Dal 28 Luglio parte la CAMPAGNA ABBONAMENTI HELLAS VERONA 2008-2009: 110 Euro per la Curva, 160 Euro per la SUPERIORE OVEST.

Il comunicato ufficiale con cui la LEGA PRO accetta il ricorso della società di CORTE PANCALDO e ammette l'HELLAS VERONA al campionato di PRIMA DIVISIONE: COM. FIGC N. 19/A: AMMISSIONE HELLAS VERONA F.C. S.P.A. (documento .pdf leggibile con Acrobat Reader® ). Dal 28 Luglio partirà la nuova CAMPAGNA ABBONAMENTI dell'HELLAS VERONA; prelazione fino al 4 Agosto poi, dal 18 vendita libera. Abbonamento di CURVA SUD a 110 Euro, TRIBUNA SUPERIORE OVEST a 160 Euro. Presentato lo sponsor principale per l'HELLAS VERONA, si tratta dell'azienda GIALLO - Sistemi d'ombra di Verona; previsto un incentivo in caso di raggiungimento dei playoff. Video intervista a PREVIDI: L'amministratore unico giudica molto positivamente i primi riscontri che arrivano dalla squadra, parla di mercato e da il benvenuto al nuovo sponsor. CORI RAZZISTI di DOMENICA: Il quotidiano LEGGO prende posizione (fino a ieri ancora 'silenzio assordante' da parte de L'ARENA primo quotidiano cittadino) scrivendo fra l'altro 'Sarebbe bello se i tifosi “civili” alzassero la voce' augurio al quale da sempre mi unisco ahimè con scarsissimi risultati... Chiacchierata con REMONDINA sulle indicazioni provenienti dai primi 8 giorni di ritiro conditi da due (positive) amichevoli e con RAFAEL De Andrade, il portiere brasiliano appena tornato dalle ferie in terra natìa, figlio di DIRCEU (avete letto bene hi hi...), che dovrebbe prolungare ufficialmente il contratto la prossima settimana e si appresta con tantissimo entusiasmo a rivivere un'altra stagione, speriamo dall'esito migliore, con l'HELLAS VERONA.
- Il comunicato ufficiale con cui la LEGA PRO accetta il ricorso della società di CORTE PANCALDO e ammette l'HELLAS VERONA al campionato di PRIMA DIVISIONE: COM. FIGC N. 19/A: AMMISSIONE HELLAS VERONA F.C. S.P.A. (documento .pdf leggibile con Acrobat Reader® )

- Dal 28 Luglio partirà la nuova CAMPAGNA ABBONAMENTI dell'HELLAS VERONA; prelazione fino al 4 Agosto poi, dal 18 vendita libera. Abbonamento di CURVA SUD a 110 Euro, TRIBUNA SUPERIORE OVEST a 160 Euro. Presentato lo sponsor principale per l'HELLAS VERONA, si tratta dell'azienda GIALLO - Sistemi d'ombra di Verona; previsto un incentivo in caso di raggiungimento dei playoff.

- Video intervista a PREVIDI: L'amministratore unico giudica molto positivamente i primi riscontri che arrivano dalla squadra, parla di mercato e da il benvenuto al nuovo sponsor.

- CORI RAZZISTI di DOMENICA: Il quotidiano LEGGO prende posizione (fino a ieri ancora 'silenzio assordante' da parte de L'ARENA primo quotidiano cittadino) scrivendo fra l'altro 'Sarebbe bello se i tifosi “civili” alzassero la voce' augurio al quale da sempre mi unisco ahimè con scarsissimi risultati...

- Chiacchierata con REMONDINA sulle indicazioni provenienti dai primi 8 giorni di ritiro conditi da due (positive) amichevoli e con RAFAEL De Andrade, il portiere brasiliano appena tornato dalle ferie in terra natìa, figlio di DIRCEU (avete letto bene hi hi...), che dovrebbe prolungare ufficialmente il contratto la prossima settimana e si appresta con tantissimo entusiasmo a rivivere un'altra stagione, speriamo dall'esito migliore, con l'HELLAS VERONA.

