REMONDINA e il suo HELLAS duttile: dal 4-3-3 al 4-4-2 a seconda del bisogno. Col RODENGO ampio spazio al turn-over e alla Beretti.

CALCIOMERCATO: MORANTE dopo la chiusura dell'ingaggio da parte del LANCIANO non ha rilasciato dichiarazioni, comunque passa alla società rossonera che milita nel Girone B di Prima Divisione in comproprietà. L'importante è che, per stessa ammissione di PRISCIANTELLI a RADIO VERONA ieri, lo stipendio di Lele verrà pagato in toto dalla VIRTUS LANCIANO liberando così la società di CORTE PANCALDO da un pesante fardello economico. DIANDA, POLITTI e MORABITO, sempre secondo il diesse gialloblù, non fanno parte del progetto tecnico per cui non verranno reintegrati - anche perchè - sottolinea Riccardo - noi non abbiamo messo fuori rosa nessuno! Solo che i 3 non si alleneranno insieme alla squadra ma a parte (qualunque cosa significhi! n.d.s). In entrata CECCARELLI, un difensore che dovrebbe garantire solidità al pacchetto arretrato insieme a SIBILANO. Soddisfazione è stata espressa anche da Nardino PREVIDI che sottolinea come, liberatici di MORANTE e preso CECCARELLI, il VERONA adesso debba solo pensare a giocare: e allora sotto butèi, col LUMEZZANE avremmo meritato qualcodsa in più, con la SPAL dovremmo prenderci ciò che ci spetta ed imporre 'la legge del BINTI' che da troppo tempo sembra quasi dimenticata... REMONDINA spiega come il suo HELLAS VERONA dovrà essere duttile e passare dal 4-3-3 al 4-4-2 a seconda degli avversari incontrati e dell'evoluzione della partita. L'ingresso di PAROLO (come la scorsa DOmenica contro il LUMEZZANE), nel ruolo di trequartista/mezzapunta, da al mister la possibilità di provare cose alternative in avanti dove GIRARDI, SCAPINI e TIBONI (che purtroppo potrebbe non recuperare prima di un mese) potranno altre strade per giungere al gol quando le cose si dovessero volgere al peggio... ALTRE NEWS: HELLAS VERONA - SPAL sarà trasmessa in diretta su RAI SPORT PIÙ Lunedì 8 sera a partire dalle 20 e 30. Con il RODENGO SAIANO REMONDINA fa ampio uso del turn over rinunciando a RAFAEL, CONTI, BERGAMELLI, MORACCI, MANCINELLI, BELLAVISTA, GARZON, ANACLERIO e DA DALT. Sembra verrà dato grande spazio alla BERETTI visto che sono stati convocati FAGGIONATO, URBANI, JORGINHO, ACKA e FILIPOVIC oltre alle seconde linee dichiarate CECCHINI e HURME. Sono proprio di vedere la formazione domani! Abbonamenti: quota 7000 è nel mirino! CONTI e SIBILANO parlano dell'esordio gialloblù in campionato e non solo, la presentazione di CECCARELLI. Capitan CORRENT conferma: La musica è cambiata. I video di TGGialloblù: - CECCARELLI: SCUSATE IL RITARDO - REMONDINA: SONO SODDISFATTO - PRISCIANTELLI: OBIETTIVI RAGGIUNTI OFFTOPIC (ma ganca tanto): Dopo gli incidenti di ROMA - NAPOLI, scatenati da delinquenti partenopei e non travestiti da tifosi, il ministro dell'interno MARONI ha stabilito che, ai 'tifosi' resisi responsabili di danni e disordini, 1. Verranno appioppate una DASPO biennale nonchè un'accusa per ASSOCIAZIONE A DELINQUERE 2. DIVIETO DI TRASFERTA per tutta la stagione ai tifosi del NAPOLI e possibile CHIUSURA DEL SAN PAOLO in alcune partite ritenute a rischio per pericolosi precedenti Premesso che: - Non ho nulla contro i tifosi napoletani e scriverei quanto segue quand'anche sotto accusa fossero i nostri (e chi mi conosce lo sa bene).<br />Ritengo le due decisioni di MARONI assolutamente sacrosante e necessarie e sono d'accordo con lui quando dice che i 6 fermati non dovevano essere rilasciati nel giro di poche ore ma purtroppo siamo in ITALIA per cui: - La DASPO verrà messa in atto forse per un anno se tutto va bene e poi in qualche modo quei malviventi verranno perdonati. - L'accusa per ASSOCIAZIONE A DELINQUERE verrà più o meno derubricata con l'aiuto di qualche bravo avvocato ed un po' di soldi investiti in maniera oculata. - Il DIVIETO DI TRASFERTA durerà il tempo di 'dimenticarsi' delle vergognose scene di Domenica scorsa e di ricordarsi che, in occasione degli incidenti a CATANIA in cui perse la vita un rappresentante di stato (l'ispettore capo RACITI all'inizio di Febbraio dello scorso anno) anche la società siciliana fu fermata 'solo' fino a quando il sindaco in persona (che vergogna) non chiese ed ottenne la grazia (ben prima del termine naturale della squalifica) - La minacciata CHIUSURA DEL SAN PAOLO potrà infine attivarsi in qualche occasione ma a quel punto sarà ben poca cosa in confronto alle penalizzazioni promesse e non mantenute Che dire di più? Speriamo veramente che una volta tanto le istituzioni politiche mantegano alla lettera le loro promesse o sarà l'ennesima prova provata che nel nostro paese conviene sempre provarci tanto difficilmente 'ti beccano' e se lo fanno non si paga quasi mai (o comunque finisce tutto a tarallucci e vino)
CALCIOMERCATO: MORANTE dopo la chiusura dell'ingaggio da parte del LANCIANO non ha rilasciato dichiarazioni, comunque passa alla società rossonera che milita nel Girone B di Prima Divisione in comproprietà. L'importante è che, per stessa ammissione di PRISCIANTELLI a RADIO VERONA ieri, lo stipendio di Lele verrà pagato in toto dalla VIRTUS LANCIANO liberando così la società di CORTE PANCALDO da un pesante fardello economico. DIANDA, POLITTI e MORABITO, sempre secondo il diesse gialloblù, non fanno parte del progetto tecnico per cui non verranno reintegrati - anche perchè - sottolinea Riccardo - noi non abbiamo messo fuori rosa nessuno! Solo che i 3 non si alleneranno insieme alla squadra ma a parte (qualunque cosa significhi! n.d.s). In entrata CECCARELLI, un difensore che dovrebbe garantire solidità al pacchetto arretrato insieme a SIBILANO. Soddisfazione è stata espressa anche da Nardino PREVIDI che sottolinea come, liberatici di MORANTE e preso CECCARELLI, il VERONA adesso debba solo pensare a giocare: e allora sotto butèi, col LUMEZZANE avremmo meritato qualcodsa in più, con la SPAL dovremmo prenderci ciò che ci spetta ed imporre 'la legge del BINTI' che da troppo tempo sembra quasi dimenticata...

