HELLAS VERONA - RIMINI ANTEPRIMA: Ancora fuori RAFAEL, squalificato GARZON ma torna COMAZZI e pure SELVA sarà in panca!

Pubblicato da andrea smarso sabato 5 dicembre 2009 18:35, vedi , , , , , , , , | Nessun commento

HELLAS VERONA - RIMINI: Due assenze importanti per l'HELLAS, RAFAEL per la seconda giornata di espulsione da scontare e GARZON per somma di ammonizioni, ma torna 'Tutti pazzi per' COMAZZI e anche PENSALFINI dovrebbe aver recuperato. Nelle fila riminesi sicuramente fuori il difensore ex CHIEVO BACCIN (ne avrà per un mese dopo la frattura del setto nasale). La squadra di MELOTTI non ha mai vinto al BINTI: fin qui 4 incontri in riva all'ADIGE e 3 vittorie dei gialloblù (l'ultima il 6 Aprile di due anni fa grazie ad un rarissimo gol firmato DA SILVA).


LE ULTIME:Il RIMINI a VERONA con FRARA dal primo minuto in campo; a casa oltre al difensore BACCIN e ai centrocampisti MARCHI e TEMPERINO anche l'attaccante DOCENTE. Sulle maglie da trasferta degli avversari un nuovo marchio, che sia scaramanzia? In questo caso speriamo non funzioni... Nelle fila scaligere de ex-RIMINI: si tratta di RUSSO ed il secondo di REMONDINA, mister TEDESCHI, che fu attaccante coi biancorossi. MELOTTI sulla partita che inizierà al BINTI alle 14:30 “Voglio andare a Verona per giocarmi la partita, non per aspettare loro, non dobbiamo aspettare di subire. Dobbiamo giocare come facciamo in casa. Pertanto, metterò in campo una squadra in grado di giocare la palla. Torri non ne abbiamo, dobbiamo giocare secondo le nostre caratteristiche. Se i ragazzi giocheranno con la giusta concentrazione, come abbiamo fatto in diverse occasioni, faremo la nostra partita. Non giochiamo contro dei marziani. Io spero solo che i miei giocatori abbiano la mente libera. E' una partita ideale, sia per l'avversario, che gioca, che per lo stadio: giocheremo davanti a 15mila persone. E' l'ambiente ideale per fare un'ottima prestazione. Io dei miei giocatori mi fido molto” e sulla difesa bunker scaligera “Remondina ha trovato la quadratura del cerchio, perché le sue squadre i gol li hanno sempre presi. Il modulo è sempre quello degli altri anni. Remondina ha sempre fatto giocare bene le sue squadre. Noi speriamo di cominciare a giocare bene domani.” (RiminiCalcio.com)

HELLAS VERONA - RIMINI: Due assenze importanti per l'HELLAS, RAFAEL per la seconda giornata di espulsione da scontare e GARZON per somma di ammonizioni, ma torna 'Tutti pazzi per' COMAZZI e anche PENSALFINI dovrebbe aver recuperato. Nelle fila riminesi sicuramente fuori il difensore ex CHIEVO BACCIN (ne avrà per un mese dopo la frattura del setto nasale). La squadra di MELOTTI non ha mai vinto al BINTI: fin qui 4 incontri in riva all'ADIGE e 3 vittorie dei gialloblù (l'ultima il 6 Aprile di due anni fa grazie ad un rarissimo gol firmato DA SILVA). [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Intervista a Giuseppe RussoIntervista a MELOTTIIntervista ad Andy Selva

QUI VERONA: La buona notizia è il ritorno in gruppo di SELVA, confortato dalle parole di buona speranza di BONATO... Il centravanti è guarito perfettamente ma, per rivederlo in campo al meglio, servirà più di una settimana. Speriamo che 'La Belva' torni in campo al più presto perchè l'HELLAS ha bisogno dei gol del suo capocannoniere attuale con 5 gol (almeno finchè il CECCA, ancora fermo a 4, non decide che è ora di prendere il sanmarinese). Nel frattempo COLOMBO fa quel che può ed è sempre importante anche se, negli ultimi tempi, ha sofferto un po' troppo la 'scarsa vena' di RANTIER che, considerata la bella prova di CIOTOLA nel Mercoledì di Coppa, potrebbe non partire dall'inizio ed essere sostituito dall'ex AVELLINO.

I convocati da mister REMONDINA (Hellas Verona.it):
PORTIERI: Da Vià, Ingrassia;
DIFENSORI: Anselmi, Bertolucci, Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Massoni, Pugliese;
CENTROCAMPISTI: Campisi, Esposito, Pensalfini, Russo;
ATTACCANTI: Berrettoni, Ciotola, Colombo, Farias, Gomez, Rantier, Selva. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Sondaggio a risposta singola
L'ESPULSIONE DI RAFAEL...

RAFAEL ha beccato un rosso e 2 giornate di squalifica contro la SPAL ritieni che...

Ha fatto bene! Ha difeso RANTIER e s'e' fatto rispettare!
E' stata un'ingenuita' commessa in buona fede, va ripreso ufficialmente ma perdonato... In fondo non e' stato cosi' grave.
Ora basta! RAFAEL deve capire che l'HELLAS non puo' permettersi il lusso di giocare in inferiorita' numerica ogniqualvolta gli pigliano i 5 minuti! Bisogna che qualcuno gliel'ho spieghi molto chiaramente!
Risultati attuali

QUI RIMINI: Nell'amichevole settimanale contro il MORCIANO (2^ Categoria) i nostri prossimi avversari in campionato hanno vinto per otto reti a una. Molto buona la prestazione del giovanissimo attaccante KIRILOV. Partita come squadra favorita per i playoff (se non come vincente del Girone B), dato che era appena stata retrocessa dalla serie cadetta, la squadra di MELOTTI ha avuto qualche problema di troppo in trasferta dove, in 8 gare, ha perso 7 volte. Nonostante ciò il RIMINI si trova a soli 4 punti dalla quint'ultima e di sicuro i biancorossi romagnoli non hanno archiviato l'idea di tornare in Serie B: un risultato pieno al BINTI potrebbe dare entusiasmo e nuova linfa ad un ambiente un po' abbacchiato. Tra gli avversari della prossima Domenica ricordiamo l'esperto difensore ex CEO BACCIN (che però è appiedato da un infortunio e sicuramente non sarà in campo contro l'HELLAS), il suo collega di reparto REGONESI che sicuramente vale una categoria superiore e poi i centrocampisti FRARA di scuola JUVE, CARDINALE (anche per lui molte presenze in B) per finire con gli attaccanti DOCENTE (in dubbio), MATTEINI, LONGOBARDI (sempre in doppia cifra nelle ultime 5 stagioni fra C1 e C2) e la 'stellina' emergente KIRILOV, 17enne bulgaro alla sua prima stagione in Italia, non ancora sceso in campo nel 2009.

I convocati di mister MELOTTI (RiminiCalcio.com)
Portieri PUGLIESI, TORNAGHI
Difensori CATACCHINI, ISCHIA, LEBRAN, REGONESI, RINALDI, VITIELLO
Centrocampisti CARDINALE, CHRISTENSEN, D'ANTONI, FRARA, GIACOMINI, MALACCARI, MARCHI A.
Attaccanti DI PIAZZA, LONGOBARDI, MATTEINI, NOLE', TULLI [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]



FariasBurato&CampagnaSelva

DICONO:
REMONDINA sul rientro di SELVA col RIMINI «Lo dobbiamo valutare in questi due giorni, lui vorrebbe esserci a tutti i costi, questo mi fa piacere perchè significa che ci tiene molto. Credo sia un elemento importante anche per lo spogliatoio, è in sintonia coi compagni e sa caricare con le parole giuste al momento giusto. Facilmente lo convocherò», sulla squadra romagnola prossima avversaria del VERONA «Ovviamente si aspettavano di avere un ruolo diverso nel campionato, ma ci sono ancora tempo e spazio a disposizione per rifarsi. Venti punti non sono pochi, i biancorossi sono a -4 dalla zona play-off, vantano un organico di tutto rispetto. Bisogna capire le motivazioni per cui le attese sono state fino a questo momento deluse» e su quello che chiederà alla squadra nella prossima gara «Siamo arrivati quasi al giro di boa, oltre agli aspetti tecnico-tattici e alle giocate conta la consapevolezza che ogni situazione in fase offensiva diventa fondamentale. Quando sei vicino alla porta devi fare la scelta migliore» (HellasVerona.it)
CAMPAGNA dopo il bel ritorno contro il LUME «Finalmente sono tornato non è facile rimanere sempre ai margini della squadra. Purtroppo sono partito male quest'anno, sono stato frenato subito da un infortunio e quando mi sono ripreso mi sono fatto male alla spalla, tra l'altro proprio lì dove ero già stato operato. Per fortuna ho sempre fatto qualcosa, non ho perso completamente la condizione ma non sono al cento per cento. Devo ringraziare la società che mi è sempre stato vicina, mi ha mandato a giocare anche con la Berretti per farmi riprendere il ritmo giusto, e i compagni di squadra che mi hanno sempre coinvolto nella vita di spogliatoio. Il gruppo è forte, è unito, penso che si veda anche all'esterno» (LArena.it)


RUSSO «Hellas consapevole dei propri mezzi. Considerando il rendimento esterno, le vittorie in casa ti permettono di fare il vero e proprio salto di qualità» (HellasVerona.it)
FARIAS dopo la doppietta in Coppa «Remondina sa che sono sempre pronto sa che può contare su di me. Sì, è vero, ho giocato poco ultimamente ma faccio parte di un gruppo importante, devo imparare e cogliere l'occasione al momento giusto» (LArena.it)
SELVA «Voglio recuperare il tempo perso" - VIDEO
"In questo mese e mezzo ho sofferto coi compagni, spero che i problemi siano finiti. La capolista non deve avere nervosismo
» (HellasVerona.it)
REMONDINA «Nella ripresa a Lumezzane siamo stati esplosivi e a questo punto della stagione diventa determinante esserlo; l'importante è essere pratici e concreti. Occorre sfruttare al meglio ogni minima occasione» (TGGialloblu.it)
REMONDINA non abbandona la speranza di proseguire anche in Coppa Italia ma ammette che l'obiettivo principale è un altro «I ragazzi mi hanno dato le risposte che volevo nel primo tempo sono stati un po' frenati ma nella ripresa hanno giocato un bel calcio, hanno tenuto in mano l'incontro, hanno fatto tre gol. Una partita piacevole. In Coppa hanno sempre giocato i ragazzi che dovevano far gamba e chi è andato in campo ha sempre dato il massimo. Vediamo che cosa succederà a Potenza, finchè c'è speranza... Non dobbiamo dimenticare, però, che il nostro obiettivo è il campionato» (LArena.it)
BRUCATO, tecnico del TARANTO, sulla buona prova della suq squadra contro i gialloblù la scorsa Domenica: «Una rondine non fa primavera. Contro il Verona siamo stati belli e, devo aggiungere, anche produttivi. Il gol di Scarpa era regolarissimo. L’assistente ha commesso un evidente errore...» (LaGazzettaDelMezzogiorno.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

[ALTRE NEWS]
L'INCREDIBILE STORIA DI VALLETTI, ex giocatore dell'HELLAS che venne risparmiato di lager nazisti solo perchè con la palla se la cavava...
IL PUNTO SULLA PRIMA DIVISIONE, GIRONE B: Ternana travolta in casa, Verona pari importante. Sale il Portogruaro, Cuccureddu panchina a rischio.
Michele PINI, l'autore dell'eurogol d'apertura di LUMEZZANE 2-3 HELLAS VERONA, sarà squalificato a POTENZA nella partità di chiusura del Girone "D" di Coppa Italia di Lega Pro. Ricordo che l'unico risultato che farebbe proseguire l'HELLAS nel 'cammino' sarebbe la vittoria dei bresciani sugli avversari per 1 a 0.
BURATO convocato da ROCCA con gli azzurri UNDER 20. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

