CAVESE 0-0 HELLAS VERONA: Storia di un finale già visto! L'HELLAS subisce per tutto il 1° tempo poi si sveglia nel 2° ma sciupa e spreca tutto...

Pubblicato da andrea smarso lunedì 18 gennaio 2010 21:18, vedi , , , , , , , , | Nessun commento

MISTER MI CONSENTA: Su Leggo.it REMONDINA afferma «Abbiamo avuto la mentalità giusta, a mancare è stato solo il gol» beh... Stavolta non sono d'accordo: Io non sono fra i detrattori del tecnico scaligero anche se, beninteso, ritengo che alcune volte abbia fatto scelte discutibili e/o ritardato cambi necessari ed urgenti... Questa volta però non ci può venire a dire che la mentalità è stata quella giusta! Nel secondo tempo (forse!), se come al solito, non si considera il (nullo) senso di concretezza dei gialloblù... Ma nel primo tempo dov'era il VERONA che REMONDINA (per primo) vuole sempre intenso, all'attacco, alla ricerca del vantaggio? Dov'era la capolista che anche nei primi 45 minuti doveva 'osare'? No, questa volta non ci stò, vero che ci sono anche gli avversari ma noi siamo l'HELLAS! Abbiamo la squadra tecnicamente più forte del Girone! Per non parlare della panchina! Mister mi consenta: LE CHIACCHIERE STANNO DAVVERO A ZERO! Serve solo vincere... Un po' come ha fatto la REGGIANA insomma!

MISTER MI CONSENTA: Su Leggo.it REMONDINA afferma «Abbiamo avuto la mentalità giusta, a mancare è stato solo il gol» beh... Stavolta non sono d'accordo: Io non sono fra i detrattori del tecnico scaligero anche se, beninteso, ritengo che alcune volte abbia fatto scelte discutibili e/o ritardato cambi necessari ed urgenti... Questa volta però non ci può venire a dire che la mentalità è stata quella giusta! Nel secondo tempo (forse!), se come al solito, non si considera il (nullo) senso di concretezza dei gialloblù... Ma nel primo tempo dov'era il VERONA che REMONDINA (per primo) vuole sempre intenso, all'attacco, alla ricerca del vantaggio? Dov'era la capolista che anche nei primi 45 minuti doveva 'osare'? No, questa volta non ci stò, vero che ci sono anche gli avversari ma noi siamo l'HELLAS! Abbiamo la squadra tecnicamente più forte del Girone! Per non parlare della panchina! Mister mi consenta: LE CHIACCHIERE STANNO DAVVERO A ZERO! Serve solo vincere... Un po' come ha fatto la REGGIANA insomma! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Cavese 0-0 Verona (in aggiornamento)

DICONO:
REMONDINA a proposito del pareggio a reti bianche al 'Lamberti' «Sono deluso per il pareggio, ma contento per la prestazione. Dopo una prima frazione di studio la squadra ha cambiato passo, tenendo nettamente le redini nel gioco nell'ultima mezzora. In quel periodo di tempo abbiamo creato quattro-cinque occasioni, ci è mancato solo il gol. Dobbiamo prendere ancora più fiducia. Un passo avanti rispetto alla gara di domencia scorsa, ma ora servono i tre punti... Bisogna arrivare ad essere più precisi. Serve pure un pizzico di fortuna, indirizzando il pallone dove il portiere non può arrivare. Sono soddisfatto dell'organico e dei giocatori che lo compongono. Stanno dando il massimo, serve pazienza. Per vincere le partite servono i gol, i pareggi non sono sufficienti» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
Anche PUGLIESE è deluso e... 'invoca' DI GENNARO «Ci abbiamo provato in tutti i modi ma non abbiamo sfruttato le tante occasioni create. Non è bastato mettere l’avversario all’angolo.» DI GENNARO? «Speriamo ci possa dare tanto vorrei che col Cosenza facessimo una grande gara, come quella in casa con la Ternana» (DNews.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
ANSELMI sulla vittoria buttata a Cava «Non possiamo essere contenti del pari, per arrivare in fondo a questo campionato bisogna vincere. A differenza di domenica scorsa, quando eravamo un pò spenti, abbiamo dimostrato intensità, cercando il gol fino all'ultimo minuto. Merito del portiere avversario se la porta è rimasta inviolata, demerito nostro aver peccato di precisione. Cerchiamo la vittoria con maggiore attenzione. La squadra lavora per centrare i successi, non si può vivere continuando a sperare sui mancati risultati altrui. La Reggiana ci ha raggiunto, ripartiamo perchè i punti contano e bisogna prenderli» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]
BONATO a proposito dei 'rumors' su DALLA BONA «Dalla Bona ha fatto anni strepitosi, poi ha avuto qualche problema ma è un giocatore di categoria superiore. Non è un'operazione necessaria, come Di Gennaro, ma stiamo facendo delle valutazioni. Il ragazzo sarebbe contentissimo di venire. Il nostro centrocampo è comunque già forte così com'è. Ma se c'è la possibilità di migliorare ancora, la prendiamo in considerazione» (TGGialloblu.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]


MERCATO: Era nell'aria, ora è ufficiale: Dopo l'arrivo di DI GENNARO Juan Ignacio GOMEZ TALEB, divenuto l'ottavo attaccante, rischiava di non vedere più il campo; giusto quindi il prestito al GUBBIO in Seconda Divisione. A 'Juani' i migliori auguri per un resto di campionato ricco di gol! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Radiografia del Gol gialloblù 2009/2010
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
SELVA42511
CECCARELLI--55
BERRETTONI82313
COLOMBO1236
RANTIER4228
PENSALFINI1-23
FARIAS5218
CIOTOLA11-112
RUSSO1-12
GOMEZ TALEB23-5
GARZON11-2
MASSONI-1-1
CANGI1--1
DIANDA1--1
SIBILANO1--1
SCAPINI1--1
VIVIANI1--1
BURATO1--1

REMONDINA si affida ancora a CIOTOLA sulla destra e PUGLIESE rientra nella sua fascia di competenza. Dopo il doveroso minuto di silenzio in onore delle vittime del terremoto di Haiti si inizia la gara.

Queste le formazioni in campo:
CAVESE
Russo; Cipriani, Farina, D'Orsi; Bacchiocchi, Maiorano, Spinelli, Favasuli, Radi; Turienzo, Bernardo.
In panca Pane, Nocerino, Carbonaro, Bacchi, Tarantino, Cruz, Varriale.
Allenatore mister Stringara.

HELLAS VERONA
Rafael; Cangi, Anselmi, Ceccarelli, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini; Berrettoni, Colombo, Ciotola.
In panca Ingrassia, Comazzi, Campagna, Garzon, Bertolucci, Farias, Gomez.
Allenatore mister Remondina

CAVESE 0-0 HELLAS VERONA (primo tempo):
Dopo 2 minuti subito ammonito FAVASULI per un brutto fallo su COLOMBO! Speriamo che il nostro bomber mantenga i nervi saldi nonostante le provocazioni: è infatti in diffida e non si è sempre distinto per calma e serenità in campo... La Formazione di casa comanda con grinta le operazioni e fa intendere di voler farsi rispettare mentre l'HELLAS fatica un po' perchè, il centrattacco, al solito, è un po' troppo a distanza dagli esterni offensivi gialloblù.
14° ammonito anche BACCHIOCCHI: COLOMBO vede BERRETTONI che serve PENSALFINI, il centrocampista cerca di entrare in area ma viene abbattuto. Giusto il giallo il centrocampista avversario.
28° Grandissimo pericolo per la porta scaligera: RAFAEL blocca sulla linea un tiro di TURIENZO dopo un angolo a favore dei padroni di casa! Nel frattempo il REAL MARCIANISE conduce sulla REGGIANA, bene così...
40° ESPOSITO per CANGI, BERRETTONI al volo manda alto dopo una bella azione, peccato!
42° Bordata di RUSSO su servizio di BERRETTONI, ancora fuori! S'è svegliato il VERONA...