REMONDINA spiega come il suo HELLAS VERONA dovrà essere duttile e passare dal 4-3-3 al 4-4-2 a seconda degli avversari incontrati e dell'evoluzione della partita. L'ingresso di PAROLO (come la scorsa Domenica contro il LUMEZZANE), nel ruolo di trequartista/mezzapunta, da al mister la possibilità di provare cose alternative in avanti dove GIRARDI, SCAPINI e TIBONI (che purtroppo potrebbe non recuperare prima di un mese) potranno altre strade per giungere al gol quando le cose si dovessero volgere al peggio...


ALTRE NEWS: HELLAS VERONA - SPAL sarà trasmessa in diretta su RAI SPORT PIÙ Lunedì 8 sera a partire dalle 20 e 30. Con il RODENGO SAIANO REMONDINA fa ampio uso del turn over rinunciando a RAFAEL, CONTI, BERGAMELLI, MORACCI, MANCINELLI, BELLAVISTA, GARZON, ANACLERIO e DA DALT. Sembra verrà dato grande spazio alla BERETTI visto che sono stati convocati FAGGIONATO, URBANI, JORGINHO, ACKA e FILIPOVIC oltre alle seconde linee dichiarate CECCHINI e HURME. Sono proprio di vedere la formazione stasera! Abbonamenti: quota 7000 è nel mirino! CONTI e SIBILANO parlano dell'esordio gialloblù in campionato e non solo, la presentazione di CECCARELLI. Capitan CORRENT conferma: La musica è cambiata. I video di TGGialloblù:
- CECCARELLI: SCUSATE IL RITARDO
- REMONDINA: SONO SODDISFATTO
- PRISCIANTELLI: OBIETTIVI RAGGIUNTI

