Dopo l'amichevole contro il SUDTIROL - ALTO ADIGE, triangolare contro BOLZANO e COMO al Druso per l'HELLAS VERONA. Lista degli svincolati d'autorità.

Dopo l'amichevole contro il SUDTIROL - ALTO ADIGE, triangolare contro BOLZANO e COMO al Druso per l'HELLAS VERONA. La lista degli svincolati d'autorità. Con questo documento la LEGA PRO decide lo svincolo d'autorità per tutti i tesserati delle seguenti società: A.C. MARTINA S.r.l., U.S. CASTELNUOVO GARFAGNANA S.r.l., F.C. MESSINA Peloro S.r.l., SPEZIA Calcio 1906 S.r.l., TERAMO calcio S.p.a. e A.S. LUCCHESE Libertas S.r.l. In parole povere significa che le rose di tutte le suddette squadre saranno smantellate pezzo per pezzo al miglior offerente! E' triste ma d'altronde questo è ciò che succede quando una squadra viene 'cancellata' dai professionisti e deve ricominciare da capo... Ed è lo stesso destino a cui l'HELLAS è stato più di una volta vicino: è sempre meglio tenerlo presente prima di avviare contestazioni, sopratutto se assolutamente prive di senso come l'ultima, che potrebbero invogliare chi sgancia i soldi a... Cambiare idea! Domenica prossima amichevole col Sudtirol - Alto Adige poi Mercoledì triangolare, ancora allo stadio DRUSO, contro BOLZANO e COMO: 3 partite da 45 minuti ciascuna a partire dalle ore 20:00. Inutile dire che queste amichevoli sono preziose per gli scaligeri; REMONDINA vuole disputare almeno 10 partite, fra amichevoli ed impegni in COPPA ITALIA, prima di cominciare il campionato così da aumentare il più possibile l'amalgama nella compagine e l'assimilazione dei suoi schemi.
Con questo documento la LEGA PRO decide lo svincolo d'autorità per tutti i tesserati delle seguenti società: A.C. MARTINA S.r.l., U.S. CASTELNUOVO GARFAGNANA S.r.l., F.C. MESSINA Peloro S.r.l., SPEZIA Calcio 1906 S.r.l., TERAMO calcio S.p.a. e A.S. LUCCHESE Libertas S.r.l. In parole povere significa che le rose di tutte le suddette squadre saranno smantellate pezzo per pezzo al miglior offerente! E' triste ma d'altronde questo è ciò che succede quando una squadra viene 'cancellata' dai professionisti e deve ricominciare da capo...

Ed è lo stesso destino a cui l'HELLAS è stato più di una volta vicino: è sempre meglio tenerlo presente prima di avviare contestazioni, sopratutto se assolutamente prive di senso come l'ultima, che potrebbero invogliare chi sgancia i soldi a... Cambiare idea!

Domani amichevole col SUDTIROL - ALTO ADIGE poi Mercoledì triangolare, ancora allo stadio DRUSO, contro BOLZANO e COMO: 3 partite da 45 minuti ciascuna a partire dalle ore 20:00. Inutile dire che queste amichevoli sono preziose per gli scaligeri; REMONDINA vuole disputare almeno 10 partite, fra amichevoli ed impegni in COPPA ITALIA, prima di cominciare il campionato così da aumentare il più possibile l'amalgama nella compagine e l'assimilazione dei suoi schemi.

- Commenta direttamente sul forum BONDOLA/=\SMARSA
- Tutte le info per raggiungere i gialloblù in ritiro dal 12 Luglio al 2 Agosto