NBA highlights from December 2ndNBA TV Top 10: December 2nd

[IN BREVE]
CALCIO FEMMINILE: BARDOLINO VERONA schiacciasassi in campionato e nel frattempo, a sorpresa, la proprietà cambia.
VITA DA EX: IUNCO vive un momento felice al CITTADELLA.
BASKET NBA: NEW JERSEY NETS disastrosi, mai nessuna squadra, nelle prime 18 partite di regular season, era riuscita a perderle tutte! Momentaccio anche per i TORONTO RAPTORS di BARGNANI e BELINELLI alla 5^ sconfitta consecutiva. IVERSON 'The Answer' ritorna commosso.
GOL DIVORATI: Della serie 'quel gol lo facevo perfino io' ecco il più incredibile errore della storia del calcio...
HUMOR ANGLOSASSONE: Charlize Theron estrae una pallina dall'urna del sorteggio dei Mondiali di calcio 2010 ed esclama: «Irlanda» Il premio Oscar ha scherzato (DNews.eu) Chissà come avranno riso gli irlandesi!
MONDIALI 2010: Butta male per la FRANCIA che non sarà testa di serie ed HENRY va sotto inchiesta... BLATTER ed i suoi studiano una sorta di 'premio morale' per consolare l'IRLANDA del TRAP. L'ITALIA trova SLOVACCHIA, PARAGUAY e NUOVA ZELANDA.
EUROPA LEAGUE: Il GENOA impatta con lo SLAVIA, la LAZIO perde in AUSTRIA ed è già fuori. SHAKTAR DONETSK e PSV EHINDOVEN avanzano come WERDER BREMA e ATHLETIC BILBAO.
RISCHIO CALCIOPOLI2? Il capo della procura federale della Federcalcio convoca DE LAURENTIIS per avere chiarimenti mentre un guardalinee ammette: 'Anche l'INTER ebbe un aiutino'.
TENNIS: La MAURESMO dice addio all'attività agonistica mentre la HENIN torna in campo.
INGHILTERRA: Bravo il portiere che para e poi fa ripartire immediatamente l'azione rinviando (nella sua porta).
FORMULA 1: La SAUBER torna nel circo iridato, prenderà il posto lasciato libero dalla TOYOTA e monterà propulsori FERRARI.
CICLISMO: BETTINI nei guai col fisco, evasi 11 milioni?
RALLY: RAIKKONEN scioglie le riserve, guiderà la CITROEN.
SERIE B: SALVIONI e l'ANCONA battuti a GROSSETO, ne approfitta il LECCE. SCI: Grave incidente al transalpino DALCIN che si frattura faccia, corpo e gambe. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Un portiere un po'... Confuso!Rocky Baptiste - The Miss of the Century

GIOCO PRONOSTICI:
Complimenti a Gede che oggi, dopo 4 giocate, si laurea Campione di Giornata con soli 6 punti!!! Punteggi davvero bassini oggi: al secondo posto Gabri con 5. Si fermano a 3 Ale90hvr, Bridget, Lucky, Martino e Pose ma lo Sfigadon di Giornata è RobRoy con 1 solo punto!!!

Mister Loyal ha giocato intorno alle 15:37, ben oltre il tempo massimo consentito però ha giocato e quindi, come da regolamento, non verrà ammonito ma il suo punteggio sarà quello realizzato da RobRoy pur senza essere Sfigadòn.

Espulso VALE/=\VALES per 3^ ammonizione raggiunta ma avrà a disposizione un ultimo bonus di altre 3 ammonizioni se vorrà tornare a giocare essendo stato espulso 2 volte... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

CLASSIFICA DI GIORNATA
6 - Gede
5 - Gabri
4 - Black, Bruni, Smarso
3 - Ale90hvr, Bridget, Lucky, Martino, Pose
1 - Robroy, Mister Loyal

CLASSIFICA GENERALE
65 - Bruni
63 - Martino
61 - Ale90hvr
60 - Bridget
58 - Pose
57 - Mister Loyal
56 - Lucky
54 - Robroy
53 - Black
49 - Gabri
47 - Smarso
40 - Gede

CLASSIFICA PRECEDENTE
61 - Bruni
60 - Martino
58 - Ale90hvr
57 - Bridget
56 - Mister Loyal
55 - Pose
53 - Lucky, Robroy
49 - Black
44 - Gabri
43 - Smarso
34 - Gede

RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Ale90hvr, Bruni (11)
Max. numero di pronostici azzeccati: Ale90HVr (8)
Max. numero di risultati azzeccati: Bruni (5)
Punteggio minimo in una giocata: Bridget, Federico Montresor, Gabri, Lucky, Robroy, Smarso, VALE/=\VALES (1)

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)



5 Dicembre 2009
Calcio Iª Div. B - 15ª giornata: la presentazione
di Marco Magli
Sedicesima giornata dove la capolista Verona ospita il Rimini col mal di trasferta, le inseguitrici impegnate su campi esterni dove spicca Cosenza- Portogruaro, derby pugliese tra Andria e Taranto.

ANDRIA- TARANTO: Derby pugliese che sfugge da ogni pronostico. Il pareggio non serve a molto alle due compagini, l’Andria di Papagni (grande ex di turno), fanalino di coda ma distante tre lunghezze dalla zona salvezza, cerca punti importanti per risollevarsi mentre il Taranto di Brucato non vuole perdere ulteriore terreno dalla zona play off, distante ora quattro lunghezze. I tifosi tarantini non potranno assistere alla gara del ‘Degli Ulivi’. Gara tutta da seguire.

COSENZA- PORTOGRUARO: Una delle gare più importanti e avvincenti della giornata, uno scontro chiave in zona play off. I silani devono rimediare alla sconfitta subita a Ravenna e al ‘S.Vito’ possono contare sul grande incitamento dei propri sostenitori. La squadra di Toscano è ancora imbattuta tra le mura amiche. Al Portogruaro, che non ha mai pareggiato fuori casa e ha perso le ultime tre trasferte, sono favorevoli due risultati su tre, utili a tenere a distanza i calabresi. Rossoblu col pronostico a favore.

FOGGIA- CAVESE: Scontro diretto salvezza. Buona opportunità per i ‘satanelli’di uscire dalla zona play out, allo ‘Zaccheria’ arriva una Cavese che non ha mai vinto fuori casa ( in gol solo in una occasione, fu Varriale a gonfiare la rete alla terza giornata, a Verona) e dove l’esordio di Stringara in panchina non ha sortito gli effetti sperati. Pronostico che pende dalla parte dei rossoneri, la squadra della coppia Porta-Pecchia nelle ultime due gare hanno conquistato quattro punti contro avversari quotati come Portogruaro e Pescara.

GIULIANOVA- TERNANA: Giulianova in serie positiva da cinque gare ospita la Ternana, allergica ai pareggi, che viene dall’inaspettata caduta interna subita contro il Real Marcianise. Gara dove può accadere di tutto, e se fosse il primo pareggio per le ‘fere’ rossoverdi?

LANCIANO- RAVENNA: Frentani senza vittoria al ‘Biondi’ dall’ottava giornata (1-0 sul Potenza), unica vittoria in casa, in terra abruzzese scenderà il Ravenna, squadra in crescita che viene da due vittorie di fila e che occupa attualmente la quinta posizione. Gara aperta ad ogni risultato.

POTENZA- PESCARA: Due squadre che hanno bisogno della vittoria per rilanciarsi, i lucani per la lotta salvezza e la corazzata di Cuccureddu, tre punti nelle ultime cinque gare, per riavvicinarsi alla vetta. Pronostico a favore degli abruzzesi ma non sono da escludere sorprese.

REAL MARCIANISE- SPAL: Estensi imbattuti lontano dal’ Mazza’ faranno visita al Real Marcianise che viene dall’eclatante colpo esterno di Terni, due punti separano le due compagini. Boccolini sembra intenzionato a confermare lo stesso undici del ‘Liberati’ mentre Notaristefano deve fare i conti gli infortuni di Centi e Meloni, e con la squalifica dell’attaccante bolognese Bazzani, assenza colmata con ogni probabilità da Cipriani, che domenica contro la Reggiana ha trovato la via della rete. Scontro diretto dove non è da escludere nessun risultato.

REGGIANA- PESCINA: La squadra di Dominissini ha i favori del pronostico e la possibilità di fare sentire il fiato sul collo alle squadre che occupano la zona play off. La Reggiana ha il miglior attacco del campionato (ventuno reti di cui sedici al ‘Giglio’) ma domenica Alessi, miglior talento granata, sarà squalificato. Il Pescina è in serie positive da tre turni, ovvero da quando Bonetti si è seduto sulla panca dei marsicani, dall’ Emilia sarà dura portare a casa un risultato positivo.

VERONA- RIMINI: Match che vede gli scaligeri favoriti, non solo per la propria forza ma soprattutto perché i romagnoli, lontano dal ‘Neri’, hanno dimostrato grosse difficoltà (ben sei sconfitte!) racimolando una sola vittoria e mettendo a segno la miseria di tre reti. Melotti ha da lavorare seriamente per invertire la rotta e recuperare punti utili per la zona play off. Il Verona di Remondina, miglior difesa di tutti i campionati professionistici (solo quattro reti subite), viene da tre pareggi consecutivi. Rimini mai vittorioso al ‘Bentegodi’, nei quattro precedenti, un pareggio e tre successi veneti.

FONTE: RealSports.it


05-12-2009
Verona vs Rimini: i convocati
Al termine dell'allenamento di rifinitura svoltosi questa mattina, la Rimini Calcio F.C. rende noto l'elenco dei giocatori convocati dall'allenatore Mauro Melotti per la partita di Campionato Verona vs Rimini

Portieri
PUGLIESI, TORNAGHI

Difensori
CATACCHINI, ISCHIA, LEBRAN, REGONESI, RINALDI, VITIELLO

Centrocampisti
CARDINALE, CHRISTENSEN, D'ANTONI, FRARA, GIACOMINI, MALACCARI, MARCHI A.

Attaccanti
DI PIAZZA, LONGOBARDI, MATTEINI, NOLE', TULLI

FONTE: RiminiCalcio.com


Calcio.
Il Rimini al 'Bentegodi' con Frara (e il nuovo sponsor) e senza Docente
Il centrocampista scenderà in campo dal primo minuto, l'attaccante è rimasto a casa, insieme a Baccin, Temperino e Mattia Marchi. Da domani sulle maglie da trasferta del Rimini sarà impresso il marchio Pretelli.
RIMINI | 05 dicembre 2009 | Invertire la rotta nella trasferta più difficile. La gara del Bentegodi, tana della capolista Hellas, potrebbe rappresentare lo spartiacque della stagione biancorossa. Il Verona è l'unica squadra del girone B imbattuta: i suoi 29 punti (9 in più dei romagnoli) sono frutto di 7 vittorie e 8 pareggi, con 20 gol fatti (di cui 14 in casa) e appena 4 subiti (ha di gran lunga la migliore difesa di tutto il calcio prefessionistico). Guardando al dato delle reti fatte fuori casa da Cardinale e compagni (appena 3) e subite (ben 14) il risultato sembrerebbe già scritto. Ma, come ha ricordato a più riprese mister Melotti già da domenica scorsa, il Rimini può far punti anche al “Bentegodi”, dove nei quattro precedenti non ha mai vinto (tre sconfitte e un pari). Anche perché, dopo aver rallentato al “Neri”, sarebbe auspicabile muovere la classifica (sono già 6 le sconfitte “on the road”).
L'Hellas mercoledì ha giocato la sua seconda partita del girone finale di Coppa Italia, superando fuori casa per 3-2 il Lumezzane. Ma Remondina ha preservato i titolari. Nel Verona sono fuori per squalifica il portiere brasiliano Rafael ed il centrocampista Garzon. Torna a disposizione il nazionale sammarinese Selva, capocannoniere degli scaligeri con 5 centri.
Nelle file biancorosse rientrano Cardinale, che ha scontato la squalifica, e Frara, che partirà titolare. Non ce la fa Docente, che resta a casa insieme agli altri infortunati: Baccin, Temperino e Mattia Marchi.
Vice di Remondina è l'ex attaccante biancorosso Tedeschi. Sarà partita da ex anche per il centrocampista gialloblù Russo.