OFFTOPIC (ma ganca tanto): Dopo gli incidenti di ROMA - NAPOLI, scatenati da delinquenti partenopei e non travestiti da tifosi, il ministro dell'interno MARONI ha stabilito che, ai 'tifosi' resisi responsabili di danni e disordini,
1. Verranno appioppate una DASPO biennale nonchè un'accusa per ASSOCIAZIONE A DELINQUERE
2. DIVIETO DI TRASFERTA per tutta la stagione ai tifosi del NAPOLI e possibile CHIUSURA DEL SAN PAOLO in alcune partite ritenute a rischio per pericolosi precedenti

Premesso che:
- Non ho nulla contro i tifosi napoletani e scriverei quanto segue quand'anche sotto accusa fossero i nostri (e chi mi conosce lo sa bene).
Ritengo le due decisioni di MARONI assolutamente sacrosante e necessarie e sono d'accordo con lui quando dice che i 6 fermati non dovevano essere rilasciati nel giro di poche ore ma siamo pur sempre in ITALIA per cui:
- La DASPO verrà messa in atto forse per un anno se tutto va bene e poi in qualche modo quei malviventi verranno perdonati.
- L'accusa per ASSOCIAZIONE A DELINQUERE verrà più o meno derubricata con l'aiuto di qualche bravo avvocato ed un po' di soldi investiti in maniera oculata.
- Il DIVIETO DI TRASFERTA durerà il tempo di 'dimenticarsi' delle vergognose scene di Domenica scorsa e di ricordarsi che, in occasione degli incidenti a CATANIA in cui perse la vita un rappresentante di stato (l'ispettore capo RACITI all'inizio di Febbraio dello scorso anno) anche la società siciliana fu fermata 'solo' fino a quando il sindaco in persona (che vergogna) non chiese ed ottenne la grazia (ben prima del termine naturale della squalifica)
- La minacciata CHIUSURA DEL SAN PAOLO potrà infine attivarsi in qualche occasione ma a quel punto sarà ben poca cosa in confronto alle penalizzazioni promesse e non mantenute

Che dire di più? Speriamo veramente che una volta tanto le istituzioni politiche mantegano alla lettera le loro promesse o sarà l'ennesima prova provata che nel nostro paese conviene sempre provarci tanto difficilmente 'ti beccano' e se lo fanno non si paga quasi mai (o comunque finisce tutto a tarallucci e vino)

Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni...Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso BRUNI mi fregò per un solo; misero punto! Brucia ancora ma; se anche quest'anno accetterà la sfida; sarò orgoglioso di giocarmela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!

Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
Smarso06
Pose Gialloblù06
Bridget05
Boro03

SUL FORUM SEGNALO: Iniziativa di BRIDGET che raccoglie quantità e misure per le magliette B/=\S: prezzi tra i 5 ed i 7 euro informazioni qui ed il sondaggio di BRUNI: Come si piazzerà l'HELLAS alla fine della stagione 2007/2008?



- Il posticipo Verona-Spal in tv
La gara della Prima Divisione sarà trasmessa lunedì 8 alle 20.45 su Rai Sport Più
Torna la Lega Pro su Rai Sport Più. Lunedì 8 settembre il canale satellitare trasmetterà in diretta Verona-Spal, gara valevole per la seconda giornata del campionato di Prima Divisione girone A. Il collegamento dallo stadio Bentegodi di Verona è previsto per le 20.30 mentre il fischio d'inizio ci sarà alle 20.45.



Nella prima giornata il Verona allenato da Remondina ha pareggiato zero a zero a Lumezzane mentre Spal, allenata da Dolcetti, davanti al proprio pubblico, ha chiuso uno a uno contro il Monza. Lunedì sera si annuncia una bella cornice di pubblico nell'impianto veronese. La società gialloblù sinora ha conteggiato 6672 abbonamenti. Molti anche i tifosi che da Ferrara raggiungeranno Verona.

FONTE: CorriereDelloSport.it


- Abbonamenti: prosegue la corsa verso quota settemila
Nella giornata di martedì il totale parziale delle tessere sottoscritte è salito a 6.818
Nella giornata di martedì è continuata la vendita libera delle tessere stagionali per assistere al campionato 2008/2009 di Hellas Verona Football Club. Il totale parziale è salito a quota 6.818.

- Hellas Verona-Rodengo Saiano, i convocati
Gomez presente nella lista di Gian Marco Remondina, aggregati anche cinque ragazzi della Berretti per la 5a giornata di Coppa
Nel tardo pomeriggio di martedì, al termine della seduta di rifinitura affrontata sul campo dell’antistadio, Gian Marco Remondina ha diramato la lista dei convocati per Hellas Verona-Rodengo Saiano, in programma mercoledì 3 settembre alle 17:00.

