HELLAS VERONA - RAVENNA anteprima: Il presidente FABBRI 'lancia' i suoi ma DI GENNARO e COLOMBO fanno scintille insieme! Aggiungiamo CECCABOMBER...

Pubblicato da andrea smarso venerdì 5 febbraio 2010 17:39, vedi , , , , , , , , | Nessun commento



LE ULTIME:
Con tutta probabilità REMONDINA schiererà lo stesso 11 che ha battuto COSENZA e TERNANA (del resto Squadra che vince...) quindi ancora fuori PENSALFINI e via libera a GARZON sulla mediana. Modulo 4-3-1-2 con BERRETTONI dietro ai 'guastatori' DI GENNARO e COLOMBO questa la lista completa dei convocati (HellasVerona.it):
PORTIERI: Ingrassia, Rafael;
DIFENSORI: Anselmi, Campagna, Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese;
CENTROCAMPISTI: Campisi, Esposito, Garzon, Pensalfini, Russo;
ATTACCANTI: Berrettoni, Ciotola, Colombo, Di Gennaro, Farias, Rantier.

ESPOSITO per il RAVENNA sembra intenzionato a schierare una sorta di 4-4-1-1 con i due centrocampisti esterni un po' alti per far esordire i nuovi aquisti CORREA (trequartista dietro l'unica punta PIOVACCARI) e FELCI. Anche capitan SCIACCALUGA, che era in forse, è stato convocato, questa la lista completa (RavennaCalcio.com):
PORTIERI: Anania e Rossi
DIFENSORI: Anzalone, Biserni, Fasano, Serafini, Rizzo e Sabato
CENTROCAMPISTI: Cavagna, Correa, Felci, Fonjock, Giordano, Packer, Rossetti, Sciaccaluga e Toledo
ATTACCANTI: Gerbino Polo, Piovaccari e Scappini

Ravenna 0-1 Verona del 27 Settembre scorso

HELLAS VERONA - RAVENNA: Partita da vincere assolutamente per confermare la 'piccola fuga' iniziata 2 domeniche fa contro il COSENZA e spezzare le illusioni delle inseguitrici. Il PESCARA sarà di scena ad ANDRIA mentre la REGGIANA se la vedrà col TARANTO fra le mura amiche ed il PORTOSUMMAGA (ora 4° a 7 punti di distanza dall'HELLAS) farà visita al GIULIANOVA. Chi 'rischia' di più, almeno sulla carta, è proprio la capolista (anche se dalle ultime 5 trasferte gli uomini di mister ESPOSITO hanno ottenuto 'solo' 4 punti perdendo a Terni, a Lanciano e a Taranto) ma pescaresi e veneziani dovranno stare attenti con squadre 'rognose', sopratutto in casa. I romagnoli si trovano in 5^ posizione a pari punti con la TERNANA e al mercato appena concluso si sono rinforzati con 4 nomi importanti fra i quali spicca il trequartista CORREA (ex LAZIO). 32 i punti conquistati dagli avversari frutto di 9 vittorie, 5 pareggi ed una partita ancora da giocare; 25 i gol fatti 18 quelli subiti. All'andata finì 1 a 0 per i gialloblù grazie alla magnifica incornata di CECCARELLI a tempo scaduto... COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

QUI VERONA:ANSELMI ha superato un'influenza in settimana ma la sua presenza non dovrebbe essere in dubbio Domenica (e nel caso con COMAZZI cadremmo in piedi). Anche PENSALFINI e RANTIER dovrebbero aver recuperato totalmente, 'problemi d'abbondanza' per REMONDINA? 'Come al solito' - assicura il mister - 'giocherà chi stà meglio...' Nel frattempo capitan CECCARELLI conferma il suo fiuto del gol realizzando addirittura una doppietta nell'amichevole settimanale contro l'U23 dello STOCCARDA (COLOMBO e GARZON hanno chiuso il conto). COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]


QUI RAVENNA: Ambizioni di promozione rilanciate dopo l'arrivo del centrocampista offensivo CORREA e dal suo collega di centrocampo FELCI entrambi dal TARANTO; in giallorosso sono approdati anche i difensori BISERNI dal CESENA e SERAFINI dall'ALBINOLEFFE. I ragazzi di ESPOSITO, con una partita da recuperare ed un possibile aggancio al terzo posto, vengono al BENTEGODI per vincere come ha tenuto a precisare in settimana il patròn FABBRI e proprio a VERONA il tecnico romagnolo potrebbe far esordire un modulo inedito con 4 difensori, 2 mediani che corrano e recuperino palloni per i 3 trequartisti dietro al centroavanti PIOVACCARI (vice capocannoniere del Girone B con 8 centri). Ex di turno (poco rimpianto a dire il vero) è il centrocampista SCIACCALUGA che ha superato le 100 presenze nel RAVENNA ed è tenuto in buonissima considerazione dalla dirigenza giallorossa: a VERONA, forse anche per cause che vanno aldilà del valore del giocatore stesso, ha giocato una sola volta (in Coppa Italia con l'HELLAS di MALESANI se non erro) e, si vocifera, fu imposto' da PASTORELLO in uno di quei cervellotici 'giri di giocatori' che molto bene fecero alle plusvalenze scaligere (e alle tasche dell'ex patròn sopratutto). Nella rosa del RAVENNA troviamo anche ANANIA (portiere della PRO PATRIA nella doppia sfida playout 2007-2008 vinta dai nostri grazie a MORANTE e ZEYTULAEV), TOLEDO (forte mezzala di categoria), GERBINO POLO (giovane centravanti di belle speranze) oltre alla 'vecchia volpe' PIOVACCARI. COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Radiografia del Gol gialloblù 2009/2010
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
CECCARELLI2-68
SELVA42511
BERRETTONI82313
COLOMBO3238
RANTIER5229
PENSALFINI1-23
RUSSO1-23
FARIAS6219
CIOTOLA12-113
DI GENNARO2-13
ANSELMI1-12
GOMEZ TALEB23-5
GARZON31-4
MASSONI-1-1
CANGI1--1
DIANDA1--1
SIBILANO1--1
SCAPINI1--1
VIVIANI1--1
BURATO1--1
GUCCIONE1--1