Brutto primo tempo dell'HELLAS in una partita davvero povera di emozioni. I padroni di casa sono stati più intraprendenti per quasi tutto il primo tempo non creando particolari se non al 28° mentre negli ultimi 5 minuti ha preso il sopravvento l'HELLAS con la conquista di altri due corner e qualche tiro pericoloso purtroppo alto. Speriamo che questa attitudine gialloblù si mantenga anche nel secondo tempo visto che piove, il campo è pesante e forse la CAVESE ha speso più dei nostri. Aspetto positivo il fatto che REGGIANA e COSENZA stiano perdendo contro formazioni teoricamente abbordabili segno che il campionato è più equilibrato che mai ed il nostro HELLAS potrebbe avvantaggiarsi anche da questo temporaneo pareggio... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CAVESE 0-0 HELLAS VERONA (secondo tempo):
Pronti via! Al 2° minuto doppia occasione per CIOTOLA prima e BERRETTONI poi ma il portiere RUSSO effettua purtroppo un doppio miracolo... Avanti così il VERONA c'è!
7° prima sostituzione della gara entra SACCHI per MAIORANO nelle fila della CAVESE
14° entra FARIAS per CIOTOLA, buona la partita dell'ex AVELLINO nonostante abbia fallito il gol in apertura di ripresa, speriamo che il brasiliano, spostato a sinistra e scambiato con BERRETTONI, sia più preciso in zona gol...
16° Eroico il portiere della CAVESE: altro doppio tentativo gialloblù con RUSSO e CANGI che prende anche il palo! Forza ragazzi i 3 punti sono alla portata...
19° La CAVESE sostituisce BACCHI con MAIORANO Intanto pareggia anche il POTENZA a RAVENNA...
32° Grande azione gialloblù: FARIAS la da a PUGLIESE che dalla sinistra crossa per COLOMBO, il centravanti spara al volo ma non trova la porta...
34° Sostituzione HELLAS dentro GARZON fuori PENSALFINI.
36° Sostituzione HELLAS dentro GOMEZ TALEB fuori BERRETTONI. La REGGIANA intanto ha recuperato a MARCIANISE e ha pure fatto un gol in più, rimanendo così le cose stasera saremo in coabitazione al primo posto...
91° per la CAVESE entra TARANTINO per TURIENZO.

Il VERONA ci ha provato per tutto il secondo tempo costruendo 5 occasioni da gol con CIOTOLA, BERRETTONI, RUSSO, CANGI e COLOMBO ma, la vena incredibile del portiere avversario e la scarsa precisione dei nostri, ci sono costati 2 punti... Ennesimo pareggio ed ennesimo rammarico per tutti i tifosi gialloblù che hanno visto il VERONA giocare all'altezza di una capolista solo nel secondo tempo. La REGGIANA si è ritrovata da tempo e, dopo la prova di forza a MARCIANISE (rimonta e vittoria), si trova ora a pari punti con l'HELLAS in testa alla classifica. Speriamo che Francesco DI GENNARO s'inserisca presto nel tessuto di gioco scaligero e ci dia quei gol che ci mancano: non è possibile costruire tanto ed uscire spessissimo dalle partite con un pugno di mosche in mano (o giù di li...) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Le schede di B/=\S: Giuseppe INGRASSIA (21 anni) Campione d'Italia con la primavera del PALERMO, il buon 'Ciccio' (come tutti lo hanno subito ribattezzato sfruttandone il cognome identico a quello del ben più famoso comico che in coppia con Franco Franchi ha regalato momenti esilaranti all'Italia degli anni '70) ha già giocato più partite in campionato di quanto lui stesso si aspettava essendo il secondo di un certo RAFAEL De Andrade. Il giovane numero 1 si è fatto comunque trovare pronto dopo una o due partite in Coppa caratterizzate, comprensibilmente, dall'emozione dell'esordio e da alcuni interventi che hanno messo i brividi ai tifosi gialloblù: forse da qui alla fine Giuseppe non giocherà più ma, nel caso, REMONDINA potrà contare su un portiere all'altezza che potrebbe essere riscattato per metà a Maggio... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

[LE ALTRE DEL GIRONE]
La REGGIANA non molla e, dopo essere stata sotto a MARCIANISE, rimonta e vince affiancando l'HELLAS in testa alla classifica. 7 gol in COSENZA-GIULIANOVA ma alla fine la spuntano gli ospiti. L'ANDRIA fa la voce grossa a FOGGIA nel derby di Puglia mentre il LANCIANO impone lo 0 a 0 anche al PESCARA. Pareggio a reti bianche anche fra PORTOSUMMAGA e PESCINA. Il RAVENNA piega il POTENZA fra le proprie mura di casa. Il RIMINI batte il TARANTO e la SPAL va a vincere a casa di una TERNANA sempre più in crisi... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Chelsea - Sunderland 7-2 HighlightsCOPPA D'AFRICA 2010 - Il portiere 'capriolo' del MozambicoGreen Bay Packers vs Arizona Cardinals 45-51

[IN BREVE]
IL MIGLIOR ARBITRO DEGLI ULTIMI 20 ANNI? COLLINA! Lo dice l'IFFHS...
BASKET: MONTEGRANARO sgambetta MILANO e sogna... TREVISO vince ma VITUCCI viene esonerato! Al suo posto REPESA. LIGA SPAGNOLA: 100° gol del pallone d'oro MESSI che diventa il più giovane a marcare 100 volte coi blaugrana.
TENNIS: Con la 98^ edizione degli AUSTRALIAN OPEN parte la stagione degli Slam e la SHARAPOVA è subito fuori!
PREMIER LEAGUE: Goleada del CHELSEA che asfalta con 7 gol il malcapitato SUNDERLAND. 3 a 0 del MANCHESTER sul BURNLEY mentre il CITY di MANCINI viene sconfitto dall'EVERTON.
SERIE B: Il TORO ritorna alla carica con 4 gol, il neopromosso CESENA vince ancora e si porta ad un punto dalla vetta dove sta il LECCE.
COPPA D'AFRICA: La NIGERIA supera il BENIN, EGITTO già qualificato ai quarti di finale.
NBA: GALLINARI ne fa 27 ma i KNICKS vanno lo stesso a tappeto (2^ sconfitta consecutiva dopo aver perso coi RAPTORS). Troppo forti i LAKERS per i CLIPPERS nel derby di Los Angeles.
SLITTINO: ZOEGGELER solo sesto ma il Campionato è suo ormai...
NFL: Nei playoff NEW ORLEANS SAINTS e INDIANAPOLIS COLTS sul velluto.
SCI: Nella discesa maschile di Wengen vince JANKA, a Maribor è finalmente il turno della ZETTEL.
VOLLEY A1: La MARMI LANZA VERONA prende un punto d'oro in chiave playoff! La SISLEY TREVISO la spunta solo al tie-break.
DAKAR: Vincono DESPRES nelle moto e SAINZ nelle macchine!
FORMULA 1: BRAWN non ha dubbi SCHUMI sarà il campione 2010!
CICLISMO: Domani parte la 'Down-Under' in Australia, ARMSTRONG sfida tutti...
MOGGI NON LASCIA! Anzi raddoppia...
DOPO TORINO TIFOSI VIOLENTI ANCHE A GENOVA hanno aggredito PAZZINI e MANNINI della SAMP... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]


MSV Duisburg vs FSV Frankfurt quando il gol lo vede solo il guardalinee!

GIOCO PRONOSTICI:
Io e LUCKY facciamo festa oggi con soli 5 punti! Ah ah... Male BLACK e BRIGET che con un solo punto sono gli 'Sfigadoni' di giornata. Ammonito per la seconda volta consecutiva e perciò espulso GEDE (che potrà rientrare a suo piacimento). cartellino giallo anche per ROBROY Campione B/=\S nella stagione 2008/2009.

