HELLAS VERONA: Abbondanza in ogni reparto! Bene se i delicati equilibri del gruppo non vengono intaccati...

Pubblicato da andrea smarso mercoledì 10 febbraio 2010 20:27, vedi , , , , , , , , | Nessun commento

HELLAS VERONA: Abbondanza in ogni reparto! Bene se i delicati equilibri del gruppo non vengono intaccati...<br />REMONDINA&L'ABBONDANZA: L'HELLAS torna al lavoro dopo le 3 vittorie consecutive con COSENZA, TERNANA e RAVENNA con un DALLA BONA in più pronto a scendere in campo contro il POTENZA.

REMONDINA&L'ABBONDANZA: L'HELLAS torna al lavoro dopo le 3 vittorie consecutive con COSENZA, TERNANA e RAVENNA con un DALLA BONA in più pronto, dopo la pausa di campionato e come aveva annunciato il diesse BONATO all'indomani del 'colpaccio', a scendere in campo contro il POTENZA e se prima il VERONA vantava (insieme al PESCARA forse) la rosa tecnicamente più forte del Girone B ora, considerata anche una 'panchina' che sicuramente non ha eguali in tutta la Prima Divisione, i gialloblù dovranno temere solo loro stessi badando a mantenere lo spirito di squadra che fin'ora, a parte qualche voce riguardante l'impazienza mista a delusione dei giovani BURATO e CAMPISI, è stato esemplare.

Intervista a Giuseppe PuglieseIntervista a Stefano Garzon

Quello che personalmente mi 'preoccupa' un po' è l'avere 5 nomi eccellenti (ESPOSITO, RUSSO, PENSALFINI, GARZON e DALLA BONA) a centrocampo per 3 maglie e altri 7 (BERRETTONI, COLOMBO, DI GENNARO, SELVA, RANTIER, CIOTOLA e FARIAS) per 3 posti (o 2 e mezzo a seconda del modulo) in attacco ipotizzando che il mister continui a mantenere 3 giocatori in mediana e 3 (o 2 più il trequartista) davanti... Tutti ricordiamo cosa può succedere quando si rompe l'armonia nello spogliatoio (cosa che involontariamente fece COLOMBA 2 stagioni fa scegliendo COMAZZI come capitano e creando di fatto due 'fazioni') e non è nulla di buono! Dovranno essere intelligenti i calciatori e bravo l'allenatore a convogliare tutte le energie nella giusta direzione per conservare, fino alla fine della stagione, la testa della classifica e conquistare l'agoniata promozione senza passare dalla 'roulette russa' dei playoff [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]




[DICONO]
BERRETTONI ed il cambio di posizione in campo «E’ un ruolo che ho già ricoperto in passato, non ho avuto problemi ad adattarmi. Ma è chiaro che con le tre punte abbiamo giocato tanto e ci siamo allenati praticamente dall’inizio del campionato. Adesso è solo poche settimane che stiamo provando questo nuovo modulo. Serve ancora un po’ di tempo per oliare i meccanismi» (Leggo.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
TEDESCHI il vice di REMONDINA ci spiega il momento positivo dell'HELLAS «Siamo consapevoli della nostra forza. Le ultime vittorie sono state conquistate con il cuore; dobbiamo comunque mantenere i piedi per terra nonostante i sei punti di vantaggio sulla seconda perchè conosciamo le insidie di questo campionato» ...Il nuovo modulo tattico ha dato una mano «Certamente era una soluzione da prendere in considerazione. Con l'arrivo di un attaccante come Di Gennaro abbiamo avuto la possibilità di sperimentare sul campo quanto sia efficace e anche Corrado ha potuto esprimersi al meglio» (TGGialloblu.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
Fuga irrecuperabile? RUSSO non ne vuole sentire nemmeno parlare: «Assolutamente no. I tre punti di domenica sono utili per darci la consapevolezza di essere una buona squadra e a renderci più sicuri per poter proseguire la corsa. Ora viene la sosta, avremmo preferito giocare subito date le tre vittorie consecutive ottenute. Vorrà dire che ci prepareremo ancora meglio per la sfida colPotenza. Mancano ancora 11 partite, ci sono tanti punti a disposizione e i sei che ora abbiamo sulla seconda possono essere tanti ma anche no» (DNews.eu) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
DI GENNARO 'il saggio' «Qui a Verona sto provando delle senzazioni che forse non proverò mai più in carriera. Ma la mia esperienza m’insegna che non devi mai assaporare troppo le gioie del calcio. Domani è un altro giorno e c’è sempre una sfida nuova che ti aspetta» (Leggo.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

[ALTRE NEWS]
CANGI SQUALIFICATO per una gara effettiva salterà la partita col POTENZA il 21 Febbraio prossimo; spazio a CAMPAGNA dunque mentre entra in diffida PUGLIESE (questo il documento della Lega Pro)...
PRIMA DIVISIONE GIRONE B: Il punto dopo la 23esima giornata [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]


"Keepy Uppy" world record attempt London

[IN BREVE]
VITA DA EX: Aimo DIANA dal TORINO al BELLINZONA! Edy REJA torna in ITALIA, guiderà la LAZIO. 'Sandokan' MALESANI torna al 'BINTI' contro il CEO.
FORMULA 1: Parla TODT a 3 mesi dall'elezione ai vertici FIA. Presentata la RED BULL. Nei test di Jerez vince... La pioggia.
GALLIPOLI CAOS: Dopo il 2 a 2 col GROSSETO la procura indaga e GIANNINI conferma le dimissioni.
SUPERBIKE: BIAGGI punta al titolo iridato con l'APRILIA.
NBA: LOS ANGELES batte SAN ANTONIO senza BRYANT e BYNUM ma con un GASOL in più. I MAGIC schiantano NEW ORLEANS grazie ai 48 punti di VINCE. DALLAS rischia ma vince a casa dei WARRIORS. I KNICKS perdono gara e GALLINARI causa infortunio. DENVER asfalta DALLAS, CAVS alla 12esima vittoria di fila.
LAZIO CAOS: Il presidente e la società biancazzurra presi di mira dai tifosi a Formello.
RUGBY 6 NAZIONI: MALLET studia novità per battere l'INGHILTERRA.
OLIMPIADI INVERNALI meno allegre: La squadra giamaicana di bob ha dato forfait. SCHWARZENEGGER farà il tedoforo.
PREMIER LEAGUE: ROBINHO contro il 'MANCIO' ma intanto il CITY batte il BOLTON- È crisi anche in casa WEST HAM, chiesta a ZOLA e giocatori la riduzione d'ingaggio.
CALCIO SPAGNA: Al varo l'assicurazione 'Anti-Infarto'!
CAPELLO 'boccia' l'ITALIA: All'estero si lavora meglio...
SI CHIAMA DAN MAGNESS ed è l'inglese campione del mondo di palleggi freestyle.
VELA: In Coppa America il vento fa i dispetti! Prima niente ora troppo, si riprova Venerdì...
'OCCHIO' ALLE BESTEMMIE IN CAMPO, d'ora in poi saranno punite con l'espulsione! Valida anche la prova TV [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

