CAVESE - HELLAS VERONA anteprima: Dopo la doppietta di PESCARA SCHETTER non ci sarà ma i gialloblù dovranno temere principalmente se stessi...

Pubblicato da andrea smarso venerdì 15 gennaio 2010 21:57, vedi , , , , , , , , | Nessun commento

La prima volta fu quasi 30 anni fa e l'HELLAS rimediò una sconfitta di misura. Nella prima stagione di C1 le cose andarono leggermente meglio e si pareggiò 1 a 1 con uno dei rari gol di William Babosa DA SILVA per cui è semplice: Basta fare leggermente meglio e porteremo a casa i 3 punti! La squadra campana, fra l'altro, pare stia trattando col BRINDISI proprio per l'aquisto del brasiliano ex VERONA. In ogni caso sono sempre più convinto che dobbiamo temere principalmente noi stessi: vabbè l'ambiente ostico (per dirla con REMONDINA), vabbè che non ci sono partite semplici (per dirla con CIOTOLA) ma è RUSSO ad avere ragione: Tutto dipende da noi...

MERCATO: Un nome nuovo spunta dopo il giovane terzino GALLO del SORRENTO ed è un nome pesantissimo! Si tratterebbe di Sam DALLA BONA ex MILAN e CHELSEA che non andrà all'IRAKLIS e nemmeno all'ALBINOLEFFE, VERONA potrebbe essere la sua destinazione... Il giocatore sarebbe contentissimo ma non sarebbe un'operazione necessaria con GARZON 'panchinaro di lusso', si vedrà... In uscita si registra GOMEZ TALEB (8° attaccante dopo l'arrivo di DI GENNARO) in prestito al GUBBIO, l'operazione viene data per imminente. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CONVOCAZIONI CAVESE: Oltre allo squalificato SCHETTER, fuori anche RAPINO, LAGNENA, DI STANI e SCARTOZZI...
PORTIERI: RUSSO e PANE
DIFENSORI: FARINA, NOCERINO, CIPRIANI, CARBONARO, D'ORSI, POZZA
CENTROCAMPISTI: MAIORANO, BACCHIOCCHI, RADI, BACCHI, FAVASULI, SPINELLI, SIANO
ATTACCANTI: TARANTINO, TURIENZO, CRUZ, BERNARDO, VARRIALE. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CONVOCAZIONI HELLAS VERONA: RANTIER non ce la fa e anche CAMPISI è out...
PORTIERI: Ingrassia, Rafael;
DIFENSORI: Anselmi, Bertolucci, Campagna, Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese;
CENTROCAMPISTI: Burato, Esposito, Garzon, Pensalfini, Russo;
ATTACCANTI: Berrettoni, Ciotola, Colombo, Farias, Gomez [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Intervista a Gian Marco RemondinaHellas Verona 1-1 Cavese del 6 Settembre scorsoIntervista a Giuseppe Russo

CAVESE - HELLAS VERONA: La prima volta fu quasi 30 anni fa e l'HELLAS rimediò una sconfitta di misura. Nella prima stagione di C1 le cose andarono leggermente meglio e si pareggiò 1 a 1 con uno dei rari gol di William Babosa DA SILVA per cui è semplice: Basta fare leggermente meglio e porteremo a casa i 3 punti! La squadra campana, fra l'altro, pare stia trattando col BRINDISI proprio per l'aquisto del brasiliano ex VERONA. In ogni caso sono sempre più convinto che dobbiamo temere principalmente noi stessi: vabbè l'ambiente ostico (per dirla con REMONDINA), vabbè che non ci sono partite semplici (per dirla con CIOTOLA) ma è RUSSO ad avere ragione: Tutto dipende da noi... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

QUI CAVA DEI TIRRENI: Squalificato l'attaccante SCHETTER, pezzo 'pesante' degli avanti metelliani nonchè autore della doppietta che alla 19^ ha steso la formazione di CUCCUREDDU, la CAVESE si affiderà probabilmente alla coppia VARRIALE-TURIENZO, entrambi a segno nell'amichevole disputata dai ragazzi di STRINGARA contro la propria BERETTI, per cercare di 'bucare' la rete di RAFAEL. In dubbio i difensori DI STANI e RAPINO, il centrocampista argentino SPINELLI, arrivato da poco e non al meglio, ha però ha partecipato alla partitella in famiglia. Ancora fuori causa il centrocampista SCARTOZZI a causa di un infortunio subito Domenica scorsa a PESCARA. Il difensore CIPRIANI verrà premiato contro gli scaligeri per la 100^ presenza in maglia biancoblù. Squadra che vince non si tocca? In questo caso la CAVESE scenderà in campo con Russo, D'Orsi, Radi, Farina, Cipriani, Favasuli, Scartozzi, Maiorano, Bernardo, Cruz (o Varriale), Bacchiocchi. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

QUI VERONA: DI GENNARO sgambetta bene sul campo di Sandrà e appare in buona forma ma, per ragioni burocratiche (manca la firma del patròn del GALLIPOLI che si trova in sudamerica per lavoro), Francesco non potrà esordire al 'Lamberti' di Cava dei Tirreni. Giovedì con la BERETTI solo SELVA non ha giocato (ed è ritornato a Cesenatico per un cotrollo) ma si sono rivisti in campo sia RANTIER che PUGLIESE per cui non si preanunciano problemi di formazione per mister REMONDINA (a meno di altri clamorosi infortuni dell'ultimo minuto) se si esclude anche il centrocampista CAMPISI che oggi ha svolto un lavoro differenziato a causa di uno stiramento addomiale. La formazione anti-CAVESE non dovrebbe quindi scostarsi molto dalla seguente: RAFAEL; PUGLIESE-ANSELMI-CECCARELLI-CANGI; PENSALFINI-ESPOSITO-RUSSO; BERRETTONI-COLOMBO-CIOTOLA (o RANTIER) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]




BEL GESTO DI SILVANO FONTOLAN (indimenticabile stopper 'coi baffi' del VERONA Campione d'ITALIA) che ha messo all'asta su EBay (a questo indirizzo) la sua maglia tricolore originale per aiutare BORGONOVO nella sua lotta alla Sindrome Laterale Amiotrofica (una terribile malattia che immobilizza il fisico): «Io ero l'anziano e lui la promessa. Mi aspettava sulla strada che portava al campo di allenamento. L'ho sempre considerato come un figlio. Mettere all'asta la mia maglia del 1985-'86 penso fosse il minimo. Stefano è un ragazzo dotato di una volontà di ferro. È un esempio da seguire. Ero molto legato alla maglia del Verona con sopra cucito lo scudetto, ma era giusto privarsene per contribuire a dare un piccolo aiuto. Io vado a trovare Stefano a casa sua quasi ogni due settimane. È più lucido di me. Riesce a rievocare episodi del nostro passato che io proprio non ricordo. Poi è nata questa idea dell'asta. E io ho dato la mia disponibilità...» (LArena.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]




DICONO:
DI GENNARO si congeda dal GALLIPOLI «Gallipoli farà sempre parte della mia vita. Sono attaccatissimo alla città, che vivevo molto. Anche quest'anno, con tanti compagni di squadra che avevano scelto Lecce come propria residenza, io avevo preferito restare a Gallipoli. Me ne vado a malincuore, sarei rimasto tranquillamente nel Salento, purtroppo però sono successe tante cose. Quando finisce un ciclo devi andare a giocare da un'altra parte, avrei dovuto capirlo prima. Sono convinto che quest'anno avrei potuto fare di più, ma sono comunque contento di aver dato il mio contributo per la promozione, di aver aiutato una città a coronare un sogno» (LaGazzettaDelMezzogiorno.it)
RANTIER recuperato pienamente e pronto per il 'Lamberti' «Non vedo l’ora di dare il mio contributo. Speriamo che gli intoppi siano finiti. Ora sto bene. Se il mister vuole, sono pronto a giocare» (Leggo.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
CIOTOLA sulla trasferta a Cava dei Tirreni «Non ci sono partite semplici, l'ho già detto. Sarà ancora più dura a Cava dei Tirreni. Loro hanno vinto sul campo del Pescara e saranno galvanizzati. Oltretutto avranno la possibilità di fare bella figura con la prima della classe davanti al pubblico amico. Ai nostri avversari non mancheranno gli stimoli per fare molto bene. Noi dobbiamo rispettare i nostri avversari ma abbiamo dimostrato nelle prime partite della stagione che possiamo giocare senza problemi su tutti i campi» (LArena.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
ESPOSITO «La vittoria della Cavese a Pescara conferma che questo è un campionato apertissimo. Noi andremo là a testa alta cercando di recuperare alcuni punti lasciati per strada e per rilanciare il nostro cammino» (DNews.eu) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
MARTINELLI sul neoacquisto gialloblù «L'uomo giusto per questo Verona. Un rinforzo importante. Di Gennaro lo inseguivamo da tempo. Può darci una mano. Ma sia inteso: la squadra c'è. E contro il Lanciano eravamo solo un po' imballati» (LArena.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
RUSSO «Tutto dipende da noi. La Cavese è una buona squadra, ha messo in difficoltà il Pescara e può farlo con chiunque altro. Ma non dobbiamo preoccuparci» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
REMONDINA «Cavese squadra galvanizzata. L'ambiente sarà ostico, dovremo prestare grande attenzione, senza cadere nelle provocazioni. Ci aspetta una formazione tosta» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
BONATO sulla trattativa che ha portato in riva all'Adige l'attaccante centrale del GALLIPOLI «Abbiamo ottenuto la comproprietà del giocatore poi a fine stagione ci ritroveremo con il Gallipoli per discutere del futuro del ragazzo. Di Gennaro vale una B. Anche tra i cadetti ha dimostrato di poterci stare. E nelle due stagioni giocate in Puglia ha segnato con grande continuità. Francesco ha accusato una sola battuta a vuoto a Lucca, in un momento difficile della società toscana. Ma in precedenza aveva saputo esprimersi ad alti livelli. Il suo innesto nella rosa di Remondina si è reso necessario dopo l'infortunio occorso a Selva. Il reparto si arricchisce così di un elemento che potrà rivelarsi molto importante per noi» (LArena.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Da Verona allo stadio 'Simonetta Lamberti' di Cava de' Tirreni (SA)
(734 km – circa 6 ore e 45 min. Tempo previsto: Variabile 10°C)