La gara sarà trasmessa in diretta su radio Icaro, domani con calcio d'inizio alle 14,30. E sarà proposta su Icaro Rimini TV domani sera alle 23.

La conferenza stampa di presentazione della trasferta di Verona inizia all'insegna dell'amarcord. Le parole di Andrea Tedeschi, ex attaccante del Rimini di Melotti ora vice di Remondina all'Hellas, hanno commosso il tecnico Mauro Melotti. “Le cose che Andrea ha detto in settimana mi hanno fatto commuovere. Quel gruppo è stato eccezionale. Avrebbe meritato un altro finale. Però, durante la partita io non guardo in faccia neanche mio figlio. E Andrea per i 90 minuti sarà per me un emerito estraneo”.

Restano a casa gli infortunati Baccin, Mattia Marchi, Temperino e Docente. L'attaccante non è riuscito a recuperare. Rientrano Cardinale dalla squalifica e Frara. “Frara è pronto per giocare – continua l'allenatore del Rimini -. Chiaramente non sarà in una condizione ottima”.

“Voglio andare a Verona per giocarmi la partita, non per aspettare loro, non dobbiamo aspettare di subire. Dobbiamo giocare come facciamo in casa. Pertanto, metterò in campo una squadra in grado di giocare la palla. Torri non ne abbiamo, dobbiamo giocare secondo le nostre caratteristiche.
Se i ragazzi giocheranno con la giusta concentrazione, come abbiamo fatto in diverse occasioni, faremo la nostra partita.
Non giochiamo contro dei marziani. Io spero solo che i miei giocatori abbiano la mente libera.
E' una partita ideale, sia per l'avversario, che gioca, che per lo stadio: giocheremo davanti a 15mila persone. E' l'ambiente ideale per fare un'ottima prestazione. Io dei miei giocatori mi fido molto”.

Si aspettava un Verona in grado di subire appena quattro reti finora?
“Remondina ha trovato la quadratura del cerchio, perché le sue squadre i gol li hanno sempre presi. Il modulo è sempre quello degli altri anni. Remondina ha sempre fatto giocare bene le sue squadre. Noi speriamo di cominciare a giocare bene domani”.

Melotti dà uno sguardo al girone A: “Nell'altro girone con i nostri punti saremmo fuori dai giochi. C'è più mediocrità. Nel nostro c'è più equilibrio”.

Prima della conferenza stampa di Melotti è stato presentato il nuovo sponsor da trasferta: l'impresa edile Pretelli, il cui marchio farà il suo esordio sulle maglie rosse del Rimini domani a Verona e accompagnerà tutte le gare esterne dei biancorossi fino al termine della stagione. Nelle gare interne il marchio sarà invece impresso sui calzoncini.

“Noi ci occupiamo di edilizia da generazioni – dice il titolare, Danilo Pretelli -. Nel mio lavoro non credo molto nella cabala, ma so che nel mondo sportivo si dà maggiore peso alla fortuna. Proviamo a vedere se il nostro marchio possa essere anche un portafortuna per il Rimini. Spero che altri imprenditori si avvicinino alla squadra della nostra città perché penso sia una vetrina eccellente”.

Nell'occasione anche il presidente del Rimini, Luca Benedettini, ha parlato della gara del “Bentegodi”: “Ci attende una partita dura e difficile perché incontriamo una squadra importante, costruita per vincere il campionato, anche se ultimamente ha un po' rallentato il passo, collezionando diversi pareggi. Tutto quello che possiamo mettere in campo lo dobbiamo mettere.
Domenica scorsa non siamo riusciti a vincere in casa (con il Lanciano, ndr), anche se questo non mi sembra un disastro.
Noi stiamo facendo il nostro cammino. Certamente nelle gare esterne dobbiamo correggere qualcosa: cercare di giocarcele, liberandoci da quelle pressioni che finora ci hanno limitato. Poi possiamo anche perdere. L'ho detto anche ai ragazzi.
Dovremo avere un atteggiamento come quello messo in campo contro il Ravenna: squadra corta che occupava tutte le posizioni del campo e che faceva un gioco che non permetteva all'avversario di ragionare. Poi, non dimentichiamo che domani per noi i risultati positivi sono due: il pareggio sarebbe un ottimo risultato, la vittoria sarebbe un qualcosa di straordinario”.

La conferenza stampa di Melotti e quella del nuovo sponsor saranno trasmesse in integrale su Icaro Rimini TV oggi a partire dalle 18,15 e dalle 20,35 e domani con inizio alle 12,40.

FONTE: NewsRimini.it


5 Dicembre 2009
Calcio Iª Div. A - 16ª giornata: la presentazione
di Da Prato - Rocchi

La fuga del Novara è iniziata e adesso tocca agli inseguitori cercare il recupero. Non sarà facile, perciò, il compito dell'Arezzo, che si recherà nel posticipo di lunedì 7 dicembre al "Silvio Piola", in casa di una delle due squadre professionistiche ancora imbattute (l'altra è il Verona). La rosa amaranto è competitiva - si pensi solo a Chianese, Coppola, Croce - tuttavia i piemontesi sembrano in grado di proseguire il cammino verso la B, accompagnati dall'entusiasmo della piazza (la campagna abbonamenti riaprirà dal 14 al 19 dicembre).

Privo di De Oliveira, Fofana e, forse, di Pecorari, Galderisi dovrebbe disporre i propri uomini con un 4-4-2: Croce e Rizzo sulle fasce, Chianese e Maniero in attacco. Le due inseguitrici più prossime - Cremonese e Varese - sono chiamate al riscatto dopo le sconfitte del turno precedente. I grigiorossi saranno impegnati a Como, contro una squadra in ripresa (sette punti in tre match): Cremonesi si è procurato una distorsione alla caviglia durante un allenamento e sono in preallarme Sales e Malacarne; Venturato ha lavorato molto sulla gestione difensiva delle palle inattive, visto che domenica scorsa il gol di Lisuzzo ha messo di nuovo in evidenza tale lacuna.

Tre ex in casa lariana (Cozzolino, Brioschi e Franco) per un derby che vede la Cremonese imbattuta al "Sinigaglia" da 25 anni e vittoriosa per 3 a 0 nell'ultimo incontro, disputato in C1 nel campionato 2004-2005. Il Varese riceve il Lecco: i ragazzi di Sannino hanno vinto tutti gli incontri casalinghi (nei tornei professionistici solo il Catanzaro ha lo stesso ruolino), il Lecco non ha un rendimento esterno esaltante, ma non si tratta comunque di un incontro dall'esito scontato. La quarta squadra in posizione utile playoff, il Benevento, sarà ospitata dalla squadra più in forma del momento: l'Alessandria di Buglio. La revoca degli arresti domiciliari al presidente Vigorito e al dg Renzulli disposta giovedì dal tribunale di Avellino offre alla squadra di Acori un motivo in più per ben figurare.

Il Perugia ha l'occasione per riprendere al "Curi" quel percorso così troppo spesso interrotto in trasferta: arriva la Paganese, rinfrancata dal successo contro il Pergocrema, e Zaffaroni dovrebbe avere a disposizione Ercolano e Del Sole; tra i campani in dubbio Grimaldi. Il Pergocrema ha risolto il problema del tutor per Bonazzi, ancora privo del patentino. È Alessandro Scanziani colui che dovrà aiutare i gialloblu a uscire da un momento davvero delicato (tre punti in sette gare), insieme al nuovo arrivato Zaninelli, difensjavascript:void(0)ore ex Treviso; l'ospite, il Lumezzane, si trova vicino al fallimento (più di un milione di euro) e, quindi, appare un avversario in difficoltà.

Figline e Pro Patria cercano punti preziosi ricevendo Foligno e Monza, mentre Viareggio - Sorrento ha tutte le caratteristiche del classico scontro-salvezza. I rossoneri di Novelli hanno tesserato il centrocampista senegalese Abdoulaye Niang, che potrebbe essere già utilizzato ai "Pini", dove l'esterno sorrentino Simone Angeli respirerà l'aria di derby, date le sue origini lucchesi; per Rossi il rebus Reccolani da risolvere, visto che l'infortunio di Lecco non è stato ancora superato al meglio.

FONTE: RealSports.it


05/12/2009 - h. 11:01
Verona: recupera Selva. Rimini: dubbio Docente
Per il suo Verona Mister Remondina recupera Selva, che è tornato ad allenarsi col gruppo e potrebbe quindi giocare uno spezzone di gara. Torna anche Comazzi che ha scontato la squalifica. In attacco Ciotola recupera posizioni su Rantier e potrebbe partire titolare.

Nel Rimini l´unica incertezza di Mister Melotti, che ha tutti a disposizione, è Docente (per lui problema muscolare). A centrocampo rientrano Frara e Cardinale. In attacco, se Docente non dovesse farcela, ballottaggio tra Longobardi e Tulli con il primo in pole.

FONTE: TuttoLegaPro.com


HELLAS IL BOMBER DI NUOVO AL LAVORO
Selva ora è guarito ma non sarà pronto prima di 10 giorni Dopo due settimane passate a Cesenatico per svolgere la riabilitazione, la punta ha superato i suoi problemi al polpaccio: può rientrare contro il Portogruaro.
>> Andrea Spiazzi Verona Tutti a disposizione di mister Remondina nell'allenamento di ieri (test con la Berretti) in vista della sfida di domenica col Rimini al Bentegodi. Si è rivisto anche Andy Selva, rientrato da Cesenatico dopo il lungo periodo riabilitativo necessario a risolvere il problema al muscolo del polpaccio. Le condizioni dell'attaccante sammarinese saranno valutate dallo staff medicodell'Hellas nei prossimi giorni. La volontà è quella di portarlo in condizione per la successiva gara a Portogruaro del 13 dicembre, tutto dipenderà da come risponderà la gambadel bombergialloblù alle sollecitazioni del campo di gioco. La formazione non prevede grandi sorprese: in porta ci sarà Giuseppe Ingrassia con Rafael che sconterà la seconda e ultima giornata di stop.

La difesa ritroverà Alberto Comazzi al fiaco di Ceccarelli, con Cangi e Pugliese sulle corsie. In mezzo spazio a Russo, Esposito e Pensalfini, in avanti a Rantier, Colombo e Berrettoni. Il Verona ha in mente di capitalizzare il turno casalingo per tentare di allungare ulteriormente su Ternana e Portogruaro impegnate rispettivamente a Giulianova e Cosenza. Il cammino esternodel Rimini,che viene dallo 0-0 interno col Lanciano, è sinora quasi disastroso: una sola vittoria a fronte di ben sei ko. I numeri stanno dalla parte dell'Hellas anche in fatto di reti 20 a 4 tra fatte e subite per l'Hellas, 14 a 19 (di cui 14 incassate fuori casa) per i romagnoli allenati da MauroMelotti, che in classifica sono ottavi con 20 punti.

LE ULTIME
Burato convocato nell’Under 20 In vendita i biglietti per il Portogruaro
>> Il centrocampista gialloblù Andrea Burato, che mercoledì ha preso parte alla gara di Coppa Italia di Lega Pro a Lumezzane, è stato convocato dal tecnico federale della Nazionale Under 20 Francesco Rocca per la partita Italia- Germania, in programma martedì 8 dicembre allo stadio “I a c ovo n e ”di Taranto. Il fischio d’ini zio del match, valido per il 9° Torneo "Quattro Nazioni", è fissato per le ore 18. Sono già a disposizione dei tifosi, intanto, i biglietti per la gara Portogruaro Summaga-Hellas Verona di domenica 13 dicembre al costo di 12 fino alle 19 di sabato 12 dicembre presso laTotoricevitoria Casa Fortuna Via Golosine, 2/A Verona; Verona Box Office Via Pallone, 12/A Verona eTuttamusica Corso Italia, 35 San Bonifacio (VR) oltre che tramite la società di servizi Webland 2 0 0 0 ( w w w . t i c k etland2000. com e-mail: w e b m a s t e r @ w ebland2000. com.