RuoloNomeStato contrattoIntenzioni della società
ALL.REMONDINADef. 1 anno-
POR.CECCHINIPrimavera?
POR.FRANZESESarà il 2° portiere?
POR.LOSCHIPrestito (LUGANO)Rientra a VERONA?
POR.RAFAELComproprietàRinnovo?
POR.STRUKELJ? (TRIESTINA?)In prova
DIF.BERGAMELLIComproprietà (ATALANTA)-
DIF.CAMPAGNAPrestito (JUVENTUS)Diritto di riscatto della comproprietà
DIF.CASTELLANPrimavera?
DIF.COMAZZI-Ceduto (ANCONA)
DIF.CONTIPrestito (BARI)Diritto di riscatto della comproprietà
DIF.DIANDAPrestito (VIBONESE)Rientra a VERONA
DIF.DI BARIPrestito (TARANTO)Rientrato alla base
DIF.GERVASONIComproprietà (ALBINOLEFFE)Ceduto (ALBINOLEFFE)
DIF.GONNELLAPrestito (GROSSETO)Rientrato alla base
DIF.HURMEPrestito (UDINESE)'Bocciato' dal tecnico?
DIF.LOSETOPrestito (BARI)Diritto di riscatto della comproprietà
DIF.MORABITO?Non si vuole tenere
DIF.MORACCIComproprietà (CHIEVO)-
DIF.ORFEIIn scadenzaSi vorrebbe tenere
DIF.POLITTIComproprietà (UDINESE)Rinnovo
DIF.SIBILANO?Rinnovo?
DIF.TURATIComproprietà (CESENA)Ceduto (CESENA)
DIF.SMANIAPrestito (CANAVESE)Rientra a VERONA?
CEN.BELLAVISTA?Rinnovo?
CEN.CAMPISIComproprietà (ATALANTA)-
CEN.COLUCCI G.Comproprietà (CATANIA)Ceduto (CATANIA)
CEN.CORRENT?Rinnovo?
CEN.GARZONComproprietà (CHIEVO)-
CEN.GIRALDIPrimaveraPrestito (NOCERINA)
CEN.GRECOComproprietà (ROMA)Ceduto (ROMA)
CEN.HERZANComproprietà (LA SPEZIA)Ceduto (LA SPEZIA)
CEN.MANCINELLI?Rinnovo?
CEN.MINETTIIn scadenza? (MESSINA)Rientrato alla base
CEN.PAROLOComproprietà (CHIEVO)-
CEN.PIOCELLE-Rescissione consensuale
CEN.PUCCIOPrestito (INTER)Diritto di riscatto della comproprietà
CEN.VIGNAPrestito (AREZZO)Rientrato alla base
ATT.ANACLERIOPrestito (PERUGIA)Rientra a VERONA
ATT.ALTINIERPrestito (MANTOVA)Rientrato alla base
ATT.CISSÈPrestito (ATALANTA)Trattativa per rinnovo
ATT.DA DALTPrestito (TRIESTINA)Diritto di riscatto della comproprietà
ATT.DA SILVA-Rescissione consensuale
ATT.FODERAROComproprietà (VITERBESE)Ceduto (VITERBESE)
ATT.GIRARDIPrestito (CHIEVO)-
ATT.GOMEZ TALEBComproprietà (TRIESTINA)-
ATT.IAKOVLEVSKI-Rescissione consensuale
ATT.IUNCO-Ceduto (CHIEVO)
ATT.MORANTEPluriennaleNon si vuole tenere
ATT.PASTRELLOIn scadenza'Bocciato' dal tecnico?
ATT.SCAPINIComproprietà (PORTOGRUARO)-
ATT.STAMILLAPrestito (PIACENZA)Rientrato alla base
ATT.TIBONIComproprietà (ATALANTA)-
ATT.VRIZPrimavera?
ATT.ZEYTULAEV-Ceduto (PESCARA)

Lista dei calciatori svincolati al: 18/01/2008

LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
                  I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
                  I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza.



- Mercoledì 30 luglio triangolare a Bolzano
I gialloblù affronteranno allo stadio Druso il Como ed i biancorossi locali
Qualche giorno dopo la sfida con il Fussballclub Sudtirol-Alto Adige, in programma domenica 27 luglio alle 17:00, l’Hellas Verona scenderà in campo a Bolzano.
La squadra di Remondina affronterà infatti allo stadio “Druso” l’F.C. Bolzano ed il Calcio Como 1907 in un triangolare. Il torneo, caratterizzato da tre match della durata di quarantacinque minuti, si apre con la sfida tra Bolzano e Como. Alle 20:00 Corrent e compagni incontreranno la perdente del primo match, alle 21:00 la squadra vincente.


