TERNANA 0-2 HELLAS VERONA: RUSSO e CECCARELLI suggellano il successo gialloblù, un successo che viene evidenziato dai numeri...

Pubblicato da andrea smarso lunedì 1 febbraio 2010 20:17, vedi , , , , , , , , | Nessun commento

SILENZIO PARLANO I NUMERI! E ne hanno ben donde: in 22 partite l'HELLAS ha perso una sola volta (in casa contro il RIMINI) raccogliendo punti in 21 gare, in metà di queste ha vinto, il successo di ieri è il quinto lontano dal BINTI dove la squadra non subisce gol addirittura dal (a NOVARA). Una difesa per la quale la parola 'bunker' appare quasi riduttiva, di gran lunga la migliore del Girone B (dove la seconda miglior difesa, quella del PESCARA, ne ha subiti quasi il doppio) e che sarebbe prima anche nell'altro Girone (dove la capolista NOVARA ha subito 2 gol più dei gialloblù), per finire con una differenza reti (+19) quasi imbarazzante se paragonata alle squadre che al momento, con gli scaligeri, ambiscono quanto meno ai playoff: PESCARA +9, REGGIANA +10, PORTOSUMMAGA +5, RAVENNA +7... Ha ragione il REMO: con l'arrivo di DI GENNARO abbiamo guadagnato in concretezza e quando scenderà in campo anche il miglior DALLA BONA sono da prospettare tempi spensierati e felici anche per noi finalmente!!!
SILENZIO PARLANO I NUMERI! E ne hanno ben donde: in 22 partite l'HELLAS ha perso una sola volta (in casa contro il RIMINI il 6 Dicembre scorso) raccogliendo punti in 21 gare, in metà di queste ha vinto, il successo di ieri è il quinto lontano dal BINTI dove la squadra non subisce gol addirittura dall'11 Aprile 2009 (a NOVARA finì 1 a 1). Una difesa per la quale la parola 'bunker' appare quasi riduttiva, di gran lunga la migliore del Girone B (dove la seconda miglior difesa, quella del PESCARA, ne ha subiti quasi il doppio) e che sarebbe prima anche nell'altro Girone (dove la capolista NOVARA ha subito 2 gol più dei gialloblù), per finire con una differenza reti (+19) quasi imbarazzante se paragonata alle squadre che al momento, con gli scaligeri, ambiscono quanto meno ai playoff: PESCARA +9, REGGIANA +10, PORTOSUMMAGA +5, RAVENNA +7... Ha ragione il REMO: con l'arrivo di DI GENNARO abbiamo guadagnato in concretezza e quando scenderà in campo anche il miglior DALLA BONA sono da prospettarsi tempi spensierati e felici anche per noi finalmente!!! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Ternana 2-0 Verona (in aggiornamento)

LE ALTRE DEL GIRONE:
La REGGIANA cade per la seconda volta consecutiva e si fa soffiare il secondo posto dal PESCARA che vince col GIULIANOVA. Il MARCIANISE regola il POTENZA. Pareggio in COSENZA-ANDRIA, PORTOGRUARO-LANCIANO e SPAL-TARANTO. Rinviata per neve RIMINI-PESCINA, stasera RAVENNA-FOGGIA in posticipo. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Radiografia del Gol gialloblù 2009/2010
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
CECCARELLI--66
SELVA42511
BERRETTONI82313
COLOMBO2237
RANTIER5229
PENSALFINI1-23
RUSSO1-23
FARIAS6219
CIOTOLA12-113
DI GENNARO2-13
ANSELMI1-12
GOMEZ TALEB23-5
GARZON21-3
MASSONI-1-1
CANGI1--1
DIANDA1--1
SIBILANO1--1
SCAPINI1--1
VIVIANI1--1
BURATO1--1
GUCCIONE1--1

[DICONO]
Mister REMONDINA analizza la vittoria di Terni «Tutte le vittorie sono importanti e portano i tre punti, rispetto ad altre volte siamo stati concreti. La differenza è stata questa, contro un'avversaria che ha ben figurato, soprattutto nella prima frazione, i ragazzi hanno tenuto duro. Dopo venti minuti non si poteva più giocare, entrambe le formazioni sono state penalizzate, tre passaggi consecutivi erano difficili da fare. Dobbiamo abituarci a giocare partita dopo partita, novanta minuti di un match sono diversi dai novanta minuti di un altro. Ero convinto che Colombo avesse bisogno di una spalla di peso per rendere al meglio con Berrettoni trequartista. A ciò va aggiunto un adeguato approccio difensivo. Fino a poco tempo fa provare situazioni del genere non era possibile.» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
L'allenatore dei rossoverdi DOMENICALI «Questo risultato è davvero un brutto colpo per il morale dei nostri ragazzi. Credo che nel complesso il passivo non rispecchi la buona prestazione della squadra. Siamo entrati bene in campo e il gol del Verona è stata una batosta dalla quale comunque eravamo riusciti a rialzarci. Poi una distrazione ci ha mandato sotto di due gol e da quel momento in poi si è fatta davvero dura. Il Verona non a caso è la capolista, è una squadra solida ed è abilissima a sfruttare ogni occasione, qualità che oggi non è stata nelle nostre corde. Ora dobbiamo lavorare duro per invertire questa rotta e dobbiamo farlo subito dalla prossima gara» (CalcioMercato.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
Bomber CECCARELLI attuale capocannoniere dell'HELLAS con 6 centri «Sono contentissimo perchè non avevo mai segnato così tanto, non mi sembra vero. Abbiamo centrato tre punti pesantissimi, conoscevamo le difficoltà degli avversari. Per questo siamo venuto in Umbria con l'unico obiettivo del successo. Complimenti a tutti. Era una tappa fondamentale, da qualche partita non portavamo via l'intera posta in palio in trasferta. Pensiamo subito a massimizzare il fattore-campo con Ravenna e Potenza, l'importanza è sempre la stessa. Non abbiamo paura del "Bentegodi", le difficoltà nascono dalla voglia degli avversari di mettersi in mostra di fronte a più di diecimila spettatori. Domenica scorsa abbiamo dimostrato carattere ed unione all'interno del gruppo, superando gli ostacoli. Tre punti in più fanno sempre comodo, questa è la seconda vittoria consecutiva, contiamo di dargli un seguito» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]


ROVINOSA CADUTA DI NADIA FANCHINI ADDIO OLIMPIADI - SUPERGIGANTE FEMMINILE ST. MORITZ

[IN BREVE]
TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Re FEDERER impone la sua legge anche ai canguri! Lo scozzese MURRAY schianta in 3 set.
SCI: Nel SuperG di Saint Moritz si rompe la FANCHINI, addio Vancouver. RAZZOLI nello slalom a Kranjska Gora chiude in testa la prima manche ma inforca nella seconda...
PREMIER LEAGUE: Il CITY di MANCINI in zona Champions e ADEBAYOR torna al gol.
FORMULA 1: Dopo FERRARI e MCLAREN si presentano anche RENAULT e SAUBER. La F10 di MASSA in prova a VALENCIA, buon test.
CICLISMO&DOPING: 2 anni a DI LUCA positivo all'EPO.
PANCHINA D'ORO AD ALLEGRI tecnico del CAGLIARI, al secondo posto CONTE, MOURINHO bocciato dai colleghi. BISOLI vince in LEGA PRO.
CALCIO BRASIL: L'Imperatore scatenato, il FLAMENGO VOLA!
NBA: TORONTO OK NEW YORK ancora KO. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

GIOCO PRONOSTICI:
Al solito non ho contato le partite sospese (RIMINI-PESCINA) o rinviate (RAVENNA-FOGGIA): Il Campione della 22^ giornata sono io, ad un punto si son fermati BLACK, MARTINO e POSE. Sfigadoni LUCKY e ROBROY...