GOMEZ E FARIAS MANTENGONO ACCESO IL LUME DELLA SPERANZA
Coppa Italia>> L’Hellas vince in rimonta e ora si affida ai bresciani contro il Potenza. Emozioni nel finale
Pari dei padroni di casa all’87 ’, ma i gialloblù trovano subito il 3-2

Lumezzane 2 Hellas Verona 3

Lumezzane (4- 3- 3)
Trini; Romeo, Bonatti (67’ Co rnali), Checcucci, Pini; Faroni, Calliari, Cinelli (46’ Ci a s c a ) ; Bradaschia (61’ Salvi), Galabinov, Lauria. All. Menichini

Hellas Verona (4- 3- 3)
Rafael; Campagna, Massoni, Anselmi (46’ Comazzi), Bertolucci; Garzon (75’ Jorginho), Burato, Campisi; Ciotola (82’
Viviani), Gomez, Farias. All. Remondina

MARCATORI 11’ Pini; 65’ rig. Gomez, 81’ Farias, 87’ Faroni, 88’ Fa r i a s

Andrea Spiazzi Verona Diego Farias regala all’Hellas la vittoria sul Lumezzane che permette di tenere viva la speranza di accedere alle semifinali della Coppa di Lega Pro. Il 9 dicembre, però, i ragazzi di Menichini dovrebbero superare il Potenza in Lucania, impresa assai lontana dalle possibilità dei bresciani, il cui mister, alla pari di Remondina, affronta questo torneo con le giovani leve prelevate in parte dalla “B e r retti ”. Buone, in ogni caso, le indicazioni per il tecnico gialloblù ottenute dai suoi giovani. In campo, per la verità, ci vanno anche Rafael e Garzon, i due squalificati per domenica prossima col Rimini. C’è il ritorno, finalmente, di Dario Campagna a destra, i centrali sono Massoni e Anselmi (Comazzi nella ripresa), a sinistra si muove Bertolucci.

Burato e Campisi completano il centrocampo mentre in avanti vi sono Ciotola, Gomez e Farias. Menichini parte con soli due titolari del campionato, Cinelli e Lauria, poi fa un ampio turnover. Il Lumezzane va subito in vantaggio, dopo 11 minuti con un gran gol di Pini che dalla trequarti di sinistra fulmina Rafael con un bolide sotto il “sette”. L’Hellas reagisce, Farias inizia a scaldare il piede, mentre Gomez manca l’appuntamento col pallone di un soffio sottoporta su cross di Bertolucci. Il bulgaro Galabinov sfiora la rete su incornata da un corner al 37’, lo stesso fa Anselmi su un traversone di Campagna al 40’. L’Hellas trova il pari al 64’ con un rigore di Gomez che spiazza Trini dopo un fallo di Checcucci su Ciotola.

Il Verona cresce ma l’attaccante argentino fallisce il raddoppio prima di testa su cross di Farias e poi a tu per tu con Trini calciando alto. Il gol arriva all’81’. Campisi imbecca con un pallonetto Farias che supera il portiere con freddezza. Sembra finita ma il Lumezzane ritrova l’org oglio all’87’ col giovane Faroni che di testa supera Rafael. L’Hellas-due però ci crede e un minuto dopo fa il 3-2 finale sempre con Farias lanciato da Gomez davanti al portiere: per Trini non c’è scampo.

IL TERZINO È OK
Rientro positivo per Campagna «Ora cerco un posto in campionato»
>> La buona notizia di ieri, oltre alla vittoria, è arrivata dalla convincente prova di Dario Campagna. Il terzino, che è rimasto a lungo fermo per un guaio alla spalla, ha disputato novanta minuti intensi, facendo capire a Remondina di essere perfettamente guarito. Un ottimo campionato lo scorso, la conferma voluta da Bonato per le sue prestazioni sportive all’Hellas di quest’anno, Campagna ha davanti a sé Cangi, preferito per la maggiore esperienza, ma possiede tutti i numeri per poter giocare titolare.

Il giovane difensore piemontese attende il suo momento per contribuire alle sorti gialloblù anche in campionato: «Sono molto soddisfatto di come mi sono sentito oggi fisicamente - spiega - disputando tutta la gara a buoni ritmi. Devo ringraziare la società che mi ha aspettato e mi ha dato anche l’opportunità di giocare con la Berretti per trovare la condizione». Il Verona passerà il turno se il 9 dicembre il Lumezzane vincerà per 1- 0 a Potenza. «Dipendiamo, è vero, da quel risultato - aggiunge Campagna -, ci tengo però a dire che noi non sottovalutiamo gli impegni di Coppa, che è anzi l’oppor - tunità per molti di noi per poter mettersi in evidenza ». Ora si candida per un posto in campionato: «Sono qui per giocarmelo, anche se intanto l’importante è aver superato l’i nf or tunio ». << A.S.

FONTE: DNews.eu


Venerdì 04 Dicembre 2009
Hellas, è tornato Selva: forse già in campo contro il Rimini
di Gianluca Vighini
VERONA - Andy Selva è tornato. E’ la miglior notizia che Remondina poteva ricevere alla vigilia della sfida col Rimini. «E’ tornato e sta bene», ha spiegato il diesse Nereo Bonato. Il bomber era andato a curarsi un fastidioso malanno muscolare al polpaccio a Cesenatico, in un centro specializzato. L’ultima sua partita risale quasi a due mesi fa (Reggina-Verona 0-0, 18 ottobre). Poi un lungo tunnel, finito (forse), ieri pomeriggio quando Andy si è riaggregato al gruppo, svolgendo una seduta differenziata. «Per vederlo in campo o quantomeno con il gruppo - spiega Bonato - saranno fondamentali gli ultimi due allenamenti». Se Selva accenderà il semaforo verde, Remondina recupererà una preziosa pedina, da giocarsi magari in corsa nel match con il Rimini. La buona notizia corre in parallelo con le altre che arrivano dall’infermeria, ormai completamente svuotata.

Remondina arruola pure Anselmi (in campo solo 45’ a Lumezzane), recupera Comazzi dopo la squalifica, ritrova un Ciotola molto vivace in Coppa (ballottaggio con Rantier?). Anche Colombo scalpita. Dopo lo 0-0 a Taranto urge ritrovare la vittoria. «Mi piacerebbe vedere un Verona più spregiudicato - sbotta Remondina -, mi sono rotto dei record d’imbattibilità e della miglior difesa. Le partite voglio vincerle, magari 5-4 o 4-3. L’importante adesso sono i tre punti». (ass)

Coppa Italia LegaPro
I gialloblù passano 3-2 a Lumezzane: rigore di Gomez e doppio Farias. L’Hellas resta in corsa
di Gianluca Vighini
Cambia la musica, non lo spartito e il risultato. Il Verona anche in Coppa Italia riprende a essere un’implacabile macchina vincente e nonostante il turn-over, ritrova la via della rete, vittoria e confortanti indicazioni in vista della sfida di domenica contro il Rimini. Finisce 3-2 e in copertina va il giovane brasiliano Farias, calcio bailado, ma anche concretezza in zona gol.

Remondina manda in campo Rafael e Garzon fin dall’inizio, giusto per fare gamba (i due salteranno la prossima gara perché squalificati). In mezzo alla difesa ci sono Massoni e Anselmi, davanti Ciotola, Gomez e Farias. All’11’ il Lumezzane passa in vantaggio: il tiro di Pini dalla trequarti sinistra beffa Rafael sul palo opposto. L’Hellas ha il merito di non scomporsi e inizia a macinare gioco. Al 26’ ci prova Farias a scaldare le mani a Trini. Poi al 31’ è Gomez in ritardo all’appuntamento. Anche Anselmi si butta in avanti sul finire del primo tempo (40’), ma il colpo di testa del granatiere gialloblù finisce fuori. Il pareggio del Verona arriva finalmente nel secondo tempo: al 64’ Campisi e Ciotola seminano il panico nell’area del Lumezzane, Checcucci aggancia l’attaccante veronese e l’arbitro indica il dischetto del rigore. L’incarico di tirare se lo prende Gomez che manda Trini da una parte e pallone dall’altra.

Il colpo del kappaò è nell’aria, ma lo stesso Gomez spreca clamorosamente l’occasione per il sorpasso al 70’. Va diversamente con Farias all’81’: il brasiliano danza sulla splendida palla di Campisi e supera Trini senza difficoltà.

Sembra fatta, anche perché resta poco da giocare: invece il Lumezzane incredibilmente pareggia con Faroni che sfiora di testa una punizione calciata da quasi metà campo. Finita? Neanche per sogno. Passa appena un minuto è l’Hellas è di nuovo davanti: è Gomez a liberare Farias che, freddo come il ghiaccio, supera ancora una volta Trini. Basta aspettare il fischio dell’arbitro (dopo cinque minuti) e festeggiare. La qualificazione è ancora possibile, ma ora non dipende solo dai gialloblù. Bisogna infatti aspettare l’esito di Potenza-Lumezzane di mercoledì prossimo. Se i bresciani vincono 1-0, passano i gialloblù perchè a parità nella differenza reti sarebbero superiori nel computo delle reti segnate. (ass)

FONTE: Leggo.it


Notizia del 02/12/2009 - 10:52
Rimini - Verona senza Rafael e Garzon
Nel girone B dieci squalificati: gli avversari del Rimini perdono due pedine importanti

RIMINI - Come previsto, oltre al portiere Rafael (dovrà scontare il secondo turno di squalifica) il Verona si vede privare anche di Stefano Garzon per il big match di domenica prossima al Bentegodi contro il Rimini. Il centrocampista è stato infatti fermato per una giornata dal giudice sportivo Pasquale Marino a causa della quarta ammonizione rimediata a Taranto durante la trasferta in Puglia costata fra l’altro alla società scaligera un’ammenda di 3.000 euro “perché propri sostenitori intonavano cori inneggianti alla discriminazione territoriale”.

SOCIETA’ Ma andiamo con ordine, partendo proprio dalle multe ai club. La più pesante ha colpito la Cavese, sanzionata di 4.500 euro “perché i tifosi hanno fatto scoppiare due petardi e acceso cinque fumogeni”, “per uno striscione inneggiante alla violenza” e “per le frasi offensive rivolte all’arbitro a fine gara negli spogliatoi da un tesserato non identificato”. E’ stato invece punito con 3.000 euro il Cosenza, “per due petordi di notevole fatti esplodere durante la gara, uno vicino al portiere avversario”. Un solo petardo e cori offensivi nei confronti della Lega sono poi costati 1500 euro al Pescara e tre petardi e tre fumogeni 1000 euro al Taranto.

DIRIGENTI Il dirigente della Cavese Rosario Virno è stato inibito fino a fine anno “per comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro” e il massaggiatore dello stesso club Mario Aurino è stato espulso e poi squalificato due turni “per comportamento offensivo verso un assistente arbitrale”.

GIOCATORI Sono stati squalificati per due giornate Stefano di Berardino del Pescina (“ha colpito con una manata al volto un avversario che gli contendeva il pallone”) ed Enrico Polani del Potenza per “un atto di violenza a un avversario con il pallone non aa distanza di gioco”. Una giornata per l’espulsione per doppia ammonizione è invece toccata ad Gessa del Pescara e Mammarella del Lanciano e un turno per la quarta ammonizione, oltre che dal detto Garzon, dovrà infine essere scontato da Farina della Cavese, Bernardi del Cosenza, Alessi della Reggiana, Bazzani della Spal e Migliaccio del Taranto.

