HELLAS VERONA: Calciomercato invernale sfavillante! Dopo DI GENNARO ecco DALLA BONA e COMAZZI sarebbe la ciliegina sulla torta...

Pubblicato da andrea smarso mercoledì 3 febbraio 2010 18:06, vedi , , , , , , , , | Nessun commento

MERCATO: Ottima sessione per l'HELLAS VERONA quella che ha visto arrivare DI GENNARO per dare a REMONDINA nuove soluzioni tattiche ed aumentare la concretezza sottoporta (calata drammaticamente dopo la 'dipartita' di SELVA) e, lieta quanto inattesa sorpresa, un DALLA BONA in più ad aggiungere fosforo e tecnica in mediana. Sul fronte partenze si registra il solo nome di 'Juani' GOMEZ TALEB prestato al GUBBIO in Seconda Divisione. Sono rimasti BURATO, CAMPISI (nonostante per loro le possibilità di giocare si riducano ulteriormente) e pure COMAZZI che, in scadenza a Giugno e nonostante tutti gli sforzi di BONATO, ancora non ha accettato la decurtazione d'ingaggio necessaria (dal punto di vista della società) al prolungamento del contratto. La soluzione che vedrebbe Alberto in maglia gialloblù ancora a lungo sarebbe la 'ciliegina' sulla torta scaligera ma forse sarebbe pretendere troppo...

MERCATO: Ottima sessione per l'HELLAS VERONA quella che ha visto arrivare DI GENNARO per dare a REMONDINA nuove soluzioni tattiche ed aumentare la concretezza sottoporta (calata drammaticamente dopo la 'dipartita' di SELVA) e, lieta quanto inattesa sorpresa, un DALLA BONA in più ad aggiungere fosforo e tecnica in mediana. Sul fronte partenze si registra il solo nome di 'Juani' GOMEZ TALEB prestato al GUBBIO in Seconda Divisione. Sono rimasti BURATO, CAMPISI (nonostante per loro le possibilità di giocare si riducano ulteriormente) e pure COMAZZI che, in scadenza a Giugno e nonostante tutti gli sforzi di BONATO, ancora non ha accettato la decurtazione d'ingaggio necessaria (dal punto di vista della società) al prolungamento del contratto. La soluzione che vedrebbe Alberto in maglia gialloblù ancora a lungo sarebbe la 'ciliegina' sulla torta scaligera ma forse sarebbe pretendere troppo... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]




[DICONO]

Il diesse BONATO riassume il suo lavoro in gialloblù, DALLA BONA si trova a Cesenatico e si unirà alla squadra dopo la sosta, una volta recuperata la forma-partita «A livello filosofia societaria siamo stati coerenti, facendo una rivoluzione corposa in estate e programmando nelle sessioni successive pochi inserimenti mirati. L'acquisto di Di Gennaro si è reso necessario per il perdurare dell'infortunio di Andy Selva, il club ha fatto un ulteriore sforzo per sottolineare la bonta del progetto. Dalla Bona è stata un'operazione intelligente e di fantasia, il giocatore ha manifestato la voglia di rimettersi in discussione e noi l'abbiamo appoggiata. Era fondamentale capire bene quanto intendesse mettersi in gioco, dopo due anni e mezzo di difficoltà il centrocampista cerca di ripartire. L'ex Chelsea si è allenato fino al 9 gennaio in Grecia, ora sta svolgendo quindici giorni a Cesenatico come di sua abitudine. Arriverà dopo la sosta, ritengo sia opportuno che lui svolga il proprio lavoro in maniera adeguata» poi si sofferma sui particolari «Jorginho è sceso in campo col Sassuolo nel torneo di Viareggio, contribuendo alla vittoria per 3-1. Ad oggi ci sono 14 giocatori di proprietà di cui uno in scadenza, Comazzi, più 5 prestiti attivi, 5 passivi ed altrettante compartecipazioni. Una situazione gestibile nel modo migliore a seconda della categoria, da quando sono arrivato sono state definite 36 operazioni tra entrata, uscita e rinnovi» ed infine sui singoli DALLA BONA «Il Napoli ha permesso un prestito gratuito con riscatto minimale. Il ragazzo viene all'Hellas al minimo possibile, con l'intenzione di sposare l'iniziativa nel club nel lungo periodo. Ad ulteriore dimostrazione di quanto ci tenga. Campisi e Burato possono essere utili, ora inizia il periodo dei problemi fisici e delle diffide, aspetto da non trascurare. Poi c'è l'obbligo di avere in rosa otto under 23, pena la perdita dei contributi ricavabili. Ciò permette di inserire Dalla Bona nel contesto Hellas senza fretta» e COMAZZI che è in scadenza «Non si tratta di un aspetto spinoso, tutt'altro. In Italia ci sono molti giocatori nella sua situazione. La società ha fatto la propria proposta, garantendo la possibilità di passare a squadre di cadetteria qualora ce ne fosse stata l'occasione. Ovviamente con contropartite tecniche, altrimenti non ne sarebbe valsa la pena. Se la quantificazione del rinnovo non va bene, valuteremo la situazione a giugno» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
'Bomber' CECCARELLI scherza sulla sua 'vena realizzativa' e pone un buon auspicio per il futuro «Un gol pazzesco. E sono a quota sei... Andando avanti di questo passo mi toccherà fare un nuovo contratto con la società con il premio per i bomber... A parte gli scherzi: abbiamo ripreso a correre. Come dico dall’inizio del campionato. La cosa più importante è vincere. Non chi fa gol. Qui siamo tutti uniti e soprattutto vogliamo una cosa sola: la promozione del Verona. Vi ricordate? E’ da quando sono giunto qui che vi ripeto che l’Hellas non può stare in questa categoria. E la cosa più bella è che con questa società non ci sono limiti. Io sono convinto che se andremo in serie B, saremo protagonisti anche lì». (Leggo.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]


[ALTRE NEWS]
RAVENNA-FOGGIA RINVIATA causa meteo al 14 Febbraio 2010
ANSEMI IN DIFFIDA! Òcio ai cartelini butèi...
ALTRA AMICHEVOLE A PESCHIERA, stavolta contro l'UNDER 23 dello STOCCARDA giovedì 4 febbraio alle 14:30 presso il Golf Hotel Paradiso.
JORGINHO FRELLO già in campo col SASSUOLO al 'Viareggio': suo l'assist per il primo gol dei giovani neroverdi...
1^ DIVISIONE GIRONE B: Il punto dopo la 22^ giornata. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

BABY FENOMENO: Sembra la mini fotocopia di RONALDINHO ma arriva dalla DANIMARCA e ha il padre egiziano, che numeri!'MELINA' ALLA SVEDESE: 8 angoli in 3 minuti per far scorrere il tempo!

