Dopo la figuraccia in coppa calerà la 'mannaia' di PREVIDI: e sarà cosa buona e giusta al fine di evitare lo 'strano' campionato dello scorso anno!

PREVIDI: Proprio ieri auspicavo l'intervento del 'buon' PREVIDI e oggi leggo che proprio così sarà per far capire a squadra e tecnico che figure come quella che abbiamo dovuto subire in casa nostra dal RODENGO SAIANO, squadra di Seconda Divisione per giunta già eliminata dai giochi promozione in COPPA ITALIA, non possono essere e non saranno più tollerate. Alcuni giornalisti hanno richiamato alla memoria che un umiliazione così l'avevamo subita ad AVELLINO, nell'anno in cui MADDÈ sostituì l'allenatore che era stato esonerato e con i campani avevamo perso 6 a 0 e, nell'immediato dopopartita, nello spogliatoio erano volate parole grosse e schiaffi nello spogliatoio... Il paragone mi pare azzeccato e, senza andare così lontano, ricorderei il parziale del 3 a 0 del campionato scorso al BINTI contro il LEGNANO in cui con SARRI in panca assistemmo alla perla di Vito DI BARI (che con PELLEGRINI si riscattò ampiamente per fortuna) poi tolto per manifesta incapacità ed in cui riuscimmo a fare un paio di golletti alla fine grazie alla 'pietà' degli avversari... Bene! In tutto questo però, possiamo al momento contare su persone (PREVIDI, BELLAVISTA, CORRENT, SIBILANO) che in campo e fuori sapranno con chi parlare e cosa dire per far sì che, episodi del genere che offendono per cominciare proprio noi tifosi, non abbiano più a ripetersi: se vi pare poco... Questo è il motivo per cui sono contento che PREVIDI sia rimasto, perchè lui sa esattamente cosa fare e lo farà senza guardare in faccia nessuno! Vai Nardino!!! Consiglio caldamente di perdere 5 minuti a leggere l'articolo che Sergio MUTOLO di CalcioPress.net ha dedicato all'HELLAS VERONA e ad i suoi fantastici tifosi. Forse si è fatto largo uso di retorica e frasi fatte per i miei gusti ma ritengo che il giornalista abbia centrato il punto: i butèi serano, sono e saranno sempre la vera anima della squadra scaligera. Un rapporto che va aldilà dello sport e del tifo, un rapporto che niente può incrinare, con buona pace di tutti i contestatori che in passato ed in futuro potranno cercare di farci cambiare idea. Ciò non significa certo che contestare sia sbagliato in assoluto (anche se come sapete l'attuale contestazione non mi trova d'accordo ne nei tempi, ne nei modi, ne tantomeno nelle ragioni che rivendica) ma fornisce un'ulteriore prova di quanto l'HELLAS VERONA sia amato, quasi 'carnalmente' oserei dire, da tutti noi comunque la pensiamo ed qualsiasi modo dimostriamo il nostro attaccamento alla maglia gialloblù. ALTRE NEWS: TIBONI si è aggregato al gruppo, dopo il brutto infortunio il giocatore stà reagendo al meglio, bene così: un 'cecchino' in più non fa mai male... ABBONAMENTI: Superata quota 7.000 abbiamo beccato i tristi del CEO, ora e tempo di mettere la freccia e sorpassare: OOOOHHH-ISSSSAAA butèi :o)
PREVIDI: Proprio ieri auspicavo l'intervento del 'buon' PREVIDI e oggi leggo che proprio così sarà! Per far capire a squadra e tecnico che figure come quella che abbiamo dovuto subire in casa nostra dal RODENGO SAIANO, squadra di Seconda Divisione per giunta già eliminata dai giochi promozione in COPPA ITALIA, non possono essere e non saranno più tollerate. Alcuni giornalisti hanno richiamato alla memoria che un umiliazione così l'avevamo subita ad AVELLINO, nell'anno in cui MADDÈ sostituì l'allenatore che era stato esonerato e con i campani avevamo perso 6 a 0 e, nell'immediato dopopartita, nello spogliatoio erano volate parole grosse e schiaffi nello spogliatoio... Il paragone mi pare azzeccato e, senza andare così lontano, ricorderei il parziale del 3 a 0 del campionato scorso al BINTI contro il LEGNANO in cui con SARRI in panca assistemmo alla perla di Vito DI BARI (che con PELLEGRINI si riscattò ampiamente per fortuna) poi tolto per manifesta incapacità ed in cui riuscimmo a fare un paio di golletti alla fine grazie alla 'pietà' degli avversari... Bene! In tutto questo però, possiamo al momento contare su persone (PREVIDI, BELLAVISTA, CORRENT, SIBILANO) che in campo e fuori sapranno con chi parlare e cosa dire per far sì che episodi del genere, che offendono per cominciare proprio noi tifosi, non abbiano più a ripetersi: se vi pare poco... Questo è il motivo per cui sono contento che PREVIDI sia rimasto, perchè lui sa esattamente cosa fare e lo farà senza guardare in faccia nessuno! Vai Nardino!!!