FONTE: RomagnaNOI.it


04.12.2009 15.49 di Alessio Calfapietra
Under 20, i convocati per il "Quattro Nazioni"
In collaborazione con Lorenzo Casalino
Sono 18 i giocatori convocati dal tecnico della Nazionale Under 20 Francesco Rocca per la gara contro la Germania, valevole come secondo impegno del Torneo "Quattro Nazioni", in programma martedì 8 dicembre allo stadio "E. Iacovone" di Taranto alle ore 18 (diretta Raisport Più).
Dopo la sconfitta di misura subita nella gara contro l'Austria (0-1) a novembre, gli Azzurrini affronteranno nell'esordio casalingo la temibile squadra tedesca, con l'obiettivo di portare a casa i primi tre punti e superare in classifica proprio i tedeschi.

Tra le novità il portiere del Modena Marco Silvestri alla prima convocazione con la maglia dell'Under 20. Il raduno è fissato per domenica sera a Taranto al termine delle gare di Campionato, mentre lunedì 7 dicembre sono in programma due sedute di allenamento allo Stadio Comunale di Grottaglie, alle ore 10 e alle ore 18.

La lista dei calciatori convocati:
Portieri: Silvestri (Modena), Piccolo (Juventus);
Difensori: Caidi (Cesena), Masi (Fiorentina), Mazzotta (Lecce), Mori (Empoli), Regini (Sampdoria), Ricci (Pavia);
Centrocampisti: Bonaventura (Atalanta), Burato (Verona), Casarini (Bologna), Ilari (Ascoli), Martina Rini (Brescia), Perpetuini (Lazio), Raggio Garibaldi (Genoa), Rossi (Juventus);
Attaccanti: Giannetti (Siena), Giovio (Palermo), Maritato (Gallipoli).

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


01/dic/2009 08.38.25
Il Punto sulla Prima Divisione, gir. B - Ternana travolta in casa, Verona pari importante. Sale il Portogruaro, Cuccureddu panchina a rischio
Basta un punto, seppur importante, al Verona per allungare in classifica, portare a due i punti di vantaggio e mantenere tutte le imbattibilità di cui è in possesso; mai sconfitta e con una difesa che in trasferta è ancora immacolata. Il Taranto, alla Iacovone, le prova di tutte, ma la squadra di Remondina controlla senza patemi nonostante le importanti assenze.

Crolla la Ternana al Liberati, al cospetto di un Marcianise che si presentava in terra umbra da fanalino di coda ma con una particolarità: le migliori partite le squadra casertana le aveva disputate fuori casa. Ebbene, i tre gol con cui i gialloverdi si sbarazzano di una irriconoscibile Ternana sono una sorpresa, ma non piu' di tanto. Occasione d'oro gettata alle ortiche dagli uomini di Baldassarri per portarsi in prima posizione. Di Pozziello, Tedesco e Manco i gol dei campani.

Stavano scorrendo i titoli di coda ed il Potenza si stava pregustando il punto che stava per conquistare in terra veneta, quando Scozzarella all'ultimo tentativo trova il gol vittoria che rilancia il Portogruaro al terzo posto in classifica.

Deludente pareggio del Pescara che all'Adriatico si fa imporre lo zero a zero da un Foggia che non ha faticato piu' di tanto per portarsi a casa un punto importantissimo per la classifica. Gli abruzzesi, penalizzati dall'espulsione di Gessa, escono subissati dai fischi dei tifosi biancocelesti e la panchina di Antonello Cuccureddu comincia a traballare.

La sfida tra le quinte in classifica sancisce la superiorità del Ravenna sul Cosenza; vittoria netta dei romagnoli ma cosentini che recriminano per un rigore fallito da Biancolino sullo zero a zero. Da quel momento salgono in cattedra i giallorossi che vanno a segno con una doppietta di Piovaccari ed il gol di Garbino Polo mentre il gol della bandiera rossoblu è di Biancolino.

Al Mazza è andato di scena un derby emiliano in tono minore, tra due squadre che non vogliono perdere e che finiscono per conquistare un punto che non fa comodo a nessuno; la Spal rimane in zona pericolosa e la Reggiana non riesce ad avvicinarsi alla zona play off. Viapiana porta in vantaggio gli ospiti, poi gli estensi trovano il pari con Cipriani.

Il Lanciano conquista un buon pari al cospetto di un Rimini che non approfitta della superiorità numerica ed impensierisce solo nel finale la difesa abruzzese, troppo poco per meritarsi quei tre punti che alla vigilia sembravano piu' accessibili.

Esordio col brivido per Paolo Stringara sulla panchina della Cavese; i campani sono costretti a rincorrere il Giulianova per ben due volte ed il gol di Varriale a tre minuti dalla fine fa tirare un sospiro di sollievo ai tifosi presenti al Simonetta Lamberti. Gli abruzzesi avrebbero meritato la vittoria ma devono recriminare sugli errori difensivi.

Il Pescina conquista un buon punto nella sfida con l'Andria; è un punto importante perchè conquistato giocando in inferiorità numerica per piu' di un'ora anche se il rigore trasformato da Choutos aveva aperto buone prospettive di vittoria per gli abruzzesi. L'Andria ha avuto il demerito di non saper approfittare dell'uomo in piu' che ha fruttato solo il gol del pareggio firmato da Doumbia.

Domenica prossima il Verona sarà di scena al Bentegodi contro il deludentissimo Rimini dal quale tutti si attendono una reazione di orgoglio. La Ternana cercherà l'immediato riscatto nel catino del Fadini contro un Giulianova da prendere con le molle. Il Cosenza avrà l'opportunità di accorciare le distanze in classifica ospitando il Portogruaro di Mister Calori, attualmente terzo.
Riccardo Bonelli

FONTE: Goal.com


04/12/2009
Quanti problemi in trasferta Melotti rivoluziona la difesa
QUI RIMINI. Fermo per un mese l'ex difensore del Chievo, Dario Baccin
Bella squadra il Rimini. Solare e combattiva. Solo in casa però. Perchè in trasferta, finora, per i romagnoli è stata una vera e propria agonia. Parlano i numeri. E non possono essere smentiti. I biancorossi, infatti, in otto partite giocate lontano dalla Riviera hanno raccolto sette sconfitte ed una sola vittoria sul campo della Spal. La tendenza negativa non ha permesso alla squadra allenata da Mauro Melotti di fare il tanto atteso salto di qualità.
Tuttavia, i venti punti raccolti fino ad oggi fanno pensare che la squadra riminese possa ambire ad un ruolo importante in questo campionato. La zona play off, infatti, dista appena quattro punti.

E se il Rimini iniziasse davvero a dare spessore alle propie prestazioni anche nelle partite in trasferta, tante cose potrebbero cambiare. Strana, comunque, questa storia. In casa i ragazzi di Melotti sprintano. Lontano dal «Neri» invece è tutto pià difficile. E non sono mancate le sconfitte pesanti anche contro avversarie di medio bassa caratura. Domenica al Bentegodi non potrà essere della partita Dario Baccin. Il giocatore, infatti, ha subito un brutto infortunio nella gara contro il Lanciano finita a reti inviolate. Per lui una frattura dell'osso nasale, che lo costringerà a restare fermo per almeno un mese.

E non è questo l'unico problema per il tecnico Melotti. Anche l'esperto attaccante Docente non è al meglio della condizione. E la sua presenza in campo contro l'Hellas è da considerarsi tutt'altro che scontata. Dovrebbe rientrare, invece, in mediana Alessandro Frara, altro giocatore che rappresenta una sorta di lusso per la categoria.
Tra i giocatori che Remondina ha voluto portare sotto la lente d'ingrandimento ci sono anche Pierre Regonesi e Alfredo Cardinale. Il primo spinge, il secondo tampona. E per il Rimini questi sono due giocatori di grande importanza strategica. Per l'attacco poi è stato messo sotto contratto fino al 2012 il giovane attaccante dell'under 19 bulgara Radoslav Kirilov. Un bel tipetto, da tenere sotto osservazione. S. A.


04/12/2009
Campagna bussa alla porta «Sono stato fuori già troppo»
SENZA PERDERE TEMPO. Il difensore gialloblù è tornato in campo nella partita di Coppa Italia con il Lumezzane
«Ho cominciato male la stagione Prima un problema muscolare poi l'infortunio alla spalla, adesso vorrei fare qualcosa per l'Hellas»

Prima un problema muscolare poi la lussazione alla spalla sinistra. Non è iniziato bene il campionato per Dario Campagna. L'ultimo infortunio, nella partita di Coppa con il Como, l'ha messo fuori gioco per un mese e mezzo. Adesso l'esterno dell'Hellas è tornato a disposizione, sabato ha giocato con la Berretti, l'altro giorno è partito titolare nella gara di Coppa Italia con il Lumezzane. Un primo tempo così così, non è facile ritrovare subito il ritmo giusto, una ripresa da applausi. Grande determinazione, tante sgroppate sulla fascia, un giocatore ritrovato per Remondina.

«Finalmente sono tornato - ammette - non è facile rimanere sempre ai margini della squadra. Purtroppo sono partito male quest'anno, sono stato frenato subito da un infortunio e quando mi sono ripreso mi sono fatto male alla spalla, tra l'altro proprio lì dove ero già stato operato. Per fortuna ho sempre fatto qualcosa, non ho perso completamente la condizione ma non sono al cento per cento. Devo ringraziare la società che mi è sempre stato vicina, mi ha mandato a giocare anche con la Berretti per farmi riprendere il ritmo giusto, e i compagni di squadra che mi hanno sempre coinvolto nella vita di spogliatoio. Il gruppo è forte, è unito, penso che si veda anche all'esterno».
Soprattutto ci sono i risultati e tutto diventa più semplice. «L'andamento positivo favorisce, su questo non ci sono dubbi - continua Campagna - il Verona è stato costruito per vincere, a due giornate dalla fine del girone d'andata è primo in classifica, con due punti sulla seconda. Le cose vanno sicuramente bene».

In attesa del campionato Campagna ha fatto le prove generali in Coppa. «Una buona prestazione anche se mi sono arrabbiato quando ha fatto gol Pini - ammette il terzino dell'Hellas - veramente un gran tiro ma dovevo chiudere io su di lui, avrei voluto fare di più in quell'occasione. Però, poi ci siamo rifatti». L'Hellas ha ritrovato il successo in Coppa ora deve ritrovare la vittoria in campionato. «Abbiamo raccolto solo tre pareggi nelle ultime tre gare - aggiunge - ma le altre non vanno certo più forte di noi visto che il nostro vantaggio è cresciuto. Tra l'altro abbiamo chiuso senza gol a Pescara e Taranto, in due campi difficili, abbiamo dimostrato grande solidità e maturità. Non è facile portare a casa punti quando si gioca con le concorrenti dirette per la promozione».

Domenica arriva il Rimini al Bentegodi, una squadra appena retrocessa dalla B, potrebbe avere qualche punto in più. «Non hanno fatto bene fuori casa, probabilmente non hanno ancora attutito la botta della retrocessione - afferma Campagna - ma hanno tenuto giocatori interessanti che potrebbero fare la differenza nel nostro campionato. Non possiamo calare l'attenzione, l'Hellas deve andare in campo ancora una volta per fare risultato pieno, serve grande concentrazione dall'inizio alla fine». Il calvario è finito, Campagna è già pronto. «Sono qua, sono tornato - conclude - il mister sa che sono a disposizione, mi conosce e sa che può contare su di me. Terzino o centrocampista? Fa lo stesso so solo che voglio dare una mano all'Hellas».

03/12/2009
La felicità di Farias «Ci sono anch'io»
Sorride Diego Farias. Da un po' non gioca in campionato e lui si prende la rivincita in Coppa Italia. Una doppietta al Lumezzane, dribbling a ripetizione, giocate da applausi. «Campisi e Gomez mi hanno dato due palloni perfetti - racconta l'attaccante brasiliano - come facevo a non fare gol. Quello più difficile? Non saprei, sono stati molto simili nella realizzazione. Ho controllato, ho visto il portiere uscire, ho cercato la precisione, senza calciare forte».