BERGAMELLICAMPAGNACAMPISI

Il regolamento prevede l’assegnazione di tre punti in caso di vittoria nei 45’, due punti in caso di successo ai rigori, un punto in caso di sconfitta dopo i penalty.

- Remondina: "Disputata una buona gara"
"Non vorrei arrivare impreparato alle gare ufficiali, ben vengano questo tipo di test"
Giovedì la squadra gialloblù è stata superata di misura dal Kerkyra nonostante una buona prestazione, Gian Marco Remondina ha potuto valutare la condizione generale dei suoi uomini. Dopo il pareggio ottenuto con la Fiorentina a Bolzano, primo stop per Corrent e compagni: "Nel primo tempo abbiamo messo in campo una squadra caratterizzata da una maggior fisicità, che ha ingranato col passare dei minuti. La seconda frazione ha visto protagonisti giocatori dalla struttura diversa, siamo riusciti a creare molto, senza centrare la rete del pareggio."

Niente processi o giudizi affrettati in questo periodo: "Il risultato ha valore relativo in questi match estivi, e lo sappiamo bene. Far fatica e sentire i carichi di lavoro è normale, guai se non fosse così. Dal mio punto di vista, devo analizzare la situazione di tutti i calciatori per capire quali sono le soluzioni congeniali. Oggi l´Hellas ha disputato una buona gara."

Il Kerkyra si è rivelato squadra tosta, un avversario paragonabile a quelli che si incontreranno in campionato: "Non vorrei assolutamente arrivare impreparato alle gare ufficiali, quindi ben vengano questo tipo di test. Cominciamo a prepararci alle difficoltà che dovremo affrontare in futuro."

- San Martino, venerdì mattina seduta defaticante
Mezza giornata di riposo concessa da mister Remondina, sabato doppia seduta di allenamento per Corrent e compagni
Il giorno successivo al match amichevole disputato con il Kerkyra, la squadra di Gian Marco Remondina ha svolto una seduta mattutina di allenamento. I gialloblù sono scesi infatti sul campo di San Martino in Passiria per affrontare un allenamento defaticante, coordinato dal preparatore atletico Cristiano Mazzurana. Gli estremi difensori hanno invece svolto esercizi sulla reattività assieme a Massimo Marini. Nel pomeriggio Corrent e compagni rimarranno a riposo, per poi riprendere l’attività sabato con due sedute di allenamento.

- Marketing, Orizzonte al fianco dei gialloblù
La società scaligera rende noto l´accordo con un nuovo partner ufficiale
Hellas Verona Football Club rende noto di aver raggiunto un accordo con Orizzonte Soc. Coop. (www.orizzontecoop.com). La Società Cooperativa Orizzonte è una cooperativa di servizi che opera nel settore del facchinaggio, delle pulizie, della logistica integrata, del deposito e dei trasporti.


MAZZARUNABRUNIMOLINARI

Dispone di ampie superfici coperte, ed attrezzature per la fornitura di servizi di deposito e stoccaggio. Un efficace mix di risorse umane e tecnologiche, utilizzate in ogni fase dei servizi offerti, che assicurano le migliori soluzioni per l´azienda e per il privato.

- Giornata in ritiro per i giornalisti veronesi
Giovedì calciatori e tecnici gialloblù si sono resi disponibili per le interviste di rito
La giornata di giovedì è stata caratterizzata dalla presenza dei rappresentanti degli organi di informazione locali nel ritiro che ospita la squadra di Gian Marco Remondina. Gli inviati di carta stampata, tv e radio hanno approfittato della seduta mattutina per intervistare calciatori e tecnici gialloblù, assistendo nel pomeriggio alla sfida con il Kerkyra.