Consiglio caldamente di perdere 5 minuti a leggere l'articolo (in allegato) che Sergio MUTOLO di CalcioPress.net ha dedicato all'HELLAS VERONA e ad i suoi fantastici tifosi. Forse si è fatto largo uso di retorica e frasi fatte per i miei gusti ma ritengo che il giornalista abbia centrato il punto: i butèi erano, sono e saranno sempre la vera anima della squadra scaligera. Un rapporto che va aldilà dello sport e del tifo, un rapporto che niente può incrinare, con buona pace di tutti i contestatori che in passato ed in futuro potranno cercare di farci cambiare idea. Ciò non significa certo che contestare sia sbagliato in assoluto (anche se come sapete l'attuale contestazione non mi trova d'accordo ne nei tempi, ne nei modi, ne tantomeno nelle ragioni che rivendica) ma fornisce un'ulteriore prova di quanto l'HELLAS VERONA sia amato, quasi 'carnalmente' oserei dire, da tutti noi comunque la pensiamo ed qualsiasi modo dimostriamo il nostro attaccamento alla maglia gialloblù.


ALTRE NEWS: TIBONI si è aggregato al gruppo, dopo il brutto infortunio il giocatore stà reagendo al meglio, bene così: un 'cecchino' in più non fa mai male... ABBONAMENTI: Superata quota 7.000 abbiamo beccato i tristi del CEO, ora e tempo di mettere la freccia e sorpassare: OOOOHHH-ISSSSAAA butèi :o)



Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni...Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso BRUNI mi fregò per un solo; misero punto! Brucia ancora ma; se anche quest'anno accetterà la sfida; sarò orgoglioso di giocarmela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!

Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
Smarso06
Pose Gialloblù06
Bridget05
Boro03


SUL FORUM SEGNALO: Iniziativa di BRIDGET che raccoglie quantità e misure per le magliette B/=\S: prezzi tra i 5 ed i 7 euro informazioni qui. ed il sondaggio di BRUNI: Come si piazzerà l'HELLAS alla fine della stagione 2007/2008?



- Hellas, al cuore non si comanda
I tifosi del Verona si preparano, anche in questa stagione, a replicare la splendida storia di calcio messa in scena lo scorso torneo. Qualunque cosa accada, al cuore non si comanda.
L’Hellas Verona si accinge ad affrontare il suo secondo campionato nel purgatorio della terza serie, da quest’anno Prima Divisione Lega Pro e non più serie C1. La scorsa stagione la salvezza arrivò solamente ai play out, al termine di un campionato che più mediocre non avrebbe potuto essere per il club scaligero. Un ruolo determinante, nell’evitare un’ulteriore caduta che avrebbe potuto essere esiziale per il futuro e la sopravvivenza del club, lo giocarono i tifosi. Mai le maglie gialloblu furono lasciate sole, neppure nei momenti più bui. Gli impagabili “butei” affollarono il Bentegodi con numeri da categoria superiore e, anche in trasferta, non fecero mai mancare il loro importante supporto. Senza mai creare disordini. Una prova d’amore senza limiti.



