PESCINA VdG - HELLAS VERONA anteprima: I marsicani alla ricerca dei punti salvezza contro i gialloblù a reti inviolate in trasferta fino ad ora...

Pubblicato da andrea smarso venerdì 12 marzo 2010 21:19, vedi , , , , , , , , | Nessun commento



PESCINA VdG - HELLAS VERONA: I padroni di casa si trovano al terz'ultimo posto (insieme al MARCIANISE) in classifica in piena lotta per non retrocedere e lotteranno con tutte le loro forze per non lasciar punti alla capolista ma non sarà facile: nonostante i nomi eccellenti della rosa biancoverde (DE ANGELIS ex ATALANTA, BIRINDELLI ex JUVE, REBECCHI scuola ATALANTA, BETTEGA figlio di, CHOUTOS ex ROMA e INTER) il PESCINA è la squadra che, tolto il POTENZA, ha subito più sconfitte (12) e gol (38). Tempo inclemente e neve a casa dei marsicani hanno fatto decidere REMONDINA per un allenamento sul duro sintetico di Ala in Trentino, con tanto di palloni gialli per non lasciare nulla al caso [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Verona 5-1 Pescina del 26 Ottobre scorso...

QUI PESCINA:Mercoledì niente allenamento per capitan DE ANGELIS (ex ATALANTA) a causa di un controllo dopo una brutta botta al quadricipite subita nella scorsa Domenica e stop precauzionale per il difensore MOLINARI: il primo è comunque squalificato (insieme a BIRINDELLI), non dovrebbero esserci problemi per il secondo nella sfida contro il VERONA. Curiosità: nella rosa marsicana troviamo anche il difensore Desmond KOVASSI N'ZE ex gialloblù nella stagione 2006-2007 [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Da Verona allo stadio 'Dei Marsi' di Avezzano (AQ)
(583 km – circa 5 ore 22 min. Tempo previsto: Cielo sereno 9°C)


Visualizzazione ingrandita della mappa

QUI VERONA:
Nell'ultima partitella d'allenamento notizie buone che si alternano alle cattive: CECCARELLI e CANGI sembravano aver recuperato entrambi appieno ma il vicecapitano non è stato convocato; MASSONI e COLOMBO invece ci sono ma il centravanti ha dovuto fermarsi durante la gara in famiglia a causa del dolore relativo all'infortunio che lo aveva costretto ad uscire dopo una decina di minuti contro l'ANDRIA degli ex SIBILANO ed ANACLERIO. Domenica chiaramente, non sarà al top. SELVA ancora fuori, DALLA BONA ha giocato entrambi i tembi da trequartista ma non sarà della gara contro gli abruzzesi, anche COMAZZI ha lavorato a parte... Probabilmente REMONDINA insisterà col 4-3-1-2 nonostante tutto e, col PESCINA, vedremo una formazione molto simile alla seguente: RAFAEL estremo difensore, linea difensiva a 4 formata da sinistra a destra da PUGLIESE, ANSELMI, COMAZZI, CANGI. Al centrocampo ESPOSITO, squalificato, sarà sostituito da BURATO (come indicato dal mister in settimana) a sua volta affiancato a sinistra da PENSALFINI e a destra da RUSSO, al solito BERRETTONI agirà una decina di metri più avanti per tentare di seminare il 'panico' tra le linee avversarie e mettere qualche buona palla agli attaccanti DI GENNARO e RANTIER. Questa la lista completa dei convocati gialloblù da HellasVerona.it:

PORTIERI: Ingrassia, Rafael;
DIFENSORI: Anselmi, Bertolucci, Campagna, Cangi, Comazzi, Massoni, Pugliese;
CENTROCAMPISTI: Burato, Garzon, Pensalfini, Russo;
ATTACCANTI: Berrettoni, Ciotola, Colombo, Di Gennaro, Farias, Rantier. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[DICONO]
BERRETTONI dispiaciuto per la caduta interna contro la REGGIANA ma invita a non fare drammi: «Un ko che brucia perchè nessuno se lo aspettava. Non piace a nessuno perdere, figuriamoci in casa. Un passo falso che dobbiamo dimenticare al più presto. Abbiamo già capito com'è questo campionato non ci sono partite facili, soprattutto quelle con le ultime in classifica, lottano per non retrocedere, non regalano nulla; soprattutto in casa. in questo campionato meglio non fare calcoli, può succedere di tutto, soprattutto nelle ultime partite. Dobbiamo pensare solo alla prossima partita, puntiamo l'attenzione sul Pescina e cerchiamo di portare a casa punti importanti. Possiamo vincere con tutti, questo è vero, l'abbiamo dimostrato finora ma non contiamo sulla forza o sulla debolezza degli avversari. Noi siamo consapevoli che possiamo fare sempre risultato, possiamo vincere tutte le otto partite che restano ma non dobbiamo prendere gli impegni sottogamba. Dobbiamo dimostrare in campo al nostra forza» (LArena.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
ANSELMI chiede meno ghirigori e più concretezza: «La sconfitta con la Reggiana brucia ancora. Avevamo una grande occasione di staccare tutti e invece abbiamo fallito. D'ora in poi pensiamo di mettere da parte il bel gioco e concentriamoci ad essere più concreti sottoporta. Domenica siamo attesi da una trasferta insidiosa: vogliamo i tre punti». Forse dopo quella serie di vittorie qualcuno aveva pensato di aver già vinto il campionato? «Nessuno di noi pensava questo anche perchè sappiamo perfettamente le insidie che nasconde questo girone. Ci sono ancora cinque punti di margine sul secondo posto ma è il momento di tornare a vincere anche in trasferta» (TGGialloblu.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