In classifica generale MARTINO è sempre più in fuga (+12 su POSE che è secondo e addisittura +14 su ALE90HVR e MISTER LOYAL terzi) in 'zona retrocessione' si dibattono ora oltre a me e BLACK anche LUCKY, ROBROY e sopratutto GEDE che non ha giocato e verrà ammonito

CLASSIFICA DI GIORNATA
5 - Smarso
4 - Black, Martino, Pose
3 - Mister Loyal
2 - Ale90hvr, Bruni, Gabri, Bridget
1 - Lucky, Robroy

CLASSIFICA GENERALE
105 - Martino
093 - Pose
091 - Ale90hvr, Mister Loyal
088 - Bruni, Bridget
081 - Gabri
080 - Black, Smarso
079 - Lucky
077 - Robroy
075 - Gede

CLASSIFICA PRECEDENTE
101 - Martino
089 - Ale90hvr, Pose
088 - Mister Loyal
086 - Bridget, Bruni
079 - Gabri
078 - Lucky
076 - Black, Robroy
075 - Gede, Smarso

RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Ale90hvr, Bruni (11)
Max. numero di pronostici azzeccati: Ale90HVr (8)
Max. numero di risultati azzeccati: Bruni (5)
Punteggio minimo in una giocata: Bruni, Federico Montresor, Paolo, VALE/=\VALES (0)

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)





Lunedì 01 Febbraio 2010
Remondina: «Siamo stati cinici. La classifica? Non la guardo...»
TERNI - Gian Marco Remondina si complimenta con il suo Verona: «Siamo stati cinici e abbiamo sfruttato quanto abbiamo costruito. Era quel che ci era mancato in altre circostanze e che abbiamo trovato contro la Ternana». Riconosce le qualità dell’avversario, il tecnico gialloblù: «Loro sono partiti bene e hanno giocato un calcio efficace. Ma noi siamo stati accorti e abbiamo reso con le nostre capacità». E l’Hellas abbozza la fuga, con Remondina che fa il pompiere: «Non guardo la consistenza del vantaggio in classifica. Ogni partita è dura e difficile, ci sono tante partite che restano da giocare. Andiamo avanti così». Oggi, intanto, il Verona ufficializzerà l’ingaggio, in prestito dal Napoli, di Samuele Dalla Bona. (M.Pad./ass)


Lunedì 01 Febbraio 2010
Esposito maestro, super Colombo
RAFAEL 6,5
Sempre attento quando viene chiamato ad intervenire.
CANGI 6
Soffre all’inizio, poi si riorganizza.
ANSELMI 6,5
Combatte su tutti i palloni, regge dietro.
CECCARELLI 7
Segna per la sesta volta in campionato.
PUGLIESE 6,5
Un trenino sempre in orario.
RUSSO 6,5
Realizza il suo secondo gol stagionale, è sempre concreto.
ESPOSITO 7
Dirige le operazioni con maestria.
GARZON 6,5
Grande sostanza, impagabile lottatore di mediana.
BERRETTONI 7
Interpreta il ruolo di suggeritore con acume (dal 78’ RANTIER ng).
COLOMBO 7
Sontuoso nell’apporto tattico. Fondamentale nel gol di Russo, e non solo (dal 72’ CIOTOLA ng).
DI GENNARO 6,5
Lavora per la squadra, sfiora la rete personale (dall’87’ PENSALFINI ng). (M.Pad./ass)

Lunedì 01 Febbraio 2010
Il Verona passa a Terni con i gol di Russo e Ceccarelli. Primato con quattro punti di vantaggio sul Pescara. Hellas, partita perfetta: vittoria e prove di fuga
di Mario Padovani
TERNI - L’Hellas gioca la partita perfetta, sbanca il “Liberati” di Terni e allunga al vertice. Si impone per 2-0, il Verona, e merita il successo, alla fine di un incontro intenso, pieno di emozioni e di palle gol fin dall’avvio. Pronti via, la Remondina-band deve alzare la guardia, perché dietro c’è qualche tentennamento e la Ternana si fa vedere in area con Tozzi Borsoi e spinge sulla fascia destra difensiva gialloblù: Piccioni, al 5’, calcia alto. A spezzare l’avvio al ralenty dell’Hellas, 1’ dopo ci prova Garzon, che tira da fuori, mancando di poco il jolly. E’ il segnale che suona la carica: al 9’ il Verona passa in vantaggio, la firma è di Russo, che chiude una spettacolare manovra d’attacco impostata da Colombo.

Non basta per tramortire la Ternana, che reagisce all’11’: Pugliese salva sulla linea su Piccioni, dopo una respinta di Rafael, che è attento, poi, al 15’, su Noviello. La partita è vivace, le occasioni si susseguono, Di Gennaro, al 21’, ha la palla del raddoppio, ma Visi gli risponde con una paratissima. Al 25’, invece, è ancora Noviello a insidiare Rafael.

Alza i ritmi la Ternana, l’Hellas non perde la bussola e chiude il primo tempo davanti. Alla ripresa, il confronto rimane sempre a viso aperto, all’insegna del buon gioco, nonostante il terreno pesante. E’ un Verona che prova a ripartire spesso in contropiede, pur cercando di gestire le cadenze della gara. Rischiano grosso, i gialloblù, al 56’, su Di Deo, e al 61’, su Tozzi Borsoi, ma si fanno vedere con il gran movimento di tutto il collettivo. E il gol del 2-0 arriva al 71’: segna (ed è il suo sesto timbro stagionale) Ceccarelli, imbeccato su calcio di punizione da Esposito. L’Hellas potrebbe dilagare, manca un paio di chance con Di Gennaro, Remondina amministra i cambi. E il Verona può godersi il primato con 4 punti di vantaggio sul Pescara. (ass)

