REMONDINA è dato come futuro allenatore dell'HELLAS quasi per certo ma TESSER stà recuperando, e se SARRI...

REMONDINA è dato come futuro allenatore dell'HELLAS quasi per certo ma TESSER stà recuperando, e se SARRI... REMONDINA il nuovo tecnico dell'HELLAS VERONA? In effetti tutti gli indizi portano a lui e anche i protagonisti confermano... Come abbiamo anticipato ieri, gli ad ambire alla panchina dell'HELLAS VERONA, sembrano rimasti in due: REMONDINA (il più gettonato) e TESSER (che sta rimontando) e che ammette di aver avuto contatti con la dirigenza di CORTE PANCALDO. Attilio TESSER è stato esonerato dal MANTOVA in questa stagione ma è ancora sotto contratto con la società virgiliana... Per VIGHINI l'arrivo di REMONDINA sulla panchina gialloblù è forse questione di ore... Cessione della società di CORTE PANCALDO: Alla conferenza stampa di ANDREOLI risponde (com'era prevedibile) il Conte ARVEDI che conferma il suo impegno almeno fino alraggiungimento della Serie B. Ora cortesemente, mettiamo da parte queste beghe da ' l'è tua l'è mia ' e concentriamoci sulla squadra della prossima stagione! Via PELLEGRINI se ne va anche CAVERZAN che saluta...
ALLENATORE: Tutti confermano l'HELLAS VERONA vicinissimo a Gianmarco REMONDINA, che ha al suo attivo due promozioni ed un esonero (in questa stagione a PIACENZA), ma in queste ore sembrano salire le quotazioni di Attilio TESSER (esonerato a MANTOVA ma ancora sotto contratto coi virgiliani). Di sicuro il prossimo allenatore dei gialloblù scaligeri sarà uno di loro, a meno che, spiazzando tutti, non si decida di dare un'altra possibilità a SARRI che al contrario di COLOMBA è ancora pagato dalla società di CORTE PANCALDO e, ameno che non trovi un'altra squadra nelle prossime due stagioni, lo sarà ancora a lungo.

PIERO ARVEDI: Torna a parlare un Conte 'stranamente' tranquillo, non fa proclami e si affida in tutto e per tutto a Nardino PREVIDI: conferma la stima per Davide PELLEGRINI, non vuole cedere la società almeno fino a quando non si raggiungerà la Serie B e mette il cuore in pace a tutti: FINO A QUANDO IL PRESIDENTE SARÒ IO DI FUSIONI NON VOGLIO NEMMENO SENTIR PARLARE! Grazie Conte...

Lista dei calciatori svincolati al: 18/01/2008

NomeStato contrattoIntenzioni della società
ALTINIERPrestito (MANTOVA)Rientra alla base
BELLAVISTA?Si vuole tenere
CISSÈPrestito (ATALANTA)Trattativa per rinnovo
COMAZZIPluriennaleNon si vuole tenere
CORRENT?Rimane ma a stipendio ridotto
DA SILVAPluriennaleNon si vuole tenere
DIANDAPrestito (VIBONESE)Rientra a VERONA
DI BARIPrestito (TARANTO)Rientra alla base
FODERAROPrestito (Viterbese)Rientra a VERONA
FRANZESE??
GARZONPrestito (CHIEVO)Trattativa per rinnovo
GERVASONIComproprietà (ALBINOLEFFE)Cedere la metà rimanente
GONNELLAPrestito (GROSSETO)Rientra alla base
GRECOComproprietà (ROMA)Trattativa
HERZANPrestito (LA SPEZIA)Rientra a VERONA?
HURMEPrestito (UDINESE)?
IUNCOComproprietà (CHIEVO)Trattativa/Buste
MANCINELLI?Rimane ma a stipendio ridotto
MINETTIIn scadenza?Non si vuole tenere
MORABITO?Non si vuole tenere
MORANTEPluriennaleNon si vuole tenere
ORFEIIn scadenzaSi vuole tenere
PASTRELLOIn scadenza?
PIOCELLEPluriennaleNon si vuole tenere
POLITTIComproprietà (UDINESE)Trattativa
RAFAELComproprietà (SANTOS)Trattativa
SIBILANO?Si vuole tenere
SMANIAPrestito (CANAVESE)Rientra a VERONA
STAMILLAPrestito (PIACENZA)Rientra alla base
TURATIComproprietà (CESENA)Rientra a VERONA?
VIGNAPrestito (AREZZO)Rientra alla base
ZEYTULAEVPluriennaleNon si vuole tenere

LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.

