Nardino PREVIDI è alle prese con i 7 da cui ripartire nella ricostruzione dell'HELLAS VERONA, problemi con ORFEI e MANCINELLI

Nardino PREVIDI è alle prese con i 7 da cui ripartire nella ricostruzione dell'HELLAS VERONA, problemi con ORFEI e MANCINELLI. La società comunica ufficialmente che Antimo IUNCO è stato ceduto in via definitiva al CHIEVO (che era già comproprietario del giocatore brindisino insieme all'HELLAS VERONA). Ora attendiamo gli arrivi ufficiali di PAROLO, GIRARDI e GARZON; almeno due su tre dovrebbero arrivare a CORTE PANCALDO in comproprietà. Intanto tutti i giocatori hanno firmato le liberatorie per attestare che sono stati pagati; il VERONA userà questi documenti per iscriversi al prossimo campionato di C1. SIBILANO, BELLAVISTA e GARZON, almeno a parole, fanno apparire il rinnovo come una pura formalità: speriamo! Per ORFEI e MANCINELLI il discorso è molto diverso purtroppo... Si vedrà. HURME salterà la prima gara di COPPA ITALIA di C a causa dell'espulsione che subì in quel torneo ad inizio stagione. Possibile 'disturbo' per l'arrivo di GIRARDI in gialloblù: in queste ore si sarebbe inserito nelle trattative il VENEZIA anche se SENO, direttore sportivo dei lagunari, smentisce di aver avviato trattative ufficiali. Se davvero GIRARDI è l'obiettivo numero uno di PREVIDI non posso credere che Nardino abbia 'mollato' IUNCO alla società di CAMPEDELLI senza avere certezze in cambio... Cominciati ieri i colloqui fra PREVIDI ed i 7 elementi da cui si dovrebbe ripartire per rifondare il VERONA: RAFAEL, ORFEI, MANCINELLI, SIBILANO, BELLAVISTA, CORRENT e GARZON; per i veronesi CORRENT e GARZON potrebbe influire il fattore 'cuore': Nicola e Stefano oltre che professionisti sono pure tifosi della squadra scaligera ed è abbastanza improbabile che non trovino l'accordo. SIBILANO e BELLAVISTA hanno rilasciato ampie dichiarazioni in cui affermano che non dovrebbero esserci problemi per il rinnovo. Per RAFEL sembra tutto fatto anche se c'è l'incognita procuratori... I più distanti al momento sembrano ORFEI e sopratutto MANCINELLI. Il primo sta valutando un'offerta, tirata al massimo, della società di CORTE PANCALDO e dovrebbe accettare anche se obtorto collo, il secondo invece pare non ne voglia sapere.LEGA PRO: Nomi a parte, l'ex Lega di C ha ri-battezzato la C1 come Prima Divisione e la C2 come Seconda Divisione, le novità più grosse riguardano: - il nuovo sponsor tecnico (UMBRO) che sarà affiancato da altri due sponsor che daranno il loro nome alle 2 divisioni, - la composizione delle rose che, per la divisione che ci riguarda, dovrà essere formata da massimo 18 giocatori senza limiti di età ai quali affiancare tutti gli under 21 che si vogliono (per incentivare l'utilizzo dei giovani; dalla stagione 2009/2010 i giocatori senza limiti d'età potranno essere al massimo 14) - il meccanismo di distribuzione dei contributi in base al quale più giovane è il giocatore e più tempo viene utilizzato in prima squadra, più contributi verranno versati alla società di appartenenza (secondo delle percentuali cervellotiche e non ancora ufficiali)
- La società comunica ufficialmente che Antimo IUNCO è stato ceduto in via definitiva al CHIEVO (che era già comproprietario del giocatore brindisino insieme all'HELLAS VERONA). Ora attendiamo gli arrivi ufficiali di PAROLO, GIRARDI e GARZON; almeno due su tre dovrebbero arrivare a CORTE PANCALDO in comproprietà. Intanto tutti i giocatori hanno firmato le liberatorie per attestare che sono stati pagati; il VERONA userà questi documenti per iscriversi al prossimo campionato di C1. SIBILANO, BELLAVISTA e GARZON, almeno a parole, fanno apparire il rinnovo come una pura formalità: speriamo! Per ORFEI e MANCINELLI il discorso è molto diverso purtroppo... Si vedrà. HURME salterà la prima gara di COPPA ITALIA di C a causa dell'espulsione che subì in quel torneo ad inizio stagione.