Nella classifica generale allungo di MARTINO che si trova ora a 8 punti da POSE secondo e da ALE90HVR e MISTER LOYAL terzi... In coda 2 punti fra BLACK e ROBROY ultimi e GABRI terz'ultimo. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CLASSIFICA DI GIORNATA
5 - Lucky, Smarso
4 - Bruni, Martino, Pose
3 - Ale90hvr, Gabri
2 - Mister Loyal
1 - Black, Bridget

CLASSIFICA GENERALE
93 - Martino
85 - Pose
83 - Ale90hvr, Mister Loyal
82 - Bruni
80 - Bridget
78 - Lucky
73 - Gabri
72 - Smarso
71 - Black, Robroy

CLASSIFICA PRECEDENTE
89 - Martino
81 - Mister Loyal, Pose
80 - Ale90hvr
79 - Bridget
78 - Bruni
73 - Lucky
71 - Robroy
70 - Black, Gabri
67 - Smarso
58 - Gede

RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Ale90hvr, Bruni (11)
Max. numero di pronostici azzeccati: Ale90HVr (8)
Max. numero di risultati azzeccati: Bruni (5)
Punteggio minimo in una giocata: Bruni (0)

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Lunedì 18 Gennaio 2010
Pugliese, un trenino. Ciotola punge
RAFAEL 6
Incerto su un’uscita, per il resto è attento.
CANGI 6
Corre con furore agonistico, sale di tono un po’ per volta.
ANSELMI 6
Non subisce la pressione iniziale della Cavese: sicuro e attento.
CECCARELLI 6
Nessuna distrazione. Si muove con sufficiente sicurezza.
PUGLIESE 6,5
Un trenino che va. E la squadra, nella ripresa, cresce con lui.
RUSSO 6
Sfiora la rete a più riprese, ma la sorte non lo aiuta.
ESPOSITO 6,5
Dirige le operazioni con il solito piglio. Irrinunciabile.
PENSALFINI 6
Spacca legna in mezzo al campo (dall’80’ GARZON ng)
CIOTOLA 6,5
A lungo è il più pungente dell’attacco gialloblù (dal 60’ FARIAS 6: dà vivacità).
COLOMBO 6
Combatte su tutti i palloni, si avvicina alla segnatura.
BERRETTONI 6
Ha un paio di buone opportunità , ma non gli dice bene (dall’82’ GOMEZ ng). (M.Pad./ass)

Lunedì 18 Gennaio 2010
Remondina difende la sua squadra: «Mentalità ok, è mancato solo il gol»
Gian Marco Remondina difende il suo Verona. «Abbiamo avuto la mentalità giusta, a mancare è stato solo il gol». Negli spogliatoi di Cava de’ Tirreni, il tecnico dell’Hellas racconta l’ennesimo pareggio gialloblù. «Dopo un primo tempo più attendista, abbiamo messo in difficoltà i nostri avversari, nell’ultima mezz’ora abbiamo dominato e il rammarico è per quella rete che non è arrivata».

Intanto, la Reggiana ha agganciato il Verona al vertice della classifica e, domenica prossima, con il Cosenza, sarà match-clou, al Bentegodi. «Rispetto alla gara con il Lanciano abbiamo fatto un passo in avanti, serve farne un altro per la prossima partita, ritrovando il gol e la vittoria in una sfida che sarà molto dura». (M.Pad./ass)

Lunedì 18 Gennaio 2010
Hellas, solito pareggio: adesso la fuga è finita
I gialloblù non vanno oltre lo 0-0 a Cava dei Tirreni e vengono agganciati in vetta alla classifica dalla Reggiana
di Mario Padovani
L’Hellas non cambia la tendenza. Si morde le dita, perché a Cava dei Tirreni manca una lunga serie di opportunità per portare a casa la posta, ma ancora una volta non finalizza e si deve accontentare di un pareggino (0-0) che costa ai gialloblù la vetta solitaria.

La Reggiana, espugnando il campo del Marcianise, agguanta in testa un Verona che, in trasferta al “Lamberti”, controlla, in partenza, con la Cavese che, galvanizzata dagli ultimi successi si presenta con un biglietto da visita tignoso. Non risparmiano le maniere forti, i campani, che si beccano subito un paio di “gialli”, e pressano con grande intensità. Qualcosa, l’Hellas, lo rischia al 17’: Turienzo va alla battuta, Rafael non si fa sorprendere, secondo un copione che, con gli stessi protagonisti, si ripete al 23’. E’ guardingo, il Verona, e incide poco, correndo un nuovo pericolo, al 29’, per un’uscita tentennante di Rafael, che riesce a rimediare in extremis su Cipriani. Un segnale, in attacco, l’Hellas lo dà al 40’, con Berrettoni che alza la mira, in chiusura di un buon fraseggio gialloblù. E l’occasione vera, al 42’, ce l’ha Russo, liberato da Pugliese: gran tiro, fuori di un niente. E’ un cambio di marcia che spinge il Verona all’assalto, nel finale di primo tempo, ma che non vale il gol del vantaggio.

Viatico, comunque, per una ripresa che ti aspetti veemente, da parte dell’Hellas, che ricomincia a razzo: dopo 2’, è Russo (il portiere della Cavese) a dire di no a Ciotola e a Berrettoni con due paratone. Verona che suona la carica, allora, e accelera per passare: il duello dei Russo, al 61’, lo vince, con un altro intervento determinante, il numero uno campano, che poi respinge anche il tentativo di Cangi. Continua a premere, l’Hellas, ma gli sbocchi offensivi si riducono: ci prova Colombo, al 78’, e la sua girata aerea non ha fortuna. E finisce così, con i soliti rimpianti gialloblù. (ass)

FONTE: Leggo.it


18/01/2010 - h. 16:31
UFFICIALE: Verona, finalmente Di Gennaro
L´Hellas Verona Football Club comunica attraverso una nota apparsa sul suo sito ufficiale che nella giornata di lunedì è stata finalmente perfezionata l´operazione di calciomercato relativa a Francesco Di Gennaro (27): espletate le procedure burocratiche la punta napoletana passa al club di Via Torricelli in compartecipazione con il Gallipoli.

18/01/2010 - h. 16:23
UFFICIALE: Gubbio, Gomez in prestito dal Verona
Il Verona comunica attraverso una nota apparsa sul suo sito ufficiale che nella giornata di lunedì è stata perfezionata una operazione di calciomercato in uscita relativa al reparto offensivo: l´argentino Juan Ignacio Gomez Taleb (24) è stato infatti ceduto a titolo temporaneo all´A.S. Gubbio 1910.

Il trasferimento era stato posticipato a causa dei problemi in attacco del Verona per la trasferta con la Cavese (out Selva, Rantier e Di Gennaro). Gomez è così andato in panchina a Cava e oggi si trasferirà fino a giugno nella nuova società.

FONTE: TuttoLegaPro.com


A CAVA L’HELLAS SI FERMA AL PALO ED È RAGGIUNTO DALLA REGGIANA
Undicesimo pareggio>> Tanta sfortuna per i gialloblù: Cangi coglie anche un legno. Gran secondo tempo
Create cinque palle-gol ma il portiere campano si salva da campione

Cavese 0 Hellas Verona 0

Cavese ( 3- 5-2) Russo; Cipriani, Farina, D'Orsi; Bacchiocchi (63’ Carbonaro), Maiorano (51’ Bacchi), Spinelli,
Favasuli, Radi; Turienzo, Bernardo (91’ Tarantino). All. Stringara

Hellas Verona (4- 3- 3) Rafael; Cangi, Anselmi, Ceccarelli, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini (80’ Garzon); Berrettoni (81’ Gomez), Colombo, Ciotola (59’ Farias). All. Remondina

L’Hellas ottiene l’undicesimo pareggio della stagione (l’ottavo 0- 0) a Cava de’ Tirreni e viene raggiunta in testa alla classifica dalla Reggiana. Non basta una gara giocata con intensità, non bastano le tante occasioni create. Il gol non è arrivato e anche se la prestazione è stata migliore rispetto a quella offerta col Lanciano ai gialloblù resta l’amaro in bocca per aver dominato un’ ora la gara senza vincerla. Remondina, privo di Selva e Rantier, schiera in avanti Ciotola, Colombo e Berrettoni. Dietro rientra Pugliese, in mezzo ci sono Ceccarelli e Anselmi. La Cavese gioca senza Shetter e Scartozzi, ma parte forte imponendo il suo gioco nella prima mezzora, nella quale c’è poco Verona. Al 15’ ci prova Berrettoni su punizione senza inquadrare la porta. Turienzo, migliore dei suoi, impegna Rafael al 22’ e sei minuti dopo Cipriani manca la porta sugli sviluppi di un corner dopo un’uscita a vuoto del portiere gialloblù. Cangi serve ottimamente Berrettoni al 40’, l’occasione è buona ma il tiro è alto.

Ci prova, poco dopo, Russo ma la forte conclusione sfiora il palo. È l’inizio di un monologo dell’Hellas che si protrae per tutta la ripresa, che dopo due minuti vede il Verona mancare il gol prima con Ciotola che si fa parare da Russo un diagonale. Sulla respinta, è ancora il numero uno della Cavese a salvare sull’omonimo centrocampista gialloblù. Al quarto d’ora di nuovo il portiere biancoblù s’impone su Russo e Cangi sul tiro del quale anche il palo dà una mano ai padroni di casa. Remondina mette Farias al posto di Ciotola. Da un’azione del brasiliano Pugliese centra per Colombo ma nemmeno l’attaccante di Vimercate trova la precisione. Si tenta anche la carta Gomez al posto di Berrettoni ma nulla cambia.