REMONDINA il nuovo tecnico dell'HELLAS VERONA? In effetti tutti gli indizi portano a lui e anche i protagonisti confermano...
- IL TOTOALLENATORE.
L’EX TECNICO DI SASSUOLO E PIACENZA POTREBBE PRENDERE IL TIMONE DEI GIALLOBLÙ NELLA PROSSIMA STAGIONE
Remondina pensa già all’Hellas «Ci sono stati dei contatti ma non c’è niente di ufficiale So che non è facile rinunciare a una piazza importante»
Ha dieci anni in meno e un fisico più atletico ma Gianmarco Remondina sembra il fratello minore di Gerard Depardieu, l’attore francese che ha portato al successo film come La signora della porta accanto, L’ultimo metrò e Cyrano di Bergerac. Hanno scelto due professioni diverse ma quelli che lo conoscono bene giurano che il tecnico di Rovato potrebbe sostenere tranquillamente un ruolo da duro in qualche film d’azione. Pignolo, determinato, deciso. Remondina vanta nel suo curriculum da allenatore due promozioni - dalla D alla C2 con la Canzese, dalla C2 alla C1 con il Sassuolo - e un esonero, l’anno scorso a Piacenza. Potrebbe essere lui il nuovo tecnico del Verona, l’identikit tracciato nei giorni scorsi da Nardino Previdi non lascia molti dubbi.


PrevidiRemondinaRemondina

Non c’è ancora la comunicazione ufficiale, il consulente tecnico del Conte Arvedi continua a ripetere che solo lui conosce il nome dell’allenatore e che non lo rivelerebbe neppure sotto tortura. Ma tutte le indicazioni portano a Remondina. «Sì, ci sono stati dei contatti - ammette l’ex allenatore di Sassuolo e Piacenza - ma non c’è niente di ufficiale. Manca tanto, tantissimo. Mi sembra normale che una società importante come il Verona si guardi in giro, avrà sentito anche altri allenatori».
Così come altri club si saranno già messi in contatto con Remondina. «Anche questo mi sembra ovvio - continua - se devo dire la verità qualcuno mi aveva chiamato anche qualche mese fa». Una dichiarazione che lascia la porta aperta soprattutto all’Hellas, il club di Corte Pancaldo non ha ancora deciso ma l’allenatore di Rovato attende una chiamata. «Non si può dire di no a una piazza così importante - spiega - sono stato a vedere l’andata dei play out e ho capito immediatamente che giocare al Bentegodi regala emozioni incredibile, che questa gente si merita la A. Ma non si può confondere il blasone con il campo. Nessuno può toccare la storia, la tradizione di una squadra che ha esaltato Verona nel mondo del calcio ma non si possono dimenticare i progetti. Mi sono sempre adattato ai giocatori messi a disposizione dalla società, non ho mai fatto richieste stratosferiche ma servono garanzie, un progetto condiviso».

In effetti blasone e progetti non sempre vanno d’accordo. Quanti errori sono stati fatti negli ultimi anni in nome della tradizione, proprio quella tradizione che in più di un’occasione non è stata rispettata da dirigenti senza scrupoli che hanno messo gli interessi davanti alla passione. Adesso si cerca di tornare indietro, di ridimensionare la gestione di una società che negli ultimi anni ha portato solo delusioni. Ma non sarà facile. I tifosi hanno già dato, chiedono programmi seri e risultati positivi. Senza perdere troppo tempo. A questo punto esonerato Davide Pellegrini e rescisso il contratto con Franco Colomba il Verona potrebbe definire già nei prossimi giorni l’accordo con il nuovo tecnico. «Stiamo operando per allestire una squadra competitiva - ha detto Nardino Previdi - bisogna solo aspettare qualche giorno per capire quali saranno le normative della C relative ai tesseramenti». In quest’ottica va vista anche l’attesa per la scelta dell’allenatore. «Ho parlato con molte persone - conclude Previdi - spero di non sbagliare o comunque farlo in minima parte. Vorrei prendere uno che arrivi almeno fino a giugno. Mutti? Un po’ anzianotto, lo escluderei a priori, non sarebbe consono ai progetti».