LOCATELLI, difensore esterno del PESCINA, assicura impegno e grinta contro la capolista «Le aspettative devono essere positive, purtroppo siamo in una posizione di classifica deficitaria e ci servono punti importanti per cercare di raggiungere la salvezza. Abbiamo di fronte una delle squadre più forti del girone, siamo consapevoli di questo e faremo di tutto per cercare di portar via un risultato positivo» (ValleDelGiovenco.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
REMONDINA invita a non sottovalutare il PESCINA VALLE DEL GIOVENCO «Dovremo affrontare una squadra dotata di carattere, in nove uomini è riuscita a pareggiare contro la Virtus Lanciano. Noi veniamo da una sconfitta, vogliamo rifarci. Con gli abruzzesi sarà una prova di orgoglio»; mancano solo 8 partite alla fine, è il caso di fare qualche calcolo di classifica? «No, è ancora troppo presto. Ci sono tre punti sempre in palio, a questo punto non esistono partite semplici. Ormai tutte le formazioni hanno un obiettivo da raggiungere, danno sempre il meglio per centrarlo» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
Il diesse BONATO assicura: Nessun 'caso DALLA BONA' «Il giocatore sta lavorando regolarmente col gruppo, ora si tratta solo di trovare la condizione necessaria per poter giocare e in ogni caso dovrà superare la concorrenza di chi sta facendo un buon campionato. L’infiammazione è risolta, il ragazzo l’ha superata e sta facendo un lavoro supplementare rispetto agli altri proprio per arrivare quanto prima in condizione. I numeri per poter ritagliarsi uno spazio ce li ha, lo stiamo aspettando» (DNews.eu) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
D'ADDARIO, presidente del Taranto, alla Gazza: «L'obiettivo non sono i play-off. Voglio vincere il campionato e arrivare davanti al Verona. Spero che con queste parole i gialloblù si innervosiscano» (Gazzetta dello Sport) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Radiografia del Gol gialloblù 2009/2010
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
CECCARELLI2-68
SELVA42511
RANTIER62412
BERRETTONI102315
COLOMBO62311
CIOTOLA18-220
DI GENNARO7-29
PENSALFINI2-24
RUSSO1-23
FARIAS82111
ANSELMI1-12
CANGI1-12
GOMEZ TALEB23-5
GARZON31-4
MASSONI-1-1
BURATO2--2
DIANDA1--1
SIBILANO1--1
SCAPINI1--1
VIVIANI1--1
GUCCIONE1--1

[ALTRE NEWS]
LA LEGA CONFERMA UFFICIALMENTE: VERONA - GIULIANOVA si giocherà in posticipo Lunedì 22 Marzo "GARA VERONA – GIULIANOVA DEL 21 MARZO 2010 (Girone “B”) La Lega, vista la richiesta avanzata dalla società Verona, in relazione alla concomitanza con la gara Chievo – Catania ha disposto che la gara indicata in oggetto venga posticipata a LUNEDI’ 22 MARZO 2010, Stadio Comunale “Bentegodi”, Verona, con inizio alle ore 20,30." (Lega-Calcio-Serie-C.it)
IL CASMS PRIMA BLOCCA I BUTEI, niente trasferta a PESCINA (Avezzano d'Abruzzo) ma poi intervengono il sindaco ed il presidente dell'HELLAS e tutto si risolve...
LUCCHESE: Arrestato l'ex presidente siriano Fouzi HADJ nell ’ambito dell’inchiesta sul fallimento della squadra rossonera. Nel mirino della GdF anche 300mila euro derivanti dal trasferimento di DI GENNARO. L’operazione risale all’estate del 2007 e ovviamente non inficia in alcun modo il tesseramento del giocatore da parte del Verona (DNews.eu) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


Cuban Baseball Fight

[IN BREVE]
CHAMPIONS LEAGUE: Altra doppietta di 'Re Mida' ROONEY ed il MILAN perde 4 a 0 all'Old Trafford. Rossoneri mai pericolosi facile preda di un MANCHESTER nettamente più squadra. Fuori anche i 'galacticos' di MADRID, all'OLIMPYQUE LIONE è bastata una gara tatticamente diligente mirata a sfruttare i punti deboli dell'avversario...
EUROPA LEAGUE: La JUVE vince 3 a 1 col FULHAM di HODGSON la gara d'andata degli ottavi.
BASEBALL: Il Lanciatore sbaglia mira ed è rissa in campo! CENTROCAMPISTA 'TRUFFALDINO', il CSKA SOFIA lo compra ma poi scopre che la sua carriera è inventata sul web!
MANCINI TECNICO DEL MANCHESTER CITY F.C.: La Premier League è più competitiva della Serie A!
FORMULA 1: Via alle libere del GP del Bahrain, nuove regole più spettacolo?
PARALIMPIADI AL VIA: L'Italiana CORRADINI a caccia di una medaglia!
NBA: Lapo Elkann (rampollo della famiglia Agnelli) interviene in un azione di gioco a palla ancora attiva! Si è difeso dicendo di non conoscere le regole ma che figura... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


GIOCO PRONOSTICI:
Dopo la partita con la REGGIANA conclusasi in maniera infausta pochi minuti fa non ho tantissima voglia di scrivere perciò chieo venia se non sarò... Gioioso o ricco di particolari ma mi limiterò alla 'fredda cronaca':

Con 5 punti sono Campioni oggi oltre a me BLACK, BRUNI e (ancora) BRIDGET. Sfigadon ALE90HVR (prima volta), ammonito ROBROY per mancata partecipazione. Passo e chiudo! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

CLASSIFICA DI GIORNATA
5 - Black, Bridget, Bruni, Smarso
4 - Gabri
3 - Martino, Mister Loyal, Pose
2 - Gede, Lucky
1 - Ale90hvr

CLASSIFICA GENERALE
126 - Martino
110 - Mister Loyal
109 - Ale90hvr, Pose
107 - Bridget
105 - Bruni
104 - Smarso
099 - Gabri
093 - Black, Lucky, Robroy
091 - Gede

CLASSIFICA PRECEDENTE
123 - Martino
108 - Ale90hvr
107 - Mister Loyal
106 - Pose
102 - Bridget
100 - Bruni
099 - Smarso
095 - Gabri
093 - Robroy
091 - Lucky
089 - Gede
088 - Black

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)