[DICONO]
Mister REMONDINA parla di scontro al vertice «Quello di domenica lo considero uno scontro al vertice tra due squadre importanti. I giallorossi possono essere messi sullo stesso piano del Cosenza e degli umbri. Sarà una sfida difficile, come tutte. Ma noi siamo pronti. Gli uomini di Esposito sanno difendersi molto bene ed hanno qualità in attacco, basti pensare a Toledo, Piovaccari, Sciaccaluga, Serafini» (HellasVerona.it) COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
Il presidente del RAVENNA FABBRI suona la carica «I nostri ragazzi devono avere più personalità, più determinazione. Questo è il difetto che imputo loro: non l’impegno, ma la determinazione deve crescere, e di molto. A Verona mi aspetto che si vada per vincere perché, se la squadra gioca com’è capace di fare, noi possiamo vincere, anche per dare una soddisfazione ai nostri tifosi e in particolare a quelli che si sono sorbiti una trasferta come quella di Taranto per assistere ad uno spettacolo indecoroso. Ecco, soprattutto per quei ragazzi, il Ravenna deve andare a Verona per vincere, perché ne abbiamo le qualità» poi difende l'ex gialloblù SCIACCALUGA, recentemente fischiato dai supporters romagnoli, e lo candida a dirigente «Credo che, se vorrà avere restare nel calcio, una persona fidata e intelligente come Paolo farà poca fatica a trovare qualcuno disposto ad acquisirne la professionalità, e noi saremo tra quelli. La cosa incredibile è che c’è ancora gente che lo fischia e non si rende conto che, quando Paolo manca, noi soffriamo enormemente» (RavennaCalcio.com) COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
Ma perchè, se con il 4-3-1-2 l'HELLAS è più concreto, REMONDINA ha aspettato fino ad ora per applicarlo? Ce lo 'svela' lui stesso «La verità è che questa soluzione non l’abbiamo mai potuta provare. Prima si è fatto male Selva. Poi Colombo, poi di nuovo Selva. Solo con l’arrivo di Di Gennaro abbiamo potuto schierare questa squadra» ...COLOMBO ad ogni modo apprezza molto «Io ho sempre giocato meglio con un compagno vicino. Mi posso muovere meglio, trovare gli spazi giusti» confortato anche da CECCARELLI «Mi ricordo perfettamente come giocava Colombo a Spezia, nell’anno che abbiamo fatto assieme. Lui con un compagno vicino va a nozze, perché è bravissimo nel creare spazio, nel far viaggiare il pallone e giocare di sponda» (Leggo.it) COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
DI GENNARO sulla sfida di domenica prossima contro il RAVENNA «Hanno allestito una formazione forte e hanno investito anche nel mercato di gennaio. Non hanno giocato il posticipo, quindi devono recuperare la partita con il Foggia, ma con una vittoria salirebbero in terza posizione. Dobbiamo fare attenzione, questa è una sfida che nasconde tante insidie» ...Ma l'HELLAS è forte di 4 punti sulla seconda «Non è il momento di fare troppi calcoli mancano ancora dodici partite alla fine, ci sono tanti punti in palio» (LArena.it) COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

[ALTRE NEWS]
'CECCABOMBER': Solo PELLICARI (campionato '42-'43) e più recentemente BARONI (campionato '95-'96) fecero meglio da difensori gialloblù segnando 7 reti ma mancano ancora tante partite alla fine e CECCARELLI può raggiungere e addirittura superare i compagni di una volta...
AMICHEVOLE A PESCHIERA CONTRO LO STOCCARDA UNDER 23: Finisce 4 a 0 per l'HELLAS con una doppietta di 'CECCABOMBER', COLOMBO e GARZON. Tutte le reti nel secondo tempo. COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

TIFOSA MESSICANA Fuori di sen(n)o! Capita (sempre ai altri però)...

[IN BREVE]
VITA DA EX: MORABITO in prova al BENEVENTO.
TIFOSA MESSICANA fuori di sen(n)o! Capita (pecà sempre ai altri però)...
AZIONARIATO POPOLARE PER LA ROMA? No grazie! ...E VIP in fuga.
MOTOMONDIALE: Via ai test a Sepang e VALEROSSI è subito 'scatenato'.
NBA: TORONTO e NEW YORK avanti tutta con gli italiani decisivi! I LAKERS vincono con CHARLOTTE e laureano coach JACKSON recordman di vittorie. Senza problemi anche i CELTICS pur privi di PEARCE. I CAVS guadagnano la decima vittoria consecutiva a spese di MIAMI bene anche i TRAIL BLAZERS in rimonta su SAN ANTONIO.
ADRIANO TORNA IRRESISTIBILE! Il segreto? Al FLAMENGO si allena quando gli pare...
RUGBY 6 NAZIONI: Squadra che vince non si cambia, così MALLET convoca gli stessi che hanno battuto SAMOA. 80esima presenza per BERGAMASCO.
SELECCIÒN ARGENTINA: MARADONA si 'distrae' e convoca 5 indisponibili...
CALCIO&GIUSTIZIA: Il TNAS dimezza la pena di MOGGI junior COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

GIOCO PRONOSTICI:
Al solito non ho contato le partite sospese (RIMINI-PESCINA) o rinviate (RAVENNA-FOGGIA): Il Campione della 22^ giornata è MARTINO, ad un punto mi son fermato io, a 2 BLACK e POSE. Sfigadoni LUCKY e ROBROY...

In classifica generale MARTINO è sempre più in fuga (+14 su POSE che è secondo e addisittura +16 su ALE90HVR e MISTER LOYAL terzi) in 'zona retrocessione' si dibattono ora oltre a me e BLACK anche LUCKY, ROBROY e sopratutto GEDE che non ha giocato e verrà ammonito. COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CLASSIFICA DI GIORNATA
6 - Martino
5 - Smarso
4 - Black, Pose
3 - Mister Loyal
2 - Ale90hvr, Bruni, Gabri, Bridget
1 - Lucky, Robroy

CLASSIFICA GENERALE
107 - Martino
093 - Pose
091 - Ale90hvr, Mister Loyal
088 - Bruni, Bridget
081 - Gabri
080 - Black, Smarso
079 - Lucky
077 - Robroy
075 - Gede

CLASSIFICA PRECEDENTE
101 - Martino
089 - Ale90hvr, Pose
088 - Mister Loyal
086 - Bridget, Bruni
079 - Gabri
078 - Lucky
076 - Black, Robroy
075 - Gede, Smarso

RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Ale90hvr, Bruni (11)
Max. numero di pronostici azzeccati: Ale90HVr (8)
Max. numero di risultati azzeccati: Bruni (5)
Punteggio minimo in una giocata: Bruni, Federico Montresor, Paolo, VALE/=\VALES (0)

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)




