HELLAS VERONA 2-2 POTENZA: Un pareggio che, nonostante tutto, vale una vittoria! ...E che sia l'anno 'giusto' lo si vede anche da gare come questa.

Pubblicato da andrea smarso lunedì 22 febbraio 2010 23:23, vedi , , , , , , , , | Nessun commento



PERCHÈ BISOGNA VEDERE IL BICCHIERE MEZZO PIENO:
- Perchè l'HELLAS è riuscito a 'raddrizzare' al 95° una partita persa con un giocatore (CIOTOLA) che in rarissime occasioni è stato protagonista in questa stagione.
- Perchè senza CANGI e COLOMBO, sostituiti da un RANTIER ancora alla ricerca di sè stesso (clamorosa, per uno come lui, l'indecisione che davanti a DELLA CORTE gli ha fatto mancare un gol già fatto) ed un CAMPAGNA che, con tutta la buona volontà, la prospettiva e l'entusiasmo che pure possiede, non può essere il perfetto rimpiazzo di un terzino destro navigato e completo, di motivi per 'temere' il POTENZA ce n'era più d'uno...
- Perchè se è vero che il POTENZA sembra l'ultima delle derelitte e lavora in un clima societario e sportivo che forse peggio non potrebbe essere s'è presentato al 'Binti' con 9 uomini (ed in certe occasioni anche 10) dietro la linea della palla a difendere con le unghie e con i denti uno 0 a 0 che i lucani avrebbero firmato in bianco prima della gara. Giocare contro squadre così non è mai semplice, nemmeno avendo in campo RONALDINHO dietro a ROONEY e DROGBA (figuriamoci se lo potrebbe essere stato per BERRETTONI, DI GENNARO e RANTIER)... Buon profeta fu COLOMBO che disse più o meno «Occhio perchè se non si passa in vantaggio presto poi, col passare dei minuti, sarà sempre più difficile».
- Perchè dopo aver subito il pareggio immediato e poco dopo anche lo svantaggio con 2 errori grossolani della difesa (che è e rimane la migliore del Girone) ci vuole una bella forza mentale per provarci fino all'ultimo e riuscire a mettere in pari una partita che pareva stregata: i rossoblù hanno fatto 3 tiri in porta in tutta la gara prendendo una traversa (nel primo tempo dopo la smanacciata di RAFAEL) e realizzando due gol.
- Perchè forse pareva di giocare pure contro il destino visto che il portiere avversario DELLA CORTE ed il centravanti kosovaro MURATI erano stati acquistati in settimana (l'attaccante era addirittura in dubbio per problemi di transfer internazionale arrivato poi sul fil di lana).
- Perchè ora il vantaggio sulle seconde (TERNANA e PESCARA) è di 7 punti e rimane da giocare una partita in meno! Forse il VERONA poteva ammazzare il campionato vincendo ma visto e considerato che se il POTENZA avesse vinto non avrebbe rubato nulla...

Se vi pare poco... Ecco perchè, mai come oggi, non si può non salutare un incredibile pareggio come una vittoria: l'anno 'buono' si vede anche da episodi come questi ;o) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

...E PERCHÈ EZIOLINO CAPUANO SI VESTE COME UN GANGSTER DELLA CHICAGO ANNI '20? Boh... Ma non si può dire che il vulcanico allenatore lucano non sappia schierare i suoi al meglio! Prova di sicuro carattere del POTENZA in casa della capolista... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Verona 2-2 Potenza in aggiornamento

[DICONO]
REMONDINA polemico con gli avversari che hanno fatto quello che dovevano fare essendo inferiori tecnicamente e trovandosi in casa della capolista: ostruzionismo e perdite di tempo in tutti i modi «E' un punto guadagnato, non abbiamo fatto una buona gara, ne siamo consapevoli. Abbiamo giocato contro una squadra che si è chiusa bene e ci ha concesso davvero pochissimo. Mi ha dato però fastidio il tentativo da parte degli avversari di non far giocare la partita continuando a perdere tempo: è vero che l'arbitro ha fatto recuperare sei minuti, ma vista come è andata la gara potevano essere anche dieci. Noi ci prendiamo i nostri demeriti, ma è difficile giocare contro una squadra che fa ostruzionismo non permettendoti di giocare; l'arbitro inoltre non ha aiutato la squadra che voleva giocare a calcio» (CalcioMercato.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
GALIGANI, il Direttore Generale dei rossoblù, contento della prestazione del suo POTENZA, un po' meno per le multe che alla società toccherà pagare a causa delle intemperanza di qualche tifoso lucano «Grande plauso alla squadra e al tecnico per la prestazione splendida fatta oggi al cospetto della capolista. Un grande ringraziamento anche ai nostri tifosi così numerosi. Unico neo il comportamento di qualche persona che con l’esplosione di petardi, ha dato una pessima immagine di Potenza oltre che provocare un forte danno economico in quanto ci sarà una forte multa di sicuro. E di questi tempi e tutti i sacrifici che si stanno facendo è davvero un peccato» (PotenzaSportClub.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]