Il giovane Verona torna da Lumezzane con una vittoria. Probabilmente non servirà a nulla per il passaggio del turno dopo la sconfitta casalinga con il Potenza ma i gialloblù sapevano che dovevano fare buona impressione in prospettiva campionato. «Speriamo di continuare - ammette Farias - perchè questa è una vetrina importante per quelli che devono recuperare da un infortunio e trovare il ritmo giusto o per gli altri che giocano poco. Sappiamo di essere sotto esame e abbiamo risposto bene, una buona prova di squadra». Meglio la ripresa del primo tempo.

«All'inizio il gol del Lumezzane ci ha tagliato le gambe - aggiunge Farias - ma nel secondo tempo abbiamo reagito bene, abbiamo alzato il baricentro, abbiamo messo in difficoltà i padroni di casa. E sono arrivati tre gol». Una doppietta e un messaggio per il mister, Farias scalpita per tornare in campo. «Remondina sa che sono sempre pronto - spiega - sa che può contare su di me. Sì, è vero, ho giocato poco ultimamente ma faccio parte di un gruppo importante, devo imparare e cogliere l'occasione al momento giusto».

Soddisfatto della prestazione anche Gian Marco Remondina. «I ragazzi mi hanno dato le risposte che volevo - sottolinea il tecnico gialloblù - nel primo tempo sono stati un po' frenati ma nella ripresa hanno giocato un bel calcio, hanno tenuto in mano l'incontro, hanno fatto tre gol. Una partita piacevole». Le speranze di passare il turno sono praticamente nulla ma Remondina non ci pensa. «In Coppa hanno sempre giocato i ragazzi che dovevano far gamba - conclude - e chi è andato in campo ha sempre dato il massimo. Vediamo che cosa succederà a Potenza, finchè c'è speranza... Non dobbiamo dimenticare, però, che il n ostro obiettivo è il campionato». L. M.

03/12/2009
Il baby Hellas cala il tris, il Lumezzane finisce ko
CONSEGNE RISPETTATE. La prova delle seconde linee conforta mister Remondina
Bel secondo tempo dei gialloblù: Gomez (rigore) e Farias (doppietta) stendono i bresciani e tengono viva l'ipotesi di passaggio del turno
Luca Mantovani LUMEZZANE
Remondina aveva chiesto massimo impegno anche in Coppa e il Verona non tradisce. L'Hellas vince a Lumezzane per tre a due e ora attende la partita di Potenza per capire chi si qualificherà al turno successivo. Le speranze di qualificazione sono appese a un filo sottilissimo - i gialloblù possono passare solo se il Lumezzane vince uno a zero coi lucani - ma la prestazione in terra bresciana è sicuramente positiva soprattutto per quello che s'è visto nel secondo tempo.

Un po' di entusiasmo in più in vista della sfida di campionato con il Rimini. Tutto come previsto alla vigilia: va in campo il Verona sperimentale, uomini che devono lanciare segnali positivi all'allenatore in ottica campionato. In porta Rafael, che dovrà scontare un'altra giornata di squalifica e non può «arrugginirsi» in tribuna, al centro della difesa Massoni e Anselmi, sulla fascia sinistra Bertolucci, a destra Dario Campagna che rientra dopo l'infortunio alla spalla subito nella partita di Coppa col Como. A centrocampo si rivede Burato con Campisi a sinistra e Garzon a destra, il capitano è stato squalificato dopo l'ammonizione rimediata a Taranto e salterà la partita con il Rimini.

Al centro dell'attacco Gomez con Ciotola e Farias a sostegno. I due «trottolini» hanno giocato poco nelle ultime gare ma il tecnico gialloblù vuole portarli in condizione per sfruttare le loro caratteristiche nella volata per il titolo di campione d'inverno. Anche il Lumezzane fa capire che non tiene più di tanto alla gara di Coppa, Menichini getta nelle mischie tante riserve e qualche ragazzino di belle speranze come Faroni, classe '91, Romeo, Checcucci, Bradaschia e Cinelli, tutti dell'89.

Partono meglio i rossoblù della Val Trompia e dopo una manciata di secondi Lauria intercetta un buon pallone sulla trequarti, converge e prova la botta, Rafael para a terra. Padroni di casa in vantaggio all'11' con Pini che fa partire una gran botta dal vertice sinistro dell'area di rigore e pesca il sette alla sinistra di Rafael.
Applausi dalle tribune, tra i pochi spettatori anche Maifredi e «Spillo» Altobelli. Timida la reazione del Verona. I gialloblù costruiscono un paio di manovrea interessanti ma Bonatti e Checcucci fanno buona guardia.
Il primo tempo si chiude con il Lumezzane in vantaggio, senza altre emozioni.

Nella ripresa Remondina toglie Anselmi e manda in campo Comazzi ma si capisce subito che il Verona ha cambiato passo. Molto vivaci Farias e Ciotola, bene Campagna sulla destra che si fa apprezzare per tre o quattro sgroppate interessanti sulla fascia. All'11' l'ex Primavera della Juve fa tutto molto bene, va sul fondo e mette una palla perfetta per Gomez: Ciasca anticipa l'argentino a due passi da Trini. Al 20' bel numero di Ciotola in area che s'infila tra i due centrali del Lumezzane. C'è un contatto, l'arbitro Merlino ha la manica larga e concede il rigore tra le proteste dei bresciani. Sul dischetto va Gomez che batte in modo perfetto e regala il pareggio all'Hellas.
I padroni di casa accusano il colpo e i gialloblù vanno vicini alla rete del vantaggio, prima con Farias e poi con Ciotola ma Trini fa buona guardia.

C'è solo il Verona in campo. Al 36' splendida giocata di Campisi che serve con un pallonetto Farias: il brasiliano si presenta solo davanti a Trini e lo fulmina con un destro sul palo opposto. La gara è piacevole, le due squadre si affrontano a viso aperto, senza troppi tatticismi. Passano pochi minuti e il Lumezzane aggancia il pari. Punizione di Lauria dalla destra, Faroni è solo in mezzo all'area e batte con un bel colpo di testa Rafael.

Non è finita, i ragazzi di Menichini festeggiano un po' troppo, la concentrazione è quella che è e i gialloblù ritrovano il vantaggio: bravissimo Gomez che gioca una gran palla per Farias, Diego non si fa pregare, perfetto il destro, palla sotto l'incrocio. In pieno recupero corner di Pini, testa di Galbinov e palla sulla traversa. Un buon allenamento, ora l'obiettivo si sposta sul Rimini.

04/12/2009
Sopravvissuto a Mauthausen grazie al calcio
DOLCÈ. Diventa un documentario-fiction la storia di Ferdinando Valletti, giocatore dell'Hellas e del Milan negli anni '40. Domani si inizia a girare a Volargne. Le SS risparmiarono l'atleta veronese solo perché, unico del lager a cavarsela con la palla, era tenuto di scorta per le partite
Si salva dal campo di concentramento perché gioca a calcio. È l'incredibile storia di Ferdinando Valletti, giocatore di calcio dell'Hellas Verona prima e poi del Milan, deportato a Mauthausen, da cui il regista Mauro Quattrina ricaverà un documentario- fiction. Alcune scene verranno girate a Volargne alla baita degli Alpini domani dalle 10.30 alle 15: comparse in divisa militare riproporranno la liberazione del campo da parte delle truppe alleate il 5 maggio del '45 e qui si svolgerà il colloquio tra Valletti e il comandante americano, cui il calciatore racconta la sua incredibile storia.

Questo documentario, tratto dal libro «Deportato I 57633. Voglia di non morire» scritto dalla figlia Manuela, racconta la storia del padre, Ferdinando Valletti nato a Verona il 5 aprile 1921, che fu deportato a Mauthausen nel 1944, dopo aver partecipato agli scioperi dell'Alfa Romeo di Milano. Ferdinando giocava nel Milan e nello stesso tempo lavorava alla casa automobilistica prima della deportazione per motivi politici.

«A Gusen prima e a Mauthausen poi visse tutta l'agonia della prigionia come migliaia di altri compagni di sventura», racconta il regista e scrittore Mauro Vittorio Quattrina dell'Associazione Culturale Storia Viva. «Ma un giorno si avverò il miracolo che Valletti aspettava», continua il regista, «alle SS mancava un giocatore di calcio e chiesero ai prigionieri se c'era qualcuno che sapesse giocare bene, Valletti si offerse. Passò il "provino" giocando con le scarpe e la divisa a righe e veniva chiamato come riserva, quando alle SS mancava qualcuno in squadra. Sembra incredibile che vicino ai forni crematori dove stavano morendo persone, si potesse giocare a pallone! Riuscì così attraverso altre peripezie a salvare la sua vita e ad aiutare altri detenuti».

Per premio venne mandato a lavorare come sguattero in cucina dove poteva mangiare di più, visto che doveva giocare. Di sera, prima di tornare nella sua baracca dove veniva perquisito, nascondeva dentro agli zoccoli bucce di patate per i suoi compagni meno fortunati. Il lager di Mauthausen era famoso per la tremenda cava di pietra da cui si estraevano blocchi di 50 chili che i detenuti dovevano portare a spalla giù per una ripidissima scala. In quei maledetti 186 gradini moltissimi deportati scivolavano come birilli, trascinando spesso altri detenuti, accompagnati dalle risa dei tedeschi o dalle frustate dei kapò. Il campo di Mauthausen, dove vennero uccise 9mila persone, fu liberato il 5 maggio del '45 dagli americani. Il famigerato comandante tedesco Ziereis, che uccideva i prigionieri davanti alla moglie per farle vedere quanto era bravo e faceva festeggiare i 18 anni del figlio dandogli la possibilità di uccidere quanti detenuti voleva, fu colpito mentre cercava di nascondersi nel suo capanno di caccia.

Valletti rientrò in Italia in cattive condizioni di salute nell'agosto del '45; nel 1950 ritornò a Mauthausen con una delegazione dell'Alfa Romeo e sopravvissuti. Non giocò più a calcio ma fece l'allenatore di alcune squadre. Dopo 40 anni di servizio come dirigente all'Alfa Romeo, si dedicò a far conoscere la sua storia e la dura realtà dei deportati nelle scuole. È morto il 23 luglio del 2007 a Milano. La figlia Manuela, scrittrice e giornalista, ha raccolto materiale inedito, foto e appunti per continuare l'impegno del padre di far conoscere la verità, nel suo libro pubblicato nel 2007.
Giancarla Gallo

FONTE: LArena.it


05/12/2009 - 12:20
Hellas Verona-Rimini: 20 convocati, torna Selva
Due portieri, sette difensori, quattro centrocampisti e sette attaccanti per la 16a gara di campionato della squadra gialloblù
CASTELNUOVO DEL GARDA - Nella tarda mattinata di sabato, al termine della seduta di rifinitura svolta a Castelnuovo del Garda (VR), il tecnico Gian Marco Remondina ha reso noti i nomi dei convocati per la 16a giornata di campionato, in programma domenica 6 dicembre alle ore 14:30. Ecco la lista completa in vista del match Hellas Verona-Rimini:

PORTIERI: Da Vià, Ingrassia;
DIFENSORI: Anselmi, Bertolucci, Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Massoni, Pugliese;
CENTROCAMPISTI: Campisi, Esposito, Pensalfini, Russo;
ATTACCANTI: Berrettoni, Ciotola, Colombo, Farias, Gomez, Rantier, Selva.