Venerdì 12 Marzo 2010
Dopodomani sfida in Abruzzo col Pescina. Trasferta vietata ai tifosi veronesi
Hellas, Remondina non ha sciolto i dubbi
di Gianluca Vighini
VERONA - Rantier o Colombo? Burato al posto dello squalificato Esposito? Anselmi e Ceccarelli in difesa? Remondina è pieno di dubbi alla vigilia della gara con il Pescina. L’Hellas partirà questa mattina per il ritiro di Avezzano, ma l’allenatore è lontano dall’avere idee chiare sulla formazione da schierare. Colombo, per esempio, si è allenato regolarmente in settimana, ma Rantier, domenica scorsa è stato il migliore in campo.
Stop per due difensori. E ieri Comazzi e Massoni si sono fermati e dunque Ceccarelli (sebbene in non buone condizioni) dovrebbe tornare titolare. Scontata invece la presenza di Burato, ma c’è anche un’ipotesi di un centrocampo con Garzon, Pensalfini e Russo. «Devo valutare - ha spiegato Remondina -, deciderò solo all’ultimo».
Cangi sta meglio. Anche il laterale destro ieri si è allenato regolarmente. Per lui Remondina dovrà fare un’attenta valutazione. Cangi, infatti, si allena in gruppo solo da ieri.
Gara da non sbagliare. «E’ una partita da non sbagliare - spiega il mister -, ma non pensiamo che il Pescina sia lo stesso dell’andata (il Verona vinse 5-1, ndr). E’ una gara durissima, ma giocheremo per vincere, come sempre».
Trasferta vietata. Ieri intanto il Casms ha vietato la trasferta abruzzese di Pescina ai tifosi del Verona. «Gara ad alto rischio», la motivazione dell’Osservatorio. (ass)

Giovedì 11 Marzo 2010
Anselmi vuole cancellare in fretta il ko patito con la Reggiana
«Hellas, riprendiamoci subito i 3 punti»
di Gianluca Vighini
VERONA - Tutto in dieci secondi. Dalla punizione di Esposito al gol del 2-1 della Reggiana, l’Hellas ha buttato via l’ennesima partita. Una punizione calciata malissimo dal centrocampista, tanto da far arrabbiare i compagni in mezzo all’area. Soprattutto Fabrizio Anselmi che si è messo a litigare con Esposito. Un attimo destinato a essere fatale.
Anselmi, infatti, non è più riuscito a prendere Viapiana lanciato in contropiede. «Sono molto arrabbiato perché abbiamo preso un gol evitabilissimo - dice lo stopper. - Avevamo preparato quella punizione in settimana. Esposito ha calciato male, io pensavo avesse tentato di fare un altro schema. Quando mi sono reso conto che l’azione era ripartita ho cercato di fermare Viapiana. C’ero anche riuscito, potevo fare fallo ma mi sono trattenuto perché rischiavo l’espulsione. E loro hanno segnato».

Anselmi non ha mezze misure. «Da una parte fa piacere sentirsi dire che abbiamo giocato bene. Dall’altra parte però significa anche che non basta. Se giochi bene e prendi zero punti, vuol dire che devi fare di più. Adesso è finito il tempo di essere belli. Bisogna solo portare a casa i risultati e i punti che ci mancano, a cominciare da domenica in Abruzzo in casa del Pescina».

Ieri nel doppio allenamento: hanno lavorato a parte Cangi, Ceccarelli e Selva. Oggi partitella a ranghi misti in famiglia ad Ala di Trento. (ass)

FONTE: Leggo.it


HELLAS
IN ABRUZZO CHANCE PER IL BABY
Remo lancia Burato «Sarà lui a prendere il posto di Esposito» Il tecnico ritrova Cangi e Ceccarelli, Massoni out
per problemi a un flessore. Intanto il Casms ha deciso di vietare ai tifosi gialloblù la trasferta di Avezzano.

Andrea Spiazzi Verona
Ancora in trasferta senza tifosi. Dopo una riunione del Viminale di mercoledì, ieri ilCasmsha deciso la chiusura del settore ospiti, con vendita dei tagliandi ai soli residenti nella Regione Abruzzo, per la partita Pescina- Hellas di domenica. Un provvedimento che lascia stupiti, anche perché arrivato solo tre giorni prima della gara. Non è certo la prima volta che accade e la truppa di Remondina scenderà quindi in Abruzzo senza seguito per una partita dalla quale diventa quasi decisivo uscire con dei punti in tasca. Ieri la squadra si è allenata agli impianti sportivi dell’Alen - se Vivaldi di Ala. Partitella in famiglia con Cangi e Ceccarelli gi nuovo a disposizione eMassoni che è uscito anzitempo per una noia al flessore.

Remondina ha confermato che sarà il giovane Andrea Burato aprendere il posto dello squalificato Esposito. Una responsabilità di non poco conto, che l’ex Primavera del Chievo è pronto a sobbarcarsi. «Burato è il più accreditato a scendere in campo - spiega il tecnico gialloblù - ancheperché Campisi ha detto di non sentirsi pienamente a suo agio in quella posizione. Il giovane ha grandi motivazioni, aspetta da tempo questo momento, si farà trovare pronto. Andiamo ad affrontare una squadra che ha carattere e giocatori esperti, ma noi vogliamo rifarci del passo falso con la Reggiana». Gli fa eco Berrettoni: «Ormai lo sappiamo: tutti con noi vogliono fare la partita della vita, ma noi andremo là consapevoli dei nostri mezzi».

HELLAS
PER IL DS BONATO IL CENTROCAMPISTA NON È UN CASO: SARÀ PRONTO A FINE MESE
«Dalla Bona? Ok dopo la sosta» La tendinite è un problema superato: l’ex del Napoli e del Chelsea sta lavorando
per ritrovare la condizione e ormai lo fa con il gruppo. Debutto a Marcianise?

Andrea Spiazzi Verona
Samuele Dalla Bona, il colpo di mercato di gennaio, sta bene, si sta allenando col gruppo e manca poco alla chiamata di Remondina per vederlo in campo. Ad affermarlo è Nereo Bonato, l’artefice dell’operazione che ha strappato il centrocampista dall’Iraklis ottenendolo in prestito con diritto di riscatto dal Napoli. «Il giocatore sta lavorando regolarmente col gruppo, ora si tratta solo di trovare la condizione necessaria per poter giocare - afferma il ds gialloblù - e in ogni caso dovrà superare la concorrenza di chi sta facendo un buon campionato». Come a dire, non ci saranno scossoni nelle gerarchie, ilmomento è delicato e l’ex Chelsea dovrà dimostrare di averne più degli altri per ambire alla maglia da titolare. Ad Avezzano l’Hellas non avrà Esposito, potrebbe essere il turno del biondo centrocampista ma Bonato lascia intendere che forse è ancora presto per gettarlo nella mischia. Si è parlato di un Dalla Bona arrivato con un problema di tendinite. «Assolutamente no - chiarisce il direttore sportivo - l’infiam - mazione è risolta, il ragazzo l’ha superata e sta facendo un lavoro supplementare rispetto agli altri proprio per arrivare quanto prima in condizione. I numeri per poter ritagliarsi uno spazio ce li ha, lo stiamo aspettando». Tornando a domenica scorsa Bonato commenta: «Abbiamo perso immeritatamente, equesto lo hanno riconosciuto anche gli avversari. Tuttavia sappiamo di dover migliorare. Abbiamo avuto un dopo sosta difficoltoso ma già da domenica dobbiamo invertire la rotta pur sapendo che con il Pescina non sarà facile». Un’altra sosta si proporrà dopo lagara col Giulianovadel 21marzo, poisicuramente anche Sam Dalla Bona sarà pronto a dare il suo contributo.