- Commenta direttamente sul forum BONDOLA/=\SMARSA
- Tutte le info per raggiungere i gialloblù in ritiro dal 12 Luglio al 2 Agosto



RuoloNomeStato contrattoIntenzioni della società
ALL.REMONDINADef. 1 anno-
POR.CECCHINIPrimavera?
POR.FRANZESESarà il 2° portiere?
POR.LOSCHIPrestito (LUGANO)Rientra a VERONA?
POR.RAFAELComproprietàRinnovo?
POR.STRUKELJ? (TRIESTINA?)In prova
DIF.BERGAMELLIComproprietà (ATALANTA)-
DIF.CAMPAGNAPrestito (JUVENTUS)Diritto di riscatto della comproprietà
DIF.CASTELLANPrimavera?
DIF.COMAZZI-Ceduto (ANCONA)
DIF.CONTIPrestito (BARI)Diritto di riscatto della comproprietà
DIF.DIANDAPrestito (VIBONESE)Rientra a VERONA
DIF.DI BARIPrestito (TARANTO)Rientrato alla base
DIF.GERVASONIComproprietà (ALBINOLEFFE)Ceduto (ALBINOLEFFE)
DIF.GONNELLAPrestito (GROSSETO)Rientrato alla base
DIF.HURMEPrestito (UDINESE)'Bocciato' dal tecnico?
DIF.LOSETOPrestito (BARI)Diritto di riscatto della comproprietà
DIF.MORABITO?Non si vuole tenere
DIF.MORACCIComproprietà (CHIEVO)-
DIF.ORFEIIn scadenzaSi vorrebbe tenere
DIF.POLITTIComproprietà (UDINESE)Rinnovo
DIF.SIBILANO?Rinnovo?
DIF.TURATIComproprietà (CESENA)Ceduto (CESENA)
DIF.SMANIAPrestito (CANAVESE)Rientra a VERONA?
CEN.BELLAVISTA?Rinnovo?
CEN.CAMPISIComproprietà (ATALANTA)-
CEN.COLUCCI G.Comproprietà (CATANIA)Ceduto (CATANIA)
CEN.CORRENT?Rinnovo?
CEN.GARZONComproprietà (CHIEVO)-
CEN.GIRALDIPrimaveraPrestito (NOCERINA)
CEN.GRECOComproprietà (ROMA)Ceduto (ROMA)
CEN.HERZANComproprietà (LA SPEZIA)Ceduto (LA SPEZIA)
CEN.MANCINELLI?Rinnovo?
CEN.MINETTIIn scadenza? (MESSINA)Rientrato alla base
CEN.PAROLOComproprietà (CHIEVO)-
CEN.PIOCELLE-Rescissione consensuale
CEN.PUCCIOPrestito (INTER)Diritto di riscatto della comproprietà
CEN.VIGNAPrestito (AREZZO)Rientrato alla base
ATT.ANACLERIOPrestito (PERUGIA)Rientra a VERONA
ATT.ALTINIERPrestito (MANTOVA)Rientrato alla base
ATT.CISSÈPrestito (ATALANTA)Trattativa per rinnovo
ATT.DA DALTPrestito (TRIESTINA)Diritto di riscatto della comproprietà
ATT.DA SILVA-Rescissione consensuale
ATT.FODERAROComproprietà (VITERBESE)Ceduto (VITERBESE)
ATT.GIRARDIPrestito (CHIEVO)-
ATT.GOMEZ TALEBComproprietà (TRIESTINA)-
ATT.IAKOVLEVSKI-Rescissione consensuale
ATT.IUNCO-Ceduto (CHIEVO)
ATT.MORANTEPluriennaleNon si vuole tenere
ATT.PASTRELLOIn scadenza'Bocciato' dal tecnico?
ATT.SCAPINIComproprietà (PORTOGRUARO)-
ATT.STAMILLAPrestito (PIACENZA)Rientrato alla base
ATT.TIBONIComproprietà (ATALANTA)-
ATT.VRIZPrimavera?
ATT.ZEYTULAEV-Ceduto (PESCARA)

Lista dei calciatori svincolati al: 18/01/2008

LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
                  I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
                  I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza.



