HELLAS VERONA - COSENZA: Novità in vista con il possibile passaggio dal 4-3-3 al 4-3-1-2 con BERRETTONI dietro a COLOMBO e DI GENNARO...

Pubblicato da andrea smarso venerdì 22 gennaio 2010 21:22, vedi , , , , , , , , | Nessun commento

Altro 'osso duro' per l'HELLAS abbonata al pari di questi tempi (11 volte i gialloblù hanno impattato fino ad ora e per 6 volte a reti bianche) arriva il COSENZA 'dei delusi' (ma non troppo visto i 30 punti conquistati dalla squadra di mister Toscano) che Domenica scorsa ha perso in casa per la prima volta. Non irresistible la difesa rossoblù che ha fin'ora incassato 27 gol (quasi uno e mezzo a partita di media) ma bisognerà vedere se il VERONA, che segna col contagocce, troverà il 'guizzo giusto'... Magari con DI GENNARO? Tutti i tifosi scaligeri sognano un esordio con gol di Francesco e anche il blog B/=\S ovviamente si unisce a questo speciale auspicio. Tradizione moderatamente favorevole per gli scaligeri al BINTI contro i cosentini: In 11 incontri vinte 6 partite e perse 'solo' 2 ma nemmeno i rossoblù stanno vivendo un momento felicissimo in trasferta visto che in 5 gare hanno perso 3 volte e vinto una sola...

HELLAS VERONA - COSENZA: Altro 'osso duro' per l'HELLAS abbonata al pari di questi tempi (11 volte i gialloblù hanno impattato fino ad ora e per 6 volte a reti bianche) arriva il COSENZA 'dei delusi' (ma non troppo visto i 30 punti conquistati dalla squadra di mister Toscano) che Domenica scorsa ha perso in casa per la prima volta. Non irresistible la difesa rossoblù che ha fin'ora incassato 27 gol (quasi uno e mezzo a partita di media) ma bisognerà vedere se il VERONA, che segna col contagocce, troverà il 'guizzo giusto'... Magari con DI GENNARO? Tutti i tifosi scaligeri sognano un esordio con gol di Francesco e anche il blog B/=\S ovviamente si unisce a questo speciale auspicio. Tradizione moderatamente favorevole per gli scaligeri al BINTI contro i cosentini: In 11 incontri vinte 6 partite e perse 'solo' 2 ma nemmeno i rossoblù stanno vivendo un momento felicissimo in trasferta visto che in 5 gare hanno perso 3 volte e vinto una sola... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Cosenza 0-0 Verona del 13 Settembre scorso
20090913 Cosenza 0-0 Verona

QUI VERONA:DI GENNARO dal primo minuto Domenica? È una soluzione che il mister ha provato nell'amichevole contro la Top 22 Dilettanti in settimana, complice lo stop precauzionale di COLOMBO (che non ha preso parte all'amichevole come ANSELMI e PENSALFINI), ma personalmente non credo che il mister si affiderà alla 'novità' al centro dell'attacco scaligero da subito, come non credo che REMONDINA cambierà il modulo tattico di partenza (anche se il 4-3-1-2 con BERRETTONI trequartista centrale ad innescare la coppia di 'panzer' COLOMBO-DI GENNARO mi sembrerebbe un'ipotesi molto allettante), a meno che il centravanti titolare non sia indiponibile e allora... Allora si dovrà fare di necessità virtù e sperare che Francesco mantenga la 'verve' vista a Caldiero giovedì! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]




QUI COSENZA: Ancora fuori causa infortunio il difensore CHIANELLO, squalificati l'esperto attaccante BIANCOLINO e l'ex terzino gialloblù Vito DI BARI (strana questa coincidenza che vede spesso, in questa stagione, gli ex saltare le gare contro il VERONA; era successo anche a ZEYTU e MORANTE contro il LANCIANO 2 Domeniche fa...), non ci sarà nemmeno l'attaccante CACCAVALLO (18 presenze 1 gol) girato in settimana al PESCINA VdG e, notizia dell'ultim'ora, anche capitan PORCHIA non è partito per il Veneto a causa del prolungarsi dello stato febbrile in cui si trova. È in dubbio anche il difensore 23enne UNGARO [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]




MERCATO: Nessuna novità di rilievo nel senso che col forte difensore COMAZZI le posizioni non si sono avvicinate, la riduzione d'ingaggio proposta dalla società gialloblù non soddisfa Alberto e ben difficilmente, pare l'HELLAS potrà trattenere l'ex ANCONA in scadenza a Giugno. Per ciò che riguarda la suggestiva ipotesi DALLA BONA invece, l'IRAKLIS vorrebbe un forte indenizzo per lasciar partire Samuele... Ci vuole pazienza e sangue freddo! Qualità che il diesse BONATO possiede per cui... Si potrebbe anche fare ma, se sarà, probabilmente verso la chiusura della sessione invernale del calciomercato. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]


[DICONO]

REMONDINA sull'eventuale impiego del nuovo arrivato DI GENNARO dal primo minuto contro il COSENZA «Valuteremo tutte le soluzioni nei prossimi allenamenti poi decideremo alla vigilia della partita con il Cosenza. Di Gennaro si allena con noi da una decina di giorni, l'ho visto in buona condizione, sicuramente è un giocatore che può regalarci un po' di peso in più in attacco e qualche alternativa per la manovra offensiva» ...Avanti col 4-3-3 o proviamo il 4-3-1-2 con BERRETTONI trequartista dietro a COLOMBO e DI GENNARO? «Non abbiamo ancora deciso nullama sono contento di avere delle alternative, possiamo sfruttarle all'inizio oppure cambiare qualcosa durante la partita». Insomma contro il COSENZA di FIORE... «Sarà un test importante per tutti perchè ho sempre visto il Cosenza giocare un buon calcio, la sconfitta casalinga con il Giulianova si può mandare in archivio come un incidente di percorso. Ci aspetta una partita delicata ma possiamo vincere. Per farlo serve il miglior Verona che conosco»(LArena.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
CANGI sui prossimi avversari al BENTEGODI «Dobbiamo stare attenti alla loro rapidità, se dovessi fare un riferimento penserei alla sfida con la Ternana. Ottima partenza, poi grinta e volontà di centrare il bottino pieno. Ci aspettano match importanti tra le mura amiche, cerchiamo di approfittarne» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
TOMMASI (Mediano di scuola HELLAS nonchè perno della ROMA e della Nazionale di qualche anno fa) sul futuro del VERONA «Penso che esista un progetto importante, e che il valore della squadra sia innegabile. Certo, ottenere il primo posto non sarà facile. Squadre come la Reggiana, il Cosenza e il Pescara rappresentano una concorrenza molto importante. E se poi non vinci il campionato devi fare i conti con la lotteria dei play off. Di scontato non c'è nulla. Penso che sarà fondamentale approcciare nella maniera migliore le prossime partite» (LArena.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Radiografia del Gol gialloblù 2009/2010
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
SELVA42511
CECCARELLI--55
BERRETTONI82313
COLOMBO1236
RANTIER4228
PENSALFINI1-23
FARIAS6219
CIOTOLA11-112
RUSSO1-12
GOMEZ TALEB23-5
GARZON21-3
MASSONI-1-1
CANGI1--1
DIANDA1--1
SIBILANO1--1
SCAPINI1--1
VIVIANI1--1
BURATO1--1
DI GENNARO1--1
GUCCIONE1--1