L’ANALISI
IL DIFENSORE SPIEGA LA VISTOSA DIFFERENZA DI RENDIMENTO DEL SUO REPARTO
Anselmi: «In casa siamo meno equilibrati»
«Abbiamo perso su un tiro, l’unico, da 25 metri pur giocando bene. Questo è il segnale che non basta quello che stiamo facendo ma che dobbiamo impegnarci maggiormente per portare a casa i punti che mancano alla promozione». Non cerca alibi Fabrizio Anselmi per il ko interno con la Reggiana. Il difensore centrale conosce il campionato di Prima Divisione, sa come si vince, sa che aggrapparsi a qualche giustificazione porte- Davide Mandelli Contro i rossoneri realizzò il suo primo gol in A _ ANSA L’allenamento di ieri La neve non ha fermato il lavoro dei gialloblù a Sandrà seppur su un terreno pesante. Ieri secondo giorno di allenamento per Garzon e compagni con lavoro di forza, tattica per reparti, partitelle a tema e possesso palla. In parte col gruppo Francesco Cangi, Luca Ceccarelli e Andy Selva. Oggi partitella in famiglia agli impianti sportivi di Ala (TN) dove il campo sintetico permetterà una miglior tenuta.

Differenziato per Selva, Cangi e Ceccarelli rebbe a deconcentrarsi e a rischiare di fallire l’o b biettivo. «In questo momento tutte fanno fatica a vincere e resta il rammarico di non aver portato a casa i tre punti e aver così allungato in classifica». Il Verona ha preso gol solo al Bentegodi, secondo Anselmi il motivo potrebbe essere che «di fronte al nostro pubblico forse ci gettiamo in avanti per voler a tutti i costi segnare e concediamo più campo agli altri, anche se la Reggiana non ha avuto grandi occasioni». Domenica si va ad Avezzano contro il Pescina, prima di affrontare il Giulianova in casa e dell’ultima sosta. «In Abruzzo dovremo tirar fuori la rabbia per la sconfitta di domenica: Non daremo nulla per scontato anche se loro sono in fondo alla graduatoria, in questo campionato si può vincere e perdere con tutte. Manca poco alla fine, siamo primi e per rimanerci dobbiamo fare punti su ogni campo»

CRAC LUCCHESE
Arrestato Hadj anche la cessione di Di Gennaro nel mirino della Gdf
Lorenzo Montiroli Roma
Tra le distrazioni illecite di denaro di cui è accusato l’imprenditore siriano Fouzi Hadj, ex presidente della Lucchese arrestato ieri dalla Guardia di Finanza nell ’ambito dell’i nc hi esta sul fallimento della squadra rossonera, ci sono anche trecentomila euro derivanti dal trasferimento di Francesco Di Gennaro, ora in forza all’Hellas, dalla squadra toscana al Gallipoli.

L’operazione risale all’estate del 2007 e ovviamente non inficia in alcun modo il tesseramento del giocatore da parte del Verona. Hadj, 56 anni, si era nascosto nel vano caldaie della piscina della sua maxivilla a Pieve Ligure. La moglie aveva detto che l’ex presidente della Lucchese era all'estero, ma una rapida perquisizione della Gdf ha fatto scoprire il nascondiglio.

FONTE: DNews.it


giovedì 11 marzo 2010
Locatelli sul match di domenica, abbiamo trovato lo spirito giusto
Contro il Verona una partita suggestiva, cosa ti aspetti dalla nostra squadra?
Le aspettative devono essere positive, purtroppo siamo in una posizione di classifica deficitaria e ci servono punti importanti per cercare di raggiungere la salvezza. Abbiamo di fronte una delle squadre più forti del girone, siamo consapevoli di questo e faremo di tutto per cercare di portar via un risultato positivo
Cosa significa per un calciatore affrontare una squadra che non ha mai perso fuori casa quest’anno e per giunta non ha mai subito gol in trasferta?
È una motivazione in più per la squadra, per noi ora tutte le partite sono uguali, Verona o Potenza è indifferente. Sicuramente avremo davanti dei valori diversi che possono darti maggiori motivazioni. La nostra speranza è quella di fare punti al di là di chi abbiamo di fronte. Sappiamo che sarà una partita difficilissima ma entreremo in campo per fare bene.
Tornando a Lanciano, ci descrivi il momento del gol, cosa è significato per il gruppo?
Segnare è stato importante, eravamo rimasti in nove, la partita ormai sembrava impossibile da pareggiare. Loro avevano rinunciato a giocare, stavano là ad aspettare la fine del match. Siamo stati un po’ fortunati ma anche bravi a rimanere sempre in partita ed alla fine sfruttando i calci piazzati siamo riusciti a fare questo gol. E’ stato un segnale forte da parte del gruppo, sia di chi ha giocato sia di chi è subentrato a partita in corso. Devo dire che questo è lo spirito giusto. Le squalifiche subite domenica scorsa ci hanno penalizzato ma questa situazione darà la possibilità ad altri giocatori della nostra rosa di giocare. Ciò è importante per lo spirito che abbiamo e che dobbiamo continuare ad avere.
Parlando di te, sei sempre più un calciatore inamovibile dallo scacchiare dell’allenatore, come giudichi questa tua stagione?
Questa stagione per il momento è negativa perché quello che conta sono i risultati e gli obiettivi del gruppo e non del singolo. Fino ad ora non possiamo essere soddisfatti, nessuno può tirarsi fuori, la cosa positiva e che ora abbiamo trovato la quadratura e dobbiamo andare avanti e fare punti.
Quota salvezza, obiettivi, a chi facciamo la corsa
Purtroppo nel gruppo che lotta per non retrocedere siamo rimasti in 6, almeno per ora arriviamo fino all’Andria, non so quanto sarà la quota salvezza ma chi è sopra ai pugliesi ha molti punti più di noi. Ora guardiamo a loro ed abbiamo tutti gli scontri diretti da affrontare e molto dipenderà da quelli. Il nostro obiettivo è quello di fare punti partita dopo partita con uno sguardo alle avversarie. Anche domenica, pareggio sicuramente importante ma non abbiamo guadagnato nulla rispetto alle nostre antagoniste visto che anche le altre hanno pareggiato e, addirittura il Potenza ha vinto.
Dopo Verona c’è lo Spal anche lì senza capitan De Angelis e Birindelli, cosa serve in questo momento