[IN BREVE]
VITA DA EX: RUBINHO dal PALERMO al LIVORNO! Nelle HELLAS 2005-2006 in Serie B non aveva trovato spazio ma in seguito al GENOA era diventato un numero 1 con gli attributi, poi al PALERMO si era un po' perso (solo 6 presenze) e ora una nuova occasione...
BABY FENOMENO: Sembra la mini fotocopia di RONALDINHO ma arriva dalla DANIMARCA e ha il padre egiziano, che numeri!
FORMULA 1: Seconda giornata di test a Valencia, ALONSO e MASSA velocissimi...
NBA: Kobe BRYANT diventa il miglior marcatore di sempre dei LAKERS ma i suoi 44 punti non bastano contro i MENPHIS GRIZZLIES. Per TORONTO non basta la grande prova degli italiani.
RUGBY 6 NAZIONI: MALLET convoca 24 azzurri per Dublino.
LIGA SPAGNOLA: Il BARÇA è il club più quotato! Ma è la PREMIER il campionato più ricco.
MOTOMONDIALE: Via ai test per i collaudatori, domani ROSSI.
'MELINA' ALLA SVEDESE: 8 angoli in 3 minuti per far scorrere il tempo!
STOP ALLE BESTEMMIE SUI CAMPI DI CALCIO! Parte la crociata di PETRUCCI... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

GIOCO PRONOSTICI:
Al solito non ho contato le partite sospese (RIMINI-PESCINA) o rinviate (RAVENNA-FOGGIA): Il Campione della 22^ giornata è MARTINO, ad un punto mi son fermato io, a 2 BLACK e POSE. Sfigadoni LUCKY e ROBROY...

In classifica generale MARTINO è sempre più in fuga (+14 su POSE che è secondo e addisittura +16 su ALE90HVR e MISTER LOYAL terzi) in 'zona retrocessione' si dibattono ora oltre a me e BLACK anche LUCKY, ROBROY e sopratutto GEDE che non ha giocato e verrà ammonito [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CLASSIFICA DI GIORNATA
6 - Martino
5 - Smarso
4 - Black, Pose
3 - Mister Loyal
2 - Ale90hvr, Bruni, Gabri, Bridget
1 - Lucky, Robroy

CLASSIFICA GENERALE
107 - Martino
093 - Pose
091 - Ale90hvr, Mister Loyal
088 - Bruni, Bridget
081 - Gabri
080 - Black, Smarso
079 - Lucky
077 - Robroy
075 - Gede

CLASSIFICA PRECEDENTE
101 - Martino
089 - Ale90hvr, Pose
088 - Mister Loyal
086 - Bridget, Bruni
079 - Gabri
078 - Lucky
076 - Black, Robroy
075 - Gede, Smarso

RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Ale90hvr, Bruni (11)
Max. numero di pronostici azzeccati: Ale90HVr (8)
Max. numero di risultati azzeccati: Bruni (5)
Punteggio minimo in una giocata: Bruni, Federico Montresor, Paolo, VALE/=\VALES (0)

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)




01/02/2010
Torneo di Viareggio: Sassuolo-Pergocrema 3-1
Esordio vincente al Torneo di Viareggio per il Sassuolo di Paolo Mandelli che ha sconfitto nel primo incontro del girone eliminatorio il Pergocrema per 3-1. Il risultato si sblocca al 15': lancio di Frello per Falcinelli che con un preciso pallonetto supera il portiere Colombi. Passano solo 5 minuti ed il ceco Jirasek lascia partire un gran tiro da fuori area che si infila sotto la traversa per il 2-0 neroverde. Poco prima dell'intervallo giunge anche la terza rete con Bellani che finalizza una pregevole azione corale del Sassuolo. Al 55' il Pergocrema accorcia le distanze, il Sassuolo però non perde la calma ed amministra bene il doppio vantaggio fino al triplice fischio del Sig. Pinzone di Genova.

Il Sassuolo tornerà in campo Mercoledì 3 febbraio alle 15 a Suvereto (LI) dove affronterà i campioni d'Italia in carica del Palermo. (a fianco una foto d'archivio di Falcinelli in azione).

IL TABELLINO:
Sassuolo-Pergocrema 3-1
Reti: 15' Falcinelli, 20' Jirasek, 42' Bellani, 55' Bertoli.

Sassuolo: Gallinetta, Baldaccini, Sghedoni, Vaccari, Magro (55' Albanese), Benedetti, Bellani (55' Thiam), Frello, Falcinelli, Jirasek (81' Costa), Costa Ferreira. A disp: Della Corte, Mitrovic, Lodovisi, Vignali. All: Mandelli.

Pergocrema: Colombi, Angioletti, Angiulli, Bertoli, Bonometti, Marfisi (73' Pezzotta), Migliorati (46' Bergamelli), Monti, Santobuono, Trovò, Vezzoli. A disp: Lucini, Avogadro, Biava, Capelli, Cecilli. All: Bonazzi.

Arbitro: Sig. Pinzone di Genova.

FONTE: SassuoloCalcio.it


Mercoledì 03 Febbraio 2010
Verona/Il diesse Bonato: « Si è ridotto lo stipendo, poi faremo un contratto a incentivi, in base a presenze e gol» «Dalla Bona punta al rilancio»
di Gianluca Vighini
VERONA - «Dalla Bona? E’ stata un’operazione intelligente. A giugno possiamo far valere un diritto di riscatto per una cifra minima. Il contratto è flessibile. Ho parlato spesso con il ragazzo in questi mesi. E’ determinato a rilanciarsi a Verona». Così Nereo Bonato, diesse dell’Hellas, ha spiegato ieri mattina nel corso di una conferenza stampa, le ultime mosse di mercato della società scaligera, prima fra tutte quella che ha portato in gialloblù l’ex talento di Chelsea, Milan e Napoli Samuele Dalla Bona.
Ingaggio tagliato. «Dalla Bona si è abbassato ulteriormente l’ingaggio per questi cinque mesi. Ha voluto dare una dimostrazione della sua voglia di ricominciare qui una nuova carriera - ha aggiunto Bonato -. Successivamente, faremo con lui un contratto triennale. Base bassa e incentivi a seconda di presenze, gol e categoria. Anche questa una dimostrazione che Dalla Bona si è messo in gioco completamente».
Preparazione. Dalla Bona sarà a disposizione di Gian Marco Remondina tra quindici giorni. Il giocatore, infatti, passerà questo periodo a Cesenatico. «Nello stesso centro dove c’è anche Andy Selva - ha precisato il diesse -. Lo fa sempre, a inizio di ogni stagione. Sam ha completamente recuperato da un’infiammazione al tendine. Ora farà la preparazione e sarà con noi dopo la sosta, per la gara interna contro il Potenza».
Questione tecnico. «Remondina non ha rischiato - ha detto poi Bonato in riferimento alla crisi avuta dall’Hellas, ma è chiaro che la società ha analizzato bene la situazione per uscire dal periodo nero. Il contratto di Remondina? Parleremo di queste situazioni solo a giugno».
Modulo ok. A Bonato è piaciuto molto il nuovo modulo con le due punte e il trequartista. «Siamo meno belli, ma sicuramente molto più efficaci».
Amichevole. Domani l’Hellas giocherà un’amichevole al Golf Hotel Paradiso di Peschiera del Garda contro la Selezione Under 23 dello Stoccarda. Inizio alle 14,30. Intanto è finito in diffida Anselmi che ieri è rimasto a riposo per una virosi intestinale. Fermi anche Rafael (affaticamento), e Pugliese, risentimento all’adduttore. (ass)