FONTE: HellasVerona.it


- DUE BOMBER PER UNA MAGLIA
Hellas>> Scapini e Girardi si stanno contendendo il posto da titolare in attacco. L’imbarazzo della scelta. Il veneto insidia l’ex folignate «L’anno scorso ho fatto 22 gol
ma nel Verona mi basterebbe anche segnarne la metà»

Aria di lavoro ma anche di ottimismo quella di San Martino in Passiria per l’Hellas. Dodici giornate di ritiro hanno iniziato a dare i loro frutti. Gli sguardi emozionati e tesi del giorno del raduno a villa Arvedi hanno lasciato spazio a espressioni sicure e distese di un gruppo che ha fatto quadrato attorno a Gian Marco Remondina. Il Verona dei giovani si è mescolato a quello dei “vecchi ”Bellavista, Corrent, Sibilano, Mancinelli, Rafael, Garzon e Franzese. Al Baruhotel Martinerhof la squadra si rifocilla. Qualche decina di tifosi degusta l’ottima birra fatta in casa tra qualche nuovo coro e molta goliardia.

Remondina è attentissimo in campo a dare disposizioni, lascia tranquilli, invece, i ragazzi, durante la pausa. A far rispettare le regole ci pensano gli anziani. C’è tanta voglia di emergere tra i nuovi volti della squadra. Domenico Girardi e Matteo Scapini sono due punteros in attesa di far vedere il loro valore nelle gare che contano, tra una ventina di giorni in Coppa Italia. Intanto cercano di convincere l’allenatore che meritano il posto da titolare.

Il campano ex Foligno parte da favorito, naturalmente. «Questi giorni di ritiro sono importanti per l’amalgama del gruppo. Le mie impressioni sono positive». In avanti non siete pochi a contendervi la maglia, e a te si chiedono gol pesanti: «L’importante è affinare gli schemi che ci sta proponendo il mister, siamo sulla buona strada. In attacco le alternative non mancano». Verona rispetto a Foligno? «Tutta un’altra cosa. Qui ho trovato una società solida e uno staff tecnico davvero all’altezza» .

Matteo Scapini è di Bovolone e coi compagni spara qualche battuta in dialetto. Coi giornalisti si ricompone e non nasconde la sua ambizione di essere protagonista nell’Hellas, dopo i 22 gol segnati col Portogruaro in C2. «Fare gol non è mai facile - dice -, non nego che le segnature dello scorso anno mi danno fiducia nel poter fare bene anche al Verona». Segni in particolare di testa o di piede? «Ho fatto gol in tutti i modi, spero di ripetermi quest’anno: anche se segnassi la metà delle reti fatte lo scorso mi andrebbe benissimo».


CASTELLANCASTELLANCASTELLAN

- L’AMICHEVOLE
Gialloblù battuti 1-0 dai greci del Kerkyra e Scapini fallisce un calcio di rigore
Dopo il sorprendente pareggio con la Fiorentina per l’Hellas è arrivata la prima sconfitta: nell’amichevole di ieri contro i greci del Kerkyra (appena retrocessi in Serie B) i gialloblù di Remondina si sono arresi per 1-0, condannati da De Carvalho che al 40’ ha firmato il gol-partita con un tiro dal limite. Rispetto al test con i viola nella formazione iniziale c’erano ben nove volti nuovi, ma nonostante questo il Verona ha accusato la pesantezza del lavoro svolto in questi giorni ed è sembrato pesante sulle gambe.

Primo tempo al piccolo trotto con l’Hellas che perde Tiboni al 20’ per una contrattura muscolare, mentre Parolo e Dianda si fanno notare per alcune buone iniziative. Nella riprersa girandola di sostituzioni con i positivi ingressi di Politti, Garzon Vriz Puccio e Loseto. L’occasione migliore capita a Scapini, che al 52’ si fa parare un rigore, ma Remondina non fa drammi: «L’importante è aver creato le occasioni, i gol arriveranno. Del resto pochi dei nostri sono già in condizioni ottimali».