mercoledì 10 marzo 2010
La VDG continua a lavorare in vista di domenica
Continua la tappa di avvicinamento della formazione biancoverde in vista dell'impegno interno contro il Verona. La formazione biancoverde ha sostenuto la doppia seduta al Barbati con la mattinata dedicata al lavoro in palestra mentre nel pomeriggio Cappellacci ha potuto lavorare sul campo grazie all'intervento degli spalatori. Non hanno preso parte all'allenamento capitan De Angelis per un controllo e Molinari che si è fermato precauzionalmente.

Giovedì dedicato alla consueta partitella in famiglia in programma al Barbati. Intanto, anche allo stadio Dei Marsi sono scesi in campo gli operatori per spalare la neve degli ultimi giorni affinché il campo possa essere nelle migliori condizioni domenica prossima.

mercoledì 10 marzo 2010
Ripresa dei lavori al Barbati sotto la neve
La formazione marsicana ha ripreso a lavorare in vista del delicato impegno interno contro la capolista Verona ancora imbattuta fuori casa e capace di non subire gol lontano dal Bentegodi dallo scorso Aprile 2009. I bianco verdi hanno lavorato ieri prima in palestra e poi sul campo Barbati innevato dalle nevicate delle ultime ore.

Non ha preso parte per precauzione capitan De Angelis, colpito duramente ad una coscia durante il derby. Per il resto tutti sono rientrati in gruppo. Per oggi è prevista una doppia seduta.

martedì 09 marzo 2010
Mano pesante del giudice sportivo nei confronti della VDG
Mano pesante del giudice sportivo sulla Valle del Giovenco alla fine della sfida contro il Lanciano si contano tre giornate ad Alessandro Birindelli e due al capitano Stefano De Angelis.

Ammonizione soltanto per il dirigente accompagnatore Iulianella ed ammonizione con diffida per mister Cappellacci che pertanto siederà in panchina contro il Verona. Per quanto riguarda il Verona unico assente sarà Gennaro Esposito per somma di ammonizioni.

FONTE: ValleDelGiovenco.com


12/03/2010
Berrettoni volta pagina «Non facciamo drammi»
PRONTI A RIPARTIRE. Il fantasista gialloblù vuole ritrovare il gol. «Sono una punta, mi manca»
«Volevamo vincere a tutti i costi e la Reggiana ha punito i nostri errori Dobbiamo vincere le prossime tre gare? Ora pensiamo solo al Pescina»

Non fa drammi Emanuele Berrettoni, volta pagina e guarda avanti. Adesso il Verona deve pensare al Pescina, meglio cancellare la sconfitta con la Reggiana. «Un ko che brucia - ammette - perchè nessuno se lo aspettava. Non piace a nessuno perdere, figuriamoci in casa. Un passo falso che dobbiamo dimenticare al più presto».

La risposta deve arrivare dal campo. L'Hellas dovrà vedersela con la formazione abruzzese, lotta nei bassifondi della classifica ma nelle ultime partite ha centrato una vittoria in casa con la Ternana e un pareggio a Lanciano, in nove contro undici. «Abbiamo già capito com'è questo campionato - continua Berrettoni - non ci sono partite facili, soprattutto quelle con le ultime in classifica, lottano per non retrocedere, non regalano nulla. soprattutto in casa».

Nella gara d'andata un gran gol dalla distanza di Berrettoni spianò la strada del Verona verso una vittoria importante, cinque a uno il risultato finale. Adesso la storia è cambiata, Berrettoni non segna da tempo e ha voglia di rifarsi. «Gioco più lontano dalla porta rispetto a qualche anno fa - racconta - ma sono sempre un attaccante, il gol mi manca, non posso negarlo. Cerco di rendermi utile per la squadra ma vorrei tornare a segnare».
Ha giocato tante partite da esterno, da qualche settimana fa la mezzapunta alle spalle dei due attaccanti. Non è un problema. «Nella mia carriera ho giocato un po' dappertutto, ho ricoperto tutti i ruoli dell'attacco - ammette - adesso, dopo l'arrivo di Di Gennaro, abbiamo cambiato qualcosa in attacco e io mi sono messo a disposizione del mister per giocare anche dietro gli attaccanti. In questo momento dobbiamo pensare ai risultati della squadra, l'aspetto personale arriva in secondo piano».

Gli addetti ai lavori sostengono che Berrettoni ha trovato grande maturità dopo gli alti e i bassi che l'avevano portato lontano dai campionati importanti. Sembra di rivedere la «promessa» che aveva fatto benissimo nelle giovanili della Lazio. «Ma adesso ho qualche anno in più - sorride - la maturità può essere una conseguenza delle esperienze che ho fatto in questi anni. Sapevo già dall'inizio, quando ho scelto di accettare le proposte dell'Hellas, che non potevo fallire questa occasione, è il momento del salto di qualità, o si fa o si resta a piedi. Anche per questo ho deciso di venire a Verona, una piazza importante per tutto il calcio italiano, non è una questione di categoria. Se fai bene qui, tutto diventa amplificato in positivo».

Berrettoni è diventato un punto di riferimento importante per il Verona che punta al primo posto in classifica. Ora i gialloblù sono in testa, con cinque punti sulla seconda e otto partite da giocare. Si possono fare anche due calcoli. «Neanche per idea - replica - in questo campionato meglio non fare calcoli, può succedere di tutto, soprattutto nelle ultime partite. Dobbiamo pensare solo alla prossima partita, puntiamo l'attenzione sul Pescina e cerchiamo di portare a casa punti importanti».