05/12/2009 - 12:20
Hellas Verona-Rimini: 20 convocati, torna Selva
Due portieri, sette difensori, quattro centrocampisti e sette attaccanti per la 16a gara di campionato della squadra gialloblù

05/12/2009 - 10:23
Al "Bentegodi" gialloblù sempre imbattuti col Rimini
Nei 4 precedenti la formazione scaligera ha ottenuto 3 vittorie ed un pari, il 6 aprile l'ultimo successo (in gol Da Silva)

04/12/2009 - 16:50
Remondina: "Fondamentali le giocate offensive"
"Il Rimini pensava di avere un ruolo diverso in questo campionato, ma tempo e spazio ci sono ancora. Quello biancorosso è un organico importante"
SANDRA' - Domenica è il giorno di Hellas Verona-Rimini, gara valida per la 16a giornata del campionato di Lega Pro 2009/2010, in programma allo stadio "Bentegodi" di Verona (fischio d'inizio alle ore 14:30). Gian Marco Remondina ha incontrato i giornalisti, in occasione dello spazio interviste di questo pomeriggio all'Hotel Mod 05, pochi minuti prima di dirigere il penultimo allenamento settimanale. Hellasverona.it vi riporta le dichiarazioni del tecnico gialloblù:

Aver rivisto Andy Selva è una buona notizia.
“Io l'ho visto anche ieri, preferirei fosse già sul rettangolo di gioco. Ieri ha svolto una seduta differenziata di lavoro, oggi dovrebbe lavorare col resto dei compagni, a seconda anche delle condizioni del terreno.”
Il presidente Martinelli sognava già di rivedere in campo l'attaccante sammarinese.
“Lo dobbiamo valutare in questi due giorni, lui vorrebbe esserci a tutti i costi, questo mi fa piacere perchè significa che ci tiene molto. Credo sia un elemento importante anche per lo spogliatoio, è in sintonia coi compagni e sa caricare con le parole giuste al momento giusto. Facilmente lo convocherò.”
Quella riminese è una delle squadre "scontente" di questo girone.
“Ovviamente si aspettavano di avere un ruolo diverso nel campionato, ma ci sono ancora tempo e spazio a disposizione per rifarsi. Venti punti non sono pochi, i biancorossi sono a -4 dalla zona play-off, vantano un organico di tutto rispetto. Bisogna capire le motivazioni per cui le attese sono state fino a questo momento deluse.”
Cosa chiederà ai suoi nella prossima partita?
"Siamo arrivati quasi al giro di boa, oltre agli aspetti tecnico-tattici e alle giocate conta la consapevolezza che ogni situazione in fase offensiva diventa fondamentale. Quando sei vicino alla porta devi fare la scelta migliore."

04/12/2009 - 16:13
Russo: "Hellas consapevole dei propri mezzi" - VIDEO
"Considerando il rendimento esterno, le vittorie in casa ti permettono di fare il vero e proprio salto di qualità"

04/12/2009 - 20:45
Selva: "Voglio recuperare il tempo perso" - VIDEO
"In questo mese e mezzo ho sofferto coi compagni, spero che i problemi siano finiti. La capolista non deve avere nervosismo"

04/12/2009 - 16:43
Sandrà, Selva torna a lavorare coi compagni
Prima seduta col gruppo per l'attaccante sammarinese, reduce dal periodo trascorso a Cesenatico per il recupero dall'infortunio
SANDRA' - Venerdì pomeriggio, presso gli impianti sportivi di Sandrà (VR), i gialloblù hanno svolto venerdì la penultima seduta di allenamento in vista della gara col Rimini. Per Garzon e compagni torello di riscaldamento, rapidità, esercitazioni sulle palle inattive e sulla tattica offensiva. Aggregato al resto del gruppo Andy Selva, reduce dal periodo trascorso a Cesenatico (FC) per seguire il programma personalizzato di recupero dall'infortunio. Sabato mattina la rifinitura a Castelnuovo del Garda (VR).

04/12/2009 - 18:25
Decretato il vincitore del 9° concorso FARE
All'utente Fabio24 verranno consegnati la maglia ufficiale gialloblù marcata FARE e l'invito ad assistere alla partita col Rimini dalla tribuna autorità

04/12/2009 - 16:43
Sandrà, Selva torna a lavorare coi compagni
Prima seduta col gruppo per l'attaccante sammarinese, reduce dal periodo trascorso a Cesenatico per il recupero dall'infortunio

04/12/2009 - 15:38
Berrettoni "Mastino del Bentegodi" contro la Spal
L'attaccante scuola Lazio è seguito in classifica generale da Giuseppe Pugliese. Andy Selva ancora sul podio nonostante la sua assenza dal 18 ottobre scorso

04/12/2009 - 12:13
Hellas Verona-Rimini, arbitra Borriello di Mantova
Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Longo (Paola) e Sirchia (Genova)

03/12/2009 - 14:22
Già disponibili i biglietti per Portogruaro
I tagliandi per la 17a gara di campionato sono acquistabili presso tre punti vendita tra Verona e provincia

03/12/2009 - 17:08
Verso il Rimini, giovedì pomeriggio test con la Berretti
Lavoro defaticante per i giocatori impiegati nella gara di ieri, differenziato per Andy Selva, rientrato dopo aver seguito un programma personalizzato di recupero

03/12/2009 - 11:48
Andrea Burato convocato da Rocca per Italia-Germania
L'incontro, valido per il 9° Torneo "Quattro Nazioni", si disputerà martedì 8 dicembre allo stadio "Iacovone" di Taranto

03/12/2009 - 10:56
Giovanili: nel weekend in programma nove gare
La Berretti fa visita al Ravenna, doppia sfida col Sudtirol per Allievi e Giovanissimi Nazionali. Giovanissimi Professionisti '97 col Cittadella

03/12/2009 - 10:33
Spazio interviste venerdì alle ore 14:00
A disposizione degli organi d'informazione il tecnico Gian Marco Remondina e l'ex di turno Giuseppe Russo

03/12/2009
Già disponibili i biglietti per Portogruaro

02/12/2009 - 21:36
Hellas Verona-Rimini, info biglietti
I tagliandi per la 16a gara di campionato sono disponibili presso i punti vendita dei circuiti Best Unione e Ticket One

FONTE: HellasVerona.it


05/12/2009 13:56
Selva tra i convocati, parte dalla panchina. Ballottaggio Rantier-Ciotola. Ingrassia ancora tra i pali
Verona-Rimini (domenica, stadio Bentegodi, ore 14.30) è una gara fondamentale per i gialloblù. E l'ultimo turno casalingo dell'andata e per Remondina ci sono addirittura problemi d'abbondanza. la "Belva" figura tra i 20 convocati anche se partirà dalla panchina. A centrocampo torna Pensalfini, in porta, squalificato Rafael, c'è sempre "Ciccio" Ingrassia. E in attacco è possibile il ballottaggio tra Rantier e Ciotola, rilanciato dalla buona prova in Coppa Italia a Lumezzane.

04/12/2009 18:02
Remondina: In campionato voglio lo stesso spirito della Coppa
Il tecnico del Verona Gianmarco Remondina vuole vedere contro il Rimini lo stesso spirito di mercoledì in Coppa Italia: "Nella ripresa a Lumezzane siamo stati esplosivi e a questo punto della stagione diventa determinante esserlo; l'importante è essere pratici e concreti. Occorre sfruttare al meglio ogni minima occasione".

04/12/2009 17:26
Il Rimini cerca di curare il mal di trasferta al Bentegodi
Sarà il Rimini il prossimo avversario dell'Hellas Verona nel sedicesimo turno di campionato. La squadra di Melotti è reduce dal pareggio casalingo contro il Lanciano e occupa attualmente il nono posto in classifica con 20 punti. Al positivo andamento casalingo si contrappone quello in trasferta dove i biancorossi hanno raccolto soltanto tre punti in sette giornate. Nella foto il difensore Pierre Giorgio Regonesi.

04/12/2009 15:20
La Belva è tornata: Sono pronto. Domenica voglio essere in campo
L'attaccante gialloblù scalpita. E' tornato ad allenarsi in gruppo dopo il lavoro specifico a Cesenatico dove, dice "ho lavorato tantissimo". E per la gara con il Rimini ha una speranza: "Mettere lo zampino, anche se non partirò dall'inizio".

03/12/2009 15:50
Bonato: "Selva è tornato e finalmente sta bene"
Contattato telefonicamente dalla redazione di Tggialloblu.it, il direttore sportivo dell'Hellas Nereo Bonato parla della condizione di Selva: "Andy è rientrato oggi dopo due settimane di lavoro a Cesenatico; sta bene e ha recuperato dall'infortunio. Domani si unirà al gruppo e il mister valuterà se convocarlo già per la gara di domenica contro il Rimini".
"Selva è tornato e finalmente sta bene". Così il direttore sportivo del Verona Nereo Bonato contattato telefonicamente dalla redazione di Tggialloblu.it spiega la condizione dell'attaccante sanmarinese: "Ha seguito per due settimane un programma personalizzato in un centro specializzato di Cesenatico per il problema al polpaccio ma adesso siamo contenti che sia tornato e abbia smaltito l'infortunio". Se tutto dovesse andare bene Selva potrebbe anche essere a disposizione per la gara contro il Rimini: "Mancano ancora tre giorni, è un pò prematuro per dire se potrà essere convocato. Domani tornerà ad allenarsi con il gruppo e poi il mister valuterà la situazione. In ogni caso per noi era importante recuperarlo completamente".L'ultima partita dell'attaccante gialloblù risale al 18 ottobre, finì 0-0 contro la Reggiana. Finora Selva ha collezionato nove presenze e cinque reti. (A.B.)

03/12/2009 12:41
Ceccarelli difensore bomber, Selva a una rete dal podio: ecco chi sono i marcatori del Girone B
Un poker al comando con 6 gol: con gli attaccanti Piovaccari, Altiner e Biancolino (nella foto) la sopresa del difensore della Reggiana Stefani. Poi Andy Selva, fermo alle 5 reti fatte prima dell'infortunio e il cileno Salgado. Ceccarelli secondo dei difensori bomber a quota 4 (insieme a Olivi). Dal primo all'ultimo la carrellata di tutti i marcatori nel girone B di Prima Divisione.