[ALTRE NEWS]
TROFEO UNDER 21 DI PRIMA DIVISIONE: Non c'è storia per la squadra del Girone B in cui ha disputato un tempo anche il Beretti gialloblù VIVIANI, è finita 2 a 0 per il Girone A.
FINISCE 4 A 1 PER L'HELLAS nell'amichevole settimanale contro la selezione dei migliori 22 dilettanti veronesi (c'era anche TOMMASI), i gol sono stati realizzati da: DI GENNARO, FARIAS, GARZON e dal 'Beretti' GUCCIONE. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

[IN BREVE]
IL CALCIO PER HAITI: 40 stelle del calcio, tra cui KAKA' e ZIDANE, si sfideranno a Lisbona; l'incasso andrà in beneficenza alle vittime del disastroso terremoto.
NBA: MILWAUKEE troppo forte per i RAPTORS. JEREBKO premiato in Svezia nella categoria New Entry, l'attuale ala dei PISTONS giocava nel BIELLA.
TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Avanti le azzurre, è un trionfo! Peccato per la PENNETTA...
GOLF: Buona la partenza degli azzurri MOLINARI e MANASSERO ad Abu Dhabi.
PATTINAGGIO SU GHIACCIO: La KOSTNER si rifà a Tallin ed è prima nel programma corto!
SUPERBIKE: Nei test di Portimao il più veloce è HASLAM su SUZUKI, BIAGGI 'solo' 4° con la sua APRILIA ma ha usato il muletto... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

GIOCO PRONOSTICI:
Io e LUCKY facciamo festa oggi con soli 5 punti! Ah ah... Male BLACK e BRIGET che con un solo punto sono gli 'Sfigadoni' di giornata. Ammonito per la seconda volta consecutiva e perciò espulso GEDE (che potrà rientrare a suo piacimento). cartellino giallo anche per ROBROY Campione B/=\S nella stagione 2008/2009.

Nella classifica generale allungo di MARTINO che si trova ora a 8 punti da POSE secondo e da ALE90HVR e MISTER LOYAL terzi... In coda 2 punti fra BLACK e ROBROY ultimi e GABRI terz'ultimo. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CLASSIFICA DI GIORNATA
5 - Lucky, Smarso
4 - Bruni, Martino, Pose
3 - Ale90hvr, Gabri
2 - Mister Loyal
1 - Black, Bridget

CLASSIFICA GENERALE
93 - Martino
85 - Pose
83 - Ale90hvr, Mister Loyal
82 - Bruni
80 - Bridget
78 - Lucky
73 - Gabri
72 - Smarso
71 - Black, Robroy

CLASSIFICA PRECEDENTE
89 - Martino
81 - Mister Loyal, Pose
80 - Ale90hvr
79 - Bridget
78 - Bruni
73 - Lucky
71 - Robroy
70 - Black, Gabri
67 - Smarso
58 - Gede

RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Ale90hvr, Bruni (11)
Max. numero di pronostici azzeccati: Ale90HVr (8)
Max. numero di risultati azzeccati: Bruni (5)
Punteggio minimo in una giocata: Bruni (0)

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)




Venerdì 22 Gennaio 2010
Hellas/Il nuovo bomber subito a bersaglio. Remondina: «Gara complicata». Mercato, in arrivo Dalla Bona
Sotto il segno di Di Gennaro: Cosenza avvisato
di Gianluca Vighini
VERONA - Di Gennaro (nella foto) non perdona. Ieri l’attaccante napoletano ha giocato la prima amichevole con la maglia dell’Hellas e subito è andato a segno. I gialloblù hanno vinto 4-1 contro la selezione Top 22 composta da calciatori dilettanti delle squadre scaligere (tra loro anche Damiano Tommasi). Oltre al bomber sono andati a rete anche Farias, Garzon e il boy Guccione.

Fermo Colombo. Rinviato per il momento l’esperimento delle due punte con Berrettoni rifinitore. Ieri infatti Colombo non ha partecipato alla partitella con una gomitata al costato. Remondina però è fiducioso. «Proveremo questo modulo nei due giorni che mancano alla partita. In questo momento non mi sento di scartare nessuna ipotesi», ha spiegato il tecnico bresciano.
Una gara complicata. «Non è una partita come le altre». Remondina disegna così la sfida con il Cosenza. «Voglio vedere un Verona più cattivo, più determinato, più arrabbiato. Questo gruppo ha grandi doti, non abbiamo mia sbagliato una gara. Io in bilico? A Verona so di essere sempre sotto esame».
Out Pensalfini. Intanto difficilmente Pensalfini sarà della partita. Il centrocampista ha un ascesso e salterà la delicata sfida con i calabresi. Al suo posto giocherà Garzon.
In arrivo Dalla Bona. Bonato ha messo nel mirino un altro importante rinforzo: Sam Dalla Bona, ex Chelsea e Napoli, oggi all’Iraklis. L’operazione si può fare, ma in questo momento l’Hellas non vuole alzare polveroni: l’Iraklis infatti chiede un indennizzo per lasciare partire il fortissimo centrocampista. «E’ un’operazione che si può concretizzare solo negli ultimi giorni», ha commentato il diesse Bonato.
La ricetta di Damiano. «Per vincere un campionato ci vuole molta fortuna». Damiano Tommasi ha giocato ieri contro il Verona, vestendo la maglia della Selezione Top 22. «Al Bentegodi tutti si chiudono molto. Non è facile giocare. Ma questo gruppo ce la può fare, ne sono certo». (ass)