Prima la trasferta abruzzese, poi la sfida in casa con il Giulianova, la sosta e la trasferta di Marcianise alla vigilia di Pasqua. Tre avversarie abbordabili, il Verona può fare nove punti. «Possiamo vincere con tutti, questo è vero, l'abbiamo dimostrato finora - aggiunge Berrettoni - ma non contiamo sulla forza o sulla debolezza degli avversari. Noi siamo consapevoli che possiamo fare sempre risultato, possiamo vincere tutte le otto partite che restano ma non dobbiamo prendere gli impegni sottogamba. Dobbiamo dimostrare in campo al nostra forza».
Luca Mantovani

12/03/2010
Vietata la trasferta in Abruzzo Tosi si rivolge a Maroni
QUI PESCINA. I tifosi del Verona non potranno sostenere la squadra
L'Hellas scenderà in campo in Abruzzo senza il «dodicesimo uomo». I tifosi gialloblù, infatti, non potranno andare in trasferta ad Avezzano per seguire i ragazzi di Remondina impegnati contro il Pescina. Così ha disposto ieri il Casms, il Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive. La sfida che si disputerà allo stadio «Dei Marsi» di Avezzano è stata considerata ad «alto rischio», e il Casms ha deciso così la chiusura del settore ospiti, con vendita dei tagliandi ai soli residenti nella regione Abruzzo. A meno che non produca risultati l'intervento del sindaco Flavio Tosi che ieri, per far revocare il provvedimento, si è rivolto al ministro degli Interni Roberto Maroni. Oggi la decisione.

Il Pescina vive un momento particolarmente delicato. Il derby con il Lanciano, pareggiato in extremis in nove contro undici, ha lasciato pesanti strascichi disciplinari in vista di domenica. I marsicani, infatti, dovranno rinunciare per squalifica a due giocatori di rilievo. Si tratta del difensore Alessandro Birindelli, sospeso per tre turni dal giudice sportivo, e del capitano De Angelis che dovrò rimanere al palo per due giornate. Ieri Luca Locatelli, difensore biancoverde, ha parlato della sfida imminente con l'Hellas. «Le aspettative devono essere positive - ha puntualizzato - purtroppo siamo in una posizione di classifica deficitaria e ci servono punti importanti per cercare di raggiungere la salvezza. Abbiamo di fronte una delle squadre più forti del girone, siamo consapevoli di questo ma noi vogliamo salvarci e faremo di tutto per cercare di portar via un risultato positivo». S.A.

12/03/2010
Si provano i palloni gialli nella partita in famiglia
Neve e pioggia, difficile allenarsi su un campo normale. L'Hellas è «scappato» da Verona e da Sandrà per trovare un campo di gioco in condizioni normali. ha scelto quello di Ala, in sintetico. Il palcoscenico giusto per la partitella in famiglia prima degli ultimi allenamenti a Castelnuovo e la partenza per il ritiro di Avezzano, prima della sfida con il Pescina. Nell'amichevole in terra trentina Remondina si è divertito a mescolare le carte, casacche verdi da una parte, rosse dall'altra. I portieri hanno provato i palloni gialli che si potrebbero usare in caso di partita con campo innevato. In cabina di regia, squalificato Gennaro Esposito, il tecnico gialloblù sembra intenzionato a proporre il giovane Burato, Andy Selva non ha partecipato alla partita e si è limitato a una corsa leggera intorno al campo, Dalla Bona ha giocato due tempi come mezzala ma i tempi di recupero sembrano lontani. Dovrebbero essere pronti Francesco Cangi e Luca Ceccarelli - che hanno giocato i due tempi della partitella - mentre è uscito prima della fine Leonardo Massoni per un problema alla coscia. Lavoro differenziato anche per Alberto Comazzi che ha lavorato da solo. Nel finale si è fermato anche Corrado Colombo per il riacutizzarsi del dolore alla caviglia sinistra. Un infortunio che l'aveva costretto a uscire nella gara con l'Andria.

FONTE: LArena.it


11/03/2010 - 18:05
Remondina: "Mi aspetto una prova d'orgoglio"
"Non si possono fare calcoli, tutte le formazioni hanno un obiettivo e danno sempre il meglio per centrarlo"
ALA - Pochi minuti prima di dirigere la quarta seduta settimanale di allenamento dei gialloblù, mister Gian Marco Remondina ha rilasciato alcune battute ai giornalisti giunti ad Ala (TN), per effettuare alcune valutazioni in prospettiva Pescina VG. Nella 27a di campionato la formazione scaligera dovrà affrontare un avversario agguerrito, reduce da un pari al cardiopalma ottenuto a Lanciano. Il tecnico di Rovato chiede però ai suoi una dimostrazione di carattere, per voltare pagina dopo il ko di pochi giorni fa. Hellasverona.it vi offre le dichiarazioni dell'allenatore gialloblù:

Classifica alla mano non ci sarebbe storia, ma la gara col Pescina VG nasconde molte insidie.
"Dovremo affrontare una squadra dotata di carattere, in nove uomini è riuscita a pareggiare contro la Virtus Lanciano. Noi veniamo da una sconfitta, vogliamo rifarci. Con gli abruzzesi sarà una prova di orgoglio".
L'inaspettato passo falso con la Reggiana è stato digerito dallo spogliatoio?
"Si aspetta sempre la partita successiva per dare una risposta valida. Le sconfitte vanno analizzate e tenute in considerazione, perchè se sono arrivate significa che qualcosa non è andato. Un'ora buona contro i granata l'abbiamo fatta, è stato importante verificare gli aspetti meno positivi, vedremo di non commettere certi errori".
Nelle prossime tre partite si può decidere buona parte del campionato.
"Non penso mai alle gare future. Mi piace affrontare quella più vicina, più difficile perchè viene dopo un ko. Vedere la reazione è la cosa che mi interessa di più, unita all'atteggiamento della squadra".
Forse è il caso di fare qualche calcolo?
"No, è ancora troppo presto. Ci sono tre punti sempre in palio, a questo punto non esistono partite semplici. Ormai tutte le formazioni hanno un obiettivo da raggiungere, danno sempre il meglio per centrarlo".
Cangi e Ceccarelli sono ancora in dubbio, qual è la loro condizione fisica?
"L'esterno destro è riuscito a fare due allenamenti consecutivi, tenuto conto di quello svolto sul sintetico di Sandrà. Ceccarelli l'ha fatto in parte, le ultime sedute sono decisive per verificare come stanno".
Ufficio Stampa