FONTE: DNews.eu


- LA PRIMA SCONFITTA.
BATTUTA D’ARRESTO PER I GIALLOBLÙ CONTRO LA COMPATTA FORMAZIONE ELLENICA. DECIDE UN LAMPO A FINE PRIMO TEMPO DI DE CARVALHO
L’Hellas stavolta inciampa Rimandato in... greco. Passo indietro rispetto al brillante pari con la Viola Scapini sbaglia dal dischetto Buona reazione nella ripresa
Il Verona fa un piccolo passo indietro e alza bandiera bianca contro il Kerkyra. Finisce uno a zero la terza amichevole della stagione contro la squadra che gioca nella serie B greca. Un test importante per i gialloblù che hanno dovuto affrontare una formazione compatta, pronta a combattere, già in palla. Remondina deve rinunciare a Sibilano, Gomez e Da Dalt alle prese con qualche problema fisico e ritocca la formazione titolare che ha giocato la partita di Bolzano contro la Fiorentina. Franzese si conferma tra i pali, Campagna e Moracci corrono sulle fasce, in mezzo vanno due giovani come Conti e Bergamelli. Linea verde anche in mezzo al campo, con Parolo e Campisi insieme al veterano Bellavista. In avanti tutto come previsto, c’è ancora Girardi come punto di riferimento centrale con Tiboni a sinistra e Anaclerio a destra. I greci partono subito forte, sono quadrati in difesa e aggrediscono a tutto campo. L’Hellas cerca di impostare la manovra ma non trova sbocchi in mezzo al campo, sulle fasce Tiboni e Anaclerio sbattono contro i difensori del Kerkyra, Girardi è troppo isolato in avanti.

Occasioni da gol? Non se ne parla. Resta solo una buona giocata di Girardi che il portiere avversario controlla senza problemi. Al 20’ Tiboni chiede il cambio, Remondina manda in campo Dianda. La mossa non regala grande dinamismo ai gialloblù, anzi, sono proprio i greci a rendersi pericolosi in contropiede. La gara non decolla, lo zero a zero fotografa l’andamento dell’amichevole. Al 40’, un po’ a sorpresa, il lampo che regala il vantaggio ai greci. De Carvalho ruba il tempo a Conti, si libera al limite dell’area, evita il recupero di Campagna e fulmina Franzese con un gran sinistro. Una doccia fredda per l’Hellas che non trova la forza di reagire. Nella ripresa il tecnico del Kerkyra cambia gran parte della squadra, Remondina lascia in campo nove undicesimi della squadra che ha chiuso la prima parte di gara con Scapini e Corrent al posto di Girardi e Campisi. Sale il ritmo e cambia il ritmo della gara. I gialloblù sono vivi. Meglio a centrocampo, più efficaci sulle fasce, entra in partita anche Anaclerio che si fa applaudire per un paio di spunti molto interessanti. Al 5’ se ne va ancora sulla destra, entra in area, il terzino greco lo atterra. Calcio di rigore. Scapini va sul dischetto, prova la gran botta di destro, Simeonides, respinge.


DIANDA in HELLAS VERONA - KERKYRAFRANZESECORRENT in HELLAS VERONA - KERKYRA

Il Verona non demorde, costruisce un’altra occasione buona con Dianda. Al quarto d’ora Politti, Vriz e Loseto prendono il posto di Campagna, Anaclerio e Moracci. Baby Vriz è il giocatore più in palla, entra subito in partita, manda in tilt la difesa avversaria. Alla mezz’ora buona la giocata che libera Parolo in area, il piattone non centra l’obiettivo. I greci quando sono in difficoltà rimediano con qualche fallaccio. A 5’ dalla fine si accende anche una piccola rissa a pochi metri dalla panchina. Dopo pochi minuti ritorna la calma ma va bene anche così, vuol dire che questi ragazzi non ci stanno a perdere. Si riparte a testa bassa, il Verona ci prova fino all’ultimo minuto, il Kerkyra resiste. Un ko che brucia ma il carattere c’è.