Mercoledì 03 Febbraio 2010
L’Hellas dello scudetto in campo contro la Nazionale cantanti a giugno

Martedì 02 Febbraio 2010
Questa mattina la presentazione. E l’Hellas scopre di avere uno stopper bomber
Verona, oggi Dalla Bona alla corte gialloblù
di Gianluca Vighini
VERONA - «Un gol pazzesco. E sono a quota sei... Andando avanti di questo passo mi toccherà fare un nuovo contratto con la società con il premio per i bomber... A parte gli scherzi: abbiamo ripreso a correre». Luca Ceccarelli è un fiume in piena. Il gol che ha chiuso la partita a Terni lo ha fatto diventare (per la verità lo era già...) il capocannoniere assoluto dell’Hellas: alla faccia del gigantesco parco attaccanti. Lui, stopper da vecchi tempi con la licenza di “segnare”, non ci bada troppo. «Come dico dall’inizio del campionato. La cosa più importante è vincere. Non chi fa gol. Qui siamo tutti uniti e soprattutto vogliamo una cosa sola: la promozione del Verona. Vi ricordate? E’ da quando sono giunto qui che vi ripeto che l’Hellas non può stare in questa categoria. E la cosa più bella è che con questa società non ci sono limiti. Io sono convinto che se andremo in serie B, saremo protagonisti anche lì».

Dalla Bona: c’è il sì ufficiale. Sam Dalla Bona è del Verona. L’ufficialità è arrivata ieri pomeriggio. Il transfer per il trasferimento del giocatore è giunto sabato dalla Grecia, via Napoli (la società che l’ha girato all’Hellas). Dalla Bona arriva in prestito con diritto di riscatto.
Parla Bonato. E questa mattina nella sede della società di via Torricelli, Nereo Bonato, direttore sportivo del Verona, ha convocato una conferenza stampa. Il diesse traccerà un bilancio di questo mercato che ha visto i gialloblù assoluti protagonisti: con Di Gennaro e Dalla Bona l’Hellas è più che mai la squadra da battere.
Il tridente di Remondina. Il Verona cambia modulo e finalmente i risultati arrivano. Con Di Gennaro e Colombo, l’Hellas è apparso molto più concreto e cinico in zona gol. «La verità - ha spiegato Remondina - è che questo modulo avremmo potuto farlo anche prima, ma i vari infortuni ce l’hanno impedito. Ora che abbiamo a disposizione due punte vere possiamo giocare anche così». (ass)

FONTE: Leggo.it


01/feb/2010 23.58.00
Il Punto sulla Prima Divisione, gir. B - Il Super Verona vince a Terni e si conferma capolista
Nella 22.a giornata scofitta la Reggiana, la neve scende su Rimini e Ravenna.
Il tabellino esterno della capolista Verona recita: dodici partite giocate, cinque vittorie, sette pareggi e nessuna sconfitta, nove gol segnati e... zero subiti! Un vero record per la formazione di Remondina e per il portiere brasiliano Rafael che anche a Terni mantiene inviolata la sua porta, mentre Russo e Ceccarelli segnano i gol del due a zero con cui gli scaligeri battono una Ternana che sta scivolando, inesorabilmente, fuori dalle zone che contano e mister Baldassarri comincia ad avere piu' di una preoccupazione.

Rimane sulla scia della capolista (anche se a quattro punti) il Pescara che vince, con grande sofferenza, il derby con un Giulianova che avrebbe meritato almeno un punto, ma che è stato punito da Ganci a quindici minuti dalla fine e da domenica sera si ritrova in piena zona play out.
QuantcastClick Here
Quantcast

Secondo ko consecutivo per la Reggiana che viene ricacciata a sei punti dalla capolista; la Cavese domina e vince meritatamente al Simonetta Lamberti contro la formazione emiliana e si porta fuori dalla zona calda. Prova convincente quella dei campani di Stringara che, grazie alle reti di Radi e Maiorano, conquistano i tre punti in palio.

Pareggio casalingo per il Portogruaro di Calori che non riesce ad avera la meglio su un Lanciano che ha confermato la sua imbattibilità esterna; vantaggio veneto con Altinier e pari finale di Sansone per gli abruzzesi.

Spal e Taranto avrebbero avuto mille motivi per cercare di superarsi e conquistare i tre punti; invece al Mazza si è assistito ad un incontro noioso, dove ha prevalso la paura di perdere e, visti gli altri risultati, il pari puo' considerarsi una sconfitta per entrambe.

L'Andria ha confermato il suo ottimo momento di forma andando a prendersi un punto sul difficile terreno del San Vito al cospetto di un Cosenza stranamente abulico e privo di idee. Eppure le cose si erano messe bene per gli uomini di Toscano che erano passati in vantaggio con Virga e stavano assaporando la zona play off; poi il ritorno dei pugliesi che pareggiano con Chiaretti e sprecano un calcio di rigore con Paolucci, con il sogno della quarta vittoria consecutiva che si infrange sulla traversa.

Sembra oramai una squadra allo sbando il Potenza di Eziolino Capuano, sempre piu' ultimo in classifica e che viene surclassato dal Marcianise che fa un figurone e vince per tre a zero grazie alle reti messe a segno da Tedesco, Tomi e Galizia. Tre punti che permettono ai casertani di rimanere agganciati al treno salvezza.

La neve scesa copiosa in Romagna ha impedito lo svolgimento delle partite tra Rimini e Pescina ed il posticipo serale del lunedì tra Ravenna e Foggia.