Visualizzazione ingrandita della mappa

[ALTRE NEWS]
TROFEO UNDER 21 DI LEGA: Come preannunciato dalla società c'è anche il giovane centrocampista VIVIANI della formazione BERETTI HELLAS. POLEMICO IL SITO LaCavese.it: Ai tifosi gialloblù non doveva essere permessa la trasferta al 'Lamberti' di Cava dei Tirreni... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

NBA Highlights from January 10thSHAQ O'NEAL Baci&Abbracci...

[IN BREVE]
MERENGUES FINE DI UN'ERA: RAUL stà per andare negli USA.
NBA: SHAQ O'NEAL Baci&Abbracci...
CALCIO&COCA: FLACHI ci risiamo!
DAKAR: 11^ Tappa DESPRES sempre in testa.
'MALEDETTO' IL CALCIO MODERNO: Spezzatino a go-go si giocherà dal Venerdì al Lunedì, la Coppa il Martedì il Mercoledì ed il Giovedì...
COPPA D'AFRICA: Il 'piccolo' GABON batte il CAMERUN di ETO'O. 1 a 1 tra ZAMBIA e TUNISIA. L'ALGERIA si rifà a danni del MALI, l'ANGOLA batte il MALAWI.
NHL: DEVILS avanti tutta, a PITTSBURGH 'nascosto' un gol valido?
LIGA SPAGNOLA: Il BARÇA eliminato agli ottavi di Coppa del Re ad opera del SIVIGLIA.
NBA: LAKERS vittoria numero 3000 e record!
VITA DA EX: DA SILVA alla CAVESE?
CORI ANTI-BALOTELLI: Puniti i tifosi della curva bianconera...
SCI: Nellas supecombinata maschile torna Bode MILLER e non ce n'è per nessuno!
BASKET&RAZZISMO: Nemmeno la pallacanestro purtroppo sfugge agli espisodi di razzismo che ultimamente sembrano non dar pace agli italiani che pensano di vivere in una nazione civile...
PREMIER LEAGUE: Il LIVERPOOL sbattuto fuori dalla F.A. CUP dal READING (Serie B inglese) e, nella crisi tecnico-societaria di squadre come MANCHESTER, CHELSEA ed ARSENAL potrebbe spuntare il CITY di MANCINI.
FORMULA 1: SCHUMI mondiale in 3 anni. ALONSO 'FERRARI ultima squadra' e nessun problema con MASSA. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]


GIOCO PRONOSTICI:
'Strage' annunciata nei punteggi di questo turno: le tante vittorie esterne, culminate con quella di poco fa della CAVESE a PESCARA (imprevista da tutti tranne che da MARTINO e BRIDGET, che non ha caso usano il metodo 'oscuro' della Bri), hanno fatto superare il 5 solo hai 3 campioni di giornata: BLACK, GABRI e MARTINO!

Solo 2 punti per ROBROY, addirittura 0 tondo (e record stagionale) per BRUNI che vede insidiato il suo secondo posto dagli 'squali inseguitori' BRIDGET, POSE e MISTER LOYAL...

Bagarre anche in 'zona retrocessione' con 3 persone in un punto: io, BLACK e GABRI... Rimane un po' indietro GEDE ma solamente perchè si dimentica di giocare e viene perciò ammonito.
Alla prossima... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CLASSIFICA DI GIORNATA
6 - Black, Gabri, Martino
5 - Ale90hvr
4 - Mister Loyal, Smarso, Pose e Bridget
3 - Lucky
2 - Robroy
0 - Bruni

CLASSIFICA GENERALE
89 - Martino
81 - Mister Loyal, Pose e Bridget
80 - Ale90hvr
78 - Bruni
73 - Lucky
71 - Robroy
70 - Black, Gabri
67 - Smarso
58 - Gede

CLASSIFICA PRECEDENTE
83 - Martino
78 - Bruni
77 - Bridget, Mister Loyal, Pose
75 - Ale90hvr
70 - Lucky
69 - Robroy
64 - Black, Gabri
63 - Smarso
58 - Gede

RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Ale90hvr, Bruni (11)
Max. numero di pronostici azzeccati: Ale90HVr (8)
Max. numero di risultati azzeccati: Bruni (5)
Punteggio minimo in una giocata: Bruni (0)

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)







Venerdì 15 Gennaio 2010
Hellas, niente scherzi a Cava dei Tirreni
Trasferta delicata in Campania: c’è il ritorno di Rantier. E mister Remondina ordina: «Riscatto»
di Gianluca Vighini
VERONA - «Abbiamo sbagliato approccio alla partita. A Cava mi attendo una grande reazione da parte della squadra». Le parole del diesse Nereo Bonato arrivano dopo il pareggio con il Lanciano: in casa del Verona c’è un po’ di tensione. L’Hellas ha vinto una sola gara nelle ultime sette (quella a Foggia prima di Natale) e, nonostante il primo posto in classifica, l’ennesimo pareggio casalingo ha lasciato molto amaro in bocca alla dirigenza scaligera.
Riscatto. «Abbiamo pagato il lavoro fatto durante la sosta - commenta mister Remondina (nella foto Novelli) -, come ho spiegato domenica scorsa abbiamo perso smalto, ritmo partita. Le nostre difficoltà sono nate lì. E poi non siamo ancora abbastanza cattivi. Dobbiamo chiudere le gare prima, giocare per vincere ma essere più determinati. A volte ci compiaciamo della giocata e siamo poco incisivi sotto porta».
Prima di Di Gennaro. Anche se non sarà in campo a Cava dei Tirreni per gli intoppi burocratici relativi al trasferimento (manca la firma del presidente del Gallipoli in viaggio in Uruguay), Francesco Di Gennaro ha giocato ieri la prima partitella amichevole con la maglia del Verona.
Remondina lo ha schierato con la squadra dei ragazzi della Berretti, ma il Dige ha già dimostrato di avere gamba e buona condizione. Sarà presentato la prossima settimana.
C’è anche Rantier. La buona notizia che Rantier e Pugliese hanno recuperato. Entrambi saranno a Cava, ma solo il secondo è sicuro di giocare. E’ molto probabile che Remondina insista con lo stesso undici che ha giocato contro il Lanciano con Ciotola, Colombo e Berrettoni in attacco. Rantier invece scalpita. «Non vedo l’ora di dare il mio contributo. Speriamo che gli intoppi siano finiti. Ora sto bene. Se il mister vuole, sono pronto a giocare». (ass)

Giovedì 14 Gennaio 2010
Hellas/La cessione non è stata siglata dal presidente del Gallipoli: il giocatore salta la Cavese. Di Gennaro c’è, manca la firma
di Gianluca Vighini
VERONA - Francesco Di Gennaro è all’Hellas e da ieri si sta allenando con i nuovi compagni di squadra. Ma non potrà scendere in campo domenica a Cava dei Tirreni. Problemi burocratici frenano il bomber (ormai ex) del Gallipoli: il presidente dei pugliesi Daniele D’Odorico è infatti in Uruguay e tornerà solo domenica. Impossibile quindi mettere la firma su contratto di cessione. Anche perché la deroga chiesta dalle due società (via fax) affinché D’Odorico delegasse un rappresentante del Gallipoli a firmare il contratto con il Verona, è stata respinta ieri dalla Lega Pro.