FONTE: LArena.it


Come abbiamo anticipato ieri, gli ad ambire alla panchina dell'HELLAS VERONA, sembrano rimasti in due: REMONDINA (il più gettonato) e TESSER (che sta rimontando) e che ammette di aver avuto contatti con la dirigenza di CORTE PANCALDO. Attilio TESSER è stato esonerato dal MANTOVA in questa stagione ma è ancora sotto contratto con la società virgiliana...
- Tesser: "Ripartirei volentieri da Verona"
Il nome del prossimo allenatore dell'Hellas? In pole per sedersi sulla panchina scaligera c'è Gianmarco Remondina, ex tecnico di Sassuolo e Piacenza. Ma nelle ultime ore le quotazioni di Attilio Tesser, esonerato lo scorso febbraio dal Mantova dopo il pareggio casalingo contro il Bari, sono in rialzo. Sarà comunque uno tra Remondina e Tesser a succedere a Davide Pellegrini. Nardino Previdi dovrebbe comunicare il nome del nuovo tecnico nei prossimi giorni, anche se non escluso che il dirigente di Corte Pancaldo, come ha già più volte dichiarato, prima decida di risolvere qualche situazione contrattuale.


PrisciantelliTesserTesser

"C'è stato un contatto con l'Hellas Verona, ma non diretto - ha dichiarato Attilio Tesser - Mi è stata chiesta la mia disponibilità, ma al momento mi sembra troppo prematuro parlarne. Tutto dipenderà dai programmi che la società ha intenzione di promuovere per il futuro". Tesser, legato ancora contrattualmente al Mantova del presidente Fabrizio Lori, ammette che "Verona è una piazza di serie A che si trova in serie C - sottolinea - Davanti a un progetto non avrei alcun problema a ripartire proprio da Verona".

- Previdi vuole il capitano della Fiorentina Primavera
Da Firenze rimbalza la notizia che Previdi ha mostrato un concreto interesse per il giovane attaccante viola Samuel Di Carmine
Prosegue in casa gialloblù la ricerca di giovani provenienti dai settori giovanili di club di Serie A da lanciare nel prossimo torneo di C. Da Firenze rimbalza la notizia che Previdi ha mostrato un concreto interesse per il giovane attaccante viola Samuel Di Carmine. Classe 1988, sotto la gestione di Prandelli ha debuttato in Serie A già nel 2006 a Torino e si è segnalato per il suo esordio con gol in Coppa Uefa contro l’Elfsborg. Capitano della Primavera viola di mister Bollini, ricopre il ruolo di attaccante centrale ma può disimpegnarsi anche come esterno grazie alle sue doti atletiche e tecniche. I numeri sono dalla sua parte e fanno ben sperare: sono infatti ben 23 i gol segnati dal giovane attaccante negli ultimi due campionati Primavera.

FONTE: TGGialloblu.it


Per VIGHINI l'arrivo di REMONDINA sulla panchina gialloblù è forse questione di ore...
- Hellas, l’arrivo di Remondina è solo una questione di ore
Questione di giorni, forse di ore e poi Nardino Previdi annuncerà il nome del nuovo tecnico dell’Hellas che sarà Gianmarco Remondina. Previdi (che è di Sassuolo...), conosce molto bene il valore del tecnico di Rovato avendolo visto all’opera proprio con la squadra modenese. La trattativa è stata confermata dallo stesso tecnico. E Previdi anche ieri ha ribadito. «Il nome lo saprete nelle prossime ore». Una cosa è certa: Nardino ha confermato ad Arvedi che condizione imprescindibile della sua collaborazione con il Verona è la scelta del tecnico. E dopo la sua “uscita” della settimana scorsa («per come la vedo io Pellegrini non è adatto a guidare la squadra della prossima stagione»), Previdi ha scelto la strada più difficile. La piazza è schierata in larga parte con il “salvatore-Pellegrini” e c’è il rischio che il lavoro di Remondina parta in difficoltà. Per questo è necessario una compattezza societaria che Previdi sta cercando di trovare anche con l’aiuto di Prisciantelli, suo braccio destro. «Stavolta - ha ribadito Previdi - non possiamo sbagliare nulla. Io non voglio cambiare quattro allenatori in una stagione come è già successo». Chiara invece la strategia per quanto riguarda la squadra: Prisciantelli ha visionato con attenzione le finali Primavera, concentrando l’attenzione su un giovane dell’Inter e uno della Sampdoria. Ancora top-secret i nomi.