Domenica prossima la capolista Verona sarà di scena al Bentegodi dove affronterà il Ravenna squadra dalle ambizioni non nascoste di promozione, per cui sarà davvero un match di alto contenuto tecnico. Il Pescara avrà le sue gatte da pelare nella trasferta di Andria, contro una avversaria che sta attraversando un buon momento e viaggia a mille. La Reggiana cercherà di rimettersi subito in carreggiata dopo il doppio sbandamento che le ha fatto perdere la vetta della classifica, anche se il Taranto, che si sta notevolmente rafforzando, scenderà al Giglio con intenzioni bellicose.
Riccardo Bonelli

FONTE: Goal.com


«DALLA BONA, CHE COLPO!»
Hellas>> Il ds Bonato felice per l’ultimo acquisto, che però sarà pronto solo dopo la sosta. Un mercato da grande. Stipendio minimo fino a giugno «Ha rinunciato a molti soldi, vuole rimettersi in discussione sposando il nostro progetto»
Andrea Spiazzi Verona
Siamo contenti del nostro mercato e la squadra può fare ancora meglio». Sono i due concetti espressi ieri da Nereo Bonato, che all’indomani della chiusura del mercato di riparazione ha voluto fare un bilancio. «Dopo aver fatto molto già in estate - spiega il ds gialloblù - come era nostra intenzione a gennaio abbiamo fatto due inserimenti che possono aumentare il potenziale della squadra». Uno, Francesco Di Gennaro, lo si è già visto capendo quanto possa essere determinante per il reparto d’attacco.

E Dalla Bona? «Un’operazione intelligente e fantasiosa - prosegue Bonato - negli ultimi periodi ho parlato a lungo con lui capendo quanta voglia avesse di rimettersi in discussione. Noi cercheremo di recuperare il giocatore che aveva perso le motivazioni giuste. Ha sempre calcato campi di serie A, disputando la B solo in una stagione a Napoli e ora ha deciso di sposare il nostro progetto di risalita dichiarando che vuole giocare ancora per altri quattro o cinque anni». L’a s p ett o economico dell’operazione indica chiaramente quanto l’Hellas voglia sì dare un’opportunità a Dalla Bona, ma anche quanto saranno le sue prestazioni ad essere determinanti per la permanenza al Verona. Infatti il suo contratto fino a giugno prevede uno stipendio minimo con degli incentivi in base alle presenza effettuate ed agli obbiettivi raggiunti.

Per i prossimi anni, se tutto andrà bene, è pronto poi un pluriennale. Il centrocampista ha sostanzialmente detto: mettetemi alla prova e vedrete che non ve ne pentirete. Per vederlo a disposizione, tuttavia, bisognerà attendere la seconda metà di febbraio, dopo la sosta del 14. Dalla Bona si è allenato in Grecia fino al 9 gennaio, poi è tornato in Italia. Ha superato una piccola infiammazione al tendine e ora starà un paio di settimane a Cesenatico a svolgere un programma personalizzato per poter entrare in piena forma. Venendo alla squadra il ds commenta: «Stiamo facendo bene, la classifica è positiva ma dobbiamo essere bravi a migliorare ancora senza guardare la graduatoria».

LE ULTIME
Allarme per Anselmi a letto con l’influenza Il Potenza perde Chiavaro, squalificato
>> Ieri pomeriggio i gialloblù di Remondina hanno affrontato la prima seduta settimanale di allenamento in vista della gara di campionato col Ravenna. Seduta di lavoro personalizzata per Rafael a causa diun affaticamento e per Giuseppe Pugliese (risentimento all'adduttore). È invece rimasto a riposo Fabrizio Anselmi colpito da influenza intestinale. Ancora assente Andy Selva, a Cesenatico per il programma personalizzato di recupero insieme all'ultimo acquisto Samuele Dalla Bona.

Domani l’Hellas affronterà in un incontro amichevole la Selezione Under 23 dello Stoccarda. Fischio d’inizio alle 14.30 agli impianti del Golf Hotel Paradiso di Peschiera del Garda. Il giudice sportivo ha intanto squalificato per due giornate il difensore del Potenza Agatino Chiavaro, espulso nel corso della gara col Real Marcianise, persa 3-0. Il lucano salterà quindi la sfida in programma domenica 21 febbraio al Bentegodi. Entra in diffida FabrizioAnselmi. A.S.

LA CILIEGINA È DALLA BONA
Hellas>> Ufficiale l’ingaggio del centrocampista, arriva in prestito con diritto di riscatto. La corazzata gialloblù. Il ds Bonato è entusiasta «Si tratta di un giocatore che può diventare importante per il nostro progetto»
Andrea Spiazzi Verona
Sarà un’operazione al fotofinish». L’aveva detto il direttore sportivo dell’He l l a s Nereo Bonato. Così, dopo la splendida vittoria esterna a Terni, ecco arrivare la ciliegina sulla torta per i gialloblù: l’ingaggio di Samuele Dalla Bona, ufficializzato ieri pomeriggio a poche ore dalla chiusura del calciomercato dalla società di via Torricelli. Si tratta di un vero colpo, frutto di un abile lavoro di tessitura del ds scaligero col Napoli, società detentrice del cartellino, e l’Iraklis Thessaloniki Football Club. Oltre a ciò il merito va ai fratelli d’Amico, procuratori del calciatore, che lo hanno convinto a ripartire da Verona.

Dalla Bona arriva in prestito dal Napoli ma per lui sarebbe già pronto un contratto pluriennale con la società di Giovanni Martinelli. «Si tratta di un giocatore che può diventare importante per il nostro progetto» ha dichiarato Bonato che ha anche fatto sapere di come il calciatore abbia accettato una riduzione dello stipendio notevole rispetto ai suoi parametri pur di venire all’Hellas. Nell’Iraklis era scontento e trovava poco spazio, cosa già accaduta negli ultimi due anni a Napoli, società con la quale è da tempo in rottura. Dalla Bona, mezzala, compirà trent’anni sabato prossimo e fu protagonista di un inizio carriera folgorante. Dalle giovanili dell’Atalanta, a soli 17 anni, nell’ottobre 1998 fu acquistato dal Chelsea, dove un anno dopo debuttò in prima squadra e vi restò sino al 2002 collezionando 56 presenze e 6 gol.

Fu il Milan a riportarlo in Italia ma la concorrenza di Pirlo, Gattuso e Seedorf gli chiuse gli spazi. Fu girato al Bologna (19 presenze e 3 reti nel 2003- 2004) e quindi al Lecce di Zeman dove disputò un grande campionato con 36 presenze e 6 gol. Nella stagione 2005- 2006 passò alla Samp dove raccolse 29 presenze. L’anno successivo lo comprò il Napoli dove vinse da titolare il campionato di B realizzando contro il Treviso un gol con un tiro al volo da 30 metri. Il resto è storia, ora il futuro di Dalla Bona si chiama Hellas.

FONTE: DNews.it


Febbraio 2010
Calcio Iª Div. B - 22ª giornata: il punto
di Marco Magli
Il Verona allunga! Unica vittoria esterna della giornata è quella della capolista che, approfittando del secondo scivolone consecutivo della Reggiana, conquista terreno e si porta a più sei dagli emiliani e mantiene a quattro le lunghezze sul Pescara, vincitore nel derby contro il Giulianova, che a sua volta ha superato i granata issandosi al secondo posto.