Affare concluso. L’affare comunque è concluso. La trattativa che ha portato Di Gennaro (che verrà presentato la prossima settimana) a Verona è stata lunga, difficile e piena di ostacoli. L’Hellas aveva presentato un’offerta iniziale di 225 mila euro per la comproprietà. Cifra che è salita nel corso della serata di mercoledì in maniera esponenziale. Fino a toccare e superare i 300 mila euro. Ma la ferma volontà del giocatore unita a quella del Verona hanno permesso al presidente Martinelli di vincere ogni resistenza.

Autorizzazione ad allenarsi. Come detto, Di Gennaro ieri si è allenato regolarmente con la squadra di Remondina, anche perché in questo senso ha ricevuto una regolare autorizzazione da parte della Lega Pro. Salutato amabilmente da tutti i suoi ex compagni di squadra del Gallipoli (Esposito, Cangi e Russo) che lo hanno già aiutato a inserirsi nello spogliatoio dell’Hellas. «E’ un ragazzo pieno di entusiasmo e di voglia di vincere» ha spiegato Esposito. « E’ il benvenuto perché so che ci darà una grossa mano verso la conquista della serie B».

Attenzione alla Cavese. Il Verona sta preparando con molta attenzione, Di Gennaro a parte, questa gara con la Cavese. Nessuno crede a una squadra materasso. All’andata al Bentegodi finì 1-1. Una gara sofferta che il Verona gioco male. I primi punti buttati al vento al Bentegodi. L’Hellas andò in vantaggio per primo con Ceccarelli, poi Rafael si fece espellere e da lì in poi fu tutto un altro Verona fino al pareggio della Cavese con Varriale che superò Ingrassia. I campani, tra l’altro, lunedì sera nel posticipo hanno costretto il Pescara al primo ko casalingo della stagione, che è costato la panchina ad Antonello Cuccureddu. (ass)

FONTE: Leggo.it


14 Gennaio 2010
Di Gennaro si congeda «Vado via a malincuore»
di STEFANO LOPETRONE
GALLIPOLI - Ha salutato tutti con la cifra tonda. Francesco Di Gennaro ha vissuto ieri il primo giorno da calciatore del Verona: a Gallipoli lascia un'eredità pesante, fatta di 30 reti segnate in due campionati e mezzo. Storici, alcuni di questi gol: quello segnato a Crotone lo scorso anno, per esempio, valse virtualmente la promozione o ancora la marcatura di Ascoli, il 21 agosto scorso, la prima in serie B della squadra jonica. Il Verona ha acquistato metà del suo cartellino per circa 300mila euro: sottoscritto martedì sera un triennale.

RITARDI - «Gallipoli farà sempre parte della mia vita», ha detto ieri il bomber napoletano. «Sono attaccatissimo alla città, che vivevo molto. Anche quest'anno, con tanti compagni di squadra che avevano scelto Lecce come propria residenza, io avevo preferito restare a Gallipoli. Me ne vado a malincuore, sarei rimasto tranquillamente nel Salento, purtroppo però sono successe tante cose». Da una parte i ritardi, quello estivo con una preparazione a dir poco atipica e quelli invernali con gli stipendi a singhiozzo. Anche Francesco ha fatto i suoi passi per creare una distanza insanabile, mettendo in mora la società: «Quando finisce un ciclo devi andare a giocare da un'altra parte, avrei dovuto capirlo prima. Sono convinto che quest'anno avrei potuto fare di più, ma sono comunque contento di aver dato il mio contributo per la promozione, di aver aiutato una città a coronare un sogno».

LEGAMI - Intorno al ragazzo campano si erano creati dei malumori: da una parte il rendimento non ottimale (solo 4 reti), dall'altra i guai con la società. Molti tifosi hanno storto il naso: «Qualche mugugno fa parte del gioco. Io sono rimasto un po' deluso dalla società, che non ha mantenuto alcune promesse: sono consapevole che la messa in mora ha rotto il giocattolo e mi sono ritrovato a cercare nuovi stimoli in una piazza diversa. Dai gallipolini però ho ricevuto solo affetto: lo sentivo ogni giorno e di questo sono molto grato ai tifosi, agli amici del bar, ai miei vicini, ai magazzinieri Paolo e Giovanni, a tutto lo staff tecnico e sanitario, fino al presidente Barba, che continuo ad immaginarmi al timone della società. Sentirò tutti molto presto e trascorrero a Gallipoli le mie vacanze». Saluti particolari anche a Beppe Giannini, che non ha mai lesinato consigli al calciatore: «Ho cercato di aiutarlo in tutti i modi, facendo capire ai nuovi compagni i suoi metodi e la sua filosofia. Ringrazio di cuore anche Roberto Corti: nel giro di qualche anno lavoreranno insieme in serie A. Un grande in bocca al lupo ai miei compagni, ragazzi splendidi: spero di incontrarli il prossimo anno in serie B».

NOTIZIARIO - Il direttore generale, Pino Iodice, conferma il Via del Mare come sede del match contro l’Ascoli: «Da domani (oggi, ndr) saranno attivate tutte le procedure finanziarie tese ad onorare gli impegni assunti con l’Us Lecce». Ieri intanto la squadra ha vinto 5-0 l’amichevole con la Primavera (a segno Depetris, doppietta di Di Carmine, Sosa e Ginestra).

FONTE: GazzettaDelMezzogiorno.it


16:40 del 15 gennaio
Hellas Verona Il punto sul mercato
In arrivo: il direttore sportivo del Verona Nereo Bonato ha già centrato il colpo più importante del mercato di riparazione di gennaio. L'acquisto della punta Francesco Di Gennaro dal Gallipoli era infatti l'obiettivo primario per migliorare ulteriormente il potenziale offensivo della squadra scaligera. Il giocatore ha già iniziato ad allenarsi con la nuova squadra ma non potrà scendere in campo domenica contro la Cavese per alcuni problemi burocratici.

In partenza: l'acquisto di una nuova punta porta ad otto il numero degli attaccanti a disposizione di Remondina, e questo richiederà molto probabilmente la partenza di un giocatore dello stesso ruolo. Tra tutti il giocatore meno utilizzato fino a questo momento è Gomez Taleb Juan Ignacio: tale scelta lascia intuire che sarà la pedina della quale la squadra veronese potrebbe fare a meno.
Matteo Ambrosi

FONTE: CalcioMercato.com


Data pubblicazione: 16/01/2010
Comunicato 15/2010 - I convocati per Cavese vs. Hellas Verona
La SS Cavese 1919 comunica la lista dei giocatori convocati per la gara Cavese vs. Hellas Verona in programma domani Domenica 17 Gennaio 2010 alle ore 14:30 presso lo Stadio "Simonetta Lamberti" di Cava de' Tirreni.

L'Allenatore Paolo Stringara ha convocato i seguenti 20 giocatori:
Portieri: Francesco RUSSO e Pasquale PANE
Difensori: Alessandro FARINA, Alberto NOCERINO, Luigi CIPRIANI, Arturo CARBONARO, Raffaele D'ORSI, Stefano POZZA.
Centrocampisti: Stefano MAIORANO, Gianluca BACCHIOCCHI, Alessandro RADI,Danilo BACCHI, Francesco FAVASULI, Fernando H. SPINELLI, Michele SIANO
Attaccanti: Nazzareno TARANTINO, Federico TURIENZO, Wilson CRUZ, Vittorio BERNARDO, Vincenzo VARRIALE.

Arbitrerà la gara il Sig. Davide MASSA di Imperia. Assistenti Sigg. Lorenzo ORLANDI e Massimiliano BRUNI entrambi di Arezzo

Squalificato: Antonio SCHETTER (1di1).
Indisponibili: Alessandro Rapino, Nicola Lagnena, Filippo Di Stani e Daniele Scartozzi.

Sono stati convocati dalla formazione "Berretti": Matteo Santi (portiere), Felice Pascucci (centrocampista) e Federico Chirico (difensore).
Antonio Ioele

Data pubblicazione: 14/01/2010
Comunicato 12/2010 - Amichevole a Pregiato
La SS Cavese 1919 comunica che questo pomeriggio si è disputata l'amichevole della Cavese a Pregiato contro la formazione "Berretti".

Quattro a zero il risultato finale per la formazione maggiore. Sono andati a segno Varriale, doppietta nel corso del primo tempo. Mentre nel secondo sono andati a segno Schetter, che ricordiamo salterà la prossima gara contro il Verona, e l'attaccante Federico Turienzo.

Hanno svolto lavoro differenziato Di Stani, Rapino e Spinelli. Quest'ultimo in particolare ha preso parte al secondo tempo dell'amichevole. In permesso Vittorio Bernardo. Ancora out Daniele Scartozzi, infortunatosi nel corso della gara contro il Pescara con un taglio all'altezza della rotula del ginocchio destro.

Gli allenamenti riprenderanno domani come da programma.