Verona: Franzese (30’ st Rafael), Campagna (15’ st Politti), Conti (35’ st Mancinelli), Bergamelli, Moracci (15’ st Loseto), Campisi (1’ st Corrent), Bellavista (20’ st Garzon), Parolo (30’ st Puccio), Anaclerio (15’ st Vriz), Tiboni (20’ pt Dianda), Girardi (1’ st Scapini). Allenatore: Remondina.
Kerkira: Simeonides, Nacarato (1’ st Vouras), Vitouladitis (1’ st Reuperne), Sentementes (1’ st Mamalos), Kolotouros (1’ st Tasgaris), Apostolides (1’ st Makridimitris), De Carvalho (1’ st Moustogianis), Gikas, Tsemperides, Giannitsanakis, Athanasiades. Allenatore: Myrillas.
Arbitro: Rinner di Merano
Rete: al 40’ De Carvalho

- «Il risultato conta poco Ancora una volta ho visto un buon Verona»
Viaggia sempre a bassa velocità Gian Marco Remondina. Non si esalta quando la squadra pareggia con la Fiorentina, non si deprime dopo la sconfitta con i greci.
«Il risultato non può contare in questo momento - spiega - abbiamo fatto una buona partita, meglio nella ripresa, qualche problema di troppo nella prima parte di gara quando non siamo riusciti a trovare una manovra fluida».

Il Verona ha trovato una squadra quadrata, tignosa, qualche volta fallosa.
«Meglio così - continua - è stato un test importante. Abbiamo trovato le difficoltà che ci possono essere in campionato, non voglio arrivare impreparato alle manifestazioni agonistiche. Abbiamo già fatto tre amichevoli, ne faremo ancora nella prossime settimane, dobbiamo sfruttare nel miglior modo possibile anche le partite di Coppa, dobbiamo arrivare all’esordio con una decina di partite alle spalle».
L’infortunio di Tiboni ha scombinato le carte in tavola.
«Non me l’aspettavo ma anche questo fa parte del gioco - spiega Remondina - il ragazzo mi ha chiesto il cambio e ho messo dentro Dianda, ha fatto bene anche lui. Questi problemi muscolari, in questo momento della preparazione, sono normali, non possiamo fare drammi. I giocatori più dotati fisicamente, non solo Tiboni ma anche Sibilano, Girardi e Scapini, adesso fanno fatica, devono assorbire i carichi di lavoro fatti in questi giorni, hanno bisogno di più tempo per ricaricare le batterie».
Due giovani in mezzo al campo, due in difesa dal primo minuto di gioco, Remondina si affida alla linea verde.
«Devo vedere tutti i miei giocatori - afferma il tecnico gialloblù - questo è il momento giusto per farlo. I nostri ragazzi devono sapere che nessuno parte in vantaggio rispetto agli altri, non ci sono titolari e riserve. Volevo provare soluzioni alternative e i giocatori mi hanno dato buone indicazioni. Va bene così».


SCAPINISCAPINI in HELLAS VERONA - KERKYRACONTI

- MI RITORNI IN MENTE.
GIANLUCA DALLA SFIDA CON L’ANDERLECHT ALLA TELEVISIONE
Tavellin, un libero in tribuna stampa «Che buffo: giocavo bene e un osservatore mi segnalò a... mio padre Guido all’Hellas»