- Campagna abbonamenti 2008/2009
Sottoscrizioni da lunedì 28 luglio presso lo sportello n.1 dello stadio "Bentegodi"



- San Martino: Mancinelli, Puccio e Gomez col gruppo
Torna a lavorare con i compagni anche Rafael, rientrato venerdì scorso dal Brasile
La squadra gialloblù torna ad allenarsi a pieno ritmo, dopo aver goduto di mezza giornata di riposo a seguito dell’amichevole con la Fiorentina, disputata a Bolzano. Ieri gli uomini di Remondina hanno affrontato due sedute presso gli impianti sportivi locali. Per Corrent e compagni potenza aerobica al mattino, addominali e lavoro tecnico-tattico nel pomeriggio.

Mancinelli, Puccio e Gomez si sono riaggregati al resto del gruppo, dopo aver superato gli acciacchi della scorsa settimana. Anche il portiere Rafael è tornato a lavorare coi compagni, mentre Da Dalt ha svolto lavoro differenziato. Prossimo appuntamento fissato per oggi, sempre con una doppia seduta di allenamento.

- Fidas Verona nel ritiro gialloblù di San Martino
Una delegazione, guidata da Andrea Campara, si è recata in Val Passiria per incontrare la squadra
Una delegazione di Fidas Verona, guidata dal Presidente provinciale Andrea Campara, si è recata nello scorso fine settimana in Val Passiria per incontrare la squadra gialloblù. Molto amichevole l’accoglienza ricevuta dai responsabili della società, ben felici di continuare il rapporto di amicizia ormai decennale che lega i donatori di sangue di Fidas Verona all’Hellas.

Mister Remondina ed il suo secondo Luciano Bruni si sono mostrati molto interessati a tale incontro, garantendo massima disponibilità, e chiedendone altrettanta ai giocatori. Dopo le immancabili foto con il cappellino Fidas Verona, lo scambio di auguri in vista della nuova stagione ha suggellato la giornata con i componenti dell’organico scaligero.

- Giallo - Sistemi d'ombra sulle maglie dell'Hellas 2008/2009
Nella prossima stagione sportiva la squadra scaligera sarà affiancata da un nuovo main sponsor

FONTE: HellasVerona.it


- Hellas, presentato sponsor e campagna abbonamenti
La società di Corte Pancaldo ha presentato il nuovo sponsor, Giallo - Sistemi d'ombra e la campagna abbonamenti per la stagione 2008/09. Incremento del 10% suoi prezzi rispetto alla passata stagione. L'abbonamento intero in Curva Sud costerà 110 euro.
La società di Corte Pancaldo ha presentato questa mattina il nuovo main sponsor che capeggerà sulle maglie dell'Hellas Verona per i prossimi due anni. Con l'occasione è stata promossa anche la campagna abbonamenti. Incrementi del 10% per i tifosi gialoblù. La società XL Srl dal campionato 2008/09 sarà presente su tutti gli indumenti della compagine gialloblù, dalla Prima Squadra all'intero settore giovanile.



Giallo - Sistemi d'ombra era rappresentata dal General Manager, Paolo Galliani e da Romano Antonio.
"Siamo molto contenti di avere raggiunto questo accordo di sponsorizzazione con una società importante e prestigiosa com'è l'Hellas Verona - ha dichiarato Galliani - Siamo convinti che la società abbia operato bene in questo calciomercato e per questo abbiamo anche deciso di offrire un bonus in caso di promozione o del raggiungimento die playoff".