GIOCO PRONOSTICI:
Doppietta di MARTINO che replica il risultato dello scorso concorso ed è di nuovo Campione! Fra l'altro aggancia nel record stagionale di questa specialità me e BRIDGET ma, sopratutto, incrementa ancora il distacco sul secondo in classifica generale portandolo a +19! POSE, ALE90HVR, BRI, e MISTER LOYAL non riescono a star dietro ai ritmi del capoclassifica ma non si perdano d'animo: il campionato è ancora lungo! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CLASSIFICA DI GIORNATA
9 - Martino
6 - Bridget, Gede, Robroy, Smarso
4 - Ale90hvr, Gabri, Lucky, Mister Loyal, Pose
3 - Bruni
1 - Black

CLASSIFICA GENERALE
116 - Martino
097 - Pose
095 - Ale90hvr, Bridget, Mister Loyal
091 - Bruni
086 - Smarso
085 - Gabri
083 - Lucky, Robroy
081 - Black, Gede

CLASSIFICA PRECEDENTE
107 - Martino
093 - Pose
091 - Ale90hvr, Mister Loyal
089 - Bridget
088 - Bruni
081 - Gabri
080 - Black, Smarso
079 - Lucky
077 - Robroy
075 - Gede

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)





Mercoledì 10 Febbraio 2010
Il centrocampista rivela: «E possiamo ancora far meglio»
L’Hellas vola con Berrettoni in regia
di Gianluca Vighini
VERONA - Rifinitore? Trequartista? Regista avanzato? Di certo Emanuele Berrettoni ha fatto prestissimo ad adattarsi al nuovo ruolo. Remondina ha rivoltato l’Hellas, ha messo due punte davanti, ha spostato il fantasista romano alle loro spalle e ha vinto tre gare su tre. Nove punti che hanno fatto decollare i gialloblù ora a +6 rispetto al Pescara, secondo. «E’ un ruolo che ho già ricoperto in passato - confida Berrettoni -, non ho avuto problemi ad adattarmi. Ma è chiaro che con le tre punte abbiamo giocato tanto e ci siamo allenati praticamente dall’inizio del campionato. Adesso è solo poche settimane che stiamo provando questo nuovo modulo. Serve ancora un po’ di tempo per oliare i meccanismi». Il Verona contro il Ravenna è stato quasi perfetto. Ha fatto gioco, spettacolo, ha trovato il gol, ha reagito al pareggio. E Berrettoni ha spaziato per tutto il campo, un folletto imprendibile, bravo nell’ispirare quanto nelle chiusure. «Avrei voluto giocare così già da un po’ - ha confessato Remondina -. Il problema è che non riuscivo ad avere due attaccanti da schierare contemporaneamente. Ora abbiamo trovato un nuovo equilibrio».

Domenica sosta di campionato: l’Hellas riprenderà oggi ad allenarsi a Sandrà. Intanto è stato squalificato per un turno dal giudice sportivo Cangi. Pugliese è entrato in diffida. (ass)

Martedì 09 Febbraio 2010
Con lui il Verona ha fatto nove punti in tre partite: «Vi dicevo che ero una prima punta...»
Di Gennaro: «Così ho cambiato l’Hellas»
di Gianluca Vighini
VERONA - Tre gare, nove punti. Da quando Francesco Di Gennaro è arrivato, l’Hellas non ha più sbagliato un colpo. La sua zampata con il Cosenza ha salvato la panchina a Remondina e riportato serenità in casa scaligera. Con lui al fianco, Berrettoni e Colombo stanno toccando vette di rendimento mai provate prima. Insomma, è lui l’uomo che mancava e il coro che la Sud gli ha dedicato dopo l’1-0 con il Ravenna («Dige-gol, Dige-gol, Dige-gol...»), la dice lunga sul feeling che c’è già con i tifosi gialloblù.

Di Gennaro, sono bastate due reti e lei è già diventato un idolo del Bentegodi...
«Bellissimo. Ma credo che i meriti vanno divisi per ognuno dei miei compagni. Il Verona è una squadra completa, forte. Non c’è solo Di Gennaro».
Beh, non si è emozionato?
«Sarei falso. Qui a Verona sto provando delle senzazioni che forse non proverò mai più in carriera. Ma la mia esperienza m’insegna che non devi mai assaporare troppo le gioie del calcio. Domani è un altro giorno e c’è sempre una sfida nuova che ti aspetta».
La vittoria con il Ravenna è lo spunto decisivo per la B?
«Capisco la voglia che ha tutta la città di festeggiare. Ma la strada è ancora lunghissima. Ci sono tante partite e battaglie ancora da affrontare. Commetteremmo l’errore più grande pensare di essere arrivati. L’anno scorso, per esempio...»
Si riferisce al Gallipoli?
«Certo. Avevamo un grande vantaggio, ci siamo rilassati, in poche gare ci hanno risucchiato. Se non ci svegliamo più che in fretta buttiamo la promozione dalla finestra. Per questo dico: guai a mollare. Anzi, il difficile arriva proprio ora».
E’ indubbio che l’Hellas con lei è cambiato. Come ha fatto?
«Forse è un caso... Le mie caratteristiche sono queste. Sono una prima punta vera come vi dicevo qualche settimana fa. E con i miei compagni l’intesa migliora di giorno in giorno».
E’ vero che lei ha rischiato di essere denunciato per salvare un cane?
«Sì, stavo scavalcando un recinto perché avevo sentito un cane piangere. Voglio molto bene ai cani. Vorrei salvarli tutti...»
E il Verona?
«Voglio portarlo in B. E salvarlo idealmente da questa categoria che proprio non c’entra nulla con l’Hellas...». (ass)

FONTE: Leggo.it


HELLAS
Russo prudente non si sbilancia «Ancora 11 partite prima di far festa»
Andrea Spiazzi Verona Ci ha provato anche contro il Ravenna, Giuseppe Russo, a colpire dalla distanza. Dotato di un tiro potente da fuori area, il centrocampista dell’Hellas, dopo il gol segnato a Terni (secondo della stagione, il primo fu al Bentegodi con il Real Marcianise) sta tentando, gara dopo gara di offendere con sempre più insistenza la porta avversaria. Anania gli ha detto no, al 35’del primo tempo, quando un suo bolide da trenta metri si stava insaccando nel sette. «In effetti il portiere è stato bravo, ha tolto non solo a me la gioia del gol, l’impor - tante comunque è che si sia vinto» commenta l’ex gallipolino. Lui non vuol sentir parlare di campionato già vinto: «Assolutamente no. I tre punti di domenica sono utili per darci la consapevolezza di essere una buona squadra - spiega Russo – e a renderci più sicuri per poter proseguire la corsa. Ora viene la sosta, avremmo preferito giocare subito date le tre vittorie consecutive ottenute. Vorrà dire che ci prepareremo ancora meglio per la sfida colPotenza». Russo insiste: «Mancano ancora 11 partite, ci sono tanti punti a disposizione e i sei che ora abbiamo sulla seconda possono essere tanti ma anche no». La squadra oggi torna ad allenarsi alle 14.30 a Sandrà. Francesco Cangi è stato squalificato per un turno dal giudice sportivo.