- Possibile 'disturbo' per l'arrivo di GIRARDI in gialloblù: in queste ore si sarebbe inserito nelle trattative il VENEZIA anche se SENO, direttore sportivo dei lagunari, smentisce di aver avviato trattative ufficiali. Se davvero GIRARDI è l'obiettivo numero uno di PREVIDI non posso credere che Nardino abbia 'mollato' IUNCO alla società di CAMPEDELLI senza avere certezze in cambio...

- Cominciati ieri i colloqui fra PREVIDI ed i 7 elementi da cui si dovrebbe ripartire per rifondare il VERONA: RAFAEL, ORFEI, MANCINELLI, SIBILANO, BELLAVISTA, CORRENT e GARZON; per i veronesi CORRENT e GARZON potrebbe influire il fattore 'cuore': Nicola e Stefano oltre che professionisti sono pure tifosi della squadra scaligera ed è abbastanza improbabile che non trovino l'accordo. SIBILANO e BELLAVISTA hanno rilasciato ampie dichiarazioni in cui affermano che non dovrebbero esserci problemi per il rinnovo. Per RAFEL sembra tutto fatto anche se c'è l'incognita procuratori... I più distanti al momento sembrano ORFEI e sopratutto MANCINELLI. Il primo sta valutando un'offerta, tirata al massimo, della società di CORTE PANCALDO e dovrebbe accettare anche se obtorto collo, il secondo invece pare non ne voglia sapere.

LEGA PRO: Nomi a parte, l'ex Lega di C ha ri-battezzato la C1 come Prima Divisione e la C2 come Seconda Divisione, le novità più grosse riguardano:
- il nuovo sponsor tecnico (UMBRO) che sarà affiancato da altri due sponsor che daranno il loro nome alle 2 divisioni,
- la composizione delle rose che, per la divisione che ci riguarda, dovrà essere formata da massimo 18 giocatori senza limiti di età ai quali affiancare tutti gli under 21 che si vogliono (per incentivare l'utilizzo dei giovani; dalla stagione 2009/2010 i giocatori senza limiti d'età potranno essere al massimo 14)
- il meccanismo di distribuzione dei contributi in base al quale più giovane è il giocatore e più tempo viene utilizzato in prima squadra, più contributi verranno versati alla società di appartenenza (secondo delle percentuali cervellotiche e non ancora ufficiali)


Lista dei calciatori svincolati al: 18/01/2008

RuoloNomeStato contrattoIntenzioni della società
ALL.REMONDINADef. 1 anno-
POR.CECCHINIPrimavera-
POR.FRANZESE??
POR.LOSCHIPrestito (LUGANO)Rientra a VERONA?
POR.POMINIIn scadenza (SASSUOLO)?
POR.RAFAELComproprietà (SANTOS)Trattativa
DIF.CASTELLANPrimavera-
DIF.COMAZZIPluriennaleNon si vuole tenere
DIF.DIANDAPrestito (VIBONESE)Rientra a VERONA
DIF.DI BARIPrestito (TARANTO)Rientra alla base
DIF.GERVASONIComproprietà (ALBINOLEFFE)Cedere la metà rimanente
DIF.GONNELLAPrestito (GROSSETO)Rientra alla base
DIF.HURMEPrestito (UDINESE)?
DIF.MORABITO?Non si vuole tenere
DIF.ORFEIIn scadenzaSi vuole tenere
DIF.POLITTIComproprietà (UDINESE)Trattativa
DIF.SIBILANO?Si vuole tenere
DIF.TURATIComproprietà (CESENA)Rientra a VERONA?
DIF.SMANIAPrestito (CANAVESE)Rientra a VERONA
CEN.BELLAVISTA?Si vuole tenere
CEN.COLUCCI G.Comproprietà (CATANIA)Cedere la metà rimanente
CEN.CORRENT?Rimane ma a stipendio ridotto
CEN.GARZONPrestito (CHIEVO)Trattativa per rinnovo
CEN.GIRALDIPrimavera-
CEN.GRECOComproprietà (ROMA)Trattativa
CEN.HERZANPrestito (LA SPEZIA)Rientra a VERONA?
CEN.MANCINELLI?Rimane ma a stipendio ridotto
CEN.MINETTIIn scadenza?Non si vuole tenere
CEN.PIOCELLEPluriennaleNon si vuole tenere
CEN.VIGNAPrestito (AREZZO)Rientra alla base
ATT.ALTINIERPrestito (MANTOVA)Rientra alla base
ATT.CISSÈPrestito (ATALANTA)Trattativa per rinnovo
ATT.DA SILVAPluriennaleNon si vuole tenere
ATT.FODERAROComproprietà (VITERBESE)Rientra a VERONA
ATT.IAKOVLEVSKIPrimavera-
ATT.IUNCOCeduto (CHIEVO)-
ATT.MORANTEPluriennaleNon si vuole tenere
ATT.PASTRELLOIn scadenza?
ATT.STAMILLAPrestito (PIACENZA)Rientra alla base
ATT.VRIZPrimavera-
ATT.ZEYTULAEVPluriennaleNon si vuole tenere

LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
                  I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
                  I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza.