Venerdì 05 Febbraio 2010
Confermato l’undici di Terni: ieri 4-0 all’Under 23 dello Stoccarda
Verona, squadra che vince non si cambia col Ravenna
di Gianluca Vighini
VERONA - Squadra che vince non si cambia. Fedele al motto, Remondina domenica schiererà contro il Ravenna (alle 14.30, al Bentegodi), la stessa squadra che ha battuto (e convinto) a Terni. Avanti, dunque, con le due punte “pesanti” (Colombo e Di Gennaro), il trequartista (Berrettoni) e Garzon in regia.
Finalmente titolare. Il capitano, Garzo, dopo aver aspettato e senza mai fare polemiche il proprio turno, ha sfoderato domenica scorsa una prestazione da applausi. Così Pensalfini andrà ancora in panchina, pronto a subentrare. «Stiamo molto meglio, la condizione fisica sta crescendo, il morale è migliorato. Ma guai abbassare la guardia. Il momento è delicatissimo», avverte Remondina. Che aggiunge. «Non possiamo sbagliare prestazione col Ravenna. In casa abbiamo sempre faticato troppo. Un po’ per demerito nostro, ma anche perché contro di noi, gli avversari vogliono sempre fare la partita della vita. Dobbiamo essere ancora più bravi e più determinati. Il nostro campionato passa soprattutto per il Bentegodi».
Quattro gol in amichevole. Nel test di ieri con l’Under 23 dello Stoccarda, l’Hellas, ha vinto 4-0. A segno Ceccarelli (doppietta), Colombo e Garzon. Davvero in stato di grazia il difensore centrale.
Intesa tra bomber. Migliora l’intesa tra Colombo (ottimo ieri), Di Gennaro e Berrettoni, quest’ultimo attento soprattutto a trovare i giusti tempi di gioco. «Ho cambiato qualcosa a livello di preparazione, ma ormai sono completamente inserito in questa realtà. Ho trovato un grande spogliatoio, maturo, una squadra vincente», dice un felice Di Gennaro. Il popolo Hellas può essere davvero contento. (ass)

Giovedì 04 Febbraio 2010
Oggi test con l’Under 23 dello Stoccarda. Il “segreto” dell’Hellas si chiama Colombo
di Gianluca Vighini
VERONA - «Datemi un compagno (d’attacco) e vi solleverò il mondo». Aveva detto più o meno così Corrado Colombo (nella foto Novelli) un paio di settimane fa, appena diventato ufficiale l’acquisto di Di Gennaro. Detto, fatto. Dopo aver passato grastroenterite (con relativa dissenteria, tra il primo e il secondo tempo), con il Cosenza, Colombo a Terni è stato tra i migliori dell’Hellas. Finalmente le sue qualità sono state messe a frutto: il risultato è un Verona più cinico e concreto, forse meno bello, ma terribilmente efficace.
Perché solo adesso? Già, perché Remondina non ha messo prima in condizione il suo attaccante (e di conseguenza la squadra) di rendere al meglio con questo modulo? La domanda trova risposta diretta da parte del mister. «La verità è che questa soluzione non l’abbiamo mai potuta provare. Prima si è fatto male Selva. Poi Colombo, poi di nuovo Selva. Solo con l’arrivo di Di Gennaro abbiamo potuto schierare questa squadra».
Il pensiero di Colombo. «Io ho sempre giocato meglio con un compagno vicino. Mi posso muovere meglio, trovare gli spazi giusti».
Il parere del “bomber”. Luca Ceccarelli, capocannoniere del Verona con sei gol. «Mi ricordo perfettamente come giocava Colombo a Spezia, nell’anno che abbiamo fatto assieme. Lui con un compagno vicino va a nozze, perché è bravissimo nel creare spazio, nel far viaggiare il pallone e giocare di sponda».
Alternative. Un altro che non vede l’ora di giocare al fianco di una punta centrale è Julien Rantier. «Ho sempre da seconda punta», ha riferito il francese, che ha superato tutti i problemi fisici e che scalpita.
E oggi, alle 14,30, test contro l’Under 23 dello Stoccarda al Golf Hotel Park di Peschiera. (ass)

FONTE: Leggo.it


03/02/2010 [18:51]
Il presidente Fabbri a 'Giallorosso': "A Verona per vincere"
In vista delle prossime trasferte, a partire da Verona, il presidente Giani Fabbri ha fatto una precisa richiesta alla squadra. “I nostri ragazzi – ha detto durante “Giallorosso” – devono avere più personalità, più determinazione. Questo è il difetto che imputo loro: non l’impegno, ma la determinazione deve crescere, e di molto. A Verona mi aspetto che si vada per vincere perché, se la squadra gioca com’è capace di fare, noi possiamo vincere, anche per dare una soddisfazione ai nostri tifosi e in particolare a quelli che si sono sorbiti una trasferta come quella di Taranto per assistere ad uno spettacolo indecoroso. Ecco, soprattutto per quei ragazzi, il Ravenna deve andare a Verona per vincere, perché ne abbiamo le qualità”.
Enrico Marinò - Ufficio stampa

03/02/2010 [18:56]
Il presidente Fabbri a 'Giallorosso': "E' incredibile fischiare Sciaccaluga"
“Bisogna vedere se saremo ancora qui quando Sciaccaluga smetterà di giocare”. Con questa battuta il presidente Fabbri ha risposto a chi ieri sera, durante “Giallorosso”, gli ha domandato se vede un futuro da dirigente del capitano. “Credo che, se vorrà avere restare nel calcio, una persona fidata e intelligente come Paolo farà poca fatica a trovare qualcuno disposto ad acquisirne la professionalità, e noi saremo tra quelli. La cosa incredibile è che c’è ancora gente che lo fischia e non si rende conto che, quando Paolo manca, noi soffriamo enormemente”.
Enrico Marinò - Ufficio stampa

FONTE: RavennaCalcio.com


03/feb/2010 23.58.00
Altre due settimane, e Dalla Bona sarà di nuovo abile per il Verona. Il centrocampista si è ridotto l'ingaggio.
A parlare del botto di calciomercato gialloblù in casa Hellas Verona ci ha pensato il direttore sportivo Nereo Bonato. Tante le parole d’elogio per Samuele Dalla Bona, centrocampista di scuola Milan che pur di tornare in Italia (l’ultima maglia indossata è stata quella dell’Iraklis in Grecia) ha deciso di limare in modo netto il suo ingaggio.

Il centrocampista trascorrerà due settimane a Cesenatico per prepararsi al ritorno sul terreno di gioco, sarà a disposizione del tecnico Remondina per la partita che la capolista del Girone B di Prima Divisione affronterà in casa contro il Potenza. Il direttore sportivo della società veneta si è anche fermato a parlare del tecnico.

Quel Remondina che sta facendo vivere un bel sogno (con promozione a maggio si spera) ai tifosi dell’Hellas Verona. "L'allenatore è stato bravo a gestire nella maniera migliore il lungo periodo di appannamento avuto dai ragazzi". Poi alla domanda sul rinnovo contrattuale dell’allenatore "se ne parlerà a campionato finito". Che a Remondina possa non bastare la B?
Giacomo Luigi Uccheddu

FONTE: Goal.com


HELLAS
Ceccarelli bomber anche in amichevole Colombo fa le prove in vista del Ravenna
Andrea Spiazzi Verona
Sarà uno scontro con una diretta concorrente per la promozione. Il Ravenna, che deve recuperare il 13 febbraio la gara rinviata per neve domenica scorsa col Foggia, occupa a 32 punti il quinto posto della classifica e si è rafforzata nel mercato per poter risalire le posizioni della graduatoria. Nelle fila romagnole sono arrivati l’ar - gentinoLucas Correa, trequartista, mentre difesa e centrocampo sono stati puntellati con Biserni, Serafini e Felci.