Anche RANTIER cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno «Il mio è un mezzo sorriso, sono felice per la rete ma viste le dinamiche del match il pari va bene. Sull'1-0 potevamo gestire meglio la partita, con maggiore attenzione. Gli avversari erano molto chiusi, era difficile giocare specie nel primo tempo. Una volta sbloccato il risultato sono arrivati due gol lucani in pochissimi minuti. Sul raddoppio credo ci fosse un'irregolarità subìta da Comazzi, ma non diamo spazio ad alibi. Bravi a pareggiare alla fine» ...Ma non cerca scuse: «Abbiamo tanta rabbia dentro, non siamo entrati in partita. E' stata evidenziata disorganizzazione, è un peccato trovare il gol e poi prenderne due». Poi spiega la clamorosa occasione fallita nei primi 45 minuti «Quello del primo tempo era una sorta di rigore in movimento, ho scelto di piazzarlo ma il portiere è rimasto in piedi fino all'ultimo. Dovevo tirare forte, poi è stato bravo l'estremo difensore rossoblù» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
Per l'esordiente potentino MURATI gol con dedica «Dedico il gol ai nostri straordinari tifosi che non credevo arrivassero così tanti fin qui. Abbiamo giocato una grande partita contro un fortissimo avversario che è primo in classifica e avremmo meritato di vincere. Per me che sono all’esordio è stata una gioia doppia che però si è bloccata in piano recupero. Ma ho trovato una squadra viva che lotta e lotterà fino alla fine» (PotenzaSportClub.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
Eziolino CAPUANO, allenatore del POTENZA, ha visto un'altra partita rispetto al suo omologo gialloblù (ma ci stà, è il gioco dei ruoli...) e se la prende con l'arbitro che, a suo dire, ha regalato al VERONA il vantaggio e forse anche il pareggio «Venire a Verona e giocare così penso che non sia da tutti: siamo andati in svantaggio nel nostro miglior momento su un goal con la palla che non era entrata; attraverso cambi che si sono poi rivelati azzeccatissimi siamo andati meritatamente in vantaggio. Purtroppo come è capitato altre volte abbiamo subito goal ad un niente dal termine. Sarei contento anche se avessimo perso, sono orgoglioso della città che rappresento, abbiamo fatto una grande prestazione, con decisioni arbitrali molto discutibili. Noi fino all'ultimo respiro saremo sempre presenti» (CalcioMercato.com) ...Parla addirittura di 'lezione di calcio alla capolista'! «Abbiamo disputato semplicemente una partita quasi perfetta, dando lezioni di calcio in casa della capolista. Dispiace perché è la settima volta che prendiamo gol in pieno recupero ma è l’ennesima prestazione all’altezza, come del resto abbiamo sempre fatto tranne in qualche rara occasione» (PotenzaSportClub.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Radiografia del Gol gialloblù 2009/2010
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
CECCARELLI2-68
SELVA42511
BERRETTONI92314
COLOMBO62311
RANTIER52310
CIOTOLA15-217
DI GENNARO6-28
PENSALFINI1-23
RUSSO1-23
FARIAS82111
ANSELMI1-12
CANGI1-12
GOMEZ TALEB23-5
GARZON31-4
MASSONI-1-1
BURATO2--2
DIANDA1--1
SIBILANO1--1
SCAPINI1--1
VIVIANI1--1
GUCCIONE1--1

Anche il 'nuovo' portiere del POTENZA, DELLA CORTE, grande protagonista con i suoi interventi decisivi, ha dubbi sui gol scaligeri «Pensavamo sinceramente di avercela fatta Personalmente sono soddisfatto del mio esordio. Mi dispiace per i due gol che sono stati molto particolari. Il primo secondo me non era entrato, mentre il secondo è stato incredibile: ha calciato dalla linea di fondo e secondo me ha sbagliato perché la voleva mettere in mezzo ed invece ha preso una traettoria impossibile. E comunque anche lì non so se aveva varcato la linea. Mi dispiace per i tifosi che sono venuti in tanti fin qui. Voglio ringraziare pubblicamente il mister Capuano e il direttore Galigani che mi hanno dato questa possibilità di riprendere l’attività visto che ero fermo e spero di ripagare la loro fiducia ancora con prestazioni all’altezza» (PotenzaSportClub.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
L'allenatore scaligero REMONDINA cerca di spiegare il mezzo passo falso di ieri «Rantier, Di Gennaro e Russo hanno avuto occasioni clamorose, solitamente l'intensità di gioco era maggiore, come la pressione sull'avversario. Forse abbiamo pagato il fatto di giocare ad una sola metà campo. Sono contento che abbiano segnato Rantier, che nel primo tempo aveva fallito un'opportunità importante, e Ciotola, autore di un gol determinante. Bisogna cambiare atteggiamento e riuscire a superare le difficoltà» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
Il centrocampista rossoblù EVANGELISTI entusiasta della prestazione dei suoi ed insieme rammaricato per i 2 punti persi «Peccato perché oramai era fatta, i tre punti erano conquistati. La gara soprattutto nel secondo tempo l’abbiamo fatta noi e avremmo meritato la vittoria e sinceramente coi nostri tifosi lì ad esultare sarebbe stato fantastico. Ma purtroppo sull’ultimo pallone siamo stati puniti oltremodo. Questo punto però lo prendiamo come grande stimolo e fiducia nei nostri mezzi, perché da oggi comincia un altro campionato. Possiamo farcela a raggiungere la salvezza, continuando a lavorare così e giocando in questo modo» (PotenzaSportClub.com)
L'Amministratore Unico del POTENZA S.C, ARCIERI ringrazia il patròn MARTINELLI «Voglio ringraziare innanzitutto il presidente del Verona per la splendida accoglienza ricevuta, degna di una grande società come l’Hellas Verona che senza dubbi merita altre categorie. Un ringraziamento poi ai nostri tifosi per l’attaccamento dimostrato seguendo la squadra numerosissimi in questa lunga trasferta. Spero che ora anche il Viviani si riempi domenica col Lanciano, abbasseremo i prezzi dei biglietti proprio perché abbiamo bisogno ora del calore del nostro pubblico» (PotenzaSportClub.com) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

[ALTRE NEWS]
LEGA PRO GIRONE B 24esima Giornata: Risultati e classifica.
IL CASMS DISPONE LIMITAZIONI PER ANDRIA-HELLAS: 25esima di Campionato: La vendita dei biglietti è riservata ai soli residenti nella provincia di Bari ed il biglietto è (ovviamente) incedibile... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

EUROPA LEAGUE, QUANDO SCAPPA... SCAPPA! E un tifoso del BILBAO l'ha fatta sui tifosi avversari!Real Madrid-Villarreal 6-2 highlights

[IN BREVE]
'SPECIAL ONE' 'stò giro la combina grossa: Gesto delle manette tutto da interpretare (lui l'ha spiegato con un poco convincente 'non perdo nemmeno se mi arrestano') che paga con 3 giornate di squalifica e 40mila Euro di multa! Giusto così, MOU mi è quasi simpatico per quel suo essere 'vero' (a modo suo) in un mondo 'finto' come quello del calcio ma deve capire che i suoi gesti vengono visti e analizzati anche da gente che non fa 100 con la testa e le conseguenze potrebbero essere pericolose...
NBA: CAVS che succede? Terza sconfitta per CLEVELAND contro ORLANDO. DETROIT batte SAN ANTONIO.
OLIMPIADI INVERNALI: Altra brutta giornata per gli azzurri a Vancouver! Nella 30 kilometri di fondo DI CENTA chiude 12° PILLER COTTRER 14°. 'Delusione' anche per FABRIS che, crollato nei 5000, nei 1500 di Pattinaggio Velocità, il vicentino finisce 10°. Dopo lo splendido bronzo nello short-track, Arianna FONTANA non ripete il 'miracolo' nei 1500...
VOLLEY A1: La MARMI LANZA vince anche a LATINA! +10 su PERUGIA e playoff sempre più alla portata...
EUROPA LEAGUE, QUANDO SCAPPA... SCAPPA! E un tifoso del BILBAO l'ha fatta sui tifosi avversari!
LIGA SPAGNOLA: Il REAL 'sotterra' il VILLAREAL al Bernabeu, 6 a 2 il finale!
BASKET: SIENA batte BOLOGNA e per la seconda volta consecutiva vince la Coppa Italia [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