FONTE: Leggo.it


ARVEDI-PREVIDIARVEDIAndreoli e l'avvocato Rigo

Cessione della società di CORTE PANCALDO: Alla conferenza stampa di ANDREOLI risponde (com'era prevedibile) il Conte ARVEDI che conferma il suo impegno almeno fino alraggiungimento della Serie B. Ora cortesemente, mettiamo da parte queste beghe da ' l'è tua l'è mia ' e concentriamoci sulla squadra della prossima stagione! Via PELLEGRINI se ne va anche CAVERZAN che saluta...
- PARLA ARVEDI IL CONTE DICE NO AGLI 8 MILIONI OFFERTI DA ANDREOLI E RILANCIA
«Vendo l’Hellas solo in Serie B» Il patron torna a parlare a due settimane dalla salvezza: ringrazia Pellegrini, dà fiducia a Previdi e smentisce l’ipotesi- cessione. No alla fusione «Con me presidente il Verona non si fonde con nessuno»
«Non vendo il Verona finché non lo riporto in B, e con Arvedi presidente l’Hellas non si fonde con nessuno». Piero Arvedi si è ripreso dopo l’intervento chirurgico della scorsa settimana e la sua voce è tornata a tuonare. Il presidente, due settimane dopo la rocambolesca ed esaltante salvezza conquistata col brivido, torna a parlare. Si è mosso con circospezione, soddisfatto del finale di stagione ma provato da un anno difficilissimo a livello personale: la squadra che non girava, la piazza arrabbiata, il tentativo di truffa subito, la salute che ne ha risentito. Come un angelo custode si è poi messo al suo fianco Nardino Previdi, che ha imparato a conoscere e di cui ora si fida ciecamente. Tanto da riuscire a mandar giù l’amaro boccone dell’esonero di Pellegrini, dal conte molto stimato. «A Davide auguro il miglior futuro possibile, lo considero un amico. Ci siamo visti anche due giorni fa. Previdi aveva da tempo deciso che il Verona doveva avere un altro allenatore per l’anno prossimo, è lui che stabilisce le cose e così è stato, anche se io sostenevo la candidatura di Pellegrini». Arriva Remondina? «Non so nulla, Previdi non mi ha fatto ancora un nome, lasciamolo lavorare».

«Mi fido di Previdi» Dopo le infauste parentesi con Cannella e Galli il conte Arvedi è ora più sereno. Nelle sue parole si sente la sicurezza di chi ha messo la sua squadra in mani sicure. «Sono tranquillo nel fidarmi di un uomo di esperienza come Previdi, ho fiducia che farà bene». Curiosa la risposta alla domanda se terrebbe qualche giocatore. «Nessuno in particolare». La rifondazione taglierà stipendi e resterà chi ha gran voglia di far rinascere le ambizioni dell’Hellas. Arvedi va con prudenza e non fa promesse. «L’anno scorso ho costruito una squadra per risalire e poi abbiamo visto com’è andata, ora taccio finché non si vedranno i risultati del mercato sul campo».

«Non vendo ad Andreoli» Il momento, immancabile, di stizza gli viene quando gli chiediamo la sua posizione in merito alla fantomatica fusione. «Arvedi non si fonde con nessuno! Voglio bene al Chievo come loro me ne vogliono, li rispetto ma di fusione non voglio sentir parlare». Per carità, cambiamo argomento, ma restiamo sul caldo. Andreoli ha detto che ha pronti 8 milioni da investire subito nell’Hellas. «Può offrirmene anche 30, ho preso l’Hellas in B e non lo vendo finché non lo riporto in quella serie. Inoltre, non mi considero il padrone del Verona, il mio intento è fare quello che desiderano i tifosi, che naturalmente vogliono salire in B». Parola di Arvedi, tifoso appassionato. A lui e a Previdi sono più che mai affidate le sorti del glorioso Hellas finito in cenere. A loro i tifosi dovranno affidarsi per ottenere il doveroso riscatto.

- Il saluto di Diego Caverzan
Altro addio in casa Hellas, quello di Diego Caverzan, secondo di Pellegrini, osannato dalla curva in ricordo dei vecchi tempi con la casacca gialloblù.