Ecco la lista completa in vista della 5a Giornata di Coppa Italia Lega Pro:
PORTIERI: Cecchini, Franzese;
DIFENSORI: Campagna, Faggionato, Hurme, Loseto, Sibilano, Urbani;
CENTROCAMPISTI: Campisi, Corrent, Jorginho, Parolo, Puccio;
ATTACCANTI: Acka, Girardi, Gomez, Filipovic, Scapini.


Non risultano invece disponibili per la partita i seguenti calciatori:
Infortunati: Tiboni
Squalificati: -



- Sibilano: "Cerchiamo di vivere alla giornata"
"Gli impegni di Coppa sono importanti perchè permettono di incamerare minuti"
Martedì pomeriggio, presso la sala stampa del "Bentegodi", Lorenzo Sibilano ha fatto il punto sulla situazione in casa gialloblù a meno di ventiquattro ore dall’impegno col Rodengo Saiano. In occasione della prima giornata di campionato il difensore barese è rimasto in panchina: "Durante la scorsa settimana ho svolto lavoro differenziato, aggregandomi al resto dei compagni solo giovedì. Per questo ero d’accordo col mister sul fatto di non rischiarmi contro il Lumezzane. Saltare la gara d’esordio è sempre difficile, ma i compagni di reparto si sono ben comportati."

Mercoledì pomeriggio la formazione scaligera si giocherà il passaggio al turno successivo di Coppa Italia Lega Pro: "Questi impegni sono importanti perchè permettono di incamerare minuti, in modo da raggiungere la miglior condizione fisica prima possibile. Ora ho superato i problemi riscontrati dopo l’infortunio, sto bene e sono pronto per dare il mio contributo."

Il match disputato contro gli uomini di Menichini ha dato comunque buone indicazioni: "Siamo partiti meglio rispetto all’anno scorso, dispiace un pò non aver centrato subito i tre punti. Non possiamo porci degli obiettivi, viviamo alla giornata con la voglia di esprimere il massimo possibile. Con la Spal cercheremo di sfruttare il turno casalingo, considerando che di fronte avremo un avversario ben attrezzato."

- Conti: "Domenica è mancata solo la vittoria"
"Dietro abbiamo concesso poco, la squadra ha preso campo col passare dei minuti"
Poco prima di affrontare la seduta di rifinitura in vista dell’impegno con il Rodengo Saiano, Christian Conti ha rilasciato alcune dichiarazioni di fronte a taccuini, microfoni e telecamere. Nella gara d’esordio in campionato tutta la squadra gialloblù ha evidenziato segnali di crescita, sia sotto l’aspetto del gioco che a livello fisico: "Sono contento, si è trattato di una buona partenza, l’augurio di tutti è di continuare su questa strada. Vogliamo evitare che si ripetano le situazioni difficili che hanno contraddistinto la scorsa stagione."

Domenica scorsa al "Comunale" un migliaio di tifosi erano al seguito di Corrent e compagni: "La vicinanza dei nostri tifosi è un fattore determinante, essere sostenuti da molta gente ha grande valore per chi scende in campo. Contro il Lumezzane abbiamo dato tutto, non mi pare ci sia da recriminare per quanto riguarda l’approccio mentale o per l’impegno."

Nonostante l’assenza di Sibilano, non ancora al top della forma, il reparto difensivo ha ben figurato: "Dietro abbiamo concesso poco, solo due occasioni, ed in generale la squadra ha preso campo col passare dei minuti. E’ mancata solo la vittoria, speriamo di ottenerla quanto prima."



- Hellas Verona-Rodengo Saiano, chiusi accrediti stampa
Scaduto il termine per le richieste in vista del match di Coppa Italia Lega Pro con la formazione lombarda

- Ceccarelli: "Le premesse per far bene ci sono"
"Vengo a Verona per la piazza, per la storia, per come viene vissuto il calcio dalla gente"
La sessione estiva del calciomercato si è chiusa con l’approdo in gialloblù di Luca Ceccarelli, classe 1983, che l’anno scorso ha militato nello Spezia. Nel giorno del suo arrivo a Verona, il difensore ha incontrato la stampa presso lo stadio "Bentegodi". Introdotto dal Direttore Sportivo Riccardo Prisciantelli, Ceccarelli ha raccontato le dinamiche del suo arrivo: "Da un paio di settimane ero a conoscenza dell’interessamento dell’Hellas nei miei confronti, posso dire che tutto ciò mi ha fatto molto piacere. All’interno del club conoscevo già il Direttore Sportivo Riccardo Prisciantelli, presente nell’organigramma della Pro Patria quando indossavo la casacca dei bustocchi, nella stagione 2004/2005. Avrei preferito arrivare qualche giorno prima della chiusura del mercato, ma ora l’importante è essere qui."