FONTE: Leggo.it


01/02/2010
Un Hellas spietato espugna Terni. E la fuga riparte
TRE PUNTI D’ORO. La squadra ha messo in campo grande convinzione. Solo il Pescara tiene il passo, ma è a meno quattro. Apre le marcature Russo su assist di Colombo. Nel secondo tempo chiude la partita Ceccarelli
Terni. L'Hellas passa anche a Terni e dà una spallata al campionato. Solo il Pescara tiene il passo dei gialloblù, gli abruzzesi vincono a fatica con il Giulianova e inseguono a quattro punti.
La Reggiana cade a Cava dei Tirreni e scivola a sei punti, il Portogruaro e il Cosenza pareggiano in casa, il Ravenna dovrà giocare questa sera il posticipo con il Foggia. E il Verona va.
Con forza, con determinazione, grande convinzione. Una vittoria da capolista, non c'è che dire.
La Ternana è una buona squadra, Domenicali deve fare i conti con una difesa in emergenza ma centrocampo e attacco non si discutono, Piccioni e Noviello, Tozzi Borsoi e Concas sono giocatori che hanno qualità importanti. Partono forte i padroni di casa, il Verona soffre e stringe i denti. Alla prima ripartenza importante i gialloblù passano. Berrettoni porta a spasso metà difesa, affonda sulla sinistra e mette in mezzo. Velo di Colombo, Borghetti respinge come può, Colombo è ancora lì, perfetto l'assist per Russo che arriva come una furia e mette dentro in scivolata. Siamo al 9', la partita si mette subito bene.
La truppa Domenicali reagisce, passano pochi minuti e Piccioni se ne va sulla sinistra, palla in mezzo, batti e ribatti, Concas va alla conclusione dal limite, Rafael è battuto, Pugliese salva sulla linea. Che paura.
Remondina urla dalla panchina, in campo c'è la solita squadra, quella che ha battuto il Cosenza, non può sbandare così tanto. I giocatori capiscono che il momento è importante, Esposito fa due passi indietro e dà una mano alla difesa per arginare le scorribande di Noviello, Russo e Garzon sono due «cerniere» in più sulle fasce.
E, quando serve, Ceccarelli e Anselmi affondano il tackle, la capolista si deve far rispettare anche così.
La differenza, però, la fanno gli attaccanti. Berrettoni e Colombo quando toccano palla deliziano la platea con giocate da categoria superiore, gli avversari per fermarli devono ricorrere al fallo sistematico. Non sempre ce la fanno, però. Come al 21', quando se ne vanno in coppia, assist perfetto per Di Gennaro, buono il controllo, buono anche il tiro, Visi si distende e respinge.
La Ternana non molla ma l'Hellas difende con autorità il vantaggio, Esposito fa girar palla con intelligenza, la reazione della Ternana si limita a un paio di tiri dal limite, Rafael non corre pericoli.
Nella ripresa i padroni di casa si portano subito in avanti, reclamano un rigore per un presunto fallo di mano di Garzon, ma incassano la replica del Verona con Di Gennaro che lancia Berrettoni, perfetto il cross, Colombo arriva con un attimo di ritardo.
Capovolgimento di fronte, azione in fotocopia nell'area gialloblù, assist di Noviello per Di Deo, il centrocampista rossoverde manca la deviazione a due passi da Rafael. Domenicali le prova tutte, allarga Piccioni e Concas, fa giocare Noviello in linea con Tozzi Borsoi, un 4-2-4 molto aggressivo per mettere paura al Verona. Al quarto d'ora Tozzi Borsoi cattura un pallone vagante in mezzo all'area, si gira e va al tiro.
Anselmi chiude in scivolata e respinge, l'attaccante umbro vede un tocco di mano e reclama il rigore, l'arbitro fa proseguire l'azione.
L'arrembaggio della Ternana si chiude così, il Verona riprende in mano le redini dell'incontro e stringe i tempi per mettere una pietra tombale sull'incontro. Al 25' Colombo conquista palla, salta con un tunnel Bizzarri, va sulla bandierina, costringe l'avversario al fallo. Punizione per l'Hellas, batte Esposito, sul secondo palo spunta il «piattone» di Ceccarelli.
Palla in rete e gialloblù sempre più soli in vetta alla classifica. Il difensore si fa cento metri di corsa per festeggiare il sesto gol stagionale sotto la Curva occupata dai cinquecento tifosi che hanno sfidato la neve e il maltempo per arrivare fino a Terni e sostenere dal primo all'ultimo minuto Garzon e compagni.
I padroni di casa accusano il colpo, restano ancora venti minuti da giocare ma questo Verona è troppo forte.
Luca Mantovani

FONTE: LArena.it


La soddisfazione di Remondina
«Finalmente siamo stati cinici in zona gol però è presto per guardare la classifica» Il tecnico invita i suoi a proseguire su questa strada
Gian Marco Remondina esce da trionfatore dal “L i b e ra t i ” di Terni, affossando una concorrente per la promozione e ottenendo una vittoria che proietta il suo Hellas in vetta solitaria. Come sempre il suo giudizio è misurato, da uomo di campo che sintetizza alla perfezione il detto “poche chiacchiere e tanti fatti”. «La Ternana ha iniziato bene la gara provando a metterci in difficoltà - commenta il mister - noi siamo stati bravi a colpire. Finalmente siamo stati cinici in zona gol e abbiamo saputo chiudere il match». «Non bado al fatto di essere a più quattro dalla seconda in classifica - prosegue Remondina - quello che conta è che siamo sulla strada giusta e ora dobbiamo continuare così nelle dodici gare che restano alla fine del torneo».

AL LIBERATI GRANDE PROVA DEI GIALLOBLÙ, CHE VINCONO 2-0 CON GOL DI RUSSO E CECCARELLI
Colpo a Terni, l’Hellas va in fuga. In arrivo dalla Bona. Oggi l’acquisto del centrocampista sarà ufficializzato
Ternana 0 Hellas Verona 2

Ternana (4-2- 3-1)
Visi; Quondamatteo, Bizzarri, Borghetti, Bertoli; Danucci, Di Deo (70’ Costantini); Concas, Noviello (75’ Cori), Piccioni (62’ Negrini); Tozzi Borsoi. All. Domenicali

Hellas Verona (4 - 3 -1 -2 )
Rafael; Cangi, Anselmi, Ceccarelli, Pugliese; Russo, Esposito, Garzon; Berrettoni (78’ Rantier); Colombo (72’ Ci o to l a ) , Di Gennaro (87’ Pensalfini). All. Remondina

MARCATORI 9’ Russo; 71’ Ceccarelli

Con un secco e meritato 2-0 l’Hellas affonda la Ternana al “Liberati” e scappa a più quattro dal Pescara secondo in classifica. I gialloblù sono protagonisti di una gara avvincente, giocata ad alti ritmi, dal risultato sempre aperto sino al 26’ della ripresa, quando “b omber ”Ceccarelli (miglior realizzatore della squadra con sei reti) mette in cassaforte la vittoria. Remondina schiera il 4-3-1- 2 preferendo Garzon a Pensalfini a centrocampo. Berrettoni agisce dietro a Colombo e Di Gennaro. La Ternana lancia dal primo minuto l'esterno difensivo Quondamatteo, arrivato in settimana dal Crotone. Partono bene i padroni di casa con un tiro al 5’di Piccioni alto, un minuto dopo è Garzon che tenta una conclusione dal limite, fuori di poco. Al 9' l’Hel - las va in vantaggio.

La rete nasce da una manovra di Berrettoni sulla sinistra, con Colombo che riceve palla e la devia quel tanto che basta a trasformarla in assist per l’accorrente Russo che la spinge dentro. La Ternanarisponde conrabbiae Pugliese salva sulla linea una conclusione di Piccioni all’11’. Rafael para a terra poi su Noviello al quarto d'ora. I cambi di fronte sono continui e il Verona insiste. Si vede Di Gennaro il cui tiro su servizio di Berrettoni al 21’ è respinto da Visi. Dalla parte opposta c’è ancora Rafael a fermare un diagonale di Di Deo. Il primo tempo si chiude col vantaggio scaligero. In apertura di ripresa Tozzi Borsoi serve Concas il cui destro dal limite va sul fondo. Risponde ilVerona con una delle arrembanti discese di Berrettoni al 55’: Colombo è però in leggero ritardo sul suggerimento dell’ex Bassano. Anselmi è molto bravo a salvare la porta su una conclusione di Tozzi Borsoi al 61’.