Un Verona concreto quello visto al ‘Liberati’ che porta a casa tre punti pesantissimi, un risultato rotondo che porta le firme di Russo dopo otto minuti e del difensore ‘bomber’ Ceccarelli al 26’st, per il centrale toscano si tratta della sesta rete in campionato! Confermata imbattuta in campo esterno la porta di Rafael! Ora il calendario per i gialloblu prevede due gare di fila al ‘Bentegodi’, contro Ravenna e Potenza, occasioni ghiotte per incrementare il vantaggio. La Ternana invece incassa la seconda sconfitta casalinga consecutiva, e sono già cinque. Una Reggiana opaca capitola sul pesante terreno del ‘Lamberti’ contro una Cavese più tonica e determinata, che conquista meritatamente i tre punti.

Per la squadra di Dominissini, con diverse assenze, si tratta della seconda sconfitta di fila, mentre gli ‘aquilotti’ sono in salute; nelle ultime gare hanno battuto formazioni di alto rango come Reggiana, Pescara e pareggiato sul campo del Verona. Prossimo impegno, ancora in casa contro una squadra dell’Emilia Romagna, ovvero il Rimini, allergico alle trasferte. La partita dei biancorossi contro il Pescina è stata sospesa dopo sedici minuti causa una fitta nevicata che si è abbattuta sul terreno del ‘Neri’, prevista per sabato 13 febbraio il recupero. Rinviato, causa inagibilità del settore ospiti, anche il posticipo del lunedi tra Ravenna e Foggia, recupero che potrebbe essere giocato domenica 14 febbraio.

Il Pescara s’aggiudica il derby regionale contro un buon Giulianova, migliorato rispetto l’ultimo periodo, grazie alla giocata di Ganci al 30’st che rompe gli equilibri. Dall’arrivo di Di Francesco il Pescara non ha più subito una rete, questo è un dato molto importante perché la squadra biancoazzurra, in un modo o nell’altro considerando il potenziale offensivo, una rete la trova. Il Lanciano mantiene l’imbattibilità esterna, questa volta al ‘Mecchia’ contro un Portogruaro in emergenza difensiva ma volitivo come sempre (in vantaggio con Marchi al 23’st e raggiunto da Improta dodici minuti dopo); per i veneti è il quarto pareggio di fila sul proprio campo.

In flessione il Cosenza che pareggia in casa contro una buona Andria, che avrebbe meritato qualcosa in più ( la squadra di Papagni ha fallito un calcio di rigore, al 24’st sul punteggio di 1-1, ad opera di Rizzi, palla sulla traversa). Un punto nelle ultime tre partite per i silani mentre i pugliesi allungano la striscia positiva, dieci punti negli ultimi quattro incontri. Reti inviolate tra Spal e Taranto, un risultato giusto, che consente agli estensi di dare continuità alla propria serie positiva; otto punti negli ultimi quattro incontri (e al ‘Mazza’ la squadra di Notaristefano non subisce rete da quattro turni!), e al Taranto di crescere sotto l’aspetto caratteriale; diversa la mentalità degli ionici rispetto le ultime deludenti trasferte, come ad esempio l’ultima di Rimini.

Il Taranto domenica è atteso da un’altra trasferta in terra emiliana, a Reggio, gara molto importante, che chiude la serie di scontri contro le compagini dell’Emilia Romagna (infatti prima della Spal il club ionico aveva affrontato le romagnole Rimini e Ravenna, i casi del calendario). Termina con un sonoro 3-0 lo scontro diretto tra Real Marcianise e Potenza. I campani strappano sei punti preziosi nei due scontri coi lucani, la squadra di Capuano paga errori assurdi come il gesto folle di Chiavaro al 34’pt, che si fa cacciare lasciando in dieci i propri compagni sull’ uno a zero (gomitata al volto su Tedesco, autore del vantaggio campano al 3’pt). Per i ragazzi di Boccolini una boccata d’ossigeno davvero importante mentre sono guai per Capuano, quinta sconfitta di fila fuori casa, ma l’indomito condottiero rossoblu non molla e promette di lottare all’inverosimile per centrare la salvezza, i suoi giocatori sono avvisati.

FONTE: RealSports.it


03/02/2010
Bonato sorride «L'Hellas è pronto per la volata finale»
L'ANALISI. Il direttore sportivo gialloblù fa il punto della situazione
«In estate una rivoluzione, adesso solo due ritocchi Serviva Di Gennaro per dare peso al nostro attacco, Dalla Bona è stata un'operazione intelligente»

La rivoluzione in estate, qualche ritocco in inverno. Si chiude il mercato di gennaio e la filosofia dell'Hellas non cambia. Nelle ultime settimane sono arrivati Francesco Di Gennaro e Samuele Dalla Bona, se n'è andato Juanito Gomez. Soddisfatto il direttore sportivo del Verona, Nereo Bonato. «La situazione è buona - ammette - siamo primi in classifica con dodici partite da giocare. È stato fatto un buon lavoro, non volevamo interventi pesanti sulla squadra, sono arrivati due giocatori che potranno dare il loro contributo per raggiungere l'obiettivo».