PAREGGI ADDIO IL NUOVO HELLAS SA SOLO VINCERE
Con Di Gennaro il cambio di marcia>> Nove punti nelle ultime tre partite hanno mandato i gialloblù in fuga.
Col vento in poppa. Le due note positive. Il nuovo ruolo di trequartista esalta le doti di Berrettoni e Rantier sta sempre meglio. Dopo la sosta c’è Dalla Bona Il nuovo acquisto sarà pronto per la partita con il Potenza alla ripresa del campionato
Andrea Spiazzi Verona
Dig e-g ol!” è il nuovo coro della curva Sud dell’Hellas, liberatosi dopo il secondo gol in gialloblù del bomber arrivato da Gallipoli, già idolo della tifoseria e talismano della squadra. Con lui in campo e con le sue due reti in tre gare è arrivata la terza vittoria consecutiva che proietta il Verona al comando incontrastato. Sei punti di vantaggio sullo spento Pescara capace solo di un pari ad Andria e otto lunghezze sulla terza, la Reggiana, inchiodata sullo 0-0 in casa dal Taranto, lanciano la truppa di Remondina alle stelle. «L’obiettivo adesso è fare la corsa su noi stessi - ha commentato il mister a fine gara - bisogna migliorare sotto il punto di vista della concretezza».

Vero, ma a impressionare domenica è stata la mole di gioco e di occasioni che la sua squadra ha saputo creare, senza fermarsi un attimo contro un avversario mai domo e con della qualità in campo. Funziona a meraviglia Berrettoni dietro a Colombo e Di Gennaro, Pugliese spinge come un matto sulla sinistra, Esposito detta i tempi, Russo ora ci crede di più nel tiro dalla distanza. La difesa è rocciosa e gli avversari, come ha fatto il Ravenna, devono saper sfruttare le rarissime nitide occasioni che riescono a costruire. Anche Rantier sembra sulla buona strada per tornare ad essere decisivo, e se è vero che grazie alla sosta di domenica poi si potrà disporre anche di Samuele Dalla Bona, famelico di un riscatto personale e di indossare la casacca dell’He l l a s, il futuro non può che sorridere. Le frecce nell’arco sono tante e Remondina è bravo a dosarle nel modo giusto.

Il Verona è la squadra del girone che ha vinto di più e che ha perso di meno (11 successi, 1 sconfitta), la pareggite sembra essere un male lontano. Solo 9 i gol subiti, nessuno in trasferta. Sono numeri di chi sta dettando legge e sta trovando quella fisionomia da “corazzata” che tremare le altre fa. Mancano 11 gare alla fine, il sogno è vicino e, dato confortante, la voglia di raggiungerlo da parte di questo gruppo è tanta. Dopo la vittoria sul Ravenna i gialloblù stanno usufruendo di due giorni di riposo dovuti alla sosta di domenica 14 febbraio. Garzon e compagni torneranno al lavoro domani con una seduta pomeridiana a Sandrà. La prossima sfida ufficiale sarà Hellas Verona- Potenza di domenica 21 febbraio. I lucani, ultimi in graduatoria, domenica scorsa sono stati raggiunti sull’1-1 dalla Spal. Inoltre oggi la società rossoblù sarà nuovamente nelle aule di tribunale, dove inizierà il processo per la gara con la Salernitana di due anni fa.

A Rimini minacce alla società
Clamoroso fatto a Rimini dove una testa di maiale è stata lasciata sulla porta della sede societaria, accompagnata da una minaccia scritta sul muro dello stadio. È il secondo atto intimidatorio in pochi mesi. L’estate scorsa, infatti, sotto la vettura dell’ex capitano Adrian Ricchiuti, ora al Catania, era stata fatta esplodere una bomba carta. Sabato 13 febbraio si giocano due recuperi: Ravenna-Foggia e Rimini- Pescina.

FONTE: DNews.it


08/feb/2010 23.00.00
Il Punto sulla Prima Divisione, gir. B. - Il Verona batte il Ravenna e saluta la compagnia
Salgono a sei i punti di vantaggio sulla seconda.

Ancora in gol Di Gennaro e l'acquisto del bomber ex Gallipoli da parte del Verona risulta azzeccatissimo; la squadra di Remondina, grazie alle tre vittorie consecutive si porta a quarantaquattro punti, sei in piu' del Pescara, seconda in classifica. Al Bentegodi il Ravenna tiene bene il campo ma, dopo essere riuscito a pareggiare con Felci il gol iniziale di Di Gennaro, deve alzare bandiera bianca a dieci minuti dalla fine quando Cangi regala la vittoria numero undici di questo campionato ai gialloblu.

Non va oltre il pari il Pescara di Di Francesco sul difficile campo di Andria; i pugliesi sono tutt'altra squadra rispetto a quella sconclusionata di qualche mese fa e se ne sono accorti gli abruzzesi che hanno conquistato, a fatica un punto. L'ottava marcatura di Sy porta in vantaggio l'Andria mentre il pari biancoceleste è opera di Tognozzi.

Secondo pari esterno consecutivo per il Taranto che impone il pareggio alla Reggiana al Giglio; gli emiliani, che non segnano da tre partite, vedono salire a otto i punti di distacco dalla capolista, mentre i pugliesi non riescono a fare passi importanti in graduatoria e rimangono in un anonimo centroclassifica.

Torna alla vittoria la Ternana di Baldassarri e si ripropone in zona play off; Zaccheria violato per la quinta volta in questo campionato e la situazione per il Foggia comincia davvero a farsi preoccupante con Mister Ugolotti che non riesce a dare una sterzata alla stagione. Di Concas e Ferrari i gol umbri, mentre per i rossoneri pugliesi il gol che dimezza solo lo svantaggio è di Visone.