Giovedì 21 Gennaio 2010
Col Cosenza si passerà dal 4-3-3 al 4-3-1-2. Il tecnico: «Si può fare»
Hellas, Remondina medita il cambio di modulo: Di Gennaro subito dentro
di Gianluca Vighini
VERONA - Rantier e Selva non recuperano (anche ieri terapie per il primo, mentre il secondo è a Cesenatico per cercare di uscire da questo infinito infortunio al polpaccio) e allora in casa Hellas si pensa di cambiare modulo. Dal 4-3-3 al 4-3-1-2, con il nuovo arrivato Di Gennaro ad affiancare Colombo. Possibile? Remondina apre spiragli, la società e il diesse Bonato spingono in questa direzione. «Non lo escludo - dice il mister -, lo avevamo in programma anche all’inizio del campionato. Poi gli infortuni: quando avevo Selva, non avevo Colombo e viceversa. Così non sono mai riuscito a schierare il Verona con questo assetto. Adesso ci stiamo pensando: devo valutare bene le condizioni di Di Gennaro. Ma con un po’ di sacrificio da parte di tutti si può fare».

Cosa cambia. E’ chiaro che nello sviluppo del gioco può cambiare molto. Oggi l’Hellas si affida alle fasce e alle giocate dei due laterali. Con due giocatori pesanti in mezzo all’area e un bomber vero come Di Gennaro, il Verona può cercare di giocare con palle lunghe, creando mischie in area e gettando scompiglio sui calci piazzati. Pensate a che batteria di colpitori di testa potrebbe schierare l’Hellas con Cangi, Ceccarelli, Russo, Colombo e Di Gennaro...

Comazzi non rinnova. Intanto Comazzi potrebbe andarsene. Subito o a fine stagione, dipende dalle richieste. Al giocatore è stata infatti proposto un rinnovo con un ingaggio decisamente più basso rispetto a quello odierno. Proposta rifiutata. Comazzi si avvicina così alla scadenza. Se arrivasse una richiesta (Padova o Modena?) il Verona lo farebbe partire. Viceversa il difensore resterà a Verona.

Un incubo. «E’ stato un vero e proprio incubo - così ieri Marco Mancinelli, ex difensore gialloblù, passato al Lecco dove domenica sera è stato aggredito da un tifoso, ha spiegato l’episodio che lo ha visto protagonista. «Sono stato per tanti anni in una piazza calda come Verona e una cosa simile non mi è mai lontanamente successa. Verona è molto più civile di come la dipingono. Ad aggredirmi è stato un solo tifoso. Ora voglio solo dimenticare quello che mi è capitato. L’Hellas? Lo seguo sempre. E’ un peccato non essere lì». (ass)

FONTE: Leggo.it


Trofeo Under 21 di Prima Divisione
LA SPEZIA – Nel rinnovato stadio Picco, uno dei più belli della Lega Pro per modernità di strutture, la sfida tra le due rappresentative della prima divisione – a livello di under 21 - è stata vinta dal girone A che ha complessivamente dimostrato individualità superiori rispetto ai ragazzi del girone B. Il 2-0 il si è concretato prima con un bel gol in acrobazia della punta del Lumezzane Michele Marconi (classe ’89, 19 presenze stagionali in campionato e due reti messe a segno), poi con il raddoppio a 10’ dalla fine con un tiro da breve distanza del beneventano Furno un classe ’90 che gioca nella Berretti. L’altro esponente sannita, Pellicoro, reduce con il suo compagno da un faticoso viaggio in treno per alcune interruzioni sulla linea ferroviaria, è stato invece fermato dalla traversa.

Il tabellino:

PRIMA DIVISIONE: GIRONE A-GIRONE B 2-0

GIRONE A U21 (4-4-2): Rossini (Foligno) dal 46’Vino (Cremonese); Laverone (Arezzo) dal 46’ Benvenga (Varese), Benassi (Viareggio), Malacarne (Cremonese), Romeo (Lumezzane) dal 46’ Cavasin (Alessandria); Rossi (Foligno), Furno (Benevento), Bigeschi (Novara) dal 46’ Ferrara (Sorrento), Marconi (Lumezzane) dal 46’Pellicoro (Benevento); Cristiani (Viareggio), Ferrari (Viareggio) dal 46’ Federici (Perugia).

GIRONE B U21 (4-3-3): Frediani (Giulianova) dal 46’ Pane (Cavese); Ceppitelli (Andria), Torta (Foggia), Mariani (Giulianova), Licata (Spal) dal 46’ Granata (Pescara); Pondaco (Portogruaro), dal 46’ Squillace (Ravenna), Quadrini (Foggia) Fusciello (Portogruaro), Viviani (Verona); Cori (Ternana) dal 46’De Bellis (Ternana), Danti (Cosenza) e Laurenti (Spal).

ARBITRO: Mariani di Aprilia

Marcatori: nel primo tempo al 9’ Marconi, nel secondo al 35’Furno.

LA FINALE ODIERNA - Oggi, giovedì 21 ultima giornata con le finali del torneo quadrangolare con entrambe le partite a Carrara. Alle 10,30 girone C della II divisione contro girone A per il terzo posto, alle 14,30 Under 20 di tutta la Lega contro il girone B della seconda divisione per il primo posto. Indisponibili Antonini (Gubbio), Cintoi (Spezia) e Rebuscini (Pro Sesto), saranno schierati:

GIRONE A : Bertagna (Spezia), Gadignani ( Mezzocorona), Lorenzini (Valenzana), Borin (Pro Belvedere), Grieco (Carpendolo), Granaiola (Olbia), 46’Artuso (Sudtirol), Barbetti (Sambonifacese), Longhi (Feralpi Salò), Rolandone (Pro Vercelli), Santoni (Canavese), De Cesare (Mezzocorona), Cappai (Villacidrese), Santi (Alghero) e Lorenzini (Carpenedolo).

GIRONE B : Terracciano (Nocerina), Fanti (Sangiustese), Pellizzer (Bassano), Pelagatti (Sangiovannese), Giraldi (Nocerina), Marconi (Gubbio), Pezzi (Bellaria), Forino (Poggibonsi), Avantaggiato (Pro Vasto), Iocolano (Bassano), Branzani (Giacomense), Pagnotta (Prato), Petri (Lucchese), Bigazzi e Doretti (Carrarese), Vriz (Itala San Marco) e Tortolano (Colligiana).