«Ci abbiamo provato in tutti i modi - commenta Pugliese a fine gara - ma non abbiamo sfruttato le tante occasioni create. Non è bastato mettere l’avversario all’ang olo». Domenica prossima al Bentegodi col Cosenza potrà fare il suo esordio Francesco Di Gennaro. «Speriamo ci possa dare tanto - conclude il terzino -, vorrei che col Cosenza facessimo una grande gara, come quella in casa con la Ternana». In settimana, intanto, si potrebbe chiudere l’affare-Dalla Bona.

LE ALTRE PARTITE
Colpo degli emiliani a Marcianise (1-3) e anche il Ravenna accorcia le distanze
>> Stavolta le avversarie hanno approfittato del mezzo passo falso del Verona: in particolare Reggiana e Ravenna, vincendo rispettivamente in trasferta col Real Marcianise e in casa col Potenza, hanno colto al volo l’occcasione per ridurre le distanze in classifica: gli emiliani hanno addirittura agguatato i gialloblù in vetta alla classifica, mentre i romagnoli si sono portati a -3. Questo il quadro completo della terza giornata di ritorno:Cosenza- Giulianova 3-4, Foggia- Andria 0-2, Pescara-Virtus Lanciano 0-0, Portogruaro- Pescina 0-0, Ravenna-Potenza 2-1, Real Marcianise- Reggiana 1-3, Rimini-Taranto 2-0 ,Ternana-Spal 0-1. Ed ecco lanuova classifica: Reggiana e Verona 35 punti; Ravenna 32; Ternana e Pescara 31; Rimini, Portogruaro e Cosenza 30; Taranto 27; Virtus Lanciano 26; Andria 23; Spal, Giulianova e Cavese 22;Foggia e Pescina 21; Real Marcianise 20; Potenza 19. (Foggia penalizzato di 1 punto). Tragedia sfiorata a Terni La vittoria della Spal al “Li - berati” di Terni ha rischiato di essere oscurata dalla disavventura di un tifoso ferrarese, che al termine della partite è caduto nel fossato nel tentativo di prendere una dellemaglie lanciate dai giocatori della sua squadra al termine della partita. Il giovane è stato ricoverato in ospedale, ma fortunatamente le sue condizioni sono sonogravi.

FONTE: DNews.it

18/01/2010
Hellas raggiunto in vetta dalla Reggiana
AMARO IN BOCCA. I gialloblù sprecano diverse occasioni da rete. I padroni di casa si fanno sentire a centrocampo Colombo strattonato in area, l’arbitro lascia correre Nel finale ci prova Cangi di testa, la difesa ribatte
Cava dei Tirreni. Alla fine della gara resta un po' d'amaro in bocca, non solo perchè la Reggiana passa a Marcianise e raggiunge l'Hellas in testa alla classifica. Il pareggio di Cava non deve essere visto come un punto guadagnato ma come due gettati al vento. Un'occasione sprecata, su questo non ci sono dubbi. Sì, va bene, il Verona si conferma una vera corazzata in trasferta, non subisce gol grazie a una difesa impenetrabile e quando accelera crea tre, quattro, cinque azioni da gol. E proprio qui sta il problema. Quando si costruiscono tante occasioni lontano dal Bentegodi almeno una bisogna metterla dentro altrimenti non si possono portare a casa punti pesanti. Con Selva e Rantier ancora fermi ai box, diventa fondamentale l'esordio di Francesco Di Gennaro, già domenica prossima nella sfida casalinga con il Cosenza per dare forza e concretezza al reparto offensivo. Ma quella sarà sicuramente un'altra storia, per il momento resta il punto con la Cavese, una squadra in salute che fin dai primi minuti vuol far capire ai propri tifosi che la vittoria di Pescara non è arrivata per caso. Stringara si affida ancora al 3-5-2, non tocca la difesa, mette Turienzo alle spalle di Bernardo e infoltisce il centrocampo per frenare sul nascere le manovre del Verona. La mossa è buona, la squadra campana ha grande aggressività, fa pressing a tutto campo e la superiorità in mezzo al campo si fa sentire. La partita non è bella, l'Hellas non fa nulla per farla decollare, cerca soprattutto di coprire gli spazi, Cangi e Pugliese sono bloccati in linea con i due centrali difensivi, Colombo è troppo isolato in avanti. La Cavese cerca di fare la partita ma non costruisce azioni pericolose, l'unico brivido intorno alla mezzora, corner di Radi, sponda di Spinelli, colpo di testa di Cipriani, Rafael para a terra. La pressione dei campani si esaurisce così, nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo è tutto un monologo gialloblù. Prima uno spunto di Berrettoni che Maiorano respinge un po' con la testa un po' con il braccio poi una girata di Berrettoni su assist di Cangi mettono paura a Russo, il portiere della Cavese. Il primo tempo si chiude con una bella incursione di Pugliese a sinistra, palla indietro per Russo - quello del Verona - sinistro al volo, palla fuori di un niente. La ripresa si apre con lo stesso copione, l'Hellas recita a memoria, Esposito fa girare palla, Cangi e Pugliese non si tirano indietro quando bisogna spingere sulle fasce. Passano pochi minuti e Ciotola si presenta solo davanti a Russo, destro angolato e Russo respinge, la palla resta lì, girata al volo di Berrettoni, il portiere della Cavese fa mezzo miracolo e mette in angolo. Ciotola e Berrettoni giocano più vicini a Colombo, l'attaccante del Verona dà respiro a tutta la manovra offensiva, al 6' se ne va Berrettoni sulla sinistra, il cross è perfetto, Colombo viene strattonato al momento dello stacco. I gialloblù reclamano il rigore, l'arbitro lascia correre. Non è finita, al quarto d'ora un'altra fiammata dell'Hellas. Tocco di Pensalfini per Russo, stop e tiro, ancora una parata dell'estremo difensore campano, l'azione continua, la palla finisce a Cangi che supera Radi sullo scatto e fa partire un gran destro, il portiere della Cavese mette in angolo. Fuori Ciotola, dentro Farias, Remondina cerca di dare vivacità all'attacco del Verona, si va a caccia dei tre punti. Al 26' sembra fatta, gran lavoro di Pugliese a sinistra, tocco indietro per Colombo, l'attaccante ci mette la punta, la palla finisce sull'esterno della rete. Ancora un cambio per l'Hellas, Garzon prende il posto di Pensalfini in mezzo al campo, Gomez entra per Berrettoni in avanti, i gialloblù si gettano all'arrembaggio ma non passano. L'ultimo sussulto al 44', corner di Esposito, testa di Cangi, Cipriani respinge con il corpo e sventa l'insidia. Finisce così, un punto per il Verona e domenica prossima si ricomincia.

Luca Mantovani

FONTE: LArena.it


17/01/2010 - h. 16:33
Prima Divisione, Girone B: risultati e marcatori di oggi
Colpaccio del Giulianova a Cosenza in una partita ricca di reti, cade il Taranto a Rimini. L´Andria fa suo il derby con il Foggia. Il Verona a reti bianche con la Cavese e la Reggiana, in rimonta sul Marcianise, è in vetta.

Risultati:
Cavese-Verona 0-0
Cosenza-Giulianova 3-4 16´ Porchia (C), 36´ e 58´ Campagnacci (G), 45´ Del Grande (G), 65´ De Pascalis (C), 85´ Migliore (G), 89´ su rig. Fiore (C)
Foggia-Andria 0-2 28´ Rizzi, 90´ Sy
Pescara-Virtus Lanciano 0-0
Portogruaro S.-Pescina VdG 0-0
Ravenna-Potenza 2-1 38´ Gerbino Polo (R), 59´ Manno (P), 91´ Scappini (R)
Real Marcianise-Reggiana 1-3 24´ Galizia (RM), 74´ Viapiana (R), 77´ e 83´ Temelin (R),
Rimini-Taranto 2-0 38´ e 70´ Longobardi
Ternana-Spal 0-1 80´ Cipriani

Classifica, dopo 20 giornate:
Verona e Reggiana 35,
Ravenna 32,
Pescara e Ternana 31,
Cosenza, Portogruaro e Rimini 30,
Taranto 27,
Lanciano 26,
Andria 23,
Cavese, Spal e Giulianova 22,
Pescina e Foggia 21,
Marcianise 20,
Potenza 19

Prossimo turno (domenica 24 gennaio): Spal-Cavese, Verona-Cosenza, Lanciano-Foggia, Pescina VdG-Pescara, Reggiana-Portogruaro, Taranto-Ravenna, Giulianova-Marcianise, Andria-Rimini, Potenza-Ternana

FONTE: TuttoLegaPro.com


18.01.2010 17.04
UFFICIALE: Verona, arriva Di Gennaro e Gomez va al Gubbio
di Stefano Sica
Tramite una nota diffusa pochi minuti fa, il Verona ha ufficializzato il tesseramento del bomber Francesco Di Gennaro (27), che arriva dal Gallipoli con la formula della comproprietà. La punta napoletana prende il posto lasciato vacante dall'argentino Juan Ignacio Gomez Taleb (24), che si accasa al Gubbio a titolo temporaneo.