- Intensa giornata di lavoro per la società scaligera
Nardino Previdi ha incontrato diversi giocatori, che hanno firmato le liberatorie necessarie per l'iscrizione al campionato
Si avvicina l’inizio della nuova stagione sportiva, e non manca il lavoro per la società scaligera. Nella giornata di lunedì i tesserati dell’Hellas Verona si sono infatti recati presso la sede sociale di Corte Pancaldo, per firmare le liberatorie. Tali documenti, che attestano l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti fino al mese di aprile compreso, dovranno essere depositati presso la Lega al fine di effettuare l’iscrizione al campionato.



Risolta la comproprietà dell’attaccante brindisino Antimo Iunco, Nardino Previdi ha incontrato poi diversi calciatori per delineare le prospettive future. Primo fra tutti Lorenzo Sibilano, che in esclusiva per hellasverona.it ha rilasciato alcune dichiarazioni: "La società ha determinate necessità di ridimensionamento economico, con la volontà di restare qui voglio cercare di andare incontro alle esigenze. Definire l’accordo sarà pressochè una formalità, sono tranquillo, forte di altri due anni di contratto. Entrambe le parti hanno manifestato la volontà di continuare a lavorare insieme."

Al difensore ha fatto poi eco Antonio Bellavista, suo compagno ai tempi del Bari: "Sono attaccato in maniera viscerale a questa città ed alla tifoseria, mi è stato chiesto un piccolo gesto ed io non ho mostrato nessun problema. Voglio continuare a vestire questa casacca, ripagando sul campo i sacrifici fatti dalla società, e dare soddisfazioni alla piazza."

- Il Chievo Verona riscatta Antimo Iunco
L'attaccante classe 1984 passa definitivamente alla società di Luca Campedelli
Hellas Verona Football Club comunica di aver trovato un accordo con l’A.C. Chievo Verona per la risoluzione della comproprietà del giocatore Antimo Iunco. L’attaccante brindisino classe 1984 si trasferisce pertanto alla società di Luca Campedelli a titolo definitivo.

- Hellas Boys, Giovanni Orfei ospite d'eccezione
Il capitano della squadra scaligera incontrerà i ragazzi che partecipano al progetto del Settore Giovanile

- Sanzioni residue, ancora una giornata per Hurme
Il difensore finlandese venne espulso nella gara di ritorno dei Sedicesimi di Coppa Italia di Serie C



- IL CENTROCAMPISTA ALLO SCOPERTO.
OGGI IL GIOCATORE VERONESE INCONTRERÀ PREVIDI PER DISCUTERE DEL FUTURO, MA NON DOVREBBERO ESSERCI PROBLEMI
Garzon dà l’esempio «Io mi sacrifico» «Riduco volentieri l’ingaggio, ma spero che la società sappia trattenere anche Corrent Bellavista e Sibilano. Ne abbiamo bisogno»
Chievo e Verona hanno trovato un accordo nella definizione del futuro del play: comproprietà «I soldi non sono un problema se non viene meno la dignità e il rispetto tra chi si confronta»

A volte serve dare il buon esempio. C’è sempre qualcuno che esce dal gruppo e alza la mano. Temerario, audace, impavido, magari incosciente. «Io preferisco definirmi passionale». Stefano Garzon sta ai bordi di una piscina. Anche lui combatte il caldo come può. A Verona è scoppiata l’estate. Aria fritta, caldo soffocante. Meglio correre ai ripari. Anche quelli dell’Hellas hanno pensato la stessa cosa. E il direttore, ora presidente Nardino Previdi ha sentenziato: «Cambiamo formula: tagliamo chi non serve, teniamo chi si sacrifica. Parlerò con tutti. C’è un progetto da sposare. Chi non vuole…troverà posto per giocare nel mio cortile». Parole chiare, le intenzioni lo sono ancora di più in casa del clun di Corte Pancaldo. Dopo le pene patite la scorsa stagione non si può più scherzare. Anzi, nessuno ha voglia di farlo. E qui rispunta Garzon. Veronese, tifoso del Verona, un cuore tutto gialloblù. Oggi (ieri n.d.S.) Stefano incontrerà Previdi nel tardo pomeriggio. Hellas e Chievo hanno già deciso per la comproprietà. Il ragazzo vuole restare in C1 a spazzar via inquietudini e timori. E riuscire magari a togliere il velo di fuliggine che si è posato sul capo del vecchio Hellas. Centenario alla caccia delle ispirazioni dei bambini. Garzon ci sguazza nel mondo Hellas. E adesso che arriva il momento della verità...