L’alle - natore Vincenzo Esposito può contare sulla qualità in avanti di Piovaccari e Gerbino Polo. L’Hellas ieri ha affrontato in amichevole una selezione under 23 dello Stoccarda. Primo tempo a reti inviolate, nella ripresa a segno Ceccarelli (50’ e 86’), Colombo (65’) e Garzon (71’) per il 4-0 finale. Domenica sarà nuovamente attacco a due con Colombo e Di Gennaro sostenuti alle spalle da Berrettoni. Ballottaggio Garzon-Pensalfini a centrocampo.

HELLAS 22 PUNTI IN TRASFERTA, 19 IN CASA
La ricetta di Ceccarelli «È ora di sfruttare il fattore-Bentegodi». I gialloblù sono attesi da due partite di seguito a Verona contro Ravenna e Potenza, ma finora hanno raccolto di più nelle gare esterne.
Andrea Spiazzi Verona
Com’è possibile che la squadra prima in classifica che dispone di un bacino di tifosi impressionante per la categoria non riesca a fare del suo stadio un fortino inespugnabile? L’Hel las proverà a dimostrare il contrario nelle prossime due gare, entrambe tra le mura di casa. A guardare i punti sinora conquistati spicca il fatto che 22 siano stati incassati in trasferta e “solo” 19 nelle partite al Bentegodi. C’è dadirechefuori casasi sono giocati due turni in più, ma ora con Ravenna e, dopo la sosta, col Potenza l’occasione è davveroghiotta per staccareulteriormente le rivali in classifica e premiare la fedeltà dei veronesi alla propria squadra.

Col Cosenza erano in 13 mila sugli spalti e domenica saranno altrettanti se non più, incoraggiati dalle due vittorieconsecutive e dal rafforzamento della squadra con gli arruolamenti di Di Gennaro e Dalla Bona, che tuttavia sarà a disposizione solo tra 15 giorni. «Pensiamo a sfruttare al massimo il fattore-campo con Ravenna e Potenza - commenta a proposito “bomber ” Ceccarelli - non abbiamo paura del Bentegodi, le difficoltà nascono dalla voglia degli avversari di mettersi inmostra di fronte a più di diecimila spettatori. Col Cosenza, nell’ultima gara interna, abbiamo dimostrato carattere e unione all'interno del gruppo, superando gli ostacoli, adesso contiamo di dare un seguito alla vittoria di Terni». Oggi al Golf Hotel Paradiso di Peschiera del Garda amichevole alle 14.30 contro la Selezione Under 23 dello Stoccarda.

FONTE: DNews.it


05/02/2010
Di Gennaro abbraccia l'Hellas «Il bello deve ancora venire»
FACCIA DA BOMBER. Un gol con il Cosenza, una buona prova a Terni. Da quando è arrivato il Verona ha raccolto sei punti
Ha giocato solo un tempo ma non ha segnato nella partita infrasettimanale con i giovani dello Stoccarda Kicker. «Cercherò di far gol quando serve», ammette Francesco Di Gennaro. Si chiusa quattro a zero l'amichevole di Peschiera, hanno fatto centro Garzon, Colombo e Ceccarelli che si è regalato una doppietta, un periodo d'oro per il difensore che non perdona in area avversaria.

«Luca ha finito i jolly - scherza ancora l'attaccante dell'Hellas - ormai ogni palla che tocca diventa un gol. A questo punto spera che sia così anche domenica con il Ravenna. Qui non conta chi segna, a questo punto bisogna solo cercare di vincere e difendere la vetta della classifica». Nessun problema di «saudade» per Di Francesco, è arrivato solo da venti giorni ma l'inserimento è perfetto. Non solo perchè ha trovato Cangi, Esposito e Russo, i tre compagni con i quali aveva giocato a Gallipoli. «Questo è un grande gruppo - ammette - cementato dai risultati. Siamo molto uniti e le vittorie ci danno consapevolezza dei nostri mezzi. La squadra è viva, è forte, ha giocatori di grande qualità e un organico importante potrebbe fare bene anche in serie B».

Due presenze e due vittorie, l'arrivo di Di Gennaro ha fatto decollare il Verona. In due partite ha messo quattro punti di vantaggio sulla seconda in classifica, sei dalla Reggiana ex capolista. Una «spallata» al campionato. «Abbiamo portato a casa due vittorie importantissime - spiega il bomber del Verona - e quando si mettono insieme sei punti in due partite si fa la differenza in un campionato così equilibrato. Adesso però non dobbiamo volare alti, bisogna restare con i piedi per terra».

Domenica arriva il Ravenna, non sarà facile. «Hanno allestito una formazione forte - aggiunge Di Gennaro - e hanno investito anche nel mercato di gennaio. Non hanno giocato il posticipo, quindi devono recuperare la partita con il Foggia, ma con una vittoria salirebbero in terza posizione. Dobbiamo fare attenzione, questa è una sfida che nasconde tante insidie».

L'Hellas, però, potrà difendere i quattro punti di vantaggio sul Pescara. «Non è il momento di fare troppi calcoli - ribatte l'attaccante gialloblù - mancano ancora dodici partite alla fine, ci sono tanti punti in palio». L'anno scorso è andata bene con il Gallipoli magari quest'anno la storia si ripete a Verona. «Sono qua per questo - aggiunge Di Gennaro - ma proprio l'esperienza dell'anno scorso insegna che nelle ultime partite può succedere di tutto, non possiamo dare nulla per scontato».

L'arrivo di Francesco Di Gennaro ha «costretto» mister Remondina a cambiare modulo, tridente in archivio per dare spazio all'attacco con due punte e un fantasista. «È andata bene perchè abbiamo fatto sei punti - sottolinea Di Gennaro - vuol dire che questo modulo funziona ma non dobbiamo pensare solo agli schemi, parliamo anche di uomini. Questa squadra ha tanti giocatori di qualità che possono fare la differenza anche quando si adotta un modulo diverso».

Passano le partite e cresce l'intesa con Colombo. «Per tutte le cose c'è bisogno di tem po, più giochiamo insieme e più le cose diventano facili - conclude Di Gennaro - ma è facile trovare l'intesa con Colombo. Ha grande tecnica, ha fisico, può giocare da prima punta o guerare intorno all'area. Una spalla ideale».
Luca Mantovani

05/02/2010
Il patron suona la carica «Ci siamo anche noi per la B»
QUI RAVENNA. Gianni Fabbri va in tv e lancia segnali positivi
La B non è solo un sogno. Lo dice il presidente. Che lancia segnali inequivocabili. Il Ravenna si è rinforzato sul mercato, e adesso verrà a fare la voce grossa a Verona. O almeno: ci proverà. In Romagna erano tutti incollati alla televisione. Il presidente del club giallorosso Gianni Fabbri è intervenuto alla trasmissione «Giallorosso», per parlare di presente, futuro e obiettivi. «Come per tanti altri - ha spiegato Fabbri - la nostra situazione di bilancio resta molto difficile e la cessione di Ferrario servirà solo a coprire in parte modesta le perdite di gestione. Aver reinvestito subito quei soldi dimostra invece che la società cerca di fare il massimo per raggiungere la serie B, e in questo senso dal mio punto di vista le operazioni di mercato ci hanno rinforzato perché ci danno maggiore varietà di soluzioni».