GIOCO PRONOSTICI:
MISTER LOYAL sorprende tutti e con 9 punti becca la palma di migliore dela 24esima giornata (ma occhio alle doppie giocate perchè il prossimo che mi fa uno 'scherzetto' così becca punti di penalità...) Al secondo posto io, ALE90HVR, BRUNI e GABRI. Male LUCKY, BLACK e sopratutto BRIDGET che con un solo punto si laurea Sfigadona di oggi! (Poverina c'ha pure l'influenza... Non l'ha presa bene! Guarisci presto...)

In classifica generale perdura la fuga di MARTINO verso la vittoria finale e POSE al secondo posto è stato agganciato da MISTER LOYAL. In coda GEDE lascia l'ultima piazza a BLACK ed insegue LUCKY ad un solo punto [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CLASSIFICA DI GIORNATA
9 - Mister Loyal
8 - Ale90hvr, Bruni, Gabri, Smarso
7 - Pose
6 - Robroy
4 - Gede, Martino
3 - Lucky
2 - Black
1 - Bridget

CLASSIFICA GENERALE
120 - Martino
104 - Mister Loyal, Pose
103 - Ale90hvr
099 - Bruni
096 - Bridget
094 - Smarso
093 - Gabri
089 - Robroy
086 - Lucky
085 - Gede
083 - Black

CLASSIFICA PRECEDENTE
116 - Martino
097 - Pose
095 - Ale90hvr, Bridget, Mister Loyal
091 - Bruni
086 - Smarso
085 - Gabri
083 - Lucky, Robroy
081 - Black, Gede

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)





Lunedì 22 Febbraio 2010
Campagna, una voce nel deserto. Garzon naufraga
RAFAEL 6
Incolpevole sui gol.
CAMPAGNA 6
Tra i migliori del Verona in una giornata no collettiva.
ANSELMI 5,5
Sempre lento e impacciato.
CECCARELLI 5,5
Troppa confusione. Esce per un risentimento (dal 60’ COMAZZI 5,5: forse strattonato sul secondo gol del Potenza. Comunque ingenuo).
PUGLIESE 5,5
Meno brillante del solito.
RUSSO 5
Inesistente. La sua peggiore prestazione in gialloblù.
ESPOSITO 5
Non trova la posizione.
GARZON 5
Non ha riferimenti e naufraga (dal 60’ PENSALFINI 5: entra e non incide. In più fallisce un gol pazzesco).
BERRETTONI 5
Pesta i piedi a Esposito e non crea nulla.
DI GENNARO 5,5
Manca la sua solita zampata vincente.
RANTIER 5,5
Gioca al posto di Colombo. Evanescente e impreciso. Regolare il gol dell’1-0 (dal 76’ CIOTOLA 6: toglie le castagne del fuoco a Remondina). (G.Vig./ass)

Lunedì 22 Febbraio 2010
Hellas, un pareggio preso per la coda
Il Potenza, ultimo, fa soffrire la capolista: Ciotola al 95’ evita il ko. Ma la classifica sorride
di Gianluca Vighini
VERONA - La prima cosa incredibile è che l’Hellas ha rischiato di perdere in casa con l’ultima. La seconda è che, nonostante un pareggio acciuffato al 95’, i gialloblù hanno incrementato il vantaggio sulle seconde: ora a sette lunghezze dietro. La verità è che il Verona ha sbagliato il match-point, fallendo il ko che poteva ammazzare il campionato.

Merito di un Potenza, sceso al Bentegodi con le valigie piene di problemi e uno spogliatoio vulcanico («L’ultimo dei nostri problemi è che non arrivano gli stipendi....», ha detto Ezio Capuano, mister lucano a fine partita), ma capace di sistemarsi perfettamente in campo, di creare una melassa attorno all’Hellas, chiudendo ogni sbocco in avanti, ma in grado soprattutto di capire quando era arrivato il momento di colpire i gialloblù in evidente difficoltà. Il Verona comanda il gioco per tutto il primo tempo, battendo una valanga di calci d’angolo, ma non riuscendo mai a pungere. Remondina rinuncia a Colombo, fermo per un risentimento muscolare accusato a poche ore dal match, ma non rinuncia al nuovo modulo. Così è Rantier che affianca Di Gennaro in avanti, Berrettoni continua a fare il trequartista, Garzon resta titolare con Pensalfini in panchina.

Tanto gioco, poche idee e soprattutto gol incredibili sbagliati a due passi dal portiere. Forza di dai e dai, comunque, arriva il gol. E’ Rantier che stavolta sceglie la forza a discapito della precisione a centrare prima la traversa e poi a segnare. Gol, non gol, contestato dal Potenza. Ma le immagini confermeranno che la rete è regolare. A questo punto l’Hellas esce dal match.
Il Potenza pareggia con Catania che segna di testa su corner di Evangelisti. E poco dopo Murati firma il sorpasso Gli ultimi minuti sono un assalto. Disordinato, ma alla fine efficace. Ciotola evita il clamoroso ko al 95’. «Forse il peggior Verona della stagione», sbotta alla fine Remondina. (ass)

FONTE: Leggo.it


Remondina
«Bene nel finale ma ci vuole più attenzione»
«Non abbiamo fatto bene se non nel finale». Non cerca alibi Gian Marco Remondina, sa bene quanto di meglio possa fare la sua squadra. «Rantier, Di Gennaro e Russo hanno avuto occasioni clamorose – spiega - solitamente l’intensità di gioco che esprimiamo è maggiore, come la pressione sull’avversario. Forse abbiamo pagato il fatto di giocare in una sola metà campo. Il Potenza - prosegue il tecnico - ha fatto un gioco ostruzionistico ma me l’aspettavo.