11/03/2010 - 18:27
Berrettoni: "Guardiamo avanti senza paura"
"Una formazione che è prima in classifica dall'inizio del campionato vanta valori importanti, abbiamo sempre cercato il successo"
ALA - Emanuele Berrettoni non cerca attenuanti per il ko di domenica scorsa: la squadra di Dominissini è stata più cinica, i gialloblù devono far tesoro di quanto accaduto. Il trequartista romano evidenzia grande voglia di ripartire, per non interrompere l'importante marcia che ha condotto l'Hellas Verona in testa alla classifica. Di fronte a microfoni, taccuini e telecamere l'ex Bassano Virtus ha raccontato le sensazioni vissute dal collettivo scaligero in vista del prossimo impegno di campionato. Hellasverona.it vi offre le dichiarazioni dell'attaccante gialloblù:

Il modo migliore per rifarsi dopo la sconfitta subita ad opera della Reggiana sarebbe centrare i tre punti ad Avezzano.
"Non sarà facile, come sempre in questo campionato. In casa è stato fatto un passo falso, nessuno se l'aspettava. Guardiamo avanti cercando di centrare subito il bottino pieno".
I punti cominciano a pesare veramente nell'economia del campionato.
"Sì, come sono pesati fino a questo momento. Dobbiamo continuare sulla strada intrapresa sinora, cercando di vincere ogni domenica, consapevoli della nostra forza. Una formazione che è prima in classifica dall'inizio del campionato vanta valori importanti".
Sono le avversarie a dover rincorrere l'Hellas Verona, e non viceversa.
"E' sempre stato così, non abbiamo mai avuto paura di nessuno. Siamo puntualmente scesi in campo per il successo, nell'arco di una stagione possono accadere degli episodi, ma la prestazione c'è sempre stata".
Forse occorrerebbe essere più cinici.
"Sì, domenica abbiamo sbagliato troppo, contrariamente agli avversari. La Reggiana ha vinto tirando due volte in porta, bravi loro, un pò meno noi".
I 46 punti ottenuti finora sono perfettamente divisi tra casa e trasferta, il fattore-campo dovrebbe sentirsi maggiormente.
"Probabilmente abbiamo talmente voglia di vincere di fronte al nostro pubblico che inconsciamente qualcosa viene perso, così ne risentono la lucidità e l'attenzione alle ripartenze".
Ufficio Stampa

12/03/2010 - 17:09
In vendita i biglietti per la gara col Pescina VG
Disponibile un solo tagliando per spettatore, acquistabile esclusivamente dall'utilizzatore dello stesso (non sono ammesse deleghe)

12/03/2010 - 11:26
Pescina VG-Hellas Verona: 19 convocati
Due portieri, sette difensori, quattro centrocampisti e sei attaccanti per la 27a gara di campionato

11/03/2010 - 16:44
Verso il Pescina VG, giovedì partitella ad Ala (TN)
Test in famiglia per la formazione scaligera, in preparazione alla 27a gara di campionato. Differenziato per Selva e Comazzi

11/03/2010 - 15:29
Pescina VG-Hellas Verona, chiuso il settore ospiti
Il Casms ha inoltre disposto la vendita dei tagliandi per la 27a gara di campionato ai soli residenti nella Regione Abruzzo

11/03/2010 - 11:02
Giovanili: nel weekend due derby col Vicenza
Sfide coi biancorossi per Giovanissimi Regionali e Giovanissimi Professionisti '97, mentre i Giovanissimi Nazionali faranno visita al Brescia

FONTE: HellasVerona.it


12/03/2010 17:45
Remondina pronto per la battaglia: Gara delicata, non possiamo sbagliare
Il tecnico dell'Hellas Gianmarco Remondina carica la squadra in vista della trasferta sul campo del Pescina: "Sarà una gara molto delicata ma non possiamo permetterci di sbagliare. Giocherà Burato al posto di Esposito a centrocampo mentre in attacco valuteremo all'ultimo momento tra Rantier e Colombo". Il francese pare comunque favorito sul bomber di Vimercate.

12/03/2010 17:08
Pescina, mina vagante del campionato
Sarà il Pescina Valle del Giovenco il prossimo avversario dell'Hellas. La squadra biancoverde occupa attualmente la terz'ultima posizione con 26 punti. Domenica il tecnico Cappellacci non avrà a disposizione tre elementi importanti della rosa come Birindelli, De Angelis e Negro ma proverà a vendicare la partita d'andata vinta 5-1 dalla squadra di Remondina.

12/03/2010 13:32
Hellas, 19 convocati per Pescina, non c'è Ceccarelli
Assenza importante in difesa per l'Hellas che è partito questa mattina per il ritiro. Manca infatti il difensore centrale. Giocheranno quindi Comazzi e Anselmi.

12/03/2010 13:28
Trasferta, Tosi strappa il sì a Maroni. Tifosi Hellas a Pescina
Revocato il divieto di andare in trasferta a Pescina. Decisiva la telefonata del sindaco al ministro dell'Interno. Anche il presidente dell'Hellas Giovanni Martinelli si era mosso a tal proposito ricordando che la tifoseria gialloblù non aveva mai creato problemi.

11/03/2010 18:17
Anselmi avverte: Dobbiamo essere meno belli e più concreti
La sconfitta di domenica non è ancora stata digerita da Fabrizio Anselmi che per le prossime gare avverte: "Non possiamo più permetterci passi falsi come quello contro la Reggiana. Abbiamo giocato bene ma siamo stati poco concreti. D'ora in avanti mettiamo da parte il bel gioco e cerchiamo di essere più cinici sottoporta".

FONTE: TGGialloblu.it



[OFFTOPIC]
L'imbarazzante punteggio con cui il MANCHESTER UNITED ha travolto il Milan all'Old Trafford (Foto di Leggo.it)
CHAMPIONS LEAGUE: Altra doppietta di 'Re Mida' ROONEY ed il MILAN perde 4 a 0 all'Old Trafford. Rossoneri mai pericolosi facile preda di un MANCHESTER nettamente più squadra. Fuori anche i 'galacticos' di MADRID, all'OLIMPYQUE LIONE è bastata una gara tatticamente diligente mirata a sfruttare i punti deboli dell'avversario... EUROPA LEAGUE: La JUVE vince 3 a 1 col FULHAM di HODGSON la gara d'andata degli ottavi. BASEBALL: Il Lanciatore sbaglia mira ed è rissa in campo! CENTROCAMPISTA 'TRUFFALDINO', il CSKA SOFIA lo compra ma poi scopre che la sua carriera è inventata sul web! MANCINI TECNICO DEL MANCHESTER CITY F.C.: La Premier League è più competitiva della Serie A! FORMULA 1: Via alle libere del GP del Bahrain, nuove regole più spettacolo? PARALIMPIADI AL VIA: L'Italiana CORRADINI a caccia di una medaglia! NBA: Lapo Elkann (rampollo della famiglia Agnelli) interviene in un azione di gioco a palla ancora attiva! Si è difeso dicendo di non conoscere le regole ma che figura...
CUBA: LANCIATORE SBAGLIA E SCOPPIA LA RISSA
I tifosi di un incontro del campionato cubano di baseball hanno assistito a una scena tanto particolare quanto esilarante. Yaniel Sosa, lanciatore della squadra di casa Sancti Spiritus, ha sbagliato a lanciare colpendo sulla spalla il battitore avversario Lisban Correa. La reazione è tutta da vedere...