Campagna abbonamenti 2008/09
Avrà inizio il 28 luglio presso il botteghino n.1 dello stadio Bentegodi. La prelazione si terrà dal 20 luglio al 4 agosto con orario continuato dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle 19 e il sabato dalle ore 10 alle 13. La vendita libera inzierà il 18 agosto.

I prezzi interi
Curva sud 110 euro, Tribuna superiore ovest 160 euro, poltrone 190 euro, Poltronissime 220 euro, Poltronissime J 440 euro.


- Previdi: questo Verona non deluderà
L'Amministratore unico di Corte Pancaldo considera positive le prime indicazioni ricevute dall'amichevole contro la Fiorentina. Parla anche di mercato, sia in entrata che in uscita, dando infine il benvenuto al nuovo main sponsor. Vedi l'intervista.

FONTE: TGGialloblu.it


- «Hellas, la via è giusta»
Il tecnico Remondina soddisfatto dopo il pari con la Fiorentina: «Ho visto delle cose buone». Giovedì test con i greci.
Sulla retta via. Quella che segue l’Hellas, se si leggono le prime uscite stagionali. Non tanto il galoppo con i dilettanti della Val Passiria (4-0), quanto l’1-1 imposto alla Fiorentina dell’amato ex condottiero gialloblù, Cesare Prandelli, nella serata di domenica, al “Druso” di Bolzano.



In crescita. Un Verona che ha convinto, e che ha saputo replicare alla zampata iniziale di Alberto Gilardino con un’incursione, a 20’ dal termine, del baby Castellan. E Gianmarco Remondina può sorridere cautamente. «E’ stato senza dubbio un test favorevole - le parole a caldo del tecnico dell’Hellas - in cui ho visto delle buone cose». Dopo una settimana di lavoro, il Verona sta acquisendo una sua precisa fisionomia. A partire dal 4-3-3, modulo prescelto per l’impostazione tattica scaligera dal tecnico di Rovato. «Lo spunto iniziale è proprio questo - ammette Remondina - e, in passato, è stato lo schema che più mi ha soddisfatto. La linea che percorriamo quindi è quella vista proprio nelle prime esibizioni della squadra».

Altre uscite. Ora l’Hellas si sottoporrà a nuovi confronti, per misurare la condizione fisica e migliorare l’amalgama. Domani, a San Martino in Passiria, alle 17, è prevista l’amichevole con i greci del Kerkyra, squadra impegnata nel torneo cadetto ellenico. Domenica, sempre nella località che ospita il ritiro gialloblù, match con l’Alto Adige, che nella passata stagione ha disputato la C2.

Nota stonata. Nella positiva serata bolzanina, a creare dispiacere sono stati i cori di scherno rivolti da qualche esponente della tifoseria a Papa Waigo e all’altro senegalese Diakhate. «Fatti che si commentano da soli», ha tagliato corto Cesare Prandelli.

Ma non tutte le vie dell’Hellas sono “giuste”, come titoliamo qui sopra. Ed è davvero un peccato che una tifoseria così importante, storicamente e numericamente, non sia in grado di risollevarsi da quel pantano di razzismo nel quale da qualche anno i cosiddetti ultrà, o parte di loro, l’hanno fatta sprofondare. Anche domenica, mentre l’Hellas fermava sul pari la Fiorentina, dagli spalti di Bolzano questi tifosi hanno dato sfogo al loro ormai abituale show di ululati e di buu razzisti. Perché questo sono: razzisti alla deriva in cerca di un pretesto. L’Hellas è il pretesto. Sarebbe bello se i tifosi “civili” alzassero la voce.