GIRONE C : Baiocco (Cisco), Di Bartolo (Igea), Di Pasquale (Manfredonia), Merli Sala (Cassino), Italiano (Gela), La Notte (Barletta), Naglieri (Melfi), Marano (Juve Stabia), Amadio (Cisco), Milanese (Vibonese), Loiacono (Melfi), Basile (Catanzaro) Pasqualini (Brindisi), Cirelli (Isola Liri), Cammilluzzi (Vibonese), Ramaglia (Scafatese) e Tovalieri (Aversa Normanna).

UNDER 20 DI TUTTA LA LEGA: D’Oria (Prato), Giarnera (Carrarese), Colombera (Sacilese), Caracciolo (Pavia), Dezi (Giulianova), Rudi (Pro Patria), Pucino (Alessandria), Gallo (Sorrento), Dell’Acqua (Legnano), Lerda (Bellaria), Ubaldi (Perugia), Scapuzzi (Portogruaro), Vacca (Benevento), Luzi (Pescina), Russo (Taranto) e Nappello (Potenza).

FONTE: LegaCalcioSerieC.it


COL COSENZA PRONTE NOVITÀ IN ATTACCO
Remondina lancia Di Gennaro «Voglio farlo giocare subito» L’idea del tecnico è quella di schierarlo in coppia con
Colombo. Quattro gol alla selezione di dilettanti.

Andrea Spiazzi Verona
L’Hellas domenica proverà a dare una sveglia al suo campionato affrontando al Bentegodi il Cosenza, alla ricerca di una vittoria che rilanci il percorso zoppicante delle ultime giornate e che soprattutto manca al Bentegodi dallo scorso 8 di novembre. Remondina avrà a disposizione Francesco Di Gennaro, una carta pesante che il mister gialloblù sta meditando se giocarsi fin dall’inizio, magari con una variazione di modulo che passi dal 4-3-3 al 4-3-1-2. Per non scombinare gli assetti recenti la soluzione meno rischiosa potrebbe essere quella di piazzare l’ex Gallipoli al centro dell’attacco a tre con al suo fianco Ciotola e Berrettoni, dato il perdurare dell’assenza di Rantier che nemmeno domenica sarà a disposizione.

Ciò vorrebbe però dire bocciare Corrado Colombo, che si sta muovendo bene in avanti. La tentazione del tecnico potrebbe essere allora quella di passare al trequartista, Berrettoni, con davanti Di Gennaro e lo stesso Colombo, creando un attacco a due di grande peso. Remondina conferma: «L'idea è vedere Di Gennaro in campo domenica. Neiprossimi due giorni valuteremo attentamente se dall'inizio o a partita iniziata, la scelta dipenderà anche dalla condizione diColombo». Ieri il Verona in amichevole con la Top 22 dilettanti ha messo a segno quattro reti (4-1 il risultato). Subito in gol Di Gennaro con un'incornata sul primo palo, raddoppio diFarias. In rete anche Garzon e il baby Guccione con un bel pallonetto sul portiere. Il Cosenza di Stefano Fiore viene dal tonfo interno (3-4) col Giulianova ma i 30 punti in classifica dimostrano l’otti mo cammino sinora fatto. Sarà assente per squalifica l’ex Vito di Bari.

HELLAS
La bacchettata di Remondina «Abbiamo perso un po’ di umiltà»
>>Andrea Spiazzi Verona
«Dobbiamo ripartire, fare come a metà del nostro cammino attuale, quando tutti avevano una voglia matta di dimostrare che erano i giocatori giusti per il Verona». Gian Marco Remondina analizza il momento di flessione e rilancia le ambizioni del suo Hellas. «Abbiamo mollato un po’ l’acceleratore, forse perché tutti ci davano per favoriti, perché siamo in testa alla classifica, la squadra da battere. Dobbiamo ritrovare l’u m il t à dell’inizio, la fame necessaria che ci conduca a spingere fino in fondo per tornare ad ottenere le vittorie che sono alla nostra portata. In questo senso la partita diCavaè emblematica, abbiamo meritato di vincerla ma non siamo riusciti a concretizzare le occasioni avute». Il mister parla anche di un certo «accontentarsi del gruppo per i risultati ottenuti, questo non va bene, non possiamo fermarci a specchiarci per quanto fatto finora». Remondina ha finalmente a disposizione anche Di Gennaro. «Un giocatore importante - commenta - che arriva nel momento dell’indisponibilità di Selva ma che era già nel mirino della società da tempo. Ha scelto Verona e l’ha voluta fortemente e questo è l’a tteggiamento migliore». Oggi l’Hellas gioca un’amichevole a Caldiero alle 14.30

FONTE: DNews.it


22/01/10
COMUNICATO STAMPA N°9
COSENZA- Sandro Porchia stamattina non ha potuto allenarsi a causa del prolungato stato febbrile che gli impedisce fra l’altro di partire questo pomeriggio con la squadra alla volta di Castelnuovo Veneto. Pertanto, si comunica che mister Toscano ha inserito fra i convocati il difensore Matteo Amico. Se le condizioni di Porchia miglioreranno, il capitano raggiungerà il gruppo domani. Infine, si precisa che per decisione tecnica dell’ultimora, questa mattina la squadra ha svolto una breve seduta di allenamento presso la struttura sportiva Popilbianco e non al Sanvitino com’era in programma.(ip)



13:10 del 21 gennaio
Napoli: Hellas Verona su Dalla Bona
Samuele Dalla Bona potrebbe tornare a giocare in Italia. Il 29enne centrocampista ex Chelsea, Atalanta e Milan attualmente milita in Grecia nell'Iraklis Salonicco ma è ancora di proprietà del Napoli. Sulle sue tracce di sarebbero l'Hellas Verona (1a divisione Lega Pro) e l'Albinoleffe di Mondonico (serie B). C.G.