Stefano, come andrà a finire?
«Dico la mia? Non dovrebbero esserci problemi. Mi sono già arrivate indicazioni importanti. Io voglio restare qui. Penso, tra l’altro, di non dire niente di nuovo. Verona è sempre stata la mia prima scelta» .
Accetterà il taglio dell’ingaggio?
«Mi sono fatti un’idea di quel che può succedere. Ho parlato con il Chievo e il mio procuratore. Per il bene del Verona, una riduzione può essere anche contemplata. Indicativamente, so a quello che vado incontro. E non penso che la società voglia cambiare le carte in tavola adesso che tutto è quasi fatto».
L’Hellas ripartirà da lei?
«Mi auguro. Ma spero di non essere l’unico. Qui c’è bisogno di ragazzi svegli, di gente che al momento giusto non si è nascosta, e ha lottato fino in fondo per il bene del Verona. La salvezza non è arrivata per caso. Ricordiamocelo. E spero che tutti ricordino le facce di quelli che hanno sofferto per il Verona».
I nomi?
«Bellavista, Sibilano, Corrent...».
Non tutti, però, potrebbero approvare il nuovo progetto di Previdi, non crede?
«Mi rendo conto che chi ha stipulato un contratto magari più ‘importante’ del mio si possa trovare in difficoltà. E qui ognuno è libero di fare le proprie considerazioni. Quando pensi di valere la cifra per la quale sei stato contrattualizzato, e giusto che tu faccia tutte le considerazioni del caso, prima di prendere una decisione. Ripeto: non spetta a me parlare degli altri».
Fissiamo il concetto: lei ci sta?
«Sono pronto a sacrificarmi per il Verona. Sono tifoso, amo l’Hellas, mi auguro di restare ancora a lungo. Credo anche non ci saranno sorprese da parte della società per quanto riguarda il nostro rapporto».
Chi approva il progetto, però, ha il sacrosanto diritto di chiedere qualcosa
«…torno sul discorso di prima. Riuscire a trattenere a Verona i giocatori più utili alla causa sarebbe davvero importante. Da tifoso dico: si è sofferto troppo, per iniziare a soffrire ancora».
Chievo e Verona si sono già dette tutto?
«Penso non ci siano problemi. Poi non sta a me dirlo. Ma quando mi è stato chiesto cosa volevo fare, ho dato ampia disponibilità per restare a Verona».
Che cosa dirà a Previdi?
«Penso che il presidente sappia già tutto. Voglio sacrificarmi per il Verona. In maniera ragionevole e dignitosa».

- Previdi incontra Sibilano in sede
Un’agenda fitta di appuntamenti. Nardino Previdi ha fretta e voglia di capire come andrà a finire. Il presidente, soprattutto, vuole guardare in faccia i sette ragazzi da Hellas. Quelli che ha scelto per la rifondazione. Ricordiamoli: Rafael, Orfei, Mancinelli, Sibilano, Bellavista, Corrent e Garzon. Dell’ultimo si è parlato a parte. Con gli altri il presidente ha già abbozzato qualche discorso.

Oggi (ieri n.d.S.) Don Nardino incontrerà Garzon e Sibilano. Il difensore vanta un contratto importante. Gli verrà proposto un taglio sensibile. Che cosa farà Sibilano? Dipende dal tipo di decurtazione gli verrà proposta. Dipende anche dai richiami del mercato. E Bellavista? E’ vicinissimo alla riconferma. Prima del ‘rompete le righe’ il centrocampista aveva avuto un approccio con la società, che le parti avevano definito positivo. Oggi (ieri n.d.S.) la verità.