Due operazioni differenti?
«Certo. Abbiamo chiuso Francesco Di Gennaro subito perchè serviva per dare più peso all'attacco, per sostituire Andy Selva bloccato dall'infortunio. Un'operazione urgente. Quella di Dalla Bona è stato un affare intelligente. E di fantasia. Si è concluso perchè tutti hanno messo qualcosa: il giocatore, i fratelli D'Amico che sono i procuratori del ragazzo, il Verona e il Napoli che è il proprietario del cartellino»
Dalla Bona non gioca da tanto tempo...
«Si è allenato fino al 9 gennaio, la condizione è buona. Ora sta recuperando per un problema al tendine d'Achille al centro di Cesentico dove sta anche Selva. Si metterà a disposizione del gruppo dopo la sosta. Non c'è fretta, il Verona è tranquillo, a centrocampo siamo coperti. Sì, è vero, Dalla Bona non gioca praticamente da due anni e mezzo ma ha deciso di mettersi in discussione, Verona è la piazza ideale per ricominciare».
Un ingaggio importante?
«Dalla Bona arriva a Verona in prestito gratuito, abbiamo il diritto di riscatto a una cifra minimale. Anche il contratto è al minimo, anche per questo ho detto che Dalla Bona ha deciso di rimettersi in discussione, ho parlato tante volte con lui in queste settimane, ho capito che il ragazzo ha voglia di fare bene, non ha fatto una questione di soldi. Prima vuole dimostrare qualcosa sul campo, poi se ne parlerà».
Dalla Bona è la ciliegina sulla torta?
«Dalla Bona è solo l'ultimo acquisto, l'ultima operazione conclusa dal Verona. In questi mesi di gestione, tra entrate e uscite, sono state fatte 36 operazioni. In estate abbiamo fatto una vera rivoluzione, ora solo qualche ritocco, in linea con la filosofia della nostra società. In questo momento abbiamo 14 giocatori di proprietà più Comazzi in scadenza, 5 prestiti attivi, 5 prestiti passivi e 5 comproprietà. Diciamo che c'è il giusto equilibrio anche in previsione di una promozione».
Comazzi rimane?
«Comazzi è tesserato con il Verona fino a giugno, è un professionista serio e ha confermato le sue qualità quando Remondina l'ha fatto giocare. È in scadenza di contratto ma in Italia ci sono più di 400 giocatori nelle sue condizioni. Noi abbiamo fatto una proposta per il rinnovo, lui non l'ha accettata. Ci può stare. Abbiamo anche detto che se trovava una squadra lo lasciavano andare ma non ci interessavano contropartite tecniche. Non se n'è fatto nulla, Comazzi resta con noi, a giugno ne riparleremo».
Burato e Campisi?
«Sono rimasti perchè possono tornare utili nella fase cruciale del torneo. Hanno grandi qualità, se arriveranno infortuni e squalifiche loro sono pronti. Tra l'altro c'è l'obbligo di avere otto Under 23 per avere i contributi e loro rientrano in questa lista di giovani»
Il mercato è finito, ora l'Hellas deve pensare al campionato...
«Siamo pronti per la volata finale. Il gruppo è ben equilibrato, gli ultimi arrivi possono dare alternative interessanti al nostro allenatore».
In effetti l'Hellas ha cambiato anche il modulo...
«Meno belli, più pratici. Con il Cosenza non c'erano molte alternative, a Terni abbiamo dato continuità alle nostre scelte ma la forza di questa squadra è proprio la possibilità di poter modificare il modulo anche durante la partita, dobbiamo sfruttare tutto il potenziale del nostro organico puntando anche sulla panchina, i cambi possono diventare determinanti».
Remondina non è mai stato in discussione?
«Il nostro allenatore ha sempre lavorato bene, il Verona ha frenato quando il tecnico non ha avuto a disposizione tutti i giocatori ma con la squadra al completo ha ritrovato subito continuità»
Luca Mantovani

02/02/2010
Dalla Premier League all'Hellas Anche Dalla Bona in gialloblù
L'ULTIMO COLPO. Tre stagioni in Inghilterra con il Chelsea prima di tornare in Italia e vestire la maglia del Milan Il centrocampista lascia l'Iraklis e passa al club di via Torricelli in prestito con diritto di riscatto Oggi conferenza stampa in sede
Sam Dalla Bona ha scelto l'Hellas. Lascia l'Iraklis, club greco di serie A, e passa al Verona in prestito con diritto di riscatto. Il suo cartellino è sempre del Napoli ma i fratelli D'Amico che seguono gli interessi del centrocampista hanno orchestrato tutta l'operazione per portarlo in riva all'Adige. Nato a San Donà di Piave il 6 febbraio 1981 - fra qualche giorno festeggerà il suo ventinovesimo compleanno - ha giocato con Milan e Sampdoria, Napoli e Lecce ma tutti ricordano Sam Dalla Boma per le sue stagioni in Inghilterra con la maglia del Chelsea. Giovane di belle speranze, la zazzera bionda e tanto «fosforo» in mezzo al campo.

CHE PREMIER! Cinquantacinque partite in tre anni, otto gol in Premier League, una delle promesse del calcio italiano. Nell'estate del 2004 il Milan decide di investire su di lui, lo prende dal Chelsea e lo riporta in Italia, una trattativa da un milione di sterline. Dalla Bona non trova spazio stretto da Gattuso e Ambrosini, alla fine della stagione la società rossonera decide di girarlo al Bologna, sempre in serie A. Gioca 19 partite e segna tre gol, torna alla base in estate ma riparte per Lecce, trentasei gare e sei reti in una stagione da incorniciare. Non basta per restare al Milan, ancora un prestito, questa volta alla Sampdoria.

VEDI NAPOLI...Nell'estate del 2006 «sposa» il progetto Napoli, scende in serie B, colleziona 32 presenze e fa centro tre volte, uno dei grandi protagonisti della promozione in A. L'anno dopo, però, qualcosa si rompe con Pier Paolo Marino, il direttore generale del Napoli, e Dalla Bona finisce ai margini della squadra partenopea. Due campionati nel dimenticatoio poi la scelta di lasciare ancora l'Italia e provare l'avventura in Grecia con la maglia dell'Iraklis. Sei mesi difficili, tante ombre e poche luci. Meglio ripartire, l'Hellas è la grande occasione, la categoria non è un problema. La piazza è importante, Martinelli e Bonato hanno un obiettivo chiaro da raggiungere, Dalla Bona si rimette in gioco.

LA SCELTA DI BONATO. Il diesse gialloblù, chiuso l'accordo con Francesco Di Gennaro e sistemato l'attacco, aveva impostato la trattativa senza dare troppo nell'occhio. «Non escludiamo nulla, se l'operazione è intelligente possiamo prendere Dalla Bona», aveva detto Bonato dopo le prime indiscrezioni. Probabilmente tutti i tasselli sono andati al posto giusto, la settimana scorsa l'accordo era già fatto, società e giocatore dovevano aspettare il transfer della federazione greca. Sabato è arrivato il nulla osta, ieri mattina la società ha ufficializzato l'acquisto del centrocampista. Risolti alcuni problemi logistici per il trasloco dalla Grecia all'Italia, Dalla Bona si metterà a disposizione di Remondina ma è difficile ipotizzare un suo impiego con il Ravenna.

IL BILANCIO. Il mercato gialloblù si chiude così con due soli acquisti - Francesco Di Gennaro e Sam Dalla Bona - ma si tratta di operazioni importanti che spingono in alto una squadra già prima in classifica. Tra i partenti Ignacio Gomez Taleb che ha scelto di passare al Gubbio, in Seconda Divisione, pur di giocare qualche partita in più. Questa mattina, alle undici e mezzo, Bonato terrà una conferenza stampa in sede per un bilancio del mercato di gennaio e illustrare le prospettive della squadra e della società.
Luca Mantovani