FONTE: CalcioMercato.com


22/01/2010
Di Gennaro rompe il ghiaccio e mette il Cosenza nel mirino
VOGLIA DI GOL. L'ex attaccante del Gallipoli ha messo a segno la prima rete nel test infrasettimanale di Caldiero
Remondina non esclude di lanciare il nuovo arrivo dal primo minuto «La condizione mi sembra buona, ci serve un po' di peso in attacco»

Il cross dalla destra di Campagna, lui che salta più alto di tutti e batte il portiere sul primo palo. Verona in vantaggio e applausi dei tifosi che sono accorsi numerosi a Caldiero per assistere all'amichevole tra l'Hellas e la Top 22, la selezione di Calcio Dilettante allenata da Sandro Cherobin. Francesco Di Gennaro ci ha messo una ventina di minuti, secondo più secondo meno, per siglare la sua prima rete in gialloblù, in attesa di rompere il ghiaccio in una manifestazione ufficiale questa può bastare. Per riprendere confidenza con il gol, per mettere a punto gli schemi con i compagni, per mandare un segnale a mister, dirigenti e tifosi. «Io ci sono, se Remondina mi manda in campo non mi tiro certo indietro», aveva detto l'ex attaccante del Gallipoli al momento della presentazione ufficiale in gialloblù. L'occasione è ghiotta, domenica pomeriggio arriva al Bentegodi il Cosenza, una squadra di tradizione, costruita per centrare la terza promozione dopo il doppio salto consecutivo dalla serie D alla Prima Divisione. L'ex azzurro Stefano Fiore ha preso in mano la squadra, è lui il vero leader dei calabresi. Un appuntamento da non perdere. «Valuteremo tutte le soluzioni nei prossimi allenamenti - ammette Gian Marco Remondina - poi decideremo alla vigilia della partita con il Cosenza. Di Gennaro si allena con noi da una decina di giorni, l'ho visto in buona condizione, sicuramente è un giocatore che può regalarci un po' di peso in più in attacco e qualche alternativa per la manovra offensiva».

Riparte il «tormentone» che aveva accompagnato l'Hellas nelle prime settimane di campionato quando il tecnico poteva disporre di Colombo e Selva. Si va avanti con il tridente oppure si passa al 4-3-1-2 con due punte e un fantasista alle spalle? «Non abbiamo ancora deciso nulla - continua Remondina - ma sono contento di avere delle alternative, possiamo sfruttarle all'inizio oppure cambiare qualcosa durante la partita». Nell'amichevole di Caldiero, con Corrado Colombo ai box per una botta al costato ricevuta martedì pomeriggio durante l'allenamento, Remondina si è affidato ancora una volta al solito 4-3-3 con Di Gennaro al centro dell'attacco sostenuto a destra da Ciotola e a sinistra da Farias. In difesa e a centrocampo i giocatori che trovano poco spazio alla domenica. Buone indicazioni da Dario Campagna sulla fascia destra, ormai recuperato dopo l'infortunio, e dalla coppia Garzon e Campisi in mezzo al campo. Nella ripresa si riparte con il tridente in avanti ma dopo qualche minuto Remondina prova l'alternativa con Berrettoni alle spalle di Ciotola e Di Gennaro. Il Cosenza è avvertito, tutto può succedere.

«Sarà un test importante per tutti - conclude Remondina - perchè ho sempre visto il Cosenza giocare un buon calcio, la sconfitta casalinga con il Giulianova si può mandare in archivio come un incidente di percorso. Ci aspetta una partita delicata ma possiamo vincere. Per farlo serve il miglior Verona che conosco».
Luca Mantovani

22/01/2010
Tommasi insegue due obiettivi «Hellas in B e Sant'Anna salvo»
IL PROTAGONISTA. Damiano ha giocato un tempo contro i gialloblù
C'è Damiano in mezzo al campo. Alza la diga, come ai bei tempi. Damiano Tommasi si diverte ancora a rincorrere palle che vagano impazzite dalle sue parti. Ieri ha indossato la maglia dei «Top 22», selezione di dilettanti veronesi scesi in campo per tastare il polso all'Hellas di Remondina. La prova dell'anima candida è stata come sempre di spessore. Silenzioso. Ma presente.

Damiano, che effetto le ha fatto trovarsi di fronte il Verona?
«È sempre una bella emozione. Era solo un'amichevole ma ho partecipato volentieri. Mi diverto ancora. E soprattutto ho tanta voglia di giocare».
Con il professionismo però ha detto stop.
«Bisogna fare la cosa giusta al momento giusto. Finalmente ho coronato il sogno di giocare con i miei fratelli a Sant'Anna. Oggi l'unico pensiero va alla salvezza della nostra squadra».
Non le manca il grande calcio? San Siro, l'Olimpico, la Roma, la Juve...
«Ho vissuto emozioni intense. Resteranno sempre dentro di me. Ma devo dire che adesso sono entrato in contatto con una dimensione altrettanto bella. Ovunque si possono trovare stimoli per guardare avanti».
Crede che questo possa essere l'anno giusto per l'Hellas?
«Penso che esista un progetto importante, e che il valore della squadra sia innegabile. Certo, ottenere il primo posto non sarà facile. Squadre come la Reggiana, il Cosenza e il Pescara rappresentano una concorrenza molto importante. E se poi non vinci il campionato devi fare i conti con la lotteria dei play off. Di scontato non c'è nulla. Penso che sarà fondamentale approcciare nella maniera migliore le prossime partite».
L'Hellas ha rallentato, ha smesso di correre, ha perso l'opportunità di staccare chi stava dietro
«Capisco che a Verona si è creata una grande aspettativa. Ma penso che oggi sia giusto remare tutti in una sola direzione. Bisogna voler bene al Verona, bisogna spingerlo verso l'alto».
Il presidente Martinelli ha detto di lei: mi piacerebbe averlo nel mio staff un giorno.
«Ho smesso da poco con il professionismo. E ho appena iniziato a giocare con il Sant'Anna. Lo staff del Verona sta facendo molto bene, e spero possa trovare immediata gratificazione». In futuro. Chissà.
Simone Antolini

22/01/2010
Anche baby Guccione mette la firma nel poker
Tutti gli occhi appiccicati addosso. E Francesco Di Gennaro non si è fatto attendere. Nella prima uscita amichevole l'attaccante napoletano ha timbrato il cartellino. Contro la selezione di dilettanti veronesi Top 22, Remondina ha provato l'ex punta del Gallipoli nel tridente, ma anche nella soluzione a due punte con il trequartista. In rete anche Farias, Garzon e il giovane Guccione. Di Guandalini il punto della bandiera dei Top.

Lavoro a parte per Anselmi e Colombo. Quest'ultimo dovrebbe recuperare senza problemi. Per Selva e Rantier ancora terapie, mentre Pensalfini è stato bloccato da un problema ai denti. I dilettanti veronesi allenati da Sandro Cherobin si sono disimpegnati molto bene. A Caldiero (ottima l'organizzazione della società termale con il presidente Pippo Berti in prima fila) sono accorse quasi 400 persone per veder sfilare i ragazzi dell'Hellas. Nonostante il grande freddo, nessuno è rimasto deluso. Gettonatissimo Colombo, il più richiesto dai piccoli tifosi a caccia di autografi.S. A.