Risale al quinto posto il Cosenza che si impone per uno a zero sul terreno del Lanciano; gli abruzzesi avrebbero meritato il pareggio per le occasioni avute, anche se non dobbiamo dimenticare che Fiore, dopo appena tre minuti, ha fallito un calcio di rigore per la formazione di Toscano che, poi, è riuscita ad andare a segno con Biancolino. Il Lanciano, adesso, deve guardarsi alle spalle perchè il vantaggio sulla quint'ultima si è assottigliato.

I tifosi del Giulianova hanno atteso novanta giorni per vedere la loro squadra tornare al successo sul terreno amico del Fadini; la vittoria degli abruzzesi sul Portogruaro consente ai giallorossi di continuare a sperare nella salvezza, mentre i veneti di Calori escono, momentaneamente dalla zona play off.
Passa in vantaggio il Giulianova con Campagnacci, il pareggio veneto è di Cunico, ma a due minuti dalla fine arriva il gol di Carbonaro a rompere l'equilibrio.

La cura Stringara sembra funzionare e la Cavese conquista la sua sesta vittoria ai danni di un Rimini deludente e che si sta allontanando inesorabilmente dalle zone che contano; un bellissimo gol di Turienzo fa esultare il Simonetta Lamberti e consegna tre punti d'oro ai campani.
Il Potenza non riesce ad andare oltre il pari casalingo contro la Spal e rimane, mestamente, fanalino di coda. Per due volte gli uomini di Eziolino Capuano passano in vantaggio e per due volte gli estensi riescono a riequilibrare il risultato. Pareggio ricco di gol quello tra Pescina e Marcianise; un tre a tre che diverte il pubblico presente ma consegna alle due squadre un punticino che fa poco comodo ad entrambe. Da segnalare la doppietta di Capparella per la formazione abruzzese.

Domenica prossima il Verona sarà nuovamente impegnato al Bentegodi in un testa coda con il Potenza, occasione buona per allungare la striscia positiva. Due incontri che riguardano l'alta classifica sono quelli tra Ternana e Pescara e Cosenza e Reggiana, sfide che possono avere un gran peso nell'economia del campionato.
Riccardo Bonelli

FONTE: Goal.com


10/02/2010
Anche Cangi diventa socio della cooperativa del gol
DIFENSORI GOLEADOR. Finora hanno già segnato dodici gialloblù, il terzino è l'ultimo iscritto
In 23 partite il Verona ha fatto centro 29 volte Ceccarelli guida la classifica dei cannonieri Hellas, Di Gennaro ha giocato tre gare e segnato due volte

Diventa sempre più grande la cooperativa del gol gialloblù. Due settimane fa, contro il Cosenza, ha fatto centro Fabrizio Anselmi, domenica pomeriggio con il Ravenna ha firmato anche Francesco Cangi. «Sono contento per il gol, per il suo peso specifico - ha detto il terzino dell'Hellas - il Ravenna ha investito molto sul mercato, si è rinforzato e s'è visto in campo, non è stato facile fare bottino pieno. Per quello che s'è visto al Bentegodi la squadra romagnola ha tutte le carte in regola per entrare nei play off, darà filo da torcere a ogni avversario. Noi siamo stati bravi perchè li abbiamo tenuti a distanza, abbiamo trovato continuità e legittimato la posizione in classifica. Lo scorso anno a Gallipoli abbiamo sofferto fino alla fine, meglio non seguire la stessa rotta. Dobbiamo mettere fieno in cascina, con il passare del tempo è importantissimo anche perchè non si sa che cosa può succedere nelle ultime gare». Cangi aveva sfiorato il gol in tante occasioni, a Cosenza, l'aveva anche trovato ma l'arbitro aveva annullato. «Ci ho provato sempre, mi mancava il gol, nelle stagioni precedenti avevo segnato con più regolarità - racconta Cangi - sì, è vero, sono un difensore ma anche i nostri gol possono diventare importanti quando non cade il bunker avversario».

In effetti, se si analizza la classifica dei cannonieri gialloblù, si scopre che le reti dei difensori hanno un ruolo fiondamentale. Nelle ventitrè partite giocate finora, l'Hellas ha fatto centro ventinove volte, il bomber è Luca Ceccarelli, il difensore centrale della squadra di Remondina che ha messo a segno sei gol ma hanno già rotto il ghiaccio Cangi e Anselmi, vuol dire che il reparto arretrato ha regalato ben otto reti al Verona. Quattro centri sono arrivati dal centrocampo - due Pensalfini e due Russo - gli altri dagli attaccanti: Andy Selva, ormai fermo da tempo, ha timbrato il cartellino cinque volte, poi Berrettoni e Colombo con tre, Rantier e Di Gennaro seguono a quota due, Farias e Ciotola chiudono con un gol.

La media realizzativa? Non ci sono dubbi, il migliore è Francesco Di Gennaro. Ha giocato tre partite, sono arrivate tre vittorie e l'ex attaccante del Gallipoli ha segnato due volte, due reti pesanti con Cosenza e Ravenna, e ha centrato il palo a Ternana. Considerando le quattro reti fatte a Gallipoli - giocando solo sedici partite con la maglia dei giallorossi pugliesi - si capisce subito che il bomber gialloblù ha il gol nel sangue.
L'attaccante che mancava alla manovra offensiva gialloblù. È vero che, dopo il suo arrivo, Gian Marco Remondina ha deciso di cambiare il modulo offensivo proponendo due punte e un fantasista ma è anche vero che Corrado Colombo ha ritrovato la forma migliore accanto a Di Gennaro e Berrettoni si è fatto apprezzare anche da mezzapunta, non solo da esterno. «Abbiamo fatto tre buone partite anche se stiamo giocando con questo modulo da poche settimane - ammette il tecnico gialloblù - sono stati bravi i ragazzi, hanno assimilato subito lo schema. Di Gennaro ha ritrovato subito la via del gol e si è calato perfettamente nel nostro meccanismo ma anche Colombo e Berrettono hanno regalato una prestazione maiuscola».

Mancano i gol degli attaccanti? In questo momento non è importante. «Dobbiamo cercare di vincere le partite dal primo all'ultimo minuto - conclude Remondina - per farlo dobbiamo buttare la palla in fondo al sacco. Gli attaccanti possono fare gol ma lavorano tanto anche per far segnare gli altri. Sono soddisfatto del rendimento e del gioco della squadra, dobbiamo continuare ancora così».
Luca Mantovani

09/02/2010
«Francesco & Francesco», ecco la premiata ditta del gol
CRESCE L'ENTUSIASMO. Hanno fatto centro insieme contro il Ravenna, adesso il vantaggio sul Pescara è di sei punti
Cangi fa festa con mamma e papà «Erano in tribuna, gioia immensa» Di Gennaro pensa alla fidanzata «Per la prima volta al Bentegodi»

Il primo i gol li fa da sempre, l'altro cerca di non farli fare. Contro il Ravenna hanno fatto centro insieme, il Verona ha battuto i romagnoli e ha portato a sei i punti di vantaggio sul Pescara. Una festa per due Francesco, l'attaccante e il difensore. Di Gennaro e Cangi hanno firmato la terza vittoria consecutiva dell'Hellas e adesso possono rilassarsi per qualche giorno. Il campionato osserva un turno di riposo, i gialloblù torneranno in campo fra due settimane per sfidare il Potenza, sempre al Bentegodi.