Quest’anno la squadra è partita con ranghi rivoluzionati. Si è abbandonata la linea dei nomi di grido per dare spazio ai giovani, con ciò adeguandosi allo specifico profilo scelto dalla Lega di Firenze del presidente Macalli. In panchina è stato scelto un allenatore navigato per questa categoria come Remondina. Il presidente Arvedi, molto contestato dalla piazza per la carenza di programmi gestionali a medio-lungo termine, si è fatto praticamente da parte e ha lasciato spazio a un dirigente-delegato non certo di primo pelo come Previdi. Tutto sembrava dunque congiurare verso un progressivo disincanto dei tifosi, a fronte del quale nessuno avrebbe avuto qualcosa da dire. Senza contare che l’altra squadra della città, il Chievo, è stata promossa in serie A. Potendo, sulla carta, offrire spettacoli di ben altra portata.

Avrebbe potuto essere, dunque, il doloroso momento del distacco. Un distacco che altre piazze hanno già vissuto sulla loro pelle. La Ternana, per citare un esempio tra i tanti, da tempo gioca senza il sostegno del suo pubblico. Al punto da non aver neppure indetto, negli ultimi due anni, la campagna abbonamenti, decente. Così non poteva essere e così non è stato, per il semplice fatto che al cuore non si comanda. Per chi (come noi) ha avuto modo di ammirare da vicino la storia di calcio e di passione recitata dal popolo gialloblu nel disgraziato torneo scorso, sarebbe stato un esito impensabile.

E così già domenica, a Lumezzane, lo stadio era colorato di gialloblu. Ciò mentre la campagna abbonamenti veleggia verso quota settemila. Un dato numericamente appannaggio di squadre di categoria superiore e di gran lunga il migliore della terza serie nazionale. Nel posticipo di lunedì scenderà al Bentegodi la Spal, in una partita che evoca in tutti gli innamorati del pallone un calcio antico di cui si è quasi perso il gusto. E il sostegno alle maglie scaligere sarà come sempre totale. I fantastici “butei” sono la prova provata che i tifosi non mollano mai. E che solo grazie a loro il calcio sopravviverà a tutti gli scandali e a tutte le violenze gratuite che ogni volta sembrano prossimi ad affossarlo.
Sergio Mutolo

FONTE: CalcioPress.net


Previdi: sono molto deluso. Così non va
L'Amministratore unico di Corte Pancaldo non nasconde la sua delusione per la pessima figura registrata in coppa dalla squadra di Remondina. "Per fortuna non ero allo stadio - ha raccontato a tggialloblu.it - Una prestazione, come mi è stato riferito, vergognosa. Mi spiace per i tifosi e per la città".
Anche Nardino Previdi, come tutte le persone che hanno a cuore l'Hellas Verona, non riesce a trovare una giustificazione per la pessima figura di mercoledì pomeriggio dei suoi giocatori, in coppa Italia, contro il modesto Rodengo Saiano, formazione di Seconda Divisione.



Previdi, ha assistito alla partita mercoledì?
Per fortuna no, ma sono stato informato.
Cosa ne pensa?
Sono molto deluso. Dispiace per i tifosi e per la città di Verona che non merita certo questo.
Il suo giudizio?
Una prestazione vergognosa, non saprei come commentarla diversamente. Resto comunque dell'avviso che questa non è la realtà.
Ha già parlato alla squadra, all'allenatore?
Non ancora, ma lo farò presto.