21/01/2010
Remondina non si accontenta «Voglio un Verona affamato»
L'INTERVENTO. Il tecnico fa il punto della situazione dopo il pareggio di Cava. «Non sono preoccupato, sono deluso». «Dobbiamo ritrovare lo spirito che avevamo a metà campionato Torniamo al Bentegodi, bisogna ridare entusiasmo alla gente»
Verona. Può l'allenatore di una squadra prima in classifica finire nella bufera? Sì, può. Se lui è l'allenatore del Verona. In questo momento, secondo tanti tifosi dell'Hellas, Gian Marco Remondina è il principale responsabile dei passaggi a vuoto gialloblù, una squadra che nelle ultime dieci partite ha messo insieme solo due vittorie. «Siamo sempre sotto esame - ammette il tecnico del Verona - d'altronde questa è una piazza dove c'è grande passione, hanno sofferto per tanti anni, adesso la gente vuole risultati immediati».

Troppi pareggi e un atteggiammento troppo rinunciatario, soprattutto in casa. Per vincere il campionato l'Hellas deve cambiare marcia. «Qualcosa non va anche se non dobbiamo gettare tutto nel cestino - spiega Remondina - se siamo ancora in vetta dopo venti partite vuol dire che qualcosa di buono è stato fatto. Però non dobbiamo accontentarci, non mi accontento. Nelle ultime gare non sono arrivati i risultati, si possono fare tante riflessioni ma non cerco alibi. Prima di tutto vorrei un po' di concretezza in più, vorrei più determinazione sotto porta. Vorrei rivedere quella fame che ha caratterizzato le nostre prestazioni a metà del girone d'andata quando siamo saliti in vetta. Lì, tutti volevamo dimostrare di essere degni del Verona e abbiamo dato sempre il centodieci per cento. Vorrei rivedere quella grinta».
Adesso arriva l'occasione buona, la sfida con il Cosenza al Bentegodi. «Troppi passi falsi in casa - sottolinea Remondina - dobbiamo ritrovare la vittoria al Bentegodi, regalare entusiasmo alla nostra gente. I nostri tifosi meritano queste soddisfazioni. Il Cosenza è una buona squadra ma il Verona non può fare regali».

Mancano quattordici gare alla fine, è arrivato il momento di accelerare dopo qualche passaggio a vuoto di troppo. «Non sono preoccupato, sono deluso - precisa il tecnico - perchè potevamo avere qualche punto in più in classifica. Ora non si possono fare calcoli, dobbiamo scendere in campo per vincere, senza guardare troppo in giro». La Reggiana ha raggiunto il Verona, Ravenna e Cosenza sono tornate sotto. «La lotta per la promozione si è riaperta - aggiunge - ma ho sempre detto che questo è un campionato molto equilibrato. Riaperto? Non è mai stato chiuso». L'arrivo di Francesco Di Gennaro regala nuove alternative in attacco. «Si è inserito bene - conclude - anche perchè conosce da tempo tanti giocatori dell'Hellas. È stato lui a volere Verona a tutti i costi, è un giocatore che può darci una mano».
Luca Mantovani

21/01/2010
Che frenata per i gialloblù Dieci gare da cancellare
I NUMERI DEL CAMPIONATO. Solo due vittorie negli ultimi tre mesi. Reggiana da applausi, Ravenna e Cosenza in recupero, sorprendono l'Andria e il Lanciano
Non inganni il primo posto. L'Hellas di oggi può fare molto di più. È sufficiente vivisezionare la stagione degli uomini di Remondina per capire subito che la strada che porta alla B sembra essersi fatta in salita. Parlano le cifre. E i numeri regalano mezze verità. A volte scomode. Basta così prendere come riferimento le ultime dieci gare di campionato per capire che l'Hellas da tempo non viaggia con passo spedito.

FUORI DAI PLAY OFF. Nelle ultime dieci partite il Verona ha perso il gusto della vittoria. La «pareggite» è male conclamato. Sette volte i gialloblù hanno fatto uscire il segno «ics». Solo due le vittorie. Troppo poco per una squadra costretta a vincere il campionato. L'unico ko con il Rimini non ha tolto il sorriso, ma ha interrotto una serie positiva che durava dallo scorso marzo. Per essere sintetici: Esposito e compagni hanno raccolto tredici punti sui trenta disponibili. Meno della metà. E se si va a considerare la classifica parziale delle ultime dieci giornate, i gialloblù finiscono addirittura fuori dalla zona play off. Davanti ai ragazzi di Remondina si attestano, infatti, ben sei squadre: Reggiana, Ravenna, Cosenza, Andria, Rimini e Lanciano.

IL POTERE LOGORA. Dovevano vincere Verona e Pescara. E il peso di questa incombenza si è fatto sentire soprattutto nella seconda parte di stagione.
La squadra abruzzese, che tra l'altro ha avvicendato in panchina Cuccureddu con Di Francesco, viaggia a bassissima velocità. I biancazzurri infatti nelle ultime dieci giornate hanno raccolto appena nove punti. Peggior tendenza condivisa con il Portogruaro e il Pescina. Era andata meglio nella prima parte della stagione. E la storia vale anche per l'Hellas: 22 punti nelle prime dieci giornate, solo 13 nella seconda parte.

VOLA LA REGGIANA. Di sicuro sta meglio di tutti la Reggiana, capace di ottenere in queste ultime 10 gare qualcosa come 23 punti. Tendenza addirittura migliore di quella del primo Hellas di stagione. Gli emiliani comandano la classifica con buon vantaggio sul Ravenna fermo a 17. Segue a 16 il Cosenza, e a 15 la sorprendente Andria. I gialloblù, fermi a 13, hanno avuto lo stesso passo di Ternana e Spal. Pochi gol, poche emozioni, e una leadership che è stata messa più volte in discussione, fino a quando è arrivata la Reggiana. E adesso con il Cosenza è già tempo di esami. Severi. S. A.