FONTE: SSCavese1919.it


14 gennaio 2010
Nessun divieto peri tifosi del Verona
È difficile, in un paese come il nostro, pensare che la legge sia uguale per tutti, figuriamoci in un mondo del calcio quasi sempre oggetto di discrepanze ed emendamenti, per così dire, fuori dalla realtà e dal tempo. Probabilmente chi al Viminale gestisce il tribolato rapporto tra le partite dei campionati di calcio ed i suoi tifosi adotta spesso misure preventive diametralmente opposte, andando a minare in qualche modo anche la stessa regolarità dei tornei. Infatti, per domenica prossima ai tifosi dell’Hellas Verona sarà concesso di andare in trasferta allo Stadio Simonetta Lamberti in occasione del delicato match di I Divisione di Lega Pro contro la Cavese. I tifosi metelliani nella gara di andata al Bentegodi di Verona il 6 settembre del 2009 non poterono seguire la loro squadra del cuore, in quanto il CASMS vietò la trasferta nella città scaligera. Il Prefetto di Verona nell’occasione richiamò alla mente del CASMS gli incidenti occorsi tra la tifoseria cavese e le forze dell’ordine all’interno dello stadio scaligero del 3 febbraio del 2008. Incidenti per i quali i tifosi della Cavese (furono richieste per l’occasione ben 8 condanne di reclusione fino a 10 mesi per i tifosi metelliani) furono in seguito scagionati, nell’ottobre del 2009, grazie alle prove portate dagli stessi sostenitori metelliani e all’operato degli avvocati Mario Secondino di Cava de’ Tirreni, di Adami del foro di Udine e di Tremolini di quello di Verona. Nella circostanza, infatti, la celere di Padova fu accusata di aver in qualche modo forzato la mano e di essere la reale responsabile dei tafferugli scoppiati nell’antistadio del Marc’Antonio Bentegodi.

FONTE: LaCavese.it

Gallipoli bello e realista nessun volo pindarico
di STEFANO LOPETRONE
FUMATA BIANCA - La telenovela Di Gennaro è finita. Ieri in tarda serata il procuratore del calciatore, Donato Di Campli, ha incontrato ad Udine, nella sede della D’Odorico Group, i vertici del Gallipoli. L’accordo per la cessione del calciatore è stato raggiunto per una cifra pari a 350mila euro per la comproprietà. L’attaccante è a Verona da domenica: appena atterrato ha raggiunto il Bentegodi per assistere alla partita contro il Lanciano. Di Campli era già al lavoro da venerdì, quando ha assistito a Sassuolo-Lecce insieme al direttore sportivo Nereo Bonato; sabato è stato a cena con il presidente Giovanni Martinelli per definire i dettagli dell’accordo (contratto triennale).

Sbloccata la querelle con il giocatore che aveva messo in mora la società, il mercato del Gallipoli può finalmente partire. Oggi Michele Scaringella incontrerà a Milano il procuratore di Magliocchetti: già domani potrebbe trovare una soluzione la trattativa con la Triestina per portare Franchini alla corte di Mario Somma. La cessione spianerà la strada alla corsa all’attaccante: nelle prossime ore è in programma un incontro con l’Arezzo per Fofana (ma c’è anche Ferraro della Salernitana).

FONTE: GazzettaDelMezzogiorno.it


HELLAS
VINCERE PER MANTENERE LA TESTA SFRUTTANDO LA VENA POSITIVA DEI GIALLOBLÙ IN TRASFERTA
A Cava per un’altra impresa esterna. I campani sono avversari ostici, hanno rilanciato le ambizioni salvezza con una vittoria prestigiosa contro il Pescara lunedì scorso.
Andrea Spiazzi Verona A caccia di un’altra impresa esterna. A Cava de’ T irre ni l’Hellas non ha scelta, i tre punti andranno cercati dal primo all’ultimo istante in una gara che si preannuncia tutt’altro che facile. La truppa di Paolo Stringara è infatti galvanizzata dalla prestigiosa vittoria ottenuta nel posticipo di lunedì a Pescara, sconfitta che è costata la panchina a Cuccureddu. La Cavese ha così abbandonato l’ultima posizione di classifica e rilanciato le sue ambizioni salvezza. Il Verona è chiamato a ottenere punti pesanti dopo il 2-2 interno con il Lanciano. Il biglietto da visita con cui si presenterà allo stadio è di prim’ordine e va fatto valere: dei 34 punti attuali, infatti, i gialloblù ne hanno conquistati 18 in trasferta e 16 al Bentegodi. Quattro le vittorie corsare, sei i pareggi e zero le sconfitte finora per i ragazzi di Remondina, che se qualche voltahanno deluso nelle gare in casa, spesso si sono rifatti lontano dall’Adige. I numeri non illudano, tuttavia. Con il Lanciano la squadra è parsa al di sotto di una condizione atletica adatta alla vittoria. La sosta non ha giovato e ora sta a Ceccarelli e compagni mostrare che il calo è superato. Ieri l’Hellas ha svolto a Castelnuovo una partitella con la Berretti.

Dal campo Alla formazione dei giovani si è unito per 45 minuti Francesco Di Gennaro che ha mostrato di essere in piena forma.Peccato non poterlo vedere a Cava. Il patron del Gallipoli Daniele D’Odorico tornerà in Italia proprio domenica, la firma sul contratto di cessione del giocatore sarà probabilmente per la giornata di lunedì e il debutto dell’attaccante è rimandato alla successiva partita con il Cosenza. Venendo alla formazione Remondina ha un solo dubbio: se confermare Ciotola o far rientrare Rantier che pare tornato in condizione. Intoccabile Berrettoni dalla parte opposta, Colombo, in rete contro il Lanciano, è l’un i c a carta giocabile al centro dell’attacco. Andy Selva prosegue infatti il suo lavoro di recupero individuale e non ci sarà nemmeno in Campania. A difendere il primato delle zero reti subite in trasferta ci saranno Rafael, Cangi, Anselmi, Ceccarelli e Pugliese, che sta superando l’attacco influenzale. In mezzo al campo Esposito agirà da regista e gli esterni saranno Russoe Pensalfini.La Cavese dovrà rinunciare per squalifica ad Antonio Schetter, il pezzo migliore dell’a tt a c - co. Uno sguardo alle rivali in classifica. La Reggiana, seconda in graduatoria a due punti dall’Hellas andrà a far visita al Real Marcianise, la Ternana ospiterà la Spal, il Pescara il Lanciano e il Cosenza il Giulianova. Sulla carta turni non impossibili per le inseguitrici. Un motivo in più per tornare avendo vinto econvinto, come a Foggia, come da prima della classe.

15/01/2010
Ciotola sorride «Non vedevo l'ora di partire titolare»
FANTASIA SULLA FASCIA. Una buona prova e l'assist per Colombo «Mi sono sempre sentito importante per la squadra ma non fa piacere a nessuno restare sempre fuori Sto bene e voglio ripagare la fiducia di Remondina»
Non giocava titolare da mesi ma la ruggine non si è impadronita dei muscoli di Nicola Ciotola. Nella sfida con il Lanciano, un po' a sorpresa, Gian Marco Remondina l'ha mandato in campo dal primo minuto e lui ha ripagato la fiducia del tecnico con una buona prestazione e l'assist a Corrado Colombo per il primo gol del Verona. «Sono stato bloccato da qualche problema fisico di troppo - ha detto Ciotola - ma adesso sono a posto e non vedo l'ora di ripagare la fiducia dell'allenatore».

Un bel Ciotola con il Lanciano?
«Ho fatto quello che mi ha detto Remondina, mi sono messo a disposizione del gruppo, ho dato una mano in avanti ma ho sempre cercato di chiudere sugli avversari quando ripartiva l'azione del Lanciano. Sono soddisfatto della prova, mi dispiace per il risultato. Sì, è vero, non abbiamo fatto una grande partita e la squadra abruzzese ha ribattuto colpo su colpo ma siamo andati in vantaggio due volte e loro ci hanno sempre raggiunti alla fine del tempo. bastava poco per portare a casa un risultato importantissimo per la nostra classifica».
Finalmente titolare?
«Sono molto contento perchè non fa piacere a nessuno stare sempre fuori, partire sempre dalla panchina. Mi sembra normale per un professionista ma da professionista vero vanno accettate le scelte del tecnico per rispetto del gruppo, i successi della squadra vengono prima dei problemi personali. Anche perchè qui non mi sono mai sentito messo in disparte, l'allenatore e la società mi hanno sempre fatto sentire importante».
Ora Ciotola è al cento per cento, è quello di Avellino?
«Un problema al ginocchio mi ha fatto saltare gran parte della preparazione e ho pagato fisicamente questo inconveniente. Anche l'anno scorso ad Avellino non sono partito bene, ho trovato la forma migliore in febbraio e fino a maggio ho messo insieme una quindicina di gare con quattro gol e tante partite importanti».
Si può fare lo stesso a Verona?
«Sono qua per questo, ho tanta voglia di rimettermi in gioco e di riscattare il mio periodo critico. Mancano quindici partite alla fine, voglio dare anche il mio contributo a questo gruppo per raggiungere l'obiettivo. Questa squadra ha grande qualità e può sicuramente fare molto meglio nelle prossime sfide».
L'Hellas non vince in casa ma è sempre primo in classifica. Meglio o peggio?
«Preferisco essere là sopra con due punti di vantaggio sulla seconda. È vero, con un po' di fortuna in più l'Hellas potrebbe avere un vantaggio più importante sulla seconda in classifica ma questo è un girone molto equilibrato non è facile fare sempre punti, avete visto cos'è successo nel posticipo tra Pescara e Cavese? I campani, ultimi in classifica, hanno fatto lo scherzetto a una delle squadre favorite. Non è facile portare a casa punti facilmente, soprattutto quando si gioca in trasferta».
E domenica il Verona dovrà vedersela proprio la Cavese?
«Non ci sono partite semplici, l'ho già detto. Sarà ancora più dura a Cava dei Tirreni. Loro hanno vinto sul campo del Pescara e saranno galvanizzati. Oltretutto avranno la possibilità di fare bella figura con la prima della classe davanti al pubblico amico. Ai nostri avversari non mancheranno gli stimoli per fare molto bene. Noi dobbiamo rispettare i nostri avversari ma abbiamo dimostrato nelle prime partite della stagione che possiamo giocare senza problemi su tutti i campi».
Luca Mantovani