I rossoverdi provano a spingere e vogliono il pari ma al 71’il Verona chiude i conti. Vicino alla bandierina di sinistra Colombo conquista uncalcio di punizione. Ilpiede fatato di Esposito calibra in mezzo dove irrompe Ceccarelli che incrocia di piede sul secondo palo e supera Andy Selva nella classifica marcatori dei gialloblù. La Ternana, a quel punto, stramazza. Le resta solo una bordata alta su punizione di Negrini, mentre Di Gennaro fallisce il tre a tu per tu con Visi calciando alto. L’Hellas vola a più quattro, restando l’unica difesa ancora imbattuta in trasferta. Il prossimo avversario sarà il Ravenna, in attesa, oggi, dell’ufficia - lizzazione di Samuele Dalla Bona in gialloblù, altro rinforzo per confermarsi come la squadra più forte del girone e per provare a restare in testa fino alla fine.

LE ALTRE PARTITE
Reggiana battuta a Cava dei Tirreni il Pescara vince e ora insegue a -4
>> Si ferma la Reggiana, che perde 2-0 sul campo della cavese e scivola a -6 dalla vetta, mentre il Pescara tiene il passo vincendo per 1-0 il derby col Giulianova.

Questo il quadro completo della 22ª giornata del girone B di Prima Divisione, quinta del girone di ritorno: Cavese-Reggiana 2- 0, Cosenza-Andria 1-1, Pescara- Giulianova 1-0, Portogruaro- Virtus, Lanciano 1-1, Real Marcianise-Potenza 3- 0, Rimini-Pescina (sospesa al 16’sullo 0-0) Spal-Taranto 0- 0, Ravenna-Foggia (stasera).

La nuova classifica Verona 41 punti; Pescara 37; Reggiana 35; Portogruaro 34; Ravenna e Ternana 32; Cosenza e Taranto 31; Rimini 30; Virtus Lanciano 28; Andria 27; Spal 26; Cavese 25; Real Marcianise 24; Giulianova 23; Foggia 22; Pescina 21; Potenza 20. (Foggia penalizzato di 1 punto, Ravenna, Foggia, Rimini ePescinauna gara in meno).

Il prossimo turno
Queste le partite di domenica 7 febbraio: Andria-Pescara, Cavese-Rimini, Foggia- Ternana, Giulianova- Portogruaro, Pescina-Real Marcianise, Potenza-Spal, Reggiana-Taranto, Verona- Ravenna, Virtus Lanciano- Cosenza.

Seconda Divisione Pari in extremis per la Sambonifacese sul campo del Rodengo Saiano: sotto dopo 1’ (gol di Preti), la squadra di Viviani ha pareggiato al 93’grazieaBrighenti.

FONTE: DNews.it


31 Gennaio 2010 23.01
TERNANA, QUINTA SCONFITTA AL LIBERATI!
di Ivano Mari - Fonte: Radio Galileo - cod.215067
Il Verona conquista i tre punti in palio ma la Ternana meritava almeno il pari almeno per quanto ha fatto vedere prima del raddoppio dei gialloblù. Poi, siglato il raddoppio, la squadra di Remondina ha giocato sul velluto avendo ampi spazi a disposizione su cui si sono infilati Di Gennaro, Ciotola, e Rantier.

Quella contro la formazione scaligera è stata la migliore partita disputata sotto la gestione Domenicali ma con alcuni limiti che poi sono quelli della squadra ovvero le troppe distrazioni difensive e la scarsa prolificità del settore offensivo.

I due gol dei gialloblù sono frutto di altrettante distrazioni e di meccanismi che non hanno funzionato: in occasione del primo gol è stato commesso l'errore di lasciar solo sul secondo palo Russo mentre nel secondo, su calcio d'angolo, con la difesa quindi piazzata, si è lasciato, nell'area di porta, un giocatore gialloblù da solo sul secondo palo, Ceccarelli, libero di prendere la mira e tirare a botta sicura.

Non si può, però, ignorare, ma non può essere un alibi, che il reparto era del tutto nuovo con l'esordio di Quondamatteo a destra e l'inserimento di Bizzarri a sinistra, un ruolo mai coperto dal giovane rossoverde, mentre Bertoli per la prima volta ha giocato in coppia con Borghetti.

Detto della difesa passiamo all'attacco dove le occasioni create non sono state capitalizzate nel modo dovuto. E questo è un altro problema di difficile soluzione e per la cui soluzione Domenicali dovrà sudare le proverbiali sette camicie a meno che Mascella non regali al tecnico un attaccante di grande spessore e non una figura come tante ce ne sono nel mondo del calcio. L'esempio Verona è calzante: la squadra scaligera nel periodo più brutto della stagione produceva occasioni su occasioni da gol ma non riusciva a concretizzare e solo l'ingaggio, un paio di settimane fa, di Di Gennaro ha risolto la problematica e il Verona è tornato alla vittoria.

Insomma, i problemi non mancano e solo Mascella potrà contribuire a risolverle; del resto è stato lui in occasione della presentazione di Domenicali a dichiarare le intenzioni societarie di vincere il campionato o alla peggio conquistare una posizione utile per i play-off. Ora la prima piazza è andata ed anche la posizione per un posto nei play-off sembra sgretolarsi di domenica in domenica. Per mantenere fede ai proclami occorre metter mano al portafoglio e portare a Terni prime scelte e non giocatori a fine carriera o giovani che hanno bisogno di far esperienza. La Ternana ha bisogno di un paio di giocatori, veri, di categoria che siano in grado di aumentarne il tasso di competitività altrimenti sarà dura per Mascella mantenere fede agli impegni. E si spera che non passi per la mente a nessuno di cedere Piccioni perchè anche contro il Verona, soprattutto il primo tempo, è stato colui che ha cercato più di altri di infiammare il Liberati.

Ed allora non resta altro che aspettare l'esito del lavoro del direttore sportivo rossoverde e solo alle 19 di lunedì potremo dare un giudizio definitvo sul lavoro svolto e, quindi, sulla volontà o meno di mantener fede a quell'impegno preso con i tifosi rossoverdi.

FONTE: TernInRete.it


31/01/2010 - h. 16:30
Prima Divisione, girone B: risultati e marcatori di oggi [22^ giornata]
Verona vincente sul campo della Ternana, Reggiana sconfitta a Cava dei Tirreni, Taranto fermato sullo 0-0 dalla Spal, tris del Marcianise sul Potenza.