02/02/2010
Neve in Romagna, la Berretti non gioca
SALTA IL RECUPERO. No alla gara di Bellaria
Secondo rinvio della partita tra Bellaria e Verona per neve come se Gatteo Mare, dove oggi alle 15 era in programma la gara di recupero, fosse stato di punto in bianco, «trasferito» sulle Dolomiti del Brenta.
Parafrasando il Manzoni bisogna proprio dire che questa partita «non s'ha da fare». Uno stop, comunque, che di sicuro penalizza i gialloblù del Verona costretti a cedere lo scettro del comando al Rimini che invece ha giocato e vinto contro il Ravenna per quattro a uno. Un sorpasso virtuale, s'intende, ma che può pesare sul morale dei baby di Zarattoni obbligati ora ad abbandonare il ruolo di lepre per assumere quello di inseguitore. «Non penso a queste cose - sottolinea il tecnico - perché è logico che se noi non giochiamo e gli altri si, la classifica non è veritiera. Mi dispiace solo perché con queste continue interruzioni corriamo il rischio di perdere continuità e concentrazione». Due partite rinviate in pochi giorni per la Berretti, dopo quello di sabato con la Reggiana ora quello con il Bellaria. Adesso l'obiettivo si sposta sulla prossima gara di campionato in programma sabato prossimo con l'Itala.
Franco Lerin

FONTE: LArena.it


02/02/2010 - 12:10
Bonato: "Dalla Bona si è messo in discussione"
"Dopo due anni e mezzo di difficoltà il centrocampista ha voglia di ripartire, l'ha fatto sposando il progetto. Ci apprestiamo a vivere la fase più difficile del campionato"
VERONA - Dopo la chiusura della sessione invernale del calciomercato il direttore sportivo Nereo Bonato ha tenuto presso la sede sociale una conferenza stampa, per commentare la situazione in casa Hellas a seguito della cessione di Gomez e degli arrivi di Di Gennaro e Dalla Bona.

Di fronte agli organi d'informazione locali, il dirigente scaligero ha tenuto a sottolineare la bontà del lavoro svolto dal sodalizio gialloblù dall'inizio della stagione sportiva: "A livello filosofia societaria siamo stati coerenti, facendo una rivoluzione corposa in estate e programmando nelle sessioni successive pochi inserimenti mirati. L'acquisto di Di Gennaro si è reso necessario per il perdurare dell'infortunio di Andy Selva, il club ha fatto un ulteriore sforzo per sottolineare la bonta del progetto. Dalla Bona è stata un'operazione intelligente e di fantasia, il giocatore ha manifestato la voglia di rimettersi in discussione e noi l'abbiamo appoggiata. Era fondamentale capire bene quanto intendesse mettersi in gioco, dopo due anni e mezzo di difficoltà il centrocampista cerca di ripartire. L'ex Chelsea si è allenato fino al 9 gennaio in Grecia, ora sta svolgendo quindici giorni a Cesenatico come di sua abitudine. Arriverà dopo la sosta, ritengo sia opportuno che lui svolga il proprio lavoro in maniera adeguata."

"Ci apprestiamo a vivere la fase più difficile del campionato, sapendo di essere dotati di un organico all'altezza, con possibilità di arrivare all'obiettivo. Jorginho è sceso in campo col Sassuolo nel torneo di Viareggio, contribuendo alla vittoria per 3-1. Ad oggi ci sono 14 giocatori di proprietà di cui uno in scadenza, Comazzi, più 5 prestiti attivi, 5 passivi ed altrettante compartecipazioni. Una situazione gestibile nel modo migliore a seconda della categoria, da quando sono arrivato sono state definite 36 operazioni tra entrata, uscita e rinnovi."

Tra gli addetti ai lavori è sorta qualche domanda relativa all'onerosità dell'operazione-Dalla Bona: "Il Napoli ha permesso un prestito gratuito con riscatto minimale. Il ragazzo viene all'Hellas al minimo possibile, con l'intenzione di sposare l'iniziativa nel club nel lungo periodo. Ad ulteriore dimostrazione di quanto ci tenga. Campisi e Burato possono essere utili, ora inizia il periodo dei problemi fisici e delle diffide, aspetto da non trascurare. Poi c'è l'obbligo di avere in rosa otto under 23, pena la perdita dei contributi ricavabili. Ciò permette di inserire Dalla Bona nel contesto Hellas senza fretta."

Alberto Comazzi è in scadenza di contratto: "Non si tratta di un aspetto spinoso, tutt'altro. In Italia ci sono molti giocatori nella sua situazione. La società ha fatto la propria proposta, garantendo la possibilità di passare a squadre di cadetteria qualora ce ne fosse stata l'occasione. Ovviamente con contropartite tecniche, altrimenti non ne sarebbe valsa la pena. Se la quantificazione del rinnovo non va bene, valuteremo la situazione a giugno."
Ufficio Stampa

03/02/2010 - 12:30
Hellas Verona-Ravenna, info biglietti
I tagliandi per la 23a gara di campionato sono disponibili presso i punti vendita dei circuiti Best Union e Ticket One

03/02/2010 - 12:25
On-line la cartella stampa di Hellas Verona-Ravenna
Scaricabili tutte le statistiche riguardanti la 23a gara di campionato dei gialloblù grazie al servizio di Virtualcalcio

02/02/2010 - 17:09
Sandrà, al via la preparazione del match col Ravenna
Per Garzon e compagni riscaldamento tecnico, possesso palla, potenza aerobica e partitelle a tema

02/02/2010 - 15:48
Giovedì pomeriggio amichevole a Peschiera del Garda (VR)
In preparazione alla gara col Ravenna la squadra di Gian Marco Remondina affronterà la Selezione Under 23 dello Stoccarda

02/02/2010 - 15:46
Giudice Sportivo, due giornate a Chiavaro del Potenza
Il difensore lucano salterà la sfida in programma domenica 21 febbraio al "Bentegodi". Entra in diffida Fabrizio Anselmi

02/02/2010 - 10:07
Giovanili, in campo solo gli Esordienti '98
Rinviate le altre sei gare in programma nello scorso weekend. Per i ragazzi di Beverari vittoria per 3-1 sul Cadore

FONTE: HellasVerona.it


02/02/2010 15:23
Bonato vuole di più: Questa squadra può migliorare ancora molto
Il direttore sportivo dell'Hellas Nereo Bonato fa il punto della situazione alla chiusura del mercato: "Siamo soddisfatti di come si sono concluse le trattative. Di Gennaro era un'operazione necessaria viste le condizioni di Selva e anche Dalla Bona ci farà molto comodo". Sulla squadra: " Con queste due importanti vittorie siamo usciti da un periodo difficile. Avere quattro punti di vantaggio sul secondo posto non è cosa da poco".

02/02/2010 13:54
Dalla Bona a Cesenatico per fare la preparazione: A disposizione dopo la sosta
Il nuovo centrocampista si sta allenando nello stesso centro in cui si cura Andy Selva. "Lo fa ogni anno" ha spiegato il ds Bonato. "Il suo ingaggio? Un'operazione intelligente".