FONTE: TGGialloblu.it



[OFFTOPIC]
CALCIO FEMMINILE: BARDOLINO VERONA schiacciasassi in campionato e nel frattempo, a sorpresa, la proprietà cambia. VITA DA EX: IUNCO vive un momento felice al CITTADELLA. BASKET NBA: NEW JERSEY NETS disastrosi, mai nessuna squadra, nelle prime 18 partite di regular season, era riuscita a perderle tutte! Momentaccio anche per i TORONTO RAPTORS di BARGNANI e BELINELLI alla 5^ sconfitta consecutiva. IVERSON 'The Answer' ritorna commosso. GOL DIVORATI: Della serie 'quel gol lo facevo perfino io' ecco il più incredibile errore della storia del calcio... HUMOR ANGLOSASSONE: Charlize Theron estrae una pallina dall'urna del sorteggio dei Mondiali di calcio 2010 ed esclama: «Irlanda» Il premio Oscar ha scherzato (DNews.eu) Chissà come avranno riso gli irlandesi! MONDIALI 2010: Butta male per la FRANCIA che non sarà testa di serie ed HENRY va sotto inchiesta... BLATTER ed i suoi studiano una sorta di 'premio morale' per consolare l'IRLANDA del TRAP. L'ITALIA trova SLOVACCHIA, PARAGUAY e NUOVA ZELANDA. EUROPA LEAGUE: Il GENOA impatta con lo SLAVIA, la LAZIO perde in AUSTRIA ed è già fuori. SHAKTAR DONETSK e PSV EHINDOVEN avanzano come WERDER BREMA e ATHLETIC BILBAO. RISCHIO CALCIOPOLI2? Il capo della procura federale della Federcalcio convoca DE LAURENTIIS per avere chiarimenti mentre un guardalinee ammette: 'Anche l'INTER ebbe un aiutino'. TENNIS: La MAURESMO dice addio all'attività agonistica mentre la HENIN torna in campo. INGHILTERRA: Bravo il portiere che para e poi fa ripartire immediatamente l'azione rinviando (nella sua porta). FORMULA 1: La SAUBER torna nel circo iridato, prenderà il posto lasciato libero dalla TOYOTA e monterà propulsori FERRARI. CICLISMO: BETTINI nei guai col fisco, evasi 11 milioni? RALLY: RAIKKONEN scioglie le riserve, guiderà la CITROEN. SERIE B: SALVIONI e l'ANCONA battuti a GROSSETO, ne approfitta il LECCE. SCI: Grave incidente al transalpino DALCIN che si frattura faccia, corpo e gambe.
CALCIO FEMMINILE: BARDOLINO VERONA schiacciasassi in campionato e nel frattempo, a sorpresa, la proprietà cambia. VITA DA EX: IUNCO vive un momento felice al CITTADELLA. BASKET NBA: NEW JERSEY NETS disastrosi, mai nessuna squadra, nelle prime 18 partite di regular season, era riuscita a perderle tutte! Momentaccio anche per i TORONTO RAPTORS di BARGNANI e BELINELLI alla 5^ sconfitta consecutiva. IVERSON 'The Answer' ritorna commosso. GOL DIVORATI: Della serie 'quel gol lo facevo perfino io' ecco il più incredibile errore della storia del calcio... HUMOR ANGLOSASSONE: Charlize Theron estrae una pallina dall'urna del sorteggio dei Mondiali di calcio 2010 ed esclama: «Irlanda» Il premio Oscar ha scherzato (DNews.eu) Chissà come avranno riso gli irlandesi! MONDIALI 2010: Butta male per la FRANCIA che non sarà testa di serie ed HENRY va sotto inchiesta... BLATTER ed i suoi studiano una sorta di 'premio morale' per consolare l'IRLANDA del TRAP. L'ITALIA trova SLOVACCHIA, PARAGUAY e NUOVA ZELANDA. EUROPA LEAGUE: Il GENOA impatta con lo SLAVIA, la LAZIO perde in AUSTRIA ed è già fuori. SHAKTAR DONETSK e PSV EHINDOVEN avanzano come WERDER BREMA e ATHLETIC BILBAO. RISCHIO CALCIOPOLI2? Il capo della procura federale della Federcalcio convoca DE LAURENTIIS per avere chiarimenti mentre un guardalinee ammette: 'Anche l'INTER ebbe un aiutino'. TENNIS: La MAURESMO dice addio all'attività agonistica mentre la HENIN torna in campo. INGHILTERRA: Bravo il portiere che para e poi fa ripartire immediatamente l'azione rinviando (nella sua porta). FORMULA 1: La SAUBER torna nel circo iridato, prenderà il posto lasciato libero dalla TOYOTA e monterà propulsori FERRARI. CICLISMO: BETTINI nei guai col fisco, evasi 11 milioni? RALLY: RAIKKONEN scioglie le riserve, guiderà la CITROEN. SERIE B: SALVIONI e l'ANCONA battuti a GROSSETO, ne approfitta il LECCE. SCI: Grave incidente al transalpino DALCIN che si frattura faccia, corpo e gambe.
04/dic/2009 10.15.44
Esclusiva Goal.com - Iunco, l'uomo del Sud che incanta al Nord: "Al Chievo poco spazio, ma a fine anno..."
L'attaccante del Cittadella ha parlato in Esclusiva a Goal.com.

Prima il Verona, poi il Chievo ed infine, dopo una parentesi alla Salernitana, il Cittadella. La carriera di Antimo Iunco, è facile notarlo, si è svolta per gran parte in terra veneta sebbene il 25enne esterno d’attacco sia in realtà pugliese.

Iunco, protagonista con una doppietta dell’ultimo successo raccolto dal Cittadella sul campo del Mantova, ha parlato in Esclusiva con noi di Goal.com, della sua carriera e della situazione della squadra di Foscarini, attualmente a metà classifica, partendo proprio dalla sua esperienza sempre così “lontana da casa”.

FONTE: Goal.com


04/12/2009
Il Bardolino cambia padrone!
CALCIO FEMMINILE. Clamorosa novità a livello societario per la società campione d'Italia
Regista dell'operazione è Longega, ex allenatore. La Rieman di San Martino già nella stanza dei bottoni

03/12/2009
Bardolino a raffica, sotto a chi tocca
CALCIO FEMMINILE/SERIE A. Numeri da record per le gialloblù di Marchesini, attese ora da un dicembre di fuoco
Cinque vittorie su cinque, 24 reti fatte e una subita: con Lazio, Tavagnacco e Torres le gare della verità

FONTE: LArena.it


Incidente in allenamento Dalcin gravemente ferito
Lo sciatore francese, 32 anni, ha urtato violentemente una porta lungo la discesa di Beaver Creek. Ha riportato un trauma facciale, fratture al braccio destro e la rottura ai legamenti di entrambe le ginocchia

Ancona, stop a Grosseto. E il Lecce se ne va
I giallorossi, vincitori ieri a Bergamo, sono in fuga dopo la scofitta degli uomini di Salvioni in Toscana. L'Empoli conquista un punto contro un buon Brescia e ha un'altra partita a Salerno martedì per portarsi a ridosso della capolista. Il Cesena travolge un Frosinone sempre più in crisi (4-0) ed è terzo. Un brutto Torino beffa un Gallipoli bello e sfortunato

Raptors, che umiliazione I Knicks tornano sulla terra
Quinta sconfitta consecutiva per Toronto, schiacciata ad Atlanta: 146-115. Belinelli 16 punti, Bargnani 13. Disastroso Chris Bosh, che ammette: "Non siamo una buona squadra". New York battuta a Orlando 118-104. Si salva solo Gallinari: 20 punti, 7 rimbalzi e 3 assist

Raikkonen-Citroen. Adesso è ufficiale
La Casa francese ha annunciato il passaggio del finlandese nel WRC: disputerà 12 su 13 gare in programma. Lo sponsor è Red Bull e molti parlano per Kimi di un 2011 in F.1 come compagno di Vettel. "Una sfida eccitante - ha detto l'ex-ferrarista -, tra un anno vedremo cosa fare per il futuro"

Lippi sul sorteggio "Né soddisfatti, né dispiaciuti".
Il c.t. dell'Italia: "Le difficoltà di un girone aumentano se si considera un avversario difficile come facile. Il Paraguay ha guidato in Sudamerica per due anni per poi subire il sorpasso dal Brasile, la Slovacchia ha eliminato squadre importanti". Capello: "Gruppo equilibrato, prima partita complicata con gli Usa". Dunga: "Italia, occhio al Paraguay"

Iverson, ritorno fra le lacrime "Con Phila rapporto speciale"
The Answer emozionato per il suo ritorno ai 76ers, la squadra in cui è diventato una star: "Essere di nuovo qui è una benedizione. Ero convinto di aver chiuso con il basket, poi è arrivata l'offerta di Philadelphia, non potevo rifiutare". Lunedì il debutto contro Denver

Nets, record di sconfitte. I Cavs spazzano via i Suns
Cleveland demolisce Phoenix, già sotto di 28 all'intervallo. New Jersey, battuta da Dallas (eccellenti Nowitzki e Kidd), è alla 18ª sconfitta in altrettante partite. L'ex Bologna Boykins decisivo nel successo dei Wizards sui Bucks. Vincono Chicago, Memphis, Oklahoma, Sacramento e Houston

Bettini sotto accusa Avrebbe evaso 11 milioni
La Guardia di Finanza lo accusa di aver evaso 11 milioni di euro, trasferendo fittiziamente la residenza nel Principato di Monaco. Il due volte campione del mondo: "Ho sempre affrontato tutto a testa alta. Piena disponibilità a incontrare gli inquirenti e far chiarezza"

Avanzano Shakhtar e Psv Mandorlini k.o. all'esordio
Ai sedicesimi di Europa League anche Werder Brema e Ahtletic Bilbao, bersagliato sul campo dell'Austria Vienna. Partita sospesa e intervento della polizia per ricacciare indietro l'invasione dei tifosi. Il Cluj del tecnico italiano k.o. a Copenhagen ed eliminato

Sauber nel Mondiale Adesso è ufficiale
La Fia ha fatto sapere di aver accettato l'iscrizione della squadra svizzera, che si è ripresa il team dalla Bmw. Prende il posto lasciato libero dalla Toyota, monterà motori Ferrari e potrebbe ingaggiare un pilota italiano: Fisichella, sotto contratto a Maranello, o Trulli?

FONTE: Gazzetta.it

IL PORTIERE RINVIA... E SEGNA NELLA SUA PORTA - VIDEO
Un (auto) gol così Piotr Skiba, portiere polacco del Farsley Celtic, non se lo dimenticherà facilmente. Una vera e propria perla nel suo genere che sarà difficile anche solo da pensare ad imitare. Stesso discorso vale per i tifosi del Telford United, stupiti e increduli davanti a tanta grazia. Così, dopo avere con sicurezza sventato il bel tiro dell’attaccante dello United, Skiba ha pensato bene di rilanciare la palla direttamente nella sua rete per la gioia dei sostenitori assiepati alle sue spalle...

CALCIOPOLI, GUARDALINEE: "FU AIUTATA ANCHE L'INTER"
All'udienza di Calciopoli un testimone a sorpresa, il guardalinee Mario Coppola accusa l’Inter di aver fatto pressioni per avere dei favori arbitrali, ma in questo caso su qualche decisione in campo ma per una squalifica di un giocatore: “Dopo l'appello di Francesco Saverio Borrelli (ex capo della Procura di Milano durante le indagini su Mani Pulite e all'epoca dei fatti al vertice dell'ufficio indagini della Federcalcio, ndr), mi presentai spontaneamente dai carabinieri per parlare di alcuni episodi che avevano riguardato l'Inter”, ha detto l’ex guardalinee.

NETS DA RECORD: 18 SCONFITTE KO RAPTORS E KNICKS - VIDEO
New Jersey entra nella storia del campionato Nba diventando la prima squadra a perdere le prime 18 partite di stagione regolare. Dominati in casa da Dallas (117-101, tripla doppia dell'ex Jason Kidd con 16 punti, 10 assist e 8 rimbalzi) i Nets hanno 'migliorato' il record (0 vinte e 17 perse) di Miami (1988-89) e Los Angeles Clippers (1999). Continua, intanto, il momento nero dei Toronto Raptors di Andrea Bargnani e Marco Belinelli. I canadesi hanno rimediato la quinta sconfitta consecutiva rimediando una lezione severissima sul parquet degli Atlanta Hawks, riusciti a vincere con il punteggio stratosferico di 146-115 grazie a nove giocatori in doppia cifra...

COME SI SBAGLIA IL GOL PIÙ FACILE DEL MONDO - VIDEO
Più lo si guarda, più si fatica a credere che la palla sia stata veramente scaraventata quasi i fallo laterale quando bastava un soffio di vento per farle oltrepassare la linea di porta. Protagonista del gol mangiato più clamoroso della storia del calcio è Rocky. Naturalmente non il pugile interpretato al cinema da Silvester Stallone ma il calciatore dilettante che è riuscito nell’impresa mai vista prima su un terreno di gioco durante la gara tra Harrow Borough e Waltham Abbey (finito 5-3). Specialmente perché riesce a prendere un'altra cosa con una certa violenza...

FONTE: Leggo.it


MONDIALI 2010 GALLETTI NELLA BUFERA
Teste di serie: Francia esclusa e per Henry c’è l’inchiesta

EUROPA LEAGUE
Il Genoa resiste con lo Slavia: 0-0 ma col Valencia servirà una vittoria. La Lazio perde a Salisburgo e dice già addio all’Europa

Ipotesi Calciopoli 2
PALAZZI CONVOCA DE LAURENTIIS PER CHIARIMENTI
Dopo le dichiarazioni di De Laurentiis, secondo cui in Italia ci sarebbe il rischio di un’a l t ra Calciopoli, il capo della procura federale della Federcalcio, Stefano Palazzi, ha deciso di convocare il presidente del Napoli per dei chiarimenti.

Tennis
MAURESMO SI RITIRA MENTRE LA HENIN DOMANI RITORNA
Amelie Mauresmo, n.21 della classifica Wta ed ex numero uno del mondo ha deciso di ritirarsi dalle competizioni. Il suo annuncio arriva nel giorno in cui Justin Henin, altra ex numero uno, ha fatto sapere che da domani riprenderà l’attività agonistica.

FONTE: DNews.eu
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#MilanVerona Fossati


Wallpapers gallery