Al timone della squadra trova il tecnico Gian Marco Remondina: "Me ne hanno parlato molto bene, e questo è stato un altro fattore determinante nell’adozione della scelta. Vengo a Verona per la piazza, per la storia, per come viene vissuto il calcio dalla gente. Le premesse per fare bene ci sono tutte." Ad inizio agosto il centrale si è aggregato al ritiro del Milan: "Sotto l’aspetto fisico sto bene, ovviamente mi manca il ritmo partita, spero di acquisirlo al più presto. Un mese di lavoro nelle gambe ce l’ho, ora non mi resta che lavorare per raggiungere il top della forma."

Assieme a Lorenzo Sibilano potrà essere un punto di riferimento importante per i compagni di reparto: "Ho alle spalle sette anni di campionati professionistici, ritengo di avere una buona dose di esperienza. Sono un difensore centrale che considera la concentrazione l’elemento principale. Per uno che riveste il mio ruolo, essere freddi mentalmente è fondamentale." Lunedì prossimo, con la Spal, potrebbe già esserci il debutto ufficiale: "Sono stato in questo stadio col Catanzaro, in una partita vinta 1-0 dai padroni di casa. L’impressione fu bellissima, per un calciatore giocare qui garantisce tanti stimoli in più. Sarà stupendo scendere in campo."

FONTE HellasVerona.it


- MERCATO.
IN COMPROPRIETÀ AGLI ABRUZZESI
Ciao Morante L’attaccante va al Lanciano. Un rinforzo per la difesa Arriva Luca Ceccarelli dallo Spezia, restano Dianda, Politti e Morabito
Due movimenti. Annunciati, peraltro, già da qualche giorno. Ieri (l'altro n.d.s.) il Verona è riuscito a cedere Daniele Morante. L’attaccante è passato in comproprietà al Lanciano. L’ormai ex punta gialloblù non affronterà quindi la sua ex squadra, visto che il Lanciano è inserito nel girone B del campionato di Prima Divisione.



Per il Verona, presente all’Ata Quark Hotel di Milano con l’amministratore unico Nardino Previdi, il diggì Claudio Molinari e il diesse Riccardo Prisciantelli è stata una giornata lunghissima. La priorità, infatti, era proprio quella di riuscire a cedere Morante, il cui ingaggio oneroso, gravava non poco sui bilanci della società gialloblù. Il passaggio in comproprietà al Lanciano dà sollievo al club di Corte Pancaldo. A fine stagione, poi, si deciderà il futuro del giocatore Morante era presente al «mercato» fin dalla mattina, assistito dal suo procuratore Gaetano Fedele. Alla chiusura dell’operazione non ha voluto rilasciare dichiarazioni. Anche per lui, comunque, questa potrebbe rivelarsi soluzione gradita.

È saltato, invece, il passaggio di Salif Dianda al Lugano. Il giocatore africano avrebbe dovuto raggiungere la società svizzera «via» Fiorentina. Ma non è stato trovato un accordo. Dianda resta così al Verona. È rimandato a questo punto a gennaio il suo trasferimento altrove. Non hanno trovato sistemazione alternativa nemmeno Emanuele Politti e Giovanni Morabito, che in gialloblù non sono destinati a trovare spazio. O la società deciderà di reintegrarli oppure resteranno ai margini del gruppo allenato da Remondina.

In entrata va registrato, invece, l'arrivo di Luca Ceccarelli, via Milan. Il difensore ha vinto la concorrenza di Accursi, D’Andrea e Biasi, altre candidati dell'ultima ora per un posto importante nella difesa di Remondina. Ceccarelli nell'ultima stagione ha vestito la maglia dello Spezia, club con il quale ha collezionato ventinove presenze ed una rete. Così Nardino Previdi alla chiusura del mercato. «Ci premeva piazzare Morante e ci siamo riusciti - spiega l’amministratore unico del Verona -. E poi dovevamo rinforzare il reparto arretrato ed è arrivato Ceccarelli. Direi che gli obiettivi sono stati raggiunti. Ora penseremo solo al campionato».