17.01.2010 11.42
Gubbio, Gomez ad un passo
di Daniele Felicetti
Il Gubbio è vicino all'attaccante Juan Ignacio Gomez (24) di proprietà dell'Hellas Verona. Il centravanti argentino, cresciuto nell'Arsenal Sarandi, in questa stagione ha disputato solo 6 spezzoni di gare in Prima Divisione (115 minuti complessivi) e si sarebbe convinto ad accettare la destinazione umbra per rilanciarsi.

17.01.2010 08.30
Verona su Sam Dalla Bona, ds Bonato: "Sarebbe felice di venire"
di Fabrizio Zorzoli
Dopo il colpo Di Gennaro, non si ferma il mercato dell'Hellas Verona, che vuole riportare in Italia il centrocampista scuola Milan Samuele Dalla Bona (28), attualmente in prestito all'Iraklis Salonicco dal Napoli. Il direttore sportivo del Verona, Nereo Bonato, intervistato sull'argomento da Tggialloblu.it, ha dichiarato: "Dalla Bona ha fatto anni strepitosi, poi ha avuto qualche problema ma è un giocatore di categoria superiore. Non è un'operazione necessaria, come Di Gennaro, ma stiamo facendo delle valutazioni. Il ragazzo sarebbe contentissimo di venire. Il nostro centrocampo è comunque già forte così com'è. Ma se c'è la possibilità di migliorare ancora, la prendiamo in considerazione".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com

17/01/2010 - 23:58
Remondina: "Ora servono i tre punti"
"Sono deluso per il pari, ma contento per la prestazione. Dopo una fase di studio la squadra ha cambiato passo, tenendo le redini nel gioco"
CAVA DE' TIRRENI - Secondo pareggio consecutivo per l'Hellas Verona, che in occasione della 20a gara di campionato non è riuscita ad andare oltre lo 0-0 in casa della Cavese. La classifica parla di un primo posto in coabitazione con la Reggiana (vittoriosa a Marcianise): secondo Gian Marco Remondina, che dopo il fischio finale ha commentato il match, i gialloblù devono avere maggior concretezza. Positiva la prova di Garzon e compagni sotto il punto di vista dell'impegno, pur restando il rammarico per non aver centrato il bottino pieno. Hellasverona.it vi offre le dichiarazioni dell'allenatore gialloblù

Deluso da questa partita?
"Sono deluso per il pareggio, ma contento per la prestazione. Dopo una prima frazione di studio la squadra ha cambiato passo, tenendo nettamente le redini nel gioco nell'ultima mezzora. In quel periodo di tempo abbiamo creato quattro-cinque occasioni, ci è mancato solo il gol. Dobbiamo prendere ancora più fiducia. Un passo avanti rispetto alla gara di domencia scorsa, ma ora servono i tre punti."
Un cambio di ritmo sembra essere imperativo.
"Ovvio, bisogna arrivare ad essere più precisi. Serve pure un pizzico di fortuna, indirizzando il pallone dove il portiere non può arrivare."
Ultima apparizione per il modulo 4-3-3?
"Oltre a Di Gennaro conto di avere anche Rantier. Ritengo che il suo sia un problema di poco conto, si è sempre allenato, tranne sabato mattina. La cosa fondamentale è mettere la palla in fondo al sacco una volta più degli avversari."
Forse la convinzione è l'elemento base su cui lavorare per fare uno sprint finale degno della capolista.
"Certo, ma senza presunzione. Sono soddisfatto dell'organico e dei giocatori che lo compongono. Stanno dando il massimo, serve pazienza. Per vincere le partite servono i gol, i pareggi non sono sufficienti"

18/01/2010 - 0:13
Anselmi: "Cerchiamo la vittoria con più attenzione"
"Non possiamo essere contenti del pari, per arrivare in fondo a questo campionato bisogna vincere"
CAVA DE' TIRRENI - I gialloblù sono pronti a voltar pagina: come sottolineato da Fabrizio Anselmi dopo il fischio finale della gara con la Cavese, sono quattordici le giornate che mancano al termine del campionato. In occasione della sfida del "Lamberti" gli uomini di Remondina hanno dimostrato di saper creare ottime trame di gioco, andando vicini al gol più volte. Solo un punto raccolto da questa trasferta, ora i gialloblù sono attesi da due avversarie dirette per la vittoria del torneo, Cosenza e Ternana. Hellasverona.it vi offre le dichiarazioni del difensore gialloblù

Un pareggio che non può lasciarvi contenti.
"Non possiamo essere contenti del pari, per arrivare in fondo a questo campionato bisogna vincere. A differenza di domenica scorsa, quando eravamo un pò spenti, abbiamo dimostrato intensità, cercando il gol fino all'ultimo minuto. Merito del portiere avversario se la porta è rimasta inviolata, demerito nostro aver peccato di precisione. Cerchiamo la vittoria con maggiore attenzione."
Il campionato necessita di una svolta, di una dimostrazione di carattere.
"La squadra lavora per centrare i successi, non si può vivere continuando a sperare sui mancati risultati altrui. La Reggiana ci ha raggiunto, ripartiamo perchè i punti contano e bisogna prenderli."
Dove sta il problema?
"Analizzando la partita posso dire che la sofferenza è stata limitata ai minuti iniziali, e la vittoria cercata fino in fondo. Dobbiamo andare a segno, senza subìre come con la Virtus Lanciano. Avessimo vinto a Cava non ci sarebbe stato nulla di male."

18/01/2010 - 16:19
La scheda di Francesco Di Gennaro, nuovo acquisto gialloblù
Nelle ultime due stagioni e mezzo la punta napoletana ha militato nel Gallipoli, con cui ha segnato 30 reti in 77 presenze e centrato la promozione in cadetteria

18/01/2010 - 16:12
Calciomercato, definite due operazioni relative al reparto offensivo
Perfezionato il trasferimento in gialloblù di Francesco Di Gennaro, proveniente dal Gallipoli. Juan Ignacio Gomez Taleb ceduto in prestito al Gubbio
VERONA - Hellas Verona Football Club comunica che nella giornata di lunedì sono state perfezionate due operazioni di calciomercato relative al reparto offensivo. Espletate le procedure burocratiche riguardanti il trasferimento in gialloblù di Francesco Di Gennaro, proveniente dal Gallipoli Calcio: la punta napoletana passa al club di Via Torricelli in compartecipazione. L'argentino Juan Ignacio Gomez Taleb è stato invece ceduto a titolo temporaneo all'A.S. Gubbio 1910 (Seconda Divisione - Girone B).

18/01/2010 - 14:37
Hellas Verona-Cosenza, info biglietti
I tagliandi per la 21a gara di campionato sono disponibili presso i punti vendita dei circuiti Best Union e Ticket One

18/01/2010 - 10:44
Accrediti stampa per Hellas Verona-Cosenza
Le richieste per la 21a gara di campionato dovranno pervenire entro le ore 19:00 di giovedì 21/01/2010

17/01/2010 - 16:22
Cavese-Hellas Verona 0-0
Gli uomini di Remondina tengono il pallino del gioco per lunghi tratti, trovandosi di fronte un ottimo Russo nelle due occasioni più ghiotte
CAVA DE' TIRRENI - Allo stadio "Lamberti" l'Hellas Verona affronta una Cavese galvanizzata dalle due vittorie consecutive centrate con Pescina e Pescara (quest'ultima costata la panchina a Cuccureddu), ma priva di Schetter (squalificato) e Scartozzi (infortunato). Remondina conferma la formazione per dieci/undicesimi schierata domenica scorsa con la Virtus Lanciano: Pugliese ritorna sulla sinistra al posto di Bertolucci; assente dell'ultimora Rantier, reduce da una distrazione muscolare al retto femorale. Un minuto di raccoglimento prima del fischio d'inizio per ricordare le vittime del sisma che ha colpito Haiti.