Gli arrivi di Biserni, Serafini, Felci e Correa hanno elevato il valore tecnico della squadra allenata da Vincenzo Esposito. «La difesa - ha sottolineato Fabbri - è stata consolidata, a centrocampo Felci e Correa si aggiungono ai tanti elementi già presenti in quel ruolo, e davanti abbiamo tre attaccanti molto forti, perché Gerbino oggi lo cambio con pochi, Scappini segna quasi sempre quando ne ha l'opportunità e Piovaccari è uno che non si discute. Se adesso i fantasisti alle loro spalle iniziano a lavorare affinché arrivino assist come si deve, credo che la squadra possa fare quel salto di qualità che finora ci è mancato in trasferta».

E alle porte adesso c'è proprio la sfida con il Verona. La prima della classe tasterà il polso alla squadra di Esposito che ora ha nove punti di svantaggio ma una partita da recuperare. «Anche se sono tra quelli che mettono pressioni - ammette Fabbri - adesso si tratta di tenere tranquilla la squadra e mi aspetto che anche i tifosi le diano fiducia. La società è molto contenta del lavoro fin qui svolto ma è normale che si aspetti un buon risultato da qui in avanti, invertendo da subito la tendenza negativa nelle gare esterne».

Il messaggio del presidente è chiaro. Dopo una campagna acquisti importante, serve assolutamente un salto di qualità. Immediato anche. «Ci aspettano due trasferte cruciali - ha concluso il presidente del sodalizio giallorosso - a Verona e Reggio Emilia. Fare risultato significherebbe dare grande entusiasmo all'intero ambiente. Anche perché sono convinto che, in un campionato così equilibrato, la squadra in grado di fare un filotto di quattro o cinque vittorie potrà ambire anche al primo posto, Verona o non Verona».S. A.

04/02/2010
Sei gol per la storia L'Hellas si coccola bomber Ceccarelli
IL CECCHINO DELLE RETROVIE. Il centrale toscano a caccia di record
Tra i difensori gialloblù solo Giulio Pellicari ('42-'43) e Marco Baroni ('95-'96) hanno segnato di più in un solo campionato: raggiungerli non è impossibile

Sei gol per la storia, il settimo quanto prima per salire l'ennesimo gradino verso il record assoluto, niente affatto distante: con l'ultima perla rifilata alla Ternana Luca Ceccarelli, al di là del pesante contributo offerto finora alla causa dell'Hellas (è il capocannoniere stagionale gialloblù) si candida autorevolmente a diventare il difensore più prolifico del club nell'arco di un campionato.

Soltanto in due - ma a torneo concluso - sono stati capaci di far meglio: Marco Baroni, altro centrale molto affezionato alla rete, e Giulio Pellicari, terzino portato all'arrembaggio degli Anni Quaranta.
Baroni, protagonista della scalata alla serie A del Verona di Perotti, nel '95-'96 firmò sette reti (solo quattro però a fine gennaio); Pellicari, classe 1919, veronese doc, nel '42-'43 (serie C) ne siglò addirittura nove (19 in totale nei suoi cinque anni in gialloblù) e tuttora detiene il primato assoluto delle marcature griffate in un unico campionato da un difensore in casacca Hellas. Ceccarelli, che ha altre dodici partite per aggiornare lo score, ha così a tiro entrambe i cecchini, che vedono in serio pericolo il loro personale.

Senza contare che il toscano (appena tre gol in tutta la carriera prima di approdare al Verona) ha già messo in fila diversi concorrenti celebri: da Auro Enzo Basiliani, stoccatore quasi infallibile sui calci di punizione con quattro gol in B nel '56-'57 (e relativa promozione in A) e altrettanti ancora in B nel '60-'61; a Massimo Oddo, quattro reti pure per lui nel 2000-'01, cinque l'anno successivo, sempre in serie A.
Domenica a Terni si è consumato l'aggancio a Paolo Sirena, altro aficionado del gol a dispetto del ruolo, con 14 reti complessive a fronte di 205 presenze gialloblù, ma soprattutto sei centri tutti nel campionato di serie B 1974-'75.

Gli stessi che già può vantare Ceccarelli: «A livello personale sono felicissimo», ammette il cecchino che viene da lontano. «Anche perché. riguardando alla mia carriera, la cosa appare inaspettata. Ma il dato non fa altro che confermare che anno fortunato è per me e per la squadra. I meriti? Devo spartirli con la squadra e l'allenatore», ammette il centrale del Verona. «Penso al lavoro che facciamo in settimana, alle situazioni che studiamo soprattutto al venerdì... Ma anche alla mia maturazione professionale. Sì, sono più cattivo, più determinato nel cercare la porta avversaria».

Naturale che l'impronta già lasciata nella storia del Verona non possa che inorgoglirlo: «Tantissimo», ribadisce lui, «così come mi piace sentire il calore della gente quando cammino per strada. I tifosi si stanno rivelando importantissimi nel percorso dell'Hellas. È una soddisfazione sapere di avere centrato certi traguardi, anche per loro».

Gli ultimi tre passi verso lo storico primato di Pellicari, tuttavia, non sembrano così scontati: «Onestamente penso che altri tre gol da qui alla fine si possono pure fare», rileva Ceccarelli, «anche se non dimentico i miei magri precedenti prima di arrivare a Verona... Più che farne tanti però preferirei farne di pesanti. Ciò che conta davvero è portare punti alla squadra».
Francesco Arioli

04/02/2010
Ravenna: Correa. Ferraro a Taranto
IL MERCATO DELLE ALTRE. Concorrenti scatenate durante la sessione invernale per ridurre il gap dalla capolista
I giallorossi ritoccano la tre quarti, i pugliesi si rinforzano in attacco E si aggiusta pure il Foggia

Il Verona scappa. O almeno prova a farlo. Ma le altre non restano certo a guardare. Così gli ultimi botti di mercato sono serviti alle rivali dell'Hellas per mettere a segno colpi importanti. «Il Ravenna si è rinforzato molto. Capita subito a noi. Dovremo prestare molta attenzione», commenta Nereo Bonato. Il direttore sportivo gialloblù non si è perso niente per strada. Anzi, ha osservato giorno dopo giorno l'evolversi del mercato delle altre.