FONTE: Leggo.it


- Guarda chi c’è... In Passiria arriva anche Aramini
Una domenica di sorprese per il presidente Arvedi. All’ora di pranzo, nell’hotel della Val Passiria, ha ricevuto la visita di Mario Aramini, l’ex direttore generale di Unicredit che ha la delega per vendere il Verona. Una presenza che non è passata inosservata come quella di Giovanni Galli, l’ex diesse gialloblù che ha incontrato il Conte a Bolzano.



- LA ROSA È AL COMPLETO.
SI È AGGREGATO AL GRUPPO ANCHE L’ESTREMO DIFENSORE GIALLOBLÙ. «NON HO MAI PENSATO DI ANDARE VIA»
Il Verona nel destino di Rafael. Il papà del portiere brasiliano si chiama Dirceu come il fantasista che giocò con Bagnoli
Corre, suda, fatica. Rafael non vuole perdere tempo, deve ritrovare subito la condizione e per farlo non ci sono molte alternative. «Lavoro, lavoro e lavoro...», ripete con un bel sorriso il portiere brasiliano. È arrivato solo venerdì in ritiro, il tempo per conoscere il nuovo tecnico, per salutare i compagni, poi subito in campo. Ha saltato le prime due amichevoli con i dilettanti della Val Passiria e con la Fiorentina ma sarà pronto per Coppa e campionato.

Un anno importante per Rafael...
«Sono contento di essere tornato qui. Adesso so che devo far bene, l’allenamento in ritiro è fondamentale per mantenere la condizione durante la stagione».
I portieri brasiliani devono fare un po’ di rodaggio prima di entrare nel clima del campionato italiano. È così anche per Rafael?
«Si gioca in modo diverso, il campionato italiano è tutta un’altra cosa rispetto a quello brasiliano. Più tattico, più duro. In Brasile forse c’è più qualità, c’è più attenzione al gesto tecnico ma qui conta anche la testa, la pressione psicologica è incredibile, il risultato è fondamentale».
Rafael ritrova Franzese, chi sarò il titolare?
«Sono a disposizione del mio allenatore e della squadra, tocca al mister decidere. Ovviamente farò sempre di tutto per partire dal primo minuto ma se andrà in campo Franzese sarò lo stesso il primo tifoso del Verona e continuerò ad impegnarmi per far cambiare idea al tecnico. Non voglio previlegi, partiamo tutti alla pari».
Che rapporto c’è con gli altri portieri?
«Buonissimo, abbiamo lavorato insieme per un anno, abbiamo condiviso tante sofferenze e questo ha cementato la nostra unione. Si lotta sempre per una maglia, questo è chiaro, ma prima di tutto siamo compagni di squadra, abbiamo un obiettivo comune. Alla base c’è grande rispetto».
È cambiato anche il preparatore dei portieri. Adesso c’è Massimo Marini...
«Avevo già lavorato con lui l’anno scorso, per una settimana, durante la gestione Sarri. È giovane, ha tanta voglia di far bene ma trova sempre il modo di fare una battuta, di scherzare. Ha smesso da poco di giocare e per questo capisce ancora di più le nostre esigenze. Si può lavorare anche con il sorriso, la tenuta psicologia è fondamentale per un portiere. Senza dimenticare, ovviamente, il lavoro fatto l’anno scorso con Dario Marigo, anche lui mi ha dato molto, tanti consigli utili per affrontare la mia prima stagione in Italia».
L’obiettivo di Rafael?
«Quello che mi spinge dal primo giorno che sono sceso in campo: devo migliorare sempre. In uscita, in porta, nella gestione della difesa e della squadra. L’anno scorso abbiamo preso pochi gol per una squadra che ha chiuso all’ultimo posto, quest’anno dobbiamo prenderne ancora meno. Ovviamente non contano solo i portieri ma possiamo dare un aiuto determinante. Non m’interessano le prestazioni personali, penso al risultato della squadra. In un campionato difficile come la serie C è fondamentale prendere pochissimi gol. Qualcuno prima o poi si riesce a farlo. Basta ripensare a quello che è successo l’anno scorso».
Le voci di mercato davano Rafael lontano da Verona. Ci sono stati dei problemi?
«Quando sono partito da Verona per tornare in Brasile ho parlato con Previdi e ho detto immediatamente che sarei rimasto, che il progetto per l’Hellas mi piaceva. So che c’è stata qualche richiesta, anche da squadre italiane, ma hanno parlato con il mio procuratore, io non ho mai sentito nessuno, sapevo fin dal primo giorno che sarei tornato all’Hellas».
Adesso è tutto risolto?
«Per quanto mi riguarda è tutto a posto, la settimana prossima la società firmerà l’accordo anche con il mio procuratore che rappresenta l’agenzia che ha il 50 per cento del mio cartellino».
Difficile lasciare il Brasile?
«Sto benissimo a Verona mi sono integrato alla perfezione. Ma San Paolo è la mia città, lì sono nato, lì vive la mia famiglia, la mia ragazza. È difficile partire, lasciare tutto e mantenere i contatti da lontano. Ma so anche che sono un professionista, questo è il mio lavoro».
Una scelta condivisa dalla famiglia?
«Certamente, mi stanno molto vicino. Mio padre si chiama Dirceu, come l’ex fantasista del Verona, si vede che l’Hellas è sempre stato nel mio destino. Mi ha trasmesso la passione per il calcio. Anche lui ha giocato tra i dilettanti e ancora adesso, a 56 anni, si diverte a rincorrere una pallone con gli amici tre volte la settimana. Lui è un »santista«, un tifoso del Santos, e ha realizzato un sogno quando ho indossato la maglia del club di Pelè. Il secondo sogno lo ha realizzato quando sono venuto a giocare in Italia. In Brasile ho anche un fratello, Vinicius. Ha 17 anni, ha giocato per un po’ a calcio ma ora ha smesso e studia. Lui è il mio punto di riferimento in patria. Se ho bisogno di qualcosa chiamo sempre lui».
Poi c’è anche una fidanzata...
«Sì, Camila. Viene in Italia ogni tre mesi e sta un po’ con me. Mi manca molto anche se ci teniamo in contatto via computer, con Skype, o telefonicamente. Abbiamo già fatto il fidanzamento ufficiale, in Brasile è un vero e proprio contratto prematrimoniale, e appena avrà finito di studiare all’università ci sposeremo. Magari l’anno prossimo».