Cavese-Reggiana 2-0 15´ Radi, 83´ Maiorano
Cosenza-Andria 1-1 30´ Virga (C), 57´ Chiaretti (A)
Marcianise-Potenza 3-0 3´ Tedesco, 30´ Tomi, 65´ Galizia
Pescara-Giulianova 1-0 76´ Ganci
Portogruaro-Lanciano 1-1 65´ Marchi (P) , 79´ Sansone (L)
Rimini-Pescina rinviata per neve sullo 0-0 (gara sospesa al 15´)
Spal-Taranto 0-0
Ternana-Verona 0-2 9´ Russo, 71´ Ceccarelli
Ravenna-Foggia in posticipo lunedì 1 febbraio, ore 20:45

Classifica, dopo 22 giornate: Verona 41, Pescara 37, Reggiana 35, Portogruaro 34, Ternana e Ravenna 32, Taranto e Cosenza 31, Rimini 30, Lanciano 28, Andria 27, Spal 26, Cavese 25, Giulianova e Marcianise 24, Foggia 22, Pescina 21, Potenza 20

Prossimo turno (domenica 7 febbraio, ore 14:30): Lanciano-Cosenza, Andria-Pescara, Giulianova-Portogruaro, Verona-Ravenna, Pescina-Real Marcianise, Cavese-Rimini, Potenza-Spal, Reggiana-Taranto, Foggia-Ternana
Redazione

FONTE: TuttoLegaPro.com


18:21 del 31 gennaio
Ternana-Verona Le voci dallo spogliatoio
La capolista fa visita a Terni e torna in Veneto con il bottino pieno: il Verona batte infatti la Ternana 2-0. La squadra umbra scende in campo determinata e sembra partire forte, ma già all'8' arriva la doccia fredda. Berrettoni entra in area dalla sinistra, serve corto in orizzontale Colombo che vince fortunosamente un rimpallo e riesce a prolungare per Russo, che tutto solo insacca da due passi siglando l'1-0. Anche nel secondo tempo il canovaccio della partita non cambia, con la Ternana che costruisce ma non punge. Così è di nuovo il Verona a sfruttare una distrazione difensiva rossoverde: i veneti battono un calcio di punizione dalla destra, la palla arriva dalla parte opposta a Ceccarelli che di controbalzo insacca in diagonale per il definitivo 2-0.

TERNANA
L'allenatore della Ternana, Manuele Domenicali: 'Questo risultato è davvero un brutto colpo per il morale dei nostri ragazzi. Credo che nel complesso il passivo non rispecchi la buona prestazione della squadra. Siamo entrati bene in campo e il gol del Verona è stata una batosta dalla quale comunque eravamo riusciti a rialzarci. Poi una distrazione ci ha mandato sotto di due gol e da quel momento in poi si è fatta davvero dura. Il Verona non a caso è la capolista, è una squadra solida ed è abilissima a sfruttare ogni occasione, qualità che oggi non è stata nelle nostre corde. Ora dobbiamo lavorare duro per invertire questa rotta e dobbiamo farlo subito dalla prossima gara'.

VERONA
L'allenatore del Verona, Gian Marco Remondina: 'E' stata una partita difficilissima contro una gran bella squadra che ci ha messo in difficoltà per gran parte del match. Per questo la vittoria è ancora più bella ed importante. Siamo stati fortunati in alcune circostanze ma altrettanto bravi a sfruttare le due occasioni da gol che abbiamo avuto. Bisogna dire che questi tre punti sono preziosi vedendo la classifica e gli altri risultati di giornata, ma bisogna tenere alta la guardia perchè, come abbiamo imparato, in questo girone non c'è partita facile o scontata e dovremo lottare con la stessa intensità messa in campo oggi per il resto delle giornate che ci dividono dal traguardo'.
Stefano Nunziati

17:19 del 31 gennaio
Lega pro Risultati e classifiche della 22/a giornata
5/a di ritorno, del campionato di calcio di 1/a Divisione

Girone A: Benevento-Arezzo 0-1 Cremonese-Foligno 4-3 Figline-Alessandria 2-2 Lecco-Pro Patria 2-0 Lumezzane-Varese 2-0 Novara-Pergocrema 2-0 Paganese-Sorrento 2-1 Perugia-Como 3-1 Viareggio-Monza 0-0
Classifica: Novara 50 punti; Cremonese 45; Arezzo 41; Varese 40; Benevento 39; Lumezzane 38; Perugia 35; Alessandria 33; Figline 25; Foligno 24; Lecco e Monza 23; Sorrento e Viareggio 22; Pro Patria e Como 21; Paganese 18; Pergocrema 17. Perugia e Figline penalizzate di 1 punto.
Prossimo turno (domenica 7 febbraio): Alessandria-Novara posticipata 8/2 Arezzo-Cremonese Como-Figline Foligno-Lecco Monza-Perugia Pergocrema-Viareggio Pro Patria-Paganese Sorrento-Lumezzane Varese-Benevento

Girone B: Cavese-Reggiana 2-0 Cosenza-Andria 1-1 Pescara-Giulianova 1-0 Portogruaro-Virtus Lanciano 1-1 Ravenna-Foggia domani 20.45 Real Marcianise-Potenza 3-0 Rimini-Pescina sospesa al 16' sullo 0-0 per neve Spal-Taranto 0-0 Ternana-Verona 0-2
Classifica: Verona 41 punti; Pescara 37; Reggiana 35; Portogruaro 34; Ravenna e Ternana 32; Cosenza e Taranto 31; Rimini 30; Virtus Lanciano 28; Andria 27; Spal 26; Cavese 25; Real Marcianise 24; Giulianova 23; Foggia 22; Pescina 21; Potenza 20. Foggia penalizzato di 1 punto. Ravenna, Foggia, Rimini e Pescina una gara in meno
Prossimo turno (domenica 7 febbraio): Andria-Pescara Cavese-Rimini Foggia-Ternana Giulianova-Portogruaro Pescina-Real Marcianise Potenza-Spal Reggiana-Taranto Verona-Ravenna Virtus Lanciano-Cosenza.

FONTE: CalcioMercato.com


01.02.2010 12.07
Verona, Bonato su Dalla Bona: "C'è il transfer, oggi chiudiamo"
di Fabrizio Zorzoli
Oggi il Verona chiuderà l'ingaggio del centrocampista Samuele Dalla Bona (28), di proprietà del Napoli ma in prestito all'Iraklis Salonicco. Ad annunciarlo è il ds gialloblù, Nereo Bonato: "Il Napoli ci ha comunicato che è arrivato il transfer - ha detto Bonato, intervistato da Tggialloblù.it - e quindi facendo il deposito del prestito l'operazione andrà in porto. Se è l'ulimta operazione di questo mercato? Sì, credo che rimarremo con questi giocatori".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


1/02/2010 - 16:32
Calciomercato, Sam Dalla Bona passa all'Hellas Verona
Il centrocampista classe ’81 si trasferisce dal Napoli alla società di Via Torricelli in prestito con diritto di riscatto

01/02/2010 - 16:16
Martedì mattina conferenza stampa presso la sede sociale
L'incontro con gli organi d'informazione da parte del direttore sportivo gialloblù Nereo Bonato si terrà alle ore 11:30

01/02/2010 - 14:23
Accrediti stampa per Hellas Verona-Ravenna
Le richieste per la 23a gara di campionato dovranno pervenire entro le ore 19:00 di giovedì 04/02/2010

01/02/2010 - 13:19
Dopo la Ternana un giorno di riposo per i gialloblù
La preparazione di Garzon e compagni in vista della gara col Ravenna avrà inizio martedì con una seduta pomeridiana a Sandrà

31/01/2010 - 17:30
Remondina: "La concretezza ha dato i suoi frutti"
"I tre punti centrati ed il recupero degli infortunati garantiscono forza e consapevolezza. Possiamo fare ancora meglio"
TERNI - Quinta vittoria esterna nel campionato dell'Hellas Verona, che col successo centrato al "Liberati" di Terni allunga a quattro lunghezze il distacco sulla prima concorrente diretta, ovvero il Pescara. "Tutte le vittorie sono importanti e portano i tre punti", esordisce al termine del match Gian Marco Remondina, "rispetto ad altre volte siamo stati concreti. La differenza è stata questa, contro un'avversaria che ha ben figurato, soprattutto nella prima frazione, i ragazzi hanno tenuto duro".