Partono forte i padroni di casa con Favasuli, che dopo 30'' mette in mezzo dalla sinistra, Ceccarelli spazza via. Corner di Berrettoni all'11', l'ex laziale serve indietro per Russo, traversone sul palo lontano che l'estremo difensore biancoblù osserva uscire. La squadra di Stringara reagisce con Turienzo (tiro dai venti metri), palla abbondantemente a lato. Al quarto d'ora Pensalfini si conquista una punizione dal limite per fallo di Bacchiocchi (ammonito nell'occasione). Sulla sfera va Berrettoni, che strozza troppo la conclusione senza inquadrare la porta.

Lancio dalle retrovie di Cipriani (16') sfiorato da Bernardo, Turienzo controlla e si defila verso il lato destro dell'area, il diagonale dell'attaccante è preda di Rafael. Traversone di Favasuli (22') per Turienzo che in spaccata scocca il mancino verso la porta, il numero uno scaligero para a terra. Grande rischio per i gialloblù al 28' con Cipriani che sugli sviluppi di un corner campano battuto dalla destra impatta da pochi passi dopo l'uscita errata di Rafael, senza trovare però la deviazione vincente. All'altezza dei sedici metri Esposito serve sulla destra l'accorrente Cangi, appoggio al centro per Berrettoni che batte di prima intenzione. Palla sopra la traversa, ma pregevole manovra gialloblù. Cross dalla sinista di Pugliese (41'), Russo calcia col mancino di controbalzo, sfiorando di un soffio il palo alla destra dell'estremo difensore cavese.

Al 47' gialloblù vicini al gol prima con Ciotola poi con Berrettoni: l'ex Avellino conclude con un diagonale da dentro l'area ma il portiere campano respinge. Il numero undici tenta il tap-in, ancora Francesco Russo fa suo il pallone. Due prodezze consecutive al quarto d'ora della ripresa da parte dell'estremo difensore biancoblù, prima su Giuseppe Russo poi su Cangi, entrambi giunti alla conclusione ravvicinata dalla destra.

Bella discesa di Bacchi sulla destra alla mezzora, cross verso il secondo palo che Cangi allontana di testa. Farias smarca sulla sinistra Pugliese, autore di una sovrapposizione, centro per Colombo che anticipa il marcatore diretto senza trovare la porta (77'). Tiro-cross sbilenco di Cipriani all'81', Rafael controlla. Punizione dalla destra di Esposito (89'), Cangi incorna ma il colpo di testa è privo di potenza. La difesa campana spazza in angolo. La gara termina dopo 3' di recupero, gialloblù raggiunti al primo posto dalla Reggiana, corsara a Marcianise. Gli uomini di Remondina hanno tenuto il pallino del gioco per lunghi tratti, trovandosi di fronte un ottimo Russo nelle due occasioni più ghiotte.

Il tabellino
S.S. CAVESE 1919 - HELLAS VERONA F.C. 0-0 (0-0)
Reti: -

S.S. CAVESE 1919
Russo; Cipriani, Farina, D'Orsi; Bacchiocchi (63' Carbonaro), Maiorano (51' Bacchi), Spinelli, Favasuli, Radi; Turienzo, Bernardo (91' Tarantino). (Pane, Nocerino, Cruz, Varriale). All. Stringara

HELLAS VERONA F.C.
Rafael; Cangi, Anselmi, Ceccarelli, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini (80' Garzon); Berrettoni (81' Gomez), Colombo, Ciotola (59' Farias). (Ingrassia, Comazzi, Campagna, Bertolucci). All. Remondina

Arbitro: Massa di Imperia
Assistenti: Orlandi, Bruni
Ammoniti: Spinelli, Bacchiocchi, Esposito
Espulsi: -
Recupero: 3' - 3'
Spettatori: 2.374, di cui 99 provenienti da Verona

FONTE: HellasVerona.it


18/01/2010 17:02
Ufficiale: Di Gennaro è un giocatore del Verona. Gomez al Gubbio
Finalmente c'è la firma sul trasferimento del bomber del Gallipoli. Per venire a Verona Di Gennaro ha rinunciato a due mensilità. Arriva in compartecipazione. Si muove anche il mercato in uscita: Gomez è andato in prestito in Seconda Divisione.

17/01/2010 22:34
Verona: il pezzo forte è la difesa. L'attacco stecca ancora
La conferma dello 0 nella casella gol subiti è un record che si allunga. Bene i due centrali, Pugliese spinge più di Cangi ma dietro non ci sono sbavature. L'ennesimo 0 nella colonna gol fatti è invece un problema che si ripete e che rischia di affossare il Verona. Qualche sprazzo da Ciotola (nella foto), male Berrettoni. Colombo troppo distante dalla porta. E la posizione di Remondina comincia a vacillare.

RAFAEL 6. La Cavese lo impegna poco. C'è prima sul rasoterra al 17' che sulla girata di Turienzo al 23'. Non esce sull'angolo che al 28' porta alla sponda di Spinelli per il colpo in testa in tuffo di Farina dall'area piccola. Meglio prima della pausa che dopo.

CANGI 6,5. Nel primo tempo inizia a spingere dopo venti minuti, poi si inzucca con Turienzo e gioca col turbante e un profondo taglio sulla nuca. Con coraggio, trova di testa l'assist per il tiro al volo di Berrettoni che finisce alto al 40'. Meglio nella ripresa quando mette qualche cross interessante e sfiora il gol al 16' con Russo che gli chiude il primo palo su un diagonale destinato in porta.

CECCARELLI 6. Turienzo gli scappa solo al 17' quando chiude con un rasoterra debole dalla distanza. Per il resto comanda il nostro. Piede dolce nell'innescare qualche interessante ripartenza.

ANSELMI 6,5. Quando ci mette il fisico non c'è n'è per nessuno. Prezioso in due chiusure laterali nella ripresa: la prima all'8' su Bernardo e a 16' su un contropiede di Maiorano che stava diventando pericoloso.

PUGLIESE 6,5. Tenerlo fisso dietro se attacca Cangi è fare un piacere agli altri. Al 41' va fino in fondo e dalla linea pesca Russo in mezzo all'area che sbaglia di centimetri un sinistro al volo bello quanto sfortunato. Nella ripresa pesca alla grande Colombo in mezzo all'area al 32' ma la puntata del "puntero" non va a destinazione.

RUSSO 6,5. Il piede è caldo, ma il duello dei Russo lo vince l'omonimo della Cavese. Al 12' è pericoloso con un cross dalla destra che forse l'altro Russo battezza fuori, forse cicca clamorosamente; ma non è in porta ed è un peccato perchè sarebbe stato il gol partita. Al 41' è sfortunato, perchè il sinistro al volo su assist di Pugliese e fuori non si sa perchè. Nel recupero del primo tempo calcia alto dai 25 metri su azione d'angolo, poi torna pericoloso altre due volte nella ripresa con altrettante conclusioni respinte dal portiere di casa.

ESPOSITO 6. A volte è sin troppo bravo per come gioca palla in mezzo a due o fa l'uomo. Qualche persa evitabile ma è il faro del Verona e la luce non manca.

PENSALFINI 5. Cicca la partita, ed è strano per uno come lui. S'intende poco con Berrettoni, in uno dei rari inserimenti costringe al giallo Bacchiocchi ma il cambio della ripresa pare sin troppo ritardato.

dal 35' s.t. Garzon s.v. Tiene la posizione e niente più.

CIOTOLA 6. Gli unici sprazzi davanti nascono da sue giocate... A sinistra e non a destra dove lo continua a mettere Remondina. Il cambio non ci stava.

dal 14' s.t. Farias 5. Non gli si chiede di cambiare il mondo e di segnare due gol a partita. Ma almeno di metterci voglia sì. Ha perso il sorriso. Così serve a poco.

COLOMBO 5. Gioca a un chilometro dalla porta e si sbatte per la squadra. Ma così (il disco è vecchio, rotto, ma purtroppo gira sempre) non riesce a incidere sotto porta. Ha la palla buona nella ripresa ma ci arriva male.