Sul 2-1 c’era un fallo su Comazzi». Nelle prossime sfide servirà più determinazione per non sprecare il cospicuo vantaggio sulle inseguitrici: «Assolutamente sì, l'equilibrio è notevole, già ad Andria troveremo un clima diverso. Bisogna cambiare atteggiamento e riuscire a superare le difficoltà come abbiamo già saputo fare in passato». Rantier è contento a metà: «Sono felice per la mia rete ma sull'1-0 potevamo gestire meglio la partita, con maggiore attenzione. Gli avversari erano molto chiusi, era difficile giocare specie nel primo tempo». (M.A.)

Le pagelle
6_ Dario Campagna è il migliore Chiamato a sostituire lo squalificato Cangi il novarese si propone con continuità in avanti e non sbaglia dietro.
5,5_Rafael Incerto in entrambe le reti del Potenza.
5,5_Anselmi Si fa ammonire e salterà la prossima ad Andria.
6_Ceccarelli Costretto ad uscire per una noia muscolare al 60’ in precedenza non commette sbavature. Senza di lui la squadra piglia due gol e non è un caso.
5,5_ Comazzi Non entra col passo giusto, soffre gli attacchi lucani. Sulla rete del 2- 1 forse subisce fallo da Murati. Ci sarà bisogno di lui domenica prossima.
5,5_Pugliese 5,5 La partita meno bella da quando è a Verona. Incide poco.
5_Russo 5 Centra un palo (in fuorigioco) ma non si vede quasi mai. Un blackout, si spera, momentaneo.
5,5_ Esposito Un direttore d’orchestra appannato, e la banda stecca.
5,5_Garzon Corre tanto ma dà l’i m p re ss i o n e di girare a vuoto, fa bene Remondina a sostituirlo.
5,5_Pensalfini Perde l’uomo sul gol di Catania, da lui ci si aspetta qualcosa di meglio. 6_Berrettoni A lungo evanescente ma i due gol nascono dai suoi suggerimenti. Decisivo sempre.
5,5_ Di Gennaro 5,5 Fatica senza Colombo a fianco.
6_Rantier Divora un gol nel primo tempo ma si rifà con la rete dell’1 - 0.
6_Ciotola Entra e cerca in tutti i modi la rete, fino a trovarla _M.A.

BENTEGODI
Per l’Hellas un pari brutto ma utile
SOFFERTO 2-2 COL POTENZA, MA I GIALLOBLÙ ALLUNGANO IN TESTA: +7 SUL PESCARA KO A TERNI
Minuti di recupero. Gli scaligeri vanno sotto poi Ciotola sigilla il risultato al ‘95

Hellas Verona 2 Potenza 2

Hellas Verona (4 - 3 -1 -2 ) Rafael; Campagna, Anselmi, Ceccarelli (60' Comazzi), Pugliese; Russo, Esposito, Garzon (60’ Pensalfini); Berrettoni; Di Gennaro, Rantier (76’ Ci o to l a ) . All. Remondina

Potenza ( 3- 5-2) Della Corte; Di Fatta, Taccola, Langella; Frezza, Berardi, De Simone (77’ Prisco), Profeta (74’ Iraci), Evangelisti; Catania, Magliocco (46’ Murati). All. Capuano

MARCATORI 71’ Rantier, 77’ Catania, 81’ Murati, 95’ Ciotola

Mattia Avesani Verona
Gioca male, merita la sconfitta, pareggia in extremis con l’ultima in classifica e guadagna comunque un punto sulla seconda. L’Hellas meno bello della stagione allunga a più sette sul Pescara battuto dallaTernana di fronte a 13500 spettatori che si attendono qualcosa di diverso dopo le tre vittorie consecutive. Il Potenza, invece, fa vedere i sorci verdi ai gialloblù, nel finale passa in vantaggio e già pregusta una risalita in classifica ma viene raggiunta dal gol di Ciotola al 95’.

La gara
Il Verona scende in campo senza Colombo, un risentimento muscolare lo taglia fuori dalla gara. Così in avanti è Rantier a fare da spalla a Di Gennaro, ma il campano soffre l’assenza del compagno di reparto. Garzon è confermato a centrocampo al posto di Pensalfini. Il 3-5-2 dei lucani vede in avanti Catania eMagliocco. Tra i pali viene subito spedito il nuovo acquisto Della Corte. Partita scialba all’inizio, dopo 18 minuti la barriere devia sopra la treversa una punizione di Rantier. Al 19’ Anselmi, diffidato, si fa ammonire. Spara a salve Berrettoni poco dopo su una ribattuta. L’ac ut o prova a offrirlo Di Gennaro che al 37’centra il palo di testa. Rantier ha fame di gol e se lo mangia alla grande allo scadere del tempo: solo a centro area liberato da Pugliese effettua un tiretto sul quale Della Corte fa bella figura con poco. Il palo salva l’Hellas in avvio di ripresa, il Potenza crede nel colpaccio e fa bene contro un Verona molle, che però trova il vantaggio.

Berrettoni al 71’ dalla sinistra mette dietro per l’accorrente Rantier la cui conclusione perentoria sbatte sotto la traversa e supera di pocola linea. L’arbitro assegna la rete, e fa bene. È fatta, si pensa al Bentegodi e Di Gennaro va vicino al due. Il peggio deve ancora venire. Al 77’ Catania lasciato solo indovina il colpo di testa su corner dell’1-1. Ok, pareggio giusto, pensi. No, quattro minuti dopo sempre Murati inventa un pallonetto dal limite che beffa Rafael. Vabbè, ce la siamo meritata la sconfitta, si riflette allo stadio. Invece Ciotola conferma che il calcio è spietato e ha sempre ragione chi segna, non chi gioca meglio. Così dopo aver fallito il 2- 2 calciando debolmente tra le braccia del portiere avversario, sempre su ispirazione di Berrettoni dalla destra infila il pari all’ultima occasione utile per la gioia dei presenti e lo scorno del Potenza. Il Verona ringrazia la Ternana che sconfigge il Pescara e balza comunque al secondo posto alla pari degli abruzzesi ed è grata a Cosenza e Reggiana che impattano 1-1. Serve in ogni caso un esame di coscienza: è andata bene ma il campionato, giocando così, alla lunga non si può certo vincere.