INVENTA CARRIERA SUL WEB: CSKA LO COMPRA-FOTO/VIDEO
Grazie a internet si era creato un curriculum da calciatore di serie A, tanto da essere ingaggiato dal Cska Sofia. Ma poi e' stato smascherato. E' finita la breve 'carriera' di Gregory Akcelrod, 26enne centrocampista francese di modeste qualita'. Il suo sogno era quello di giocare in un grande club e pur di raggiungerlo non ha esitato a 'crearsi' una carriera, ponendo su un sito curriculum, foto con la maglia del Psg e stralci di articoli che parlavano di lui come dell'erede di Guardiola.
Dopo l'ingaggio da parte della squadra bulgara, in cerca di nuovi talenti dopo aver perso il campionato contro i rivali del Levski Sofia, un tifoso del Cska decise di informarsi sul nuovo 'talento', cercandolo sul web. Ma dopo essersi imbattuto in alcuni forum dei tifosi del Psg che non sapevano chi fosse, il tifoso è riuscito a trovare il nome di Akcelrod solo in oscuri club inglesi di quarta divisione, come lo Swidon e il Bournemouth, nonché sul sito della trasmissione Tournez Manège, una specie di versione francese di Stranamore in onda sul canale Tf1. Immediatamente convocato dalla società mentre era in ritiro, Akcelrod è stato cacciato e la sua carriera è durata esattamente due giorni. E pensare che due anni fa il suo nome era stato accostato anche al Cagliari, come riportava un articolo della Gazzetta dello sport.

IL MANCIO: "PREMIER PIU' COMPETITIVA DI SERIE A"
“La Premier League è più competitiva della serie A”. Dopo due mesi dall’inizio della sua avventura al Manchester City, Roberto Mancini si è fatto un’idea sulle differenze tra il campionato italico e quello inglese. “Quattro big in lotta continua. Bagarre per i posti in Europa. Ogni partita è una battaglia, anche contro le ultime in classifica”, ha detto il manager dei ‘Citizens’ che ha poi fatto un bilancio sui risultati della sua squadra. “Il nostro momento? Siamo sulla rotta giusta, c’è ancora molto da lavorare, due mesi non bastano a cambiare una squadra”, si legge da ‘La Gazzetta dello Sport’.

Mancini, da buon italiano, difende il calcio del ‘Bel Paese’. “Calcio italiano in crisi dopo l'eliminazione di Fiorentina e Milan dalla Champions? Sempre la stessa storia ogni volta che esci dalla Champions. E il Real che è franato ancora una volta agli ottavi?! – ha aggiunto Mancini l’Inter? Domina da anni, è ora che le altre squadre si rinforzino se vogliono tornare a vincere. La partita col Catania? Dodici anni con Mihajlovic, quattro con l’Inter..Spero che Sinisa si salvi. Per quanto riguarda la sfida Champions col Chelsea, invece, spero che vinca e vada in finale”.

FONTE: Leggo.it


La grande impresa
LIONE, UNA CITTÀ IN FESTA: «SIAMO NOI I VERI GALACTICOS»
«I Galacticos siamo noi» cantano i lionesi che non ci credono ancora: L’O l i m pyq u e ha mandato a casa il Real di
Ronaldo e Kakà. «Continuiamo così - hanno detto Makoun e Reveillere - e potremo tornare a Madrid per la finale».

FORMULA 1
DA OGGI PROVE LIBERE PER IL GP DEL BAHRAIN
Parte il Mondiale delle novità Massa e Alonso contro Schumi. Q u e st ’anno cambierà il punteggio e sarà vietato
il rifornimento in gara. Massa scalpita: «È bello tornare dopo otto mesi». La carica di Fernando «Michael? Il più grande ma non abbiamo timori e puntiamo al titolo»

A VANCOUVERFINO AL 21 MARZO
Paralimpiadi, oggi si parte l’azzurra Corradini sogna

Talenti
SI FA INGAGGIARE GRAZIE A UN FALSO PROFILO SUL WEB
Con un falso profilo da talento sul web riesce a farsi ingaggiare dal Cska Sofia. È successo nel 2009 a Gregory
Akcelrod, calciatore francese di modeste qualità. L’inganno è finito grazie alle ricerche in rete fatte da un tifoso del Cska.

IL MANCHESTER È TROPPO FORTE ANCHE IL MILAN SALUTA L’EUROPA
Champions League>> Rooney di nuovo implacabile: un’altra doppietta ai rossoneri
Assenze pesanti. Senza Nesta e Antonini la difesa di Leonardo è andata in sofferenza

L’ALTRA PARTITA
Madrid, choc Real va fuori agli ottavi: è un fallimento da 254 milioni

BASKET
PASTICCIO DI LAPO CHE, DA SPETTATORE, TOCCA UN PALLONE ANCORA IN GIOCO
Lakers, l’uomo in più è Elkann Il rampollo di casa Agnelli ostacola Calderon penalizzando i Raptors: «Scusate, non sono esperto di pallacanestro».

FONTE: DNews.it


12/03/2010
Mezzo miliardo non basta al Real Addio alla coppa con le orecchie
LE DELUSE DI CHAMPIONS. Milan: secondo peggior rovescio di sempre

12/03/2010
La Juve cala una tripletta E i quarti sono più vicini
EUROPA LEAGUE. Buona prestazione dei bianconeri nella gara d'andata degli ottavi di finale
Legrottaglie e Zebina aprono le danze, Etuhu risveglia il Fulham ma Trezeguet fa centro, chiude la partita e ipoteca la qualificazione

FONTE: LArena.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#MilanVerona Fossati


Wallpapers gallery