BERRETTONI 5. Il tiro al volo del primo tempo e una conclusione respinta da Russo al 2' nella ripresa nella sua poco positiva partita. In preoccupante calo rispetto al girone di andata.

dal 38' s.t. Gomez 6. Remondina gli regala gli ultimi dieci minuti della sua avventura gialloblù e l'argentino lo ripaga con un po' di vivacità.

REMONDINA 5. Il Verona che non ha un gioco offensivo è responsabilità dell'allenatore. E le facce di Martinelli e Bonato a fine partita fanno pensare che la pazienza è finita e che la prossima non sarà una settimana facile.

ARBITRO MASSA 6,5. Ammonisce quando deve e in qualche occasione usa il buon senso. Forse ci sta un mezzo rigore su Colombo affossato in area ma in complesso è il miglior "giacchetta nera" visto sinora. (s.rasu)

17/01/2010 15:09
Cavese-Hellas 0-0, gialloblù sfortunati. Il palo nega il gol a Cangi
E' terminata la partita allo stadio Lamberti tra Cavese ed Hellas. Meglio la formazione di Stringara nella prima parte della gara. Poi gialloblù padroni del campo soprattutto grazie a Esposito, autore di una grande partita. Nella ripresa tanta sfortuna per la squadra di Remondina che ha creato almeno cinque nitide occasioni da gol sventate sempre dall'ottimo Russo.
Remondina ripropone gli stessi undici che hanno pareggiato con il Lanciano ad eccezione di Bertolucci che lascia il posto al rientrante Pugliese. Al 3' è bravo Ceccarelli ad anticipare Turienzo su un cross proveniente da sinistra. Al 6' Favasuli ci prova dalla distanza, palla alta. Al 10' si fa vedere l'Hellas con Russo che sfiora la rete con un tiro-cross. Al 13' punizione dal limite per i gialloblù. Berrettoni non trova la porta. Tra il 22' e il 25' Turienzo va al tiro ma Rafael si fa sempre trovare pronto. Al 26' dopo un corner in favore della squadra di casa, Rafael è costretto ad un intervento prodigioso sulla linea di porta per evitare il gol. Al 40' Berrettoni vicino al gol dopo un pregevole suggerimento di testa di Cangi. Un minuto più tardi Russo ci prova dalla distanza ma senza fortuna. Nella ripresa parte subito forte l'Hellas. Al 2' doppia occasione per Ciotola prima e Berrettoni poi che da buona posizione dsi fanno respingere la conclusione da Russo. Al 60' Russo va al tiro ma è prodigioso l'intervento dell'estremo difensore della Cavese. Un minuto più tardi Cangi lascia partire una conclusione su cui Russo con la complicità del palo riesce a sventare il gol. Al 64' Berrettoni in area di rigore viene anticipato di un soffio da Cipriani. Al 77' ancora la squadra di Remondina vicina al vantaggio con Colombo che dall'interno dell'area di rigore su suggerimento di Pugliese calcia di poco alto. All'85' Gomez da poco entrato entra in area e e calcia verso la porta ma il suo tentativo si spegne sul fondo.

CAVESE 0-0 HELLAS

AMMONIZIONI: Cipriani (C), Spinelli (C), Esposito (V)

ESPULSIONI: Nessuno.

CAVESE (3-5-2) Russo; D'Orsi, Radi, Cipriani; Maiorano (Bacchi), Bacchiocchi (Carbonaro), Farina, Spinelli, Favasuli; Turienzo, Bernardo (Tarantino).

A disposizione: Pane, Nocerino, Cruz, Varriale.

All. Stringara

HELLAS (4-3-3) Rafael, Cangi, Ceccarelli, Anselmi, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini (Garzon); Ciotola (Farias), Colombo, Berrettoni (Gomez).

A disposizione: Ingrassia, Comazzi, Campagna, Bertolucci.

All. Remondina

FONTE: TGGialloblu.it


[OFFTOPIC]
IL MIGLIOR ARBITRO DEGLI ULTIMI 20 ANNI? COLLINA! Lo dice l'IFFHS... BASKET: MONTEGRANARO sgambetta MILANO e sogna... TREVISO vince ma VITUCCI viene esonerato! Al suo posto REPESA. LIGA SPAGNOLA: 100° gol del pallone d'oro MESSI che diventa il più giovane a marcare 100 volte coi blaugrana. TENNIS: Con la 98^ edizione degli AUSTRALIAN OPEN parte la stagione degli Slam e la SHARAPOVA è subito fuori! PREMIER LEAGUE: Goleada del CHELSEA che asfalta con 7 gol il malcapitato SUNDERLAND. 3 a 0 del MANCHESTER sul BURNLEY mentre il CITY di MANCINI viene sconfitto dall'EVERTON. SERIE B: Il TORO ritorna alla carica con 4 gol, il neopromosso CESENA vince ancora e siporta ad un punto dalla vetta dove sta il LECCE. COPPA D'AFRICA: La NIGERIA supera il BENIN, EGITTO già qualificato ai quarti di finale. NBA: GALLINARI ne fa 27 ma i KNICKS vanno lo stesso a tappeto (2^ sconfitta consecutiva dopo aver perso coi RAPTORS). Troppo forti i LAKERS per i CLIPPERS nel derby di Los Angeles. SLITTINO: ZOEGGELER solo sesto ma il Campionato è suo ormai... NFL: Nei playoff NEW ORLEANS SAINTS e INDIANAPOLIS COLTS sul velluto. SCI: Nella discesa maschile di Wengen vince JANKA, a Maribor è finalmente il turno della ZETTEL VOLLEY A1: La MARMI LANZA VERONA prende un punto d'oro in chiave playoff! La SISLEY TREVISO la spunta solo al tie-break. DAKAR: Vincono DESPRES nelle moto e SAINZ nelle macchine! FORMULA 1: BRAWN non ha dubbi SCHUMI sarà il campione 2010! CICLISMO: Domani parte la 'Down-Under' in Australia, ARMSTRONG sfida tutti... MOGGI NON LASCIA! Anzi raddoppia... DOPO TORINO TIFOSI VIOLENTI ANCHE A GENOVA hanno aggredito PAZZINI e MANNINI della SAMP...
IL MIGLIOR ARBITRO DEGLI ULTIMI 20 ANNI? COLLINA! Lo dice l'IFFHS... BASKET: MONTEGRANARO sgambetta MILANO e sogna... TREVISO vince ma VITUCCI viene esonerato! Al suo posto REPESA. LIGA SPAGNOLA: 100° gol del pallone d'oro MESSI che diventa il più giovane a marcare 100 volte coi blaugrana. TENNIS: Con la 98^ edizione degli AUSTRALIAN OPEN parte la stagione degli Slam e la SHARAPOVA è subito fuori! PREMIER LEAGUE: Goleada del CHELSEA che asfalta con 7 gol il malcapitato SUNDERLAND. 3 a 0 del MANCHESTER sul BURNLEY mentre il CITY di MANCINI viene sconfitto dall'EVERTON. SERIE B: Il TORO ritorna alla carica con 4 gol, il neopromosso CESENA vince ancora e siporta ad un punto dalla vetta dove sta il LECCE. COPPA D'AFRICA: La NIGERIA supera il BENIN, EGITTO già qualificato ai quarti di finale. NBA: GALLINARI ne fa 27 ma i KNICKS vanno lo stesso a tappeto (2^ sconfitta consecutiva dopo aver perso coi RAPTORS). Troppo forti i LAKERS per i CLIPPERS nel derby di Los Angeles. SLITTINO: ZOEGGELER solo sesto ma il Campionato è suo ormai... NFL: Nei playoff NEW ORLEANS SAINTS e INDIANAPOLIS COLTS sul velluto. SCI: Nella discesa maschile di Wengen vince JANKA, a Maribor è finalmente il turno della ZETTEL. VOLLEY A1: La MARMI LANZA VERONA prende un punto d'oro in chiave playoff! La SISLEY TREVISO la spunta solo al tie-break. DAKAR: Vincono DESPRES nelle moto e SAINZ nelle macchine! FORMULA 1: BRAWN non ha dubbi SCHUMI sarà il campione 2010! CICLISMO: Domani parte la 'Down-Under' in Australia, ARMSTRONG sfida tutti... MOGGI NON LASCIA! Anzi raddoppia... DOPO TORINO TIFOSI VIOLENTI ANCHE A GENOVA hanno aggredito PAZZINI e MANNINI della SAMP...
PAURA ALLA SAMP, AGGUATO TIFOSI A MANNINI E PAZZINI
Mannini spintonato, Pazzini insultato malgrado il gol del pareggio: il diluvio di fischi alla fine di Samp-Catania 1-1, rivolti dai 21mila di Marassi ai blucerchiati che non vincono dal 22 novembre (2-1 al Chievo) e che hanno raccolto 7 punti nelle ultime 12 gare, erano stati solo l'anticipo dell'aggressione a due dei protagonisti dell'ennesima partita deludente, emblema di un clima che sta virando al peggio. Alcuni tifosi, come riporta oggi "La Stampa", riconosciuti i calciatori e fermato il taxi, sulla rampa di uscita dal parcheggio degli spogliatoi che dà su corso De Stefanis, hanno aperto la portiera e strattonato Mannini, che già sabato, prima della rifinitura, era stato il più bersagliato dall'inattesa contestazione preventiva di un gruppo di ultrà; Pazzini se l'è cavata con pesanti offese verbali. Si preannuncia, domani pomeriggio a Bogliasco, una ripresa degli allenamenti «blindata».