15/01/2010
Partitella con la Berretti C'è anche Di Gennaro
Continua la preparazione dei gialloblù in vista della trasferta di Cava dei Tirreni. Ieri pomeriggio, a Castelnuovo del Garda, il Verona ha disputato una partitella con la Berretti di Stefano Zarattoni. A differenza di Andy Selva - per lui lavoro individuale col fisioterapista Alberto Previdi - hanno preso regolarmente parte al test sia Giuseppe Pugliese che Julien Rantier, i due gialloblù che non avevano giocato con il Lanciano. In campo per quarantacinque minuti anche l'ultimo arrivato Francesco Di Gennaro

I BIGLIETTI. Sono in vendita i biglietti per la partita tra Cavese e Verona, sono disponibili al costo di 12 euro più diritti di agenzia nei punti vendita del circuito Ticket One: Azimut di Legnago, Gong di Bussolengo, Iper a San Martino Buon Albergo, Piccolo Principe a Isola della Scala, Media World a San Giovanni Lupatoto, Music Shop a Nogara, Music Play a San Bonifacio, Box Office, Casa della Fortuna, Game Service e La Galleria a Verona. Per decisione dell'Osservatorio ogni tifoso ospite potrà acquistare solo un biglietto e i tagliandi non sono cedibili.

LA TRASFERTA. Il calcio club «Da Nicolas» organizza la trasferta di Cava dei Tirreni in occasione della partita tra la squadra locale e l'Hellas in programma domenica alle 14.30. Per informazioni e iscrizioni telefonare al 347. 4249627 (Barbara) oppure al 347. 8371382 (Bazza).

IL RECUPERO. Cambia poco o nulla nella classifica del girone B di Lega Pro Prima Divisione dopo il recupero tra Ravenna e Portogruaro, la partita rinviata il 20 dicembre scorso. Romagnoli in vantaggio nel primo tempo con Gerbino Polo ma poi vengono raggiunti nella ripresa dall'ex attaccante gialloblù Altinier. Entrambe fanno un piccolo passo in avanti verso i play off.

LA CLASSIFICA. Verona 34 punti. Reggiana 32. Ternana 31. Pescara e Cosenza 30. Portogruaro e Ravenna 29. Taranto e Rimini 27. Lanciano 25. Cavese e Foggia* 21. Andria, Real Marcianise e Pescina 20. Spal, Giulianova e Potenza 19.

IL PROSSIMO TURNO. Cavese - Verona. Cosenza - Giulianova. Foggia - Andria. Pescara - Virtus Lanciano. Portogruaro - Pescina. Ravenna - Potenza. Real Marcianise - Reggiana. Rimini - Taranto. Ternana - Spal .

A CAVA SENZA DI GENNARO
Hellas>> Il bomber già si allena a Verona, ma una formalità fa slittare il tesseramento. La firma oggi o domani
Bonato felice per il “co l p o ” «Potrà giocare in coppia con Colombo o con Selva, ma anche in un tridente»

Andrea Spiazzi Verona
Francesco Di Gennaro ieri ha effettuato il primo allenamento con i nuovi compagni dell’Hellas. La società gialloblù ha ottenuto il permesso di aggregare l’attaccante al gruppo ma per vederlo in campo bisognerà attendere la firma sul contratto. Sigla che è in potere di fare solo il patron del Gallipoli D’Odorico junior, Daniele. Il padre Giovanni, infatti, che ha condotto martedì sera la trattativa con Martinelli e Bonato, non ha potuto far altro che firmare un documento di cessione valido solo a sancire l'accordo tra le parti. Per il trasferimento ufficiale bisognerà attendere il ritorno del giovane D’Odorico, in viaggio di lavoro fuori dall'Italia e di ritorno tra oggi e domani.

Slitta dunque la presentazione del calciatore, che si ipotizza possa avvenire nei prossimi giorni, ma soprattutto è in dubbio la possibilità che la punta napoletana possa essere a disposizione per Cava dei Tirreni. Tutto sarà più chiaro nella giornata di oggi. Bonato correrà a Milano non appena il presidente dei pugliesi arriverà, come promesso, tentando di anticipare il rientro previsto inizialmente per domenica. Pazienza se Di Gennaro non potrà essere a disposizione con la Cavese. «L'importante è aver chiuso l’affare - commenta Bonato - il presidente ha dimostrato risolutezza nel voler rafforzare la rosa». E adesso? Come si schiererà il nuovo attacco del Verona? «Di Gennaro si può trovar bene sia con Colombo che con Selva - spiega il ds - inoltre può giocare anche da punta con l'attacco a tre».

Frase che lascia intendere che una variazione di modulo potrebbe esserci, magari un ritorno al 4-3-1-2. In attesa che il nuovo gialloblù possa indossare la maglietta della domenica si osservano le condizioni degli altri. La buona notizia è che Rantier sta bene. Esclusi negli scorsi giorni i problemi al ginocchio domenica potrà giocare. Selva invece prosegue il programma di recupero e a questo punto meglio non fare ipotesi sul suo rientro che voci di corridoio danno comunque non molto in là nel tempo.

FONTE: DNews.it


16/01/2010
Stringara cerca un jolly per battere il Verona
C'è sempre una prima volta. «E per il Verona speriamo possa essere proprio contro di noi». Paolo Stringara, tecnico della Cavese, riflette a voce alta. «Il Verona - dice l'allenatore - fuori casa ha numeri impressionanti. Non ha mai perso e non ha nemmeno preso un gol. Dovremo stare molto attenti. Questa è una grande squadra, che può far male a chiunque. Certo, da parte dei miei ragazzi mi aspetto una grande prova di carattere. Proprio come è successo a Pescara».

Il tecnico degli «aquilotti» non potrà, tuttavia, riproporre la stessa formazione scesa in campo all'Adriatico. Schetter è squalificato mentre Scartozzi, a causa di un taglio non ancora rimarginato al ginocchio sarà costretto a farsi da parte. I campani vincendo a Pescara hanno abbandonato l'ultimo posto della classifica, raggiungendo il gruppone di quelle che lottano per non soccombere. Oggi la Cavese sembra essere decisamente squadra in forma.

Contro l'Hellas ci sarà quasi sicuramente spazio in difesa per Nocerino, che dopo aver scontato due turni di squalifica, si candida per una maglia da titolare. Stringara sembra non avere dubbi: «Abbiamo sicuramente bisogno della sua esperienza, soprattutto contro una squadra quotata come il Verona. Ho cercato comunque di tenere tutti sulla corda. I dubbi verranno sciolti proprio in extremis. Abbiamo bisogno della massima concentrazione da parte di tutti«.

Nel 3-5-2 da opporre agli uomini di Remondina dovrebbero trovare spazio in difesa, oltre al rientrante Nocerino anche Fava e Cipriani. È in mezzo al campo, semmai, che Stringare deve cercare di trovare la soluzione vincente: «Spinelli non è al top - chiarisce l'allenatore metelliano - e Scartozzi rischia seriamente di saltare la partita. Qualcosa va fatto. Abbiamo bisogno anche di fantasia. Mi riserverò di decidere proprio all'ultimo istante». E poi in attacco potrebbe esserci spazio per il brasiliano Cruz. «Si muove bene - ha confermato Stringara - mi aspetto molto da lui». Magari contro l'Hellas potrebbe essere la carta jolly. Di sicuro i gialloblù devono ripassare la lezione dell'andata: uno a uno al Bentegodi. E oggi la Cavese sembra essere ancora più forte, ancora più smaliziata. A Pescara, del resto, non si vince certo per caso.S. A.