Le condizioni del terreno di gioco non erano proprio perfette: "Dopo venti minuti non si poteva più giocare, entrambe le formazioni sono state penalizzate, tre passaggi consecutivi erano difficili da fare". La sfida in Umbria può rappresentare una svolta nella stagione di Garzon e compagni: "Dobbiamo abituarci a giocare partita dopo partita, novanta minuti di un match sono diversi dai novanta minuti di un altro. Ero convinto che Colombo avesse bisogno di una spalla di peso per rendere al meglio con Berrettoni trequartista. A ciò va aggiunto un adeguato approccio difensivo. Fino a poco tempo fa provare situazioni del genere non era possibile."

La vicinanza all'obiettivo maggiore può essere maggiore dopo una prova di questo spessore: "I tre punti centrati contro la squadra di Domenicali ed il recupero degli infortunati ci danno forza e consapevolezza. Si può fare anche meglio, il cinismo sotto porta è l'elemento cruciale."
Ufficio Stampa

31/01/2010 - 17:38
Ceccarelli: "Pensiamo subito ai prossimi impegni"
"Le partite casalinghe con Ravenna e Potenza sono fondamentali quanto quella di Terni. Imperativo sfruttare il fattore-campo"
TERNI - La stagione 2009/2010 ha regalato un ruolo in più a Luca Ceccarelli, che oltre a difendere la porta di Rafael fornisce un valido contributo in zona-gol. Sono infatti sei le reti in campionato del difensore toscano, autore del 2-0 che nella gara odierna ha sigillato il risultato in favore degli uomini di Remondina. "Sono contentissimo perchè non avevo mai segnato così tanto, non mi sembra vero. Abbiamo centrato tre punti pesantissimi, conoscevamo le difficoltà degli avversari. Per questo siamo venuto in Umbria con l'unico obiettivo del successo. Complimenti a tutti".

Dopo il Cosenza, un'altra diretta concorrente è capitolata di fronte ai gialloblù: "Era una tappa fondamentale, da qualche partita non portavamo via l'intera posta in palio in trasferta. Pensiamo subito a massimizzare il fattore-campo con Ravenna e Potenza, l'importanza è sempre la stessa. Non abbiamo paura del "Bentegodi", le difficoltà nascono dalla voglia degli avversari di mettersi in mostra di fronte a più di diecimila spettatori. Domenica scorsa abbiamo dimostrato carattere ed unione all'interno del gruppo, superando gli ostacoli. Tre punti in più fanno sempre comodo, questa è la seconda vittoria consecutiva, contiamo di dargli un seguito"
Ufficio Stampa

31/01/2010 - 16:15
Ternana-Hellas Verona 0-2
Con una rete per tempo (Russo al 9', Ceccarelli al 71') l'Hellas espugna per la seconda volta nella sua storia il "Liberati"
TERNI - Sfida ad alta quota in occasione della 22a di campionato al "Liberati" di Terni. La formazione di casa, distante sei lunghezze dai gialloblù, lancia dal primo minuto l'esterno difensivo Quondamatteo, acquistato in settimana dal Crotone, con Negrini (proveniente dall'Empoli, autore dell'1-0 della Pro Patria in gara2 dei play-out a Busto nel 2008) in panchina. Remondina conferma gli undici di partenza schierati contro il Foggia: a centrocampo Garzon, Pensalfini in panchina.

Al 5' Piccioni riceve palla sulla corsia di sinistra ed avanza palla al piede per poi scoccare il mancino, alto sopra la traversa. Pronta risposta degli scaligeri con Garzon: Berrettoni serve centralmente il compagno che controlla e conclude dal limite, palla fuori di poco (6'). Al 9' Hellas in vantaggio: Berrettoni va via sulla sinistra ed imbecca Colombo all'interno dell'area, l'ex Bari mette in mezzo con la punta del piede per l'accorrente Russo, tap-in vincente a superare Visi. All'11' battuta di Piccioni su cui si oppone dalla linea di porta Pugliese, a seguito di un traversone respinto da Rafael. Tiro dal limite di Noviello col sinistro al quarto d'ora, l'estremo difensore gialloblù si allunga e prende a terra.

Colpo di tacco di Colombo per Berrettoni che dalla sinistra trova Di Gennaro, il rasoterra del centravanti campano è respinto da Visi (21'). Triangolazione Concas-Noviello-Di Deo al 25', diagonale col mancino da dentro l'area respinto in corner da Rafael al 25'. Tiro-cross di Tozzi Borsoi dalla destra per Piccioni al 33', pallone troppo alto per essere impattato dall'ex Salernitana.

In apertura di ripresa Tozzi Borsoi imbecca dalla parte opposta Concas, il destro dal limite dell'esterno offensivo umbro termina sul fondo (47'). Discesa sulla sinistra di Berrettoni, l'ex Bassano cerca Colombo, ma la punta lombarda giunta a centro area paga un pizzico di ritardo sulla sfera (55'). Azione simile di Noviello sempre dalla sinistra, centro per Di Deo, anch'esso pecca di tempismo sul servizio del compagno (57'). Al 58' corner pericoloso di Berrettoni, Visi smanaccia via. Tozzi Borsoi controlla un pallone giunto dalle retrovie su cui si immola Anselmi (61'), respingendo il tentativo rossoverde.

Contropiede della formazione di Domenicali al 67' guidato dal neo-entrato Negrini, bravo Pugliese a chiudere il servizio laterale. Raddoppio per gli uomini di Remondina al 71': bravo Colombo a conquistarsi un calcio di punizione nei pressi della bandierina alla sinistra di Visi. Cross col contagiri di Esposito su cui Ceccarelli, liberissimo, va col destro indirizzando sul secondo palo, Visi battuto. Botta di Negrini su punizione dai venti metri abbondantemente alta sopra la traversa al minuto 80. Ghiotta occasione per Di Gennaro all'84', quando a tu per tu con Visi, dopo essersi spostato leggermente sulla destra, l'ex Gallipoli conclude alto.

Punizione pericolosissima di Costantini da poco fuori l'area di rigore all'86', la sfera termina a pochi centimetri dal palo alla destra di Rafael. All'89' su passaggio di Ciotola Pensalfini tenta il colpo ad effetto con Visi fuori dai pali, ma il pallone scagliato da centrocampo viene bloccato dal portiere umbro. La partita termina dopo 3' di recupero, i gialloblù si impongono al "Liberati" per la seconda volta nella loro storia.