FONTE: TGGialloblu.it


- Abbonamenti, superata quota settemila
Il totale parziale delle tessere sottoscritte per il campionato 2008/2009 è di 7.048
Nella giornata di ieri è continuata la vendita libera delle tessere stagionali per assistere al campionato 2008/2009 di Hellas Verona Football Club. Il totale parziale è salito a quota 7.048.

- Hellas Verona-Spal, info biglietti
I tagliandi per la 2a gara di campionato sono disponibili presso i punti vendita Ticket One
La Società comunica che i biglietti per la gara Hellas Verona F.C.-Spal 1907 (lunedì 8 settembre ore 21:00) sono disponibili fino alle 19:00 di domenica presso i punti vendita Ticket One di Verona e provincia. Nel giorno della partita, i biglietti saranno in vendita all’Hellas Verona Ticket Point (parcheggio "A" stadio "Bentegodi") dalle 11:00 fino ad inizio gara ad eccezione della Curva Nord.

- Seduta pomeridiana per i gialloblù, Tiboni col gruppo
I giocatori impiegati in Coppa hanno affrontato esercizi di "scarico", tattica e partitelle per gli altri
Giovedì la squadra di Gian Marco Remondina è scesa sul campo dell’antistadio per affrontare una seduta pomeridiana di allenamento. I giocatori impiegati in Coppa Italia contro il Rodengo Saiano hanno affrontato esercizi di "scarico", per gli altri lavoro sulla fase difensiva, possesso palla e partitelle a tema. Si è riaggregato al resto del gruppo l’attaccante Christian Tiboni, che sta recuperando dallo stiramento al collaterale mediale. Venerdì seduta pomeridiana, sempre all’antistadio.



- Con la Spal riparte "Il Mastino del Bentegodi"
Scatta la decima edizione del concorso promosso dal mensile di Confcommercio Verona "Il Commercio Veronese"
Per la decima stagione consecutiva il campionato dell’Hellas Verona è accompagnato da “Il Mastino del Bentegodi”, il concorso promosso dal mensile di Confcommercio Verona “Il Commercio Veronese” (www.confcommercioverona.it) in collaborazione con Hellas Verona Football Club, in cui i tifosi sono chiamati a votare, al termine di ogni partita interna, il miglior giocatore scaligero.

L’“albo d’oro” de “Il Mastino del Bentegodi”, considerato ormai il “Pallone d’oro gialloblù”, registra i successi di Antonio Marasco (stagione 1999-2000), Martin Laursen (2000-2001), Adrian Mutu (2001-2002), Martins Adailton (2002-2003), Sandro Mazzola (2003-2004), Valon Behrami (2004-2005), Martins Adailton (2005-2006), Gianluca Pegolo (2006-2007) e, nello scorso campionato, del portiere Rafael De Andrade, premiato sul manto erboso del Bentegodi, prima della gara di andata del play out contro la Pro Patria, con il “Trofeo Confcommercio Verona”, assegnato ogni anno al giocatore più votato dai supporters helladini.

Per partecipare al “Mastino” è sufficiente, dopo ogni partita interna, inviare una e-mail con i propri riferimenti (nome, cognome, recapito telefonico) e il nome del giocatore prescelto all’indirizzo ilcommercioveronese@confcommercioverona.it; è inoltre possibile votare sul sito internet dell’Hellas Verona (www.hellasverona,it) compilando in ogni sua parte il format presente nell’apposita sezione. Anche per questo campionato, tra tutti i tifosi che avranno espresso la loro preferenza verranno estratti tre abbonamenti di tribuna superiore messi in palio dall’Hellas Verona.