16/01/2010
Russo non abbassa la testa «Andremo a Cava senza paura»
TRASFERTA DELICATA. Nel 2007 il centrocampista del Verona ha giocato sei mesi con la maglia dei campani
Ha giocato solo sei mesi a Cava dei Tirreni ma Giuseppe Russo conosce bene l'ambiente campano. «C'è una buona tradizione calcistica - ammette il centrocampista gialloblù - e basta poco per riaccendere l'entusiasmo dei tifosi».
In effetti la Cavese, dopo aver chiuso l'andata nelle ultime posizioni, ha messo insieme sei punti nelle prime due partite del ritorno. Due vittorie che hanno risollevato la formazione allenata da Paolo Stringara, il successo di lunedì sera in casa del Pescara ha messo in allarme l'Hellas che domani pomeriggio dovrà vedersela proprio con la squadra campana. Farà caldo al Lamberti, su questo non ci sono dubbi e anche l'aspetto ambientale potrebbe influenzare l'andamento della gara. «Ma il Verona che ho conosciuto in questi mesi non può andare a Cava con la paura - continua Russo - abbiamo vinto a Potenza e Ravenna, abbiamo fatto un buon pari a Cosenza, la personalità non manca a questo gruppo. Grande rispetto degli avversari, questo sì, ma nessun timore reverenziale. Difenderemo il nostro primo posto».

All'andata la Cavese ha dimostrato al Bentegodi di essere un buon gruppo. «Hanno portato a casa un punto importante - ricorda Russo - ma non dimentichiamo che quella è stata una partita strana, eravamo in vantaggio poi c'è stata l'espulsione di Rafael e noi siamo andati in difficoltà in dieci contro undici. Va detto, anche, che la Cavese è una buona squadra, tanti giocatori di categoria, gente rapida, brava nell'uno contro uno. La classifica è bugiarda, questo gruppo non merita la posizione che occupa, dovrebbe essere molto più su». L'Hellas dovrà giocare anche a Cava per vincere, dietro Reggiana e Cosenza sono sempre più minacciose. «Dipende solo da noi - ammette Russo - abbiamo dimostrato in queste giornate che possiamo battere tutti i nostri avversari ma serve l'atteggiamento giusto, quello che si è visto a Foggia, per esempio».

Il Verona ha vinto solo una partita nelle ultime sette gare ma le altre favorite per la promozione non corrono. «Abbiamo sempre detto che questo è un campionato equilibrato - spiega il centrocampista gialloblù - dalla prima all'ultima ci sono solo quindici punti di differenza, non è mai facile fare risultato, con nessuno».
Basta pensare al Lanciano, il Verona s'è fatto scappare la vittoria che avrebbe favorito la fuga dei gialloblù. «Un passo falso, siamo ancora arrabbiati - sottolinea Russo - il Lanciano non ha rubato nulla, per carità, ma noi siamo passati due volte in vantaggio e per due volte ci siamo fatti raggiungere, tra l'altro in casa, davanti alla nostra gente. Questo non va bene».

Adesso si riparte. «Siamo pronti - aggiunge - però una cosa dev'essere chiara il Verona non può vincere sempre, può farlo se tutti sono al cento per cento. Siamo partiti con il freno a mano tirato ma non è un problema di condizione fisica, piuttosto di brillantezza». Ora è arrivato anche Francesco Di Gennaro, l'attaccante che può regalare tanti guizzi in più in avanti. «A Gallipoli ha fatto grandi cose - conclude Russo - ha voluto fortemente Verona perchè vuole mettersi a disposizione del gruppo. Potrà dare una mano per raggiungere il nostro obiettivo».

16/01/2010
La Berretti a San Marino per cancellare il primo ko
A CACCIA DI RISCATTO. Brucia la sconfitta nel derby contro la Sambo

14/01/2010
Di Gennaro in campo ma non domenica
L'ARRIVO DELL'ATTACCANTE. Si deve attendere il ritorno del presidente del Gallipoli. Si è allenato per la prima volta a Sandrà. Per un intoppo burocratico, però, il contratto non è stato depositato ed è difficile riuscirci in tempo
La prima volta a Sandrà. Ieri Francesco Di Gennaro ha svolto il suo primo allenamento in gialloblù. Giusto per prendere confidenza con il nuovo mondo Hellas. Anche se, a dire il vero, il nuovo attaccante di Remondina potrà essere aiutato nell'inserimento dagli ex compagni del Gallipoli Esposito, Cangi e Russo. Il giocatore, invocato a lungo dalla tifoseria veronese, rappresenta in questo momento un investimento importante da parte della società di via Torricelli impegnata nella corsa alla promozione diretta in serie B.
«L'uomo giusto per questo Verona. Un rinforzo importante». Giovanni Martinelli non parla mai troppo. Ma il presidente dell'Hellas ha il dono della sintesi. «Di Gennaro lo inseguivamo da tempo. Può darci una mano. Ma sia inteso: la squadra c'è. E contro il Lanciano eravamo solo un po' imballati». Dunque, Francesco Di Gennaro arriva a rinforzare un reparto che da tempo deve fare i conti con la condizione precaria di Andy Selva. Verona e Gallipoli hanno chiuso nella serata di martedì un accordo che poi a giugno andrà rivisto.

LA TRATTATIVA. «Abbiamo ottenuto la comproprietà del giocatore - spiega il direttore sportivo Nereo Bonato - poi a fine stagione ci ritroveremo con il Gallipoli per discutere del futuro del ragazzo». La volontà del club di via Torricelli, naturalmente, è quella di puntare in maniera decisa su Di Gennaro, proponendo all'attaccante napoletano un accordo pluriennale. «Di Gennaro - prosegue Bonato - vale una B. Anche tra i cadetti ha dimostrato di poterci stare. E nelle due stagioni giocate in Puglia ha segnato con grande continuità. Francesco ha accusato una sola battuta a vuoto a Lucca, in un momento difficile della società toscana. Ma in precedenza aveva saputo esprimersi ad alti livelli. Il suo innesto nella rosa di Remondina si è reso necessario dopo l'infortunio occorso a Selva. Il reparto si arricchisce così di un elemento che potrà rivelarsi molto importante per noi».
La trattativa è stata condotta a termine da Bonato, Martinelli, l'avvocato Di Campli in rappresentanza del giocatore, e Giovanni D'Odorico patron del Gallipoli. Non è stato facile arrivare ad un punto d'intesa. E la società gialloblù per Di Gennaro ha sostenuto uno sforzo economico di notevole entità. In totale l'Hellas sborserà per l'operazione (acquisizione del cartellino e ingaggio) una cifra che si aggira intorno ai 500mila euro.

L'INTOPPO. Un intoppo burocratico ha impedito tuttavia il depositato ieri in Lega del contratto del giocatore. Nulla di preoccupante ma adesso il Verona deve attendere il ritorno dall'Uruguay del presidente del Gallipoli Daniele D'Odorico, l'unico ad avere potere di firma, per poter formalizzare l'acquisto. D'Odorico aveva inviato una delega via fax, ma non è stata accettata dalla Lega. Il presidente della società pugliese cercherà di rientrare il prima possibile in Italia, ma è ipotizzabile che non possa tornare prima di domenica sera. A questo punto Di Gennaro, pur allenandosi con il Verona grazie ad un nulla osta, non potrà, salvo un miracolo, partecipare alla trasferta di domenica contro la Cavese.
Simone Antolini

14/01/2010
La maglia di «Fonto» per Borgonovo
SOLIDARIETÀ. Fontolan dona la casacca gialloblù 1985-'86 con lo scudetto. Su Ebay è in corso l'asta benefica
«Privarmene mi costa, ma è giusto. Ho voluto aiutare Stefano nella sua lotta alla Sla»

La maglia dello scudetto all'asta per una nobile causa: combattere la Sla, la scelorosi laterale amiotrofica, malattia neurodegenerativa progressiva che ha colpito molti calciatori. Silvano Fontolan, indimenticato eroe del Verona di Bagnoli, ha rinunciato così a un pezzo pregiato della sua collezione personale per tendere la mano alla Fondazione Stefano Borgonovo. Silvano è un grande amico dell'ex attaccante del Milan colpito dalla Sla e oggi impegnatissimo con la Fondazione nel combattere questa terribile malattia.

Su Ebay è in corso l'asta di assegnazione della maglia del «Fonto». E per aggiudicarsela ci sarà tempo fino a martedì prossimo alle 10. Fontolan ha giocato con Borgonovo nel Como. «Io ero l'anziano - racconta l'ex difensore gialloblù - e lui la promessa. Mi aspettava sulla strada che portava al campo di allenamento. L'ho sempre considerato come un figlio. Mettere all'asta la mia maglia del 1985-'86 penso fosse il minimo. Stefano è un ragazzo dotato di una volontà di ferro. È un esempio da seguire. Ero molto legato alla maglia del Verona con sopra cucito lo scudetto, ma era giusto privarsene per contribuire a dare un piccolo aiuto. Io vado a trovare Stefano a casa sua quasi ogni due settimane. È più lucido di me. Riesce a rievocare episodi del nostro passato che io proprio non ricordo. Poi è nata questa idea dell'asta. E io ho dato la mia disponibilità. Il Verona? Lo seguo ancora. Speriamo sia l'anno buono».