E veniamo a Marco Mancinelli: qui la situazione pare essere più complicata. C’è distanza di vedute, e si potrebbe arrivare ad un nulla di fatto. In quanto a Nicola Corrent, il centrocampista veronese si porta appresso un ingaggio davvero importante. Seguendo la nuova logica di ripianificazione dei costi imposta da Previdi, Nicola potrebbe trovarsi di fronte ad un sacrificio da ‘grande tifoso’.

In quanto a Giovanni Orfei, il difensore a giorni darà una risposta definitiva. Il club di Corte Pancaldo è stato molto chiaro con lui. Si gioca così una partita a carte scoperte. Chiusura dedicata a Rafael. Dovrebbe essere il portiere dell’Hellas anche l’anno prossimo. Sempre che Verona e l’agenzia di procuratori sudamericani che ha in possesso l’altra metà del suo cartellino sappiano trovare un accordo equilibrato. E adesso viene il bello.

FONTE: LArena.it


- Seno: Girardi ci piace ma non l'ho chiesto a Sartori
L'attaccante del Chievo dovrebbe vestire la maglia del Verona nella prossima stagione. Ma anche il Venezia adesso s'infila nella trattativa. Il diesse dei lagunari Seno ha però smentito di aver già intavolato una trattativa con Sartori.

Ora il Verona rischia di perdere Girardi: l'attaccante del Foligno, appena riscattato dal Chievo, è il principale obiettivo di mercato di Previdi e del Verona. L'affare rientra nella cessione della metà di Iunco (di proprietà dell'Hellas) al Chievo, in cambio di Parolo, Garzon e appunto il prestito di Girardi. Ma nella trattativa nelle ultime ore si è inserito il Venezia. Andrea Seno, diesse veneziano ha confermato: "Girardi è un giocatore che ci interessa. Ma non ho ancora parlato con Sartori".

FONTE: TGGialloblu.it


- Hellas, le quattro “spine” di Previdi
Quattro “spine” che Previdi dovrà cercare di risolvere in fretta: Orfei, Bellavista, Sibilano e Mancinelli non sanno ancora se faranno parte del nuovo Hellas. A Orfei la società ha offerto un contratto bassissimo (si parla di una cifra attorno ai 30 mila euro). Il giocatore non sembra intenzionato ad accettare. Discorso diverso per Bellavista. Il centrocampista s’incontrerà oggi con Previdi e dovrebbe firmare. Ieri Sibilano e Previdi si sono incontrati: il difensore ancora non conosce l’entità del ridimensionamento che la società gli proporrà. Lontanissima la posizione di Mancinelli.

FONTE: Leggo.it



- VARATE LE NUOVE REGOLE CHE VALORIZZERANNO I GIOVANI
La “linea verde”di Previdi sarà premiata dalla Lega di C. Nella prima divisione sarà possibile tesserare diciotto giocatori senza limiti di età più un numero illimitato di
Under 21. Previsti anche contributi in denaro.

La Lega Calcio di Serie C si rinnova e l’Hellas si adegua. Nei giorni scorsi il consiglio direttivo ha deciso di chiamarsi Lega Italiana calcio professionistico. L’obiettivo principale è di valorizzare l’utilizzo dei giovani, e ciò si sposa appieno con la politica del presidente tuttofare Previdi, che da tempo ha promesso una squadra “verde”. La Lega Pro prima divisione sarà divisa nei due gironi A e B, e la Lega Pro seconda divisione organizzata nei tre gironi A, B e C. Non muteranno il numero delle squadre ed il meccanismo promozioni-retrocessioni. Per quanto riguarda la composizione delle rose, nella prima divisione una squadra potrà tesserare 18 giocatori senza limiti di età, più tutti gli Under 21 che vuole. Nella seconda divisione potranno essere tesserati 15 giocatori senza limiti di età più illimitati Under 21. Il meccanismo di distribuzione dei contributi, non ancora ufficiale, prevede che un giocatore farà guadagnare il contributo alla società se sarà utilizzato per almeno trenta minuti, e l’entità varierà a seconda dell’età. I nati nell’87 faranno guadagnare alla società l’80% del gettone base, quelli dell’88 il 100%, quelli dell’89 il 120%, quelli del ’90 il 140%.

Oggi intanto si apre una settimana che deciderà le sorti dei “vecchi”. Previdi incontrerà Sibilano e Bellavista con l’obiettivo di tenerli e salvo sorprese così sarà. Anche Orfei pare vicino al rinnovo nonostante debba ingoiare il rospo di un netto abbassamento di stipendio. Spunta il giallo Girardi. Voci di corridoio lo danno come il principale obiettivo del Venezia, nonostante l’attaccante rientri nei piani di Previdi.