FONTE: DNews.eu




[OFFTOPIC]
Vita da ex: Pedro TROGLIO (quello di TROGLIO-CANIGGIA-CHIAMPAN per capirci) allenerà in ECUADOR. EUROPEI: La SPAGNA distrugge la RUSSIA, finisce 4 a 1! L'HELLAS perde ma è lo stesso: vincono le bandiere gialoblù della SVEZIA! ITALIA-OLANDA: L'UEFA conferma regolare il primo gol degli ORANGE ma desta numerose perplessità anche fra gli addetti ai lavori. DONADONI: Con la ROMANIA cambierò qualcosa... CALCIOMERCATO: VARGAS vicinissimo alla FIORENTINA, il NAPOLI vuole MAGGIO. FORMULA 1: Nonostante il pasticciaccio nell'ultimo GP e di conseguenza le 10 posizioni di penalità nel prossimo, HAMILTON rimane fiducioso nel futuro...
Vita da ex: Pedro TROGLIO (quello di TROGLIO-CANIGGIA-CHIAMPAN per capirci) allenerà in ECUADOR...
- UFFICIALE: Troglio al Barcellona di Guayaquil
L'ex calciatore di Lazio, Verona e Ascoli, Pedro Troglio, è il nuovo allenatore degli ecuadoregni del Barcellona di Guayaquil. Troglio ha allenato precedentemente il Gimnasia La Plata e l'Independiente.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


EUROPEI: La SPAGNA distrugge la RUSSIA, finisce 4 a 1! L'HELLAS perde ma è lo stesso: vincono le bandiere gialoblù della SVEZIA! Hi hi... ITALIA-OLANDA: L'UEFA conferma regolare il primo gol degli ORANGE ma desta numerose perplessità anche fra gli addetti ai lavori. DONADONI: Con la ROMANIA cambierò qualcosa... CALCIOMERCATO: VARGAS vicinissimo alla FIORENTINA, il NAPOLI vuole MAGGIO. FORMULA 1: Nonostante il pasticciaccio nell'ultimo GP e di conseguenza le 10 posizioni di penalità nel prossimo, HAMILTON rimane fiducioso nel futuro...
- Un, due, tre Villa. La Spagna fa paura
Travolgente prestazione dell'attaccante del Valencia, autore di una tripletta nel 4-1 sulla Russia. Palo di Zyrianov nel primo tempo, nel finale i gol di Pavlychenko, per la nazionale di Hiddink, e Fabregas

- Ibrahimovic punisce una Grecia anti-calcio
La squadra di Rehhagel riesce ad addormentare tre quarti di partita, mettendo in difficoltà la Svezia, che non pressa. Poi la prodezza del nerazzurro rovina tutto ai greci, che sono costretti a giocare e subiscono da Hansson il gol del definitivo 2-0

- Uefa: "1-0 Olanda regolare". Il ct tedesco: "Meravigliato"
Il segretario generale Taylor: "Van Nistelrooy era tenuto in gioco da Panucci. La posizione del difensore, anche se fuori campo, va considerata influente per la rilevazione del fuorigioco". Loew: "Sono sorpreso, Panucci era tagliato fuori dal gioco". Agnolin: "Fuorigioco netto"

- Donadoni: "Noi dominati? Una vostra valutazione"
Il c.t. si rivolge così ai giornalisti dopo la disfatta olandese: "Ci dispiace aver perso, ma questa brutta sconfitta ci dà anche tanta carica per le prossime due gare". Sull'ipotesi turnover: "Ci sta che cambi qualcosa, devo valutare la condizione fisica della squadra". E poi: "I titoloni su Lippi? Onestamente me li aspettavo"

- Vargas in viola a giorni. Maggio-Napoli si può fare
Il d.s. del Catania Lo Monaco: "Aspettiamo che il peruviano torni in Italia per chiudere la trattativa con la Fiorentina". Sul centrocampista della Samp serrata corte degli azzurri. E il procuratore ammette: "Sarebbe una destinazione gradita al giocatore"

- La ripartenza di Hamilton "Nessuno ci può fermare"
"L'incidente in Canada non ha scalfito la mia fiducia - dice Lewis -, nel weekend con la McLaren che avevamo a disposizione abbiamo distrutto tutti. Le 10 posizioni in meno al via di Magny-Cours? E' il regolamento e devo accettarlo, ma avrò motivazioni supplementari"

FONTE: Gazzetta.it
Condividi questo articolo:
Vota su WikioFav This With TechnoratiSalva su SegnaloVota su Fai InformazioneVota su DiggitaFurl this pageSegnala su ziczac
Add To Del.icio.usCondividi su MeemiMixx This

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli RÔMULO

#VeronaNapoli highlights

Wallpapers gallery