ultima era stata ad Argentina '78, quando gli arancioni vennero sconfitti dai padroni di casa per 1-3 dopo i tempi supplementari (1-1 al termine dei 90' regolamentari). Si tratta della terza finale iridata nella storia dell'Olanda: la prima risale al 1974 quando in Germania gli olandesi affrontarono i tedeschi occidentali perdendo per 1-2. In finale l'Olanda eviterà stavolta la squadra padrona di casa, ma potrebbe trovare di nuovo la Germania (nel frattempo unita) o, in alternativa, la Spagna, per quella che sarebbe una finale inedita.

07/07/2010
La nuova «Arancia meccanica» ha spezzato il sogno Celeste
VINCITORI & VINTI. Robben euforico: «Spagna o Germania è lo stesso. Ora ce le godiamo in tv»
Tabarez rende onore all'avversario «Ma noi ne usciamo a testa alta»

CITTÀ DEL CAPO
«Sì, è vero, adesso siamo una squadra organizzata in cui anche la difesa gioca molto bene. Anche oggi hanno fatto un grande lavoro: se continuiamo così possiamo arrivare fino in fondo». La previsione fatta dall'interista Wesley Sneijder dopo la vittoria della sua Olanda sul Brasile ai quarti di finale dei Mondiali, si è avverata, almeno per quanto riguarda l'accesso alla finale. Sneijder è il motore della nuova «Arancia meccanica» delle meraviglie, e il centrocampista dell'Inter spiega indirettamente le somiglianze con quella grande epopea del calcio totale targato Cruijff e compagni che, negli anni Settanta, rivoluzionò il modo di giocare e di concepire il calcio. Dopo il favorito Brasile, l'organizzazione e l'efficienza dell'Olanda ieri sera ha avuto ragione del solido Uruguay, unica sudamericana rimasta in lizza di quattro presentatesi ai quarti. A Sudafrica 2010, l'Olanda ha conquistato il traguardo della finalissima stabilendo il record delle sei gare consecutive vinte: performance che ai Mondiali non era mai riuscita. Nel 1974 gli stessi Orange ne avevano inanellate cinque.

Ora è di nuovo alla portata degli olandesi il record più importante, fallito nel 1974 e nel 1978: la vittoria della Coppa del mondo. Ossia l'interpretazione più estensiva e ottimistica di quell'«arrivare fino in fondo» preconizzato da Wesley Sneijder.
«È stata una partita degna di una semifinale di un Mondiale. Sono molto orgoglioso dei miei giocatori, abbiamo fatto quello che potevamo fare. Accettiamo la sconfitta, anche perchè la nostra rivale è stata più forte di noi». Così Oscar Washington Tabarez nella conferenza stampa che segue la sconfitta in semifinale del suo Uruguay. «Ne usciamo a testa alta: non avevamo voglia di perdere questa partita. Abbiamo dimostrato che siamo andati molto lontano». Tabarez evita qualsiasi polemica circa il mancato sbandieramento del fuorigioco di Van Persie sul gol del momentaneo 2-1 segnato da Sneijder: «Ho rivisto le immagini ed era fuorigioco. Ma sono scelte che vanno accettate. Questo non è il momento di piangere o di trovare scuse».

Adesso che la sua Olanda ha centrato la finale dei Mondiali dopo 32 anni, Arjen Robben non sceglie la rivale «preferita» tra Germania e Spagna per la sfida di domenica a Johannesburg. «Entrambe meritano di vincere. Sono due squadre molto forti e sarà comunque molto difficile. Adesso però possiamo rilassarci e guardarli in tv», ha detto il fuoriclasse del Bayern Monaco ai microfoni di Sky Sport al termine della semifinale vinta per 3-2 sull'Uruguay anche grazie a un suo gol. «Sapevamo che l'Uruguay è una grande squadra e che non sarebbe stata una partita facile», aggiunge. «Eravamo favoriti perché abbiamo battuto il Brasile, ma questa era una gara diversa. Dopo il primo gol abbiamo perso un po' di concentrazione e abbiamo preso il pari. Nell'intervallo ci siamo detti che dovevamo crederci, che mancavano ancora 45' e abbiamo meritato di vincere». Secondo Robben «lo spirito della squadra è stato ottimo. Abbiamo continuato a crederci, correre e lottare».

FONTE: LArena.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

1 commenti:

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#MilanVerona Fossati


Wallpapers gallery