- Venerdì pomeriggio spazio interviste al "Bentegodi"
A disposizione degli organi d'informazione ci saranno mister Remondina, Luigi Anaclerio e Rafael De Andrade

FONTE: HellasVerona.it


- In un Bentegodi semideserto il Rodengo vince 4-2
Inutili nel finale i gol gialloblù di Scapini e Campisi
Hellas svogliato, fuori dalla Coppa
Hellas sperimentale. Hellas svogliato. Hellas che si tiene solo l’amaro e non propone nulla di dolce. L’ultimo turno di Coppa Italia si trasforma in un’agonia da eliminazione per un Verona che poco o nulla fa per evitare una brutta figura, cedendo per 2-4 al Rodengo Saiano in un Bentegodi semideserto (200 circa gli spettatori).
E del suo ce ne mette anche Gian Marco Remondina, che arrischia soluzioni tattiche azzardate (Hurme esterno offensivo). Ma è tutto l’Hellas, per quanto poco attendibile e composto da seconde linee, a deludere. I bresciani giocano la parte dell’ospite inattese e ne fanno quattro, senza neppure farsi prendere neppure da troppe ansie...

FONTE: Leggo.it



- DOPOGARA
SMENTITA LA NOTIZIA DELLA CESSIONE DEL CLUB
L’allenatore: «Chiediamo scusa». Parolo: «Ci rifaremo con la Spal»
>> Gian Marco Remondina non si nasconde di fronte a telecamere e taccuini. Arriva alla sala stampa in evidente difficoltà. Nemmeno lui sa spiegarsi un simile tonfo della sua squadra. «Ho voluto provare calciatori che domenica non avevano giocato, è andata male. Chiediamo scusa ai tifosi per la brutta prestazione» attacca. «Non ho visto la grinta - prosegue il mister – che finora è stata la nostra arma in più. Una gara spenta, imbarazzante, una brutta figura da cui ripartire». Certo, c’erano in campo le seconde linee e alcuni pure fuori ruolo, oltre a Gomez e Sibilano in netta difficoltà fisica.

«Sì, forse Hurme non doveva giocare alto a destra. Però, ripeto, è mancata la concentrazione e la cattiveria». La tifoseria non la manderà giù. «Ci prenderemo le critiche, come è giusto che sia, in silenzio a orecchie basse, e dovremo pedalare per riscattarci già lunedì con la Spal». Marco Parolo ha avuto qualche buono spunto ma anche lui ha giocato al di sotto della sufficienza. «Ci dispiace molto. In gare come queste se non sei concentrato e di fronte trovi un avversario che invece parte a mille rischi queste figure meschine. Lunedì con la Spal vogliamo dimostrare a tutti i costi che l’Hellas è un’altra cosa, sarà la miglior maniera per scusarci coi tifosi». Durante le interviste tra i tifosi si è sparsa la voce di un’avvenuta cessione societaria. «Niente di più falso – ha risposto Mario Aramini, il procuratore a vendere di Arvedi - abbiamo costruito una buona squadra e vogliamo proseguire in questo progetto».

- COPPA ITALIA LEGA PRO
GIALLOBLÙ TRAVOLTI ED ELIMINATI DAL RODENGO SAIANO. ESPULSO PUCCIO AL 61’
L’Hellas due fa vergognare Remondina