ROMAGNA E FANTASIA. E allora ecco servito il piatto forte. Il Ravenna ha prelevato dal Taranto il fantasista Correa. Giocatore dotato di giocate di qualità. Uno di quelli capaci di fare la differenza in qualsiasi momento. Non è da escludere un suo impiego immediato al Bentegodi nel ruolo di rifinitore. La società romagnola si è rinforzata poi in difesa e mediana con gli innesti di Biserni e Serafini e Felci. I primi due si sono già inseriti nel gruppo. Felci è giocatore molto duttile tatticamente. Il Ravenna può diventare così squadra ancor più spregiudicata. Meglio stare attenti, molto attenti.

FOGGIA ESAGERATO. La raffica è partita proprio quando il mercato stava volgendo verso la fine. Il Foggia voleva cambiare spartito. E almeno sul mercato la società pugliese si è dimostrata essere molto attiva. Dal Cosenza è arrivato l'attaccante Ceccarelli, dalla Salernitana è stato prelevato invece il tuttofare Millesi, elemento di grande esperienza. Morini dal Botev e Di Dio dalla Ternana vanno a completare una campagna di rafforzamento che può considerarsi sontuosa. Anche se adesso, naturalmente, la parola passa al campo.

TARANTO, COLPO FERRARO. E giusto per non essere da meno, anche il Taranto si è impegnato sul mercato di riparazione riuscendo a pescare dalla Salernitana l'attaccante Ferraro, ragazzo dotato di colpi davvero imprevedibli. I rossoblù adesso non possono più avere alibi. La rincorsa ai primi posti della graduatoria rappresenta obiettivo obbligato.
Tre colpi anche per la Ternana, squadra che spesso quest'anno è andata alla ricerca di una identità precisa.
Il club umbro ha ingaggiato Imburgia dal Monopoli, Ferrari dal Foggia e la giovane scommessa Procida dal Torino.
Dopo il ko col Verona in casa ternana è nata l'esigenza di fare sicuramente di più.

PESCINA RILANCIA. Non sono rimaste alla finestra nemmeno le squadre in coda. È il caso del Pescina. Servivano forze fresche per alimentare la speranza. E allora ecco arrivare in casa abruzzese il fantasista della Juve Stabia Capparella, seguito a ruota dal compagno di squadra Dall'Acqua e da Di Bella del Pergocrema.
La Spal ha prelevato, invece, Smit dal Gallipoli, girando alla società pugliese Centi.
Non vuole arrendersi l'Andria che ha centrato tre colpi: Polverina dalla Pro Patria, Fusiello dal Brescia e Fiorentino dal Noicattaro. Il Lanciano si è accontentato di Aquilanti della Pro Patria mentre il fanalino di coda Potenza si è rinforzato con Magiocco (Messina) e Mazzetto (Padova).
Simone Antolini

03/02/2010
Metti un Correa nel motore I romagnoli vogliono la serie B
QUI RAVENNA. Acquisti di qualità prima della partita del Bentegodi
La neve ha raffreddato i bollenti spiriti del Ravenna. Niente da fare per la sfida con il Foggia, il posticipo della quinta giornata di ritorno del girone B. La partita è stata rinviata al 14 febbraio quando il campionato rispetterà una giornata di riposo. I romagnoli rimandano l'occasione per agganciare la Reggiana a quota 35 e raggiungere il terzo posto in classifica rilanciando le ambizioni dei ragazzi in giallorosso. Il mercato, però, potrebbe far lievitare le quotazioni del club romagnolo nella corsa alla promozione. Anzi, a Ravenna hanno le idee molto chiare: la serie B adesso è obiettivo alla portata. E proprio per rafforzare questo concetto la società giallorossa è intervenuta in maniera molto importante in sede di campagna acquisti. Tutto è successo proprio alla fine. Il Ravenna ha prelevato il centrocampista offensivo Lucas Correa dal Taranto, e ha impreziosito il reparto di mezzo innestando l'esterno di centrocampo Simone Felci, altro giocatore arrivato sempre da Taranto. Due uomini di categoria che possono dare alternative importanti nelle sfide più delicate della stagione.

Il tecnico Vincenzo Esposito avrà la possibilità così di modificare in corsa il suo assetto di gioco. E a Ravenna, i bene informati, parlano di un lancio in grande stile del 4-2-3-1 in vista dell'imminente trasferta di Verona.
Una partita verità per i romagnoli, che adesso non possono più nascondersi. «La gara della svolta», ammettono a Ravenna. Tra l'altro, il direttore sportivo Giorgio Buffone aveva cercato di riportare alla base l'attaccante Curiale, ma non c'è stato verso di convincere il Cittadella. Il mercato in entrata del Ravenna deve considerarsi, comunque, di grande qualità. Correa ritrova dopo poco tempo l'ex compagno della Pro Patria Toledo. I due, molto probabilmente, giocheranno insieme da subito nel tridente di supporto all'unica punta Piovaccari. A completare il mercato in entrata dei giallorossi due difensori arrivati già nella prima parte della campagna trasferimenti invernale: si tratta di Roberto Biserni, prelevato dal Cesena e di Simone Serafini, preso in prestito dall'Albinoleffe.

Oggi il Ravenna si trova in quinta posizione (ma con una partita in meno rispetto alle avversarie), a nove punti dalla capolista Hellas. L'andamento in trasferta è stato molto discontinuo: tre vittorie, due pareggi e ben sei sconfitte. Sono solo sei le reti fatte, nove quelle subite. Ma il Ravenna di domenica potrebbe avere a disposizione qualche jolly in più da buttare sul prato del Bentegodi. S.A.

FONTE: LArena.it


04/02/2010 - 17:49
Remondina: "Domenica gara difficile, noi siamo pronti"
"Sarà uno scontro al vertice tra due squadre importanti. I giallorossi possono essere messi sullo stesso piano del Cosenza e della Ternana"
PESCHIERA DEL GARDA - Nelle ultime settimane i test a Peschiera del Garda sono diventati un'abitudine per i gialloblù di Gian Marco Remondina: "Partite importanti, le formazioni tedesche mettono gambe e grinta. Gli impianti sono validi, c'è la possibilità di valutare diversi aspetti in vista del campionato. L'Hellas si trova all'inizio di un nuovo esperimento adottato a livello tattico."

Unici elementi non a disposizione per il momento Selva e Dalla Bona, entrambi a Cesenatico per seguire un programma personalizzato di lavoro: "Nella rosa ci sono le singole situazioni da verificare, l'importante è avere ventidue-ventitre giocatori a disposizione per effettuare le scelte migliori."

Dopo la Ternana, arriva il Ravenna, altro avversario di valore: "Quello di domenica lo considero uno scontro al vertice tra due squadre importanti. I giallorossi possono essere messi sullo stesso piano del Cosenza e degli umbri. Sarà una sfida difficile, come tutte. Ma noi siamo pronti. Gli uomini di Esposito sanno difendersi molto bene ed hanno qualità in attacco, basti pensare a Toledo, Piovaccari, Sciaccaluga, Serafini."
Ufficio Stampa


04/02/2010 - 16:57
Di Gennaro: "Continuare a volare basso"
"Il bello deve ancora arrivare, lavoriamo per questo. Nel finale di stagione può succedere di tutto, ma ogni vittoria ci avvicina alla meta prefissata"
PESCHIERA DEL GARDA- "L'importante è far gol la domenica, quando in palio ci sono i tre punti", ha esordito così Francesco Di Gennaro al termine della partitella amichevole disputata giovedì pomeriggio presso gli impianti sportivi del Golf Hotel Paradiso di Peschiera del Garda, "la squadra si sta esprimento bene, dobbiamo volare basso e procedere con la stessa determinazione vista finora".