- LE NEWS. MARKETING
Arrivano tre partner per l’Hellas
Il responsabile marketing del Verona ha chiuso tre tre accordi di fornitura ufficiale per la prossima stagione: i partner dell’Hellas saranno il laboratorio di analisi mediche Exacta di Vicolo Chiodo 8, il centro di scienze motorie Bernstein in Lungadige Attiraglio 34 e la Farmacia Lopriore che fornisce supporti medico-scientifici per il mondo dello sport e ha sede in via Etruria 13 a Roma.

POMERIGGIO DI RIPOSO. Archiviato il pareggio con la Fiorentina, la squadra allenata da Gian Marco Remondina ha iniziato una nuova settimana di lavoro in Val Passiria. Ieri (l'altro n.d.S.) mattina i gialloblù hanno svolto una seduta defaticante sul campo di San Martino. I giocatori impiegati a Bolzano hanno affrontato esercizi di «scarico» mentre Cristiano Mazzurana ha guidato il resto della squadra nel lavoro di forza. Nel pomeriggio Corrent e compagni sono rimasti a riposo, oggi riprenderanno l’attività con due sedute di allenamento.

LE AMICHEVOLI. Domani Corrent e compagni scenderanno in campo contro il Kerkyra, formazione che milita nella cadetteria greca, mentre domenica 27 i gialloblù affronteranno il Sudtirol Alto Adige, club di Seconda Divisione. Il fischio d’inizio di entrambe le sfide, che si giocheranno nell’impianto sportivo di San Martino in Passiria, è in programma per le 17.