- LE MOSSE DEL MISTER.
ANCHE A LUMEZZANE L’ALLENATORE È PASSATO DAL 4-3-3 AL 4-3-1-2 NELL’ULTIMA MEZZ’ORA
Il nuovo Hellas di Remondina dà i numeri «Ora possiamo contare solo su due esterni. Giocando con un fantasista dietro le punte abbiamo alternative nella fase offensiva»
Il primo messaggio l’ha mandato a Montecchio, il secondo a Lumezzane. Una cosa è già chiara: Gian Marco Remondina non è un «talebano della tattica», un estremista del 4-3-3. L’avevo promesso quando si è presentato, non si è smentito strada facendo. «Partiremo dal 4-3-3 - aveva detto - perchè abbiamo preso giocatori che vanno bene per questo tipo di gioco ma cercheremo di valutare le caratteristiche di tutti e di capire che cosa fanno anche i nostri avversari».

C’è da dire che nelle amichevoli estive e nelle prime partite di Coppa, Remomdina non ha mai rinunciato al suo 4-3-3 ma il pareggio casalingo con la Sambonifacese deve aver fatto scattare un campanello d’allarme nella testa del tecnico bresciano che, senza toccare difesa e centrocampo, ha deciso di cambiare qualcosa in avanti. Nessuna rivoluzione nella formazione titolare con Girardi o Scapini punti di riferimento centrale e due esterni a sostegno, larghi sulle fasce. A partita in corsa il cambiamento, sempre accompagnato dall’ingresso in campo di Parolo. L’ex del Foligno ha le caratteristiche giuste per giocare tra l’attacco e il centrocampo, in questo modo Remondina può schierare due attaccanti e lasciare inalterato il centrocampo.



«Abbiamo lavorato su schemi precisi per più di un mese - spiega Remondina - non possiamo stravolgere tutto in poco tempo ma questa è una squadra che ha grande duttilità, ha ragazzi che si prestano anche a soluzioni tattiche diverse. In questo momento dobbiamo fare i conti con tanti infortuni, in gran parte hanno colpito i nostri esterni, e così abbiamo a disposizione solo due giocatori che hanno le caratteristiche giuste per giovare sulle fasce. L’ingresso di Parolo tra le due linee ci dà la possibilità di avere più alternative in avanti, di variare la nostra manovra offensiva anche nell’arco dei novanta minuti, a partita in corso. Questa è un’arma in più che abbiamo a disposizione ma non è e non sarà l’unica».

In effetti, negli ultimi venti minuti di Lumezzane, il tecnico ha cambiato ancora schema. Ha inserito un centrocampista al posto di un esterno - Campisi per Da Dalt - e ha ritoccato ancora la squadra. Un’inversione di tendenza che ha dato una marcia in più al Verona nell’assalto finale anche se non è arrivato il gol.
«Anaclerio e Da Dalt avevano dato tantissimo - continua Remondina - in quel ruolo servono mille accelerazioni, bisogna attaccare e tornare a difendere. Non erano più brillanti e li ho tolti, è normale che sia così. Non avevo più esterni a disposizione e ho variato l’assetto tattico. I ragazzi hanno risposto molto bene e questo mi fa piacere». Brucia il pareggio per le tante occasioni create ma il tecnico gialloblù ha visto cose positive. Ci sono le basi per seguire il cammino. «Ci è mancato il gol, questo è vero - conclude - ma siamo arrivati lì tante volte, vuol dire che le idee ci sono. Adesso dobbiamo diventare più concreti, sotto porta dobbiamo fare male, soprattutto con le squadre più esperte».

- Sorrisi in tribuna e grande fair play in campo
Non è arrivata la vittoria a Lumezzane, anche perchè l’arbitro non ha concesso un rigore alquanto evidente, ma non sono mancati i sorrisi in tribuna e il fair play in campo. Non c’è ruggine tra Arvedi e Salvioni, allenatore esonerato qualche anno fa, mentre Chiecchi e Scapini si scambiano complimenti.

- L’INCONTRO.
APPUNTAMENTO AL 5 SETTEMBRE
Le società affiliate a Corte Pancaldo
Il settore giovanile gialloblù chiama a raccolta le società affiliate. Alla vigilia della ripresa dell’attività agonistica il club di Corte Pancaldo ha convocato i responsabili delle squadre che partecipano al progetto Punto Hellas per venerdì 5 settembre, alle 18 e 30, in sede. Durante la riunione verranno illustrati a tutti i partecipanti i programmi per la prossima stagione. Tra le iniziative della società per «fidelizzare» le squadre che hanno aderito al progetto Punto Hellas la possibilità di far assistere a presidenti e dirigenti dei club affiliati alla prossima partita interna del Verona, in programma lunedì sera contro la neopromossa Spal. Le richieste dovranno pervenire entro e non oltre il 4 settembre.