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]
VITA DA EX: RUBINHO dal PALERMO al LIVORNO! Nelle HELLAS 2005-2006 in Serie B non aveva trovato spazio ma in seguito al GENOA era diventato un numero 1 con gli attributi, poi al PALERMO si era un po' perso (solo 6 presenze) e ora una nuova occasione... BABY FENOMENO: Sembra la mini fotocopia di RONALDINHO ma arriva dalla DANIMARCA e ha il padre egiziano, che numeri! FORMULA 1: Seconda giornata di test a Valencia, ALONSO e MASSA velocissimi... NBA: Kobe BRYANT diventa il miglior marcatore di sempre dei LAKERS ma i suoi 44 punti non bastano contro i MENPHIS GRIZZLIES. Per TORONTO non basta la grande prova degli italiani. RUGBY 6 NAZIONI: MALLET convoca 24 azzurri per Dublino. LIGA SPAGNOLA: Il BARÇA è il club più quotato! Ma è la PREMIER il campionato più ricco. MOTOMONDIALE: Via ai test per i collaudatori, domani ROSSI. 'MELINA' ALLA SVEDESE: 8 angoli in 3 minuti per far scorrere il tempo! STOP ALLE BESTEMMIE SUI CAMPI DI CALCIO! Parte la crociata di PETRUCCI...
VITA DA EX: RUBINHO dal PALERMO al LIVORNO! Nelle HELLAS 2005-2006 in Serie B non aveva trovato spazio ma in seguito al GENOA era diventato un numero 1 con gli attributi, poi al PALERMO si era un po' perso (solo 6 presenze) e ora una nuova occasione... BABY FENOMENO: Sembra la mini fotocopia di RONALDINHO ma arriva dalla DANIMARCA e ha il padre egiziano, che numeri! FORMULA 1: Seconda giornata di test a Valencia, ALONSO e MASSA velocissimi... NBA: Kobe BRYANT diventa il miglior marcatore di sempre dei LAKERS ma i suoi 44 punti non bastano contro i MENPHIS GRIZZLIES. Per TORONTO non basta la grande prova degli italiani. RUGBY 6 NAZIONI: MALLET convoca 24 azzurri per Dublino. LIGA SPAGNOLA: Il BARÇA è il club più quotato! Ma è la PREMIER il campionato più ricco. MOTOMONDIALE: Via ai test per i collaudatori, domani ROSSI. 'MELINA' ALLA SVEDESE: 8 angoli in 3 minuti per far scorrere il tempo! STOP ALLE BESTEMMIE SUI CAMPI DI CALCIO! Parte la crociata di PETRUCCI...
Sepang, via ai primi test. Domani tocca a Valentino
In Malesia oggi è andato in scena il giorno riservato ai collaudatori, interessante per i progettisti ma senza riscontri cronometrico significativi. Ma tra 24 ore sarà il turno dei titolari: Rossi e Lorenzo con la Yamaha, Pedrosa (Honda) e Stoner (Ducati) più gli esordienti Simoncelli e Spies

Bargnani e Beli da record. Ma a Toronto non basta
Il Mago realizza 34 punti, suo massimo nell'Nba e record per un italiano; la guardia ne fa 21, top di stagione, ma la prestazione degli azzurri non serve ad evitare la sconfitta dei Raptors, k.o. a casa degli Indiana Pacers per 130-115, dopo cinque vittorie di fila

Sempre più Barcellona. Nessun club vale tanto
Secondo uno studio tedesco, il club catalano è il più quotato sul mercato europeo. Si difende l'Inter, quinta in classifica. Primato anche tra i giocatori: la stella è Messi, ma è la Premier League il campionato più ricco

Mallett dà i convocati. Ecco i 24 per Dublino
Il c.t. dell'Italia ha comunicato la lista dei giocatori che saranno impegnati sabato a casa dell'Irlanda, per il debutto nel Sei Nazioni 2010. Lasciano Pavanello, Favaro, Vosawai, Marcato, Pratichetti e Sepe

Bryant è il più grande. Ma Memphis gli rovina la festa
Il fuoriclasse con 44 punti diventa il miglior marcatore di tutti i tempi dei Lakers, ma non basta contro i Grizzlies. Boston torna alla vittoria; Utah non si ferma più

Alonso-Ferrari "in diretta" E ha già battuto Massa
A Valencia l'esordio del pilota spagnolo sulla nuova F10: seguitelo ora per ora su gazzetta.it. Poco dopo mezzogiorno Fernando ha stampato un 1'11"599, finora miglior tempo in assoluto dei test. Nei primi due giorni il compagno era stato il più veloce di tutti

Valencia, Massa migliora. Hamilton per ora è terzo
Seconda giornata dei test di F.1 e alla pausa pranzo il brasiliano ha abbassato il miglior tempo già stabilito ieri. Secondo ancora Sauber con Kobayashi, poi l'inglese della McLaren davanti alla Mercedes di Rosberg

FONTE: Gazzetta.it


Il monito di Petrucci
«È ORA DI DIRE BASTA ALLE BESTEMMIE SUI CAMPI DI CALCIO»
Il presidente del Coni Gianni Petrucci insorge contro le bestemmie sui campi di calcio. «Non è possibile che uno
spettacolo straordinario venga turbato in questo modo - ha detto -, ho parlato con Abete e lui ne parlerà ai presidenti».

FONTE: DNews.eu


DALLA DANIMARCA ARRIVA IL "MINI RONALDINHO" - VIDEO
Difficile credere che questo piccolo "fenomeno" non sia il figlio naturale del fantasista del Milan. Perché Alexander Jacobsen, oltre a presentare numeri sul campo da vero campione somiglia fisicamente in maniera impressionante al Ronaldinho rossonero. L'ultimo baby-fenomeno arriva dalla Danimarca. Alexander, padre egiziano e madre danese, ha 14 anni e gioca nelle giovanili dell'FC Copenaghen. Dando spettacolo (VIDEO) con l'elastico e altri numeri...

8 ANGOLI IN 3 MINUTI, RECORD DI "PERDITA DI TEMPO" - VIDEO
C'è chi pensa che gli svedesi siano un popolo "freddo" (in tutti i sensi...) che bada al sodo e pensa poco ai fronzoli... Un popolo che non perde (quasi) mai tempo. A meno che non si tratti di calcio.

IL RECORD... Siamo in Svezia durante il match fra il IFK Norrköping e il Gais che fanno parte della serie cadetta della propria nazione. La squadra ospite del Gais, come si vede nel video, in vantaggio per uno a zero a pochissimi minuti dalla fine, si trova a dover battere un corner e, per far passare il tempo, utilizza uno stratagemma sfinente e divertente per ripetere svariate volte il calcio d'angolo. I difensori del Norrköping non sembrano abbastanza svegli per capire la situazione ed alla fine il GAIS ottiene il risultato sperato..

FONTE: Leggo.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli mister PECCHIA

HELLAS VERONA 3-1 AVELLINO

Wallpapers gallery