Un'occasione d'oro per scavare un solco invalicabile tra i gialloblù e le inseguitrici, il Pescara giocherà sul campo della Ternana che s'è rilanciata con la vittoria di Foggia, la Reggiana dovrà vedersela con il Cosenza. Scontri incrociati che potrebbero favorire la fuga di Garzon e compagni.

«Calmi, calmi - sorride Di Gennaro - godiamoci questa vittoria e cerchiamo di ricaricare le batterie in queste settimane di riposo. Arriviamo a questa sosta con sei punti di vantaggio sul Pescara, abbiamo raccolto tre vittorie consecutive contro tre formazioni molto agguerrite come Ravenna, Ternana e Cosenza, nel gruppo c'è grande serenità. Ma non possiamo stare tranquilli, ci sono ancora undici partite da giocare, nessuno regalerà nulla e poi nelle ultime gare può succedere di tutto».

Ha ritrovato nell'Hellas tre compagni che avevano fatto grande anche il Gallipoli. «Mi avevano detto che qui si stava bene - racconta - che la piazza aveva voglia di vincere ma non pensavo di trovare un ambiente così. Mi sono integrato subito, il gruppo è compatto, ci sono giocatori di categoria superiore pronti a mettersi in discussione. Avete visto la partita con il Ravenna? Abbiamo messo in campo tutta la nostra rabbia per vincere e ci siamo riusciti». Tre partite con l'Hellas, due gol e un palo. «I miei gol esaltano il lavoro della squadra - spiega - per questo sono contento. Con il Ravenna Pugliese ha messo una palla perfetta, non potevo sbagliare». Il secondo gol con l'Hellas merita una dedica. «Per la mia fidanzata - ammette - è venuta per la prima volta al Bentegodi e mi ha visto segnare, bellissimo».

Pensa alla famiglia anche Francesco Cangi, l'altro bomber di giornata. «Sono corso sotto la tribuna per festeggiare con mia mamma e mio papà - racconta il terzino gialloblù - abitano a Perugia, per loro non è facile arrivare fino a Verona, non vengono molto spesso allo stadio. Ho fatto gol loro erano lì con me, una gioia incredibile». Primo gol in gialloblù e tre punti pesantissimi per l'Hellas. «Per questo sono ancora più felice - ammette - perchè abbiamo portato a casa una vittoria meritatissima, non potevamo pareggiare, sarebbe stata una beffa. Abbiamo fatto una grande partita, non abbiamo concesso praticamentre nulla».

Francesco Cangi aveva già fatto centro a Cosenza ma l'arbitro annullò per un fuorigioco inesistente. «Ormai è acqua passata - conclude - adesso ho rotto il ghiaccio e cercherò di continuare su questa strada. Nelle passate stagioni segnavo con più regolarità, devo riprendere quella buona abitudine».
Luca Mantovani

FONTE: LArena.it


9 febbraio 2010
Prima Divisione, il Punto: confermata l’egemonia di Novara ed Hellas Verona
Il ventireesimo turno di campionato in Prima Divisione di Lega Pro si rivela favorevole alle capoliste dei due raggruppamenti, Novara ed Hellas Verona, che allungano in vetta sulle dirette inseguitrici.

Nel Girone A, gli uomini di Tesser espugnano nel posticipo Alessandria per 1-3: Derby del Piemonte archiviato e vantaggio su Cremonese, Arezzo, Benevento, Lumezzane e Varese incrementato in virtù dei pareggi fatti registrare da questi teams. Era giornata di scontri diretti al vertice: Arezzo-Varese si conclude 2-2 (i grigiorossi, sotto di due reti, agguantano il pari al minuto 87 su autogol) mentre Varese-Benevento termina 1-1 (dopo 11 vittorie interne, alla dodicesima partita tra le mura amiche i lombardi si fermano). Il Figline batte sul Lario il Como (0-2) mentre il Lecco compie l’impresa di giornata andando a vincere sul campo del Foligno: scoppiettante 2-3 con baby Galli sugli scudi (doppietta per lui). Pareggi tra Monza e Perugia (0-0) e tra Sorrento e Lumezzane (2-2); nei bassifondi della classifica, invece, importanti affermazioni di Pro Patria e Pergocrema che in scontri diretti hanno la meglio rispettivamente su Paganese (2-1) e Viareggio (2-0). Nella classifica marcatori resta leader Le Noci che raggiunge quota 14 gol (Motta insegue distanziato di una lunghezza).

Nel Girone B, la corazzata Hellas Verona continua nella sua marcia trionfale: battuto al Bentegodi il Ravenna (2-1) e vantaggio sul Pescara portato a +6 in virtù del pareggio dei biancazzurri ad Andria (1-1). Nelle ultime 3 partite gli scaligeri hanno raccolto 9 punti, oltretutto in scontri diretti (Cosenza, Ternana e Ravenna): un segnale di forza inequivocabile lanciato a tutte le inseguitrici. LA Reggiana non va oltre lo 0-0 interno con il Taranto mentre vincono in trasferta Ternana e Cosenza rispettivamente a Foggia (doppia clamorosa papera del portiere pugliese che fissa il punteggio sul 2-1 per gli umbri) e a Lanciano (vittoria calabrese per 1-0 tra le polemiche rossoneri per un arbitraggio che ha destato qualche perplessità). Scoppiettante 3-3 tra Pescina VdG e Real Marcianise; pareggio per 2-2 tra Potenza e Spal. Il Giulianova batte al Fadini il Portogruaro per 2-1 mentre il Rimini, contestato dai propri tifosi al rientro in Romagna, perde 1-0 a Cava dei Tirreni.
Domenica prossima il campionato osserverà un turno di riposo: appuntamento con la Prima Divisione il 21 Febbraio.