FONTE: LArena.it


22/01/2010 - 16:56
Sandrà, penultima seduta in vista del Cosenza
Per gli uomini di Remondina riscaldamento tecnico, rapidità, palle inattive e partitella. Corsa per Pensalfini e Rantier, assente Selva, a riposo Ciotola

22/01/2010 - 15:43
Sabato l'Hellas Verona alla fiera Viva la Casa
Garzon e compagni, insieme allo staff tecnico, verranno ospitati attorno alle ore 16 dal main sponsor Giallo - Sistemi d'ombra

22/01/2010 - 15:16
Esposito "Mastino del Bentegodi" con la Virtus Lanciano
Il concorso promosso dal mensile di Confcommercio Verona “Il Commercio Veronese” continua a registrare un testa a testa Pugliese e Berrettoni

22/01/2010 - 12:25
Hellas Verona-Cosenza, arbitra Cervellera di Taranto
Nella 21a giornata di campionato il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Tino (Milano) ed Avellano (Busto Arsizio)

22/01/2010 - 12:15
10° Concorso FARE decretato il vincitore
Complimenti all'utente FORMIX

21/01/2010 - 17:57
Remondina: "I punti dobbiamo farli noi"
"Non dobbiam badare alle avversarie, pareggiare non ti permette di fare il salto di qualità. Sono convinto che centreremo l'obiettivo nonostante le difficoltà"
CALDIERO - "L'idea è vedere Di Gennaro in campo domenica contro il Cosenza. Nei prossimi due giorni valuteremo attentamente se dall'inizio o a partita iniziata, la scelta dipenderà anche dalla condizione di Corrado Colombo", esordisce così Gian Marco Remondina nel post partita della gara amichevole disputata giovedì pomeriggio a Caldiero (VR). "L'ex Bari ha svolto lavoro differenziato a scopo precauzionale, proveremo nelle ultime ore lo schema ad uno o a due attaccanti. Sono due soluzioni interessanti. Con l'arrivo della punta napoletana c'è maggiore peso offensivo, una soluzione in più, credo sia la situazione ideale. Non aspettiamoci tutto da un solo giocatore, ma tanto da tutto il gruppo."

Remondina parla poi dell'importanza della sfida di domenica contro il Cosenza, reduce da una sconfitta interna indigesta ai rossoblù: "Conta sia per l'Hellas che per me. Sono match fondamentali, veniamo da molti pareggi, dobbiamo provare a centrare i tre punti. Gli allenatori sono sempre sotto esame, non cambia nulla da una settimana all'altra."

La Reggiana ha raggiunto la formazione scaligera in vetta alla classifica: "I punti dobbiamo farli noi, senza badare tanto alle avversarie. Pareggiare non ti permette di fare il salto di qualità. Siamo partiti per risalire in B, sono convinto che ce la faremo nonostante le difficoltà, ampiamente messe in preventivo."

Le statistiche parlano di un'inversione di rotta, in peggio, nell'ultimo periodo: "Alcune gare non le abbiamo vinte per poca precisione, altre perchè ci abbiamo messo del nostro. La differenza la fai solo coi tre punti."

21/01/2010 - 18:27
Cangi: "Col Cosenza come con la Ternana"
"Serve un'ottima partenza, poi grinta e volontà di centrare il bottino pieno. Ci aspettano match importanti tra le mura amiche, cerchiamo di approfittarne"
CALDIERO - Domenica è il giorno di Hellas Verona-Cosenza, gara il cui valore è ben noto a tutto il gruppo gialloblù. "Dopo le insidie iniziali, all'andata abbiamo preso le misure facendo una buona partita", ha dichiarato il difensore Francesco Cangi dopo il test infrasettimanale. "Dobbiamo stare attenti alla loro rapidità, se dovessi fare un riferimento penserei alla sfida con la Ternana. Ottima partenza, poi grinta e volontà di centrare il bottino pieno. Ci aspettano match importanti tra le mura amiche, cerchiamo di approfittarne."

Sulle difficoltà interne l'ex Gallipoli ha espresso con sicurezza la propria opinione: "Il nostro problema è stata anche un pò di sfortuna, il peccare di precisione in determinate situazioni. Dobbiamo abituarci a vivere il nostro stadio, senza farci prendere dalla frenesia quando il gol non arriva. Non abbiamo paura del "Bentegodi", le pressioni vanno affrontate nel modo giusto."

La società si è mossa sul mercato per perfezionare una rosa già competitiva: "Eravamo un'ottima squadra anche prima, tuttavia il campionato è lungo e pieno di difficoltà. Ogni partita è una battaglia, gli innesti sono positivi se arrivano a Verona motivati. Nei novanta minuti domenicali ci sono in palio punti pesanti."

Su una ipotetica quota-promozione a 60 punti, l'esterno rievoca la scorsa stagione: "Mi sembrano pochi, credo che il livello da raggiungere sia tra 64 e 66. Ultimamente ne abbiamo persi parecchi per strada, sta a noi riprendere la marcia corretta. Facendo più punti possibili puoi sperare di essere davanti a tutti gli altri. Con un andamento come quello recente non si può andare distante."

21/01/2010 - 16:26
4-1 nell'amichevole disputata a Caldiero
Contro i Top 22 di Calcio Dilettante a segno Di Gennaro (19'), Farias (22'), Garzon (38') ed il baby Guccione (65')
CALDIERO - Terzo giorno di lavoro per l'Hellas Verona in preparazione alla gara di campionato col Cosenza. Giovedì pomeriggio a Caldiero (VR) gli uomini di Remondina hanno affrontato in un incontro amichevole la Top 22 di Calcio Dilettante.

Nella prima frazione, terminata sul punteggio di 3-1, a segno per i gialloblù Di Gennaro con un'incornata sul primo palo (19'), Farias con un diagonale dal lato sinistro dell'area di rigore (22') e Garzon, autore di un rasoterra dalla distanza (38'). In gol durante la ripresa il baby Guccione (pallonetto sul portiere in uscita al 65'). Aggregati dalla Berretti, oltre a quest'ultimo, anche Jorginho, Viviani ed Herrera.