L'intesa con Corrado Colombo si sta affinando sempre più: "E' un ottimo giocatore, ha gamba e forza, sono convinto che domenica farà una grande partita. L'Hellas ha un parco attaccanti da far invidia a qualche compagine di cadetteria, il mister fa le proprie scelte e la squadra lavora in settimana per metterlo in difficoltà."

Il ko subìto dalla Ternana ad opera dei gialloblù ha dato un forte ridimensionamento alle ambizioni di promozione degli umbri. Ora l'obiettivo degli uomini di Remondina è ripetersi col Ravenna: "Sono tutte gare fondamentali, non abbiamo fatto ancora nulla. Il bello deve ancora arrivare, lavoriamo per questo. Può succedere di tutto, ogni vittoria ci avvicina alla meta prefissata."

Al termine una battuta scherzosa sul compagno Luca Ceccarelli, autore di sei reti in campionato e due contro la Selezione Under 23 dello Stoccarda (GER): "Si è giocato tutti i jolly, magari avrebbe dovuto tenerne qualcuno da parte in vista del match di domenica."
Ufficio Stampa

05/02/2010 - 12:03
Hellas Verona-Ravenna, arbitra Zanichelli di Genova
Nella 23a di campionato il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Russo (Palermo) e Sotgiu (Sassari)

05/02/2010 - 10:49
Di Gennaro "Mastino del Bentegodi" col Cosenza
In classifica generale continua il duello a distanza tra Emanuele Berrettoni (tornato primo con 227 voti) e Giuseppe Pugliese (secondo con 223)

04/02/2010 - 19:00
Hellas Verona-Ravenna, chiusi accrediti stampa
Scaduto il termine per le richieste in vista della 23a gara di campionato della squadra gialloblù

04/02/2010 - 16:10
Vittoria per 4-0 nel test infrasettimanale
Contro la Selezione Under 23 dello Stoccarda (GER) a segno Ceccarelli (50' e 86'), Colombo (65') e Garzon (71')
PESCHIERA DEL GARDA - Terzo giorno di lavoro per la formazione scaligera in vista alla gara di campionato contro il Ravenna. Giovedì pomeriggio, presso gli impianti sportivi del Golf Hotel Paradiso di Peschiera del Garda (VR), gli uomini di Remondina hanno affrontato in un incontro amichevole la Selezione Under 23 dello Stoccarda (GER).

Dopo una prima frazione terminata a reti inviolate, durante la ripresa a segno Ceccarelli (50' e 86'), Colombo (65') e Garzon (71'): 4-0 il punteggio finale contro la formazione tedesca.

Al test non hanno preso parte Sam Dalla Bona ed Andy Selva, entrambi a Cesenatico (FC) per seguire un programma personalizzato di lavoro.

03/02/2010 - 18:20
Dopo l'amichevole a Peschiera consueto spazio interviste
A disposizione degli organi d'informazione il tecnico Gian Marco Remondina e l'attaccante Francesco Di Gennaro

03/02/2010 - 17:05
Verso il Ravenna, secondo giorno di lavoro per i gialloblù
Lavoro di forza, trasformazione sul campo e tattica per reparti al mattino, partitelle a tema e possesso palla nel pomeriggio

03/02/2010 - 16:33
5 precedenti al "Bentegodi" col Ravenna, nessun "X"
Per i gialloblù il bilancio è di 3 vittorie e 2 sconfitte. Nella scorsa stagione 2-1 romagnolo con reti di Gerbino Polo ed Anzalone
VERONA - Domenica pomeriggio si disputerà la 23a giornata di campionato, in cui l'Hellas Verona ospiterà il Ravenna, reduce dal rinvio della gara in programma lunedì col Foggia.

5 i precedenti tra le due formazioni al "Bentegodi", con un bilancio che parla di 3 vittorie e 2 sconfitte per i gialloblù. Nella scorsa stagione i romagnoli vinsero 2-1 con reti di Gerbino Polo, Anzalone e Gomez per la formazione di Remondina. Il 1° novembre 1998 il più recente successo scaligero (4-0 con gol di Aglietti, doppietta di Cammarata e Melis).

4 i punti conquistati dai giallorossi nelle ultime 5 trasferte, frutto di una affermazione (1-0 al Real Marcianise), un pareggio (0-0 con la Spal), e 3 ko (0-1 con Ternana, Virtus Lanciano e Taranto).
Ufficio Stampa

03/02/2010 - 12:30
Hellas Verona-Ravenna, info biglietti
I tagliandi per la 23a gara di campionato sono disponibili presso i punti vendita dei circuiti Best Union e Ticket One

FONTE: HellasVerona.it


05/02/2010 16:25
Remondina nasconde la classifica: Per ora non la guardiamo
Il tecnico dell'Hellas Ganmarco Remondina spiega le insidie che nasconde la partita contro il Ravenna: "Si sono rinforzati nel corso di questo mercato e senza dubbio sono una delle squadre pretendenti alla serie B. Noi veniamo da due vittorie e vogliamo proseguire su questa strada". Sul centrocampo: "Pensalfini ha giocato fino adesso e Garzon si è sempre allenato bene; scende in campo come sempre chi sta meglio".

04/02/2010 17:31
Di Gennaro: E' come se fossi sempre stato qua
Francesco Di Gennaro è da venti giorni a Verona ma si è già ambientato alla grande: "Sto benissimo qui. E' un gruppo straordinario che mi ha accolto in maniera esemplare. Domenica ci attende una gara molto difficile contro un Ravenna che si è rinforzato nel corso di questo mercato invernale; il nostro obiettivo è continuare su questa strada".