FONTE: IlPallonaro.com


10/02/2010 - 17:04
Garzon: "Fondamentale la continuità" - VIDEO
"Dobbiamo continuare su questa strada, a disposizione c'è una settimana per migliorare e lavorare tranquilli. L'entusiasmo è alto, siamo carichi"

10/02/2010 - 16:13
Pugliese: "Sempre consapevoli della nostra forza" - VIDEO
"Siamo contenti delle tre vittorie consecutive, ma guai a rilassarsi. Le prossime partite vanno affrontate al meglio"

10/02/2010 - 17:06
Sandrà, prima seduta dopo la vittoria col Ravenna
Per Garzon e compagni riscaldamento tecnico, possesso palla, potenza aerobica e partitelle a tema. Differenziato per Cangi e Pugliese, assenti Dalla Bona e Selva

09/02/2010 - 16:19
Giudice Sportivo, una giornata a Francesco Cangi
Il difensore ha rimediato contro il Ravenna la quarta ammonizione stagionale e salterà quindi il match col Potenza. Entra in diffida Pugliese (terza infrazione)

09/02/2010 - 15:14
Spazio interviste alla ripresa degli allenamenti
A disposizione di carta stampata, emittenti televisive e radiofoniche ci saranno il difensore Giuseppe Pugliese ed il centrocampista Stefano Garzon

09/02/2010 - 11:55
Giovanili: cinquine per Berretti e Giovanissimi Nazionali
Triplette per Viviani ed Alba contro Itala San Marco e Portogruaro; nel complesso quattro vittorie e due pareggi nello scorso weekend

FONTE: HellasVerona.it


10/02/2010 17:27
Tedeschi: "Remondina persona straordinaria, è un orso buono"
L'allenatore in seconda dell'Hellas Andrea Tedeschi analizza il momento della squadra e poi spiega il suo rapporto con Remondina: "Restiamo con i piedi per terra, mancano ancora troppe partite anche se siamo consapevoli della nostra forza. Lavorare con Remondina è straordinario: è un orso buono e se la squadra per vincere getta sempre il cuore oltre l'ostacolo è perchè lui ha trasmesso questi valori".

Andrea Tedeschi ha smesso da qualche anno con il calcio giocato e da questa stagione è il vice di Remondina. "Siamo consapevoli della nostra forza. Le ultime vittorie sono state conquistate con il cuore; dobbiamo comunque mantenere i piedi per terra nonostante i sei punti di vantaggio sulla seconda perchè conosciamo le insidie di questo campionato". Il cambio di modulo ha dato una svolta nelle ultime uscite e anche Colombo nè ha beneficiato: "Certamente era una soluzione da prendere in considerazione. Con l'arrivo di un attaccante come Di Gennaro abbiamo avuto la possibilità di sperimentare sul campo quanto sia efficace e anche Corrado ha potuto esprimersi al meglio". Un peccato che arrivi la sosta proprio in questo momento: "Stiamo attraversando un periodo positivo ma una settimana di pausa ci consentirà di recuperare qualche giocatore acciaccato". Il rapporto con Remondina: "Il mister è una persona straordinaria, è un orso buono. E' trasparente, accetta sempre i consigli; se la squadra per vincere getta sempre il cuore oltre l'ostacolo è perchè lui ha trasmesso questi valori".
Alessandro Betteghella

09/02/2010 17:10
Il Verona vola: tutto merito del cambio di modulo
Da quando Remondina ha a disposizione Di Gennaro e Colombo e ha abbandonato il tridente il rendimento della squadra scaligera è decollato. E anche lo spettacolo ne ha beneficiato.
Sembrava di essere su un altro pianeta. attacchi a destra, a sinsitra, aggressione degli spazi, Colombo e Di Gennaro che si scambiavano posizioni e palloni e Rantier, finalmente inserito come seconda punta. Un miracolo? No, semplicemente un cambio di modulo. Da quando il mister scaligero ha avuto a disposizione Francesco Di Gennaro, le cose hanno iniziato a girare in maniera diversa. Remondina ha inserito il nuovo attaccante al fianco di Colombo, ha spostato Berrettoni alle loro spalle e il Verona ha vinto tre gare di fila. E con gli ultimi tre punti è arrivato anche lo spettacolo. Senza contare che nel secondo tempo è stato inserito al fianco di Di Gennaro, Julien Rantier, anche lui felice di aver abbandonato il vecchio modulo per sistemarsi nel più "naturale" ruolo di seconda punta. E i margini di miglioramento, come ha detto Remondina, sono ancora tantissimi.

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]
VITA DA EX: Aimo DIANA dal TORINO al BELLINZONA! Edy REJA torna in ITALIA, guiderà la LAZIO. 'Sandokan' MALESANI torna al 'BINTI' contro il CEO. FORMULA 1: Parla TODT a 3 mesi dall'elezione ai vertici FIA. Presentata la RED BULL. Nei test di Jerez vince... La pioggia. GALLIPOLI CAOS: Dopo il 2 a 2 col GROSSETO la procura indaga e GIANNINI conferma le dimissioni. SUPERBIKE: BIAGGI punta al titolo iridato con l'APRILIA NBA: LOS ANGELES batte SAN ANTONIO senza BRYANT e BYNUM ma con un GASOL in più. I MAGIC schiantano NEW ORLEANS grazie ai 48 punti di VINCE. DALLAS rischia ma vince a casa dei WARRIORS. I KNICKS perdono gara e GALLINARI causa infortunio. DENVER asfalta DALLAS, CAVS alla 12esima vittoria di fila. LAZIO CAOS: Il presidente e la società biancazzurra presi di mira dai tifosi a Formello. RUGBY 6 NAZIONI: MALLET studia novità per battere l'INGHILTERRA. OLIMPIADI INVERNALI meno allegre: La squadra giamaicana di bob ha dato forfait. SCHWARZENEGGER farà il tedoforo. PREMIER LEAGUE: ROBINHO contro il 'MANCIO' ma intanto il CITY batte il BOLTON- È crisi anche in casa WEST HAM, chiesta a ZOLA e giocatori la riduzione d'ingaggio. CALCIO SPAGNA: Al varo l'assicurazione 'Anti-Infarto'! CAPELLO 'boccia' l'ITALIA: All'estero si lavora meglio... SI CHIAMA DAN MAGNESS ed è l'inglese campione del mondo di palleggi freestyle. VELA: In Coppa America il vento fa i dispetti! Prima niente ora troppo, si riprova Venerdì... 'OCCHIO' ALLE BESTEMMIE IN CAMPO, d'ora in poi saranno punite con l'espulsione! Valida anche la prova TV.
VITA DA EX: Aimo DIANA dal TORINO al BELLINZONA! Edy REJA torna in ITALIA, guiderà la LAZIO. 'Sandokan' MALESANI torna al 'BINTI' contro il CEO. FORMULA 1: Parla TODT a 3 mesi dall'elezione ai vertici FIA. Presentata la RED BULL. Nei test di Jerez vince... La pioggia. GALLIPOLI CAOS: Dopo il 2 a 2 col GROSSETO la procura indaga e GIANNINI conferma le dimissioni. SUPERBIKE: BIAGGI punta al titolo iridato con l'APRILIA. NBA: LOS ANGELES batte SAN ANTONIO senza BRYANT e BYNUM ma con un GASOL in più. I MAGIC schiantano NEW ORLEANS grazie ai 48 punti di VINCE. DALLAS rischia ma vince a casa dei WARRIORS. I KNICKS perdono gara e GALLINARI causa infortunio. DENVER asfalta DALLAS, CAVS alla 12esima vittoria di fila. LAZIO CAOS: Il presidente e la società biancazzurra presi di mira dai tifosi a Formello. RUGBY 6 NAZIONI: MALLET studia novità per battere l'INGHILTERRA. OLIMPIADI INVERNALI meno allegre: La squadra giamaicana di bob ha dato forfait. SCHWARZENEGGER farà il tedoforo. PREMIER LEAGUE: ROBINHO contro il 'MANCIO' ma intanto il CITY batte il BOLTON- È crisi anche in casa WEST HAM, chiesta a ZOLA e giocatori la riduzione d'ingaggio. CALCIO SPAGNA: Al varo l'assicurazione 'Anti-Infarto'! CAPELLO 'boccia' l'ITALIA: All'estero si lavora meglio... SI CHIAMA DAN MAGNESS ed è l'inglese campione del mondo di palleggi freestyle. VELA: In Coppa America il vento fa i dispetti! Prima niente ora troppo, si riprova Venerdì... 'OCCHIO' ALLE BESTEMMIE IN CAMPO, d'ora in poi saranno punite con l'espulsione! Valida anche la prova TV.
10/02/2010
Il Siena (per ora) non cambia: al Bentegodi con Malesani
Avanti con Alberto Malesani. Almeno, questa è la verità del momento. Ieri Massimo Mezzaroma, da qualche settimana patron del Siena, ha incontrato la squadra intorno alle 15...