DE SIMONE AL BASSANO. Domenico De Simone va al Bassano. L’ex centrocampista gialloblù ha firmato un contratto biennale con il club vicentino. Battuta la concorrenza del Perugia, ma soprattutto del Sorrento, che nei giorni scorsi sembrava aver messo una serie ipoteca sull'atleta che ha giocato l’ultimo anno con la Lucchese.

- WEEK END DI FESTA A SAN MARTINO.
SABATO E DOMENICA TANTISSIMI FEDELISSIMI DELL’HELLAS HANNO INVASO LA VAL PASSIRIA PER SOSTENERE CORRENT E COMPAGNI
Discoteca in piazza per i tifosi gialloblù
Musica, canti e cori fino a mezzanotte. Un week end diverso per il tranquillo paesino di San Martino. Sabato e domenica tantissimi tifosi veronesi hanno invaso la Val Passiria per seguire il lavoro della squadra di Remondina durante il ritiro e per sostenere i ragazzi in gialloblù nella sfida amichevole contro la Fiorentina di Prandelli. Prima striscioni e applausi al campo di allenamento poi la cena nei locali tipici a base di speck, formaggio e birra. Al tramonto i ragazzi del Villaggio hanno scaricato dal camper casse, impianto elettrico e una consolle da viaggio e hanno improvvisato una discoteca nel piazzale davanti all’Hotel Martinerhof, la struttura che ospita da tre anni il ritiro estivo del Verona.

In poco tempo sono arrivati in zona gran parte dei tifosi che avevano deciso di trascorrere il fine settimana in Val Passiria, non mancavano striscioni gialloblù, bandiere e sciarpe al collo. Il dee jay ha rispolverato tutti i classici della tradizione italiana da «Maledetta primavera» a «Siamo i watussi», da «Siamo i ragazzi di oggi» a «Notti magiche», l’inno dei Mondiali del ’90 cantato da Edoardo Bennato e Gianna Nannini. Di tanto in tanto si abbassava il volume dello stereo e salivano i cori per Corrent, per Sibilano, per Franzese.

Particolarmente gettonato «El segna semper lu, se ciama bomber Tiboni, se ciama bomber Tiboni...» oppure «Puccio Pilato, c’è solo Puccio Pilato». Dopo tanti anni è stata rispolverata anche la canzone dello scudetto cantata da Roberto Puliero e i tifosi hanno cercato di coinvolgere anche Luciano Bruni, un eroe del tricolore ora vice di Remondina alla guida dell’Hellas. La serata si è conclusa con tutti i giocatori al balcone e l’inno di Mameli cantato a squarciagola da tutti i presenti. Verso mezzanotte tutti a letto non prima di un trenino generale che ha coinvolto non solo i tifosi del Verona ma anche tanti ragazzi del luogo.

FONTE: LArena.it



- «ASPETTO ALTRE CONFERME»
Hellas>> Per Remondina i prossimi test saranno più probanti di quello con la Fiorentina. Testa bassa e pedalare. La prima settimana di lavoro «Ho individuato la posizione
giusta per ogni giocatore, ne abbiamo due per ruolo»

«Pareggiare con la Fiorentina? È stato confortante, ma le prove per noi più utili saranno quelle con le squadre della nostra categoria». Gian Marco Remondina getta acqua sul fuoco, non vuole illudersi e illudere nessuno rispetto al pari ottenuto con una squadra d’alta classifica di Serie A. Il giorno dopo Bolzano si gode la prima mezza giornata di riposo da quando è iniziato il ritiro in val Passiria.