Il tabellino
TERNANA CALCIO - HELLAS VERONA F.C. 0-2 (0-1)
Reti: 9' Russo; 71' Ceccarelli

TERNANA CALCIO
Visi; Quondamatteo, Bizzarri, Borghetti, Bertoli; Danucci, Di Deo (70' Costantini); Concas, Noviello (75' Cori), Piccioni (62' Negrini); Tozzi Borsoi. (Cunzi, Martella, Confalone, Alessandro). All. Domenicali

HELLAS VERONA F.C.
Rafael; Cangi, Anselmi, Ceccarelli, Pugliese; Russo, Esposito, Garzon; Berrettoni (78' Rantier); Colombo (72' Ciotola), Di Gennaro (87' Pensalfini). (Ingrassia, Comazzi, Campagna, Farias). All. Remondina

Arbitro: Merchiori di Ferrara
Assistenti: Posado, Campana
Ammoniti: Anselmi, Garzon
Espulsi: -
Recupero: 1' - 3'
Spettatori: 4.000 circa

Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


01/02/2010 16:25
Ufficiale: Sam Dalla Bona è un giocatore del Verona
La società di via Torricelli ha annunciato l'ingaggio dell'ex di Chelsea, Milan e Napoli. Il centrocampista arriva in prestito con diritto di riscatto. Domenica potrà scendere in campo con il Ravenna.

01/02/2010 24:28
L'attacco spacca, ma il bomber della svolta è Ceccarelli
Tutti promossi nel Verona che vince a Terni e svolta in campionato con il secondo successo consecutivo. Berrettoni a suo agio da trequartista, Colombo infinito, a Di Gennaro manca solo il gol ma il vero bomber è il difensore Luca Ceccarelli che chiude la partita con il gol del 2-0 e diventa con sei reti il capocannoniere gialloblù. Sette pieno anche a Garzon, Russo e Pugliese.

RAFAEL 6. Non impeccabile al 10' nell'azione che porta prima al salvataggio di Pugliese e poi al gol annullato di Concas ma nel complesso c'è quando serve.

CANGI 6,5. Primo quarto d'ora da brivido perchè aspetta troppo basso Piccioni che lo salta regolarmente poi gli prende le misure e non soffre più.

CECCARELLI 8. Pesca il sesto jolly (come li chiama lui) stagionale non di testa ma di piede ed è il gol che probabilmente fa svoltare definitivamente il Verona. Di professione resta difensore centrale, ma tra Selva, Colombo, Berrettoni, Ciotola, Rantier, Farias e pure Di Gennaro (considerando l'andata con il Gallipoli) nessuno ha segnato più di lui (6 gol).

ANSELMI 6,5. Qualche intervento scomposto nella ripresa e un paio di punizioni regalate alla Ternana, ma al 16' s'immola su Tozzi Borsoi e salva Rafael da un grosso pericolo.

PUGLIESE 7. Partita più difensiva che offensiva, ma dalle sue parti non passa nessuno. Diagonali lunghe e un paio di rincorse a chiudere altrettanti pericolosi contropiedi in una match in perfetta sinergia con una squadra tutta grinta e carattere.

RUSSO 7. Chiude il palo nell'azione del gol ed è premiato dall'assist di Colombo. Ma è bravo anche dietro quando "protegge" Cangi dalle iniziative di Piccioni.

ESPOSITO 7. Le sue pennellate ricordano il miglior Mirò, Ceccarelli ringrazia e forse per il suo record di gol segnati in una stagione in carriera deve una cena. Gioca meno palloni del solito perchè Berrettoni spesso viene a prendersi la palla basso ma si fa sentire, più del solito, anche in copertura.

GARZON 7. Non delude Remondina che gli riconcede fiducia e manda in panchina Pensalfini. Sfiora il gol al 6' con una bella conclusione da fuori e azzanna chiunque passi dalle sue parti.

BERRETTONI 7. Movimenti da trequartista, come nell'azione del gol di Russo o nel tocco all'indietro per l'inserimento del centrocampista nell'occasione per Garzon. Riparte sempre palla al piede ed è il primo a ribaltare l'azione. Il gran lavoro (anche in copertura sulla destra) lo porta a non essere lucido nelle volte che punta in area, ma gioca un partitone, sforna assist a ripetizione ed è sempre nel vivo del gioco.

dal 32' s.t. Rantier s.v. La notizia è che si rivede dopo i malanni delle ultime settimane. Ha il pallone buono nel prosieguo dell'azione del palo di Di Gennaro ma spara alto per la troppa voglia di tornare al gol.

COLOMBO 7,5. Primo tempo straordinario per intensità, voglia e qualità delle giocate. Lascia Di Gennaro al centro dell'attacco e svaria sull'esterno creando occasioni e giocando ogni pallone. Da l'assist a Russo nell'azione del primo gol e finchè è in campo è sempre pericoloso. Peccato che nella ripresa, al 9', arrivi con un attimo di ritardo sul pallone di Berrettoni sul secondo

dal 26' s.t. Ciotola 6,5. Sta bene e si vede. Entra e crea scompiglio, senza fare rimpiangere il miglior Colombo della stagione. Imbecca due volte Di Gennaro, peccato cerchi poco la conclusione.

DI GENNARO 7. Intesa già ottima con Berrettoni e Colombo. Potrebbe segnare all'8' ma l'assist di Colombo è per Russo. Al 21' lo pesca Berrettoni sulla destra, ma Visi compie il miracolo su un diagonale che sembrava destinato all'angolino. Nella ripresa sfiora il 3-0 due volte in 3' tra il 36' e il 39', ma prima inzucca sul palo e poi chiude alto l'ennesima ripartenza. Gli manca solo il gol, ma il resto è tanta roba.

dal 42' s.t. Pensalfini s.v. Il finale con umiltà e la testa giusta, guadagnandosi qualche punizione e mettendosi a disposizione della squadra.

REMONDINA 7. Avesse presentato sempre una squadra così sarebbe rimasto immune da critiche. Prima era solo solido, adesso è anche concreto e promette che si può fare anche di meglio. Finalmente guida come si deve la Ferrari che gli hanno messo in mano. (s.rasu)

31/01/2010 18:10
Ternana-Verona 0-2 Russo e Ceccarelli regalano a un grande Hellas i tre punti
Remondina sceglie Garzon al posto di Pensalfini. In avanti Colombo e Di Gennario con Berrettoni. Verona già pericoloso al 6' pt con Garzon che si è liberato al tiro dal limite. Al 9' gol di Russo, in mischia dopo un velo di Colombo per Di Gennaro. Il primo tempo scorre velocissimo, con le due squadre che attaccano senza guardarsi in faccia salvo rifiatare nel finale. Nella ripresa arriva il raddoppio con Ceccarelli, che di testa insacca su punizione. Poi il verona va vicino alla tripletta in più occasioni, ma ciò che conta è che ora i punti sulla seconda sono quattro.
TERNANA - VERONA
MARCATORI: Russo al 9' pt, Ceccarelli al 25' st

TERNANA: Visi, Bizzarri, Borghetti, Di Dio, Bertoli, Concas, Danucci (dal 35' st Cori), Di Deo (dal 24' st Costantini), Piccioni, Noviello, Tozzi Borsoi (Cunzi, Quondamatteo, Confalone, Negrini, Alessandro). All. Domenicali

VERONA: Rafael, Cangi, Anselmi, Ceccarelli, Pugliese, Russo, Garzon, Esposito, Colombo (dal 26' st Ciotola), Berrettoni (dal 30' st Rantier), Di Gennaro (dal 42' st Pensalfini) (Ingrassia, Campagna, Comazzi, Farias). All Remondina

NOTE: Ammoniti: Anselmi, Garzon. Espulsi: nessuno. Recuperi: 0', 3'. Spettatori: 3.500 circa

VERONA 41

PESCARA D. 37

REGGIANA 35

PORTOGRUARO S. 34

RAVENNA 32

TERNANA 32

COSENZA 31

TARANTO 31

RIMINI 30

VIRTUS LANCIANO 28

ANDRIA BAT 27

SPAL 26

CAVESE 25

REAL MARCIANISE 24

GIULIANOVA 23

FOGGIA (-1) 22

PESCINA VG 21

POTENZA 20

Un fantastico Verona torna dall'Umbria con il bottino pieno e quattro punti di vantaggio sul Pescara, dopo una partita davvero bella e vinta con pieno merito.