FONTE: LArena.it


Denver travolge Dallas. Tutto facile per i Cavs
Si rivede in campo Carmelo Anthony (per 30 minuti) nella più larga vittoria della stagione: i Nuggets si impongono 127-91. LeBron James trascina Cleveland (contro i Nets) alla dodicesima vittoria consecutiva. Stanotte i Raptors affrontano Philadelphia

Doppia amarezza Knicks. Gallo infortunato, match perso
A New York non bastano i 35 punti di Chandler e un vantaggio di 15 nell’ultimo quarto: Sacramento si impone 118-114 nel supplementare. Nella ripresa l'azzurro si fa male all'avambraccio destro in un contatto con Donte Greene e rischia di saltare l'All Star Game

Valencia, troppo vento. Si ritenta venerdì
Il comitato organizzatore della 33esima Coppa America dopo svariati rinviii orari ha deciso di spostare la partenza della prima regata di questa edizione di altri due giorni. Oltre ai nodi anche le onde alte sono un problema. Segui su gazzetta.it immagini e blog

Palleggiando per 48 km negli stadi londinesi
L'inglese Dan Magness, campione del mondo di palleggi freestyle, ha attraversato i cinque impianti più ...

Ecco la nuova Red Bull. Una "limousine" da titolo
Presentata a Jerez, dove sono scattati quattro giorni di test F.1, la monoposto 2010 per Vettel e Webber: è l'evoluzione di quella vincente di un anno fa, ma più lunga e con i segreti sottopelle. "Non ci nascondiamo: siamo forti, l'obiettivo è conquistare il Mondiale"

Jerez, domina la pioggia. Alonso prova con il pieno
Test condizionati dal maltempo: nell'unica finestra asciutta svetta Rosberg, con la Mercedes. Lo spagnolo è 4° a 2 secondi, ma la Ferrari ha girato con molto carico di benzina. Webber si blocca subito con la nuova Red Bull

Il prof Capello boccia l'Italia "Meglio lavorare all'estero"
A Parma per una conferenza, il c.t. della nazionale inglese parla agli studenti universitari: "In Inghilterra e in Spagna ci sono stadi di proprietà dei club, più sicurezza e organizzazione". Poi sul Mondiale: "Spero anch'io di affrontare Lippi in finale"

Povero bob giamaicano. Non sarà a Vancouver
La squadra olimpica caraibica, apparsa dal nulla a Calgary nel 1988 e fonte di ispirazione per un film e vari spot pubblicitari, resta in panchina come successo già a Torino nel 2006. Senza fondi e materiali propri, ci riproverà a Sochi nel 2014

Mallett studia le novità. Dentro Masi e Bortolami
Il c.t. potrebbe ritoccare il XV azzurro per la gara di sabato al Flaminio contro l'Inghilterra. Ad uscire sarà Robertson, autore dell'unica meta italiana con l'Irlanda: "Masi è il più forte trequarti che abbiamo, è giusto che giochi"

Lazio, arriva Reja. Ma c'è contestazione.
A Formello 3 feriti e 5 fermati:la Polizia interviene con i lacrimogeni per evitare l'invasione dell'impianto. Saltato l'allenamento. Trattativa complicata per Reja sbloccata solo oggi pomeriggio e c'è stato anche l'intervento di Alemanno e Fini per convincere il tecnico a scegliere Roma. Edy sta lasciando l'isola croata di Brac: domani arriva

Gasol anima dei Lakers. Orlando ringrazia Carter
I campioni in carica, senza Bryant e Bynum, si affidano allo spagnolo e battono i deludenti San Antonio Spurs. I Magic rimontano New Orleans grazie ai 48 punti di Vince. Dallas si sveglia tardi ma passa comunque in casa dei Warriors. Stasera i Knicks di Gallinari contro Sacramento

Biaggi: "Voglio il titolo". Presentata la sfida Aprilia
Obiettivo Mondiale per Max e la sua moto. "E io non mi tiro indietro .- racconta il pilota -, ma sarà dura perchè qui ci sono sette Case ufficiali e tutte agguerrite". Al suo fianco il britannico Camier, 24 anni. Assente il responsabile dell'attività sportiva Giampiero Sacchi, che si è dimesso

Anomalie in Gallipoli-Grosseto. La procura apre un fascicolo
In troppi hanno puntato sul 2-2 finale. La Federcalcio ha deciso di intervenire dopo la segnalazione dei Monopoli di Stato. Intanto il tecnico Giannini conferma le sue dimissioni: "La situazione è poco chiara, il presidente D'Odorico mi aveva garantito il pagamento degli stipendi"

Todt: "Schumi o Ferrari? Amici, ma scelgo la Fia"
A tre mesi dalla propria elezione alla presidenza della Fia, Jean Todt si racconta a Parigi: "Schumacher è un amico, Mosley una delle persone più intelligenti che abbia conosciuto. Nel caso Briatore le prove c'erano. Bisogna limitare i costi, ma sono contrario al budget cap. E mi sforzerò che le regole siano chiare"

FONTE: Gazzetta.it


VANCOUVER: SCHWARZY TEDOFORO D'ECCEZIONE
Schwarzenegger sarà uno dei tedofori di Vancouver 2010. Venerdì, giorno di inaugurazione delle Olimpiadi Invernali, il governatore della California consegnerà la fiaccola a Sebastian Coe, ex campione olimpico e presidente del Comitato Olimpico di Londra 2012. Tra i partecipanti alla staffetta anche la leggenda dell'hockey sul ghiaccio Wayne Gretzky, tra i più accreditati ad accendere il braciere nella cerimonia d'inaugurazione che si terrà al BC Place Stadium.