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]
TIFOSA MESSICANA fuori di sen(n)o! Capita (pecà sempre ai altri però)... AZIONARIATO POPOLARE PER LA ROMA? No grazie! ...E VIP in fuga. MOTOMONDIALE: Via ai test a Sepang e VALEROSSI è subito 'scatenato'. NBA: TORONTO e NEW YORK avanti tutta con gli italiani decisivi! I LAKERS vincono con CHARLOTTE e laureano coach JACKSON recordman di vittorie. Senza problemi anche i CELTICS pur privi di PEARCE. I CAVS guadagnano la decima vittoria consecutiva a spese di MIAMI bene anche i TRAIL BLAZERS in rimonta su SAN ANTONIO. ADRIANO TORNA IRRESISTIBILE! Il segreto? Al FLAMENGO si allena quando gli pare... RUGBY 6 NAZIONI: Squadra che vince non si cambia, così MALLET convoca gli stessi che hanno battuto SAMOA. 80esima presenza per BERGAMASCO. SELECCIÒN ARGENTINA: MARADONA si 'distrae' e convoca 5 indisponibili... CALCIO&GIUSTIZIA: Il TNAS dimezza la pena di MOGGI junior
VITA DA EX: MORABITO in prova al BENEVENTO. TIFOSA MESSICANA fuori di sen(n)o! Capita (pecà sempre ai altri però)... AZIONARIATO POPOLARE PER LA ROMA? No grazie! ...E VIP in fuga. MOTOMONDIALE: Via ai test a Sepang e VALEROSSI è subito 'scatenato'. NBA: TORONTO e NEW YORK avanti tutta con gli italiani decisivi! I LAKERS vincono con CHARLOTTE e laureano coach JACKSON recordman di vittorie. Senza problemi anche i CELTICS pur privi di PEARCE. I CAVS guadagnano la decima vittoria consecutiva a spese di MIAMI bene anche i TRAIL BLAZERS in rimonta su SAN ANTONIO. ADRIANO TORNA IRRESISTIBILE! Il segreto? Al FLAMENGO si allena quando gli pare... RUGBY 6 NAZIONI: Squadra che vince non si cambia, così MALLET convoca gli stessi che hanno battuto SAMOA. 80esima presenza per BERGAMASCO. SELECCIÒN ARGENTINA: MARADONA si 'distrae' e convoca 5 indisponibili... CALCIO&GIUSTIZIA: Il TNAS dimezza la pena di MOGGI junior
E' il solito Valentino. Gran tempo a Sepang
Rossi con la nuova Yamaha chiude davanti a tutti la prima giornata di test MotoGP a Sepang. Alle sue spalle Stoner (Ducati), staccato di mezzo secondo, il compagno di marca Edwards e Capirossi (Suzuki). Lorenzo 5° ma lontano, ancora più indietro le Honda

Maradona c.t. distratto. Convoca 5 indisponibili
In vista dell'amichevole con la Giamaica, l'ex Pibe de oro ha chiamato quattro giocatori dell'Estudiantes, impegnati in Libertadores. Avvertito della svista, ha "rimediato" inserendo nella lista Pereyra, appena operato, per poi sostituirlo con Bieler

Cavs, così fanno dieci. Portland, rimonta e sorpasso
Decima vittoria consecutiva per Cleveland, con LeBron James (36 punti) praticamente nelle vesti di playmaker, viste le assenze di Mo Williams e Delonte West. Miami resiste per metà gara, poi crolla. I Blazers giocano bene e superano San Antonio senza Brandon Roy

Lakers, Jackson da record. Ai Warriors non basta super Ellis
Contro Charlotte il successo n. 534: superato Riley, è il coach che ha ottenuto più vittorie sulla panchina gialloviola. Una difesa di burro condanna Golden State a Dallas nonostante il massimo in carriera (46) della sua guardia. I Celtics senza Pearce bloccano Miami

Bargnani e Gallinari decisivi. Toronto e New York ringraziano
I Raptors superano 108-99 i New Jersey Nets: il Mago realizza 20 punti come Bosh, Belinelli parte riserva e ne fa 6. I Knicks tornano alla vittoria (107-85 contro Washington) dopo tre k.o. consecutivi. Di Danilo (15) la tripla del +12 a 3’54’’ dalla sirena che in pratica chiude il match

Il Flamengo vizia Adriano "Si allena solo quando vuole"
"E' giusto considerarlo un privilegiato, se lo trattassimo come facevano all'Inter se ne sarebbe già andato", racconta il dirigente Braz. I compagni non si lamentano per i permessi speciali riservati all'Imperatore e lui ricambia coi gol: a segno anche contro l'Olaria

FONTE: Gazzetta.it


Benevento: sei gol in amichevole. Morabito in prova
...Si è aggregato con i giallorossi, l’esterno sinistro Giovanni Morabito, 32 anni ex Reggina, Verona e Lanciano. L’esperto difensore, che vanta diverse stagioni in serie A, resterà in prova con il Benevento per quattro giorni ma il suo ingaggio dovrebbe essere certo...

FONTE: IlSannita.it


ROMA, TUTTI IN "FUGA" DALL'AZIONARIATO POPOLARE
Il classico passo più lungo della gamba. Tanto lungo da planare sulla prima pagina del Sole24ore: l’azionariato popolare per la Roma. Più che la notizia in sé - in circolo da mesi, con cicliche interviste al promotore, Walter Campanile - ieri ha fatto rumore il presunto coinvolgimento nell’iniziativa di grandi nomi, da Massimo D’Alema a Cesare Romiti, fino a Carlo Verdone e Antonello Venditti.

Disposti ad allestire una cordata che affianchi Rosella Sensi? Il cantautore, come riporta la Gazzetta dello Sport, ha smentito: «Non ne so nulla e ora non mi interessa – assicura - oltretutto, trovo sbagliato il momento: quando la Roma va bene, si cerca di spostare l’attenzione dal campo ad altro. Fare questo discorso dell’azionariato oggi lo trovo strumentale». Lo stesso sospetto della Sensi.

Retromarcia Il promotore Campanile, e il legale dello studio Biamonti che lo assiste, Pietro Ilardi (mentre l’advisor finanziario è EnVent), ieri hanno messo la retromarcia. Campanile: «Non c’è nessuna cordata vip, né azioni da comprare - ha detto a Mf-Dow Jones - è un’associazione senza scopo di lucro che presenteremo il 22 febbraio, seguendo le regole della Supporter Direct (l’organo di riferimento Uefa per questi progetti, ndr) ». «Non abbiamo azionisti, ma simpatizzanti - aggiunge Ilardi - andremo anche al Parlamento europeo, ma non siamo una società».

MESSICO, TIFOSA MONTERREY VA FUORI DI SEN(N)O - VIDEO
Quando si dice che i tifosi vanno fuori di sen(n)o. E di sicuro questa tifosa messicana riesce a stento a trattenere la "passione" verso la sua squadra del cuore: il Monterrey. Eccola dunque nel video a dare spettacolo sugli spalti dell'Estadio Tecnologico, togliendosi la camiseta e mostrando tutte le sue forme. Il delirio sugli spalti è l'ovvia conseguenza anche se i tifosi più accaniti avranno dei dubbi sul suo vero 'attaccamento alla maglia'...

FONTE: Leggo.it


Calciopoli
IL TNAS DIMEZZA LA PENA DI MOGGI JR. DA 4 A 2 ANNI
Un grande sconto rispetto alla pena inflitta dalla Corte di giustizia federale: la commissione del Tribunale
nazionale arbitrale dello sport ha ridotto da 4 a 2 anni la squalifica inflitta ad Alessandro Moggi per Calciopoli.

FONTE: DNews.eu
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaBenevento Romulo

#VeronaBenevento Caracciolo


Wallpapers gallery