- IL POSTICIPO.
CALCIO D’INIZIO ALLE 20.45. DIRETTA TV SU RAI SPORT PIÙ
La sfida con la Spal si giocherà lunedì

FONTE: LArena.it

- Il capitano promuove la squadra. Mercato: ecco Ceccarelli, Morante al Lanciano
Corrent: «Hellas, la musica è cambiata»
Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? L’Hellas del giorno dopo è un interrogativo. Da Lumezzane, i gialloblù sono tornati con un punto. Troppo poco, considerato il numero di palle-gol create. Un risultato accettabile, se sulla bilancia si mettono una condizione ancora da trovare e qualche rischio di troppo corso a cavallo dei due tempi. «Il bicchiere è mezzo pieno - chiarisce subito Nicola Corrent, capitano del Verona remondiniano - e il dispiacere per il mancato successo va messo da parte per ricominciare con questo spirito. Quello giusto, quello che serve per far strada nella nostra categoria». Quello, soprattutto, precisa Corrent, «che non c’era lo scorso anno. La musica è cambiata».

Restano negli occhi le chance fallite da Domenico Girardi, il palo di Da Dalt, il miracolo di Zaina, portiere del “Lume”, sulla geniale rovesciata di Scapini. «Segnali importanti e favorevoli - assicura Corrent -, che ci danno una spinta immediata. Siamo sui binari giusti, dobbiamo proseguire». L’Hellas, ora, è atteso da un doppio impegno casalingo, con la Spal (in posticipo, lunedì prossimo, alle 20,45) e con la Sambenedettese. Per domani è in programma la sfida di Coppa Italia, sempre al Bentegodi, con il Rodengo Saiano.
E la dirigenza di Corte Pancaldo ha intanto portato a conclusione il mercato con due interventi preziosi, uno in entrata e l’altro in uscita: arriva a Verona Luca Ceccarelli, difensore di proprietà del Milan, nell’ultima stagione allo Spezia, mentre lascia l’Hellas Daniele Morante. Per lui, trasferimento al Lanciano in comproprietà.

FONTE: Leggo.it


- HELLAS, ARRIVA CECCARELLI
Proviene dallo Spezia>> Il difensore sistemare un reparto fin qui troppo ballerino
Morante va al Lanciano. La punta è stata ceduta in compartecipazione alla società abruzzese

FONTE: DNews.eu



- Chiuso il mercato, la rosa definitiva di Gian Marco Remondina
Con l'arrivo di Ceccarelli e la cessione in comproprietà di Morante, vi presentiamo la rosa completa dell'Hellas Verona targato 2008/09. A Verona restano invece Dianda, Morabito e Politti, che hanno rifiutato le destinazioni che la società veronese gli aveva proposto. Dianda e Politti restano fuori rosa, come ha confermato Previdi. Da valutare invece la posizione di Morabito.
Con l'arrivo di Luca Ceccarelli salgono a 14 i volti nuovi dell'Hellas Verona targato Gian Marco Remondina. La triade di Corte Pancaldo formata da Previdi, Prisciantelli e Molinari è riuscita a centrare, nell'ultimo giorno di mercato della sessione estiva, gli obiettivi prefissati. La cessione di Morante in comproprietà alla società del Lanciano è un vero e proprio toccasana per le casse della società gialloblù considerato che il giocatore nei prossimi due anni guadagnerà 900mila euro lordi. In più si è riusciti a portare in riva all'Adige un difensore centrale, di esperienza anche se è ancora giovane (classe1983) come Ceccarelli.

Scuola Fiorentina, il nuovo difensore dell'Hellas ha esordito in serie A nella stagione 2001/02 totalizzando 12 presenze. L'anno seguente passa al Venezia (serie B) e nel campionato seguente si accasa alla Fermana (C1, 12 presenze). Arriva poi la chiamata dello Spezia (C1, 12 presenze) e di seguito quella della Pro Patria dove lavora con l'attuale diesse scaligero (C1, 33 presenze, due reti). Il buon campionato lo mette in evidenza e il Catanzaro, in serie B, lo chiama (37 presenze).

Torna poi in serie C1, alla Lucchese, dove totalizza 28 presenze e una rete. L'anno scorso, infine, con la maglia dello Spezia ha raccolto 29 presenze e una rete nella serie cadetta. Se Morante ha trovato una sistemazione, la stessa cosa non si può certo dire per Morabito, Dianda e Politti. L'ex difensore della Reggina non ha raggiunto l'accordo con il Portogruaro, mentre il giocatore africano e l'ex Primavera dell'Udinese hanno rifiutato rispettivamente Lugano e Itala S. Marco. Dianda e Politti, come ha confermato a tggialloblu.it Nardino Previdi, restano fuori rosa. Da valutare invece la posizione di Morabito.