SPAGNA: ASSICURAZIONE ANTI-INFARTO PER I TIFOSI
Il Bbva, la banca che sponsorizza la seria A e B spagnole, ha annunciato oggi di avere coperto con una sorta di polizza assicurativa globale 'anti-infartò tutti i tifosi che assistono allo stadio alle partite dei due campionati di Liga. In una nota la banca ha spiegato che l'assicurazione sulla vita coprirà automaticamente tutti gli spettatori che entrino in uno stadio con biglietto o un abbonamento. Sono previsti indennizzi fino a 25mila euro in caso di decesso o invalidità permanenti, per qualsiasi causa, sofferti dai tifosi da un'ora prima fino alla fine della partita. Saranno coperti anche i soci dei club delle varie squadre negli spostamenti più lunghi da e per lo stadio. L'assicurazione entrerà in vigore dal prossimo fine settimana e secondo i calcoli di Bbva coprirà circa 500 mila persone a giornata. La seconda Banca spagnola è sponsor ufficiale della Liga Bbva e della Liga Adelante (la serie B spagnola) dal giugno 2008.

MANCINI SORRIDE, IL CITY STENDE IL BOLTON -VIDEO
Vince il Manchester City targato Roberto Mancini e con i tre punti conquistati contro il Bolton (grazie alle reti di Tevez su rigore e Adebayor) raggiunge momentaneamente il quarto posto a quota 44 a pari punti con il Liverpool. Successo anche per il Fulham che liquida con un secco 3-0 il Burnley (reti di Dan. Murphy, Elm e Zamora) mentre finiscono in parità, 1-1, Portsmouth-Sunderland e Wigan-Stoke City, nella prima parte di gare della 26/a giornata della Premier league. Domani gli altri incontri, tra i quali spicca la sfida tra Aston Villa e United mentre il Chelsea è atteso dall'Everton. Risultati: Portsmouth - Sunderland 1 - 1 Wigan - Stoke City 1 - 1 Manchester City - Bolton 2 - 0 Fulham - Burnley 3 - 0 - Domani: Aston Villa - Manchester United Arsenal - Liverpool West Ham - Birmingham Wolverhampton - Tottenham Everton - Chelsea Blackburn - Hull City.

ROBINHO VS MANCIO: "NON MI HA DATO LIBERTÀ"
Robinho contro Roberto Mancini: dal Brasile la stella del Santos ha accusato il manager del Manchester City di non avergli dato la libertà per esprimersi al meglio. «(Mancini) ha una visione differente del calcio - le parole di Robinho - In Brasile gli allenatori rispettano le caratteristiche dei loro giocatori. Mentre in Europa si gioca con due linee da quattro e agli allenatori non interessa altro. Se sei un attaccante ti chiedono solo di correre». Acquistato dal Manchester City per 35 milioni di euro nel settembre 2008 il brasiliano non si è mai adattato completamente alla Premier League, anche quando era allenato da Mark Hughes. In gennaio è stato ceduto in prestito al Santos con cui ha esordito la settimana scorsa contro il San Paolo segnando la rete decisiva. «Mi sto preparando mentalmente e fisicamente per giocare il migliore mondiale possibile. Ho l'età giusta per dare il meglio di me», ha detto Robinho.

WEST HAM: INGAGGI RIDOTTI PER ZOLA E GIOCATORI
«Dovete ridurre i vostri ingaggi. O sarà una catastrofe». È la richiesta che David Sullivan, uno dei due proprietari del West Ham, rivolgerà ai giocatori. La società deve fare i conti con debiti per 110 milioni di sterline. «Chideremo a tutti, nel club, di ridurre volontariamente il proprio salario», dice Sullivan alla BBC. Il discorso riguarda anche il manager Gianfranco Zola. «Gianfranco è ben pagato. Penso che tutti i manager in Premier League siano strapagati. Ovunque si guardi, c'è un eccesso. Tutti sono strapagati per il lavoro che svolgono. Il club paga spese per 110 telefoni cellulari e figure secondarie in società girano con Blackberry e cose simili», dice Sullivan, che ha da poco rilevato la società londinese con il socio David Gold. La coppia di imprenditori ha soffiato il West Ham a Massimo Cellino, presidente del Cagliari. I nuovi proprietari hanno rilevato il 50% del pacchetto azionario degli 'hammers'. «Non posso credere ai contratti che ho ereditato -prosegue Sullivan-. Il club è nel caos e dobbiamo rimanere uniti. Se retrocediamo, non riesco nemmeno ad immaginare la situazione. Sarà una catastrofe».

FONTE: Leggo.it


08 febbraio 2010 - 18:36
Calcio : il Torino cede in prestito Diana al Bellinzona
L’Associazione calcio Bellinzona – che milita nella massima categoria elvetica – ha ricevuto in prestito dal Torino l’esterno destro Aimo Diana. Il 32enne porterà la maglia granata fino al termine della stagione.
In carriera il bresciano ha disputato oltre 300 gare nella Serie A italiana, difendendo i colori di Verona, Parma e Brescia. Dal 2008 gioca nel Torino. Con la nazionale azzurra ha disputato 14 partite.

«È un acquisto importate che va ad aggiungersi a quelli portati a termine durante la pausa. Ora dovremo convertire in punti gli sforzi profusi a livello di mercato. La società continua a credere nella salvezza», ha dichiarato il direttore sportivo Marco Degennaro.

Tornato in Super League nel maggio del 2008, dopo 18 anni di assenza, l’AC Bellinzona si trova attualmente al penultimo posto della classifica.

FONTE: SwissInfo.ch e agenzie


La nuova regola
BESTEMMIE PUNITE CON L’ESPULSIONE O LA PROVA TV
Nuove norme della Federcalcio contro le bestemmie in campo. D’ora in poi l’arbitro punirà con il cartellino rosso gli eventuali trasgressori. Possibile anche il ricorso alla prova televisiva per punire i bestemmiatori.

FONTE: DNews.eu
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






Daniele VERDE commenta la doppietta contro l'AVELLINO

HELLAS VERONA 3-1 AVELLINO

Wallpapers gallery