FONTE: DNews.it


Potenza, 21 febbraio 2010
Capuano:"Lezione di calcio in casa della capolista"
Capuano:”Abbiamo disputato semplicemente una partita quasi perfetta, dando lezioni di calcio in casa della capolista. Dispiace perché è la settima volta che prendiamo gol in pieno recupero ma è l’ennesima prestazione all’altezza, come del resto abbiamo sempre fatto tranne in qualche rara occasione. Dovremmo avere ben altra classifica e comunque non c’è che fare gli elogi a questa squadra che tra mille difficoltà sta portando alla grande il nome di Potenza in giro per l’Italia. Altri al nostro posto avrebbero abbandonato o avuto 10 punti in classifica. Noi siamo qui e oggi abbiamo dimostrato ancora una volta che fino all’ultimo daremo l’anima per questa città e questi colori, per salvarci e vincere il nostro campionato. Avremmo voluto regalare una vittoria incredibile ai nostri incredibili tifosi che ci hanno seguito in massa a 1000 chilometri di distanza e per poco non ci siamo riusciti. Ma devono essere fieri di questa squadra e ci devono stare vicini per raggiungere insieme una meta storica.”

Potenza, 21 febbraio 2010
Murati:"Gol dedicato ai nostri tifosi"
Murati:”Dedico il gol ai nostri straordinari tifosi che non credevo arrivassero così tanti fin qui. Abbiamo giocato una grande partita contro un fortissimo avversario che è primo in classifica e avremmo meritato di vincere. Per me che sono all’esordio è stata una gioia doppia che però si è bloccata in piano recupero. Ma ho trovato una squadra viva che lotta e lotterà fino alla fine.”

Potenza, 21 febbraio 2010
Evangelisti:"Punto come grande stimolo e fiducia"
Evangelisti:”Peccato perché oramai era fatta, i tre punti erano conquistati. La gara soprattutto nel secondo tempo l’abbiamo fatta noi e avremmo meritato la vittoria e sinceramente coi nostri tifosi lì ad esultare sarebbe stato fantastico. Ma purtroppo sull’ultimo pallone siamo stati puniti oltremodo. Questo punto però lo prendiamo come grande stimolo e fiducia nei nostri mezzi, perché da oggi comincia un altro campionato. Possiamo farcela a raggiungere la salvezza, continuando a lavorare così e giocando in questo modo.”

Potenza, 21 febbraio 2010
Della Corte:"Pensavamo di avercela fatta"
Della Corte:”Pensavamo sinceramente di avercela fatta Personalmente sono soddisfatto del mio esordio. Mi dispiace per i due gol che sono stati molto particolari. Il primo secondo me non era entrato, mentre il secondo è stato incredibile: ha calciato dalla linea di fondo e secondo me ha sbagliato perché la voleva mettere in mezzo ed invece ha preso una traettoria impossibile. E comunque anche lì non so se aveva varcato la linea. Mi dispiace per i tifosi che sono venuti in tanti fin qui. Voglio ringraziare pubblicamente il mister Capuano e il direttore Galigani che mi hanno dato questa possibilità di riprendere l’attività visto che ero fermo e spero di ripagare la loro fiducia ancora con prestazioni all’altezza.”

Potenza, 21 febbraio 2010
Arcieri:"Ringrazio il presidente del Verona"
Arcieri:”Voglio ringraziare innanzitutto il presidente del Verona per la splendida accoglienza ricevuta, degna di una grande società come l’Hellas Verona che senza dubbi merita altre categorie. Un ringraziamento poi ai nostri tifosi per l’attaccamento dimostrato seguendo la squadra numerosissimi in questa lunga trasferta. Spero che ora anche il Viviani si riempi domenica col Lanciano, abbasseremo i prezzi dei biglietti proprio perché abbiamo bisogno ora del calore del nostro pubblico.”

Potenza, 21 febbraio 2010
Galigani:"Unico neo l'esplosione dei petardi"
Galigani:”Grande plauso alla squadra e al tecnico per la prestazione splendida fatta oggi al cospetto della capolista. Un grande ringraziamento anche ai nostri tifosi così numerosi. Unico neo il comportamento di qualche persona che con l’esplosione di petardi, ha dato una pessima immagine di Potenza oltre che provocare un forte danno economico in quanto ci sarà una forte multa di sicuro. E di questi tempi e tutti i sacrifici che si stanno facendo è davvero un peccato.”

HELLAS VERONA-POTENZA 2-2
Ennesima beffa per i rossoblù, raggiunti al 95' dopo aver condotto una gara impeccabile sul difficilissimo campo della capolista. Dopo il vantaggio degli scaligeri ad un quarto d'ora dal termine, le reti dell'esordiente Murati e di Catania avevavo portato in vantaggio il Potenza. Comunque un punto d'oro per il Potenza che aggancia il penultimo posto in classifica

Potenza, 21 febbraio 2010
H.Verona - Potenza 2-2 I tabellini
Altra grande prestazione e grande impresa sfiorata. Sul campo della capolista i rossoblu sono stati raggiunti solo al 94° dopo aver recuperato e superato meritatamente i padroni di casa. I gol di Catania e dell’ultimo arrivato Murati avevano ammutolito i 15.000 presenti. Nonostante tutto però si è vista una grande razione che da molta fiducia per il raggiungimento dell’obiettivo salvezza. Obbligo domenica fare tre punti al Viviani magari con una grande cornice di pubblico.

Ecco il tabellino della gara:
HELLAS VERONA:
Rafael, Campagna, Pugliese, Esposito, Ceccarelli(dal 60°Pensalfini), Anselmi, Garzon(dal 60°Comazzi), Russo, Rantier(dal 75°Ciotola), Berrettoni, Di Gennaro.
A disp. Ingrassia, Bertolucci, Burato, Farias.
All. Remondina

POTENZA:
Della Corte, Di Fatta, Langella, Berardi, Taccola, Profeta(dal 74°Iraci), Frezza, De Simone(dal 75°Prisco), Magliocco(dal 46° Murati), Catania, Evangelisti.
A disp. Di Matteo, Porcaro, Barbato, Nappello.
All.Captano

Reti:Rantier al 71°, Catania al 78°, Murati all’81°, Ciotola al 94°.
Ammoniti: Profeta, Campagna, Anselmi, Berrettoni.
Arbitro: Carbone di Napoli.
Assistenti: Sig.ri Marchesi e Liturco.