Questo il link per chi volesse partecipare all'asta per l'aggiudicazione della maglia di Fontolan: http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=320472183903. S.A.

FONTE: LArena.it


13.01.2010 21.54 di Fabrizio Zorzoli
Verona, primo allenamento per Di Gennaro
In attesa della formalizzazione del passaggio in comproprietà dell'attaccante Francesco Di Gennaro (27) dal Gallipoli al Verona, che avverà nei prossimi giorni per motivi burocratici, il calciatore ha già sostenuto quest'oggi a Sandrà il primo allenamento con la sua nuova squadra.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


16/01/2010 - 12:00
Cavese-Hellas Verona: 19 convocati
Due portieri, sette difensori, cinque centrocampisti e cinque attaccanti per la 20a giornata di campionato

15/01/2010 - 15:24
Russo: "Tutto dipende da noi" - VIDEO
"La Cavese è una buona squadra, ha messo in difficoltà il Pescara e può farlo con chiunque altro. Ma non dobbiamo preoccuparci"

15/01/2010 - 15:33
Remondina: "Cavese squadra galvanizzata" - VIDEO
"L'ambiente sarà ostico, dovremo prestare grande attenzione, senza cadere nelle provocazioni. Ci aspetta una formazione tosta"

15/01/2010 - 16:51
Sandrà, venerdì rapidità, palle inattive e partitella
Penultima seduta di allenamento in vista della sfida con la Cavese per la formazione di Gian Marco Remondina

15/01/2010 - 12:11
Cavese-Hellas Verona, arbitra Massa di Imperia
In occasione della 20a giornata di campionato il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Orlandi (Arezzo) e Bruni (Arezzo)

14/01/2010 - 16:33
Giovedì a Castelnuovo del Garda sfida con la Berretti
A differenza di Andy Selva (per lui lavoro individuale) hanno preso regolarmente parte al test sia Pugliese che Rantier. In campo per 45' anche Di Gennaro

14/01/2010 - 11:34
Spazio interviste venerdì alle ore 13:45
A disposizione degli organi d'informazione il tecnico Gian Marco Remondina ed il centrocampista Giuseppe Russo

14/01/2010 - 10:59
Giovanili: weekend con i ragazzi Hellas
Doppia sfida con la Triestina per Allievi e Giovanissimi Nazionali, Berretti in cerca di riscatto dopo il ko con la Sambonifacese sul campo del San Marino

13/01/2010 - 18:33
Scatti gialloblù: Di Gennaro con Garzon e compagni
Guarda su hellasverona.it le immagini scattate da Francesco Grigolini - Fotoexpress nella giornata di mercoledì

13/01/2010 - 12:32
Per l'Hellas 2 precendenti in trasferta con la Cavese
2-1 per i campani il 13 settembre '81 (sul neutro di Latina a segno Sauro Fattori), 1-1 il 23 settembre 2007 con Colomba in panchina (a segno Da Silva)
VERONA - Domenica 17 gennario, in occasione della terza giornata del girone di ritorno, gli uomini di Remondina affronteranno allo stadio "Lamberti" la Cavese.

2 precedenti tra le due compagini con l'Hellas in trasferta: per il gialloblù un pareggio ed una sconfitta. 2-1 per i campani il 13 settembre '81 (sul neutro di Latina a segno Sauro Fattori), 1-1 il 23 settembre 2007 con Colomba in panchina (a segno Da Silva).

5 i punti conquistati dalla squadra guidata da Stringara nelle ultime 5 gare casalinghe di campionato, frutto di una affermazione (2-1 al Pescina), 2 pareggi (1-1 col Cosenza, 2-2 col Giulianova) e 2 ko (1-0 col Potenza, 2-0 con la Virtus Lanciano).

FONTE: HellasVerona.it


16/01/2010 13:42
Verona, in 19 per Cava. Non c'è Rantier, è l'ultima di Gomez
Uomini contati in attacco nel Verona che domani (inizio ore 14.30) affronterà in trasferta la Cavese. Oltre a Selva (tornato a Cesenatico per il problema muscolare che lo sta tenendo fermo da settimane) e al nuovo arrivato Di Gennaro (che sarà tesserato solo nelle prossime ore) out anche Julien Rantier (nella foto) a causa di una distrazione muscolare al retto femorale. L'emergenza ha fatto slittare a lunedì il trasferimento in prestito di Gomez al Gubbio (Seconda Divisione). Torna Pugliese, indisponibile anche Campisi.

16/01/2010 15:14
Verona, l'ultimo colpo potrebbe essere Dalla Bona
"Se è un'operazione intelligente la facciamo". Così Nereo Bonato a Tggialloblu.it sul possibile arrivo del centrocampista dell'Iraklis Salonicco Samuele Dalla Bona (ex Chelsea, Milan, Bologna, Lecce, Samp e Napoli che ne detiene il cartellino) al Verona. "Non è un'operazione necessaria come quella di Di Gennaro ma stiamo facendo delle valutazioni. Il ragazzo sarebbe contentissimo di venire" ha spiegato Bonato, in contatto da qualche tempo con il giocatore e il suo procuratore.

15/01/2010 17:34
All'andata fermò l'Hellas. E' la Cavese, l'ammazza-grandi
Sarà la Cavese il prossimo avversario dell'Hellas. La formazione campana è reduce da due vittorie consecutive e nel posticipo di lunedì ha espugnato l'Adriatico di Pescara. La gara d'andata finì 1-1 con gol di Ceccarelli e Varriale. Su quattro vittorie la squadra di Stringara ha battuto tre grandi del Girone B: Ravenna, Pescara e Ternana.

15/01/2010 17:07
Andy Selva di nuovo a Cesenatico
Sembra davvero non finire più la telenovela legata ad Andy Selva. L'attaccante sanmarinese, ancora ai box per il fastidio muscolare è tornato a Cesenatico per una visita di controllo. Il giocatore nella medesima struttura aveva trascorso quindici giorni per recuperare dall'infortunio.

15/01/2010 14:55
Remondina: Adesso ho la Ferrari biturbo
Così il tecnico ha commentato l'arrivo di Di Gennaro ai microfoni di Tggialloblù.it. E sulla partita di domenica a Cava ha spiegato: "A Pescara hanno dimostrato di essere un'ottima squadra. Vuol dire che è un campionato equilibrato".

FONTE: TGGialloblu.it


[OFFTOPIC]
MERENGUES FINE DI UN'ERA: RAUL stà per andare negli USA. NBA: SHAQ O'NEAL Baci&Abbracci... CALCIO&COCA: FLACHI ci risiamo! DAKAR: 11^ Tappa DESPRES sempre in testa. 'MALEDETTO' IL CALCIO MODERNO: Spezzatino a go-go si giocherà dal Venerdì al Lunedì, la Coppa il Martedì il Mercoledì ed il Giovedì... COPPA D'AFRICA: Il 'piccolo' GABON batte il CAMERUN di ETO'O. 1 a 1 tra ZAMBIA e TUNISIA. L'ALGERIA si rifà a danni del MALI, l'ANGOLA batte il MALAWI. NHL: DEVILS avanti tutta, a PITTSBURGH 'nascosto' un gol valido? LIGA SPAGNOLA: Il BARÇA eliminato agli ottavi di Coppa del Re ad opera del SIVIGLIA. NBA: LAKERS vittoria numero 3000 e record! VITA DA EX: DA SILVA alla CAVESE? CORI ANTI-BALOTELLI: Puniti i tifosi dellla curva bianconera... SCI: Nellas supecombinata maschile torna Bode MILLER e non ce n'è per nessuno! BASKET&RAZZISMO: Nemmeno la pallacanestro purtroppo sfugge agli espisodi di razzismo che ultimamente sembrano non dar pace agli italiani che pensano di vivere in una nazione civile... PREMIER LEAGUE: Il LIVERPOOL sbattuto fuori dalla F.A. CUP dal READING (Serie B inglese) e, nella crisi tecnico-societaria di squadre come MANCHESTER, CHELSEA ed ARSENAL potrebbe spuntare il CITY di MANCINI. FORMULA 1: SCHUMI mondiale in 3 anni. ALONSO 'FERRARI ultima squadra' e nessun problema con MASSA.
MERENGUES FINE DI UN'ERA: RAUL stà per andare negli USA. NBA: SHAQ O'NEAL Baci&Abbracci... CALCIO&COCA: FLACHI ci risiamo! DAKAR: 11^ Tappa DESPRES sempre in testa. 'MALEDETTO' IL CALCIO MODERNO: Spezzatino a go-go si giocherà dal Venerdì al Lunedì, la Coppa il Martedì il Mercoledì ed il Giovedì... COPPA D'AFRICA: Il 'piccolo' GABON batte il CAMERUN di ETO'O. 1 a 1 tra ZAMBIA e TUNISIA. L'ALGERIA si rifà a danni del MALI, l'ANGOLA batte il MALAWI. NHL: DEVILS avanti tutta, a PITTSBURGH 'nascosto' un gol valido? LIGA SPAGNOLA: Il BARÇA eliminato agli ottavi di Coppa del Re ad opera del SIVIGLIA. NBA: LAKERS vittoria numero 3000 e record! VITA DA EX: DA SILVA alla CAVESE? CORI ANTI-BALOTELLI: Puniti i tifosi della curva bianconera... SCI: Nellas supecombinata maschile torna Bode MILLER e non ce n'è per nessuno! BASKET&RAZZISMO: Nemmeno la pallacanestro purtroppo sfugge agli espisodi di razzismo che ultimamente sembrano non dar pace agli italiani che pensano di vivere in una nazione civile... PREMIER LEAGUE: Il LIVERPOOL sbattuto fuori dalla F.A. CUP dal READING (Serie B inglese) e, nella crisi tecnico-societaria di squadre come MANCHESTER, CHELSEA ed ARSENAL potrebbe spuntare il CITY di MANCINI. FORMULA 1: SCHUMI mondiale in 3 anni. ALONSO 'FERRARI ultima squadra' e nessun problema con MASSA.
Miller è tornato. Sua la supercombinata
A un mese dai Giochi il fuoriclasse statunitense ricomincia a vincere. Domina a Wengen, davanti a Janka. Quarto Raich che conserva la leadership di Coppa del Mondo. L'azzurro Paris si illude: terzo dopo la discesa, chiude a 2"35 da Bode