FONTE: DNews.eu




[OFFTOPIC]
EUROPEI: In SPAGNA è festa grande per l'accesso alle semifinali di ARAGONES ed i suoi. DONADONI pensa alle dimissioni? Nemmeno per idea! La prima semifinale che opporrà la GERMANIA alla TURCHIA potrebbe presentare problemi di ordine pubblico, speriamo prevalga intelligenza e rispetto sportivo... TENNIS TORNEO di WIMBLEDON: FEDERER in scioltezza ma anche SEPPI non si fa pregare... Vita da ex: Nico PULZETTI conteso da LAZIO e NAPOLI. Per abbonarsi alla PRO SESTO basterà un tozzo di pane... Ezio GLEREAN va 'fuori dal coro' criticando le novitàù apportate dalla LEGA PRO...
Vita da ex: Nico PULZETTI conteso da LAZIO e NAPOLI. Per abbonarsi alla PRO SESTO basterà un tozzo di pane...
- Agente Pulzetti: «Lazio favorita sul Napoli»
Il destino del giocatore è sempre più biancoceleste. Ma c'è anche il Napoli
... «L’anno scorso il Napoli era tra le squadre che seguivano Nico, poi il Verona ha scelto di fare un’operazione con il Livorno e tutto è saltato. Pulzetti è un giocatore duttile e prezioso tatticamente - ha concluso l'agente - il suo vero ruolo è in un centrocampo a tre, quest’anno però ha giocato anche da esterno».

- Pro Sesto, abbonarsi costa 20 euro
Un euro a partita, il costo di un caffè, per chi vorrà sostenere tutto l'anno i lombardi
Per chi invece vorrà sedersi nei distinti dovrà spendere 40 euro. Un prezzo a dir poco interessante, per un torneo che vedrà protagoniste squadre come Verona, Padova, Foggia e Cremonese.

FONTE: CorriereDelloSport.it


Ezio GLEREAN va 'fuori dal coro' criticando le novitàù apportate dalla LEGA PRO...
- Il tecnico critica la “rivoluzione” della vecchia serie C: «E la qualità dei campionati scadrà»
Glerean: «Scatterà la caccia ai ragazzini»

FONTE: Leggo.it


EUROPEI: In SPAGNA è festa grande per l'accesso alle semifinali di ARAGONES ed i suoi. DONADONI pensa alle dimissioni? Nemmeno per idea! La prima semifinale che opporrà la GERMANIA alla TURCHIA potrebbe presentare problemi di ordine pubblico, speriamo prevalga intelligenza e rispetto sportivo... TENNIS TORNEO di WIMBLEDON: FEDERER in scioltezza ma anche SEPPI non si fa pregare...
- Aragones è il re di Spagna. E il c.t. incorona Casillas
Dopo la vittoria sull'Italia ai quarti di Euro 2008, è il momento d'oro del commissario tecnico che ha battuto tutti i record alla guida delle furie rosse. Lui esalta il portiere: "E' un vero capitano, un fenomeno". Su Fabregas: "Diventerà un fuoriclasse, ma può migliorare la fase difensiva"

- Donadoni: "Dimissioni? Neanche per sogno"
Il c.t. azzurro il giorno dopo l'eliminazione: "Non è un rigore sbagliato a far cambiare il mio parere su un Europeo, sarei uno stupido"

- Germania-Turchia fa paura. Loew: "Prevalga l'amicizia"
Mercoledì i tedeschi si giocheranno l'accesso alla finale di Vienna, ma in patria c'è qualche apprensione legata all'ordine pubblico: i turchi sono oltre due milioni. Il c.t. Loew: "Ho allenato nel loro paese e ho imparato molto". La stampa lancia messaggi di pace: "Facciamo festa insieme"

- Federer, partenza lanciata. Seppi sorriso dell'Italia
Lo svizzero apre Wimbledon 2008 superando Hrbaty, che lo aveva battuto nei due precedenti confronti, 6-3 6-2 6-2, in scioltezza. L'altoatesino ha piegato il tedesco Kamke 5-7 6-3 6-2 6-4. Esordio vincente per Serena Williams

FONTE: Gazzetta.it
Condividi questo articolo:
Vota su WikioFav This With TechnoratiSalva su SegnaloVota su Fai InformazioneVota su DiggitaFurl this pageSegnala su ziczac
Add To Del.icio.usCondividi su MeemiMixx This

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaBenevento Romulo

#VeronaBenevento highlights


Wallpapers gallery