FONTE: PotenzaSportClub.it


18:39 del 21 febbraio
Verona-Potenza Le voci dallo spogliatoio
Termina 2-2 il match tra la capolista Verona e l'ultima in classifica, il Potenza. Il primo tempo vede la squadra di Capuano chiudersi in difesa senza lasciare spazi ai padroni di casa. Nel Verona si fa sentire l'assenza di Colombo davanti, Rantier e Berrettoni non riescono a creare azioni pericolose, ma a guadagnare solo calci d'angolo: ben dodici solo nel primo tempo. Non costruisce nulla il Potenza, sono invece tre le occasioni da segnalare per il Verona: al 32' Di Gennaro è bravo a tagliare sul primo palo ed a calciare in porta un cross di Rantier, sul quale si salva però Della Corte chiudendo lo specchio.

Al 38' è invece Russo che di testa coglie il palo su punizione dalla destra di Esposito. Allo scadere della prima frazione di gara Rantier servito da Pugliese si trova da solo davanti al portiere, ma calcia debolmente consentendo all'estremo difensore avversario di parare. Si decide così tutto nella ripresa: al 71' Rantier segna il goal del vantaggio questa volta calciando di potenza. Appena sei minuti dopo, sulla battuta di un calcio d'angolo, il Potenza trova il goal del pareggio con Murati che stacca di testa tutto solo ed indisturbato al centro dell'area. Passano altri tre minuti e ancora Murati raccoglie un corto passaggio all'indietro di Comazzi, forse spinto dallo stesso giocatore, e beffa Rafael fuori dai pali con un pallonetto. Sembra che il Potenza sia riuscito nell'impresa, ma per il Verona salva il risultato Ciotola, che al 95' insacca un cross dalla destra di Berrettoni permettendo alla capolista di guadagnare un punto in classifica e portarsi a 7 punti dal Pescara caduto a Terni.

VERONA
L'allenatore del Verona, Gianmarco Remondina: 'E' un punto guadagnato, non abbiamo fatto una buona gara, ne siamo consapevoli. Abbiamo giocato contro una squadra che si è chiusa bene e ci ha concesso davvero pochissimo. Mi ha dato però fastidio il tentativo da parte degli avversari di non far giocare la partita continuando a perdere tempo: è vero che l'arbitro ha fatto recuperare sei minuti, ma vista come è andata la gara potevano essere anche dieci. Noi ci prendiamo i nostri demeriti, ma è difficile giocare contro una squadra che fa ostruzionismo non permettendoti di giocare; l'arbitro inoltre non ha aiutato la squadra che voleva giocare a calcio'.

POTENZA
L'allenatore del Potenza, Ezio Capuano: 'Venire a Verona e giocare così penso che non sia da tutti: siamo andati in svantaggio nel nostro miglior momento su un goal con la palla che non era entrata; attraverso cambi che si sono poi rivelati azzeccatissimi siamo andati meritatamente in vantaggio. Purtroppo come è capitato altre volte abbiamo subito goal ad un niente dal termine. Sarei contento anche se avessimo perso, sono orgoglioso della città che rappresento, abbiamo fatto una grande prestazione, con decisioni arbitrali molto discutibili. Noi fino all'ultimo respiro saremo sempre presenti'.
Matteo Ambrosi

FONTE: CalcioMercato.com


21/02/2010 - 17:56
Rantier: "Per me un sorriso a metà"
"Sull'1-0 potevamo gestire meglio la partita, con maggiore attenzione. Gli avversari erano molto chiusi, era difficile giocare specie nel primo tempo"
VERONA - La gara col Potenza ha sancito il ritorno al ruolo di titolare ed al gol di Julien Rantier, contento parzialmente per il 2-2 finale: "Il mio è un mezzo sorriso, sono felice per la rete ma viste le dinamiche del match il pari va bene. Sull'1-0 potevamo gestire meglio la partita, con maggiore attenzione. Gli avversari erano molto chiusi, era difficile giocare specie nel primo tempo. Una volta sbloccato il risultato sono arrivati due gol lucani in pochissimi minuti. Sul raddoppio credo ci fosse un'irregolarità subìta da Comazzi, ma non diamo spazio ad alibi. Bravi a pareggiare alla fine".

Gli uomini di Remondina dovevano esprimere un atteggiamento diverso una volta passati in vantaggio: "Abbiamo tanta rabbia dentro, non siamo entrati in partita. E' stata evidenziata disorganizzazione, è un peccato trovare il gol e poi prenderne due."

Il francese ha mandato la palla in rete nell'occasione più difficile tra quelle che gli sono capitate: "Quello del primo tempo era una sorta di rigore in movimento, ho scelto di piazzarlo ma il portiere è rimasto in piedi fino all'ultimo. Dovevo tirare forte, poi è stato bravo l'estremo difensore rossoblù".
Ufficio Stampa

21/02/2010 - 17:43
Remondina: "Potevamo fare meglio"
"Solitamente l'intensità di gioco è maggiore, come la pressione sull'avversario. Forse abbiamo pagato il fatto di giocare ad una sola metà campo"
VERONA - "Sembrava una frase fatta, ma la gara col Potenza era difficile quanto le altre. Noi che siamo uomini di calcio lo sappiamo, la nostra squadra può comunque affrontare le partite in modo diverso. E' giusto analizzare le gare per quello che sono, non abbiamo fatto bene se non nel finale. Esistono le premesse per dare vita a prestazioni migliori. Non critico mai gli arbitri, ma sul gol 2-1 ritengo ci fosse un fallo su Comazzi, il match era poi troppo spezzettato. Si è trattato di un fastidioso gioco ostruzionistico da parte dell'avversario, sono rammaricato per questo". Commenta così la 24a di campionato Gian Marco Remondina, in cui l'Hellas è riuscito ad acciuffare il pareggio nelle battute finali con Ciotola. Dopo una prima frazione a reti inviolate i gialloblù non sono riusciti a conservare il vantaggio firmato Rantier, vedendosi superare dai lucani.

"Dalla panchina cerchiamo di far capire che interrompendo troppo spesso il gioco la partita stessa può essere penalizzata. Rantier, Di Gennaro e Russo hanno avuto occasioni clamorose, solitamente l'intensità di gioco era maggiore, come la pressione sull'avversario. Forse abbiamo pagato il fatto di giocare ad una sola metà campo".