Il primo tempo, per la prima mezz'ora, è uno spot del bel calcio: velocità, tiri, occasioni, ritmo, continuità. Ed è il Verona a dettare i ritmi, pur contro un avversario forte. Al 6' pt la prima occasione è per Garzon che dal limite tira di poco a lato. Solo il preludio al gol, tre minuti più tardi: Colombo fa il velo per Di Gennaro, mischia e Russo che appoggia in porta. Ed è solo l'inizio di una partita divertente, a tratti entusiasmante.

L'attacco dell'Hellas funziona: Colombo svaria, Berrettoni regala assist. Il supporto degli esterni è fondamentale e Esposito, Russo e Garzon danno consistenza. La Ternana non sta a guardare, però. E con Tozzi Borsoi impegna Rafael in varie occasioni. Facilitata dal ritmo rallentato nel finale, la squadra rossoverde si fa vedere più spesso in avanti, ma la difesa del Verona è attenta.

Nel secondo tempo si riparte alla grande. Colombo vicino al gol in avvio. E il Verona che macina gioco. Il gol arriva al 25' st quando Ceccarelli incorna su una punizione calciata da Esposito, vicino alla linea di fondo. Raddoppio e tanti saluti. Entrano Ciotola, Rantier e Pensalfini. E c'è tempo per un palo di Di Gennaro (meno incisivo di Colombo).

Si potrebbe dilagare, meglio farlo in classifica. Fino a tre minuti dal triplice fischio erano sei i punti sulla seconda. Sono quattro, per il gol del Pescara sul Giulianova. Un margine che comincia a dare fiducia, soprattutto in attesa di due partite casalinghe. Se si dovesse fare poker, allora la stagione del Verona potrebbe davvero imboccare lo sprint finale nel migliore dei modi.

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]
TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Re FEDERER impone la sua legge anche ai canguri! Lo scozzese MURRAY schianta in 3 set. SCI: Nel SuperG di Saint Moritz si rompe la FANCHINI, addio Vancouver. RAZZOLI nello slalom a Kranjska Gora chiude in testa la prima manche ma inforca nella seconda... PREMIER LEAGUE: Il CITY di MANCINI in zona Champions e ADEBAYOR torna al gol. FORMULA 1: Dopo FERRARI e MCLAREN si presentano anche RENAULT e SAUBER. La F10 di MASSA in prova a VALENCIA, buon test. CICLISMO&DOPING: 2 anni a DI LUCA positivo all'EPO. PANCHINA D'ORO AD ALLEGRI tecnico del CAGLIARI, al secondo posto CONTE, MOURINHO bocciato dai colleghi. CALCIO BRASIL: L'Imperatore scatenato, il FLAMENGO VOLA! NBA: TORONTO OK NEW YORK ancora KO.
TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Re FEDERER impone la sua legge anche ai canguri! Lo scozzese MURRAY schianta in 3 set. SCI: Nel SuperG di Saint Moritz si rompe la FANCHINI, addio Vancouver. RAZZOLI nello slalom a Kranjska Gora chiude in testa la prima manche ma inforca nella seconda... PREMIER LEAGUE: Il CITY di MANCINI in zona Champions e ADEBAYOR torna al gol. FORMULA 1: Dopo FERRARI e MCLAREN si presentano anche RENAULT e SAUBER. La F10 di MASSA in prova a VALENCIA, buon test. CICLISMO&DOPING: 2 anni a DI LUCA positivo all'EPO. PANCHINA D'ORO AD ALLEGRI tecnico del CAGLIARI, al secondo posto CONTE, MOURINHO bocciato dai colleghi. BISOLI vince in LEGA PRO. CALCIO BRASIL: L'Imperatore scatenato, il FLAMENGO VOLA! NBA: TORONTO OK NEW YORK ancora KO.
Valencia, guida Massa. La Ferrari inizia bene
Prima giornata di test sulla pista spagnola: alla sosta per il pranzo il brasiliano, con la nuova F10 di Maranello, precede la Sauber di De la Rosa e la Mercedes di Rosberg (presentata stamattina in circuito). Nel pomeriggio al volante anche Schumi

L'abruzzese: "Andrò al Tas E presto tornerò a correre"
Per l'abruzzese anche una multa da parte dell'UCI pari a 280 mila euro di multa, oltre alle spese per analisi e controanalisi.

Altra gioia per Toronto. New York imbarazzante
I Raptors (con Bargnani che ne fa 17) battono con facilità Indiana: è il quindicesimo successo nelle ultime 20 partite. Infortunio per Turkoglu. Knicks ancora deludenti: di nuovo k.o., stavolta con i non certo irresistibili Minnesota Timberwolves

Panchina d'oro a Allegri. I tecnici bocciano Mourinho
Il tecnico del Cagliari ha vinto il premio assegnato oggi dai colleghi a Coverciano. "panchina d'argento" per Antonio Conte, premi anche per Bisoli e Semplici. Lippi: "Non sono sorpreso, Allegri è stato molto bravo l'anno scorso e anche in questa stagione". Il c.t. sul suo futuro: "Tra me e Abete è già tutto chiaro"

Tripletta Adriano. Flamengo in paradiso
Con Vagner Love, autore di un gol, l'ex attaccante dell'Inter decide la sfida con il Fluminense battuto 5-3. L'Imperatore: "Stiamo sgobbando insieme per andare al Mondiale"

Federer re d'Australia. Murray sogni infranti
Al numero uno al mondo bastano tre set per superare lo scozzese: 6-3 6-4 7-6 (11). Per il 28enne campione di Basilea si tratta del 16° titolo dello Slam in carriera, il quarto all'Australian Open come Agassi

St. Moritz, dramma Fanchini. Razzoli, che peccato!
Grave infortunio per Nadia Fanchini nel superG: rottura dei legamenti di entrambe le ginocchia. Addio ai Giochi. L'azzurro nello slalom di Kranjska Gora inforca a cinque porte dalla fine dopo aver chiuso al comando la prima manche

Ecco Renault e Sauber. Sembrano la McLaren...
A Valencia tolti i veli ad altre due monoposto per il 2010 e le linee sono molto simili a quelle della MP4-25 di Woking. Nel team francese, come previsto, il russo Petrov affianca Kubica. La squadra svizzera, subentrata alla BMW, conta su De la Rosa e Kobayashi. Domani, sulla pista spagnola, via ai test

Adebayor ritrova il sorriso. Il City vede la Champions
La squadra di Mancini batte 2-0 il Portsmouth ed è a -1 dal Tottenham, quarto, ma con due gare in meno. In gol l'attaccante del Togo, alla prima gioia dopo la tragedia della Coppa d'Africa. In campo Arsenal-Manchester Utd

FONTE: Gazzetta.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#MilanVerona Fossati


Wallpapers gallery