MOGGI: "TRA UN ANNO TORNO DI NUOVO NEL CALCIO"-VIDEO
"Totti e Toni in Nazionale, Lazio in B..."
“Nell'estate 2011 finirà la mia squalifica e tornerò nel calcio”. Questi, per certi versi, il clamoroso annuncio fatto da Luciano Moggi durante la trasmissione televisiva romana ‘Studio Stadio’ sul canale ‘Gold Sport’. Come tutti sapranno, l’ex direttore generale della Juventus è stato squalificato per cinque anni per lo scandalo ‘calciopoli’. “Questo a molti da fastidio e spaventa – ha aggiunto Moggi - un ritorno alla Juve? Non farò mai come Bettega. Con questa dirigenza che ci ha umiliati e che ha cercato in tutti i modi di farci condannare io non voglio avere niente a che fare. Con Andrea Agnelli al comando invece tornerei subito, anche per sdebitarmi con i tifosi juventini che in questi anni mai mi hanno fatto mancare il loro affetto”.

IFFHS: E' COLLINA IL MIGLIOR ARBITRO DELLA STORIA
Pierluigi Collina è il miglior arbitro del calcio a livello mondiale nel periodo 1987-2009, almeno secondo l'Istituto internazionale di storia e statistica del calcio (Iffhs). L'ex fischietto viareggino, attuale designatore arbitrale, domina la speciale graduatoria con 86 punti, precedendo il tedesco Markus Merk e il danese Peter Mikkelsen, sul podio con 66 e 62 punti. Nella top ten c'è anche Pierluigi Pairetto, settimo a quota 37. Roberto Rosetti, primo tra i direttori di gara ancora in attività, è 12° con 30 punti.

FONTE: Leggo.it


Sharapova subito fuori. Nadal e Henin avanti
Australian Open al via: la russa sconfitta dalla connazionale Kirilenko, la Pennetta avanza a fatica. Bene lo spagnolo, la belga, Murray, Roddick, Safina e Clijsters

Treviso vince e cambia Via Vitucci, c'è Repesa
La Benetton, che ieri ha sconfitto Teramo, esonera l'allenatore e si affida al tecnico croato che ha firmato un contratto pluriennale

Down Under al via Armstrong lancia la sfida
Domani scatta il Tour attorno ad Adelaide. Il texano ha battezzato il nuovo centro Livestrong per la lotta al cancro ed è pronto a sfidare Cadel Evans e Alejandro Valverde

Brawn non ha dubbi: "Schumi sarà campione"
Il responsabile della Mercedes, che ha già vinto tutto con Michael tra Benetton e Ferrari, è sicuro: "Gli serviranno le prime gare ma poi tornerà quello di sempre, si sa adattare incredibilmente a tutto, l'iridato sarà lui". Rosberg proverà la vettura prima del tedesco

Dakar a Despres e Sainz. Giannetti 2ª tra le donne
Il francese della Ktm s'impone tra le moto sul norvegese Ullevalseter e il cileno Lopez. Lo spagnolo della Volkswagen precede il qatariano Al-Attiyah e lo statunitense Miller

New Orleans passeggia. E Indianapolis pure...
Playoff sempre più nel vivo. I Saints dominano contro Arizona (45-14 il punteggio finale) dimostrando di essersi ripresi alla grande da un finale di regular season opaco. I Colts, grazie a una difesa per una volta migliore dell'attacco, mandano a casa Baltimore (20-3)

Knicks, brutta caduta E Gallinari non basta
I 27 punti dell'italiano e un Lee in gran forma non bastano a New York, che perde a Detroit contro una delle squadre peggiori di questa stagione (13 sconfitte consecutive). Gli uomini di D'Antoni arrivano anche a -21 prima di tentare una rimonta inutile: 94-90 il finale

Zoeggeler, prova del nove. A Maribor vince la Zettel
L'azzurro è solo sesto a Oberhof ma ormai vicinissimo al nono trionfo in Coppa del Mondo. Gli basterà un 22° posto nell'ultima prova. In slalom vincono Kostelic e Zettel

La Nigeria supera il Benin. L'Egitto è già ai quarti
Coppa d'Africa: nella seconda giornata del gruppo C, le "Super Aquile" vincono 1-0 e si rilanciano. I Faraoni superano 2-0 il Mozambico e si guadagnano il pass per il turno successivo

Chelsea esagerato: 7-2. Il City si ferma a Liverpool
Nella 22ª giornata di Premier League, i Blues di Ancelotti travolgono il Sunderland. Rooney ispira il 3-0 del Manchester Utd al Burnley, ma Berbatov si fa male. Il Manchester City di Mancini cede nettamente all'Everton

Ora è Toro: 4-1 al Grosseto. Balzo Cesena: è secondo
I granata del Colantuono bis si trasformano: toscani travolti. I romagnoli vincono 3-1 sul campo di una Reggina di nuovo in crisi profonda e sono a un punto dal Lecce. Brescia raggiunto a Cittadella da un rigore discusso. Nuovo colpo dell'AlbinoLeffe di Mondonico

Australian Open al via E' sempre caccia a Federer
Inizia nella notte la 98ª edizione del torneo, primo Slam stagionale: lo svizzero, sconfitto in finale da Nadal l'anno scorso, è l'uomo da battere. Tra le donne, Serena Williams proverà a difendere il titolo del 2009 e il primato nel ranking Wta

Messi, 100 (e 1) di questi gol E' nella storia del Barcellona
Il fuoriclasse argentino diventa il più giovane di sempre a segnare 100 gol con il Barcellona, che allunga in testa alla Liga. Lui ringrazia i compagni. Guardiola: "E' un campione esemplare, in campo e fuori"

Milano scivola ancora Montegranaro sogna
L'Armani Jeans perde 77-72 sul campo della Premiata che resta in corsa per accedere alle Final Eight. Alle 18.15 le altre partite, alle 19.15 Treviso-Teramo

Derby di LA ai Lakers. Clippers travolti di 40
Senza storia il match tra le due squadre di Los Angeles (Bryant 30, Gasol 20). Crawford regala ad Atlanta la vittoria con una tripla sulla sirena. Wade scatenato (37 punti) trascina Miami a Houston. I Bulls battono i Wizards dopo 2 supplementari

Al Garden ride Bargnani. Knicks, Gallinari non basta
L'atteso derby tra gli italiani di New York e Toronto è vinto dai Raptors del romano, miglior marcatore dei suoi con 24 punti. Danilo ne fa 26 per i newyorkesi che però si arrendono al super primo tempo dei canadesi. Belinelli messo k.o. da un attacco influenzale

Wengen, trionfa Janka. Maribor, finalmente la Zettel
L'elvetico vince ancora ed è in testa alla Coppa generale. L'azzurro Heel è giù dal podio per un solo centesimo. Ottimo ritorno di Fill, dopo l'incidente estivo e l'intervento chirurgico: ha chiuso all'ottavo posto. In Slovenia primo successo stagionale per l'austriaca. Moelgg decima

FONTE: Gazzetta.it

17/01/2010 16:48
Marmi Lanza, un punto d'oro al Palaverde
La Marmi Lanza sfiora l'impresa al Palaverde e cede alla Sisley solo al tie-break. I gialloblù conquistano comunque un punto fondamentale per la corsa verso i play-off e tengono a cinque punti di distanza la Tonno Callipo Vibo Valentia. Domenica prossima al Palaolimpia arriverà Pineto.

FONTE: TGGialloblu.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaMilan Caracciolo

#VeronaMilan Bessa


Wallpapers gallery