FONTE: LArena.it




[OFFTOPIC]
SERIE A: Presentato il calendario che esordisce con una grande sfida FIORENTINA-JUVE. MUTU 'blindato' da DELLA VALLE! Caso chiuso? SALTA la mutualità con le società di SERIE B e queste ultime, per protesta, non hanno presenziato alla presentazione dei calendari stagionali. TOUR de FRANCE: Vince CHAVANEL, CUNEGO si è ritirato ieri... TOUR de FRANCE: CUNEGO si ritira dopo l'ennesima, brutta, caduta... Vita da ex: Ascesa e caduta di un 'grande' ex, PEGOLO nel mirino dell'AVELLINO dopo essere passato da GENOVA e MANTOVA...
SERIE A: Presentato il calendario che esordisce con una grande sfida FIORENTINA-JUVE. MUTU 'blindato' da DELLA VALLE! Caso chiuso? Salta la mutualità con le società di SERIE B e queste ultime, per protesta, non hanno presenziato alla presentazione dei calendari stagionali. TOUR de FRANCE: Vince CHAVANEL, CUNEGO si è ritirato ieri...
- Ecco il calendario di serie A. E' subito Fiorentina-Juve
Presentato a Roma il programma della serie A 2008-09: nella prima giornata c'è anche Samp-Inter. I derby: Milano alla 5ª giornata, Torino all'8ª, Roma alla 12ª, Genova alla 15ª. Il campionato comincerà con l'anticipo delle 18 di sabato 30 agosto e finirà il 31 maggio

- La serie B lascia Roma non sarà alla festa-calendari
Nessun accordo sulla mutualità con le società di A e quindi i presidenti della serie cadetta decidono di disertare la cerimonia in programma all'Olimpico alle 17.15

- Incontro Della Valle-Mutu "Il caso è chiuso"
Il presidente della Fiorentina ha raggiunto il ritiro della squadra e si è intrattenuto con il romeno richiesto dalla Roma: "Mutu resta, non avevo nessun dubbio". Poi il giocatore ha raggiunto i compagni che si allenavano e ha parlato con Prandelli

- Chavanel fa festa. Oggi giorno del giudizio
Il francese della Cofidis ottiene a Montluçon la prima vittoria in carriera al Tour battendo allo sprint il connazionale Roy, compagno di fuga per 83 km. Gruppo a 1'13" regolato dal tedesco Ciolek. Classifica generale invariata: domani la cronometro decisiva. L'australiano Evans, favorito, deve recuperare 1'34" sulla maglia gialla Sastre

FONTE: Gazzetta.it


TOUR de FRANCE: CUNEGO si ritira dopo l'ennesima, brutta, caduta...
- Cunego lascia il Tour dopo la caduta nella 18/a tappa
Damiano Cunego ha abbandonato il Tour de France a causa delle ferite riportate nella diciottesima tappa. Caduto intorno al trentesimo chilometro della Bourg d'Oisans-Saint Etienne, il veronese ha battuto violentemente contro un muretto sul ciglio della strada, procurandosi una profonda ferita al mento, suturata con cinque punti, ed escoriazioni sul torace. In serata il ritiro.

Vita da ex: Ascesa e caduta di un 'grande' ex, PEGOLO nel mirino dell'AVELLINO dopo essere passato da GENOVA e MANTOVA...
- EX VERONA, PEGOLO VERSO L'AVELLINO
Gianluca Pegolo potrebbe essere il prossimo portiere dell'Avellino. Il passaggio dell'ex numero uno del Verona agli irpini fa parte di una maxi-operazione in fase di allestimento tra Avellino e Genoa nel caso fossero confermate le voci di un clamoroso quanto inatteso ripescaggio in serie B della società campana.

Lasciato il Verona a parametro zero (Arvedi e Cannella non arrivarono nemmeno a offrire il rinnovo del contratto) Pegolo (in procura alla P&P di Pastorello) firmò per il Genoa convinto di giocarsi le proprie chances in serie A. Ma chiuso da Rubinho e Scarpi, finì per essere dirottato al Mantova dove ha chiuso la stagione addirittura in panchina. Campionato che ne ha abbassato di molto quotazioni e richieste di mercato.

FONTE: TGGialloblu.it
Condividi questo articolo:
Vota su WikioFav This With TechnoratiSalva su SegnaloVota su Fai InformazioneVota su DiggitaFurl this pageSegnala su ziczac
Add To Del.icio.usCondividi su MeemiMixx This

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaBenevento Romulo

#VeronaBenevento highlights


Wallpapers gallery