Otto giorni di lavoro, che indicazioni ha tratto, mister?
«Positive. Fin da subito ho visto un gruppo unito e determinato, che metteva impegno e volontà in quello che faceva» Che tipo di lavoro ha svolto finora? «In una settimana sono riuscito ad individuare la miglior posizione in campo per ognuno. Ne abbiamo due per ruolo».
Mercato definitivamente chiuso quindi?
«Per ora sì, ma non escludiamo di intervenire ancora, qualora ve ne fosse bisogno, entro il 31 agosto».
Torniamo alle amichevoli, test utili anche all’allenatore per valutare i singoli e il collettivo.
«Con la Fiorentina mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra che non ha abbassato la testa contro un avversario più forte ed è riuscita a pareggiare, seppur in maniera fortuita. Giovedì e domenica affronteremo il Kerkyra (serie B greca) e il Fussballclub Sudtirol-Alto Adige (C2). Lì saremo noi a dover imporre il nostro gioco e a tenere il campo, saranno verifiche che mi daranno indicazioni maggiori».
Parliamo di portieri. Con la Fiorentina Franzese ha molto ben impressionato. Rafael, comunque, sarà il titolare?
«Vede, la mia fortuna è che arrivato a Verona non conoscevo nessuno. Quindi, nessuno può al momento considerarsi un titolare, nemmeno Rafael. Io sceglierò chi mi darà maggiori garanzie tecniche ma anche caratteriali. È ancora presto, in ogni caso, per fare valutazioni precise sui singoli, siamo nemmeno a metà del ritiro».
A Bolzano erano in duemila i tifosi al seguito.
«Mi ha colpito la fede e l’attaccamento dei veronesi all’Hellas, non solo il tifo degli Ultras, ma anche quello dei papà coi bambini che hanno la maglietta del Verona. Questi sono segni di vero amore per la squadra».

FONTE: DNews.eu




[OFFTOPIC]
TOUR de FRANCE: Dopo l'ennesima caduta, Damiano ci riprova ma gli va male pure stavolta! SCHLECK rimane MAGLIA GIALLA. NNUOTO&GOSSIP: Il re dei 100 STILE ammette 'Niente sesso alle olimpiadi'...
TOUR de FRANCE: Dopo l'ennesima caduta, DAMIANO ci riprova ma gli va male pure stavolta! SCHLECK rimane MAGLIA GIALLA. NUOTO&GOSSIP: Il re dei 100 Stile ammette 'Niente sesso alle olimpiadi'...
- Cunego ci prova ma cede Schleck resta in giallo
Il veronese si inserisce in una fuga con 28 corridori, arriva ad avere undici minuti di vantaggio sui big ma sulla salita della Bonette, il passo più alto d'Europa, viene raggiunto dal gruppo maglia gialla. Invariata la classifica generale. Nibali perde la maglia bianca. Domani arrivo in quota sull'Alpe d'Huez

- Magnini: voto di castità "Niente sesso ai Giochi"
La stella azzurra dei 100 stile libero racconta a Diva e Donna che andrà a Pechino con la fidanzata Cristiana, ma che prima delle gare non avrà rapporti: "Non cambia l'esito della prestazione, ma è meglio non rischiare"

FONTE: Gazzetta.it


Vita da ex: PAPA 'Station' WAIGO al LECCE?
- Lecce, il giorno di Papa Waigo
Quello di oggi potrebbe essere il giorno dell'ufficializzazione del trasferimento dell'attaccante senegalese N'Diayè Papa Waigo (24) al Lecce. Il cartellino del giocatore è in comproprietà tra Genoa e Fiorentina, società quest'ultima con la quale Papa Waigo si sta allenando. Il Lecce potrebbe quindi chiudere oggi per il promettente attaccante, valutato circa cinque milioni di euro. I giallorossi salentini avrebbero battutto la concorrenza di Chievo Verona, Reggina, Atalanta e Napoli.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com
Condividi questo articolo:
Vota su WikioFav This With TechnoratiSalva su SegnaloVota su Fai InformazioneVota su DiggitaFurl this pageSegnala su ziczac
Add To Del.icio.usCondividi su MeemiMixx This

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaBenevento Romulo

#VeronaBenevento Caracciolo


Wallpapers gallery