FONTE: DNews.eu




[OFFTOPIC]
ATLETICA LEGGERA: Oggi al meeting di BRUXELLES è supersfida velocità fra POWELL e BOLT. POLITICA&CALCIO: Il presidente del consiglio appoggia la scelta di MARONI ma non 'tiriamo dentro' la società calcio NAPOLI dice... Tutto bene, non fosse che BERLUSCONI è anche il maggior azionista del pluridecorato MILAN: conflitto d'interessi? Noooooo! Oh ma siete proprio comunisti a pensare che BERLUSCA non possa esprimere opinioni (o dovrebbe almeno avere il buongusto di far parlare altri al suo posto) quando ha interessi che lo convolgono nei problemi! Ah ah... CICLISMO VUELTA: Tocca a BETTINI esultare. CALCIO&FOLLIE: ZAMPARINI 'fa fuori' un altro allenatore, COLANTUONO esonerato dopo una sola giornata di campionato! Il Presidente del COLLETTIVO AUTONOMO VIOLA paventa guai data la fraterna unione che lega i butèi ai tifosi della FIORENTINA ma forse esagera un attimo...
ATLETICA LEGGERA: Oggi al meeting di BRUXELLES è supersfida velocità fra POWELL e BOLT. POLITICA&CALCIO: Il presidente del consiglio appoggia la scelta di MARONI ma non 'tiriamo dentro' la società calcio NAPOLI dice... Tutto bene, non fosse che BERLUSCONI è anche il maggior azionista del pluridecorato MILAN: conflitto d'interessi? Noooooo! Oh ma siete proprio comunisti a pensare che BERLUSCA non possa esprimere opinioni (o dovrebbe almeno avere il buongusto di far parlare altri al suo posto) quando ha interessi che lo convolgono nei problemi! Ah ah... CICLISMO VUELTA: Tocca a BETTINI esultare. CALCIO&FOLLIE: ZAMPARINI 'fa fuori' un altro allenatore, COLANTUONO esonerato dopo una sola giornata di campionato!
- Bolt stregato da Powell. Guarda la video-intervista.
Domani il meeting di Bruxelles, l'olimpionico anticipa la supersfida fra i due giamaicani: "A Losanna ho dosato le forze: le ho tenute per questo confronto. Poi finalmente stacco"

- Bettini, affondo vincente "La Spagna mi porta fortuna"
Il campione del mondo si impone nella sesta tappa della Vuelta di Spagna precedendo allo sprint Gilbert e Valverde. Un successo importante in vista del Mondiale di Varese. Il francese Chavanel della Cofidis, grazie agli abbuoni, strappa il simbolo del primato a Leipheimer

- Zamparini guarda avanti: "Ballardini una scommessa"
Il presidente del Palermo: "Sul mercato c'erano Ballardini e Novellino, ho scelto l'ex tecnico del Cagliari perchè è una scommessa, un tecnico giovane che mi ha convinto al primo colloquio". Ha firmato un contratto annuale

- Berlusconi vara la linea dura "Ma il Napoli non ha colpe"
Il presidente del Consiglio da Napoli interviene sugli incidenti di domenica: "Non è giusto ricorrere alla responsabilità oggettiva per le società calcistiche in caso di violenza dei tifosi". Ma promette : "Porteremo lo Stato tra i violenti, come abbiamo fatto con i rifiuti"

FONTE: Gazzetta.it


Il Presidente del COLLETTIVO AUTONOMO VIOLA paventa guai data la fraterna unione che lega i butèi ai tifosi della FIORENTINA ma forse esagera un attimo: manca solo che veniamo 'tirati in torta' anche quando non c'entriamo...
- Sartoni: ''Paghiamo l'amicizia col Verona''
«Adesso basta». Si può racchiudere così il pensiero della tifoseria fiorentina. «In molti ancora non hanno capito: o i tifosi si adeguano alle nuove regole oppure finisce tutto», commenta Stefano Sartoni, presidente del Collettivo Autonomo Viola. «Partita a rischio», la valutazione del Casms non lo stupisce: «I rapporti non sono buoni con i partenopei. Lo scorso anno abbiamo avuto molti problemi ed in più noi siamo gemellati con il Verona, con cui il Napoli ha una grande rivalità. Temo che la partita sarà a porte chiuse».

FONTE: ViolaNews.com
Condividi questo articolo:
Vota su WikioFav This With TechnoratiSalva su SegnaloVota su Fai InformazioneVota su DiggitaFurl this pageStumble Upon ToolbarSegnala su ziczac
Add To Del.icio.usCondividi su MeemiMixx This

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






Daniele VERDE commenta la doppietta contro l'AVELLINO

HELLAS VERONA 3-1 AVELLINO

Wallpapers gallery