La rosa completa.
PORTIERI: Rafael, Franzese, Cecchini.
DIFENSORI: Bergamelli, Campagna, Ceccarelli, Conti, Hurme, Loseto, Morabito(?), Moracci, Sibilano.
CENTROCAMPISTI: Bellavista, Campisi, Corrent, Da Dalt, Garzon, Mancinelli, Parolo, Puccio.
ATTACCANTI: Anaclerio, Girardi, Gomez, Scapini, Tiboni.
Allenatore: Gian Marco Remondina.

FONTE: TGGialloblu.it



- UFFICIALE: Luca Ceccarelli è del Verona
Il Verona ufficializza l'ingaggio del difensore Luca Ceccarelli (25), elemento che era libero sul mercato dopo aver ottenuto lo svincolo dallo Spezia. Con i liguri, il giocatore di Massa ha messo a segno una rete in 29 presenze nel 2007/08. Per lui anche una stagione in A con la Fiorentina, prima delle esperienze con Fermana, Venezia, Pro Patria, Catanzaro e Lucchese.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com




[OFFTOPIC]
CICLISMO VUELTA: Un corridore italiano trionfa anche oggi e conserva la vetta, si tratta di BENNATI. FORMULA 1: Kimi RAIKKONEN sotto accusa per le ultime prestazioni promette più impegno a cominciare dal prossimo Gran Premio a SPA. SPORT&CALENDARI: La MANCINO, sportiva doc (ma anche non lo fosse non farebbe tanta differenza hi hi), posa per MAX. TENNIS US OPEN: FERRER eliminato se la prende con l'arbitra, fa una battuta pesante, poi chiede scusa... Vita da ex: TURATI passa dal CESENA all'ANCONA. Nella squadra marchigiana troverà un altro ex: COMAZZI
Vita da ex: TURATI passa dal CESENA all'ANCONA. Nella squadra marchigiana troverà un altro ex: COMAZZI
- EX HELLAS: TURATI ALL'ANCONA
L'ex difensore gialloblù, Marco Turati, dopo una stagione con seguente retrocessione con il Cesena, passa all'Ancona. Nelle Marche ritroverà un suo vecchio compagno di squadra ai tempi del Verona, Alberto Comazzi.

FONTE: TGGialloblu.it


CICLISMO VUELTA: Un corridore italiano trionfa anche oggi e conserva la vetta, si tratta di BENNATI. FORMULA 1: Kimi RAIKKONEN sotto accusa per le ultime prestazioni promette più impegno a cominciare dal prossimo Gran Premio a SPA. SPORT&CALENDARI: La MANCINO, sportiva doc (ma anche non lo fosse non farebbe tanta differenza hi hi), posa per MAX. TENNIS US OPEN: FERRER eliminato se la prende con l'arbitra, fa una battuta pesante, poi chiede scusa...
- Volata d'oro di Bennati. Vittoria e primato rafforzato
Il corridore della Liquigas si impone nella quarta tappa della Vuelta, la Cordoba-Puertollano di 170 km, e conserva il comando in classifica generale

- Raikkonen, stagione al bivio "Reagirò, come a scuola"
Domenica a Spa il finlandese deve rispondere alle critiche per non perdere di vista Hamilton e Massa: "Brutte le ultime gare ma come quando tornavo con un brutto voto mi impegnerò di più". Massa lo teme: "A Spa lui va molto forte"

- Una modella in "volo". Roberta Mancino su Max
Cintura nera di full contact e campionessa di paracadutismo, la 27enne di Anzio posa per il "Calendario Sport 2008-09". "Quando ho fatto il mio primo lancio ero l'unica donna in mezzo a quasi tutti militari"

- Ferrer perde e sbotta "Colpa del giudice donna"
Il tennista spagnolo, durante il match contro il giovane giapponese Kei Nishikori al terzo turno dello Us Open, riversa la rabbia della sconfitta contro l'incolpevole arbitro: "E' normale, tu sei una donna e quindi non puoi capire e fare niente". Immediate le scuse

FONTE: Gazzetta.it
Condividi questo articolo:
Vota su WikioFav This With TechnoratiSalva su SegnaloVota su Fai InformazioneVota su DiggitaFurl this pageStumble Upon ToolbarSegnala su ziczac
Add To Del.icio.usCondividi su MeemiMixx This

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaBenevento Romulo

#VeronaBenevento highlights


Wallpapers gallery