Al test non hanno preso parte Colombo ed Anselmi (per loro lavoro "di scarico" a causa di un risentimento muscolare), Pensalfini (odontalgia), Rantier (terapie) e Selva (a Cesenatico).
Ufficio Stampa

21/01/2010 - 19:00
Hellas Verona-Cosenza, chiusi accrediti stampa
Scaduto il termine per le richieste in vista della 21a gara di campionato della squadra gialloblù

21/01/2010 - 11:26
Giovanili: le gare in programma nel weekend
Doppia sfida col Cittadella per Allievi e Giovanissimi Nazionali, la Berretti ospita il Rimini, staccato in classifica di sole due lunghezze

FONTE: HellasVerona.it


22/01/2010 17:31
Hellas, Colombo c'è. Si va verso le due punte
Allarme rientrato per Corrado Colombo che nell'allenamento di mercoledì aveva ricevuto una gomitata e sembrava non dovesse farcela per domenica. Il bomber di Vimercate sarà regolarmente a disposizione di Remondina per la gara casalinga contro il Cosenza. Intanto il tecnico bresciano potrebbe cambiare modulo e passare alle due punte con Colombo e Di Gennaro in coppia.

22/01/2010 15:35
Cosenza, al Bentegodi senza Di Bari e bomber Biancolino
Nella quarta giornata di ritorno l'Hellas ospita al Bentegodi il Cosenza. La squadra di Toscano è reduce dalla brutta battuta d'arresto casalinga contro il Giulianova per 3-4. Il tecnico rossoblù non avrà a disposizione gli squalificati Di Bari e Biancolino. I lupi calabresi attualmente hanno trenta punti in classifica e si trovano a ridosso della zona play-off. All'andata finì 0-0 con un gol ingisutamente annullato a Cangi. Stefano Fiore (nella foto) è il leader della squadra calabrese.

21/01/2010 19:11
Cangi non ha dubbi: Cosenza gara della svolta
Non cerca alibi il difensore dell'Hellas Francesco Cangi: "Inutile nasconderlo. Non siamo stati brillanti nelle ultime uscite. Abbiamo creato diverse palle gol ma non siamo riusciti a concretizzarle. Quella di domenica contro il Cosenza sarà la gara della svolta".

21/01/2010 17:13
Hellas, Di Gennaro è già pronto. Il bomber a segno nell'amichevole di Caldiero
L'Hellas ha vinto 4-1 l'amichevole giocata questo pomeriggio a Caldiero contro la selezione Top 22 di calcio dilettante. In gol Francesco Di Gennaro che ha dimostrato di aver raggiunto una buona condizione. Per domenica indisponibile Pensalfini a causa di un ascesso al dente; al suo posto capitan Garzon. Nessun problema invece per Colombo dopo la gomitata ricevuta mercoledì in allenamento.

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]
IL CALCIO PER HAITI: 40 stelle del calcio, tra cui KAKA' e ZIDANE, si sfideranno a Lisbona; l'incasso andrà in beneficenza alle vittime del disastroso terremoto. NBA: MILWAUKEE troppo forte per i RAPTORS. JEREBKO premiato in Svezia nella categoria New Entry, l'attuale ala dei PISTONS giocava nel BIELLA. TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Avanti le azzurre, è un trionfo! Peccato per la PENNETTA... GOLF: Buona la partenza degli azzurri MOLINARI e MANASSERO ad Abu Dhabi. PATTINAGGIO SU GHIACCIO: La KOSTNER si rifà a Tallin ed è prima nel programma corto! SUPERBIKE: Nei test di Portimao il più veloce è HASLAM su SUZUKI, BIAGGI 'solo' 4° con la sua APRILIA ma ha usato il muletto...
IL CALCIO PER HAITI: 40 stelle del calcio, tra cui KAKA' e ZIDANE, si sfideranno a Lisbona; l'incasso andrà in beneficenza alle vittime del disastroso terremoto. NBA: MILWAUKEE troppo forte per i RAPTORS. JEREBKO premiato in Svezia nella categoria New Entry, l'attuale ala dei PISTONS giocava nel BIELLA. TENNIS AUSTRALIAN OPEN: Avanti le azzurre, è un trionfo! Peccato per la PENNETTA... GOLF: Buona la partenza degli azzurri MOLINARI e MANASSERO ad Abu Dhabi. PATTINAGGIO SU GHIACCIO: La KOSTNER si rifà a Tallin ed è prima nel programma corto! SUPERBIKE: Nei test di Portimao il più veloce è HASLAM su SUZUKI, BIAGGI 'solo' 4° con la sua APRILIA ma ha usato il muletto...
Sbk, acuto Haslam Biaggi chiude 4°
Il britannico della Suzuki chiude in testa la prima giornata di test a Portimao, davanti a Crutchlow con la Yamaha. Il romano dell'Aprilia scivola in mattinata e nel pomeriggio prosegue con il muletto

Carolina è tornata Vancouver è vicina
Agli Europei di Tallin, l'azzurra ha vinto il programma corto: ora la sua convocazione per Giochi è pressoché certa, la compagna-rivale Marchei infatti è settima. Dietro di lei due finlandesi: Korpi e Lepisto. Domani il libero

Abu Dhabi, i Molinari ok. Bene anche Manassero
Buona partenza di Francesco Molinari che è 17° a - 4, solo 3 colpi in più dei leader. Edoardo parte male ma poi con un eccezionale birdie-eagle nelle ultime 2 buche risale al 25° posto con -3. Bene anche Manassero che è 36°. Segui la classifica in diretta

Australian Open, trionfo azzurro. Avanti Schiavone, Garbin e Brianti
Dopo Errani e Vinci sono ora cinque le italiane qualificate per il terzo turno del torneo (eguagliato il record del 2006). Tutto facile per Schiavone contro Julie Coin, il successo più inatteso è quello di Alberta Brianti, che ha superato la "stellina" Lisicki. Infine vittoria d'esperienza della Garbin sulla Shvedova

Milwaukee piega i Raptors. In ombra gli italiani
Seconda sconfitta in due giorni per Toronto: non basta un grandissimo Chris Bosh. Bargnani in serata no, per Belinelli appena tre minuti di gioco nei quali riesce a collezionare solo errori. La frustrazione del leader dei canadesi: "Dai il massimo e non è sufficiente: cos'altro posso fare?"

Haiti: il calcio si mobilita in campo pure Kakà e Zidane
Quaranta "stelle", fra giocatori in attività ed ex, parteciperanno a una gara di beneficenza in programma lunedì prossimo a Lisbona con l'obiettivo di raccogliere fondi a favore delle popolazioni terremotate

Jerebko sportivo dell'anno. L'ex biellese premiato in Svezia
L'ala dei Detroit Pistons, al primo anno di Nba, ha ricevuto in patria il premio nella categoria New Entry: "Ringrazio tutti - ha scritto in un messaggio -, sto vivendo un sogno pure grazie a Biella"

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#MilanVerona Fossati


Wallpapers gallery