Cori anti-Balotelli. Juve-Roma senza curva
Il giudice sportivo dispone la chiusura della curva sud dell'Olimpico di Torino in occasione di Juventus-Roma di campionato. Puniti i cori contro l'attaccante dell'Inter durante la gara di Coppa Italia contro il Napoli. Punita la recidività. C'è il pericolo che i tifosi del settore sanzionato traslochino in Curva Nord

Alonso: "Ferrari e poi basta Massa? Nessun problema"
Il neo ferrarista da Madonna di Campiglio: "Il mio obiettivo? Vincere il Mondiale. Questo è al 100% il mio ultimo team. Arrivo molto più preparato rispetto a quando arrivai in Renault". "Felipe? Non ho mai chiesto di essere trattato come primo pilota"

Lakers, vertigini a 3.000. E Nowitzki fa 20.000
La franchigia di Los Angeles vince e per prima taglia il prestigioso traguardo in quanto a vittorie in Nba. Stesso match, altro record: il fuoriclasse di Dallas è il primo europeo di sempre a realizzare tanti punti nella lega cestistica americana. I Clippers, sconfitti, perdono Blake Griffin per il resto della stagione

Schumi non perde tempo: "Rivoglio il Mondiale"
Il pilota della Mercedes rivela alla "Bild": "Può darsi che questo non avvenga subito, ma se consideriamo il periodo di tre anni ci sono buone possibilità di farcela"

Premier, i guai delle "big 4". Il City di Mancini in agguato
Manchester Utd, Chelsea, Arsenal e Liverpool dominano in Inghilterra ed Europa da anni, ma ora devono affrontare situazioni delicate dal punto di vista tecnico e societario. Ecco perché il Manchester City può entrare nell'elite del calcio inglese fin da subito

Barça, si spezza l'incantesimo Liverpool fuori dalla F.A. Cup
Dopo sei trofei su sei vinti nel 2009 la squadra di Guardiola in Coppa del Re incappa nella prima eliminazione: fuori agli ottavi contro il Siviglia. Non basta l'1-0 di Xavi per ribaltare l'1-2 dell'andata. I Reds escono con una squadra di bassa classifica di Championship nel recupero del terzo turno: pareggio Reading nel recupero, Long nel supplementare

Nhl, Devils da applausi. Sospetti a Pittsburgh
La squadra di New Jersey in fuga grazie a "saracinesca" Brodeur e una difesa formidabile. Nella sfida tra Penguins e Flyers, su un gol dubbio, l'emittente di casa avrebbe nascosto un'immagine decisiva agli arbitri. E intanto Curtis Joseph si ritira dopo 19 anni di carriera

Colpaccio del Gabon Stende il Camerun di Eto'o
In Coppa d'Africa i Leoni Indomabili, al debutto, sprecano palle gol in serie e pagano cara la rete segnata da Cousin, attaccante dell'Hull City, al 17' del primo tempo. La punta dell'Inter resta a secco di gol: e la sorpresa si concretizza

Così cambia la serie A Si gioca da venerdì a lunedì
A febbraio via alla sperimentazione: in campo il venerdì. Il progetto della Lega Calcio: qualche gara pure il lunedì dal 2010/11

Dakar, Despres tiene bene. Oggi ha vinto Verhoeven
Nell'undicesima tappa moto da Santiago a San Juan di 434 km vittoria dell'olandese della Bmw davanti allo statunitense Street. Il francese mantiene la testa della generale

Doping: Flachi positivo E sempre alla cocaina
L'attaccante era stato sottoposto a un controllo al termine di Brescia-Modena del 19 dicembre 2009. Aveva già scontato una squalifica di 2 anni, dal febbraio 2007 al febbraio 2009, per lo stesso motivo

FONTE: Gazzetta.it

SPUTI SU ARBITRO DI COLORE "NEGRO, VATTENE A CASA"
Neppure il basket dei ragazzini si salva dal bubbone razzista. Spunti e grida vergognose all'indirizzo di un arbitro marocchino - come «Negro, tornatene a casa» - sono piovuti dalle gradinate di una palestra di Adria (Rovigo) dove si sfidavano due squadre di pallacanestro Under 14. Vittima dell'aggressione razzista il direttore di gara Fahd El Hammouni, 23 anni, originario del Marocco e da tempo residente a Lendinara, in Polesine....

SHAQ VA FUORI DAL CAMPO E BACIA DANIEL BALDWIN-VIDEO
Divertente scenetta sul campo dei Portland Trail Blazers, qualche giorno fa, durante la trasferta dei Cleveland Cavaliers in Oregon. Durante un'azione di gioco, il centro dei Cavs Shaquille O'Neal è finito, fuori equilibrio, addosso all'attore Daniel Baldwin, seduto in prima fila proprio dietro il canestro. Shaq, che non è propriamente un peso piuma, ha però mantenuto il controllo del suo corpo 'abbracciando' e baciando l'attore, scatenando l'ilarità dei presenti e dei telecronisti della Espn. D'altronde O'Neal, che in passato ha fatto anche l'attore e il cantante oltre che il cestista, è sempre stato uno 'show man'.


IL REAL PERDE LA BANDIERA RAUL SBARCA NEGLI USA
Un altro grande campione sta per lasciare il grande calcio: dopo Paolo Maldini, anche Raul Gonzalez Blanco dice addio al club che lo ha lanciato e che lo ha reso famoso. Stando a quanto riportato da ‘Sport’, Raul, storico capitano del Real Madrid, sarebbe pronto a dire addio al termine di questo campionato. All’origine della sua scelta ci sarebbe il rapporto non proprio idilliaco con Pellegrini e la consapevolezza di non poter rendere più ad altissimo livello. Nel futuro di Raul, oltre 200 reti con i Merengues, ci sarebbe la Mls. La notizia, non ancora ovviamente confermata, ma a meno di ripensamenti, però, sembra che il giocatore sia deciso. Addio al grande calcio e, soprattutto, addio al Real.

FONTE: Leggo.it


14.01.2010 13.31 di Fabrizio Zorzoli
Brindisi, William Da Silva verso la Cavese
La Cavese sta stringendo i tempi con il Brindisi per l'acquisizione del centravanti brasiliano William Barbosa Da Silva (32), ex Taranto, Portogruaro e Verona. Il calciatore sta disputando una grande stagione con la maglia biancazzurra, con 9 reti segnate in 17 gare.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Coppa d’Africa
MALI BATTUTO DALL’ALGERIA VINCE L’ANGOLA
Dopo la sconfitta nel primo turno, l’Algeria si rifà ai danni del Mali: l’1-0 finale porta la firma del difensore Halliche, in gol al termine del primo tempo. Nello stesso girone, il Gruppo A, il Malawi è stato sconfitto dai padroni di casa dell’Angola, col risultato di 2-0, reti di Manucho e Flavio.

Coppa d’Africa
VITTORIA DEL GABON PAREGGIO PER 1-1 IN ZAMBIA-TUNISIA
Successo del Gabon per 1-0 sul Camerun nella prima gara del gruppo D della Coppa d’Af r i c a . Rete vincente di Cousin al 17’. Nell’altra gara del girone pareggio per 1-1 tra Zambia e Tunisia. Reti di Mulenga (Z) al 18’e Dhaouadi (C) al 40’.

FONTE: DNews.eu
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#MilanVerona Fossati


Wallpapers gallery