Colombo non è sceso in campo per un risentimento al bicipite femorale destro, accusato nella seduta di rifinitura affrontata sabato mattina: "Doveva giocare, peccato per l'infortunio. Sono contento che abbiano segnato Rantier, che nel primo tempo aveva fallito un'opportunità importante, e Ciotola, autore di un gol determinante".

Nelle prossime sfide servirà più cattiveria per non sprecare il netto vantaggio sulle inseguitrici: "Assolutamente sì, l'equilibrio è notevole, già ad Andria troveremo un clima diverso. Bisogna cambiare atteggiamento e riuscire a superare le difficoltà."
Ufficio Stampa

22/02/2010 - 14:15
Spazio interviste alla ripresa degli allenamenti
A disposizione di carta stampata, emittenti televisive e radiofoniche ci saranno il centrocampista Giuseppe Russo e l'attaccante Emanuele Berrettoni

22/02/2010 - 12:41
Andria BAT-Hellas Verona, la notifica del Prefetto di Bari
Per la 25a di campionato vendita dei biglietti ai soli residenti nella provincia di Bari ed incedibilità del titolo

21/02/2010 - 18:50
Ripresa degli allenamenti fissata per martedì pomeriggio
Un giorno di riposo per la formazione scaligera dopo il pareggio interno col Potenza. A Sandrà il via della preparazione del match di Andria

21/02/2010 - 18:43
On-line la fotogallery di Hellas Verona-Potenza
Disponibili le immagini scattate da Francesco Grigolini - Fotoexpress in occasione della 24a giornata di campionato

FONTE: HellasVerona.it


21/02/2010 17:41
Regolare il gol di Rantier
Le immagini confermano che la decisione dell'arbitro sulla rete del francese è stata corretta.

21/02/2010 19:53
Hellas, che colpo di... Ciotola. Ma stavolta ci sono più bocciati che promossi
Verona deludente contro l'ultima in classifica: sù Campagna e Ciotola (nella foto il gol del 2-2), giù il centrocampo e Comazzi. Berrettoni ed Esposito si pestano i piedi. Rantier si mangia un gol clamoroso ma ne segna uno (quasi) decisivo. Dura protesta di Remondina a fine gara contro l'arbitro Carbone.
RAFAEL 5,5. Sul colpo di testa di Catania poteva farci niente, ma sul pallonetto di Murati si fa beccare fuori dai pali.

CAMPAGNA 6,5. Prima mezzora d'assaggio, poi spinge bene. Una delizia il pallone che Pensalfini buca davanti alla porta al 90'.

CECCARELLI 6. Magliocco si annulla da solo, qualche problema in più con Murati. Fuori per un risentimento muscolare dietro la coscia che non dovrebbe essere nulla di grave.

dal 14' s.t. Comazzi 5,5. L'accusa dice che sulla palla che Murati gli soffia nell'azione del 2-1 è in vantaggio e va con troppa sufficenza. La difesa replica che tutto il pacchetto arretrato nella circostanza scivola male, lasciandolo solo senza copertura, e la spinta alle spalle di Murati pare evidente. La sentenza racconta che a parti invertite, se non ti danno un gol così ti arrabbi una cifra...

ANSELMI 5,5. Lento e macchinoso. Soffre anche nel primo tempo quando il Potenza è poca roba. Carbone lo pesca colpire di mano e non di testa nell'area avversaria e gli sventola il giallo.

PUGLIESE 5,5. Stranamente impreciso in fase difensiva e qualche volta pure distratto. Pesca bene Rantier nel finale del primo tempo ma la catena sinistra con Garzon stavolta non funzione bene.

RUSSO 5. La sosta lo intorpidisce. Si vede solo nell'azione del palo di testa al 38', tutto il resto, come canta il "califfo", è noia.

ESPOSITO 5,5. Nei piani doveva alzarsi se marcato, lasciando a uno dei due centrocampisti esterni il compito di regista. In pratica si pesta i piedi con Berrettoni per tutta la partita senza mai trovare la posizione giusta. Prezioso in copertura ma anche stranamente poco incisivo sui "piazzati".

GARZON 5. Buona volontà, come sempre. Ma poca qualità in una partita dove non serviva fare legna ma bruciarla nel camino.

dal 14' s.t. Pensalfini 5. Una partita così storta forse non l'aveva mai giocata: Catania è suo nell'angolo dell'uno a uno e al 90' buca di testa davanti a Della Corte un cross di Campagna che andava solo spinto in porta.

BERRETTONI 5,5. Trequartista non vuol dire regista, anche se gli altri marcano Esposito. Non a caso le uniche due volte che va sull'esterno fa gli assist per i gol di Rantier (da sinistra) e Ciotola (da destra).

RANTIER 6. Sostituisce all'ultimo Colombo, che non recupera da un problema muscolare accusato nella rifinitura. Primo tempo da dimenticare, con tanto di rigore in movimento sbagliato al 45'. Per fortuna si rifà nella ripresa con il missile terra aria che sbatte due volte sulla traversa e rimbalza una volta dentro (gol) e una volta fuori.

dal 31' s.t. Ciotola 6,5. Il suo colpo al volo un minuto prima della doccia è quello che trasforma il bicchiere da mezzo vuoto a mezzo pieno. Mica poco...

DI GENNARO 6. Nel primo tempo gli arriva un pallone, (da Rantier, 31') ma Della Corte gli risponde col paratone. Nella ripresa ci prova al volo dopo il gol di Rantier ma sbaglia mira. L'intesa con Rantier va ricercata, ma è prezioso anche quando non fa gol.

REMONDINA 5,5. Subire in casa l'ultima in classifica non è un segnale confortante, come gli automatismi delle ultime tre partite rimasti nella sosta. Ma nel calcio i campionati si vincono anche con la fortuna e il suo "lato B" è tanta roba...

ARBITRO CARBONE 5,5. Remondina ha ragione quando dice che ha avallato il gioco ostruzionistico del Potenza. Non vede il gol di Rantier, ma per fortuna si fida dell'unica cosa giusta che combina il guardalinee Liturco e tutto sommato non è scandaloso nel non fischiare fallo a Comazzi nello spalla a spalla con Murati. (s.rasu)

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]
La delusione di Enrico Fabris...
'SPECIAL ONE' 'stò giro la combina grossa: Gesto delle manette tutto da interpretare (lui l'ha spiegato con un poco convincente 'non perdo nemmeno se mi arrestano') che paga con 3 giornate di squalifica e 40mila Euro di multa! Giusto così, MOU mi è quasi simpatico per quel suo essere 'vero' (a modo suo) in un mondo 'finto' come quello del calcio ma deve capire che i suoi gesti vengono visti e analizzati anche da gente che non fa 100 con la testa e le conseguenze potrebbero essere pericolose... NBA: CAVS che succede? Terza sconfitta per CLEVELAND contro ORLANDO. DETROIT batte SAN ANTONIO. OLIMPIADI INVERNALI: Altra brutta giornata per gli azzurri a Vancouver! Nella 30 kilometri di fondo DI CENTA chiude 12° PILLER COTTRER 14°. 'Delusione' anche per FABRIS che, crollato nei 5000, nei 1500 di Pattinaggio Velocità, il vicentino finisce 10°. Dopo lo splendido bronzo nello short-track, Arianna FONTANA non ripete il 'miracolo' nei 1500... VOLLEY A1: La MARMI LANZA vince anche a LATINA! +10 su PERUGIA e playoff sempre più alla portata... EUROPA LEAGUE, QUANDO SCAPPA... SCAPPA! E un tifoso del BILBAO l'ha fatta sui tifosi avversari! LIGA SPAGNOLA: Il REAL 'sotterra' il VILLAREAL al Bernabeu, 6 a 2 il finale! BASKET: SIENA batte BOLOGNA e per la seconda volta consecutiva vince la Coppa Italia.
Basket
SIENA CONCEDE IL BIS LA COPPA ITALIA ANCORA ALLA MPS
La Montepaschi Siena ha battuto la Canadian Solar Bologna per 83-75 e si è aggiudicata per il secondo anno consecutivo la Coppa Italia di Basket. Marcatori migliori Stonerook per Mps (19) e Koponen (19) per Bologna.

FONTE: DNews.eu


22/02/2010
Il signore dei pattini non ha rotto il ghiaccio
FLOP FABRIS. Dopo il crollo sui 5mila il vicentino non è andato al di là del decimo posto sui 1.500. Il riscatto è legato all'ultima gara, sui 10mila, in programma domani. Delusione e rabbia nel dopo gara, ma anche una dura autocritica: «Non è che non avessi voglia d'attaccare ma non c'ero. Evidentemente non sono in forma»

22/02/2010
Arianna non trova più il filo
Non è certo una delusione Arianna Fontana, che si ferma alle semifinali dei 1500 di short track. Peccato che nella sua batteria arrivi terza, e dunque prima delle escluse, perchè nella finale di consolazione dimostra di essere in gran forma mettendo in fila la cinese Linlin Sun, l'australiana Tatiana Borodulina e la giapponese Hiroko Sadakane.

FONTE: LArena.it.it


Lunedì 22 Febbraio 2010
Marmi Lanza con un piede dentro i play off
Volley/Il sestetto di Bagnoli passa 3-1 anche a Latina: 10 i punti di vantaggio su Perugia

REAL STRAPAZZA VILLARREAL RONALDO PER MADERA-VIDEO
IL Real Madrid, criticato da più parti dopo la sconfitta a Lione in Champions League, ha subito reagito efficacemente in campionato, battendo con punteggio tennistico (6-2) il Villarreal, con un Cristiano Ronaldo onnipresente e un Kakà autore di una doppietta. Dopo la 23/a giornata di Primera Liga, le merengue restano a due punti dal capolista Barcellona, che, dopo la sconfitta la settimana prima a Madrid contro l'Atletico (2-1), si è ripreso strapazzando (4-0) il Racing Santander sabato al Camp Nou. Al Bernabeu hanno brillato sopra tutti Cristiano Ronaldo e Kakà. Il primo ha aperto le marcature al 18' con una splendida punizione, si è segnalato con pregevoli assist e nel finale ha procurato alla sua squadra un rigore, trasformato da Xabi Alonso. Un rigore è stato realizzato anche dall'ex milanista, che ha segnato poi la quinta rete del Real ed è uscito a 9 minuti dalla fine, sostituito da Raul e acclamato dal pubblico. Per i madrileni, ha completato il bottino una doppietta di Higuain. Tra le altre partite giocate ieri, l'Atletico Madrid è caduto (0-1) ad Almeria, l'Athletic Bilbao ha sconfitto 4-1 il Tenerife e il Saragozza è stato battuto 3-1 in casa dallo Sporting Gijon...

BILBAO, SENZA PUDORE: FA PIPI' SUI TIFOSI - VIDEO
Ha fatto pipì sui tifosi avversari senza troppo pudore: protagonista della vicenda, accaduta durante la partita di Europa League tra Athletic Bilbao e Anderlecht, un sostenitore della squadra iberica. L'uomo, come si vede nel video, socio del club, è stato identificato e sospeso. La partita è stata caratterizzata da incidenti prima, durante e dopo la gara, con invasioni di campo e interventi della polizia. Anche il tifoso "incontinente" è stato bloccato da un responsabile.

MANETTE, TRE TURNI A MOU MORATTI: "ESAGERAZIONE"
A furia di ripetere che «l'Inter perde solo in sei», ora gli hanno squalificato quattro giocatori e Julio Cesar ha rischiato grosso in un incidente d'auto. Da quando, qualche settimana fa, Josè Mourinho ha alzato il livello dello scontro con il sistema-calcio italiano, all'Inter ne è venuto poco di buono. Non vince con la stessa costanza di prima e adesso, dopo il burrascoso pareggio di sabato contro la Sampdoria, sui nerazzurri si è abbattuta la mano pesante del giudice sportivo.

Sono tre le giornate di squalifica con 40.000 euro di ammenda inflitte al portoghese per quanto fatto in campo. Mentre, a conferma che l'intervallo negli spogliatoi è stato movimentato, il giudice ha fermato per due turni Cambiasso, per aver tentato di dare un pugno a un avversario, e Muntari, troppo irrequieto in panchina. Salteranno la prossima partita contro l'Udinese anche Samuel e Cordoba, espulsi da Tagliavento, mentre il dirigente Gabriele Oriali è stato inibito fino all'8 marzo, e non è la prima volta quest'anno...

FONTE: Leggo.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#MilanVerona Fossati


Wallpapers gallery